Palm Treo 600 e 650 alla sbarra

L'azienda statunitense è stata denunciata da tre consumatori per i numerosi difetti riscontrati negli smartphone Treo. L'agguerrito trio vuole il ritiro immediato dal mercato delle linee 600 e 650


Santa Clara (USA) – Mario Palza, Charles Boulais e Nissa Gay, tre possessori di smartphone Treo 600 e 650, hanno denunciato Palm per i troppi difetti riscontrati nei loro modelli e per cercare di bloccarne l’ulteriore commercializzazione sul territorio statunitense. L’Alta Corte dello stato della California, nella contea di Santa Clara, sarà chiamata a decidere sulla questione.

Gli utenti hanno dichiarato che i dispositivi hanno problemi di connessione al network mobile , e che la qualità del segnale sonoro, nonché la stabilità della connessione, sono insoddisfacenti. Per questi motivi si aspettano di essere rimborsati dei danni auspicando il richiamo dal mercato dell’intera linea Treo .

Dopo un attento controllo, i tre querelanti hanno dichiarato di aver concluso che i Treo 600 integrino speaker scandenti e che il Treo 650 mostri evidenti problemi a livello software, dati i quotidiani crash di sistema. “Secondo noi questo genere di problemi riguarda un buon numero di prodotti commercializzati da Palm, e le responsabilità non sono certamente degli operatori mobili”, ha dichiarato Ira Rothken, l’avvocato che sta seguendo la causa.

Risolvere la questione con l’assistenza Palm non è sembrata la soluzione migliore, soprattutto perché, a detta dei tre consumatori, l’azienda statunitense sarebbe intervenuta solo cambiando i prodotti con medesimi modelli difettosi.

Palm non si è ancora espressa ufficialmente, ma secondo Todd Kort, analista presso Gartner , se realmente tutta la linea avesse sofferto di questi difetti gli stessi operatori, che distribuiscono il prodotto con servizi di abbonamento, si sarebbero affrettati a ritirarlo dal mercato. Un po’ come ha fatto T-Mobile USA all’inizio dell’anno con lo smartphone HP Ipaq h6315 .

“Nel primo anno fiscale di commercializzazione, terminato lo scorso agosto, Palm ha venduto non meno di 480 mila Treo. Di questi il 90% appartenevano alla serie 650 , lanciata nell’ottobre del 2004. I 600 sono stati presentati nel 2003 dalla Handspring, che poi è stata acquista dalla Palm. Qualche dubbio sulla questione è lecito”, ha dichiarato Kort.

D.d.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Peccato che ci voglia Netware
    Se il nuovo ZENWorks assomiglia al vecchio, per sfruttarne le funzionalità occorre che i client si aggancino a una rete Netware, con tutto ciò che si porta dietro.Significa, nella maggior parte dei casi, installarsi una infrastruttura NDS/Netware dove è già quasi certamente presente una infrastruttura Active Directory. In realtà molti clienti stanno facendo il percorso inverso consolidandosi sulla infrastruttura Active Directory e abbandonando Netware.Anche se fosse vero che si riduce il TCO gestendo la rete Windows da Linux (cosa in realtà falsa secondo gli analisti ma anche il buon senso dice che se ho una intera rete Windows il TCO della macchina di gestione è ininfluente nel computo totale) la soluzione proposta da Novell si porta inevitabilmente dietro tutti i costi di una implementazione di una doppia infrastruttura.Questo significa che sempre di più i nuovi prodotti Novell sono indirizzati alla fidelizzazione dei già pochi nostalgici rimasti. IDC nel 2003 contava in 2.000.000 i server Novell rimasti al mondo e prevedeva che sarebbero scesi a 1.600.000 entro il 2005. Non ho i dati aggiornati, ma una previsione di calo del 20% in due anni è comunque indicativa.
    • pikappa scrive:
      Re: Peccato che ci voglia Netware
      Non penso sia + così, anche perchè lentamente anche novell sta abbandonando netware, o meglio sta integrando alcune delle sue tecnologie su Linux, dunque sarebbe veramente assurdo dover tirar su una infrastruttura parallela ad AD per poter gestire anche le macchine windows
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato che ci voglia Netware
      Zenworks, gia dalla versione precedente poteva funzionare senza Netware.
    • marchino scrive:
      Re: Peccato che ci voglia Netware
      Ma invece di sparare a vanvera come troll, perchè non vi informate prima di dire emerite minchiate??
  • Anonimo scrive:
    una grande novità!
    io, col mio modestissimo desktop del 1999 e mandrake 10.0 usando rdesktop, vnc, telnet e ssh faccio lo stesso :-D
    • doppiaemme scrive:
      Re: una grande novità!
      E gestisci anche il patching e la sw distribution per una rete miglialia di client windows e/o linux come può fare Zenworks?.....
  • Anonimo scrive:
    Bella strategia.
    a quanto sembra novell imbocca strade interessanti, ma quel che crea rimarra' open o sara' un altro programma che rimarra' confinato in una sola versione linux?
Chiudi i commenti