PDF e Flash, connubio pericoloso

Scoperta una vulnerabilità in Adobe Acrobat e Acrobat Reader che potrebbe rivelare dati sensibili presenti sui computer degli utenti. Si attende la patch ma l'exploit è già arrivato


Roma – Un bug scoperto all’interno del noto Acrobat e del diffusissimo Acrobat Reader di Adobe potrebbe permettere a cracker spioni di ficcare il naso in milioni di PC.

Il problema, come descritto da Secunia in questo advisory , risiede nel modo in cui le versioni 6 di Acrobat e Reader per Windows gestiscono i contenuti Flash (.swf) inclusi in un documento PDF: questi software scrivono infatti il file “.swf” in una cartella temporanea e ne eseguono il contenuto con gli stessi privilegi dell’utente locale. Tale caratteristica, considerata dagli esperti di sicurezza una seria vulnerabilità, potrebbe essere sfruttata da un sito Web malevolo per accedere, attraverso un file PDF costruito ad hoc, ai file che si trovano sull’hard disk dell’utente, inclusi cookie e log contenenti dati sensibili.

Secunia ha classificato il problema di media gravità, tuttavia a preoccupare gli esperti c’è il fatto che mentre su Internet è già stato pubblicato un exploit, al momento Adobe non ha ancora rilasciato nessuna patch: quando disponibile, questa potrà essere scaricata e installata in automatico attraverso la funzione di aggiornamento integrata nelle applicazioni di Adobe.

Temporaneamente gli esperti di sicurezza suggeriscono di disattivare Javascript in Adobe Acrobat e Adobe Reader.

Una dimostrazione della vulnerabilità si trova qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Apple: 73,47% di market-share dei troll
    Ma come cacchio è che siete votati a un brand? Capisco essere votati ad una ideologia, ma incacchiarvi perchè tutti vi dicono che il mac ha il 5% del mercato dei computer e nessuno vi dice che l'ipod ha l'82% del mercato dei player portatili è da malati: cosa vi frega a voi se una certa marca vende o non vende? Capisco magari che uno vuole affermare che il proprio computer è il più bello, ma se magari manco ce l'avete l'ipod (oppure al viceversa) cosa ve ne frega. O devo pensare che tutti quelli che hanno l'ipod hanno anche il mac? E in quel caso, non sarebbe come a dire che uno che compra apple lo fa perchè è un fissato di quella marca? Meglio sperare che le vendite di mac e di ipod siano scorrelate, e in quel caso, allora, che vi frega di correlarle.
  • Anonimo scrive:
    LOTTARE, LOTTARE, LOTTARE
  • Anonimo scrive:
    iPod = 82% di market-share dei Player
    com'è che non lo dite ?
    • Anonimo scrive:
      Re: iPod = 82% di market-share dei Player
      Forse perchè non è vero?
      • Anonimo scrive:
        Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
        - Scritto da: Anonimo
        Forse perchè non è vero?Forse perchè non è un Portable Media Player ma solo un player audio? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: iPod = 82% di market-share dei Player
        o forse lo è :http://news.com.com/Its+all+about+the+iPod/2100-1041_3-5406519.htmlhttp://quote.bloomberg.com/apps/news?pid=10000103&sid=a58iozj_2jXM&refer=us"The iPod had an 82 % share of the market in U.S. retail stores in the 12 months ended in August, up from 64 % in the same period a year earlier, and 33 % two years ago, according to Port Washington, New York-based NPD Group Inc."
        • Anonimo scrive:
          Re: iPod = 82% di market-share dei Player

          The iPod had an 82 % share of the market in U.S.no, non è più vero: quella è la percentuale su 12 mesi fino ad agosto. I dati attuali (mese di settembre) danno la quota al 92%. Seguono Creative e Archos, poco sotto il 4% a testa. E comunque il mercato dei player "solo audio" credo sia diverso da quello dei player "principalmente video e audio se proprio ti serve c'è anche quello".
    • Anonimo scrive:
      Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
      che ipod sia molto diffuso non lo nega nessuno, ma vorrei capire il perchè.insomma sono molto ignorante, io un amico che ne ha uno, quello normale, non quello mini, ma non mi sembra che sia un lettore mp3 con hd come tanti altri. insomma cosa ha di così di particolare? ripeto non voglio generare un flame, ma vorrei capire grazie a queli caratatristiche è diventato così popolare?il colore, il fatto che sia bello, che sia americano, che sia stiloso cosa insomma?attendo fiducioso qualche buon commento che mi spieghi il motivo di tale successo e complimenti a chi ovviamente lo ha inventato
      • antinua scrive:
        Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
        e' dannatamente semplice da usare...e 20 - 40 Gb da portare dietro non fanno mai male... io lo uso anche come disco esterno dato che spesso faccio assistenza a domicilio e anziche' portarmi 10 - 15 cd dei programmi e dei dati che devo salvare. e una conoscente usa la versioen mini e ha abbandonato anche lo stereo fisso di casa, dato che lo stereo gira sempre con lei... unico difetto del ipod e' che non si configura con linux e nemmeno yast riesce a darmi una mano... mentre l'iriver non soffre di questi problemi...
        • Anonimo scrive:
          Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
          - Scritto da: antinua
          e' dannatamente semplice da usare...ok ma come hai fatto ca pire che er semplce, lo hai provato prima? ti 6 fidata di apple?
          e 20 - 40 Gb da portare dietro non fanno mai
          male... quasi tutti i lettori mp3 funzionano anche da archivio dati

          io lo uso anche come disco esterno dato che
          spesso faccio assistenza a domicilio e
          anziche' portarmi 10 - 15 cd dei programmi e
          dei dati che devo salvare.

          e una conoscente usa la versioen mini e ha
          abbandonato anche lo stereo fisso di casa,
          dato che lo stereo gira sempre con lei... ok ma anche gli altri lo fanno

          unico difetto del ipod e' che non si
          configura con linux e nemmeno yast riesce a
          darmi una mano...
          mentre l'iriver non soffre di questi
          problemi...okquindi per il momento l'uncio vantaggio rispetto alla concorrenza è che semplice da usare?quindi se domani io uscissi con in lettore che costa il 20% in meno di un ipod, ma altrettansto semplice da usare in teorie fregherei il mercato ad apple?oppure serve qualcos altro?ripeto voglio cercare di capire, questo boom
          • reflection scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            - Scritto da: Anonimo
            quindi per il momento l'uncio vantaggio
            rispetto alla concorrenza è che
            semplice da usare?
            quindi se domani io uscissi con in lettore
            che costa il 20% in meno di un ipod, ma
            altrettansto semplice da usare in teorie
            fregherei il mercato ad apple?
            oppure serve qualcos altro?
            ripeto voglio cercare di capire, questo boomPros:- Semplice ed intuitivo- Qualita' audio molto buona per un lettore mp3 portatile- Stiloso, bello da vedere- Sorprendentemente resistente agli urti- Ha una pletora di accessori ben fattiCons:- Le cuffie "native" fanno schifo, e questo aumenta i...- Costi proibitivi (aumentati dal dover comprare cuffie buone :) )- Legato inestricabilmente ad iTunes, che e' un po' un cancro di bloatware
          • Anonimo scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            - Scritto da: reflection

            - Scritto da: Anonimo

            quindi per il momento l'uncio vantaggio

            rispetto alla concorrenza è che

            semplice da usare?

            quindi se domani io uscissi con in
            lettore

            che costa il 20% in meno di un ipod, ma

            altrettansto semplice da usare in teorie

            fregherei il mercato ad apple?

            oppure serve qualcos altro?

            ripeto voglio cercare di capire, questo
            boom

            Pros:
            - Semplice ed intuitivo
            - Qualita' audio molto buona per un lettore
            mp3 portatile
            - Stiloso, bello da vedere
            - Sorprendentemente resistente agli urti
            - Ha una pletora di accessori ben fatti

            Cons:
            - Le cuffie "native" fanno schifo, e questo
            aumenta i...dipende da che esigenza della qualità musicale che hai tu..è soggettiva la cosa
            - Costi proibitivi (aumentati dal dover
            comprare cuffie buone :) )conseguenza del punto precedente.
            - Legato inestricabilmente ad iTunes, che e'
            un po' un cancro di bloatwarequesta la devi spiegare...non dirmi che non si possono uppare mp3 su ipod senza itunes o si...questo lo ignoro proprio.
          • doppiaemme scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            Grazie mille.Nel fratempo mi sono documentato.Da quanto ho capito il player ha un db interno man non ci sono problemi a fare browsing in eventuali cartelle e anche a caricare playlist a prescindere da sw di gestione del db che comunque esiste per linux.Sembra però che qualcuno usandolo con il kernel 2.6 abbia avuto problemi che prima non aveva con il 2.4.Lo trovo ancora un po' caro ma per la condizione vincolante è il supporto Ogg-vorbis che iPOD mi sembra non abbia.
          • avvelenato scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            - Scritto da: doppiaemme
            Lo trovo ancora un po' caro ma per la
            condizione vincolante è il supporto
            Ogg-vorbis che iPOD mi sembra non abbia.
            iPod ha AAC, che è molto meglio di OGG, apparte i termini di licenza.OGG consuma molta batteria, ha delle e limitazioni nelle implementazioni hw, e alla fine non è tutto 'sto gran ché in qualità... siamo a livelli di wma9, per intenderci.. :Dse proprio si è integralisti dell'OpenSorcio, suggerisco MPC Musepack (che oltretutto è capace di una resa qualitativa quasi indistinguibile dall'originale ad alti bitrates, ma non da me che ho le orecchie perforate.. da intenditori e possessori di impianti da molti molti euro...), e per finire richiede 1/2 della potenza computazionale dell'mp3 nel decoding... ma purtroppo pare sia snobbato da tutti... avvelenato favorevole alla campagna "uccidiamo OGG" ==================================Modificato dall'autore il 15/10/2004 16.18.28
          • doppiaemme scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            Grazie per le info, siccome OGG è in ritardo per quando riguarda le implementazione per l'hw (mi sembra che tremor sia uscito da quando l lettori mp3 erano una reltà da tempo) spero abbia ancora margini di miglioramento. Se ho capito male AAC è il vero erede di mp3 perché basato su mpeg2 anziché su mpeg I layer III . Anch'io ho le orecchie forate quindi alla fine temo che OGG sia il formato che più va incontro alle mie esigenze (ossia encodare musica regolarmente acquistata senza aver patemi per licenze sull'encoder)!Ovviamente se mai avrò un aumento du stipendio passerò a MacOsx e accessori! Grazie ancora per le dritte!
          • Anonimo scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            - Scritto da: doppiaemme
            Grazie per le info, siccome OGG è in
            ritardo per quando riguarda le
            implementazione per l'hw (mi sembra che
            tremor sia uscito da quando l lettori mp3
            erano una reltà da tempo) spero abbia
            ancora margini di miglioramento. Se ho
            capito male AAC è il vero erede di
            mp3 perché basato su mpeg2
            anziché su mpeg I layer III .AAC è mpeg4, tant'è che l'estensione dei file AAC è m4a.
            Anch'io ho le orecchie forate quindi alla
            fine temo che OGG sia il formato che
            più va incontro alle mie esigenze
            (ossia encodare musica regolarmente
            acquistata senza aver patemi per licenze
            sull'encoder)!
            Ovviamente se mai avrò un aumento du
            stipendio passerò a MacOsx e
            accessori!
            Grazie ancora per le dritte!A aprte quello che ti hanno detto sull'iPod, la differenza ENORME tra questo e altri player è proprio nell'uso come player. Fidati, ne ho provati diversi prima di prendere l'iPod, se hai molti brani e un player con i tasti, dopo un paio d'ore ti penti di aver risparmiato due Euro, oltretutto è utilizzabile "subito", come un vero walkman analogico, mentre lo Zen 20GB di un mio collega ci mette 15 secondi ad avviarsi....roba da farti passare la voglia....fino a quando decidi di ascoltare "quel" brano e passi parecchio più tempo a premere tasti per cercarlo, mentre con l'Ipod ci vogliono pochi secondi, a parte il fatto che puoi crearti una playlist "al volo".......È come con tutto, se lo provi tiri fuori volentieri qualche Euro in più, e poi non è detto, visti prezzi della concorrenza che a volte sono addirittura più alti.Della feature ricevitore FM di alcuni player NON fidarti, il filo della cuffia fa da antenna ma in movimento su un mezzo inutilizzabile. va bene giusto allo stadio per sentire i risultati delle partite....
          • avvelenato scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            - Scritto da: doppiaemme
            Grazie per le info, siccome OGG è in
            ritardo per quando riguarda le
            implementazione per l'hw (mi sembra che
            tremor sia uscito da quando l lettori mp3
            erano una reltà da tempo) spero abbia
            ancora margini di miglioramento. chi vive sperando... :Dcmq avevo lurkato all'epoca i forum di iRiver e hydrogenaudio, per la stessa tua ricerca del lettore che supportasse OGG, e ho vissuto con molta ansia il rilascio dei nuovi firmware che lo supportavano.Ho così scoperto cose interessanti: che "tremor" non è sufficiente da solo, ma ha bisogno di pesantissimi riarrangiamenti per poter funzionare su hw; che l'ogg, per la sua natura, richiede un quantitativo di sdram non indifferente, cosa che mp3 non richiede (e quindi molti lettori, compresi gli iRiver, l'ogg se lo scordano), e che per questo motivo e per la complessità del decoding, sia il consumo sia il bitrate massimo sono limitati.se sulla seconda posso soprassedere (cosa me ne frega di ascoltare ogg a più di 320kbps?), sulla prima per niente, perché se in un lettore che con gli mp3 riesce a realizzare 14ore di autonomia e con gli OGG al massimo 8, tendo a considerare questa "feature" inutile.
            Se ho
            capito male AAC è il vero erede di
            mp3 perché basato su mpeg2
            anziché su mpeg I layer III .
            Anch'io ho le orecchie forate quindi alla
            fine temo che OGG sia il formato che
            più va incontro alle mie esigenze
            (ossia encodare musica regolarmente
            acquistata senza aver patemi per licenze
            sull'encoder)!ma quali patemi d'animo, ma chi se ne inpipa delle licenze! usa il mulo e fregatene! :)e comunque acquistando l'iPod ti daranno il bellissimo (rotfl) cd di iTunnes (e relativa licenza, rotfl!) , col quale per lo meno potrai ripparti i cd senza problemi in formato AAC (e anche mp3 volendo), con una ottima qualità.;)
            Ovviamente se mai avrò un aumento du
            stipendio passerò a MacOsx e
            accessori!
            Grazie ancora per le dritte!figurati ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            - Scritto da: doppiaemme
            Lo trovo ancora un po' caro ma per la
            condizione vincolante è il supporto
            Ogg-vorbis che iPOD mi sembra non abbia.iPOD non è un prodotto per smanettoni... chi lo usa, specialmente nella versione mini (che credo abbia determinato la diffusione di massa del prodotto) non vuole saperne di formati vari.L'ho regalato a mia sorella, che ha un iMac. Lei un mp3 non sa nemmeno cosa sia, ma con iPod tutto quello che deve fare è inserire un CD audio nell'apposita fessura dell'iMac, premere un pulsante e si ritrova le canzoni sull'iPod.Volete capire perché ha avuto questo grande successo?Ecco il perché: è un oggetto complesso, ma in cui (come nella tradizione Apple) tutta la complessità viene nascosta all'utente, che può concentrarsi solo sull'usarlo.Il 90% degli utenti non è interessato a come funzionano le cose, questa banale verità ancora sfugge a molti...Non a caso, negli anni passati, quando i cellulari erano ancora oggetti complessi, Nokia ottenne la leadership nel mercato grazie al software intuitivo e ancora adesso ne gode i frutti.Apple con iPod, e in particolare con iPod mini, ha fatto del player quello che gli altri non erano riusciti a fare: un oggetto che non è legato alla cultura informatica, che si può usare senza avere nessuna conoscenza di bit, byte, mp3, cip e ciop, e in questo modo è arrivata a quel 90% del mercato degli acquirenti di lettori cd portatili che mai avrebbero preso un player mp3.
          • Anonimo scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            - Scritto da: Anonimo
            iPOD non è un prodotto per
            smanettoni... chi lo usa, specialmente nella
            versione mini (che credo abbia determinato
            la diffusione di massa del prodotto) non
            vuole saperne di formati vari.Scusami ma il successo dell'ipod è arrivato dai modelli classici (5/10/15/20/40 GB) e non certo da quello mini....anche perchè quando è stato presentato questo mini, Apple era già al top delle vendite in tutto il mondo.
            L'ho regalato a mia sorella, che ha un iMac.
            Lei un mp3 non sa nemmeno cosa sia, ma con
            iPod tutto quello che deve fare è
            inserire un CD audio nell'apposita fessura
            dell'iMac, premere un pulsante e si ritrova
            le canzoni sull'iPod.personalmente non mi piace particolarmente quello "mini", preferisco i modelli classici e adesso quello photo.
            Volete capire perché ha avuto questo
            grande successo?
            Ecco il perché: è un oggetto
            complesso, ma in cui (come nella tradizione
            Apple) tutta la complessità viene
            nascosta all'utente, che può
            concentrarsi solo sull'usarlo.Beh, è anche vero che gli oggetti/software & os semplici da utilizzare per chiunque, sono i più complessi da realizzare.
            Il 90% degli utenti non è interessato
            a come funzionano le cose, questa banale
            verità ancora sfugge a molti...
            Non a caso, negli anni passati, quando i
            cellulari erano ancora oggetti complessi,
            Nokia ottenne la leadership nel mercato
            grazie al software intuitivo e ancora adesso
            ne gode i frutti.

            Apple con iPod, e in particolare con iPod
            mini, ha fatto del player quello che gli
            altri non erano riusciti a fare: un oggetto
            che non è legato alla cultura
            informatica, che si può usare senza
            avere nessuna conoscenza di bit, byte, mp3,
            cip e ciop, e in questo modo è
            arrivata a quel 90% del mercato degli
            acquirenti di lettori cd portatili che mai
            avrebbero preso un player mp3.Ecco perchè la strategia Apple è vincente...un buon prodotto e semplice da utilizzare per chiunque.
        • Anonimo scrive:
          Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
          Per collegare l'ipod sotto linux prova con questo:http://kpod.sourceforge.net/ipodslave/Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
          - Scritto da: antinua
          e' dannatamente semplice da usare...
          e 20 - 40 Gb da portare dietro non fanno mai
          male...

          io lo uso anche come disco esterno dato che
          spesso faccio assistenza a domicilio e
          anziche' portarmi 10 - 15 cd dei programmi e
          dei dati che devo salvare.

          e una conoscente usa la versioen mini e ha
          abbandonato anche lo stereo fisso di casa,
          dato che lo stereo gira sempre con lei...

          unico difetto del ipod e' che non si
          configura con linux e nemmeno yast riesce a
          darmi una mano...
          mentre l'iriver non soffre di questi
          problemi...Infatti, io ho un iHP-140 della iRiver e funziona che è una meraviglia (c'è gente che lo critica, ma non sono tra quelli).Il collegamento con Windows e Linux è immediato, basta attaccare il cavo USB e il gioco è fatto.Da usare lo trovo abbastanza semplice, in ogni caso per l'uso che ne faccio, ovvero ascoltare musica.E inoltre sopporta bene sia MP3 sia OGG (che sono gli unici due formati che uso).Per Windows forniscono un programmino di indicizzazione che però non ho mai usato (tutti gli archivi li ho su Linux). Ma il tutto funziona bene anche senza usare quel programma.Al tempo che avevo deciso di prendere l'iRiver, non c'era modo di collegare e usare facilmente l'iPod a Linux ed è quello che mi ha fatto rinunciare. Altrimenti forse adesso avrei anch'io un'iPod.Ma l'iRiver mi soddisfa al 100%.
          • doppiaemme scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            Ciao,sono interessato ad un prodotto di questo tipo se sei così cortese da rispondermi mi eviterai un po' di ricerche con google:1)In Italia si trova?2)Il supporto OGG-VORBIS è nativo o bisogna aggiornare il firmaware com con il lettore della Neuros?3)Per quanto riguarda Linux: si usa come un device usb-storage o c'è bisogno di un driver ad hoc?4)Sempre su Linux:: c'è bisogno di un'applicativo apposito per interfaccairsi all'eventualle db del player (come succede per il lettore di Neuros) o posso settarmi la playlist semplicemente con una copia dei files ?5)Con che kernel lo stai usando?Ti ringrazio anticipatamente!MM==================================Modificato dall'autore il 15/10/2004 14.22.42
          • avvelenato scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            - Scritto da: doppiaemme
            Ciao,
            sono interessato ad un prodotto di questo
            tipo se sei così cortese da
            rispondermi mi eviterai un po' di ricerche
            con google:
            1)In Italia si trova?sì, lo trovi in un negozio di fianco al palazzo di giustizia a Milano, ma è venduto a caro prezzo, meglio cercare bene su internet.
            2)Il supporto OGG-VORBIS è nativo o
            bisogna aggiornare il firmaware com con il
            lettore della Neuros?nativo
            3)Per quanto riguarda Linux: si usa come un
            device usb-storage o c'è bisogno di
            un driver ad hoc?usb storage
            4)Sempre su Linux:: c'è bisogno di
            un'applicativo apposito per interfaccairsi
            all'eventualle db del player (come succede
            per il lettore di Neuros) o posso settarmi
            la playlist semplicemente con una copia dei
            files ?penso la 2° ma non posso dirti nulla di certo
            5)Con che kernel lo stai usando?
            Ti ringrazio anticipatamente!
            MM
            non ce l'ho neanche 8)sto aspettando che l'ipod a 20gb esca di produzione, sperando che mettano come entry level un 30gb, capacità a me ideale, in quanto il brutto dell'iRiver, e spero che il suo possessore possa confermare o smentire, è che la scelta/gestione dei files tramite quello stupido joystick sembrerebbe da quanto ho letto un bel po' macchinosa.Secondo me in un lettore portatile di quella capacità è indispensabile assolutamente un touch-pad, o comunque qualcosa di più sensato che premere 1000 volte il pulsante "freccia giù".O no? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: iPod = 82% di market-share dei Player
      Perchè in questo frangente non frega nulla a nessuno?Non è che dato che esiste apple bisogna tirarla sempre fuori....Sai, non dicono neppure che la mulinex ha il 60% dei frullatori ma nessuno si lamentaQuesta mania di protagonismo a cosa è dovuta?l'ipod mette msg subliminali mentre ascolti le canzoni che ti spingono a sostenere apple anche quando palesemente non centra nulla?Sull'ipod si vedono film in maniera fantastica vero?Che triste avere una mela al posto del cervello che ragiona per voi..... SVEGLIAAAAAAAAAAAA!!!!!E' ora di andare a scuola!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
        - Scritto da: Anonimo
        Perchè in questo frangente non frega
        nulla a nessuno?probabilmente solo a te non importa...ma la tua opinione non importa a nessuno!
        Non è che dato che esiste apple
        bisogna tirarla sempre fuori....Sai, non
        dicono neppure che la mulinex ha il 60% dei
        frullatori ma nessuno si lamenta
        Questa mania di protagonismo a cosa è
        dovuta?poverino soffri di complessi d'inferiorità eh???
        l'ipod mette msg subliminali mentre ascolti
        le canzoni che ti spingono a sostenere apple
        anche quando palesemente non centra nulla?bravo offendi 3 milioni di acquirenti con queste affermazioni stupide!
        Sull'ipod si vedono film in maniera
        fantastica vero?questo dimostra la tua ignoranza!
        Che triste avere una mela al posto del
        cervello che ragiona per voi.....Ma come ti permetti ? come mai la maggior parte di voi utenti x86 siete sempre così arroganti e saccenti eh????che gente fastidiosa ed infantile!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
          Uhm.... non hai detto nulla.....complimenti.... hai risposto come un bambino dell'asilo... mancava solo "specchio riflesso"Esiste un player apple anche per il video? no? allora apple non centra con la notizia quindi non interessa scrivere la sua percentuale di mercato perchè non è lo stesso tipo di prodotto del iRiver qui presentato..... riesci a seguirmi o la mela che hai in testa va in tilt?
          • Anonimo scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            - Scritto da: Anonimo
            Uhm.... non hai detto
            nulla.....complimenti.... hai risposto come
            un bambino dell'asilo... mancava solo
            "specchio riflesso"probabilmente non hai capito quello che ho scritto...sarà per la prossima!
            Esiste un player apple anche per il video?
            no? allora apple non centra con la notizia
            quindi non interessa scrivere la sua
            percentuale di mercato perchè non
            è lo stesso tipo di prodotto del
            iRiver qui presentato.....OK non è lo stesso tipo di prodotto ma ovviamente ogni persona può contribuire al forum esprimendo le proprie idee!O magari sei così limitato che non riesci ad accettare le opinioni altrui ? riesci a seguirmi
            o la mela che hai in testa va in tilt?Tu proprio non sai cos'è l'educazione e il rispetto per le persone che non conosci vero eh?sei solo una perdita di tempo...
          • Anonimo scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            Ogni persona può contribuire con le sue opinioni sul tema della discussione... non esordendo con una accusa sul fatto che il suo ipod non è nominato.... non è nominato perchè non si parlava di riproduttori di musica.... quindi la sua guerra è persa in partenza....punto.
          • Anonimo scrive:
            Re: iPod = 82% di market-share dei Playe
            - Scritto da: Anonimo
            Ogni persona può contribuire con le
            sue opinioni sul tema della discussione...
            non esordendo con una accusa sul fatto che
            il suo ipod non è nominato.... non
            è nominato perchè non si
            parlava di riproduttori di musica.... quindi
            la sua guerra è persa in
            partenza....punto.questo tuo intervento lo condivido pienamente.
  • Anonimo scrive:
    I.N.U.T.I.L.E
    Quanti Walkman è riuscita a vendere Sony? Milioni.Quanti Pseudo-Walkman sono riuscite a vendere le altre case che ne hanno copiato il concetto? Milioni.Quanti video-Walkman è riuscita a vendere Sony? Quattro, di cui due alla cognata del presidente della Sony stessa....Il video NON può essere usufruito on the road, è INUTILE che insistano a reinventare una ruota quadrata di cui tutti lamentano la mancanza ma che NESSUNO comprerà.Chi guarderebbe un film (1,5h/2h) durante un tragitto di venti minuti in metropolitana? Sarebbe però comodo per portarsi appresso il proprio materiale video e guardarselo a casa di amici e parenti? Beh, mi sembra più logico portarsi dietro uno o due DVD, magari riscrivibili....tanto un lettore da 40 Euro ormai ce l'hanno tutti.I player video portatili non sono MAI stati venduti e mai lo saranno perché NON SERVONO A NESSUNOOOOOO!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: I.N.U.T.I.L.E
      ti diro'... a me servirebbesolo il prezzo (per ora) mi trattiene dal comprarlo
    • Anonimo scrive:
      Re: I.N.U.T.I.L.E
      - Scritto da: Anonimo


      I player video portatili non sono MAI stati
      venduti e mai lo saranno perché NON
      SERVONO A NESSUNOOOOOO!!!Quoto tutto. E' esattamente quello che succede con Linux.
      • Alessandrox scrive:
        Re: I.N.U.T.I.L.E
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo






        I player video portatili non sono MAI
        stati

        venduti e mai lo saranno perché
        NON

        SERVONO A NESSUNOOOOOO!!!

        Quoto tutto. E' esattamente quello che
        succede con Linux.Oppure con Windows
        • Anonimo scrive:
          Re: I.N.U.T.I.L.E
          - Scritto da: Alessandrox
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo










          I player video portatili non sono
          MAI

          stati


          venduti e mai lo saranno
          perché

          NON


          SERVONO A NESSUNOOOOOO!!!



          Quoto tutto. E' esattamente quello che

          succede con Linux.

          Oppure con Windowsinfatti i numeri ti danno ragione...... ma per.....piacere!
          • Anonimo scrive:
            Re: I.N.U.T.I.L.E
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Alessandrox

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo














            I player video portatili non
            sono

            MAI


            stati



            venduti e mai lo saranno

            perché


            NON



            SERVONO A NESSUNOOOOOO!!!





            Quoto tutto. E' esattamente quello
            che


            succede con Linux.



            Oppure con Windows

            infatti i numeri ti danno ragione...... ma
            per.....piacere!Rileggiti la notizia di ieri sul sistema di media di microsoft e guarda in quanti l'hanno comprato...
          • Anonimo scrive:
            Re: I.N.U.T.I.L.E
      • Anonimo scrive:
        Re: I.N.U.T.I.L.E
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo






        I player video portatili non sono MAI
        stati

        venduti e mai lo saranno perché
        NON

        SERVONO A NESSUNOOOOOO!!!

        Quoto tutto. E' esattamente quello che
        succede con Linux.E chi sei zio Bill ? (ma parla per te )
      • Anonimo scrive:
        Re: I.N.U.T.I.L.E
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo






        I player video portatili non sono MAI
        stati

        venduti e mai lo saranno perché
        NON

        SERVONO A NESSUNOOOOOO!!!

        Quoto tutto. E' esattamente quello che
        succede con Linux.hai proprio ragione, per un uso desktop, accontentatevi della playstation. Linux e' necessario solo da noi, dove lavoro, in cui abbiamo computer con almeno 4 processori, modifichiamo il so adattandolo alla circuiteria che facciamo, usiamo i vari cluster in parallelo visto che non sono tutti uguali cosi' distribuiamo il carico. A voi utenti desktop, non serve linux, a voi serve la playstation o windows
        • Anonimo scrive:
          Re: I.N.U.T.I.L.E
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo










          I player video portatili non sono
          MAI

          stati


          venduti e mai lo saranno
          perché

          NON


          SERVONO A NESSUNOOOOOO!!!



          Quoto tutto. E' esattamente quello che

          succede con Linux.


          hai proprio ragione, per un uso desktop,
          accontentatevi della playstation. Linux e'
          necessario solo da noi, dove lavoro, in cui
          abbiamo computer con almeno 4 processori,
          modifichiamo il so adattandolo alla
          circuiteria che facciamo, usiamo i vari
          cluster in parallelo visto che non sono
          tutti uguali cosi' distribuiamo il carico. A
          voi utenti desktop, non serve linux, a voi
          serve la playstation o windowsecco qua che ha parlato uno dei sette nani direttamente dalla sua caverna di lavoro!
          • Anonimo scrive:
            Re: I.N.U.T.I.L.E
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo














            I player video portatili non
            sono

            MAI


            stati



            venduti e mai lo saranno

            perché


            NON



            SERVONO A NESSUNOOOOOO!!!





            Quoto tutto. E' esattamente quello
            che


            succede con Linux.





            hai proprio ragione, per un uso desktop,

            accontentatevi della playstation. Linux
            e'

            necessario solo da noi, dove lavoro, in
            cui

            abbiamo computer con almeno 4
            processori,

            modifichiamo il so adattandolo alla

            circuiteria che facciamo, usiamo i vari

            cluster in parallelo visto che non sono

            tutti uguali cosi' distribuiamo il
            carico. A

            voi utenti desktop, non serve linux, a
            voi

            serve la playstation o windows

            ecco qua che ha parlato uno dei sette nani
            direttamente dalla sua caverna di lavoro!Non hai nulla di buono da replicare?Trovati un lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: I.N.U.T.I.L.E


            ecco qua che ha parlato uno dei sette
            nani

            direttamente dalla sua caverna di
            lavoro!
            Non hai nulla di buono da replicare?
            Trovati un lavoro.Lui il laovo ce l'ha. Nella megasoftwarehouse tutta brochures e niente sotto che propone il megagestionale che fa sparire anche le tangenti.I presidenti sono Il Gatto e La Volpe (o Tanzi&Cragnotti)......questi sono i clienti di microzozz!!!Finti come loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: I.N.U.T.I.L.E

            ecco qua che ha parlato uno dei sette nani
            direttamente dalla sua caverna di lavoro!gia'...e il suo nome e' gongolo. :)il tuo invece fa rima :D
    • Anonimo scrive:
      Re: I.N.U.T.I.L.E

      I player video portatili non sono MAI stati
      venduti e mai lo saranno perché NON
      SERVONO A NESSUNOOOOOO!!!Personalmente non sono daccordo: hai idea di quanti milioni di persone passano ore al giorno nei viaggi aerei? Solo per un volo interno in Italia tra trasferimento verso l'aereoporto, attesa all'imbarco e volo stesso si sprecano almeno 3 ore piene. Io quell'aggeggio lo vorrei,
    • MemoRemigi scrive:
      Re: I.N.U.T.I.L.E
      - Scritto da: Anonimo
      Chi guarderebbe un film (1,5h/2h) durante un
      tragitto di venti minuti in metropolitana? Io mi faccio mezzora di metropolitana al giorno all'andata e mezzora la ritorno, una bella puntata di Star Trek me la guarderei volentieri...
      • Anonimo scrive:
        Re: I.N.U.T.I.L.E
        - Scritto da: MemoRemigi

        - Scritto da: Anonimo


        Chi guarderebbe un film (1,5h/2h)
        durante un

        tragitto di venti minuti in
        metropolitana?

        Io mi faccio mezzora di metropolitana al
        giorno all'andata e mezzora la ritorno, una
        bella puntata di Star Trek me la guarderei
        volentieri...sara' ma io preferisco guardare la gnocca che sale e' scende dalla metropolitana altro che Star Trek :D
        • Anonimo scrive:
          Re: I.N.U.T.I.L.E
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: MemoRemigi



          - Scritto da: Anonimo




          Chi guarderebbe un film (1,5h/2h)

          durante un


          tragitto di venti minuti in

          metropolitana?



          Io mi faccio mezzora di metropolitana al

          giorno all'andata e mezzora la ritorno,
          una

          bella puntata di Star Trek me la
          guarderei

          volentieri...

          sara' ma io preferisco guardare la gnocca
          che sale e' scende dalla metropolitana altro
          che Star Trek :Dguardati un film che tanto la gnocca mica te caga...visto che giri in metro
          • Anonimo scrive:
            Re: I.N.U.T.I.L.E
            - Scritto da: Anonimo
            guardati un film che tanto la gnocca mica te
            caga...visto che giri in metroNon offre certo di più: gira in metro pure lei.Vorrà dire che punterò le fattone o le noglobaline: si sa che la danno via facile. Forse ci scappa qualcosa anche in metro.
        • Anonimo scrive:
          Re: I.N.U.T.I.L.E
          Io faccio su e giu torino-roma almeno 2 volte al mese in treno... 6-7 ore di treno sono lunghe..... per quanto riguarda la gnocca.... mi aspetta a casa!:)
Chiudi i commenti