Pedoweb, blitz Italia-Francia

Una operazione congiunta delle polizie internazionali si è appena conclusa: era diretta contro il traffico di immagini pedopornografiche
Una operazione congiunta delle polizie internazionali si è appena conclusa: era diretta contro il traffico di immagini pedopornografiche

Le autorità francesi in accordo con quelle italiane si sono adoperate per dar vita nelle scorse ore ad un blitz che in Francia ha portato a 310 arresti in Francia e al sequestro di migliaia di fotografie e immagini a contenuto pedopornografico. Si tratta di contenuti che secondo gli inquirenti venivano distribuiti via Internet a pagamento.

L’operazione è una conseguenza delle segnalazioni giunte alle polizie internazionali dall’associazione italiana Telefono Arcobaleno, second cui “la dimensione della pedofilia online dal 2006 ad oggi è praticamente raddoppiata. È indiscutibile – ha dichiarato il presidente dell’Associazione Giovanni Arena – la radice commerciale della maggior parte delle attività pedofile online, legate al triste mercato del pedobusiness”.

I paesi in cui questo traffico ha luogo, dove cioè sono ospitati i siti che diffondono certi materiali, sarebbero in particolare secondo Telefono Arcobaleno: Germania, Olanda, USA, Russia, Giappone, Panama, Cipro, Canada, Corea e Regno Unito.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 10 2007
Link copiato negli appunti