PI Hardware/ ASUS P8Z68-V Pro: finalmente è Z68

Il chipset riparatore, quello che aggiunge tutto quello che mancava nelle prime incarnazioni Sandy Bridge. Novità interessanti soprattutto nel settore SSD, con la Smart Response Technology messa alla prova

L’annuncio delle CPU Intel Sandy Bridge ha portato una ventata di interessanti novità sul fronte delle prestazioni, dei consumi e dell’integrazione. Il chipmaker americano è riuscito a fornire un nuovo livello di riferimento in tutti i segmenti nonostante i processori Socket LGA 1155 siano prettamente dedicati alla fascia mainstream del mercato.

Ma come accade anche nelle migliori famiglie, non poteva mancare qualche pecora nera. I chipset che hanno accompagnato le nuove CPU sono stati, a nostro avviso, gestiti male: fatto salvo il problema che ha afflitto le connessioni Serial ATA, le feature di P67 ed H67 sono state suddivise in maniera tale da non riuscire ad accontentare praticamente nessuno.

Il modello P67 permette di overcloccare senza limitazioni le CPU Sandy Bridge serie "K" ma non gestisce il core grafico integrato impedendo l’accesso alla tecnologia Quick Sync . Il modello H67 non permette di overcloccare la CPU (o almeno non in modalità completa) mentre offre supporto alla tecnologia Quick Sync e permette di utilizzare ed overcloccare la GPU integrata Intel HD Graphics 2000 o 3000.

Quel che non capiamo è come Intel si sia lasciata sfuggire un’occasione davvero d’oro. Quick Sync, come abbiamo visto in un articolo dedicato alla decodifica video , è in grado di gestire la pipeline video usando una logica dedicata di tipo fixed-function che mostra prestazioni eccellenti. E allora perché, anche se si dispone di una scheda grafica dedicata, non sfruttare anche le potenzialità della GPU integrata nei processori Sandy Bridge?


Core grafico integrato nelle CPU Sandy Bridge

Questa premessa serve per introdurre il nuovo chipset Z68 : quello che annuncia oggi Intel rappresenta la giusta soluzione a queste problematiche garantendo pieno supporto all’overclock della CPU, al core grafico integrato e a Quick Sync, aggiungendo ulteriori spunti interessanti dei quali parleremo più approfonditamente nelle prossime pagine.

Nell’articolo di oggi daremo uno sguardo sia alle caratteristiche del suddetto chipset che alle sue performance grazie alla disponibilità della scheda madre ASUS P8Z68-V Pro . Le confronteremo con quelle dei chipset precedenti e cercheremo di capire se le nuove feature offrono davvero quanto pubblicizzato. Riportiamo di seguito le specifiche tecniche del chipset Z68 messe a confronto con quelle dei precedenti P67 ed H67 oltre che con i modelli P55 ed H57 di passata generazione ed X58, che costituisce ancora il punto di riferimento per i sistemi Intel desktop di fascia alta.


Specifiche tecniche chipset Intel per Sandy Bridge

Dalla tabella emerge come non vi siano differenze sostanziali fra il chipset Z68 e gli altri due modelli per CPU Core di seconda generazione annunciati a Gennaio scorso. I punti degni di nota sono da ricercare nell’integrazione, in Z68, delle feature dei chipset P67 ed H67 come il supporto completo all’overclock, la possibilità di usare la GPU integrata nel processore e la tecnologia Smart Response Tech.


Diagramma a blocchi chipset Z68

Il diagramma a blocchi del chipset Z68 ne evidenzia le connessioni e le feature principali: in particolare ci teniamo a ricordare come le interfacce principali siano disponibili attraverso la CPU Intel Core di seconda generazione (il doppio canale per memorie DDR3-1333 e le linee PCI Express per la scheda grafica discreta) mentre al chipset siano demandate le sole funzioni di I/O tipiche, in configurazioni dual-chip, del SouthBridge. Una delle novità più interessanti che il chipset Z68 porta con sé è quella indicata come Intel Smart Response Technology (RST) . Sotto questo nome si nasconde una tecnologia non del tutto nuova ma che potrebbe raggiungere una diffusione maggiore proprio grazie ad Intel: ci riferiamo al caching dei dati su dischi SSD, dove questo viene utilizzato come buffer di dati interposto fra la scheda madre ed un disco rigido tradizionale e grazie al quale si ottengono tempi di accesso molto bassi, tipici dei dischi allo stato solido, unitamente ad elevate capacità di memorizzazione tipiche invece dei dischi con piatti e testine. La stessa tecnologia è stata già utilizzata in passato da aziende quali Adaptec con il controller maxCache o SilverStone con il suo cassettino HDDBOOST .


Intel Smart Response Technology

L’idea della tecnologia Intel Smart Response è quella di migliorare la reattività del sistema creando una cache delle applicazioni e dei dati maggiormente utilizzati dal sistema operativo nel disco SSD. Queste sono le principali caratteristiche e limitazioni:

  • Sistema di caching intelligente e real-time;
  • In grado di scalare su HDD di qualunque capacità e marchio;
  • Impostazioni effettuabili mediante una semplice interfaccia utente disponibile con i driver Intel Rapid Storage;
  • Implementazione semplificata plug-and-play per il disco SSD;
  • Non è richiesto nessun firmware o connettore speciale per il disco SSD;
  • Massima dimensione utilizzabile come cache pari a 64GB (il disco SSD può essere di dimensioni maggiori ma la spazio utilizzato per il caching sarà limitato a 64GB), spazio minimo necessario pari a 18,9GB;
  • Occorre un chipset Intel Z68, QM67 o HM67 con BIOS dotato di RST Smart Storage caching abilitato;
  • È necessario impostare il controller SATA in modalità RAID;
  • È necessario collegare hard disk ed SSD sui connettori Serial ATA gestiti dal chipset (non possono essere utilizzati quelli disponibili attraverso eventuali controller);
  • È necessario installare i drivers Intel RST versione 10.5 o superiore;
  • Per ogni computer può essere utilizzato un singolo disco SSD come cache;
  • Possono essere accelerati sistemi di dischi in RAID (modalità 0, 1, 5 e 10) ma solo se usano tutti dischi rigidi (no SSD);
  • È necessario utilizzare un sistema operativo Windows Vista, Windows 7 o Windows Server 2008 (32- o 64-bit).

Se su un sistema volete utilizzare la tecnologia RST, dunque, assicuratevi di avere una CPU Intel Core di seconda generazione, una scheda madre con chipset Intel Z68, QM67 e HM67, un disco SSD ed un HDD connessi al controller SATA interno, controller impostato in modalità RAID e applicazione Intel Rapid Storage Technology v10.5 (o superiore). Le modalità offerte da quest’ultima sono le seguenti:


Modalità Intel Smart Response

Di default l’accelerazione non viene attivata. Dopo aver installato il disco SSD ed il disco rigido nel sistema ed aver configurato il controller in modalità RAID (se avevate già installato il sistema operativo usando una modalità differente ed il sistema non si avvia più, è possibile risolvere la cosa seguendo questo consiglio di Microsoft ), dovrete installare l’applicazione Intel RST che offre una comoda interfaccia di configurazione.


Interfaccia Intel Rapid Storage Technology

La modalità Enhanced è quella che viene attivata per default ed offre sia un miglioramento delle prestazioni che la protezione dei dati in caso di problemi con il disco. Con questa modalità viene utilizzata una tecnica detta di write through che scrive contemporaneamente i dati di caching sia sull’SSD che sul disco rigido.

Gli utenti che invece vogliono le massime prestazioni (noi non lo consigliamo) possono scegliere la modalità Maximized che usa la tecnica di write back dei dati nella quale la scrittura avviene solo sul disco SSD usato come cache e poi sul disco rigido a intervalli regolari ed in maniera trasparente per l’utente. In caso di problemi con il disco o di interruzione non voluta dell’alimentazione ci sono serie probabilità che i dati risultino corrotti. Il massimo delle prestazioni, ma anche il massimo del rischio di perdita dei dati, lo si ottiene impostando due hard disk in RAID 0 e poi utilizzando un SSD per il caching in modalità Maximized.

La modalità di caching può essere variata senza alcun problema dal pannello di controllo Intel ogni volta che lo si desidera.


Variazione della modalità di caching

La valutazione delle prestazioni di un sistema o di una singola tecnologia non può non passare per un confronto diretto con il costo della stessa. Non per nulla l’annuncio di oggi del chipset Z68 include anche l’ufficializzazione dei nuovi SSD Intel 311 che nascono proprio per soddisfare le esigenze della tecnologia RST: si tratta di un piccolo disco allo stato solido con capienza di appena 20GB e dai costi molto contenuti, da utilizzare come caching di un tradizionale HDD. Il produttore afferma che l’utilizzo della della tecnologia RST abbinata ad un SSD Intel 311 garantisce incrementi prestazionali anche fino al 60%.


Intel SSD 311 Larson Creek da 20GB


Le connessioni del disco

Il disco Intel 311 utilizza chip di memoria NAND Flash Single Level Cell (SLC) prodotti a 34nm che garantiscono, almeno sulla carta, performance e affidabilità molto elevate. Disponibile sia in formato 2,5″ SATA che in formato mSATA, è possibile utilizzarlo agevolmente con sistemi desktop e mobile.


Caratteristiche tecniche SSD Intel 311

Il controller utilizzato da Intel per questo disco – PC29AS21BA0 – differisce da quello visto sui modelli X25-M di prima generazione mentre è esattamente lo stesso di quelli di seconda generazione con chip NAND Flash a 34nm. Esso supporta la tecnologia TRIM ed utilizza 10 canali paralleli per la connessione alle memorie. In merito a queste ultime Intel ha utilizzato 5 chip NAND Flash 29F32G08CAND2 da 32Gbit ciascuno, per un totale di 160Gbit (20GB).


Controller PC29AS21BA0 e chip di memoria NAND Flash 29F32G08CAND2

Per valutare l’impatto sulle performance delle tecnologia Intel RST abbiamo eseguito alcuni test considerando il sistema con il solo disco rigido installato ( HDD ), con accelerazione impostata sulla modalità Enhanced , con accelerazione impostata sulla modalità Maximized e con il solo SSD .

I valori registrati con accelerazione attiva sono stati presi in considerazione dalla seconda esecuzione in poi (i dati devono essere inseriti nella cache per ottenere qualche beneficio) e solo a seguito di un riavvio del sistema (necessario per evitare l’impatto sulle prestazioni dovuto alla memoria RAM).


Risultati ottenuti con PCMark Vantage

Guardando anzitutto ai risultati di un benchmark sintetico come PCMark Vantage notiamo immediatamente un incremento prestazionale eccezionale passando dalla situazione con il solo disco rigido a quella con il disco SSD a fare da cache. Le differenze fra la modalità Enhanced e quella Maximized non sono così marcate e sono visibili solo con i test che misurano anche le prestazioni in scrittura (si guardi al caso di aggiunta di file musicali a WMP o l’editing di video con Movie Maker). Quando lo stress sul disco è causato solo – o per la maggior parte – da operazioni di lettura, mediamente le due modalità si equivalgono. L’utilizzo del disco SSD permette di raggiungere picchi notevolmente più elevati in quasi tutte le situazioni, tranne quelle nelle quali si rende necessaria una lettura sequenziale dei dati.

HDD Enhanced Maximized SSD

La situazione appena evidenziata può essere maggiormente chiarita se svolgiamo un’indagine con CrystalDiskMark . Il passaggio dalla situazione con solo disco rigido senza alcuna accelerazione a quella con disco accelerato in modalità Enhanced, mette in luce vantaggi solo nelle operazioni di lettura. Passando invece alla modalità Maximized, si ottengono migliorie importanti anche in scrittura. Vogliamo far notare come le operazioni di lettura e scrittura sequenziale non siano molto influenzate dalla cache del disco SSD, a differenza delle operazioni di scrittura random con pacchetti di piccola dimensione: è proprio con questi che l’inerzia dei componenti meccanici rende i dischi tradizionali poco efficienti.


Tempi di avvio di Windows 7

I tempi di avvio del sistema operativo (in questo scenario prendiamo in considerazione il tempo che intercorre dalla pressione del tasto di avvio fino al caricamento completo di Windows 7 comprese cinque applicazioni che si avviano in background) subiscono una netta riduzione passando dalla situazione con il solo disco rigido a quella ove si prevede l’utilizzo di un SSD come cache. Nulla, o quasi, cambia fra modalità Optimized (Enhanced) e modalità Maximized mentre il solo disco SSD riesce a limare qualche ulteriore secondo.


Tempi di avvio di un gioco

Stessa sorte tocca ai tempi di avvio di un gioco che si riducono di oltre il 30% quando viene attivata la cache disco mediante la tecnologia Intel RST. Ancora una volta, l’utilizzo di un disco SSD permette un’ulteriore riduzione dei tempi di avvio.


Tempi di compressione di una cartella da circa 5GB


Tempi di estrazione di una cartella da circa 5GB

I tempi necessari alla compressione ed all’estrazione di una cartella contenente numerosi file e sottocartelle subiscono solo una leggera riduzione. D’altro canto anche l’utilizzo di un "vero SSD" non comporta vantaggi miracolosi, in questi casi.


Copia di una cartella da circa 5GB

Ben diversa è la situazione in cui la stessa cartella viene copiata da una partizione all’altra del disco. In questo caso, ove si effettuano sia operazioni di lettura che di scrittura, sono evidenti i vantaggi ottenuti aggiungendo la cache al disco rigido ma anche passando dalla modalità Optimized a quella Maximized o al setup con il solo SSD.

Da quanto visto appare chiaro che con una scheda madre di questo genere l’utente può trovarsi di fronte a due situazioni differenti (senza voler considerare eventuali configurazioni RAID multi-disco):

  • Soluzione 1: HDD da 1TB + SSD da 128GB. Costo medio pari a 235 euro (45 euro + 190 euro);
  • Soluzione 2: HDD da 1TB + SSD da 64GB o inferiore. Costo medio pari a 145 euro (45 euro + 100 euro) o meno, fino a meno di 100 euro quando si usa un SSD Intel 311 da 20GB.

Nel caso abbiate a disposizione un disco SSD dotato di una certa capienza, il suo utilizzo come "acceleratore" potrebbe non essere conveniente. Un modello da 128GB, ad esempio, permette di installare sistema operativo e numerosi software e, se usato in congiunzione con un disco rigido tradizionale, potrebbe costituire una soluzione ideale per un sistema desktop dalle ottime performance.

Se avete a disposizione, invece, un SSD da 64GB o inferiore, difficilmente lo spazio risulterà sufficiente per permettere l’installazione di un sistema anche minimale. A questo punto utilizzarlo come cache per un disco rigido tradizionale sarebbe di certo la scelta ideale. Con le CPU Sandy Bridge, Intel ha continuato il processo di integrazione fra le logiche di CPU e GPU iniziato con Clarkdale. Queste ultime prevedono "solo" che i due moduli siano all’interno dello stesso package, garantendo dunque una migliore comunicazione fra i due ma non permettendo nessun altra forma di simbiosi. Con l’arrivo di Sandy Bridge, Intel mette i transistor necessari alla circuiteria della CPU assieme a quelli utilizzati per la GPU sullo stesso pezzo di silicio garantendo dunque non solo maggiori prestazioni sul fronte dello scambio dati ma anche la possibilità di condividere alcune parti (la cache, per esempio) per ottimizzare tutto il processo di gestione di determinate operazioni.

La presenza di un core grafico all’interno di queste CPU non è però automaticamente garanzia di poterne fare uso. Serve, infatti, una scheda madre che sia in grado di supportarne le funzionalità: servono connessioni video verso l’esterno, la logica per la gestione dei segnali ed un chipset adeguato. Finora chi voleva sfruttare la GPU Intel HD Graphics 2000 o 3000 delle CPU Core di seconda generazione è stato costretto ad optare per una piattaforma con chipset H67. E qualora avesse installato una scheda grafica esterna avrebbe comunque dovuto rinunciare alla GPU integrata.

Ma perché tanto chiasso attorno ad un chip grafico integrato? Questa forse è la prima volta che nel settore desktop si crea un interesse importante attorno ad una proposta simile ed il merito, in realtà, è tutto nelle potenzialità di codifica e decodifica video che il produttore ha racchiuso nella tecnologia Quick Sync Video . Quello che chiedono gli utenti, in maniera del tutto lecita, è poter sfruttare appieno l’hardware che hanno a disposizione. Tutto l’hardware! Questo significa poter accedere con un sistema basato su Sandy Bridge, anche nel caso in cui sia presente una scheda grafica discreta, alle potenzialità della GPU integrata. D’altro canto la stessa cosa accade da tempo nel settore mobile ove la sezione grafica integrata nei chipset o nelle CPU viene utilizzata per le operazioni 2D lasciando spenta quella discreta. Quest’ultima viene accesa solo nel momento in cui sono richieste prestazioni più elevate, per esempio da una applicazione 3D.


Virtualizzazione dinamica

Si tratta dunque di portare la stessa idea nel settore desktop. LucidLogix è stato il primo a provare a risolvere questo dilemma (anche altri stanno lavorando nella stessa direzione, fra cui NVIDIA) creando un software di virtualizzazione in grado di far convivere core grafico integrato e VGA discreta passando al volo dall’uno all’altro in base alle richieste. L’arrivo del chipset Z68 non fa altro che dare maggior spazio a queste possibilità garantendo il supporto anche dal punto di vista hardware.

Con la scheda madre ASUS P8Z68-V Pro viene fornito in bundle il software Lucid Virtu grazie al quale è possibile sfruttare la GPU integrata assieme ad una scheda grafica discreta sia AMD che NVIDIA. Per ottenere un corretto funzionamento del sistema dovrete seguire necessariamente questi passi:

  • Installare una scheda grafica discreta sul primo connettore PCI Express x16;
  • Attivare la funzione Multi-Monitor all’interno del bios;
  • Collegare l’uscita video ad uno dei connettori disponibili sulla scheda madre;
  • Disporre di almeno 2GB di memoria RAM;
  • Utilizzare un sistema operativo Microsoft Windows 7 a 32- o 64-bit;
  • Installare i drivers della scheda grafica discreta e di quella integrata;
  • Installare il software Virtu ed attivarlo.

Questa procedura permette di creare una configurazione indicata come "i-Mode", utile a sfruttare la GPU integrata per i compiti 2D e per la decodifica video, lasciando la gestione di applicativi 3D alla scheda discreta.


Attivare la modalità iGPU Multi-Monitor per virtualizzare

Il software Virtu permette di attivare anche una modalità indicata come "d-Mode" ove siano utilizzate due schede grafiche discrete collegate su due connettori PCI Express x16. In questo caso il monitor va collegato ad una delle due schede grafiche e nel bios occorre impostare la scheda grafica iniziale al valore PCIE/PCI. Questa tecnica garantisce elevate prestazioni 3D e la possibilità di sfruttare la tecnologia Intel QuickSync Video mentre non viene offerta alcuna risposta alle esigenze di risparmio energetico.

Per la modalità i-Mode, il produttore afferma che non c’è quasi nessun impatto sulle prestazioni 3D e, quando si lavora in modalità 2D, la scheda grafica esterna resta in idle per ottenere consumi inferiori. Viste queste dichiarazioni non potevamo esimerci dal fare qualche controllo.


Virtu

Abbiamo eseguito anzitutto alcuni test 3D a diverse risoluzioni e con tre applicativi, 3DMark06, Call of Juarez e Crysis. Ecco i risultati:


Cali percentuali a seguito dell’attivazione di Virtu

Come vedete l’attivazione della tecnologia Virtu è causa di un certo calo percentuale nelle prestazioni 3D che può essere più o meno importante in base al gioco ed alla risoluzione impostata. In generale, guardando al calo di framerate, abbiamo rilevato che il layer di virtualizzazione creato da LucidLogix influisce per meno di 1ms (nel peggiore dei casi).


Miglioramento dei tempi di decodifica video usando Quick Sync

A fronte di questa perdita di prestazioni nel comparto 3D, l’utilizzo della tecnologia Virtu abbinata ad una CPU Intel Sandy Bridge permette di sfruttare la tecnologia Quick Sync che garantisce un eccellente miglioramento delle prestazioni nella decodifica video (sempre che usiate software che la supportano come Arcsoft Media Converter o Cyberlink Media Espresso). Il vantaggio risulta essere davvero notevole come testimoniato dalle nostre prove effettuate su un paio di video di esempio utilizzando Arcsoft Media Converter.


Risparmio energetico mininale

L’utilizzo della tecnologia di virtualizzazione delle GPU dovrebbe garantire anche un certo risparmio energetico ma le nostre rilevazioni mostrano come questo sia molto esiguo. In modalità IDLE, ove la scheda grafica discreta dovrebbe risultare quasi spenta, il vantaggio è di poco superiore all’1% (si è passati da 86W a 85W) mentre si fa più interessante con un software che mette a dura prova la CPU (con WPRIME abbiamo registrato un consumo di 172W invece che 178W), per tornare praticamente a zero quando si usa una applicazione 3D.


Problemi di riconoscimento delle applicazioni

Con Virtu attivo occorre fare i conti con un’altra problematica, ovvero quella del riconoscimento delle applicazioni che ne permettono l’attivazione. La software house che lo produce ha stilato un lungo elenco di software ma, ad esempio, la nostra versione demo di Crysis non è fra questi, dunque il test è stato eseguito utilizzando la GPU integrata. Ovviamente porvi rimedio è davvero cosa semplice potendo modificare e/o aggiungere voci manualmente all’elenco. Nel cercare di differenziare i due chipset P67 ed H67 Intel ha forzato un po’ le cose sul fronte dell’overclock. Questo ha creato non poche perplessità e qualche malcontento fra gli utenti che amano modificare il sistema per ottenere sempre il massimo dalla propria configurazione hardware.


Capacità di overclock di P67 e H67

Le CPU Sandy Bridge della serie "K" sono le uniche che garantiscono effettive potenzialità in overclock in quanto permettono la modifica del moltiplicatore sia su valori inferiori che superiori rispetto a quello nominale. La modifica del moltiplicatore è però possibile solo quando queste CPU sono installate su una scheda madre dotata di chispet Intel P67 che manca di supporto al core grafico integrato. Il chipset Intel H67, di contro, permette di utilizzare appieno il controller grafico integrato ma in maniera esclusiva (o si usa la GPU integrata Intel HD Graphics 2000 / 3000 oppure l’eventuale VGA discreta installata nel sistema), permette di modificare i parametri di funzionamento della GPU, permette di agire su quelli della CPU ma non sul moltiplicatore (è possibile agire solo sulle variabili legate alla tecnologia Turbo Boost 2.0).


Capacità di overclock di Z68

Tutte queste limitazioni sono state finalmente eliminate grazie all’introduzione del nuovo chipset Intel Z68: esso permette di modificare il moltiplicatore della CPU per difetto o per eccesso (solo con i modelli della serie K), modificare i parametri di funzionamento della GPU integrata, modificare il divisore delle memorie ed aumentare i limiti relativi a potenza e corrente ai quali fa riferimento la tecnologia Turbo Boost.


Dal bios è possibile agire sia sui core CPU che sulla GPU

Come potete vedere da alcune schermate del bios, si è liberi di agire sulle tensioni di CPU e GPU, così come sulle frequenze e su altri parametri che riguardano entrambi i moduli. Per saggiare le prestazioni e valutare le feature del nuovo chipset Intel Z68, abbiamo a disposizione una scheda madre ASUS P8Z68-V Pro . In questo caso Intel non ha realizzato alcuna motherboard in proprio lasciando tutto in mano ai suoi partners che nella giornata di oggi hanno annunciato le rispettive soluzioni.


La confezione della ASUS P8Z68-V Pro

Le specifiche tecniche in dettaglio di questa proposta sono disponibili nella tabella seguente, messe a confronto con quelle di altre schede madri basate su chipset P67 ed H67.


Specifiche tecniche scheda madre ASUS P8Z68-V Pro

In bundle con la scheda ASUS sono disponibili alcuni accessori che vanno oltre il solito manuale cartaceo ed il DVD con drivers ed applicazioni software.


Bundle

In particolare troviamo un ponticello per la realizzazione di sistemi SLI, un ASUS Q-Connector per rendere più agevoli le connessioni verso il pannello frontale del case, una mascherina schermata, un bracket con due porte USB 3.0, due cavi SATA 2.0 e due cavi SATA 3.0.


La scheda madre ASUS P8Z68-V Pro

La scheda si presenta come tanti altri modelli tipici di questo produttore: realizzata su un PCB di colore nero, prevede connettori ed elementi del sistema di dissipazione in blu o azzurro. La disposizione dei componenti appare non molto ordinata, nonostante non vi sia un sovraffollamento (evidentemente grazie all’utilizzo di un chipset a singolo chip), ma comunque fedele alla tradizione. Se infatti dividessimo la scheda in quattro quadranti, quello in basso a sinistra ospiterebbe chipset, connettori SATA e header USB, in quello in alto a sinistra troveremmo i connettori di espansione PCI e PCI Express, quello in alto a destra sarebbe dedicato al Socket ed al sistema di alimentazione e, infine, in quello in basso a destra troverebbero posto gli slot per le memorie.


Socket LGA 1155

Il Socket LGA 1155 si trova al centro della circuiteria di alimentazione i cui componenti sono sormontati da due radiatori passivi in alluminio verniciati di colore azzurro. Pochi componenti passivi sono visibili e tutti a basso profilo in modo da non essere di intralcio nell’installazione di eventuali dissipatori after market .


Sezione di alimentazione

La sezione di alimentazione richiede un connettore ATX 12V a 8 poli e nasconde una circuiteria a 16 fasi, di cui 12 dedicate alla CPU e 4 al chip grafico integrato. ASUS utilizza la tecnologia Digi+ VRM per rispondere alle nuove specifiche imposte da Intel per le CPU Core di seconda generazione. I componenti attivi di questa sezione (mosfet e regolatori di tensione, nella fattispecie) sono sormontati da due radiatori passivi che ne dissipano il calore prodotto.


Slot per memorie DDR3

Gli slot per le memorie sono 4, compatibili con moduli di tipo DDR3 da 1066MHz a 2200MHz per un massimo di 32GB: non potevamo aspettarci nulla di più (né di meno). ASUS ha utilizzato anche su questa scheda slot a inserimento rapido ove la leva di fissaggio è presente su uno solo dei due lati. La colorazione azzurra e nera ci ricorda che, se vogliamo sfruttare la modalità dual-channel dobbiamo popolare questi slot a due a due (i due neri o i due azzurri) oppure tutti e quattro.


EPU e TPU

Nell’angoletto in basso a destra sono presenti alcuni interruttori e pulsanti che permettono di attivare determinate funzioni proprietarie. I due switch servono a gestire le tecnologie EPU (ottimizzazione dei consumi e dunque del risparmio energetico) e TPU (overclock automatico dei componenti del sistema) mentre il tasto MemOK! permette di impostare parametri digeribili per le memorie installate qualora il sistema non voglia avviarsi. Per ognuno di questi tasti ASUS ha integrato un LED che ne indica l’attivazione.


Connettori di espansione

Riguardo le possibilità di espansione, questa scheda arriva con due slot PCI Express x1, due slot PCI tradizionali e tre slot PCI Express x16. Di questi ultimi, i primi due sono utilizzabili per la realizzazione di sistemi a doppia VGA (il primo di colore blu è connesso a 16 linee elettriche quando usato da solo o a 8 linee quando usato assieme al secondo, di colore grigio, che a sua volta utilizza 8 linee). Lo slot PCIe x16 numero 3, di colore nero, è collegato invece a sole 4 linee elettriche e condivide la banda dati con gli altri due slot PCIe x16, con la porta eSATA e con le porte USB 3.0, per questo di default è impostato da bios a 1x.


Configurabilità dello slot PCI Express numero 3

Dobbiamo spendere due parole ulteriori in favore della disposizione scelta da ASUS per questi connettori. Visto che in generale le periferiche che non mancano mai su un sistema desktop sono le schede grafiche e che queste ultime presentano ormai un’occupazione di spazio pari a due slot (anche quando si tratta di VGA low-end), la P8Z68-V Pro permette di realizzare configurazioni a doppia VGA garantendo all’utente comunque la possibilità di installare almeno una o due schede PCI Express ed una scheda PCI tradizionale.


Chipset

Il chipset è coperto da un piccolo dissipatore, ancora una volta in alluminio, sul quale è riportato il logo del produttore. Nelle sue vicinanze troviamo alcuni chip che fanno da controller per le porte Firewire, USB ed altre funzioni.


Connettori Serial ATA

Tutte le connessioni Serial ATA sono state disposte in senso orizzontale, parallele al PCB. Questo aiuta molto durante l’installazione nel case a mantenere i cavi nella loro direzione più consona, a meno di utilizzare cavi con connettori piegati a 90 gradi. Sono disponibili 4 porte Serial ATA 2 (celesti) e quattro porte Serial ATA 3 (due connesse al controller nativo Intel di colore bianco e due connesse ad un controller aggiuntivo Marvell, di colore azzurro). Le porte Serial ATA gestite dal chip Marvell e quelle eSATA possono essere utilizzate per collegare solo dischi dati, non di avvio.


Connettore aggiuntivo USB 3.0

Sulla scheda madre è presente un header USB 3.0, gestito da uno dei due controller Asmedia ASM1042 , per due porte aggiuntive montate su un bracket da installare sul retro del case.


Controller audio

La gestione delle uscite audio è affidata al chip Realtek ALC 892 , un controller a 7.1+2 canali con supporto per le tecnologie di protezione dei contenuti. Al suo interno sono presenti 10 DAC con SNR da 97dB che si occupano del playback simultaneo dello stream audio su 7.1 canali più 2 canali stereo, tre ADC stereo da 90dB per la gestione degli ingressi ed uno speciale canale con ADC stereo per array di microfoni con tecnologie di cancellazione delle eco e soppressione del rumore.


Connettori di uscita

Il pannello posteriore per le connessioni comprende:

  • 6 porte USB 2.0
  • 1 porta combo USB 2.0/eSATA
  • 1 uscita video HDMI 1.4 cn supporto per il playback di contenuti Blu-ray 3D
  • 1 uscita audio SPDIF su cavo in fibra ottica
  • 1 uscita video VGA analogica
  • 1 uscita video DVI-D single link
  • 2 porte USB 3.0 governate dal chip Asmedia ASM1042
  • 1 porta RJ 45 Gigabit LAN
  • 6 jack audio
  • Dongle Bluetooth con led di funzionamento integrato

Sulla scheda madre ASUS P8Z68-V Pro troviamo un un bios EFI di ultima generazione del tutto simile a quello già incontrato su altri modelli annunciati negli ultimi mesi dallo stesso produttore. ASUS fornisce due visualizzazioni, una semplificata ed una avanzata lasciando decidere all’utente quale utilizzare ma anche quale avviare per prima.

L’interfaccia semplificata racchiude tutte le principali funzioni in una singola schermata: sono presenti informazioni circa i parametri di funzionamento del sistema (temperature, tensioni, frequenze e velocità di rotazione delle ventole) e tasti per impostare le modalità di risparmio energetico e la priorità delle periferiche di avvio. Sono disponibili cinque lingue, ma non l’italiano.


Easy mode

La modalità avanzata prevede invece numerose schede, ognuna dedicata a speciali funzioni. La prima scheda, Main , permette di impostare la lingua e la data, oltre ad alcune opzioni di sicurezza.


Advanced mode

La scheda Ai Tweaker contiene le voci più interessanti per procedere all’overclock dei componenti del sistema. La funzione Ai Overclock Tuner può essere utilizzata per eseguire modifiche automatiche ai parametri di funzionamento oppure essere impostata per eseguire tutto in maniera manuale. Da questa scheda è possibile regolare la modalità Turbo, overvoltare il chip PLL che genera la frequenza di riferimento, modificare il moltiplicatore delle memorie e la frequenza di funzionamento del chip grafico integrato.


Ai Tweaker

Ulteriori funzioni includono la voce CPU Load line calibration ( iGPU Load line calibration ) che permette di ridurre il fenomeno del VDroop, ovvero il calo di tensione che accade sulle linee di alimentazione della CPU (GPU integrata) quando vengono sovraccaricate.

È possibile controllare la frequenza del regolatore di tensione della CPU, attivare la voce Spread Spectrum per il VRM migliorando così la stabilità del sistema e far si che vengano utilizzate sempre tutte le fasi di alimentazione per ottenere maggiori potenzialità in overclock. In aggiunta la voce VRM duty mode control garantisce un ottimo bilanciamento del carico per ogni fase, in base alla dissipazione oppure alla corrente assorbita.

Infine è possibile incrementare i limiti di protezione della sovracorrente fino al 40% sia per la CPU che per il chip grafico integrato.


Ulteriori funzioni di Ai Tweaker

ASUS permette una completa regolazione delle tensioni di tutti i componenti presenti nel sistema. Molto interessante la possibilità di scelta del modo di regolazione delle tensione di CPU e GPU integrata fra la modalità offset (i valori impostati si sommano o sottraggono a quelli di default) e quella assoluta.


Regolazione delle tensioni

Il tab Advanced include diversi sottomenu dai quali regolare i parametri della CPU, del chipset, dei controller SATA, di quelli USB e così via.


Advanced

ASUS ha integrato, su tutte le porte USB 3.0 di questa scheda madre, la tecnologia AiCharger+ : questa garantisce tempi di ricarica fino a tre volte inferiori per i dispositivi collegati. Il suo funzionamento prevede non solo l’attivazione da bios della voce Asmedia USB 3.0 Battery Charging Support , ma anche l’utilizzo di un telefonino che supporta la modalità BC (Battery Charge) 1.1 o 1.2 come Samsung S5500 Ultra, Samsung GT-I7500H, Sony Ericsson Aino U10 o Nokia 6700 oppure gli immancabili Apple iPod, iPhone ed iPad.


Ricarica veloce delle batterie

Una completa sezione di monitoraggio offre la possibilità di impostare algoritmi speciali per la regolazione delle ventole di sistema in base alle temperature raggiunte.


Monitor

Infine nella scheda Tool sono disponibili le voci per accedere ad alcuni strumenti utili ad aggiornare il bios, salvare e caricare profili completi ed accedere al pannello delle informazioni SPD delle memorie installate.


Tool

ASUS non fa mancare alcuna possibilità in quanto ad overclock su questa nuova scheda madre. Oltre alle singole possibilità garantite dalle numerose voci presenti nel bios e grazie alle quali l’utente può regolare a proprio piacimento frequenze, tensioni e moltiplicatori/divisori, è possibile utilizzare strumenti automatici o semiautomatici che permettono di ottenere un innalzamento più o meno importante delle performance.

XMP
Una delle operazioni più semplici da fare per avere maggiori prestazioni, è quella di utilizzare i profili XMP delle memorie, qualora siano disponibili. La scheda madre ASUS P8Z68-V Pro supporta questa tecnologia così come le memorie utilizzate per le prove.


Profilo XMP1: CPU


Profilo XMP1: Memorie

Attivando il profilo XMP1 otteniamo solo un innalzamento della frequenza di funzionamento delle memorie che passa da 1333MHz a 1866MHz con timings impostati a 9-11-9-27.


Profilo XMP2: CPU


Profilo XMP2: Memorie

Il profilo XMP2 segue la stessa strada lasciando invariati i parametri di funzionamento della CPU (le differenze mostrate sono dovute solo ad una diversa azione della modalità Turbo) e modifica la frequenza di funzionamento delle memorie che stavolta sale a 2133MHz con timings ancora impostati a 9-11-9-27.

OC Tuner
Agendo da bios è possibile attivare la voce OCTuner che esegue alcuni controlli sul sistema e tenta di impostare i migliori valori possibili per ogni componente.


OC Tuner: CPU


OC Tuner: memorie

Questa volta sono stati modificati diversi parametri. La frequenza di bus è stata portata a 103MHz ed il moltiplicatore della CPU a 43x ottenendo una frequenza massima di funzionamento di ben 4430MHz. Le memorie sono state impostate ad una frequenza di 1920MHz circa con timings di 9-11-9-27 e Command Rate 2T (a nostro avviso poco consigliabile in quanto influenza molto le prestazioni).

TPU Switch
Chi non volesse entrare nel bios, può semplicemente spegnere il computer, spostare il tasto TPU Switch su ON e riavviare.


TPU Switch: CPU


TPU Switch: memorie

A seguito di tale azione il sistema di trova impostato esattamente sugli stessi valori garantiti dalla funzione OC Tuner.

Agire da Windows
ASUS mette a disposizione dell’utente numerosi tool che permettono di apportare modifiche direttamente da Windows. Si tratta comunque, a nostro avviso, di una soluzione non ottimale: se si vuole agire sui parametri di sistema è bene farlo da bios o utilizzando strumenti hardware dedicati al fine di ottenere il massimo dal proprio sistema e non rischiare continui crash durante i test.


DIGI+ VRM


Probe II

Per testare la scheda madre in oggetto abbiamo seguito le nostre solite regole:

  • Sulla scheda sono stati installati solo i componenti necessari: CPU, Memoria, Scheda video e Hard disk.
  • L’hard disk è stato formattato, sono stati poi installati il sistema operativo, i driver per le periferiche e quando necessario sono state installate patch e aggiornamenti.
  • Ogni test è stato ripetuto per tre volte e se i valori di qualche test sembravano sballati il test stesso è stato di nuovo ripetuto.
  • Fra un test e l’altro il sistema è stato riavviato.
  • La stabilità della scheda viene testata anche inserendo un considerevole numero di periferiche.

Di seguito la configurazione di prova:


Impostazioni di prova

Di seguito trovate una descrizione dei test che eseguiamo e di come li eseguiamo.

Benchmark sintetici

  • Fritz Chess Benchmark : questo è un tool che misura la potenza del processore di sistema utilizzando il motore per la creazione di giochi di scacchi "Fritz 9 engine". Il risultato del test è espresso in nodi per secondo medi. Il software è fortemente ottimizzato per girare in ambienti multicore ed è capace di attivare fino ad 8 thread contemporaneamente.
  • RMAA (versione 6) : permette di controllare la qualità e le prestazioni del controller audio integrato. Per effettuare le prove noi utilizziamo una scheda audio secondaria di qualità come la Auzentech X-Fi Forte con la quale registriamo i segnali prodotti dal controller integrato per misurare la sua qualità di riproduzione ed emettiamo segnali per controllare la qualità del controller integrato in registrazione. La connessione fra la scheda audio secondaria ed il controller integrato avviene per mezzo di cavetti schermati di alta qualità.
  • Microsoft NTttcp : per provare il controller di rete abbiamo utilizzato un sistema secondario sul quale è stata installata una scheda di rete Zyxel Gigabit LAN. Sul computer di prova e su quello di riferimento abbiamo fatto girare il software NTttcp in modalità Receiver + Sender e viceversa. Abbiamo dunque misurato i tempi di occupazione della CPU e la banda dati.
  • HD Tune Pro (versione 4) : utilizziamo questo benchmark per misurare la banda dati, l’occupazione di CPU ed altri parametri inerenti i controller disco ed USB. Sui controller SATA colleghiamo un disco rigido WD Caviar Blue da 320GB SATA 2.0 oppure WD Caviar Blue da 320GB SATA 3.0 o ancora un SSD ADATA S599 da 120GB SATA 2.0 a seconda del test che vogliamo effettuare. Per testare il controller in modalità multi disco utilizziamo due dischi WD Caviar Blue da 320GB SATA 2.0.

Grafica 3D

  • 3DMark06 (versione 1.1.0 Professional) : ci permette di valutare le prestazioni grafiche 3D offerte dal sistema. Nel suo computo sono inclusi, in particolare, la CPU, la memoria di sistema ed il controller grafico.
  • World In Conflict (RTS): si tratta di uno strategico in tempo reale, che unisce a questo tipo di giochi una visuale simile a quella degli sparatutto in prima persona e che fa degli effetti particellari e della fisica le sue armi migliori.
  • Crysis: uno dei più indicativi titoli 3D DirectX 10 per effetti grafici e per l´utilizzo della fisica.
  • Call of Juarez (3D Shooters): titolo ambientato nel vecchio west ma realizzato per le API DirectX 9. Grazie ad un porting è disponibile anche per piattaforme DirectX 10 delle quali sfrutta molto effetti di luce e delle tecniche di "dense vegetation".
  • Prey (3D Shooters): il classico sparatutto molto leggero per le moderne schede grafiche e dunque fortemente dipendente dall’architettura di base legata a CPU, memorie e chipset.

Utilizzo generico

  • PovRay (versione 3.6) : il tool Persistence of Vision Raytracer (PovRay) permette di creare grafica tridimensionale di elevata qualità. Al suo interno troviamo una scena standard creata proprio per effettuare benchmark sulla CPU che sfrutta la maggior parte delle feature disponibili con questo software. Per rendere ripetibili i nostri test utilizziamo sempre le impostazioni di default del file.ini .
  • Cinebench (versione 10 e versione 11) : suite di test multi-piattaforma basato sul software di animazione CINEMA 4D ampiamente utilizzato da studi e case di produzione per la creazione di contenuti 3D. Grazie ad esso possiamo valutare le performance del sottosistema CPU seppure l’influenza di chipset, memorie e scheda grafica installate nel sistema non può essere trascurata. Il software esegue un test di rendering capace di sollecitare uno o tutti i core del processore disponibili.
  • 7-Zip (versione 9.15 beta) : con questo noto software di compressione dati eseguiamo due diversi benchmark. Il primo viene realizzato utilizzando il tool integrato che restituisce una indicazione sui MIPS (million instructions per second) che il sistema è in grado di offrire (potete confrontare i risultati ottenuti con quelli ufficiali e con quelli del vostro sistema). Il secondo invece prende in considerazione una situazione reale nella quale viene richiesto al sistema di comprimere in formato 7z una cartella da 5,36GB contenente 4.379 file di diversa dimensione e tipologia (immagini, testo, html, video, foto, applicazioni) e 536 sottocartelle e poi di decomprimere la stessa. L’operazione di compressione ha una forte dipendenza dalla memoria cache della CPU e dalla memoria RAM installata nel sistema. Quella di estrazione dipende molto, invece, dalla capacità della CPU di gestire le operazioni su interi. In tutti i casi, il software sfrutta abbastanza bene tutte le risorse (core) di CPU a disposizione.
  • Auto Gordian Knot (versione 2.55) : software utile per effettuare backup di DVD o comunque operazioni di transcodifica video nei formati DivX ed XviD. Per le nostre prove utilizziamo il codec XviD che il tool installa di default ed eseguiamo il ripping di un completo DVD (Codice Swordfish) che per l’occasione abbiamo memorizzato su un disco fisso e lo "comprimiamo" in modo da farlo entrare su due CD.
  • Handbrake (versione 0.9.4) : un software di transcodifica video open-source multipiattaforma e multithreaded con il quale effettuiamo una conversione video di un intero DVD (Codice Swordfish) in formato adatto per i dispositivi Apple iPod, iPhone e iPad.
  • Mainconcept H.264 (versione 1.6.1) : tool di codifica video in grado di creare stream ad alta definizione compatibili con lo standard H.264.
  • DaCapo (versione 9.12) : questa suite di benchmark permette di valutare il comportamento del sistema quando si utilizzano tool di sviluppo per Java. Esso include tutta una serie di applicazioni reali open source fra cui Tomcat, FOP, Eclipse, Batik, Xalan e altri. Nel nostro caso riportiamo il tempo complessivo necessario all’esecuzione di tutti i test.
  • ScienceMark 2.0 : grazie a ScienceMark è possibile misurare le prestazioni del sistema in ambiente di calcolo spinto. Inoltre il software misura le prestazioni della memoria di sistema e della cache integrata nella CPU.
  • Adobe Photoshop : questo test rileva il tempo necessario all’applicazione di alcuni filtri su un’immagine campione, operazione effettuata in Adobe Photoshop CS5 utilizzando Speedtest di  Club of One.

Questa serie di test viene condotta tramite software che non eseguono applicativi di uso comune, ma che effettuano routines di calcolo e controllo in modo estremamente specifico sul sottosistema target, in modo da evidenziarne le performances tramite un valore assoluto e permetterne in confronto con quelle di altri sistemi.


SiSoft SANDRA – CPU Benchmark


SiSoft SANDRA – CPU Multimedia Benchmark

I valori restituiti dalla nuova scheda ASUS P8Z68-V Pro sono allineati a quelli di altri modelli testati in precedenza e dotati di chipset P67 o H67. I numeri, volendo essere precisi, sono spostati verso l’alto della classifica ma le differenze sono così ridotte da non permettere una chiara identificazione di un top performer.


SiSoft SANDRA – Prestazioni multicore (nel test latenze, inferiore è meglio)

La gestione delle comunicazioni fra core non è il pane quotidiano di questa scheda madre: i suoi numeri, in termini di banda dati, sono vicini a quelli della piccola P8H67 mentre le latenze restano allineate alla media di gruppo.


 Molecular Dynamics (a valori minori corrispondono risultati migliori)

Guardando i numeri di test più specifici che lavorano in modalità single thread come Molecular Dynamics di Science Mark (ci permette di saggiare la bontà della modalità Turbo Boost) notiamo il buon comportamento della ASUS P8Z68-V Pro, capace di strappare il miglior tempo seppure senza discostarsi troppo dalle altre.


Primordia (a valori minori corrispondono risultati migliori)

Quanto appena visto viene confermato dal test Primordia, ove la nuova soluzione con chipset Z68 riesce a raschiare circa 3 secondi dalla media di gruppo ottenendo nuovamente il miglior tempo in assoluto.


Fritz Chess benchmark – In grado di sfruttare tutti i core della CPU

Al contrario dei due test appena visti, Fritz Chess è un benchmark capace di sfruttare tutti i core disponibili su una CPU non permettendo dunque alla tecnologia Turbo di spingersi troppo in là con le frequenze. Ma anche questa volta la nuova scheda madre ASUS con chipset Z68 è fra le prime della classe ed è in grado di ottenere un certo margine di vantaggio soprattutto rispetto al modello P8H67.


SiSoft SANDRA – Crittografia con algoritmi AES

Perfettamente centrati sulla media i risultati ottenuti dalla scheda madre ASUS P8Z68-V Pro nel test con algoritmi di crittografia AES integrati nella suite SiSoft SANDRA.


Truecrypt – Crittografia con algoritmi AES


Truecrypt – Crittografia con algoritmi TwoFish

Quando utilizziamo software di crittografia effettivi come TrueCrypt, rileviamo un comportamento ancora migliore per la nuova scheda madre ASUS che riesce ad ottenere la prima posizione anche se a pari merito o solo leggermente distante da altri modelli basati su chipset P67 e H67. Questa pagina mostra i valori per i test del controller memorie. Trattasi di punteggi espressi in GB/s o valore assoluto, e sono individuati tramite l’impiego di benchmark sintetici che effettuano routine di calcolo ed analisi con profonda prevalenza del sottosistema DDR rispetto a quelli CPU e Video.


SiSoft SANDRA – Controller delle memorie

Il Memory Benchmark di SiSoft Sandra mostra risultati leggermente superiori alla media, per la ASUS P8Z68-V Pro, ed allineati alla sorellastra P8P67.


Science Mark – Controller delle memorie

Da Science Mark arriva solo una conferma di quanto già visto, con i modelli ASUS P8P67 e P8Z68-V Pro ad occupare i primi due posti di questa classifica, segno che la nuova soluzione riesce a sfruttare a dovere le memorie installate nel sistema. I test disco mirano ad isolare i controller integrati nella motherboard, evidenziandone le performances medie. Quando su uno stesso prodotto sono presenti più controllers, vengono effettuati tests di confronto per vedere quale dei due risulta più performante, aiutando l’utente finale a scegliere come configurare il proprio sistema in fase di installazione.

Controller SATA 2.0 con disco secondario
Utilizziamo HD Tune Pro per scendere nel dettaglio delle prestazioni disco ed ottenere una misurazione di banda dati ed occupazione di CPU.


Banda dati controller SATA 2

Le rilevazioni effettuate con HD Tune Pro mostrano valori molto simili fra tutte le schede madri in prova. La nuova ASUS P8Z68-V Pro non si discosta da questi valori che cadono all’interno di un range molto ristretto.


Occupazione CPU controller SATA 2 (a valori minori corrispondono risultati migliori)

I valori di occupazione della CPU, nonostante restino su numeri molto bassi, mostrano un andamento non ottimale per la ASUS P8Z68-V Pro che risulta essere fra le peggiori del gruppo sia nelle operazioni di lettura che di scrittura.

Controller SATA 3.0 con disco secondario
Con HD Tune Pro misuriamo anche le prestazioni che vengono fuori sia dal controller nativo Serial ATA 3 presente su tutte le schede madri Intel per Sandy Bridge, sia quelle ottenute da eventuali controller aggiuntivi.


Banda dati controller SATA 3

In questo caso ci sono delle differenze da tenere in considerazione ma la ASUS P8Z68-V Pro dimostra di essere un prodotto maturo e in grado di sfruttare al massimo la banda dati offerta da un disco come quello utilizzato per le prove. Sia quando si fa ricorso al controller nativo che quando si passa al Marvell, la banda dati non cede di una virgola garantendo alla nuova soluzione del produttore taiwanese i primi posti in classifica.


Occupazione CPU controller SATA 3 (a valori minori corrispondono risultati migliori)

L’occupazione di CPU – comunque molto bassa – mostra un peggioramento quando si fa uso del controller Marvell SATA 3. In linea di massima, dunque, consigliamo prima di popolare i connettori del controller nativo e poi, eventualmente, utilizzare i due disponibili dal controller aggiuntivo. I test di calcolo avanzato prendono in considerazione l’impiego professionale del sistema tramite l’utilizzo di software di rendering e modellazione tridimensionale, e massimizzano l’uso del calcolo in virgola mobile per l’esecuzione di task piuttosto complesse. Trattasi di test reali poiché effettuati con applicativi comuni disponibili al pubblico, e non con mere simulazioni irripetibili nell’esperienza quotidiana.


PovRay (a valori minori corrispondono risultati migliori)

Anche con il software di rendering PovRay, la ASUS P8Z68-V Pro riesce a garantire tempi migliori o al pari delle altre, da seconda posizione. Il vantaggio è però apprezzabile solo nei confronti della Sapphire P67 Pure Black e della ASUS P8H67.


Cinebench 11

I test effettuati con CineBench R11 mostrano valori nel CPU Test esattamente identici per tutte le schede madri in prova (tranne una leggera flessione per la MSI Marshall). Qualche differenza la si registra, invece, nel test Open GL ove le due schede madri ASUS con chipset P67 e Z68 primeggiano.


SpecView Perf 11

Non vanno molto bene le cose in SpecView Perf, ove la nuova scheda madre ASUS P8Z68-V Pro risulta essere penultima. Il dettaglio di tutti i singoli risultati è visibile nella tabella seguente.


SpecView Perf 11: dettagli

Il costo ridotto delle videocamere digitali e la disponibilità di porte Firewire rendono l´acquisizione ed il montaggio video alla portata di tutti. È necessario disporre di una buona potenza di calcolo per far si che una conversione da dati grezzi a formati video e audio compressi non impieghi un´eternità. In questo test abbiamo cronometrato il tempo necessario per comprimere un video in H.264 e DivX a partire da una fonte.mpeg, in modo da verificare la potenza dei sottosistemi interessati (CPU e memorie).


MainConcept (a valori minori corrispondono risultati migliori)

Davvero molto buona la risposta ai tool di transcodifica video come MainConcept con il quale abbiamo trasformato due flussi video, un file AVI da 122MB girato con una videocamera analogica ed il trailer del film 300, nei formati H.264 e PSP.


AutoGordianKnot (a valori minori corrispondono risultati migliori)

La compressione di un intero DVD per far si che entri in soli 2 CD tramite il software AutoGordianKnot fa rilevare tempi molto buoni, per la ASUS P8Z68-V Pro, allineati a quelli delle prime due della classe firmate MSI.


Handbrake (a valori minori corrispondono risultati migliori)

Se utilizziamo Handbrake per convertire un intero DVD in un formato digeribile per iPod, non notiamo praticamente alcuna differenza fra le schede madri in test.


ProShow (a valori minori corrispondono risultati migliori)

Nella creazione di uno slideshow fotografico (29 foto in alta risoluzione) con il software Proshow Gold la scheda madre P8Z68-V Pro si posiziona perfettamente in mezzo. Questa serie di test mira ad analizzare le performances del sistema con applicativi di uso comune, come compressione e decompressione di archivi in formato 7-Zip ed operazioni di fotoritocco con Adobe Photoshop CS5. Riportiamo i tempi in secondi od in valore assoluto specifico del test.


Photoshop (a valori minori corrispondono risultati migliori)

Continua a mostrare prestazioni molto interessanti la scheda madre ASUS P8Z68-V Pro garantendo, in questo caso, il miglior tempo di esecuzione al pari con la MSI Marshall.


7-zip

Primo posto anche nel benchmark di 7-Zip dove la nuova proposta di ASUS riesce a rubare un centinaio di MIPS al precedente modello top performer MSI Marshall con chipset P67.


7-zip sul campo (a valori minori corrispondono risultati migliori)

Test pratici effettuati tramite compressione e decompressione di una cartella contenente molteplici files e sottocartelle evidenziano quanto già visto con i test sintetici: la ASUS P8Z68-V Pro. In questa sezione vi proponiamo il comportamento del sistema basato sulla scheda madre in esame quando è messo sotto stress da moderni titoli videoludici. Le performances sono espresse in FPS (fotogrammi al secondo) od in punteggi a seconda del tipo di benchmark, e sono diretta espressione dell’efficienza dei sottosistemi CPU, Memorie e Video visto che le risoluzioni ed i settaggi utilizzati permettono di bypassare un eventuale collo di bottiglia offerto dalla scheda grafica utilizzata.


3DMark06

In 3DMark 2006 rileviamo valori da prima posizione per il test CPU e questi garantiscono un ottimo riscontro anche nel punteggio finale del test.


Call of Juarez – Low details

In Call of Juarez notiamo ancora una volta una forte spinta da pare della nuova scheda madre ASUS P8Z68-V Pro, seconda solo alla sorella con chipset H67. Purtroppo, però, non sempre i numeri garantiti dalla piattaforma alle basse risoluzioni si traducono in fps effettivi (si guardi al test effettuato alla risoluzione Full HD).


Crysis – Low details

In media i valori registrati con il benchmark di Crysis quando effettuiamo test con dettaglio grafico basso e risoluzioni pari a 1024×768 e 1920×1080 pixel. Il chipset Intel Z68 arriva con un certo ritardo sul mercato ma non perché fosse atteso in precedenza, bensì in quanto avrebbe potuto creare meno confusione in occasione della presentazione delle piattaforme per Sandy Bridge avvenuta a Gennaio scorso e donare loro un maggiore appeal . Ma forse nella decisione di presentare un nuovo chipset a posteriori, Intel è stata fortunata in quanto ha potuto tamponare le perdite registrate con il problema che ha afflitto il controller SATA dei primi bancali di chipset P67 e H67.

Dal punto di vista tecnico, il chipset Z68 porta sul tavolo apparecchiato per Sandy Bridge il contorno e la frutta che mancavano. La possibilità di utilizzare un controller grafico che comunque è presente in tutti i processori di nuova generazione ci sembra una richiesta più che legittima. E lo sono anche le possibilità di agire sui parametri di tutti i componenti ed in modo completo, specie quando la CPU stessa lo permette. Perché non posso modificare a mio piacimento il moltiplicatore di una CPU serie K quando quest’ultima lo permette?

Fa piacere inoltre vedere come Intel si sia prodigata per aggiungere nuove feature a questo chipset al fine di renderlo ancor più appetibile: la tecnologia Smart Response permette di utilizzare un disco SSD come cache per un disco o un RAID di dischi rigidi tradizionali. Abbiamo registrato, in tal caso, interessanti incrementi prestazionali ma il gioco vale la candela solo se avete a disposizione o volete acquistare un SSD con capacità inferiore a 64GB e dal costo contenuto. Intel, intenzionata a spingere verso questa direzione, propone oggi anche il disco SSD Intel 311 da 20GB, perfettamente tagliato per lo scopo.

Passando alla scheda madre ASUS P8Z68-V Pro utilizzata per le nostre prove, non temiamo di affermare che essa si presenta come un prodotto in grado di battere tutte le altre da noi sinora provate sul piano delle performance. Evidentemente la sua forza è da ricercare in un progetto ormai maturo (non è difficile immaginare come il chipset Z68 altri non è che un chipset P67 modificato) e nell’esperienza maturata da questo produttore nel settore.

Layout: un po’ disordinato. Il PCB in standard ATX prevede una classica disposizione dei principali componenti e connettori e pur premiando la scelta di ASUS relativamente alla collocazione dei connettori PCI e PCI Express non possiamo non notare una leggera confusione fra i chip, i condensatori e gli altri elementi SMD.

Bios: ottimo. Basato su interfaccia UEFI 2.0, offre un’organizzazione delle voci ottimale sia per l’utente poco esperto che vuole comunque avere un minino di controllo sia per l’utente enthusiast che invece vuole agire in maniera fine su ogni dettaglio. Le voci disponibili, inoltre, offrono range di azione molto ampi e ben frazionati.

Prestazioni : ottime. Tutti i test effettuati evidenziano come questa scheda madre sia in grado di conquistare quasi sempre il primo posto nella classifica, o al massimo restare in mezzo.

Overclock : feature interessanti. Gli strumenti di overclock automatici ormai sono diventati molto precisi ed affidabili, in grado di offrire incrementi prestazionali vicini al limite di stabilità a tutti gli utenti, anche a quelli poco avvezzi alle pratiche di overclock. Chi vuole agire in modo manuale, come già detto nel paragrafo bios, può sfruttare tutte le voci presenti, comprese quelle per il miglioramento della stabilità come l’overvolt del chip PLL o l’incremento della corrente massima supportata da CPU e GPU integrata.

Espandibilità : eccezionale. Sono presenti numerose porte e header di espansione come FireWire, USB 2.0 e 3.0, external Serial ATA e SATA 2 e 3. Sono disponibili altresì tre slot PCI Express x16 da usare per la realizzazione di configurazioni a doppia o tripla VGA (una di queste connessioni utilizza solo 4 linee elettriche) due slot PCI Express x1 e due PCI Standard 2.2.

Dischi : ottima. La sezione dischi offre quattro porte Serial ATA 2.0 e due porte Serial ATA 3.0 pilotate dal chipset Z68 e ulteriori due porte SATA 3 collegate ad un controller Marvell: permettono la creazione di configurazioni a singolo disco o RAID, e sono tutte configurabili per il funzionamento in modalità Hot-Plug. Manca una porta Parallel ATA 40 pin ed una connessione Floppy, cadute ormai in disuso.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Genoveffo il terribile scrive:
    Convergenza !
    In realtà tablet e netbook potrebbero agevolmente convergere in un unico prodotto.. un tablet con opzionale tastiera.E con dual boot Adroid/Windows, oppure con una shell su Windows in grado di farne un simil Android, o ancora con un Android talmente ben fornito di software da non far rimpiangere Windows.Come, in fondo, hanno fatto telefoni e palmari, diventando un prodotto unico. Che in più è lettore Mp3, Divx, etc etc etc.
    • lroby scrive:
      Re: Convergenza !
      - Scritto da: Genoveffo il terribile
      In realtà tablet e netbook potrebbero agevolmente
      convergere in un unico prodotto.. un tablet con
      opzionale
      tastiera.Ammazza quanto sei arretrato, l'hanno già inventato,si chiama Asus eee Pad Transformer e con la dock diventa praticamente un Netbook con Android 3.x :D
  • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
    In treno...
    Su un Frecciarossa o simili puoi usare un notebookSu un treno pendolare no, ma puoi usare un netbook, se stai sedutoMa se stai in piedi ti serve un tablet.
    • panda rossa scrive:
      Re: In treno...
      - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
      Su un Frecciarossa o simili puoi usare un notebook
      Su un treno pendolare no, ma puoi usare un
      netbook, se stai
      seduto
      Ma se stai in piedi ti serve un tablet.Dipende che cosa devi fare.Se devi finire la relazione, voglio vederti col tuo tablet in piedi.Se vuoi taggare un po' di foto voglio vederti col tuo tablet in piedi (ma anche seduto).Se vuoi farti un giochino qualunque, voglio vederti col tuo tablet in piedi (ma anche seduto).Ah, per giochino non intendo quelle idiozie tablet-oriented, ma un arcade, un platform, uno di quelli che richiedono come minimo 4 frecce e un tasto di fuoco.
      • Our Money scrive:
        Re: In treno...

        Se vuoi farti un giochino qualunque, voglio
        vederti col tuo tablet in piedi (ma anche
        seduto).Tu non hai mai preso un iPad in mano.Molti giochi si possono usare da in piedi, utilizzando i movimenti del proprio corpo come joystick.
        Ah, per giochino non intendo quelle idiozie
        tablet-oriented, ma un arcade, un platform, uno
        di quelli che richiedono come minimo 4 frecce e
        un tasto di
        fuoco.4 frecce? Sei antiquato.Nei giochi moderni si usa il giroscopio per i movimenti.
        • panda rossa scrive:
          Re: In treno...
          - Scritto da: Our Money

          Se vuoi farti un giochino qualunque, voglio

          vederti col tuo tablet in piedi (ma anche

          seduto).
          Tu non hai mai preso un iPad in mano.
          Molti giochi si possono usare da in piedi,
          utilizzando i movimenti del proprio corpo come
          joystick.


          Ah, per giochino non intendo quelle idiozie

          tablet-oriented, ma un arcade, un platform, uno

          di quelli che richiedono come minimo 4 frecce e

          un tasto di

          fuoco.
          4 frecce? Sei antiquato.
          Nei giochi moderni si usa il giroscopio per i
          movimenti.Quando i giochini moderni saranno giocabili come quelli di una volta (che comunque possiedo e che pretendo di continuare a fruire) ne riparleremo.Gioca a pacman col giroscopio e fammi sapere quanti punti fai.
      • mura scrive:
        Re: In treno...
        - Scritto da: panda rossa
        Dipende che cosa devi fare.
        Se devi finire la relazione, voglio vederti col
        tuo tablet in piedi.Perchè con un netbook con tastiera cosa fai ? Con una mano tieni il computer e con l'altra scrivi esattamente come con un tablet
        Se vuoi taggare un po' di foto voglio vederti col
        tuo tablet in piedi (ma anche seduto).Vedi sopra
        Se vuoi farti un giochino qualunque, voglio
        vederti col tuo tablet in piedi (ma anche
        seduto).Vedi sopra
        Ah, per giochino non intendo quelle idiozie
        tablet-oriented, ma un arcade, un platform, uno
        di quelli che richiedono come minimo 4 frecce e
        un tasto di fuoco.Vedi sopraBello parlare con te si scrive una frase e la si ripete a bomba per tutto il post, sono io che sono sintetico e sei che che sei scontato ?
        • panda rossa scrive:
          Re: In treno...
          - Scritto da: mura
          - Scritto da: panda rossa

          Dipende che cosa devi fare.

          Se devi finire la relazione, voglio vederti col

          tuo tablet in piedi.

          Perchè con un netbook con tastiera cosa fai ? Con
          una mano tieni il computer e con l'altra scrivi
          esattamente come con un
          tabletAlmeno il monitor sta in posizione piu' comoda che orizzontale.

          Se vuoi taggare un po' di foto voglio vederti
          col

          tuo tablet in piedi (ma anche seduto).

          Vedi sopraMa che cosa vuoi taggare senza la tastiera e senza filesystem?Non prendiamoci in giro, dai.

          Se vuoi farti un giochino qualunque, voglio

          vederti col tuo tablet in piedi (ma anche

          seduto).

          Vedi sopra


          Ah, per giochino non intendo quelle idiozie

          tablet-oriented, ma un arcade, un platform, uno

          di quelli che richiedono come minimo 4 frecce e

          un tasto di fuoco.

          Vedi sopra

          Bello parlare con te si scrive una frase e la si
          ripete a bomba per tutto il post, sono io che
          sono sintetico e sei che che sei scontato
          ?No, sei un macaco, ma questo lo si sapeva gia'.
          • mura scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: panda rossa
            No, sei un macaco, ma questo lo si sapeva gia'.Dai panda mi deludi, pochezza di argomenti e passi alle offese ?Hai risposto in modo superficiale a due argomentazioni su quattro, se volevi dimostrare qualche cosa hai toppato di brutto e basta.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 maggio 2011 12.16-----------------------------------------------------------
      • lroby scrive:
        Re: In treno...
        - Scritto da: panda rossa
        Se vuoi farti un giochino qualunque, voglio
        vederti col tuo tablet in piedi (ma anche
        seduto).
        Ah, per giochino non intendo quelle idiozie
        tablet-oriented, ma un arcade, un platform, uno
        di quelli che richiedono come minimo 4 frecce e
        un tasto di
        fuoco.Giochini che sarebbero giocabili alla grande su un Asus EEE PAD Transformer con dock che lo rende identico ad un netbook con tanto di tastiera fisica, touchpad e perfino mouse aggiungibile via porta usb :DNon vedo l'ora di averlo per giocare con gli emulatori MAME, C64/C128 e Amiga :D
    • nome e cognome scrive:
      Re: In treno...
      - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
      Su un Frecciarossa o simili puoi usare un notebook
      Su un treno pendolare no, ma puoi usare un
      netbook, se stai
      seduto
      Ma se stai in piedi ti serve un tablet.Se stai in piedi è meglio se ti tieni altrimenti finisci con tablet e faccia addosso a quello che ti sta davanti.
      • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
        Re: In treno...
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

        Su un Frecciarossa o simili puoi usare un
        notebook

        Su un treno pendolare no, ma puoi usare un

        netbook, se stai

        seduto

        Ma se stai in piedi ti serve un tablet.

        Se stai in piedi è meglio se ti tieni altrimenti
        finisci con tablet e faccia addosso a quello che
        ti sta
        davanti.Si vede che non viaggi sui treni pendolari. Dopo qualche tempo acquisisci un equilibrio perfetto
        • panda rossa scrive:
          Re: In treno...
          - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
          - Scritto da: nome e cognome

          - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito


          Su un Frecciarossa o simili puoi usare un

          notebook


          Su un treno pendolare no, ma puoi usare un


          netbook, se stai


          seduto


          Ma se stai in piedi ti serve un tablet.



          Se stai in piedi è meglio se ti tieni altrimenti

          finisci con tablet e faccia addosso a quello che

          ti sta

          davanti.


          Si vede che non viaggi sui treni pendolari. Dopo
          qualche tempo acquisisci un equilibrio
          perfettoSe viaggi sui treni pendolari, non ce li hai 500 euro da buttare!
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: panda rossa

            Si vede che non viaggi sui treni pendolari. Dopo

            qualche tempo acquisisci un equilibrio

            perfetto

            Se viaggi sui treni pendolari, non ce li hai 500
            euro da
            buttare!Tu non hai idea della tecnologia portatile che viaggia su un treno pendolare...
          • panda rossa scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
            - Scritto da: panda rossa


            Si vede che non viaggi sui treni pendolari.
            Dopo


            qualche tempo acquisisci un equilibrio


            perfetto



            Se viaggi sui treni pendolari, non ce li hai 500

            euro da

            buttare!


            Tu non hai idea della tecnologia portatile che
            viaggia su un treno
            pendolare...Io ce l'ho visto che lo prendo tutti i giorni un treno pendolari.Il massimo che ho visto e' un blackberry.Tante cuffiette, collegate a player rigorosamente non apple.Ogni tanto un portatile, ma che sta sulle gambe di un passeggero evidentemente occasionale e non pendolare abituale.Tavolette zero.Sara' la tratta?Io prendo le ferrovie nord milano. Tu?
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            - Scritto da: panda rossa



            Si vede che non viaggi sui treni pendolari.

            Dopo



            qualche tempo acquisisci un equilibrio



            perfetto





            Se viaggi sui treni pendolari, non ce li hai
            500


            euro da


            buttare!





            Tu non hai idea della tecnologia portatile che

            viaggia su un treno

            pendolare...

            Io ce l'ho visto che lo prendo tutti i giorni un
            treno
            pendolari.
            Il massimo che ho visto e' un blackberry.
            Tante cuffiette, collegate a player rigorosamente
            non
            apple.
            Ogni tanto un portatile, ma che sta sulle gambe
            di un passeggero evidentemente occasionale e non
            pendolare
            abituale.
            Tavolette zero.

            Sara' la tratta?

            Io prendo le ferrovie nord milano. Tu?Anch'io.Vedo queotidianamente Blackberry, Iphone, Ipod (svariati), e almeno 3 per carroza tra netbook, tablet e ebook (ogni tanto qualche laptop).. snza contare gli altri smarphone
        • lol scrive:
          Re: In treno...
          - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
          - Scritto da: nome e cognome

          - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito


          Su un Frecciarossa o simili puoi usare un

          notebook


          Su un treno pendolare no, ma puoi usare un


          netbook, se stai


          seduto


          Ma se stai in piedi ti serve un tablet.



          Se stai in piedi è meglio se ti tieni altrimenti

          finisci con tablet e faccia addosso a quello che

          ti sta

          davanti.


          Si vede che non viaggi sui treni pendolari. Dopo
          qualche tempo acquisisci un equilibrio
          perfettoNon dire cagate!!!!!
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: lol
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            - Scritto da: nome e cognome


            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito



            Su un Frecciarossa o simili puoi usare un


            notebook



            Su un treno pendolare no, ma puoi usare un



            netbook, se stai



            seduto



            Ma se stai in piedi ti serve un tablet.





            Se stai in piedi è meglio se ti tieni
            altrimenti


            finisci con tablet e faccia addosso a quello
            che


            ti sta


            davanti.





            Si vede che non viaggi sui treni pendolari. Dopo

            qualche tempo acquisisci un equilibrio

            perfetto

            Non dire cagate!!!!!squilibrato! :-p
          • lol scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
            - Scritto da: lol

            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito


            - Scritto da: nome e cognome



            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito




            Su un Frecciarossa o simili puoi usare un



            notebook




            Su un treno pendolare no, ma puoi usare un




            netbook, se stai




            seduto




            Ma se stai in piedi ti serve un tablet.







            Se stai in piedi è meglio se ti tieni

            altrimenti



            finisci con tablet e faccia addosso a quello

            che



            ti sta



            davanti.








            Si vede che non viaggi sui treni pendolari.
            Dopo


            qualche tempo acquisisci un equilibrio


            perfetto



            Non dire cagate!!!!!

            squilibrato! :-pNo, guarda, finchè son andato in treno non son mai riuscito a mantenermi in equilibrio senza almeno apoggiare una mano!!! Mò vado in auto, lì è più facile! :D
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: lol
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            - Scritto da: lol


            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito



            - Scritto da: nome e cognome




            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito





            Su un Frecciarossa o simili puoi usare
            un




            notebook





            Su un treno pendolare no, ma puoi usare
            un





            netbook, se stai





            seduto





            Ma se stai in piedi ti serve un tablet.









            Se stai in piedi è meglio se ti tieni


            altrimenti




            finisci con tablet e faccia addosso a
            quello


            che




            ti sta




            davanti.











            Si vede che non viaggi sui treni pendolari.

            Dopo



            qualche tempo acquisisci un equilibrio



            perfetto





            Non dire cagate!!!!!



            squilibrato! :-p

            No, guarda, finchè son andato in treno non son
            mai riuscito a mantenermi in equilibrio senza
            almeno apoggiare una mano!!! Basta appoggiarsi a una parete...
            Mò vado in auto, lì
            è più facile!
            :Dma lì non puoi usare il tablet nemmeno se stai seduto :-p
          • panda rossa scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            Mò vado in auto, lì

            è più facile!

            :D

            ma lì non puoi usare il tablet nemmeno se stai
            seduto
            :-pIl netbook in auto e' imbattibile.Fissato col velcro al cruscotto per lo stradario, o al tettuccio per far vedere un film a quelli dietro.
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito



            Mò vado in auto, lì


            è più facile!


            :D



            ma lì non puoi usare il tablet nemmeno se stai

            seduto

            :-p

            Il netbook in auto e' imbattibile.
            Fissato col velcro al cruscotto per lo stradario,
            o al tettuccio per far vedere un film a quelli
            dietro.cioà usi un arnese da 500 per fare il lavoro di uno da 70 ?
          • panda rossa scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            Il netbook in auto e' imbattibile.

            Fissato col velcro al cruscotto per lo
            stradario,

            o al tettuccio per far vedere un film a quelli

            dietro.

            cioà usi un arnese da 500 per fare il lavoro di
            uno da 70
            ?Quale sarebbe l'arnese da 500 euro?E quale quello da 70?Il mio arnese e' un netbook da 200 euro (che ho in comodato), con ubuntu.
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito



            Il netbook in auto e' imbattibile.


            Fissato col velcro al cruscotto per lo

            stradario,


            o al tettuccio per far vedere un film a quelli


            dietro.



            cioà usi un arnese da 500 per fare il lavoro di

            uno da 70

            ?

            Quale sarebbe l'arnese da 500 euro?
            E quale quello da 70?

            Il mio arnese e' un netbook da 200 euro (che ho
            in comodato), con
            ubuntu.Ops.. pensavo al tablet.CMQ l'arnese da 70 è un navigatore satellitare.e...scusa ma un NB da 200 ha anche l'antenna gps?
          • panda rossa scrive:
            Re: In treno...
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            CMQ l'arnese da 70 è un navigatore satellitare.

            e...scusa ma un NB da 200 ha anche l'antenna
            gps?No, non ha l'antenna gps.E comunque non mi serve perche' io lo so dove sono.
        • Funz scrive:
          Re: In treno...
          - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
          Si vede che non viaggi sui treni pendolari. Dopo
          qualche tempo acquisisci un equilibrio
          perfettoVieni sostenuto per principio newtoniano dai tuoi compagni di viaggio insardinati come te.Piuttosto un tablet come fai a usarlo in piedi, anche con due mani? A meno di non chiedere al tuo vicino se glielo puoi appoggiare sulla gobba, ti manca lo spazio fisico :p
    • Videoteca Genesi scrive:
      Re: In treno...
      - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
      Su un Frecciarossa o simili puoi usare un notebook
      Su un treno pendolare no, ma puoi usare un
      netbook, se stai
      seduto
      Ma se stai in piedi ti serve un tablet.Non ti serve ne uno ne l'altro, sul FrecciaRossa è obbligatorio prenotare il posto a sedere, quindi se sei seduto e usi un Netbook sei uno sfigato e gli sfigati viaggiano sui regionali. Se sei in piedi e stai usando un iPad significa che non sei su un FrecciaRossa o quello tra le mani non è un iPad, forse una delle tante cineserie che a voi Androniani amate tanto.
      • lroby scrive:
        Re: In treno...
        - Scritto da: Videoteca Genesi
        Non ti serve ne uno ne l'altro, sul FrecciaRossa
        è obbligatorio prenotare il posto a sedere,
        quindi se sei seduto e usi un Netbook sei uno
        sfigato e gli sfigati viaggiano sui regionali. Se
        sei in piedi e stai usando un iPad significa che
        non sei su un FrecciaRossa o quello tra le mani
        non è un iPad, forse una delle tante cineserie
        che a voi Androniani amate
        tanto.Ma ti ha morso una tarantola da piccolo?Perchè non impari a portare maggiore rispetto a persone che nemmeno conosci, invece di dare dello sfigato a tutti quanti?E se l'intero popolo di PI ti chiamasse sfigato a te?
  • final mexxolo scrive:
    il mondo PC sta per finire
    lo dice anche Jean-Louis Gassée, famosissimo opinionista imparziale...http://www.iphoneitalia.com/il-declino-dei-pc-nelle-parole-di-jean-louis-gassee-240187.htmltra i commenti spunta anche un Ruppolo ormai alla deriva con evidenti problemi di rosicamento e un certo Tonino che fa capire il livello medio di un utente Apple.
    • hermanhesse scrive:
      Re: il mondo PC sta per finire
      Ma lol! :D
      • panda rossa scrive:
        Re: il mondo PC sta per finire
        - Scritto da: hermanhesse
        Ma lol! :DCerto che ruppolo e' ben riconosciuto nel web e immediatamente inquadrato!
        • ruppolo scrive:
          Re: il mondo PC sta per finire
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: hermanhesse

          Ma lol! :D

          Certo che ruppolo e' ben riconosciuto nel web e
          immediatamente
          inquadrato!Un privilegio che hai anche tu.
          • panda rossa scrive:
            Re: il mondo PC sta per finire
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: hermanhesse


            Ma lol! :D



            Certo che ruppolo e' ben riconosciuto nel web e

            immediatamente

            inquadrato!

            Un privilegio che hai anche tu.Al di fuori di questo forum, panda rossa non esiste.
          • egregio scrive:
            Re: il mondo PC sta per finire
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: hermanhesse



            Ma lol! :D





            Certo che ruppolo e' ben riconosciuto nel web
            e


            immediatamente


            inquadrato!



            Un privilegio che hai anche tu.

            Al di fuori di questo forum, panda rossa non
            esiste.ma prova a vedere la faccia di ruppolo, sta su facebook, è un povero soggetto
          • Mah scrive:
            Re: il mondo PC sta per finire
            - Scritto da: panda rossa
            Al di fuori di questo forum, panda rossa non
            esiste.Vero. Fuori di qui non sei nessuno.
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: il mondo PC sta per finire
            - Scritto da: Mah
            - Scritto da: panda rossa

            Al di fuori di questo forum, panda rossa non

            esiste.

            Vero. Fuori di qui non sei nessuno.Fuori di qui è sè stesso. E nessuno può infastidirlo con le beghe di questo forum.
          • panda rossa scrive:
            Re: il mondo PC sta per finire
            - Scritto da: Mah
            - Scritto da: panda rossa

            Al di fuori di questo forum, panda rossa non

            esiste.

            Vero. Fuori di qui non sei nessuno.Sbagliato!Qua dentro non sono nessuno.Dove non me ne puo' fregar di meno di essere qualcuno.
          • Videoteca Genesi scrive:
            Re: il mondo PC sta per finire

            Al di fuori di questo forum, panda rossa non
            esiste.non avevo dubbi.
          • lroby scrive:
            Re: il mondo PC sta per finire
            - Scritto da: Videoteca Genesi

            Al di fuori di questo forum, panda rossa non

            esiste.

            non avevo dubbi.Come non esiste? Sai quante ne vedo in giro di pande rosse! :D
          • egregio scrive:
            Re: il mondo PC sta per finire
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: hermanhesse


            Ma lol! :D



            Certo che ruppolo e' ben riconosciuto nel web e

            immediatamente

            inquadrato!

            Un privilegio che hai anche tu.da punto informatico passando per macity e puntando per iphoneitalia fermandoci un attimo anche su toms tu ruppolo sei conosciuto come "l'idiota applefan"
          • bertuccia scrive:
            Re: il mondo PC sta per finire
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: hermanhesse


            Ma lol! :D



            Certo che ruppolo e' ben riconosciuto nel web e

            immediatamente

            inquadrato!

            Un privilegio che hai anche tu.Dai, ormai hai fatto una pessima figura.Non vale la pena scrivere ancora quì ;)
    • lol scrive:
      Re: il mondo PC sta per finire
      - Scritto da: final mexxolo
      lo dice anche Jean-Louis Gassée, famosissimo
      opinionista
      imparziale...

      http://www.iphoneitalia.com/il-declino-dei-pc-nell

      tra i commenti spunta anche un Ruppolo ormai alla
      deriva con evidenti problemi di rosicamento e un
      certo Tonino che fa capire il livello medio di un
      utente
      Apple.Tonino la sa lunga...più di Ruppolo! :D
    • Genoveffo il terribile scrive:
      Re: il mondo PC sta per finire
      Ahahahahaha .... patetici e ridicoli ad un tempo solo.ma forse parlava dei PC Apple ... non dimentichiamoci mai che i mac oggi sono semplici cloni con l'estetica rifatta.
      • panda rossa scrive:
        Re: il mondo PC sta per finire
        - Scritto da: Genoveffo il terribile
        Ahahahahaha .... patetici e ridicoli ad un tempo
        solo.

        ma forse parlava dei PC Apple ... non
        dimentichiamoci mai che i mac oggi sono
        semplici costosi cloni con l'estetica
        rifatta.Fixed! 8)
    • TADsince1995 scrive:
      Re: il mondo PC sta per finire
      - Scritto da: final mexxolo
      lo dice anche Jean-Louis Gassée, famosissimo
      opinionista
      imparziale...Sarà ancora furioso per non aver accettato l'offerta di Apple 20 anni fa. Peccato, forse oggi ci sarebbe BeOS sugli scaffali...http://it.wikipedia.org/wiki/Jean-Louis_Gass%C3%A9e
    • Darwin scrive:
      Re: il mondo PC sta per finire
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Gnu/Linux scrive:
      Re: il mondo PC sta per finire
      soliti catastrofisti.... il pc da quando è nato fino ad oggi è sempre stato in rotta ascendente, e come si può ben vedere il continuo sviluppo ("da chi nn riesce ad entrare nel mondo del mobile") è sempre più proficuo. Quindi io penso che se i pc nn convenissero davvero più, allora perchè queste aziende continuano ad investire sul pc?Ora ok che la moda adesso sono i tablet e compagnia bella, ma ciò nn toglie la validità e la necessità del pc. Anche quando ci fu il bum dei cellulari subentrò una moda, adesso c'è il bum di ipad e company ed è diventata la moda del momento; i corsi e i ricorsi storici fanno parte della storia-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 maggio 2011 13.15-----------------------------------------------------------
  • Enjoy with Us scrive:
    Netbook ha fallito?
    Il mercato dei netbook si è semplicemente ristretto, complice la drastica riduzione di prezzo dei notebook e la criminale manovra di intel di azzopparli, oggi la potenza di un netbook è di poco superiore a quella del loro lancio nel 2008, in compenso hanno alzato i prezzi, all'inizio un netbook lo trovavi a 200-250 euro e con pesi intorno al Kg, oggi lo trovi a 250-350 euro e hanno pesi spesso superiori ad 1.2 Kg.Un sandy Bridge i5 lo trovi già a partire da 600 euro, trovi dei superleggeri sotto 1.6Kg con display da 13 pollici proXXXXXri nettamente più performanti di un atom a prezzi anche inferiori ed indubbiamente i tablet a prezzi che partono dai 200 euro stanno incominciando ad insidiare tali pc di fascia bassa, da qui a prevederne la scomparsa però ce ne passa, manca ancora un SO da vero PC, ne iOS ne Android ancora lo sono, speriamo bene per il futuro!
    • Gnu/Linux scrive:
      Re: Netbook ha fallito?
      quando uscirono i netbook li ritenevo alquanto inutili... ad oggi (con l'uscita dell'ipad e delle sue brutte copie) haimè debbo ricredermi sui netbook :D
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Netbook ha fallito?
      In altre parole: netbook e notebook stanno convergendo. Del resto, la distinzione era abbastanza artificiosa: un netbook non è altro che un notebook più piccolo e meno potente.
      • Rover scrive:
        Re: Netbook ha fallito?
        beh in effetti gli ultimi11" sono abbastanza interessanti.Per applicazioni leggere bastano come potenza, hanno un'ottima capacità di storage, manca il lettore cd/DVD che è mediamente in disuso, hanno una buona autonomia e consentono cose che i tablet se le sognano.
      • Gnu/Linux scrive:
        Re: Netbook ha fallito?
        infatti, e perquesto anche lo ritevo inutile quando uscì.... ma ad oggi lo ritengo sicuramente più utile di ipad e tablet vari-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 maggio 2011 23.17-----------------------------------------------------------
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: Netbook ha fallito?
      leggiti questo:http://www.tomshw.it/cont/news/pc-e-tablet-non-si-pestano-piu-i-piedi-ballano-da-soli/31356/1.htmlipad è tutto hype e moda, fra un paio d'anni vedrai
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Netbook ha fallito?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Il mercato dei netbook si è semplicemente
      ristretto, complice la drastica riduzione di
      prezzo dei notebook e la criminale manovra di
      intel di azzopparli, oggi la potenza di un
      netbook è di poco superiore a quella del loro
      lancio nel 2008, in compenso hanno alzato i
      prezzi, all'inizio un netbook lo trovavi a
      200-250 euro e con pesi intorno al Kg, oggi lo
      trovi a 250-350 euro e hanno pesi spesso
      superiori ad 1.2
      Kg.
      Un sandy Bridge i5 lo trovi già a partire da 600
      euro, trovi dei superleggeri sotto 1.6Kg con
      display da 13 pollici proXXXXXri nettamente più
      performanti di un atom a prezzi anche inferiori
      ed indubbiamente i tablet a prezzi che partono
      dai 200 euro stanno incominciando ad insidiare
      tali pc di fascia bassa, da qui a prevederne la
      scomparsa però ce ne passa, manca ancora un SO da
      vero PC, ne iOS ne Android ancora lo sono,
      speriamo bene per il
      futuro!il paradosso e che le stesse case di produzione non vogliono vendere i netbook con prezzi fuori mercato e s.o. + inutili programmi preinstallati.un netbook con vista II castred edition sopra + antivirus + skype e' semplicemente inservibile...
      • lroby scrive:
        Re: Netbook ha fallito?
        - Scritto da: Picchiatell o
        un netbook con vista II castred edition sopra +
        antivirus + skype e' semplicemente
        inservibile...Invece lo stesso netbook, cambiando semplicemente s.o. e modo di impostarlo, diventa una bomba!! :D
    • ziovax scrive:
      Re: Netbook ha fallito?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Il mercato dei netbook si è semplicemente
      ristretto, complice la drastica riduzione di
      prezzo dei notebook e la criminale manovra di
      intel di azzopparli, oggi la potenza di un
      netbook è di poco superiore a quella del loro
      lancio nel 2008, in compenso hanno alzato i
      prezzi, all'inizio un netbook lo trovavi a
      200-250 euro e con pesi intorno al Kg, oggi lo
      trovi a 250-350 euro e hanno pesi spesso
      superiori ad 1.2
      Kg.
      Un sandy Bridge i5 lo trovi già a partire da 600
      euro, trovi dei superleggeri sotto 1.6Kg con
      display da 13 pollici proXXXXXri nettamente più
      performanti di un atom a prezzi anche inferiori
      ed indubbiamente i tablet a prezzi che partono
      dai 200 euro stanno incominciando ad insidiare
      tali pc di fascia bassa, da qui a prevederne la
      scomparsa però ce ne passa, manca ancora un SO da
      vero PC, ne iOS ne Android ancora lo sono,
      speriamo bene per il
      futuro!D'accordo con te, i netbook hanno preso una direzione sbagliata: a fronte di un irrisorio aumento prestazionale, hanno aumentato prezzo, peso, dimensione e diminuito l'autonomia.... è un buon esempio di come utilizzare male le innovazioni tecnologiche.I tablet, forse, se li giocheranno un po' meglio: dall'inutile prima ondata (ipad, galaxytab e i flopponi motorola, creative e toshiba), siamo alla "qualcosa si comincia vedere" seconda ondata: ipad2 e asus transformer su tutti... certo che il sucXXXXX è nettamente inferiore rispetto ai netbook soprattutto a causa del prezzo.
      • Aleph72 scrive:
        Re: Netbook ha fallito?
        - Scritto da: ziovax
        D'accordo con te, i netbook hanno preso una
        direzione sbagliata: a fronte di un irrisorio
        aumento prestazionale, hanno aumentato prezzo,
        peso, dimensione e diminuito l'autonomia.... è un
        buon esempio di come utilizzare male le
        innovazioni
        tecnologiche.
        I tablet, forse, se li giocheranno un po' meglio:
        dall'inutile prima ondata (ipad, galaxytab e i
        flopponi motorola, creative e toshiba), siamo
        alla "qualcosa si comincia vedere" seconda
        ondata: ipad2 e asus transformer su tutti...
        certo che il sucXXXXX è nettamente inferiore
        rispetto ai netbook soprattutto a causa del
        prezzo.Il sucXXXXX inferiore dei tablet rispetto ai netbook non è dato solo dal prezzo, ma anche dal fatto che i netbook sono sempre stati venduti come "notebook più piccoli", ma in grado di fare tutto ciò che fanno i notebook.Ho visto personalmente commessi di note catene consigliare netbook a genitori in cerca del primo computer per i propri figli, che ci dovevano studiare, giocare e andare su internet.Al contrario sembra essere chiaro a tutti che un tablet è differente ed è limitato rispetto ad un normale pc, quindi prima di spendere un botto la gente cerca di capire se davvero gli serve.IMHO, ovviamente.
  • lroby scrive:
    se proprio scelgo un tablet è perchè
    Considerando che ho già un desktop potentissimo per giocare, un notebook ultra veloce per lavorare, mia moglie ha un netbook eeepc da 10" regalatole da me per Natale, ho deciso (da quando è stato annunciato l'eee pad Transformer) che mi sarei in seguito regalato un 10" per puro cazzeggio, e sto optando per questo tablet Asus in quanto mi sono reso conto che anche nel caso di pacioccamento eccessivo, mi è sufficiente riportarlo alle condizioni di fabbrica e rimettere la mia user e password di Google.Però a differenza di tutti gli altri tablet, essendo che questo nasce con la dock che lo rende praticamente identico ad un netbook, posso quindi installargli anche tutte quelle cose che sono a mio avviso scomode da usare solo con il touch screen. Insomma è l'idea più geniale di quest'anno.Ultima cosa, un tablet per lavoro serio al posto di un netbook? al momento non lo vedo molto fattibile, già solo per la mancanza della porta ethernet per connessioni aziendali (è solo il primo esempio che mi è venuto in mente)
    • nome e cognome scrive:
      Re: se proprio scelgo un tablet è perchè

      Ultima cosa, un tablet per lavoro serio al posto
      di un netbook? al momento non lo vedo molto
      fattibile, già solo per la mancanza della porta
      ethernet per connessioni aziendali (è solo il
      primo esempio che mi è venuto in
      mente)Ma anche un netbook per il lavoro serio? Per fare 8 ore su una tastierina da nani e un monitor da 10 bisogna essere masochisti.
      • az Nock scrive:
        Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
        Beh, io ho un Asus T101MT, quello con il monitor girevole multitouch. La tastiera non è così minuscola, ci si può scrivere bene i documenti, posta elettronica ecc.Con i suoi 2GB di Ram, la intel GMA3150 e il discreto N455 da 1.66GHz (praticamente è l'ultima versione del T101MT), Windows 7 Home Premium, gira abbastanza decentemente.In questi giorni ho fatto tutta una serie di prove con le varie distro Linux tra cui Ubuntu 11.04 che gira in maniera favolosa e supporta il touchscreen, ho anche provato la cosiddetto pre-alpha Meego Tablet edition, touchscreen non calibrato (per me) ma è una favola ed è ultra leggero. Android x86, invece va in out of box.
      • panda rossa scrive:
        Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
        - Scritto da: nome e cognome

        Ultima cosa, un tablet per lavoro serio al posto

        di un netbook? al momento non lo vedo molto

        fattibile, già solo per la mancanza della porta

        ethernet per connessioni aziendali (è solo il

        primo esempio che mi è venuto in

        mente)

        Ma anche un netbook per il lavoro serio? Per fare
        8 ore su una tastierina da nani e un monitor da
        10 bisogna essere
        masochisti.Psst... hanno una uscita vga per il monitor e uscite usb per mouse e tastiera... utili se devi usarli per 8 ore stando su una scrivania.Shhht, non farlo sapere a ruppolo pero'...
        • nome e cognome scrive:
          Re: se proprio scelgo un tablet è perchè

          Psst... hanno una uscita vga per il monitor e
          uscite usb per mouse e tastiera... utili se devi
          usarli per 8 ore stando su una
          scrivania.
          Shhht, non farlo sapere a ruppolo pero'...Anche i tablet ma monitor, tastiera e mouse me li porto dietro quando viaggio?
          • panda rossa scrive:
            Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
            - Scritto da: nome e cognome

            Psst... hanno una uscita vga per il monitor e

            uscite usb per mouse e tastiera... utili se devi

            usarli per 8 ore stando su una

            scrivania.

            Shhht, non farlo sapere a ruppolo pero'...

            Anche i tablet ma monitor, tastiera e mouse me li
            porto dietro quando
            viaggio?Quando viaggi non devi usarli per 8 ore.O forse non ho capito la situazione che stai ipotizzando: io penso alla mia.
          • nome e cognome scrive:
            Re: se proprio scelgo un tablet è perchè

            Quando viaggi non devi usarli per 8 ore.
            O forse non ho capito la situazione che stai
            ipotizzando: io penso alla
            mia.Io penso alla situazione generica di chi lavora in mobilità ovvero dal cliente... ti porti dietro il tuo pc e lavori 8 (12-14) ore nell'ufficio del cliente. In genere è gia tanto se hai la scrivania figurati monitor e tastiera.
          • panda rossa scrive:
            Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
            - Scritto da: nome e cognome

            Quando viaggi non devi usarli per 8 ore.

            O forse non ho capito la situazione che stai

            ipotizzando: io penso alla

            mia.

            Io penso alla situazione generica di chi lavora
            in mobilità ovvero dal cliente... ti porti dietro
            il tuo pc e lavori 8 (12-14) ore nell'ufficio del
            cliente. In genere è gia tanto se hai la
            scrivania figurati monitor e
            tastiera.Dal cliente hai scrivania e presa elettrica.E ultimamente anche prese di rete.Invece mai ho trovato del wifi utilizzabile, o non c'e', o quando c'e' non e' utilizzabile da un collaboratore esterno.Quindi si va col computerino.
      • lroby scrive:
        Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
        - Scritto da: nome e cognome
        Ma anche un netbook per il lavoro serio? Per fare
        8 ore su una tastierina da nani e un monitor da
        10 bisogna essere
        masochisti.Quando avevo il Samsung NC20 (netbook con 12" LED e con tastiera al 95% di un notebook normale) ho lavorato per un paio di mesi in un'azienda usando appunto il mio netbook per le canoniche 8 ore al giorno, non solo era perfetto per quello che serviva, ma viaggiava decisamente meglio dei vecchi notebook hp dei "tecnici" che vi lavoravano con me, ma la cosa più divertente era sentire uno di questi lamentarsi di quanto viaggiasse male il suo portatile (e non riusciva nemmeno a capirne il perchè), sopratutto dopo che aveva visto viaggiare il mio netbook :D
        • panda rossa scrive:
          Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
          - Scritto da: lroby
          - Scritto da: nome e cognome

          Ma anche un netbook per il lavoro serio? Per
          fare

          8 ore su una tastierina da nani e un monitor da

          10 bisogna essere

          masochisti.
          Quando avevo il Samsung NC20 (netbook con 12" LED
          e con tastiera al 95% di un notebook normale) ho
          lavorato per un paio di mesi in un'azienda usando
          appunto il mio netbook per le canoniche 8 ore al
          giorno, non solo era perfetto per quello che
          serviva, ma viaggiava decisamente meglio dei
          vecchi notebook hp dei "tecnici" che vi
          lavoravano con me, ma la cosa più divertente era
          sentire uno di questi lamentarsi di quanto
          viaggiasse male il suo portatile (e non riusciva
          nemmeno a capirne il perchè), sopratutto dopo che
          aveva visto viaggiare il mio netbook
          :DAh, hai messo anche tu la netbook edition di ubuntu?Che scheggia, vero!
          • lroby scrive:
            Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
            - Scritto da: panda rossa
            Ah, hai messo anche tu la netbook edition di
            ubuntu?
            Che scheggia, vero!In realtà no, quel netbook aveva (e ha tutt'ora) la versione Roby Edition di XP e ricordo per chi ha la memoria corta, che è esattamente lo stesso netbook con cui feci il filmato su youtube dopo aver installato per test Vista e averlo trasformato in Roby Edition anch'esso.Ovviamente avendo quel netbook la licenza originale di XP Home Edition ed essendo sul netbook in questione ancora più veloce XP di Vista, ho rimesso XP appunto. Pensare che mi ci ero talmente affezionato che per non perderlo di vista, l'ho rivenduto ad un mio parente che vedo almeno 1 volta al mese (magari un giorno si stufa e glielo ricompro indietro :) )
          • nome e cognome scrive:
            Re: se proprio scelgo un tablet è perchè

            Ah, hai messo anche tu la netbook edition di
            ubuntu?
            Che scheggia, vero!Vero, crasha ad una velocità impressionante.
    • Rover scrive:
      Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
      Sono d'accordo. D'altronde alcuni mesi orsono scrissi che secondo me un tablet avrebbe dovuto avere porte usb con funzione host, porta LAN e uscita video. Più la tastiera fisica.Mi sembra che questo prodotto sia quasi quello che io penso debba essere un prodotto flessibile. Alcuni aspetti saranno certamente migliorabili, ma è molto più vicino di ipad e altri simili a quello che potrebbe essere un vero sostituto anche dei notebook.
      • lroby scrive:
        Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
        - Scritto da: Rover
        Sono d'accordo. D'altronde alcuni mesi orsono
        scrissi che secondo me un tablet avrebbe dovuto
        avere porte usb con funzione host, porta LAN e
        uscita video. Più la tastiera
        fisica.
        Mi sembra che questo prodotto sia quasi quello
        che io penso debba essere un prodotto flessibile.
        Alcuni aspetti saranno certamente migliorabili,
        ma è molto più vicino di ipad e altri simili a
        quello che potrebbe essere un vero sostituto
        anche dei
        notebook.A scommessa che faranno il Transformer 2 con la porta Ethernet? :D
        • Rover scrive:
          Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
          Potrebbero farla nella dock con tastiera.
          • lroby scrive:
            Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
            - Scritto da: Rover
            Potrebbero farla nella dock con tastiera.Ma certo che si, anche perchè la 2° batteria, le due porte USB 2.0, il lettore di SDHC (non micro) e l'uscita HDMI sono nella dock insieme al touchpad, mentre nel tablet abbiamo, l'uscita microHDMI, il lettore microSDHC e ovviamente la batteria principale.
    • Videoteca Genesi scrive:
      Re: se proprio scelgo un tablet è perchè
      Ma ho visto la pubblicita', non sembra male. Tenendo conto che la base dock contiene anche una batteria supplementare; quindi autonomia ancora piu lunga. Perplesso sul sistema operativo che non conosco, abituato a usare iPad, iMac e prodotti apple non so... piuttosto in Apple esiste un brevetto mai realizzato di un iMac "vuoto" con una fessurazione in cui alloggia un portatile. Quindi iMac per l'uso dove richiede potenza di calcolo e con la possibilita' di estrarre il portatile per esigenze mobili. Non è male l'idea, anche se in Transformer tutto è portatile. - Scritto da: lroby
      Considerando che ho già un desktop potentissimo
      per giocare, un notebook ultra veloce per
      lavorare, mia moglie ha un netbook eeepc da 10"
      regalatole da me per Natale, ho deciso (da quando
      è stato annunciato l'eee pad Transformer) che mi
      sarei in seguito regalato un 10" per puro
      cazzeggio, e sto optando per questo tablet Asus
      in quanto mi sono reso conto che anche nel caso
      di pacioccamento eccessivo, mi è sufficiente
      riportarlo alle condizioni di fabbrica e
      rimettere la mia user e password di
      Google.
      Però a differenza di tutti gli altri tablet,
      essendo che questo nasce con la dock che lo rende
      praticamente identico ad un netbook, posso quindi
      installargli anche tutte quelle cose che sono a
      mio avviso scomode da usare solo con il touch
      screen. Insomma è l'idea più geniale di
      quest'anno.
      Ultima cosa, un tablet per lavoro serio al posto
      di un netbook? al momento non lo vedo molto
      fattibile, già solo per la mancanza della porta
      ethernet per connessioni aziendali (è solo il
      primo esempio che mi è venuto in
      mente)
  • secondavita scrive:
    riflessione...
    perchè non immaginare un tablet - con schermo da 10" (quindi ancora ben traspostabile) - utilizzabile con auricolare BT come telefono, - ssd criptato e lettore di impronte- con docking station (o semplice hub USB) a cui attaccare mouse, tastiera, dischi esterni, monitor... una volta a casa come in ufficio ...e in giro portarsi davvero il minimo indispensabile... per scrivere mail o poco altro ci si può adattare con la tastiera sullo schermo... sarebbe davvero la chiave per la vera connessione 24x7 (magari con storage e apps in cloud)
    • banca scrive:
      Re: riflessione...
      - Scritto da: secondavita
      perchè non immaginare un tablet
      - con schermo da 10" (quindi ancora ben
      traspostabile)

      - utilizzabile con auricolare BT come telefono,
      - ssd criptato e lettore di impronte
      - con docking station (o semplice hub USB) a cui
      attaccare mouse, tastiera, dischi esterni,
      monitor... una volta a casa come in ufficio


      ...e in giro portarsi davvero il minimo
      indispensabile... per scrivere mail o poco altro
      ci si può adattare con la tastiera sullo
      schermo... sarebbe davvero la chiave per la vera
      connessione 24x7 (magari con storage e apps in
      cloud)nokia n8?
    • pietro scrive:
      Re: riflessione...
      - Scritto da: secondavita
      perchè non immaginare un tablet
      - con schermo da 10" (quindi ancora ben
      traspostabile)

      - utilizzabile con auricolare BT come telefono,
      - ssd criptato e lettore di impronte
      - con docking station (o semplice hub USB) a cui
      attaccare mouse, tastiera, dischi esterni,
      monitor... una volta a casa come in ufficio..che te ne fai del mouse?il tablet nasce per far a meno del mouse, l'interfaccia grafica non lo prevede, che si fa programmi con doppia interfaccia?
      • lroby scrive:
        Re: riflessione...
        - Scritto da: pietro
        che te ne fai del mouse?
        il tablet nasce per far a meno del mouse,
        l'interfaccia grafica non lo prevede, che si fa
        programmi con doppia
        interfaccia?Se è per questo il tablet nasce per far a meno anche della tastiera fisica, eppure si sono subito prodigati per creare come acXXXXXri anche le tastiere fisiche (vedi ipad, galaxy tab 1 e Asus Transformer che la offre addirittura di serie nel dock).Ovvio che tastiere, mouse, joypad e joystick hanno la loro utilità nel momento in cui usi applicazioni che ne possano tranne beneficio, finchè si tratta di leggere un giornale online o un libro, non sono molto utili..
        • pietro scrive:
          Re: riflessione...
          - Scritto da: lroby
          - Scritto da: pietro

          che te ne fai del mouse?

          il tablet nasce per far a meno del mouse,

          l'interfaccia grafica non lo prevede, che si fa

          programmi con doppia

          interfaccia?
          Se è per questo il tablet nasce per far a meno
          anche della tastiera fisica, eppure si sono
          subito prodigati per creare come acXXXXXri anche
          le tastiere fisiche (vedi ipad, galaxy tab 1 e
          Asus Transformer che la offre addirittura di
          serie nel
          dock).
          Ovvio che tastiere, mouse, joypad e joystick
          hanno la loro utilità nel momento in cui usi
          applicazioni che ne possano tranne beneficio,
          finchè si tratta di leggere un giornale online o
          un libro, non sono molto
          utili..allora alcuni programmi si useranno in giro e altri solo a casa, a quel punto è meglio un laptop.
          • lroby scrive:
            Re: riflessione...
            - Scritto da: pietro
            allora alcuni programmi si useranno in giro e
            altri solo a casa, a quel punto è meglio un
            laptop.Oppure un netbook potresti anche dire nel caso che tu lo voglia delle stesse dimensioni, giusto?Sai perchè sto optando per questo sistema e non per un netbook simile a quello che usa mia moglie?Perchè lo voglio Instant on, e lo voglio poter pacioccare come e quando voglio, sapendo che nel peggiore dei casi, lo ripristino alle condizioni di fabbrica, reinserisco il mio account Gmail e torno ad usarlo.Esattamente come attualmente stiamo facendo io sul mio Galaxy Tab 1 e mia moglie sul suo HTC Desirè HD.Il portatile per lavoro ce l'ho già, così come il fisso nasa-like per videogiocare meglio delle consoles.
  • FinalCut scrive:
    Bello avere sempre ragione...
    ehehehe....Quasi esattamente un anno fa, il 30 Marzo 2010, scrivevo...http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2843228&m=2843954#p2843954 3) il mercato dei netbook crollerà pericolosamente per colpa di iPad e molti big del settore usciranno dal mercato come fece IBM vendendo a Lenovo con ripercussioni pericolose per tutto il settore hardware Asus e Acer non condividono affatto le preoccupazioni di Microsoft? ....Asus e Acer sono nella fase della "negazione", poi arriverà la fase della "rabbia" poi la "depressione" infine "l'accettazione"...vedremo cosa succederà ancora nel 2011....É bello avere sempre ragione... 8)(linux)(apple)
    • lroby scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      - Scritto da: FinalCut
      vedremo cosa succederà ancora nel 2011....

      É bello avere sempre ragione... 8)Ma quale avere sempre ragione, guarda che tu hai scritto nel Marzo del 2010 :"prima o poi saranno "costretti" a riportare entro quest'anno che:1) Apple supererà Microsoft come valore di mercatoè sucXXXXX nel 2010? (questa è una domanda che rivolgo a te)2) verranno venduti 10 milioni di iPadè sucXXXXX nel 2010? (questa è una domanda che rivolgo a te)3) il mercato dei netbook crollerà pericolosamente per colpa di iPad e molti big del settore usciranno dal mercato come fece IBM vendendo a Lenovo con ripercussioni pericolose per tutto il settore hardwareSe questa cosa sta accadendo, sta accadendo adesso che siamo nel 2011 e non nel 2010 come da te pronosticato5) Flash sarà fuori dai grossi canali di AVDs entro sei mesi..."Non ho capito da quali grossi canali di AVD intendi, ma è ancora bello vivo e vegeto, altro che sei mesi.
      • FinalCut scrive:
        Re: Bello avere sempre ragione...
        - Scritto da: lroby
        1) Apple supererà Microsoft come valore di mercato
        è sucXXXXX nel 2010? (questa è una domanda che
        rivolgo a
        te)Si è sucXXXXX.
        2) verranno venduti 10 milioni di iPad
        è sucXXXXX nel 2010? (questa è una domanda che
        rivolgo a
        te)In realtà no, ne hanno venduti 15 milioni.
        3) il mercato dei netbook crollerà
        pericolosamente per colpa di iPad e molti big del
        settore usciranno dal mercato come fece IBM
        vendendo a Lenovo con ripercussioni pericolose
        per tutto il settore
        hardware
        Se questa cosa sta accadendo, sta accadendo
        adesso che siamo nel 2011 e non nel 2010 come da
        te
        pronosticatoNo, no questa cosa è chiara dall'anno scorso, a Natale 2010 si è concretizzata in tutta la sua drammaticità, ma le aziende stanno facendo outing adesso perché è adesso che escono i primi risultati trimestrali per molte.
        5) Flash sarà fuori dai grossi canali di AVDs
        entro sei
        mesi..."
        Non ho capito da quali grossi canali di AVD
        intendi, http://www.google.com/doubleclick/Per dirne solo uno...
        ma è ancora bello vivo e vegeto, altro
        che sei
        mesi.In realtà è sucXXXXX, ma si è sono affiancato HTML5 in alternativa a Flash.(apple)(linux)
        • SATAN POWER scrive:
          Re: Bello avere sempre ragione...
          Ma che hai sempre ragione. Apple vale più di microsoft? tira fuori i dati e i bilanci
          • FinalCut scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: SATAN POWER
            Ma che hai sempre ragione.

            Apple vale più di microsoft? tira fuori i dati e i
            bilanciè sucXXXXX un anno fa...http://daily.wired.it/news/tech/apple-vale-piu-di-microsoft.htmle da poco fa anche maggiori profitti:http://applemania.blogosfere.it/2011/04/apple-supera-microsoft.htmltu in che mondo vivi?(apple)(linux)
          • Fiber scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: FinalCut
            - Scritto da: SATAN POWER

            Ma che hai sempre ragione.



            Apple vale più di microsoft? tira fuori i dati
            e
            i

            bilanci

            è sucXXXXX un anno fa...

            http://daily.wired.it/news/tech/apple-vale-piu-di-

            e da poco fa anche maggiori profitti:

            http://applemania.blogosfere.it/2011/04/apple-supe

            tu in che mondo vivi?

            (apple)(linux)voi vivete in questo mondohttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=3156882&m=3158560#p3158560= in quello del puro capzeggio grazie a voi Apple fa faville alla faccia vostrail vostro cash ora e' il suo ...sempre alla faccia vostra..per farvi giocare-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 maggio 2011 14.06-----------------------------------------------------------
          • in veritas scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: FinalCut
            tu in che mondo vivi?Nel mondo di quelli che leggono tutto l'articolo e non solo il titolo da strillone:"Il valore di mercato è un'approssimazione di quanto gli investitori pensano che la compagnia possa valere, tenendo in considerazione i futuri guadagni e crescita. Si tratta quindi di aspettative e non di dati reali in fondo i profitti annuali della Apple ammontano a 42,9 miliardi di dollari contro i 58,4 della Microsoft"
    • bertuccia scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      aspettavo questo post :D- Scritto da: FinalCut

      Asus e Acer sono nella fase della "negazione",
      poi arriverà la fase della "rabbia" poi la
      "depressione" infine
      "l'accettazione"...bellissima :D(però dopo la rabbia manca la fase del patteggiamento.. "beh magari se proviamo a rendere i netbook un po' più simili ai tablet...")
      • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
        Re: Bello avere sempre ragione...
        - Scritto da: bertuccia
        aspettavo questo post :D

        - Scritto da: FinalCut



        Asus e Acer sono nella fase della "negazione",

        poi arriverà la fase della "rabbia" poi la

        "depressione" infine

        "l'accettazione"...

        bellissima :D

        (però dopo la rabbia manca la fase del
        patteggiamento.. "beh magari se proviamo a
        rendere i netbook un po' più simili ai
        tablet...")in realtà, come si diceve sopra, prima dei tablet chi avrebbe voluto un tablet prendeva un netbook.Adesso il netbook lo prende chi vuole un netbook
        • panda rossa scrive:
          Re: Bello avere sempre ragione...
          - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
          Adesso il netbook lo prende chi vuole un netbookSenza contare che chi voleva il netbook lo ha gia' preso, e non ne prendera' altri.
        • bertuccia scrive:
          Re: Bello avere sempre ragione...
          - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

          in realtà, come si diceve sopra, prima dei tablet
          chi avrebbe voluto un tablet prendeva un
          netbook.rimanendo fregato.tu forse non c'eri quando qua su PI, a gennaio 2010, c'erano le guerre perchè "iPad è inutile, la gente ha bisogno dei netbook!"io c'ero, ho sempre sostenuto le stesse cose su cui entrambi ora siamo d'accordo, ma dall'altra parte c'erano dei talebani secondo i quali iPad non serviva a una mazza.permetti a quelli come me, ora, questa piccola bambinata di farci due risate alle spalle dei talebani

          Adesso il netbook lo prende chi vuole un netbookd'accordissimo
          • nessuno scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito



            in realtà, come si diceve sopra, prima dei
            tablet

            chi avrebbe voluto un tablet prendeva un

            netbook.

            rimanendo fregato.
            tu forse non c'eri quando qua su PI, a gennaio
            2010, c'erano le guerre perchè "iPad è inutile,
            la gente ha bisogno dei
            netbook!"

            io c'ero, ho sempre sostenuto le stesse cose su
            cui entrambi ora siamo d'accordo, ma dall'altra
            parte c'erano dei talebani secondo i quali iPad
            non serviva a una
            mazza.

            permetti a quelli come me, ora, questa piccola
            bambinata di farci due risate alle spalle dei
            talebani




            Adesso il netbook lo prende chi vuole un netbook

            d'accordissimoNon avevano mica torto, se consideriamo le vendite di netbook siamo intorno alla cifra di 450 milioni al 2010, le consegne sono state per oltre 500 milioni, di tablet l'intero mercato non arriva a 30 milioni, per cui è corretto quello che dicevano, il netbook continua ad essere piu venduto dei tablet e la comodità d'uso non è inficiata dalle limitazioni dei tablet che non hanno un sistema operativo capace di replicare un desktop classico anche se android si sta spingendo per rendere il divario meno dilatato tra desktop e sistema operativo mobile.
          • mura scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: nessuno
            Non avevano mica torto, se consideriamo le
            vendite di netbook siamo intorno alla cifra di
            450 milioni al 2010, le consegne sono state per
            oltre 500 milioni, di tablet l'intero mercato non
            arriva a 30 milioni, per cui è corretto quello
            che dicevano, il netbook continua ad essere piu
            venduto dei tablet e la comodità d'uso non è
            inficiata dalle limitazioni dei tablet che non
            hanno un sistema operativo capace di replicare un
            desktop classico anche se android si sta
            spingendo per rendere il divario meno dilatato
            tra desktop e sistema operativo mobile.Si ma tu non stai considerando che il mercato netbook innnanzitutto è nato con almeno due anni di anticipo rispetto a quello tablet che è esploso solo dall'uscita di iPad, inoltre nel settore netbook ci sono millemila produttori diversi con altrettanti modelli mentre nel tablet (se escludiamo i produttori di clonazzi cinesi) alla fine ci sono solo Apple e Samsung a darsi battaglia con un modello (due nel caso di apple) a testa e altri che ora dopo un anno stanno arrivando con i loro.Ah puntualizzo, per tablet intendo delle macchine pensate per esserlo al 100% con sistemi operativi ad hoc non degli adattamenti pietosi di macchinette atom tristi come poche con sopra windows.
          • lroby scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: mura
            inoltre nel
            settore netbook ci sono millemila produttori
            diversi con altrettanti modelli mentre nel tablet
            (se escludiamo i produttori di clonazzi cinesi)
            alla fine ci sono solo Apple e Samsung a darsi
            battaglia con un modello (due nel caso di apple)
            a testa e altri che ora dopo un anno stanno
            arrivando con i
            loro.Ehm, caro, ti devi aggiornare, sta arrivando tra pochi giorni il migliore di tutti i tablet, ovvero Asus eee pad Transformer.. Ipad2 e Samsung 10.1 perdono il paragone su tutta la linea! :D
          • mura scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: lroby
            Ehm, caro, ti devi aggiornare, sta arrivando tra
            pochi giorni il migliore di tutti i tablet,
            ovvero Asus eee pad Transformer.. Ipad2 e Samsung
            10.1 perdono il paragone su tutta la linea!
            :DSta arrivando significa che non è ancora uscito e poi per favore basta spammare con questo tuo asus eee qualcosa transformer, abbiamo capito che sei un fanboy asus ma da qui a dire che sia un prodotto rivoluzionario ce ne passa, alla fine è un tablet android con il quale ti vendono già la tastiera fisica annessa non è la nuova super mega invenzione che tutti aspettavano ma una cosina carina che unisce (nell'aspetto esterione aggiungo io) due mondi diversi e per certi versi incompatibili e nulla di più.Poi francamente non capisco cosa te ne fai di una tastiera su un so pensato per tablet ma ognuno ha il diritto di usare le cose come meglio crede e di prendere i prodotti che ritiene più adeguati alle proprie esigenze.
          • lroby scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: mura
            Sta arrivando significa che non è ancora uscitoin realtà il solo tablet è già arrivato in piccole quantità presso alcuni centri commerciali, tra poco ne arriva la grande quantità e a Giugno arriva la dock che lo completa.
            Poi francamente non capisco cosa te ne fai di una
            tastiera su un so pensato per tablet ma ognuno ha
            il diritto di usare le cose come meglio crede e
            di prendere i prodotti che ritiene più adeguati
            alle proprie
            esigenze.Allora un s.o. pensato si per un tablet, peccato che in questo s.o. Google abbia già previsto la possibilità di usare ANCHE mouse, joypad delle console, joystick, chiavette e hdd. Poi io possiedo già un tablet (Samsung Galaxy Tab 1) e francamente ogni volta che provo a giocarci, maledico il fatto che manchi la tastiera fisica e finisco per usare il netboook Asus eeepc di mia moglie (grazie al fatto che ha la tastiera :D ) Poi sono un fanboy delle cose che funzionano al meglio e non faccio spam, fa informazione, visto che sembra che io sia l'unico a conoscenza di questa meraviglia
          • mura scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: lroby

            Poi francamente non capisco cosa te ne fai di
            una

            tastiera su un so pensato per tablet ma ognuno
            ha

            il diritto di usare le cose come meglio crede e

            di prendere i prodotti che ritiene più adeguati

            alle proprie

            esigenze.
            Allora un s.o. pensato si per un tablet, peccato
            che in questo s.o. Google abbia già previsto la
            possibilità di usare ANCHE mouse, joypad delle
            console, joystick, chiavette e hdd.Bah dettagli che alla fine uno che cerca un tablet non sfrutta perchè significa doverseli portare dietro tutti questi dispositivi che tu menzioni mentre un oggetto da mobilità ha il suo massimo pregio nella portabilità.
            Poi io possiedo già un tablet (Samsung Galaxy Tab
            1) e francamente ogni volta che provo a giocarci,
            maledico il fatto che manchi la tastiera fisica e
            finisco per usare il netboook Asus eeepc di mia
            moglie (grazie al fatto che ha la tastiera :D )
            Se tu possiedi già un tablet ma alla fine lo vorresti usare come un notebook non significa che il tablet in se faccia schifo ma semplicemente che tu hai esigenze, abitudini o semplicemente un approccio al computing differenti da quelli che sono quelli che ti permette un oggetto del genere e per questo hai semplicemente sbagliato ad acquistarlo tutto qua.
            Poi sono un fanboy delle cose che funzionano al
            meglio e non faccio spam, fa informazione, visto
            che sembra che io sia l'unico a conoscenza di
            questa meravigliaTi ripeto secondo me non è assolutamente una meraviglia ma una fusione di due dispositivi che alla fine non è nè carne nè pesce perchè ci fai le cose che fa un tablet ma viene presentato come se fosse un netbook/notebook ed ovviamente non ci fai quello che ti aspetteresti da un computer diciamo tradizionale.
          • lroby scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: mura
            Bah dettagli che alla fine uno che cerca un
            tablet non sfrutta perchè significa doverseli
            portare dietro tutti questi dispositivi che tu
            menzioni mentre un oggetto da mobilità ha il suo
            massimo pregio nella
            portabilità.Perchè uno non potrebbe prendersi un tablet per il puro scopo di avere un pc da cazzeggio / svago / gioco da tenere a casa e da usare AL POSTO di un netbook, così non ha mai il rischio di dover prendere e reinstallare il s.o. in caso di paciocchi eccessivi e senza necessità di compilare kernel o installare antivirus?E poi, ammesso che me lo voglia anche portare in giro, tutti gli acXXXXXri me li tengo a casa e mi porto dietro SOLO il tablet con la dock, così oltre all'elevata autonomia, ho il vantaggio di avere anche lo schermo (IPS) protetto perchè chiuso come un netbook
            Se tu possiedi già un tablet ma alla fine lo
            vorresti usare come un notebook non significa che
            il tablet in se faccia schifo ma semplicemente
            che tu hai esigenze, abitudini o semplicemente un
            approccio al computing differenti da quelli che
            sono quelli che ti permette un oggetto del genere
            e per questo hai semplicemente sbagliato ad
            acquistarlo tutto
            qua.Invece no in quanto il tablet Galaxy Tab l'ho comprato per usarlo come super cellularone molto evoluto, ho un notebook per lavoro e un fisso potente per giocare.. ma la sera quando voglio addormentarmi a letto vorrei usare questo tablet al posto del Galaxy Tab.Vorrei inoltre farti notare che i miei acquisti vengono SEMPRE effettuati dopo diversi MESI e quindi sono molto ponderati, non faccio la fila al day 1, e sono rarissime le volte in cui ho sbagliato acquisto (N97 è stata una di quelle sigh)
            Ti ripeto secondo me non è assolutamente una
            meraviglia ma una fusione di due dispositivi che
            alla fine non è nè carne nè pesce perchè ci fai
            le cose che fa un tablet ma viene presentato come
            se fosse un netbook/notebook ed ovviamente non ci
            fai quello che ti aspetteresti da un computer
            diciamo
            tradizionale.Io so perfettamente cosa aspettarmi da un tablet, e il bello è che posso scegliere.. se lo voglio usare come solo tablet lo sgancio dal dock, se voglio giocare e scrivere in maniera comoda, uso anche la dock.Scommetto che c'è un sacco di gente che rosika perchè non l'ha inventata la apple questaXXXXXta :D
          • mura scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: lroby
            Io so perfettamente cosa aspettarmi da un tablet,
            e il bello è che posso scegliere.. se lo voglio
            usare come solo tablet lo sgancio dal dock, se
            voglio giocare e scrivere in maniera comoda, uso
            anche la dock.
            Scommetto che c'è un sacco di gente che rosika
            perchè non l'ha inventata la apple questaXXXXXta
            :DForse sono io che non riesco a comprendere il tuo punto di vista (probabile eh) ma non capisco proprio come puoi usare un tablet come un "normaple" pc dal momento che non puoi installarci programmi diciamo "normali" di produttività personale ma soprattutto che, essendo il sistema pensato per un touch, con la tastiera alla fine oltre a scrivere più agilmente non ci fai granchè.E' questo che intendo se dico che secondo me è un ibrido senza identità perchè ha una tastiera laddove è pensato per usare il touch e fare tutto con quello (ok a parte scrivere che una tastiera completa è più versatile)
          • ziovax scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: mura
            Si ma tu non stai considerando che il mercato
            netbook innnanzitutto è nato con almeno due anni
            di anticipo rispetto a quello tablet che è
            esploso solo dall'uscita di iPad,
            inoltre nel
            settore netbook ci sono millemila produttori
            diversi con altrettanti modelli mentre nel tabletPerò è anche vero che per i netbook, inizialmente, c'era solo Asus... e un anno ne ha venduti 100 milioni, non i miseri 10 di apple...Quando i tablet raggiungeranno la quota di 450 milioni di installato?
            alla fine ci sono solo Apple e Samsung a darsi
            battaglia con un modello (due nel caso di apple)
            a testa e altri che ora dopo un anno stanno
            arrivando con i
            loro.Questo non è del tutto vero:http://archosfans.com/2011/04/21/archos-dominates-tablet-sales-at-hong-kong-golden-computer-market/http://archosfans.com/2011/02/08/france-archos-has-22-tablet-marketshare/Inoltre, non è certo colpa nostra se i tablet degli altri produttori hanno fatto flop perché totalmente inadeguati.
          • mura scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: ziovax
            Però è anche vero che per i netbook,
            inizialmente, c'era solo Asus... e un anno ne ha
            venduti 100 milioni, non i miseri 10 di
            apple...Si hai ragione ma tralasciando il discorso del cosa ha percepito la gente dei netbook e cosa dei tablet, considera che il prezzo iniziale molto agressivo dei primi ha contribuito notevolmente alla loro diffusione.
            Quando i tablet raggiungeranno la quota di 450
            milioni di installato?Bhè non mi sbilancio certamente in questo genere di previsioni non ho la palla di cristallo ancora :-)
            Questo non è del tutto vero:
            http://archosfans.com/2011/04/21/archos-dominates-
            http://archosfans.com/2011/02/08/france-archos-has
            Inoltre, non è certo colpa nostra se i tablet
            degli altri produttori hanno fatto flop perché
            totalmente inadeguati.Hai tagliato la parte dove dicevo che escludevo a priori le cinesate che quelli che hai linkato sembrano a prima vista farne parte.Non fraintendermi non cerco ragione a tutti i costi ma una Galaxy o un iPad sono proprio su un altro pianeta, ho avuto modo di provare un aPad (clonazzo cinese con android) e un msi wind top (pietoso giocattolino atom con win sopra) ed entrambi erano o inadeguati come so e come usabilità in generale per potenza e reattività.
          • ziovax scrive:
            Re: Bello avere sempre ragione...
            - Scritto da: mura
            Hai tagliato la parte dove dicevo che escludevo a
            priori le cinesate che quelli che hai linkato
            sembrano a prima vista farne
            parte.Sbagliato: l'archos è francese.Ti assicuro che quei tablet non hanno niente a che vedere con quelli cinesi: hanno cortex A8 ad 1 GHz con acceleratore 3D, leggono praticamente tutti i file audio e video, si collegano out of the box a qualsiasi server samba per streammare i video anche a 720p, flash funziona senza problemi, il loro unico problema è che archos non è molto conosciuta (a parte la francia), non ha accordi commerciali con le grosse catene di distribuzione e non fa pubblicità.Come features da' parecchi punti al primo ipad e al motorola xoom.
            Non fraintendermi non cerco ragione a tutti i
            costi ma una Galaxy o un iPad sono proprio su un
            altro pianeta, ho avuto modo di provare un aPad
            (clonazzo cinese con android) e un msi wind top
            (pietoso giocattolino atom con win sopra) ed
            entrambi erano o inadeguati come so e come
            usabilità in generale per potenza e
            reattività.Guarda, nemmeno io calcolo i cinesi... anzi non calcolo nemmeno quelli di marca, perché io li ritengo inadeguati... dicevo solo che se è una lotta a due (e per me manco lo è, visto che le vendite del galaxytab sono da cartolina), è anche dovuto al fatto che acer, motorola, olivetti, dell, creative e toshiba non hanno venduto niente perché hanno immesso sul mercato un prodotto invendibile.
    • Rover scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      Cercati uno psichiatra che curi le tue insicurezze!
    • orco scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      - Scritto da: FinalCut
      ehehehe....

      Quasi esattamente un anno fa, il 30 Marzo 2010,
      scrivevo...
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2843228&m=284


      3) il mercato dei netbook crollerà
      pericolosamente per colpa di iPad e molti big del
      settore usciranno dal mercato come fece IBM
      vendendo a Lenovo con ripercussioni pericolose
      per tutto il settore
      hardware

      Asus e Acer non condividono affatto le
      preoccupazioni di Microsoft?
      ....
      Asus e Acer sono nella fase della "negazione",
      poi arriverà la fase della "rabbia" poi la
      "depressione" infine
      "l'accettazione"...

      vedremo cosa succederà ancora nel 2011....

      É bello avere sempre ragione... 8)

      (linux)(apple)hai tortoil mercato dei netbook l'anno scorso è stato di 833 milioni di dispositivi, l'anno prima era di 114 milioni, l'anno prima ancora era di 98 milioni, un mercato come quello dei tablets che ad oggi non raggiunge i 25 milioni all'anno come avrebbe potuto distruggere i netbook? nessuno, per cui le cause sono altre non credi? ammortamento del mercato, riduzione della bolla speculativa, crisi della classe di basso reddito, aziende che hanno saturato il mercato etc.etcpensa prima di scrivere altrimenti appari come il solito applefan che si mette in mostra proclamando profezie senza capire nulla di economia ne di informatica
    • 6725 scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      - Scritto da: FinalCut

      É bello avere sempre ragione... 8)
      Si è bello... ma tutto ciò non ti riguarda... tu infatti hai torto!Il mercato dei netbook e quasi 4 volte quello dei tablet! :D
    • Fiber scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      - Scritto da: FinalCut
      ehehehe....

      Quasi esattamente un anno fa, il 30 Marzo 2010,
      scrivevo...
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2843228&m=284


      3) il mercato dei netbook crollerà
      pericolosamente per colpa di iPad e molti big del
      settore usciranno dal mercato come fece IBM
      vendendo a Lenovo con ripercussioni pericolose
      per tutto il settore
      hardware

      Asus e Acer non condividono affatto le
      preoccupazioni di Microsoft?
      ....
      Asus e Acer sono nella fase della "negazione",
      poi arriverà la fase della "rabbia" poi la
      "depressione" infine
      "l'accettazione"...

      vedremo cosa succederà ancora nel 2011....

      É bello avere sempre ragione... 8)

      (linux)(apple)la massa consumer come te ha bisogno di Ipad per fare il suo lavoro http://www.melablog.it/post/13841/a-cosa-serve-lipad-a-giocare-e-lipod-touch-purehttp://blog.libero.it/melamenteassorto/10088526.html?ssonc=588440856[img]http://i1120.photobucket.com/albums/l489/MacRaiser/Distimo-Jan2011-USA-iOS-free.jpg[/img][img]http://i1120.photobucket.com/albums/l489/MacRaiser/Distimo-Jan2011-USA-iOS-paid.jpg[/img]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 maggio 2011 16.59-----------------------------------------------------------
      • Rover scrive:
        Re: Bello avere sempre ragione...
        ipad è un costoso gioXXXXXlo, altro che per lavorare.Comunque hai tagliato l'erba sotto ai piedi dei ruppoli, che staranno cercando disperatamente siti per smentire melablog.
      • in veritas scrive:
        Re: Bello avere sempre ragione...
        Modificato dall' autore il 11 maggio 2011 16.59
        --------------------------------------------------Vabbè, mi pare una cosa normale... che altro ci vorresti fare con l'ipad?Ma credi ancora alla storiella del dottore con le cartelle cliniche?Io di ipad in giro ne ho visti 3, è troppo grosso e scomodo da portare in giro ed essere usato in mobilità... poi molti hanno solo la versione wi-fi only.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      Perchè non vai a giocare al lotto, se sei tanto sicuro?difficile credere alle previsioni di uno che conta balle su tutto.
    • hermanhesse scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      Eccoti qua! ma dove eri finito?Stavi girando un film XXXXX ed eri molto preso?Oh, adesso che sappiamo che tu hai sempre ragione e che tra qualche anno di rimangerai tutto perchè torneremo indietro è tutto più bello!
      • FinalCut scrive:
        Re: Bello avere sempre ragione...
        - Scritto da: hermanhesse
        Eccoti qua! ma dove eri finito?
        Stavi girando un film XXXXX ed eri molto preso?Si, io non sono un parassita che perde tempo tutto il giorno a postare razzate su PI al posto di fare il suo lavoro. ;)(apple)(linux)
    • Steve Robinson Hakkabee scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      http://www.tomshw.it/cont/news/pc-e-tablet-non-si-pestano-piu-i-piedi-ballano-da-soli/31356/1.htmleccoti servito... netbook +25%!e l'effetto padelle si sta sgonfinado visto il prezzo e l'evidente poca utilità.
    • castigamat scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      - Scritto da: FinalCut
      ehehehe....

      Quasi esattamente un anno fa, il 30 Marzo 2010,
      scrivevo...
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2843228&m=284


      3) il mercato dei netbook crollerà
      pericolosamente per colpa di iPad e molti big del
      settore usciranno dal mercato come fece IBM
      vendendo a Lenovo con ripercussioni pericolose
      per tutto il settore
      hardware

      Asus e Acer non condividono affatto le
      preoccupazioni di Microsoft?
      ....
      Asus e Acer sono nella fase della "negazione",
      poi arriverà la fase della "rabbia" poi la
      "depressione" infine
      "l'accettazione"...

      vedremo cosa succederà ancora nel 2011....

      É bello avere sempre ragione... 8)

      (linux)(apple)ben misera vita la tua, se ti gongoli su PI di aver "predetto" cose che sapevano tutti....era OVVIO che i netbook sarebbero stati pesantemente colpiti da iPad, mica lo dicevi solo tu.diciamo che qui su PI, ove dominano i troll, puoi anche far la parte di quello che azzecca le previsioni.fuori da PI c'è un mondo vero dove le tue previsioni sono l'acqua calda
    • ziovax scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      - Scritto da: FinalCut
      ehehehe....

      Quasi esattamente un anno fa, il 30 Marzo 2010,
      scrivevo...
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2843228&m=284


      3) il mercato dei netbook crollerà
      pericolosamente per colpa di iPad Il mercato dei netbook è "crollato" del 40% rispetto allo scorso anno, non solo perché ora c'è anche l'alternativa tablet, ma perché tutti già lo possiedono e non è uscito più niente di innovativo.Invece per i tablet, cominciano ora le novità: la cam su ios, la nuova versione di android... la novità attira... poi le percentuali lasciano il tempo che trovano: passare da 10 a 6 è un calo del 40%, passare da 1 a 2 è un aumento del 100%, ma 6 è maggiore di 2.
      e molti big del
      settore usciranno dal mercato come fece IBM
      vendendo a Lenovo con ripercussioni pericolose
      per tutto il settore
      hardware Per il momento ha abbandonato solo Sony, che un vero netbook non l'ha mai fatto, visto che faceva un mini computer dallo strano formato, con HW da 250 euro a 1000 euro...
      Asus e Acer non condividono affatto le
      preoccupazioni di Microsoft?
      ....
      Asus e Acer sono nella fase della "negazione",
      poi arriverà la fase della "rabbia" poi la
      "depressione" infine
      "l'accettazione"...Non so Acer, ma Asus è ancora nella fase del "guadagno".
      vedremo cosa succederà ancora nel 2011....Già si sa: i netbook sono fermi all'HW ed alle features dello scorso anno, mentre ad ipad gli hanno aggiunto la cam ed android fa uscire la versione 3.1... risultato i tablet aumentano le vendite e i netbook le diminuiscono.Piuttosto vediamo nel 2012... io dico netbook fermi all'HW ed alle features dello scorso anno, ipad aggiunge un'altra feature ed android fa uscire la versione 4.5... risultato i tablet aumentano le vendite e i netbook le diminuiscono.
      É bello avere sempre ragione... 8)Non sempre, quando questo si traduce in dover spendere di più ed avere di meno.
    • ziovax scrive:
      Re: Bello avere sempre ragione...
      - Scritto da: FinalCut
      ehehehe....

      Quasi esattamente un anno fa, il 30 Marzo 2010,
      scrivevo...
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2843228&m=284


      3) il mercato dei netbook crollerà
      pericolosamente per colpa di iPad e molti big del
      settore usciranno dal mercato come fece IBM
      vendendo a Lenovo con ripercussioni pericolose
      per tutto il settore
      hardware

      Asus e Acer non condividono affatto le
      preoccupazioni di Microsoft?
      ....
      Asus e Acer sono nella fase della "negazione",
      poi arriverà la fase della "rabbia" poi la
      "depressione" infine
      "l'accettazione"...

      vedremo cosa succederà ancora nel 2011....

      É bello avere sempre ragione... 8)

      (linux)(apple)"In realtà un secondo studio condotto dalla stessa NPD ha rilevato che fra settembre 2010 e marzo 2011 le vendite dei netbook con prezzi inferiore ai 500 dollari e sistema operativo Windows sono cresciute del 21 percento.Stephen Baker, vice presidente di NPD, ha commentato i risultati della nuova ricerca affermando che "L'esplosione delle vendite di computer in concomitanza con l'annuncio di Windows 7, così come l'enorme aumento delle vendite di netbook in quel momento, restano comunque più rilevanti della crescita delle vendite degli iPad."In seguito alla contrazione delle vendite di PC negli USA, che nel primo trimestre del 2011 è arrivata a -10,7%, gli analisti si sono affrettati ad attribuire il fenomeno a un presunto "effetto iPad". Per esempio, il mese scorso l'analista di Morgan Stanley Katy Huberty ha rivisto le sue stime di consegna dei PC al ribasso, calcolando un tasso di cannibalizzazione delle vendite PC da parte dell'iPad addirittura del 29 percento.NPD, al contrario, ha rilevato che il 75 percento di coloro che hanno acquistato un iPad "non aveva alcuna intenzione di acquistare altri prodotti". Secondo la ricerca NPD, infatti, l'ampliamento della distribuzione dell'iPad nel quarto trimestre del 2010 (dovuto all'accordo di Apple con Verizon Wireless) non ha avuto un impatto determinate sulle quote di vendita, dato che le catene di distribuzione tradizionali hanno comunque costituito il 75 percento delle vendite. Questo dato, secondo Baker, è dovuto al fatto che "I consumatori non vedono l'utilità della connettività 3G, che costituisce un costo aggiuntivo che la maggioranza dei proprietari di iPad non è disposto a pagare. Il motivo è semplice: la maggior parte degli iPad viene usato raramente fuori casa, quindi il valore di una connessione 3G è poco rilevante. "http://www.tomshw.it/cont/news/pc-e-tablet-non-si-pestano-piu-i-piedi-ballano-da-soli/31356/1.html
      • lroby scrive:
        Re: Bello avere sempre ragione...
        - Scritto da: ziovax
        Questo dato, secondo Baker, è dovuto al fatto che
        "I consumatori non vedono l'utilità della
        connettività 3G, che costituisce un costo
        aggiuntivo che la maggioranza dei proprietari di
        iPad non è disposto a pagare. Il motivo è
        semplice: la maggior parte degli iPad viene usato
        raramente fuori casa, quindi il valore di una
        connessione 3G è poco rilevante.Ma infatti anche io vedo più utile un tablet per puro cazzeggio in casa o in vacanza che non per connettività in giro..
  • Quasi scrive:
    Sì e no
    Diciamo che chi comprava un netbook per farne un uso da tablet ora può comprarsi un tablet con cui si troverà un po' meglio, forse al costo di spendere un po' di più.Chi invece come me comprava un netbook per fare in piccolo (in più sensi) quel che faceva col computer da lavoro, continuerà a comprare un netbook perché certi lavori si fanno anche sul tablet ma altri proprio no.Il risultato è che si venderanno molti più tablet e molti meno netbook. Spero che di questi ultimi continueranno ad essercene perché in certe situazioni sono veramente comodi, molto più di un notebook. Es: ho fatto un po' di lavoro sul netbook stamattina in attesa di una visita medica. Avrei potuto portare il notebook (due anni fa l'avrei fatto) ma col netbook ho fatto le stesse cose, in modo marginalmente più scomodo, e con un terzo del peso e dell'ingombro. Pensate anche alla differenza delle dimensioni tra i due tipi di borse.
    • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
      Re: Sì e no
      - Scritto da: Quasi
      Diciamo che chi comprava un netbook per farne un
      uso da tablet ora può comprarsi un tablet con cui
      si troverà un po' meglio, forse al costo di
      spendere un po' di
      più.

      Chi invece come me comprava un netbook per fare
      in piccolo (in più sensi) quel che faceva col
      computer da lavoro, continuerà a comprare un
      netbook perché certi lavori si fanno anche sul
      tablet ma altri proprio
      no.

      Il risultato è che si venderanno molti più tablet
      e molti meno netbook. Spero che di questi ultimi
      continueranno ad essercene perché in certe
      situazioni sono veramente comodi, molto più di un
      notebook. Es: ho fatto un po' di lavoro sul
      netbook stamattina in attesa di una visita
      medica. Avrei potuto portare il notebook (due
      anni fa l'avrei fatto) ma col netbook ho fatto le
      stesse cose, in modo marginalmente più scomodo, e
      con un terzo del peso e dell'ingombro. Pensate
      anche alla differenza delle dimensioni tra i due
      tipi di
      borse.Quoto in pieno
    • 6725 scrive:
      Re: Sì e no
      - Scritto da: Quasi
      con un terzo del peso e dell'ingombro. Pensate
      anche alla differenza delle dimensioni tra i due
      tipi di
      borse.Ci ho pensato..... è più piccola quella del mio netbook di un cm x dueQuanto al peso io sono a 710 gr. e tu?Hai altri suggerimenti?
    • ziovax scrive:
      Re: Sì e no
      - Scritto da: Quasi
      Diciamo che chi comprava un netbook per farne un
      uso da tablet ora può comprarsi un tablet con cui
      si troverà un po' meglio, forse al costo di
      spendere un po' di
      più.

      Chi invece come me comprava un netbook per fare
      in piccolo (in più sensi) quel che faceva col
      computer da lavoro, continuerà a comprare un
      netbook perché certi lavori si fanno anche sul
      tablet ma altri proprio
      no.Qualcuno che dice una cosa seria su PI? quasi non ci credo...Comunque, non è solo per lavoro: anche per lo svago, molte cose il tablet non le può ancora fare.
      Il risultato è che si venderanno molti più tablet
      e molti meno netbook. Sì, perché ormai di netbook ne hanno venduti uno "sfacelo" e non è necessaria nessuna miglioria... invece per i tablet, i primi con android dei grossi produttori sono stati una schifezza, il primo ipad non aveva nemmeno una webcam, i cinesi sono poco più che giocattoli.... forse solo gli archos erano decenti, ma lo stesso ampiamente insufficienti.
      Spero che di questi ultimi
      continueranno ad essercene perché in certe
      situazioni sono veramente comodi, molto più di un
      notebook. Lo spero vivamente anch'io, ma il mercato di mantenimento non ci permetterà l'ampia scelta che c'è oggi... un po' come succede in tutti i mercati senza innovazione: la gente non vede più la novità, smette di comprare e di conseguenza nessuno la produce più.I tablet attirano più per la loro bellezza, la guerra è a chi lo fa più sottile, non più usabile...
      • lroby scrive:
        Re: Sì e no
        - Scritto da: ziovax
        I tablet attirano più per la loro bellezza, la
        guerra è a chi lo fa più sottile, non più
        usabile...Non tutte le case ragionano così, sorry
  • Findi scrive:
    non ha senso un paragone del genere...
    oramai dovrebbe essere chiaro che ad ogni prodotto corrisponde una categoria merceologica ed un determinato tipo di clientela:phone-smartphone-tablet-netbook-notebook-all in one-desktop-workstation-serverchi sbaglia categoria...è finito!:-)
    • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
      Re: non ha senso un paragone del genere...
      - Scritto da: Findi
      oramai dovrebbe essere chiaro che ad ogni
      prodotto corrisponde una categoria merceologica
      ed un determinato tipo di
      clientela:

      phone-smartphone-tablet-netbook-notebook-all in
      one-desktop-workstation-server

      chi sbaglia categoria...è finito!

      :-)Beh, però ci sono delle sovrapposizioni...
  • ruppolo scrive:
    Torna a Taiwan, Lassie!
    Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra 5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti da pigliare per il XXXX.
    • hermanhesse scrive:
      Re: Torna a Taiwan, Lassie!
      Scommettiamo che tra cinque anni i netbook saranno più vivi e vegeti di ora?Vedrai non appena i vari "giornalisti" che descriveva ?????????? (non ricordo il nome) qui su PI si accorgeranno che è più comodo scrivere su una tastiera fisica che su di un tablet...
      • Mr. X scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        - Scritto da: hermanhesse
        Scommettiamo che tra cinque anni i netbook
        saranno più vivi e vegeti di
        ora?
        Vedrai non appena i vari "giornalisti" che
        descriveva ?????????? (non ricordo il nome) qui
        su PI si accorgeranno che è più comodo scrivere
        su una tastiera fisica che su di un
        tablet...Ma su questo sono perfettamente daccordo con te, tant'è che su ipad (ma penso anche sui tablet android, visto che tra l'altro nel 3.1 si potranno configurare come usb host) si può usare tranquillamente una tastiera, non scordiamolo
        • Fragy scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!

          Ma su questo sono perfettamente daccordo con te,
          tant'è che su ipad (ma penso anche sui tablet
          android, visto che tra l'altro nel 3.1 si
          potranno configurare come usb host) si può usare
          tranquillamente una tastiera, non
          scordiamoloE dove starebbe il vantaggio del tablet a questo punto? Tablet, tastiera ... e siamo a due pezzi (non aggiungo il fatto che su un net hai almeno 250GB di HD di media) ecc. Quanta m...a devi portarti dietro per equipararlo ad un net? Semplicemente quando fai un acquisto meglio pensarci e non seguire le mode del momento ...
        • mura scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: Mr. X
          Ma su questo sono perfettamente daccordo con te,
          tant'è che su ipad (ma penso anche sui tablet
          android, visto che tra l'altro nel 3.1 si
          potranno configurare come usb host) si può usare
          tranquillamente una tastiera, non scordiamoloSe per quello via bluetooth si può già fare e non serve nemmeno avere una tastiera grande come una casa da portarsi dietrohttp://www.zagg.com/acXXXXXries/logitech-ipad-2-keyboard-case
        • ziovax scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: Mr. X
          (ma penso anche sui tablet android,
          visto che tra l'altro nel 3.1 si
          potranno configurare come usb host) si può usare
          tranquillamente una tastiera, non
          scordiamoloIn realtà i tablet con anroid 2.1 come gli archos hanno una usb host... credo che anche molti cinesi con l'1.6 già l'avevano.
      • pippO scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        - Scritto da: hermanhesse
        Scommettiamo che tra cinque anni i netbook
        saranno più vivi e vegeti di
        ora?
        Vedrai non appena i vari "giornalisti" che
        descriveva ?????????? (non ricordo il nome) qui
        su PI si accorgeranno che è più comodo scrivere
        su una tastiera fisica che su di un
        tablet...Ci stanno ancora provando con la matita... :D
      • ruppolo scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        - Scritto da: hermanhesse
        Scommettiamo che tra cinque anni i netbook
        saranno più vivi e vegeti di
        ora?
        Vedrai non appena i vari "giornalisti" che
        descriveva ?????????? (non ricordo il nome) qui
        su PI si accorgeranno che è più comodo scrivere
        su una tastiera fisica che su di un
        tablet...Se sono giornalista mi compro un MacBook Air: La professione richiede un sistema affidabile e con le batterie che durano a sufficienza.
        • egregio scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: hermanhesse

          Scommettiamo che tra cinque anni i netbook

          saranno più vivi e vegeti di

          ora?

          Vedrai non appena i vari "giornalisti" che

          descriveva ?????????? (non ricordo il nome) qui

          su PI si accorgeranno che è più comodo scrivere

          su una tastiera fisica che su di un

          tablet...

          Se sono giornalista mi compro un MacBook Air: La
          professione richiede un sistema affidabile e con
          le batterie che durano a
          sufficienza.no vacci piano, neanche a me piacciono i giornalisti ma hai fatto un bruppo paragone,, se sei un giornalista e compri il mac sei un giornalista idiota perchè stai strapagando un prodotto che ne vale la metà e con una potenza del dispositivo vicina al celeron 450mhz
          • panda rossa scrive:
            Re: Torna a Taiwan, Lassie!
            - Scritto da: egregio
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: hermanhesse


            Scommettiamo che tra cinque anni i netbook


            saranno più vivi e vegeti di


            ora?


            Vedrai non appena i vari "giornalisti" che


            descriveva ?????????? (non ricordo il nome)
            qui


            su PI si accorgeranno che è più comodo
            scrivere


            su una tastiera fisica che su di un


            tablet...



            Se sono giornalista mi compro un MacBook Air: La

            professione richiede un sistema affidabile e con

            le batterie che durano a

            sufficienza.

            no vacci piano, neanche a me piacciono i
            giornalisti ma hai fatto un bruppo paragone,, se
            sei un giornalista e compri il mac sei un
            giornalista idiota perchè stai strapagando un
            prodotto che ne vale la metà e con una potenza
            del dispositivo vicina al celeron
            450mhzMa chissenefrega della potenza.Devi guardare al pregio dell'alluminio spazzolato.E' quello che fa la differenza, e i soldi li vale tutti!
          • Fiber scrive:
            Re: Torna a Taiwan, Lassie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: egregio

            - Scritto da: ruppolo


            - Scritto da: hermanhesse



            Scommettiamo che tra cinque anni i netbook



            saranno più vivi e vegeti di



            ora?



            Vedrai non appena i vari "giornalisti" che



            descriveva ?????????? (non ricordo il nome)

            qui



            su PI si accorgeranno che è più comodo

            scrivere



            su una tastiera fisica che su di un



            tablet...





            Se sono giornalista mi compro un MacBook Air:
            La


            professione richiede un sistema affidabile e
            con


            le batterie che durano a


            sufficienza.



            no vacci piano, neanche a me piacciono i

            giornalisti ma hai fatto un bruppo paragone,, se

            sei un giornalista e compri il mac sei un

            giornalista idiota perchè stai strapagando un

            prodotto che ne vale la metà e con una potenza

            del dispositivo vicina al celeron

            450mhz

            Ma chissenefrega della potenza.
            Devi guardare al pregio dell'alluminio spazzolato.
            E' quello che fa la differenza, e i soldi li vale
            tutti!a piccoli fanciuci Apple l'unica cosa che gli spazzolano e' il portafogli...sempre anche qua non fare errori(rotfl)
        • lroby scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: ruppolo
          Se sono giornalista mi compro un MacBook Air: La
          professione richiede un sistema affidabile e con
          le batterie che durano a
          sufficienza.In realtà se sono un giornalista posso :a) soluzione normale, avere un netbook con tastiera comoda e autonomia delle batterie attorno alle 9 ore (batteria 6 celle please)b) soluzione moderna disponibile tra poco, avere un tablet con tastiera comoda delle stesse dimensioni e peso di un netbook (no forse è un po più leggero) e durate delle batterie complessive di 16 ore.In entrambi i casi spendendo molto meno di un macbook air.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Torna a Taiwan, Lassie!
      - Scritto da: ruppolo
      Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se
      non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra
      5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti
      da pigliare per il
      XXXX.Il ciclo dei tablet è al secondo o terzo?
      • ruppolo scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: ruppolo

        Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se

        non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra

        5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti

        da pigliare per il

        XXXX.

        Il ciclo dei tablet è al secondo o terzo?Al secondo. Il primo, iniziato 10 anni fa, è fallito miseramente.
        • nome e cognome scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: nome e cognome

          - Scritto da: ruppolo


          Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se


          non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci
          tra


          5 anni, quando saranno pronti altri nuovi
          utenti


          da pigliare per il


          XXXX.



          Il ciclo dei tablet è al secondo o terzo?

          Al secondo. Il primo, iniziato 10 anni fa, è
          fallito
          miseramente.Ma no il newton è uscito nel 1993 pero' è fallito 5 anni dopo saremo almeno al terzo ciclo di prese in giro.
    • Certo certo scrive:
      Re: Torna a Taiwan, Lassie!
      Proprio tu osi parlare di utenti presi per il (_I_) ?[img]http://bokardo.com/images/apple-social-proof.png[/img]
      • ruppolo scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        Chiedi a quelli che erano in fila se sono rimasti insoddisfatti del loro acquisto...
        • egregio scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: ruppolo
          Chiedi a quelli che erano in fila se sono rimasti
          insoddisfatti del loro
          acquisto...perchè hanno capacità cerebrali che gli consentono di rispondere? non ci credo, sono applefans, tu sai rispondere perchè "unto" da jobs, o da qualche altro commerciale della mela che ti ha unto per bene alle spalle
    • gigino scrive:
      Re: Torna a Taiwan, Lassie!
      - Scritto da: ruppolo
      Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se
      non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra
      5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti
      da pigliare per il
      XXXX.come fallitoha venduto quasi 420 milioni ed ha fallito?
      • ruppolo scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        - Scritto da: gigino
        - Scritto da: ruppolo

        Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se

        non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra

        5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti

        da pigliare per il

        XXXX.

        come fallito
        ha venduto quasi 420 milioni ed ha fallito?Certo che hanno fallito. Hanno fallito per gli utenti.Per i produttori è stato un sucXXXXX.
        • egregio scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: gigino

          - Scritto da: ruppolo


          Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se


          non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci
          tra


          5 anni, quando saranno pronti altri nuovi
          utenti


          da pigliare per il


          XXXX.



          come fallito

          ha venduto quasi 420 milioni ed ha fallito?

          Certo che hanno fallito. Hanno fallito per gli
          utenti.
          Per i produttori è stato un sucXXXXX.secondo me sei un po confuso, il fallimento per gli utenti quale è stato? giusto per darti un po di corda ed umiliarti dopo
        • ziovax scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: ruppolo
          Certo che hanno fallito. Hanno fallito per gli
          utenti.
          Per i produttori è stato un sucXXXXX.Ok, se lo dici tu hai ragione.... :-oPerò, io col mio fallimento da 229 euro c'ho il modem 3g incluso, posso vederci qualsiasi tipo di video, posso navigare in internet senza limitazioni, posso usare periferiche esterne senza bisogno di adattatori, posso scrivere senza dover imprecare in aramaico, ho un computer usabile in tutto e per tutto.Tu, col tuo sucXXXXXne da 479 euro, puoi fare altrettanto?
          • ruppolo scrive:
            Re: Torna a Taiwan, Lassie!
            - Scritto da: ziovax
            - Scritto da: ruppolo


            Certo che hanno fallito. Hanno fallito per gli

            utenti.

            Per i produttori è stato un sucXXXXX.

            Ok, se lo dici tu hai ragione.... :-o
            Però, io col mio fallimento da 229 euro c'ho il
            modem 3g incluso, posso vederci qualsiasi tipo di
            video, posso navigare in internet senza
            limitazioni, posso usare periferiche esterne
            senza bisogno di adattatori, posso scrivere senza
            dover imprecare in aramaico, ho un computer
            usabile in tutto e per
            tutto.
            Tu, col tuo sucXXXXXne da 479 euro, puoi fare
            altrettanto?Posso fare molto di più.Posso girare un video, postprodurlo e condividerlo.Posso comporre musica, con senza tastiera midi (quindi anche per strada) e condividerla.Posso navigare in Internet con una esperienza d'uso migliore di un desktop.Posso scrivere con un vero word proXXXXXr e condividere i documenti, con la tastiera fisica (USB o Bluetooth) o con quella touch.Posso vedere video senza perdita di fotogrammi, e inviarli wireless al televisore o via HDMI.Posso giocare giochi 3D.Posso ricevere posta e notifiche di ogni genere (comprese quelle del mio calendario) anche a iPad "spento", con una autonomia di 1 mese.Ho oltre 10 ore di autonomia, posso usare iPad in piedi, posso metterlo sul tavolo e tutti possono vedere il display, anche quelli che stanno dall'altra parte.Ho a disposizione oltre 92 mila applicazioni e migliaia di giochi di ottimo livello, tutti progettati non solo per il mio sistema operativo, ma per il mio specifico device.Posso stampare via rete wi-fi, inviare video e musica.In sostanza ho il mondo in punta di dita, anni luce avanti il tuo plasticone da quattro soldi.
    • Joe Tornado scrive:
      Re: Torna a Taiwan, Lassie!
      Fra 5 anni .... 2016 ! Il mio Aspire One con dotazione minima di fine 2008 dovrebbe farcela ... aveva sostituito un Travelmate 313T di fine anni '90, avuto usato !
    • Funz scrive:
      Re: Torna a Taiwan, Lassie!
      - Scritto da: ruppolo
      Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se
      non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra
      5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti
      da pigliare per il
      XXXX.Trollata fiacca... oramai dopo ventimila scemenze la stanchezza si fa sentire. Pigliati una vacanza!
      • ruppolo scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: ruppolo

        Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se

        non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra

        5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti

        da pigliare per il

        XXXX.

        Trollata fiacca... oramai dopo ventimila scemenze
        la stanchezza si fa sentire. Pigliati una
        vacanza!Se sei ignorante non è colpa mia.
        • Charlie Parker scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Funz

          - Scritto da: ruppolo


          Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se


          non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci
          tra


          5 anni, quando saranno pronti altri nuovi
          utenti


          da pigliare per il


          XXXX.



          Trollata fiacca... oramai dopo ventimila
          scemenze

          la stanchezza si fa sentire. Pigliati una

          vacanza!

          Se sei ignorante non è colpa mia.e se lo dice il killer dei congiuntivi c'è da crederci...
    • nessuno scrive:
      Re: Torna a Taiwan, Lassie!
      - Scritto da: ruppolo
      Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se
      non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra
      5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti
      da pigliare per il
      XXXX.tra 5 anni ci penderò, per il momento ad essere preso per il XXXX sei tu, questa cosa va avanti da 20000 tuoi post ruppolo
      • ruppolo scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        - Scritto da: nessuno
        - Scritto da: ruppolo

        Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se

        non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra

        5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti

        da pigliare per il

        XXXX.

        tra 5 anni ci penderò, per il momento ad essere
        preso per il XXXX sei tu, questa cosa va avanti
        da 20000 tuoi post
        ruppoloVuoi che vada a ripescare i post dove affermavo che netbook avrebbero fatto flop? Così vediamo se chi mi ha preso per il XXXX e chi mi prende ancora per XXXX ha ragione o torto...
        • egregio scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: nessuno

          - Scritto da: ruppolo


          Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se


          non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci
          tra


          5 anni, quando saranno pronti altri nuovi
          utenti


          da pigliare per il


          XXXX.



          tra 5 anni ci penderò, per il momento ad essere

          preso per il XXXX sei tu, questa cosa va avanti

          da 20000 tuoi post

          ruppolo

          Vuoi che vada a ripescare i post dove affermavo
          che netbook avrebbero fatto flop? Così vediamo se
          chi mi ha preso per il XXXX e chi mi prende
          ancora per XXXX ha ragione o
          torto...non dubito che tu lo abbia detto, XXXXXXX ne dici tante ed una in più va solo nel mucchio, quello di cui dubito è questo flop che citi, in 3 anni venduti oltre 400 milioni di dispositivi venduti, e sarebbe un flop? ipad in un ammo non è arrivato a 15 milioni, cosa sarebbe un megafloppissimofailpowned?
          • ziovax scrive:
            Re: Torna a Taiwan, Lassie!
            - Scritto da: egregio
            non dubito che tu lo abbia detto, XXXXXXX ne dici
            tante ed una in più va solo nel mucchio, quello
            di cui dubito è questo flop che citi, in 3 anni
            venduti oltre 400 milioni di dispositivi venduti,
            e sarebbe un flop? ipad in un ammo non è arrivato
            a 15 milioni, cosa sarebbe un
            megafloppissimofailpowned?Ma lascia pure stare i dati di vendita: chiediamoci come si può vedere un anime in mkv, un film in MPEG2 o in divx, vedersi un evento sportivo in streaming... siti che non si aprono, app di XXXXX a parte (molte a pagamento) per usufruire di normali servizi web, hanno dovuto aspettare un anno per mettere una fotocamera da 0,3 mp per poter avere anche la funzione di videochat e nemmeno con tutti i servizi, adattatori per qualsiasi periferica, opzione modem 3g a 100 euro... chi è che prende per il XXXX chi?
          • ruppolo scrive:
            Re: Torna a Taiwan, Lassie!
            - Scritto da: egregio
            non dubito che tu lo abbia detto, XXXXXXX ne dici
            tante ed una in più va solo nel mucchio, quello
            di cui dubito è questo flop che citi, in 3 anni
            venduti oltre 400 milioni di dispositivi venduti,
            e sarebbe un flop?Si.Naturalmente "suucXXXXX" e "flop" dipendono da che parte del prodotto ti trovi: dalla parte del produttore o dalla parte del cliente?Dalla parte del produttore, quando il modello del 2009, ad esempio, ha venduto, questo è un sucXXXXX. A prescindere se nel 2010 tutti questi prodotti sono finiti in armadio.Dalla parte del cliente, invece, il sucXXXXX è la longevità non solo del prodotto in sé, ma in questo caso anche della piattaforma, visto che il computer è un prodotto si cui si investono risorse (software, periferiche, tempo).Il sucXXXXX per il cliente è: "ho speso dei soldi per un prodotto che utilizzerò per anni".Bene, vediamo se la maggior parte di quei 400 milioni di netbook viene utilizzata?Non è difficile, la maggior parte dei nebook ha una risoluzione dello schermo di 1024x600 pixel, e i browser comunicano ai server web tale risoluzione:http://marketshare.hitslink.com/report.aspx?qprid=171,63%Mentre dovrebbe essere una percentuale prossima al 20%, visto che 400 milioni sono il 20% di 2 miliardi, tanti sono i computer che navigano su Internet secondo le ultime statistiche.E la navigazione web è l'utilizzo primario dei netbook:[img]http://www.notebookreview.com/assets/50290.jpg[/img]L'85% lo userebbe per navigare. Anche se riduciamo questo 20% nella misura del 85%, otteniamo un 17%, percentuale 10 volte più elevata del 1,63% rilevato dalle statistiche di navigazione (che si basa, ricordiamolo, su 160 milioni di visitatori unici al mese, quindi un campione del 8% di tutti quelli che navigano).
            ipad in un ammo non è arrivato
            a 15 milioni, cosa sarebbe un
            megafloppissimofailpowned?Un sucXXXXX:http://www.netmarketshare.com/operating-system-market-share.aspx?qprid=9&qpcustom=iOS&sample=560,82% con solo 15 milioni di unità in 1 anno.Vogliamo fare due conti per vedere se i dati sono coerenti?Lo 0,82% di 2 miliardi fa 16,4 milioni.Mi pare che i dati siano proprio coerenti!Tutti i proprietari di iPad navigano su Internet, mentre meno del 10% dei proprietari di netbook lo fanno.Ora hai capito dove sta il sucXXXXX e dove il fallimento?
          • Rover scrive:
            Re: Torna a Taiwan, Lassie!
            Non hai capito una cippa come al solito.Con ipad o navighi o installi le apps che XXXXXXXXXno.Con i netbook non è necessario essere connessi in rete per usarli, anzi.
    • fldsmdfr scrive:
      Re: Torna a Taiwan, Lassie!
      - Scritto da: ruppolo
      Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se
      non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra
      5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti
      da pigliare per il
      XXXX.non esageriamo, se ti spacciano un netbook per un notebook allora ti hanno preso si per il XXXX.ognuno ha le sue esigenze, io posseggo un pc con win 7, un netbook e un ipad.devo dire che il pc fisso serve sempre, vuoi per la comodita, le applicazioni e lo schermo grande.il tablet mi rimane utilissimo, sia che stia al XXXXX (tanto qualcosa la devo leggere) sia che lo usi sul divano.troppa è la comodità di lasciarlo in standby e vederlo riaccendere in un nanosecondo (oltretutto và su internet come una scheggia).il netbook è comodissimo perchè ho un vero pc dove serve e leggero da portarmi in giro, senza contare che la batteria dura abbastanza per le mie esigenze.per la verità l'unica cosa di cui posso farne a meno è lo smartphone e un notebook.se le tue esigenze sono di comprare tutto quello che ha il logo della mela ......fallo pure. :)
      • ruppolo scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        - Scritto da: fldsmdfr
        - Scritto da: ruppolo

        Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se

        non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra

        5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti

        da pigliare per il

        XXXX.
        non esageriamo, se ti spacciano un netbook per un
        notebook allora ti hanno preso si per il
        XXXX.E così è stato.
        ognuno ha le sue esigenze, io posseggo un pc con
        win 7, un netbook e un
        ipad.Anch'io posseggo tante cose, ma non tutte le reputo un buon acquisto.
        devo dire che il pc fisso serve sempre, vuoi per
        la comodita, le applicazioni e lo schermo
        grande.Serve se ci devi lavorare. Altrimenti un qualsiasi "coso" portatile ha più senso.
        il tablet mi rimane utilissimo, sia che stia al
        XXXXX (tanto qualcosa la devo leggere) sia che lo
        usi sul
        divano.
        troppa è la comodità di lasciarlo in standby e
        vederlo riaccendere in un nanosecondo (oltretutto
        và su internet come una
        scheggia).Senza dubbio.
        il netbook è comodissimo perchè ho un vero pc
        dove serve e leggero da portarmi in giro, senza
        contare che la batteria dura abbastanza per le
        mie
        esigenze.Credo che le esigenze per un netbook siano di nicchia.
        per la verità l'unica cosa di cui posso farne a
        meno è lo smartphone e un
        notebook.
        se le tue esigenze sono di comprare tutto quello
        che ha il logo della mela ......fallo pure.
        :)Io con questi dispositivi ci lavoro.
        • panda rossa scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: ruppolo
          se ti spacciano un netbook per
          un

          notebook allora ti hanno preso si per il

          XXXX.

          E così è stato.Complimenti per la furbizia e la cultura informatica ruppolo.

          ognuno ha le sue esigenze, io posseggo un pc con

          win 7, un netbook e un

          ipad.

          Anch'io posseggo tante cose, ma non tutte le
          reputo un buon
          acquisto.Basta meditare il giusto prima di acquistare, e non far la fila davanti all'apple store dal giorno prima, e difficilmente incapperai in acquisti sbagliati.

          devo dire che il pc fisso serve sempre, vuoi per

          la comodita, le applicazioni e lo schermo

          grande.

          Serve se ci devi lavorare. Altrimenti un
          qualsiasi "coso" portatile ha più
          senso.Il computer serve per lavorare.

          il netbook è comodissimo perchè ho un vero pc

          dove serve e leggero da portarmi in giro, senza

          contare che la batteria dura abbastanza per le

          mie

          esigenze.

          Credo che le esigenze per un netbook siano di
          nicchia.E credi male.

          per la verità l'unica cosa di cui posso farne a

          meno è lo smartphone e un

          notebook.

          se le tue esigenze sono di comprare tutto quello

          che ha il logo della mela ......fallo pure.

          :)

          Io con questi dispositivi ci lavoro.Si, vabbe', chiamiamolo lavoro...
          • ruppolo scrive:
            Re: Torna a Taiwan, Lassie!
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            se ti spacciano un netbook per

            un


            notebook allora ti hanno preso si per il


            XXXX.



            E così è stato.

            Complimenti per la furbizia e la cultura
            informatica
            ruppolo.Grazie.



            ognuno ha le sue esigenze, io posseggo un pc
            con


            win 7, un netbook e un


            ipad.



            Anch'io posseggo tante cose, ma non tutte le

            reputo un buon

            acquisto.

            Basta meditare il giusto prima di acquistare, e
            non far la fila davanti all'apple store dal
            giorno prima, e difficilmente incapperai in
            acquisti
            sbagliati.Chi entra in un Apple Store non fa mai un acquisto sbagliato. Questa è una garanzia.



            devo dire che il pc fisso serve sempre, vuoi
            per


            la comodita, le applicazioni e lo schermo


            grande.



            Serve se ci devi lavorare. Altrimenti un

            qualsiasi "coso" portatile ha più

            senso.

            Il computer serve per lavorare.Pensa che oltre 30 anni fa alcune persone illuminate hanno avuto la geniale intuizione che il computer potesse servire come ausilio nella vita giornaliera delle persone.Ma esistono persone che neanche se le metti davanti al fatto computo, non capiscono.


            il netbook è comodissimo perchè ho un vero pc


            dove serve e leggero da portarmi in giro,
            senza


            contare che la batteria dura abbastanza per le


            mie


            esigenze.



            Credo che le esigenze per un netbook siano di

            nicchia.

            E credi male.Se così non fosse le vendite non sarebbero crollate con un -40%, considerando poi che sono i computer meno costosi nel mercato, quindi i più propensi a fare grandi numeri.


            per la verità l'unica cosa di cui posso farne
            a


            meno è lo smartphone e un


            notebook.


            se le tue esigenze sono di comprare tutto
            quello


            che ha il logo della mela ......fallo pure.


            :)



            Io con questi dispositivi ci lavoro.

            Si, vabbe', chiamiamolo lavoro...So lo che per te realizzare beni immateriali non è un lavoro (infatti lo rubi senza farti scrupoli), ma io con questo lavoro ci vivo.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Torna a Taiwan, Lassie!
      - Scritto da: ruppolo
      Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se
      non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra
      5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti
      da pigliare per il
      XXXX.http://www.tomshw.it/cont/news/pc-e-tablet-non-si-pestano-piu-i-piedi-ballano-da-soli/31356/1.htmlMah, da qunto dicono qui non pare proprio che il netbook sia sul viale del tramonto, come già detto altrove la gente cerca dispositivi leggeri ed economici, gran parte delle difficoltà dei netbook sono proprio qui!Asus ha avuto la giusta intuizione, ma poi vuoi per intel che volutamente fornisce proXXXXXri castrati con potenza rimasta praticamente stabile dal 2008 ad oggi, vuoi per Microsoft che grazie a scellerati abusi di posizione dominante e grazie alla compiacenza dei produttori ha scalzato linux con un prodotto 7 assolutamente inidoneo, vuoi per i produttori che invece di realizzare prodotti più leggeri e maneggevoli ed economici ne sfornano di sempre più pesanti e cari, ci si sta allontanando da quanto richiesto dai consumatori... il sucXXXXX dei tablet è una evidente risposta delle esigenze dei consumatori, non certo soddisfatta dagli attuali tablet, cari e non all'altezza delle funzioni richieste dai consumatori, ma probabilmente sta per cambiare, android 3.1 con il suo supporto ad USB master è probabilmente un passo fondamentale nella direzione di un SO x tablet con funzionalità da PC, rendendo possibile ad esempio avere un disco esterno da 2.5 pollici autoalimentato via USB da utilizzare come stoarge (peso 150 grammi, costo 50 euro per 320/500Gb di spazio), aggiungici una tastiera magari di quelle avvolgibili (12 euro) e hai un sistema veramente molto interessante!
      • lroby scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        - Scritto da: Enjoy with Us
        android 3.1 con il suo supporto ad USB master è
        probabilmente un passo fondamentale nella
        direzione di un SO x tablet con funzionalità da
        PC, rendendo possibile ad esempio avere un disco
        esterno da 2.5 pollici autoalimentato via USB da
        utilizzare come stoarge (peso 150 grammi, costo
        50 euro per 320/500Gb di spazio), aggiungici una
        tastiera magari di quelle avvolgibili (12 euro) e
        hai un sistema veramente molto
        interessante!La porta USB Master è già disponibile da Android 3.0, difatti esiste il Transformer Asus che ha la tastiera VERA dock con 2 porte USB 2.0 a cui puoi attaccare sia chiavette che hdd esterni autoalimentati e non, formattati sia in fat32 che in ntfs, e accetta come puntamento anche il suo touchpad integrato che mouse esterni usb. Inoltre con la seconda batteria integrata nella dock arriva ad un totale di 16 ore di utilizzo e ha sia porte HDMI che microHDMI e ha sia lo slot per MicroSDHC che quello classico per le SDHC.Ma cosa vuoi di più dalla vita?!!?!?! :D
        • Videoteca Genesi scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          Ogni volta che leggo gli sfigati che usano un "pc" deduco con windows, paragonano sempre 1:1 l'hardware. Ma avete mai provato Mac Os X?. Io conprendo che per voi pirati da quattro soldi il software ... che costa decisamente piu' dell'hardware ... siete abituati a non pagarlo, quasi come fosse una regola del tutto è dovuto. Avete mai sentito parlare di accessibilita'? Di universalita' d'uso. Apple produce computer e dispositivi accessibili a tutti e per tutti non intendo il solito gruppetto di pidocchi che si scambiano i filmetti davanti alla chiesa, per tutti si intende anche persone che non per colpa loro non possono vedere, ascoltare, ecc. Sarebbe impensabile un dispositivo come l'iPhone nelle mani di un nonvedente, eppure, grazie a voiceover e' diffusissimo. Qui' in Italia, anche se' non da molto si sta sollevando un gran polverone, l'attenzione su certi dispositivi sta facendo venir prurito a produttori che fino a ieri ti vendevano un cassonetti con sintesi vocali, screereader a prezzi che si aggiravano sui 6000 euro. Materia utile soltanto a impressionare l'amichetto di turno, e che poi finiva tutto a prendere polvere. Apple è stata l'unica azienda, seria, a realizzare un profili di universalita' alle proprie macchine. Visitate le varie di liste di persone non vedenti in Italia e non, che quotidianamente ne fanno uso di tutta linea ; mac, ipod, ipad, iphone e apple tv. Fascciamo un paragone serio ogni tanto, prendiamo windows che solo con Jaws (uno screenreader proprietario) e sintesi vocale si tocca i 1500 euro senza computer. Prendiamo Orca in linux, che anche se non mi sento di giudicare un prodotto Open , che per quanto ci sia la buona volonta' di rendere linux piu' accessibile non è ancora maturo. Con 1500 euro mi compro un iMac, con Voiceover di sistema aggiungendo soltanto 100 euro per l'engine vocale italiano. Ma a breve uscira' Lion con le sue 149 lingue, compresa l'italiano. Trovatemi una soluzione concreta analoga. E cari signori la qualita' costa, la ricerca costa, il design costa, l'accessibilita' costa e per voi bamboccioni da strappazzo abituati ad acquisire il lavoro altrui e incomprensibile aprire il portafoglio.
          • Fiber scrive:
            Re: Torna a Taiwan, Lassie!
            - Scritto da: Videoteca Genesi
            Ogni volta che leggo gli sfigati che usano un
            "pc" deduco con windows, paragonano sempre 1:1
            l'hardware. Ma avete mai provato Mac Os X?. Io
            conprendo che per voi pirati da quattro soldi il
            software ... che costa decisamente piu'
            dell'hardware ... siete abituati a non pagarlo,
            quasi come fosse una regola del tutto è dovuto.
            Avete mai sentito parlare di accessibilita'? Di
            universalita' d'uso. Apple produce computer e
            dispositivi accessibili a tutti e per tutti non
            intendo il solito gruppetto di pidocchi che si
            scambiano i filmetti davanti alla chiesa, per
            tutti si intende anche persone che non per colpa
            loro non possono vedere, ascoltare, ecc. Sarebbe
            impensabile un dispositivo come l'iPhone nelle
            mani di un nonvedente, eppure, grazie a voiceover
            e' diffusissimo. Qui' in Italia, anche se' non da
            molto si sta sollevando un gran polverone,
            l'attenzione su certi dispositivi sta facendo
            venir prurito a produttori che fino a ieri ti
            vendevano un cassonetti con sintesi vocali,
            screereader a prezzi che si aggiravano sui 6000
            euro. Materia utile soltanto a impressionare
            l'amichetto di turno, e che poi finiva tutto a
            prendere polvere. Apple è stata l'unica azienda,
            seria, a realizzare un profili di universalita'
            alle proprie macchine. Visitate le varie di liste
            di persone non vedenti in Italia e non, che
            quotidianamente ne fanno uso di tutta linea ;
            mac, ipod, ipad, iphone e apple tv. Fascciamo un
            paragone serio ogni tanto, prendiamo windows che
            solo con Jaws (uno screenreader proprietario) e
            sintesi vocale si tocca i 1500 euro senza
            computer. Prendiamo Orca in linux, che anche se
            non mi sento di giudicare un prodotto Open , che
            per quanto ci sia la buona volonta' di rendere
            linux piu' accessibile non è ancora maturo. Con
            1500 euro mi compro un iMac, con Voiceover di
            sistema aggiungendo soltanto 100 euro per
            l'engine vocale italiano. Ma a breve uscira' Lion
            con le sue 149 lingue, compresa l'italiano.
            Trovatemi una soluzione concreta analoga. E cari
            signori la qualita' costa, la ricerca costa, il
            design costa, l'accessibilita' costa e per voi
            bamboccioni da strappazzo abituati ad acquisire
            il lavoro altrui e incomprensibile aprire il
            portafoglio.buoni acquisti a te
          • lroby scrive:
            Re: Torna a Taiwan, Lassie!
            - Scritto da: Videoteca Genesi
            Ogni volta che leggo gli sfigati che usano un
            "pc" deduco con windows, paragonano sempre 1:1
            l'hardware. Mah, intanto sfigato ci sarai te che non sai rispettare le altre persone perchè le giudichi in base a che computer hannoMa avete mai provato Mac Os X?si e mi fà caxare, sai che non per forza tutti i gusti sono alla menta?
            Io
            conprendo che per voi pirati da quattro soldi il
            software ... che costa decisamente piu'
            dell'hardware ... siete abituati a non pagarlo,
            quasi come fosse una regola del tutto è dovuto.Certo quindi oltre che sfigati hai etichettato TUTTI gli utenti Windows come dei poveracci che piratano TUTTO i sw disponibile vero?che altissimo livello di q.i. che se ne denota da questi tuoi commentie per la cronaca, io ho comprato il s.o. originale insieme al pc ed è costato per il 2,5% del suo valore complessivo.Quindi non proprio quello che hai scritto tu
            Avete mai sentito parlare di accessibilita'? Di
            universalita' d'uso. Apple produce computer e
            dispositivi accessibili a tutti e per tutti non
            intendo il solito gruppetto di pidocchi che si
            scambiano i filmetti davanti alla chiesa, per
            tutti si intende anche persone che non per colpa
            loro non possono vedere, ascoltare, ecc. Sarebbe
            impensabile un dispositivo come l'iPhone nelle
            mani di un nonvedente, eppure, grazie a voiceover
            e' diffusissimo. Qui' in Italia, anche se' non da
            molto si sta sollevando un gran polverone,
            l'attenzione su certi dispositivi sta facendo
            venir prurito a produttori che fino a ieri ti
            vendevano un cassonetti con sintesi vocali,
            screereader a prezzi che si aggiravano sui 6000
            euro. Materia utile soltanto a impressionare
            l'amichetto di turno, e che poi finiva tutto a
            prendere polvere. Apple è stata l'unica azienda,
            seria, a realizzare un profili di universalita'
            alle proprie macchine. Visitate le varie di liste
            di persone non vedenti in Italia e non, che
            quotidianamente ne fanno uso di tutta linea ;
            mac, ipod, ipad, iphone e apple tv. Fascciamo un
            paragone serio ogni tanto, prendiamo windows che
            solo con Jaws (uno screenreader proprietario) e
            sintesi vocale si tocca i 1500 euro senza
            computer. Prendiamo Orca in linux, che anche se
            non mi sento di giudicare un prodotto Open , che
            per quanto ci sia la buona volonta' di rendere
            linux piu' accessibile non è ancora maturo. Con
            1500 euro mi compro un iMac, con Voiceover di
            sistema aggiungendo soltanto 100 euro per
            l'engine vocale italiano. Ma a breve uscira' Lion
            con le sue 149 lingue, compresa l'italiano.
            Trovatemi una soluzione concreta analoga. Si certo che conosco, faccio assistenza a ipovedenti e ciechi che utilizzano sia Jaws che altri sistemi di sintesi ma non ho capito tutto questo tuo sproloquio legato al mio post sul Asus Transformer...E cari
            signori la qualita' costa, la ricerca costa, il
            design costa, l'accessibilita' costae lo vieni a dire a me? non sai quanti prodotti Asus possiedo... e per voi
            bamboccioni da strappazzo abituati ad acquisire
            il lavoro altrui e incomprensibile aprire il
            portafoglio.Altra etichetta, complimenti hai rimediato una unica, gigante, figura di c...a
      • ziovax scrive:
        Re: Torna a Taiwan, Lassie!
        - Scritto da: Enjoy with Us
        Mah, da qunto dicono qui non pare proprio che il
        netbook sia sul viale del tramonto, Lo sai che c'è? è che prima ne vendevano anche 5 milioni al mese, ora solo un milione... ma a nessuno viene in mente che questo calo c'è perché è finito il numero di utenti che compra? ma dopo averne venduti 250 milioni c'è qualcuno che è rimasto senza netbook? solo chi non voleva comprarlo non l'ha comprato!
        come già
        detto altrove la gente cerca dispositivi leggeri
        ed economici, gran parte delle difficoltà dei
        netbook sono proprio
        qui!Ce ne sono ancora, da circa 1,2 kg... i netbook, a parte il primissimo 700/701 non sono mai scesi sotto il Kg, e probabilmente non ci scenderanno mai con questi accumulatori.
        Asus ha avuto la giusta intuizione, ma poi vuoi
        per intel che volutamente fornisce proXXXXXri
        castrati con potenza rimasta praticamente stabile
        dal 2008 ad oggi, La potenza di un atom n270 è pure troppa: io lo tengo sempre a 800MHz, ci fai tutto... l'atom n570 ha praticamente il doppio della potenza computazionale dell'n270, ma non ce n'è affatto bisogno.Il problema, semmai, è la parte video, ma tanto neanche con ion2 puoi sperare di avere le prestazioni che hai su un PC desktop... per vedere un film (risoluzione DVD), giocare al mame e navigare su internet ion2 non ti serve a nulla.
        vuoi per Microsoft che grazie a
        scellerati abusi di posizione dominante e grazie
        alla compiacenza dei produttori ha scalzato linux
        con un prodotto 7 assolutamente inidoneo, Ma che diavolo dici? 7 su un netbook va anche meglio di XP.
        vuoi
        per i produttori che invece di realizzare
        prodotti più leggeri e maneggevoli ed economici
        ne sfornano di sempre più pesanti e cari, ci si
        sta allontanando da quanto richiesto dai
        consumatori... Non è vero, pare che a nessuno interessasse uno schermo inferiore a 10", quindi non ne hanno fatti... ora tutti a scoprire lo schermo da 7"?
        il sucXXXXX dei tablet è una
        evidente risposta delle esigenze dei consumatori,
        non certo soddisfatta dagli attuali tablet, cari
        e non all'altezza delle funzioni richieste dai
        consumatori, qui sono con te;
        ma probabilmente sta per cambiare,vediamo... sarò l'uomo più felice della terrà quando questo cambiamento ci sarà, ma qui andiamo al ritmo di una feature all'anno... hai voglia ad aspettare....
        android 3.1 con il suo supporto ad USB master è
        probabilmente un passo fondamentale nella
        direzione di un SO x tablet con funzionalità da
        PC, rendendo possibile ad esempio avere un disco
        esterno da 2.5 pollici autoalimentato via USB da
        utilizzare come stoarge (peso 150 grammi, costo
        50 euro per 320/500Gb di spazio), aggiungici una
        tastiera magari di quelle avvolgibili (12 euro) e
        hai un sistema veramente molto
        interessante!L'usb master funziona da android 1.5.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Torna a Taiwan, Lassie!
          - Scritto da: ziovax
          - Scritto da: Enjoy with Us


          Mah, da qunto dicono qui non pare proprio che il

          netbook sia sul viale del tramonto,

          Lo sai che c'è? è che prima ne vendevano anche 5
          milioni al mese, ora solo un milione... ma a
          nessuno viene in mente che questo calo c'è perché
          è finito il numero di utenti che compra? ma dopo
          averne venduti 250 milioni c'è qualcuno che è
          rimasto senza netbook? solo chi non voleva
          comprarlo non l'ha
          comprato!


          come già

          detto altrove la gente cerca dispositivi leggeri

          ed economici, gran parte delle difficoltà dei

          netbook sono proprio

          qui!

          Ce ne sono ancora, da circa 1,2 kg... i netbook,
          a parte il primissimo 700/701 non sono mai scesi
          sotto il Kg, e probabilmente non ci scenderanno
          mai con questi
          accumulatori.
          Ti sbagli ci sono stati degli Asus e degli Acer da 9-10 pollici che avevano il peso di 1Kg tondo tondo, ma poi hanno incominciato a mettere schermi da 11 o addirittura da 13 pollici, batterie da 6 o più celle, interfacce grafiche divora risorse ecc... con incrementi sempre più alti dei prezzi! uno ION quanto lo paghi? Anche più 400 euro, una follia!

          Asus ha avuto la giusta intuizione, ma poi vuoi

          per intel che volutamente fornisce proXXXXXri

          castrati con potenza rimasta praticamente
          stabile

          dal 2008 ad oggi,

          La potenza di un atom n270 è pure troppa: io lo
          tengo sempre a 800MHz, ci fai tutto... l'atom
          n570 ha praticamente il doppio della potenza
          computazionale dell'n270, ma non ce n'è affatto
          bisogno.Questo sei il solo a pensarlo!
          Il problema, semmai, è la parte video, ma tanto
          neanche con ion2 puoi sperare di avere le
          prestazioni che hai su un PC desktop... per
          vedere un film (risoluzione DVD), giocare al mame
          e navigare su internet ion2 non ti serve a
          nulla.


          vuoi per Microsoft che grazie a

          scellerati abusi di posizione dominante e grazie

          alla compiacenza dei produttori ha scalzato
          linux

          con un prodotto 7 assolutamente inidoneo,

          Ma che diavolo dici? 7 su un netbook va anche
          meglio di
          XP.
          Stai sognando? Ma se solo per l'avvio ci mette due minuti buoni contro i 60-80 secondi di XP!

          vuoi

          per i produttori che invece di realizzare

          prodotti più leggeri e maneggevoli ed economici

          ne sfornano di sempre più pesanti e cari, ci si

          sta allontanando da quanto richiesto dai

          consumatori...

          Non è vero, pare che a nessuno interessasse uno
          schermo inferiore a 10", quindi non ne hanno
          fatti... ora tutti a scoprire lo schermo da
          7"?
          Ma chi lo ha detto che lo schermo da 7 pollici non era interessante? Guarda caso una buona parte di tablet android sono proprio da 7 pollici!

          il sucXXXXX dei tablet è una

          evidente risposta delle esigenze dei
          consumatori,

          non certo soddisfatta dagli attuali tablet, cari

          e non all'altezza delle funzioni richieste dai

          consumatori,

          qui sono con te;


          ma probabilmente sta per cambiare,

          vediamo... sarò l'uomo più felice della terrà
          quando questo cambiamento ci sarà, ma qui andiamo
          al ritmo di una feature all'anno... hai voglia ad
          aspettare....


          android 3.1 con il suo supporto ad USB master è

          probabilmente un passo fondamentale nella

          direzione di un SO x tablet con funzionalità da

          PC, rendendo possibile ad esempio avere un disco

          esterno da 2.5 pollici autoalimentato via USB da

          utilizzare come stoarge (peso 150 grammi, costo

          50 euro per 320/500Gb di spazio), aggiungici una

          tastiera magari di quelle avvolgibili (12 euro)
          e

          hai un sistema veramente molto

          interessante!

          L'usb master funziona da android 1.5.Cioè ti permetteva di copiare per file da HD esterni o penne USB? A me non risulta
          • in veritas scrive:
            Re: Torna a Taiwan, Lassie!
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Ti sbagli ci sono stati degli Asus e degli Acer
            da 9-10 pollici che avevano il peso di 1Kg tondo
            tondo, ma poi hanno incominciato a mettere
            schermi da 11 o addirittura da 13 pollici,
            batterie da 6 o più celle, interfacce grafiche
            divora risorse ecc... con incrementi sempre più
            alti dei prezzi! uno ION quanto lo paghi? Anche
            più 400 euro, una
            follia!Allora non sbaglio: io ho detto sotto il Kg... riguardo agli 11 e 13 con ion a 400 euro, qualcuno li ha richiesti, sinnò manco li avrebbero mai prodotti... che poi sono una follia sono d'accordissimo con te: snaturano il concetto di computer piccolo, sufficiente per le operazioni quotidiane ed economico.
            Questo sei il solo a pensarlo!Probabilmente sì, uno dei pochi... ma avere due proXXXXXri, una scheda che gestisce (male) il 3d, che dimezzano l'autonomia, aumentano il peso e le dimensioni, raddoppiano il prezzo... cambiano il "terget" del dispositivo... tu stesso te ne lamenti nel capoverso precedente.
            Stai sognando? Ma se solo per l'avvio ci mette
            due minuti buoni contro i 60-80 secondi di
            XP!Niente affatto: io ho un eeepc 901 della tim, c'ho installato seven ed è identico nelle prestazioni, con tutti i vantaggi del nuovo SO e della nuova interfaccia... l'avvio era 1 minuto con XP ed è rimasto 1 minuto con seven.
            Ma chi lo ha detto che lo schermo da 7 pollici
            non era interessante? Guarda caso una buona parte
            di tablet android sono proprio da 7
            pollici!E lo dici a me? se ci fosse stato un netbook da 7" l'avrei comprato subito!Ce ne sono in realtà, tipo i Vye o i Viliv, ma costano uno sbotto! più del mio desktop: inammissibile!
            Cioè ti permetteva di copiare per file da HD
            esterni o penne USB? A me non
            risultaIl problema è solo l'alimentazione: fatti un giro su ebay, e troverai un sacco di cinesi con android 1.5 e usb host... puoi attaccarci una pendrive o un mouse e una tastiera, in alcuni casi anche una chiavetta 3g, ma un disco lo devi alimentare a parte.Il mio lettore portatile (Archos32) legge gli HD esterni... di fabbrica esce con eclair 2.1.
    • ziovax scrive:
      Re: Torna a Taiwan, Lassie!
      - Scritto da: ruppolo
      Il netbook ha fallito per l'ennesima volta (se
      non erro siamo al quarto ciclo). Arrivederci tra
      5 anni, quando saranno pronti altri nuovi utenti
      da pigliare per il
      XXXX.Così come i notebook entrarono in un mercato in cui i desktop avevano un'alta penetrazione, così come i netbook entrarono in un mercato di notebook con già un'alta penetrazione, oggi ci ritroviamo i tablet che entrano nel mercato dei netbook che hanno un'alta penetrazione.Il trend dei netbook è in discesa, perché ormai chi doveva comprarlo l'ha comprato.... comunque ho letto che negli ultimi tre mesi solo asus ne ha venduti 1,3 mln (e, mi pare, che ne abbiano venduti oltre 60 mln in totale)... non tanto male per essere un fallimento.L'innovazione tecnologica non aiuta il netbook, che non ha, poi, bisogno di tutta questa potenza per fare quello che deve fare... invece i tablet hanno ancora molto da migliorare, ma possono farlo, per ora costano troppo rispetto al reale utilizzo che se ne può fare.
  • bertuccia scrive:
    Netbook: -40%
    la bolla è scoppiata.con buona pace di Enjoy With Us
    • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
      Re: Netbook: -40%
      - Scritto da: bertuccia
      la bolla è scoppiata.

      con buona pace di Enjoy With UsBenissimo.Vorrà dire che il prossimo lo pagherò ancora meno dei 200 che ho pagato il mio
    • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
      Re: Netbook: -40%
      - Scritto da: bertuccia
      la bolla è scoppiata.

      con buona pace di Enjoy With UsBenissimo.Vorrà dire che il prossimo lo pagherò ancora meno dei 200 che ho pagato il mio
      • Our Money scrive:
        Re: Netbook: -40%
        - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
        - Scritto da: bertuccia

        la bolla è scoppiata.



        con buona pace di Enjoy With Us

        Benissimo.
        Vorrà dire che il prossimo lo pagherò ancora meno
        dei 200 che ho pagato il
        mioAppena preso e già vuoi cambiarlo?Pensa che il mio mac è vecchio di 5 anni e non ho alcun bisogno di cambiarlo. :p
        • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
          Re: Netbook: -40%
          - Scritto da: Our Money
          - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

          - Scritto da: bertuccia


          la bolla è scoppiata.





          con buona pace di Enjoy With Us



          Benissimo.

          Vorrà dire che il prossimo lo pagherò ancora
          meno

          dei 200 che ho pagato il

          mio
          Appena preso e già vuoi cambiarlo?
          Pensa che il mio mac è vecchio di 5 anni e non ho
          alcun bisogno di cambiarlo.
          :pNo, scherzi? ha poco meno di 2 anni e spero ne abbia davanti altrettanti.Ma magari ne servirà uno a mia moglie, per esempio...
        • Peppe scrive:
          Re: Netbook: -40%
          Pensa che il mio Dell da 3kg lo uso con windows da ben 7 anni
        • sgabe scrive:
          Re: Netbook: -40%
          si vediamo con l'ipad1 tra 5 anni cosa ci fai!!.. Lo usi come cornice digitale se va bene...
    • lol scrive:
      Re: Netbook: -40%
      - Scritto da: bertuccia
      la bolla è scoppiata.

      con buona pace di Enjoy With Usvabbè, che scoperta...i tablet sono la moda del momento (com'erano i netbook nel 2008!) quindi mi pare logico questo andamento del mercato.
      • bertuccia scrive:
        Re: Netbook: -40%
        - Scritto da: lol

        vabbè, che scoperta...i tablet sono la moda del
        momento (com'erano i netbook nel 2008!) quindi mi
        pare logico questo andamento del
        mercato.è un po' diverso secondo me.nel senso che i tablet (dovrei dire *il* tablet, al momento ce n'è solo uno) non sono una presa per il XXXX, a differenza dei netbookpoi ci sono determinate categorie di utenti che hanno davvero bisogno un netbook, ma di solito sono informatici, un numero ristretto insomma
        • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
          Re: Netbook: -40%
          - Scritto da: bertuccia
          nel senso che i tablet (dovrei dire *il* tablet,
          al momento ce n'è solo uno) non sono una presa
          per il XXXX, a differenza dei
          netbook
          potrei dire l'esatto opposto.A me (che pure non sono un informatico) il netbook è utilissimo. Il tablet,a parte guardare la posta eleggere qualche documento, non servirebbe praticamente a nulla...
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            potrei dire l'esatto opposto.
            A me (che pure non sono un informatico) il
            netbook è utilissimo.ok non sei un informatico, ma vieni a postare su punto-informatico.in qualche modo sei interessato all'informatica.il fatto di doverti scegliere un antivirus, ma anche solo di sapere cos'è e come si usa, non è un problema per te.così come non lo è il fatto di piallare tutto e installare la versione di windows che preferisci, o magari ubuntu.o il fatto di doverti cercare/acquistare/crackare le applicazioni in giro per il web non è un problema. devi mettere in conto che al rimanente 90% della popolazione queste cose fanno venire l'orticaria. se accendono un dispositivo è perchè devono produrre un documento, modificare una foto, guardarsi un video, navigare... SUBITO senza madonne
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            ok non sei un informatico, ma vieni a postare su
            punto-informatico.
            in qualche modo sei interessato all'informatica.
            Vero. (anche se on lo uso per motivi prettamente informatici)
            il fatto di doverti scegliere un antivirus, ma
            anche solo di sapere cos'è e come si usa, non è
            un problema per
            te.Vero
            così come non lo è il fatto di piallare tutto e
            installare la versione di windows che preferisci,
            o magari
            ubuntu.ecco, diciamo che è stata un po' dura, ma si, ho piallato e messo ubuntu :-D
            devi mettere in conto che al rimanente 90% della
            popolazione queste cose fanno venire l'orticaria.
            se accendono un dispositivo è perchè devono
            produrre un documento, modificare una foto,
            guardarsi un video, navigare... SUBITO senza
            madonneecco, sul produrre un documento il tablet perde molti punti dal netbook. Sul resto, direi che concordo.(anche se sull'unico tablet su cui ho messo le mani, ho imprecato in svariate lingue morte...)
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            Vero. (anche se on lo uso per motivi prettamente
            informatici)

            Vero

            ecco, diciamo che è stata un po' dura, ma si, ho
            piallato e messo ubuntu
            :-Dma toh, sono un veggente :)allora scusa eh, ma se io scrivo "poi ci sono determinate categorie di utenti che hanno davvero bisogno un netbook, ma di solito sono informatici, un numero ristretto insomma" per quale motivo devi cercare di difendere la tua causa se poi tirando le somme concordi con me? ;)

            ecco, sul produrre un documento il tablet perde
            molti punti dal netbook. Sul resto, direi che
            concordo.si ma parliamo di produrre un documento in mobilità.. quindi si tratterà perlopiù di bozze o modifiche a documenti esistenti.. per il lavoro completo c'è il notebook

            (anche se sull'unico tablet su cui ho messo le
            mani, ho imprecato in svariate lingue
            morte...)posso chiedere? che tablet era? imprecazioni dovute a..?
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            ma toh, sono un veggente :):-D
            allora scusa eh, ma se io scrivo "poi ci sono
            determinate categorie di utenti che hanno davvero
            bisogno un netbook, ma di solito sono
            informatici, un numero ristretto insomma" per
            quale motivo devi cercare di difendere la tua
            causa se poi tirando le somme concordi con me?
            ;)Beh, diciamo che secondo me hai ristretto un po' troppo il campo. Ho amici meno informatizzati di me che lo usano con altrettanta soddisfazione (OK, stiamo parlando CMQ di gente che di computere ci capisce qualcosa)
            si ma parliamo di produrre un documento in
            mobilità.. quindi si tratterà perlopiù di bozze o
            modifiche a documenti esistenti.. per il lavoro
            completo c'è il
            notebookVero, però se ti muovi molto (es. in treno) ti fa recuperare molto tempo



            (anche se sull'unico tablet su cui ho messo le

            mani, ho imprecato in svariate lingue

            morte...)

            posso chiedere? che tablet era? imprecazioni
            dovute
            a..?GPAD 7. Non son riuscito a installarci quasi nulla, e da scollegato è poco + di un pezzo di plastica...
          • Onda scrive:
            Re: Netbook: -40%
            scusa ma sul galaxy tab cosa volevi installarci?
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Onda
            scusa ma sul galaxy tab cosa volevi installarci?Veramente non sta parlando del Galaxy Tab (che io possiedo ed è fantastico) ma di questo coso qui osceno :http://www.google.it/url?sa=t&source=web&cd=2&sqi=2&ved=0CCAQFjAB&url=http%3A%2F%2Fwww.techstore24.com%2Fgpad-7-tablet-pc-android-21-wifi-dual-core-720-mhz-p-387.html&ei=5bTKTZefHs7m-gaApJSuAw&usg=AFQjCNEVKuP1f6cCZ5GDl4fbz1F9wLFnlg&sig2=GDpyMGr_qq7kVz6yHfKg8g
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: Onda

            scusa ma sul galaxy tab cosa volevi installarci?
            Veramente non sta parlando del Galaxy Tab (che io
            possiedo ed è fantastico) ma di questo coso qui
            osceno
            :
            http://www.google.it/url?sa=t&source=web&cd=2&sqi=esatto
          • Paolo T. scrive:
            Re: Netbook: -40%

            ecco, sul produrre un documento il tablet perde
            molti punti dal netbook.Dipende. Un vecchio passatempo come la pittura, praticamente sostituita dal fotoritocco nell'epoca dei computer fissi, su tablet può rinascere. Adobe Ideas è un bell'esempio di come si possa sfruttare il nuovo mezzo per far rinascere una vecchia forma espressiva.Personalmente non riesco a scrivere su tablet (ci riesco, ma mi risulta particolarmente sgradevole), ma per chi non deve scrivere testi particolarmente lunghi il tablet può avere il vantaggio di essere più portatile e leggero.Chi raccoglie dati sul campo (dalle cartelle cliniche a dati bibliografici) probabilmente troverà il tablet molto più comodo del netbook.Ciao,Paolo
          • anonimo scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Paolo T.

            ecco, sul produrre un documento il tablet perde

            molti punti dal netbook.

            Dipende. Un vecchio passatempo come la pittura,
            praticamente sostituita dal fotoritocco
            nell'epoca dei computer fissi, su tablet può
            rinascere. Adobe Ideas è un bell'esempio di come
            si possa sfruttare il nuovo mezzo per far
            rinascere una vecchia forma
            espreMa se non supporta la pressione cosa vuoi dipingere? Quale nuovo rinascimento? E' come su PC disegnare con una tavoletta che non supporta la pressione o l'inclinazione, cioè tornare indietro di secoli.Se uno gli interessa il disegno si prende una wacom.
          • 6259 scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Paolo T.


            ecco, sul produrre un documento il tablet
            perde


            molti punti dal netbook.



            Dipende. Un vecchio passatempo come la pittura,

            praticamente sostituita dal fotoritocco

            nell'epoca dei computer fissi, su tablet può

            rinascere. Adobe Ideas è un bell'esempio di come

            si possa sfruttare il nuovo mezzo per far

            rinascere una vecchia forma

            espre

            Ma se non supporta la pressione cosa vuoi
            dipingere? Quale nuovo rinascimento?

            E' come su PC disegnare con una tavoletta che non
            supporta la pressione o l'inclinazione, cioè
            tornare indietro di
            secoli.
            Se uno gli interessa il disegno si prende una
            wacom.pssst... hey.... lui non sa cosa sia! ;)
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Paolo T.


            ecco, sul produrre un documento il tablet
            perde


            molti punti dal netbook.



            Dipende. Un vecchio passatempo come la pittura,

            praticamente sostituita dal fotoritocco

            nell'epoca dei computer fissi, su tablet può

            rinascere. Adobe Ideas è un bell'esempio di come

            si possa sfruttare il nuovo mezzo per far

            rinascere una vecchia forma

            espre

            Ma se non supporta la pressione cosa vuoi
            dipingere? Quale nuovo rinascimento?Anche se non supporta la pressione un tablet è comunque buono per i disegnatori non professionisti (tipo ME)
            E' come su PC disegnare con una tavoletta che non
            supporta la pressione o l'inclinazione, cioè
            tornare indietro di
            secoli.Sì...ma anche no! Dopo ti spiego il perchè ;)
            Se uno gli interessa il disegno si prende una
            wacom.Già fatto...io sinceramente non mi sono mai trovato bene con le tavolette, perchè quando disegno ho bisogno di avere il colpo d'occhio immediato tra la mia mano ed il segno che sto tracciando...ovviamente parlo da semi-neofita. Di programmi validi per disegnare con i tablet non ne mancano, sia per Andtoid, sia per Ipad. Ovvio che se uno vuole lavorare a livello professionale usa le tavolette Wacom! I tablet però sono un ottimo ausilio per gli impediti come me! :D
          • Paolo T. scrive:
            Re: Netbook: -40%

            Anche se non supporta la pressione un tablet è
            comunque buono per i disegnatori non professionistiMa non solo. Prendi chi disegna a penna (magari un regista che crea uno storyboard, un designer che schizza un'idea, o un architetto che fa i primi rilievi). O chi disegna con i pastelli o colora con l'aerografo, e ha bisogno della massima uniformità.Ah, ma naturalmente sono ipotesi terra-terra: bisogna tener conto che non siamo tutti dei novelli Perugino o Leonardo con la loro prodigiosa sanguigna, come certi geni qui sopra.
            Già fatto...io sinceramente non mi sono mai
            trovato bene con le tavolette, perchè quando
            disegno ho bisogno di avere il colpo d'occhio
            immediato tra la mia mano ed il segno che sto
            tracciandoMi trovo nella stessa situazione. Che dev'essere comune: infatti ci sono anche tavolette grafiche (magari della stessa Wacom) che integrano un monitor. Una meraviglia, ma anche un altro mondo: di sicuro non sostituiscono, come l'iPad, un foglio per appunti.Paolo
          • ruppolo scrive:
            Re: Netbook: -40%
            Il netbook non fa manco quello.
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: ruppolo
            Il netbook non fa manco quello.OK, hai scambiato un gameboy per un netbook. Non ti preoccupare, capita a tutti di distrarsi qualche volta.
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            OK, hai scambiato un gameboy per un netbook. Non
            ti preoccupare, capita a tutti di distrarsi
            qualche volta.non ha tutti i torti ;)credo fosse una provocazione riferita alla posta.. il netbook se lo metti in standby non riceve una mazza, iPad continua a ricevere le notifiche (della posta come di qualunque altra app).e in standby ci può stare fino a un mese scollegato dall'alimentazione ;) ;)
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito



            OK, hai scambiato un gameboy per un netbook. Non

            ti preoccupare, capita a tutti di distrarsi

            qualche volta.

            non ha tutti i torti ;)

            credo fosse una provocazione riferita alla
            posta.. il netbook se lo metti in standby non
            riceve una mazza, iPad continua a ricevere le
            notifiche (della posta come di qualunque altra
            app).

            e in standby ci può stare fino a un mese
            scollegato dall'alimentazione ;)
            ;)si, ma la posta per definizione non ce l'hai bisogno in tempo reale. Ti colleghi (solo il tempo necessario) e scarichi.(Rettifica :sostituire per definizione con in generale )BTW... malgrado il prefisso net , il netbook non è per chi sta sempre collegato alla rete.
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito

            si, ma la posta per definizione non ce l'hai
            bisogno in tempo reale. Ti colleghi (solo il
            tempo necessario) e
            scarichi.eh sì fino a un po' di anni fa era così :Dpoi è arrivato blackberry e ha iniziato a cambiare le regole..ora la cosa sta diventando di massa grazie a iOS, Android e WP7
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito



            si, ma la posta per definizione non ce l'hai

            bisogno in tempo reale. Ti colleghi (solo il

            tempo necessario) e

            scarichi.

            eh sì fino a un po' di anni fa era così :D

            poi è arrivato blackberry e ha iniziato a
            cambiare le
            regole..
            ora la cosa sta diventando di massa grazie a iOS,
            Android e
            WP7PEr questo avevo sostitutito "per definizione" con "di solito"CMQ il netbook non va a sostituire il blackberry. E' proprio un'altra cosa.
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            credo fosse una provocazione riferita alla
            posta.. il netbook se lo metti in standby non
            riceve una mazza,Esattamente come il mio notebook che quando non mi serve lo tengo in standby, e quando devo scaricare eventuali nuovi messaggi, lo sveglio, apro il client di posta, lo riaddormento.. il tutto in qualcosa come 6-7 secondi (se non ci sono allegati alle email altrimenti qualche secondo in più) ;)
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby

            Esattamente come il mio notebook che quando non
            mi serve lo tengo in standby, e quando devo
            scaricare eventuali nuovi messaggi, lo sveglio,
            apro il client di posta, lo riaddormento..come dire.. ma che ce frega delle notifiche push! giusto? :)come dire.. ma che ce frega degli interrupt, noi c'avemo er polling! giusto? :)ma sì tanto qua stiamo al bar, ognuno può dire la sua sull'informatica, haha famose due risate dai! :D(ps. per i grammar nazi.. l'"H" l'ho tralasciata apposta)
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            sai che non si è capito una fava del tuo post?!?!Credevo che "bertuccia" fosse solo il tuo nick... :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby
            sai che non si è capito una fava del tuo post?!?!

            Credevo che "bertuccia" fosse solo il tuo nick...
            :DSignifica che noi (io e te) non abbiamo buttato 500$ per poter avere un oggetto che, anche quando e' spento, fa beep quando arriva una mail, tipo SMS, in modo da poter andare subito a leggerla e poi cancellarla perche' era spam.
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: panda rossa
            Significa che noi (io e te) non abbiamo buttato
            500$ per poter avere un oggetto che, anche quando
            e' spento, fa beep quando arriva una mail, tipo
            SMS, in modo da poter andare subito a leggerla e
            poi cancellarla perche' era
            spam.Ah capito! già già :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby

            Ah capito!
            già già :Devviva ci hanno XXXXto tutta la discussione! bravo PI! :Dtra l'altro era pure pacifica, e aveva del contenuto, a differenza del restante 99% dei post spazzatura!va bè l'importante è che ci siamo capiti ;)
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: lroby



            Ah capito!

            già già :D

            evviva ci hanno XXXXto tutta la discussione!
            bravo PI!
            :D

            tra l'altro era pure pacifica, e aveva del
            contenuto, a differenza del restante 99% dei post
            spazzatura!

            va bè l'importante è che ci siamo capiti ;)Mica l'ho capito perchè l'hanno cancellata?forse era di livello intellettivo troppo elevato rispetto alla media e PI aveva paura che avrebbe alzato la media dei messaggi :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby

            Mica l'ho capito perchè l'hanno cancellata?
            forse era di livello intellettivo troppo elevato
            rispetto alla media e PI aveva paura che avrebbe
            alzato la media dei messaggi
            :Deh devo aver esagerato con i link a wikipedia!o forse è solo un altro esempio dell'avanzatissimo sistema di censura randomatica del T1000
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            o forse è solo un altro esempio
            dell'avanzatissimo sistema di censura randomatica
            del
            T1000A me invece hanno censurato un post dove ho unito la parola sinonimo di XXXXX ma che inizia con la M con una nota marca produttrice di schifezze informatiche con il nome che inizia con la A, (NON E' ASUS) e che si presta ad essere unita alla prima parola :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby

            A me invece hanno censurato un post dove ho unito
            la parola sinonimo di XXXXX ma che inizia con la
            M con una nota marca produttrice di schifezze
            informatiche con il nome che inizia con la A,
            (NON E' ASUS) ci mancherebbe!
            e che si presta ad essere unita
            alla prima parola
            :Dhehe non ci si può sbagliare :Dmi manca il forum delle X (si chiamava così?)
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            mi manca il forum delle X (si chiamava così?)What? (newbie)
          • panda rossa scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby
            - Scritto da: bertuccia

            mi manca il forum delle X (si chiamava così?)
            What? (newbie)Nella versione precedente di questo forum i messaggi censurati finivano in un'area denominata delle x rosse, in modo da essere ancora consultabili se si accettava il disclaimer "Lasciate ogni speranza o voi che entrate!"Adesso invece i messaggi censurati sono cancellati e basta.
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: panda rossa
            Nella versione precedente di questo forum i
            messaggi censurati finivano in un'area denominata
            delle x rosse, in modo da essere ancora
            consultabili se si accettava il disclaimer
            "Lasciate ogni speranza o voi che
            entrate!"

            Adesso invece i messaggi censurati sono
            cancellati e
            basta.Cavoli, è vero! è passato talmente tanto tempo che non me lo ricordavo più :(Oggi Panda ti promuovo a mio personal Wiki :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby

            sai che non si è capito una fava del tuo post?!?!ti facevo un po' più teNNico.. :)panda rossa ad esempio, per quanto rompicoXlioni sia (detto affettuosamente eh! :D), ha capito che la differenza che passa tra le notifiche push di iPad e il tuo sistema per controllare la posta sul netbook, è la stessa che, nel mondo HW, passa tra il sistema di polling e quello degli interrupt.prego, si accomodi pure che un po' di cultura in più non fa mai male :)http://it.wikipedia.org/wiki/Interrupthttp://it.wikipedia.org/wiki/Polling_(informatica)
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            Guarda, so cosa sono gli interrupt e i polling ma quello che non avevo compreso era il riferimento con la posta, quello che ti posso dire è che mentre in un modo, devi avere sempre il dispositivo con qualche tipo di connessione attiva, nell'altro il dispositivo viene richiamato solo nel momento in cui mi serve sapere se mi è arrivata nuova posta.Preferisco la seconda ipotesi, a meno che tu non viva 24/24 di fronte ad uno schermo attendendo in tempo reale le email :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby
            Guarda, so cosa sono gli interrupt e i polling ma
            quello che non avevo compreso era il riferimento
            con la postaeh, non l'hai compreso proprio perché non sai cosa sono gli interrupt e il polling!! :Dpanda rossa ad esempio ha compreso! ;)
            quello che ti posso dire è che
            mentre in un modo, devi avere sempre il
            dispositivo con qualche tipo di connessione
            attivadal momento che il dispositivo in questione mi fa un mese in standby, me ne può fregar di meno! ;)
            nell'altro il dispositivo viene
            richiamato solo nel momento in cui mi serve
            sapere se mi è arrivata nuova
            posta.significa che se tu stai aspettando un'email, dovrai controllare più e più volte che questa sia arrivata! con un molto molto maggiore dispendio di tempo (tuo) e di energie (del dispositivo).Se avessi letto su wikipedia cos'è il polling, e quali sono i suoi svantaggi rispetto ai (pochi) vantaggi, l'avresti capito!ma poi come puoi pretendere di avere ragione, quello è uno dei paradigmi alla base dell'informatica, non è che bertuccia si è svegliato una mattina e ha deciso che, nella maggior parte dei casi, il sistema degli interrupt è migliore del polling! :Dguarda che nessuno è mai morto per troppa cultura, leggi che ti fa bene ;)
            Preferisco la seconda ipotesi, a meno che tu non
            viva 24/24 di fronte ad uno schermo attendendo in
            tempo reale le email
            :Dok se parliamo di gusti personali.. no problem! ;)ma non me la spacciare per regola generale, perché lì ho ragione io! ;)
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            eh, non l'hai compreso proprio perché non sai
            cosa sono gli interrupt e il polling!!
            :DGli interrupt ho imparato cosa fossero quando ho iniziato a studiare il linguaggio macchina del C64 e avevo 10/11 anni (1984/1985)
            significa che se tu stai aspettando un'email,
            dovrai controllare più e più volte che questa sia
            arrivata! con un molto molto maggiore dispendio
            di tempo (tuo) e di energie (del
            dispositivo).Effettivamente si hai ragione, ogni tanto devo premere il pulsante di risveglio del pc, e premere il tasto "Logo di Windows" + il tasto "3" sulla tastiera e perdere quei pochi preziosi secondi della mia vita,per non parlare di quando usando il portatile mentre sono ad esempio qui su PI a rispondere a te, tengo il client di posta sempre attivo che fa il suo polling ogni minuto..
            Se avessi letto su wikipedia cos'è il polling, e
            quali sono i suoi svantaggi rispetto ai (pochi)
            vantaggi, l'avresti
            capito!Ripeto che conosco i vantaggi e gli svantaggi delle due tecnologie, semplicemente ritengo che non siano applicabili al discorso push mail
            ma poi come puoi pretendere di avere ragione,
            quello è uno dei paradigmi alla base
            dell'informatica, non è che bertuccia si è
            svegliato una mattina e ha deciso che, nella
            maggior parte dei casi, il sistema degli
            interrupt è migliore del polling!
            :Dparli di te stesso in terza persona? LOL
            guarda che nessuno è mai morto per troppa
            cultura, leggi che ti fa bene
            ;)Le ho rilette volentieri ma più che altro per cercare l'associazione con la posta push mail, che non ritengo di aver trovato comunque :D
            ma non me la spacciare per regola generale,
            perché lì ho ragione io!
            ;)Non la spaccio per nulla, semplicemente ho sempre e solo detto che preferisco il mio metodo tanto comodo a dover tenere una connessione sempre attiva per aver il BEEP di quando mi arriva un'email, ho già il cellulare che mi angoscia ogni volta che arriva un sms, mi basta e avanza :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby

            Le ho rilette volentieri ma più che altro per
            cercare l'associazione con la posta push mail,
            che non ritengo di aver trovato comunqueok lasciamo perdere tutto il resto su cui abbiamo capito le rispettive posizioni..ma come può non esserti chiara la relazione tra il tuo sistema di controllare la posta ogni tot (o quando ne hai bisogno) e il sistema di polling?nel sistema polling, la CPU (ovvero, nell'analogia con la posta, TU), per conoscere lo stato delle periferiche, le va a interrogare ciclicamente. Allo stesso modo, TU, per conoscere lo stato della tua casella di posta, la vai a interrogare ciclicamente.nel sistema di interrupt, se una periferica ha qualcosa da comunicare alla CPU, solleva un interrupt, così come nel sistema di notifiche push, se la tua casella di posta ti deve notificare qualcosa, ti invia una notifica push.adesso è più chiaro? non è per prendere in giro :) ma dopo questo mi rimangono solo i disegnini :D
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            adesso è più chiaro? non è per prendere in giro
            :) ma dopo questo mi rimangono solo i disegnini
            :DGiuro che è tutto chiarissimo, ma ne avevo compreso la differenza già da quando lo aveva spiegato la Panda RossaQuello che io dico, è solo che non lo reputo personalmente un problema dover io interrogare il mio server di posta tramite un client email.Pace? :D
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby

            Quello che io dico, è solo che non lo reputo
            personalmente un problema dover io interrogare il
            mio server di posta tramite un client
            email.
            Pace? :Dcontento tu, contenti tutti! ;Dperò tieni conto che per milioni di persone le notifiche push sono una manna, ed è uno dei motivi principali per cui RIM occupa l'attuale posizione sul mercato ;)
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            contento tu, contenti tutti! ;D

            però tieni conto che per milioni di persone le
            notifiche push sono una manna, ed è uno dei
            motivi principali per cui RIM occupa l'attuale
            posizione sul mercato
            ;)Guarda onestamente ho la connessione 3G illimitata anche sul mio Galaxy Tab (cellulare/tablet 7") e quindi potrei avere il push mail anche li, ma non lo faccio perchè mi da molto fastidio tenere in piedi tutti i servizi che ciucciano la batteria oserei dire "quasi" inutilmente (NEL MIO CASO!!)ogni tanto, lo collego, scarico la posta e lo scollego :D
          • ruppolo scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby
            sai che non si è capito una fava del tuo post?!?!Te lo spiego io: sta dicendo che l'era dell'email polling è finita da un pezzo. Ora siamo nell'era "interrupt", ovvero arriva un evento che interrompe il sistema, qualsiasi cosa sta facendo, per avvisare l'utente. Si chiama "push mail", ovvero funziona come l'SMS dei cellulari: arriva un SMS, "PING" fa il cellulare, l'utente sa che è arrivato un messaggio.Questo ormai è il modus operandi, in un dispositivo mobile, per tutti i tipi di messaggi: messaggi da Facebook, da Twitter, da un qualsiasi sistema di messaging.E i netbook, ahimè, non possono (e non dimentichiamo l'ironia del prefisso "net", appioppato da un poco intelligente marketing).L'iPad, invece, può.
          • Alcolemic AKA Il Solito scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: lroby

            sai che non si è capito una fava del tuo
            post?!?!

            Te lo spiego io: sta dicendo che l'era dell'email
            polling è finita da un pezzo. Ora siamo nell'era
            "interrupt", ovvero arriva un evento che
            interrompe il sistema, qualsiasi cosa sta
            facendo, per avvisare l'utente. Si chiama "push
            mail", ovvero funziona come l'SMS dei cellulari:
            arriva un SMS, "PING" fa il cellulare, l'utente
            sa che è arrivato un
            messaggio.
            Questo ormai è il modus operandi, in un
            dispositivo mobile, per tutti i tipi di messaggi:
            messaggi da Facebook, da Twitter, da un qualsiasi
            sistema di
            messaging.

            E i netbook, ahimè, non possono (e non
            dimentichiamo l'ironia del prefisso "net",
            appioppato da un poco intelligente
            marketing).

            L'iPad, invece, può.Infatti quel "net" è stato uno stupido prefisso. MiniPC sarebbe stato molto meglioInfatti il net book non è lo strumento per chi sta sempre aattaccato alla rete
          • egregio scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Alcolemic AKA Il Solito
            - Scritto da: ruppolo

            - Scritto da: lroby


            sai che non si è capito una fava del tuo

            post?!?!



            Te lo spiego io: sta dicendo che l'era
            dell'email

            polling è finita da un pezzo. Ora siamo nell'era

            "interrupt", ovvero arriva un evento che

            interrompe il sistema, qualsiasi cosa sta

            facendo, per avvisare l'utente. Si chiama "push

            mail", ovvero funziona come l'SMS dei cellulari:

            arriva un SMS, "PING" fa il cellulare, l'utente

            sa che è arrivato un

            messaggio.

            Questo ormai è il modus operandi, in un

            dispositivo mobile, per tutti i tipi di
            messaggi:

            messaggi da Facebook, da Twitter, da un
            qualsiasi

            sistema di

            messaging.



            E i netbook, ahimè, non possono (e non

            dimentichiamo l'ironia del prefisso "net",

            appioppato da un poco intelligente

            marketing).



            L'iPad, invece, può.


            Infatti quel "net" è stato uno stupido prefisso.
            MiniPC sarebbe stato molto meglio


            Infatti il net book non è lo strumento per
            chi sta sempre aattaccato alla
            retementre ipad invece è per chi sta sempre in rete ma senza fare nulla visto che il dispositivo massimo che fa è le mail, la navigazione è penosa senza flash e l'app di youtube fa ca6are
          • Videoteca Genesi scrive:
            Re: Netbook: -40%

            mentre ipad invece è per chi sta sempre in rete
            ma senza fare nulla visto che il dispositivo
            massimo che fa è le mail, la navigazione è penosa
            senza flash e l'app di youtube fa
            ca6areNon mi risulta. Io ho due iPad 1 & 2. Flash non serve a molto se non per guardare i film illegali. Siti flash oltre a non essere accessibili', sono pesanti e graficamente inutili. Esiste l'html 5. Non mi sembra che con iPad si faccia soltanto quello che dici tu.
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: ruppolo
            Te lo spiego io: sta dicendo che l'era dell'email
            polling è finita da un pezzo. Ora siamo nell'era
            "interrupt", ovvero arriva un evento che
            interrompe il sistema, qualsiasi cosa sta
            facendo, per avvisare l'utente. Si chiama "push
            mail", ovvero funziona come l'SMS dei cellulari:
            arriva un SMS, "PING" fa il cellulare, l'utente
            sa che è arrivato un
            messaggio.
            Questo ormai è il modus operandi, in un
            dispositivo mobile, per tutti i tipi di messaggi:
            messaggi da Facebook, da Twitter, da un qualsiasi
            sistema di
            messaging.Questo l'ho capito, sei almeno la terza persona che sta scrivendo sempre le stesse cose, e tra l'altro è uno dei metodi utilizzabili nel mio Galaxy Tab se tenessi le connessioni 3G o Wifi sempre attive, ma non lo reputo così fondamentale, e quindi preferisco andare io ad interrogare il server una volta ogni tanto quando ho voglia di farlo (quindi si, attivo il 3G, scarico la posta, disattivo il 3G).Diciamo che ci tengo di più all'autonomia della batteria che ad avere la email al brucio (sono arrivato una volta ad avere 7 giorni e mezzo di autonomia, usandolo solo come cellularone gigante, ma è stato solo per test :D )
            E i netbook, ahimè, non possono (e non
            dimentichiamo l'ironia del prefisso "net",
            appioppato da un poco intelligente
            marketing).il netbook è un mini pc nato per poter essere connesso ad internet esattamente come un notebook e quindi se tu attacchi una chiavetta 3G e lasci la connessione sempre attiva, diventa esattamente come un cellulare con push mail attivo.

            L'iPad, invece, può.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 13 maggio 2011 00.24-----------------------------------------------------------
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: lroby

            e quindi se tu attacchi una chiavetta 3G e lasci
            la connessione sempre attiva, diventa esattamente
            come un cellulare con push mail
            attivo.non credo.. quanto tempo puoi lasciarlo staccato da alimentazione con push attivo?ti ricordo che iPad fa un mese ;)facciamo che ogni volta che arriva un'email la leggi quindi lo "risvegli" e consumi di più? ok esageriamo di brutto e diciamo che l'autonomia passa da un mese a una settimana..ci riesci col netbook?se vuoi mi rispondo da solo... :D
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: bertuccia
            non credo.. quanto tempo puoi lasciarlo staccato
            da alimentazione con push
            attivo?

            ti ricordo che iPad fa un mese ;)

            facciamo che ogni volta che arriva un'email la
            leggi quindi lo "risvegli" e consumi di più? ok
            esageriamo di brutto e diciamo che l'autonomia
            passa da un mese a una
            settimana..

            ci riesci col netbook?
            se vuoi mi rispondo da solo... :DStavo paragonando le funzionalità push email si / no, non ho mai menzionato eventuali durate di standby
          • ziovax scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: ruppolo
            Te lo spiego io: sta dicendo che l'era dell'email
            polling è finita da un pezzo. Ora siamo nell'era
            "interrupt", ovvero arriva un evento che
            interrompe il sistema, qualsiasi cosa sta
            facendo, per avvisare l'utente. Si chiama "push
            mail", ovvero funziona come l'SMS dei cellulari:
            arriva un SMS, "PING" fa il cellulare, l'utente
            sa che è arrivato un
            messaggio.
            Questo ormai è il modus operandi, in un
            dispositivo mobile, per tutti i tipi di messaggi:
            messaggi da Facebook, da Twitter, da un qualsiasi
            sistema di
            messaging.

            E i netbook, ahimè, non possono (e non
            dimentichiamo l'ironia del prefisso "net",
            appioppato da un poco intelligente
            marketing).

            L'iPad, invece, può.L'epoca del polling non è certo finita con i tablet, ma almeno 6-7 anni prima con un dispositivo molto più portatile e sicuramente più utile.
          • gigino scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: ruppolo
            Il netbook non fa manco quello.che tu non riesca a fare neanche quello non significa che il notebook non possa
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: gigino
            - Scritto da: ruppolo

            Il netbook non fa manco quello.

            che tu non riesca a fare neanche quello non
            significa che il notebook non
            possaQuoto al 100% :D
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: ruppolo
            Il netbook non fa manco quello.Mio caro Ruppolo, quando smetterai di sparare fesserie?Con un netbook ci fai tantissime cose, più o meno alla pari di un notebook molto economico, ma con un ingombro minore, minor peso e normalmente anche maggiore autonomia (quello di mia moglie tocca le 9 ore, batteria a 6 celle) e anche come velocità se ben ottimizzato è davvero parecchio veloce.
        • pippO scrive:
          Re: Netbook: -40%
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: lol



          vabbè, che scoperta...i tablet sono la moda del

          momento (com'erano i netbook nel 2008!) quindi
          mi

          pare logico questo andamento del

          mercato.

          è un po' diverso secondo me.

          nel senso che i tablet (dovrei dire *il* tablet,
          al momento ce n'è solo uno) non sono una presa
          per il XXXX, a differenza dei
          netbook

          poi ci sono determinate categorie di utenti che
          hanno davvero bisogno un netbook, ma di solito
          sono informatici, un numero ristretto
          insommaVero, per giocare va benissimo iTablet :D
        • nome e cognome scrive:
          Re: Netbook: -40%

          nel senso che i tablet (dovrei dire *il* tablet,
          al momento ce n'è solo uno) non sono una presa
          per il XXXX, a differenza dei
          netbookStai scherzando vero? I tablet sono LA presa per il XXXX. Ti vendono un'affare che sostanzialmente è buono solo ed esclusivamente per leggere libri e fumetti al ces*o a 500 euro minimo.
          poi ci sono determinate categorie di utenti che
          hanno davvero bisogno un netbook, ma di solito
          sono informatici, un numero ristretto
          insommaE' inutile girarci attorno, scrivere mail più lunghe di "ciao", usare un foglio di calcolo, fare una presentazione, navigare decentemente richiedono un portatile non un tablet. Il tablet va bene per il "casual", un po' come la wii e un pc per giocare. La wii fa la sua scena, è carina, ti diverte per 10 minuti ogni tanto ma poi sta a prendere polvere, il tablet uguale: ci navighi al XXXXX sul corriere, scrivi lo stato su fessbook ma per le cose un filo più serie ti servono monitor, tastiera e browser con 12 finestre aperte.
          • ziovax scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: nome e cognome
            E' inutile girarci attorno, scrivere mail più
            lunghe di "ciao", usare un foglio di calcolo,
            fare una presentazione, navigare decentemente
            richiedono un portatile non un tablet. Il tablet
            va bene per il "casual", un po' come la wii e un
            pc per giocare.Tutto è relativo: io preferisco il netbook anche (e soprattutto, visto che è l'utilizzo che ne faccio maggiormente) per l'entertainment: non ho nessun problema di compatibilità per i film e video, la navigazione internet non ha nessun tipo di limite, ha una base d'appoggio che lo rende più comodo, i giochini "casual tipo tablet" sono molti, ma mooolti di più (senza contare tutti i giochini flash, il mame ed altri emulatori), mai nessun problema di streaming, la webcam può essere usata con tutti i servizi senza sperare che sia compatibile o doverla usare solo con servizi proprietari, posso collegarci al volo macchine fotografiche, videocamere, chiavette, hd esterni, masterizzatori, posso collegarlo al volo ad un monitor più grande e alle TV HD, etc.Quando un tablet potrà fare almeno tutto quello che posso fare con un netbook, forse potrei cominciare a prenderlo in considerazione.
        • Rover scrive:
          Re: Netbook: -40%
          Il tablet è una vera presa per i fondelli.Almeno fino a quando non avrà qualche connessione USB o TB per interfacciarsi con devices esterni. E con maggiore capacità di memorizzazione.E comunque non capisco dove sia la versatilità citata nell'articolo.
          • banca scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Rover
            Il tablet è una vera presa per i fondelli.
            Almeno fino a quando non avrà qualche connessione
            USB o TB per interfacciarsi con devices esterni.
            E con maggiore capacità di
            memorizzazione.
            E comunque non capisco dove sia la versatilità
            citata
            nell'articolo.con una tastiera esterna (bluetooth/usb) diventa un netbook, è questa la versalità.
          • Rover scrive:
            Re: Netbook: -40%
            O mi sono spiegato male o non hai capito nulla del mio post.Voglio passargli un video girato con una telecamera, oppure delle foto riprese con una digitale, oppure il mio CD preferito da me rippato, o qualcosa che ho su una chiavetta.Cosa mi serve un computer con itunes?E' questa la flessibilità/versatilità del futuro?
          • bertuccia scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Rover

            Voglio passargli un video girato con una
            telecamera,se la videocamera è digitale, non c'è problemahttp://store.apple.com/us/product/MC531
            oppure delle foto riprese con una
            digitalecome sopra
            oppure il mio CD preferito da me
            rippatoiTunes svolge benissimo questo compito..
            o qualcosa che ho su una
            chiavetta.scusa ma invece che metterlo su chiavetta, non potevi metterlo su iPad?
          • banca scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Rover
            O mi sono spiegato male o non hai capito nulla
            del mio
            post.
            Voglio passargli un video girato con una
            telecamera, oppure delle foto riprese con una
            digitale, oppure il mio CD preferito da me
            rippato, o qualcosa che ho su una
            chiavetta.
            Cosa mi serve un computer con itunes?
            E' questa la flessibilità/versatilità del futuro?e chi ha parlato di itunes o di apples??? :Dquella roba non m'interessa, è l'idea di tablet che è interessante (non con la versione castrata di apple).per ora i sistemi operativi sono distinti tra un sistemi operativi per notebook (windows 7, macosx, linux vari) e per cellulari (wp7,ios, android).probabilmente il sistema operativo che andrà bene dappertutto (o quasi) sarà qualcosa tipo windows 8 (c'è in preparazione la versione per arm) o qualche interfaccia speciale per linux (gnome shell, unity..)
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: banca
            con una tastiera esterna (bluetooth/usb) diventa
            un netbook, è questa la
            versalità.Devi aggiornarti, il Asus eee pad Transformer ha la tastiera che si aggancia e diventa in tutto e per tutto un netbook, con tanto di 2 porte usb, 16 ore complessive di autonomia, touchpad, compatibilità di mouse usb, chiavette e hdd usb formattati sia in fat32 che in ntfs.
          • Rover scrive:
            Re: Netbook: -40%
            Sì, in effetti non mi sono documentato molto non avendone necessità.Ma è questa tipologia di prodotto ad avere un futuro reale e non legato a fenomeni modaioli (ipad) in quanto riassume efficacemente i vantaggi del tablet e del PC.Un ipad non potrà mai sostituire un PC (apple o MS), questo Asus è sulla strada giusta.E con un prezzo non da rapinatori.
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Rover
            E con un prezzo non da rapinatori.Ma infatti a mio avviso (399 euro per la versione normale e) 499 euro per la versione completa di dock ovvero tastiera, batteria aggiuntiva,2 porte usb e che complessivamente può quindi ospitare sia 1 SDHC che 1 microSHDC contemporaneamente e che offre HDMI sulla dock e MicroHDMI sul tablet stesso, credo che sia davvero il miglior tablet in circolazione, e poi è Asus :D
          • Il Lussemburg hese scrive:
            Re: Netbook: -40%
            Uhm l'Acer Iconia A500 ha sia la porta USB che l'espandibilità tramite MicroSD cards. Erano le due caratteristiche irrinuciabili che attendevo, e quindi l'ho comprato!
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Il Lussemburg hese
            Uhm l'Acer Iconia A500 ha sia la porta USB che
            l'espandibilità tramite MicroSD cards. Erano le
            due caratteristiche irrinuciabili che attendevo,
            e quindi l'ho
            comprato!Complimenti per la "sola" che ti sei comprato :D
          • lroby scrive:
            Re: Netbook: -40%
            - Scritto da: Rover
            Il tablet è una vera presa per i fondelli.
            Almeno fino a quando non avrà qualche connessione
            USB o TB per interfacciarsi con devices esterni.
            E con maggiore capacità di
            memorizzazione.
            E comunque non capisco dove sia la versatilità
            citata
            nell'articolo.Immagino che tu non conosca quel fantastico tablet citato anche in questo articolo di PI, chimato Asus eee pad Transformer 499 euro con tanto di dock/tastiera che lo rende praticamente identico ad un netbook e con una durata complessiva delle 2 batterie di ben 16 ore di video 720p riprodotto in continuo.
    • ziovax scrive:
      Re: Netbook: -40%
      - Scritto da: bertuccia
      la bolla è scoppiata.

      con buona pace di Enjoy With Us"In realtà un secondo studio condotto dalla stessa NPD ha rilevato che fra settembre 2010 e marzo 2011 le vendite dei netbook con prezzi inferiore ai 500 dollari e sistema operativo Windows sono cresciute del 21 percento."http://www.tomshw.it/cont/news/pc-e-tablet-non-si-pestano-piu-i-piedi-ballano-da-soli/31356/1.htmlOhè, non che me ne freghi molto, eh... io c'ho già un netbook che mi va benissimo e i tablet usciti fino ad oggi li considero inadeguati alle mie necessità.
Chiudi i commenti