PI Hardware/ Creative Webcam Socialize HD

Dotarsi di un dispositivo ad alta definizione per videochiamate, social network e tutto quanto fa comunicazione via Internet. Una proposta di fascia medio-alta, con qualche optional e qualche limite

Dalla sua nascita ad oggi Internet ha subito un’evoluzione assolutamente straordinaria che nel bene o nel male ha portato gli utenti ad interagire gli uni con gli altri in maniera rivoluzionaria. Se quella social sia un’esigenza nata dal pubblico della rete o se siano stati i vari strumenti resi disponibili nel tempo a crearla non lo sappiamo, ma siamo certi che oggi sono molti quelli che desiderano aprirsi, raccontare qualcosa di sé stessi e mostrare quel che fanno, o più semplicemente comunicare.

Oltre agli strumenti software, per poter dialogare con i propri amici e condividere foto, video e sensazioni, è necessario avere a disposizione appositi dispositivi hardware. Alla tastiera ed al mouse occorre aggiungere almeno microfono e webcam grazie ai quali è possibile parlare e raccontarsi.


Confezione della Creative Webcam Socialize HD

Creative, attenta a queste nuove esigenze, ha realizzato una webcam di in grado di catturare immagini e filmati in alta definizione dotata di microfono con cancellazione del rumore e suite software che permette di semplificare le operazioni di condivisione delle immagini ed editare i video creati. La Creative Webcam Socialize HD è dunque un prodotto da considerare nel suo insieme con un costo di circa 65 euro al cliente finale.


Accessori compresi nella confezione

Insieme con la webcam il produttore fornisce un manuale utente, una guida di avvio rapido multilingua, un supporto Creative Live Scan ed un CD comprendente la suite Creative Live! Central 3, un tool per il controllo touchscreen (funzionante con Windows 7), software di condivisione online e per la creazione di avatar, una serie di effetti visivi e sonori, Movie Creator e Media Show. Le caratteristiche tecniche della webcam sono riassunte di seguito:

  • Sensore CMOS HD
  • Risoluzione video: full HD 1080p (1920 x 1080)
  • Risoluzione immagine: 1080p (1920 x 1080) e fino a 12 MPixel (4800 x 2700) con interpolazione software
  • Frequenza fotogrammi: fino a 30 fotogrammi al secondo a 1920 x 1080 pixel
  • Messa a fuoco automatica, obiettivo grandangolare
  • Microfoni a matrice adattativa (adaptive array) integrati con “Beam Forming” e tecnologia di
    cancellazione del rumore
  • Funzione Plug and Chat con Windows, Mac OS X 10.5 e Linux 2.6
  • Pulsante per foto istantanea o avvio contatti Live!
  • Base multicollegamento
  • Lunghezza cavo: 1,5 metri
  • Connessione USB 2.0
  • Compatibile con Microsoft Windows 7 a 32- o 64-bit, Windows Vista a 32- o 64-bit, Windows XP SP2, Mac OS X 10.5 e Linux Kernel 2.6 (il software Live! Central 3 è compatibile solo con Windows)
  • Garanzia limitata di un anno sui componenti hardware

Per il suo buon funzionamento, Creative richiede almeno una macchina con processore Intel Pentium Dual-Core da 1,6 GHz o AMD equivalente, 1 GB di RAM, una porta USB 2.0, 500 MB di spazio libero sul disco rigido ed una unità CD-ROM per l’installazione di drivers e software.


La webcam

La webcam è stata progettata per apparire stilisticamente accattivante: in un mondo ove i prodotti informatici entrano a far parte quotidianamente delle propria vita a casa come in ufficio, è impensabile che questo aspetto non venga tenuto in seria considerazione. Le dimensioni della webcam sono contenute mentre le sue forme ed il piede di appoggio permettono di montarla facilmente al di sopra di un monitor LCD, di un notebook o di un televisore piatto.


Facile chiuderla

Il piede può anche essere richiuso per garantire una maggiore mobilità, venendo incontro alle esigenze di chi voglia utilizzare il prodotto per lavoro ed è sempre in viaggio.


Sensore e microfono

Il sensore CCD prevede una lente grandangolare grazie alla quale dovrebbe essere catturata una scena più ampia rispetto ad altre webcam. Sono altresì presenti un sistema di autofocus per la messa a fuoco automatica e microfoni a matrice adattiva in grado di cancellare il rumore di fondo. Dietro la retina che copre il microfono sinistro è nascosto un led rosso che si illumina per cinque secondi quando si accende la webcam e poi quando la si utilizza in registrazione.


Connettore

La webcam si collega ad una tradizionale porta USB 2.0 con un cavo lungo ben metro e mezzo.


Creative Live! Scan

Insieme con la webcam Creative fornisce un comodo accessorio per la scansione di bigliettini da visita sul quale va fissata la webcam ed il biglietto con le informazioni da elaborare. Creative fornisce una completa suite software per la gestione della webcam, anche se compatibile solo con sistemi operativi Windows (nonostante i driver siano disponibili anche per Mac OS X e Linux). In particolare il produttore offre la suite Live! Control 3 grazie alla quale è possibile catturare immagini e filmati, aggiungere effetti più o meno simpatici e caricare i contenuti online oppure vederli come slideshow.


Live! Control 3


Live! Control 3


Live! Control 3

La webcam può essere impostata in maniera separata per foto e video (le stesse opzioni principali sono presenti su tutti i software che abbiamo provato, compreso quelli della stessa Creative). Il driver del sensore fotografico permette di regolare la qualità della cattura così come il formato (JPEG o Bitmap). È possibile aggiungere data e ora alla foto ed impostare una risoluzione da 640×360 pixel fino a 1920×1080 pixel. In realtà si può raggiungere una risoluzione di 4800×2700 pixel (12 MPixel) ma si tratta solo di un trucco software per aumentare la risoluzione tramite interpolazione, non la reale cattura di un maggior numero di informazioni.


Impostazioni foto


Risoluzioni disponibili per le foto

Le impostazioni offerte dal driver video prevedono la possibilità di registrare nel solo formato WMV potendo però gestirne la qualità e la massima durata.


Impostazioni video

È possibile anche in questo caso regolare la risoluzione dal minimo di 640×360 pixel fino ad un massimo di 1920×1080, oltre a definire un timer automatico e la modalità di registrazione (normale o video al rallentatore con possibilità di decide l’intervallo di cattura).


Risoluzioni disponibili per la cattura video

Nella suite di programmi forniti dall’azienda coreana troviamo anche un tool per l’editing video con funzioni prettamente di base utili per lo più ad aggiungere qualche effetto ad un video registrato in precedenza.


Movie Creator

Le regolazioni possibili per la webcam sono numerose: luminosità, contrasto, definizione, gamma e controluce possono essere gestite manualmente mentre le funzioni di esposizione e messa a fuoco possono essere lasciate in automatico oppure regolate in base alle proprie necessità. Un ulteriore pannello permette di decidere il bilanciamento del bianco, invertire l’immagine in verticale e/o in orizzontale, zoomare e rispondere al meglio alla frequenza di alimentazione. È infine possibile attivare il rilevamento facciale e la funzione PiP (immagine nell’immagine).

Qualità delle immagini
Analizziamo la risposta della webcam quando utilizzata con sorgenti di luce di diversa entità e tipologia. I parametri di funzionamento sono stati lasciati in automatico mentre la risoluzione utilizzata è quella di 640×480 pixel.

Interno, luce naturale del giorno

HP Webcam Webcam Socialize HD

Interno, luce incandescente, forte

HP Webcam Webcam Socialize HD

Interno, luce incandescente, debole

HP Webcam Webcam Socialize HD

Interno, solo luce proveniente da uno schermo TV

HP Webcam Webcam Socialize HD

La webcam Creative presenta in tutti i casi colori più caldi, a volte anche troppo accesi (questo parametro può essere corretto manualmente). Il sensore appare in grado di catturare più luce rispetto ad una webcam tradizionale come quella integrata in un notebook HP. Lo si nota in particolare nelle ultime due immagini catturate in condizioni di luce molto bassa.

Creative afferma che il sensore utilizzato su questa webcam è di tipo wide-angle , ovvero riesce a catturare scene molto ampie. Questo è vero solo parzialmente, nel senso che accade solo se è stata impostata una risoluzione widescreen:

HP Webcam 640×480 Webcam Socialize HD 640×480 Webcam Socialize HD 1080p

Le immagini qui in alto mostrano la stessa scena catturata con una webcam tradizionale integrata in un notebook HP e con la Webcam Socialize HD. Quella a sinistra, con risoluzione di 640×480 pixel è esattamente identica a quella centrale catturata con la Creative Webcam Socialize HD alla stessa risoluzione. Se invece aumentiamo la risoluzione di cattura, ad esempio a 1920×1080 pixel (immagine  destra), otteniamo effettivamente una scena più ampia.


640×360


640×480


960×544


960×720


1280×720


1920×1080


4800×2700

La qualità delle foto è abbastanza buona considerato che stiamo parlando di una webcam. Quelle che vedete qui sopra sono foto scattate alla luce del giorno e in esse ritroviamo una buona fedeltà dei colori ed un decente livello di dettaglio. Non mancano, però, evidenti difetti quali rumore di fondo, difetti della compressione JPEG visibile sui contorni e poca dinamica. Lo scatto a 4800×2700 mostra, inoltre, una minore definizione dei dettagli rispetto a quello fatto a 1920×1080, probabilmente dovuta all’interpolazione software.


1920×1080

Se prendiamo in considerazione una foto scattata in condizioni di luce non favorevoli (interno, luce a incandescenza, bassa) il rumore di fondo aumenta molto: in questo caso non è difficile capire che quella che abbiamo di fronte non è una fotocamera digitale.

Audio e video
La cattura di flussi video da parte della Webcam Creative Socialize HD non mostra particolari problemi almeno fino a quando non si forza la mano sulla risoluzione. Restando al di sotto di quella Full HD il video appare fluida e senza perdita di frame, seppure la qualità complessiva sia affetta da un minimo rumore di fondo e da pixellatura tipica della compressione. Aumentando la risoluzione è indubbio che la qualità complessiva migliori ma a 1920×1080 il framerate non è sufficientemente elevato tanto da inficiare la fluidità del video.


Cattura video

Lasciando attivata la modalità di rilevazione visi automatica questa non sempre riesce a restare sul soggetto, specie se sullo sfondo ci sono figure circolari.


Errore di rilevazione visi automatico

La cattura dell’audio è un altro importante punto di discussione per questa webcam: la tecnologia di cancellazione del rumore da una parte riesce ad eliminare – o meglio attenuare – voci di sottofondo e suoni non diretti verso i due microfoni. Dall’altra introduce un certo sibilo di sottofondo, chiaramente di derivazione artificiale, che non abbiamo trovato con il microfono tradizionale.

La voce proveniente dai microfoni risulta essere comunque molto chiara, per certi versi calda e sicuramente non pastosa. Questo garantisce la possibilità di interloquire in maniera chiara con chi è dall’altra parte.

Funzioni accessorie
La scansione dei biglietti da visita è una delle funzioni accessorie che questa webcam dovrebbe essere in grado di fare. Creative fornisce un supporto plastico sul quale devono essere fissate la scheda da una parte e la webcam dall’altra.


Sistema di scansione dei biglietti da visita

Basta avviare il software Creative Live! Scan, mettere a fuoco il biglietto ed eseguire la scansione. Abbiamo provato con diversi formati e tipologie di biglietti da visita, con risultati non sempre ottimali ma mediamente accettabili. Questo significa che non tutti i campi sono stati correttamente catturati e tradotti in testo. Nell’esempio qui in basso, abbiamo appiccicato la scritta “OK” a fianco dei campi corretti. Gli altri presentano uno o più errori e devono essere corretti manualmente.


Risultato della scansione

La Creative Socialize HD è da posizionare sicuramente fra i modelli di webcam top di gamma grazie a funzioni di cattura Full HD 1080p, riconoscimento facciale, microfono con cancellazione del rumore, possibilità di scansione di documenti e biglietti da visita e software a corredo. Ma andando oltre quanto descritto sulla confezione, queste sono le conclusioni cui siamo arrivati.

Il dispositivo ha dimostrato una buona flessibilità nel suo utilizzo grazie alla perfetta sinergia fra hardware e software. Il sensore integrato permette di catturare immagini e video di buona qualità, anche a risoluzioni più elevate di quelle tipiche per un prodotto di questo genere. I massimi valori raggiungibili (12 MPixel per le foto e Full HD per i video) non dovrebbero però essere presi in considerazione: nel primo caso ci troviamo di fronte ad una risoluzione solo interpolata, dunque creata mediante artifici software; nel secondo, occorre fare i conti con la fluidità del flusso video alla quale non ci pare corretto rinunciare.

Le dimensioni del sensore restano molto contenute: esso non è perciò in grado di catturare tanta luce, tale per cui la si possa paragonare ad una fotocamera digitale, anche di fascia bassa. Al contrario, nei confronti di altre webcam notiamo più dettagli ed una maggiore sensibilità anche quando scarseggiano le sorgenti di illuminazione. In condizioni di luce favorevole abbiamo invece ottenuto scatti dalla qualità accettabili.

La cattura dei flussi audio mostra luci e ombre: la qualità finale è davvero buona, garantendo una risposta alla voce molto chiara e pulita. Allo stesso tempo l’algoritmo di cancellazione del rumore attenua le voci di fondo al prezzo dell’introduzione di un artificioso sibilo.

Le funzioni aggiuntive come quelle per la scansione dei biglietti da visita possono risultare si interessanti ma non di certo costituire un fattore di scelta determinante. Anche perché i risultati ottenuti non sono corretti al 100% richiedendo comunque una modifica manuale.

Molto interessante il piede di appoggio che, grazie ad appositi gommini ed alla buona flessibilità, ne permette l’installazione su qualunque tipo di display, da quelli LCD dei notebook ad una TV o display CRT.

In dotazione Creative fornisce le suite software Live! Scan e Live! Central 3 che integrano tutti gli strumenti necessari a gestire e collezionare i biglietti da visita la prima e creare foto e video, editarli, applicare effetti la seconda. Quest’ultima permette inoltre di caricare in maniera molto semplice video e foto sui social network (Facebook) e sui siti di condivisione più noti (Youtube o Photobuquet). Da questo punto di vista il produttore fornisce anche un driver per l’avvio diretto delle videochiamate da MSN Live!. Nelle operazioni di upload su Youtube o Photobuquet non abbiamo avuto problemi di sorta mentre non siamo riusciti a caricare nulla su Facebook a causa di un errore di autenticazione.

Considerando l’utilizzo tipico cui deve essere destinato questo genere di prodotti, ovvero quello di una webcam e non di una fotocamera o videocamera digitale – tranne nei casi "di emergenza" – riteniamo che il prezzo di circa 65 euro possa essere un po’ elevato.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Tutto molto bello ma...
    Chissà quando lo vedremo sui nostri giocattoli elettronici, possibilmente non in cambio di qualche organo vitale?
    • attonito scrive:
      Re: Tutto molto bello ma...
      - Scritto da: Funz
      Chissà quando lo vedremo sui nostri giocattoli
      elettronici, possibilmente non in cambio di
      qualche organo
      vitale?considera che e' stato teorizzato nel 1971 70 da tale Chua (https://secure.wikimedia.org/wikipedia/en/wiki/Memristor) per ora siamo a 40 esatti dalla sua teorizzazione. Sarei soddisfatto se fosse in commercio tra 5 anni.
      • sic scrive:
        Re: Tutto molto bello ma...
        io mi accontenterei anche di 10...comunque l'espressione e' stata mal interpretata, che poi e' anche il nocciolo della questine;non sono memorie a piu' strati, ma memorie (o meglio chip, visto che con un memristore si potrebbe fare benissimo un proXXXXXre) a piu' stadi.invece che codice binario, avendo piu' stadi energetici distinti (fino a 4, come indicato), useranno una logica a codice a base 4 (a 4 bit e non piu' solo a 2), ossia una singola cella potra' immagazzinare fino a 4 bit distinti!livello energetico 0 (diciamo da 0,0 a 0,1v) = 00livello energetico 1 (diciamo da 0,3 a 0,4v) = 01livello energetico 2 (diciamo da 0,6 a 0,7v) = 10livello energetico 4 (diciamo da 0,9 a 1,0v) = 11aqltro che 3D, qui si parla di logica al quadrato!
        • p4bl0 scrive:
          Re: Tutto molto bello ma...
          - Scritto da: sic
          io mi accontenterei anche di 10...
          comunque l'espressione e' stata mal interpretata,
          che poi e' anche il nocciolo della
          questine;
          non sono memorie a piu' strati, ma memorie (o
          meglio chip, visto che con un memristore si
          potrebbe fare benissimo un proXXXXXre) a piu'
          stadi.
          invece che codice binario, avendo piu' stadi
          energetici distinti (fino a 4, come indicato),
          useranno una logica a codice a base 4 (a 4 bit e
          non piu' solo a 2), ossia una singola cella
          potra' immagazzinare fino a 4 bit
          distinti!
          livello energetico 0 (diciamo da 0,0 a 0,1v) = 00
          livello energetico 1 (diciamo da 0,3 a 0,4v) = 01
          livello energetico 2 (diciamo da 0,6 a 0,7v) = 10
          livello energetico 4 (diciamo da 0,9 a 1,0v) = 11

          aqltro che 3D, qui si parla di logica al quadrato!potrei essere d'accordo, ma a voler fare il pignolo sono 4 valori invece di 2, e 2 bit invece di 1, non 4bit invece di 2 ;)
        • fagotto scrive:
          Re: Tutto molto bello ma...
          Ma questa cosa la fanno anche le flash MLC attuali....
Chiudi i commenti