Pixel Watch: tanta RAM per compensare il vecchio chip?

Pixel Watch: tanta RAM per compensare il vecchio chip?

Secondo nuove indiscrezioni, il Pixel Watch potrebbe montare un importante quantitativo di RAM per compensare un chipset vecchio 4 anni.
Secondo nuove indiscrezioni, il Pixel Watch potrebbe montare un importante quantitativo di RAM per compensare un chipset vecchio 4 anni.

La scorsa settimana, alcune voci di corridoio diffuse da 9to5Google.com affermavano che Pixel Watch, il primo smartwatch nella storia di Google, avrebbe montato il chipset Samsung Exynos 9110.

Chi conosce bene questo settore sa che si tratta di un chip vecchio circa quattro anni e il rumor, comprensibilmente, non è stato accolto con entusiasmo dagli appassionati. Ora è la stessa testata a rilanciare un’altra indiscrezione secondo la quale il colosso di Mountain View avrebbe deciso di “esagerare” con la RAM allo scopo di compensare alle mancanze di Exynos 9110.

Google Pixel Watch: la maggior quantità di RAM mai vista in uno smartwatch Wear OS?

Il report sostiene che possiamo aspettarci qualcosa che superi con decisione quanto visto su Galaxy Watch 4, che monta 1.5 GB di RAM. La fonte non specifica con precisione in che modo risponderà Pixel Watch, ma sarebbe una delle soluzioni pensate da Google per migliorare le prestazioni dell’indossabile. Si sarebbe valutata anche l’introduzione di un co-processore da affiancare a Exynos 9110.

Qualunque sia la scelta, che ancora ufficialmente non conosciamo, l’obiettivo comprensibile è scaricare alcune delle attività dell’orologio in modo che non tutte le funzioni facciano affidamento solo su Exynos 9110.

Un esempio tangibile è quello presentato da Snapdragon Wear 4100+, che include un co-processore QCC1110 a “ultra-bassa potenza” allo scopo di supportare fino a 64.000 colori sull’always-on display, oltre ad altre funzioni sempre attive. Queste includono il monitoraggio continuo della frequenza cardiaca e del sonno, una maggiore reattività all’inclinazione, conteggio dei passi, allarmi, timer e così via. È probabile che Pixel Watch, secondo 9to5google.com, possa fare la stessa cosa.

Tra le altre cose del nuovo report della testata, segnaliamo infine che lo smartwatch Google dovrebbe includere circa 32 GB di spazio di archiviazione: un quantitativo superiore del doppio rispetto quanto offre il mercato Wear OS e che potrebbe essere sfruttato, ad esempio, per il download di brani da YouTube Music e Spotify per la riproduzione offline.

Pixel Watch è già stato presentato ufficialmente da Google, ma per il lancio bisogna aspettare. Il debutto sul mercato è previsto il prossimo autunno.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 21 mag 2022
Link copiato negli appunti