Playboy, in arrivo l'edizione web

La storica rivista americana per adulti lancia una sua edizione on-line. Il motivo? Su Internet si guadagna di più, nonostante la concorrenza sia agguerritissima. Parola della CEO Christie Hefner

New York (USA) – Anche Playboy , la leggendaria rivista per adulti, non riesce a resistere al fascino della Rete. Per fare fronte al crollo delle entrate pubblicitarie tradizionali, il mensile che ha lanciato numerose attrici e modelle pubblicherà al più presto un’ edizione online : gli articoli, e naturalmente le immagini, saranno consultabili sia gratuitamente che tramite abbonamento. Fino ad oggi Playboy aveva utilizzato il proprio sito web per distribuire e vendere contenuti di vario genere, quali video, giochi e foto, continuando però a pubblicare il suo celebre magazine solo su carta.

La decisione di Christie Hefner, CEO al timone della Playboy Enterprises, è stata dettata dalla crisi generalizzata che attraversa l’editoria tradizionale: “La tendenza generale è la migrazione verso Internet”, afferma la Hefner. La primadonna di Playboy sembra essersi finalmente convinta che il mondo dell’informazione sta cambiando: “Sempre più consumatori utilizzano la Rete per informarsi e divertirsi, così che quasi tutti i soldi delle agenzie pubblicitarie stanno finendo sul web”.

Le versioni digitali di Playboy non avranno alcuna differenza rispetto alle copie in carta e copertina patinata: identico prezzo, identici… contenuti piccanti. La concorrenza che l’ultracinquantenne rivista d’intrattenimento dovrà affrontare è agguerritissima ed onnipresente: l’incredibile offerta di pornografia on-line, più o meno patinata, è alla base del crollo delle vendite per Playboy.

La data prevista per il lancio è il prossimo 13 settembre. “Si tratta dell’evoluzione naturale del coniglietto, il marchio di Playboy”, conclude scherzosamente la Hefner. La rivista sarà edita da Zinio Systems , azienda che cura la pubblicazione online di testate di prestigio come BusinessWeek .

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Che impari a fare le CPU
    Le CPU Intel sono quanto di più inefficiente c'è nel mondo delle CPU.Oltre a portarsi diverse milioni di transistor solo per la compatibilitaà x86 e col passato, l'architettura x86 viene pompata artificialmente e di Mhz.Da questo punto di vista Alpha, PPC ma soprattutto ARM gli danno una lezione di semplicità e potenza.Se solo quelle architetture avessero ricevuto gli investimenti che ha ricevuto la porcheria x86 di Intel oggi avremmo delle CPU molto più efficienti ed economiche.Poi ci sono i chipset che hanno bisogno anche loro della stessa integrazione, perchè la CPU alla fine è un componente quasi marginale nella voce consumi...90nm e bassi voltaggi anche per northbridge e southbridge. E possibilmente anche per le schede e i chip delle porte I/O.
    • avvelenato scrive:
      Re: Che impari a fare le CPU
      - Scritto da: Anonimo
      Le CPU Intel sono quanto di più inefficiente c'è
      nel mondo delle CPU.
      Oltre a portarsi diverse milioni di transistor
      solo per la compatibilitaà x86 e col passato,
      l'architettura x86 viene pompata artificialmente
      e di Mhz.

      Da questo punto di vista Alpha, PPC ma
      soprattutto ARM gli danno una lezione di
      semplicità e potenza.
      Se solo quelle architetture avessero ricevuto gli
      investimenti che ha ricevuto la porcheria x86 di
      Intel oggi avremmo delle CPU molto più efficienti
      ed economiche.

      Poi ci sono i chipset che hanno bisogno anche
      loro della stessa integrazione, perchè la CPU
      alla fine è un componente quasi marginale nella
      voce consumi...
      90nm e bassi voltaggi anche per northbridge e
      southbridge. E possibilmente anche per le schede
      e i chip delle porte I/O.
      l'isa x86 è free, le altre no. Non si tratta di investimenti, ma della selezione naturale che, applicata alle licenze, dimostra come un eccessivo attaccamento alla proprietà intellettuale crea solo svantaggi collettivi.
  • Anonimo scrive:
    e se levassero la batteria ???
    IMHO per molti utenti la batteria e' solo un peso ...un bel alimentatore compatto e via ...il trasportabile ideale ...e la natura ringrazia ...NIENTE BATTERIE DA SMALTIRE
    • Anonimo scrive:
      Re: e se levassero la batteria ???
      - Scritto da: Anonimo
      IMHO per molti utenti la batteria e' solo un
      peso ...
      un bel alimentatore compatto e via ...A benzina o cosa?
    • Anonimo scrive:
      Re: e se levassero la batteria ???
      - Scritto da: Anonimo
      IMHO per molti utenti la batteria e' solo un
      peso ...
      un bel alimentatore compatto e via ...

      il trasportabile ideale ...
      e la natura ringrazia ...
      NIENTE BATTERIE DA SMALTIREE se non c'è una spina di corrente e devi accendere per cercare un file, un nome in una rubrica o quant'altro che fai ti attacchi la spina al culo?
      • Anonimo scrive:
        Re: e se levassero la batteria ???
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        IMHO per molti utenti la batteria e' solo un

        peso ...

        un bel alimentatore compatto e via ...



        il trasportabile ideale ...

        e la natura ringrazia ...

        NIENTE BATTERIE DA SMALTIRE

        E se non c'è una spina di corrente e devi
        accendere per cercare un file, un nome in una
        rubrica o quant'altro che fai ti attacchi la
        spina al culo?
        Vista la quantità di stronzate che alcuni scrivono, magari funziona...:D==================================Modificato dall'autore il 28/08/2005 18.29.52
  • Anonimo scrive:
    Non ci vogliono batterie + potenti
    ... ci vogliono portatili meno esosi in termini di energia... io col mio iBook 12" ci faccio 5 ore e 1/2 di lavoro con la batteria...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ci vogliono batterie + potenti
      - Scritto da: Anonimo
      ... ci vogliono portatili meno esosi in termini
      di energia... io col mio iBook 12" ci faccio 5
      ore e 1/2 di lavoro con la batteria...Io col centrino (XPsp2 o Suse 9.2) faccio 4 ore e passa di lavoro, ma devo dare energia anche ad una radeon 9700 e a uno schermo 15,4 pollici panoramico... btw, la mia è una batteria da 4 soldi.
      • carobeppe scrive:
        Re: Non ci vogliono batterie + potenti
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        ... ci vogliono portatili meno esosi in termini

        di energia... io col mio iBook 12" ci faccio 5

        ore e 1/2 di lavoro con la batteria...
        Io col centrino (XPsp2 o Suse 9.2) faccio 4 ore e
        passa di lavoro, ma devo dare energia anche ad
        una radeon 9700 e a uno schermo 15,4 pollici
        panoramico... btw, la mia è una batteria da 4
        soldiio con athlon64 e radeon 9700pro è grassa se arrivo a due ore e un quarto...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ci vogliono batterie + potenti

          io con athlon64 e radeon 9700pro è grassa se
          arrivo a due ore e un quarto...Io con un P4 e Radeon 9600 arrivo a 40 minuti se va bene :-(((
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ci vogliono batterie + potenti
            Ma te col portatile ci fai ricodifica e montaggi video e ci giochi a doom 3 ?No perche' a me i portatili sembra che siano comodi per fare altre cose, tipo lavori d' ufficio o cmq cose non troppo pesanti quando appunto sei in giro x lavoro ... io tutti sti c.... che comprano notebook con amd64 e super schede grafiche non li compatisco... ma un centrino o un celeron non vanno bene lo stesso ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ci vogliono batterie + potenti
            - Scritto da: Anonimo
            io tutti sti
            c.... che comprano notebook con amd64 e super
            schede grafiche non li compatisco... ma un
            centrino o un celeron non vanno bene lo stesso ?Molti usano solo un portatile, senza avere un desktop, è più comodo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ci vogliono batterie + potenti
            e fanno marcire la batteria in 2 mesi ... poi comodo un cavolo... sopratutto la tastiera ...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ci vogliono batterie + potenti
            - Scritto da: Anonimo
            e fanno marcire la batteria in 2 mesi ... poi
            comodo un cavolo... sopratutto la tastiera ...Quando sei a casa ovviamente lo attacchi alla corrente, e magari ti tieni anche una tastiera e un monitor migliore. La comodità è che puoi anche tenertelo in giro per la casa quando ti va, puoi usarlo se viaggi tra due case e ovviamente poi per tutti gli utilizzi classici.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ci vogliono batterie + potenti
            - Scritto da: Anonimo
            schede grafiche non li compatisco... ma un
            centrino o un celeron non vanno bene lo stesso?Centrino si, ma il Celeron purtroppo anche se viene venduto come Mobile viene castrato della funzione di risparmio energetico ed è a frequenza fissa. Invece il Sempron per esempio pur essendo la linea di prodotto economica di AMD ha anch'esso la funzione di scalatura della frequenza attiva.IMHO il Celeron Mobile è un'ottima CPU per il desktop ma non per un portatile.Per mia "cazzonaggine" ho preso un portatile con Celeron per risparmiare e me ne sono pentito perchè da una batteria da 93Wh 7700mAh non ci faccio pù di 3 ore e qualche minuto. quando con un Pentium M da 21-22w max che scala fino a 10w a 800Mhz ci avrei fatto oltre 4 ore. Ed ora sto in giro per eBay in cerca di un M 725/730/740 usato.E poi per metterci sempre l'argomento windows vs Linux, ho visto che Linux appena installato senza configurazioni consuma di più la batteria. Ma appena si configura il powernowd (il demone che controlla la riscalatura della frequenza CPU) e lo spindown del disco rigido, Linux mi batte windows (ben configurato) di almeno 20-30 minuti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ci vogliono batterie + potenti
            Se e' per linux sui portatili ... quando il bios e' buono e il chipset ben supportato linux da la paga di brutto a Windows ... ho visto un portatile asus athlon xp 3000 durare ben 4 ore con SuSE linux 9.3 e solo 1 ora e 40 con Windows XP ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ci vogliono batterie + potenti
      - Scritto da: Anonimo
      ... ci vogliono portatili meno esosi in termini
      di energia... io col mio iBook 12" ci faccio 5
      ore e 1/2 di lavoro con la batteria...Se c'è una ditta che ha sempre avuto problemi con le batterie è la Apple.... comunque un 12" come l'ibook è subnotebook e con i centrino viaggi sulle 6 ore.
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Non ci vogliono batterie + poten
        Esatto, per un portatile grande ci vuole cinghiale... o un generatore diesel...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 23 giugno 2006 17.21-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ci vogliono batterie + potenti
      Ci vogliono Potenti Batterie
  • Anonimo scrive:
    Via software ?
    Qualcuno ha mai fatto test di durata delle batterie ad esempio lasciando un notebook con le impostazioni e il software standard (per intenderci: con tutti i frizzi e lazzi dell'interfaccia, tutti i servizi aperti di default, ...) e con un notebook configurato per essere funzionale ma minimalista ? Mi piacerebbe sapere se e di quanto cambia qualcosa. Madder
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: Via software ?
      Bah, se usi winzoz, che di suo continua a ravanare sull' hdd anche con 1gb di ram, hai poco da sperare, l' unica è fare una super batteria a fusione nucleare :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Via software ?
        - Scritto da: nattu_panno_dam
        Bah, se usi winzoz, che di suo continua a
        ravanare sull' hdd anche con 1gb di ram, hai poco
        da sperare, l' unica è fare una super batteria a
        fusione nucleare :DMica consuma corrente solo l'hd!Con xp e suse 9.2 con le stesse impostazioni di risparmio energetico (silenzioso, minima velocità cpu, luminosità medio bassa... quindi qui l'hd c'entrerebbe eccome come consumi) la batteria mi dura quasi uguale.BTW, se attivo lo spindown dei dischi e lancio operazioni che non richiedano di accedere al disco win non va a ravanare e di conseguenza a farmi uscire dallo spindown, magari pagina subito, ammesso che non disattivo il file di paging per togliermi di questi pensieri, e poi non accede solo per il gusto di ravanare sull'hd, quindi non mi rompe le uova nel paniere per il risparmio energetico.un po meno di inesattezze e di leggende urbane favoriscono la discussione, grazie.
        • Anonimo scrive:
          Re: Via software ?

          Mica consuma corrente solo l'hd!
          Con xp e suse 9.2 con le stesse impostazioni di
          risparmio energetico (silenzioso, minima velocità
          cpu, luminosità medio bassa... quindi qui l'hd
          c'entrerebbe eccome come consumi) la batteria mi
          dura quasi uguale.
          BTW, se attivo lo spindown dei dischi e lancio
          operazioni che non richiedano di accedere al
          disco win non va a ravanare e di conseguenza a
          farmi uscire dallo spindown, magari pagina
          subito, ammesso che non disattivo il file di
          paging per togliermi di questi pensieri, e poi
          non accede solo per il gusto di ravanare sull'hd,
          quindi non mi rompe le uova nel paniere per il
          risparmio energetico.
          un po meno di inesattezze e di leggende urbane
          favoriscono la discussione, grazie.A parte che indipendentemente dall'os e dalle impostazioni, l'hd tenta di capire cosa verrà più probabilmente richiesto e i file rimangono nella cache per cui le piccole transazioni spesso e volentieri vengono risolte passando da una ram (cache del disco) all'altra e non leggendo fisicamnte dai piattelli.
          • Anonimo scrive:
            Re: Via software ?
            windows usa l'hd anche se non serve perchè ha una gestione della memoria che fa schifo.punto e basta.con la tua configurazione windows dovrebbe durare molto di più e invece....
Chiudi i commenti