PlayStation 4, il nuovo jailbreak promette faville

Gli smanettoni si industriano nella realizzazione di un sistema in grado di "sproteggere" anche la console Sony di ottava generazione, un hack che alla fine porta frutti ma che non funziona con l'ultima versione del firmware

Roma – Gli ultimi giorni sono stati parecchio interessanti, sul fronte dei possibili jailbreak universali per il software di sistema della PlayStation 4: la console Sony di ottava generazione continua a dimostrarsi robusta, sul fronte delle DRM anti-copia e della (mancata) pirateria videoludica, ma gli smanettoni non stanno certo a guardare e i nuovi tool appena distribuiti evidenziano le crepe in un sistema che così inviolabile forse non è.

La prima notizia importante per il (nuovo) jailbreak della PS4 è arrivato a opera di un certo Qwertyoruiop , sviluppatore che ha creato un exploit per il firmware della console in grado di portare all’esecuzione di codice nello spazio di memoria del kernel. L’exploit funziona solo fino alla versione 4.55 del firmware, mentre al momento Sony ha rilasciato versioni aggiornate appartenenti a una versione successiva (5.0x).

L’exploit da kernel di Qwertyoruiop era inizialmente incompleto, visto che necessitava ancora di un “punto di entrata” nello spazio usermode per essere utile, ma gli hacker si sono subito messi al lavoro sfruttando prima un vecchio exploit e in seguito rilasciando una versione completa dell’exploit in grado di fare tutto da solo.

Il nuovo exploit permette quindi di avere accesso praticamente completo alla console, permettendo la realizzazione di software fatto in casa (homebrew) e, usando tool aggiuntivi progettati alla bisogna come Holy Grail , di far girare pacchetti non firmati digitalmente inclusi i giochi pirata .

Il lavoro di Qwertyoruiop e “colleghi” non rappresenta certo l’hack definitivo in grado di aprire le porte alla pirateria videoludica di massa su PS4, ma di certo gli smanettoni hanno dimostrato una volta di più che le DRM inviolabili non esistono da nessuna parte.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Ancora articoli
    su queste cianfrusaglie da mercato ?
  • 0f402187f50 scrive:
    Bella copertura del marchio
    Ma almeno quei dispositivi ce l'hanno la dicitura "Made in Turkey"? I clienti sapevano cosa si stavano comprando?A quando la commercializzazione di apparecchi fatti in Arabia Saudita o Corea del Nord?
    • bubba scrive:
      Re: Bella copertura del marchio
      - Scritto da: 0f402187f50
      Ma almeno quei dispositivi ce l'hanno la dicitura
      "Made in Turkey"? se guardi con la LENTE si...
      I clienti sapevano cosa si
      stavano
      comprando?no... ma tanto non importa..... la cosa fastidiosa e' il continuo rebranding.. pochi fanno qualcosa, MOLTI rimarchiano e reinscatolano
    • panda rossa scrive:
      Re: Bella copertura del marchio
      - Scritto da: 0f402187f50
      Ma almeno quei dispositivi ce l'hanno la dicitura
      "Made in Turkey"? I clienti sapevano cosa si
      stavano
      comprando?
      A quando la commercializzazione di apparecchi
      fatti in Arabia Saudita o Corea del
      Nord?Ma il problema non e' mica il ferro.Il ferro possono farlo dove gli pare!L'importante e' che il ferro venga a costare zero (o qualcosa di meno) al cliente finale.Quello che conta e' il software, che deve essere rilasciato open source, e separato dal ferro, che l'utente si installa autonomamente (o installa qualcos'altro di sua preferenza).
      • ... scrive:
        Re: Bella copertura del marchio
        - Scritto da: panda rossa
        L'importante e' che il ferro venga a costare zero
        (o qualcosa di meno) al cliente
        finale.

        Quello che conta e' il software, che deve essere
        rilasciato open source, e separato dal ferro, che
        l'utente si installa autonomamente (o installa
        qualcos'altro di sua
        preferenza).Quindi zero il ferro e zero il software ? Ma tu pensi di vivere a BimboMinkioLand ?
        • panda rossa scrive:
          Re: Bella copertura del marchio
          - Scritto da: ...
          - Scritto da: panda rossa

          L'importante e' che il ferro venga a costare
          zero

          (o qualcosa di meno) al cliente

          finale.



          Quello che conta e' il software, che deve
          essere

          rilasciato open source, e separato dal
          ferro,
          che

          l'utente si installa autonomamente (o
          installa

          qualcos'altro di sua

          preferenza).

          Quindi zero il ferro e zero il software ?

          Ma tu pensi di vivere a BimboMinkioLand ?Solo i XXXXXXXX pensano che piu' costa, piu' vale.Si trova ottimo ferro ancora funzionante, tra le macchine rottamate.Io porto via aggratis, installo linux, e ho ferro gratis con software gratis, che incidentalmente funziona pure meglio di roba liscia e stondata da 2K euri.
          • mastro torvaldo scrive:
            Re: Bella copertura del marchio
            - Scritto da: panda rossa
            Solo i XXXXXXXX pensano che piu' costa, piu' vale.

            Si trova ottimo ferro ancora funzionante, tra le
            macchine
            rottamate.
            Io porto via aggratis, installo linux, e ho ferro
            gratis con software gratis, che incidentalmente
            funziona pure meglio di roba liscia e stondata da
            2K
            euri.Un paio di considerazioni eh.. giusto le prime che mi vengono in mente:1. in questo mondo idilliaco quante macchine rottamate ancora funzionanti pensi di trovare, una volta che si scopre che non c'è bisogno di acquistarne di nuove ma si trovano nella monnezza?2. saresti disposto a proporre ad un'azienda, garantendo di tasca tua (tempo speso per sistemare e configurare la macchina, sostituzione in garanzia di parti che dovessero guastarsi, 99.95% uptime, costo del fermo macchina, nessun esborso ulteriore per tre anni), di utilizzare ferro ottenuto nel suddetto modo?2a. nella tua azienda di terziario avanzato, quanti server mission critical hai, ottenuti nel suddetto modo?
      • 0f402187f50 scrive:
        Re: Bella copertura del marchio
        Si certo. E sono tutti esperti di sicurezza e sono in grado di controllare che tutti i chip dell'apparecchio non contengano sorprese infilate dal regima di turno.
        • panda rossa scrive:
          Re: Bella copertura del marchio
          - Scritto da: 0f402187f50
          Si certo. E sono tutti esperti di sicurezza e
          sono in grado di controllare che tutti i chip
          dell'apparecchio non contengano sorprese infilate
          dal regima di
          turno.Se tu sei ignorante, non puoi pensare che lo siano tutti.Basta uno che analizza i chip, e tutti sono liberi.Non sai controllare da solo? Paga un tecnico che lo fa.
    • Wallestain scrive:
      Re: Bella copertura del marchio
      - Scritto da: 0f402187f50
      Ma almeno quei dispositivi ce l'hanno la dicitura
      "Made in Turkey"? I clienti sapevano cosa si
      stavano
      comprando?
      A quando la commercializzazione di apparecchi
      fatti in Arabia Saudita o Corea del
      Nord?Naaa!! Nulla di tutto quello che tu prevedi. Le prossime catene di produzione verranno dal continente africano! Poi non dire che non l'ho detto.
  • bubba scrive:
    magari anche il mio toshiba
    magari anche il mio toshiba avesse un bugo RIDICOLO come echo "/bin/telnetd -l /bin/sh" | nc $ip 1986 .....
  • xte scrive:
    Cari concittadini
    La stragrande maggioranza di noi ha quel che si merita, alcuni di noi tra cui il sottoscritto subiscono purtroppo questa ignoranza. Se non vi stà bene svegliatevi, imponete il software libero, imponete la creazione di tasse su tutto ciò che è una scatola chiusa e imponetele progressive nel tempo per arrivare al solo software libero ed open hardware.I nostri nonni, per lo meno alcuni, lottarono per la libertà, qui pare che il bipede medio lotti per cetriolizzarsi meglio.
    • Wallestain scrive:
      Re: Cari concittadini
      - Scritto da: xte
      La stragrande maggioranza di noi ha quel che si
      merita, alcuni di noi tra cui il sottoscritto
      subiscono purtroppo questa ignoranza. Se non vi
      stà bene svegliatevi, imponete il software
      libero, imponete la creazione di tasse su tutto
      ciò che è una scatola chiusa e imponetele
      progressive nel tempo per arrivare al solo
      software libero ed open
      hardware.

      I nostri nonni, per lo meno alcuni, lottarono per
      la libertà, qui pare che il bipede medio lotti
      per cetriolizzarsi
      meglio.Per favore non tiriamo in ballo fatti di vita vissuta di gente che ignoranti magari lo erano per d'avvero(non potendo studiare) ma con due palle che i modernisti e acculturati di oggi manco fra mille anni ci si avvicineranno!
      • xte scrive:
        Re: Cari concittadini
        Mh, vedi un tempo potevano essere ignoranti in termini di nozionismo, ma quel poco di scuola che il bipede medio aveva comunque frequentato gli aveva dato qualcosa. Oggi abbiamo ingegneri meccanici che non sanno appendere un quadro, e questo perché il nozionismo privo di elaborazione non completa la conoscenza in alcun modo.Non è un caso che tutti i dittatori si preoccupino per prima cosa di colpire intellettuali e istruzione.
  • ... scrive:
    sicurezza? fotteXXXX!
    conta il time-to-market, arrivare prima dei concorrenti, minimizzare i cosnti, massimizzare i profitti. il popolo e' un obeso bue dalla memoria coorta, qualita' e garanzie non sono la priorita'.
    • panda rossa scrive:
      Re: sicurezza? fotteXXXX!
      - Scritto da: ...
      conta il time-to-market, arrivare prima dei
      concorrenti, minimizzare i cosnti, massimizzare i
      profitti. il popolo e' un obeso bue dalla memoria
      coorta, qualita' e garanzie non sono la
      priorita'.Superficie liscia e splendente, spigoli stondati, estetica!Queste sono le XXXXXXXte spacciate come caratteristiche tecnologiche di avanguardia.E il gregge dietro a sbavare...
    • Wallestain scrive:
      Re: sicurezza? fotteXXXX!
      - Scritto da: ...
      conta il time-to-market, arrivare prima dei
      concorrenti, minimizzare i cosnti, massimizzare i
      profitti. il popolo e' un obeso bue dalla memoria
      coorta, qualita' e garanzie non sono la
      priorita'.Ecco il perché ci metteranno tutti all'olio di rigino e nessuno potrà lamentarse!
Chiudi i commenti