I film di Plex in streaming gratis anche in Italia

Da oggi i contenuti del catalogo Plex, film e show TV soprattutto in inglese, sono disponibili per lo streaming gratuito anche in Italia.
Da oggi i contenuti del catalogo Plex, film e show TV soprattutto in inglese, sono disponibili per lo streaming gratuito anche in Italia.

Si affaccia oggi anche nel nostro paese il servizio di streaming gratuito per il catalogo di film e show offerto da Plex. Non è necessaria la sottoscrizione di un abbonamento a patto di accettare la visualizzazione di inserzioni pubblicitarie mostrate prima e durante la visione. Presenti tra gli altri titoli di MGM, Warner Bros, Lionsgate e Legendary.

Plex: film in streaming gratuito in Italia

L’Italia è uno degli oltre territori che accolgono la novità in queste ore. La piattaforma è accessibile da browser desktop, smartphone, tablet, set-top box e Smart TV con supporto all’applicazione di Plex. Non manca nemmeno la possibilità di effettuare il mirroring su Chromecast e device compatibili con la tecnologia.

Per chi ancora non ne fosse in possesso, la creazione dell’account è gratuita. Volendo c’è poi la possibilità di sottoscrivere l’abbonamento a Plex Pass con una spesa mensile di 4,99 euro, sbloccando funzionalità come Mobile Sync, la registrazione delle trasmissioni live, il parental control e altro ancora. Questa l’interfaccia su computer.

Plex Free TV

Una volta selezionato il primo contenuto da riprodurre compare un messaggio che notifica la presenza delle inserzioni pubblicitarie.

Plex Free TV

L’unico neo del servizio, se così lo si può definire, è la presenza di film e show esclusivamente in lingua inglese. Ad ogni modo in molti casi sono presenti i sottotitoli. Nel post sul blog ufficiale viene citata la presenza di pellicole come Terminator e Apocalypse Now, che però al momento non vediamo disponibili nel nostro paese, con tutta probabilità per questioni legate alle licenze.

Plex Free TV

È solo l’ultima delle novità introdotte da Plex, progetto nato da una costola dell’indimenticato XBMC (ora Kodi) nella metà degli anni ’00 in forma amatoriale con il fine di creare un software destinato ai media center. Da allora l’iniziativa è evoluta a tal punto che oggi l’azienda può contare su partnership con gli studios citati in apertura e, tra gli altri, con Tidal per lo streaming musicale.

Fonte: Plex
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti