PosteInPratica di Poste Italiane: come funziona

PosteInPratica di Poste Italiane: come funziona

È disponibile in tutti gli uffici di Poste Italiane il nuovo servizio PosteInPratica per comunicare con la Pubblica Amministrazione.
È disponibile in tutti gli uffici di Poste Italiane il nuovo servizio PosteInPratica per comunicare con la Pubblica Amministrazione.

PosteinPratica è il nuovo servizio messo a disposizione da Poste Italiane e dedicato alla comunicazione tra i cittadini e la Pubblica Amministrazione. L’obiettivo dichiarato in sede di presentazione è quello di semplificare i processi e ridurre i tempo di consegna/ricezione.

Al debutto il servizio PosteInPratica di Poste Italiane

Il cittadino che intende usufruirne deve preparare la pratica da inviare a casa (senza imbustarla) e poi recarsi presso l’ufficio postale. Lì, l’operatore postale si occuperà del suo riconoscimento, verificherà la completezza dei dati inseriti e rilascerà la ricevuta di accettazione. Dopodiché il documento sarà inviato ai centri amministrativi di Poste Italiane per una verifica e per la dematerializzazione della pratica. L’ultimo step è quello che consiste nell’invio alla PA, nel doppio formato cartaceo e digitale. Il cittadino che si avvale del servizio può inoltre monitorare lo stato della pratica e avvalersi dei canali di assistenza di Poste Italiane.

In ogni momento è possibile monitorare lo stato della spedizione attraverso il motore di ricerca interno al sito Poste.it, chiamando il numero verde 803-160, mediante la funzione Cerca Spedizione dell’app Ufficio Postale o utilizzando il canale WhatsApp al numero 371-5003715 che mette in contatto con l’assistente digitale.

Il nuovo servizio PosteInPratica di Poste Italiane

Maggiori informazioni sul servizio e sui prezzi sono consultabili nella sezione Le Pratiche del sito ufficiale. Queste le comunicazioni che al momento è possibile gestire con questa nuova modalità e le spese associate:

  • il modulo comunicazione dati del conducente alla Polizia Stradale costa 6,50 euro;
  • il modulo di disconoscimento proprietà del veicolo alla Polizia Stradale costa 6,50 euro;
  • le pratiche per il fondo pensioni della Regione Siciliana costano 10,98 euro.

Consulta tutte le ultime offerte di Punto Informatico.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 8 feb 2022
Link copiato negli appunti