Precompilata 2021, vista già 1,8 milioni di volte

Precompilata 2021, vista già 1,8 milioni di volte

Nel giro di un anno è aumentato del 40% il numero dei cittadini che accedono alla Precompilata per la propria dichiarazione dei redditi
Nel giro di un anno è aumentato del 40% il numero dei cittadini che accedono alla Precompilata per la propria dichiarazione dei redditi

L'Agenzia delle Entrate ha comunicato che già 1,8 milioni di italiani hanno messo mano alla propria Precompilata 2021, ossia il modulo online per la Dichiarazione dei Redditi che è possibile inviare al Fisco previa semplice supervisione. Sebbene questa procedura sia in auge ormai da tempo, la sensazione è che soltanto ora si possa davvero entrare a regime con una Precompilata affidabile e con una massa di utenti abilitata tale da poter rendere questo processo efficace.

Precompilata 2021: +40% rispetto al 2020

L'obiettivo fin dalla prima ora è stato quello di velocizzare e semplificare il pagamento delle imposte, nell'ottica di un “fisco amico” che possa interagire in modo trasparente con i cittadini e facilitare loro i complessi passi verso la Dichiarazione dei Redditi (senza oneri e carichi per eventuali intermediari). L'aumento rispetto al 2020 è importante: +40% significano un trend tale da confermare non solo l'interesse per il servizio, ma anche il fatto che sempre più persone hanno a disposizione gli elementi base (quali lo SPID) per potervi accedere.

Scadenze e modalità della Precompilata 2021 sono così riassunte dall'Agenzia delle Entrate:

Il termine per l’invio del 730 è fissato a giovedì 30 settembre 2021, mentre il modello Redditi pf può essere integrato e inviato da oggi fino al 30 novembre. Per visualizzare e spedire la dichiarazione bisogna accedere all’area riservata sul sito www.agenziaentrate.gov.it con le credenziali Spid (Sistema pubblico di identità digitale), Cie (Carta d’identità elettronica), Cns (Carta nazionale dei servizi), Inps o con quelle rilasciate dall’Agenzia delle Entrate. Queste ultime, dallo scorso 1° marzo non vengono più rilasciate e, per chi le possiede già, saranno attive fino al 30 settembre. L’invio del 730/2021 (o di Redditi per chi lo trasmetterà entro la stessa data), quindi, sarà l’ultima occasione per utilizzarle prima che vengano definitivamente dismesse per lasciare il posto a quelle che diventeranno le uniche tre “chiavi” di accesso ai servizi della Pa: Spid, Cie, e Cns.

Per accedere alla propria dichiarazione precompilata è sufficiente entrare nell'Area Riservata e seguire le istruzioni.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 05 2021
Link copiato negli appunti