PS3, da console a server Linux in 5 minuti

Una società tedesca ha manipolato la distribuzione Yellow Dog Linux per PlayStation 3 e l'ha ottimizzata per svolgere funzioni tipiche di server, quali stampa e condivisione di file tra più PC
Una società tedesca ha manipolato la distribuzione Yellow Dog Linux per PlayStation 3 e l'ha ottimizzata per svolgere funzioni tipiche di server, quali stampa e condivisione di file tra più PC

Hannover – Specializzata nello sviluppo di piattaforme di file/print server per Mac, Windows e Unix, la piccola sofware house tedesca Helios ha pensato di trasformare l’ultima console da gioco di Sony , PlayStation 3, in un server domestico o per piccoli uffici.

Helios ha spiegato di aver sviluppato una versione semplificata di Yellow Dog Linux v5.0 , attualmente l’unica distribuzione Linux certificata per girare su PS3, dotandola di tutto l’occorrente per sfruttare la potente console da gioco nipponica come un server di stampa, di file, di immagini e di documenti PDF .

L’azienda tedesca afferma che la sua versione ottimizzata di Yellow Dog Linux possa essere installata da CD in meno di 6 minuti e che, una volta avviata, sia in grado di consumare circa il 40% in meno di memoria RAM rispetto alla versione originale. La distribuzione include un server DHCP, il supporto a Java 1.5 ed AppleTalk, e il software necessario alla gestione e visualizzazione dei file PDF.

Il link per scaricare l’immagine ISO della distribuzione e le istruzioni per installarla si trovano in questa pagina .

Yellow Dog Linux 5.0 è stata sviluppata lo scorso anno da Terra Soft , società texana che, forte di una partnership con Sony, vende versioni di PS3 con Linux pre-installato e cluster di server bsati sulla celebre console. A rendere PS3 particolarmente adatta per l’uso come server è il suo processore Cell da 3,2 GHz, l’adattatore di rete Gigabit Ethernet integrato e l’hard disk rimovibile con interfaccia SATA.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 05 2007
Link copiato negli appunti