PS3, Sony sfratta il Pinguino

La possibilità di installare sistemi operativi alternativi doveva sopravvivere sulla versione fat della console. E invece finirà a mare con il prossimo aggiornamento del firmware

Roma – La notizia che il manipolo di fan di Linux su PS3 non avrebbero mai voluto leggere è infine arrivata: con il prossimo update 3.21 del firmware della console, Sony eliminerà dall’XMB (l’interfaccia di controllo tipica delle macchine videoludiche di nuova generazione prodotte dalla multinazionale nipponica) l’opzione con cui era stato finora possibile installare un sistema operativo “alternativo” (basato appunto su Linux) a quello proprio della console.

Per quanto sia sempre stato un passatempo di pochi, la possibilità di usare Linux sulla PS3 ( Yellow Dog , Ubuntu o altre distro compatibili) ha sin qui permesso di adattare le notevoli capacità computazionali della console ad applicazioni di computing poco videoludiche e molto focalizzate sul campo della ricerca. Sony giustifica la scelta di disabilitare il supporto al Pinguino con non meglio specificati “motivi di sicurezza”.

Che la scelta abbia a che fare con il crack recentemente emerso a opera dell’hacker GeoHot? Sony non conferma né smentisce limitandosi a sostenere che l’update permetterà alla corporation di focalizzarsi sui contenuti e l’esperienza veicolati attraverso il network PSN ufficiale. L’installazione di un OS Linux era d’altronde già stata eliminata con la presentazione della versione “slim” della console, mentre i primi modelli (“fat”) continuavano a offrire la possibilità.

Gli utenti non hanno accolto positivamente l’annuncio di Sony, soprattutto considerando il fatto che il produttore aveva in precedenza assicurato di voler continuare a mantenere l’opzione “installa un altro sistema operativo” nella XMB delle console “fat” anche con le future versioni del firmware.

Sony spiega che l’aggiornamento è opzionale e che per continuare a usare Linux è sufficiente evitarlo, ma per chi decide di comportarsi in tal senso il prezzo da pagare è l’impossibilità di accedere al network ufficiale, di giocare ai videogame che richiedono un firmware aggiornato e di fruire dei dischi Blu-ray contenenti i film di ultima uscita.

Con la cancellazione di Linux su PS3 Sony sfronda ulteriormente le potenzialità della console, che in passato aveva già dovuto rinunciare a due porte USB, al supporto dei dischi in formato Super Audio CD e alla capacità di emulare la console PS2.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    "Ecosistema" e pubblicità
    Altro che "arricchire" l'"ecosistema", la pubblicità va a inquinare un "ecosistema" già piuttosto asfittico :padesso arriva Ruppolo a dirmi che ci sono duemilioni di app nello store, ma lui è un pesce d'acquario che crede di vivere nell'oceano... :p
  • Nonriescoa Fareillogi n scrive:
    Come garantirne il sucXXXXX
    Facile, obbligheranno gli sviluppatori a usarlo: "è vietato usare servizi di advertising diversi da quello Apple". Scommettiamo?
    • ruppolo scrive:
      Re: Come garantirne il sucXXXXX
      - Scritto da: Nonriescoa Fareillogi n
      Facile, obbligheranno gli sviluppatori a usarlo:
      "è vietato usare servizi di advertising diversi
      da quello Apple".
      Scommettiamo?Fuochino.Più semplicemente con iAd si potrà fare la pubblicità geo-localizzata, con gli altri no. Anche perché... è già vietato ;)
      • angros scrive:
        Re: Come garantirne il sucXXXXX
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Nonriescoa Fareillogi n

        Facile, obbligheranno gli sviluppatori a usarlo:

        "è vietato usare servizi di advertising diversi

        da quello Apple".

        Scommettiamo?

        Fuochino.

        Più semplicemente con iAd si potrà fare la
        pubblicità geo-localizzata, con gli altri no.
        Anche perché... è già vietato
        ;)In che senso è già vietato? E se è così, l'iPad come potrebbe aggirare il divieto? (non sono domande retoriche)
        • jjletho scrive:
          Re: Come garantirne il sucXXXXX
          immagino che sia vietato da apple
        • ruppolo scrive:
          Re: Come garantirne il sucXXXXX
          - Scritto da: angros
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: Nonriescoa Fareillogi n


          Facile, obbligheranno gli sviluppatori a
          usarlo:


          "è vietato usare servizi di advertising
          diversi


          da quello Apple".


          Scommettiamo?



          Fuochino.



          Più semplicemente con iAd si potrà fare la

          pubblicità geo-localizzata, con gli altri no.

          Anche perché... è già vietato

          ;)

          In che senso è già vietato?Nel senso che già ora Apple vieta la pubblicità geo localizzata sui programmi AppStore.
          E se è così, l'iPad
          come potrebbe aggirare il divieto? (non sono
          domande
          retoriche)L'iPad è come l'iPhone, da questo punto di vista. Se il divieto permane, non esiste modo per aggirarlo.Ma il divieto potrebbe non esserci nel caso di iAd, no?
          • angros scrive:
            Re: Come garantirne il sucXXXXX
            Ma tu parli del sucXXXXX all'interno dell'ecosistema Apple: non era quello che mettevamo in dubbio (è evidente che gli sviluppatori di programmi per iPad useranno quello: dal momento che è Apple a pagarli per le applicazioni vendute, è ovvio che a loro convenga farsi pagare anche la pubblicità da Apple)Il problema è che Google (principale concorrente di Apple, su questo) è al di fuori dell'ecosistema AppStore, e Apple non può vietare nulla lì (a meno di non impedire l'acXXXXX a Internet con i suoi dispositivi, o di farsi un web parallelo, con solo siti studiati appositamente per i suoi dispositivi, e con una whitelist per regolarne l'acXXXXX: era stata già tentata una cosa simile con il wap)
          • angros scrive:
            Re: Come garantirne il sucXXXXX
            Mi sono perso il cervello. Dite che con la geolocalizzazione avró speranze di ritrovarlo?
          • angros scrive:
            Re: Come garantirne il sucXXXXX
            Zitto, impostore!
          • angros scrive:
            Re: Come garantirne il sucXXXXX
            Ha parlato quello che c'ha il nick REGISTRATO...
          • angros scrive:
            Re: Come garantirne il sucXXXXX
            Impostore, tappati la bocca!
  • MeX scrive:
    luca
    ma la linea editoriale non era "no rumors" ? :D
    • Luca Annunziata scrive:
      Re: luca
      l'acquisizione di quattro è un fattoe siccome altrove già si parla di minaccia a google, abbiamo preferito dire la nostra: ovvero che prima di "minacciare" google, a cupertino avranno da lavorare... :)
      • MeX scrive:
        Re: luca
        indubbiamente sull'ADV online Apple non ha molte speranze su Google, da vedere nel mercato del mobile invece...
  • angros scrive:
    Geolocalizzazione?
    Ma mi sembra che Google ce l'abbia già da un pezzo: perfino nella navigazione da computer, usa tutte le informazioni che riesce a raccogliere per indicare i luoghi più vicini: provate a cercare un film recente, spesso il primo risultato è la pubblicità dei cinema nella vostra città.Comunque, prima Google ha cercato di copiare Apple, ora Apple cerca di copiare Google; dubito che ci riuscirà (in questo campo, il punto di riferimento è Google, poche storie; e l'integrazione, e l'accessibilità, che Google offre sono insuperate)
    • MeX scrive:
      Re: Geolocalizzazione?
      su internet sicuramente Apple non può competere con Google però in quanto a offerta pubblicitaria su device mobili pensa all'appStore e le app di terze parti e iPad e i "magazine" digitali
    • MeX scrive:
      Re: Geolocalizzazione?
      su internet sicuramente Apple non può competere con Google però in quanto a offerta pubblicitaria su device mobili pensa all'appStore e le app di terze parti e iPad e i "magazine" digitali
      • angros scrive:
        Re: Geolocalizzazione?
        Penso anche alle web applications, e ai magazine online.Inoltre, se io metto la pubblicità con Google, tutti coloro che navigano la vedranno (inclusi gli utenti che navigano con iPhone o iPad), mentre se la metto con Apple, la vedranno solo gli utenti di iPhone e iPad. Cosa mi conviene di piu'?
        • MeX scrive:
          Re: Geolocalizzazione?
          - Scritto da: angros
          Penso anche alle web applicationsle web applications sono usati da un'utenza principalmente business... inoltre mentre sei focalizzato su un'applicazione web non penso che presti molta attenzione al contenuti pubblicitari.Dubito anche che le webapplication diventeranno protagoniste a scapito delle desktop application... al massimo sempre nel mondo mobile... ma torniamo al punto 1.
          ai magazine online.consultare un magazine "costretto" al PC non é un modello vincente.Lo dimostra il fatto che internet esiste da parecchi anni e un vero e proprio modello di business di editoria online non esiste.L'iPad (e i tablet in generale se abbandonano Desktop OS) invece é una piattaforma che puó stimolare tale mercato (come l'e-ink per gli ebook)
          Inoltre, se io metto la pubblicità con Google,
          tutti coloro che navigano la vedranno (inclusi
          gli utenti che navigano con iPhone o iPad),
          mentre se la metto con Apple, la vedranno
          solo gli utenti di iPhone e iPad. Cosa mi
          conviene di
          piu'?secondo me ti conviene continuare a usare entrambi.Come ho detto Apple non potrá certo competere con Google, nel mobile peró, grazie a iPad e iPhone e iPod Touch puó sicuramente ricavarsi una bella fetta
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            - Scritto da: MeX
            - Scritto da: angros

            Penso anche alle web applications

            le web applications sono usati da un'utenza
            principalmente business... inoltre mentre sei
            focalizzato su un'applicazione web non penso che
            presti molta attenzione al contenuti
            pubblicitari.E se invece sei focalizzato su un'applicazione desktop? Cosa cambia?
            Dubito anche che le webapplication diventeranno
            protagoniste a scapito delle desktop
            application... al massimo sempre nel mondo
            mobile... E iPad e iPhone non fanno parte proprio del mondo mobile? Sul mondo desktop rimane il pc.

            ai magazine online.

            consultare un magazine "costretto" al PC non é un
            modello
            vincente.Figurati costretto all'iPhone o all'iPad, allora...
            Lo dimostra il fatto che internet esiste da
            parecchi anni e un vero e proprio modello di
            business di editoria online non
            esiste.Non può esistere; in compenso può far calare quello offline (si comprano molte meno riviste, se puoi trovare le stesse informazioni gratuitamente, piu' in fretta e in modo piu' specifico su internet. L'editore classico non è piu' necessario.
            L'iPad (e i tablet in generale se abbandonano
            Desktop OS) invece é una piattaforma che puó
            stimolare tale mercato (come l'e-ink per gli
            ebook)Il problema non è il contenitore, ma il contenuto. Non occorre raccogliere piu' articoli in una rivista e darti la rivista, se tanto te ne interessa solo uno e puoi andare direttamente lì. E non conta se la rivista è cartacea o digitale.
          • MeX scrive:
            Re: Geolocalizzazione?

            E se invece sei focalizzato su un'applicazione
            desktop? Cosa
            cambia?nulla appunto, se usi una webapplication sul PC non penso sia un buon veicolo pubblicitario
            E iPad e iPhone non fanno parte proprio del mondo
            mobile? Sul mondo desktop rimane il
            pc.si appunto... il fatto é che nessuno per adesso ha venduto milioni di tablet... se vendono milioni di iPad la pubblicitá sulle webapplication magari puó iniziare ad avere un senso... a tutto vantaggio di Google sicuramente... Apple penso punti piú alle pubblicitá "in app" dell'appStore
            Figurati costretto all'iPhone o all'iPad,
            allora...L'iPhone é sicuramente una costrizione.Non capire che l'iPad invece é un device che risponde al mercato editoriale online é una posizione un po' da "fanboy contro"
            Non può esistere; in compenso può far calare
            quello offline (si comprano molte meno riviste,
            se puoi trovare le stesse informazioni
            gratuitamente, piu' in fretta e in modo piu'
            specifico su internet. L'editore classico non è
            piu'
            necessario.diniego.Una rivista raccoglie delle informazioni e te le propone.Ha una linea editoriale.D'altronde le notizie che ci sono su PI le trovi sparse un po' d'appertutto... perché vieni qui a leggerle?Una rivista spesso ti fa "scoprire" nuove cose... dai per scontata l'organizzazione dell'informazione.
            Il problema non è il contenitore, ma il
            contenuto. Non occorre raccogliere piu' articoli
            in una rivista e darti la rivista, se tanto te ne
            interessa solo uno e puoi andare direttamente lì.
            E non conta se la rivista è cartacea o
            digitale.ma il bello di una rivista é leggere di cose che non conosci, cose che non avresti mai trovato su internet perché non l'avresti neanche cercata.L'acXXXXX diretto all'informazione non significa avere piú informazione, rischi anzi di "fossilizarti" sui tuoi soli interessi e non "allargare" un po' l'orizzonte.
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            - Scritto da: MeX

            E se invece sei focalizzato su un'applicazione

            desktop? Cosa

            cambia?

            nulla appunto, se usi una webapplication sul PC
            non penso sia un buon veicolo
            pubblicitarioNeanche una applicazione nativa: la formula "adware" (programmi gratis, con banner pubblicitari) è stata tentata da diversi produttori (tra cui Opera), ha fallito ed è stata abbandonata.


            E iPad e iPhone non fanno parte proprio del
            mondo

            mobile? Sul mondo desktop rimane il

            pc.

            si appunto... il fatto é che nessuno per adesso
            ha venduto milioni di tablet... se vendono
            milioni di iPad la pubblicitá sulle
            webapplication magari puó iniziare ad avere un
            senso... a tutto vantaggio di Google
            sicuramente... Apple penso punti piú alle
            pubblicitá "in app"
            dell'appStoreEsattamente quello che dico anche io: Google può prendersi tutti i vantaggi senza bisogno di muovere un dito.

            Figurati costretto all'iPhone o all'iPad,

            allora...

            L'iPhone é sicuramente una costrizione.
            Non capire che l'iPad invece é un device che
            risponde al mercato editoriale online é una
            posizione un po' da "fanboy
            contro"Lo capisco, ma non capisco invece a cosa risponda il "mercato editoriale online" stesso; mi sembra del tutto inutile.
            diniego.
            Una rivista raccoglie delle informazioni e te le
            propone.
            Ha una linea editoriale.E allora? Se mi interessa una singola notizia (il caso piu' comune)
            D'altronde le notizie che ci sono su PI le trovi
            sparse un po' d'appertutto... perché vieni qui a
            leggerle?Per il forum, ovviamente! L'avevo anche già detto in altre occasioni.
            Una rivista spesso ti fa "scoprire" nuove cose...
            dai per scontata l'organizzazione
            dell'informazione.
            ....
            ma il bello di una rivista é leggere di cose che
            non conosci, cose che non avresti mai trovato su
            internet perché non l'avresti neanche
            cercata.Il fatto è che tu, quando leggi una rivista, non la leggi dall'inizio alla fine, ma salti subito agli argomenti che ti interessano di piu'. Inoltre, con questo sistema, la rivista non può approfondire tutti gli argomenti, perchè manca lo spazio; quindi, diventa piu' utile fare una rivista molto stringata, con articoli brevissimi, che ti dia appena un'idea, che ti metta la curiosità: poi, puoi approfondire su siti piu' specifici (se noti, è la linea di molti giornali gratuiti, ed anche di Punto Informatico: ti fa conoscere argomenti che magari non avresti cercato, ma non perde tempo ad approfondire, ti dà il link e ti rimanda direttamente alla fonte se vuoi saperne di piu')
            L'acXXXXX diretto all'informazione non significa
            avere piú informazione, rischi anzi di
            "fossilizarti" sui tuoi soli interessi e non
            "allargare" un po'
            l'orizzonte.
          • MeX scrive:
            Re: Geolocalizzazione?

            Neanche una applicazione nativa: la formula
            "adware" (programmi gratis, con banner
            pubblicitari) è stata tentata da diversi
            produttori (tra cui Opera), ha fallito ed è stata
            abbandonata.infatti... diverso puó essere il discorso per un'applicazione che ti fa la lista dei film nei cinema vicino a casa tua per esempio... un iPad come un iPhone non é un Personal Computer con tutto ció che questo comporta, non ha senso applicare modelli utilizzati sul desktop
            Esattamente quello che dico anche io: Google può
            prendersi tutti i vantaggi senza bisogno di
            muovere un
            dito.se google non muove nemmeno un dito fallisce, come qualsiasi azienda (indipendentemnte da cosa fa o non fa la Apple)
            Lo capisco, ma non capisco invece a cosa risponda
            il "mercato editoriale online" stesso; mi sembra
            del tutto
            inutile.forse perché é inutile per te, ma per il mondo non é importante cosa é utilie per te o per me, ma per la maggioranza.
            E allora? Se mi interessa una singola notizia (il
            caso piu'
            comune)se ti interessa UNA notizia in tutta la rivista, probabilmente non é la rivista fatta per te.
            Per il forum, ovviamente! L'avevo anche già detto
            in altre
            occasioni.giá, e nel forum tratti notizie scelte dalla redazione.Se la linea editoriale di PI cambia, cambia anche il forum
            Il fatto è che tu, quando leggi una rivista, non
            la leggi dall'inizio alla fine, ma salti subito
            agli argomenti che ti interessano di piu'.forse TU ma non tutti, dai per scontato che quello che fai TU é quello che fa la maggioranza?
            Inoltre, con questo sistema, la rivista non può
            approfondire tutti gli argomenti, perchè manca lo
            spazio; quindi, diventa piu' utile fare una
            rivista molto stringata, con articoli brevissimi,
            che ti dia appena un'idea, che ti metta la
            curiosità: poi, puoi approfondire su siti piu'
            specifici (se noti, è la linea di molti giornali
            gratuiti, ed anche di Punto Informatico: ti fa
            conoscere argomenti che magari non avresti
            cercato, ma non perde tempo ad approfondire, ti
            dà il link e ti rimanda direttamente alla fonte
            se vuoi saperne di
            piu')dipende... hai mai letto NewScientist? per esempio...Certo che Man's Health non approfondisce... ma avere una rivista che ti propone argomenti é un approccio molto utile, poi appunto puoi approfondire... ma avere qualcuno che ti "propone" argomenti, quello é il fulcro principale di una rivista.

            L'acXXXXX diretto all'informazione non significa

            avere piú informazione, rischi anzi di

            "fossilizarti" sui tuoi soli interessi e non

            "allargare" un po'

            l'orizzonte.?
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?

            infatti... diverso puó essere il discorso per
            un'applicazione che ti fa la lista dei film nei
            cinema vicino a casa tua per esempio... Ma un'applicazione del genere è già pubblicità, in pratica (pubblicità dei cinema)E poi, per una cosa del genere è piu' indicata una applicazione online (che avrebbe il vantaggio di essere multipiattaforma), tanto anche l'applicazione nativa deve comunque connettersi per funzionare (altrimenti ti mostra l'elenco dei film di un mese prima, e a che ti serve?)
            un iPad
            come un iPhone non é un Personal Computer con
            tutto ció che questo comporta, non ha senso
            applicare modelli utilizzati sul
            desktopE che modello si propone? Per ora mi sembra un modello ispirato a "Chiama 899 per avere loghi, giochi e suonerie per il tuo cellulare"
            se google non muove nemmeno un dito fallisce,
            come qualsiasi azienda (indipendentemnte da cosa
            fa o non fa la
            Apple)Intendevo dire che può prendersi tutti i vantaggi senza fatica.
            forse perché é inutile per te, ma per il mondo
            non é importante cosa é utilie per te o per me,
            ma per la
            maggioranza.La maggioranza è sempre meno interessata a giornali e riviste, che infatti sono in calo.
            se ti interessa UNA notizia in tutta la rivista,
            probabilmente non é la rivista fatta per
            te.Infatti prendo solo quella notizia, non l'intera rivista.
            giá, e nel forum tratti notizie scelte dalla
            redazione.
            Se la linea editoriale di PI cambia, cambia anche
            il
            forumSe cambia in un modo che non mi piace, io cambio forum.
            dipende... hai mai letto NewScientist? per
            esempio...Credevo parlassimo di giornali generalisti... comunque, anche NewScientist ti fa accedere online ad articoli brevi.



            L'acXXXXX diretto all'informazione non
            significa....
            ?No, colpa mia, non avevo cancellato le ultime righe.
          • MeX scrive:
            Re: Geolocalizzazione?

            Ma un'applicazione del genere è già pubblicità,
            in pratica (pubblicità dei
            cinema)si ma magari ti propone dei ristoranti in zona in base al cinema che scegli, per esempio
            E poi, per una cosa del genere è piu' indicata
            una applicazione online (che avrebbe il vantaggio
            di essere multipiattaforma), tanto anche
            l'applicazione nativa deve comunque connettersi
            per funzionare (altrimenti ti mostra l'elenco dei
            film di un mese prima, e a che ti
            serve?)unapplicazione online non ha la stessa 'visibilitá di un'applicazione sull'appStore, inoltre non potrebbe usare la gelocalizzazione, non potrebbe essere eseguita offline etc etc...
            E che modello si propone? Per ora mi sembra un
            modello ispirato a "Chiama 899 per avere loghi,
            giochi e suonerie per il tuo
            cellulare"ma tu hai un iPhone/iPod e accedi ad appStore? no perché mi sembra che tu non abbia le idee chiare.
            Intendevo dire che può prendersi tutti i vantaggi
            senza
            fatica.senza fatica ti prendi solo gli mp3 da internet... se vuoi essere leader in un settore devi faticare sempre e comunque.
            La maggioranza è sempre meno interessata a
            giornali e riviste, che infatti sono in
            calo.a casa tua puó essere.
            Infatti prendo solo quella notizia, non l'intera
            rivista.e ti perdi altre notizie che avrebbero potuto farti scoprire nuove cose
            Se cambia in un modo che non mi piace, io cambio
            forum.ma il discorso infatti non é cosa piace a te... ma cosa vuol dire avere qualcuno che organizza le informazioni
            Credevo parlassimo di giornali generalisti...
            comunque, anche NewScientist ti fa accedere
            online ad articoli
            brevi.ma non stiamo parlando dell'attuale modello dell'editoria online che per l'appunto non esiste!
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            - Scritto da: MeX

            Ma un'applicazione del genere è già pubblicità,

            in pratica (pubblicità dei

            cinema)

            si ma magari ti propone dei ristoranti in zona in
            base al cinema che scegli, per
            esempioAnche Google Maps (e le API di Google Maps si possono mettere ovunque)
            unapplicazione online non ha la stessa
            'visibilitá di un'applicazione sull'appStore,Quanti usano Google Maps? E quanti usano il servizio equivalente per iPhone?
            inoltre non potrebbe usare la gelocalizzazione,Perchè no?
            non potrebbe essere eseguita offline etcMa in molti casi non ha senso eseguirla offline.

            La maggioranza è sempre meno interessata a

            giornali e riviste, che infatti sono in

            calo.

            a casa tua puó essere.A casa tua l'editoria tradizionale è in crescita?
            e ti perdi altre notizie che avrebbero potuto
            farti scoprire nuove
            coseSe vuoi che altri decidano per te cosa devi scoprire, siediti davanti alla tv e stacci per qualche ora.
            ma non stiamo parlando dell'attuale modello
            dell'editoria online che per l'appunto non
            esiste!Appunto: editoria e online sono incompatibili!
          • MeX scrive:
            Re: Geolocalizzazione?

            Anche Google Maps (e le API di Google Maps si
            possono mettere
            ovunque)e chi ha detto di no
            Quanti usano Google Maps? E quanti usano il
            servizio equivalente per
            iPhone?pure l'iPhone usa gmaps pensa tu!
            Ma in molti casi non ha senso eseguirla offline.e in altri invece si per l'appunto...
            A casa tua l'editoria tradizionale è in crescita?il sabato devo fare la fila per pagare la rivista
            Se vuoi che altri decidano per te cosa devi
            scoprire, siediti davanti alla tv e stacci per
            qualche
            ora.non é la stessa cosa... la TV é in tempo reale, la rivista la sfoglio IO quando VOGLIO e leggo cosa voglio al suo interno QUANDO voglio.
            Appunto: editoria e online sono incompatibili!si perché non c'erano device adatti alla fruizione, stessa cosa per gli ebook
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?

            pure l'iPhone usa gmaps pensa tu!Dunque, meglio mettere la pubblicità lì (così la vedranno sia gli utenti iPhone che gli altri), piuttosto che su una app di iPhone

            Se vuoi che altri decidano per te cosa devi

            scoprire, siediti davanti alla tv e stacci per

            qualche

            ora.

            non é la stessa cosa... la TV é in tempo reale,
            la rivista la sfoglio IO quando VOGLIO e leggo
            cosa voglio al suo interno QUANDO
            voglio.Videoregistratore, questo sconosciuto.

            Appunto: editoria e online sono incompatibili!

            si perché non c'erano device adatti alla
            fruizione, stessa cosa per gli
            ebookFalso: è dal 1999 che leggo ebook.
          • MeX scrive:
            Re: Geolocalizzazione?

            Dunque, meglio mettere la pubblicità lì (così la
            vedranno sia gli utenti iPhone che gli altri),
            piuttosto che su una app di
            iPhonesenti, non ti sto dicendo che Google fa schifo Apple dominirá il mondo... sveglia...Sto dicendo che Apple probabilmente avrá un'idea e un piano di marketing... e Google dovrá cmq reagire e affilare le armi, poi, vinca il migliore...
            Videoregistratore, questo sconosciuto.dobbiamo veramente metterci a discutere delle differenze tra la TV e la RIVISTA? dai...
            Falso: è dal 1999 che leggo ebook.ho scritto che prima degli e-ink gli ebook non esistevano?
          • ruppolo scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            - Scritto da: angros
            Neanche una applicazione nativa: la formula
            "adware" (programmi gratis, con banner
            pubblicitari) è stata tentata da diversi
            produttori (tra cui Opera), ha fallito ed è stata
            abbandonata.Questo è quello che appare a te che sei fuori dal mondo dove questa cosa è consolidata.
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?

            Questo è quello che appare a te che sei fuori dal
            mondo dove questa cosa è
            consolidata.Qualche esempio?Perchè a me la prima cosa che viene in mente quando si parla di pubblicità nei programmi è AdAware
          • jjletho scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            il risultato è che saremo bombardati di pubblicità anche sul cellulare , e a dire il vero non ne sento proprio il bisogno..per quanto riguarda le riviste su ipad secondo me sarà un bel flop, perchè la rivista è alternativa a internet, se ho a disposizione il web (e gratis)la rivista resterà per i pochi disposti a pagare.
          • ruppolo scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            - Scritto da: jjletho
            il risultato è che saremo bombardati di
            pubblicità anche sul cellulare , e a dire il vero
            non ne sento proprio il
            bisogno..Nessuno ne sente il bisogno, ma è un male necessario.
            per quanto riguarda le riviste su ipad secondo me
            sarà un bel flop, perchè la rivista è alternativa
            a internet, se ho a disposizione il web (e
            gratis)la rivista resterà per i pochi disposti a
            pagare.Non è così e AppStore lo dimostra ampiamente: applicazioni a pagamento con informazioni residenti che non residenti.
          • jjletho scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            ma app store non è un'edicola
          • ruppolo scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            - Scritto da: angros

            Questo è quello che appare a te che sei fuori
            dal

            mondo dove questa cosa è

            consolidata.

            Qualche esempio?Migliaia di applicazioni AppStore.
            Perchè a me la prima cosa che viene in mente
            quando si parla di pubblicità nei programmi è
            AdAwareChe lo puoi appendere e fare un quadretto.
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            Hai visto per caso il mio cervello?
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            Sì, te l'ho preso io, impostore, perchè tanto tu non lo usavi
    • iii scrive:
      Re: Geolocalizzazione?
      Scherzi? Jobs ha parlato di rivoluzione!:)
    • Geolocalizz ato scrive:
      Re: Geolocalizzazione?
      - Scritto da: angros
      Ma mi sembra che Google ce l'abbia già da un
      pezzo: perfino nella navigazione da computer, usa
      tutte le informazioni che riesce a raccogliere
      per indicare i luoghi più vicini: provate a
      cercare un film recente, spesso il primo
      risultato è la pubblicità dei cinema nella vostra
      città.Non puoi paragonare la geolocalizzazione di un telefono mobile, precisa quasi al metro, con quella approssimata (e spesso inaffidabile) di un PC connesso in Rete tramite Provider... sono due mondi differenti!
      • jjletho scrive:
        Re: Geolocalizzazione?
        quindi avrò la pèubblicità della ferramente dell'angolo?
        • Geolocalizz ato scrive:
          Re: Geolocalizzazione?
          - Scritto da: jjletho
          quindi avrò la pèubblicità della ferramente
          dell'angolo?Certo! Una ferramenta o anche un fai-da-te... perché no? Oppure nella tua domanda c'era dell'ironia?Ovviamente sarà più probabile trovare annunci pubblicitari di grosse catene commerciali anziché un annuncio del calzolaio anziano che sta sotto casa e che non sa neanche cos'è il web!
      • angros scrive:
        Re: Geolocalizzazione?

        Non puoi paragonare la geolocalizzazione di un
        telefono mobile, precisa quasi al metro, con
        quella approssimata (e spesso inaffidabile) di un
        PC connesso in Rete tramite Provider... sono due
        mondi
        differenti!E la geolocalizzazione di un telefono mobile connesso in rete? Basta un plugin nel browser (per trasmettere le coordinate GPS), e siti che lo supportino
        • ruppolo scrive:
          Re: Geolocalizzazione?
          - Scritto da: angros

          Non puoi paragonare la geolocalizzazione di un

          telefono mobile, precisa quasi al metro, con

          quella approssimata (e spesso inaffidabile) di
          un

          PC connesso in Rete tramite Provider... sono due

          mondi

          differenti!

          E la geolocalizzazione di un telefono mobile
          connesso in rete? Basta un plugin nel browser
          (per trasmettere le coordinate GPS), e siti che
          lo
          supportinoQuesta risposta non l'ho proprio capita... cosa cambia?
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            Intendevo dire: in questo modo, sarebbe semplicissimo realizzare dei siti web con pubblicità localizzata: io cerco informazioni su un prodotto con il cellulare, e a fianco mi compare il rivenditore piu' vicino dove acquistarlo; cerco un film su Google, e mi indica il cinema piu' vicino (e anche le indicazioni stradali per arrivarci, magari)Google sta lavorando alla localizzazione da anni (ti ricordi Latitude?)Apple cosa offrirebbe di diverso?
          • advange scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            In verità queste cose per Android già esistono.
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            Scusami tanto. Sono un bamb0cci0 sedicenne che pretende di sapere di cosa sta parlando, ma in realtá sono un bamb0cci0 e tale rimango.
          • angros scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            Sei un impostore con crisi di identità, vattene.
          • vSnyAfWTmVG OuLh scrive:
            Re: Geolocalizzazione?
            http://www.twinsmobiledetailing.com/ cheap auto insurance rsba http://www.fantagebetas.com/home-insurance.html home insurance giw http://www.steppingintothelight.net/ auto insurance quotes hqptzi http://www.fantagebetas.com/health-insurance.html health insurance
            :-[[[
Chiudi i commenti