Push-to-Talk anche in Giappone, e in Italia?

Il secondo operatore mobile giapponese promette entro la fine del 2005 l'attivazione del nuovo servizio mobile che spopola negli USA. In Italia solo TIM ammette alcuni test. Una tecnologia scomoda?


Tokyo – KDDI , il secondo operatore mobile giapponese, ha annunciato che entro la fine dell’anno attiverà il nuovo servizio Push-to-Talk . Ormai un oggetto del desiderio anche per gli utenti italiani, che magari dispongono della tecnologia sul proprio cellulare ma devono subire l’ostinazione dei provider nazionali e che, almeno per ora, non possono ancora sfruttare i servizi telefonici che “bypassano” la telefonia mobile tradizionale.

Eppure secondo ricerche di mercato (Zelos Group) effettuate negli Stati Uniti, dove Nextel/Sprint ha iniziato a fornire il servizio da qualche anno, il 45% degli utenti mobili pone il Push-To-Talk al secondo posto nelle classifiche di gradimento, poco dopo le camere digitali integrate ad alta risoluzione.

Ma la verità è che gli operatori nazionali potrebbero veder ridotte le entrate. Un sistema walkie-talkie che permette di fare conversazione, scambiare immagini e SMS con un semplice abbonamento forfait sarebbe un disastro per le casse. Negli Stati Uniti Sprint/Nextel offre sul nazionale un abbonamento di 10 dollari al mese tutto incluso oppure un costo di 0,10 dollari al minuto. Due anni fa l’abbonamento costava 40 dollari al mese per 500 minuti di locali.

Senza contare che la multi-conferenza diventa così a portata di tasto: ci si alterna semplicemente utilizzando lo stile dei walkie-talkie. Prima gli Stati Uniti, adesso il Giappone. Quando sbarcherà anche in Italia? TIM lo sta testando, lecito sperare?

D.d.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • flatrid scrive:
    WIMAX in TOSCANA
    Ma la toscana come mai è stata esclusa eccetto Arezzo, quando si potrà avere un collegamento Wimax che copra le zone montane dell'appennino tra Prato e Bologna ???
  • Anonimo scrive:
    ma non e' illegale?
    non c'era una legge in italia che (teoricamente) impedisce la wlan al di fuori della tua casa (per i privati)?
  • Anonimo scrive:
    Il difetto di WiMax e'...
    ...che quando sara' veramente diffuso non avremo piu' bisogno di alcun provider, ne' di Internet ne' telefonico, per comunicare.Quella si che sara' una svolta.
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: Il difetto di WiMax e'...
      - Scritto da: Anonimo
      ...che quando sara' veramente diffuso non avremo
      piu' bisogno di alcun provider, ne' di Internet
      ne' telefonico, per comunicare.
      Quella si che sara' una svolta.Percaso ci sarà anche la marmotta che confezionerà la cioccolata?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il difetto di WiMax e'...
        - Scritto da: nattu_panno_dam

        - Scritto da: Anonimo

        ...che quando sara' veramente diffuso non avremo

        piu' bisogno di alcun provider, ne' di Internet

        ne' telefonico, per comunicare.

        Quella si che sara' una svolta.

        Percaso ci sarà anche la marmotta che
        confezionerà la cioccolata?Lascia perdere che 'sto tizio non ha capito un casso di come funziona una rete geografica :| .
    • Anonimo scrive:
      Re: Il difetto di WiMax e'...
      Mi permetto di contraddirti, non capisco perchè il cambio del "filo" dovrebbe cambiare la metodologia di accesso.I motivi sono i seguenti:- Per collegarti devi comunque avere un ip pubblico e non credo che gli enti che li assegnano lo darebbero personalmente a te.- Per collegarti comunque devi sfruttare i ponti radio che avrà messo su qualcuno che giustamente ci vuole fare il business e non credo che te li lascerà utilizzare a "ufo".:)Ciao.
      • Alessandrox scrive:
        Re: Il difetto di WiMax e'...
        - Scritto da: Anonimo
        Mi permetto di contraddirti, non capisco perchè
        il cambio del "filo" dovrebbe cambiare la
        metodologia di accesso.
        I motivi sono i seguenti:
        - Per collegarti devi comunque avere un ip
        pubblico e non credo che gli enti che li
        assegnano lo darebbero personalmente a te.
        - Per collegarti comunque devi sfruttare i ponti
        radio che avrà messo su qualcuno che giustamente
        ci vuole fare il business e non credo che te li
        lascerà utilizzare a "ufo".
        :)
        Ciao.Diciamo che con il WiMAX verranno rimossi i principali motivi tecnici della scarsa concorrenza attuale, rimane sempre il problema di quelli politici... ma questo dipende anche dalla gente, da quanto si fara' sentire invece di recepire passivamente e supinamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il difetto di WiMax e'...
        - Scritto da: Anonimo
        Mi permetto di contraddirti, non capisco perchè
        il cambio del "filo" dovrebbe cambiare la
        metodologia di accesso.
        I motivi sono i seguenti:
        - Per collegarti devi comunque avere un ip
        pubblico e non credo che gli enti che li
        assegnano lo darebbero personalmente a te.
        - Per collegarti comunque devi sfruttare i ponti
        radio che avrà messo su qualcuno che giustamente
        ci vuole fare il business e non credo che te li
        lascerà utilizzare a "ufo".
        :)
        Ciao.però potrebbe nascere una rete parallela alla convenzionale Internet, mi spiego:ognuno di noi disporrà di una scheda con una copertura di 50 km, visto che il provider ha questa copertura è logico pensare che anche la schedina nel nostro PC abbia tale coperturabene, a questo punto potrebbe nascere una rete con una filosofia simile al P2P, e quindi posso condividere tutto ciò voglio non attraverso Internet ma attraverso una rete privata, come se fosse quella aziendaleè vero che non puoi condividere la connessione ad Internet (ne basterebbe in teoria 1 sola per diversi utenti), perchè questo sarebbe illegale, però con la rete "privata" si potrebbero fare molte cosette interessanti"OUR Internet" come già si legge sul web da diverso tempo
        • tiro scrive:
          Re: Il difetto di WiMax e'...

          però potrebbe nascere una rete parallela alla
          convenzionale Internet, mi spiego:

          ognuno di noi disporrà di una scheda con una
          copertura di 50 km, visto che il provider ha
          questa copertura è logico pensare che anche la
          schedina nel nostro PC abbia tale copertura

          bene, a questo punto potrebbe nascere una rete
          con una filosofia simile al P2P, e quindi posso
          condividere tutto ciò voglio non attraverso
          Internet ma attraverso una rete privata, come se
          fosse quella aziendale

          è vero che non puoi condividere la connessione ad
          Internet (ne basterebbe in teoria 1 sola per
          diversi utenti), perchè questo sarebbe illegale,
          però con la rete "privata" si potrebbero fare
          molte cosette interessanti

          "OUR Internet" come già si legge sul web da
          diverso tempoesatto! è qui che hai colto nel segno! :)inoltre senza badare ad internet una rete metropolitana avrebbe un rapido sviluppo implementando solamente un VOIP o un file sharing...il problema è che come lo sappiamo noi lo sanno anche telecom e compagnia bella che si fanno fare leggi ad aziendam
        • Anonimo scrive:
          Re: Il difetto di WiMax e'...

          è logico pensare che anche la
          schedina nel nostro PC abbia tale coperturaSe ci spari dentro 10 KW sì.
          bene, a questo punto potrebbe nascere una rete
          con una filosofia simile al P2P, e quindi posso
          condividere tutto ciò voglio non attraverso
          Internet ma attraverso una rete privata, come se
          fosse quella aziendaleEsatto! Ma ricordati di upgradare il contatore di casa e l'alimentatore del pc.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il difetto di WiMax e'...
            - Scritto da: Anonimo

            è logico pensare che anche la

            schedina nel nostro PC abbia tale copertura

            Se ci spari dentro 10 KW sì.naturalmente parli con cognizione di causa, vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il difetto di WiMax e'...

            Se ci spari dentro 10 KW sì.

            ......

            Esatto! Ma ricordati di upgradare il contatore di
            casa e l'alimentatore del pc.ma che cazzo stai dicendo?
  • Alessandrox scrive:
    Domanda tecnica
    Essendo le reti WiFi half Duplex lo saranno anche le reti basate su WiMAX...? O cambia qualcosa nello standard dell' accesso al mezzo (che quindi sara' condiviso e non punto-punto)... ovvero non ci sara' uno switch Wimax ma   l' eventuale concentratore sara' "stile hub"...?
    • palermo24 scrive:
      Re: Domanda tecnica
      WiMax ha una modalita' di accesso multiutente come potrebbe essere quella del GSM o UMTS, solo un po' piu' complicata del CDMA...Si chiama OFDMA, vedi letteratura a riguardo se proprio vuoi farti male!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda tecnica
        L'OFDMA non e' l'unica modalita' di accesso, ma ci sono anche OFDM, SC e SCa.Per quanto riguarda OFDMA per ora e' in fase di sviluppo e test solo la versione che supporta TDD. Quindi non ci saranno problemi di terminali half-duplex.Benche' possibile FDD con OFDMA non sembra che nessuno dei produttori sia per il momento interessato a tale tecnologia.CiaoAndrea
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda tecnica
      Le reti WIMAX potranno funzionare sia in FDD che in TDD. FDD sta per Frequency Division Duplexing, ovvero uplink e downlink su frequenze separate, ma allo stesso tempo. Wimax supporta sia terminali half-duplex che full-duplex. Per quanto riguarda il TDD (Time Division Duplexing) uplink e downlink avvengono in tempi diversi e quindi non si pone il problema di fare uplink e downlink nello stesso tempo.CiaoAndrea
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda tecnica
      Mi sono dimenticato di dirti che tutte le comunicazioni sono controllate da una BS (Base Station). I terminali, le Subscriber Station, utilizzando il gergo WiMAX sono condizionate nella trasmissione e nella ricezione dati da quello che la BS ha deciso per loro.La trasmissione e' divisa in frame ed ogni frame contiene due mappe (di uplink e downlink) che informano le varie SS di comportarsi.Spero ti sia stato utileCiaoAndrea
  • Anonimo scrive:
    Dove per pre-ordinare i routers Wi-Max?
    Sapete di qualche negozio online dove fare il preordine? Devo rinnovare tutti i router del mio ufficio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
      - Scritto da: Anonimo

      Sapete di qualche negozio online dove fare il
      preordine? Devo rinnovare tutti i router del mio
      ufficio.Perchè, hai scrivanie in un raggio di 50 km?
      • Anonimo scrive:
        Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo



        Sapete di qualche negozio online dove fare il

        preordine? Devo rinnovare tutti i router del mio

        ufficio.

        Perchè, hai scrivanie in un raggio di 50 km? Ignoranti, i 50Km sono al minimo della banda. Piu' banda si vuole, più si restringe il campo. Al massimo della banda, non ha un raggio molto maggiore del Wi-Fi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
          scherzi a parte.Ho usato per molto tempo un cellulare gprs per collegarmi ad internet. Ora sto usando una schedea gprs/umts.Se il Wi-Max (o Wi-Fi) venisse distribuito capillarmente anche nelle città non mi dispiacerebbe.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
            "ANCHE" nelle città? Qui in Italia, verrà INNANZITUTTO portato nelle città.. E il fatto che arrivi ai piccoli paesi, sarà semplicemente un "inconveniente" del fatto che ha un raggio di 50km. :@ :@
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
            - Scritto da: Anonimo
            "ANCHE" nelle città? Qui in Italia, verrà
            INNANZITUTTO portato nelle città.. E il fatto che
            arrivi ai piccoli paesi, sarà semplicemente un
            "inconveniente" del fatto che ha un raggio di
            50km. :@ :@Esatto, vedi che cè qualcuno che l' ha già capito che il wimax e company non servirà quasi a nulla?
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
            - Scritto da: Anonimo
            "ANCHE" nelle città? Qui in Italia, verrà
            INNANZITUTTO portato nelle città.. E il fatto che
            arrivi ai piccoli paesi, sarà semplicemente un
            "inconveniente" del fatto che ha un raggio di
            50km. :@ :@Povero Marcolino!!! Si ritroverà con le pezze al qlo e magari pure in galera (50 mld euro di debiti)E Afef non lo farà più sco... :$ ... gli farà più fare la "ginnastica" che mi auguro gli piaccia :'( .
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
            - Scritto da: Anonimo
            "ANCHE" nelle città? Qui in Italia, verrà
            INNANZITUTTO portato nelle città.. E il fatto che
            arrivi ai piccoli paesi, sarà semplicemente un
            "inconveniente" del fatto che ha un raggio di
            50km. :@ :@Dai dai, che con celle da 50 km, ti bastano 200 antenne a coprire tutta l'Italia.(Ovviamente per una banda decente ce ne vorranno molte di più)
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
      - Scritto da: Anonimo

      Sapete di qualche negozio online dove fare il
      preordine? Devo rinnovare tutti i router del mio
      ufficio.Fai prima a trasclocare il tuo ufficio in Afghanistan!! (rotfl)
    • pacionet scrive:
      Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
      In effetti se devi connettere l' ufficio il wifi va più che bene. Il WIMAX serve più che altro per il cosiddetto "last mile" anche se andrà ridenominato " last 30 miles" o giù di lì (copertura metropolitana)
      • Anonimo scrive:
        Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
        si ma nessuno ha risposto alla domanda iniziale!!DOVE PREORDINARE I ROUTERS WI-MAX ? :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
          - Scritto da: Anonimo
          si ma nessuno ha risposto alla domanda iniziale!!

          DOVE PREORDINARE I ROUTERS WI-MAX ?

          :Dsu chl fino a qualche giorno fa ce n'era uno della netgear:http://www.netgear.com/products/details/WPN824.phpho ricontrollato adesso ed è sparito! boh... comunque costava sui 120 euro + iva...
          • Anonimo scrive:
            Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            si ma nessuno ha risposto alla domanda
            iniziale!!



            DOVE PREORDINARE I ROUTERS WI-MAX ?



            :D


            su chl fino a qualche giorno fa ce n'era uno
            della netgear:
            http://www.netgear.com/products/details/WPN824.php
            ho ricontrollato adesso ed è sparito! boh...
            comunque costava sui 120 euro + iva...In Italia il Tronchetto lo farà vendere a 1200 euro + iva
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
      Però, se vorrai provarli per connetterti ad internet, dovrai andare all'estero, perchè qui resteremo tutti a zappare i campi ancora per un bel pezzo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove per pre-ordinare i routers Wi-M
      mi sa che non hai ben compreso come funziona WiMax...
  • pacionet scrive:
    E in Italia ?
    " L'obiettivo è di portare sistemi di comunicazione a basso costo nelle zone più remote di Africa ed Asia. ".. e in molti comuni italiani .... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: E in Italia ?
      - Scritto da: pacionet
      " L'obiettivo è di portare sistemi di
      comunicazione a basso costo nelle zone più remote
      di Africa ed Asia. "
      .. e in molti comuni italiani .... :( E dai che esiste : c'è Wi-Mazz di Telecom Italia (Mazz sta per Mazzate in bolletta ! ) ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: E in Italia ?
      In Italia ?Tu tuuu Tu tuuu[suono composizione numero][fischi, bestemmie in Klingon]e per finire un bel Errore AT :D
    • Anonimo scrive:
      Re: E in Italia ?
      - Scritto da: pacionet
      " L'obiettivo è di portare sistemi di
      comunicazione a basso costo nelle zone più remote
      di Africa ed Asia. "
      .. e in molti comuni italiani .... :( No no. Quella e' roba per paesi avanzati come l'Afghanistan. Noi siamo ancora molto indietro :(
    • Anonimo scrive:
      Re: E in Italia ?
      - Scritto da: pacionet
      " L'obiettivo è di portare sistemi di
      comunicazione a basso costo nelle zone più remote
      di Africa ed Asia. "
      .. e in molti comuni italiani .... :( Ma vedrai che qualcuno lo porterà questo wimax anche da noi. Io conto molto su questi nuovi imprenditori tipo Ricucci, gente giovane piena di idee...
      • Anonimo scrive:
        Re: E in Italia ?

        Ma vedrai che qualcuno lo porterà questo wimax
        anche da noi. Io conto molto su questi nuovi
        imprenditori tipo Ricucci, gente giovane piena di
        idee...Dai ti prego continua che non ridevo così da tempo.Sparane un'altra ti pregoROTFL
      • Anonimo scrive:
        Re: E in Italia ?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: pacionet

        " L'obiettivo è di portare sistemi di

        comunicazione a basso costo nelle zone più
        remote

        di Africa ed Asia. "

        .. e in molti comuni italiani .... :(

        Ma vedrai che qualcuno lo porterà questo wimax
        anche da noi. Io conto molto su questi nuovi
        imprenditori tipo Ricucci, gente giovane piena di
        idee...Era un commento sarcastico, vero?
        • Anonimo scrive:
          Re: E in Italia ?
          Spero che arrivi presto anche in Italia, visto che pur vivendo in una città raggiunta dall' ADSL, sono dietro una centrale MUX ,quindi nisba. Così potrò finalmente mandare a quel paese il duo dei "simpaticissimi"Tronketto-Ruggiero, che anzichè fare investimenti sulla rete taglia personale in Telecom e si pavoneggia dando interviste a Repubblica.....
      • Anonimo scrive:
        Re: E in Italia ?

        Ma vedrai che qualcuno lo porterà questo wimax
        anche da noi. Io conto molto su questi nuovi
        imprenditori tipo Ricucci, gente giovane piena di
        idee......Ricucci chi?? (op. cit.)
        • Anonimo scrive:
          Re: E in Italia ?
          - Scritto da: Anonimo

          Ma vedrai che qualcuno lo porterà questo wimax

          anche da noi. Io conto molto su questi nuovi

          imprenditori tipo Ricucci, gente giovane piena
          di

          idee...

          ...Ricucci chi?? (op. cit.)Eccoti il dossier sul "furbetto del quartierino"http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/ricucci.html ;) .Ciao
Chiudi i commenti