Qualcomm Snapdragon 7150/6150 per la fascia media?

Tra i nuovi chipset in arrivo da Qualcomm sembrano esserci anche Snapdragon 7150 e Snapdragon 6150, entrambi destinati alla fascia media del mercato.

Non solo S675: Qualcomm sembra in procinto di presentare altri due chipset destinati alla fascia media del mercato mobile, che andranno ad affiancare quel S8150 invece indirizzato ai flagship. Si tratta di Snapdragon 7150 e Snapdragon 6150, successori rispettivamente delle unità oggi presenti nelle linee 700 e 600 integrate negli smartphone.

Qualcomm Snapdragon 7150 e 6150

Il rebrand nasce dalla volontà di differenziare in modo chiaro le componenti progettate per l’universo mobile da quelle che invece troveremo installate all’interno dei laptop (come nel caso del S850). S7150 e S6150 saranno entrambi octa core, ma al momento non sono trapelate maggiori informazioni sulla CPU. Probabile in ogni caso l’integrazione dei più recenti core ARM come già visto nel S675 (Cortex-A76 e Cortex-A55). Da un profilo LinkedIn si apprende inoltre che almeno S6150 (quasi certamente destinato ai device più economici) potrebbe essere prodotto con processo a 11 nm.

Stando alle indiscrezioni riportate sulle pagine del portale WinFuture, al momento Qualcomm starebbe utilizzando due differenti piattaforme hardware per i test dei nuovi chip. La prima con display 18:9 e risoluzione QHD+ (2880×1440 pixel) per S7150 e l’altra con display 18:9 HD+ per S6150. Questo dovrebbe fornire una prima indicazione concreta di quali potrebbero essere le specifiche dei dispositivi che andranno ad equipaggiarli.

Qualcomm Snapdragon 7250

Un altro profilo Linkedin, questa volta appartenente a un membro del team Qualcomm operativo a Shanghai, fa riferimento anche a Snapdragon 7250. Ad oggi non sono disponibili informazioni affidabili sulla componente, che potrebbe comunque andare a posizionarsi a fianco del già citato 7150, sempre all’interno del segmento mobile.

Occhi puntati sulla presentazione del S8150 che dovrebbe andare in scena il prossimo mese, occasione perfetta per delineare la nuova strategia messa in campo dal chipmaker di San Diego, che tra le altre cose è al lavoro da diverso tempo con l’obiettivo di giocare un ruolo da protagonista nella nuova era della connettività ormai alle porte, spinta dall’avvento del 5G. Per capirne di più nelle scorse settimane abbiamo intervistato Rahul Patel (Senior Vice President and General Manager Connectivity & Networking), nella cornice del Broadband World Forum organizzato a Berlino.

Fonte: Android Authority

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti