Quali provider arginano i torrent?

Glasnost è un tool sviluppato dal Max Planck Institute: permette di testare la propria connessione e di individuare eventuali blocchi imposti dal proprio provider. Rilasciati i primi risultati del test

Roma – Chi erige degli argini ai flussi di bit che scorrono torrenziali in rete? Chi chiude le paratoie per far stagnare la sete degli utenti di contenuti scambiati sulle reti P2P? Sono uno strumento e uno studio del Max Planck Institute for Software Systems tedesco a tracciare una mappa dei provider che dirigono e regolano il fluire dei bit sulle proprie reti nel nome della qualità dei servizi, in barba alle garanzie offerte agli utenti e alla neutralità della rete.

Non blocca solo Comcast, non si limita il traffico solo nei momenti di picco: il tool Glasnost, letteralmente trasparenza , ha l’obiettivo di consentire ai netizen di operare una scelta consapevole, di affidarsi ad un provider che garantisca effettivamente quello che offre nel contratto.

La mappa dei blocchi

Per eseguire i test sulle reti si è fatto leva sulla collaborazione degli utenti, che tuttora possono vigilare sul comportamento del proprio provider. C’è un’applet Java a simulare uno scambio di dati attraverso il browser: vengono inviati dei flussi TCP prima e dopo che la trasmissione con protocollo BitTorrent è stata stabilita. I ricercatori hanno sviluppato degli strumenti per verificare come si comporti la rete con i pacchetti di dati ordinari e con quelli scambiati a mezzo P2P, discernendo tra i problemi di rete e i blocchi operati dal provider che, a mezzo reset packet, hanno l’obiettivo specifico di imbrigliare i dati scambiati a mezzo torrent.

Tutti i netizen sono invitati a partecipare: è possibile testare la propria connessione e tenere sotto controllo il proprio provider. Un test che in queste ore è preso d’assalto dai cittadini della rete: i server sono perennemente occupati, subissati dalle richieste degli utenti insospettiti dai risultati che l’Institute ha rilasciato.

Glasnost Sono dei risultati, quelli emersi dai test condotti tra marzo e la metà di maggio sui primi 8mila utenti coinvolti, che stanno scatenando polemiche: Comcast non è il solo provider statunitense a arginare e bloccare i flussi P2P. Anche Cox, che aveva in passato ammesso velatamente di partecipare alle pratiche di traffic shaping si dimostra un assiduo setacciatore del traffico.

Entrambi i fornitori di connettività selezionano gli usi che i propri utenti possono fare della rete : non è stato possibile rilevare eventuali rallentamenti del traffico, ma è stato possibile apprendere che i due provider hanno bloccato il traffico torrent in più della metà delle simulazioni . Sembrano non reggere le strategie difensive che i provider da sempre oppongono a critici e ad autorità: checché ne dicano gli ISP, benché tentino di giustificarsi assicurando che i blocchi vengono imposti solo nelle ore di punta, dal Max Planck hanno osservato come i blocchi si verifichino in maniera omogenea durante l’arco delle giornata .

Ma non ci sono solo gli States: il blocco dei flussi P2P sembra una pratica consolidata anche presso il provider StarHub di Singapore, ma non lo è altrettanto in Canada, i cui provider sono da tempo nell’occhio del ciclone per un eccessiva invasività nella vita online degli utenti.

Anche l’Italia è stata investita dal test: nessun provider sembra però bloccare alcunché. Quelli del Max Plank sono però dati ancora approssimativi , fanno affidamento su un campione non sufficiente per trarre delle conclusioni certe e non monitorano tutte le strategie che i provider potrebbero adottare per dirigere il traffico che scorre sulle proprie reti.

Ma nonostante i dati non siano esaustivi, nonostante i provider più filtranti abbiano tentato di schivare le critiche, le associazioni che si battono per la neutralità della rete si sono scagliate contro gli ISP smascherati da Glasnost. “Vogliono ergersi a gatekeeper della rete”, punta il dito Save The Internet ; “bloccano senza che ce ne sia bisogno” accusano da Public Knowledge ; “gli utenti non possono più fidarsi dei propri provider” commentano da FreePress .

Nel frattempo, dal Max Planck Institute si invitano gli utenti alla partecipazione, per affinare i risultati preliminari emersi dal test, per estrarre dettagli più precisi relativi al comportamento dei provider: il codice su cui si regge Glasnost è stato rilasciato affinché ciascuno possa tentare di migliorarlo e si raccomanda ai netizen di insistere con i test per tracciare una mappa più precisa dell’affidabilità di coloro che dispensano connettività e possono decidere della neutralità delle rete.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • tina abib scrive:
    codici..
    Ciao a tutti, mi servirebbero i 25 numeri di windows xp indows.. se qualcuno mi rispondesse mi farebbe un grande favore..ciaoooo
  • Cammello Turco scrive:
    Senza Sugar, XO e' solo un comune laptop
    certo che senza Sugar (l'insieme delle applicazioni educative) XO perde il punto di vista piu' importante, ovvero fornire uno strumento modellato sulle esigenze dei piu' piccoli... i bambini usano XO con Sugar per coltivare fantasia e pensiero critico secondo i dettami del costruzionismo.http://wiki.sugarlabs.org/go/Main_PageCon l'introduzione di XP possono arrivare ad apprendere gli strumenti da ufficio che MS ci piazzera' dentro, ovvero completamente decontestualizzati dalle loro esigenze.
    • a n o n i m o scrive:
      Re: Senza Sugar, XO e' solo un comune laptop
      - Scritto da: Cammello Turco
      certo che senza Sugar (l'insieme delle
      applicazioni educative) XO perde il punto di
      vista piu' importante, ovvero fornire uno
      strumento modellato sulle esigenze dei piu'
      piccoli... i bambini usano XO con Sugar per
      coltivare fantasia e pensiero critico secondo i
      dettami del
      costruzionismo.

      http://wiki.sugarlabs.org/go/Main_Page

      Con l'introduzione di XP possono arrivare ad
      apprendere gli strumenti da ufficio che MS ci
      piazzera' dentro, ovvero completamente
      decontestualizzati dalle loro
      esigenze.quoto in toto (qit).Tra l'altro, sugar|xos era pensato per una connettività a "celle di amici", l'implementazione di questo semplicissimo concetto già di per se rappresenta una sfida non superabile da parte di windo XP, mi viene già male a pensare come possa essere anche solo rappresentata decentemente, non immagino le schermate di configurazione!per non parlare di tutto il resto (tastiera polimulti linguaggio, ad esempio)...tr;dl: XO è fallito.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 maggio 2008 17.37-----------------------------------------------------------
      • Money X Nothing scrive:
        Re: Senza Sugar, XO e' solo un comune laptop
        Gia' e' una scelta curiosa, mi piacerebbe avere qualche link su cui approfondire del perche' sia maturata.In ogni caso, a voler essere molto buoni, si puo' dire che purche' ci sia possibilita' di scegliere tra l'uno e l'altro (e nella possibilita' ci mettiamo anche pari informazioni dei pregi e difetti dell'una e altra scelta) va tutto bene. Ovvio che la mia scelta e' Sugar senza dubbio.Occorre difendere sempre e comunque la diversita' di scelte tecnologiche, non farlo significa dare ragione a chi vede come un bene il monopolio di UNA soluzione, contrapporgli la speranza che il monopolio sia una diversa soluzione e' figlio della stessa logica assolutista e che fa della tecnica una religione e non una opportunita' per fini umani.
  • Enjoy with Us scrive:
    Che schifo!
    Ma come si fa a proporre su un pc a basso costo per informatizzare i paesi poveri l'uso di software closed!A parte il SO quasi regalato da microsoft (la obbligherei a livello antitrust a distribuirlo a chiunque ne faccia richiesta a 3 dollari, invece che agli attuali 150!), il resto del software che questi utenti utilizzeranno quale sarà?Software piratato (con MS e gli altri che fanno finta di non vedere, almeno per i primi anni) o software open?Veramente non capisco come Negroponte possa legare il suo nome ad un simile progetto!Esiste un SO open come Linux, meno avido di risorse, che è gratis e ha anche i sorgenti disponibili per eventuali ottimizzazioni, si tratta di informatizzare popolazioni che non hanno mai visto un PC e quindi non sono pregiudizialmente orientati verso un SO particolare, esiste una comunità di sviluppo Linux molto attiva e disponibile sicuramente molto interessata ad un pieno supporto dell'hardware in oggetto...e allora perchè rivolgersi a microsoft? perchè aumentare i costi del progetto? Fosse anche di soli 3 dollari!
  • ninjaverde scrive:
    Windows
    Installato windows per 3$... già si dice che occore più memoria?!Ho un Win2000 su di un portatile su cui gira anche Linux... ma ha solo 256 Mb di ram eppure va tutto bene...anche perchè non uso win in rete per ovvi motivi.Se prorio si voleva fare un SO economico perchè non lo si è ottimizzato per evitare queste esigenze di risorse?L'altro problema è: e i programmi? (Quelli li devono piratare? Visto che non hanno $$ ?).Poi dovranno anche aquistare antivirus ed altro?La cosa ci lascia un tantino perplessi ovviamente M$ avrà messo in conto anche queste cose ed ovviamente si chiuderà un occhio ;) o due sulla pirateria. :o Altrimenti Win senza una serie di programmi aggiuntivi serve a ben poco.
  • Nifft scrive:
    La MS ha paura...
    ...che a lungo termine si crei in Africa un'area informatica "diversa" ed "indipendente" da quella attuale dominante nei paesi industrializzati. Ed in prospettiva che si formi un serbatoio significativo di soluzioni aperte, modificando quindi la bilancia anche nei paesi più industruializzati.Per produrre software non occorre possedere grossi capitali (open source docet) è quindi ipotizzabile che i paesi in via di sviluppo possano diventare competitivi proprio sulla produzione di software, prima che su altre cose.Ma magari è solo un sogno utopistico, chissà.
    • trikketrakk e scrive:
      Re: La MS ha paura...
      sogna sogna linaro"questo e' l'anno di Linux"ahahaha
      • Nifft scrive:
        Re: La MS ha paura...
        - Scritto da: trikketrakk e
        sogna sogna linaro
        "questo e' l'anno di Linux"
        ahahahaRipeto quello che ho già osservato di fronte a certe esternazioni: No non capisco cosa veramente hanno in testa quelli che attaccano l'open source. Sono stati traumatizzati da bambini? E' un complesso di inferiorità? E' la sindrome di "Emilio Fede" che li ha colpiti? aggiungo solo:E' *molto* probabile un complesso di inferiorità.
      • Money X Nothing scrive:
        Re: La MS ha paura...
        Non e' l'anno di linux, non c'e' dubbio, per ancora moltissimo tempo MS restera' leader incontrastato, solo che linux (e in genere i sistemi alternativi a MS) fara' qualche, ben meritato, passetto avanti e grazie a questi passetti i fan di MS forse avranno il loro SO preferito a un costo minore o con caratteristiche migliori.Avere una MS che ha una posizione dominante e incontrastata non conviene a nessuno, soprattutto a chi MS lo adora, dal canto mio chi usa Linux se ne puo' anche fregare, il fatto e' che noi siamo buoni e tifiamo per chi usa sistemi MS e ci auguriamo che possano spendere meno e ottenere di piu', cosa ti urta in questo? Hai mai dovuto sborsare un centesimo perche' a qualcuno piace e sostiene Linux? Direi di no quindi chettefrega, ti scoccia la supponenza di certi linari? Hai ragione, anche a me ma non credo che la risposta sia la supponenza di certi fan MS.
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: La MS ha paura...
        Beh non so se sia l'anno di Linux, certo non è quello di M$:1. Fusioni saltate (vedi Yahoo)2. Vista che non vende (fonti microsoft, alla fine lo hanno ammesso anche loro!)3. Significativa erosione nel mercato dei SO ad opera di Linux e OSX.4. Erosione di mercato che continua nei Browser nonostante il lancio di IE 7.5. Rinvio del ritiro di XP a dopo il 2010, dopo che sarà disponibile il successore di Vista6. Numerosi tentativi di fidelizzare i produttori di hardware a XP/Vista anche a costo di fortissimi sconti sui prezzi di listino dei vari SO (addirittura solo 3$ per una licenza di XP!)
        • r p scrive:
          Re: La MS ha paura...
          - Scritto da: Enjoy with Us
          2. Vista che non vende (fonti microsoft, alla
          fine lo hanno ammesso anche
          loro!)Tutti tranne Abarai Renji!!! XDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDd
      • Nifft scrive:
        Re: La MS ha paura...
        - Scritto da: trikketrakk e
        sogna sogna linaro
        "questo e' l'anno di Linux"
        ahahaha Dimmi... dove ti fa male? Racconta tutto a papà...
    • ba1782 scrive:
      Re: La MS ha paura...
      MS sa benissimo che l'africa è un paese del terzo mondo e deve restare tale... È il mercato...
  • Docente informatic o scrive:
    Microsoft vuole fermare l'informatica.
    avete idea di quanti siano 3 dollari per una licenza Windows nei paesi poveri, troppi davvero troppi, è un semplice tentativo di fermare l'alfabetizzazione informatica dei paesi poveri, ma è un tentativo inutile e disperato, sarà sempre preferito Linux, per il semplice fatto, non costa nulla è più sicuro 0 virus, niente frammentazione del disco, più veloce, semplicemente migliore, se nei paese poveri devono iniziare a preoccuparsi dei virus, che affligano Windows, per loro sarà la fine.
    • Volontario scrive:
      Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
      Verissimo, ma credo che non riusciranno nel loro intento, usare Linux porta troppi vantaggi, tra cui quello di essere gratuito.
    • trikketrakk e scrive:
      Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
      si e ' Bill Gates che fa donazioni in Africa nonTorvalds ,e gates che caccia i soldi per i vacciniGet The Facts
      • Money X Nothing scrive:
        Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
        OK, avrei qui un bel programmino e' un ottimo editor, a dire il vero ce ne sono parecchi altri free che vanno altrettanto bene (qualcuno anche meglio) ma capisco che per te e' un problema, facciamo cosi' tu me lo paghi 500 euro in licenza e io ben 50 li dono a qualche associazione umanitaria. Dopotutto sono esattamente buono come Bill e mica come quella carogna di Torvalds che non ha voluto mettere il suo codice sotto licenza e per cui migliaia anzi milioni di persone lo usano senza spedere un euro quindi, quel barbone, anziche' essere milionario e dare una piccola percentuale dei suoi guadagni guadagna piu' o meno come un normale ingegnere informatico di alto livello.Vergonati Torvalds!!!
        • Money X Nothing scrive:
          Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
          PS Per i deboli di comprendonio stavo scherzando, il discorso e' che la beneficienza di Bill sa molto di pubblicita', un po' come i tizi nazionale cantanti. Gente che per un concerto guadagna facilmente 100.000 euro (e anche di piu'), in tutta la squadra se devolvessero l'incasso di un solo concerto (ben una giornata del loro lavoro) farebbero un incasso uguale a 10 anni di attività nazionale cantanti o anche di piu', solo che giocando a calcio si divertono, si mantengono in salute, si fanno pubblicita' e poi il concerto possono tranquillamente tenerlo a pagamento. In entrambe i casi i soldi dei biglietti sono sempre i nostri ...Quindi anziche' restituire le briciole di quel che si preleva non sarebbe meglio non prelevare per nulla o in misura meno rapace?
          • TdQ scrive:
            Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
            la cosa tristissima è che hai sentito, a ragione, la necessità di chiarire quello che hai esposto in modo ironico in precedenza.Tu ormai sai che purtroppo, e io la penso come te, i duri di comprendonio sono in netta maggioranza.Non ne usciremo vivi fino a quando c'è gente che gioisce quando la martellano sulle palle!ciao
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
            Mah, abbi fede, alla lunga le buone idee si fanno strada, puo' volerci un po' ma camminano. Del resto noto con un certo piacere che se si argomenta in maniera solida e intelligente i soliti sparaballe non replicano e si tengono alla larga. Quello che bisogna evitare in ogni modo comunque e' di scendere di tono in quanto, come ha detto qualcuno: "non discutere mai con un cretino, potrebbero non notare la diffrenza", che per me vuol dire che in genere ti trascina giu' e ti stimola ad essere sempre piu' triviale nei ragionamenti fino che gli vai al pari. Quindi per quanto mi concerne cerco di ragionare, capito che non ce n'e' lascio perdere e se replico ulteriormente e' solo perche' qualcuno che passa per il forum non si lasci ingannare da motivazioni inesistenti, quindi non mi rivolgo tanto al tizio ma ad altri per cui, forse, c'e' ancora speranza se hanno le info giuste.
    • CSOE scrive:
      Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.

      non costa nulla è più sicuro 0 virus, niente
      frammentazione del disco, più veloce,Effettivamente, in un software desktop, l'importante è la frammentazione del disco.
      • Money X Nothing scrive:
        Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
        Cosa sarebbe un software desktop? Un software che gira su un pc desktop (che fa riferimento al tipo di forma del case)? Un software che gira su un desktop inteso come interfaccia grafica del sistema operativo (ma anche gli strumenti di amministrazione di un server win allora girano sul desktop?) Un software applicativo che gira in modalita' grafica ma destinato ad un uso immediato di tipo SOHO?Non capisco bene.
      • Domokun scrive:
        Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
        Hai idea di cosa parli almeno?
      • Domokun scrive:
        Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
        CSOE ti rendi conto che nel tuo blog pro closed source, ci sono solo ed esclusivamente critiche all'open e niente a favore del closed???sei abbastanza patetico, non trovi?
    • patrestov scrive:
      Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
      - Scritto da: Docente informatic o
      avete idea di quanti siano 3 dollari per una
      licenza Windows nei paesi poveri, troppi davvero
      troppi, 1) Linux non è stato rimpiazzato da Windows. è stata semplicemente allargata la scelta degli OS disponibili pcon il prodotto. fin quando c'era solo Linux, OLPC ha venduto solo 600 mila esemplari, molti meno rispetto ai milioni preventivati.2 se 3+17 dollari (3 a Microsoft per la copia di Windows, 17 di upgrade hardware per accomodare il SO) sono per i paesi poveri una cifra esorbitante il progetto Win+OLPC fallirà miseramente, senza dover necessariamente gridare allo scandalo.P.S. OLPC+Sugar è già un flop. Non è riuscito minimamente a raggiungere i quantitativi preventivati all'inizio.
    • AMEN scrive:
      Re: Microsoft vuole fermare l'informatica.
      - Scritto da: Docente informatic oSi, vabbèSe questo si chiama fermarehttp://www.rz.rwth-aachen.de/go/id/scg/lang/en
  • Xav scrive:
    Ma.....
    1 Win XP non era un progetto chiuso? che MS non avrebbe più supportato ?2 Con 3 dollari forniranno anche antivirus, antispyware, office, photoshop ? ... altrimenti win xp nudo e crudo a chi serve ?3 Win XP è difficile da usare per un analfabeta informatico!
    • Nifft scrive:
      Re: Ma.....
      - Scritto da: Xav
      1 Win XP non era un progetto chiuso? che MS non
      avrebbe più supportato
      ?

      2 Con 3 dollari forniranno anche antivirus,
      antispyware, office, photoshop ? ... altrimenti
      win xp nudo e crudo a chi serve
      ?

      3 Win XP è difficile da usare per un analfabeta
      informatico!Penso che alla fine quello che risulterà sarà di nuovo lo sbocciare della pratica della "pirateria" per recuperare il sofware mancante...Tutto questo mi riempie di tristezza, quando penso alla possibilità esistente, attraverso l'uso di software open source, di affrancarsi completamente sia dalla pirateria sia dalle deformazioni del mercato.
      • Davide Caminati scrive:
        Re: Ma.....
        - Scritto da: Nifft
        - Scritto da: Xav

        1 Win XP non era un progetto chiuso? che MS non

        avrebbe più supportato

        ?



        2 Con 3 dollari forniranno anche antivirus,

        antispyware, office, photoshop ? ... altrimenti

        win xp nudo e crudo a chi serve

        ?



        3 Win XP è difficile da usare per un analfabeta

        informatico!

        Penso che alla fine quello che risulterà sarà di
        nuovo lo sbocciare della pratica della
        "pirateria" per recuperare il sofware
        mancante...

        Tutto questo mi riempie di tristezza, quando
        penso alla possibilità esistente, attraverso
        l'uso di software open source, di affrancarsi
        completamente sia dalla pirateria sia dalle
        deformazioni del
        mercato.
  • lassaperde scrive:
    Sapete che il latte in polvere .......
    .. viene regalato alle mamme africane negli ospedali per allattare i neonati? Solo la prima scatola pero'. Il bambino dopo averlo provato non ne vuole piu' sapere di attaccarsi al capezzolo, e quindi le altre scatole bisogna comprarle ai prezzi di mercato. Eh, ne sanno una piu' del diavolo questi filantropi multinazionali....
    • ilmassi scrive:
      Re: Sapete che il latte in polvere .......
      questa mi sa proprio di cazzata...
      • documentars i scrive:
        Re: Sapete che il latte in polvere .......
        Ti do qualche link per farti un'opinione almeno motivata:http://www.attivissimo.net/antibufala/boicottaggio_nestle/boicottaggio_nestle.htmhttp://www.nigrizia.it/doc.asp?ID=6405
      • Reef scrive:
        Re: Sapete che il latte in polvere .......
        A me pare la classica politica di mercato..
        • Nifft scrive:
          Re: Sapete che il latte in polvere .......
          - Scritto da: Reef
          A me pare la classica politica di mercato..Anche a me pare la classica politica di mercato. Quelli della Nestlè non erano mica Hitler reincarnati. Ma questo mi spaventa ancora di più.
          • Reef scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            Spaventa pure a me.. siamo considerati animali da plasmare a cui spillare soldi..
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Sapete che il latte in polvere .......
      contenuto non disponibile
      • Homer S. scrive:
        Re: Sapete che il latte in polvere .......
        Già. Molto OT.Però è vero.E poi si ammalano perchè usano acqua non sterile mescolata col latte in polvere.Ma è lo stesso coi semi transgenici brevettati. Il primo lotto lo regalano. I contadini ignoranti sono tutti contenti ma poi il secondo anno quando si accorgono che i semi transgenici sono volutamente sterili e non posso ripiantarli, gli arriva il conto. E ridono meno.
      • Money X Nothing scrive:
        Re: Sapete che il latte in polvere .......
        Non credo, penso che voglia dire semplicemente questo, MS agevola l'uso dei suoi sistemi, poi se per caso i fortunati fruitori di informatica fanno strada e vanno a lavorare in realta' produttive terzomondiali cosa vorranno come SO?E' una tecnica consolidata che MS conosce bene, perche' far pagare poco le licenze EDU? E' semplicemente un investimento. Il valore dei sistemi MS e' che la gente li conosce non che siano piu' stabili, piu' efficienti, piu' veloci. Quando diventano "grandi" e cominciano a lavorare chiedono alle loro ditte quei sistemi.Quindi se uno sa leggere neanche tanto tra le righe, non e' per niente OT.Il fatto e' che con un sistema open source il costo di acquisto e' 0 ed effettivamente da un punto di vista didattico, dato che si puo' mettere le mani ovunque e' immensamente migliore. Comunque sta bene, vada anche con XP dato che sono per la liberta' e un altro SO permette una scelta in piu', ma allo stato mi sembra una scelta perdente (torno inoltre sul discorso che comunque le priorita' sono ben altre nei paesi del terzo mondo).
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Sapete che il latte in polvere .......
          contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            Mah, credo che uno possa dire quello che gli pare come gli pare, se poi e' una cosa intelligente fa la figura dell'intelligente, se dice una cosa cretina fa la figura del cretino.Per me quello che voleva dire e' stato subito chiaro e rende bene l'idea di gente che vuol passare per buona mentre in realta' pensa solo ai soldi.Peraltro il parallelo e' interessante, infatti il discorso del latte ci porta anche ad altro, ovvero il tipo non ha detto che non e' soprattutto un problema economico, ovvero che spillano soldi a dei poveracci ma soprattutto sanitario, il latte in polvere viene diluito con acqua, che scoperta dirai, il problema e' che l'acqua che hanno a disposizione fa schifo e ne muoiono tantissimi mentre il latte materno non costa ed e' molto piu' sano. Ti suggerisce niente nella lunga diatriba MS vs Linux????
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            Anche i sistemi MS costano e alle volte fanno male nel senso che non riescono ad avere prestazioni decenti su un certo hardware o hanno qualche buco di sicurezza di troppo. Quindi al danno di averli pagati la beffa di non ricevere un buon servizio.Quindi il parallelismo c'e' tutto, basta avere un minimo di capacita' logica. Per cui non e' per niente OT.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            Ops, scusami allora non sapevo delle tue condizioni, per quanto riguarda ogni ulteriore discussione con te desisto, tuttavia faccio un "avviso ai naviganti":gente, unaDuraLezione asserisce di non avere capacità logica, inutile perdere tempo con quello che dice perche' non c'e' un minimo di razionalita', solo incontinenza verbale. Possiamo spiacerci quanto vogliamo ma non sempre la natura e' giusta e da' a tutti il raziocinio necessario.Quindi qualunque cosa dica non date retta, non e' colpa sua.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            Gia', ma per parlare di qualcosa bisogna avere capacita' logica, se tu autodichiari che non ne hai io necessariamente devo avvisare i tuoi potenziali interlocutori che perdono tempo a leggere i tuoi interventi o a fare ragionamenti con te, con questo ultimo post devo desumere che hai ritrovato la strada della ragione? Se si' desidererei una risposta, logica e puntuale a quanto affermato, se no limitati pure all'eloquente:una dura lezioneIo e gli altri frequentatori del forum capiremo che non sei molto in te neanche adesso.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            Demaurofilos., scienza che studia le condizioni per cui il ragionamento risulta corretto | teoria del modo con cui da una o più asserzioni si passa correttamente a unaltra.Per cui la logica può tranquillamente servirsi dell'analogia (e di molti altri mezzi) per dimostrare che un ragionamento risulta corretto.Per i fan di winhttp://it.encarta.msn.com/encyclopedia_761565612/Analogia.htmlin logica, analogia è il nome di una forma di argomentazione induttiva (o, appunto, ragionamento per analogia) la quale asserisce che, se due o più entità sono simili in uno o più aspetti, è probabile che lo saranno anche negli altri aspetti ...Con il che i nostri eventuali lettori, da te avvertiti (e a cui mi rivolgo dato che per tua ammissione con te non ci sono speranze), sono confermati nel fatto che soffri solo di incontineza verbale sentenziatoria. Fatica inutile, bastava che ci dicessiuna dura lezionee avremmo capito.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            Nulla, ho gia' detto che ho una certa comprensione per il tuo stato. Agli eventuali lettori di questo thread segnalo solo che l'assunto del nostro illogico amico era che logica e analogia non avessero niente a che fare l'una con l'altra e che io ero un povero imbecille nella peggiore delle ipotesi e nella migliore un ignorante che non sa di cosa parla. Il tutto, lo rammento, partendo da un assunto iniziale che il discorso latte non era ot in quanto si prestava a una buona analogia alle licenze a 3 euro ...Con tanto di riferimenti io ho dimostrato il contrario, e con questo che effettivamente il nostro amico e' sincero quando dice che lui e' illogico. Ma da buon illogico aggiunge un lungo sproloquio che nulla ha a che fare con il tema principale, si discuteva di una sua affermazione precisa ovvero "la logica non ha nulla a che fare con l'analogia" e invece sembra proprio di si' ...Ma non si puo' pretendere, e' illogico dare risposte a domande che non si sono fatte, ed e' illogico parlare di logica matematica quando si discute se e' corretto affermare che logica e analogia non hanno a che fare (e non secondo me ma secondo precisi riferimenti e' il contrario), d'altra parte e' logico che sia cosi' se uno e' illogico, come del resto dichiara in uno sprazzo di serenita'.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......

            ancora 'sti presunti lettori vuopi ingraziarti
            (rotfl)
            Dato che il nostro amico e' illogico se io stessi discutendo con lui sarei un bello scemo ... Quindi cari lettori e' a voi che mi rivolgo, magari non avete seguito con attenzione e se non seguito potreste avere l'impressione che sa quello che sta dicendo.

            segnalo solo che

            l'assunto del nostro illogico amico era che

            logica e analogia non avessero niente a che fare

            no.
            L'assunto è che la tua analogia *NON E' LOGICA*.Purtroppo egli contesta quello che dice, ma d'altronde e' illogico ... Lui non io ha dichiarato testualmente che logica e analogia non hanno niente a che fare e ovviamente io, da logico, non potevo che rispondere a quello che diceva non a quello che immaginava ...
            Ma questo non ti sarà mai chiaro.
            Ripeto, leggiti qualcosa di Hofstadter che magari
            ti chiarisci le idee su cosa sia un'alaogia eDevo dare ragione al nostro amico, manco sapevo chi fosse, lo ringrazio del suggerimento, daro' un occhiata appena avro' finito di leggere i 4 libri che sto spiluccando in contemporanea (uno sul teorema dell'incompletezza, uno di Travaglio, uno di Orhan Nobel letteratura, uno che si intitola Big Lies e non metto in conto 10 - 20 tomi di saggistica informatica che affollano il mio tavolo) ma mi piacerebbe capire se intende padre o figlio ... Se fosse un logico pero' saprebbe che di teorie ce ne sono tante e le risposte non stanno mai in un unico libro, se potesse capire gli consiglierei di leggerne molti, di ambiti diversi e autori diversi.

            questo lo dici tu adesso: mi sa che sei un po'
            paranoico.
            Coda di paglia?
            "Leggiti qualcosa di Hofstadter prima di usare le parole a vanvera""Ora che ...(hai) scoperto che la logica e l'analogia sono due cose diverse ..... (pur non conoscendo i concetti su cui basavi le tue illazioni)"e poco sopra"... questo non ti sara' mai chiaro"Il nostro soggetto non solo e' illogico ha scarsa memoria, mi dice che uso le parole a vanvera, che non conosco i concetti su cui baso le mie "illazioni", e che a determinate cose non ci arrivo proprio. Pretende quindi che sia io a dire che in fondo mi da dell'imbecille o profondamente ingorante, non ha usato i termini testualmente ma chi legge sopra giudichi da se' ...

            Con tanto di riferimenti io ho dimostrato il

            contrario

            non hai dimostrato un *CAZZO*.
            l'analogià, ripeto, funziona solo nel mondo
            matematico.
            Vorrei far notare che quando la logica e' inesistente lo spazio per l'invettiva e' largo, dunque io ho mostrato una voce enciclopedica che dice che l'analogia in logica ecc. ecc. e secondo lui non ho dimostrato che l'analogia non ha a che fare con la logica, perche' e' di questo che stiamo discutendo, da cui io facevo discendere che il nostro amico (come afferma lui stesso) ha poca logica.
            1) prendi il mondo delle distro Linux
            2) prendi invece M$
            ecc. ecc.Su questo devo dargli ragione (piu' o meno, in quanto trucca un po' le carte, di solito gli orsi gli alveari li spolpano tranquillamente e quindi entrambe le analogie portano alla stessa conclusione), soggetto interessante, a voi segnalo tuttavia che io non ho mai detto che analogia e logica sono la stessa cosa, l'analogia puo' servire alla logica e il caso latte / SO a 3 euro mi sembrava una buona analogia, senza per questo essere una legge della fisica, qui non ci piove. Cogliere le analogie e' un indice di capacita' logica a mio parere (presente i giochini di intelligenza su cui si basano molti quiz di calcolo QI, ne fanno largo uso e la logica e' un indice di intelligenza). In fondo pero' il nostro sta replicando ad affermazioni che io non ho mai fatto, ovvero che analogia e logica sono la stessa cosa e che un analogia e' da sola sufficiente a rivelare nientedimenoche "La Verita'", il discorso e' che ... non c'e' logica.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            Su tutto quanto sopra, come vedi gentile lettore, sorvola non c'e' logica appunto ... Ma anche alla sua non logica c'e' un limite, difatti non trova altre risposte illogiche e preferisce lasciar perdere.

            Su questo devo dargli ragione

            eh.. ci sei arrivato.Si concentra infatti su un punto marginale e che ha un valore solo se inteso nell'insieme. Evita di dire e di commentare per esempio che io mai ho affermato che logica e analogia sono la stessa cosa (e peraltro a dire il vero non ho manco usato il termine esatto analogia, almeno nel primo post origine ma di "parallelismo", termine da un punto di vista della storia della filosofia assai piu' neutro).
            p.s.
            il teatrino di parlare di me in terza persone è
            quanto di più patetico abbia visto in questi
            forum.Non riesce a capire neanche il principio di coerenza di un costrutto logico, che di per se' e' elementare, se io affermo che lui e' illogico e mi metto a discutere con lui non posso essere altro che scemo (rammento un filosofo greco che parlava alle statue e qualcuno appunto gli chiedeva se avesse dato di matto, al che rispondeva che si allenava a non essere ascoltato/capito, un atteggiamento un po' estremo anche se e' un aneddoto divertente)... Per coerenza quindi non posso che parlare con voi per evitare che pensiate che il nostro amico sappia quel che dice, questo il mio unico scopo. Troppa la gente che sembra che sappia quel che dice solo perche' lo dice bene o con particolare convinzione, e' ora che impariamo tutti a difenderci e come estremo baluardo non ci resta che ... un po' di elmentare logica.
            Detto ciò plonk e rispondi pure al pubblico che
            si sarà rotto i coglinoi di leggere le tueAppunto, ulteriore dimostrazione, quando la logica latita lo spazio per l'invettiva fine a se' stessa e al turpiloquio aumenta, diffidate quindi da quelli che gridano, insultano, sorvolano su questioni e non argomentano compiutamente (e pretendono che le loro asserzioni siano valide di per se' senza uno straccio di riferimento bibliografico), o sono in mala fede (per secondi fini loro propri) o sono privi di elementari capacita' razionali.
          • dio scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            sara anche una dura lezione ma ne ha saltate parecchie
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            Se il nostro amico fosse logico capirebbe che non sono fessi per niente, non avendo raziocinio (e non potendo commentare razionalmente le sue affermazioni) risolve negando, senza uno straccio di elemento se non la propria visione distorta, intelligenza ai suoi interlocutori.Se fosse logico viceversa, capirebbe che i suoi argomenti sono deboli, ma non lo e' quindi non puo', non facciamocene cruccio non e' colpa sua.
          • supu brummer scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            credo che la tua voglia di non capire sia OT
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
      • Nifft scrive:
        Re: Sapete che il latte in polvere .......
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: lassaperde

        .. viene regalato alle mamme africane negli

        ospedali per allattare i neonati?

        sei spaventosamente OTNon tanto. L'unica differenza è che (per fortuna) un OS non fa parte dei beni primari per la sopravvivenza.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Sapete che il latte in polvere .......
          contenuto non disponibile
          • Nifft scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            - Scritto da: unaDuraLezione
            completamente.Non tanto. Assomiglia molto a quel tipo di politica commerciale per "inocularsi" in un potenziale mercato. Come ho già detto per fortuna qui si parla semplicemente di OS e non di beni di prima necessità quindi l'OT è in questo senso.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
        • Quello la scrive:
          Re: Sapete che il latte in polvere .......
          Visto il commento, dalle mie parti si direbbe che sei un "zoc". Cioè un ceppo di legno, il che sta ad indicare le tue capacità di ragionamento e astrazione. Il meccanismo è lo stesso. Far abbandonare l'alternativa valida per quella inefficiente/sbagliata/dannosa, puntando sull'ignoranza o sulla mancanza di alternative.Lo ha detto, per me era chiaro, forse doveva specificarlo meglio per gli utenti meno svegli.Saluti.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......


            Il meccanismo è lo stesso. Far abbandonare

            l'alternativa valida per quella

            inefficiente/sbagliata/dannosa, puntando

            sull'ignoranza o sulla mancanza di

            alternative.

            il fatto che XP sia
            inefficiente/sbagliata/dannosa è tutto da
            dimostrare e non ci riuscirai mai visto che non
            lo
            è.In termini assoluti hai ragione tu, in termini relativi ha ragione lui. XP puo' andare benone in piu' di un uso per vari motivi (il principale a dire il vero e' la pura abitudine e non altro). In questo caso pero':1) devo pagare 3 dollari che possono servire ad altro2) l'hw deve essere piu' massiccio e quindi costare di piu'= e' inefficiente, perche' se l'efficienza e' la rispondenza allo scopo con il minimo sforzo e qui efficiente e' che certe persone comincino a far uso di tecnologia con le sue possibilita', dato che mi costa di piu' e' appunto inefficiente e per cio' sbagliato, da cui si puo' anche inferire che se io spendo per qualcosa che potrei avere per meno che ricevo pure un danno.
          • Quello la scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            - Scritto da: Money X Nothing...and chicks for freeBel nickname :-)
          • Quello la scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Quello la

            Visto il commento, dalle mie parti si direbbe
            che

            sei un "zoc". Cioè un ceppo di legno, il che sta

            ad indicare le tue capacità di ragionamento e

            astrazione.

            una dura lezione.L'importante è che tu la abbia imparata.

            Il meccanismo è lo stesso. Far abbandonare

            l'alternativa valida per quella

            inefficiente/sbagliata/dannosa, puntando

            sull'ignoranza o sulla mancanza di

            alternative.

            il fatto che XP sia
            inefficiente/sbagliata/dannosa è tutto da
            dimostrare e non ci riuscirai mai visto che non
            lo è.Io ti ho spiegato cosa intendeva visto che sembravi non in grado di arrivarci. Poi può essere vero o meno, dimostrabile o meno, e puoi essere o meno d'accordo. Questo è quello che lui voleva esprimere. Nel caso particolare sono d'accordo, anche se in certi ambiti windows è obiettivamente migliore.

            Lo ha detto, per me era chiaro, forse doveva

            specificarlo meglio per gli utenti meno

            svegli.

            una dura lezione.L'importante è che tu la abbia imparata.Siamo tutti umani, non ti crucciare troppo per i tuoi errori, l'importante è saperne trarre la giusta lezione.Buona giornata.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
      • A reloaded scrive:
        Re: Sapete che il latte in polvere .......
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: lassaperde

        .. viene regalato alle mamme africane negli

        ospedali per allattare i neonati?

        sei spaventosamente OTa me non sembra:"regalare" la prima "dose" di latte in polvere (nestlé) ai neonati è esattamente come "regalare" M$ WinXP insieme a OLPC...lo schifo è esattamente lo stesso
    • lassaperde scrive:
      Re: Sapete che il latte in polvere .......
      Una durissima lezione :-) sul perche' non e' OT.Microsoft ti da' il sistema operativo a tre euro oggi solo per diffonderlo, poi dopo poco lo dichiara obsoleto e ti da' una fantastica alternativa (Windows Vista!!!) a trecento. Non sono filantropi. L'obiettivo unico e solo di una multinazionale e' quello di fare soldi. Non e' quello di fare del bene. L'obiettivo e' fare soldi. L'obiettivo e' fare soldi. Grazie a "documentars i" per i link.P.S. non so se lo devo rispiegare, ma l'obiettivo di una multinazionale e' quello di fare soldi: non c'e' UNA SOLA AZIONE di una multinazionale che non sia diretta verso il profitto.
      • Money X Nothing scrive:
        Re: Sapete che il latte in polvere .......
        Lapalissiano, altrimenti sarebbe la Croce Rossa. Qualcuno forse non ha chiara la cosa o e' un azionista si puo' provare a ragionare e a un certo punto bisogna arrendersi, citando la dottrina del circolo ermeneutico si puo' dire che si può capire solo quello che si e' in grado di comprendere (e che in una certa misura si sapeva gia', quindi l'imparare in fondo e' riconoscere, ma stiamo andando sul difficile).
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Sapete che il latte in polvere .......
        contenuto non disponibile
        • lassaperde scrive:
          Re: Sapete che il latte in polvere .......

          che non girerà mai su quell'hardware.E MENO MALE!!!!!Bene, visto che hai capito che non era OT ora provo a spiegarti anche il resto.Windows Vista era solo un esempio, magari sara' qualcos'altro, magari una nuovissima versione di XP (cioe' una minestra riscaldata), ma stai certo che qualunque cosa sia non costera' tre euro: i tre euro sono l'esca, tu abbocchi e zio Bill ti si pappa (sia chiaro: sto parlando in senso figurato!!! non ti mangia davvero!!! non e' OT!!! e' solo un modo per dire che poi sei costretto a comprare il suo sistema operativo piu' costoso!!!).
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Sapete che il latte in polvere .......
            Direi che il problema di Bill e' non perdere quote, uno dei valori dei sistemi MS (ed e' uno dei principali motivi per cui c'e' gente disposta a pagare per un SO pur avendo alternative piu' economiche) e' che sono ubiqui, mai sentito gente che dice si ho provato a passare a sistemi Linux (o magari semplicemente a openoffice formato win32) ma pero' quando mi spediscono dei file doc o io li spedisco non riesco ad aprirli (anche se ci sarebbero delle contromisure) o non sono esattamente identici (e questo e' gia' piu' difficile da risolvere), sono tornato a win. Io si', piu' di uno.Non solo, l'altro motivo e' che il vero valore di un SO e' il tempo che hai passato per capire come funziona, ora se quei "morti di fame" si abituano a qualcosa di diverso quando, se e come, avranno denaro useranno il SO che hanno imparato ad usare. MS ci sa fare da un punto di vista commerciale e rintuzza ogni attacco. Se Linux fa cosi' schifo perche' spendere milioni in campagne tipo "Get the facts", fanno la beneficienza ai pubblicitari, i sistemi open source e quelli che poi sono anche free se cominciano ad aprire falle fanno venir giu' con il tempo tutta la diga. Quindi c'e' un discreto odore di carita' pelosa, se poi non e' cosi' (ma a me sembra stia abbastanza in piedi come prospettazione), anche la carita' pelosa e' pubblicita', tanto che qualcuno dice: ma guarda che bravi danno via software praticamente agratis, vogliono bene all'umanita' ...
  • kattle87 scrive:
    Tra le ragioni x scegliere XP ne manca 1
    "la prospettiva di inoculare Windows XP [...] una prospettiva allettante per Microsoft, che in cambio pone sul piatto la propria struttura organizzativa, l'efficienza nella delivery nonché le comprovate capacità della propria diplomazia commerciale."Ragazzi, perchè non leggo la qualità del codice? E le performance anche su HW di bassa fascia? (newbie) Presto correte a correggere l'articolo! :p :p
  • gi no scrive:
    3 dollari quanti sono per gli africani?
    vorrei sapere quanto sono 3 dollari. Perchè magari va a finire che per loro sono come per noi 300$ e allora si che il valore simbolico si a farsi benedire...
    • ... scrive:
      Re: 3 dollari quanti sono per gli africani?
      Il progetto campa di donazioni. Non sono i bambini africani, ne tanto meno i loro genitori, a sborsare quei soldi.OLPC si fa donare 200 dollari per consegnare un laptop ad un bambino, 400 per consegnarne due.Siamo noi a donare, sono loro a ricevere. Quei tre dollari in più non vanno ad intaccare il prezzo di donazione finale ma il costo di produzione..
      • Davide Impegnato scrive:
        Re: 3 dollari quanti sono per gli africani?
        No, sono i governi a pagare. Sono i governi di quei paesi che acquistano i computer & il corredino.Tu fai riferimento forse all'iniziativa get1give1, ma è solo la punta di un iceberg.
        • ... scrive:
          Re: 3 dollari quanti sono per gli africani?
          Probabile ma l'articolo fa riferimento a OLPC, ossia One Laptop per Child:- http://www.laptopfoundation.org/en/participate/givemany.shtmlciao :)
  • Chitto scrive:
    Si fanno pure pagare?
    Ok 3 euro sono una cifra simbolica... ma visti i vantaggi pubblicitari e di diffusione di Windows che Microsoft ne ricava dovrebbe essere Microsoft a pagare Negroponte per inserire XP in XO, non il contrario.Ad ogni modo, sono deluso da questa svolta. Non fa certo bene a quei Paesi legarsi a Windows. Linux aveva e continua ad avere molto più senso... oltre al fatto che l'interfaccia XO era disegnata attorno al bambino e all'obiettivo didattico e di lavoro di gruppo del progetto, mentre vedo, almeno dalla foto, che XP continua ad essere XP, senza nessuna personalizzazione di sorta.Trovo che questo sia un grave colpo a tutto il progetto che potrebbe renderlo del tutto inutile e anzi, pericoloso per le società a cui è destinato.
    • Eugenio Odorifero scrive:
      Re: Si fanno pure pagare?
      Il fatto che mi preoccupa, più che altro, è quello che nei test il XO era congegnato non solo per essere uno strumento per i bambini, ma anche per essere uno strumento fondamentalmente inutile per i grandi. Con Windows Xp sarà la stessa cosa? Temo di no. E allora non sarà a beneficio dei bambini.
    • 0verture scrive:
      Re: Si fanno pure pagare?
      Non fa bene... il mondo linux per conquistare la massa deve avere/crearsi uno standard. Una base è necessaria e sugar sarebbe proprio questo, peccato che non meriti.
      • Chitto scrive:
        Re: Si fanno pure pagare?
        - Scritto da: 0verture
        Non fa bene... il mondo linux per conquistare la
        massa deve avere/crearsi uno standard. Una base è
        necessaria e sugar sarebbe proprio questo,
        peccato che non
        meriti.Ottima argomentazione, mi hai convinto.Per inciso... hai convinto anche Topo, il mio gatto.
  • CSOE scrive:
    Realtà contro ideologia 1 a 0
    L'ideologia si preoccupa solo della licenza, non del prodotto. Il risultato è SUGAR, un software brutto anche per i bambini di 4 anni. Questo non è un fallimento di Linux, questo è un ennesimo fallimento delle utopie open source. E adesso chi lo pagherà il conto ?_______________http://closedclub.wordpress.com/
    • fede scrive:
      Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
      lo stesso movimento open source che fa girare il tuo blog...
      • ahio scrive:
        Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
        - Scritto da: fede
        lo stesso movimento open source che fa girare il
        tuo
        blog...stupendo!!! non ci avevo mai fatto caso!!! il tipo critica di continuo l'open source e poi lo utilizza!!!ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! un genio!!!
        • ahio scrive:
          Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
          - Scritto da: ahio
          - Scritto da: fede

          lo stesso movimento open source che fa girare il

          tuo

          blog...

          stupendo!!! non ci avevo mai fatto caso!!! il
          tipo critica di continuo l'open source e poi lo
          utilizza!!!

          ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah!

          un genio!!!ho appena letto il suo post "informazione chiusa": la voce di chi di open source non sa assolutamente nulla!!! o vuole non saperne nulla per qualche strano motivo
          • krane scrive:
            Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
            - Scritto da: ahio
            - Scritto da: ahio

            - Scritto da: fede


            lo stesso movimento open source che fa girare
            il


            tuo


            blog...



            stupendo!!! non ci avevo mai fatto caso!!! il

            tipo critica di continuo l'open source e poi lo

            utilizza!!!



            ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah! ah!



            un genio!!!

            ho appena letto il suo post "informazione
            chiusa": la voce di chi di open source non sa
            assolutamente nulla!!! o vuole non saperne nulla
            per qualche strano motivoSi puo' notare infatti grazie a lui, che anche chi odia l'open non puo' fare a meno di constatarne la qualita' ed utilizzarlo: Get the facts !
          • CSOE scrive:
            Re: Realtà contro ideologia 1 a 0

            ho appena letto il suo post "informazione
            chiusa": la voce di chi di open source non sa
            assolutamente nulla!!! o vuole non saperne nulla
            per qualche strano motivoMa perchè siete tutti cosi saccenti e mi liquidate sempre dicendo che non so niente di open source ? Anche Larry McVoy non ne sa niente ? Leggi cosa ne pensa lui.E se invece ne sapessi più di te ?! Di cosa vuoi parlare ? Di licenze, di storia dell'IT, del movimento del free software, delle 4 liberatà o del perchè è stato inventato ?
          • krane scrive:
            Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
            - Scritto da: CSOE

            ho appena letto il suo post "informazione

            chiusa": la voce di chi di open source non sa

            assolutamente nulla!!! o vuole non saperne nulla

            per qualche strano motivo

            Ma perchè siete tutti cosi saccenti e mi
            liquidate sempre dicendo che non so niente di
            open source ? Anche Larry McVoy non ne sa niente
            ? Leggi cosa ne pensa
            lui.

            E se invece ne sapessi più di te ?! Di cosa vuoi
            parlare ? Di licenze, di storia dell'IT, del
            movimento del free software, delle 4 liberatà o
            del perchè è stato inventato ?L'importante e' che venga usato: e in questo tu sei un ottimo rappresentante.
          • ahio scrive:
            Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
            - Scritto da: CSOE

            ho appena letto il suo post "informazione

            chiusa": la voce di chi di open source non sa

            assolutamente nulla!!! o vuole non saperne nulla

            per qualche strano motivo

            Ma perchè siete tutti cosi saccenti e mi
            liquidate sempre dicendo che non so niente di
            open source ? Anche Larry McVoy non ne sa niente
            ? Leggi cosa ne pensa
            lui.

            E se invece ne sapessi più di te ?! Di cosa vuoi
            parlare ? Di licenze, di storia dell'IT, del
            movimento del free software, delle 4 liberatà o
            del perchè è stato inventato
            ?per esempio delle cose errate dell'articolo che ho letto: la favoletta dei costi nascosti, la favoletta della non innovazione, ecc.
    • marco scrive:
      Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
      sei veramente sorprendente.sei un megafono che strilla propaganda anti open source 24/7 e l'hai presa proprio quasi come una missione religiosa.qua l'unico talebano sei tu!ahah infatti se vuoi essere un pò coerente come dicono sopra la tua voce dovrebbe squillare da un server e da un software completamente closed.
      • CSOE scrive:
        Re: Realtà contro ideologia 1 a 0

        sei un megafono che strilla propaganda anti open
        source 24/7 e l'hai presa proprio quasi come una
        missione religiosa.E' uno sporco lavoro ma qualcuno deve pur farlo !
        qua l'unico talebano sei tu!
        server e da un software completamente closed.E perchè ? Farei come voi, scegliere un software in base alla licenza e non in base alla qualità. Allora si che sari un talebano !
    • Nifft scrive:
      Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
      - Scritto da: CSOE
      L'ideologia si preoccupa solo della licenza, non
      del prodotto. Il risultato è SUGAR, un software
      brutto anche per i bambini di 4 anni.


      Questo non è un fallimento di Linux, questo è un
      ennesimo fallimento delle utopie open source. E
      adesso chi lo pagherà il conto
      ?


      _______________

      http://closedclub.wordpress.com/http://closedclub.wordpress.com/ -
      ipocrisia contro realtà 10-0p.s. Io non capisco cosa veramente hanno in testa quelli che attaccano l'open source. Sono stati traumatizzati da bambini? E' un complesso di inferiorità? E' la sindrome di "Emilio Fede" che li ha colpiti?Cosa c'è da gioire se la M$ aumenta il suo monopolio attraverso pratiche commerciali subdole? Boh?
      • Money X Nothing scrive:
        Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
        E'' una bella domanda, mi vengono in mente i Promessi sposi dove a un certo punto si dice "gente di nessuno", ovvero che non ha nemmeno un padrone.Per qualcuno putroppo e' cosi', hanno bisogno del papa' e della mamma' che gli dicano cosa fare della loro vita ed essendo buoni a niente sono spesso capaci di tutto.
      • CSOE scrive:
        Re: Realtà contro ideologia 1 a 0

        Cosa c'è da gioire se la M$ aumenta il suo
        monopolio attraverso pratiche commerciali
        subdole?Per me MS può anche fallire.
      • 0verture scrive:
        Re: Realtà contro ideologia 1 a 0


        p.s. Io non capisco cosa veramente hanno in testa
        quelli che attaccano l'open source. Sono stati
        traumatizzati da bambini? E' un complesso di
        inferiorità? E' la sindrome di "Emilio Fede" che
        li ha
        colpiti?Penso si possa rigirare il discorso verso chi ce l'ha a morte contro closed source.
        • Nifft scrive:
          Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
          - Scritto da: 0verture



          p.s. Io non capisco cosa veramente hanno in
          testa

          quelli che attaccano l'open source. Sono stati

          traumatizzati da bambini? E' un complesso di

          inferiorità? E' la sindrome di "Emilio Fede" che

          li ha

          colpiti?

          Penso si possa rigirare il discorso verso chi ce
          l'ha a morte contro closed
          source.A chi fa male l'open source?
    • cappero scrive:
      Re: Realtà contro ideologia 1 a 0

      http://closedclub.wordpress.com/Certo che sei proprio un giullare.
    • A reloaded scrive:
      Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
      - Scritto da: CSOE
      L'ideologia si preoccupa solo della licenza, non
      del prodotto. Il risultato è SUGAR, un software
      brutto anche per i bambini di 4 anni.


      Questo non è un fallimento di Linux, questo è un
      ennesimo fallimento delle utopie open source. E
      adesso chi lo pagherà il conto
      ?fai solo pena
    • 0verture scrive:
      Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
      Sugar non è brutto, è solo la realizzazione di un progetto che s'è preoccupato di tutto (far produrre nuovi pc in Cina, far fare soldi a raffica a Negroponte che sotto sotto non è poi così dispiaciuto di non essere riuscito a contenere i costi, contribuire all'inquinamento, far andare in brodo di giuggiole schiere di fanatici) meno che di fornire ai diretti interessati qualcosa che possa realmente aprirgli le porte al resto del mondo.I computer educativi di Barbie e dei gormiti sarebbero costati meno ed avrebbero ottemperato meglio allo scopo, di questa zolletta...
      • CSOE scrive:
        Re: Realtà contro ideologia 1 a 0

        Sugar non è brutto, è solo la realizzazione di unSUGAR ? L'interfaccia grafica non è brutta ? http://www.laptop.org/it/laptop/interface/demo.shtmlNegroponte l'ha definito un blob amorfo non debuggabile, fai un po te.
      • Nifft scrive:
        Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
        - Scritto da: 0verture
        Sugar non è brutto, è solo la realizzazione di un
        progetto che s'è preoccupato di tutto (far
        produrre nuovi pc in Cina, far fare soldi a
        raffica a Negroponte che sotto sotto non è poi
        così dispiaciuto di non essere riuscito a
        contenere i costi, contribuire all'inquinamento,
        far andare in brodo di giuggiole schiere di
        fanatici) meno che di fornire ai diretti
        interessati qualcosa che possa realmente aprirgli
        le porte al resto del
        mondo.

        I computer educativi di Barbie e dei gormiti
        sarebbero costati meno ed avrebbero ottemperato
        meglio allo scopo, di questa
        zolletta...Tutta colpa dei comunisti... (Comunque complimenti per l'analisi)
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
      Invece XP con i suoi programmi closed a pagamento è fantastico!Francamente ad esempio l'utilizzo di Open Office unito a Linux, potrebbe risolvere gran parte delle necessità informatiche di base per cui è nato il progetto XO
    • Linux scrive:
      Re: Realtà contro ideologia 1 a 0
      Mai provato Ubuntu, vero?Io ho sia Vista che Ubuntu e Vista non lo uso più...troppa differenza! Con Vista senti che computer lavora sempre, ma cosa avrà da fare?
  • il signor rossi scrive:
    Che schifo...
    3 dollari... questi di microsoft fanno veramente schifo, pur di spillare soldi anche al sud del mondo gli regalano windows per farli abituare e poi quando tutti lo avranno col cavolo che glielo daranno più per tre dollari.Ricorda la politica della nestlè (e altri) con il latte artificiale in africa...Queste multinazionali fanno davvero schifo, non hanno il minimo pudore.Comunque adesso finalmente anche nei paesi in via di sviluppo potranno imparare a giocare al solitario e a chattare con msn...
    • Hermes73 scrive:
      Re: Che schifo...
      ti quoto in pieno e aggiungo che e' un offesa per chi quelle licenze le paga soldoni. ma dare un prodotto sotto costo non e' illegale tipo concorrenza sleale? l'avranno fatto figurare come beneficenza? l'untitrust non dice nulla ?
      • patrestov scrive:
        Re: Che schifo...
        - Scritto da: Hermes73
        ti quoto in pieno e aggiungo che e' un offesa per
        chi quelle licenze le paga soldoni. ma dare un
        prodotto sotto costo non e' illegale tipo
        concorrenza sleale? l'avranno fatto figurare come
        beneficenza? l'untitrust non dice nulla
        ?ma Linux non viene ceduto gratuitamente? l'antitrust non dice nulla?
    • Ponzio Pilato scrive:
      Re: Che schifo...
      Basterebbe ricordare che M$, insieme alla fondazione Rockefeller, fa parte di quella gigantesca cupola planetaria che sta ricattando il mondo intero (e, in particolare, i paesi poveri) attraverso i brevetti sulle sementi geneticamente modificate!L'aspetto ributtante è che si stanno buttando a pesce su tutte quelle schifosissime iniziative finalizzate a fare soldi a palate sulla pelle dei Paesi del Terzo Mondo!Questa è gente di merda allo stato puro!
      • nauseato scrive:
        Re: Che schifo...
        Ti quoto completamente, condivido tutto, e come da nick sono più nauseato di te. Tuttavia ti invito ad usare espressioni più ortodosse, non vorrei che argomentazioni di per se validissime venisero sminuite da una forma non alll'altezza.
        • marco scrive:
          Re: Che schifo...
          vi quoto tutti di questo topic.. ci pensavo pure io l'altro giorno alla somiglianza per certi aspetti a multinazionali come la nestlè.secondo me microsoft avrebbe addirittura pagato qualcosa per mettere xp sopra lungimirante di un futuro introito e informatizzare quella parte del pianeta con windows.bisogna smetterla di considerarli una multinazionale diversa dalle altre, anche loro sono senza scrupoli tanto come la sopracitata nestlè o le compagnie petrolifere in nigeria (leggete no logo della naomi klein che è abbastanza interessante).Che schifo.vendendole a 3 $ magari passano pure come benefattori."L'idea di fondo è quella di un computer, portatile, tecnologicamente non costoso (intorno ai 100 dollari), elettricamente non troppo oneroso, con una suite completa di programmi non proprietari, orientato alla connessione ed indirizzato principalmente alle nuove generazioni." da wikipediaevidentemente la faccenda è sfuggita di mano al sig. negroponte, sia per il prezzo che per il software.
        • Ponzio Pilato scrive:
          Re: Che schifo...
          In effetti, ho usato espressioni inopportune ma dettate dalla rabbia.Per completezza, ecco alcuni link utili:http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=7378974&p=1&tid=1134141e5b371c57f4ed999473661a5ddf9f4108d8769114987557ee5fdb6d38http://www.comedonchisciotte.net/modules.php?name=News&file=article&sid=1166
    • ... scrive:
      Re: Che schifo...
      Allora il progetto funziona così:Tu doni 200 dollari e loro consegnano un laptop XO ad un bambino in Africa. Ne paghi 400 e OLPC ne consegna due, e così via.. i bambini africani, così come i loro genitori, non pagano nulla!Esempio: se ho un costo di produzione di 70 e a questo aggiungo i 3 dollari di XP poi avrò un costo finale di produzione di 73. Se per spedirne uno me ne faccio mandare 200 fa la sottrazione e ottieni il ricavo. Che poi siano di più o di meno è un altro discorso. Il fatto però è che non sono i ragazzi africani a pagarseli, siamo noi, o meglio: chi decide di donare.Secondo me si tratta di speculazione. Se devo farmi 5km due volte al giorno per andare a prendere l'acqua e altri 7 per andare a scuola, cosa diavolo ci devo fare con un pc? Il problema è che li abbiamo sfruttati e quando l'uomo bianco ha lasciato le loro terre si è portato via anche il metodo di gestione delle infrastrutture che aveva creato. Gli manca una classe dirigente, gli manca gente capace di fare riparazioni, di avviare un'attività, di coltivare per produrre oltre un'economia di sussistenza. Hanno tanti di quei problemi che un pc non è proprio una soluzione.I polli non sono loro, i polli siamo noi che pensiamo di fare qualcosa di giusto donandogli un pc.OLPC ci guadagna, così come Microsoft, magari poco ma non è un'attività umanitaria. Di per sé non c'è nulla di male, ma non scandalizzatevi per quei tre dollari in più.
      • Money X Nothing scrive:
        Re: Che schifo...
        Effettivamente si tratta di capire quali sono le priorita', l'acqua, la nutrizione, le vaccinazioni oppure un pc????Non c'e' storia direi che le prime 3 sono fondamentali, quindi, se siete solidali e vi avanza qualche centinaio di euro forse meglio investirli in qualche onlus seria che si occupa di questi temi.Mettere come priorita' i pc a gente che ha ben altri problemi e' proprio roba da nerd all'ultimo stadio.Inoltre ci sarebbe pure una questioncina filosofica, ovvero, le tappe dello sviluppo si possono saltare? Intendo si puo' passare dall'eta' delle caverne al centro ricerche Nasa senza passare gli stadi intermedi? A occhio e' un bel boccone da digerire.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Che schifo...
          contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Che schifo...
            Direi che e' una reazione un po' troppo veemente e immeritata.Il discorso e' che in genere i bisogni sono infiniti e le risorse finite, quindi e' bene stabilire una gerarchia, non disperdere le energie e focalizzare gli sforzi. Se i problemi sono globali l'approccio deve essere globale, hai ragione, ma non tieni conto del discorso bisogni/risorse. Prendendo per buono il tuo esempio se hai 1000 euro e con quei 1000 euro puoi pagare un anno di terapia anticancro oppure un bellissimo e comodo letto per il degente che fai, paghi mezzo letto e mezza cura con il risultato di non avere nessuno dei due? Scegli il letto? Forse era meglio se ordinavi una lapide.Circa il discorso eta' delle caverne/era post industriale e' proprio perche' SO di quello che sto parlando che sono perplesso. Esempi? A un certo punto ci si e' accorti che nel terzo mondo lavoravano come secoli fa (presente che in certe parti bruciano il terreno per farne un campo e poi lo abbandonano dopo poco, certe culture non sanno nemmeno cosa e' l'aratro ...), qualche buon anima ha ben pensato di spedire dei bellissimi trattori, dopo un po' si rompevano e i pezzi di ricambio costavano e nessuno sapeva come ripararli. Qualcuno allora commentava che era meglio mandare zappe. Questo qualcuno erano i missionari sul posto, sono i primi a ritenere che non si possano saltare le tappe, peraltro il nostro modello di sviluppo e' sempre meno sostenibile anche da noi. Gli unici progetti che funzionano nel terzo mondo sono i microprogetti che partono dal basso e gestiti direttamente dai locali, sentendo le esigenze dei locali, quelli pensati in qualche bel convegno in localita' balneare in genere finiscono tutti male.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: Che schifo...
            contenuto non disponibile
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Che schifo...
            Non sto piangendo, sto solo dicendo la mia, e non sono un profeta quindi non pretendo che sia una verita' rivelata.Per me il mio discorso e' valido, per te servono anche pc e qualcuno fa bene a donarli, ok prendo atto, io mi limito solo a ricordare che se qualcuno ha del denaro a disposizione e si sente solidale consideri bene le priorita' da soddisfare, si informi, e poi faccia come ritiene meglio.Ti sembra cosi' orribile?
        • krane scrive:
          Re: Che schifo...
          - Scritto da: Money X Nothing
          Effettivamente si tratta di capire quali sono le
          priorita', l'acqua, la nutrizione, le
          vaccinazioni oppure un pc????
          Non c'e' storia direi che le prime 3 sono
          fondamentali, quindi, se siete solidali e vi
          avanza qualche centinaio di euro forse meglio
          investirli in qualche onlus seria che si occupa
          di questi
          temi.

          Mettere come priorita' i pc a gente che ha ben
          altri problemi e' proprio roba da nerd all'ultimo
          stadio.
          Inoltre ci sarebbe pure una questioncina
          filosofica, ovvero, le tappe dello sviluppo si
          possono saltare? Intendo si puo' passare
          dall'eta' delle caverne al centro ricerche Nasa
          senza passare gli stadi intermedi? A occhio e' un
          bel boccone da digerire.E ridarci allo schiavismo ???
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Che schifo...
            Spiacente ma non capisco, spiegati un po' meglio.
          • krane scrive:
            Re: Che schifo...
            - Scritto da: Money X Nothing
            Spiacente ma non capisco, spiegati un po' meglio.Tu sostenevi che :"Ci sarebbe pure una questioncina filosofica, ovvero, le tappe dello sviluppo si possono saltare? Intendo si puo' passare dall'eta' delle caverne al centro ricerche Nasa senza passare gli stadi intermedi? A occhio e' un bel boccone da digerire."Se la pensi in questo modo allora dovresti pensare che siano cosi' culturalmente inferiori che non sarebbe un problema utilizzarli come schiavi per i lavori di fatica che le macchine non fanno ancora, ovviamente in cambio di vitto e alloggio migliore di quello che hanno attualmente, quindi dovrebbero anche essere contenti e ringraziarci, nel frattempo gli diamo anche la possibilita' di assorbire la nostra cultura.L'alternativa e' trattarli da esseri umani e fornire loro gli strumenti e le conoscienze, poi stara' a loro imparare ad usarli ed eventualmente superarci
          • Money X Nothing scrive:
            Re: Che schifo...
            OK, chiaro. No, io non intendevo assolutamente dire questo. Ho riferito solo l'opinione di molti che operano sul campo, ovvero che tutti i tentativi di saltare le tappe sono stati fallimentari e che e' meglio andare avanti con una certa gradualita'.Loro non sono culturalmente inferiori, hanno una cultura diversa pero', questo si', inoltre e' indubbio lo siano materialmente, altrimenti non avrebbero bisogno di aiuto.Bisogna quindi chiedersi se la "Cultura" sia la nostra, oppure abbia piu' senso parlare di "Culture", dove non ce ne sono di inferiori o superiori ma diverse. Fargli digerire a tutti costi in un colpo le automobili, le televisioni, l'aperitivo, il cellulare, l'ipod, l'informatica ecc. ecc. questo si' forse e' razzismo culturale, nel senso che e' cultura solo la nostra occidentale che e' molto materiale. Lo decideranno loro se tutta questa roba la vogliono ma adesso direi che l'urgenza non sono i computer, a mio parere, ma che abbiano da mangiare, che possano vivere senza morire di malattie stupidissime e curabilissime, che imparino a leggere e scrivere (da molte parti manco hanno i quaderni e le matite) e noi ci preoccupiamo che abbiano i pc come priorita? Mi si potrebbe dire che tiro ad indovinare, probabilmente si'.Direi che un approccio risolutivo e rispettoso non sia tanto dire a loro: "voi avete bisogno di" ma piuttosto "che cosa vi serve?". Prima di spedire computer forse faremmo meglio a chiederglielo, o no?
  • Davide Impegnato scrive:
    Errore nell'articolo
    l'integrazione di XO in OLPC significhi che l'hardware già vada ritoccatodivental'integrazione di XP in OLPC significhi che l'hardware già vada ritoccato
  • Ebola scrive:
    Contaminato il progetto XO
    Da un VIRUS chiamato microsoft.E' la morte del progetto XO.
  • Gold Partner scrive:
    Opensoruce alla deriva
    Non solo Linux non riesce a scalfire il monopolio di Windows sui desktop ma ora sta pure perdendo i colpi nel suo core business .Cantinari siete fritti!(win)
    • Undertaker scrive:
      Re: Opensoruce alla deriva
      - Scritto da: Gold Partner
      Non solo Linux non riesce a scalfire il monopolio
      di Windows sui desktop ma ora sta pure perdendo i
      colpi nel suo core
      business .non solo microsoft sta facendo una figuraccia con il suo vista che nessuno vuole, ma se vuole vendere qualche licenza OEM nel settore dei portatili economici gli tocca tirare fuori il vecchio XP !É la prova che vista é una ciofeca e che alla microsoft sono presi dalla disperazione per permettere una manovra commerciale che lo dimostra.
      Cantinari siete fritti!i cantinari per eccellenza sono proprio gli utenti desktop.Perché non parliamo di utenze server, dove gli utenti non sono dei vegetali che comprano qualsiasi cagata OEM si ritrovano preinstallata ?
    • Hermes73 scrive:
      Re: Opensoruce alla deriva
      introducendo xp snaturano il progetto originale. hanno dovuto ritoccare la configurazione hardwaree di conseguenza il prezzo il finale a discapito degli intenti iniziali. un autogol per negroponte. sulla stessa linea anche l'EEE di asus. se i costi lievitano si rischia di perdere il grande pubblico che finora si era dimostrato molto interessato.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Opensoruce alla deriva
      Hai mai utilizzato open Office?ne esiste una versione X che addirittura puoi lanciare da una chiavetta USB, da qualsiasi computer, anche da quelli dove non hai i requisiti di amministratore.Per carità office va benissimo è sicuramente il punto di riferimento ecc... Ma Open Office funziona discretamente ein modo abbastanza simile a MS office e non costa nulla!Personalmente a casa ho installato MS Office e Win XP, ma sulla chiavetta ho tutti i prodotti X in modo da potermela sbrogliare su qualsiasi PC. Se domani non potessi più piratare i prodotti MS , ovviamente non li comprerei mai, mi rivolgerei al mondo open.Quante persone sarebbero disponibili secondo te a tirare fuori oltre 300 euro per la versione standard di Office quando open office è gratis? Certo finchè uno usa copie pirata non si pone il problema, ma se questo non fosse più possibile?Questo è ovviamente solo un esempio!
      • lroby scrive:
        Re: Opensoruce alla deriva
        - Scritto da: Enjoy with Us
        Quante persone sarebbero disponibili secondo te a
        tirare fuori oltre 300 euro per la versione
        standard di Office quando open office è gratis?
        Certo finchè uno usa copie pirata non si pone il
        problema, ma se questo non fosse più
        possibile?
        Questo è ovviamente solo un esempio!Io comprai Office2000 originale in a metà dell'anno 2000 e lo sto usando ancora adesso,preferendolo tranquillamente a TUTTE le successive versioni di MS OFFICE ed OpenOffice.i Software spesso non hanno scadenza e se sufficienti per il bisogno del suo utilizzatore,possono andare benissimo per molti anni.tra l'altro office2000 è compatibilissimo con Vista64..LROBY
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Opensoruce alla deriva
          e lo ricompreresti oggi di fronte ad una alternativa come OpenOffice che nel 2000 ancora non c'era?
        • anonimo scrive:
          Re: Opensoruce alla deriva
          - Scritto da: lroby
          - Scritto da: Enjoy with Us

          Quante persone sarebbero disponibili secondo te
          a

          tirare fuori oltre 300 euro per la versione

          standard di Office quando open office è gratis?

          Certo finchè uno usa copie pirata non si pone il

          problema, ma se questo non fosse più

          possibile?

          Questo è ovviamente solo un esempio!
          Io comprai Office2000 originale in a metà
          dell'anno 2000 e lo sto usando ancora
          adesso,preferendolo tranquillamente a TUTTE le
          successive versioni di MS OFFICE ed
          OpenOffice.
          i Software spesso non hanno scadenza e se
          sufficienti per il bisogno del suo
          utilizzatore,possono andare benissimo per molti
          anni.
          tra l'altro office2000 è compatibilissimo con
          Vista64..
          LROBYfunziona anche su vista? bene..sei così sicuro che funzionerà anche sul prossimo SO di MS?non ne sarei così sicuro se fossi in te dato che a MS hanno dimostrato più volte che come scelte di mercato ci sanno fare..
          • LROBY scrive:
            Re: Opensoruce alla deriva
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: lroby

            - Scritto da: Enjoy with Us


            Quante persone sarebbero disponibili secondo
            te

            a


            tirare fuori oltre 300 euro per la versione


            standard di Office quando open office è
            gratis?


            Certo finchè uno usa copie pirata non si pone
            il


            problema, ma se questo non fosse più


            possibile?


            Questo è ovviamente solo un esempio!

            Io comprai Office2000 originale in a metà

            dell'anno 2000 e lo sto usando ancora

            adesso,preferendolo tranquillamente a TUTTE le

            successive versioni di MS OFFICE ed

            OpenOffice.

            i Software spesso non hanno scadenza e se

            sufficienti per il bisogno del suo

            utilizzatore,possono andare benissimo per molti

            anni.

            tra l'altro office2000 è compatibilissimo con

            Vista64..

            LROBY

            funziona anche su vista? bene..
            sei così sicuro che funzionerà anche sul prossimo
            SO di
            MS?dopo 5 anni di XP , ho appena preso un pc con Vista64bit,credo che mi preoccupero' del prossimo s.o. ms tra diversi anni :D intanto uso Office2000
            non ne sarei così sicuro se fossi in te dato che
            a MS hanno dimostrato più volte che come scelte
            di mercato ci sanno
            fare..probabilmente funzionera' ancora ma non e' un problema che mi riguarda attualmenteLROBY
        • Joe Tornado scrive:
          Re: Opensoruce alla deriva
          Io ho usato Access 2.0 (1993, a 16 Bit) su Windows XP e andava perfettamente !
    • anonimo scrive:
      Re: Opensoruce alla deriva
      - Scritto da: Gold Partner
      Non solo Linux non riesce a scalfire il monopolio
      di Windows sui desktop ma ora sta pure perdendo i
      colpi nel suo core
      business .

      Cantinari siete fritti!

      (win)guarda sinceramente non me ne frga nulla a me basta che il pc non mi si blocchi ogni 3 per due (cioe non uso windows) perchè se no mi viene un esaurimento e al primo crash lo butto dalla finestra..poi se scrivi post a sproposito (anche perchè i dati non sono proprio come dici tu...) solo per far parlare la gente è un altro discorso....
      • lroby scrive:
        Re: Opensoruce alla deriva
        - Scritto da: anonimo
        guarda sinceramente non me ne frga nulla a me
        basta che il pc non mi si blocchi ogni 3 per due
        (cioe non uso windows) perchè se no mi viene un
        esaurimento e al primo crash lo butto dalla
        finestra..anche a me NON si blocca il mio s.o. Host, non sarà mica che sto usando un Linux senza saperlo? (anche se quando parte mi sembra in tutto e per tutto Vista64,boh)LROBY
    • Linux scrive:
      Re: Opensoruce alla deriva
      Mai provato Ubuntu, vero?Io ho sia Vista che Ubuntu e Vista non lo uso più...troppa differenza! Con Vista senti che computer lavora sempre, ma cosa avrà da fare?
      • lroby scrive:
        Re: Opensoruce alla deriva
        - Scritto da: Linux
        Mai provato Ubuntu, vero?
        Io ho sia Vista che Ubuntu e Vista non lo uso
        più...troppa differenza! Con Vista senti che
        computer lavora sempre, ma cosa avrà da
        fare?Anche io uso Ubuntu & Vista (anche se 64bit),ma ubuntu mi viaggia decisamente + veloce all'interno di VMWARE che non in maniera nativa..ah dimenticavo.. da me Vista rimane tranquillo.. esattamente come mi rimaneva tranquillo XP sul vecchio desktop.. sarà che magari sono stati ottimizzati??? O)(anonimo) @^(ghost)LROBY
Chiudi i commenti