Comcast: siamo fieri di filtrare il P2P

La net neutrality? Una fesseria. Il provider più filtrante d'America spiega le proprie ragioni all'Autorità TLC locale. A suo dire una rete senza filtri sarebbe un far west ingestibile

Roma – Comcast torna a colpire: il provider, attualmente sotto inchiesta da parte della Federal Communications Commission americana per una gestione apparentemente troppo “allegra” delle connessioni degli utenti-paganti e dei filtri anti-P2P, sostiene proprio davanti alla FCC la correttezza delle proprie scelte. Sì, filtriamo un certo tipo di traffico, ammettono da Comcast, ma ci limitiamo a rallentarlo a fin di bene e perché inevitabile.

Nella documentazione di 80 pagine fatta pervenire all’organizzazione governativa di controllo, il secondo ISP statunitense – che conta attualmente più di 13 milioni di sottoscrittori, al lordo dei pirati del file sharing che ancora non hanno disdetto il contratto – descrive in dettaglio le sue pratiche di gestione del traffico di rete, alla cui base c’è il tradizionale “mantra” con cui l’azienda ha sempre cercato di giustificarsi agli occhi dell’opinione pubblica, ovvero che una gestione differenziata dei vari tipi di dati è necessaria per non far ingolfare eccessivamente il network .

Il documento di Comcast arriva in risposta alle richieste formali depositate presso la FCC dall’organizzazione Free Press e da Vuze , la piattaforma di distribuzione digitale basata su BitTorrent messa in piedi dagli sviluppatori del client Azureus . Vuze, in particolare, sostiene di essere vittima del “razzismo bittologico” di Comcast, che abuserebbe del proprio ruolo comportandosi da traffic cop , privilegiando i propri servizi rispetto a quelli degli altri e quindi azzoppando la concorrenza in rete. In poche parole, facendo letteralmente e sistematicamente a pezzi la net neutrality .

Secondo la posizione di Comcast, invece, la presunta neutralità di rete è una cosa sostanzialmente priva di valore : “Mettendola in parole semplici, non c’è niente di neutrale in un network che non viene gestito a dovere”, si legge nella documentazione dell’ISP, che sottolinea come “una rete non gestita adeguatamente comporta semplicemente che gli utenti che fanno un uso sproporzionato delle risorse possono tagliare fuori gli altri”.

BitTorrent, il protocollo di rete più rivoluzionario degli ultimi anni usato e – a dire di Comcast – abusato per condividere ogni genere di contenuti e informazioni, viene ancora una volta chiamato in causa come la principale ragione delle pratiche di traffic shaping adottate dal provider. Nonostante questo, e nonostante rilievi indipendenti dicano l’esatto contrario, la società continua a sostenere che un vero e proprio blocco del traffico non c’è .

Comcast paragona la propria gestione del flusso di dati alle luci di controllo in funzione sulle rampe di accesso alle “freeway” americane durante gli orari di punta: “Uno non potrebbe sostenere che la macchina è bloccata o impedita nell’accesso all’autostrada, piuttosto essa è leggermente ritardata, poi autorizzata al passaggio quando è il suo turno, mentre il resto del traffico continua a muoversi quanto più speditamente possibile”.

E mentre le agenzie governative fanno le loro verifiche, qualcosa si muove sul fronte net neutrality anche nella politica sonnacchiosa e lobbizzata di Capitol Hill: il repubblicano Edward J. Markey, presidente del sottocomitato per Internet e le telecomunicazioni del Comitato della Camera su Energia e Commercio , dovrebbe aver presentato questo mercoledì una proposta di legge che stabilisca chiaramente la proibizione, per gli ISP poco rispettosi dei propri clienti come Comcast, di interferire in maniera irragionevole con il giusto diritto di accedere a tutti contenuti telematici attraverso le reti a banda larga.

“Il nostro obiettivo è di assicurarci che la prossima generazione di innovatori della Rete abbia le stesse opportunità, lo stesso libero accesso ai contenuti di Internet, ai suoi servizi e alle sue applicazioni che hanno permesso lo sviluppo di Yahoo!, Netscape e Google”, ha dichiarato Markey.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • daniela giannotta scrive:
    ebay paypal associazioni a deliquere
    ..EBAY+PAYPAL,DUE ASSOCIAZIONI A DELINQUERE DI STAMPO FINANZIARIO!!Lo so che è un sassolino in pieno oceano ma è ora che qualcuno si occupi di 2 ASSOCIAZIONI A DELINQUERE oserei dire anche di stampo MAFIOSO!SEQUESTRANO I NOSTRI SOLDI per motivi più assurdi giustificandola come "sicurezza" o "accertamenti fiscali" per ben 180 gg (6 MESI) guadagnando così oltre le cospicue commissioni anche milioni d'interessi che escono via da NOSTRO PAESE tutto ovviamente in nero! Basta digitare su google "Paypal + Ebay associazione a delinquere" per rendervi davvero conto di quel che succede in questo sXXXXX mondo!!
  • GIOVANNI PANUNZIO scrive:
    Gentili Capparelli e Montemagno,
    Le risposte di Ebay e Paypal alle critiche di Telefono Antiebay, Osservatorio di Telefono Antiplagio sulle compravendite telematiche, che presto avviera' una class action per gli abusi perpetrati nelle aste sul web e nelle relative transazioni finanziarie, sono non-risposte, nel miglior stile delle mail automatiche di Ebay e Paypal.Sarebbe sufficiente citare o leggere su internet le centinaia di esperienze negative degli ebayers, non con altri utenti, ma con Ebay e Paypal, per zittire i fantomatici vertici del sito di aste online.Sono utenti che pagano lautamente servizi di cui non si comprende la consistenza e non si percepisce l'esistenza. Sono contribuenti che versano le loro tariffe d'inserzione e provvigioni e le loro imposte in un fondo perduto, una piattaforma che e' un colabrodo, e a sostegno di organismi di Polizia che, anziche' lavorare per la nostra sicurezza, sono costrette a disperdere risorse umane ed economiche peroccuparsi dei problemi generati dalla non-sicurezza di Ebay e Paypal.I responsabili di Ebay e Paypal la smettano di menare il can per l'aia, la smettano di dire che e' tutto risolto, di vendere fumo, di parlare di ''task force'', chiamata cosi' perche' ''force'' pensa solo alle loro ''task''. La smettano di dire che non commentano le denunce e non guadagnano sulle truffe: e' evidente che non hanno argomenti.Ebay affitta o cede uno spazio in piattaforma a chi delinque, cosi' come il proprietario di un immobile affitta piu' o meno inconsapevolmente un appartamento a dei terroristi o un protettore cede la propria casa ad una prostituta. Paypal trattiene nei propri conti il denaro degli utenti per un numero di giorni ingiustificato,facendo maturare interessi. Per non parlare delle clausole vessatorie dei ''contratti'' e di altri soprusi, che pian pianino stanno venendo a galla, abbondantemente linkati su antiebay.net. Proprio quando avrebbero potuto e dovuto tacere, come spesso fanno con i loro iscritti, Ebay e Paypal hanno perso l'occasione di non parlare, di non lanciare un boomerang che e' tornato al mittente.Prof. Giovanni Panunzio Coord. naz. Telefono Antiplagio e Antiebaywww.antiplagio.org 338.8385999www.antiebay.net 333.9913277
    • class-actio n scrive:
      Re: Gentili Capparelli e Montemagno,
      le risposte di ebay italia s.r.l. sono ridicole ed offensive per tutti i loro utenti/datori di lavoro,stando zitti avrebbero fatto più bella figura, invece hanno preferito dire meno di niente....il vuoto assoluto.è vergognoso ed un oltraggio incivile apprendere l'ennesima loro replica fatta di nulla.e mi dispiace dirlo, sono loro, i loro non-metodi, la loro non-sicurezza, il loro non-dialogo, la loro non-sicurezza, il loro menefreghismo, il loro non-intervento, il loro MENELAVOLEMANI a renderli senza obra di dubbio RESPONSABILI direttamente di ogni illecito sulla piattaforma ebay italiana. gli strumenti ci sono...i dati di chi persevera nel delinquere anche...loro in mano hanno tutto e la gestione di tutto...se vogliono possono...dato che possono dovrebbero....gestire...non omettere....nascondere....ma hanno scelto di non fare nulla....e questo non ha scusanti....e non si cancella....ebay italia s.r.l. sei colpevole e sei complice ben pagata di ogni malfunzionamento, di ogni truffa,di ogni mancanza.qua non vedi...non senti....non parli....vedremo in tribunale....chi riderà per ultimo....
  • Andrea scrive:
    Non discutete con i troll
    Don't feed the troll!Ragazzi è inutile che vi mettiate a dibattere con un certo personaggio... Su, evitiamolo.
  • qwerty scrive:
    WWW.EBAYABUSE.IT
    questa è EBAY....http://www.ebayabuse.it/
    • Warped scrive:
      Re: WWW.EBAYABUSE.IT
      - Scritto da: qwerty
      questa è EBAY....

      http://www.ebayabuse.it/Quoto in pieno!ExTrEmE, fai un giro su quel sito e spiegalo a loro che eBay non ha colpe...
  • stefano scrive:
    le truffe informatiche
    http://incredibile.ebay.it/item.php?id=3317
    • qwerty scrive:
      Re: le truffe informatiche
      ottimo stefano....
    • ExTrEmE scrive:
      Re: le truffe informatiche
      Scommettiamo che non hanno usato un metodo di pagamento di quelli suggeriti?Ed allora gli sta bene se lo hanno preso nel didietro.E poi.. anzichè chiedere l'elemosina su ebay, perchè non sono andati dalla polpost o dai carabinieri a sporgere regolare denuncia per truffa?Se non lo hanno fatto sono solo diventati loro complici.
  • qwerty scrive:
    ASSOCIAZIONE....è un reato...
    è reato anche permettere che avvengano truffe non tutelando gli utenti PAGANTI ed onesti in nessun modo....si è associazione a delinquere....ed il loro scarico di responsabilità non li discolperà dall'essere complici ed al corrente di tutto questo....brava ebay italia...bel reato....
    • ExTrEmE scrive:
      Re: ASSOCIAZIONE....è un reato...
      puoi aprire anche 100 topic. Ma ricorda che quello che scrivi è tracciato..se qualcuno di ebay leggesse e ti volesse far girare le pa**e, non ci metterebbe molto a denunciare te per calunnia.Lo dico per te eh.. a me figurati cosa me ne importa..
      • qwerty scrive:
        Re: ASSOCIAZIONE....è un reato...
        allora vedremo a chi girano più le palle...inoltre....non accetto intimidazioni....comunque grazie....molto gentile....p.s: sono rimasti gli ultimi 10 account...chi li vuole??????
        • ExTrEmE scrive:
          Re: ASSOCIAZIONE....è un reato...

          allora vedremo a chi girano più le palle...
          inoltre....
          non accetto intimidazioni....
          comunque grazie....
          molto gentile....Puoi essere anche sarcastico ma stai pur certo che se ti vogliono far girare le pa**e.. è più facile per loro che per te.E ti ribadisco.. a me non me ne puo' fregar di meno. Non sono ne dipendente di ebay, ne un loro avvocato ne tantomeno un tuo familiare. Per quanto mi riguarda ti possono anche ingabbiare.Ti ho dato solo un suggerimento. Poi fai come credi.
          • qwerty scrive:
            Re: ASSOCIAZIONE....è un reato...
            allora anche se dalla parte del giusto...dobbiamo aver paura anche solo a muoverci o respirare...perchè davanti c'è il "pezzo grosso"....questa è l'italia che si arrennde....che trema....che sta zitta....che lancia il sasso e nasconde la mano....che si piega....che non vede...non sente....non parla....e subisce ogni ingiustizia...in silenzio....peccato....da oggi io urlo....e non mi piego....in attesa che il pezzo grosso parli....e non che faccia finta....come in questa "intervista"....ti ringrazzio ancora per la premura....saluti- Scritto da: ExTrEmE

            allora vedremo a chi girano più le palle...

            inoltre....

            non accetto intimidazioni....

            comunque grazie....

            molto gentile....

            Puoi essere anche sarcastico ma stai pur certo
            che se ti vogliono far girare le pa**e.. è più
            facile per loro che per
            te.
            E ti ribadisco.. a me non me ne puo' fregar di
            meno. Non sono ne dipendente di ebay, ne un loro
            avvocato ne tantomeno un tuo familiare. Per
            quanto mi riguarda ti possono anche
            ingabbiare.
            Ti ho dato solo un suggerimento. Poi fai come
            credi.
  • qwerty scrive:
    REGALO ACCOUNT EBAY FATEVI SOTTO
    se volete account chiedete pure....ve li regalo....grazie EBAY ITALIA S.R.L.sei un colabrodo....
    • ExTrEmE scrive:
      Re: REGALO ACCOUNT EBAY FATEVI SOTTO

      grazie EBAY ITALIA S.R.L.
      sei un colabrodo....Rircodati che fornire dati falsi ** è reato **.Come ti ho già scritto, se decidessero di perseguirti.. ti aspetterebbero tempi molto neri.E ti starebbe pure parecchio bene, imho.E' quello che dicevo in un altro post.La cultura dell'italiano medio.. la cultura del volerlo mettere nel culo al prossimo.E poi ci lamentiamo. Finchè esisterà gente così andrà sempre peggio.
      • qwerty scrive:
        Re: REGALO ACCOUNT EBAY FATEVI SOTTO
        benissimo....concordo...allora che blocchino le truffe....e chiudano gli account fraudolenti....e si impegnino a monitorare gli illeciti....assumano personale vero...con i soldi che incassano se lo potrebbero permettere eccome...invece a Milano sono 4 gatti...e si permettono ri rilasciare interviste più nulle che vuote....ma che si vergognino....ma come,riesco a farlo io di capire una truffa in 5 secondi e loro cosa fanno????nulla....nessuno viene perseguito....e allora che vada peggio....sempre peggio....che tocchino il fondo....e che chiuda baracca e burattini...io sono stato 4 anni alle regole....ebay italia non rispetta nessuna regola...se permetti....nel culo ebay è giusto che lo prenda....e che i truffati insorgano e citino in giudizio anche ebay in ogni denuncia....se la piattaforma è un colabrodo....e perchè è gestita malissimo...anzi, è non gestita....poi i disonesti ci saranno sempre....ma ora è far west....ed il loro managment spara ste inutili risposte....vomito....
        • ExTrEmE scrive:
          Re: REGALO ACCOUNT EBAY FATEVI SOTTO
          Domanda molto semplice:Perchè se non ti sta bene, continui ad usarlo?
          • qwerty scrive:
            Re: REGALO ACCOUNT EBAY FATEVI SOTTO
            ti sbagli...non uso...sfrutto....come fanno loro....le regole non le faccio io....magari ascoltassero...ma non acoltano nessuno....ascoltano solo il dio denaro...noi utenti non siamo nulla....siamo solo numeri e tornaconto...loro non guardano infaccia nessuno?io non guardo in faccia loro...ma se tutti facessimno così...in 48 ore ebay italia sarebbe costretta a cambiare le regole...io sono per regole rigide ed uguali per tutti...il cambiamento deve arrivare....arriverà quando si spezzeranno...io stò agevolando il processo...ne mio piccolo si intende...mi assoggetto alle loro regole...e come vedi...le uso...finchè se ne sbatteranno...il mio trattamento sarà il medesimo...pensa in 118 feedback quanti soldi ho versato nelle loro tasche?e così li hanno usati?ora....li uso io....e va tutto benissimo....- Scritto da: ExTrEmE
            Domanda molto semplice:

            Perchè se non ti sta bene, continui ad usarlo?
  • qwerty scrive:
    perchè censura PUNTOINFORMATICO?
    vedo che su PUNTOINFORMATICO vige la censura....il mio post su EBAY ITALIA S.R.L è stranamente sparito...non erano presneti offese ne nulla di volgare....eppure sparito...REDAZIONE SPIEGAZIONI O SILENZIO STAMPA?
    • Andrea scrive:
      Re: perchè censura PUNTOINFORMATICO?
      - Scritto da: qwerty
      vedo che su PUNTOINFORMATICO vige la censura....
      il mio post su EBAY ITALIA S.R.L è stranamente
      sparito...
      non erano presneti offese ne nulla di volgare....
      eppure sparito...

      REDAZIONE SPIEGAZIONI O SILENZIO STAMPA?Sì, in effetti è sparito anche il mio post in cui semplicemente invitavo a non dar da mangiare ai troll di questo thread... Mah...
  • qwerty scrive:
    buffoni....ridicoli....falsi....
    se tutti gli utenti che hanno subito una truffa grazie ad ebay e che hanno perseguito regolare denucia....implicando anche ebay italia....dato che uno sottoscrive e PAGA un servizio senza essere tutelato...tutela e sicurezza ZERO ricordiamolo....la CLASS ACTION è servita su un piatto d'argento....ebay italia può usare lo studio legale che vuole....è colpevole.....è colpevole anche di non pagare una lira all'erario.....e dovrebbe spiegarci come fà....inoltre il danno all'immagine sarebbe incacolabile....brava ebay italia s.r.l dall'indirizzo sbagliato...dalle sede fantasma....dall'assistenza automatica inutile....è sotto gli occhi di tutti che non tuteli nessuno...tuteli solo il tuo profitto....spostandolo prontamente all'estero.....una sola parola....CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!CLASS ACTION!
  • N3m3s1s scrive:
    SI si si.....
    Belle parole, degne di politico diplomatico. Tante bella prole, viviamo in un TRUMA SHOW. Stentiamo sempre le stesse novelle, le stesse belle cose, giri di parole ben architettati. Ma X FAVORE....ma se la metà delle inserzioni su EBAY è illecita, ad EBAY non gli conviene chiuderle, ti dice SEGNALALA! Se non la segnali ci guadana, altrimenti guadagna sulla commissione. Dovremmo oltre ad essere venditori, anche paladini delle inserzioni. Ovviamente senza niente di guadagnato ma soprattutto per salvaguardare le transizioni, dobbiamo stare attenti che vendiamo con PAYPAL, altrimenti con POSTEPAY si rischia di essere bannati, (però per loro non è un problema), dunque come si dice CORNuTI E MARZIATI...e se ne potrebbero aggiungere delle altre.........L'unica cosa positiva, sta di fatto che ho venduto il Mio PC a 750 euro, chiudendo l'asta, trattando privatamente. Ricarica Postepay, alla faccia di Ebay.
    • ExTrEmE scrive:
      Re: SI si si.....

      Belle parole, degne di politico diplomatico.
      Tante bella prole, viviamo in un TRUMA SHOW.Semmai Truman.. dal gioco di parole True-Man..
      FAVORE....ma se la metà delle inserzioni su EBAY
      è illecita, ad EBAY non gli conviene chiuderle,
      ti dice SEGNALALA! Se non la segnali ci guadana,
      altrimenti guadagna sulla commissione. Dovremmo
      oltre ad essere venditori, anche paladini delle
      inserzioni. Ovviamente senza niente di guadagnatoPer il solo ebay è impensabile riuscire a tenere sotto controllo tutte le inserzioni. Ci saranno sicuramente degli spider che riporteranno allo staff tutte le possibili segnalazioni illecite.. ma che immagino debbano comunque essere vagliate 'a mano' o quasi.E' ovvio che data la quantità immane di utenti, se ognuno segnalasse le inserzioni illecite che trova (e non ignorando, tipico comportamento omertoso all'italiana) ne guadagnerebbe l'intero sistema.Nulla di guadagnato? Se tutti dessero il proprio contributo segnalando cio' che non va, il guadagno ci sarebbe per tutti.
      ma soprattutto per salvaguardare le transizioni,
      dobbiamo stare attenti che vendiamo con PAYPAL,Non sei obbligato e vendere incassando con paypal. Puoi incassare con bonifico, con vaglia, con contrassegno..
      altrimenti con POSTEPAY si rischia di essere
      bannati, (però per loro non è un problema),E' giusto così. Non puoi usare postepay o altra prepagata come mezzo di incasso, perchè NON E' un metodo di incasso.. ma di pagamento. Puoi usarla quanto ti pare per pagare ma non per incassare. Percè non fornisce standard di sicurezza adatti all'incasso.Ebay mette a disposizione dei programmi di protezione per la tutela degli acquirenti. Programma che se ne va ai maiali se non si utlizza un metodo ti pagamento (compratore) o incasso (venditore) che garantisce determinati standard di sicurezza.
      dunque come si dice CORNuTI E MARZIATI...e se neSemmai cornuti e mazziati..Italiano, questo sconosciuto.
      potrebbero aggiungere delle altre.........L'unicaCi sono altri metodi di pagamento consentiti come ti ho detto.Ed in ogni caso non è solo la postepay.. parlano di postepay e prepagate in generale.
      cosa positiva, sta di fatto che ho venduto il Mio
      PC a 750 euro, chiudendo l'asta, trattando
      privatamente. Ricarica Postepay, alla faccia di
      Ebay.Se il tipo che ti ha preso il pc era furbo ti faceva passare la voglia della tua postepay per incassare.Ti faceva la ricarica, tu spedivi e poi lui bloccava la ricarica (si puo' fare). Lui prendava il pc e tu lo prendevi in c*lo.
      • pippo lacoca scrive:
        Re: SI si si.....
        Truma=gergale per masturbazione maschile. Secondo me era voluto :)
        • ExTrEmE scrive:
          Re: SI si si.....

          Truma=gergale per masturbazione maschile. Secondo
          me era voluto
          :)Dici?(newbie)Io penso di no.. a giudicare dal resto dell'italiano :p
      • Revol scrive:
        Re: SI si si.....


        cosa positiva, sta di fatto che ho venduto il
        Mio

        PC a 750 euro, chiudendo l'asta, trattando

        privatamente. Ricarica Postepay, alla faccia di

        Ebay.

        Se il tipo che ti ha preso il pc era furbo ti
        faceva passare la voglia della tua postepay per
        incassare.
        Ti faceva la ricarica, tu spedivi e poi lui
        bloccava la ricarica (si puo' fare). Lui prendava
        il pc e tu lo prendevi in
        c*lo.ok extreme abbiamop capito, sei un tipo brillanteE senz'altro sei anche furboHo un pc da vendere. Ti interessa? Accetto ricarica con poste pay
        • ExTrEmE scrive:
          Re: SI si si.....

          ok extreme abbiamop capito, sei un tipo brillante
          E senz'altro sei anche furboSono una persona che ti solito prima di dare fiato alla bocca ci pensa.
        • Abusivo scrive:
          Re: SI si si.....

          Ho un pc da vendere. Ti interessa? Accetto
          ricarica con poste payA me non interessa. Ho gia' pagato cosi' ed era un truffatore. E' stata la prima ed ultima volta.Ma se qualcun altro vuole farlo, liberissimo. Basta che poi non dia la colpa ad eBay o all'impiegato delle poste.
    • qwerty scrive:
      Re: SI si si.....
      quoto appieno....e premetto....sia chiaro....il mio vero account ha 118 fedback positivi 100%registrato regolarmente da 4 anni....ho segnalato decine di aste truffa ed ancora lo faccio...ma...si...c'è un grosso ma....alla faccia della loro sicurezza...uso i loro strumenti...apro un account qualsiasi...vendo il mio oggetto...con vetrina e tutti gli optional...pagamento NON usando paypal che è ladrocinio...spedisco l'oggetto...oggetto arrivato perfetto....il compratore mi rilascia feedback positivo....io ricambio sempre positivo....arriva la fattura ebay....tra inserzione e transazione sono 45 euro....ma faccio in tempo a vendere ancora....e vendo il secondo oggetto...fattura totale 110 euro....ovviamente non pago...evado come evadono loro...chiudo l'account...se no me lo chiudono loro....con mia grande gioia ovviamente...riapro un altro account....sono al 10 account....ma ne ho altri 20....pronti pronti....tutto perfetto!!!!!!grazie EBAY sei uno spasso...grazie per le tue ridicole regole....vi invito a non pagare un servizio che non esiste....con sicurezza ZERO....ma a sfruttarlo....usarlo....spremerlo...e poi buttarlo....senza fare male a nessuno...le regole sono queste....risposte automatiche inutili?i miei soldi spariti nel buco nero di paypal?tassi da usura per ogni inserzione?mi togli pure la possibilità di segnalare chi truffa?questo io darò....giorno dopo giorno....p.s:nel tempo che ho scritto il post ho aperto un altro account...- Scritto da: N3m3s1s
      Belle parole, degne di politico diplomatico.
      Tante bella prole, viviamo in un TRUMA SHOW.
      Stentiamo sempre le stesse novelle, le stesse
      belle cose, giri di parole ben architettati. Ma X
      FAVORE....ma se la metà delle inserzioni su EBAY
      è illecita, ad EBAY non gli conviene chiuderle,
      ti dice SEGNALALA! Se non la segnali ci guadana,
      altrimenti guadagna sulla commissione. Dovremmo
      oltre ad essere venditori, anche paladini delle
      inserzioni. Ovviamente senza niente di guadagnato
      ma soprattutto per salvaguardare le transizioni,
      dobbiamo stare attenti che vendiamo con PAYPAL,
      altrimenti con POSTEPAY si rischia di essere
      bannati, (però per loro non è un problema),
      dunque come si dice CORNuTI E MARZIATI...e se ne
      potrebbero aggiungere delle altre.........L'unica
      cosa positiva, sta di fatto che ho venduto il Mio
      PC a 750 euro, chiudendo l'asta, trattando
      privatamente. Ricarica Postepay, alla faccia di
      Ebay.
      • ExTrEmE scrive:
        Re: SI si si.....
        Ed il giorno che decideranno di andare a fondo.. se mai lo faranno.. ti faranno passare la voglia.
      • Abusivo scrive:
        Re: SI si si.....
        Tu si che sei un'intellettuale che combatte il sistema e un filantropo.Ed e' bello che te ne vanti pubblicamente.
        • qwerty scrive:
          Re: SI si si.....
          pubblicizzo il sietema ebay....perchè non si può fare un po di pubblicità?poi se è una provocazione....miraccomando....non coglietela....
  • Dubbioso scrive:
    e sui feedback? tutto sparito?
    la faccenda dei feedback è scomparsa nel nulla?
    • N3m3s1s scrive:
      Re: e sui feedback? tutto sparito?
      non possono sbilanciarsi...altrimenti vengono bacchettati dall'alto. E' un formula che i America è già in vigore...ma non conoscono la data di inizio in italia. Di sicuro ci faranno una bella sorpresa. :)
  • YellowT scrive:
    Quali alternative?
    Ebay è il sito di aste più frequentato, se si vuole vendere al meglio bisogna passare di la.Quali sono le reali alternative?
    • anonimo scrive:
      Re: Quali alternative?
      http://www.leone2000.net/?q=node/447
      • nyko scrive:
        Re: Quali alternative?
        - Scritto da: anonimo
        http://www.leone2000.net/?q=node/447io ho comprato e venduto su www.prezzishock.itstesso funzionamentopossibilità di usare qualsiasi sistema di pagamentounico neo : molta meno roba . meno venditori e meno clienti.
    • Homo Provocator scrive:
      Re: Quali alternative?
      http://www.secondamano.it- Scritto da: YellowT
      Ebay è il sito di aste più frequentato, se si
      vuole vendere al meglio bisogna passare di
      la.
      Quali sono le reali alternative?
    • Daniele scrive:
      Re: Quali alternative?
      http://www.neonisi.comCompletamente gratis e senza pubblicità, ma ancora in crescita.
    • Nico scrive:
      Re: Quali alternative?
      Tra i siti Minoridi aste che ci sono per la rete, quello in cui ho avuto i risultati migliori come vendite è Jmmy.it, infatti ho deciso di diventare loro utente beta test.Jmmy ha un'assistenza veloce e sempre disponibile 24 ore su 24, sia sul forum che per email. Aggiornano e migliorano di continuo il sito e con l'aiuto degli utenti beta test, hanno pure sviluppato un software per la gestione delle aste.Insomma se ce un sito di aste, che possa sperare di far concorrenza ad ebay, questo è Jmmy.it anche se di strada da fare ancora ne ha ancora molta...
  • DAVIDE DENEGRI scrive:
    eBay.it: una saga senza fine?
    Evidentemente i manager di Ebay Italia si ispirano al Signor Collodi ed al suo PINOCCHIO. Ho raccolto centinaia di documenti, interviste, affermazioni della società milanese: MAI una corrispondente alla verità!!Gentile Capparelli, le BARZELLETTE lasciatele ai professionisti: quelli delle RISATE.DAVIDE DENEGRIAttore in nove procedimenti giudiziari contro Ebay Italia SrL
    • Nome - X scrive:
      Re: eBay.it: una saga senza fine?
      I reati sono sotto gli occhi di tutti. Ma la Polizia postale continua a fare finta di nulla.Milioni di Euro dei contribuenti Italiani sperperati per "aggiustare" i danni causati dai nuovi delinquenti internauti, dalle negligenze di eBay e PayPal.Ma che razza d'Italia è questa?!Caro Denegri, ho letto delle sue vicende giudiziarie e l'intimazione-intimidazione di eBay con la richiesta di risarcimento di oltre 100.000,00 Euro!!Tutto quello da Lei denunciato è, purtroppo, perfettamente "reale".Tenga duro e vada avanti.Anche per evitare che eBay e PayPal, i danari, li richiedano anche a noi, e a chiunque provi a raccontare la verità.Marco Chiavegatto
  • ermessicano scrive:
    caso ebay
    ed ecco un nuovo malfunzioamnto di ebay e pay pal, prima penalizzano da un punto di vista ai venditori (vedi il caso feedback) e poi anche dal punto di vista dei pagamenti, non sarebbe meglio fare una politica piu seria e senza penalizzare nessuno?
  • Andrea scrive:
    Intervista totalmente prona...
    Si vabbè, però questi sono "comunicati stampa". Non si può lasciar rispondere i responsabili in questi termini.Qualcuno avrebbe dovuto chiedere loro qualcosa, incalzare almeno un minimo. La Capparelli dice che "applicano i massimi standard di sicurezza", e allora mi chiedo io se la possibilità di iscriversi ad eBay con false generalità in assenza di qualsivoglia controllo (cosa oggi consentita dalla piattaforma) è uno standard di sicurezza "massimo". E se lo è anche la possibilità di comprare-vendere feedback.
    • Andrea scrive:
      Re: Intervista totalmente prona...
      sono dei falsi schifosi, ho fatto CINQUANTA, e dico CINQUANTA segnalazioni di materiale copiato (dvd di anime, in particolare) che veniva venduto come "servizio di realizzazione di backup" e non ne hanno chiuse neanche la meta'io ho abbandonato ebay, tanto per quei 10 euro che tiri su...preferisco regalare la mia roba a sto punto.
      • Overture scrive:
        Re: Intervista totalmente prona...
        Adesso si sono evoluti in "servizio di backup" ? L'ultima volta che li ho denunciati io vendevano copertine e "regalavano il contenuto"... bah...
        • ExTrEmE scrive:
          Re: Intervista totalmente prona...

          Adesso si sono evoluti in "servizio di backup" ?
          L'ultima volta che li ho denunciati io vendevano
          copertine e "regalavano il contenuto"...
          bah...eeee vabbè.. come le cartoline che vengono vendute con in regalo biglietti per i concerti :PContrattualmente parlando possono farlo.. legalmente non potrebbero.
          • Overture scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Ecco legalmente non possono farlo quindi ebay è tenuta a far rispettare la legge.
          • YellowT scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Falso, La polizia è tenuta a far rispettare la legge, non ebay...Se vedi una rapina ti butti alla caccia dei rapinatori o tiri su il telefono?
          • CarCarlo scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            Se vedi una rapina ti butti alla caccia dei
            rapinatori o tiri su il
            telefono?Il problema è che eBay non solo non tira su il telefono ma non vede neanche la rapina perchè guarda da un'altra parte esattamente dalla parte da dove gli arriverà la percentuale sulla rapina.
          • Arigato scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            No, ma se sei testimone di un reato devi denunciare il fatto, altrimenti lo favorisci. E comunque intervenire su una rapina ti mette a rischio della vita, cancellare l'asta di un dvd no.In ogni caso ebay tramite il suo sito permette che vengano pubblicate inserzioni di materiale contraffatto. E non è un evento casuale, è sistemico. Ebay può sostenere quanto vuole di non essere responsabile di ciò che viene pubblicato sul suo sito ma questa è solo la sua posizione - al pari del guardarobiere o del parcheggiatore che "si solleva da ogni responsabilità ecc." per il tuo cappotto o la tua auto, ma di fatto ne ha la custodia con tutto ciò che ne consegue. E per quanto ne so non esiste nessuna norma che supporti questo tipo di posizione.Il problema per ebay è che per ogni cd/dvd/vhs illegale venduto all'asta, ebay ha un utile perchè ha addebitato le commissioni d'asta e di pagamento al venditore. Quindi ha, inconsapevolmente, di fatto favorito la vendita di materiale illegale e ci ha pure guadagnato sopra. Se il tracker pubblica un torrent di una copia di materiale protetto è in torto.Se ebay pubblica un annuncio per una copia di materiale protetto non è in torto.Meccanismo curioso... Ancora: se da privato cittadino acquisto tramite ebay ed in buona fede il lettore mp3 e poi quello si rivela essere rubato, io incorro nell'incauto acquisto e vado in gabbia, il venditore è un ricettatore e va in gabbia ed ebay che ci ha fatto incontrare è... assolutamente incolpevole. Il business perfetto.In ogni caso posso confermare una certa solerzia (poche ore) nel sospendere aste in cui si trovano link esterni ad ebay, un po' meno (pochi giorni) per rimuovere un dvd copiato. Magari è solo che l'ufficio che cancella le prime è più rapido... :)
          • Overture scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Probabilmente da qualche parte c'è una tariffa speciale per chi vuole mettere link esterni quindi è chiaro che se li infili senza pagare i mammasantissima devi essere punito.
          • Overture scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Ebay, prende i soldi per ogni inserzione e si prodiga fin troppo a far saltare quelle che non rispettano le sue regole (tipo la richiesta della postepay). come può fare quei controlli, può tenere d'occhio le inserzioni a rischio e deve collaborare con la polizia affinchè questa possa intervenire.Se un negoziante vende un oggetto che risulta rubato/falso ci finisce in mezzo, non vedo perchè la cosa non valga anche per ebay visto che prende una percentuale su quella vendita (non solo sull'inserzione in se).Se ebay volesse veramente uscire pulita da ogni implicazione legale non dovrebbe incassare alcuna percentuale sulla cifra di chiusura dell'asta
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            Se un negoziante vende un oggetto che risulta
            rubato/falso ci finisce in mezzo, non vedo perchè
            la cosa non valga anche per ebay visto che prende
            una percentuale su quella vendita (non solo
            sull'inserzione in
            se).Semplicemente perchè ebay non vende nulla.Ebay fornisce la piattaforma. E' il singolo venditore che è responsabile di cio' che vende.Sarebbe come se tu affittassi un locale commerciale e poi all'interno venissero venduti falsi.Sai una se*a tu proprietario cosa vendono li.Tu hai il locale (la piattaforma) che affitti (tariffe) ad un esercizio commericiale (venditore) non sei responsabile di cio' che vendono nel negozio.
            Se ebay volesse veramente uscire pulita da ogni
            implicazione legale non dovrebbe incassare alcuna
            percentuale sulla cifra di chiusura
            dell'astaE perchè mai? Il servizio lo ha offerto e lo ha fornito. Non vedo perchè non debba incassare il dovuto.Chi non ha rispettato le regole è il creatore dell'inserzione e non certo ebay.
          • Overture scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Il servizio offerto consiste nel fornire uno spazio per inserire un inserzione e niente più.Ebay deve farsi pagare solo per quello.Invece incassa soldi anche sul prezzo di chiusura dell'asta quindi diventa in parte responsabile di quello che viene venduto.
          • Revol scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            - Scritto da: ExTrEmE

            Se un negoziante vende un oggetto che risulta

            rubato/falso ci finisce in mezzo, non vedo
            perchè

            la cosa non valga anche per ebay visto che
            prende

            una percentuale su quella vendita (non solo

            sull'inserzione in

            se).

            Semplicemente perchè ebay non vende nulla.
            Ebay fornisce la piattaforma. E' il singolo
            venditore che è responsabile di cio' che
            vende.

            Sarebbe come se tu affittassi un locale
            commerciale e poi all'interno venissero venduti
            falsi.
            Sai una se*a tu proprietario cosa vendono li.
            Tu hai il locale (la piattaforma) che affitti
            (tariffe) ad un esercizio commericiale
            (venditore) non sei responsabile di cio' che
            vendono nel negozio.
            Si potrebbe però anche fare il paragone congli organizzatori di alcune fiere. Sono pochi, non c'è dubbio, ma quelli più seri cominciano a rifiutare di far partecipare aziende che in edizioni passate abbiano esposto materiale contraffatto. Essere il n.1 anche in serietà capisco che sia però costoso
          • CarCarlo scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            - Scritto da: ExTrEmE
            Sarebbe come se tu affittassi un locale
            commerciale e poi all'interno venissero venduti
            falsi.
            Sai una se*a tu proprietario cosa vendono li.
            Tu hai il locale (la piattaforma) che affitti
            (tariffe) ad un esercizio commericiale
            (venditore) non sei responsabile di cio' che
            vendono nel negozio.Già, ma se tu oltre all'affito (inserzione) ti prendi anche una percentuale sul totale dei falsi venduti, non mi pare che la tua coscienza sia immacolata.Se non sai una se*a di quello che vendono lì, non pretendi una percentuale su quello che si vende altrimenti è chiaro che trai un vantaggio dai falsi venduti oltre all'affito che ti spetta di diritto in quanto ci metti un sevizio.Se tu come proprietario affitti un appartamento ad una signora che non sai che fa la prostituta, non puoi pretendere oltre all'affitto anche una percentuale sulle marchette e dire che tu non fai reato di sfruttamento della prostituzione.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            il punto è che ebay vieta di vendre falsi, vieta questo e vieta quell'altro.Molte aste irregolari vengono chiuse. Molte passano inosservate.Se tutti segnalassero, se ne chiuderebbero di più.. solo che come già detto, in italia vige un comportamento naturalmente omertoso: se nonc i guadagno nulla non vedo nulla.Purtroppo la maggioranza ragiona così.. salvo poi lamentarsi quando le cose non vanno come dovrebbero.Ed allora.. esaminando bene la cosa: ha più colpa ebay, che contrattualmente vieta di fare determinate cose e provvede quando possibile ad eliminare le aste illegali.. oppure ha più colpa l'utente che vende cio' che non potrebbe vendere, con metodi di pagamento non consentiti, e che non segnala inserzioni illegali?Imho c'è da rifletterci un po' su.
          • Izio scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            - Scritto da: ExTrEmE
            il punto è che ebay vieta di vendre falsi, vieta
            questo e vieta
            quell'altro.

            Molte aste irregolari vengono chiuse. Molte
            passano
            inosservate.

            Se tutti segnalassero, se ne chiuderebbero di
            più.. solo che come già detto, in italia vige un
            comportamento naturalmente omertoso: se nonc i
            guadagno nulla non vedo
            nulla.Guarda, ognuno può pensarla come vuole, ma credo di non essere l'unico ad aver notato una grande solerzia nel chiudere aste che intaccano gli introiti eBay e un totale immobilismo nel permettere ad altri utenti di continuare a vendere prodotti illegali.Nella fattispecie, compro un videogioco usato credendolo originale, il tipo mi scrive: "ti invio il CD masterizzato subito dopo il pagamento", io ovviamente non pago e giro la email ad eBay segnalando una violazione delle regole d'inserzione... e non succede nulla. Il tipo continua a vendere software, evidentemente copiato, perché a eBay va benissimo finché può riscuotere le sue percentuali e passarla liscia.Questa è la MIA esperienza diretta e devo dire che mi ha lasciato un po' di amaro in bocca. Vedo del vero nelle parole di chi vede in eBay una specie di zona franca costruita negli interstizi tra una legge e l'altra, dove non c'è l'intenzione reale di disincentivare le pratiche illegali.Tu non sei d'accordo e in altre mail arrivi a dire che chi non usa PayPal si merita la fregatura, o addirittura diventa complice di chi gli ha tirato la fregatura.Bè, il mondo è bello perché è vario, no?
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            Nella fattispecie, compro un videogioco usato
            credendolo originale, il tipo mi scrive: "ti
            invio il CD masterizzato subito dopo il
            pagamento", io ovviamente non pago e giro la
            email ad eBay segnalando una violazione delle
            regole d'inserzione... e non succede nulla. IlQuesto probabilmente perchè la comunicazione non avviene attraverso ebay. Mi spiego.Se il venditore ti scrivesse attravero ebay, sui loro sistemi rimarrebbe traccia della sua comunicazione attestante l'illegalità della cosa.. e potrebbero prendere provveditmenti.Sicuramente nel tuo caso (ma in tutti gli altri casi analoghi) la comunicazione avviene con una normale email.. in questo caso ebay non ha alcuna traccia a cui far rifermimento.. e quindi ha solo la tua parola contro quella del venditore, non potendo così fare nulla (e il venditore furbetto lo sa bene).E' questo il motivo per cui ebay si raccomanda di comunicare con i venditori e gli acquirenti tramite il form.. cosa che sistematicamente in molti non fanno.
            tipo continua a vendere software, evidentemente
            copiato, perché a eBay va benissimo finché può
            riscuotere le sue percentuali e passarla
            liscia.che ci possano guadagnare comunque è fuori discussione. Ma che sia una cosa volontaria no. Anche perchè, come già fatto notare diventerebbero complici.Il motivo per cui le aste/venditori 'illegali' continuano ad operare l'ho scritto sopra.
            Tu non sei d'accordo e in altre mail arrivi a
            dire che chi non usa PayPal si merita la
            fregatura, o addirittura diventa complice di chi
            gli ha tirato la fregatura.No no attenzione. Io dico che chi usa metodi di pagamento e di incasso non sicuri pr più motivi si merita a fregatura.. è molto diverso.Se viene detto inlungo ed in largo che pagare qualcuno ricaricando una prepagata è un sistema insicuro e poi tu lo fai lo stesso.. se poi prendi la fregatura non devi andare a lamentarti di ebay (che ti aveva avvisato) ma solo prendertela con te stesso perchè te la sei cercata.
    • ExTrEmE scrive:
      Re: Intervista totalmente prona...

      Qualcuno avrebbe dovuto chiedere loro qualcosa,
      incalzare almeno un minimo. La Capparelli dice
      che "applicano i massimi standard di sicurezza",
      e allora mi chiedo io se la possibilità di
      iscriversi ad eBay con false generalità in
      assenza di qualsivoglia controllo (cosa oggi
      consentita dalla piattaforma) è uno standard diMa che stai a di'?si, ti puoi anche registrare come ACQUIRENTE con dati fasulli.. ma puoi solo comperare e quindi non puoi truffare nessuno (se i venditori usano sistemi di incasso 'regolari').Per diventare venditore devi fornire un nome e cognome veri con indirizzo postale al quale viene inviato un codice che poi devi riportare sul sito per poter vendere.Va da se che non puoi iscriverti come Pippo Pippi che abita in via delle rose 66.. perchè non ti arriverebbe il codice.
      • Overture scrive:
        Re: Intervista totalmente prona...
        Questo codice che intendi è quello delle poste per registrarsi sul loro sito no ?
        • ExTrEmE scrive:
          Re: Intervista totalmente prona...
          - Scritto da: Overture
          Questo codice che intendi è quello delle poste
          per registrarsi sul loro sito no
          ?No.Tu ti iscrivi ad ebay, in qualità di acquirente.Vuoi vendere.Ok.vai nell'apposita sezione e richiedi di diventare venditore.Ebay ti spedisce una lettera, con all'interno un codice, all'indirizzo che hai fornito.Ti arriva la lettera, vai sul tuo account, inserisci il codice che ti è stato fornito.Senza quel codice non puoi attivare l'account venditore. Va da se che se fornisci dati falsi non puoi ricevere il codice di verifica e quindi non puoi vendere.Semplice ma efficace.
          • Overture scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Dev'essere una cosa nuova perchè io posso vendere su ebay e quando mi sono registrato l'unico controllo che si sono presi la briga di fare è stato quello di succhiarmi un euro dalla postepay (per pagare loro stranamente non è insicura) per essere sicuri che pagassi poi avrei potuto registrarmi come topolino abitante a paperopoli.In ogni caso credo che dovrebbero fare ben altri tipi di controlli tipo farsi spedire una scansione della carta d'identità.Il semplice spedire un codice non serve a molto: uno potrebbe dare l'indirizzo di qualcun altro (ad esempio un anziano che non esce spesso) ed intercettare la busta, se dovesse anche spedire una fotocopia della carta d'identità la cosa diventerebbe già più difficile
          • Paolo scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Perchè non anche le impronte digitali dato che ci siamo??Mi sembra che qui andiamo ad esagerare
          • luca scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            credo che questa procedura venga fatta solo nel caso tu voglia avere un negozio o tu voglia diventare un venditore professionale e non privato
          • Overture scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Certo perchè loro si mettono a fare controlli seri a proposito... su ebay prima ancora dei truffatori e di quelli che masterizzano dvd è pieno di negozianti che evadono le tasse.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            Certo perchè loro si mettono a fare controlli
            seri a proposito... su ebay prima ancora dei
            truffatori e di quelli che masterizzano dvd è
            pieno di negozianti che evadono le
            tasse.Il che non è certo colpa di ebay. Se ci sono venditori che svolgono attività professionali evadendo le tasse è un problema che riguarda i venditori stessi.. non ebay.Ebay offre un servizio e chi ne usufruisce paga delle tariffe regolarmente fatturate. Il lavoro di ebay finisce li.
          • Francesco scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Beh i dati relativi alla tua carta postePay sono sicuramente validi e rintracciabili...Chiaramente puoi rubare una carta di credito e registrarti con quella ma non credo che tu conosca le procedure di ebay in caso, per esempio, di denuncia di smarrimeto/furto della carta con cui ti sei registrato.
          • Overture scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Si vabbè ma mettiti nei panni di uno che vuole truffare.La postepay si può fare presentando un documento falso (o facendolo sparire per qualche ora al legittimo proprietario) tanto alle poste non hanno un sistema di segnaletica (forse non lo possono neanche avere per la legge sulla privacy). Alla registrazione sul sito delle poste basta dare un indirizzo dove poter intercettare la busta (tanto non è una raccomandata, non c'è da firmare, viene imbucata e basta), poi si registra su ebay che non fa chissà quali controlli.Grazie alle nuove regole in poco tempo si fa un punteggio di feedback da paura poi un bel giorno comincia a vedere tv al plasma da 50 pollici e impianti bose che non consegnerà mai. Fa durare il tutto una quindicina di giorni e neanche poi sparisce nelle nebbie.Uno che si organizza così come lo fermi ?
          • BertZ scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            io personalmente ora guardo le date dei FeedBack...non mi fido molto di chi ha tanti feedback recenti solo recenti....
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            La postepay si può fare presentando un documento
            falso (o facendolo sparire per qualche ora al
            legittimo proprietario) tanto alle poste non
            hanno un sistema di segnaletica (forse non lo
            possono neanche avere per la legge sulla
            privacy).E qui già se ne va ai maiali la tua bella idea della scansione del documento.. giusto per confermare quello che ho scritto in altro reply.. ovvero che la scansione di un documento lascia il tempo che trova.
            Alla registrazione sul sito delle poste
            basta dare un indirizzo dove poter intercettare
            la busta (tanto non è una raccomandata, non c'è
            da firmare, viene imbucata e basta), poi siOk.. quindi per adesso hai ottenuto una carta intestata ad un nome falso. Così colgo l'occasione per farti notare che con cio' che hai scritto ti puoi spiegare anche perchè una prepagata non può essere usata per incassare soldi..
            registra su ebay che non fa chissà quali
            controlli.La registrazione su ebay la puoi fare con dati falsi. Ma non puoi vendere fintanto che non fornisci dati reali.. visto che ti devono mandare un codice da insierire poi su ebay, come ti ho già spiegato.Come dici? Usi il nome e l'indirizzo usato per la postepay?Ok.Mettiamo il caso che tu riesca ad fare tutto ed intercettare tutto senza essere sgamato.Sarebbe solo un'ulteriore conferma del perchè è insicuro accettare di pagare un oggetto ricaricando la postepay.E c'è da ribadire che uan traccia la lasci sempre.Ti colleghi da un PC.. che in rete è SEMPRE identificabile. Come dici? Ti colleghi da un iternet point? Ok.. peccato che chi ti fornisce un collegamento è tenuto a chiederti un documento di identità per registrare la tua attività. Tutto è possibile.. ma più analizzi e più diventa difficile, te ne accorgi?Ed inoltre la carta la registri su paypal e non su ebay, con le procedure che ti ho già scritto altrove.Stai facendo un caos enorme tra le due cose.
            Grazie alle nuove regole in poco tempo si fa un
            punteggio di feedback da paura poi un bel giorno
            comincia a vedere tv al plasma da 50 pollici e
            impianti bose che non consegnerà mai. Fa durareQuesto è l'unico vero problema che attualmente esiste.Se sei pero' un utente vispo, prima di fidarti del numerino del feedback in sé, vai a vedere con COSA sono stati fatti i feedback.. se con cartoline o con oggetti vari (solo roba di scarsissimo valore=alta probabilità di inculata)
            il tutto una quindicina di giorni e neanche poi
            sparisce nelle nebbie.Non è mai così facile sparire. Se il truffato lascia perdere per vergona di dire che è stato truffato è un conto.. se il truffato sporge denuncia.. vai tranquillo che nelle nebbie non sparisce.Se riesce a sparire non è perchè non è possibile rintracciarlo, ma solo che non se ha voglia.
          • Overture scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Non hai smontato molto anzi hai fatto l'esatto contrario. Più si rende complesso l'iter di controllo e più è difficile compiere qualcosa di illegale.
          • Abusivo scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Confesso che non ho letto tutto l'ultimo post di ExTrEmE, ma tutto il thread mi sembra ridicolo.eBay potrebbe anche richiedere la firma elettronica e un campione di sangue, ma ritengo che a tutto ci debba essere un limite.Vivo in UK e qui non hanno nemmeno la carta di identita', le procedure di riconoscimento mi sembrano alquanto primitive rispetto all'Italia, ma il concetto fondamentale e' che se TU imbrogli, sei tu il malfattore, non chi ha agito ragionevolmente ma non e' riuscito lo stesso ad impedirtelo.Preferisco un po' di rischio che avere un mercatino delle pulci perche' anche la maggior parte delle gente onesta e' scoraggiata dal vendere.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            eBay potrebbe anche richiedere la firma
            elettronica e un campione di sangue, ma ritengo
            che a tutto ci debba essere un
            limite.Concordo.
            Vivo in UK e qui non hanno nemmeno la carta di
            identita', le procedure di riconoscimento mi
            sembrano alquanto primitive rispetto all'Italia,
            ma il concetto fondamentale e' che se TU
            imbrogli, sei tu il malfattore, non chi ha agito
            ragionevolmente ma non e' riuscito lo stesso ad
            impedirtelo.Appunto. Ri-concordo.Possibile che in italia ci debba essere per forza la cultura del metterlo nel culo al prossimo ed oltretutto chi prova ad impedirtelo deve pure attaccato perchè non fa abbastanza?bha.. pessimismo & fastidio
            Preferisco un po' di rischio che avere un
            mercatino delle pulci perche' anche la maggior
            parte delle gente onesta e' scoraggiata dal
            vendere.Quoto, straquoto e riquoto.
          • Abusivo scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            Possibile che in italia ci debba essere per forza
            la cultura del metterlo nel culo al prossimo ed
            oltretutto chi prova ad impedirtelo deve pure
            attaccato perchè non fa abbastanza?Adesso vado OT, ma mi piace il concetto, e secondo me spiega perche' abbiamo 300 milioni di fantastiliardi di leggi.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            Dev'essere una cosa nuova perchè io posso vendereSi, nuova da almeno (come minimo) 4 anni.
            su ebay e quando mi sono registrato l'unico
            controllo che si sono presi la briga di fare è
            stato quello di succhiarmi un euro dalla postepayVolete tutti sentenziare su cose che manco avete capito voi stessi. Io proprio non riesco a non ridere, mi dispiace.L'euro di cui parli è relativo a PAYPAL non ad ebay. Quando colleghi una carta al conto paypal, viene generato un addebito di 1 sulla carta.. non per fregarti dei soldi (l'euro sarà poi stornato, quindi agli effetti non paghi nulla) ma per sicurezza!!!!- l'addebito genera un movimento sulla tua carta.. - tu vai a vedere la causale del movimento sull'estratto conto della carta- ci trovi un codice di 3 o 4 cifre (non ricordo)- prendi questo codice e lo inserisci dove richiesto in paypal.Si ha così la certezza che quella carta è davvero tua e valida. Come vedi proprio per la sicurezza.
            (per pagare loro stranamente non è insicura) perContinui a non afferrare il concetto. EBAY e PAYPAL non ti dicono che la PostePay è insicura per PAGARE.Le prepagate sono insicure per INCASSARE.Ve lo volete mettere in testa che è differente?
            essere sicuri che pagassi poi avrei potuto
            registrarmi come topolino abitante a
            paperopoli.La registrazione su ebay e su paypal sono SEPARATE.Tu hai fatto un mix delle due cose.Tu su ebay puoi registrarti per acquistare anche con "pippo pippi", ma così puoi solo comperare. Ma se metti un nome ed un indirizzo falsi, come pensi che ti arrivi cio' che comperi?Se vuoi vendere, allo stesso modo, devi aver inserito dati veri, altrimenti col ca**o che il tuo account diventa da venditore.
            In ogni caso credo che dovrebbero fare ben altri
            tipi di controlli tipo farsi spedire una
            scansione della carta
            d'identità.eh certo.. perchè fare una carta d'identità falsa è complicato con un programma di foto ritocco..MA LOL.Imho bisognerebbe riflettere un po' prima di scrivere..
            Il semplice spedire un codice non serve a molto:Lo dici tu.
            uno potrebbe dare l'indirizzo di qualcun altro
            (ad esempio un anziano che non esce spesso) ed
            intercettare la busta, se dovesse anche spedireSi, come no. Quindi poi intercettare anche tutte le spedizioni? E poi con le fatture? Come la mettiamo?Fatture intestate a nome di qualcun altro che poi..come pensi di pagare (visto che in caso contrario l'account viene sospeso)? Con la carta di credito intestata a te? o con un bonifico da un conto intestato a te? Pensi sia davvero così semplice? Illuso.
            una fotocopia della carta d'identità la cosa
            diventerebbe già più
            difficileSi si.. certo.. difficilissima.Davvero.. prima di criticare bisognerebbe ragionare un po'.. e sopratutto sapere di cosa si sta parlando.
          • Andrea scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Io su eBay sono venditore e ho un negozio, e non mi è stato richiesto alcun codice, mai e di nessun tipo.E come venditori ci si può iscrivere benissimo con tutti i dati falsi. Cosa che avviene spessissimo.Non raccontiamo sciocchezze, dai.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            E come venditori ci si può iscrivere benissimo
            con tutti i dati falsi. Cosa che avviene
            spessissimo.
            Non raccontiamo sciocchezze, dai.Piu sotto, in altro reply, ho messo il link alla scansione della lettera con il codice.
          • Izio scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            - Scritto da: ExTrEmE

            Dev'essere una cosa nuova perchè io posso
            vendere

            Si, nuova da almeno (come minimo) 4 anni.
            Se lo dici tu... io ho venduto (come venditore non professionale) senza aver mai ricevuto per posta alcun codice. E allora sicuro che sia come dici tu? Io ho solo venduto una mia scheda video dopo un upgrade, ma avrei potuto vendere qualsiasi altra cosa.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            Se lo dici tu... io ho venduto (come venditore
            non professionale) senza aver mai ricevuto per
            posta alcun codice. E allora sicuro che sia come
            dici tu? Io ho solo venduto una mia scheda video
            dopo un upgrade, ma avrei potuto vendere
            qualsiasi altra cosa.Se non lo hai ricevuto per posta queste sono le alternative:http://pages.ebay.it/help/sell/seller_account.htmlin ogni caso hai dovuto lasciare una traccia per vendere. Altrimenti non avresti venduto.
      • ermessicano scrive:
        Re: Intervista totalmente prona...
        caro ExTrEmE;sai che e possibile registrarsi con dei dati completamente falzi basta ottenere il codice fiscale di mario rossi (reperibile su internet) con indirizzo vie le mani dal naso a ebay non gli interessa nulla, basta che una volta che hai fatto la vendita ti fai pagare direttamente in contanti o tramite postepay (non intestati al vero venditore) ciao.
        • ExTrEmE scrive:
          Re: Intervista totalmente prona...

          caro ExTrEmE;
          sai che e possibile registrarsi con dei dati
          completamente falzi basta ottenere il codiceintanto sarebbe opportuno imparare l'italiano..
          fiscale di mario rossi (reperibile su internet)non c'è bisogno di scomodare interenet.. c'è un apposito algoritmo di calcolo dello stesso.
          con indirizzo vie le mani dal naso a ebay non gli
          interessa nulla, basta che una volta che hai
          fatto la vendita ti fai pagare direttamente in
          contanti o tramite postepay (non intestati al
          vero venditore)Questa è la dimostrazione palese che si vuol parlare senza conoscere le cose, e oltretutto senza nemmeno LEGGERE gli interventi prima di replicare.Ripeto:- Se ti registri con dati falsi, non puoi ricevere il codice inviato da ebay PER POSTA che è **necessario** per creare un account **venditore**- Se tu fornissi un indirizzo postale valido perchè riesci in qualche modo ad intercettare la posta, questa non è altro che un'ultriore conferma del fatto che effettuare ricariche postepay (o ti invio contanti in busta) come pagamento di un oggetto è una cosa insicura.. il che conferma appunto la tesi dell'insicurezza fatta da ebay che tutti contestate.Come vedi vi contraddite. Parlate giusto per dare aria alle corde vocali.Ma riuscite a mettere in moto il cervello prima di mettere quattro parole in corce?
        • Abusivo scrive:
          Re: Intervista totalmente prona...
          Se paghi un oggetto in contanti o tramite postepay ti meriti di essere truffato e secondo me sei anche complice.
          • Izio scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            - Scritto da: Abusivo
            Se paghi un oggetto in contanti o tramite
            postepay ti meriti di essere truffato e secondo
            me sei anche
            complice.Uhm, perché adesso i contanti e PostePay sono mezzi di pagamento vietati dalla legge? Prima di PayPal esisteva solo la mafia? Non riesco a capire se siate dipendenti di eBay o solo dei fanboy, boh.
          • Abusivo scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Mi sembrava semplice da capire, questa...Se uno paga con mezzi poco sicuri e poco tracciabili, poi non puo' venire qui a fare le pulci a eBay, che mi sembra ragionevolmente organizzato.E' come pagare in contanti il ricettatore all'angolo poi lamentarsi perche' la polizia non fa abbastana per i furti.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            Uhm, perché adesso i contanti e PostePay sono
            mezzi di pagamento vietati dalla legge? Prima di
            PayPal esisteva solo la mafia?I contanti sono un mezzo di pagamento, che pero' non puoi dimostrare in nessuno modo di avere dato a qualcuno.Postepay è un metodi ** DI PAGAMENTO ** che nessuno ti vieta di utilizzare PER PAGARE.Non puoi utulizzarlo **per incassare**: è questo che ebay vieta.Lo volete capire o no????
            Non riesco a capire se siate dipendenti di eBay o
            solo dei fanboy, boh.No, io sono dipendende di un gruppo bancario, per essere precisi.Semplicemente ragiono sulle cose prima di sparar sentenze.Voi che sentenziate così facilmente su postepay, prepagate ed ebay.. riuscite a capire che c'è uan differenza tra PAGAMENTO ed INCASSO ?
      • moe scrive:
        Re: Intervista totalmente prona...
        ma che stai a dì te!in italia è così... registrati su ebay a singapore e poi mi dici...
        • ExTrEmE scrive:
          Re: Intervista totalmente prona...

          ma che stai a dì te!
          in italia è così... registrati su ebay a
          singapore e poi mi
          dici...La piattaforma ebay è così in tutto il mondo.Ebay Italia, Ebay Uk, Ebay de e così via...Il sistema è il medesimo in tutto il mondo.Registrati pure a singapore. Ma se vuoi diventare venditore.. la procedura è comunque quella.
          • Andrea scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            Non è vero extreme. Non è assolutamente vero.Io sono iscritto come venditore, e non mi è mai stato richiesto o inviato alcun codice.Ci si può registrare come venditore con dati completamente falsi in qualunque momento.Non diffondere notizie false, perchè non giova a nessuno.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            Non è vero extreme. Non è assolutamente vero.
            Io sono iscritto come venditore, e non mi è mai
            stato richiesto o inviato alcun
            codice.
            Ci si può registrare come venditore con dati
            completamente falsi in qualunque
            momento.
            Non diffondere notizie false, perchè non giova a
            nessuno.Vuoi vedere la scansione della lettera con il codice?E' verissimo che viene spedito un codice da inserire per confermare.L'ho dovuto fare io, la mia ragazza (registrati come venditori, non professionali tra l'altro) e quanti altri conosco che sono registrati come venditori.Sei tu che ti sbagli e/o magari non ricordi.Per evitare che siano gli altri a diffondere le cose false, eccovi qui la scansione della lettera con il codice.. così mettiamo subito in chiaro chi sono i bugiardi.http://img180.imageshack.us/img180/8264/letteraebayry3.jpgé una bella JPG di 45 kb, censurata nei vari dati personali.Allora chi è il bugiardo?
          • Izio scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            - Scritto da: ExTrEmE
            Vuoi vedere la scansione della lettera con il
            codice?
            E' verissimo che viene spedito un codice da
            inserire per
            confermare.E io ti ribadisco che IO non ho ricevuto alcun codice e ho potuto vendere lo stesso. Ovviamente non posso fare una scansione della lettera che NON ho ricevuto, non ti pare?
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            E io ti ribadisco che IO non ho ricevuto alcun
            codice e ho potuto vendere lo stesso. Ovviamente
            non posso fare una scansione della lettera che
            NON ho ricevuto, non ti
            pare?Oltre al servizio postale ci sono altri due metodi a disposizione per il codice di conferma, che non ricordo se all'epoca della mia registrazioen già c'erano.In ogni caso PER FORZA deve esserci una verifica.http://pages.ebay.it/help/sell/seller_account.htmlVa da se che per vendere devi aver lasciato uan traccia. Ergo fornendo dati falsi non puoi. E anceh se ci riuscissi sei facilmente ritracciabile, volendo.Va meglio così?
          • Izio scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            - Scritto da: ExTrEmE
            Oltre al servizio postale ci sono altri due
            metodi a disposizione per il codice di conferma,
            che non ricordo se all'epoca della mia
            registrazioen già
            c'erano.
            In ogni caso PER FORZA deve esserci una verifica.
            Ah, questo ha senso! Ricordo di aver fatto una cosa del genere per attivare il mio account PayPal, il famoso euro che ti viene addebitato all'apertura del conto. Siccome ho iniziato a pagare con PayPal molto prima di vendere qualcosa, probabilmente non ho avuto bisogno di ulteriori conferme per registrarmi come venditore.Ok, allora hai ragione tu - ma non è colpa mia se finora hai parlato di lettere e sono arcisicuro di non averne ricevuta nessuna, no? :)
          • moe scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...
            non è assolutamente vero... in Italia è vero ma prova a registrarti su ebay singapore, l'hai fatto?fidati... cmq pure se non ti fidi dormirò lo stesso stanotte
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            non è assolutamente vero... in Italia è vero ma
            prova a registrarti su ebay singapore, l'hai
            fatto?
            fidati... cmq pure se non ti fidi dormirò lo
            stesso
            stanotteNo, nonmi sono registrato su singapore, ma per fortuna so leggere.. cosa che forse non sai fare tu, evidentemente.http://pages.ebay.com.sg/help/sell/seller_account.htmlCome puoi ben vedere è richiesta una verifica anche a singapore.soni d'oro.
          • ExTrEmE scrive:
            Re: Intervista totalmente prona...

            soni d'oro.Sogni d'oro.
      • Andrea scrive:
        Re: Intervista totalmente prona...
        Non puoi truffare come acquirente?Ma che stai a dire tu!Quelli che si creano gli account acquirente per rialzarsi le offerte tu come li chiami?
        • ExTrEmE scrive:
          Re: Intervista totalmente prona...

          Non puoi truffare come acquirente?
          Ma che stai a dire tu!
          Quelli che si creano gli account acquirente per
          rialzarsi le offerte tu come li
          chiami?E questo che cosa c'entra?Non si tratta di una truffa, semmai di un trucco scorretto (peraltro vietato dal regolamento, che puo' portare alla sospensione dell'account).. se a te non sta bene un prezzo non acquisti.. poi il venditore si puo' rialzare l'offerta quanto vuole con un altro account..
        • brusuillis scrive:
          Re: Intervista totalmente prona...
          Il che è comunque una "scorrettezza" da venditore..
    • qwerty scrive:
      Re: Intervista totalmente prona...
      ti quoto...sono dei buffoni....- Scritto da: Andrea
      Si vabbè, però questi sono "comunicati stampa".
      Non si può lasciar rispondere i responsabili in
      questi
      termini.
      Qualcuno avrebbe dovuto chiedere loro qualcosa,
      incalzare almeno un minimo. La Capparelli dice
      che "applicano i massimi standard di sicurezza",
      e allora mi chiedo io se la possibilità di
      iscriversi ad eBay con false generalità in
      assenza di qualsivoglia controllo (cosa oggi
      consentita dalla piattaforma) è uno standard di
      sicurezza "massimo". E se lo è anche la
      possibilità di comprare-vendere
      feedback.
Chiudi i commenti