Quando il 144 non paga le tasse

La Guardia di Finanza ha scoperto oltre cento evasori fiscali. Incassavano senza dichiararli i profitti ottenuti attraverso numerazioni telefoniche a valore aggiunto

Roma – 107 evasori totali, 39 milioni di euro di imponibile mai tassato , 9 milioni di euro di IVA evasa, rilievi in materia di IRAP per oltre 13 milioni di euro. Sono i numeri dell’operazione Phone Tree condotta dalle Fiamme Gialle mediante 117 controlli effettuati in tutta Italia.

Oggetto di indagine, le società legate a servizi erogati attraverso numerazioni telefoniche prefissate 144, 166, 892 e 899 , che dovrebbero prevedere una tariffa a sovrapprezzo come compenso per servizi di carattere sociale-informativo, di assistenza, di consulenza tecnico-professionale e di intrattenimento (astrologia, cartomanzia ecc): i cosiddetti gonfiabolletta .

Per gonfiabolletta si intendono tutti quegli espedienti – e, per estensione, chi li applica – utilizzati per guadagnare denaro alle spalle degli utenti di telefonia attraverso numerazioni telefoniche a tariffa elevata. Accanto a servizi legittimi, molto spesso alcuni numeri “a valore aggiunto” sono legati ad iniziative truffaldine . Contro questi ultimi si è impegnata la Guardia di Finanza, scovandone oltre 100.

Questa volta le vittime non sono (solo) i consumatori, visto che le aziende sono accusate anche di appropriazione indebita : la mega-inchiesta della Guardia di Finanza ha mostrato l’altra faccia del fenomeno dei servizi a valore aggiunto, facendo emergere guadagni sommersi di numerose società che non si preoccupavano neppure di denunciare i propri proventi all’Erario.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Colpa dei macellai scrive:
    E' tutta...
    Perché non utilizzano più i giornali per incartare le bistecche.I bagni ormai sono sempre dotati di carta igenica.A cosa altro possono servire i giornali?
  • robolo scrive:
    non falliranno mai i giornali
    avete mai provato a schiacciare una mosca col la tv ????
    • justin tamburlane scrive:
      Re: non falliranno mai i giornali
      e a foderare la gabbietta del canarino con il monitor del pc?
      • Cius scrive:
        Re: non falliranno mai i giornali
        Lo dicevo io che prima o poi...http://www.quiff.it/2007/02/15/33-il-new-york-times-solo-sul-web/
      • Bastard Inside scrive:
        Re: non falliranno mai i giornali
        - Scritto da: justin tamburlane
        e a foderare la gabbietta del canarino con il
        monitor del
        pc?Azz, ideona, circondare la gabbia del canarino con monitor che visualizzino immagini psichedeliche per vedere se va fuori di testa! (idea) O) :D
    • VE LO DICO IO scrive:
      Re: non falliranno mai i giornali
      ed a metterti un dito in bocca e l'altro nel cubo e poi ad invertire le posizioni?? (rotfl)
  • EpS1L0n scrive:
    In italia i giornali dovrebbero chiudere
    Se il NY si sta muovendo in questo senso allora in Italia tutti i giornali dovrebbero chiudere oggi stesso. La verità e che in Italia i giornali campano grazie al finanziamento pubblico perchè non hanno ne la capacità ne il coraggio di andare da soli. Nessuno se li fila. Aspettiamo tutti il V2 di Beppe Grillo!
    • Anonimo_Biz scrive:
      Re: In italia i giornali dovrebbero chiudere
      ma ci credi veramente in quello che hai scritto ? o era giusto per fare polemica ?ho lavorato per Corriere della Sera e Gazzetta dello Sport, come saprai la cosietà è una solo e ti assicuro che finanziamenti dallo stato ne ho visti pochini...magari sono io che sono diventato cieco...ahi, ho sbattuto contro una sedia, azz non avevo visto :)
      • Hamlet scrive:
        Re: In italia i giornali dovrebbero chiudere
        - Scritto da: Anonimo_Biz
        ma ci credi veramente in quello che hai scritto ?
        o era giusto per fare polemica
        ?
        ho lavorato per Corriere della Sera e Gazzetta
        dello Sport, come saprai la cosietà è una solo e
        ti assicuro che finanziamenti dallo stato ne ho
        visti
        pochini...
        magari sono io che sono diventato cieco...

        ahi, ho sbattuto contro una sedia, azz non avevo
        visto
        :)beh, ma pensai che portassero la valigia con i soldi in redazione?????ci sono dei finanziamenti per la carta, non lo sapevi?Hamlethttp://technosoc.blogspot.com/
  • Felipe Ramos scrive:
    C'è ancora la versione cartecea?
    Sinceramente pensavo che avevano abbandonato la versione cartacea alcuni mesi fa...
  • VE LO DICO IO scrive:
    Era ora...
    Almeno lì si inizia a risparmiare un po di carta evitando di abbattere alberi per un pezzo di carta dove vengono scritte, la maggior parte delle volte, boiate assurde.Qui una cosa del genere si vedrà tra 10-15 anni quando gli anziani di vecchio stampo abbandoneranno questo pianeta... spero solo che oltre a pubblicare notizie sul web, quando sarà, lo Stato eviti di finanziare ancora questi quotidiani... ad oggi sono soldi sprecati, domani risparmieremo soldi, alberi e carta riclata da poter utilizzare per qualcos'altro di veramente utile..
    • N.N. scrive:
      Re: Era ora...
      Quanto vorrei che lo stato smetesse di finanziare i quotidiani, ma questa sarà un'abitudine dura a morire dato che non esistono testate a grande diffusione che non appoggino, in modo almeno implicito, qualche forza politica.
  • Nilok scrive:
    Nessuno crede più ai giornalai
    Ave.E' da lungo tempo che le statistiche di vendita dei giornalai e degli "ascolti" dei mass media, sono in costante ed inarrestabile DISCESA.Siccome non sono in grado di capire che, raccontando balle, poi la gente non ti crede più, ecco che poi le vendite scendono.Non è una questione di carta o altro.E' una questione di essere dei luridi mercenari, pronti a raccontare che la propria madre fa le cose più nefande pur di intascarsi i loro sporchi danari.E' crisi di VERITA'!A presto.Nilok
    • James scrive:
      Re: Nessuno crede più ai giornalai
      - Scritto da: Nilok
      Ave.

      E' da lungo tempo che le statistiche di vendita
      dei giornalai e degli "ascolti" dei mass media,
      sono in costante ed inarrestabile
      DISCESA.

      Siccome non sono in grado di capire che,
      raccontando balle, poi la gente non ti crede più,
      ecco che poi le vendite
      scendono.

      Non è una questione di carta o altro.

      E' una questione di essere dei luridi mercenari,
      pronti a raccontare che la propria madre fa le
      cose più nefande pur di intascarsi i loro sporchi
      danari.

      E' crisi di VERITA'!

      A presto.
      NilokLa tua analisi fa acqua da tutte le parti. Leggono di meno le versioni cartacee, ma le versioni online degli stessi giornali sì e il numero di lettori è in forte crescita. Quindi non è che la gente si fida meno dei giornalisti:http://www.corriere.it/cronache/08_marzo_03/corriere_record_aba329b2-e8ea-11dc-9255-0003ba99c667.shtml
      • Nilok scrive:
        Re: Nessuno crede più ai giornalai
        Mi spiace ma GRATIS si legge qualsiasi baggianata....Per quanto riguarda il numero di visitatori unici, in crescita: non solo vorrei potre far verificare il dato da terzi (ovviamente super partes), ma so già che un "visitatore unico" è semplicemente un IP diverso...non significa che sia un "utente diverso". Infatti avendo un IP dinamico, teaoricamente, mi può essere assegnato un IP diverso ogni volta che mi collego; quindi basta che visito la stessa pagina dopo essermi scollegato e ricollegato ed ecco che MAGICAMENTE divento un altro "visitatore unico". Senza poi contare i softwares anonimizzatori o anche l'utilizzo (più o meno volontario) di proxy-servers.Insomma, se dici delle cose gratis e nessuno ti conosce, è probabile che nel tuo periodo iniziale, conoscerai un incremento di coloro che vogliono sentire ciò che dici. Può darsi però che dopo un altro periodo, la gente non voglia sentire cosa hai da dire NEMMENO GRATIS!Inoltre nella Home Page dei "giornali", vengono appositamente messi riferimenti ad informazioni di ogni genere, proprio perchè non si possa differenziare tra gli argomenti trattati e si possa così dire: abbiamo 11 milioni di lettori.Però di quegli 11 milioni 10 leggono SOLO il Gossip, ed il restante UNO legge lo Sport....ma NESSUNO legge la disinformazione che "loro" spacciano per notizie.Fare affermazioni GENERALIZZATE è la specialità dei "giornalai"...proprio per cercare di OCCULTARE i DATI VERI.A prestoNilok
        • golfball scrive:
          Re: Nessuno crede più ai giornalai
          c'hai la mania della VERITA' ? che cazzo datti una calmata...se cerchi davvero tutta questa verità vai a farti una laurea in matematica o in fisica ... tutta roba vera.!!!
          • stumpafoss scrive:
            Re: Nessuno crede più ai giornalai
            Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che: * sia in tema e contribuisca alla discussione in corso * non sia offensivo, calunnioso o diffamante
Chiudi i commenti