Quanto costa un conto corrente? Il migliore a zero spese

Quanto costa un conto corrente? Il migliore a zero spese

Conto corrente: quanto ci costi? Nell'ultimo anno, gli operatori "tradizionali" hanno subito aumenti. Ecco il migliore a canone zero.
Conto corrente: quanto ci costi? Nell'ultimo anno, gli operatori "tradizionali" hanno subito aumenti. Ecco il migliore a canone zero.

Tra i rincari del 2022 non ci sono soltanto bollette e benzina, ma anche servizi che utilizziamo nella quotidianità. Tra questi anche i conti correnti: secondo una rilevazione di Altroconsumo, infatti, tra febbraio e settembre si è evidenziata una crescita del costo complessivo di conti tradizionali pari al 7%. Nel “calderone” figurano tutte le spese che un cittadino deve affrontare, dal canone alla carta di debito, quella di credito, eventuale conto titoli, liquidazione di interessi, ma anche commissioni per bonifici e prelievi. Insomma: l’attenzione è alta, per non rischiare di ritrovarsi un riepilogo annuale parecchio salato.

Un’indagine di Banca d’Italia segnalava, nel 2019, una spesa media di gestione pari a poco più di 88 euro l’anno. I conti correnti online, a parità di servizi, costavano molto meno rispetto a quelli tradizionali: circa 21 euro. Una differenza di ben 67 euro. Il più recente rapporto, pubblicato a gennaio del 2022 e riferito ai dati di due anni prima, ha inoltre evidenziato come i conti aperti da più di 10 anni costino in media 113,50 euro l’anno, mentre quelli aperti negli ultimi dodici mesi costano 54 euro (inclusi quelli online).

Per questo motivo se sei titolare di un conto corrente da diversi anni, cambiare ti permette di risparmiare un bel po’ di denaro. Come avrai potuto intuire, i servizi che operano in home banking sono molto più convenienti: tra i migliori conti a zero spese c’è Conto Corrente Arancio, una soluzione di digital banking che può vantare la certezza e la stabilità di un istituto bancario, ovvero ING.

Conto Corrente Arancio: tutti i vantaggi

Una soluzione sicura, 100% digitale e con carta di credito inclusa: questo è Conto Arancio, una scelta azzeccata per chi vuole risparmiare. Attivando “Modulo Zero Vincoli” riceverai infatti una serie di vantaggi esclusivi, tra cui prelievi di contante in Italia e in Europa illimitati con carta di debito Mastercard e modulo assegni e bonifici SEPA fino a 50 mila euro (sia online che da telefono). L’attivazione è gratuita ogni mese se deciderai di accreditare lo stipendio, la pensione o entrate dall’importo minimo di 1.000 euro.

Tutti i titolari di Conto Arancio hanno a disposizione una carta di debito Mastercard gratis e una carta di credito Mastercard Gold a canone zero per un anno, attivandola entro il 31 dicembre. Al termine del periodo gratuito, potrai mantenere gratis il canone mensile spendendo almeno 500 euro al mese, oppure in caso di piano Pagoflex attivo. In alternativa, il costo è di soli 2 euro al mese.

Inoltre, i titolari di Conto Corrente Arancio possono ottenere il 2,50% lordo per 12 mesi sulle somme vincolate. Come? Basta aprire un Conto entro il 31 dicembre e attivarlo entro il 17 gennaio, attivare Deposito Arancio a tasso speciale e accreditare stipendio o pensione.

Potrai gestire ogni cosa – dal conto al saldo fino alle operazioni – direttamente dalla applicazione ufficiale ING oppure dal sito web. Avrai inoltre a disposizione anche il servizio clienti telefonico, via chat e WhatsApp. Apri il tuo Conto Corrente Arancio a questo link: segui tutti i passaggi a schermo e ottieni tutti i vantaggi del digital banking a canone zero.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 24 ott 2022
Link copiato negli appunti