Quelle intrusioni nelle email personali

Dagli Stati Uniti e dalla Gran Bretagna arrivano due diverse notizie con un minimo comun denominatore: sulla posta elettronica occorre ragionare


Roma – Negli Stati Uniti è emerso che il 47 per cento di un campione rappresentativo di americani ritiene che la “perquisizione” della posta elettronica da parte delle autorità di sicurezza non solo sia una invasione della privacy ma sia anche inutile ai fini della lotta contro il terrorismo.

Ad affermare queste percentuali è l’ultimo studio di Pew Internet and American Life Project secondo cui, però, ben il 45 per cento degli americani si dice invece disposto ad accettare questo mezzo estremo di vigilanza pur di dare filo da torcere ai terroristi. In ogni caso appare significativo che su una materia di questo tipo lo scarto degli indecisi, o di chi non ha una opinione in merito, sia ridottissimo.

Dalla Gran Bretagna è arrivata nelle stesse ore la notizia che il deputato conservatore Micheal Fabricant ha deciso di scagliarsi contro la contestatissima normativa che consente ai datori di lavoro di esercitare un controllo anche sui contenuti della posta elettronica dei propri dipendenti.

La questione è annosa e secondo Fabricant, che può contare sull’appoggio dei gruppi che si battono per i diritti civili, la cosa si risolve considerando la posta elettronica alla stregua della posta tradizionale o delle telefonate, protetti come sono dalle tutele pro-privacy. Secondo alcune fonti, in Gran Bretagna un’azienda su cinque controlla l’uso della rete da parte dei dipendenti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il problema non è tutto qui
    Terra.es, Yahoo, MSN, Angelfire, etc tutti, dico tutti ospitano pagine pedopornografiche.Il problema non si risolverà chiudendo questi siti.L'ultima frontiera sono i sistemi di file-sharing dove i pedofili si scambiano terabytes di foto e filmati e dove, credo data la mia ignoranza in materia, non li becca nessuno dispersi tra 3M di utenti su KaZaA, 1M su IMesh e non so quanti M su WinMx, senza contare i sistemi basati su Gnutella.Questi chi li controlla?Qualche suggerimento?
  • Anonimo scrive:
    Come al solito...i soliti commenti senza conoscere
    Come al solito ...i soliti commenti inutili, senza senso, senza conoscere fatti, prove documentali consegnate alla Magistratura...e permettetemi una volta tanto...un pò di stronzetti ce ne sono in giro.Scusate lo sfogo!!!don Fortunato Di Noto
  • Anonimo scrive:
    di noto spiegaci un po'!!!
    perchè don di noto non ci spiega cosa ci guadagnano ad attirare i bambiniin siti dove si vendono, via carta di credito,immagini pedopornografiche? (andate a vedere la copia cache in google, senza immagini, ma chiaramente pubblicità di quelle schifezze)cosa fanno, scattano le foto dei bambini via monitor? @-)oppure sperano che rubino la carta di credito a babbo,comprino,si appassionino diventandostar del cinema pedopornografico?cazzate.cazzate come sempre dice di noto.che ha sempre bisogno di pubblicità
  • Anonimo scrive:
    kinder in tedesco..
    io non so il tedesco, ma mi sembra che "kinder" voglia dire bambino e "surprise" in ingelse vuol solo dire sorpresa...non è che si sta facendo il solito polverone?non può essere un sito rivolto agli adulti sporcaccioni tedeschi che vogliono vedere i "pampini"? come cacchio fa la ferrero a arrabbiarsi se usano il marchio "kinder" quando è una parola comune in una lingua?è come il problema di "windows", vuol dire finestre, in fondo...bah.
    • Anonimo scrive:
      E' vero, anche kindergarden!
      E' vero adesso mi viene in mente che kindergarden in tedesco e forse anche in inglese significa giardino d'infanzia cioe' asilo! Che scemi quelli della kinder che sceeeeemi! :))
      • Anonimo scrive:
        Re: E' vero, anche kindergarden!
        Scusate la precisazione...1) Kinder e' il PLURALE di Kind. Quindi non e' bambino, ma bambini2) Non e' Kindergarden, bensi' Kindergarten, anche in inglese. Significa effettivamente "Asilo" o "Giardino d'infanzia".
        • Anonimo scrive:
          Re: E' vero, anche kindergarden!
          Ed in fatti kindergarten è una delle più "celebri" serie di immagini pedopornografiche, tra cui la "star" è Inga una bambina che da anni (ci sono immagini con didasclie a partire dai 4 anni in poi) appare sulla Rete e alla quale questi porci gliene fanno di tutti i colori.
  • Anonimo scrive:
    Come distogliere l'attenzione dal vero problema.
    Bello don Fortunato.A me sembra che vada a cercaretroppa pubblicità. Si ritiene un espertoma quando un gruppo della corrente "Luther Blisset" gli ha mandato un sito fintolui ci è cascato in pieno, inventandosiche nel giro del sito c'erano pezzi grossie che lui era in pericolo...A me non piace, strepita troppo e a vanvera.Sono quelli come lui che fanno vedere in internetil nuovo satana.Ma davvero i bambini cercano "kinder sorpresa", vedono x sbaglio il sito, rubano la carta di credito al padre e pagano per vedere le immagini? (perchè di sito a pagamento si trattava)Io dubito.il vero problema non è ne internet ne i motori di ricerca ne i kinder sorpresa. Il problema è la pedofilia e i pedofili (a morte) chi la sfrutta per fare soldi (bastardi) e chi per farsi pubblicità a scapito di tutto l'universo internet (consulenti del ministero) .
    • Anonimo scrive:
      Re: Come distogliere l'attenzione dal vero problema.
      io non capisco perchè ve la prendete con quel prete.Lui cerca di tutelare i bambini non di farli finire in mani sbagliate.Dici che c'è cascato quando gli hanno riferito un sito fasullo.L'idiota non è lui ma chi ha perso tempo a fare una cosa del genere.Inoltre la colpa se i bambini si trovano in siti pedoporno è si dei pedofili che li fanno ma anche dei genitori.Io non lascio mio figlio solo su internet....p.s ma non si potrebbe cambiare struttura al forum non ci capisco niente....
      • Anonimo scrive:
        Re: Come distogliere l'attenzione dal vero problema.
        è un idiota perchè coni suoi annunci distoglie l'attenzione dal vero problema.davvero il problema sono siti internetcon kinder sorpresa? oppure il problemasono i pericoli attorno alle scuole oil degrado sociale di molti quartieri?Di noto è sempre pronto a strepitare contrositi sconosciuti e introvabili che secondo luisono la causa principale di tutto.Megalomane, egocentrico e un po' maniacoSta tentando di diventare la nuova inquisizione.Dalle sue parole si vede quanto trasudi ignoranza del mondo che sta cercando di combattere.
  • Anonimo scrive:
    Terra.es
    Ma Terra.es non fa proprio niente per combattere tutte ste merde???hostano anche siti pornografici con adulti, ma non si vergognano?
    • Anonimo scrive:
      Re: Terra.es
      - Scritto da: mario
      Ma Terra.es non fa proprio niente per
      combattere tutte ste merde???
      hostano anche siti pornografici con adulti,
      ma non si vergognano?Solo terra?Forse ti sfugge che il 13% del traffico generatoin internet è verso siti a sfondo pornografico?Terra molto probabilmente ci guadagna...oltreche non mi risulta sia illegale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Terra.es
      Caro amico ti sbagli.Terra.es è una vera e propria cemtrale della pedofilia; le pagine con immagini di bambine e adolescenti sono migliaia; e ovvio che non si trovano al primo colpo ma i links portano spessissimo a questo "colosso" di schifosi.
Chiudi i commenti