Ray Kurzweil e il cyborg che discende dal cloud

Il futurologo di Google scodella l'ennesima previsione: tempo 15 anni e il pensiero umano si connetterà direttamente ai server del cloud tramite nanocosi. Mountain View rassicura tutti, perché la IA non ucciderà nessuno

Roma – Ray Kurzweil, aruspice della “singolarità” in forze a Google, ha dispensato un’altra sortita: nel giro di pochi anni il cervello umano sarà connesso direttamente alla conoscenza telematica del cloud tramite naniti, un rapporto armonico che permetterà all’uomo di “trascendere” i suoi limiti.

Kurzweil fa la sua (nuova) previsione davanti alla platea finanziaria di Exponential Finance, ipotizzando, entro il 2030, la nascita di un “pensiero ibrido” composto sia da elementi biologici che non biologici. L’intelligenza umana si fonderà con il cloud, prevede il visionario, e piccoli nano-bot di DNA connetteranno i circuiti cerebrali biologici con i server telematici.

Neanche a dirlo, il nuovo vaticino di Kurzweil – che tra le altre cose vorrebbe resuscitare il padre defunto per mezzo di un misto di tecniche di estrazione del DNA dal cadavere, clonazione ed estrapolazione delle memorie del genitore dalla sua stessa mente – non è stato accolto ovunque con favore.
C’è chi ha definito l’ennesima previsione di Kurzweil come fantasy anti-biologico , mentre tra i detrattori della favolistica singolarità – momento topico di parità fra intelligenza umana e IA artificiale – va obbligatoriamente citato Federico Faggin, l’ingegnere che ha creato il primo microprocessore della storia (Intel 4004).

La prospettiva di una forma di “intelligenza-come-servizio” cloud-dipendente è ovviamente molto ben vista a Mountain View, dove tra l’altro si affrettano a dire che l’intelligenza artificiale sarà amica e non nemica dell’umanità: l’IA sarà pienamente sotto il controllo del suo creatore, dice Google, con buona pace dei molti che temono scenari apocalittici in stile Terminator o (peggio) Matrix.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rico scrive:
    Taxi sleali
    Con tante corsie preferenziali e tanti parcheggi riservati, a me pare che sia il servizio taxi a fare concorrenza sleale a tutti gli altri, uber e car sharing compresi.Con quale diritto sottraggono tanto spazio ai cittadini, associati o no?
    • Hop scrive:
      Re: Taxi sleali
      - Scritto da: rico
      Con tante corsie preferenziali e tanti parcheggi
      riservati, a me pare che sia il servizio taxi a
      fare concorrenza sleale a tutti gli altri, uber e
      car sharing
      compresi.
      Con quale diritto sottraggono tanto spazio ai
      cittadini, associati o
      no?servizio pubblico?
      • Il Pubblico scrive:
        Re: Taxi sleali
        - Scritto da: Hop
        - Scritto da: rico

        Con tante corsie preferenziali e tanti
        parcheggi

        riservati, a me pare che sia il servizio
        taxi
        a

        fare concorrenza sleale a tutti gli altri,
        uber
        e

        car sharing

        compresi.

        Con quale diritto sottraggono tanto spazio ai

        cittadini, associati o

        no?
        servizio pubblico?Bene: noi il pubblico preferiamo uber, possono andarsene...
        • Utente scrive:
          Re: Taxi sleali
          - Scritto da: Il Pubblico
          - Scritto da: Hop

          - Scritto da: rico


          Con tante corsie preferenziali e tanti

          parcheggi


          riservati, a me pare che sia il servizio

          taxi

          a


          fare concorrenza sleale a tutti gli
          altri,

          uber

          e


          car sharing


          compresi.


          Con quale diritto sottraggono tanto
          spazio
          ai


          cittadini, associati o


          no?

          servizio pubblico?

          Bene: noi il pubblico preferiamo uber, possono
          andarsene...Ahhahahaahh Grande!!! ;-)
  • Gino Tavera scrive:
    Paradossi
    Tirarsi su le maniche ed essere intraprendenti e creativi.Senza però toccare i paletti posti.
  • Accelerix scrive:
    Carsharing
    E allora il carsharing come si pone? Se i passeggeri danno un contributo al conducente fanno concorrenza ai taxi?
  • Fabio Prizzo scrive:
    UBER
    Era davvero lora che qualcuno prendesse una posizione del genere.A mio parere il blocco era anacronistico, figlio di leggi partorite un paio di ere tecnologiche fa.E la legislazione che si deve adeguare al mondo, non il contrario.Uber è lemblema di questo cambiamento.Chi volesse provare il servizio può farlo con20 DI CREDITO UBER GRATISiscrivendosi da qua http://bit.ly/Uber20s o inserendo alliscrizione il codice AZ84P12 , che equivale ad un viaggio di media entità, considerate le tariffe...
  • Exidor scrive:
    Lobby
    Si sa da tempo che i tassisti sono una lobby molto potente che condiziona i nostri politicantucchi che sbavano per avere un pugno di voti.Non so chi sia più illegale Uber o la pratica di vendere a caro prezzo le licenze tra tassisti... la seconda che ho detto.
    • prova123 scrive:
      Re: Lobby
      E' evidente che al Tribunale di Milano non interessa inquinare meno ...
    • Skywalker scrive:
      Re: Lobby
      E si che basterebbe una piccolissima modifica legislativa: Le licenze per Taxi sono NOMINATIVE e NON CEDIBILI. Se si termina l'attività, si restituisce la licenza al Comune che l'ha rilasciata.La riassegnazione avviene seguendo una lista pubblica di attesa, su stretta base "first come, first served", dalla quale si è depennati in caso di condanna penale o per illecito amministrativo.Trascorso adeguato tempo, il costo delle licenze Taxi sarà pari al costo dei bolli....
      • Utente scrive:
        Re: Lobby
        - Scritto da: Skywalker
        E si che basterebbe una piccolissima modifica
        legislativa: Le licenze per Taxi sono NOMINATIVE
        e NON CEDIBILI. Se si termina l'attività, si
        restituisce la licenza al Comune che l'ha
        rilasciata.

        La riassegnazione avviene seguendo una lista
        pubblica di attesa, su stretta base "first come,
        first served", dalla quale si è depennati in caso
        di condanna penale o per illecito
        amministrativo.

        Trascorso adeguato tempo, il costo delle licenze
        Taxi sarà pari al costo dei
        bolli....Ottima proposta, ma perché non l'hanno ancora attuata?!??!?!!?
Chiudi i commenti