Realtà simulata a go-go

Gli studenti del Mixed Reality Lab di Singapore rilasciano un kit di sviluppo utilizzato per il loro Pacman Umano, senza dimenticare le infinite applicazioni commerciali di questa tecnologia

Singapore – I giovani studenti del Mixed Reality Lab della Nanyang Technological University , autori del noto Pacman umano , stanno progettando di coinvolgere nuovi soci per contribuire allo sviluppo ed alla diffusione di sistemi a realtà aumentata sempre più veloci e precisi.

I ricercatori hanno recentemente ribadito la possibilità di poter utilizzare liberamente l’ MXR Toolkit , cuore informatico di questa tecnologia che permette la fusione tra mondo reale e digitale . Si tratta di alcune librerie, rilasciate sotto licenza GPL: routine per la cattura di immagini, attraverso una semplice telecamera, e procedure per il rendering degli elementi virtuali.

L’obiettivo principale del Mixed Reality Lab, vincitore di numerosi premi ed indicato da Wired come “promessa per il futuro”, è di diffondere in tutto il mondo l’uso della sua più importante tecnologia. Un sistema particolarmente utile in tutte le applicazioni ludiche ed educative: il principio dell’ informatica pervasiva , al centro degli studi di una grande comunità scientifica, potrà essere applicato al mondo dei videogiochi così come a quello, per esempio, delle guide turistiche interattive.

L'experiment Il processo di miniaturizzazione che interessa l’elettronica di massa fa sperare che il pervasive computing possa essere uno dei campi più importanti nel futuro dell’ingegneria informatica. Reduci da un viaggio nel cuore produttivo della Cina che cresce, Guangzhou, l’equipe di ricercatori capitanata da Adrian David Cheok è alla ricerca di partner per giungere ad un sodalizio tecnologico tra realtà aumentata e telefonia 3G : secondo le dichiarazioni rilasciate ad Associated Press , gli smartphone UMTS potranno essere utilizzati come “visori” per aggiungere contenuti digitali alla realtà fisica.

Finora, sottolinea Cheok, il costo di un equipaggiamento completo per giocare a “Human Pacman”, composto di numerosi dispositivi senza fili abbinati ad un computer con visore tridimensionale, è troppo alto: “Ci vogliono intorno ai 7000 dollari”, afferma in una intervista. Ma il recente incontro tra Cheok ed i manager di Shenzhen Oriscape , azienda cinese che produce hardware per la grafica tridimensionale, fa pensare ad un futuro sempre più roseo per il geniale ingegnere singaporiano: i nostri nipoti giocheranno tutti a “Human Pacman”? Forse no: di questo passo, potranno già farlo i nostri figli.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    x la redazione
    la risoluzione standard non era 1024x768 invece di 1024x769 ? :pfirmato: pignolone 8)
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: x la redazione
      - Scritto da: Anonimo
      la risoluzione standard non era 1024x768 invece
      di 1024x769 ? :p

      firmato: pignolone 8)corretto, grazie!
  • Anonimo scrive:
    Linux Ringrazia S3
    S3 ha permesso di far funzionare bene XWindowper la prima volta ....molti hanno potuto avere una workstation Unix in casa a una frazione di costo
    • ezhik scrive:
      Re: Linux Ringrazia S3
      - Scritto da: Anonimo
      S3 ha permesso di far funzionare bene XWindow
      per la prima volta ....
      molti hanno potuto avere una workstation Unix in
      casa a una frazione di costoEhm, io non ho ancora fatto il grande passo verso linux per colpa di s3 (vabbè anche per colpa del portafoglio che non mi consente di cambiare scheda :$). Sono uno sfortunato possessore di un savage 2000. quando è uscita era ai livelli delle nvidia dei tempi, giocavo a quake 3 da dio ma: -era è e sarà impossibile vedere i video con linux.-sempre in linux non posso giocare manco al pinguino che scia..-con win98 tutto ok, passato a win xp non si riusciva a "scrollare" una pagina decentemente...ho dovuto cercare dei driver tarocchi di un russo che fanno il loro onesto lavoro ma ogni tanto mi freezano il pc...mai più una scheda di questo genere per risparmiare 20 euro...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux Ringrazia S3
        Se fai retrogaming (anche solo nel senso che devi ancora finire di giocare i migliori titoli fino al 2002-2003 e non ti pesa rimandare le ultime novità, a tutto vantaggio del portafoglio) e ritieni accettabile spendere pochi euro per una soluzione provvisoria (ma cosa c'è di definitivo nell'informatica) in attesa che schede molto più potenti dell'attuale generazione scendano a prezzi umani (azzarderei un paio d'anni), puoi cercare una scheda con Radeon9200 o 9250, mi raccomando, rigorosamente con bus a 128 bit, dà prestazioni accettabili su titoli ben programmati non recentissimi, ma neanche vecchi (appena qualche scatto a 1024x768 nelle scene più complesse di Morrowind e non escludo che la situazione migliori con driver aggiornati e altre piccole migliorie) e, finché non sapremo di più su questa nuova S3 e non saranno disponibili i driver, è attualmente la più veloce scheda di cui siano disponibili driver per linux totalmente open source.Tra l'altro costituisce la scheda base dei Mac, sui quali dicono abbia prestazioni migliori che su Win.
  • awerellwv scrive:
    se...
    ...rilasciano almeno alcune specifiche del loro hardware in modo che sia possibile sviluppare un driver 3D open source allora saranno il mio prossimo acquisto in caso di cambio hardware...
    • Anonimo scrive:
      Re: se...
      - Scritto da: awerellwv
      ...rilasciano almeno alcune specifiche del loro
      hardware in modo che sia possibile sviluppare un
      driver 3D open source allora saranno il mio
      prossimo acquisto in caso di cambio hardware...Guarda che l'hanno già fatto.
      • Anonimo scrive:
        Re: se...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: awerellwv

        ...rilasciano almeno alcune specifiche del loro

        hardware in modo che sia possibile sviluppare un

        driver 3D open source allora saranno il mio

        prossimo acquisto in caso di cambio hardware...

        Guarda che l'hanno già fatto.Già, S3 è di VIA e VIA in materia è decisamente il buon esempio.
      • Anonimo scrive:
        Re: se...
        Non mi pare, il rilascio dei driver riguarda solo il 2D :(Temo che per il 3D ci sia inoltre il problema brevetti software, la vera piaga dell'informatica, pe cui anche la geometria, implementata in un programma, risulta in possesso di qualche grande big, o qualche litigation company.Speriamo nel progetto di scheda grafica totalmente Open:http://kerneltrap.org/node/4622
  • Anonimo scrive:
    La mitica creatrice della GPU Virge...
    Ma mitica dove ?Andava bene solo per pc da ufficio.Mi ricordo ancora che i detrattori di s3 la chiamavano decelleratore grafico !:D
    • Anonimo scrive:
      Re: La mitica creatrice della GPU Virge.
      Appunto ... ce ne saranno ancora milioni in funzione, lì che fanno il loro dovere, senza eccessiva produzione di calore, ne' consumi.Saluti,Piwi
    • Anonimo scrive:
      Re: La mitica creatrice della GPU Virge.
      Nel 2D ha sempre funzionato bene senza costare un patrimonio come le Matrox, nel 3D lasciamo perdere manco fifa 98 facevano andare :|
      • Anonimo scrive:
        Re: La mitica creatrice della GPU Virge.
        - Scritto da: Anonimo
        Nel 2D ha sempre funzionato bene senza costare un
        patrimonio come le Matrox, nel 3D lasciamo
        perdere manco fifa 98 facevano andare :|Con una Virge DX con 2 MB di memoria ho giocato tranquillamente con tutti i FIFA dal 96 al 99
        • Anonimo scrive:
          Re: La mitica creatrice della GPU Virge.
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Nel 2D ha sempre funzionato bene senza costare
          un

          patrimonio come le Matrox, nel 3D lasciamo

          perdere manco fifa 98 facevano andare :|

          Con una Virge DX con 2 MB di memoria ho giocato
          tranquillamente con tutti i FIFA dal 96 al 99A suo tempo le Rage II avrebbero potuto essere il top, peccato che ATI, appena realizzata la successiva Rage si rimangiò la promessa dei driver OpenGL non solo per WinNT, ma anche per Win9x, abbandonando gli utenti Rage II (me la sono legata al dito per 8 anni prima di prendere un altro prodotto ATI). Allora OpenGL era anni luce avanti a DirectX, Quake II e tanti altri giochi al top davano il meglio di sé solo con OpenGL, avrebbe fatto una bella differenza.
  • Anonimo scrive:
    Era ora.
    Basta coi fornetti, per i modelli al top di gamma può essere comprensibile, ma le schede di fascia media non devono scaldare come altoforni e far rumore come aerei al decollo, possibile che chi vuole un po' di silenzio debba essere confinato alla fascia bassa?Speriamo che S3 abbia successo e ATI e NVidia siano costrette a darsi una regolata riguardo ai consumi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Era ora.
      Il problema non riguarda solo i produttori di schede ma anche chi programma i giochi. Sinceramente di fronte a certa roba programmata male mi domando che senso abbia progettare delle tecnologie sempre più avanzate. Tiriamo su un'accozzaglia di transistor e facciamola finita a questo punto
      • Anonimo scrive:
        Re: Era ora.
        - Scritto da: Anonimo
        Il problema non riguarda solo i produttori di
        schede ma anche chi programma i giochi.
        Sinceramente di fronte a certa roba programmata
        male mi domando che senso abbia progettare delle
        tecnologie sempre più avanzate. Tiriamo su
        un'accozzaglia di transistor e facciamola finita
        a questo puntoVerissimo, col Radeon9250 alcuni giochi ben fatti e sicuramente non vecchi li riesco a giocare con tutti gli effetti abilitati, Morrowind per esempio ha alcuni scatti solo in scene molto complesse (e rare), addirittura Gothic I a 1024x768 con massima profondità di campo visivo con la vecchia GeFo II MX mi dava solo occasionali rallentamenti.Anche i driver più o meno maturi fanno la loro parte, anni fa il passaggio da DirectX3 a DX5 mi ha reso giocabile Interstate '76 senza alcun upgrade HW (e pensare che lo avevo per caso, avevo giocato il demo con DX3, ingiocabile, e deciso di non prenderlo, ma lo avevo avuto in bundle con altri giochi Activision).
Chiudi i commenti