Rete Unica e fibra per tutti, ma manca la manodopera

Rete Unica e fibra per tutti: manca la manodopera

Il rischio è concreto: al vaglio diverse soluzioni per evitare che la carenza di manodopera possa rallentare la diffusione della fibra.
Il rischio è concreto: al vaglio diverse soluzioni per evitare che la carenza di manodopera possa rallentare la diffusione della fibra.

Un potenziale ostacolo sul percorso che porterà alla creazione della Rete Unica per la connettività in fibra ottica è quello costituito dall’assenza della manodopera necessaria alla realizzazione delle infrastrutture. Il problema dovrà essere affrontato nel minor tempo possibile. È una priorità assoluta, anche in considerazione dei criteri da soddisfare per la conformità a quanto previsto dai bandi del PNRR assegnati a tale scopo.

La carenza di manodopera rischia di rallentare la fibra

Secondo un articolo pubblicato da Il Sole 24 Ore, il picco del fabbisogno aggiuntivo è previsto per il 2024. Allora, le realtà impegnate nelle operazioni di scavo e posa, necessiteranno di circa 15.000 risorse in più rispetto a quelle attuali. Personale che due anni più tardi, secondo la tabella di marcia prevista, dovrà essere assegnato a nuove mansioni in seguito alla conclusione dei lavori.

Da una parte, il progetto FiberCop può beneficiare della strategia di ricollocazione attuata tempo fa da TIM. Dall’altra, Open Fiber intende far leva su un accordo già siglato con ASPI (Assicurazione Sociale Per l’Impiego) e sull’eventuale collaborazione con aziende straniere. Particolare attenzione sarà riservata alle cosiddette aree bianche, oggetto di una stretta di mano tra le parti ufficializzata nel mese di maggio.

A indicare la direzione da percorrere è stata lo scorso anno la Strategia Italiana per la Banda Ultralarga, approvata con la finalità di condurre il paese verso l’era della Gigabit Society. L’intento è quello di coprire il territorio nazionale entro il 2026, senza più escludere le zone remote. Sarà così finalmente possibile togliere di mezzo, una volta e per sempre, la piaga del divario digitale. Ne sono purtroppo ancora afflitte diverse aree, con tutto ciò che ne consegue in termini di competitività e accesso alle risorse online.

Oggi hai la possibilità di scegliere la fibra di Aruba a soli 17,69 euro al mese, senza costi di attivazione e con velocità fino a 1 Gbps. L’offerta è personalizzabile in base alle tue esigenze: scopri tutti i dettagli e verifica la copertura.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 15 lug 2022
Link copiato negli appunti