RIAA assolta con formula piena

Le major fanno fronte comune, hanno strategie comuni ma non sono un cartello, non sono un trust e chi lo pensa sbaglia. Non lo dice un giudice. Lo dicono due giudici

Roma – L’industria della musica non agisce come un cartello, non detiene il suo potere in virtù di comportamenti lesivi della concorrenza. Lo hanno stabilito due giudici nell’ambito di due diversi processi, uno intentato da LimeWire nei confronti delle major, e uno intentato da RIAA nei confronti di una utente delle reti P2P, entrambi volti a richiamare l’attenzione sull’intreccio di interessi che mantiene compatta e anacronistica l’industria della musica.

Le proteste di LimeWire, a cavallo tra una denuncia e un’ardita provocazione, erano state depositate presso il tribunale federale di Manhattan in risposta ad una aggressione legale di RIAA, che sosteneva che LimeWire incoraggiasse i suoi utenti a far circolare illegalmente materiale coperto da copyright. LimeWire aveva controdenunciato le etichette per la loro capacità di tenere le redini del mercato con negoziazioni e accordi volti a manipolare i prezzi della musica all’ingrosso e al dettaglio e volti a squalificare ogni potenziale concorrente che non si piegasse alle loro condizioni.

LimeWire, oltre a segnalare che la propria richiesta di cooperare con l’industria per porsi come attore legale sulla scena P2P era già stata respinta dalle major, lamentava il fatto che le etichette imponessero agli operatori del P2P di introdurre dei filtri ufficiali , pena la mancata concessione della licenza di distribuire musica: a detta di RIAA non bastavano a proteggere la musica i filtri autonomamente introdotti da LimeWire e dagli altri operatori del P2P per scoraggiare lo sharing illegale. Ciò costituiva una sorta di ricatto, a parere di LimeWire, un comportamento che metteva sotto scacco tutti gli operatori alternativi e legali che decidessero di non scendere a compromessi con le etichette e che contribuiva a consolidare il monopolio di fatto detenuto dall’industria della musica.

Ma le argomentazioni di LimeWire sono state rigettate dal giudice: troppo deboli e lacunose per dimostrare che l’industria della musica operi compatta in violazione della legge per spremere il mercato e ostacolare l’ingresso di competitor che potrebbero offrire agli utenti soluzioni innovative, vantaggiose e di qualità. Caso chiuso.

Altra conferma del fatto che l’industria dei contenuti per i tribunali americani non remi contro un mercato concorrenziale giunge dal contenzioso che ha visto contrapposti Universal Music Group e Marie Lindor, colpevole di aver condiviso musica illegalmente. Il caso è balzato sovente agli onori della cronaca poiché dovrebbe far emergere una realistica stima dei danni subiti dall’industria della musica, danni a cui far corrispondere il risarcimento che le major puntualmente chiedono agli utenti colti in fallo. Nella strategia difensiva della signora Lindor si sottolineava come le major fossero illegalmente coalizzate per terrorizzare i cittadini impugnando come un’arma impropria le leggi a tutela del copyright.

Facendo fronte comune contro i pirati, l’industria della musica avrebbe fissato delle pratiche routinarie capaci di convincere i tribunali della cattiva condotta degli utenti. Nulla di illegale , a parere del giudice incaricato di dirimere il caso: le major hanno tutto il diritto di presentarsi in tribunale sotto l’egida di RIAA e non risulta che abbiano piegato le leggi sul copyright per soffocare la concorrenza.

Ora che le rassicurazioni dei giudici hanno smentito gli scenari più bui tracciati dai teorici della cospirazione , saranno in molti a dormire sonni più tranquilli.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Paolo scrive:
    Re: x Paolo (ma anche per gli altri)
    Anche io non scrivo più su wiki da un anno, che combinazione.Forse anche gli utenti che se ne vanno sono arroganti e spocchisi?
    • Tsukishiro Yukito scrive:
      Re: x Paolo (ma anche per gli altri)
      - Scritto da: Paolo
      Anche io non scrivo più su wiki da un anno, che
      combinazione.
      Forse anche gli utenti che se ne vanno sono
      arroganti e
      spocchisi?Sarebbe già qualcosa! :-)
  • McLoud scrive:
    wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
    Ho avuto una fitta corrispondenza con un admin ancora in carica alla wikipedia italiana. Vi riporto alcuni stralci di quanto ha scritto:[...]«Io provo a resistere in quanto, a parte la validita' sulla carta del progetto, ho l' impressione che vi sia sotto dell' altro. Qualcuno od un gruppo che guarda lontano e vede che wikipedia sara' un elemento modellante la mentalità' degli italiani: osservo un controllo politico su molte voci, un lassismo nel lasciar passare il fatto che il web italiano si stia riempiendo di cloni non dichiarati dell' enciclopedia, un muro di gomma a favore dello status quo legislativo.La cricca esiste (sono riuscito a vedere i primi 10 screenshot di Nyo, prima che qualcuno li togliesse dal quel sito e sarei curioso di sapere chi e' stato) e la controprova e' la cortina fumosa pseudoironica che vi hanno creato sull' intervento al bar. Tuttavia son convinto che vi sia una regia piu' alta e meglio nascosta. Sulla chat IRC puo' andare chiunque.»[...]«Ora basta, metti da parte quello che ha fatto NYO. Ieri ho lurìkato nella chat e ho visto cose che voi umani non avete visto.file uno vi è la chat durante il blocco di Palazzo, utente che aveva appena votato contro Valepertfile due valepert che chiede tranquillamente di fare un altro blocco ad un sospetto SP e danno degli idioti a chi parlerebbe di censura e commenti di brownout che ora è candidato CU (roba da far venire i brividi)»[...]Che dire... bel progetto wikipedia!!!
    • Paolo scrive:
      Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
      Baruffe fra utenti e relative polemiche.Vi sono in tutte le comunità.Qualche cosa di utile per questa discussione basata sul''assunto sbagliato che gli admin di wikipedia sono Satana?Qui le polemiche sono praticamente alla luce del sole.Nella redazione della Treccani ne succedono di peggio ma nessuno lo sa.
      • McLoud scrive:
        Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
        Solito tentativo di distogliere l'attenzione dalla realtà dei problemi.Problemi enormi che minano alla base quel rapporto tra pari che dovrebbe esserci in un progetto del genere.Una oligarchia che si chiude a riccio per difendere le posizioni di potere, una oligarchia che blocca ogni tentativo di ridefinire le regole di blocco, rendendole più trasparenti, o che rifiuta la possibilità di rivedere, al ribasso, un blocco combinato da un admin.Una oligarchia che ancora non è riuscita ad approvare una policy sui sockpuppet, perché con normative fumose è più facile far cadere teste scomode senza che il popolo possa sollevare dei dubbi.Un'altra cosa incredibile è che ogni volta che si vota per una messa al bando non si sa se la durata decisa dalla comunità va a sommarsi al blocco deciso da un admin o meno.Qualcuno ha più volte tentato di discutere della cosa, ma non si è mai arrivare ad un'accordo.Sia chiaro che non sto parlando di casi singoli, ma di problemi strutturali che danneggiano dalle fondamenta un progetto.Ti stai tanto adoperando a cercare di difendere un progetto, ma non fugando i dubbi. Ti limiti al metodo più semplice per risolvere un problema: negandone l'esistenza.I problemi ci sono e sono enormi. Un utente che scrive qualcosa di scomodo diventa subito un bersaglio. Alla prima occasione lo si blocca con accuse infamanti. Accuse cui non può difendersi poichè si è bloccati e se si cade nella tentazione di "aggirare" il blocco è la fine. Si arriva direttamente ad infinito e senza una decisione della comunità.Non esiste alcun modo per chiedere che un errore di un admin venga rimediato. Così come non è mai stato punito un admin per aver abusato del proprio potere.
        • Paolo scrive:
          Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
          Chiacchiere.
          • McLoud scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Registro che hai esaurito le argomentazioni e non ha potuto addurre nulla a discapito di quanto da me scritto.Ne traggo le conclusioni, ovvie per giunta, che le cose scritte sono inattaccabili in quanto evidentemente vere e dimostrabili.Mi spiace che qui non siamo su wikipedia, dove già avresti potuto bloccarmi all'infinito e pulire dalla cronologia il mio contributo.
          • Paolo scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Nei paesi civili sono quelli che accusano a dover addurre solide argomentazioni e precisi riferimenti.Sei tu a dover portare esempi precisi che diano una parvenza di sostanza alle generalizzazioni che io ho giustamente etichettato come chiacchiere.
          • McLoud scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Pronti.1) Si discute da mesi sulla questione se il ban si somma al blocco, o se il ban lo rimpiazza.La discussione ancora naviga in acque burrascosa, perchè non c'è volontà di fare chiarezza.http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Bar/Discussioni/Armonizzazione_blocco_e_ban:_una_analisi_approfondita2) Ci si chiede, da mesi, se l'operato di un admin possa essere rivisto. Pare che anche qui non ci sia la volotà di accordarsi. Si noti che sono proprio gli admin a non voler concedere questa possibilità. http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Richieste_di_pareri/Definire_in_maniera_chiara_le_regole_di_ban_e_blocco#Nuova_propostaSi noti che su en.wikipedia ogni operazione di blocco deve essere approvata da 4 distinti admin...3) Le regole sui sockpuppet (ovvero i cloni). Numerosi utenti (tra cui wikigian) sono stati bloccati per abuso di sockpuppet quando le regole usate per emanare il blocco è una "bozza che ancora deve ricevere il consenso della comunità". Paul Gascogne si è tanto adoperato per far approvare la bozza, ma invano: http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Utenze_multiplee http://it.wikipedia.org/wiki/Discussioni_Wikipedia:Utenze_multiplePerchè ti cito questi tre punti? Perché le regole sono importanti. Se le regole non sono chiare chiunque può usare il metro che vuole.Abbiamo admin che bloccano utenti per mesi senza che la comunità possa intervenire per regolarne la durata.Ci sono norme fumose che non consentono di capire chiaramente cose è lecito e cosa no. Un esempio citato è l'uso di cloni. Alexander VIII è stato bloccato, per un abuso di questo genere, per 1 giorno. WikiGian per un mese intero. Ovvio che dopo il blocco ingiusto questo utente (che ha il merito di alcune voci in vetrina) abbia -di fatto- abbandonato il progetto.Le norme fumose consentono all'admin di combinare blocchi su misura ed in funzione dell'antipatia dell'utente. Basterebbe una tabella rigida (non indicativa come ora) dove a seconda dell'abuso si combina un blocco di durata predeterminata. Ma non lo si vuole.C'è poi un grave problema di libertà degli inserimenti. Con abusi di blocchi di voci e inserimenti di pessimo gusto che restano immodificabili. Ad esempio un eroe cui è stata attribuita una medaglia d'oro al valore, quale è Fabrizio Quattrocchi, è definito spudoratamente "mercenario". Una cosa da provocare indignazione e ribrezzo. Eppure chi ha tentato di cambiare il termine... è stato bloccato. Anche per questo caso la discussione si è arenata su un nulla di fatto. A questo punto non so se vuoi che ti snoccioli le varie questioni individuali che messe insieme offrono un dipinto desolante della gestione del potere su it.wikipedia.Una analisi che non può essere fatta senza entrare nei casi specifici.
          • Paolo scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Guarda che gli admin hanno lo stesso potere degli altri utenti nelle decisioni, se non ci si riesce a mettere d'accordo è un problema di tutti, non è necessariamente colpa degli admin che tramano chissà quali golpe.Il fatto che ci siano norme fumose - su questo concordo - ha però non l'effetto di giustificare abusi, ma quello di perpetrare una maggior libertà di tutti gli utenti.E se sono fumose è proprio per il tentativo di mediare fra tutte le posizioni. Per averle meno fumose ci vorrebbe un magior potere decisionale degli admin, cosa che ovviamente tu e io aborriamo. O no?A volte vengono fatti blocchi o cancellazioni non corrette, ma ci sono tutti i modi per correggere gli errori e anche di punire gli admin, che possono essere anche deposti (mediante votazione).Ancora una volta mi sembra di veder montare delle polemiche e delle genrealizzazioni ingiustificate.Non sto negando i problemi, sto negando l'esistenza di una setta di admin che complottano contro chissà chi.L'ARTICOLO DA CUI è PARTITA QUESTA DISCUSSIONE PARLAVA DI UN FATTO GRAVE MA CHIARO: UN ADNIM HA FATTO UNA CAZZATA (MALE) MA SI E' DIMESSO (BENE). E ALLORA??? VOGLIAMO CALMARCI E RIMETTERE LE COSE SUL GIUSTO PIANO?
          • McLoud scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?

            Il fatto che ci siano norme fumose - su questo
            L'ARTICOLO DA CUI è PARTITA QUESTA DISCUSSIONE
            PARLAVA DI UN FATTO GRAVE MA CHIARO: UN ADNIM HA
            FATTO UNA CAZZATA (MALE) MA SI E' DIMESSO (BENE).
            E ALLORA??? VOGLIAMO CALMARCI E RIMETTERE LE COSE
            SUL GIUSTO
            PIANO?Qui un admin in questione ha fatto una cazzata http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Utenti_problematici/Ruccuntul'admin ha ingiustamente bloccato un utente, gli ha tolto la possibilità di difendersi e non voleva sbloccarlo neanche quando i fatti erano emersi discolpando l'utente.L'admin è stato "processato" qui http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Amministratori_problematici/Valepert/3Messo a votazione qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Amministratori/Votazioni_di_revoca/ValepertL'admin non si è dimesso nonostante 31 utenti su 118 ne hanno chiesto la revoca.Faccio notare che se fosse stata una elezione ad admin non l'avrebbe superata, in quanto i parametri per rinnovare la fiducia ad un admin sono MOLTO più ampi rispetto ad una prima elezione.
          • Paolo scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Ottimo esempio, anche se nel dettaglio non lo conoscevo.Ma "Con 31 voti favorevoli alla revoca e 97 contrari, valepert viene confermato amministratore.". I 97 contrari non erano tutti admin e fra i favorevoli vi erano degli admin.Ancora una volta questo esempio non dimostra nulla se non che una persona ha fatto una cazzata.Ripeto che non esiste nessuna evidenza di complotti o "trame in mailing list".
          • McLoud scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Non esistono perchè non sono ancora ermerse. Quando nyo ha tirato fuori dei compromettenti log di una chat è stato prontamente bloccato (per 3 mesi) e tutte le informazioni da lui inserite sono misteriosamente scomparse.Con quale scusa? non ci crederai... per motivi di PRIVACY!!!Voglio vedere se un giudice è costretto a scartare una prova perchè viola la privacy di persone che chattano su un canale irc pubblico usando degli pseudonimi.Personalemte quando vedo persone che possono permettersi di contribuire su wikipedia diverse ore al giorno, notte compresa, per fare il loro bravo patrol. Trovo la cosa improponibile: o sei un folle che non ha nulla da fare oppure sei pagato per stare li connesso.Pagato da chi? Politici? Aziende? Stay Behind?Rovesciamo, allora, la domanda. Come fai ad essere sicuro che dietro wikipedia non ci sia una qualche forma di struttura che ne stabilisce a priori cosa può essere pubblicato e cosa no?Tu mi risponderai: "wikipedia e libera. se vuoi contribuisci". Al che ti rispondo: abbi il coraggio di togliere quella ignobile parola (mercenario) dalla voce di Fabrizio Quattrocchi mettendo il termine più appropriato (addetto di sicurezza) e poi ne riparliamo.Fallo però, prima di continuare a rispondere.
          • Paolo scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Politici? Aziende? Stay Behind? Mamma mia, e i Marziani non li vogliamo citare?
          • sdd sd scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Ad esempio un eroe cui è stata
            attribuita una medaglia d'oro al valore, quale è
            Fabrizio Quattrocchi, è definito spudoratamente
            "mercenario". eroe?ha salvato il mondo?io direi che mercenario va benissimo
          • Paolo scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            In ogni caso, se vuoiproprio che perda tempo con te, tu dici:"Una oligarchia che si chiude a riccio per difendere le posizioni di potere, una oligarchia che blocca ogni tentativo di ridefinire le regole di blocco"-
            La discussione è qui, la possono leggere tutti, e la votano tutti, admin e utenti con lo stesso potere.http://it.wikipedia.org/wiki/Discussioni_Wikipedia:Politiche_di_messa_al_bando_degli_utentiSe ce qualche cosa che non è chiara non è una volontà degli admin, ma un limite della discussione e del potere decisionale (vorresti dare più potere agli admin?).E tutti questi e altri "problemi enormi" di cui parli sono risolvibili discutendo e proponendo soluzioni, non certo accusando gli admin ingiustamente (fino a prova contraria, mai vista).
          • McLoud scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            - Scritto da: Paolo
            In ogni caso, se vuoiproprio che perda tempo con
            te, tu
            dici:
            "Una oligarchia che si chiude a riccio per
            difendere le posizioni di potere, una oligarchia
            che blocca ogni tentativo di ridefinire le regole
            di
            blocco"
            -
            La discussione è qui, la possono leggere
            tutti, e la votano tutti, admin e utenti con lo
            stesso
            potere.
            http://it.wikipedia.org/wiki/Discussioni_Wikipedia
            Se ce qualche cosa che non è chiara non è una
            volontà degli admin, ma un limite della
            discussione e del potere decisionale (vorresti
            dare più potere agli
            admin?).
            E tutti questi e altri "problemi enormi" di cui
            parli sono risolvibili discutendo e proponendo
            soluzioni, non certo accusando gli admin
            ingiustamente (fino a prova contraria, mai
            vista).La discussione è possibile quando lo si fa da pari. Qui, invece, emerge la compattezza corporativa di persone che si organizzano altrove (chat, mailing-list, etc.) e che compattamente affossano tutte quelle iniziative che potrebbero ridurre il loro ampio margine di autonomia.Come dicevo sopra, tutte le proposte di modifica partite dalla "base" sono state puntualmente affossate.
          • Paolo scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Non vedo evidenze di quanto affermi, le discussioni sono sempre alla pari così come i voti.
          • McLoud scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Sulla carta gli utenti sono alla pari.Sulla carta, appunto.In realtà ci sono due categorie di utenti. Quelli che sono admin e quelli che ambiscono a diventarlo.I secondi non possono contrastare i primi, altrimenti hanno la carriera compromessa. Vedi, ad esempio, jollyroger o blackcat o castagna che non saranno mai admin.Il meccanismo di wikipedia è semplice: vivi e appoggia il potente di turno. Appoggia le sue candidature in vetrina, vota come vota lui, sottolinea quello che dice lui.Prova a prendere qualche nuovo utente speranzoso e studia il suo comportamento. Vedrai che non oserà mai entrare in competizione con un admin.Chi lo fa perde punti. Prendi quel valido contributore che è inviaggio che è stato, per una seconda volta, sconfitto nelle elezioni ad amin. Prendi pure cat, una voce spesso (e giustamente) fuori dal coro, che guarda caso non è stato riconfermato ad amin.Poi ci sono gli amministratori virtuali, come il prolisso signor g, che può chiudere le segnalazioni di admin problematici e catalizzare sulle sue opinioni decine e decine di utenti in modo perlomeno strano.Dire che gli utenti sono eguali è la più grossa bugia che si può dire riguardo wikipedia.
          • McLoud scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Aggiornamento: pare che l'elenco degli ex admin si allungherà.Il povero sailko (un tipo spesso sincero) sarà presto desysoppato.Lo stato maggiore della cricca di wikipedia già si è mobilitata per evitare che gli venga rinnovata la carica di admin.http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Amministratori/Riconferma_annuale#Amministratori_in_riconferma_tacitaQuando vogliamo scommettere che non sarà rinnovato?Potrei già dare un elenco di tutte quelle persone che gli voteranno contro...
          • Paolo scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Ci vogliono 10 utenti per far partie la votazione, e se anche parte scommetti che lo riconfermano?Non si capisce proprio cosa vuoi dimostrare.
          • McLoud scrive:
            Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
            Scommessa vinta.Admin costretto alle dimissioni, evitando la sonora trombata delle elezioni di riconferma, per una storia vecchia di un anno.Tra qualche giorno, caro Paolo, ti dico chi è il prossimo a saltare.Wikicupola 5.0
    • fra martino scrive:
      Re: wikibufala? wikicricca? e wikilibertà?
      si parla delle altre wikipedie, ma avete visto cosa capita in quella italiana? ben di peggio: quella italiana è ostaggio di una manciata di admin, sysop, burocrati che passano il tempo a cancellare voci italiane perchè ritenute minori secondo la loro profondissima cultura.e zacchete, ti trinciano voci su associazioni locali, gruppi musicali italiani, autori, editori, giornalisti. il tutto perché 'non è enciclopedico'.robe da pazzi, robe da wikipedia italiana. censura forever.
  • GiBi scrive:
    Come DMoz
    Un po' come DMOZ.Un pizzico di potere a chi non lo sa gestire è come dare i gradi di caporale a uno sfigato.
  • Yeah ! scrive:
    Licenziate Gaia Bottà
    Per favore. Questo è scandalismo da Novella 2000.
  • Sasquatch scrive:
    PI ne sa qualcosa...
    voi avete fatto lo stesso ma il vostro portale è così scarso che il mondo ha fortunatamente ignorato l'accaduto.Vero, LukazZaro? 8)
  • Tsukishiro Yukito scrive:
    I grandi classici
    Visto che ci siamo, ripongo un mio Grande Classico sulle condizioni "culturali" (virgolette d'obbligo) della Wikipedia italiana. Una cosa che avevo postato su una notizia simile, diverso tempo addietro.Allora nessuno fu in grado di replicare.Ovviamente si tratta anche di una caricatura! :-) Non se la prendano troppo a male i wikipediani che circolano da queste bande... :-) o almeno, quelli dotati di senso dell'umorismo. Esclusi sono, quindi, quelli che bava alla bocca non sanno far altro che difendere con livida rabbia la loro amata criatùra . Persone che difficilmente potrebbero comprendere l'ironia e il sarcasmo.[la discussione era a proposito del ragguardevole numero di voci della Wikipedia italiana, spesso portato dai wikitalioti come argomento a favore della loro operosità e utilità alla cultura]=========================================================La STRAGRANDE MAGGIORANZA di queste trecentomila voci sono comuni spagnoli, tedeschi, francesi con sì e no due righe per pagina.Una mattina i wikitalioti si svegliarono e si accorsero che, causa l'assoluta mancanza di cultura nel loro paese, la loro wikipedia arrancava penosamente in quanto a numero di voci, ormai surclassata dalle wikipedie di altri paesi. Magari paesi con una popolazione numericamente assai esigua, come Olanda o Svezia, ma con una cultura diffusa di gran lunga maggiore del "Bel" Paese.Come rimediare?- Una possibilità sarebbe stata quella di mettersi a STUDIARE SERIAMENTE i più disparati campi del sapere per arricchire finalmente anche la wikipedia italiana di vera cultura e seria. Ma ciò avrebbe richiesto troppo tempo! E i wikitalioti avrebbero dovuto abbandonare i loro passatempi preferiti: fare lotta al "vandalismo" (cioè, rollbackare costantemente le poche modifiche sensate), votarsi tra di loro, discutere all'infinito su come burocratizzare di più wikipedia, chattare per dirsi tra loro quanto sono bravi, ecc ecc.- Un'altra possibilità sarebbe stata quella di TRADURRE VILMENTE le pagine della wikipedia inglese, cosa che effettivamente vien fatta molto spesso. Ma le nozioni di inglese (per non dire d'italiano!), nella penisola, sono drammaticamente carenti, e i comici risultati prodotti da queste "traduzioni" evidentemente risultavano palesi persino(!) ai wikitalioti, che decisero così di non ricorrere troppo spesso a questo strumento. E poi tradurre COSTA FATICA, cosa che sia l'italiota medio e che il wikitaliota ABORRE nel più assoluto dei modi!Poi, venne il colpo di genio! Inserire IN MASSA le voci su TUTTI i comuni europei! In fondo è un lavoro che può fare un BOT qualunque.E così, in capo a pochi giorni, la wikipedia italiana si ritrovò nuovamente in cima alla classifica delle wikipedie più ampie.Peccato che la qualità media, così, non si fosse incrementata, anzi, fosse DIMINUITA DRAMMATICAMENTE. Ma questo è un'altra storia, e dovrà essere raccontata un'altra volta...
    • Nemo_bis scrive:
      Re: I grandi classici
      Non vedo che ci sia di strano o infamante: lo fanno tutti, l'importante è sapere gestire queste voci. Non c'è nient'altro da dire.
    • Paolo scrive:
      Re: I grandi classici
      Nessuna offesa.Mentre voi criticate noi lavoriamo, impariamo e ci divertiamo.Un po' alla volta miglioriamo sempre.Potrete dire che è poco, potete dire che ci sono errori, imprecisioni... tutto corretto. Però, dato che è gratis e che lo facciamo semplicemente per diletto il risultato è più che entusiasmante.Ed è anche la ragione per cui ci si incazza a sentirsi criticati facendo un lavoro gratis, e la bava alla bocca la vedo solo da parte degli accusatori e di coloro che pretendono di inserire il loro CV da DJ o delle foto illegali, e se le vedono cancellate.Cordialmente
      • Fanello scrive:
        Re: I grandi classici
        - Scritto da: Paolo
        Nessuna offesa.
        Mentre voi criticate noi beh, non è che sia una pratica tanto infame, sai? ;)http://it.wikipedia.org/wiki/Criticismo
  • Sgabbio scrive:
    X paolo, paolino e compagnia
    E incredibile come difendete a spada tratta senza vedere i casini che sono stati fatti nel wikipedia italiano, ma soprattutto il modo seccate e spocchioso con il quale avere risposto a chi ha "osato" affermare quando succede li.Ho notato che paolo cominciava ad insultare me e UnaDuraLezione...questo dimostra come il punto sia stato centrato. Io la finisco qui visto che tanto avete i paraocchi è non volete ammettere quello che accade.Ovviamente in questo discorso non cito Sanpai che ha almeno avuto la pacatezza è l'umiltà di dare una spiegazione plausibile.....
    • Paolino scrive:
      Re: X paolo, paolino e compagnia
      - Scritto da: Sgabbio
      E incredibile come difendete a spada tratta senza
      vedere i casini che sono stati fatti nel
      wikipedia italiano, ma soprattutto il modo
      seccate e spocchioso con il quale avere risposto
      a chi ha "osato" affermare quando succede
      li.Cioe' il fatto che uno la pensi diversamente da te non gli da il diritto di rispondere a tono? (e poi si parla di liberta'... ma guarda...)Potrei risponderti con le tue stesse parole, per come attacchi a spada tratta senza vedere quanto di buono c'e' in wikipedia.Non ho mai detto che non ci siano problemi(come potrebbero non esserci? La community sono fatte da persone...), ma in un altro post ho spiegato come ci siano molti articoli di qualita' e come non si possa valutare Wikipedia solo andando a vedere alcuni articoli, magari politici (e quindi particolamente soggetti a essere presi come esempio di scarso funzionamento - ma per la soggettivita' degli articoli stessi. Forse nella vita reale si riesce a definire il "vero" o il "falso" nelle discussioni politiche??? No, non succede mai!!!)

      Ho notato che paolo cominciava ad insultare me e
      UnaDuraLezione...questo dimostra come il punto
      sia stato centrato. Io la finisco qui visto che
      tanto avete i paraocchi è non volete ammettere
      quello che
      accade.Io ho gia' ammesso che ci sono problemi (come in tutte le community di persone! ). Sei tu che hai il paraocchi e che non riesci a distinguere la parte buona, da quella meno buona. Fai di tutta l'erba un fascio - e qui che sbagli.Se vuoi finire qui, fai pure... Tieniti il paraocchi e mi raccomando - non partecipare mai ad alcuni community (online o nella vita reale che sia) altrimenti potresti scoprire che si sono lati negativi in tutte!
      Ovviamente in questo discorso non cito Sanpai che
      ha almeno avuto la pacatezza è l'umiltà di dare
      una spiegazione
      plausibile.....E allora se la spiegazione e' plausibile, dovresti accettarla o smentirla.
    • Paolo scrive:
      Re: X paolo, paolino e compagnia
      Io ho avuto la sincerità di dire quello che penso di te, ovvero che non comprendi quanto ti si dice e ti si chiede.Sarò spocchioso, e scuramente sono seccato, ma non ho ancora capito il punto che avresti centrato.Siamo ancora in attesa di avere una evidenza delle cose che vai affermando, ricordandoti che il fatto che it.wiki rispeta la legge è un fatto positivo, o no?
    • Tsukishiro Yukito scrive:
      Re: X paolo, paolino e compagnia
      - Scritto da: Sgabbio
      E incredibile come difendete a spada tratta senza
      vedere i casini che sono stati fatti nel
      wikipedia italiano, ma soprattutto il modo
      seccate e spocchioso con il quale avere risposto
      a chi ha "osato" affermare quando succede
      li.Il problema Sgabbio è che è più facile che un politico italiano ammetta di aver rubato piuttosto che un wikitaliano-talebano ammetta che il loro Feticcio (it.wiki) abbia anche una sola minima macchia.Nemmeno Orwell avrebbe osato immaginare tanto.
      • Paolo scrive:
        Re: X paolo, paolino e compagnia
        Niente è privo di macchie, wikipedia non è il Vangelo, vi sono errori e boiate, eccetera eccetera...Il punto non è questo.Voi sparate sugli obiettivi sbagliati.Non esiste nessuna dittatura degli admin e non l'avete ancora dimostrato, nemmeno un esempio preciso e specifico, solo accuse generalizzate.Sempre che per dittatura voi non intendiate il fatto di rispettare la legge, e questo ovviamente non può essere considerata una macchia ma un merito.
        • Nemo_bis scrive:
          Re: X paolo, paolino e compagnia
          - Scritto da: Paolo
          Non esiste nessuna dittatura degli admin e non
          l'avete ancora dimostrato, nemmeno un esempio
          preciso e specifico, solo accuse
          generalizzate.Posso suggerire qualche campo d'indagine? Una voce problematica di cui mi sono occupato: Inceneritore (e voci collegate su nanopolveri, nanopatologie, diossina...).Ora, secondo il vostro modo di ragionare probabilmente direte che sono state censurate le critiche agli inceneritori ecc. ecc. Io dico che basta leggere le voci per giudicare questo; ma a proposito del potere degli amministratori, l'utente nuovo arrivato che criticava la voce ne ha tenuti in scacco uno per vari mesi, e poi uno per un po' di tempo, senza che nessuno lo fermasse; quando ne è stato proposto il blocco, la proposta è stata subito rigettata, e se un amministratore avesse provato a bloccarlo il blocco sarebbe stato immediatamente annullato.
          • Paolino scrive:
            Re: X paolo, paolino e compagnia
            - Scritto da: Nemo_bis
            - Scritto da: Paolo

            Non esiste nessuna dittatura degli admin e non

            l'avete ancora dimostrato, nemmeno un esempio

            preciso e specifico, solo accuse

            generalizzate.

            Posso suggerire qualche campo d'indagine? Una
            voce problematica di cui mi sono occupato:
            Inceneritore (e voci collegate su nanopolveri,
            nanopatologie,
            diossina...).CVD... si finisce sempre a parlare di argomenti di un certo tipo, dove spesso VERO o FALSO sono opinioni.
            Ora, secondo il vostro modo di ragionare
            probabilmente direte che sono state censurate le
            critiche agli inceneritori ecc. ecc. Io dico che
            basta leggere le voci per giudicare questo; ma a
            proposito del potere degli amministratori,
            l'utente nuovo arrivato che criticava la voce ne
            ha tenuti in scacco uno per vari mesi, e poi uno
            per un po' di tempo, senza che nessuno lo
            fermasse; quando ne è stato proposto il blocco,
            la proposta è stata subito rigettata, e se un
            amministratore avesse provato a bloccarlo il
            blocco sarebbe stato immediatamente
            annullato.Scusa, ma non e' molto chiaro... :-)
          • Nemo_bis scrive:
            Re: X paolo, paolino e compagnia
            - Scritto da: Paolino
            Scusa, ma non e' molto chiaro... :-)Quell'utente (principalmente; ce ne sono anche altri) ha scatenato una guerra di modifiche per trasformare la voce in un articolo anti-inceneritori, e siamo andati avanti per mesi senza affatto bloccarlo. Se vuoi i nomi, guarda la discussione e i registri. ;-)
      • Paolino scrive:
        Re: X paolo, paolino e compagnia
        - Scritto da: Tsukishiro Yukito
        - Scritto da: Sgabbio

        E incredibile come difendete a spada tratta
        senza

        vedere i casini che sono stati fatti nel

        wikipedia italiano, ma soprattutto il modo

        seccate e spocchioso con il quale avere risposto

        a chi ha "osato" affermare quando succede

        li.

        Il problema Sgabbio è che è più facile che un
        politico italiano ammetta di aver rubato
        piuttosto che un wikitaliano-talebano ammetta che
        il loro Feticcio (it.wiki) abbia anche una sola
        minima
        macchia.Allora e' strano... dovrebbe esserci la fila di politici che si autodenunciano.
        Nemmeno Orwell avrebbe osato immaginare tanto.Infatti, lui non avrebbe immaginato che fossero persone talmente ottuse da fare delle critiche cosi' insensate come le tue. Soprattutto visto che nello stesso thread ci sono piu' persone accusate di essere "talebani" ammettere che le macchi in wikipedia sono piu' di una!Qui di talebano ci sei solo tu
  • Wiki scrive:
    Wikipedia:il contrario della trasparenza
    Ci sono centiana di testimonianze che provano la mancanza di trasparenza e democraticità all'interno di wikipedia.Niente di nuovo sotto il sole...
    • Paolo scrive:
      Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
      Potresti portare alla nostra attenzione un solo esempio?
      • Sgabbio scrive:
        Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
        basterebbe guardare gli articoli del moige, di studio aperto e quello delle OS-tan......
        • Paolo scrive:
          Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
          Sviluppa il concetto, dai, ce la puoi fare....o vuoi dimostrarmi che lo studio PISA 2006 sullo scarso livello intellettivo dei giovani studenti italiani ha purtroppo ragione nel tuo caso?
          • Sgabbio scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            incredibile! Non hai nemmeno preso in considerazione quello che ho detto.... io gli esempi te li ho dati :D
          • Paolo scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            Non hai detto nulla.Cosa è successo a quelle voci che hai citato? Dove sono gli esempi di dittatura degli admin? Dove sono le ingiustizie?Grazie per una cortese risposta
          • Paolino scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            - Scritto da: Sgabbio
            incredibile! Non hai nemmeno preso in
            considerazione quello che ho detto.... io gli
            esempi te li ho datiforse non ti sei accorto che sono esmpi che ti danno torto :-D
          • Tsukishiro Yukito scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            - Scritto da: Paolo
            Sviluppa il concetto, dai, ce la puoi fare....
            o vuoi dimostrarmi che lo studio PISA 2006 sullo
            scarso livello intellettivo dei giovani studenti
            italiani ha purtroppo ragione nel tuo
            caso?Guarda che qui non siamo su wikipedia.Queste risposte arroganti e offensive tipiche da admin italiano wikitalebano le puoi anche evitare.Gli insulti dimostrano solo il (basso) livello intellettivo di chi li usa.Torna giocare al sapientino su it.wiki, là dove vige il culto dell'admin onnipotente, là dove potrai ottenere qualche effimera soddisfazione.
          • Paolo scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            Sarò antipatico,ma sono libero di esserlo, qui o su wikipedia. Non esiste nessuna legge che vieta di essere antipatico o tagliente nei commenti. Penso che la gente come te capisca solo questo linguaggio, perché voi fate fatica a comprendere la lingua italiana e le frasi più lunghe di quattro parole scritte.Non ti ho offeso e non ho usato parolaccie nei tuoi confronti, ho solo detto quello che penso ti te.Ovvero che sei ignorante (ovvero che ignori tante cose) e che non sei in grado di sviluppare un concetto chiaro e comprensibile.Tu - questa è la mia opinione - secondo me rappresenti la decadenza della scuola e della società italiana.Naturalmente posso sbagliarmi, ma da quello che scrivi mi dai questa impressione.
          • skiaffi scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza

            Sarò antipatico,SEI UN TALEBANO. ascolta sempai che mi sembra decisamente più con la testa sulle spalle ( per essendo pro wiki)
            ma sono libero di esserlo, qui o su wikipedia.
            Non esiste nessuna legge che vieta di essere
            antipatico NO ma qualcuno poi ti mette le mani in faccia.
            o tagliente nei commenti. dare del ciglione :-) a una persona è MOLTO tagliente..va va..
            Tu - questa è la mia opinione - secondo me
            rappresenti la decadenza della scuola e della
            società
            italiana.gli studenti studianogli insegnati INSEGNANO.se non imparo di chi e la colpa???di uno o di entrambi??
            Naturalmente posso sbagliarmi, ma da quello che
            scrivi mi dai questa
            impressione.se è opinione tua e una cosa, se diventa legge e ben diverso..
          • Paolino scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            - Scritto da: skiaffi[cut]
            SEI UN TALEBANO. ascolta sempai che mi sembra[cut]
            NO ma qualcuno poi ti mette le mani in faccia.Meno male che erano i wikipediani quelli arroganti... :-D[cut]
          • Tsukishiro Yukito scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            - Scritto da: Paolo
            Sarò antipatico,
            ma sono libero di esserlo, qui o su wikipedia.
            Non esiste nessuna legge che vieta di essere
            antipatico o tagliente nei commenti. Penso che la
            gente come te capisca solo questo linguaggio,
            perché voi fate fatica a comprendere la lingua
            italiana e le frasi più lunghe di quattro parole
            scritte.
            Non ti ho offeso e non ho usato parolaccie nei
            tuoi confronti, ho solo detto quello che penso ti
            te.
            Ovvero che sei ignorante (ovvero che ignori tante
            cose) e che non sei in grado di sviluppare un
            concetto chiaro e
            comprensibile.
            Tu - questa è la mia opinione - secondo me
            rappresenti la decadenza della scuola e della
            società
            italiana.
            Naturalmente posso sbagliarmi, ma da quello che
            scrivi mi dai questa
            impressione.(rotfl)(rotfl)(rotfl)Se un giorno vedessi mai il mio curriculum voglio proprio vedere che faccia faresti!Se vuoi lo puoi chiedere al mio editore.E se ora ho un editore è anche perché a un certo punto ho capito che era meglio lasciar perdere di collaborare a it.wiki, e fare in proprio, privatamente, quello che facevo su wiki.Ci ho guadagnato in denaro, soddisfazione, libertà d'azione e tanto altro ancora.E ci ho perso gli inutili litigi con admin che credono di poter sindacare su tutto solo perché si eleggono tra di loro mentre in realtà non sanno nulla degli argomenti su cui dovrebbero vigilare.Tu continua pure a giocare su it.wiki, nel frattempo io scrivo, traduco e pubblico.
          • Paolo scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            Siamo arrivatio al "Lei non sa chi sono io"? Ah ah ah.Ma mi faccia il piacere!
      • fra martino scrive:
        Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
        centro culturale il puntocancellato due volte, senza neppure avvertire l'estensore della voce e senza nemmeno dargli la possibilità di spiegare o modificare la voce. in barba alle regole allora vigenti e presenti online la votazione è stata pure troncata prima della settimana di terminei commenti dei vari admin? ridicoli e trancianti, frutto della loro alta cultura. ma tant'è, per fortuna che c'è paolo
      • Fanello scrive:
        Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
        - Scritto da: Paolo
        Potresti portare alla nostra attenzione un solo
        esempio?toh, leggihttp://it.wikipedia.org/wiki/Utente:Jollyroger/10_mosse
    • Paolino scrive:
      Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
      - Scritto da: Wiki
      Ci sono centiana di testimonianze che provano la
      mancanza di trasparenza e democraticità
      all'interno di
      wikipedia.Perche' la maggior parte di queste testimonianze confondono liberta' con possibilita' di fare tutto senza regole e senza limiti (ne rispetto per gli altri)
      Niente di nuovo sotto il sole...Appunto...
    • Nemo_bis scrive:
      Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
      - Scritto da: The Beyonder
      Poi, casualmente, 3/4 delle cose "italiane" era un copia incolla di siti amatoriali, magari dello
      stesso autore, o anche da ufficiali.Questo non è possibile, perché i copincolla sono una delle cose più combattute, anche troppo, dopo recenti esperienze di utenti ritenuti affidabili che avevano inserito tonnellate di testi sotto diritti.- Scritto da: The Beyonder
      Senza voler scatenare flame, ma sbaglio o
      wikipedia è un po' troppo radical chic? sia per
      orientamento politico che per attitudine
      intendo...Può darsi: che cosa intendi, di preciso? Cita magari qualche voce o discussione. (Non è detto che le conseguenze siano negative, per le voci; sicuramente gli orientamenti politici e culturali nella comunità sono molto vari.)
      • The Beyonder scrive:
        Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
        Scritto da: The Beyonder
        Poi, casualmente, 3/4 delle cose "italiane" era un copia incolla di siti amatoriali, magari dello
        stesso autore, o anche da ufficiali.Questo non è possibile, perché i copincolla sono una delle cose più combattute, anche troppo, dopo recenti esperienze di utenti ritenuti affidabili che avevano inserito tonnellate di testi sotto diritti.Può essere, anzi, sarà come dici...eppure vedendo molte pagine di artisti musicali o dj a me noti, notando un certo deja-vu, andando su altri siti c'era scritto tale e quale. Ed anche se poteva esser il contrario (che dubito), ovvero che quei siti avessero copiato da wikipedia, avrebbero commesso errori involontari...cosa che non era capitata comunque.Evidentemente finchè non si trova la fonte originale, additare come "copiato" un testo vien molto difficile, però accade.- Scritto da: The Beyonder
        Senza voler scatenare flame, ma sbaglio o
        wikipedia è un po' troppo radical chic? sia per
        orientamento politico che per attitudine
        intendo...Può darsi: che cosa intendi, di preciso? Cita magari qualche voce o discussione. (Non è detto che le conseguenze siano negative, per le voci; sicuramente gli orientamenti politici e culturali nella comunità sono molto vari.)Senza voler passare come fascista o filo berlusconiano, quale non sono, essendo solo un mio parere, passibile di smentite quindi, volevo solo dire che a mio avviso (andando spesso su siti "politici" o palesemente schierati, a dx, centro o sx), il tono era quello...ovvero di quella sinistra chic, moderna, quasi elitaria...un po' alla Bertinotti ed un po' alla Veltroni insomma.Ma posso sempre sbagliare.Citare qualche voce o discussione mi viene impossibile, essendo un mio "sentore" di fondo...quindi potrei dire tutto e nulla.
        • Nemo_bis scrive:
          Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
          - Scritto da: The Beyonder
          Evidentemente finchè non si trova la fonte
          originale, additare come "copiato" un testo vien
          molto difficile, però accade.Sono in tantissimi a copiare Wikipedia, anche giornalisti de "la Repubblica" e altri giornali simili. Qualche altro esempio qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Cloni.
          Senza voler passare come fascista o filo
          berlusconiano, quale non sono, essendo solo un
          mio parere, passibile di smentite quindi, volevo
          solo dire che a mio avviso (andando spesso su
          siti "politici" o palesemente schierati, a dx,
          centro o sx), il tono era quello...ovvero di
          quella sinistra chic, moderna, quasi
          elitaria...un po' alla Bertinotti ed un po' alla
          Veltroni insomma.Scusa, che cosa intendi con «andando spesso su siti "politici" o palesemente schierati, a dx, centro o sx»? Di che cosa stiamo parlando? Questo sentore deriva dalla lettura delle voci di Wikipedia, dalle discussioni, da scontri con dei wikipediani o da che altro?
          • The Beyonder scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            dalla faziosità di fondo, che anzichè essere neutrale e puramente informativa la spiegazione riportata, vuoi per com'è esposta o vuoi per com'è strutturata, se uno sa leggere si capisce da che parte pende...
          • Nemo_bis scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            - Scritto da: The Beyonder
            dalla faziosità di fondo, che anzichè essere
            neutrale e puramente informativa la spiegazione
            riportata, vuoi per com'è esposta o vuoi per
            com'è strutturata, se uno sa leggere si capisce
            da che parte
            pende...E questo in tutte le voci? Certo è piuttosto strano che tutte abbiano la stessa faziosità di fondo nonostante la varietà dei partecipanti; di certo non è colpa degli amministratori, comunque.Ma del resto Wikipedia non pretende di essere perfettamente neutrale e Vera, come si spiega qui: http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Attendibilit%C3%A0_dei_testi#Filosofia_generale. (Anche se il risultato in genere è qualcosa di molto simile.)
          • Paolo scrive:
            Re: Wikipedia:il contrario della trasparenza
            Tende verso l'alto.
  • Wikipediano scrive:
    Ah Gaia! ;))
    Ah Gaia, ma le notizie le prendi tutte dal bar di wikipedia?? ;))Apparte gli scherzi, a mio parere è l'ennesimo caso di notizia "malata", dettata dai tanti dubbi che ruotano attorno all'ignoranza verso Wikipedia. Si tratta di un caso molto semplice: un sysop ha sbagliato e si è dimesso. Fine.IMHO Jimbo Wales fa molto bene a "minimizzare", perché non c'è niente dietro, nessuna macchinazione. E' normale che ci si scambi notizie via mailing list, nulla più, nulla meno...Ciao! ;)
    • Paolo scrive:
      Re: Ah Gaia! ;))
      Finalmente un commento ragionevole
      • Sgabbio scrive:
        Re: Ah Gaia! ;))
        Ma questi wikipedini sono ciechi o non vedono come è ridotta male la contro parte italiana ??
        • Paolino scrive:
          Re: Ah Gaia! ;))
          - Scritto da: Sgabbio
          Ma questi wikipedini sono ciechi o non vedono
          come è ridotta male la contro parte italiana
          ??Perche' non ti lascia fare quello che ti pare a te???
          • Sgabbio scrive:
            Re: Ah Gaia! ;))
            No! Chi ha detto questo, il problema è che loro fanno quello che gli piace quando hanno voglia, cancellando qua e la senza una logica :D
          • Paolino scrive:
            Re: Ah Gaia! ;))
            - Scritto da: Sgabbio
            No! Chi ha detto questo, il problema è che loro
            fanno quello che gli piace quando hanno voglia,
            cancellando qua e la senza una logica
            :DSi, ma non e' la prassi comune come vuoi farla passare tu.Gli errori ci sono, ma non sono la normalita' - sono le eccezioni (nella mia esperienza ovvio, ma io onn vado certo a scrivere di politica e affine! ;-) )
          • Paolino scrive:
            Re: Ah Gaia! ;))
            - Scritto da: Paolino
            - Scritto da: Sgabbio

            No! Chi ha detto questo, il problema è che loro

            fanno quello che gli piace quando hanno voglia,

            cancellando qua e la senza una logica

            :D

            Si, ma non e' la prassi comune come vuoi farla
            passare
            tu.
            Gli errori ci sono, ma non sono la normalita' -
            sono le eccezioni (nella mia esperienza ovvio, ma
            io onn vado certo a scrivere di politica e
            affine! ;-)
            )Eppoi a volte una logica c'e' eccome, sei tu che non rispetti le regole come ti hanno spiegato altri.Se le regole dicono "niente link ai blog", i link ai blog non si mettono. Punto e basta. Non capisco perche' lamentarsi se ti cancellano il link a un blog se le regole indicano esplicitamente che onn si puo' fare.(il mio e' solo un esempio) Confondi' la liberta' con la possibilita' di fare tutto quello che ti pare a dispetto delle regole
          • Paolo scrive:
            Re: Ah Gaia! ;))
            La logica è spiegata nelle linee guida e nelle FAQ.Leggile.
          • Sasquatch scrive:
            Re: Ah Gaia! ;))
            cancellare i prodotti tossici escreti dalla tua mente malata è un dovere più che un diritto.
    • Fefé scrive:
      Re: Ah Gaia! ;))
      - Scritto da: Wikipediano
      Ah Gaia, ma le notizie le prendi tutte dal bar di
      wikipedia??
      ;))

      Apparte gli scherzi, a mio parere è l'ennesimo
      caso di notizia "malata", dettata dai tanti dubbi
      che ruotano attorno all'ignoranza verso
      Wikipedia. Si tratta di un caso molto semplice:
      un sysop ha sbagliato e si è dimesso.
      Fine.

      IMHO Jimbo Wales fa molto bene a "minimizzare",
      perché non c'è niente dietro, nessuna
      macchinazione. E' normale che ci si scambi
      notizie via mailing list, nulla più, nulla
      meno...

      Ciao! ;)se "minimizza" a suon di minacce... anche Putin oggi "minimizza" chi non la pensa come lui. Un po' come faceva tanti anni fa
  • Homo Polemicus scrive:
    Wikipedia, la negazione di Internet
    Internet è nata per permettere una diffusione non centralizzata dell'informazione.Doveva essere un network tale che l'annullamento di un certo numero di nodi o di server non avrebbe avuto impatti.Wikipedia è l'esatto contrario: è nata per centralizzare l'informazione, non per diffonderla. E centralizzare significa controllare .Un modello in cui il proprietario dell'hardware diventa anche di fatto proprietario dei contenuti .E' l'inevitabile evoluzione di Internet.Da strumento per la libera circolazione delle idee a strumento di controllo.Benvenuti nel nuovo millennio.:-(
    • Paolo scrive:
      Re: Wikipedia, la negazione di Internet
      Ne riparliamo magari dopo che hai compreso di cosa stiamo parlando?Un suggerimento per la tua crescita culturale:"Wikinomics. La collaborazione di massa che sta cambiando il mondo", Tapscott Don; Williams Anthony D., Editore Etas
      • Paolo scrive:
        Re: Wikipedia, la negazione di Internet
        Perché la legislazione USA è diversa da quella italiana, che non prevede il fair use.As simple as that.
        • Senpai scrive:
          Re: Wikipedia, la negazione di Internet
          Guarda, ti garantisco che non è vero, anzi, ti prometto che se mi indichi quando sarebbe successa una cosa del genere, ti assicuro personalmente che provvederò a reinserire le immagini rimosse.
        • Tsukishiro Yukito scrive:
          Re: Wikipedia, la negazione di Internet
          - Scritto da: Paolo
          Perché la legislazione USA è diversa da quella
          italiana, che non prevede il fair
          use.
          As simple as that.I server di wikipedia dove sono locati? Negli USA o in periferia di Milano?Se I SERVER sono negli USA, della legislazione italiana ce ne si può sbattere i maroni.La wikipedia italiana dovrebbe essere solo la VERSIONE IN LINGUA ITALIANA del progetto, e NON la VERSIONE ITALIANA.
          • Paolo scrive:
            Re: Wikipedia, la negazione di Internet
            Ti sbagli, mi dispiace.
          • Senpai scrive:
            Re: Wikipedia, la negazione di Internet
            Guarda, se leggi i miei post più in alto trovi il perché della scelta di tener conto anche della legislazione italian ^_-.
          • Paolino scrive:
            Re: Wikipedia, la negazione di Internet
            - Scritto da: Tsukishiro Yukito
            - Scritto da: Paolo

            Perché la legislazione USA è diversa da quella

            italiana, che non prevede il fair

            use.

            As simple as that.

            I server di wikipedia dove sono locati? Negli USA
            o in periferia di
            Milano?
            Se I SERVER sono negli USA, della legislazione
            italiana ce ne si può sbattere i
            maroni.Sbagliato, come ti e' stato spiegato...E complimenti per la finezza al caro talebano "Tsukishiro Yukito"[cut]
      • fra martino scrive:
        Re: Wikipedia, la negazione di Internet
        Paolo, che fai suggerisci libri? stupefacente
  • unaDuraLezione scrive:
    posso chiedere di cancellare i miei?
    contenuto non disponibile
    • Wikipediano scrive:
      Re: posso chiedere di cancellare i miei?
      Quello che hai scritto è diventato DI TUTTI, è la GFDL. Se prima di contribuire uno leggesse ciò che fa forse sarebbe meglio!
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: posso chiedere di cancellare i miei?
        contenuto non disponibile
        • Paolo scrive:
          Re: posso chiedere di cancellare i miei?
          Allora non pretendere l'impossibile: l'ignoranza è una brutta cosa e fa male soprattutto a te.Io leggo (quasi) tutto e non ho 400 anni.E se scopro di non sapere una cosa ne prendo atto per la volta dopo e non pretendo di aver ragione se ho torto.Nella fattispecie in ogni pagina di wikipedia quando si clicca modifica compare la scritta a caratteri cubitali:"NON COPIARE MATERIALE DA FONTI CHE NON AUTORIZZANO ESPLICITAMENTE LA COPIA E LA LIBERA MODIFICA DEL TESTO.Wikipedia accetta solo testi rilasciati secondo i termini della licenza GFDL, l'eventuale inserimento di testi con qualsiasi altro tipo di licenza costituisce uso improprio ed illegittimo di questo servizio e darà seguito all'immediata cancellazione, senza ulteriore avviso, del testo in questione."
          • Sgabbio scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            non hai visto il wiki italiano, ripeto
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            contenuto non disponibile
          • Paolo scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            Vedo che non leggi nemmeno i post che scrivo io.Se non riesci a leggere e comprendere le scritte cubitali sotto ogni finestra di edit di wikipedia è meglio che stai alla larga da wiki perché non sei in grado.Magari iscriviti ad una scuola serale.
          • Sgabbio scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            finito gli argomenti, mi pare che ti ha risposto dettagliatamente :D
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            contenuto non disponibile
          • Paolo scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            Ecco la spiegazione:"Wikipedia accetta solo testi rilasciati secondo i termini della licenza GFDL".Non puoi accampare diritti diversi una volta che hai inserito un tuo testo su wikipedia, dato che è evidentemente rilasciato con quella licenza.Diverso è il discorso se tu insrisci un copia incolla di un testo altrui, in quel caso si tratta di violazione di copyright ed il testo viene rimosso senza discussione alcuna, perché si tratta di normative cogenti.In entrambi i casi non ti sta bene, ma hai torto marcio.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            contenuto non disponibile
          • Paolo scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            Guarda, non capisco più cosa vuoi sapere, potresti farmi delle domande precise?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            contenuto non disponibile
          • Paolo scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            Tu hai chiesto "ho scritto un articolo, ho scoperto il meccanismo elitario da regime che imperversa, mi sarebbe piaciuto poter cancellare il mio contrito, mi dici che non è possibile, ho deciso di non contribuire più.C'è qualcosa che non ti torna?????????????????" e io ti ho risposto la ragione per cui non puoi cancellare i tuoi contributi, e che non c'è nulla che non mi torna.Il resto delle tue sfuriate non mi chiarisce i tuoi quesiti.Se li esponi semplicemente e serenamente sarò grato di risponderti.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            contenuto non disponibile
          • Paolo scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            Ma allora cosa vuoi?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            contenuto non disponibile
          • Paolo scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            Ti ho spiegato che non ho capito che delucidazioni vuoi, me le vuoi cortesemente riscrivere con chiarezza senza far riferimento al "primo messaggio" (che per quanto mi riguarda è sempre quello che ti ho già speigato più volte sulla GFDL)?Ti chiedo di scrivere in una frase in lingua italiana la domanda, è semplice.Grazie
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: posso chiedere di cancellare i miei?
            contenuto non disponibile
        • Paolino scrive:
          Re: posso chiedere di cancellare i miei?
          - Scritto da: unaDuraLezione[cut]
          Se dovessi leggere le istruzioni e le avvertenze
          di tutto ciò che utilizzo quotidianamente dovrei
          avere 400
          anni.L'ignoranza... e' una brutta bestia :-)
  • Nello Gala scrive:
    Usate encarta allora!
    Così si che avrete libertà...Di spendere e non essere aggiornati se non a pagamento...Ma se avete internet non potete controllare le voci anche su altrisiti?Lo so, troppa fatica fare copia e incolla dell'argomento...Meglio fare un bel copia e incolla dalle varie enciclopedie on-line o su cd....Eppure wikipedia ha creato un nuovo modo di istruirsi e ha colmato un vuoto che le varie multinazionali avevano volutamente tralasciato...Io ho usato un encarta del 2000 e wiki ,ho cercato Max Weber... Encarta 5 righi, nascita morte e pochissime notizie....Wiki:http://en.wikipedia.org/wiki/Max_Weber in inglese...in italiano 33000 e passa pagine...Eppure Max Weber è uno dei più grandi pensatori del '900, che ha influito in molte discipline umanistiche...A voi il commento!
  • Tsukishiro Yukito scrive:
    In Italia invece...
    ROTFL.Nella Wikipedia inglese i complotti tra admin avvengono in mailing list segrete.In Italia NON NE HANNO BISOGNO! L'oligarchia della cricca degli admin è palese ALLA LUCE DEL SOLE, e le loro tramacce per killare qualunque contributi contrari alla loro ideologia di casta è ben visibile a chiunque abbia tentato una collaborazione!Provare per credere!
    • Paolo scrive:
      Re: In Italia invece...
      Un esempio?
      • C5 User scrive:
        Re: In Italia invece...
        Per poca esperienza personale, quando ho creato una nuova voce su Wikipedia italia, anche se senza formattazione links e altra struttura (come da regolamento infondo..) la voce NON mi è stata brutalmente cancellata ma anzi mi hanno messo su uno scheletro corretto su cui espandere la notizia e limarla volta per volta. Su quella ENG mi hanno immediatamente taggato "speedy delete".
        • Paolo scrive:
          Re: In Italia invece...
          Dunque? Dipende da chi mette i tag, spessonon sono nemmeno admin, ma semplici utenti. Non so cosa avevi scritto bnella voce ma ogni wiki ha delle sue regole (decise dalla comunità, admin e utenti con lo stesso potere) per la cancellazione.Mi sembra che tu stia confermando dunque che non esiste nessuna massoneria degli admin.CiaoPaolo
          • Sgabbio scrive:
            Re: In Italia invece...
            Non è propio cosi, wikipedia italia è l'unica variante del Wiki dove c'è vita, morte e miracoli sui pokemon, mentre per altri articoli devi fare delle lotte inumane per farle in maniera decente.
          • Senpai scrive:
            Re: In Italia invece...
            Bhè... il principio di wikipedia è che ognuno scrive di quel che sa...Mi piacerebbe avere tutte le voci riguardanti (per fare un esempio) la biologia microcellulare a livello da "vetrina" ma, purtroppo, se qualcuno non si decide a scriverle non posso farlo io... che non ne so una mazza ^_^... non so se mi sono spiegato; le voci hanno una loro vita, nascono piccole e pian piano, con il contributo degli utenti, si arricchiscono.
          • Sgabbio scrive:
            Re: In Italia invece...
            ti faccio un esempio recente. Sulla pagina dedicata a studio aperto, si era deciso di fare una parte riguardante le critiche di quest'ultime, dove c'è pure un blog attinente alla cosa, come fonte. L'autore della pagina dei pokemon essendo amico degli admin, si è preso la briga di cancellare quella parte raccontanto scuse assurde... Questo fa capire come è gestito quel posto.
          • Senpai scrive:
            Re: In Italia invece...
            Dunque, se ti riferisci a questa discussione:http://it.wikipedia.org/wiki/Discussione:Studio_Apertocerco di spiegarti:i blog non sono collegamenti esterni che vengono accettati dalle loro policy, soprattutto per ragioni di contenuto. Essendo siti non direttamente verificabili, si rischia di linkare qualcosa che abbia contenuto coperto da copyright (in violazione dello stesso) oppure che abbia contenuto diffamante.In merito poi al "merito" di cosa sia studio aperto, ti consiglio di leggere la pagina di wiki relativa all'NPOV; in quella pagina si spiega chiaramente come wikiepdia sia un enciclopedia e non un giornale. Su un quotidiano potresti tranquillamente fare un articolo dal titolo "la qulità di Studio Aperto scade sempre di più", mentre su un enciclopedia non potrai farlo, ciò in virtù della neutralità che deve necessariamente avere.Ad esempio... moltissimi, negli ultimi decenni, si sono lamentati della faziosità di molti dei testi scolastici, sopratutto dei manuali di storia... ebbene, wikipedia cerca di eliminare tale problematica, aumentando il numero delle persone che scrivono una sola voce (in fin dei conti un libro di scuola è scritto da un unica persona che ha un unico punto di vista) e cercando di mantenere l'equilibrio nella stesura del testo, così che possa essere il lettore a farsi una sua opinione e non lo scrivente a suggerirgliene una ^_-.
          • Sgabbio scrive:
            Re: In Italia invece...
            il blog in questione criticava studio aperto per i servizi che feceva solo che il signor so tutto sui pokemon, a cancellato quella parte poi ha detto che non c'era niente che lo verificava!!!
          • Senpai scrive:
            Re: In Italia invece...
            Ti ho appena scritto il motivo per il quale non vengono inseriti i blog.Guarda che non vengono inseriti nemmeno quelli a favore ^_^... come non vengono inseriti in nessuna altra pagina di wiki.Se, ad esempio, punto informatico facesse un servizio sulla qualità dei servizi di studio aperto, allora potresti scrivere un paragrafo sulla questione e potresti linkare l'articolo come fonte.
          • Fanello scrive:
            Re: In Italia invece...
            - Scritto da: Senpai
            Ti ho appena scritto il motivo per il quale non
            vengono inseriti i
            blog.

            Guarda che non vengono inseriti nemmeno quelli a
            favore ^_^... come non vengono inseriti in
            nessuna altra pagina di
            wiki.

            Se, ad esempio, punto informatico facesse un
            servizio sulla qualità dei servizi di studio
            aperto, allora potresti scrivere un paragrafo
            sulla questione e potresti linkare l'articolo
            come
            fonte.quindi dipende solo dalla forma presa dal cms utilizzato dal possessore del dominio.Se io per pubblicare uso wordpress = blogSe io per pubblicare mi faccio un mio cms come quello di Punto informatico allora tutto valido.Oppure un blogger che appartiene all'ordine dei giornalisti è valido?
          • Senpai scrive:
            Re: In Italia invece...
            Bhè una testata giornalistica è sottoposta ad un controllo ben diverso rispetto a quello di un blog... il motivo del non inserimento è questo. Ad ogni modo, nessuno vieta (dopo una discussione seria) di derogare un certo tipo di fonte perché ritenuta attendibile.Sono, logicamente, delle valutazioni da fare nella pagina di discussione della voce.
          • Fanello scrive:
            Re: In Italia invece...
            - Scritto da: Senpai
            Ad esempio... moltissimi, negli ultimi decenni,
            si sono lamentati della faziosità di molti dei
            testi scolastici, sopratutto dei manuali di
            storia... ebbene, wikipedia cerca di eliminare
            tale problematica, aumentando il numero delle
            persone che scrivono una sola voce (in fin dei
            conti un libro di scuola è scritto da un unica
            persona che ha un unico punto di vista) e
            cercando di mantenere l'equilibrio nella stesura
            del testo, così che possa essere il lettore a
            farsi una sua opinione e non lo scrivente a
            suggerirgliene una
            ^_-.mi pare un errore: invece di azzittire le critiche, si danno le varie versioni (magari stringate, magari in una voce a parte se la controversia è importante).Paradossalmente la voce "scie chimiche" altrimenti non avrebbe la sezione che dice la verità, dato che in sostanza in quella voce la verità si annida nell'intestazione e nel fondo, mentre il centro deve - necessariamente - contenere le fandonie, che sono l'argomento dell'articolo. L'articolo parla di una fandonia di cui è corretto dare conto: ma il contenuto stesso E' una fandonia. La parte di critica risolve dicendo la verità: se non ci fosse non la conosceremmo.Per parlare di tutto-tutto esiste semplicemente internet: basta aprire un sito e parlare; se si offende qualcuno o si dice il falso in modo tale da arrecare danno a qualcuno, la legge ci inchioda alle nostre responsabilità, giustamente.
          • Senpai scrive:
            Re: In Italia invece...
            Purtroppo è difficile accontentare sempre tutti, per la voce sulle scie chimiche abbiamo discusso mesi...Ultimamente cerchiamo di seguire un criterio più selettivo che prevede:1) introduzione generale asettica;2) trattazione3) varie teorie contrapposte4) citazione di tutte le fonti relative alle teoriela scrematura maggiore la si fa a livello di fonti, cercando di comprendere quali teorie siano effettivamente accreditate e quali siano solo allo stato embrionale. Questo tipo di lavoro non sempre è semplice o immediato.... che ti posso dire, cerchiamo di migliorare pian piano ^_^.
          • fra martino scrive:
            Re: In Italia invece...
            senpai che dici mai?lo vedi che voi del club admin&c giudicate le voci in base alla vostra altissima cultura?si sa che quello delle scie chimiche è un argomento sul filo della serietà, ma voi che giocate con i template, non potete lasciare la voce e indicare che attiene a supposizioni che non rientrano nel novero della ricerca scientifica?no, è giusto cancellare. modificare. censurare. almeno qui non raccontiamoci bolle e balle
          • Senpai scrive:
            Re: In Italia invece...
            Bhè ci sono delle regole che sono state votate dalla comunità (non dagli admin) ed altre dettate direttamente all'inizio della storia di wikipedia... non possono essere inserite teorie originali, è una nostra policy. Per le teorie non "dimostrate" esistono ampi ambiti scientifici in cui far conoscere e far confutare delle nuove scoperte, quando tali scoperte diventano "accettate" dal mondo scientifico, allora, possono essere inserite su wikipedia.Se uno domani dice "guardate che il mare è fatto di cemento" non è che possiamo mettere un tag con scritto "attenzione questa teoria non è dimostrata.... però... chissà.... magari è vero" ^_^.
          • Paolo scrive:
            Re: In Italia invece...
            Ci sono tanti blog dove dare sfogo alla propria fantasia, su wikipedia accettiamo contributi che abbiano un minimo di conferma scientifica.Non ci vuole una gran cultura a comprendere che frasui come "le scie chimiche le spargono gli americani per annientarci tutti" o "i marziani sono tra di noi" sono due affermazioni da cerebrolesi e vanno rimosse, a meno che uno di questi cerebrolesi sia in grado di dimostrarlo o citare una fonte autorevole che lo abbia dimostrato.Fino ad ora i cerebrolesi sono scappati gridando allo scandalo e dicendo peste e corna di wikipedia su discussioni come queste per semplice animosità vendicativa e senza aver comrpeso cosa è wikipedia.
          • Nemo_bis scrive:
            Re: In Italia invece...
            - Scritto da: Sgabbio
            ti faccio un esempio recente. Sulla pagina
            dedicata a studio aperto, si era deciso di fare
            una parte riguardante le critiche di
            quest'ultime, dove c'è pure un blog attinente
            alla cosa, come fonte. L'autore della pagina dei
            pokemon essendo amico degli admin, si è preso la
            briga di cancellare quella parte raccontanto
            scuse assurde... Questo fa capire come è gestito
            quel
            posto.Perché prendersela tanto per un collegamento rimosso? Questa non è censura; quel collegamento non era neppure stato inserito come sostegno a un paragrafo o una frase nella voce, in cui non era stato scritto assolutamente nulla.La voce deve parlare di fatti (ma non fare cronaca), e lasciare al lettore il giudizio, ma soprattutto non può diventare una raccolta di indirizzi: per quello c'è dmoz. Suggerimenti per sviluppare la voce: approfondire la sentenza dell'Agcom, inserire qualche dato sul tempo dedicato alle varie parti politiche e ai vari argomenti, quindi constatare: Studio Aperto fa moltissima cronaca, cronaca nera e cronaca rosa, ecc. ecc. (non l'ho mai visto perché lo detesto, ma immagino che i risultati sarebbero questi). Dopodiché, si può citare di passaggio (esempio): Studio Aperto, coerentemente colla politica editoriale di Italia 1, che si rivolge soprattutto a un pubblico giovanile o di bassa istruzione, non vuole essere prevalentemente un telegiornale di informazione [politica/culturale], a partire dal nome; è pertanto fortemente criticato da molte parti.E poi qui si può citare un articolo, un libro, e magari anche un forum o un blog, come esempi pratici ma non come fonti.Riparleremo di censura quando effettivamente sarà stato rimosso del contenuto. Grazie.
          • fra martino scrive:
            Re: In Italia invece...
            senpai che dici mai?il principio di wikipedia sarebbe quello, ma ci siete voi, club degli admin e burosauri. e la cosa più grave è che voi vi portate di etro il vostro bagaglio di cultura e conoscenze.a dire il vero molti voi non fanno poi questa gran fatica. e allora dall'alto del vostro sapere cosa fate? censurate.cancellate. bannate utenti.cancellate voci italiane, scritte correttamente, wikificate, npov ma che hanno la sola colpa di essere relative a voci minori, spesso a voi sconosciute. quante cancellazioni in nome del 'non è enciclopedico' ci sono? l'88% o il 92%? almeno qui non raccontiamoci balle
          • Senpai scrive:
            Re: In Italia invece...
            Le cancellazioni sono votate dagli utenti... gli admin cancellano in base alle votazioni non di "testa propria", ciò a meno che lo scritto non rientri fra i criteri di cancellazione immediata, che annoverano:*spam*parolacce*bestemmie*voci senza sensoetc...
          • Tsukishiro Yukito scrive:
            Re: In Italia invece...
            - Scritto da: Senpai
            Le cancellazioni sono votate dagli utenti... gli
            admin cancellano in base alle votazioni non di
            "testa propria", ciò a meno che lo scritto non
            rientri fra i criteri di cancellazione immediata,
            che
            annoverano:

            *spam
            *parolacce
            *bestemmie
            *voci senza senso
            etc...Parolacce e bestemmie sappiamo tutti cosa sono.Ma "spam" e "voci senza senso" è troppo vago und soggettivo. Significa che chi ha il "potere" può cancellare immediatamente, eppoi giustificarsi: eeeh, ma era autopromozione!...
          • Paolo scrive:
            Re: In Italia invece...
            http://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Cancellazioni_immediate
      • Fanello scrive:
        Re: In Italia invece...
        - Scritto da: Paolo
        Un esempio?fatti un giro di botta e risposta di talk a caso
        • Paolo scrive:
          Re: In Italia invece...
          Un esempio preciso? Grazie
          • Fanello scrive:
            Re: In Italia invece...
            - Scritto da: Paolo
            Un esempio preciso? Grazieleggi, scritto da admin cazzuto e molto attivohttp://it.wikipedia.org/wiki/Utente:Jollyroger/10_mosse
  • Marcello Mazzilli scrive:
    Censure
    Ho chiesto a Wikipedia tempo fa perché aiende come Microsoft, Apple, Sony abbiano una loro pagina e non fosse consentito alal mia (così come alle migliaia di piccole) di avercela. Non ho avuto una risposta convincente. Chi decide cosa è importante e cosa no? Una enciclopedia che vuole essere completa deve mirare ad avere tutto e sranno gli utenti a decidere (visitandole) quali pagine sono importanti
    • Senpai scrive:
      Re: Censure
      Decide la comunità. La globalità degli utenti stabilisce dei criteri minimi di "enciclopedicità" per essere inseriti nelle pagine di wiki. Purtroppo non si può lasciare completamente "campo aperto" all'inserimento, altrimenti al posto di un'enciclopedia finiremmo per avere un catalogo dell'IKEA. ^_^
      • Tsukishiro Yukito scrive:
        Re: Censure
        - Scritto da: Senpai
        Decide la comunità. La globalità degli utenti
        stabilisce dei criteri minimi di
        "enciclopedicità" per essere inseriti nelle
        pagine di wiki. Purtroppo non si può lasciare
        completamente "campo aperto" all'inserimento,
        altrimenti al posto di un'enciclopedia finiremmo
        per avere un catalogo dell'IKEA.
        ^_^Peccato che su it.wiki "comunità" significhi admin che praticamente hanno potere di vita e di morte su voci e utenti.
        • Senpai scrive:
          Re: Censure


          Peccato che su it.wiki "comunità" significhi
          admin che praticamente hanno potere di vita e di
          morte su voci e
          utenti.Bhà.... ti dirò, nelle votazioni il voto di un admin (magari che è membro storico di wiki) ha lo stesso valore di quello di un niubbo... ossia 1 ^_^.Un chiaro esempio sono stati i criteri di scelta per l'enciclopedicità delle band. Io mi sono strenuamente battuto per far passare, come criterio minimo, l'aver realizzato almeno un album non autoprodotto ma, purtroppo, non l'ho spuntata. La proposta che è passata prevede almeno 2 album non autoprodotti....
          • Sgabbio scrive:
            Re: Censure
            io personalmente ho visto molti articoli della controparte italiana totalmente devastati per colpa do una burocrazia assurda.
          • Senpai scrive:
            Re: Censure
            Bhè qualche esempio sarebbe gradito, spesso capitano fraintendimenti con gli utenti, dovuti o alla scarsa conoscenza delle policy interne o, più semplicemente, al non potersi "parlare di persona". Ti garantisco che, nel 99% dei casi, se si potesse avere un contatto diretto fra i vari "litiganti" le dispute si concluderebbero subito ^_^.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Censure
            il vero problema è che INSABBIANO le proteste e cacciano chi ribatte alle loro azioni.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Censure
            è brutto rassegnarsi cosi per colpa di quei esseri, soprattutto quando vedi un'articolo totalmente devastato per assurdi motivi.
          • Paolino scrive:
            Re: Censure
            - Scritto da: Sgabbio
            è brutto rassegnarsi cosi per colpa di quei
            esseri, soprattutto quando vedi un'articolo
            totalmente devastato per assurdi
            motivi.Non si e' rassegnato, ma contribuisce comunque.Per "assurdi motivi" intendi sempre le regole spiegate chiaramente?
          • Senpai scrive:
            Re: Censure
            Bhè ti capisco, non posso dirti che sono tutti "amabili e carini" ^_^. Ci sono utenti a cui anche io darei una "bastonata sulla zucca" per come rispondono (ed in passato l'ho fatto), comunque ti garantisco che molto deriva dal fatto di non vedersi faccia a faccia e di non potersi parlare direttamente.Purtroppo il "leggere", spesso, non ci da il senso con cui l'autore ha scritto una frase o un concetto, e questo a volte conduce a pesanti fraintendimenti o a misunderstandig
          • Fanello scrive:
            Re: Censure
            - Scritto da: Senpai



            Peccato che su it.wiki "comunità" significhi

            admin che praticamente hanno potere di vita e di

            morte su voci e

            utenti.

            Bhà.... ti dirò, nelle votazioni il voto di un
            admin (magari che è membro storico di wiki) ha lo
            stesso valore di quello di un niubbo... ossia 1
            ^_^.

            Un chiaro esempio sono stati i criteri di scelta
            per l'enciclopedicità delle band. Io mi sono
            strenuamente battuto per far passare, come
            criterio minimo, l'aver realizzato almeno un
            album non autoprodotto ma, purtroppo, non l'ho
            spuntata. La proposta che è passata prevede
            almeno 2 album non
            autoprodotti....non autoprodotti????ma che schifo!cmq è una mia opinione, quindi ... pazienza :)
          • wiki it suxx scrive:
            Re: Censure
            io ho DUE etichette , 3-4 vinili 3 compilation mixate uscite su selfun cifro di pezzi su altre compilation e mi hanno rimbalzato.solo perche il mio genere è di nicchia.. mah!
          • Nemo_bis scrive:
            Re: Censure
            - Scritto da: wiki it suxx
            io ho DUE etichette ,
            3-4 vinili
            3 compilation mixate uscite su self
            un cifro di pezzi su altre compilation e mi hanno
            rimbalzato.

            solo perche il mio genere è di nicchia.. mah!A volte si sbaglia a cancellare per incompetenza: succede perché le cancellazioni prendono molto tempo e alcune sfuggono. Ricordo un caso di una voce su uno scrittore che stava per essere cancellata perché sembrava che i suoi libri fossero stati inventati, mentre esistevano ma erano molto rari (li hanno due biblioteche in tutta Italia, o qualcosa del genere), pubblicati in poche centinaia di copie qualche decennio fa. Cancellando la spazzatura può capitare.
          • fra martino scrive:
            Re: Censure
            senpai che dici mai? per votare quanti crediti bisogna avere? un niubbo ce li ha o no? almeno qui non raccontiamoci balle
          • Senpai scrive:
            Re: Censure
            Non servono crediti, serve una minima presenza nel progetto e qualche edit (i criteri variano in funzione del tipo di votazione.... ma sono roba tipo "1 mese di iscrizione e 50/100 edit")
        • Paolo scrive:
          Re: Censure
          Potere di vita o di morte? Ma volete fare un benedetto esempio di questi supposti e intolleranti superpoteri degli admin di wiki?Frottole, voi non siete utenti wiki sennò non direste queste sciocchezze infondate.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Censure
            tu sei troll e chiaro :D Io da EX wikipedino e affini, ho visto moltissimi articoli devastati in nome del copyright, rischiede di liberatorie assurde ecc ecc.... :D
          • Senpai scrive:
            Re: Censure
            Bhè guarda, fosse per me potresti inserire tutto quel che ti pare, ma il problema del copyright non attiene direttamente a wikipedia. Purtroppo noi siamo costretti a rispettare le leggi come tutti quanti e, molto spesso, applichiamo policy restrittive per salvaguardare gli utenti stessi.Ad esempio, se tu carichi una foto presa da un sito coperto da copyright, il primo a rischiar sei proprio tu....Vi ricordo che la SIAE ha fatto migliaia di euro di multa ad un povero professore che aveva, come unica colpa, l'aver creato un sito (a diretto appannaggio dei suoi studenti di arte), nel quale inseriva delle foto a bassa risoluzioni di opere d'arte moderna.
          • Paolo scrive:
            Re: Censure
            Occhio, il teorema adesso diventa:se uno rispetta le legge allora non è libero.Qui - con queste manie di persecuzione e accuse di trollaggio assurde - siamo ancora al medioevo.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Censure
            Senti da che pulpito
          • Sgabbio scrive:
            Re: Censure
            se tu guardi un articolo del wiki inglese è lo paragoni con quello italiano vedrai molte differenze, per esempio l'articolo delle OS-tan e stato totalmente devastato per la storia del copyright, quando in quello inglese le immagini sono li belle che presenti! E ti faccio notare che la pagina in italiano era una traduzione da quella inglese è le immagini erano pure prese direttamente da li, con tanto di licenza specificata ecc ecc...Oppure basta guardare anche una pagina dedicato ad un'anime e vedrai che molti di questi, nella contro parte italiana, non hanno immagini perchè c'è una burocrazia assurda sul copyright che invece di aiutare, complica la faccenda.
          • Senpai scrive:
            Re: Censure
            Ti do ragione e ti spiego:i serve della wikipedia in lingua italiana sono negli stati uniti e, proprio in virtù di tale ubicazione, wiki è in primo luogo soggetta alle leggi statunitensi.In virtù di ciò, in teoria, potremmo inserire ogni immagine presente sulla wiki in lingua inglese. Il problema, però, è che in pratica le cose stanno in modo diverso.Il nostro ordinamento giuridico prevede la punibilità di un cittadino italiano che commette un reato all'estero (un server residente all'estero è equiparabile ad uno stato estero), quindi, se un cittadino italiano (tipo te) commettesse un reato negli stati uniti, sarebbe comunque punibile in italia.In ragione di ciò, oltre alla legge statunitense, siamo stati costretti a far riferimento anche alla legge italiana nello stilare le policy inerenti le immagini. Mentre negli Stati Uniti esiste il Fair use (che permette di inserire tutte le immagini a cui tu facevi riferimento prima), in Italia tale istituto non è presente e tali immagini sono protette da copyright.Paradossalmente, se ti lasciassimo caricare quelle immagini, wikipedia non rischierebbe nulla (o quasi), mentre tu potresti essere chiamato a rispondere dei danni da perdita di sfruttamento economico....Concludo dicendo che le policy che tu ritieni tanto "ostili" sono state inserite solo ed esclusivamente per proteggere gli utenti da possibili azioni legali.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Censure
            - Scritto da: Senpai
            Ti do ragione e ti spiego:

            i serve della wikipedia in lingua italiana sono
            negli stati uniti e, proprio in virtù di tale
            ubicazione, wiki è in primo luogo soggetta alle
            leggi
            statunitensi.Questo non spiega perchè gli admin ITALIANI del wikipedia ITALIANO abbiamo tirato su una burocrazia totalmente inutile e dannosa al wikipedia italiano stesso.
            In virtù di ciò, in teoria, potremmo inserire
            ogni immagine presente sulla wiki in lingua
            inglese. Il problema, però, è che in pratica le
            cose stanno in modo
            diverso.Ovvero ?
            Il nostro ordinamento giuridico prevede la
            punibilità di un cittadino italiano che commette
            un reato all'estero (un server residente
            all'estero è equiparabile ad uno stato estero),
            quindi, se un cittadino italiano (tipo te)
            commettesse un reato negli stati uniti, sarebbe
            comunque punibile in
            italia.Scusa ma che reato è prendere delle immagini dallo stesso articolo in inglese con tanto di licenza specifica ??? E questo il punto, non c'è nessuna violazione?!? Altrimenti su quello inglese quelle immagini sarebbero già sparite.
            In ragione di ciò, oltre alla legge statunitense,
            siamo stati costretti a far riferimento anche
            alla legge italiana nello stilare le policy
            inerenti le immagini.Che è da migliorare è di molto visto che c'è una paranoia che ha devastato interi articoli per un nonulla.
            Mentre negli Stati Uniti esiste il Fair use (che
            permette di inserire tutte le immagini a cui tu
            facevi riferimento prima), in Italia tale
            istituto non è presente e tali immagini sono
            protette da
            copyright.Ma questo non spiega l'eliminazione delle immagini che avevano pure la licenza specificata appunto per impedire la loro rimozione!!
            Paradossalmente, se ti lasciassimo caricare
            quelle immagini, wikipedia non rischierebbe nulla
            (o quasi), mentre tu potresti essere chiamato a
            rispondere dei danni da perdita di sfruttamento
            economico....Curioso, soprattutto se si parla su dei disegni di pubblico dominio come quello delle OS-tan
            Concludo dicendo che le policy che tu ritieni
            tanto "ostili" sono state inserite solo ed
            esclusivamente per proteggere gli utenti da
            possibili azioni
            legali.A mio parere quelle regole sono state messe per OSTACOLARE GLI UTENTI non a proteggerli...
          • Senpai scrive:
            Re: Censure
            non siamo così cretini da tagliarci le gambe da soli ^_^, insomma, se potessimo mettere chili di immagini lo faremmo, ma, purtroppo non possiamo.Vedi le licenze a cui fai riferimento tu (parlo di en.wiki) sono queste:http://en.wikipedia.org/wiki/Image:Slayer_-_Eternal_Pyre.jpgcome puoi leggere nel tag in basso, si fa riferimento al fair use, ossia, a questo istituto:http://en.wikipedia.org/wiki/Fair_usehttp://en.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Non-free_contentPurtroppo non possiamo caricare su it.wiki le immagini taggate con quella licenza e non perché non vogliamo ma perché ce lo impedisce la legge italiana.In ogni caso, se hai delle immagini di pubblico dominio da inserire nella voce cui facevi riferimento prima, linkamele pure, se sono davvero PD provvederò io stesso ad inserirle con tante scuse ^_-.
          • Uby scrive:
            Re: Censure
            - Scritto da: Senpai
            Mentre negli Stati Uniti esiste il Fair use (che
            permette di inserire tutte le immagini a cui tu
            facevi riferimento prima), in Italia tale
            istituto non è presente e tali immagini sono
            protette da
            copyright.

            Paradossalmente, se ti lasciassimo caricare
            quelle immagini, wikipedia non rischierebbe nulla
            (o quasi), mentre tu potresti essere chiamato a
            rispondere dei danni da perdita di sfruttamento
            economico....2 osservazioni:1. Poichè tutto avviene sui server di wikipedia (che stanno negli USA) non si dovrebbe fare riferimento alla legislazione statunitense per stabilire se un'azione è reato o meno?Cioè, capisco che se commetti un reato all'estero sei punibile in Italia, ma in quel paese io devo sottostare alle leggi di *quel* paese, non di quelle italiane. Per cui, se in USA esistono delle leggi che regolano il copyright delle immagini, ed io le rispetto, che reato ho commesso? Mica sono in vigore le leggi italiane in quel momento.2. Se anche il mio ragionamento fosse errato (perchè di legge non ne capisco poi tanto :D), vorrebbe dire che se io carico un'immagine su en.wikipedia, secondo le leggi del fair use, sono comunque punibile?E ancora, se io chiedessi ad un amico americano di caricare quell'immagine sul wiki italiano, sarebbe lecito?Spero chiarirai questi dubbi :)
          • Senpai scrive:
            Re: Censure
            In effetti hai torto per la numero 1, ma ragione per la numero 2.Ad esempio... se a Taiwan la Pedofilia non è reato ma in Italia sì... se un italiano commette atti sessuali con minorenne a Taiwan sarà perseguibile in Italia.Quindi se carichi immagini coperte da copyright su en.wiki potresti incorrere in problematiche legali e, allo stesso tempo, se le facessi caricare ad uno statunitense, non correresti rischi.
          • Uby scrive:
            Re: Censure
            - Scritto da: Senpai
            In effetti hai torto per la numero 1, ma ragione
            per la numero
            2.

            Ad esempio... se a Taiwan la Pedofilia non è
            reato ma in Italia sì... se un italiano commette
            atti sessuali con minorenne a Taiwan sarà
            perseguibile in
            Italia.

            Quindi se carichi immagini coperte da copyright
            su en.wiki potresti incorrere in problematiche
            legali e, allo stesso tempo, se le facessi
            caricare ad uno statunitense, non correresti
            rischi.Grazie mille :)Mi domando cosa succederebbe in caso di leggi "contrastanti" :S
          • fra martino scrive:
            Re: Censure
            senpai che dici mai?cosa fai? ora, t'inventi pure l'apologia della censura preventiva per timore della SIAE? est modus in rebus almeno qui non raccontiamoci balle
          • Fanello scrive:
            Re: Censure
            - Scritto da: Paolo
            Potere di vita o di morte? Ma volete fare un
            benedetto esempio di questi supposti e
            intolleranti superpoteri degli admin di
            wiki?
            Frottole, voi non siete utenti wiki sennò non
            direste queste sciocchezze
            infondate.basta che ti vai a leggere i talk di un user QUALSIASI per sentire quanta arroganza gronda dal lato di chi ha anche un minimo potere.gira dalle parti degli utenti problematici, non importa se sei utente o no, se usi wikipedia o no: basta guardare come accerchiano la preda e affondano il dentino.Spesso devo dire "per fortuna", ma tante volte è da voltastomaco. Puoi girare praticamente A CASO per trovare queste storie. Leggi i talk, leggi i bar, le locande, ecc ecc, leggi le votazioni, le userpage e i talk A CASO di admin e di utenti (botte e risposte) e vedrai tu stesso.La storia di una mailing list parallela non mi stupisce, ma è stata documentata e lo stesso Jimbo si è arrabbiato perché è venuta fuori, invece di dire "mi arrabbio perché una simile condotta ESISTE"e non contento, vedi il link alla history che hanno dato, LUI stesso minaccia la gente e se ne fotte delle procedure di voto: change or you'll be banned cosa??? or ... ????e i voti???
          • Fanello scrive:
            Re: Censure
            - Scritto da: Paolo
            Potere di vita o di morte? Ma volete fare un
            benedetto esempio di questi supposti e
            intolleranti superpoteri degli admin di
            wiki?
            Frottole, voi non siete utenti wiki sennò non
            direste queste sciocchezze
            infondate.ecco a te, scritto da un admin e pure cazzuto e attivo:http://it.wikipedia.org/wiki/Utente:Jollyroger/10_mosse
      • fra martino scrive:
        Re: Censure
        senpai che dici mai? almeno qui non raccontiamoci balle. ma di quale comunità vai cianciando? basta con il ciurlare nel manico per venire qui, come gesù nel tempio, a parlare di alti concetti come consenso e democrazia. voi admin manco sapete cosa sono. semplicemente anche nella wp italiana vi mettete d'accordo in chat esterne per troncare ora questa voce ora quell'utente. basta guardare i logo delle varie cancellazioni.e questo è vergognoso. di esempi ce ne sono a centinaia. wikipedia italiana censura in funzione del tasso di cultura del club degli admin, burosauri, sysop e cu-cu. una vergogna.almeno qui non raccontiamoci balle.
    • C5 User scrive:
      Re: Censure
      C'è una frase sul regolento che dice pressapoco: "ricorda che una voce su wikipedia nn se la merita un qualunque oggetto solo perchè esiste, ma perchè deve significare qualcosa per il mondo e valore per l'enciclopedia", che in maniere amichevole vuol dire "nn creiamo solo un idex di tutto quello che esiste". Un po' dura da accettare in primo luogo, comprensibile nel lungo tempo. :)
      • Paolo scrive:
        Re: Censure
        Cosa vuoi dire?Che si deve poter inserire una voce su wiki anche se parla del tuo gatto?Andiamo... le solite baggianate di coloro che non hanno mai frequentato wikipedia con coscienza e con il cervello collegato.
        • Fanello scrive:
          Re: Censure
          - Scritto da: Paolo
          Cosa vuoi dire?
          Che si deve poter inserire una voce su wiki anche
          se parla del tuo
          gatto?no, dice il contrario. Basta leggere e non interpretare come vuoi tu
          Andiamo... le solite baggianate di coloro che non
          hanno mai frequentato wikipedia con coscienza e
          con il cervello
          collegato.bravo, parli proprio tu: dice la tua stessa cosa e gli dai pure contro.Segno dell'attenzione al punto di vista e alle parole altrui del classico admin.
      • Sgabbio scrive:
        Re: Censure
        vallo a chiedere a molti articoli senza immagini per manie di copyright convulsivi...
        • Paolo scrive:
          Re: Censure
          Se non rispetti la legge non sei solo fuori da wikipedia, ma fuori salla SOCIETA'.Studiati un po' di educazione civica.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Censure
            Non hai capito niente, perchè non controlli il wiki inglese e lo confronti con quello italiano ? Guarda gli stessi articoli è noterai che solo quello italiano, ti chiede cose ASSURDE per mettere delle immagini al contrario di quello inglese! La burocrazia assurda si trova su quello italiano
          • Fanello scrive:
            Re: Censure
            - Scritto da: Sgabbio
            Non hai capito niente, perchè non controlli il
            wiki inglese e lo confronti con quello italiano ?
            Guarda gli stessi articoli è noterai che solo
            quello italiano, ti chiede cose ASSURDE per
            mettere delle immagini al contrario di quello
            inglese! La burocrazia assurda si trova su
            quello
            italianosei in italia, rispetti la legge italiana.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Censure
            invece di rispondere usamo frasi fatte
          • Paolo scrive:
            Re: Censure
            Le risposte che cerchi sono già scritte in bella copia su it.wiki:http://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Cosa_mettere_su_Wikipediahttp://it.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Cosa_non_mettere_su_Wikipediahttp://it.wikipedia.org/wiki/Wikipedia:Copyright_immagini
          • Fanello scrive:
            Re: Censure
            - Scritto da: Sgabbio
            invece di rispondere usamo frasi fatteno, quella era una risposta concisa e coincidente con una presa di coscienza della realtà invece di una inutile elencazione di fanfaluche come lamenti da bar (bar stadio, non bar wikip)
          • fra martino scrive:
            Re: Censure
            e tu la rispetti la legge? si? ma va la
    • fra martino scrive:
      Re: Censure
      hai ragione. gli admin sono un peso per wikipedia. loro decidono cosa pubblicare. o meglio, la loro cultura decide cosa pubblicare.bene.ma, il problema ora diventa: e se le loro cultura fosse limitata? ahimè la loro cultura limitata diventa limitante.questa è la verità
  • Paolo scrive:
    Ma cosa avete bevuto?
    Un admin ha fatto una cazzata (male) e si è dimesso (bene).Vogliamo vedere trame oscure ovunque?Pretendiamo di dar credito alle stupidaggini delle scie chimiche e dei marziani? Lobbies di admin cospiratori? Con quali mezzi? Quelche elemento di riscontro tali affermazioni infondate?Rilassatevi e contribuite positivamente (al mondo reale a wiki o anche solo ad una pacifica esistenza), la vita è bella.
    • Laonte scrive:
      Re: Ma cosa avete bevuto?
      Salutami Babbo Natale e Bambi.Mi raccomando, attento a quel cattivone di Bin Laden.
    • Laonte scrive:
      Re: Ma cosa avete bevuto?
      Solo gli sciocchi non dubitano mai.
    • Paolino scrive:
      Re: Ma cosa avete bevuto?
      - Scritto da: Paolo
      Un admin ha fatto una cazzata (male) e si è
      dimesso
      (bene).
      Vogliamo vedere trame oscure ovunque?
      Pretendiamo di dar credito alle stupidaggini
      delle scie chimiche e dei marziani? Lobbies di
      admin cospiratori? Con quali mezzi? Quelche
      elemento di riscontro tali affermazioni
      infondate?Figurati! Per qualche motivo c'e' gente che non vede l'ora di buttasi in questi episodi e azzuffarsi :-DSi vede che proprio non hanno niente da fare... boh...
    • Fanello scrive:
      Re: Ma cosa avete bevuto?
      - Scritto da: Paolo
      Rilassatevi e contribuite positivamente agli ordini tuoi?ho visto quel che ha scritto jimbo, che mi pare tutt'altro che "contributo positivo". A me pare un ordine, una minaccia, un " o fai come dico io o verrai bannato! "; strano però che lui possa dire una cosa simile... normalmente gli altri che osano minacciare in quel modo ... vengono bannati.Bannare Jimbo mi sembrerebbe un ottimo segno che wikipedia funziona.
      • Paolino scrive:
        Re: Ma cosa avete bevuto?
        - Scritto da: Fanello
        - Scritto da: Paolo



        Rilassatevi e contribuite positivamente

        agli ordini tuoi?
        ho visto quel che ha scritto jimbo, che mi pare
        tutt'altro che "contributo positivo". A me pare
        un ordine, una minaccia, un " o fai come dico
        io o verrai bannato! "; strano però che luiCieo' non bisogna avere delle regole e bannare chi non le rispetta?
        possa dire una cosa simile... normalmente gli
        altri che osano minacciare in quel modo ...
        vengono
        bannati.Beh, bella capriola :-)

        Bannare Jimbo mi sembrerebbe un ottimo segno che
        wikipedia
        funziona.Puoi sempre fart ila tua wiki e mettere un cartello 'Vietato ai Jimbo' ;-)
        • Fefé scrive:
          Re: Ma cosa avete bevuto?
          - Scritto da: Paolino
          - Scritto da: Fanello

          - Scritto da: Paolo






          Rilassatevi e contribuite positivamente



          agli ordini tuoi?

          ho visto quel che ha scritto jimbo, che mi pare

          tutt'altro che "contributo positivo". A me pare

          un ordine, una minaccia, un " o fai come dico

          io o verrai bannato! "; strano però che lui

          Cieo' non bisogna avere delle regole e bannare
          chi non le
          rispetta?


          possa dire una cosa simile... normalmente gli

          altri che osano minacciare in quel modo ...

          vengono

          bannati.

          Beh, bella capriola :-)se chi fa le regole è il primo a non rispettarle...



          Bannare Jimbo mi sembrerebbe un ottimo segno che

          wikipedia

          funziona.

          Puoi sempre fart ila tua wiki e mettere un
          cartello 'Vietato ai Jimbo'
          ;-)bella capriola! ;)la usano poi tutti quelli che fanno fuori gli altri, su internet.
    • fra martino scrive:
      Re: Ma cosa avete bevuto?
      caro paolo, sveglia. lo so che ti attizza fare l'adbocatus diaboli però basta. beninteso, wikipedia italiana in se è un progetto meraviglioso, quasi quanto quello di cesare ragazzi. però ci sono gli admin, pardon, questi admin. un gruppetto di un centinaio di persone che si dilettano a cancellare, sbianchettare, 'purificare' : si sono automontati, autoreferenziati, e si mettono d'accordo su chat esterne (!) per troncare questa o quella voce, o cosa ben più grave questo o quell'utente.basta verificare i log di una cancellazione. molto spesso i soliti noti troncano una voce e arrivano pure nello stesso arco di tempo.via voci sulle associazioni locali, sugli architetti, sui giornalisti, sugli ingegneri. la cosa schifosa è che voci sono buone, ben redatte, rispondenti e veritiere. loro, dall'alto della loro conoscenza, le giudicano solo non enciclopediche. dimostrando che di enciclopedia ne hanno capito 'na mazza.sveglia paolo, che forse anche tu sei un tipo in gamba e potrai migliorare wikipedia.
  • jeffer zone scrive:
    Jimbo Violence
    "That doesn't change the fact that your behavior in terms of trolling and carrying on the way you do is unacceptable. You know this. And you will either change it or be banned from Wikipedia"come sarebbe "or be banned" ?non si decidono per voto???
    • Mickey scrive:
      Re: Jimbo Violence
      Le persone normali votano, lui comanda.
    • Paoletta scrive:
      Re: Jimbo Violence
      - Scritto da: jeffer zone
      "That doesn't change the fact that your behavior
      in terms of trolling and carrying on the way you
      do is unacceptable. You know this. And you will
      either change it or be banned from
      Wikipedia"

      come sarebbe "or be banned" ?

      non si decidono per voto???Si, il voto di Jimbo.
      • Nemo_bis scrive:
        Re: Jimbo Violence
        L'incarico di Jimbo è quello di "Benevolent dictator": ma è una dittatura basata sull'autorevolezza, non sull'autorità. Quella frase, per quanto brusca, significa solo: sei su una brutta strada, di questo passo finirai per essere bloccato (dalla comunità, non da me). Secondo me dovrebbe piuttosto far notizia che l'arbitrato interno, gestito da un comitato nominato da Jimbo sulla base di votazioni della comunità, ha risolto positivamente il problema in modo molto efficiente.
  • ex wikipedian o scrive:
    Io invece la vedo diversamente
    wikipedia e' sempre stata free as a beer, cioe' gratuita, nel piu' pieno spirito open source o quasi. Una idea straordinaria, frutto di una volonta' unica nel suo genere; quella di cambiare per sempre il mondo della cultura.Wikipedia e' aggiornata, Accurata, Veritiera. Il controllo incrociato delgi utenti la rende fenomenale e imparaggiabile soprattutto in contenuti poco enciclopedistici (cartoon, tv series ecc).Wikipedia pero' fa paura, fa raggelare il sangue alle persone che odiano la cultura e la liberta'. Persone che sono disposte a tutto, persino a vandalizzarla o lanciare attacchi botnet contro l'enciclopedia dei popoli. La conoscenza e' libera non puo' restare chiusa con dei lucchetti e le chiavi in mano ai potenti.ESISTE UN PIANO BEN PRECISO. Secondo me molti nemici del sapere libero, si nascondono non dietro utenti sprovveduti che fanno vandalismi; quelli sono o semplici troll, o utenti fake. Il vero marcio sta in alcuni amministratori che lavorano costantemente, nascosti dietro la loro maschera di finto impegno, a smantellare l'intero progetto.Hanno incominciato in sordina, gradino per gradino molti hanno occupato posizioni rilevanti, e sono pronti a seminare l'insicurezza e lo sconforto nel progetto.Come in molti sofware open source in cui bisogna fare un check totale del codice, per pulirlo da falsi errori di programmazione. Questi falsi errori e colli di bottiglia sono realizzati con incredibile raffinatezza da hacker spregiudicati al soldi delle multinazionali.Ma al contrario di cosa avviene con il developing, in wikipedia l'attacco e' molto, molto piu' raffinato. Bisogna diffidare ormai, e modificare in modo radicale la gestione degli utenti.Wikipedia ha perso la sua innocenza, e' ora di cambiare sul serio le regole del gioco.
    • Olmo scrive:
      Re: Io invece la vedo diversamente

      Wikipedia ha perso la sua innocenza, e' ora di
      cambiare sul serio le regole del
      gioco.Suggerimenti?
      • diarrea scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente
        - Scritto da: Olmo

        Wikipedia ha perso la sua innocenza, e' ora di

        cambiare sul serio le regole del

        gioco.

        Suggerimenti?gli amministratori devono avere nome, cognome, foto e titolo di studio. Inoltre inserirei un test per valutare l'attendibilita' delle loro conoscenze. Tanti autocerficano le proprie conoscenza e a volte eccedono anche in buona fede. Capisco che un test valuta tutto e niente, ma senza un metodo di giudizio si hanno solo sedicenti amministratori tuttologi in nulla.Gli altri utenti pero' possono rimanere nel piu' totale anonimato camuffandosi con i vari nick.
        • Paolo scrive:
          Re: Io invece la vedo diversamente
          Se pensi che sia utile iscriviti a wiki e fai la tua proposta alla comunità.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Guarda, se lo fai su quello italiano ti danno dello spammer
          • Paolo scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Non è vero, frequento it.wiki dal 2005 e QUESTO MI DA CONFERMA DEL FATTO CHE TU NON SAI DI COSA STAI PARLANDO.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            ok è chiaro che stai trollando, perchè io parlo di esperienze dirette :D
          • Paolo scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Carissimo, io sono su wiki dal 2005 e ormai queste tiritere di ragazzini come te imbufaliti perché gli hanno cancellato due foto dei Pokemon caricate contro la normativa vigente mi fanno ridere.Se wiki non ti sta bene così vai a giocare con la playstation, oppure accetta le semplici norme della normale convivenza, ovvero la discussione con tutti, l'accettazione delle leggi cogenti, l'accettazione di compromessi.In una frase: impara a stare al mondo.
          • wiki it suxx scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente

            Carissimo, io sono su wiki dal 2005 e ormai
            queste tiritere di ragazzini come te imbufaliti
            perché gli hanno cancellato due foto dei Pokemon
            caricate contro la normativa vigente mi fanno
            ridere.ti fanno ridere perche sei un ammistratore...esempio personale:faccio il dj e sono presente su wikipedia EN, DE e NL..e fino qui OK.su wiki italia e linkata la mia casa discografica..aggiungo contenuto, cancellato ( pubblicita)correggo le info sullo stile musicale e (ovviamente) metto il mio nome e.. cancellato (pubblicita)tolgo il nome di gente che non ha fatto nulla per quella musica se non uno sito .. tolte le modifiche.a questo punto.. vaff a wiki it...
            Se wiki non ti sta bene così vai a giocare con la
            playstation, oppure il wii, oppure paolo trovati una donna ( non le grassone di wiki, magari)
            oppure accetta le semplici norme
            della normale convivenza, ovvero la discussione
            con tutti, ???
            l'accettazione delle leggi cogenti,
            l'accettazione di compromessi.!! compromessi???? che vuol dire???
            In una frase: impara a stare al mondo.impara TU a stare al mondo.ps non sono sgabbio, ne mi interessa difenderlo
          • Senpai scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Mi dici qual'era il titolo della voce ? Vorrei controllare cos'è successo e darti eventualmente una spiegazione.
          • Nemo_bis scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Penso anch'io che a volte si esageri colle cancellazioni, nel senso che è un accanimento inutile; però non è abuso di potere degli amministratori, è applicazione di regole e linee guida piuttosto precise, in genere: regole che possono essere criticate, naturalmente.Ma indica la pagina precisa.
          • Paolo scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Dai, vediamo nel dettaglio di che vocui e inserimenti stiamo parlando.Potremmo anche scoprire che it.wiki è molto più seria delle altre.
        • Olmo scrive:
          Re: Io invece la vedo diversamente
          La tua proposta, mi sembra, è già stata realizzata. Si chiama Citizendiumhttp://www.citizendium.org/
          • Sgabbio scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            li è troppo eccessivo visto che lo chiede a tutti gli utenti una cosa del genere
          • Paolo scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Ma che cosa vuoi? Un sito che faccia quello che vuoi tu?Bene, fattelo: un dominio costa pochi euro ed il software di wiki è libero.Oppure mi viene il dubbio che tu non abbia la capacità e la pazienza di lavorare con gli altri, accettando i compromessi e i vantaggi della comune convivenza. Cose molto utili anche nella vita reale.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            non hai capito assolutamente niente del discorso, complimentoni
          • Paolo scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Conferma del fatto che fai parte di quella categoria di studenti identificati dallo studio PISA 2006 nel gruppo di quelli con scarse capacità di comprendere un testo scritto.Studia e leggi dei libri.
          • wiki it suxx scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            paolo, dimostri come basta essere "parte" di wiki it per diventare arroganti e generalizzare.complimenti anche a te
          • Paolo scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Giusto.Ma lo faccio con precisione e perizia.
          • Olmo scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            - Scritto da: Paolo
            Ma che cosa vuoi? Non capisco perché gli rispondi male. Sta proponendo cose intelligenti e comunque partecipa attivamente alla discussione. E non mi sembra che stia proponendo cose fuori dal mondo. Anzi
          • Paolo scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Guarda alla sostanza delle mie risposte, non alla forma (in ogni caso non uso mai turpiloquio), che lascia trasudare semplicemente e siinceramente la mia antipatia per questi personaggi.
    • anonimo scrive:
      Re: Io invece la vedo diversamente
      Paranoia unita alla solita panzana di wikipedia = Verità (notare la V maiuscola usata anche nel post precedente)
      • Sgabbio scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente
        wikipedia non è la verità suprema, se c'è un errore si corregge, caso mai è da quanto esiste che ci sono sempre stati delle persone che sfruttando i loro grado, si divertono a fare disastri.
    • jeffer zone scrive:
      Re: Io invece la vedo diversamente
      - Scritto da: ex wikipedian o
      Come in molti sofware open source in cui bisogna
      fare un check totale del codice, per pulirlo da
      falsi errori di programmazione. Questi falsi
      errori e colli di bottiglia sono realizzati con
      incredibile raffinatezza da hacker spregiudicati
      al soldi delle
      multinazionali.

      Ma al contrario di cosa avviene con il
      developing, in wikipedia l'attacco e' molto,
      molto piu' raffinato. Bisogna diffidare ormai, e
      modificare in modo radicale la gestione degli
      utenti.ma questo prima o dopo che gli alieni ti hanno rapito?
    • Paoletta scrive:
      Re: Io invece la vedo diversamente
      Paranoia e stupidaggini da invasato.Verrebbe da ricambiare il tuo pessimo contributo ai commenti strabordante di comlottismo e certezze, con la stessa moneta: ma ti pagano? Quanto ti da Jimbo?
      • Paolino scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente
        - Scritto da: Paoletta
        Paranoia e stupidaggini da invasato.
        Verrebbe da ricambiare il tuo pessimo contributo
        ai commenti strabordante di comlottismo e
        certezze, con la stessa moneta: ma ti pagano?
        Quanto ti da
        Jimbo?E a te ti paga qualche enclopedia a pagamento?Quanto ti danno? :-D
      • Sgabbio scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente
        hmm tu non hai mai visto wikipedia italia allora, forse non c'è un complotto, ma gli admin che fanno gli imbecilli, si
    • Sladek scrive:
      Re: Io invece la vedo diversamente
      Mi cuggino mi ha detto che Elvis non è morto. In realtà è diventato un emissario dei Verdoniani, mandato sulla terra per riscrivere la storia. Siccome ci vuole un sacco di energia e soprattutto Evroz (la moneta locale) per venire fin quaggiù, L'alto consiglio Verdoniano ha decretato di costruire un avamposto nei nostri pressi. Plutone. L'avamposto è collegato ai server Wikipedia tramite modem AOS (ADSL Over Subspace) in modalità flat grazie anche al contributo della premiata ditta Tlekomz Verdonia che ha donato la tecnologia necessaria al progetto.Oh, cosi' mi ha raccontato mio cuggino e a lui ci credo!
    • Tagt The Spellcaste r scrive:
      Re: Io invece la vedo diversamente
      - Scritto da: ex wikipedian o
      Wikipedia e' aggiornata, Accurata, Veritiera. Tutt'altro. In Wikipedia comanda il "pensiero corrente", che non corrisponde affatto al "pensiero corretto". Se la maggioranza della gente pensa che la Terra sia piatta, Wikipedia riporta che la Terra è piatta, con buona pace della correttezza delle informazioni. E se provi a cambiare informazioni sbagliate con quelle corrette, un premurosissimo amministratore di accusa di fare edit war e ti dice che il tuo punto di vista "non è neutrale".Questa è Wikipedia. Non illudiamoci: non è un'enciclopedia libera. E' un'enciclopedia prigioniera del pensiero della maggioranza.
      • rospo scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente
        - Scritto da: Tagt The Spellcaste r
        Questa è Wikipedia. Non illudiamoci: non è
        un'enciclopedia libera. E' un'enciclopedia
        prigioniera del pensiero della
        maggioranza.elogio
      • Tsukishiro Yukito scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente
        - Scritto da: Tagt The Spellcaste r
        - Scritto da: ex wikipedian o



        Wikipedia e' aggiornata, Accurata, Veritiera.

        Tutt'altro. In Wikipedia comanda il "pensiero
        corrente", che non corrisponde affatto al
        "pensiero corretto". Se la maggioranza della
        gente pensa che la Terra sia piatta, Wikipedia
        riporta che la Terra è piatta, con buona pace
        della correttezza delle informazioni. E se provi
        a cambiare informazioni sbagliate con quelle
        corrette, un premurosissimo amministratore di
        accusa di fare edit war e ti dice che il tuo
        punto di vista "non è
        neutrale".
        Questa è Wikipedia. Non illudiamoci: non è
        un'enciclopedia libera. E' un'enciclopedia
        prigioniera del pensiero della
        maggioranza.Quoto tutto, tuttissimo.In realtà però nella wiki inglese le cose vanno molto meglio di come dici tu.A dimostrazione della cultura scientifica e politica anglosassone, dove si sa cosa vuol dire discutere senza fallace logiche, senza far tifo per la propria opinione, e lasciando spazio anche a teorie o conoscenze minoritarie ed "eretiche".Almeno sulla wiki inglese, se tutti pensano che la Terra è piatta, quest'idea avrà lo spazio maggiore, ma un paragrafo sarà riservato anche all'idea che la Terra possa essere rotonda o a forma di dodecaedro, se c'è qualcuno che l'ha teorizzato.La situazione che tu descrivi è invece PROPRIO QUELLA DELLA WIKIPEDIA ITALIANA, a dimostrazione di come secoli di pensiero autoritario, paternalistico e intollerante eserciti ancora tutta la sua forza sui (piccoli) cervelli della penisola, e questo PERSINO SU ARGOMENTI SCIENTIFICI.Solo in Italia trovi gente che parla di Scienza come se fosse una religione, fraintendendo per Dogmi quelle che sono Ipotesi, e senza nulla sapere delle idee fondamentali di gente come Popper, Kuhn, Lakatos, e altri.Sulla Wikipedia italiana, se la maggioranza pensa che la Terra sia piatta, ci finirà SOLO che la Terra è piatta. E se tu provi a far notare che una minoranza della comunità scientifica la pensa diversamente, ti risponderanno:- Non è enciclopedico.- Niente teorie strampalate su Wikipedia.- Su Google non ho trovato niente al riguardo.- Stai facendo vandalismo.- Stai facendo autopromozione.- La maggioranza degli scienziati pensa che la Terra è piatta, quindi QUESTA è la verità e l'opinione più neutrale. Le opinioni minoritarie sono non-neutrali.Aprire un libro e verificare seriamente la proposta? Troppa fatica!
        • Sgabbio scrive:
          Re: Io invece la vedo diversamente
          Concordo in pieno purtroppo :/
        • wiki it suxx scrive:
          Re: Io invece la vedo diversamente
          quoto tutto...meno male che cerco tutto in inglese...
        • Nemo_bis scrive:
          Re: Io invece la vedo diversamente
          - Scritto da: Tsukishiro Yukito
          - La maggioranza degli scienziati pensa che la
          Terra è piatta, quindi QUESTA è la verità e
          l'opinione più neutrale. Le opinioni minoritarie
          sono
          non-neutrali.Questo è un rischio, ma in genere succede perché chi ha posizioni minoritarie pretende che tutti si convertano alla Verità; non si accontenta cioè di scrivere dei fatti (Tizio dice questo, Caio informa che, Sempronio ha scoperto che), ma vuole anche che la voce si schieri da una certa parte o non parli dell'opinione opposta, come se il lettore non fosse in grado di capire da solo chi ha ragione. Parlare di teorie minoritarie si può benissimo, anzi in certe voci si eccede, però bisogna evitare i toni sensazionalistici che alla fine non dicono nulla e non trasmettono contenuti; e questo spesso succede proprio perché non ci si rifà a fonti serie. Ma è difficile che un paragrafo ben scritto venga censurato per la sua fonte. A meno che insorgano problemi di diritto d'autore: a volte in quello, anche per i testi, si è eccessivamente timorosi e si finisce per commettere grossi errori, dicendo che un testo è stato copiato da un sito che invece ha copiato da Wikipedia, o che un testo è tratto da un libro sotto diritti che invece l'ha a sua volta copiato da un altro testo molto antico. E talvolta si eccede col chiedere le fonti per semplici fatti anche noti o ragionevoli, però è difficile che questo diventi un vero danno al pluralismo.L'unica cosa è che Wikipedia può diventare molto difficile da comprendere e usare.
      • Olmo scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente

        Tutt'altro. In Wikipedia comanda il "pensiero
        corrente", che non corrisponde affatto al
        "pensiero corretto". Esatto. Questo, infatti, credo sia il maggior limite (limite, non necessariamente difetto) di Wikipedia. Sulla maggior parte degli argomenti la pluralità di visioni è positiva: ben vengano analisi economiche di stampo marxista, se è possibile anche disporre di equivalenti analisi maccartiste e liberiste.Io ho sempre pensato che una bellissima evoluzione di Wikipedia potrebbe essere quella di permettere il fork degli articoli in modo da poter disporre di scuole di pensiero differenti. La necessità di dover realizzare un unico articolo, in grado di accontentare più o meno tutti, può comportare quello che dici. Ed è un peccato. Non mi convince la soluzione di Citizendium, che mi pare tradisca la filosofia di Wikipedia e con essa tutti i suoi vantaggi. Il fork mi sembra promettente. Ma forse è solo perché non sono un esperto di questo campo.Che ne pensi?
        • Tagt The Spellcaste r scrive:
          Re: Io invece la vedo diversamente
          - Scritto da: Olmo
          peccato. Non mi convince la soluzione di
          Citizendium, che mi pare tradisca la filosofia di
          Wikipedia e con essa tutti i suoi vantaggi. Il
          fork mi sembra promettente. Ma forse è solo
          perché non sono un esperto di questo
          campo.

          Che ne pensi?Che potrebbe essere un'ottima idea. Citizendium è un bel progetto, ma soffre di un male incurabile: che è troppo legato all'"ipse dixit", al principio d'autorità, insomma. Difetto che Wikipedia non ha; ma, in compenso, ha quello opposto, ossia che si può dire tutto e il contrario di tutto, e se qualcuno s'azzarda a dire "ma questa è pura follia" viene bollato come POV.Il problema esiste, e non è che Popper lo abbia risolto definitivamente. Se pure è vero che non ci si deve basare sul principio d'autorità, almeno per quanto riguarda le scienze, è pur vero che una ricerca di astrofisica condotta da Margherita Hack ha, forzatamente, una credibilità maggiore di una ricerca condotta da Tagt The Spellcaster :-)Personalmente, non ho contribuito moltissimo a Wikipedia, ma sto progettando l'avvio di un esperimento proprio su queste questioni. Esperimento che condurrò se avrò il tempo e la voglia di litigare con i "carabinieri" che la controllano.E sì, son d'accordo, la situazione è particolarmente grave in Wikipedia italiana; in compenso, secondo me quella inglese soffre dell'ansia da politicamente corretto. Wikipedia francese mi pare, da quanto ho potuto vedere, migliore sotto entrambi i punti di vista. Ma si sa, è la grandeur :-)
    • Athlon64 scrive:
      Re: Io invece la vedo diversamente

      wikipedia e' sempre stata free as a beerMa che stai dicendo!? Prima che essere "free as beer" (tra l'altro, essendo basata su licenza GFDL non c'è nessun limite alla sua vendita) è "free as in free speech", ovvero libera, che è molto più importante!!!
      Una idea straordinaria, frutto di una
      volonta' unica nel suo genere; quella di cambiare
      per sempre il mondo della
      cultura.
      Wikipedia e' aggiornata, Accurata, Veritiera.Certo che la tua ingenuità fa davvero tenerezza... ma ti consiglio di tornare nel mondo reale...
      Wikipedia pero' fa paura, fa raggelare il sangue
      alle persone che odiano la cultura e la liberta'.Al limite darà fastidio a chi pubblica le enciclopedie, non è che mini alla base chissà quali lobby...
      Persone che sono disposte a tutto, persino a
      vandalizzarla o lanciare attacchi botnet contro
      l'enciclopedia dei popoli.
      ESISTE UN PIANO BEN PRECISO.Eh già, questo è vero come gli alieni in combutta con i governi per l'invasione della Terra...È incredibile come così tanta gente sia fermamente convinta di assurde teorie del complotto, tipo le "strisce chimiche" o il "New World Order"...
      • rospo scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente
        - Scritto da: Athlon64
        È incredibile come così tanta gente sia
        fermamente convinta di assurde teorie del
        complotto, tipo le "strisce chimiche" o il "New
        World
        Order"...ehm...scie chimiche: basta alzare gli occhi e vedere arei a media quota che 'sciano'.new world order, assomiglia molto a world trade center: parti da li.tutto ciò che dirai sarà usato contro di te.
        • Alessandro C. scrive:
          Re: Io invece la vedo diversamente
          - Scritto da: rospo


          ehm...
          scie chimiche: basta alzare gli occhi e vedere
          arei a media quota che
          'sciano'.

          new world order, assomiglia molto a world trade
          center: parti da
          li.

          tutto ciò che dirai sarà usato contro di te.rotfl
      • webwizard scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente
        - Scritto da: Athlon64

        wikipedia e' sempre stata free as a beer

        Ma che stai dicendo!? Prima che essere "free as
        beer" (tra l'altro, essendo basata su licenza
        GFDL non c'è nessun limite alla sua vendita) è
        "free as in free speech", ovvero libera, che è
        molto più importante!!!



        Una idea straordinaria, frutto di una

        volonta' unica nel suo genere; quella di
        cambiare

        per sempre il mondo della

        cultura.

        Wikipedia e' aggiornata, Accurata, Veritiera.

        Certo che la tua ingenuità fa davvero
        tenerezza... ma ti consiglio di tornare nel mondo
        reale...
        Veramente non è lui a dirlo, ma Nature...
        • Paolino scrive:
          Re: Io invece la vedo diversamente
          - Scritto da: webwizard[cut]


          Una idea straordinaria, frutto di una


          volonta' unica nel suo genere; quella di

          cambiare


          per sempre il mondo della


          cultura.


          Wikipedia e' aggiornata, Accurata, Veritiera.



          Certo che la tua ingenuità fa davvero

          tenerezza... ma ti consiglio di tornare nel
          mondo

          reale...



          Veramente non è lui a dirlo, ma Nature...Per alcuni basta trovare un articolo impreciso o non in accordo con le proprie opinioni che divente ovvio che tutta Wikipedia sia inaffidabile e non veritiera... bah...
          • Sgabbio scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            a dire il vero sono gli admin che fanno cosi.sul wikipedia italiano, non volevano mettere la parte riguardante della UE che ha formanente ammonito l'italia per la censura dei siti di casinò on line perchè era diffamazione :/
          • Paolo scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Ti avranno senz'altro spiegato le ragioni (come ad esempio il fatto che è più una notizia da wikinews che da enciclopedia, o simile).E' normale avere delle discussioni e dei conflitti dove ci sono diverse persone e diverse opinioni.Quello che arricchisce tutti - ed è il successo di wikipedia - è la civile discussione e non la chiusura mentale che dimostri.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            ma la smetti di fare propaganda ? Quando dico cosa succede li, corri subito a smentire e fare il propagandista!Realmente una notizia reale non l'hanno voluta riportare perchè per loro era diffamazioneOo
          • Senpai scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Al di là del fatto che mi piacerebbe sapere di cosa parli nello specifico, ad ogni modo.... capisci bene che un'affermazione che ha anche solo una parvenza di rilevanza penale è alquanto rischiosa, da un lato per chi l'utente che la scrive, dall'altro per l'enciclopedia che la ospita.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            io parlo semplicemente che il wikipedia italiano, vige in una sorta di dittatura fa da persone che dovrebbero amministrare un sito, non mettere su una burocrazia assurda che complica la vita di chi contribuisce, che spazza via qualsiasi aggiunta nonostante ci siano tutte le prove della sua esistenza, ma soprattutto delle regole sul copyright deliranti, che ha portato alla scomprarsa di tantissime immagini di vari articoli che nella controparte inglese esistono ancora.
          • Nemo_bis scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            - Scritto da: Sgabbio
            soprattutto delle regole sul
            copyright deliranti, che ha portato alla
            scomprarsa di tantissime immagini di vari
            articoli che nella controparte inglese esistono
            ancora.Si parte col parlare di censura e si finisce colla cassazione di qualche immagine: non siamo ridicoli. Come si può pensare che esiste una loggia o anche solo un abuso di potere degli amministratori in un campo come questo? Quale sarebbe il loro interesse, il loro guadagno?
          • wiki it suxx scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            Come si può pensare che esiste una
            loggia o anche solo un abuso di potere degli
            amministratori in un campo come questo?alcuni admin italiani non capiscono nulla... tutto qui..
            Quale
            sarebbe il loro interesse, il loro
            guadagno?potere...ps NON sono contro wikipedia, che uso ( e per cui ho donato XX euri) ma contro la chiusura mentale di molti admin..
          • Nemo_bis scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            - Scritto da: wiki it suxx

            Quale

            sarebbe il loro interesse, il loro

            guadagno?

            potere...No, guarda, ti sbagli: gli amministratori sono spesso impotenti. Prova a vedere quanti blocchi "monocratici" sono stati annullati da altri amministratori o per votazione o per acclamazione.Gli amministratori possono dare questa impressione ma è solo perché perdono una marea di tempo a correggere sempre gli stessi errori anche tecnici (licenze, collegamenti ecc.) e a annullare i vandalismi, perciò ricadono in automatismi in cui qualche utente può rimanere stritolato.Se vuoi vedere un vero caso di abuso di potere, fatti un giro in lmo.wikipedia, dove un amministratore ha bandito indefinitamente due utenti che sono amministratori in Wikipedia (vedi un po' che potere hanno) per sostenere la propria visione di Wikipedia (una certa ortografia, un linguaggio inventato, tesi strambe, decine di migliaia di finte voci create in automatico). Questo è successo perché c'erano pochi utenti attivi; ora si sta rimediando.
          • Paolino scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            - Scritto da: wiki it suxx
            Come si può pensare che esiste una

            loggia o anche solo un abuso di potere degli

            amministratori in un campo come questo?

            alcuni admin italiani non capiscono nulla...
            tutto
            qui..


            Quale

            sarebbe il loro interesse, il loro

            guadagno?

            potere...Mi sa che il tempo che si spende onn vale la pena...
            ps NON sono contro wikipedia, che uso ( e per cui
            ho donato XX euri) ma contro la chiusura mentale
            di molti
            admin..Molti, alcuni? Quanti?
          • Paolo scrive:
            Re: Io invece la vedo diversamente
            E nello specifico: nomi, esempi precisi, link.Fuori le carte.
      • Paolino scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente
        - Scritto da: Athlon64[cut]

        Wikipedia e' aggiornata, Accurata, Veritiera.

        Certo che la tua ingenuità fa davvero
        tenerezza... ma ti consiglio di tornare nel mondo
        reale...In gran parte lo e'. E ci sono anche moltia articoli di qualita'A parte le parti "politiche" che per loro natura non saranno mai accurate - ma non esiste da nessuna parte una fonte politica accurata.[cut]
        • Quod scrive:
          Re: Io invece la vedo diversamente
          - Scritto da: Paolino
          - Scritto da: Athlon64
          [cut]


          Wikipedia e' aggiornata, Accurata, Veritiera.



          Certo che la tua ingenuità fa davvero

          tenerezza... ma ti consiglio di tornare nel
          mondo

          reale...

          In gran parte lo e'. E ci sono anche moltia
          articoli di
          qualita'

          A parte le parti "politiche" che per loro natura
          non saranno mai accurate - ma non esiste da
          nessuna parte una fonte politica
          accurata.
          [cut]Concordo...
      • ex wikipedian o scrive:
        Re: Io invece la vedo diversamente
        - Scritto da: Athlon64

        wikipedia e' sempre stata free as a beer

        Ma che stai dicendo!? Prima che essere "free as
        beer" (tra l'altro, essendo basata su licenza
        GFDL non c'è nessun limite alla sua vendita) è
        "free as in free speech", ovvero libera, che è
        molto più importante!!!era un modo di dire, so benissimo le differeze tra le varie gpl http://it.wikipedia.org/wiki/GNU_Free_Documentation_License
        Certo che la tua ingenuità fa davvero
        tenerezza... ma ti consiglio di tornare nel mondo
        reale...Cosa c'e' di piu' reale di un sito che istruisce gratuitamente ogni giorno milioni di persone? cosa ci sarebbe di irreale nell'unicef allora? Entrambi sono enti che ofrono gratuitamente in cambio di donazioni un servizio utile all'umanita'.Se wikipedia fosse riuscita, e ci e' riuscita, credimi, a istruire anche solo un ragazzino delle medie su un solo argomento, puo' dichiararsi un successo. Le donazioni milionarie che riceve ogni anno, ne sono la prova. Gratutudine, lavoro e collaborazione, ecco il carburante magico che fa andare avanti sempre piu' veloce il motore wiki.
        Al limite darà fastidio a chi pubblica le
        enciclopedie, non è che mini alla base chissà
        quali lobby...Ti sei mai chiesto come mai adesso non vendono piu' encicpoledie su cd, con le varie riviste? Si sono accorti che la gente vuole liberta', la gente e' stufa di comprare un cd che funziona solo su XP e non su vista , non parliamo di mac o delle piattaforme libere come linux, bsd o beos.Wikipedia ha aperto la mente di queste persone, e salvato il loro portafoglio per piu' di una volta.
        Eh già, questo è vero come gli alieni in combutta
        con i governi per l'invasione della
        Terra...Insulta se ti fa stare maglio, resta pure nell tuo tranquillo e borghese status quo. La gente sta iniziando a capire, la gente vuole sapere, la gente non ne puo' piu' di sentirsti dire dai potenti cosa devono sapere e in cosa devono credere. guarda infatti la questione di scientology, o di altre edit war, che si sono collezionate nel corso degli anni. tutte cose che davano fastidio, wikipedia a messo il dito nella piaga, la verita' e venuta a galla.La famigerata loggia mondiale che tu descrivi non esiste, e' una invenziona per screditare chi lotta contro l'oscurantismo e il bighottismo.non esiste alcuna setta, ma putroppo ben piu' realistiche e veritiere lobby di potentato globale. Nessuna setta, nessun dislegno segreto, l'unico dio e' il denaro.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Io invece la vedo diversamente
      lo penso pure io, il wikipedia italiano è un vero esempio su come gli admin siano più vandali dei vandali stessi
    • fra martino scrive:
      Re: Io invece la vedo diversamente
      giusto. spegnamola!
Chiudi i commenti