RIAA: Google, si può dare di più

L'industria della musica statunitense bacchetta ancora la Grande G sugli sforzi promessi per affondare i link pirata. I collegamenti segnalati sarebbero ancora presenti nelle prime pagine del search californiano

Roma – All’industria discografica statunitense non sono bastate le promesse fatte da Google nella scorsa estate, non affatto soddisfatta dei numeri relativi alla proliferazione di link pirata fra i risultati di ricerca restituiti da Mountain View. A sei mesi dalle pubbliche dichiarazioni del vicepresidente alla divisione ingegneristica di BigG Amit Singhal, la Recording Industry Association of America (RIAA) vuole molto di più nella lotta alla condivisione illecita dei contenuti digitali.

In un nutrito documento pubblicato sul sito ufficiale dell’Associazione, si denuncia come gli algoritmi del search californiano non avrebbero affatto degradato il ranking di tutti quei siti con un numero maggiore di takedown request . Google aveva infatti annunciato che le piattaforme più bombardate con le segnalazioni degli aventi diritto sarebbero state spostate in fondo tra i risultati del search made in Mountain View . Nessuna perdita di tempo da parte della RIAA, pronta a spedire decine di milioni di notifiche del diritto d’autore.

A sei mesi dall’iniziativa annunciata dalla Grande G, l’associazione dei discografici sembra molto delusa . Tra i siti pirata analizzati – identificati dal Transparency Report di Google come serial infringer , in pratica recidivi – il 98 per cento delle ricerche effettuate dalla RIAA ha prodotto risultati ancora saldi alla prima pagina del search engine . “È particolarmente preoccupante quando alcuni studi hanno mostrato che il 94 per cento degli utenti non va oltre i risultati della prima pagina”, si legge nel documento.

Stando all’analisi condotta dall’associazione statunitense, i link ai siti illeciti vengono visualizzati dagli utenti di Google più facilmente, circa otto volte di più rispetto alle piattaforme legali come iTunes e Amazon. L’88 per cento delle ricerche sulle query “mp3” e “download” hanno così portato a risultati pirata nella funzione di suggerimento automatico Autocomplete , nonostante gli sforzi annunciati in tal senso dal gigante della Silicon Valley.

“Nell’ultimo mese abbiamo ricevuto più di 14 milioni di richieste di rimozione nel nostro motore di ricerca – ha risposto Google in un comunicato ufficiale – rimuovendo velocemente il 97 per cento dei risultati”. L’azienda californiana continuerebbe ad investire pesantemente nella fornitura di strumenti del copyright ai vari detentori dei diritti, pur convinta che il modo migliore per abbattere i pirati resti il blocco dei canali di pagamento attraverso le grandi società di credito o il circuito di micropagamenti PayPal .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Vittlab scrive:
    Aggiornamento
    Dopo 8 mesi di guai l'aZIENDA che ha preso, sbagliando, come responsabile un programmatore php al posto di un sistemista, lo ha licenziato e preso uno stagista uscito da un corsificio della Provincia. Che si puo' aggiungere? Sbagliando si impara??
  • Gianluca70 scrive:
    In Italia è diverso... ovvero peggio
    http://www.linkedin.com/jobs?viewJob=&jobId=4796836&trk=jobs_vj_bmap&goback=%2Evjs_4793206_*2_*2_*2_false_*2Secondo voi offrono 90K$ ?
    • qualcuno scrive:
      Re: In Italia è diverso... ovvero peggio

      Secondo voi offrono 90K$ ?Che razza di domanda. La media degli stipendi é molto piú bassa. Prova a chiedere se offrono uno stipendio piú alto della media italiana.
    • Vittlab scrive:
      Re: In Italia è diverso... ovvero peggio
      Solo il fatto che lo vogliano "giovane" ovvero "junior" significa che non vanno oltre i 1300 euro mese se è fortunato.
  • paolo lo giacco scrive:
    http://www.smartlab.it/
    alla smartlab non pagano gli stipendi
  • paolo lo giacco scrive:
    http://www.smartlab.it/
    www.smartlab.itottimi professionisti linux
  • iRoby scrive:
    Re: siete un po' frustrati?
    - Scritto da: Vero informatic o
    (p.s. in svizzera un mio ex compagno di scuola
    ora guadagna 80'000chf [65 229,5925 Euro cambio
    odierno]l'anno per "gestire" active
    directory...fate vobis.)Ahaha in Svizzera.Dunque io ci ho provato, ed anche se ti sposi una svizzera grassona e bruttissima, comunque dopo 1 anno ti cacciano, e devono richiamarti pagando, la moglie e un'azienda che ti assuma.E devi anche dimostrare di avere una cospicua cifra disponibile.Lo stipendio che hai citato tu, è medio in Svizzera. Una mia ex, che volevo sposare nel '99 proprio per rimanere in Svizzera, guadagna 3000chf che sono 2400 al mese e fa la fame. Ossia tolto l'affitto a Lugano, se vuole farsi una vacanzina a Natale deve stare attenta a non spendere troppo durante il mese.Va a fare la spesa al Lidl in Italia a Ponte Tresa vicino a Varese per risparmiare.Quando la vado a trovare e usciamo, due cappucci e due pasticcini spendiamo 15 in locali assolutamente non "sciccosi"...E se dormo da lei e mangio a casa sua meglio se mi porto il cibo, perché giustamente non mi va di sentirla lamentare...
    • svizzero scrive:
      Re: siete un po' frustrati?
      Per trollare bene devi saperti informare.Dal 2002 é in vigore un accordo con la comunitá europea. I cittadini europei possono richiedere il permesso di lavoro senza limitazioni.Cerca su google.
    • nome e cognome scrive:
      Re: siete un po' frustrati?

      Ahaha in Svizzera.
      Dunque io ci ho provato, ed anche se ti sposi una
      svizzera grassona e bruttissima, comunque dopo 1
      anno ti cacciano, e devono richiamarti pagando,
      la moglie e un'azienda che ti
      assuma.
      E devi anche dimostrare di avere una cospicua
      cifra
      disponibile.L'azienda che ti assume garantisce per te.
      Lo stipendio che hai citato tu, è medio in
      Svizzera.No, non è medio: probabilmente è il minimo contrattuale e ci devi togliere l'assicurazione sanitaria e la pensione integrativa. Probabilmente quello stipendio considerando il costo della vita in CH è equivalente a un 30.000 euro lordi italiani. In svizzera si sta sicuramente meglio che in Italia ma non bisogna farsi abbindolare dagli stipendi minimi contrattuali che inizialmente sembrano stellari ma poi si rivelano molto più umani. Discorso molto diverso per gli stipendi contrattati individualmente (ad esempio posizioni dirigenziali) o i freelance.
  • paolo lo giacco scrive:
    http://www.smartlab.it/
    http://www.smartlab.it/alla smartlab non pagano gli stipendi
  • Marcello scrive:
    Che qualità
    "I manager sono la categoria di lavoratori linari più richiesti (73 per cento)"sysadmin =
    manager ?Mi sembra più appropriato tradurre con "amministratore di sistema"http://en.wikipedia.org/wiki/System_administrator
    • Marcello scrive:
      Re: Che qualità
      Inoltre (cito dall'ultima pagina del report):"Hiring managers from corporations, small and medium businesses (SMBs), government organizations, and staffing agencies were surveyed. More than 850 responded with 79 percent indicating their company was headquartered in North America"Il 79 percento degli intervistati dichiara che il quartier generale della propria azienda è in nord america.Quindi di cosa stiamo parlando ? Non certo di Roma, unica località geografica citata nell'articolo.
  • Izio01 scrive:
    Re: siete un po' frustrati?
    - Scritto da: Vero informatic o
    1)O andate a votare oggi <u
    e </u
    domani, o ve ne andate
    all'estero(come il sottoscritto), o smettete di
    frignare.
    Lo farei volentieri, ma mi hanno detto che è vietato, posso farlo una volta sola! ;-)
  • dalek scrive:
    solo questione di soldi
    se si parla di soldi tanto vale lavorare per microsoft e migliorare windowsper linux si è sempre lavorato gratis
    • shevathas scrive:
      Re: solo questione di soldi
      - Scritto da: dalek
      se si parla di soldi tanto vale lavorare per
      microsoft e migliorare
      windows

      per linux si è sempre lavorato gratisforse 20 anni fa'.
    • tucumcari scrive:
      Re: solo questione di soldi
      - Scritto da: dalek
      se si parla di soldi tanto vale lavorare per
      microsoft e migliorare
      windows

      per linux si è sempre lavorato gratisCeeeerrttoooo come no!(rotfl)(rotfl)
    • qualcuno scrive:
      Re: solo questione di soldi
      - Scritto da: dalek
      se si parla di soldi tanto vale lavorare per
      microsoft e migliorare windows

      per linux si è sempre lavorato gratisSe riesci ad entrare come architect/designer. Lo sviluppo sta passando tutto da redmond alle sedi indiane. Visti gli stipendi in india mi sa che con Linux guadagni di piú
  • Basta Basta pirateria scrive:
    Re: siete un po' frustrati?
    - Scritto da: Vero informatic o
    1)O andate a votare oggi e domani, o ve ne andate
    all'estero(come il sottoscritto), o smettete di
    frignare.
    Non so se tu sia vero o falso. Fondamentalmente, però hai ragione.Il vero problema sono i venditori di mozzarelle italiani che si definiscono imprenditori.Domandiamoci una cosa: esiste una qualche azienda in italia, attiva nel campo dell' IT, che sviluppa, ricerca, e vive su qualche prodotto di un certo livello? No. nella maggior parte dei casi sono rivenditori di qualcosa che arriva dall'estero. Non fanno nulla per proprio conto.Le ragioni di questo stanno nella grande percentuali di marchettari italiani. La loro mentalità e' vendere mozzarelle. Queste società non sono in grado di diventare punto di riferimento per altri, come ad esempio, lo e' google per gli altri motori di ricerca o per tutto cio' che ruota attorno al web. Ma e' solo un'esempio tratto da tanti.Ora visto lo scarso livello qualitativo intrinseco delle società italiane, vi aspettate forse che abbiano la mentalità di scegliere figure professionali nel proprio organico? La maggior parte di loro punta su low-level che gli costano poco.
    2)Tecnologie microsoft ( vedi data binding, get
    set, ecc.....tecnologie asp.net), è avanti in
    alcune cose. per far la stessa cosa in php ci
    metti 100 linee di codice in più ( vedi sessioni
    ed altre
    cose).
    php e' sterco informatico. tuttavia attenzione: certe "facilities" m$ sono mirate solo a diminuire i tempi di sviluppo. quando si usano bisogna discernere sempre oggettivamente, perche' diversamente si corre il rischio di produrre pattume. Prendi ad esempio c#. E' un linguaggio di buon livello visto dal punto di vista OOP (sicuramente inferiore a C++, ma quest'ultimo credo resti, in quanto a flessibilità imbattuto). Tuttavia anche in c#, allo scopo di risparmiare poco tempo sono state introdotte le properties getter e setter automatiche. Quest'ultime, sono da un punto di vista OOP, delle porcherie inaudite.
    3) Anche linux ha delle cose migliori di win.
    DIpende dall'uso che se ne fà.
    ma....se l'80% di grosse aziende usa apache su
    server linux.....(facebook, google, amazon
    ecc....), ci sarà un perchè
    no?Il costo essenzialmente. Se compri tutto legalmente da M$ vengono fuori cifroni da capogiro. Allora ci si accontenta. Apache ha ancora una modalità di gestione delle richieste http, che prevede DI LANCIARE UN PROXXXXX per ogni richiesta che deve servire una pagina, che e' un'autentica XXXXXta e che viene usualmente mantenuta proprio per compatibilità con php, incapace di funzionare con un modello avanzato basato sull'uso di 1 thread per richiesta. Sebbene, con le macchine attuali ci si possa permettere di sprecare potenza, avviare un proXXXXX per ogni richiesta http è estremamente oneroso. IIS usa un modello a thread da anni.

    al posto di star qui a farvi le pippe mentali
    meglio questo meglio quello....io sono più figo
    di te perchè ho il server piu grande del tuo...il
    mio dura di più.....datevi da fare e mandate a
    casa sti XXXXX di politici che vi creano questa
    situazione disastrosa in
    italia.La maggior parte delle osservazioni su questo sito, non sono dati oggettivi e reali, piu' leggende metropolitane perpetuate a non finire. Come si dice: se continui a dire in giro di aver visto un'asino volare, alla fine diventa verità.
    • arturu.it scrive:
      Re: siete un po' frustrati?

      php e' sterco informatico. impara un framework, ce ne stanno tanti... asp è gia fornito con il framework apposta è pià volece nello sviluppo, ma non sei libero di scegliere... usa un framework php e vedi che hai soddisfazione...
      Apache ha
      ancora una modalità di gestione delle richieste
      http, che prevede DI LANCIARE UN PROXXXXX per
      ogni richiesta che deve servire una pagina, che
      e' un'autentica XXXXXta e che viene usualmente
      mantenuta proprio per compatibilità con php,
      incapace di funzionare con un modello avanzato
      basato sull'uso di 1 thread per richiesta.
      Sebbene, con le macchine attuali ci si possa
      permettere di sprecare potenza, avviare un
      proXXXXX per ogni richiesta http è estremamente
      oneroso. IIS usa un modello a thread da
      anni.di default apache si comporta così, ma se cambi i settaggi funziona come vuoi...è sempre la solita questione della libertà di scegliere, è una questione di mentalità. Ti vengono fornite le funzionalità di basso livello, poi gli altri strati se vuoi ce li metti sopra altrimenti li usi così...basta studiare...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 24 febbraio 2013 11.09-----------------------------------------------------------
      • Tiziano Bacocco scrive:
        Re: siete un po' frustrati?
        Meglio un proXXXXX a richiesta, se fai con i thread e qualcosa va in crash ti tirerebbe giù l'intero webserver, invece con i processi crepa solo un proXXXXX, su linux inoltre l'overhead di un proXXXXX è molto molto inferiore a quello su windows, tant'è che in molti ambiti fra thread e processi la differenza è bassissima.I sistemi UNIX like non usavano i thread prima di pthread, hanno sempre usato i processi e dato che tali sistemi tutt'ora sono sui supercomputer probabilmente non è sbagliato ove è richiesta stabilità usare più processi.Inoltre su windows IIS se non erro gira proprio in kernel space, come l'RDP , come il samba/fileserver ecc , se dovesse crashare esplode tutto il server, manco solo l'intero servizio
    • telco scrive:
      Re: siete un po' frustrati?

      Tuttavia anche in c#, allo scopo di risparmiare
      poco tempo sono state introdotte le properties
      getter e setter automatiche. In quanto a scorciatoie di codice generato c'é di molto peggio.
      Quest'ultime, sono
      da un punto di vista OOP, delle porcherie
      inaudite.No. Dipende da come le usi.
      Il costo essenzialmente. No.
      Allora ci si accontenta. Apache ha
      ancora una modalità di gestione delle richieste
      http, che prevede DI LANCIARE UN PROXXXXX per
      ogni richiesta che deve servire una pagina, che
      e' un'autentica XXXXXta e che viene usualmente
      mantenuta proprio per compatibilità con php,
      incapace di funzionare con un modello avanzato
      basato sull'uso di 1 thread per richiesta.
      Sebbene, con le macchine attuali ci si possa
      permettere di sprecare potenza, avviare un
      proXXXXX per ogni richiesta http è estremamente
      oneroso. IIS usa un modello a thread da
      anni.
      E da qui si vede che sei un troll.Vai in Vodafone dove soldi da buttare ce ne sono tanti e vedi se trovi qualcosa che gira su IIS.Chi ha poco da spendere e vuole provare qualcosa di piú innovativo di apache usa nginx, chi ha tanti soldi da buttare usa gli IBM datapower (fanno tutto in hardware, ma l'ncremento di prestazioni non vale il costo).
      La maggior parte delle osservazioni su questo
      sito, non sono dati oggettivi e reali, piu'
      leggende metropolitane perpetuate a non finire.Pure quello che hai scritto tu.
    • blackshard scrive:
      Re: siete un po' frustrati?

      Il costo essenzialmente. Se compri tutto
      legalmente da M$ vengono fuori cifroni da
      capogiro. Allora ci si accontenta. Apache ha
      ancora una modalità di gestione delle richieste
      http, che prevede DI LANCIARE UN PROXXXXX per
      ogni richiesta che deve servire una pagina, che
      e' un'autentica XXXXXta e che viene usualmente
      mantenuta proprio per compatibilità con php,
      incapace di funzionare con un modello avanzato
      basato sull'uso di 1 thread per richiesta.
      Sebbene, con le macchine attuali ci si possa
      permettere di sprecare potenza, avviare un
      proXXXXX per ogni richiesta http è estremamente
      oneroso. IIS usa un modello a thread da
      anni.Ma quando mai... Apache, dalla versione 2 in poi, lavora per proXXXXX, per thread o event-driven, a seconda di come lo configuri. Poi è falsissimo che lancia un proXXXXX per ogni richiesta, al contrario ha un pool di processi adibiti a gestire fino ad un massimo di n richieste, dopodiché il proXXXXX viene terminato e ne viene spawnato uno in sua sostituzione per evitare eventuali memory leaks. Ovviamente puoi configurare a piacere quanti processi deve mettere in attesa di base, quanti ne può spawnare al massimo, quanti richieste devono servire al massimo, etc.. etc...mi domando certe XXXXXXXte dove le trovate scritte, o forse ve le inventate di sana pianta...
      • arturu.it scrive:
        Re: siete un po' frustrati?
        quoto- Scritto da: blackshard

        Il costo essenzialmente. Se compri tutto

        legalmente da M$ vengono fuori cifroni da

        capogiro. Allora ci si accontenta. Apache ha

        ancora una modalità di gestione delle
        richieste

        http, che prevede DI LANCIARE UN PROXXXXX per

        ogni richiesta che deve servire una pagina,
        che

        e' un'autentica XXXXXta e che viene
        usualmente

        mantenuta proprio per compatibilità con php,

        incapace di funzionare con un modello
        avanzato

        basato sull'uso di 1 thread per richiesta.

        Sebbene, con le macchine attuali ci si possa

        permettere di sprecare potenza, avviare un

        proXXXXX per ogni richiesta http è
        estremamente

        oneroso. IIS usa un modello a thread da

        anni.

        Ma quando mai... Apache, dalla versione 2 in poi,
        lavora per proXXXXX, per thread o event-driven, a
        seconda di come lo configuri. Poi è falsissimo
        che lancia un proXXXXX per ogni richiesta, al
        contrario ha un pool di processi adibiti a
        gestire fino ad un massimo di n richieste,
        dopodiché il proXXXXX viene terminato e ne viene
        spawnato uno in sua sostituzione per evitare
        eventuali memory leaks. Ovviamente puoi
        configurare a piacere quanti processi deve
        mettere in attesa di base, quanti ne può spawnare
        al massimo, quanti richieste devono servire al
        massimo, etc..
        etc...

        mi domando certe XXXXXXXte dove le trovate
        scritte, o forse ve le inventate di sana
        pianta...
    • Marcello scrive:
      Re: siete un po' frustrati?
      Apache lancia un proXXXXX per ogni richiesta http ? Non supporta il modello a thread ?Non mi pare:httpd.apache.org/docs/2.2/mpm.htmlhttp://httpd.apache.org/docs/2.2/mod/prefork.html
    • Icestorm scrive:
      Re: siete un po' frustrati?
      - Scritto da: Basta Basta pirateria
      Domandiamoci una cosa: esiste una qualche azienda
      in italia, attiva nel campo dell' IT, che
      sviluppa, ricerca, e vive su qualche prodotto di
      un certo livello? Si.
  • prova123 scrive:
    Bah
    Che vengono pagati bene, meglio degli altri, e possono cambiare lavoro quando vogliono ...Mi pare ovvio che posso cambiare lavoro quando mi pare e piace, nessuno fa contratti in esclusiva per un determinato numero di anni (nemmeno in Formula1) eccetto che per i calciatori.
    • qualcuno scrive:
      Re: Bah
      - Scritto da: prova123
      Che vengono pagati bene, meglio degli altri, <b
      e
      possono cambiare lavoro quando vogliono </b

      ...

      Mi pare ovvio che posso cambiare lavoro quando mi
      pare e piace, nessuno fa contratti in esclusiva
      per un determinato numero di anni (nemmeno in
      Formula1) eccetto che per i calciatori.Si ma per cambiare devi prima trovare un altro lavoro. Cosa non facile di questi tempi.La frase sopra vuol dire che per un sistemista linux che vuole cambiare in america é piú facile trovare un altro lavoro.
      • shevathas scrive:
        Re: Bah
        - Scritto da: qualcuno
        - Scritto da: prova123

        Che vengono pagati bene, meglio degli altri,
        <b

        e

        possono cambiare lavoro quando vogliono
        </b



        ...



        Mi pare ovvio che posso cambiare lavoro
        quando
        mi

        pare e piace, nessuno fa contratti in
        esclusiva

        per un determinato numero di anni (nemmeno in

        Formula1) eccetto che per i calciatori.

        Si ma per cambiare devi prima trovare un altro
        lavoro. Cosa non facile di questi
        tempi.
        La frase sopra vuol dire che per un sistemista
        linux che vuole cambiare in america é piú
        facile trovare un altro
        lavoro.in effetti mc donalds per friggere patatine c'è ne sono di più in america :D
  • arturu.it scrive:
    Nei commenti tutti a dare sentenze...
    Nei commenti tutti a dare sentenze facili, tutti ad elogiare le pappe pronte di Microsoft (che poi sono dolori e montagne di soldi persi a rattoppare), tutti grandi geni dell'informatica, tutti a dire bla bla bla bla...Prendere esempio dai migliori mai, se: google, twitter, facebook, wikipedia, microsoft (i nodi di hotmail sono su bsd, i nodi di skype sono su redhat), amazon, nintendo, sony, linkedin, tumblr, pinterest, le più grandi aziende fornitrici di server virtuali (non dico nessuna per non fare pubblicità), drupal, ecc, ecc, ecc, allora di che cosa state parlando, dei vostri interessi nel rivendere un prodotto Microsoft, non c'è altra spiegazione...
    • FreeBSD scrive:
      Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
      In pochi non-troll sostengono Windows. Almeno sul sistema operativo peggiore sono tutti d'accordo.
      • arturu.it scrive:
        Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
        se i più grandi successi planetari hanno scelto linux un motivo c'è...
        • FreeBSD scrive:
          Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
          - Scritto da: arturu.it
          se i più grandi successi planetari hanno scelto
          linux un motivo
          c'è...Ah, beh, per quanto riguarda Linux è il sistema mezzo-e-mezzo che non è né carne né pesce. E' sicuramente migliore di Windows (è difficile fare peggio) ma poi non è che sia il migliore OS in assoluto. Viene scelto solo perchè è sulla bocca di tutti e perchè (evitando i winari) è più facile trovare un linaro (magari disposto a essere sottopagato) che altri. D'altronde per usare linux non serve in realtà nessuna capacità, è un sistema alla portata di tutti e rimane tecnicamente un sistema di serie B. Dico che è alla portata di tutti perchè ormai te lo tirano dietro.Certo anch'io sceglierei Linux se dovessi scegliere tra Windows e Linux.Ma chi davvero ne sà di informatica usa sistemi BSD (e non mac). I "big" hanno di solito bisogno di server e non di desktop (infatti tutti gli esempi che portavi nel tuo primo post parlano di aziende che usano i sistemi operativi meramente come server; facebook, amazon, sony, bla bla) e usano Linux solo perchè è di moda e non hanno nessun motivo per non usare FreeBSD (se non perchè hanno gente che non lo sanno usare, apparentemente!). Per i desktop, altro settore in cui FreeBSD è superiore a Linux, è ancora primo Windows a causa dei giochi e della windows-eredità. Ma dove viene usato Linux, è solo perchè è più comune. Ma come puoi notare, l'essere il sistema più "comune" non significa essere il sistema migliore!
          • arturu.it scrive:
            Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
            bhe non è detto, bsd è usatissimo come firewall e nas, centos come webserver, debian per server in generale ecc... diciamo che uno sceglie in base a quello che deve fare. Ppoi il miglior sistema linux è quello che è nella tua testa, cioè lo configuri in base a quello che devi fare...
          • Giuda scrive:
            Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
            - Scritto da: FreeBSD
            - Scritto da: arturu.it

            se i più grandi successi planetari hanno
            scelto

            linux un motivo

            c'è...

            Ah, beh, per quanto riguarda Linux è il sistema
            mezzo-e-mezzo che non è né carne né pesce. E'
            sicuramente migliore di Windows (è difficile fare
            peggio) ma poi non è che sia il migliore OS in
            assoluto. Viene scelto solo perchè è sulla bocca
            di tutti e perchè (evitando i winari) è più
            facile trovare un linaro (magari disposto a
            essere sottopagato) che altri. D'altronde per
            usare linux non serve in realtà nessuna capacità,
            è un sistema alla portata di tutti e rimane
            tecnicamente un sistema di serie B. Dico che è
            alla portata di tutti perchè ormai te lo tirano
            dietro.
            Certo anch'io sceglierei Linux se dovessi
            scegliere tra Windows e
            Linux.
            Ma chi davvero ne sà di informatica usa sistemi
            BSD (e non mac). I "big" hanno di solito bisogno
            di server e non di desktop (infatti tutti gli
            esempi che portavi nel tuo primo post parlano di
            aziende che usano i sistemi operativi meramente
            come server; facebook, amazon, sony, bla bla) e
            usano Linux solo perchè è di moda e non hanno
            nessun motivo per non usare FreeBSD (se non
            perchè hanno gente che non lo sanno usare,
            apparentemente!). Per i desktop, altro settore in
            cui FreeBSD è superiore a Linux, è ancora primo
            Windows a causa dei giochi e della
            windows-eredità. Ma dove viene usato Linux, è
            solo perchè è più comune. Ma come puoi notare,
            l'essere il sistema più "comune" non significa
            essere il sistema
            migliore!sceglierei bsd solo in casi particolari, per un ids, o un firewall o perchè mi serve quel tipo di kernel o ho disogno di una macchina monolite a cui metterò mano una volta l'anno, per tutto il resto linux,
          • Winaro scrive:
            Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
            - Scritto da: FreeBSD
            - Scritto da: arturu.it

            se i più grandi successi planetari hanno
            scelto

            linux un motivo

            c'è...

            Ah, beh, per quanto riguarda Linux è il sistema
            mezzo-e-mezzo che non è né carne né pesce. E'
            sicuramente migliore di Windows (è difficile fare
            peggio) ma poi non è che sia il migliore OS in
            assoluto. Viene scelto solo perchè è sulla bocca
            di tutti e perchè (evitando i winari) è più
            facile trovare un linaro (magari disposto a
            essere sottopagato) che altri. D'altronde per
            usare linux non serve in realtà nessuna capacità,
            è un sistema alla portata di tutti e rimane
            tecnicamente un sistema di serie B. Dico che è
            alla portata di tutti perchè ormai te lo tirano
            dietro.
            Certo anch'io sceglierei Linux se dovessi
            scegliere tra Windows e
            Linux.
            Ma chi davvero ne sà di informatica usa sistemi
            BSD (e non mac). I "big" hanno di solito bisogno
            di server e non di desktop (infatti tutti gli
            esempi che portavi nel tuo primo post parlano di
            aziende che usano i sistemi operativi meramente
            come server; facebook, amazon, sony, bla bla) e
            usano Linux solo perchè è di moda e non hanno
            nessun motivo per non usare FreeBSD (se non
            perchè hanno gente che non lo sanno usare,
            apparentemente!). Per i desktop, altro settore in
            cui FreeBSD è superiore a Linux, è ancora primo
            Windows a causa dei giochi e della
            windows-eredità. Ma dove viene usato Linux, è
            solo perchè è più comune. Ma come puoi notare,
            l'essere il sistema più "comune" non significa
            essere il sistema
            migliore!Scusa ma cosa centrano i video XXXXX gratuiti con linux?Parola di Winaro! ;)
          • libcyborg scrive:
            Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
            linux è diffuso perchè uno "sparuto numero di rinXXXXXXXXti" (sarcasmo) trova questo kernel il migliore sulla piazza ...poi ogni uno ci costruisce attorno quel che vuole. se ti trastulli con shell o vuoi facilità d'uso....potenza server...microcomputer...telefonia..ecc alla diffusione ci arrivi o come ha fatto windows oppure come ha fatto linux...
          • arturu.it scrive:
            Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...

            D'altronde per
            usare linux non serve in realtà nessuna capacità,
            è un sistema alla portata di tutti e rimane
            tecnicamente un sistema di serie B. Dico che è
            alla portata di tutti perchè ormai te lo tirano
            dietro.Ti confondi le distrubuzioni, hai capito di che cosa stiamo parlando?
        • Basta Basta pirateria scrive:
          Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
          seguono la logica degli imprenditori italiani. Il motivo c'e'.Costa zero.E come si sa, si puo' vendere anche sterco se e' in offerta speciale..... Questa e' la ragione. Guardano al costo.Che e' poi lo stesso ragionamento fatto quando assumono un qualche addetto IT. Guardano quanto costa, mica se e' capace o un idiota.
        • shevathas scrive:
          Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
          - Scritto da: arturu.it
          se i più grandi successi planetari hanno scelto
          linux un motivo
          c'è...quello che però i fan di linux non considerano è: "è stato scelto linux ma per cosa ?"bigG, M$ e compagnia cantante hanno linux lato server, e in quell'ambito linux s'è pappato tutti gli unix proprietari: Solaris, HP-UX etc. etc.M$ invece s'è concentrata nei segmenti office e home user, dove invece linux, vuoi per mancanza di finanziamenti e di investimenti adeguati: l'unico che ha investito è Canonical con Ubuntu, vuoi per gare demenziali a chi è il linaro più ortodosso non ha sfondato. A parte il discorso "Android", bigG ha investito, ha creato un sistema operativo usabile e con una interfaccia ed un comportamento lato utenti abbastanza standardizzato che è diventato la killerapp dei sistemi operativi per tablet/cellulari. Ha fatto quello che è mancato a linux lato client: una unica interfaccia grafica, un unico sistema di configurazione della macchina, standardizzazione (imposta) di formati, pacchetti, configurazioni etc. etc.
          • arturu.it scrive:
            Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: arturu.it

            se i più grandi successi planetari hanno
            scelto

            linux un motivo

            c'è...

            quello che però i fan di linux non considerano è:
            "è stato scelto linux ma per cosa
            ?"
            bigG, M$ e compagnia cantante hanno linux lato
            server, e in quell'ambito linux s'è pappato tutti
            gli unix proprietari: Solaris, HP-UX etc.
            etc.
            M$ invece s'è concentrata nei segmenti office e
            home user, dove invece linux, vuoi per mancanza
            di finanziamenti e di investimenti adeguati:
            l'unico che ha investito è Canonical con Ubuntu,
            vuoi per gare demenziali a chi è il linaro più
            ortodosso non ha sfondato.

            A parte il discorso "Android", bigG ha investito,
            ha creato un sistema operativo usabile e con una
            interfaccia ed un comportamento lato utenti
            abbastanza standardizzato che è diventato la
            killerapp dei sistemi operativi per
            tablet/cellulari. Ha fatto quello che è mancato a
            linux lato client: una unica interfaccia grafica,
            un unico sistema di configurazione della
            macchina, standardizzazione (imposta) di formati,
            pacchetti, configurazioni etc.
            etc.La standardizzazione è un male.E' una questione di libertà, ad esempio io uso ubuntu con cinnamon (desktop manager) perhé unity non mi piace. Se non ci fosse la libertà di scegliere mi dovevo tenere ubuntu con unity.
          • shevathas scrive:
            Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...

            La standardizzazione è un male.e questo spiega come mai linux lato client non sfonda. E per fortuna che lato server, dove gli standard sono molto più stringenti, non è stata seguita tale filosofia.
          • tucumcari scrive:
            Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
            - Scritto da: shevathas

            La standardizzazione è un male.
            e questo spiega come mai linux lato client non
            sfonda. E per fortuna che lato server, dove gli
            standard sono molto più stringenti, non è stata
            seguita tale
            filosofia.Sia tu che lui parlate male (o bene) delle pere (cioè la standardizzazione che di per se è invece un bene) invece che della cosa giusta (mele) ovvero la distribuzione e il packaging del software questione meglio nota in generale come "software distribution" ora io non entro nel merito se sia un bene o un male (anche se per me soggettivamente parlando la pluralità è un bene) ma di certo le quasi infinite possibilità di variante che puoi avere nella distribuzione software delle varie "incarnazioni Linux" rappresentano una difficoltà in più per l'utenza medio-niubba e su questo non ci piove... Peraltro ripeto difficile dire se sia un bene o un male in assoluto prchè la cosa oltre che svantaggi ha anche non pochi vantaggi... Ad esempio la non monoliticità è un ostacolo e un disincentivo alla diffusione di virus e alla generalizzabilità delle stesse vulnerabilità, è sicuramente un vantaggio in termini di opzioni di ottimizzazione e personalizzabilità (linux gira dai routerelli embedded con 8-16Mb di ram fino ai supercomputer TOP500 e chiaramente non è in senso stretto "lo stesso linux" anche se da un certo punto di vista sempre linux è e è legittimo che tu ti aspetti gli stessi output per gli stessi comandi) ovviamente siccome non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca ci sono ovvi compromessi.Ma francamente il risultato mi pare, valutato complessivamente, tutt'altro che trascurabile anzi direi assolutamente straordinario.Poi si può trollare (come facciamo spesso tutti qui su PI) del più o del meno... ma questi sono dati di fatto.
          • qualcuno scrive:
            Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...

            A parte il discorso "Android", bigG ha investito,
            ha creato un sistema operativo usabile e con una
            interfaccia ed un comportamento lato utenti
            abbastanza standardizzato che è diventato la
            killerapp dei sistemi operativi per
            tablet/cellulari. Ha fatto quello che è mancato a
            linux lato client: una unica interfaccia grafica,
            un unico sistema di configurazione della
            macchina, standardizzazione (imposta) di formati,
            pacchetti, configurazioni etc.Veramente nel corso degli anni Windows ha modificato la sua interfaccia grafica prendendo anche tante idee dai DE per Linux (soprattutto KDE).La vera killer app é stata office, in piú ad aiutare windows ci hanno pensato una bella serie di vendo lock in.
    • qualcuno scrive:
      Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
      Non c'é solo da vendere prodotti, l'intento é anche persuadere i programmatori a prendere una certa strada. L'unico modo per vendere certe tecnologie é convincere il cliente che sono facili da usare ed é facile trovare gente che in quattro e quattro otto ti fa grandi cose. Non importa che la realtá sia molto diversa. L'importante é creare gli stereotipi, un esercito di programmatori da una parte :D , quattro cantinari sfigati dall'altra.
      • arturu.it scrive:
        Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...

        un esercito
        di programmatori da una parte :D , quattro
        cantinari sfigati
        dall'altra. emmm... https://github.com/http://sourceforge.net/possono bastare come numero o ti cito un altra decina di hub...
    • Marcello scrive:
      Re: Nei commenti tutti a dare sentenze...
      Detto da un linaro convinto: ci sei anche tu tra quelli che sparano sentenze facili. Linux bene, M$ male. Non mi sembrano le parole di uno con esperienza pratica...
  • Andreini scrive:
    Perché illudere gli sfigati?
    Perché scrivere articoli che hanno solo lo scopo di illudere gli esperti italiani di Linux sfigati e disoccupati che hanno possibilità di trovare lavoro super pagato quando non riescono nemmeno a trovarne uno che gli consenta di guadagnare 1.000 euro al mese?Ogni settimana ricevo 2 o 3 richieste di lavoro da parte di questi personaggi, disposti talvolta anche a lavorare quasi gratis pur di guadagnare qualcosa.Perché non dire chiaramente che in Italia questi esperti farebbero bene a occuparsi di altro? Che ne so, di giardinaggio ad esempio. Oppure di creazione di inutili siti e-commerce che, anche se non servono a nulla, tutti li vogliono e sono disposti a pagare per averne uno.
    • Feet on the Ground scrive:
      Re: Perché illudere gli sfigati?
      - Scritto da: Andreini
      Perché scrivere articoli che hanno solo lo scopo
      di illudere gli esperti italiani di Linux sfigati
      e disoccupati che hanno possibilità di trovare
      lavoro super pagato quando non riescono nemmeno a
      trovarne uno che gli consenta di guadagnare 1.000
      euro al
      mese?
      Perchè è divertente vederli schiumare di rabbia. ;)L'"esperto italiano di linux" guadagna si e no abbastanza da vivere di fette biscottate e acqua di rubinetto. Per andare all'estero ci vogliono soldi, e loro non ne avranno mai. Dovranno accontentarsi del mondo IT italiano - calci nel sedere e sputi in faccia. ;)Che è esattamente quello che meritano.Buona sfiga eterna.(rotfl)
      • Basta Basta pirateria scrive:
        Re: Perché illudere gli sfigati?
        Lo sfigato sei tu. La gente capace non sta in questo paese di XXXXX ove ci sono inutili 'imprenditori' come te. Se e' capace, indipendentemente dal fatto che lavori su windows o linux o mac, va all'estero, fa strada e guadagna in barba a gente come te, che oggettivamente rappresenti il peggio del nostro paese.Sei una nullità.
        • Feet on the Ground scrive:
          Re: Perché illudere gli sfigati?
          - Scritto da: Basta Basta pirateria
          Sei una nullità.Bla bla bla. ;)Mentre tu schiumi di rabbia io guadagno in un'ora quello che tu forse vedi in un mese.Odi gli imprenditori perchè uno di loro ti ha esodato alla grande? HA FATTO BENE! :D
      • t a n y s t r o p h e u s scrive:
        Re: Perché illudere gli sfigati?

        L'"esperto italiano di linux" guadagna si e no
        abbastanza da vivere di fette biscottate e acqua
        di rubinetto. Per andare all'estero ci vogliono
        soldi, e loro non ne avranno mai. Dovranno
        accontentarsi del mondo IT italiano - calci nel
        sedere e sputi in faccia.
        ;)Mah, ad un mio ex-studente che e` andato a lavorare a facebook in california (a fare il sistemista sun macchine linux) hanno detto, dopo 3 colloqui telefonici e uno in sede: "la assumeremmo...".Non so quanto gli sia costato il viaggio, ma evidentemente se lo e` potuto permettere. Poi ora i bei soldi li piglia la` ;-)
    • prova123 scrive:
      Re: Perché illudere gli sfigati?
      Purtroppo l'Italia spaghetti e mandolino diventa giorno per giorno sempre di più realtà.
  • Vittlab scrive:
    Forse il problema ...
    Ho visto imprenditori a cui serviva un sistemista come responsabile IT, assumere un programmatore php. CED di 10 persone dove ci sono "fior" di laureati in informatica che fanno helpdesk di I° livello e il II° livello ( configurazione di Active Directory o dei firewall) lo fanno fare a consulenti esterni non laureati ma con 2 palle così. Imprenditori che cercano il laureato in ingegneria gestionale rigorosamente senza esperienza a cui affidare "grandi responsabilità". Imprenditori che affidano la BI al ragazzino tuttofare.Responsabili CED fissati con linux che sono per " 1 servizio = 1 server" per un totale di 50 servizi con 50 server. Imprenditori che "ho un figlio scemo, cosa gli faccio fare?" RESPONSABILE IT, è ovvio!!!!Poi assumono il classico disperato che lavora h24 e lo pagano 1000 euro ricordandogli ogni giorno che tanto di persone come lui ne trovano milioni. Oppure quelli che ti fanno il colloquio e vogliono il CED della nasa; gli domandi il budget annuale per IT e ti rispondono:"cosa è il budget?"....sono gli imprenditori e una classe dirigente che ancora pensa che IT significa ITalia e per cui Linux è il fratello di Lucy
    • shevathas scrive:
      Re: Forse il problema ...

      ....sono gli imprenditori e una classe dirigente
      che ancora pensa che IT significa ITalia e per
      cui Linux è il fratello di
      LucyPer esperienza i datori di lavoro cialtroni sono da trattare come i bagni pubblici: entri e ci rimani lo stretto necessario prima di trovare di meglio.Però c'è anche da dire che l'imprenditore cialtrone fa il paio perfetto con il fuffaro informatico; quello che a 20 è Programmatore Senior, DB admin senior, PR senior, SysAdmin senior, Webmaster web{buzzword a caso}...
      • Teo_ scrive:
        Re: Forse il problema ...
        - Scritto da: shevathas

        ....sono gli imprenditori e una classe
        dirigente

        che ancora pensa che IT significa ITalia e
        per

        cui Linux è il fratello di

        Lucy

        Per esperienza i datori di lavoro cialtroni sono
        da trattare come i bagni pubblici: entri e ci
        rimani lo stretto necessario prima di trovare di
        meglio.
        Però c'è anche da dire che l'imprenditore
        cialtrone fa il paio perfetto con il fuffaro
        informatico; quello che a 20 è Programmatore
        Senior, DB admin senior, PR senior, SysAdmin
        senior, Webmaster web{buzzword a
        caso}...Quando ci sono gli intermediari poi cè ancora più da ridere: «È una figura master ma te la faccio pagare solo come senior» infarcendo la frase di titoli presi a caso da qui: http://www.phibbi.com/extra/gqswe.php
    • qualcuno scrive:
      Re: Forse il problema ...
      Tutto vero. Ma con l'articolo c'entra poco.
  • orcozio scrive:
    i moderatori...
    stanno a ronfareo si fanno spompinaree pertanto ioscivo XXXXXDIO!!!ahaahahahaahhahahahahahahahahahahahahahahahadio cristo sono troppo un comico!
  • maxsix scrive:
    Assumo un cantinaro
    Per portarmi fuori le immondizie la sera e lavarmi la macchina.Paga adeguata, non serve curriculum, vi credo sulla parola.Posto disponibile da subito. Asternersi perditempo.
    • Barbapapa scrive:
      Re: Assumo un cantinaro
      Tu non puoi assumere nessuno.Cafone.
      • maxsix scrive:
        Re: Assumo un cantinaro
        - Scritto da: Barbapapa
        Tu non puoi assumere nessuno.Vieni a fare il colloquio poi vediamo.
        Cafone.Stai rodendo abbestia.
    • Trollollero scrive:
      Re: Assumo un cantinaro
      - Scritto da: maxsix
      Per portarmi fuori le immondizie la sera e
      lavarmi la
      macchina.
      Paga adeguata, non serve curriculum, vi credo
      sulla
      parola.
      Posto disponibile da subito. Asternersi
      perditempo.Ancora non ho capito che hai combinato per farti cacciare a calci a Torvalds.Suppongo la colpa sia della personalita' brillante e dell'infinita modestia unite alla spiccata competenza....
      • Barbapapa scrive:
        Re: Assumo un cantinaro
        Cacciare a calci...che roba?
        • Trollollero scrive:
          Re: Assumo un cantinaro
          - Scritto da: Barbapapa
          Cacciare a calci...che roba?Scappata una d...Comunque, il nostro simpaticissimo max millanta un passato (ai tempi della 2.2.qualcosa, se non erro) nella community di sviluppo di linux.Visto lo splendido profilo caratteriale, l'indubbia competenza, e il suo sputare a pioggia su tutto cio' che anche solo vagamente abbia a che fare con il free sofware e l'open source, deduco che un paio di minuti dopo l'inizio della sua "collaborazione" abbia piantato giu' una cappellata di proporzioni cosmiche costringendo Torvalds o chi per lui ad accompagnarlo alla porta.Altre spiegazioni del suo comportamento non ne vedo, a parte la psicosi....
          • maxsix scrive:
            Re: Assumo un cantinaro
            - Scritto da: Trollollero
            - Scritto da: Barbapapa

            Cacciare a calci...che roba?
            Scappata una d...

            Comunque, il nostro simpaticissimo max millanta
            un passato (ai tempi della 2.2.qualcosa, se non
            erro) nella community di sviluppo di
            linux.

            Visto lo splendido profilo caratteriale,
            l'indubbia competenza, e il suo sputare a pioggia
            su tutto cio' che anche solo vagamente abbia a
            che fare con il free sofware e l'open source,
            deduco che un paio di minuti dopo l'inizio della
            sua "collaborazione" abbia piantato giu' una
            cappellata di proporzioni cosmiche costringendo
            Torvalds o chi per lui ad accompagnarlo alla
            porta.

            Altre spiegazioni del suo comportamento non ne
            vedo, a parte la
            psicosi....O forse mi diverto come un matto a prendervi per il deretano grosso, flacido e cantinaro che vi ritrovate.Forse eh.
      • maxsix scrive:
        Re: Assumo un cantinaro
        - Scritto da: Trollollero
        - Scritto da: maxsix

        Per portarmi fuori le immondizie la sera e

        lavarmi la

        macchina.

        Paga adeguata, non serve curriculum, vi credo

        sulla

        parola.

        Posto disponibile da subito. Asternersi

        perditempo.

        Ancora non ho capito che hai combinato per farti
        cacciare a calci a
        Torvalds.
        Suppongo la colpa sia della personalita'
        brillante e dell'infinita modestia unite alla
        spiccata
        competenza....Stai rodendo abbestia
    • gnammolo scrive:
      Re: Assumo un cantinaro
      mi sembra che i degenti delle clinica di cura mentale non possano assumere personale
  • Disoccupato scrive:
    E' tempo di partire per gli USA
    Come da oggetto. Qui non c'è posto per me nonostante la mia grande esperienza nell'IT e linux in prevalenza.:(
    • orcozio scrive:
      Re: E' tempo di partire per gli USA
      - Scritto da: Disoccupato
      Qui non c'è posto per meparole sacrosante, vattene!
    • qualcuno scrive:
      Re: E' tempo di partire per gli USA
      - Scritto da: Disoccupato
      Come da oggetto. Qui non c'è posto per me
      nonostante la mia grande esperienza nell'IT e
      linux in
      prevalenza.
      :(grande esperienza ?In italiota non si usano questi termini. Si traducono con: sei vecchio.
      • TuttoaSaldo scrive:
        Re: E' tempo di partire per gli USA
        - Scritto da: qualcuno
        - Scritto da: Disoccupato

        Come da oggetto. Qui non c'è posto per me

        nonostante la mia grande esperienza nell'IT e

        linux in

        prevalenza.

        :(

        grande esperienza ?
        In italiota non si usano questi termini. Si
        traducono con: sei
        vecchio.No, quando fai queste discorsi alla Giannino, sei vecchio !!
      • Basta Basta pirateria scrive:
        Re: E' tempo di partire per gli USA
        - Scritto da: qualcuno
        - Scritto da: Disoccupato

        Come da oggetto. Qui non c'è posto per me

        nonostante la mia grande esperienza nell'IT e

        linux in

        prevalenza.

        :(

        grande esperienza ?
        In italiota non si usano questi termini. Si
        traducono con: sei
        vecchio.Possibile.Ma probabilmente e' piu' esperto di te.
    • ruppolo scrive:
      Re: E' tempo di partire per gli USA
      - Scritto da: Disoccupato
      Come da oggetto. Qui non c'è posto per me
      nonostante la mia grande esperienza nell'IT e
      linux in
      prevalenza.
      :(Consiglio spassionato: se puoi, vai prima che puoi.
      • tucumcari scrive:
        Re: E' tempo di partire per gli USA
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: Disoccupato

        Come da oggetto. Qui non c'è posto per me

        nonostante la mia grande esperienza nell'IT e

        linux in

        prevalenza.

        :(

        Consiglio spassionato: se puoi, vai prima che
        puoi.Ecco ben detto parti anche tu per cupertino... magari li come uomo sandwich fai più sucXXXXX!
    • Feet on the Ground scrive:
      Re: E' tempo di partire per gli USA
      Non c'è posto per te da nessuna parte.(rotfl)Riciclati come kebabbaro.
    • nome e cognome scrive:
      Re: E' tempo di partire per gli USA
      - Scritto da: Disoccupato
      Come da oggetto. Qui non c'è posto per me
      nonostante la mia grande esperienza nell'IT e
      linux in
      prevalenza.
      :(Impara alcune frasi prima di partire ti saranno utili ... Tratto da "inglese per linari":"do you want fries with that?""medium or large?""for here or to go?"
    • gnammolo scrive:
      Re: E' tempo di partire per gli USA
      non serve andare fino negli USA, ti basta una più pratica e comoda trasferta in irlanda, se sei bravo almeno il doppio lo becchi, se sei talentuoso almeno il triplo.
  • qualcuno scrive:
    Bene per gli USA ma qui
    Un tempo dicevo che quello che succede in america dopo un anno o due arriva in europa. Ma la crisi ha dilatato i tempi. In america probabilmente le grandi aziende tipo Google hanno dato il via alla migrazione a server Linux che adesso si sta diffondendo nelle altre aziende.Ma qui quando succederá ? Sembra che le aziende abbiano paura di cambiare anche uno spillo.
    • winux scrive:
      Re: Bene per gli USA ma qui
      - Scritto da: qualcuno
      Ma qui quando succederà? Sembra che le
      aziende abbiano paura di cambiare anche uno
      spillo.Forse non succederà mai, i commerciali MS in giacca e cravatta sanno abbindolare bene i "manager" del Belpaese... Inoltre qui si guarda al guadagno immediato: l'ecositema MS offre tante belle wizard e framework che permettono a chiunque di realizzare qualcosa (che funziona così-così, ma il costo della manodopera è basso, quindi chissenefrega della qualità!)E ricorda che la maggior parte dei "programmatori" italiani, utilizza degli strumenti, non "programma" :)
      • Shedar scrive:
        Re: Bene per gli USA ma qui

        E ricorda che la maggior parte dei "programmatori" italiani, utilizza degli strumenti, non "programma"E quelli che programmano lo fanno da cani. Oggi per essere "analista programmatore" basta un foglio di carta firmato da qualche università e un Hello World in qualche linguaggio.Poi, se proprio una azienda ha bisogno di qualcosa di più, ai requisiti aggiunge tipo "almeno N anni di esperienza", con il risultato che si beccano gente che fa il solito "Hello world" da N anni.
        • TuttoaSaldo scrive:
          Re: Bene per gli USA ma qui

          Poi, se proprio una azienda ha bisogno di
          qualcosa di più, ai requisiti aggiunge tipo
          "almeno N anni di esperienza", con il risultato
          che si beccano gente che fa il solito "Hello
          world" da N
          anni.come non quotare :-D
        • ego scrive:
          Re: Bene per gli USA ma qui
          Hello world in visual basic 6
    • P.Inquino scrive:
      Re: Bene per gli USA ma qui
      - Scritto da: qualcuno
      Un tempo dicevo che quello che succede in america
      dopo un anno o due arriva in europa. Ma la crisi
      ha dilatato i tempi.

      In america probabilmente le grandi aziende tipo
      Google hanno dato il via alla migrazione a server
      Linux che adesso si sta diffondendo nelle altre
      aziende.
      Ma qui quando succederá ? Sembra che le
      aziende abbiano paura di cambiare anche uno
      spillo.è una missione a cui mi sto dedicando a tempo pieno in azienda da anni...e mi godo i frutti del mio lavoro :)
      • dubito scrive:
        Re: Bene per gli USA ma qui

        è una missione a cui mi sto dedicando a tempo
        pieno in azienda da anni...e mi godo i frutti
        del mio lavoro
        :)Scusa, senza voler romperti le scatole, ma qua torna fuori la storia di Monaco: ma è possibile che ci vogliano anni per fare una migrazione? Mentre in windows + office, i sistemi a dire di tutti più incopatibili tra di loro che possano esistere, si va avanti da da quasi 20 anni a fare migrazioni da versione a versione in pochi giorni o mesi, con linux si va avanti da anni.Le aziende sono passate da windows 95 a 98 a NT a 2000 a XP a 7 (saltiamo vista). Stessa cosa per i server, da NT a 2008. Nel frattempo coesistendo benissimo.Con linux si va avanti anni.NOn so, sono pro linux ma quando scrivete queste cose non è che ci fate bella figura secondo me.
        • dubito scrive:
          Re: Bene per gli USA ma qui
          - Scritto da: dubito

          è una missione a cui mi sto dedicando a tempo

          pieno in azienda da anni...e mi godo i
          frutti

          del mio lavoro

          :)

          Scusa, senza voler romperti le scatole, ma qua
          torna fuori la storia di Monaco: ma è possibile
          che ci vogliano anni per fare una migrazione?
          Mentre in windows + office, i sistemi a dire di
          tutti più incopatibili tra di loro che possano
          esistere, si va avanti da da quasi 20 anni a fare
          migrazioni da versione a versione in pochi giorni
          o mesi, con linux si va avanti da
          anni.
          Le aziende sono passate da windows 95 a 98 a NT a
          2000 a XP a 7 (saltiamo vista). Stessa cosa per i
          server, da NT a 2008. Nel frattempo coesistendo
          benissimo.
          Con linux si va avanti anni.
          NOn so, sono pro linux ma quando scrivete queste
          cose non è che ci fate bella figura secondo
          me.Per la cronaca: circa due anni fa ho migrato un server windows con un gestionale web ad uno linux, fatto in orario di chiusura uffici, gli utenti il giorno dopo lavoravano. Metti anche una settimana di preparazione (a farla grande)...
          • lino banfi scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: dubito

            Per la cronaca: circa due anni fa ho migrato un
            server windows con un gestionale web ad uno
            linux, fatto in orario di chiusura uffici, gli
            utenti il giorno dopo lavoravano. Metti anche una
            settimana di preparazione (a farla
            grande)...wow era sicuramente un gestionale complicatissimo per migrarlo così facilmente!non oso immaginare quali integrazioni complicatissime avesse, sicuramente una roba estremamente complessa.ma va va va, a star larghi avrai spostato una cacata che girava sotto tomcat....
          • dubito scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui


            wow era sicuramente un gestionale complicatissimo
            per migrarlo così
            facilmente!
            non oso immaginare quali integrazioni
            complicatissime avesse, sicuramente una roba
            estremamente
            complessa.
            ma va va va, a star larghi avrai spostato una
            cacata che girava sotto
            tomcat....Ad essere sinceri era solo il front-end, la parte db era su un altro server.Il punto del mio post era un altro e cioè che una migrazione non può durare anni, se dura anni non è una migrazione ma un "passaggio", una evoluzione, chiamala come vuoi ma non una migrazione come la si intende in informatica.Per farti capire: se tu mi dici che hai 10 server fisici e vuoi migrare a server virtuali, non mi puoi dire che dopo 5 anni non hai ancora finito. Piuttosto mi dici che hai 10 server fisici e che la tua tendenza futura sarà passare a virtuale, vuol dire che farai gradualmente in base agli investimenti ecc ecc, è una cosa diversa da dire "sto facendo una migrazione"
          • Basta Basta pirateria scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui


            Per la cronaca: circa due anni fa ho migrato un
            server windows con un gestionale web ad uno
            linux, fatto in orario di chiusura uffici, gli
            utenti il giorno dopo lavoravano. Metti anche una
            settimana di preparazione (a farla
            grande)...Hai migrato un file server. Non ci vuole molto. Raccontala a un'altro.
          • dubito scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: Basta Basta pirateria



            Per la cronaca: circa due anni fa ho migrato
            un

            server windows con un gestionale web ad uno

            linux, fatto in orario di chiusura uffici,
            gli

            utenti il giorno dopo lavoravano. Metti
            anche
            una

            settimana di preparazione (a farla

            grande)...
            Hai migrato un file server. Non ci vuole molto.
            Raccontala a
            un'altro.Ho scritto chiaramente "web", i fileserver li preferisco con windows.
        • vac scrive:
          Re: Bene per gli USA ma qui
          Se sono migrati da WinNT a Linux vuol dire che anche il passaggio windows vecchio -
          Winzos nuovo richiede tempo...Poi vorrei sapere quanto tempo realmente è stato impiegato visto che noi sentiamo solo dei gran proclami.Nel mio lavoro (impianti industriali) le trattative commerciali spesso richiedono più tempo dello sviluppo.
          • dubito scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: vac
            Se sono migrati da WinNT a Linux vuol dire che
            anche il passaggio windows vecchio -
            Winzos
            nuovo richiede
            tempo
            ...Ma insomma, ci sono milioni di aziende (grandi e piccole) al mondo che una volta avevano NT ed adesso hanno come minimo server 2003, gli unici chh abbia mai sentito dire che da NT hanno voluto passare a linux c'è solo Monaco, e devono ancora finire.
            Poi vorrei sapere quanto tempo realmente è stato
            impiegato visto che noi sentiamo solo dei gran
            proclami.
            Nel mio lavoro (impianti industriali) le
            trattative commerciali spesso richiedono più
            tempo dello
            sviluppo.NOn "è stato" ma "stanno impiegando", non hanno ancora finito.
          • P.Inquino scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: dubito
            - Scritto da: vac

            Se sono migrati da WinNT a Linux vuol dire
            che

            anche il passaggio windows vecchio -

            Winzos

            nuovo richiede

            tempo

            ...


            Ma insomma, ci sono milioni di aziende (grandi e
            piccole) al mondo che una volta avevano NT ed
            adesso hanno come minimo server 2003, gli unici
            chh abbia mai sentito dire che da NT hanno voluto
            passare a linux c'è solo Monaco, e devono ancora
            finire.


            Poi vorrei sapere quanto tempo realmente è
            stato

            impiegato visto che noi sentiamo solo dei
            gran

            proclami.

            Nel mio lavoro (impianti industriali) le

            trattative commerciali spesso richiedono più

            tempo dello

            sviluppo.

            NOn "è stato" ma "stanno impiegando", non hanno
            ancora
            finito.non solo..alcune pubbliche amministrazioni locali (puglia, e toscana se non erro)...scuolealcuni enti governativi sudamericani sono passati massivamente a piattaforme e soluzioni opensource..etc..etc..
        • P.Inquino scrive:
          Re: Bene per gli USA ma qui
          è una risposta priva di oculatezza la tua..dipende da cosa devi migrare ed in quanto tempo riesci a pianificare il tutto in modo che l'impatto user-side sia il minimo possibilemica parliamo di desktop+office e basta ...come la intendi tu...inoltre ci sono fattori che esulano dall'aspetto tecnico...aspetti organizzativi, tempistiche, disponibilità a fare determinate attività in orari non consoni etc.. etc..insomma è tutto relativo..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 febbraio 2013 14.28-----------------------------------------------------------
          • orcozio scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: P.Inquino
            insomma è tutto relativo..bella risposta, facile rispondere così, ecchecXXXXX!
          • P.Inquino scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: orcozio
            - Scritto da: P.Inquino


            insomma è tutto relativo..

            bella risposta, facile rispondere così,
            ecchecXXXXX!com'e' facile pure scrivere che è una passeggiata una qualsiasi migrazionetanto si tratta di un desktop ed officedetta da uno che evidentemente non ha alba di cosa sia organizzare, pianificare ed eseguire una migrazione massiva di piattaforma, applicativi lato server e client distribuendo il tutto a centinaia di persone
          • orcozio scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: P.Inquino
            detta da uno che evidentemente non ha alba di
            cosa sia organizzare, pianificare ed eseguire una
            migrazione massiva di piattaforma, applicativi
            lato server e client distribuendo il tutto a
            centinaia di
            personeio però saprei migrare la XXXXXX dalle mie palle fin dentro le segretarie di cotali aziende hahahahahahahahahahahahahahahahahahahha
          • P.Inquino scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: orcozio
            - Scritto da: P.Inquino


            detta da uno che evidentemente non ha alba di

            cosa sia organizzare, pianificare ed
            eseguire
            una

            migrazione massiva di piattaforma,
            applicativi

            lato server e client distribuendo il tutto a

            centinaia di

            persone

            io però saprei migrare la XXXXXX dalle mie palle
            fin dentro le segretarie di cotali aziende
            hahahahahahahahahahahahahahahahahahahhaspiegami il tuo segreto ..
          • dubito scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: P.Inquino
            è una risposta priva di oculatezza la tua..
            dipende da cosa devi migrare ed in quanto tempo
            riesci a pianificare il tutto in modo che
            l'impatto user-side sia il minimo
            possibile

            mica parliamo di desktop+office e basta ...come
            la intendi
            tu...

            inoltre ci sono fattori che esulano dall'aspetto
            tecnico...
            aspetti organizzativi, tempistiche, disponibilità
            a fare determinate attività in orari non consoni
            etc..
            etc..

            insomma è tutto relativo..
            --------------------------------------------------
            Modificato dall' autore il 22 febbraio 2013 14.28
            --------------------------------------------------Non lo metto in dubbio, a Monaco intendevano desktop + office e non hanno ancora finito.In bocca al lupo
          • P.Inquino scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: dubito
            - Scritto da: P.Inquino

            è una risposta priva di oculatezza la tua..

            dipende da cosa devi migrare ed in quanto
            tempo

            riesci a pianificare il tutto in modo che

            l'impatto user-side sia il minimo

            possibile



            mica parliamo di desktop+office e basta
            ...come

            la intendi

            tu...



            inoltre ci sono fattori che esulano
            dall'aspetto

            tecnico...

            aspetti organizzativi, tempistiche,
            disponibilità

            a fare determinate attività in orari non
            consoni

            etc..

            etc..



            insomma è tutto relativo..


            --------------------------------------------------

            Modificato dall' autore il 22 febbraio 2013
            14.28


            --------------------------------------------------

            Non lo metto in dubbio, a Monaco intendevano
            desktop + office e non hanno ancora
            finito.
            In bocca al lupoin bocca al lupo?sono oramai all'80% dell'infrastruttura migrata
          • dubito scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: P.Inquino
            - Scritto da: dubito

            - Scritto da: P.Inquino


            è una risposta priva di oculatezza la
            tua..


            dipende da cosa devi migrare ed in
            quanto

            tempo


            riesci a pianificare il tutto in modo
            che


            l'impatto user-side sia il minimo


            possibile





            mica parliamo di desktop+office e basta

            ...come


            la intendi


            tu...





            inoltre ci sono fattori che esulano

            dall'aspetto


            tecnico...


            aspetti organizzativi, tempistiche,

            disponibilità


            a fare determinate attività in orari non

            consoni


            etc..


            etc..





            insomma è tutto relativo..





            --------------------------------------------------


            Modificato dall' autore il 22 febbraio
            2013

            14.28





            --------------------------------------------------



            Non lo metto in dubbio, a Monaco intendevano

            desktop + office e non hanno ancora

            finito.

            In bocca al lupo

            in bocca al lupo?
            sono oramai all'80% dell'infrastruttura migrataNon mettevo in dubbio che ce la farai, era un augurio sincero.Ero e rimango scettico sui tempi in generale, ma è solo una mia opinione.
          • P.Inquino scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            grazie
      • Feet on the Ground scrive:
        Re: Bene per gli USA ma qui
        - Scritto da: P.Inquino
        è una missione a cui mi sto dedicando a tempo
        pieno in azienda da anni...e mi godo i frutti
        del mio lavoro
        :)Allora lavori per degli idioti. Un dipendente che tentasse di fare questo genere di cose da me si troverebbe ripreso la prima volta e licenziato la seconda.Fai il tuo lavoro, incassa lo stipendio e basta. Se non ti va bene il mondo della disoccupazione ti aspetta.
        • P.Inquino scrive:
          Re: Bene per gli USA ma qui
          - Scritto da: Feet on the Ground
          - Scritto da: P.Inquino


          è una missione a cui mi sto dedicando a tempo

          pieno in azienda da anni...e mi godo i frutti

          del mio lavoro

          :)

          Allora lavori per degli idioti. Un dipendente che
          tentasse di fare questo genere di cose da me si
          troverebbe ripreso la prima volta e licenziato la
          seconda.

          Fai il tuo lavoro, incassa lo stipendio e basta.
          Se non ti va bene il mondo della disoccupazione
          ti
          aspetta.hahahahahaah(rotfl)
        • panda rossa scrive:
          Re: Bene per gli USA ma qui
          - Scritto da: Feet on the Ground
          - Scritto da: P.Inquino


          è una missione a cui mi sto dedicando a tempo

          pieno in azienda da anni...e mi godo i frutti

          del mio lavoro

          :)

          Allora lavori per degli idioti. Un dipendente che
          tentasse di fare questo genere di cose da me si
          troverebbe ripreso la prima volta e licenziato la
          seconda.Per fortuna tu sei solo un povero disoccupato frustrato, vista la tua totale incopetenza.I manager intelligenti (si, qualcuno ce n'e') quando hanno la fortuna di avere nel team programmatori e sistemisti capaci, se li coccolano e se li tengono stretti.Quelli incompetenti, invece, che osano fare la voce grossa col sistemista ottengono due risultati sicuri: calo immediato nella qualita' del servizio e conseguente pedatone nelle natiche dal parte del cliente.
          Fai il tuo lavoro, incassa lo stipendio e basta.
          Se non ti va bene il mondo della disoccupazione
          ti
          aspetta.Mondo che tu conosci benissimo.
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: panda rossa
            Per fortuna tu sei solo un povero disoccupato
            frustrato, vista la tua totale
            incopetenza.
            Oh, quanto sei arrabbiato. Punto sul vivo? :D
            I manager intelligenti (si, qualcuno ce n'e')
            quando hanno la fortuna di avere nel team
            programmatori e sistemisti capaci, se li
            coccolano e se li tengono
            stretti.I proprietari intelligenti e lungimiranti esternalizzano TUTTO l'IT. Il mio core business - per fortuna - non è l'IT. Per me è solo un servizio. Una delle prime cose che ho fatto quando ho rilevato un paio d'aziende è stato liquidare l'IT interno. Da allora, guarda guarda, niente più problemi. :)
            Quelli incompetenti, invece, che osano fare la
            voce grossa col sistemista ottengono due
            risultati sicuri: calo immediato nella qualita'
            del servizio e conseguente pedatone nelle natiche
            dal parte del
            cliente.
            Devi essere uno di quei disoccupati di lunga data che non hanno lavora per cinque minuti da che sono usciti dalla scuola (probabilmente perchè papino s'era stufato di pagare).Qui fuori nel mondo reale, quello che lavora e produce, i sistemisti sono molto molto in basso nella catena del valore. E loro lo sanno bene. ;)
            Mondo che tu conosci benissimo.Devi essere uno di quelli che fanno salti di gioia quando guadagnano 100 al mese.Buona permanenza a sfigolandia. (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • panda rossa scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: Feet on the Ground
            - Scritto da: panda rossa


            Per fortuna tu sei solo un povero disoccupato

            frustrato, vista la tua totale

            incopetenza.



            Oh, quanto sei arrabbiato. Punto sul vivo? :DMa neanche un po'.Ti ho solo fatto rimettere i piedi per terra.

            I manager intelligenti (si, qualcuno ce n'e')

            quando hanno la fortuna di avere nel team

            programmatori e sistemisti capaci, se li

            coccolano e se li tengono

            stretti.

            I proprietari intelligenti e lungimiranti
            esternalizzano TUTTO l'IT.Vero. Infatti io parlavo proprio dell'IT esternalizzato.C'e' un manager esternalizzato che coordina sistemisti e programmatori.Cosa che tu evidentemente ignori essendo lontano anni luce dal mondo del lavoro.
            Il mio core business -
            per fortuna - non è l'IT. Per me è solo un
            servizio. Un servizio INDISPENSABILE e' il caso di puntualizzare.Senza l'IT non vai da nessuna parte.
            Una delle prime cose che ho fatto
            quando ho rilevato un paio d'aziende è stato
            liquidare l'IT interno. Da allora, guarda guarda,
            niente più problemi.
            :)E sai perche'? Perche' li paghi come meritano anche se passano il giorno a cazzeggiare sul forum di PI.E in cambio non hai problemi.

            Quelli incompetenti, invece, che osano fare la

            voce grossa col sistemista ottengono due

            risultati sicuri: calo immediato nella qualita'

            del servizio e conseguente pedatone nelle
            natiche

            dal parte del

            cliente.



            Devi essere uno di quei disoccupati di lunga data
            che non hanno lavora per cinque minuti da che
            sono usciti dalla scuola (probabilmente perchè
            papino s'era stufato di
            pagare).Credici!
            Qui fuori nel mondo reale, quello che lavora e
            produce, i sistemisti sono molto molto in basso
            nella catena del valore. E loro lo sanno bene.
            ;)Certo. Vero come il fatto che tu abbia rilevato due aziende.Il sistemista e' quello che prende il comando quando c'e' una situazione di emergenza, schicca le dita, e il dirigente gli porta di corsa il caffe'!Tanto per puntualizzare come sono le gerarchie.Ah, dimenticavo, il contrario non avviene mai.In nessuna circostanza il sistemista porta il caffe' al dirigente.

            Mondo che tu conosci benissimo.

            Devi essere uno di quelli che fanno salti di
            gioia quando guadagnano 100 al
            mese.Sogna!
            Buona permanenza a sfigolandia.
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Ridi, ridi.Hai voluto esternalizzare l'IT? Hai perso il know how!E ti costera' molto caro prima o poi.
          • Feet on the Ground scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: panda rossa
            Ma neanche un po'.
            Ti ho solo fatto rimettere i piedi per terra.
            Decantando le magnifiche sorti e progressive dell'IT? Mi sa che sei tu ad essere con la testa tra le nuvole. ;)
            Cosa che tu evidentemente ignori essendo lontano
            anni luce dal mondo del
            lavoro.
            Cosa che da persona che lavora posso permettermi di ignorare: c'è chi lo fa, e bene, per me. Io non me ne curo. O devo anche imparare a revisionare i motori dei camion che trasportano la merce che produco? ;)
            Un servizio INDISPENSABILE e' il caso di
            puntualizzare.
            Senza l'IT non vai da nessuna parte.
            È un servizio che posso appaltare al miglior offerente, senza troppi problemi. Cosa che ho fatto senza guardarmi mai indietro.Quindi vedi che anche se il servizio ha la sua importanza, chi ci lavora è intercambiabile.I designer invece, per esempio, non lo sono. ;)
            E sai perche'?
            Perche' li paghi come meritano anche se passano
            il giorno a cazzeggiare sul forum di
            PI.
            E in cambio non hai problemi.Difficile, visto che sono in Ungheria. ;)Il livello dell'IT in Italia (e in generale nel sud Europa) è ridicolo: sono praticamente tutti autodidatti senza titoli e senza competenze.
            Il sistemista e' quello che prende il comando
            quando c'e' una situazione di emergenza, schicca
            le dita, e il dirigente gli porta di corsa il
            caffe'!
            Tanto per puntualizzare come sono le gerarchie.
            Però, forte la roba che fumi. ;)
            Ridi, ridi.
            Hai voluto esternalizzare l'IT? Hai perso il know
            how!
            E ti costera' molto caro prima o poi.Invece, guarda un po', ho risparmiato e anche tanto. Il "know how" degli sfigati cinquecentoeuristi non mi interessa. ;)Consiglio a chiunque abbia a cuore le proprie finanze di fare altrettanto.La pacchia è finita, sfigati! ;)
          • P.Inquino scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui

            Cosa che da persona che lavora posso permettermi
            di ignorare: c'è chi lo fa, e bene, per me. Io
            non me ne curo. O devo anche imparare a
            revisionare i motori dei camion che trasportano
            la merce che produco?
            ;)la merce che tu produci è quella che sparisce nell'istante in cui scarichi lo sciacquone? no ...fammi capire, grande manager acquisitore di cause ed aziende perse
            Quindi vedi che anche se il servizio ha la sua
            importanza, chi ci lavora è
            intercambiabile.certo....ed come la metti con la valorizzazione del know-how e delle competenze del singolo?, quindi ...uuuu ciò è indice di professionalità, tutto sarà sempre di massimo livello...l'importante è scegliere il "miglior offerente del momento"...ma sparisci!
            I designer invece, per esempio, non lo sono. ;)che fai? illustrazioni per le fiabe dei bambini?
            Difficile, visto che sono in Ungheria. ;)che fai? l'aiuto cameraman per i filmini XXXXX?
            Il livello dell'IT in Italia (e in generale nel
            sud Europa) è ridicolo: sono praticamente tutti
            autodidatti senza titoli e senza
            competenze.perchè...secondo te un autodidatta con un'esperienza ventennale alle spalle, è un perfetto idiota in quanto carente di quel pezzo di carta straccia che si chiama laurea?non oso pensare, mettere a gestire sistemi un neolaureato di primo pelo, con un approccio mentale cattedratico, privo di ogni contatto con la realtà....rabbrividiscono anche i salami ungheresi
            Però, forte la roba che fumi. ;)
            in ungheria non la tratti?

            Invece, guarda un po', ho risparmiato e anche
            tanto. Il "know how" degli sfigati
            cinquecentoeuristi non mi interessa.
            ;)secondo me quello frustrato e sfigato sei tu che nemmeno quelli riesci a racimolare ...ma tornatene a stirare camicie, va'...

            Consiglio a chiunque abbia a cuore le proprie
            finanze di fare
            altrettanto.

            La pacchia è finita, sfigati! ;)guarda! seguiremo con tanto affetto e stima il tuo consiglio
          • MegaJock scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            Bravi, continuate a nutrirlo mentre lui si da al copronanismo più sfrenato.Come sempre PI = tavola calda dei troll.Un trollburger menu con porzione maxi di patatorchette e uruk cola, e in fretta.
          • P.Inquino scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: MegaJock
            Bravi, continuate a nutrirlo mentre lui si da al
            copronanismo più
            sfrenato.

            Come sempre PI = tavola calda dei troll.

            Un trollburger menu con porzione maxi di
            patatorchette e uruk cola, e in
            fretta.si ma c'ho gusto quando trovo elementi simili...
          • MegaJock scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            Ma non ti senti a disagio sapendo che mentre gli rispondi lui gode e si masturba furiosamente nelle sue feci?
          • P.Inquino scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: MegaJock
            Ma non ti senti a disagio sapendo che mentre gli
            rispondi lui gode e si masturba furiosamente
            nelle sue
            feci?(rotfl) (rotfl) anzi..mi sento appagato
          • Basta Basta pirateria scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui


            Il sistemista e' quello che prende il comando
            quando c'e' una situazione di emergenza, schicca
            le dita, e il dirigente gli porta di corsa il
            caffe'!
            Tanto per puntualizzare come sono le gerarchie.

            Ah, dimenticavo, il contrario non avviene mai.
            In nessuna circostanza il sistemista porta il
            caffe' al
            dirigente.Hai uno spacciatore mica male. Ti rifornisce di roba di primissima qualità.Sebbene cio' che dici e' cio' che dovrebbe essere nella realtà, quello che succede e' che quando c'e' un'emergenza il manager prende a frustate il sistemista che purtroppo subisce.
          • P.Inquino scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: Basta Basta pirateria



            Il sistemista e' quello che prende il comando

            quando c'e' una situazione di emergenza,
            schicca

            le dita, e il dirigente gli porta di corsa il

            caffe'!

            Tanto per puntualizzare come sono le
            gerarchie.



            Ah, dimenticavo, il contrario non avviene
            mai.

            In nessuna circostanza il sistemista porta il

            caffe' al

            dirigente.

            Hai uno spacciatore mica male. Ti rifornisce di
            roba di primissima
            qualità.

            Sebbene cio' che dici e' cio' che dovrebbe essere
            nella realtà, quello che succede e' che quando
            c'e' un'emergenza il manager prende a frustate il
            sistemista che purtroppo
            subisce.quando c'ho un'emergenza (raramente)...di solito riesco ad eliminare il problema via ssh seduto comodamente sulla tazza del gabinetto di casa miaaltro che appelli in azienda, frustrate e caffè rovesciati, alla m$ manieraquei teatrini lasciamoglieli ai pseudosistemisti winari del caso, che di emergenze e XXXXXX ne saranno pieni zeppi
    • orcozio scrive:
      Re: Bene per gli USA ma qui
      ma che XXXXX ne sai delle aziende italiane e tantomeno di google. sei ridicolo e patetico come una XXXXXX. nasconditi!
      • P.Inquino scrive:
        Re: Bene per gli USA ma qui
        - Scritto da: orcozio
        ma che XXXXX ne sai delle aziende italiane e
        tantomeno di google. sei ridicolo e patetico come
        una XXXXXX.
        nasconditi!sei un nuovo trollone winaro?
        • orcozio scrive:
          Re: Bene per gli USA ma qui
          - Scritto da: P.Inquino
          sei un nuovo trollone winaro?sei snodato? se si allora fatti un XXXXXXX da solo così ti calmi!ps: troll sarai tu, idiota!
          • P.Inquino scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            - Scritto da: orcozio
            - Scritto da: P.Inquino


            sei un nuovo trollone winaro?


            sei snodato? se si allora fatti un XXXXXXX da
            solo così ti
            calmi!
            ps: troll sarai tu, idiota!certo che sono snodato, se tu hai il palo nel XXXX non è un problema mio
    • tucumcari scrive:
      Re: Bene per gli USA ma qui
      - Scritto da: qualcuno
      Un tempo dicevo che quello che succede in america
      dopo un anno o due arriva in europa. Ma la crisi
      ha dilatato i tempi.

      In america probabilmente le grandi aziende tipo
      Google hanno dato il via alla migrazione a server
      Linux che adesso si sta diffondendo nelle altre
      aziende.Migrazione?(rotfl)(rotfl)Google ha sempre avuto LinuxCi è nata non ha mai "migrato"
      • qualcuno scrive:
        Re: Bene per gli USA ma qui

        - Scritto da: qualcuno

        Un tempo dicevo che quello che succede in
        america

        dopo un anno o due arriva in europa. Ma la crisi

        ha dilatato i tempi.



        In america probabilmente le grandi aziende tipo

        Google hanno dato il via alla migrazione a
        server

        Linux che adesso si sta diffondendo nelle altre

        aziende.
        Migrazione?
        (rotfl)(rotfl)

        Google ha sempre avuto Linux
        Ci è nata non ha mai "migrato"Si ma altre aziende si sono decise a migrare solo dopo che Linux ha raggiunto una certa diffusione. La maggior parte degli IT manager prima di adottare un sistema guardano quanto é diffuso e quante persone ci sono sul mercato che ci sanno lavorare.
        • tucumcari scrive:
          Re: Bene per gli USA ma qui
          - Scritto da: qualcuno

          - Scritto da: qualcuno


          Un tempo dicevo che quello che succede
          in

          america


          dopo un anno o due arriva in europa. Ma
          la
          crisi


          ha dilatato i tempi.





          In america probabilmente le grandi
          aziende
          tipo


          Google hanno dato il via alla
          migrazione
          a

          server


          Linux che adesso si sta diffondendo
          nelle
          altre


          aziende.

          Migrazione?

          (rotfl)(rotfl)



          Google ha sempre avuto Linux

          Ci è nata non ha mai "migrato"

          Si ma altre aziende si sono decise a migrare solo
          dopo che Linux ha raggiunto una certa diffusione.
          La maggior parte degli IT manager prima di
          adottare un sistema guardano quanto é diffuso e
          quante persone ci sono sul mercato che ci sanno
          lavorare.Allora l'esempio corretto era Amazon (casomai) che è ritornata prima all'utile poi alla espansione dopo la migrazione a Linux mentre prima era arrivata sull'orlo della bancarotta!
          • qualcuno scrive:
            Re: Bene per gli USA ma qui
            Riscrivo la frase:In america le grandi aziende tipo Google hanno investito tanto su Linux che si é creata massa critica che ha dato il via alla migrazione in tante altre aziende.Ti va bene cosi? Quattro post per pignoleria inutile, praticamente trollaggio.
    • Barbapapa scrive:
      Re: Bene per gli USA ma qui
      Ringrazia i vari SAP e le minkiate assorbi-soldi che girano qui nel bel paese... ;)
  • TheOriginalFanboy scrive:
    MS = risparmio - LInux = Alti costi
    ecco quindi svelata l'equazione con la quale i sistemi linus costano di più in manutenzione che in licenze dei sistemi M$ahahaha
    • Trollollero scrive:
      Re: MS = risparmio - LInux = Alti costi
      - Scritto da: TheOriginalFanboy
      ecco quindi svelata l'equazione con la quale i
      sistemi linus costano di più in manutenzione che
      in licenze dei sistemi
      M$

      ahahahaEd ecco a voi il macaco di turno che si cimenta nello sport preferito di tutti i macachi : parlare di cose che non conosce e non capisce.
    • Giuda scrive:
      Re: MS = risparmio - LInux = Alti costi
      completamente idiota, cosa ci si poteva aspettare da un cliente apple, il tuo cranio è di osso pieno
      • P.Inquino scrive:
        Re: MS = risparmio - LInux = Alti costi
        - Scritto da: Giuda
        completamente idiota, cosa ci si poteva aspettare
        da un cliente apple, il tuo cranio è di osso
        pieno(rotfl) oggi siete fantastici
    • orcozio scrive:
      Re: MS = risparmio - LInux = Alti costi
      - Scritto da: TheOriginalFanboy
      ecco quindi svelata l'equazione con la quale i
      sistemi linus costano di più in manutenzione che
      in licenze dei sistemi
      M$

      ahahahaecco quindi dimostrata la teoria che gli utenti registrati non sono più furbi di quelli non registrati. ridicolo!
    • Mome e cognome scrive:
      Re: MS = risparmio - LInux = Alti costi
      - Scritto da: TheOriginalFanboy
      ecco quindi svelata l'equazione con la quale i
      sistemi linus costano di più in manutenzione che
      in licenze dei sistemi
      M$

      ahahahase almeno cominciassi a chiamarli Linux con la "x" gia' faresti un passo avanti. beota.
    • arturu.it scrive:
      Re: MS = risparmio - LInux = Alti costi
      ma io non capisco una cosa, parlare al vento non conviene, quale utilità sta nello spiegare ad un'azienda concorrente nell'usare linux. Anzi, io ai concorrenti gli dico di usare server windows così falliscono prima... :)La dura legge del mercato...
    • arturu.it scrive:
      Re: MS = risparmio - LInux = Alti costi
      e tutti gli antivirus, spybot ecc non li consideri e poi se si fanno bucare anche in casa Microsofthttp://www.repubblica.it/tecnologia/2013/02/23/news/hacker_attacco_microsoft-53233977/?ref=HREC2-6
  • winux scrive:
    MS = consumismo, Linux = qualità
    MS -
    l'interesse è far guadagnare MS e amici suoi, quindi:- Prodotti di scarsa qualità, usa-e-getta, tanto dopo 2 anni si deve cambiare tutta la tecnologia per vedere corsi, libri, ecc- Lo sviluppatore è quello da spolpare, che ogni 2 anni deve imparare nuove tecnologie, quindi è chiaro che la qualità è più bassa, perchè quando impara bene una cosa questa diventa obsoletaLINUX-
    l'interesse per gli sponsor è chiaramente guadagnarci, ma siccome sono tanti lo sviluppo procede con più logica e controllo, quindi:- Prodotti di alta qualità, molto portabili, basati su tecnologie molto consolidate- Lo sviluppatore viene considerato un'importante risorsa sia per la diffisione del progetto, sia per i guadagni delle aziende-sponsorE mettiamoci pure APPLE: loro vivono di HW, quindi il SW deve funzionare bene per valorizzare l'HW, quindi:- Software di alta qualità, ottimizzato per HW specifico, basato su tecnologie molto consolidate e supporta molti standard open- Lo sviluppatore sa che lavorerà in un ambito di nicchia, ma è comunque tutelato e ben pagatoConcludendo: evitate MS e le sue tecnologie come la peste!
    • no mela scrive:
      Re: MS = consumismo, Linux = qualità
      - Scritto da: winux
      MS -
      l'interesse è far guadagnare MS e amici
      suoi,
      quindi:
      - Prodotti di scarsa qualità, usa-e-getta, tanto
      dopo 2 anni si deve cambiare tutta la tecnologia
      per vedere corsi, libri,
      ecc
      - Lo sviluppatore è quello da spolpare, che ogni
      2 anni deve imparare nuove tecnologie, quindi è
      chiaro che la qualità è più bassa, perchè quando
      impara bene una cosa questa diventa
      obsoletaok
      LINUX-
      l'interesse per gli sponsor è
      chiaramente guadagnarci, ma siccome sono tanti lo
      sviluppo procede con più logica e controllo,
      quindi:
      - Prodotti di alta qualità, molto portabili,
      basati su tecnologie molto
      consolidate
      - Lo sviluppatore viene considerato un'importante
      risorsa sia per la diffisione del progetto, sia
      per i guadagni delle
      aziende-sponsorok
      E mettiamoci pure APPLE: loro vivono di HW,ehm no... vivono di marketing
      quindi il SW deve funzionare bene per valorizzare l'HW,no, è la pubblicità che deve funzionare...
      quindi:
      - Software di alta qualità, ottimizzato per HW
      specifico, basato su tecnologie molto consolidatehw specifico? forse era vero 10 anni fa... adesso la macchine apple hanno gli stessi identici componenti (a volte pure peggiori) di tutte la altre...
      e supporta molti standard openpiù che altro supporta molti dispositivi TC e DRM, con sistematica invasione della privacy dei clienti
      - Lo sviluppatore sa che lavorerà in un ambito di
      nicchia, ma è comunque tutelato e ben pagatoma non mi pare proprio... vai a vedere cosa dice la stragrande maggioranza di chi sviluppa per applestore...
      Concludendo: evitate MS e le sue tecnologie come
      la peste!stesso dicasi per apple
      • winux scrive:
        Re: MS = consumismo, Linux = qualità
        - Scritto da: no mela

        E mettiamoci pure APPLE: loro vivono di HW,

        ehm no... vivono di marketingIl marketing è lo strumento per vendere, è una spesa, non un guadagno. I loro guadagni comunque si basano sull'HW.
        no, è la pubblicità che deve funzionare...Se il SW/HW fa acqua puoi fare tutta la pubblicità che vuoi ma non servirebbe. Sia Audi che Fiat fanno pubblicità, ma i risultati economici sono diversi... Forse Fiat sbaglia nel marketing? :D
        hw specifico?
        forse era vero 10 anni fa... adesso la macchine
        apple hanno gli stessi identici componenti (a
        volte pure peggiori) di tutte la
        altre...A maggior ragione è il SW che fa la differenza.
        più che altro supporta molti dispositivi TC e
        DRM, con sistematica invasione della privacy dei
        clientiFortuna che c'è Google che ha a cuore la privacy dei proprii utilizzatori! (rotfl)
        ma non mi pare proprio... vai a vedere cosa dice
        la stragrande maggioranza di chi sviluppa per
        applestore...Cosa dice? Che passerà a sviluppare per WindowsPhone? (rotfl)
        stesso dicasi per appleNon concordo.
        • Giuda scrive:
          Re: MS = consumismo, Linux = qualità
          - Scritto da: winux
          - Scritto da: no mela


          E mettiamoci pure APPLE: loro vivono di
          HW,



          ehm no... vivono di marketing
          Il marketing è lo strumento per vendere, è una
          spesa, non un guadagno. I loro guadagni comunque
          si basano
          sull'HW.che c'entra, stai rigirando le cose, allora è meglio dire che i loro guadagni si basano sul XXXXXXX il cliente



          no, è la pubblicità che deve funzionare...
          Se il SW/HW fa acqua puoi fare tutta la
          pubblicità che vuoi ma non servirebbe. Sia Audi
          che Fiat fanno pubblicità, ma i risultati
          economici sono diversi... Forse Fiat sbaglia nel
          marketing? :Dbeh, hardware e software di apple fa acqua da tutte le parti ma continua a vendere, evitate applefans di fare paragoni con le macchine, non capite i pc e volete cimentarvi anche in altri campi?




          hw specifico?

          forse era vero 10 anni fa... adesso la
          macchine

          apple hanno gli stessi identici componenti (a

          volte pure peggiori) di tutte la

          altre...
          A maggior ragione è il SW che fa la differenza.e in che modo farebbe la differenza? avanti spiegami un po in che modo il crapos installato sui prodotti apple fa la differenza, nel non accettare gli standard? nell'essere meno smart possibile? nell'evitare personalizzazioni?


          più che altro supporta molti dispositivi TC e

          DRM, con sistematica invasione della privacy
          dei

          clienti
          Fortuna che c'è Google che ha a cuore la privacy
          dei proprii utilizzatori!
          (rotfl)beh, con google la possibilità di modificare il tuo profilo per la privacy lo hai, con apple non hai scelta, questa della mancanza di scelta è una costante nel mondo apple hai notato applefan?


          ma non mi pare proprio... vai a vedere cosa
          dice

          la stragrande maggioranza di chi sviluppa per

          applestore...
          Cosa dice? Che passerà a sviluppare per
          WindowsPhone?
          (rotfl)credo dica, i clienti apple sono idioti


          stesso dicasi per apple
          Non concordo.stiXXXXX
          • winux scrive:
            Re: MS = consumismo, Linux = qualità
            - Scritto da: Giuda
            che c'entra, stai rigirando le cose, allora è
            meglio dire che i loro guadagni si basano sul
            XXXXXXX il
            clienteIl cliente è libero di scegliere un PC con Windows che dopo 2 mesi è da formattare o un MAc con OS X che non lo formatti se non per diletto... Apple non obbliga nessuno.
            beh, hardware e software di apple fa acqua da
            tutte le parti ma continua a vendere, evitate
            applefans di fare paragoni con le macchine, non
            capite i pc e volete cimentarvi anche in altri
            campi?A Zelig faresti un figurone!!! (rotfl)
            e in che modo farebbe la differenza? avanti
            spiegami un po in che modo il crapos installato
            sui prodotti apple fa la differenza, nel non
            accettare gli standard? nell'essere meno smart
            possibile? nell'evitare
            personalizzazioni?Dal terminale fai tutto quello che vuoi, poi c'è apple script, automator, Xcode gratuito, ecc... Ma che ti sto a dire ste cose, non mi sembri ferrato ;)
            beh, con google la possibilità di modificare il
            tuo profilo per la privacy lo hai, con apple non
            hai scelta, questa della mancanza di scelta è una
            costante nel mondo apple hai notato
            applefan?E cosa puoi modificare in Google?? :D
            stiXXXXXe già!
          • trullo scrive:
            Re: MS = consumismo, Linux = qualità
            preconcetti idioti.ho pc che non vedono un format da anni, in genere formatto solo quando installo una nuova versione di windows, questo da dove scrivo installato win7 nel giugno 2009 e funziona ancora perfettamente
          • vac scrive:
            Re: MS = consumismo, Linux = qualità
            Accipicchia! Quasi 4 anni!A casa ho un vecchio PC... Una macchina secondaria usata da tutti quelli che passano...- AMD Alhlon XP 3000 - Circa 6 anni- Nessun Antivirus, Nessun Defrag, Nessuna Pulizia registro cartelle temporanei o altre cavolate.(Ovviamente Linux)
          • tucumcari scrive:
            Re: MS = consumismo, Linux = qualità
            - Scritto da: Basta Basta pirateria
            - Scritto da: vac

            Accipicchia! Quasi 4 anni!

            A casa ho un vecchio PC... Una macchina

            secondaria usata da tutti quelli che

            passano...

            - AMD Alhlon XP 3000

            - Circa 6 anni

            - Nessun Antivirus, Nessun Defrag, Nessuna

            Pulizia registro cartelle temporanei o altre

            cavolate.

            (Ovviamente Linux)

            A casa ho una macchina di 30 anni.Si quello di papy...Abbiamo capito...
        • tucumcari scrive:
          Re: MS = consumismo, Linux = qualità
          - Scritto da: winux
          Cosa dice? Che passerà a sviluppare per
          WindowsPhone?
          (rotfl)cosa è WindowsPhone?
    • P.Inquino scrive:
      Re: MS = consumismo, Linux = qualità
      - Scritto da: winux
      MS -
      l'interesse è far guadagnare MS e amici
      suoi,
      quindi:
      - Prodotti di scarsa qualità, usa-e-getta, tanto
      dopo 2 anni si deve cambiare tutta la tecnologia
      per vedere corsi, libri,
      ecc
      - Lo sviluppatore è quello da spolpare, che ogni
      2 anni deve imparare nuove tecnologie, quindi è
      chiaro che la qualità è più bassa, perchè quando
      impara bene una cosa questa diventa
      obsoleta

      LINUX-
      l'interesse per gli sponsor è
      chiaramente guadagnarci, ma siccome sono tanti lo
      sviluppo procede con più logica e controllo,
      quindi:
      - Prodotti di alta qualità, molto portabili,
      basati su tecnologie molto
      consolidate
      - Lo sviluppatore viene considerato un'importante
      risorsa sia per la diffisione del progetto, sia
      per i guadagni delle
      aziende-sponsor

      E mettiamoci pure APPLE: loro vivono di HW,
      quindi il SW deve funzionare bene per valorizzare
      l'HW,
      quindi:
      - Software di alta qualità, ottimizzato per HW
      specifico, basato su tecnologie molto consolidate
      e supporta molti standard
      open
      - Lo sviluppatore sa che lavorerà in un ambito di
      nicchia, ma è comunque tutelato e ben
      pagato

      Concludendo: evitate MS e le sue tecnologie come
      la
      peste!quotissimo
    • orcozio scrive:
      Re: MS = consumismo, Linux = qualità
      - Scritto da: winux
      Concludendo: evitate MS e le sue tecnologie come
      la peste!concludendo: evitiamo di leggere le XXXXXXX scritte in questo forum da dei geni come te. ignorante!
    • qualcuno scrive:
      Re: MS = consumismo, Linux = qualità
      Hai dimenticato un altro particolare non secondario. Quando usi prodotti proprietari c'é sempre sopra qualcuno che ti dice quali devi usare. Se poi il prodotto non é quello piú adatto finisci per adattare l'architettura al software che usi invece di adattarla alle esigenze del ciente.Quando lavori con prodotti open sei libero di fare la migliore architettura, poi scegli i prodotti da usare.Prevengo subito i troll che salterranno fuori citando casi in cui l'azienda che supporta il determinato prodotto open source che ti obbliga ad usare solo quello. Le frasi che ho scritto sopra non sono sempre vere in assoluto. Anche chi lavora con prodotti open source a volte fa delle zozzerie. Ma quando confronti un grande numero di progetti e fai le medie viene fuori che la qualitá dell'architettura dei progetti basati su prodotti open é nettamente migliore.
      • shevathas scrive:
        Re: MS = consumismo, Linux = qualità

        zozzerie. Ma quando confronti un grande numero di
        progetti e fai le medie viene fuori che la
        qualitá dell'architettura dei progetti
        basati su prodotti open é nettamente
        migliore.di qualunque software si parli ci son sempre due requisiti che fanno a pugni fra di loro: libertà di personalizzazione e compatibilità con applicazioni preesistenti, librerie di terze parti, standard de jure o de facto.
        • telco scrive:
          Re: MS = consumismo, Linux = qualità


          di qualunque software si parli ci son sempre due
          requisiti che fanno a pugni fra di loro: libertà
          di personalizzazione e compatibilità con
          applicazioni preesistenti, librerie di terze
          parti, standard de jure o de
          facto.Il sistema di una grande azienda é sempre un puzzle complicato.Avere piú libertá nella scelta dei pezzi da aggiungere é fondamentale.
          • shevathas scrive:
            Re: MS = consumismo, Linux = qualità
            - Scritto da: telco



            di qualunque software si parli ci son sempre
            due

            requisiti che fanno a pugni fra di loro:
            libertà

            di personalizzazione e compatibilità con

            applicazioni preesistenti, librerie di terze

            parti, standard de jure o de

            facto.

            Il sistema di una grande azienda é sempre un
            puzzle
            complicato.
            Avere piú libertá nella scelta dei
            pezzi da aggiungere é
            fondamentale.resta sempre il problema di unirli.
          • tucumcari scrive:
            Re: MS = consumismo, Linux = qualità
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: telco





            di qualunque software si parli ci son
            sempre

            due


            requisiti che fanno a pugni fra di loro:

            libertà


            di personalizzazione e compatibilità con


            applicazioni preesistenti, librerie di
            terze


            parti, standard de jure o de


            facto.



            Il sistema di una grande azienda é sempre un

            puzzle

            complicato.

            Avere piú libertá nella scelta dei

            pezzi da aggiungere é

            fondamentale.

            resta sempre il problema di unirli.Beh si chiama system integration.... in genere vorrai mica toglierli il pane ai system integrators no? ;)
        • tucumcari scrive:
          Re: MS = consumismo, Linux = qualità
          - Scritto da: shevathas

          zozzerie. Ma quando confronti un grande
          numero
          di

          progetti e fai le medie viene fuori che la

          qualitá dell'architettura dei progetti

          basati su prodotti open é nettamente

          migliore.

          di qualunque software si parli ci son sempre due
          requisiti che fanno a pugni fra di loro: libertà
          di personalizzazione e compatibilità con
          applicazioni preesistenti, librerie di terze
          parti, standard de jure o de
          facto.Gli "standard de facto" non esistono o meglio non sono affatto "standard" con questo termine (peraltro scorretto) si indicano prodotti (o formati o protocolli) proprietari non standard ne mai sottoposti ad organismi di standardizzazione (altrimenti sarebbero standard de jure come li chiami tu) che sono più o meno frequentemente utilizzati!Se già cominciassimo a usare le parole e i termini che non creano dannose ambiguità magari non risolveremmo i problemi con la bacchetta magica ma faremmo di certo un passo avanti nella loro corretta comprensione!
    • Giancarlo Piccinini scrive:
      Re: MS = consumismo, Linux = qualità
      - Scritto da: winux
      MS -
      l'interesse è far guadagnare MS e amici
      suoi,
      quindi:
      - Prodotti di scarsa qualità, usa-e-getta, tanto
      dopo 2 anni si deve cambiare tutta la tecnologia
      per vedere corsi, libri,
      ecc
      - Lo sviluppatore è quello da spolpare, che ogni
      2 anni deve imparare nuove tecnologie, quindi è
      chiaro che la qualità è più bassa, perchè quando
      impara bene una cosa questa diventa
      obsoleta

      LINUX-
      l'interesse per gli sponsor è
      chiaramente guadagnarci, ma siccome sono tanti lo
      sviluppo procede con più logica e controllo,
      quindi:
      - Prodotti di alta qualità, molto portabili,
      basati su tecnologie molto
      consolidate
      - Lo sviluppatore viene considerato un'importante
      risorsa sia per la diffisione del progetto, sia
      per i guadagni delle
      aziende-sponsor

      E mettiamoci pure APPLE: loro vivono di HW,
      quindi il SW deve funzionare bene per valorizzare
      l'HW,
      quindi:
      - Software di alta qualità, ottimizzato per HW
      specifico, basato su tecnologie molto consolidate
      e supporta molti standard
      open
      - Lo sviluppatore sa che lavorerà in un ambito di
      nicchia, ma è comunque tutelato e ben
      pagato

      Concludendo: evitate MS e le sue tecnologie come
      la
      peste!finalmente L'unico che ha parlato bene in questa discussione lunghissima
  • Someone scrive:
    Ruppolo
    Dovrebbero fare gli iphone a forma di banana, scimmia!L'unica volta che hai mangiato brioches e bevuto caffe` e` stato mentre eri in coda per l'ipad!
    • P.Inquino scrive:
      Re: Ruppolo
      - Scritto da: Someone
      Dovrebbero fare gli iphone a forma di banana,
      scimmia!

      L'unica volta che hai mangiato brioches e bevuto
      caffe` e` stato mentre eri in coda per
      l'ipad!(rotfl)
  • brick scrive:
    Ottimo
    Se c'è richiesta vuol dire che c'è più diffusione.Peccato solo che sysadmin sia stato tradotto in "manager" e che di certo non ci si riferisce al mercato italiano, in Italia infatti solitamente cercano devops, ma oltre a linux in generale devono acche conoscere c e c++, windows, C#, .net, ajax ed open ajax, php e mysql, MsSQL e Oracle e magari una infarinatura di osx e os/400. Daranno preferenza a certificati red-hat, MCSE, CCNA (tutte e tre insieme). Naturalmente con almeno 3 anni di esperienza per uno stage inziale di 6 mesi a 600 euro al mese. Ma con ampie possibilità di crescita e carriera.Ma non c'è problema, su linkedin c'è parecchia gente che mette per davvero curriculum e conoscenze straordinarie!!
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: Ottimo

      Ma non c'è problema, su linkedin c'è parecchia
      gente che mette per davvero curriculum e
      conoscenze
      straordinarie!!Come quelle di Giannino? :|
      • brick scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da: Nome e Cognome

        Ma non c'è problema, su linkedin c'è parecchia

        gente che mette per davvero curriculum e

        conoscenze

        straordinarie!!

        Come quelle di Giannino? :|Penso di si!!! ogni tanto li leggo, c'è un sacco di gente che conosco che mette delle cose assurde, magari per aver scopiazzato uno scrit in perl ti mette "conoscenze buone di perl" e roba varia. Mi fanno morire, meglio delle foto su facebook delle racchie che sembrano tutte bone!
        • shevathas scrive:
          Re: Ottimo
          - Scritto da: brick
          - Scritto da: Nome e Cognome


          Ma non c'è problema, su linkedin c'è
          parecchia


          gente che mette per davvero curriculum
          e


          conoscenze


          straordinarie!!



          Come quelle di Giannino? :|


          Penso di si!!! ogni tanto li leggo, c'è un sacco
          di gente che conosco che mette delle cose
          assurde, magari per aver scopiazzato uno scrit in
          perl ti mette "conoscenze buone di perl" e roba
          varia. Mi fanno morire, meglio delle foto su
          facebook delle racchie che sembrano tutte
          bone!quella generalmente è gente che prende stipendi a 9 zeri (in soldi del monopoli of course)
    • Anonimo Anonimo scrive:
      Re: Ottimo
      Quel sondaggio non riguarda certo l'Italia. Basta scorrere le offerte di lavoro per capire che le competenze richieste dalle nostre aziende siano quelle di semplice "manovale", ossia sviluppatore con infarinature specifiche su prodotti o al massimo qualche tecnologia Web in voga del momento. Gente con le palle che conosca bene, per esempio, il kernel Unix (BSD/Linux o altri), per lo sviluppo di driver, o gente che conosca bene (anche solo) C++ e tutti gli idiomi e pattern connessi semplicemente è livello di specializzazione che non serve qui.
      • winux scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da: Anonimo Anonimo
        Quel sondaggio non riguarda certo l'Italia. Basta
        scorrere le offerte di lavoro per capire che le
        competenze richieste dalle nostre aziende siano
        quelle di semplice "manovale", ossia sviluppatore
        con infarinature specifiche su prodotti o al
        massimo qualche tecnologia Web in voga del
        momento. Gente con le palle che conosca bene, per
        esempio, il kernel Unix (BSD/Linux o altri), per
        lo sviluppo di driver, o gente che conosca bene
        (anche solo) C++ e tutti gli idiomi e pattern
        connessi semplicemente è livello di
        specializzazione che non serve
        qui.Quoto in toto.
      • Francesco scrive:
        Re: Ottimo
        Certo che è fondamentale saper scrivere un driver, io purtroppo non ci riesco e quindi sono irrimedibilmente inchiodato a Windows ed i suoi banali dischi d'installazione.
        • panda rossa scrive:
          Re: Ottimo
          - Scritto da: Francesco
          Certo che è fondamentale saper scrivere un
          driver, io purtroppo non ci riesco e quindi sono
          irrimedibilmente inchiodato a Windows ed i suoi
          banali dischi
          d'installazione.La documentazione e' tutta in rete e perfettamente accessibile.E' una scelta tua se evolvere o crogiolarsi nell'ignoranza.
          • porco oddio scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            La documentazione e' tutta in rete e
            perfettamente
            accessibile.

            E' una scelta tua se evolvere o crogiolarsi
            nell'ignoranza.Bravo panda, dagli tu qualche spiegazione a riguardo e magari dagli anche qualche link.
          • panda rosa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            La documentazione e' tutta in rete e
            perfettamente
            accessibile.

            E' una scelta tua se evolvere o crogiolarsi
            nell'ignoranza.Visto che tu non ti crogioli nell'ignoranza e sei propenso alla condivisione delle conoscenze, potresti spiegargli tu qualcosa e fornire anche qualche link
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rosa
            - Scritto da: panda rossa

            La documentazione e' tutta in rete e

            perfettamente

            accessibile.



            E' una scelta tua se evolvere o crogiolarsi

            nell'ignoranza.
            Visto che tu non ti crogioli nell'ignoranza e sei
            propenso alla condivisione delle conoscenze,
            potresti spiegargli tu qualcosa e fornire anche
            qualche
            linkUn link a caso del milione e passa che restituisce google.http://www.wowarea.com/italiano/linux/guida.htm-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 febbraio 2013 17.18-----------------------------------------------------------
          • panda rosa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            Un link a caso del milione e passa che
            restituisce
            google.
            http://www.wowarea.com/italiano/linux/guida.htmMi sembra che sia tu crogiolarti nell'ignoranza: ti sono state chieste informazioni riguardo la scrittura di driver e tu linki una guida di Linux? Lo sai che cosa è un driver? Lo sai che non è un'esclusiva di Linux?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rosa
            - Scritto da: panda rossa

            Un link a caso del milione e passa che

            restituisce

            google.


            http://www.wowarea.com/italiano/linux/guida.htm
            Mi sembra che sia tu crogiolarti nell'ignoranza:
            ti sono state chieste informazioni riguardo la
            scrittura di driver e tu linki una guida di
            Linux? Lo sai che cosa è un driver? Lo sai che
            non è un'esclusiva di
            Linux?Ah, scusa, non avevo capito la domanda.Va bene. Vuoi scrivere un driver?Quali sono le specifiche dell'hardware?
          • panda rosa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            Ah, scusa, non avevo capito la domanda.

            Va bene. Vuoi scrivere un driver?
            Quali sono le specifiche dell'hardware?Non hai capito nuovamente la domanda, vero?Se la richiesta fosse stata: "Potresti spiegare i concetti della programmazione ad oggetti?" Tu avresti chiesto: "Che cosa deve fare il programma?".
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rosa
            - Scritto da: panda rossa

            Ah, scusa, non avevo capito la domanda.



            Va bene. Vuoi scrivere un driver?

            Quali sono le specifiche dell'hardware?
            Non hai capito nuovamente la domanda, vero?
            Se la richiesta fosse stata: "Potresti spiegare i
            concetti della programmazione ad oggetti?" Tu
            avresti chiesto: "Che cosa deve fare il
            programma?".No, non ciurlare nel manico con me.Un driver e' strettamente hardware dependent.Non esiste il "driver generico"Esistono solo "driver specifici"Una stampante e' diversa da una webcam, tanto per intenderci, molto diversa.La programmazione ad oggetti e' un concetto generico che puo' essere spiegato.Un programma per svolgere una specifica funzione e' un altro paio di maniche ancora.
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: panda rosa

            - Scritto da: panda rossa


            Ah, scusa, non avevo capito la domanda.





            Va bene. Vuoi scrivere un driver?


            Quali sono le specifiche dell'hardware?

            Non hai capito nuovamente la domanda, vero?

            Se la richiesta fosse stata: "Potresti
            spiegare
            i

            concetti della programmazione ad oggetti?" Tu

            avresti chiesto: "Che cosa deve fare il

            programma?".

            No, non ciurlare nel manico con me.Ma gli dai retta al troll?Fosse vero che gli serve un driver ti avrebbe già detto quale e per quale device o metadevice...
          • ruttolo scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: tucumcari
            Ma gli dai retta al troll?
            Fosse vero che gli serve un driver ti avrebbe già
            detto quale e per quale device o
            metadevice...Ma per voler imparare a programmare in kernel mode è necessario per forza dover scrivere un device driver?
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: ruttolo
            - Scritto da: tucumcari

            Ma gli dai retta al troll?

            Fosse vero che gli serve un driver ti
            avrebbe
            già

            detto quale e per quale device o

            metadevice...
            Ma per voler imparare a programmare in kernel
            mode è necessario per forza dover scrivere un
            device
            driver?Naturalmente no... è lui che ha parlato di driver...
          • panda rosa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            No, non ciurlare nel manico con me.
            Un driver e' strettamente hardware dependent.
            Non esiste il "driver generico"
            Esistono solo "driver specifici"

            Una stampante e' diversa da una webcam, tanto per
            intenderci, molto
            diversa.

            La programmazione ad oggetti e' un concetto
            generico che puo' essere
            spiegato.

            Un programma per svolgere una specifica funzione
            e' un altro paio di maniche
            ancora.Un driver è un modulo eseguito con privilegi kernel.Qui http://www.freesoftwaremagazine.com/articles/drivers_linux non si arrampicano sugli specchi tirandosi fuori dell'hardware, parlano di come si programma un driver, cosa che a te è oscura...
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rosa
            Un driver è un modulo eseguito con privilegi
            kernel.Se è un "driver" non è solo un "modulo" ha uno scopo specifico (lo dice in nome "driver") e generalmente è quello inerente un HW specifico...Ci sono moduli del kernel (ad esempio moduli di routing come quelli che usano alcuni algoritmi specifici di mesh routing) che sono appunto "moduli" non "driver"!
          • ruttolo scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: tucumcari
            Se è un "driver" non è solo un "modulo" ha uno
            scopo specifico (lo dice in nome "driver") e
            generalmente è quello inerente un HW
            specifico...
            Ci sono moduli del kernel (ad esempio moduli di
            routing come quelli che usano alcuni algoritmi
            specifici di mesh routing) che sono appunto
            "moduli" non
            "driver"!Ciò non vuol dire che se qualcuno vuole imparare a scrivere un driver, debba per forza avere una periferica per la quale lo deve scrivere.PR potrebbe insegnare queste cose che dice di sapere, ma non vuole condividere la conoscenza con nessuno
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: ruttolo
            - Scritto da: tucumcari

            Se è un "driver" non è solo un "modulo" ha
            uno

            scopo specifico (lo dice in nome "driver") e

            generalmente è quello inerente un HW

            specifico...

            Ci sono moduli del kernel (ad esempio moduli
            di

            routing come quelli che usano alcuni
            algoritmi

            specifici di mesh routing) che sono appunto

            "moduli" non

            "driver"!
            Ciò non vuol dire che se qualcuno vuole imparare
            a scrivere un driver, debba per forza avere una
            periferica per la quale lo deve
            scrivere.
            PR potrebbe insegnare queste cose che dice di
            sapere, ma non vuole condividere la conoscenza
            con
            nessunoNon so ne mi permetto di dire se le sappia o meno certo i mondi "user-land" "kernel-land" e "driver-land" sono mondi intrinsecamente diversi ad esempio per un driver spesso hai bisogno di conoscere cosa fa e con quali comandi un certo chipset e i "comandi" glieli devi passare magari con dei bit-stream che sono in realtà il codice binario di quei chipset oppure devi effettuare il preload di certi settaggi nel firmware... insomma c'è molto di "specifico" in un driver e magari se non hai conoscenze o informazioni su un certo chipset puoi essere bravo fin che vuoi ma non riesci a scriverlo.... cosa ovviamente non vera ne per il mondo "user-land" ne per quello genericamente "kernel-land".Ma non mi pare in ogni caso che si possa "insegnare" in un forum come si scrive al massimo si possono indicare esempi....
          • Mario Rossi scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: tucumcari
            Non so ne mi permetto di dire se le sappia o meno
            certo i mondi "user-land" "kernel-land" e
            "driver-land" sono mondi intrinsecamente diversi
            ad esempio per un driver spesso hai bisogno di
            conoscere cosa fa e con quali comandi un certo
            chipset e i "comandi" glieli devi passare magari
            con dei bit-stream che sono in realtà il codice
            binario di quei chipset oppure devi effettuare il
            preload di certi settaggi nel firmware... insomma
            c'è molto di "specifico" in un driver e magari se
            non hai conoscenze o informazioni su un certo
            chipset puoi essere bravo fin che vuoi ma non
            riesci a scriverlo.... cosa ovviamente non vera
            ne per il mondo "user-land" ne per quello
            genericamente
            "kernel-land".
            Ma non mi pare in ogni caso che si possa
            "insegnare" in un forum come si scrive al massimo
            si possono indicare
            esempi....Come ho già evidenziato con un link, non serve sapere il chipset per imparare a scrivere un driver. PR non ha neanche indicato un link di quelli di cui parlava(soltanto un link sbagliato)
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: Mario Rossi
            - Scritto da: tucumcari

            Non so ne mi permetto di dire se le sappia o
            meno

            certo i mondi "user-land" "kernel-land" e

            "driver-land" sono mondi intrinsecamente
            diversi

            ad esempio per un driver spesso hai bisogno
            di

            conoscere cosa fa e con quali comandi un
            certo

            chipset e i "comandi" glieli devi passare
            magari

            con dei bit-stream che sono in realtà il
            codice

            binario di quei chipset oppure devi
            effettuare
            il

            preload di certi settaggi nel firmware...
            insomma

            c'è molto di "specifico" in un driver e
            magari
            se

            non hai conoscenze o informazioni su un certo

            chipset puoi essere bravo fin che vuoi ma non

            riesci a scriverlo.... cosa ovviamente non
            vera

            ne per il mondo "user-land" ne per quello

            genericamente

            "kernel-land".

            Ma non mi pare in ogni caso che si possa

            "insegnare" in un forum come si scrive al
            massimo

            si possono indicare

            esempi....
            Come ho già evidenziato con un link, non serve
            sapere il chipset per imparare a scrivere un
            driver. Questa è teoria nel mondo attuale praticamente non c'è device che non sia gestito da un chipset più o meno "furbo"...E del resto i driver più semplici (che non hanno queste necessità) sono già più che ampiamente coperti e non c'è nulla da scrivere.È un dato di fatto non una opinione... fatti un bell'elenchino (basta un lsmod) sul tuo Linux (se lo usi) e poi vai a vederti i sorgenti corrispondenti e te ne rendi conto a prescindere da quanto ti dico!
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rosa
            - Scritto da: panda rossa

            Un link a caso del milione e passa che

            restituisce

            google.


            http://www.wowarea.com/italiano/linux/guida.htm
            Mi sembra che sia tu crogiolarti nell'ignoranza:
            ti sono state chieste informazioni riguardo la
            scrittura di driver e tu linki una guida di
            Linux? Lo sai che cosa è un driver? Lo sai che
            non è un'esclusiva di
            Linux?Peccato che non abbiamo ancora capito quale....
        • tucumcari scrive:
          Re: Ottimo
          - Scritto da: Francesco
          Certo che è fondamentale saper scrivere un
          driver, io purtroppo non ci riesco e quindi sono
          irrimedibilmente inchiodato a Windows ed i suoi
          banali dischi
          d'installazione.Quale driver di grazia? ;)Dicci dicci....Se mi dai la risposta giusta vinci un "scrittore di driver" in omaggio...Non sto scherzando...se invece (come sospetto) stai solo trollando.... beh che lo dico a fare? ;)
        • Basta Basta pirateria scrive:
          Re: Ottimo
          Se vuoi i driver li scrivi pure per windows.
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: Basta Basta pirateria
            Se vuoi i driver li scrivi pure per windows.Ma pure per la zia... e quindi?
    • panda rossa scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da: Barbapapa

      Non sono d'accordo: tu reputi chi usa C# un
      programmatore di serie C.Un programmatore di serie C# per l'esattezza.
      Ma programmare, nel 2013 (ma anche prima), non
      vuole più dire inventare l'acqua calda tutte le
      volte.Certo che no.Ma non vuole neanche dire di non saperlo fare all'occorrenza.La pappa pronta va bene per chi sa comunque cucinare.Se non sai cucinare, ma solo scongelare 4 salti in padella, non venirmi a dire che sei un cuoco. Sei un serie C#.
      Ma vorrei porti una domanda: perché chi sa
      programmare in C++ SA PROGRAMMARE? Perché conosce
      i puntatori e sa cosa succede alla memoria del la
      macchina quando si fanno razzate?
      ;)Io non so dirti se chi usa C++ sa programmare.Posso pero' dirti che chi usa C# NON SA PROGRAMMARE!Di tutto il codice presente in rete a disposizione di chi vuole imparare (e quindi scritto da gente capace), non c'e' una riga in C#. Chiediti perche'!
      • Barbapapa scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da: panda rossa
        Io non so dirti se chi usa C++ sa programmare.
        Posso pero' dirti che chi usa C# NON SA
        PROGRAMMARE!

        Di tutto il codice presente in rete a
        disposizione di chi vuole imparare (e quindi
        scritto da gente capace), non c'e' una riga in
        C#. Chiediti
        perche'!http://www.aforgenet.com/aforge/framework/Non fare il talebano con me, per favore...
        • panda rossa scrive:
          Re: Ottimo
          - Scritto da: Barbapapa
          - Scritto da: panda rossa


          Io non so dirti se chi usa C++ sa
          programmare.

          Posso pero' dirti che chi usa C# NON SA

          PROGRAMMARE!



          Di tutto il codice presente in rete a

          disposizione di chi vuole imparare (e quindi

          scritto da gente capace), non c'e' una riga
          in

          C#. Chiediti

          perche'!

          http://www.aforgenet.com/aforge/framework/

          Non fare il talebano con me, per favore...Bookmarkato.Ne riparliamo tra un lustro, quando winsozz sara' tutto a piastrelle, del futuro di questo framework.
          • Barbapapa scrive:
            Re: Ottimo
            Quello che vorrei far trapelare è: il problema non è visual studio nè .NET nè men che meno C#. Ottimo IDE, ottimo framework, ottimo linguaggio.Il problema è Windows e Microsoft.Non so se si capisce la differenza...
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: Barbapapa
            Quello che vorrei far trapelare è: il problema
            non è visual studio nè .NET nè men che meno C#.
            Ottimo IDE, ottimo framework, ottimo
            linguaggio.

            Il problema è Windows e Microsoft.

            Non so se si capisce la differenza...Appunto. C# fa parte del lock-in M$.Prevede per esistere un prerequisito closed.E quindi e' inacettabile.
          • ruttolo scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            Appunto.
            C# fa parte del lock-in M$.
            Prevede per esistere un prerequisito closed.
            E quindi e' inacettabile.Cioè, tu ti tieni per te la tua macro CLOSED per la conversione di documenti e poi ti lamenti di questo?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: ruttolo
            - Scritto da: panda rossa

            Appunto.

            C# fa parte del lock-in M$.

            Prevede per esistere un prerequisito closed.

            E quindi e' inacettabile.
            Cioè, tu ti tieni per te la tua macro CLOSED per
            la conversione di documenti e poi ti lamenti di
            questo?C'e' un particolare insignificante che, proprio perche' insignificante ti sfugge.Questo viene DISTRIBUITO.La mia macro e' per USO INTERNO.
          • ruttolo scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            C'e' un particolare insignificante che, proprio
            perche' insignificante ti
            sfugge.

            Questo viene DISTRIBUITO.
            La mia macro e' per USO INTERNO.E dove è il problema nel fare una copia di quella sequenza di bit?Sei cosi attaccato alla proprietà intellettuale?
          • shevathas scrive:
            Re: Ottimo
            Per fare una copia occorre un originale.
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: shevathas
            Per fare una copia occorre un originale.Beh una sequenza di bit non è mai un "originale" ti ci vuole semplicemente la sequenza giusta di bit o la conoscenza per ottenerla... o fartela dare di chi già la sa..."originale" una parola priva di senso nel mondo digitale "originale" è identico a copia può essere solo giusta o sbagliata....
          • shevathas scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: shevathas

            Per fare una copia occorre un originale.
            Beh una sequenza di bit non è mai un "originale"
            ti ci vuole semplicemente la sequenza giusta di
            bit o la conoscenza per ottenerla... o fartela
            dare di chi già la
            sa...vabbe' chiamiamola master, chiamiamola come lo si vuole ma per fare una copia deve esistere il qualcosa da copiare.
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: tucumcari

            - Scritto da: shevathas


            Per fare una copia occorre un originale.

            Beh una sequenza di bit non è mai un
            "originale"

            ti ci vuole semplicemente la sequenza giusta
            di

            bit o la conoscenza per ottenerla... o
            fartela

            dare di chi già la

            sa...

            vabbe' chiamiamola master, chiamiamola come lo si
            vuole ma per fare una copia deve esistere il
            qualcosa da
            copiare.In questo caso il "qualcosa" sta generalmente nella testa cioè in parole povere sai come si fa.... e cosa sono quei bit... cioè istruzioni di un certo chipset...
          • porco oddio scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: tucumcari
            In questo caso il "qualcosa" sta generalmente
            nella testa cioè in parole povere sai come si
            fa.... e cosa sono quei bit... cioè istruzioni di
            un certo
            chipset...panda rossa afferma di averlo scritto http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3703706Non si capisce per quale motivo non voglia condividerlo, considerando quello che afferma pressoché in ogni discussione
          • aphex_twin scrive:
            Re: Ottimo
            Il motivo ?Tiro a indovinare , racconta balle.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            Questo viene DISTRIBUITO.
            La mia macro e' per USO INTERNO.E tu rifanne una vergine da usare come template , lo dici tu che sai bravo. (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) Tutto il resto sono inutili scuse per nasconderti.
          • Barbapapa scrive:
            Re: Ottimo
            C# è un linguaggio certificato ISO.Esiste Mono, non mi sembra ci siano problemi.Come di ColdFusion esiste Adobe Coldfusion e interpretazioni open come Railo (peraltro ottimo), stessa cosa per C#.Riusciamo per una volta a non fare i "cantinari" nel vero senso della parola ed a capire che sto parlando di un linguaggio oppure no?
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: Barbapapa
            C# è un linguaggio certificato ISO.C# e' un prodotto commerciale.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: Izio01
            Non
            so quante volte ho trovato una memset a zero di
            un record in procinto di essere letto da un
            database, come se azzerarlo prima di scriverci
            sopra servisse a
            qualcosa...Se la lettura dovesse fallire, nel record che cosa c'e'?In alcune situazioni ripulire la memoria prima, garantisce che non rimanga dello sXXXXX del record precedente.Io non starei a criminalizzare un memset a zero prima di leggere da un db.I problemi sono ben peggio.
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Izio01

            Non

            so quante volte ho trovato una memset a zero
            di

            un record in procinto di essere letto da un

            database, come se azzerarlo prima di
            scriverci

            sopra servisse a

            qualcosa...

            Se la lettura dovesse fallire, nel record che
            cosa
            c'e'?Magari il contenuto in chiaro di un record di un file cifrato (o un buffer a caso) o un puntatore che aiuta in caso di crash o di race condition un craker a farti fuori la tua preziosa sicurezza!È così (grazie a gente che non si cura della corretta gestione della memoria anche quando <b
            sembra </b
            inutile) che vengono kraccate il 99% delle protezioni ... perchè in realtà sono scritte coi piedi da un ragazzetto che "non se lo aspettava".... :D :D
          • Izio01 scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Izio01


            Non


            so quante volte ho trovato una memset a
            zero

            di


            un record in procinto di essere letto
            da
            un


            database, come se azzerarlo prima di

            scriverci


            sopra servisse a


            qualcosa...



            Se la lettura dovesse fallire, nel record che

            cosa

            c'e'?
            Magari il contenuto in chiaro di un record di un
            file cifrato (o un buffer a caso) o un puntatore
            che aiuta in caso di crash o di race condition un
            craker a farti fuori la tua preziosa
            sicurezza!

            È così (grazie a gente che non si cura della
            corretta gestione della memoria anche quando
            <b
            sembra </b
            inutile) che vengono
            kraccate il 99% delle protezioni ... perchè in
            realtà sono scritte coi piedi da un ragazzetto
            che "non se lo
            aspettava"....
            :D :D
            No guarda, azzerare i record prima della lettura non ha NULLA a che fare con la "corretta gestione della memoria". O mi dici che azzeri TUTTE le tue variabili DOPO l'uso perché chissà cosa ci potrebbe finire dentro, oppure quello che hai scritto non serve a niente. In realtà, se hai dati sensibili, devi prestare attenzione a quelli, e non andare a resettare record a caso.Guarda che dubito fortemente che tu possa insegnarmi qualcosa sull'utilizzo della memoria in C, ti sarei grato se evitassi apprezzamenti gratuiti ed offensivi d'ora in poi.
          • Izio01 scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Izio01

            Non

            so quante volte ho trovato una memset a zero
            di

            un record in procinto di essere letto da un

            database, come se azzerarlo prima di
            scriverci

            sopra servisse a

            qualcosa...

            Se la lettura dovesse fallire, nel record che
            cosa
            c'e'?
            In alcune situazioni ripulire la memoria prima,
            garantisce che non rimanga dello sXXXXX del
            record
            precedente.
            Vero, ma a meno che non sia esplicitamente documentato nel manuale della libreria che utilizzi, io non ci farei conto. Hai un valore di ritorno; usa quello. Se indica un errore, è meglio non fare assunzioni sul contenuto postumo del buffer.Ma a parte la regola generica, in questo caso parlo dei miei polli, gente che conosco. Non cattivi, ma sicuramente pronti a rifare quello che hanno visto fare da qualcun altro senza chiedersi perché. E' questo che contesto, non la memset a zero ;)
            Io non starei a criminalizzare un memset a zero
            prima di leggere da un db.
            I problemi sono ben peggio.
          • panda rossa scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Izio01


            Non


            so quante volte ho trovato una memset a
            zero

            di


            un record in procinto di essere letto
            da
            un


            database, come se azzerarlo prima di

            scriverci


            sopra servisse a


            qualcosa...



            Se la lettura dovesse fallire, nel record che

            cosa

            c'e'?

            In alcune situazioni ripulire la memoria
            prima,

            garantisce che non rimanga dello sXXXXX del

            record

            precedente.



            Vero, ma a meno che non sia esplicitamente
            documentato nel manuale della libreria che
            utilizzi, io non ci farei conto.Infatti non ci faccio conto.Nel dubbio pulisco il buffer da eventuali residui.Dici che e' inutile? Io dico che male non fa.Del resto quasi tutti i linguaggi di livello piu' alto, quando allochi un buffer, te lo restituiscono pulito. Solo il C non garantisce che il buffer sia pulito.E anche la lettura, quando fallisce, non ti garantisce che ti pulisce il buffer di destinazione.
            Hai un valore di
            ritorno; usa quello. Se indica un errore, è
            meglio non fare assunzioni sul contenuto postumo
            del buffer.Questo e' ovvio.Il punto e': in quel buffer che cosa c'e'?Io da codice, avendo ricevuto un errore, assumo che il contenuto non sia valido, ma, come ti hanno fatto notare in un altra risposta, questa potrebbe essere una potenziale falla che consenta di accedere a dati altrimenti inaccessibili, sfruttando eventuali vulnerabilita'.
            Ma a parte la regola generica, in questo caso
            parlo dei miei polli, gente che conosco. Non
            cattivi, ma sicuramente pronti a rifare quello
            che hanno visto fare da qualcun altro senza
            chiedersi perché. E' questo che contesto, non la
            memset a zero
            ;)Lo avevo capito. ;)
          • Izio01 scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Izio01

            Questo e' ovvio.
            Il punto e': in quel buffer che cosa c'e'?
            Io da codice, avendo ricevuto un errore, assumo
            che il contenuto non sia valido, ma, come ti
            hanno fatto notare in un altra risposta, questa
            potrebbe essere una potenziale falla che consenta
            di accedere a dati altrimenti inaccessibili,
            sfruttando eventuali
            vulnerabilita'.
            Molto in ritardo, ho risposto alla risposta, che ho trovato parecchio spocchiosa e saccente (quella di tucumcari, non la tua).Se ritieni che in generale sia pericoloso lasciare aree di memoria sporche, allora dovresti azzerare tutte le tue variabili immediatamente dopo l'uso, non prima di usarle di nuovo. Se invece pensi a specifici dati di particolare rilevanza, il discorso cambia e potrebbe essere necessario tenere conto di misure specifiche, volte ad evitare tutta una serie di attacchi basati su tecniche ingegnose.Comunque sono sempre pronto ad una sfida all'Ok Corral per quanto riguarda il mio campo, non lascio che il primo arrivato mi mangi la pappa in capo ;)
          • Barbapapa scrive:
            Re: Ottimo
            ... sembri me da giovane! Intendo come "passaggi". Non che adesso sia molto differente la cosa.
          • Izio01 scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: Barbapapa
            ... sembri me da giovane! Intendo come
            "passaggi". Non che adesso sia molto differente
            la cosa.Solo per il fatto che hai messo me e la parola "giovane" nella stessa frase, sei diventato il mio migliore amico ;)
          • shevathas scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Barbapapa

            - Scritto da: panda rossa




            Io non so dirti se chi usa C++ sa

            programmare.


            Posso pero' dirti che chi usa C# NON SA


            PROGRAMMARE!





            Di tutto il codice presente in rete a


            disposizione di chi vuole imparare (e
            quindi


            scritto da gente capace), non c'e' una
            riga

            in


            C#. Chiediti


            perche'!



            http://www.aforgenet.com/aforge/framework/



            Non fare il talebano con me, per favore...

            Bookmarkato.
            Ne riparliamo tra un lustro, quando winsozz sara'
            tutto a piastrelle, del futuro di questo
            framework.cioè nell'anno di linux ?
          • tucumcari scrive:
            Re: Ottimo
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: Barbapapa


            - Scritto da: panda rossa






            Io non so dirti se chi usa C++ sa


            programmare.



            Posso pero' dirti che chi usa C#
            NON
            SA



            PROGRAMMARE!







            Di tutto il codice presente in
            rete
            a



            disposizione di chi vuole imparare
            (e

            quindi



            scritto da gente capace), non c'e'
            una

            riga


            in



            C#. Chiediti



            perche'!






            http://www.aforgenet.com/aforge/framework/





            Non fare il talebano con me, per
            favore...



            Bookmarkato.

            Ne riparliamo tra un lustro, quando winsozz
            sara'

            tutto a piastrelle, del futuro di questo

            framework.

            cioè nell'anno di linux ?L'anno di Linux è arrivato da un pezzo conta gli android e gli altri embedded e forse te ne fai una vaga idea...Quello che pare tardi ad arrivare è l'anno di win8 per ora!
      • sentinel scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Barbapapa




        Non sono d'accordo: tu reputi chi usa C# un

        programmatore di serie C.

        Un programmatore di serie C# per l'esattezza.Super-LOL!!!!!!!!!!!!!!!! :-D


        Ma vorrei porti una domanda: perché chi sa

        programmare in C++ SA PROGRAMMARE? Perché
        conosce

        i puntatori e sa cosa succede alla memoria
        del
        la

        macchina quando si fanno razzate?

        ;)

        Io non so dirti se chi usa C++ sa programmare.
        Posso pero' dirti che chi usa C# NON SA
        PROGRAMMARE!

        Di tutto il codice presente in rete a
        disposizione di chi vuole imparare (e quindi
        scritto da gente capace), non c'e' una riga in
        C#. Chiediti perche'!Infatti... usare un linguaggio chiuso per crearesoftware chiuso equivale ad ottenere scatole chiusecontenenti qualsiasi obbrobrio!!!
      • Basta Basta pirateria scrive:
        Re: Ottimo

        Io non so dirti se chi usa C++ sa programmare.
        Posso pero' dirti che chi usa C# NON SA
        PROGRAMMARE!
        No, questa te la tieni per te, ciccio. Sviluppo in C e poi C++ dal 1990. Ho iniziato su CPU a 8 bit in assembler. Ho lavorato su PC e ARM. Ho lavorato in java e c#. E sinceramente penso che solo un'idiota possa dire "sa/non sa programmare" a seconda che usi un linguaggio o un'altro.Riguardo alle considerazioni di cui sopra, e' evidente che dipende da quello che fai. linguaggi come c# o java fanno il loro lavoro dove non si cerca ad ogni costo l'efficienza. E vero poi, che se cerchi dei linguaggi di programmazione spazzatura, antitesi di tutto cio' che e' buona pratica di programmazione, c'e' PHP largamente usato dalla comunità linux, che si proclama guru informatica riempendosi la bocca citando il linguaggio 'C'. Costoro, non riescono a scrivere neanche un' Hello Word senza provocare una SEG_FAULT
        • panda rossa scrive:
          Re: Ottimo
          - Scritto da: Basta Basta pirateria

          Io non so dirti se chi usa C++ sa
          programmare.

          Posso pero' dirti che chi usa C# NON SA

          PROGRAMMARE!



          No, questa te la tieni per te, ciccio. Sviluppo
          in C e poi C++ dal 1990. Ho iniziato su CPU a 8
          bit in assembler. Ho lavorato su PC e ARM. Ho
          lavorato in java e c#. E sinceramente penso che
          solo un'idiota possa dire "sa/non sa programmare"
          a seconda che usi un linguaggio o
          un'altro.E allora vorresti essere cosi' cortese da spiegare per quale assurdo motivo, partendo dall'assembly a 8 bit sei arrivato a quell'ide per cerebrolesi clicca clicca che senza l'autocompletamento dei metodi non saprebbero neppure definire una costante?
          Riguardo alle considerazioni di cui sopra, e'
          evidente che dipende da quello che fai. linguaggi
          come c# o java fanno il loro lavoro dove non si
          cerca ad ogni costo l'efficienza.I casi sono due.O devi mettere mano a qualcosa di preesistente, e quindi di necessita' si fa virtu', oppure devi creare qualcosa di nuovo da zero.Non c'e' alcuna motivazione plausibile che possa far preferire C# in un progetto nuovo! (A parte quella ovva di chi "non sono capace di programmare e quindi con quello faccio clicca clicca, e c'e' l'autocompletamento dei metodi e delle proprieta'").
          E vero poi, che se cerchi dei linguaggi di
          programmazione spazzatura, antitesi di tutto cio'
          che e' buona pratica di programmazione, c'e' PHP
          largamente usato dalla comunità linux, che si
          proclama guru informatica riempendosi la bocca
          citando il linguaggio 'C'. Costoro, non riescono
          a scrivere neanche un' Hello Word senza provocare
          una
          SEG_FAULTProva ne sono i milioni di server sparsi in rete basati su php.
    • orcozio scrive:
      Re: Ottimo
      - Scritto da: brick
      Se c'è richiesta vuol dire che c'è più diffusione.verissimo! infatti dellaXXXXX di tua moglie c'è molta richiesta ed è pure molto diffusa perchè la da a tutti! hahahahahahahahahahahahahahahahahaha!
    • Basta Basta pirateria scrive:
      Re: Ottimo

      Ovvero creare software che poi non funziona! :-D
      Nell'azienda in cui lavoravo (che è fallita
      guarda caso perché usava proprio .Merd come
      piattaforma di sviluppo) gli stessi manager
      ci confidavano sempre che anche nelle succursarli
      i sw sviluppati con quella merd-tecnologia non
      funzionavano mai, anzi si impallavano una
      meraviglia!eh gia' sarà perche sono delle capre di programmatori o perche' usano c#?Con questo livello di commenti indichi la tua professionalità e compentenza.Pagliaccio.
      • tucumcari scrive:
        Re: Ottimo
        - Scritto da: Basta Basta pirateria

        Ovvero creare software che poi non funziona!
        :-D

        Nell'azienda in cui lavoravo (che è fallita

        guarda caso perché usava proprio .Merd come

        piattaforma di sviluppo) gli stessi manager

        ci confidavano sempre che anche nelle
        succursarli

        i sw sviluppati con quella merd-tecnologia
        non

        funzionavano mai, anzi si impallavano una

        meraviglia!

        eh gia' sarà perche sono delle capre di
        programmatori o perche' usano
        c#?hmmm come mi stuzzica..... ;)In una parola si !C# Java Basic sono linguaggi di origine "caprolatta" (con tutto il rispetto per gli abitanti di Caprarola) e fatti per far lavorare a poca spesa le capre !Nascono esattamente con quello scopo ovvero permettere anche alle capre di dare qualche direttiva ad un "computer".In senso stretto non sono neppure linguaggi ma un "codice intermedio".La loro stessa struttura di "runtime" (ad esempio la necessità di fare garbage collection) lo rende più che evidente.
  • ruppolo scrive:
    90.853 dollari
    Dollari, appunto.In Lire fanno 15 milioni.
    • panda rossa scrive:
      Re: 90.853 dollari
      - Scritto da: ruppolo
      Dollari, appunto.

      In Lire fanno 15 milioni.[img]http://img708.imageshack.us/img708/5797/rosik.jpg[/img]
      • ruppolo scrive:
        Re: 90.853 dollari
        Evidentemente non hai l'acume necessario per comprendere la battuta.
        • panda rossa scrive:
          Re: 90.853 dollari
          - Scritto da: ruppolo
          Evidentemente non hai l'acume necessario per
          comprendere la
          battuta.Pero' ho quello sufficiente a comprendere la mia busta paga.
          • Eugenio Guastatori scrive:
            Re: 90.853 dollari

            Pero' ho quello sufficiente a comprendere la mia
            busta
            paga.Ma in che valuta ti pagano ? In lire, in euro o col baratto ?
          • aphex_twin scrive:
            Re: 90.853 dollari
            ... a sputi sul faccione. :D
    • Someone scrive:
      Re: 90.853 dollari
      Quelli che non hai
      • ruppolo scrive:
        Re: 90.853 dollari
        - Scritto da: Someone
        Quelli che non haiPer caso ti stai vantando della tua ricchezza?
        • Someone scrive:
          Re: 90.853 dollari
          Deridevo la tua invidia per chi fa qualche spicciolo con linux, chi ha le capacita` per farli
          • ruppolo scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: Someone
            Deridevo la tua invidia per chi fa qualche
            spicciolo con linux, chi ha le capacita` per
            farliNon ho mai invidiato nessuno e ho solo fatto una battuta. Forse non l'hai capita?
          • Eugenio Guastatori scrive:
            Re: 90.853 dollari


            Non ho mai invidiato nessuno e ho solo fatto una
            battuta. Forse non l'hai
            capita?Ruppolo, per una volta che hai fatto una battuta intelligente non l'ha capita nessuno. Mi sa che 15 milioni sono anche troppi.
          • tucumcari scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: Eugenio Guastatori



            Non ho mai invidiato nessuno e ho solo fatto
            una

            battuta. Forse non l'hai

            capita?

            Ruppolo, per una volta che hai fatto una battuta
            intelligente non l'ha capita nessuno. Mi sa che
            15 milioni sono anche
            troppi.No è che hanno capito tutti fin troppo bene il "senso profondo" della battuta che è il "rosicamento" non i 15 milioni... La battuta per essere tale bisognerebbe toglierla dalla bocca di ruppolo dato che tutti sanno chi è.... non puoi "decontestualizzare" ci sono <b
            31.117 </b
            post (e sono solo quelli fatti col suo nome) che stanno li in bella vista... anzi... se vogliamo proseguire nella logica della "battuta" direi 31.117 post ... diciamo che in lire fanno 1.5 lire...2 se vogliamo arrotondare... :D
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: 90.853 dollari
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: Someone

          Quelli che non hai

          Per caso ti stai vantando della tua ricchezza?Povero Ruppolo, cos'è adesso ti pesa l'abitare in affitto con una macchina vecchia di 12 anni perchè a 50 anni suonati i dindini scarseggiano, dopo che li hai sperperati per i prodotti della mela avariata?
    • iRoby scrive:
      Re: 90.853 dollari
      Oddio su Milano facevo al mese 3.600 netti fino al 2008. Oggi sono su cifre che oscillano tra 1.600-2.200 in Veneto. Purtroppo a me piace il Lago di Garda e mi piace stare qui intorno.Però sta fallendo tutto ovunque. E si fa fatica a farsi pagare da quelli che non sono ancora falliti.È vero che data l'ignoranza di molti clienti, se non ti pagano appena gli blocchi, siti, email e server, se la fanno sotto e pagano all'istante.Però è odioso ricorrere al ricatto.Per fortuna mi accontento, ed essendo una persona molto attiva in ambito personale e nel tempo libero, invento cose di elettronica per hobby e li rivendo, e importando anche prodotti dagli USA, sempre nel campo dei miei hobby, e rivendendoli, si riesce ancora a mantenere un tenore discreto.Poi adesso inizia la stagione per i motociclisti e grazie al crollo del mercato immobiliare ho comprato una casa con un garage di 50mq e mi sto preparando con tutta l'attrezzatura per fare lavori di elaborazione e rimappare centraline, e ho già ragazzi prenotati per i prossimi week end di sole...Il prossimo investimento sarà un tornietto a controllo numerico ed una macchina flussatrice per lavorare le testate e flussare i condotti di aspirazione/scarico.Ho sentito da poco ex-colleghi milanesi che anche li c'è una picchiata pazzesca dei salari.
      • uno qualunque scrive:
        Re: 90.853 dollari
        Se qualcuno non paga, è lecito sospendere/interrompere il servizio.Non si tratta di alcun ricatto.
        • brick scrive:
          Re: 90.853 dollari
          - Scritto da: uno qualunque
          Se qualcuno non paga, è lecito
          sospendere/interrompere il
          servizio.
          Non si tratta di alcun ricatto.Non è proprio così credo. Anni fa collaboravo con una ditta che si occupava anche di gestionali, anche se non pagavano eri costretto a fare assistenza per non ho ben capito che motivi legali. Del tipo che non potevi fare strozzinaggio a far fallire la ditta...Mi dispiace essere così aleatorio ma non ricordo idettagli tecnici. Andavamo anche da aziende in liquidazione o dichiarate fallite, anche con la GdF. Non facevamo più assistenza sul superfluo ma per il gestionale dovevamo continuare ad andare.Rimane la questione morale, in effetti a me quando non mi pagavano andavo fuori di testa.
          • iRoby scrive:
            Re: 90.853 dollari
            Spetta un attimo...Prima cosa, contratto, sempre! Due righe con timbro e firma del cliente che per tale lavoro ti deve tanto... Non fare più di un paio d'ore di lavoro se non c'è qualcosa di scritto, mai!Un sacco di consulenti vengono XXXXXXX così con accordi sulla parola.Due, al momento in cui non ti paga, mandi la prima raccomandata di messa in mora.Poi lo chiami e lo intimi di pagare, senza dire cosa stai per fare.A quel punto stacchi.Lui denuncia te per avergli sospeso il servizio? Ma tu hai in mano materiale per denunciare lui per non avere onorato i debiti e non averti pagato.Gli conviene denunciarti?
          • il signor rossi scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: iRoby
            Spetta un attimo...

            Prima cosa, contratto, sempre! Due righe con
            timbro e firma del cliente che per tale lavoro ti
            deve tanto... Non fare più di un paio d'ore di
            lavoro se non c'è qualcosa di scritto,
            mai!
            Un sacco di consulenti vengono XXXXXXX così con
            accordi sulla
            parola.

            Due, al momento in cui non ti paga, mandi la
            prima raccomandata di messa in
            mora.
            Poi lo chiami e lo intimi di pagare, senza dire
            cosa stai per
            fare.

            A quel punto stacchi.

            Lui denuncia te per avergli sospeso il servizio?
            Ma tu hai in mano materiale per denunciare lui
            per non avere onorato i debiti e non averti
            pagato.

            Gli conviene denunciarti?Queste cose sono belle sulla carta, ma inapplicabili nel mondo reale... mi chiedo quale sia realmente la tua esperienza di lavoro con i clienti!Prima cosa conviene sempre avere un cliente che forse ti pagherà piuttosto che uno che non ti pagherà mai perché ormai gli hai staccato il servizio (ricordiamoci che la giustizia in Italia non funziona quindi lui non denuncerà te ma tu non denuncerai lui), poi un cliente che forse ti farà fare un altro lavoro piuttosto che uno che non ti chiamerà più perché non avevi voglia di fare quelle due ore in più, poi conviene avere un cliente che quando farà il tuo nome lo farà dicendo "è uno bravo" piuttosto che "è uno str****". Insomma, sulla carta è tutto bello... faccio un contratto, c'è scritto x ore e non ne faccio nemmeno una di più, se non paghi ti stacco il servizio eccetera, la realtà però è un'altra.
          • panda rossa scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: il signor rossi
            Prima cosa conviene sempre avere un cliente che
            forse ti pagherà piuttosto che uno che non ti
            pagherà mai perché ormai gli hai staccato il
            servizio Dipende.Quanto gli frutta quel servizio?E quanto non ricava a causa del fermo?Nel business le ripicche non esistono.Con chi non ti fa lavorare per ripicca e' meglio non averci a che fare.Quando il fermo macchina costa migliaia di euro l'ora, ti rendi subito conto che non devi scherzare col sistemista.
          • ruppolo scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: il signor rossi


            Prima cosa conviene sempre avere un cliente
            che

            forse ti pagherà piuttosto che uno che non ti

            pagherà mai perché ormai gli hai staccato il

            servizio

            Dipende.Appunto, dipende se sei un dipendente o un imprenditore/libero professionista. Siccome tu sei un dipendente, di queste cose non sai nulla.
          • Sgabbio scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: il signor rossi




            Prima cosa conviene sempre avere un
            cliente

            che


            forse ti pagherà piuttosto che uno che
            non
            ti


            pagherà mai perché ormai gli hai
            staccato
            il


            servizio



            Dipende.

            Appunto, dipende se sei un dipendente o un
            imprenditore/libero professionista. Siccome tu
            sei un dipendente, di queste cose non sai
            nulla.complimenti per aver ignorato quello che ha detto :D
          • tucumcari scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: Sgabbio
            complimenti per aver ignorato quello che ha detto
            :DChe lui "ignori" è tutto fuorchè una novità
          • brick scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: iRoby
            Spetta un attimo...

            Prima cosa, contratto, sempre! Due righe con
            timbro e firma del cliente che per tale lavoro ti
            deve tanto... Non fare più di un paio d'ore di
            lavoro se non c'è qualcosa di scritto,
            mai!
            Un sacco di consulenti vengono XXXXXXX così con
            accordi sulla
            parola.

            Due, al momento in cui non ti paga, mandi la
            prima raccomandata di messa in
            mora.
            Poi lo chiami e lo intimi di pagare, senza dire
            cosa stai per
            fare.

            A quel punto stacchi.

            Lui denuncia te per avergli sospeso il servizio?
            Ma tu hai in mano materiale per denunciare lui
            per non avere onorato i debiti e non averti
            pagato.

            Gli conviene denunciarti?Ho capito ma ti ripeto che la cosa si riferisce ad una qualche legge per la quale tu li vai a mettere in difficoltà se gli sospendi il servizio.Ad esempio, prendi il cloud, cosa succede se hai file nella nuvola e non paghi il servizio per un mese? Ti staccano tutto da un giorno all'altro mandandoti in rovina?Ti ripeto che si trattava solo di servizi essenziali, per il superfluo non si andava più.
          • panda rossa scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: brick

            Ho capito ma ti ripeto che la cosa si riferisce
            ad una qualche legge per la quale tu li vai a
            mettere in difficoltà se gli sospendi il
            servizio.Gli sospendi l'assistenza, visto che non la pagano.
            Ad esempio, prendi il cloud, cosa succede se hai
            file nella nuvola e non paghi il servizio per un
            mese? Ti staccano tutto da un giorno all'altro
            mandandoti in rovina?Ti manderanno un paio di avvisi, come fanno quelli del telefono, della corrente, del gas, dopodiche' tagliano, e ti lasciano altri 6 mesi per rimetterti in regola. Scaduti i sei mesi recuperano anche lo spazio su disco occupato dai tuoi files.
            Ti ripeto che si trattava solo di servizi
            essenziali, per il superfluo non si andava
            più.Tu eri pagato dalla tua azienda? Se si, non e' un problema tuo.
          • Zucca Vuota scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: brick
            - Scritto da: uno qualunque

            Se qualcuno non paga, è lecito

            sospendere/interrompere il

            servizio.

            Non si tratta di alcun ricatto.

            Non è proprio così credo. Anni fa collaboravo con
            una ditta che si occupava anche di gestionali,
            anche se non pagavano eri costretto a fare
            assistenza per non ho ben capito che motivi
            legali. Del tipo che non potevi fare
            strozzinaggio a far fallire la
            ditta...Fino al 2005 mi pare. Ora non è più così.
          • Basta Basta pirateria scrive:
            Re: 90.853 dollari
            purtroppo e' cosi.Anche se avresti tutti i diritti di bloccare tutto, rischi se ti fanno causa di pagare tu i danni, dover ripristinare il servizio, e i tuoi soldi li vedi chissà quando. Lo stato protegge i farabutti
      • volante1 scrive:
        Re: 90.853 dollari
        - Scritto da: iRoby
        Il prossimo investimento sarà un tornietto a
        controllo numerico i torni cnc ti convengono solo se devi produrre molti pezzi; per una produzione limitata, come quella che ha un hobbista, conviene un tornio tradizionale visualizzato
        ed una macchina flussatrice
        per lavorare le testate e flussare i condotti di
        aspirazione/scarico.se hai tempo e voglia, l'autocostruzione di un banco di flussaggio è alla portata di un hobbista (digitale con sensori di pressione interfacciati ad esempio ad un arduino o analogico con venturimetro autocostruito); la rogna è dimensionare bene i sensori di pressione in modo da ottenere la misura della portata nel range che serve a te.
        • iRoby scrive:
          Re: 90.853 dollari
          Grazie.I monocilindrici, mi sono sempre abbastanza arrangiato.Ma già quando devi flussare bene e in modo uguale 2+ cilindri, non basta acqua, tubi e timer per vedere i litri al minuto. L'acqua ha comportamento totalmente diverso dai gas...Cavolo vivessi in USA non avrei problemi a trovare aziende che fanno macchinari portentosi:http://www.centroidcnc.com/cnc_porting_machine.html
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: 90.853 dollari
        - Scritto da: iRoby
        Oddio su Milano facevo al mese 3.600 netti fino
        al 2008. Oggi sono su cifre che oscillano tra
        1.600-2.200 in Veneto. Purtroppo a me piace il
        Lago di Garda e mi piace stare qui
        intorno.
        Però sta fallendo tutto ovunque. E si fa fatica a
        farsi pagare da quelli che non sono ancora
        falliti.
        È vero che data l'ignoranza di molti
        clienti, se non ti pagano appena gli blocchi,
        siti, email e server, se la fanno sotto e pagano
        all'istante.
        Però è odioso ricorrere al ricatto.

        Per fortuna mi accontento, ed essendo una persona
        molto attiva in ambito personale e nel tempo
        libero, invento cose di elettronica per hobby e
        li rivendo, e importando anche prodotti dagli
        USA, sempre nel campo dei miei hobby, e
        rivendendoli, si riesce ancora a mantenere un
        tenore
        discreto.

        Poi adesso inizia la stagione per i motociclisti
        e grazie al crollo del mercato immobiliare ho
        comprato una casa con un garage di 50mq e mi sto
        preparando con tutta l'attrezzatura per fare
        lavori di elaborazione e rimappare centraline, e
        ho già ragazzi prenotati per i prossimi week end
        di
        sole...

        Il prossimo investimento sarà un tornietto a
        controllo numerico ed una macchina flussatrice
        per lavorare le testate e flussare i condotti di
        aspirazione/scarico.

        Ho sentito da poco ex-colleghi milanesi che anche
        li c'è una picchiata pazzesca dei
        salari.Toh ma guarda il periodo è difficile... mi raccomando andate a votare Monti che ha salvato l'Italia, trasformando una crisi del debito sovrano in una crisi dell'economia reale... una genialata, così invece di imporre ai tedeschi quando il nostro debito pubblico era in mani estere al 70% la nostra volontà: o fai gli eurobond o l'Italia domani disconosce il suo debito pubblico, oggi siamo in balia dei tedeschi e della finanza speculativa e di banchieri centrali cialtroni che con la crisi che c'è in atto stanno a meditare se il cambio euro/dollaro sia congruo o se il tasso di sconto sia abbastanza elevato...
        • iRoby scrive:
          Re: 90.853 dollari
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Toh ma guarda il periodo è difficile... mi
          raccomando andate a votare Monti che ha salvato
          l'Italia, trasformando una crisi del debito
          sovrano in una crisi dell'economia reale... una
          genialata, così invece di imporre ai tedeschi
          quando il nostro debito pubblico era in mani
          estere al 70% la nostra volontà: o fai gli
          eurobond o l'Italia domani disconosce il suo
          debito pubblico, oggi siamo in balia dei tedeschi
          e della finanza speculativa e di banchieri
          centrali cialtroni che con la crisi che c'è in
          atto stanno a meditare se il cambio euro/dollaro
          sia congruo o se il tasso di sconto sia
          abbastanza elevato...Perché le dici a me queste cose che le conosco benissimo, dato sono stato ai più importanti eventi di economia in Italia, come i due Summit sulle Teorie Monetarie Moderne, che si sono tenuti a Rimini.E faccio parte della ARS, Associazione Riconquistare La Sovranità.
    • iFart scrive:
      Re: 90.853 dollari
      - Scritto da: ruppolo
      Dollari, appunto.

      In Lire fanno 15 milioni. Se è per questo, anche un sistemista As/400, in Italia, prende una miseria. E dire che sono rari, ormai. Mentre i sistemi, visto quanto costano, sono ancora abbastanza diffusi (nessuno li vuole gettare, dopo aver regalato ad IBM fantamilioni di euro, per quella ferraglia ;)
      • Trollollero scrive:
        Re: 90.853 dollari
        - Scritto da: iFart
        - Scritto da: ruppolo

        Dollari, appunto.



        In Lire fanno 15 milioni.
        Se è per questo, anche un sistemista As/400, in
        Italia, prende una miseria. E dire che sono rari,
        ormai. Mentre i sistemi, visto quanto costano,
        sono ancora abbastanza diffusi (nessuno li vuole
        gettare, dopo aver regalato ad IBM fantamilioni
        di euro, per quella ferraglia
        ;)In ItaGlia e' ormai prassi comune pagare le responsabilita' piuttosto che le competenze.Sei un project/product/office/sarca$$o manager ?Prendi di piu' di chi fisicamente realizza quello che gestisci/vendi/noleggi/sarca$$o, anche se magari il tipo in questione fa quel lavoro da prima ancora che tu finissi le elementari.Inoltre, la piaga dell'outsourcing selvaggio ha prodotto una pletora di aziendine e azienducole che si dimostrano a dir poco INDIGNATE di fronte a richieste di stipendi superiori ai canonici 1000-1200 /mese...
        • brick scrive:
          Re: 90.853 dollari

          In ItaGlia e' ormai prassi comune pagare le
          responsabilita' piuttosto che le
          competenze.Si, ma aspetta, c'è da aggiungere che i responsabili pagano raramente per i loro errori. Perché se ancora ancora ci fosse un responsabile incompetente allora basta aspettare che se ne accorgano, ma avere un responsabile che poi la mette in c..o agli altri rimanendo al suo posto è quel che di peggio si può avere.
          • Trollollero scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: brick

            In ItaGlia e' ormai prassi comune pagare le

            responsabilita' piuttosto che le

            competenze.

            Si, ma aspetta, c'è da aggiungere che i
            responsabili pagano raramente per i loro errori.
            Perché se ancora ancora ci fosse un responsabile
            incompetente allora basta aspettare che se ne
            accorgano, ma avere un responsabile che poi la
            mette in c..o agli altri rimanendo al suo posto è
            quel che di peggio si può
            avere.Il che e' prassi comune in praticamente TUTTE le aziende che ho visto finora.Colpe ai piani bassi e meriti SOLO ai piani alti.
          • Osvy scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: Trollollero
            Il che e' prassi comune in praticamente TUTTE le
            aziende che ho visto finora.
            Colpe ai piani bassi e meriti SOLO ai piani alti.Questa storiella la conoscete già, vero? Comunque a me fa sempre sorridere ( :-( ), e l'abbiamo appesa nel nostro open-space..GARA DI CANOTTAGGIOUna società italiana ed una giapponese decisero di sfidarsi annualmente in una gara di canoa, con equipaggio di otto uomini.Entrambe le squadre si allenarono e quando arrivò il giorno della gara ciascuna squadra era al meglio della forma, ma i giapponesi vinsero con un vantaggio di oltre un chilometro. Dopo la sconfitta il morale della squadra italiana era a terra.Il top management decise che si sarebbe dovuto vincere l'anno successivo e mise in piedi un gruppo di progetto per investigare il problema. Il gruppo di progetto scoprì dopo molte analisi che i giapponesi avevano sette uomini ai remi e uno che comandava, mentre la squadra italiana aveva un uomo che remava e sette che comandavano. In questa situazione di crisi il management diede una chiara prova di capacità gestionale: ingaggiò immediatamente una società di consulenza per investigare la struttura della squadra italiana.Dopo molti mesi di duro lavoro, gli esperti giunsero alla conclusione che nella squadra c'erano troppe persone a comandare e troppe poche a remare. Con il supporto del rapporto degli esperti fu deciso di cambiare immediatamente la struttura della squadra. Ora ci sarebbero stati quattro comandanti, due supervisori dei comandanti, un capo dei supervisori e uno ai remi. Inoltre si introdusse una serie di punti per ampliare il suo ambito lavorativo e dargli più responsabilità.L'anno dopo i giapponesi vinsero con un vantaggio di due chilometri. La società italiana licenziò immediatamente il rematore a causa degli scarsi risultati ottenuti sul lavoro, ma nonostante ciò pagò un bonus al gruppo di comando come ricompensa per il grande impegno che la squadra aveva dimostrato. La società di consulenza preparò una nuova analisi, dove si dimostrò che era stata scelta la giusta tattica, che anche la motivazione era buona, ma che il materiale usato doveva essere migliorato.Al momento la società italiana è impegnata a progettare una nuova canoa.
        • il signor rossi scrive:
          Re: 90.853 dollari
          - Scritto da: Trollollero
          In ItaGlia e' ormai prassi comune pagare le
          responsabilita' piuttosto che le
          competenze.
          Sei un project/product/office/sarca$$o manager ?
          Prendi di piu' di chi fisicamente realizza quello
          che gestisci/vendi/noleggi/sarca$$o, anche se
          magari il tipo in questione fa quel lavoro da
          prima ancora che tu finissi le
          elementari.

          Inoltre, la piaga dell'outsourcing selvaggio ha
          prodotto una pletora di aziendine e azienducole
          che si dimostrano a dir poco INDIGNATE di fronte
          a richieste di stipendi superiori ai canonici
          1000-1200
          /mese...almeno nel mio settore, questa è la descrizione perfetta della scandalosa situazione che vive lo sviluppatore di software in Italia.
          • Trollollero scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: il signor rossi
            - Scritto da: Trollollero


            In ItaGlia e' ormai prassi comune pagare le

            responsabilita' piuttosto che le

            competenze.

            Sei un project/product/office/sarca$$o manager ?

            Prendi di piu' di chi fisicamente realizza
            quello

            che gestisci/vendi/noleggi/sarca$$o, anche se

            magari il tipo in questione fa quel lavoro da

            prima ancora che tu finissi le

            elementari.



            Inoltre, la piaga dell'outsourcing selvaggio ha

            prodotto una pletora di aziendine e azienducole

            che si dimostrano a dir poco INDIGNATE di fronte

            a richieste di stipendi superiori ai canonici

            1000-1200

            /mese...

            almeno nel mio settore, questa è la descrizione
            perfetta della scandalosa situazione che vive lo
            sviluppatore di software in
            Italia.Togli pure "almeno nel mio settore".Informatica, in ItaGlia, significa questo.Aggiungiamoci poi che spesso e volentieri i "responsabili" non sanno nulla di informatica e la frittata e' fatta.
          • shevathas scrive:
            Re: 90.853 dollari

            Togli pure "almeno nel mio settore".
            Informatica, in ItaGlia, significa questo.
            Aggiungiamoci poi che spesso e volentieri i
            "responsabili" non sanno nulla di informatica e
            la frittata e'
            fatta.ecco perché sXXXXXXXno tanto con linuz.
          • Trollollero scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: shevathas

            Togli pure "almeno nel mio settore".

            Informatica, in ItaGlia, significa questo.

            Aggiungiamoci poi che spesso e volentieri i

            "responsabili" non sanno nulla di
            informatica
            e

            la frittata e'

            fatta.

            ecco perché sXXXXXXXno tanto con linuz.Dove sono stato ho visto solo microshit in tutte le salse, trai le dovute conseguenze.....
          • shevathas scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: Trollollero
            - Scritto da: shevathas


            Togli pure "almeno nel mio settore".


            Informatica, in ItaGlia, significa
            questo.


            Aggiungiamoci poi che spesso e
            volentieri
            i


            "responsabili" non sanno nulla di

            informatica

            e


            la frittata e'


            fatta.



            ecco perché sXXXXXXXno tanto con linuz.
            Dove sono stato ho visto solo microshit in tutte
            le salse, trai le dovute
            conseguenze.....che l'ICT in italia sta iniziando a risollevarsi :D
          • Trollollero scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: shevathas
            - Scritto da: Trollollero

            - Scritto da: shevathas



            Togli pure "almeno nel mio
            settore".



            Informatica, in ItaGlia, significa

            questo.



            Aggiungiamoci poi che spesso e

            volentieri

            i



            "responsabili" non sanno nulla di


            informatica


            e



            la frittata e'



            fatta.





            ecco perché sXXXXXXXno tanto con linuz.

            Dove sono stato ho visto solo microshit in
            tutte

            le salse, trai le dovute

            conseguenze.....

            che l'ICT in italia sta iniziando a risollevarsi
            :DRisposta errata, avanti un altro.
          • Basta Basta pirateria scrive:
            Re: 90.853 dollari
            L'unico motivo per cui possono essere interessati a linux e' che e' gratis. Lo stesso motivo che gli fa storcere il naso davanti a uno sviluppatore che chiede 1.8 - 2K euroCi rifletterei sopra...
          • Trollollero scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: Basta Basta pirateria
            L'unico motivo per cui possono essere interessati
            a linux e' che e' gratis. Lo stesso motivo che
            gli fa storcere il naso davanti a uno
            sviluppatore che chiede 1.8 - 2K
            euro

            Ci rifletterei sopra...E due, avanti il terzo.....
          • Basta Basta pirateria scrive:
            Re: 90.853 dollari
            toccato nel segno.
          • Trollollero scrive:
            Re: 90.853 dollari
            - Scritto da: Basta Basta pirateria
            toccato nel segno.Nel segno sbagliato.L'ultima volta che ho controllato, RedHat non era gratis, lo stesso vale per qualsiasi distribuzione che offra servizi di supporto degni di questo nome.Linux non viene scelto perche' "costa poco", viene scelto perche' a parita' di costi offre prestazioni nettamente superiori alla "concorrenza".Altrimenti non si spiegherebbe per quale motivo IBM possa ancora vendere AIX, tanto c'e' linux che e' gratis.....
        • Basta Basta pirateria scrive:
          Re: 90.853 dollari
          Fotografia REALE. Conosco signori ing. veramente validi, (non con laurea comprata con i punti del detersivo) che in italia hanno lavorato per 980 al mese, e sono emigrati. Guadagnano uno sfacelo rispetto al ns. paese.
    • stroll scrive:
      Re: 90.853 dollari
      - Scritto da: ruppolo
      Dollari, appunto.

      In Lire fanno 15 milioni.se fosse un device apple sarebbero 91.000
    • Barbapapa scrive:
      Re: 90.853 dollari
      Io ti ho capito... ;)
    • orcozio scrive:
      Re: 90.853 dollari
      - Scritto da: ruppolo
      Dollari, appunto.

      In Lire fanno 15 milioni.bravo sai contare, idiota di sto XXXXX!
    • gnammolo scrive:
      Re: 90.853 dollari
      e già... sarna 15000 adesso e con contributi e ass. san. compresi mentre con lo stipendio US devi metterceli tu di tasca tua ma rimane sempre una differenza abissale e vergognosa. Basta guardare agli annunci in Irlanda, pagano il doppio rispetto a qua. Siamo alla frutta.
    • tucumcari scrive:
      Re: 90.853 dollari
      - Scritto da: ruppolo
      Dollari, appunto.

      In Lire fanno 15 milioni.Ma piffero dici!ti si è rotta la calcolatrice?
  • panda rossa scrive:
    Linux = conoscenza
    Questa ricerca non fa che svelare quanto gli addetti ai lavori sanno da sempre.Chi conosce linux, conosce l'informatica! Conosce gli strumenti, conosce le procedure, conosce la logica, conosce i linguaggi, sa come devono essere strutturati e trattati i dati, sa comprendere i problemi e li sa risolvere.Chi conosce windows invece sa solo cliccare. C'è sempre più bisogno di professionisti del Pinguino. (cit.)E ce ne sara' sempre.
    • ruppolo scrive:
      Re: Linux = conoscenza
      - Scritto da: panda rossa
      Questa ricerca non fa che svelare quanto gli
      addetti ai lavori sanno da
      sempre.Ovvero una ovvietà.
      Chi conosce linux, conosce l'informatica! Conosce
      gli strumenti, conosce le procedure, conosce la
      logica, conosce i linguaggi, sa come devono
      essere strutturati e trattati i dati, sa
      comprendere i problemi e li sa
      risolvere.Dipende da quanto lo conosce.
      Chi conosce windows invece sa solo cliccare.Dipende. Se veramente riesce a farlo funzionare bene, allora ha più sapienza di chi conosce Linux, perché Windows è molto più rognoso.

      C'è sempre più bisogno di professionisti del
      Pinguino.
      (cit.)
      E ce ne sara' sempre.Ci sarebbe più bisogno di veder riconosciute economicamente le proprie professionalità, nel nostro Bel Paese.
      • Someone scrive:
        Re: Linux = conoscenza
        Detto da quello che non arriva a fine mese vendendo app su itunes. Spegni il pc ,basta consumare corrente altrimenti non mangi e non cambi iphone lanno prossimo.
        • Killer scrive:
          Re: Linux = conoscenza
          Ruppolo ha trovato il modo, per sbarcare il lunario. Fa la cresta sui post di maxsix. 10 cent per ogni cretinata spara il suo socio. Direi che se la passa bene...
          • bubba scrive:
            Re: Linux = conoscenza
            - Scritto da: Killer
            Ruppolo ha trovato il modo, per sbarcare il
            lunario. Fa la cresta sui post di maxsix. 10 cent
            per ogni cretinata spara il suo socio. Direi che
            se la passa
            bene...se e' vero, ruppie e' piu intelligente di quanto immaginiamo! maxsix dice SOLO cretinate (e a vagoni, se c'e' l'articolo giusto su P.I.)
      • Fabio Stringaro scrive:
        Re: Linux = conoscenza


        Dipende da quanto lo conosce.Santa verità!! sto facendo colloqui per un SysAdmin Senior e quanta gente usa il pc con linux e si spaccia per Sysadmin (e non arrivebero a Junior).


        Dipende. Se veramente riesce a farlo funzionare bene, allora ha più sapienza di chi conosce Linux, perché Windows è molto più rognoso.Altra verità, credo che lo studio del Register di Windows sia paragonabile ad un'esame universitario!!!

        Ci sarebbe più bisogno di veder riconosciute economicamente le proprie professionalità, nel nostro Bel Paese.Con contratti a progetto (dove progetti non ce ne sono) e con la crisi, il sysadmin (in Italia ) è sinonimo di tutto fare (compreso pulizia, manuntezione apparati di riscaldamento e amolto altro).
        • shevathas scrive:
          Re: Linux = conoscenza
          - Scritto da: Fabio Stringaro


          Dipende da quanto lo conosce.

          Santa verità!! sto facendo colloqui per un
          SysAdmin Senior e quanta gente usa il pc con
          linux e si spaccia per Sysadmin (e non arrivebero
          a
          Junior).
          il fatto è che molti son convinti che basti venerare S. Linux (o S. Win o S. Mac) per essere miracolati dal santo di turno con contratti faraonici. La realtà è che bisogna essere bravi tecnici e conoscere pregi e difetti (si anche linux li ha) dei prodotti che si va ad adoperare.
          Con contratti a progetto (dove progetti non ce ne
          sono) e con la crisi, il sysadmin (in Italia ) è
          sinonimo di tutto fare (compreso pulizia,
          manuntezione apparati di riscaldamento e amolto
          altro).aziende (informaticamente parlando) cialtrone spesso trovano solo dipendenti cialtroni.
          • tucumcari scrive:
            Re: Linux = conoscenza
            - Scritto da: shevathas
            La realtà è che bisogna essere bravi
            tecnici e conoscere pregi e difetti (si anche
            linux li ha) dei prodotti che si va ad
            adoperare.Solo secondo ruppolo esistono sistemi (pardon un sistema) che ha solo pregi.Ma credo che si possa ignorare il parere di ruppolo senza fare peccato!

            aziende (informaticamente parlando) cialtrone
            spesso trovano solo dipendenti
            cialtroni.Difficile che una azienda sia "cialtrona" solo informaticamente parlando (meno difficile... a volte succede... sia pur raramente il contrario ovvero che una azienda cialtrona abbia avuto la fortuna di trovare degli IT di buon livello) è ovviamente molto più facile che sia "cialtrona" in modo "uniformemente distribuito".
          • shevathas scrive:
            Re: Linux = conoscenza
            - Scritto da: tucumcari
            - Scritto da: shevathas

            La realtà è che bisogna essere bravi

            tecnici e conoscere pregi e difetti (si anche

            linux li ha) dei prodotti che si va ad

            adoperare.

            Solo secondo ruppolo esistono sistemi (pardon un
            sistema) che ha solo
            pregi.
            Ma credo che si possa ignorare il parere di
            ruppolo senza fare
            peccato!
            I fuffari generalmente non fanno altro che lodare sperticatamente i pregi dei loro prodotti preferiti. I professionisti sanno dirti pregi e difetti, vantaggi e rogne delle soluzioni tecniche da loro prospettate. E questo l'ho notato sia che si discuta di linguaggi di programmazione, sia che si discuta di sistemi operativi o di qualsiasi altro aspetto dell'informatica.
        • DOG scrive:
          Re: Linux = conoscenza
          A Fabio !!!!Fai come il Papa, ritirati!O è stato Lui a farti entrare in Avvenire ?!:D
      • P.Inquino scrive:
        Re: Linux = conoscenza


        Dipende. Se veramente riesce a farlo funzionare
        bene, allora ha più sapienza di chi conosce
        Linux, perché Windows è molto più
        rognoso.dissento. il fatto che winzoz sia "rognoso" non significa che per riuscire a farlo funzionare decentemente (a tempo determinato, come sempre) si ha la necessità di avere una conoscenza dell'informatica più approfondita di uno che sguazza nel mondo linux. semplicemente è rognoso perchè fu/è/sarà scadente
      • Giuda scrive:
        Re: Linux = conoscenza
        tu non sai cosa è un file e ti metti pure a parlare?
    • ruttolo scrive:
      Re: Linux = conoscenza
      - Scritto da: panda rossa
      Chi conosce linux, conosce l'informatica!Tu saresti l'eccezione che conferma la regola, oppure ha detto una semplice razzata?
    • pisello scrive:
      Re: Linux = conoscenza
      - Scritto da: panda rossa
      Chi conosce linux, conosce l'informatica! Conosce
      gli strumenti, conosce le procedure, conosce la
      logica, conosce i linguaggi, sa come devono
      essere strutturati e trattati i dati, sa
      comprendere i problemi e li sa
      risolvere.Tu sei dunque l'eccezione che conferma la regola?
    • FreeBSD scrive:
      Re: Linux = conoscenza

      Chi conosce linux, conosce l'informatica! Ne conosce una parte.
      Chi conosce windows invece sa solo cliccare.Questo è vero.
    • trullo scrive:
      Re: Linux = conoscenza
      il problema e' che li vogliono pagare una miseria, possibilmente con contratti cocopro o XXXXXXXte simili
    • Gino Tavera scrive:
      Re: Linux = conoscenza
      - Scritto da: panda rossa
      Questa ricerca non fa che svelare quanto gli
      addetti ai lavori sanno da
      sempre.

      Chi conosce linux, conosce l'informatica! Conosce
      gli strumenti, conosce le procedure, conosce la
      logica, conosce i linguaggi, sa come devono
      essere strutturati e trattati i dati, sa
      comprendere i problemi e li sa
      risolvere.Ma non quando si devono applicare alle attività(scolastiche e da ufficio) a livello desktop.
    • orcozio scrive:
      Re: Linux = conoscenza
      panda rossa != conoscenza
    • aphex_twin scrive:
      Re: Linux = conoscenza
      - Scritto da: panda rossa
      Chi conosce linux, conosce l'informatica!Poi ti metti su un sistema informatico SERIO e sei ai piedi della scala.PS: quei sistemi NON montano assolutamente Linux. Visto che ti ritieni un'espertone saprai anche di cosa parlo.
    • Basta Basta pirateria scrive:
      Re: Linux = conoscenza
      Certo come no. Chi conosce linux e' normalmente un tipo che passa la vita a fare degli apt-get.Linux e' la patria di linguaggi di programmazione orrendi come php, che e' usato dal 90% dei linari. Basta questo a qualificare la loro professionalità.I professionisti lavorano in C++. Ma ormai sono mosche bianche.Un professionista che tale si definisca deve conoscere ben altro che una manciata di comandi da digitare in una console.
      • PinguinoCattivo scrive:
        Re: Linux = conoscenza
        - Scritto da: Basta Basta pirateriaCon questo nick ti presenti molto male già dall'inizio...[...]
        Linux e' la patria di linguaggi di programmazione
        orrendi come php, che e' usato dal 90% dei
        linari. [...]
        I professionisti lavorano in C++. Il PHP è un linguaggio orientato al Web.Il C++ no.Mele con pere.
      • shevathas scrive:
        Re: Linux = conoscenza

        Linux e' la patria di linguaggi di programmazione
        orrendi come php, che e' usato dal 90% dei
        linari. Basta questo a qualificare la loro
        professionalità.
        ogni linguaggio di programmazione ha i suoi pro ed i suoi contro.
        I professionisti lavorano in C++. Ma ormai sono
        mosche
        bianche.il professionista usa il linguaggio più adatto al lavoro da svolgere.
      • tucumcari scrive:
        Re: Linux = conoscenza
        - Scritto da: Basta Basta pirateria
        Certo come no. Chi <b
        non </b
        conosce linux e' normalmente
        un tipo che passa la vita a fare degli
        apt-get.

        Linux e' la patria di linguaggi di programmazione
        orrendi come php, <b
        ma peccato che sia scritto in C </b
        che e' usato dal 90% dei
        linari. <b
        non </b
        Basta questo a qualificare la loro
        professionalità.

        I professionisti lavorano <b
        anche in C++ </b
        <b
        ma più che altro in C </b
        . Ma ormai sono
        mosche
        bianche.
        Un professionista che tale si definisca deve
        conoscere ben altro che una manciata di comandi
        da digitare in una
        console.Fixed!
    • dalek scrive:
      Re: Linux = conoscenza
      il pinguino è il nome di una catena di lavanderie presente in tutta italia
      • tucumcari scrive:
        Re: Linux = conoscenza
        - Scritto da: dalek
        il pinguino è il nome di una catena di lavanderie

        presente in tutta italiaè anche il nome di una famiglia (quindi diverse specie) di uccelli gli Spheniscidae (noti appunto come pinguini) e quindi?
  • iRoby scrive:
    Hacked
    Se sono tutti bravi come quello che ha insozzato di script e siti aggregatori XXXXX nei server di una web agency per cui lavoro, forse valgono qualcosa.Ma comunque l'ho beccato ed ho risanato tutti i sistemi.Ma ora vado a ritroso e gli segnalo di abuso ai vari godaddy e registrar dei domini che ha usato...Mi ha fatto fare gli straordinari fino alle 20.00 ieri.Potrebbe anche trovarsi un lavoro serio... P.s. era italiano a giudicare dai commenti negli script-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 febbraio 2013 10.08-----------------------------------------------------------
    • panda rossa scrive:
      Re: Hacked
      - Scritto da: iRoby
      Se sono tutti bravi come quello che ha insozzato
      di script e siti aggregatori XXXXX nei server di
      una web agency per cui lavoro, forse valgono
      qualcosa.Posta un po' qualcuno di questi aggregatori! :p :$
      • aphex_twin scrive:
        Re: Hacked
        Il cantastorie che chiede la pappa pronta ..... son davvero tutte fandonie il fatto che tu sappia fare una qualsiasi cosa su Linux.
    • orcozio scrive:
      Re: Hacked
      - Scritto da: iRoby
      Mi ha fatto fare gli straordinari fino alle 20.00
      ieri.in che senso? hai dovuto usare la bocca oltre al XXXX?! hahahahahahahahahahahahahahahahahahaha
Chiudi i commenti