Richard Stallman torna nella Free Software Foundation

Free Software Foundation: torna Richard Stallman

Le dimissioni nel settembre 2019, oggi il dietrofront: Stallman torna nel consiglio della realtà da lui stesso fondata oltre trent'anni fa.
Le dimissioni nel settembre 2019, oggi il dietrofront: Stallman torna nel consiglio della realtà da lui stesso fondata oltre trent'anni fa.

Richard Stallman torna ufficialmente a far parte della Free Software Foundation, un anno e mezzo circa dopo il suo addio risalente al settembre 2019. Allora furono decisive alcune sue dichiarazioni in merito al caso Epstein, condivise in una serie di email con alcuni membri interni al MIT rese pubbliche dalla stampa d'oltreoceano.

FSF: il ritorno di Stallman dopo quasi due anni

Il programmatore, oggi 68 anni, rientra dunque nel consiglio della FSF che lui stesso ha fondato nell'ormai lontano 1985. L'annuncio è giunto nel corso di un live streaming (un estratto è visibile qui sotto) dedicato al progetto LibrePlanet per la promozione del software libero.

Qualcuno di voi ne sarà felice, mentre altri potrebbero restarne delusi. Chi lo sa? Ad ogni modo, è così, e non ho alcuna intenzione di dimettermi una seconda volta.

Classe 1953, anche in seguito all'uscita di scena sul fronte della Free Software Foundation, Stallman ha continuato a guidare il GNU Project, altra iniziativa da lui stesso creata nella prima parte degli anni '80 con finalità del tutto simili. Dalla fondazione al momento non sono giunti comunicati in merito al ritorno.

Le sue controverse uscite del 2019 riguardano commenti sulle violenze sessuali che hanno visto vittima l'allora 17enne Virginia Giuffre, ad opera del ricercatore Marvin Minsky, nonché sui minori presi di mira da Jeffrey Epstein, definiti “consenzienti”. Ricordiamo che in seguito all'incarcerazione l'imprenditore statunitense è stato condannato per abusi e si è tolto la vita in cella nell'agosto scorso.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti