RIM, venti di crisi

La nuova generazione di telefoni Blackberry slitta alla seconda metà del 2012. Crollano gli utili dell'azienda canadese. Serve una scossa per riprendere la scena ad androidi e melafonini

Roma – Ancora guai per la canadese Research In Motion. Dopo i problemi di copyright che hanno costretto l’azienda a cambiare il nome del nuovo sistema operativo mobile, da BBX a BB10, ora si parla anche di un considerevole ritardo per l’uscita dei nuovi smartphone con questo software a bordo.

Sulla carta l’OS “universale” BB10 rappresenta il futuro di tutto il mobile RIM, ma dato che il Playbook non ha assolutamente riscosso il successo sperato, l’azienda deve subito tornare a puntare forte sui BlackBerry per cercare di restare a galla.

La cattiva notizia è che bisognerà attendere addirittura la fine del prossimo anno per vedere nei negozi i nuovi telefoni RIM. I fiammanti dispositivi avrebbero dovuto debuttare sul mercato entro i primi tre mesi del prossimo anno, ma un imprevisto con il chip dual-core utilizzato, disponibile solo da metà 2012, rallenterà tutto.

A questo punto RIM sta navigando in acque davvero cattive. La generazione Blackberry attuale non tira più come una volta e nell’ultimo trimestre il produttore ha registrato un preoccupante calo dei profitti, rispetto al medesimo periodo dello scorso anno, passando da 911 milioni di dollari a soli 265 milioni. I dirigenti Mike Lazaridis e Jim Balsillie continuano a tenere duro e per dare il buon esempio hanno ridotto il loro stipendio annuo alla simbolica cifra di un dollaro.

Roberto Pulito

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Giulia scrive:
    grammatica
    Articolo molto interessante; leggo sempre con attenzione gli articoli di P.I., tuttavia scusate, ma si scrive VELIVOLO, non VEIVOLO, parola che non esiste. Esiste semmai VEICOLO, ma è un' altra cosa. Molti salutie molte grazie
  • ginosca scrive:
    maruccia mio...
    ma perchè ogni volta che leggo gli articoli di Maruccia mi vengono i conati ?
  • Dimonio Caron scrive:
    bluff
    Se veramente gli Iraniani avessero scoperto come impossessarsi dei droni USA, non lo direbbero sicuramente in televisione!
  • whitemagic scrive:
    ahh i bei film di fantascienza
    perchè non copiano?c'è sempre l'autodestroy procedure!
    • Luther_Blissett scrive:
      Re: ahh i bei film di fantascienza
      La procedura di sicurezza prevedeva OVVIAMENTE l'autodistruzione, ma non è andata a buon fine nemmeno questa. Ah, sti ammmericani... a guardare Hollywood la salvezza dell'umanità è sempre in mano loro. La realtà è ben differente.http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2011/12/08/visualizza_new.html_8287301.html
  • Bibbo scrive:
    Allarghiamo il discorso
    U.S. deaths in drone strike due to miscommunication, report saysThe Pentagon says Marines in Afghanistan and the crew controlling the drone in Nevada were unaware analysts watching the firefight via live video in Indiana had doubts about the targets' identity.http://www.latimes.com/news/nationworld/world/la-fg-pentagon-drone-20111014,0,4026563.storyPolice employ Predator drone spy planes on home frontUnmanned aircraft from an Air Force base in North Dakota help local police with surveillance, raising questions that trouble privacy advocates.http://www.latimes.com/news/nationworld/nation/la-na-drone-arrest-20111211,0,324348.story
  • eleirbag scrive:
    Ci sono più ombre che luci
    su questa vicenda, anzi sembra ci sia moltapiù disinformazione che informazione.In ogni caso sembra interessante il fatto cheper ingannare il Drone sia stato generato unsengnale radio GPS falso che ha sostituitoquello originale USA. Cosa tutt'altro che sempliceda realizzare, anche per dei valenti ing. Iraniani,sopratutto se si considera che il segnaleGPS per uso militare è criptato all'originedai satelliti, e se non si ha la chiave giustanon si può generarne un'altro simile.Insomma sembra la solita fuffa mediatica.
    • Nome e Cognome scrive:
      Re: Ci sono più ombre che luci
      E pensi che gli Iraniani non abbiano delle spie sufficientemente in gamba da poter raccogliere le informazioni su come quel segnale è crittato?Un conto è procurarsi tutte le informazioni usate per costruire un drone come quello, un altro è procurarsi i codici di crittaggio del GPS.La seconda è decisamente più semplice.Per la prima la soluzione è stata quella di rubarne uno.
      • 007 scrive:
        Re: Ci sono più ombre che luci
        - Scritto da: Nome e Cognome
        E pensi che gli Iraniani non abbiano delle spie
        sufficientemente in gamba da poter raccogliere le
        informazioni su come quel segnale è crittato?Lui non so se lo pensa, io si, lo penso, anzi ne sono certo. Se invece mi chiedi se hanno soldi per corrompere allora il discorso è diverso, quelli si che li hanno.
      • eleirbag scrive:
        Re: Ci sono più ombre che luci
        Penso che non hai ma minima idea dicome funzioni il sistema di crittaggiodel segnale GPS ad uso militare.Che poi corrompano per averli tutto puòessere, ma rimane il fatto che comunquealla fine della fiera se avessero volutoveramente impossessarsi dei segreti delDrone la notizia non sarebbe nemmenolontanamente uscita.Difatti alla fine è solo tutta inutile epessima propaganda a cui solo i boccalonipossono credere veramente.
        • MESCAL. scrive:
          Re: Ci sono più ombre che luci
          - Scritto da: eleirbag...
          Che poi corrompano per averli tutto può
          essere, ma rimane il fatto che comunque
          alla fine della fiera se avessero voluto
          veramente impossessarsi dei segreti del
          Drone la notizia non sarebbe nemmeno
          lontanamente uscita.
          Difatti alla fine è solo tutta inutile e
          pessima propaganda a cui solo i boccaloni
          possono credere veramente.LO pensi realmente? Sai invece che colpo propagandistico e' stato per gli iraniani? Non solo hanno fregato da sotto il naso degli americani il loro piu' avanzato drone stealth ma ora li hanno pure umiliati (e sXXXXXXXti) a livello mondiale...Senza considerare le pesanti ricadute che questo avra' sui sistemi di sicurezza dei mezzi militari americani. Comunque sia andata (sia che siano riusciti a craccare in qualche modo i protocolli di comunicazione militari delle forze armate americane o che abbiano usato una spia stile Mata Hari) questo costringera' ora gli americani a cambiare completamente tutti i sistemi cifrati di sicurezza che usano attualmente i loro mezzi militari... una mazzata enorme...
          • G,G scrive:
            Re: Ci sono più ombre che luci
            dipende se produci armi per il governo americano è la manna dal cielo, sai quanti nuovi ordini!
          • jKViKYbzso scrive:
            Re: Ci sono più ombre che luci
            http://nexium-40mg.com/#7978 nexium,
          • VmITxZHYPzT EN scrive:
            Re: Ci sono più ombre che luci
            http://buyprednisolone.nu/#8220 methyl prednisolone,
          • eleirbag scrive:
            Re: Ci sono più ombre che luci
            Penso che è una falsa notiziacon un falso problema.Se anche gli iraniani hanno catturatoun Drone militare, cosa di cui nondubito, sicuramente hanno in mano solola meccanica e nient'altro.I codici su questi apparecchi non si craccanosenza avere la chiava di crittazione, senzase e senza ma. E se anche hanno ottenuto lachiave Pagando e Corrompendo, non penso chegli USA ci metteranno molto a cambiare ilil cripting dei segnali radio dei lori Droni,vanificando, almeno in buona misura, eventualicontromisure iraniane.In ogni caso, le mie per prime, sono solo parolesenza senza conoscenza diretta di alcun fatto.
          • Funz scrive:
            Re: Ci sono più ombre che luci
            - Scritto da: eleirbag
            Penso che è una falsa notizia
            con un falso problema.
            Se anche gli iraniani hanno catturato
            un Drone militare, cosa di cui non
            dubito, sicuramente hanno in mano solo
            la meccanica e nient'altro.
            I codici su questi apparecchi non si craccano
            senza avere la chiava di crittazione, senza
            se e senza ma. E se anche hanno ottenuto la
            chiave Pagando e Corrompendo, non penso che
            gli USA ci metteranno molto a cambiare il
            il cripting dei segnali radio dei lori Droni,
            vanificando, almeno in buona misura, eventuali
            contromisure iraniane.
            In ogni caso, le mie per prime, sono solo parole
            senza senza conoscenza diretta di alcun fatto.Mah, considerando che le immagini trasmesse a terra dai droni sono intercettate e registrate già da tempo dai nemici degli USA, non sono tanto convinto che i vari protocolli siano tanto sicuri. E comunque non hanno crackato i droni, ma hanno fatto jamming e falsificato i segnali GPS che li raggiungevano. Sicuramente il GPS è meno sicuro ed è in giro da molto più tempo, quindi chiunque interessato oramai avrà sviluppato i modi per aggirarlo.
          • FDG scrive:
            Re: Ci sono più ombre che luci
            - Scritto da: eleirbag
            Se anche gli iraniani hanno catturato
            un Drone militare, cosa di cui non
            dubito, sicuramente hanno in mano solo
            la meccanica e nient'altro.Vuol dire che possono studiare, capire, cercare e magari trovare contromisure a questo tipo di droni. Vista l'importanza che stanno sempre più assumendo...
            I codici su questi apparecchi non si craccano
            senza avere la chiava di crittazione, senza
            se e senza ma. E se anche hanno ottenuto la
            chiave Pagando e Corrompendo, non penso che
            gli USA ci metteranno molto a cambiare il
            il cripting dei segnali radio dei lori Droni,
            vanificando, almeno in buona misura, eventuali
            contromisure iraniane.Beh, ci mettono del tempo a rendere inutili le conoscenze che gli iraniani potrebbero acquisire dal drone. E il tempo, visti i programmi nucleari iraniani, è un fattore non secondario.
            In ogni caso, le mie per prime, sono solo parole
            senza senza conoscenza diretta di alcun fatto.Si sta ovviamente parlando di ipotesi :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 dicembre 2011 17.36-----------------------------------------------------------
          • Marco scrive:
            Re: Ci sono più ombre che luci
            - Scritto da: MESCAL.
            Senza considerare le pesanti ricadute che questo
            avra' sui sistemi di sicurezza dei mezzi militari
            americani. Comunque sia andata (sia che siano
            riusciti a craccare in qualche modo i protocolli
            di comunicazione militari delle forze armate
            americane o che abbiano usato una spia stile Mata
            Hari) questo costringera' ora gli americani a
            cambiare completamente tutti i sistemi cifrati di
            sicurezza che usano attualmente i loro mezzi
            militari... una mazzata
            enorme...Questo mi fa capir che tipo di conoscenza hai del livello di paranoia da sicurezza dei militari USAOperazione "Enduring Freedom", pattugliamento coordinato NATO-US NAVY, (si, sarebbero la stessa cosa ma non e' cosi'...fidatevi). Durante una "semplice" comunicazione criptata ed in codice, alcuni colleghi tedeschi invertono il nome in codice del mittente con quello del destinatario!BUM!!Blackout delle comunicazioni per 10 minuti, cambio protocollo comunicazioni e nuova codifica di criptazione arrivata via satellite dagli USA, via Roma.Questo per dirvi che, premesso che tutto possa succedere, il Pentagono ha gia' studiato da anni la possibilità di essere intercettati e di vedere le proprie comunicazioni compromesse, ed e' pronto.Concludo dicendo che, comunque non sarebbe la prima volta che gli iraniani hanno tra le mani teconolgia USA: ricordate i 74 F14 tomcat per lo Scia di Persia? Sono ancora li, in mani iraniane...solo che nessuno li sapeva e sa usare: in ambito NATO circola la leggenda che il loro software fosse farcito di backdoor (come, casualmente, quello dei missili MATRA francesi venduti agli Argentini durante la Guerra delle Falkland di cui gli Inglesi avevano i codici di autodistruzione in volo...).E' una caso? Una coincidenza? Tutte dietrologie?...
          • MESCAL. scrive:
            Re: Ci sono più ombre che luci
            - Scritto da: Marco
            - Scritto da: MESCAL.

            Senza considerare le pesanti ricadute che
            questo

            avra' sui sistemi di sicurezza dei mezzi
            militari

            americani. Comunque sia andata (sia che siano

            riusciti a craccare in qualche modo i
            protocolli

            di comunicazione militari delle forze armate

            americane o che abbiano usato una spia stile
            Mata

            Hari) questo costringera' ora gli americani a

            cambiare completamente tutti i sistemi
            cifrati
            di

            sicurezza che usano attualmente i loro mezzi

            militari... una mazzata

            enorme...

            Questo mi fa capir che tipo di conoscenza hai del
            livello di paranoia da sicurezza dei militari
            USA

            Operazione "Enduring Freedom", pattugliamento
            coordinato NATO-US NAVY, (si, sarebbero la stessa
            cosa ma non e' cosi'...fidatevi). Durante una
            "semplice" comunicazione criptata ed in codice,
            alcuni colleghi tedeschi invertono il nome in
            codice del mittente con quello del
            destinatario!
            BUM!!
            Blackout delle comunicazioni per 10 minuti,
            cambio protocollo comunicazioni e nuova codifica
            di criptazione arrivata via satellite dagli USA,
            via
            Roma.
            Questo per dirvi che, premesso che tutto possa
            succedere, il Pentagono ha gia' studiato da anni
            la possibilità di essere intercettati e di vedere
            le proprie comunicazioni compromesse, ed e'
            pronto.Beh, si e' visto col loro drone super segreto stealth quanto erano pronti... non se ne sono nemmeno accorti mentre gle lo sfilavano da sotto il naso...
            Concludo dicendo che, comunque non sarebbe la
            prima volta che gli iraniani hanno tra le mani
            teconolgia USA: ricordate i 74 F14 tomcat per lo
            Scia di Persia? Sono ancora li, in mani
            iraniane...solo che nessuno li sapeva e sa usare:
            in ambito NATO circola la leggenda che il loro
            software fosse farcito di backdoor (come,
            casualmente, quello dei missili MATRA francesi
            venduti agli Argentini durante la Guerra delle
            Falkland di cui gli Inglesi avevano i codici di
            autodistruzione in
            volo...).Gia', e perche' degli exocet (missile antinave francese con cui gli argentini hanno colato a picco 2 navi da guerra inglesi) i codici gli inglesi non li avevano?
            E' una caso? Una coincidenza? Tutte
            dietrologie?...LA realta' dei fatti, che ti piaccia o no, ti da torto.FATTO: gli iraniani hanno fregato agli americani il loro drone piu' avanzato e per farlo (visto che non ha piloti) hanno sicuramente sfruttato una falla nel sistema di comunicazione drone/base... cio' esclude che i sistemi di comunicazione Nato siano così "inviolabili" come asserisci.
      • rb1205 scrive:
        Re: Ci sono più ombre che luci
        - Scritto da: Nome e Cognome
        E pensi che gli Iraniani non abbiano delle spie
        sufficientemente in gamba da poter raccogliere le
        informazioni su come quel segnale è
        crittato?Lol certo, hanno le chiavi di cifratura del GPS militare, i codici di lancio delle testate nucleari americane e financo il pin dell bancomat di Obama. Solo, non li usano perchè gli scazza fare la telefonata intercontinentale fino in america.Inoltre, come tutti i servizi d'informazione sanno, la cosa migliore da fare quando hai acXXXXX ad un'informazione preziosa come una chiave di cifratura, la cosa più intelligente da fare è farlo sapere a tutto il mondo.
        • tucumcari scrive:
          Re: Ci sono più ombre che luci
          - Scritto da: rb1205
          Inoltre, come tutti i servizi d'informazione
          sanno, la cosa migliore da fare quando hai
          acXXXXX ad un'informazione preziosa come una
          chiave di cifratura, la cosa più intelligente da
          fare è farlo sapere a tutto il
          mondo.Dipende...Possono esserci ottimi motivi del tutto politici per incassare <b
          subito </b
          il "dividendo" sopratutto se sai che quelle chiavi vengono ruotate con una frequenza X e sai benissimo che quella che hai usato non varrà più un tubo l'istante dopo che la hai usata!
          • rb1205 scrive:
            Re: Ci sono più ombre che luci
            Come ne hanno avuta una possono averne un'altra. Questo, ovviamente, a patto di non annunciarlo al mondo intero.
    • .poz scrive:
      Re: Ci sono più ombre che luci
      Gli Iraniani no, i Cinesi si. Questa storia puzza di Cina come l' F117 abbatto in Serbia anni fa. Ma non sappiamo come funziona il GPS militare, ovvero se copro il segnale vero con un segnale + forte con solo la componente in chiaro, il drone cosa fa, si fida ?
      • Deus Ex scrive:
        Re: Ci sono più ombre che luci
        - Scritto da: .poz
        Gli Iraniani no, i Cinesi si. Questa storia puzza
        di Cina come l' F117 abbatto in Serbia anni fa.
        E il successivo bombardamento "per errore" dell'ambasciata cinese a Belgrado avvenuto subito dopo...Comunque che un drone avanzato sia finito in mani iraniane ormai mi sembra conclamato, sul come si può discutere...Sinceramente a me l'aiutino cinese sembra tutto fuorchè impossibile...o al limite l'aiutino russo...Ultima ipotesi il guasto tecnico. Avevo letto di questa eventualità in un articolo in rete quando era apparsa la notizia...l'operatore che guidava il drone da terra sarebbe stato costretto da un problema tecnico a farlo atterrare, ma sarebbe dovuto atterrare in territorio afgano e recuperato, invece è atterrato oltre confine...però in questo caso sarebbe molto strano perchè significherebbe anche un malfunzionamento nel sistema di autodistruzione...
        • Funz scrive:
          Re: Ci sono più ombre che luci
          - Scritto da: Deus Ex
          Ultima ipotesi il guasto tecnico. Avevo letto di
          questa eventualità in un articolo in rete quando
          era apparsa la notizia...l'operatore che guidava
          il drone da terra sarebbe stato costretto da un
          problema tecnico a farlo atterrare, ma sarebbe
          dovuto atterrare in territorio afgano e
          recuperato, invece è atterrato oltre
          confine...però in questo caso sarebbe molto
          strano perchè significherebbe anche un
          malfunzionamento nel sistema di
          autodistruzione...Ma ce l'avranno poi un sistema di autodistruzione, non siamo mica nei film :DPenso che abbiano risparmiato sul plastico, visto che tanto anche a farlo saltare si può ricavare molte informazioni dai pezzi, e comunque non era previsto che in caso di abbattimento rimanesse intero...Comunque i tecnici iraniani hanno detto che erano talmente ansiosi di metterci le mani sopra, da correre il rischio di saltare in aria pure loro :D
  • johnny il fenomeno scrive:
    Aspetto
    Aspetto ulteriori informazioni.Come prima impressione, la pretesa d'aver ingannato il gps, mi pare una boiata.
    • rosy pandy scrive:
      Re: Aspetto
      ah si,perchè? lavori nel settore? io sì e ti assicuto che è tutt'altro che impossibile.
      • Talking Head scrive:
        Re: Aspetto
        - Scritto da: rosy pandy
        ah si,perchè? lavori nel settore? io sì e ti
        assicuto che è tutt'altro che
        impossibile.Lavori con il sistema GPS militare criptato degli USA?Che il GPS civile sia facile da ingannare e' cosa nota, ma quello criptato? Boh, non ci credo granche'. Non e' questione di Iraniani o USA, e' che decriptare al volo una chiava 256bit durante il passaggio di un drone che viaggia subito sotto la velocita' del suono mi sembra impossibile.A meno che il drone non usasse il GPS civile per qualche buffo motivo di progettazione...
        • MESCAL. scrive:
          Re: Aspetto
          Gli iraniani avranno usato il metodo MAta hari... qualche capoccione del pentagono si e' scopato (a sua insaputa) una spia iraniana che gli ha fregato un po' di codici d'acXXXXX e/o chiavi cifrate...
          • tucumcari scrive:
            Re: Aspetto
            - Scritto da: MESCAL.
            Gli iraniani avranno usato il metodo MAta hari...
            qualche capoccione del pentagono si e' scopato (a
            sua insaputa) una spia iraniana che gli ha
            fregato un po' di codici d'acXXXXX e/o chiavi
            cifrate...e bravo mescal!Secondo me sei più vicino alla realtà di quanto tu possa immaginare.
        • tucumcari scrive:
          Re: Aspetto
          - Scritto da: Talking Head
          - Scritto da: rosy pandy

          ah si,perchè? lavori nel settore? io sì e ti

          assicuto che è tutt'altro che

          impossibile.

          Lavori con il sistema GPS militare criptato degli
          USA?
          Che il GPS civile sia facile da ingannare e' cosa
          nota, ma quello criptato? Boh, non ci credo
          granche'. Non e' questione di Iraniani o USA, e'
          che decriptare al volo una chiava 256bit durante
          il passaggio di un drone che viaggia subito sotto
          la velocita' del suono mi sembra
          impossibile.

          A meno che il drone non usasse il GPS civile per
          qualche buffo motivo di
          progettazione...Oppure (molto più credibile) qualcuno ti ha dato la chiave per "decriptare al volo".Non sarebbe ne la prima ne l'ultima volta.Questo tipo di attacchi partono quasi sempre da "insider" e dal "leakage" di informazioni carpite in altro modo (a volte anche fortuitamente) se vedi la cosa solo dal punto di vista "tecnologico" ne vedi solo una piccolissima parte e a volte non è quella "decisiva".
          • iRoby scrive:
            Re: Aspetto
            Il malumore nei confronti della politica USA aleggia anche tra le sue stesse truppe...
        • gnammolo scrive:
          Re: Aspetto
          chi ti ha detto che sia a 256 bit? è roba di 20 anni fa...
  • Surak 2.0 scrive:
    Mah...
    ... le fonti non mi sembrano così affidabili.Credo che gli ingegneri iraniani che al momento studiano quel trespolo siano ben controllati (eventuali segreti valgono bei soldoni) oltre che il minimo necessario... a meno che non sia uno che riceve dati di terza mano per fare ricerca di "complemento".Poi c'è un misterioso giornalista iraniano (che sta dove? In Iran? negli USA? In Lapponia?) ed infine un giornale non certamente di primissima fama (oltre che dall'insolito titolo).Non è possibile escludere che per vie secondarie effettivamente siano uscite informazioni valide, ma è pure difficle smentirle o magari precisarle (forse è solo l'ipotesi dell'ingegnere)
    • rb1205 scrive:
      Re: Mah...
      Ma infatti, stiamo parlando dell'Iran che è stato beccato più di una volta a manipolare e falsificare i risultati dei propri test per fare propaganda, col risultato di far ridere il resto del mondo (chi si ricorda i missili photoshoppati?)Affermare di essere in grado di fare una cosa del genere con questa arroganza può avere solo due spiegazioni: o si sa di essere talmente superiori tecnologicamente al nemico da sapere di poterlo XXXXXXX sempre e comunque indipendentemente dai rimedi che adotterà, oppure si sta facendo un bluff spudorato per ragioni di propaganda, forti della censura dell'informazione che bloccherà sul nascere le informazioni che svelano il bluff. Indovinate dove si colloca l'Iran.
  • matty scrive:
    iran canaglia
    Io aspetto il "Start, and destroy!".
    • r1348 scrive:
      Re: iran canaglia
      Hai così tanta fretta di iniziare la Terza Guerra Mondiale?
    • collione scrive:
      Re: iran canaglia
      - Scritto da: matty
      Io aspetto il "Start, and destroy!".iran canaglia? per aver catturato un drone che spiava nel loro spazio aereo?no dico, LORO spazio aereo, cioè LORO Paese, LORO terra, non la terra del kenyota senza cittadinanza USA
      • iRoby scrive:
        Re: iran canaglia
        Su molti individui la propaganda Yankee fa parecchia presa...Sono quelle persone che non sono in grado di farsi un'opinione da soli, e necessitano un "aiuto" che i media mainstream sono ben lieti di dargli, anzi è proprio il loro compito, aiutare chi non è dotato di pensiero autonomo.
Chiudi i commenti