Rincari: le migliori app per gestire le spese

Rincari: le migliori app per gestire le spese

Temi i rincari? Inizia a risparmiare gestendo le tue spese: ecco tre applicazioni per smartphone semplici e intuitive.
Temi i rincari? Inizia a risparmiare gestendo le tue spese: ecco tre applicazioni per smartphone semplici e intuitive.

L’aumento dei prezzi ti ha colto impreparato? Per affrontare al meglio i rincari che stanno tuttora pesando (e continueranno a pesare nei mesi a venire) sul portafogli, risparmiare non basta: serve organizzazione, soprattutto quando si parla di spese. Perché non lasciarci aiutare dalla tecnologia, allora? Oggi ti segnaleremo le tre migliori applicazioni da installare sul tuo smartphone che possano aiutarti a gestire le spese in assoluta comodità.

Woolsocks

1. Woolsocks

Woolsocks è una tra le migliori piattaforme non soltanto di gestione delle finanze, ma anche per quanto riguarda il mondo del cashback, di cui avrai sicuramente sentito parlare. Si tratta infatti di un’operazione che permette di ricevere una parte di spesa come “ricompensa” quando si acquista da uno specifico negozio o attività: con i rincari che bussano alla porta, perché non cercare di risparmiare qualcosa sui propri acquisti?

La piattaforma raccoglie oltre 35 mila negozi partner, senza commissioni o spese nascoste. Woolsocks offre molto più di semplici offerte cashback: all’interno dell’applicazione gratuita possiamo infatti trovare una serie di strumenti finanziari intelligenti che permettono di gestire il proprio denaro (anche collegando un conto corrente), aprire un saving sock in cui conservare i propri risparmi, cancellare i servizi in abbonamento che non usi e perfino donare in beneficenza.

Iscriviti a Woolsocks gratuitamente per iniziare a risparmiare: puoi farlo tramite questo link, dove troverai anche il codice QR per scaricare l’applicazione dedicata.

2. Hype

Non si tratta di una vera e propria piattaforma: Hype è la banca digitale che offre molteplici servizi e strumenti finanziari completamente online. Ciò significa però che dovrai aprire un conto. Fortunatamente, Hype mette a disposizione un piano completamente gratuito in cui avrai diritto a una carta di debito circuito Mastercard (virtuale, fisica su richiesta) con IBAN italiano, che può essere gestita completamente da mobile.

Lo strumento più interessante per gestire il proprio denaro è sicuramente Radar: qui avrai accesso a un quadro completo di spese, pagamenti e risparmi. L’applicazione riconosce automaticamente il tipo di spesa e lo colloca nella giusta categoria, aiutandoti a capire come spendi i tuoi soldi. Potrai anche collegare i tuoi conti bancari per ottenere una visione completa delle tue finanze.

3. Monefy

Monefy è una applicazione di gestione tra le più semplici e intuitive. Basta aggiungere manualmente le proprie spese e l’app penserà a tutto il resto. La semplicità d’uso è incentivata da grafici semplici e chiari che includono tutte le informazioni relative alla spesa, con la possibilità di personalizzare categorie. Offre, inoltre, supporto multiaccount e sincronizzazione attraverso Google Drive e Dropbox. Concepita per uso personale, Monefy è perfetta anche per tenere sotto controllo il reddito familiare, oltre che per tracciare gli acquisti giornalieri e mensili all’interno di una unica applicazione, disponibile sia per Android che per iOS.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 set 2022
Link copiato negli appunti