Ritornelli: la dipendenza da videogiochi esiste

Molte società di rilevazione cavalcano la moda del momento ma Harris Interactive promette che i suoi sono risultati affidabili: un teenager americano su dieci soffrirebbe di una dipendenza che condiziona e cambia la vita

Roma – Uno su dieci fra i quasi 1200 ragazzi intervistati da Harris Interactive sembra trascurare la scuola, mostra deficit nelle capacità attentive, si rivela scontroso con i genitori e particolarmente aggressivo con i compagni, soffre di sovrappeso. Tutte manifestazioni della dipendenza da videogiochi , sostiene l’ indagine Video Gaming: general and pathological use “, segnalata da BusinessWeek .

Se oltre l’80% dei giovani intervistati, ragazzi americani tra gli 8 e i 18 anni, dichiara di intrattenersi con i videogame almeno una volta al mese, Harris Interactive ha osservato una significativa discrepanza tra il comportamento di ragazzi e ragazze. Se la media delle ore passate davanti allo schermo, controller alla mano, si assesta sulle 16 ore per i ragazzi fino ai tredici anni e sulle 18 ore per i più grandi, per le ragazze la media scende sensibilmente, rispettivamente con 10 e 8 ore settimanali.

Tutto ciò avviene mentre un terzo dei ragazzi intervistati si dichiara assuefatto dai videogame, quando ad esserlo, in realtà , è l’ 8,5 per cento di loro. Confrontati i loro comportamenti con le linee guida dettate dal manuale diagnostico americano che definisce le malattie psichiatriche, si sono dovuti rassicurare parte dei giovani che si sentivano oppressi dalla febbre del videogioco. “Una dipendenza è ben più che il fare ripetutamente o ininterrottamente una cosa. Significa farla in modo che condizioni la vita “, chiosa il dottor Douglas Gentile, a capo dell’indagine e luminare nel campo, nonché direttore della ricerca per l’ Istituto americano per i media e la famiglia .
Essere dipendenti significa, ad esempio, rubare per comprarsi il videogame che permetta di fuggire dai problemi mediamente per 24,5 ore settimanali e che, contemporaneamente, spinga a trascurare le piccole incombenze quotidiane, mentre cresce la necessità di intensificare e prolungare la sessione di gioco per trarne soddisfazione, magari nell’isolamento della propria cameretta, al sicuro dal controllo dei familiari.

E i genitori stanno a guardare? Ancora non si parla di centri di disintossicazione per ludomani come già avviene in Olanda , ma molti dei ragazzi, soprattutto i più piccoli, affermano che le famiglie impongono loro delle regole.

Le richieste dei genitori, nonostante i media riprendano tristi vicende che a volte raccontano di decessi di videogamer “per il prolungato uso dei videogiochi”, sono poco pressanti sul fronte del tempo trascorso davanti agli schermi, o dei momenti da dedicare al gioco.

L’ apprensione delle famiglie si rivolge soprattutto al tipo di gioco con cui i ragazzi si intrattengono. I genitori si basano spesso sul sistema di classificazione Entertainment Software Rating Board ( ESRB ): il 44% dei genitori degli intervistati ha proibito l’acquisto di un gioco adducendo il rating come motivazione.

Due ragazzi su cinque, invece, sembrano avere genitori non spaventati dal comune sentire, dalle indagini e dalle crociate politiche che imputano ai prodotti videoludici la responsabilità di un violento imbizzarrirsi delle nuove generazioni. Alcuni dei genitori, benché i figli abbiano ammesso di essere influenzati dagli stessi contenuti dei giochi, hanno dichiarato di regalare loro dei prodotti che l’associazione che stila l’ESRB ha destinato ad un pubblico adulto.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    nel 2012?
    "L'allunaggio, previsto per il 2012"Tanto nel 2012 finirà il Mondo...
    • Anonimo scrive:
      Re: nel 2012?
      - Scritto da:
      "L'allunaggio, previsto per il 2012"

      Tanto nel 2012 finirà il Mondo...Non ti dico che mi sto toccando in questo momento.Sei un portasfiga!!
      • martinasco scrive:
        Nooo nel 2012, nel 2036
        Non nel 2012 ma nel 2036 ad opera di Apophis, non dimenticatelo mai.Nel giorno di Pasqua del 2036 Apophis colpirà la terra. SOB. Meditate gente. ooohhii
    • Anonimo scrive:
      Re: nel 2012?
      - Scritto da:
      "L'allunaggio, previsto per il 2012"

      Tanto nel 2012 finirà il Mondo...Per quello stanno mettendo in quell'anno tutti i progetti piu' complicati.
      • Anonimo scrive:
        Re: nel 2012?
        ma che sei un fottuto Geoviano!!quelli che quando gli dicono che arriva la fine del mondo a una determinata data!!!
  • Anonimo scrive:
    la cina e' vicina
    Questa notizia dovrebbe secondo me far pensare quelli che vedono la cina ancora come un paese per la produzione di massa di prodotti a basso costo.Mentre c'e' chi sale sulle barricate per controllare l'importazione di tessili e calzature, le grandi aziende (come quella per cui lavoro) spostano in cina le attivita' tecnologicamente piu' evolute ed anche alcune attivita' di sviluppo.Non ho soluzioni, solo un consiglio di presa di coscienza
  • Anonimo scrive:
    di sicuro
    non usa linux
    • Anonimo scrive:
      Re: di sicuro
      - Scritto da:
      non usa linuxdovrebbe avere un motore real-time tipo QNX o VxWorks.
      • Anonimo scrive:
        Re: di sicuro
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        non usa linux

        dovrebbe avere un motore real-time tipo QNX o
        VxWorks.Qua l'unica cosa in realtime e' il BSOD (ghost)
  • Anonimo scrive:
    Finalmente! Grande Cina e Roskosmos
    la NASA sia per colpa dell'amministrazione Bush e predecessori , sia un pò per ragioni sue.. ha proprio perso colpi.Ora vediamo se con Roskosmos che gli alita sul collo non alzino un pò il culo.Per tentare di detenere quella supremazia che hanno sempre avuto.Sarebbe una bella rivincita per i russi il primo uomo su marte.. E probabilmente mirano a quello in tanto nell'est.Ovviamente noi in europa, non possiamo aprire bocca. Il massimo che abbiamo fatto è stato progettare l'angolo cucina della stazione spaziale orbitante.Gabriele Barni
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente! Grande Cina e Roskosmos
      Non hai idea di cosa parli. Inneggiare alla dittatura cinese è esattamente come quei pazzi esaltati che nel film ID4 inneggiavano agli alieni "tanto buoni".. tanto è che li hanno fritti tutti sul grattacielo allo scoccare dell'attacco... Ehhh!- Scritto da:
      la NASA sia per colpa dell'amministrazione Bush e
      predecessori , sia un pò per ragioni sue.. ha
      proprio perso
      colpi.


      Ora vediamo se con Roskosmos che gli alita sul
      collo non alzino un pò il
      culo.
      Per tentare di detenere quella supremazia che
      hanno sempre
      avuto.

      Sarebbe una bella rivincita per i russi il primo
      uomo su marte.. E probabilmente mirano a quello
      in tanto
      nell'est.

      Ovviamente noi in europa, non possiamo aprire
      bocca. Il massimo che abbiamo fatto è stato
      progettare l'angolo cucina della stazione
      spaziale
      orbitante.


      Gabriele Barni
  • Anonimo scrive:
    In caso di Incidente?
    Ma se dovesse accadere un incidente mentre il razzo e' ancora nell'atmosfera?La dispersione di materiale radioattivo a notevoli altezze mi sembra una prospettiva, in caso di incidente, altamente dannosa per chi si trovera' a subirne gli effetti (pioggia radioattiva?) anche se bisognerebbe valutare quanto materiale radioattivo si trovera' a bordo.
    • Anonimo scrive:
      Re: In caso di Incidente?
      Tanto con tutte el bombe atomiche fatte esplodere x eseprimento sia al chiuso che all'aperto da molti paesi + chernobil che vuoi che sia un motore (per altro piccolo [si fa per dire]) nucleare...
    • Anonimo scrive:
      Re: In caso di Incidente?
      - Scritto da:
      Ma se dovesse accadere un incidente mentre il
      razzo e' ancora
      nell'atmosfera?
      La dispersione di materiale radioattivo a
      notevoli altezze mi sembra una prospettiva, in
      caso di incidente, altamente dannosa per chi si
      trovera' a subirne gli effetti (pioggia
      radioattiva?) anche se bisognerebbe valutare
      quanto materiale radioattivo si trovera' a
      bordo.Ma che cavolo dici? Parli tanto per dare aria alla bocca o fai del terrorismo mediatico? Tanto per chiarirti le idee sul TUTTO e' piu' pericoloso il suolo vulcanico della campania,le taverne delle case in alcune zone d'italia,i raggi cosmici.....ti suggerisco di aprire i libri,studiare e parlare quando i fatti si conoscono.
      • Anonimo scrive:
        Re: In caso di Incidente?
        Io ti suggerisco di imparare l'educazione e di tornare dalla mamma se ti senti offeso da quello che dico.Terrorismo mediatico su PI???Non siamo certo a 'Porta a Porta' o a 'Studio aperto'Cit. "... ma mi faccia il piacere ..."
        • Anonimo scrive:
          Re: In caso di Incidente?
          - Scritto da:
          Io ti suggerisco di imparare l'educazione e di
          tornare dalla mamma se ti senti offeso da quello
          che
          dico.

          Terrorismo mediatico su PI???
          Non siamo certo a 'Porta a Porta' o a 'Studio
          aperto'

          Cit. "... ma mi faccia il piacere ..."Ma daiiiii,chi si offende! E' mai possibile che la catena dei ragionamenti e' sempre la stessa per arrivare alle solite conclusioni? Insomma avete una testa a che cosa serve allora?
    • Giambo scrive:
      Re: In caso di Incidente?
      - Scritto da:
      Ma se dovesse accadere un incidente mentre il
      razzo e' ancora
      nell'atmosfera?E' gia' successo piu' e piu' volte
      La dispersione di materiale radioattivo a
      notevoli altezze mi sembra una prospettiva, in
      caso di incidente, altamente dannosa per chi si
      trovera' a subirne gli effetti (pioggia
      radioattiva?) anche se bisognerebbe valutare
      quanto materiale radioattivo si trovera' a
      bordo.Poco, molto poco. Credo che in proporzione sia piu' dannoso farsi due boccate di smog di Milano ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: In caso di Incidente?
        - Scritto da: Giambo
        E' gia' successo piu' e piu' volte Penso che il pericolo del trasporto di materiale nucleare in orbita sia piu' pericoloso altrimenti le scorie dei reattori sarebbe bastato portarle ("spararle") fuori dall'atmosfera.
        Poco, molto poco. Credo che in proporzione sia
        piu' dannoso farsi due boccate di smog di Milano
        ;)Su questo i miei polmoni concordano ogni volta che torno da una giornata nel capoluogo...
        • Anonimo scrive:
          Re: In caso di Incidente? -err. corrige-
          - Scritto da: Giambo
          E' gia' successo piu' e piu' volte Penso che il pericolo del trasporto di materiale nucleare in orbita sia piu' alto altrimenti le scorie dei reattori sarebbe bastato portarle ("spararle") fuori dall'atmosfera.
          Poco, molto poco. Credo che in proporzione sia
          piu' dannoso farsi due boccate di smog di Milano
          ;) Su questo i miei polmoni concordano ogni volta che torno da una giornata nel capoluogo...
          • Anonimo scrive:
            Re: In caso di Incidente? -err. corrige-
            - Scritto da:

            - Scritto da: Giambo


            E' gia' successo piu' e piu' volte

            Penso che il pericolo del trasporto di materiale
            nucleare in orbita sia piu' alto
            altrimenti le scorie dei reattori sarebbe bastato
            portarle ("spararle") fuori
            dall'atmosfera.
            Sbaglato, non e' il rischio ad essere alto , bensi' il costo . Viviamo in una societa' che ragiona solamente con il portafogli , per cui costa molto meno stoccare il materiale sulla terra (o meglio ancora nelle profondita' marine...blub..blub ;) ) piuttosto che spararle in orbita. Esempio sai quante tonnellate puo' portare una nave mercantile rispetto ad un vettore spaziale?

            Poco, molto poco. Credo che in proporzione sia

            piu' dannoso farsi due boccate di smog di
            Milano

            ;)

            Su questo i miei polmoni concordano ogni volta
            che torno da una giornata nel
            capoluogo...Diverso ed incomparabile, in ogni caso inviterei a riflettere sulla differenza fra un possibile inquinamento ed uno invece sicuro .
    • Anonimo scrive:
      Re: In caso di Incidente?
      - Scritto da:
      Ma se dovesse accadere un incidente mentre il
      razzo e' ancora
      nell'atmosfera?
      La dispersione di materiale radioattivo a
      notevoli altezze mi sembra una prospettiva, in
      caso di incidente, altamente dannosa per chi si
      trovera' a subirne gli effetti (pioggia
      radioattiva?) anche se bisognerebbe valutare
      quanto materiale radioattivo si trovera' a
      bordo. a te un po' di plutonio in ***0 potrebbe solo fare bene. (cylon)
      • Anonimo scrive:
        Re: In caso di Incidente?
        - Scritto da:
        a te un po' di plutonio in ***0 potrebbe solo
        fare bene.
        (cylon)Certo, usero' quello che stai gia' KaKando dal cervello con un post di tale intelligenza.
  • hulio scrive:
    Ma come lo mandano su?
    Scusate l'ignoranza ma se mandano sulla Luna un motore nucleare mi chiedo come lo spediscano e soprattutto CON QUALI RISCHI. chi lo sa?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come lo mandano su?
      - Scritto da: hulio
      Scusate l'ignoranza ma se mandano sulla Luna un
      motore nucleare mi chiedo come lo spediscano e
      soprattutto CON QUALI RISCHI. chi lo
      sa?A parte che non e' il primo Rover a propulsione nucleare.Mi pare che quelli di prima generazione spediti su marte fossero al Plutonio.Comunque,nessun tipo di problema,il combustibile sara' grande quanto un'aspirina o poco piu'.I rischi sono sempre i soliti,un' opinione pubblica terrorizzata a sentir parlare di nucleare.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come lo mandano su?
      Io credo che per risparmiare sui razzi lo mandino su con una esplosione nucleare, così se da una parte l'oggetto, opportunamente protetto, raggiungerà la Luna, dall'altra la Terra verrà spinta a forza fuori dall'orbita e colliderà con il Sole in 3-4 ore... 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come lo mandano su?
        - Scritto da:
        Io credo che per risparmiare sui razzi lo mandino
        su con una esplosione nucleare .mmmmmm allora ho un po' di gente da invitare all'evento.Per esempio,bisognerebbe sfoltire le fila dei nullafacenti pluricondannati e cocainomani di montecitorio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma come lo mandano su?
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Io credo che per risparmiare sui razzi lo
          mandino

          su con una esplosione nucleare .


          mmmmmm allora ho un po' di gente da invitare
          all'evento.Per esempio,bisognerebbe sfoltire le
          fila dei nullafacenti pluricondannati e
          cocainomani di
          montecitorio.Basterebbe mandarci Pecoraro Scanio. Lui rappresenta alla perfezione tutte le suddette categorie.Più quella non citata dei culattoni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come lo mandano su?
      - Scritto da: hulio
      Scusate l'ignoranza ma se mandano sulla Luna un
      motore nucleare mi chiedo come lo spediscano e
      soprattutto CON QUALI RISCHI. chi lo
      sa?soluzione n 1:soffiano. unmiliardoseicentomilioni di persone che soffiano all'unisono.Effetti collaterali tempeste terribili sull'europa. soluzione n.2:loffiano... ovvero soffiano da una altra parte....effetti collaterali... beh ecco spero tu abbia una buona maschera antigas...Forse se facciamo una petizione e glielo chiediamo educatamente potrebbero usare un normale missile...Che dici ci proviamo?Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come lo mandano su?
        - Scritto da:
        soluzione n.2:
        loffiano... ovvero soffiano da una altra
        parte....
        effetti collaterali... Questo però sarebbe contrario al protocollo di Kyoto... (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come lo mandano su?
      - Scritto da: hulio
      Scusate l'ignoranza ma se mandano sulla Luna un
      motore nucleare mi chiedo come lo spediscano e
      soprattutto CON QUALI RISCHI. chi lo
      sa?Be', i rischi ci sono, fatti conto che Giuliano Ferrara prima di essere colpito da una Rover Nucleare era Jabba the Hut, ora guarda com'è ridotto.
  • Anonimo scrive:
    100 Km/h?
    Va davvero così veloce? Non è 10 Km/h?
  • Anonimo scrive:
    Ankio!
    Ankio voglio una Land Rover a propulsione nucleare, alla facciaccia dei verdi! :D :D :D
    • Funz scrive:
      Re: Ankio!
      - Scritto da:
      Ankio voglio una Land Rover a propulsione
      nucleare, alla facciaccia dei verdi! :D :D
      :DPuoi comunque accattarti un SUV o un Hummer, che di danni ne fanno a sufficienza :s
      • Anonimo scrive:
        Re: Ankio!
        - Scritto da: Funz

        - Scritto da:

        Ankio voglio una Land Rover a propulsione

        nucleare, alla facciaccia dei verdi! :D :D

        :D

        Puoi comunque accattarti un SUV o un Hummer, che
        di danni ne fanno a sufficienza
        :sEcco allora te piglia la bicicletta per tutto il giorno come tutti i tuoi amici verdi che parlano a sproposito.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ankio!
          - Scritto da:

          - Scritto da: Funz



          - Scritto da:


          Ankio voglio una Land Rover a propulsione


          nucleare, alla facciaccia dei verdi! :D :D


          :D



          Puoi comunque accattarti un SUV o un Hummer, che

          di danni ne fanno a sufficienza

          :s

          Ecco allora te piglia la bicicletta per tutto il
          giorno come tutti i tuoi amici verdi che parlano
          a
          sproposito.E' vero hai ragione
        • Anonimo scrive:
          Re: Ankio!
          Ma perchè non colleghi il tubo di scappamento del SUV all'abitacolo e fai un favore all'umanità?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ankio!
      - Scritto da:
      Ankio voglio una Land Rover a propulsione
      nucleare, alla facciaccia dei verdi! :D :D
      :DUhmmm, guarda che la propulsione nucleare e' una delle piu' pulite che esistono, e' molto piu' ecologica di tutti gli eco-idrocarburi o dell'eco-carbone.... (Ma come si fa ad affermare che le combustioni del carbonio possano essere "ecologiche"??!?? :| :| :| )E' ora che chi conosce un poco di ecologia si faccia sentire e finalmente si proclami a favore del nucleare.Forza nucleare abasso "falsi" ecologisti, abbasso "falsa ecologia"
      • Anonimo scrive:
        Re: Ankio!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ankio voglio una Land Rover a propulsione

        nucleare, alla facciaccia dei verdi! :D :D

        :D
        Uhmmm, guarda che la propulsione nucleare e' una
        delle piu' pulite che esistono, e' molto piu'
        ecologica di tutti gli eco-idrocarburi o
        dell'eco-carbone.... (Ma come si fa ad affermare
        che le combustioni del carbonio possano essere
        "ecologiche"??!?? :| :| :|
        )
        E' ora che chi conosce un poco di ecologia si
        faccia sentire e finalmente si proclami a favore
        del
        nucleare.
        Forza nucleare abasso "falsi" ecologisti, abbasso
        "falsa
        ecologia"Se hai queste vane speranze vuol dire che attribuisci erroneamente all'ecologista medio un QI almeno quintuplo di quello reale :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ankio!

        Uhmmm, guarda che la propulsione nucleare e' una
        delle piu' pulite che esistono, Si... se ti limiti al processo di fissione in se hai ragione... ma dimentichi che un reattore di medie dimensioni produce circa 30 tonnellate all'anno di scorie radioattive, che per diventare inerti impiegano migliaia di anni... Attualmente lìunico sistema di contenimento di queste scorie e' lo stoccaggio in apposite aree che vengono ricoperte da bagni di cemento e lastre di piombo... fiko eh? ;)Inoltre buona parte di queste scorie e' plutonio, che alimenta il traffico di combustibili per armi nucleari... sempre piu' fiko eh? ;) ;)ps: io non abito troppo lontano dalla ex-centrale di Trino Vercellese... Quanti anni sono che le centrali nucleari in Italia sono state chiuse? Bene, i fusti di liquidi radioattivi che questa aveva prodotto sono ancora tutti la' in un bel magazzino a livello suolo e alcuni anche all'aperto, da anni, esposti alle intemperie e all'inevitabile ossidazione... e non molto distante passa il Po, il giorno che ci sara' una piena piu' grande di quelle che ci sono state finora abbiamo fusti radioattivi fino in Adriatico... :
Chiudi i commenti