I robot di Boston Dynamics ballano per il 2021: Atlas, Spot e Handle

I robot di Boston Dynamics ballano per il 2021

Gli automi Atlas, Spot e Handle di Boston Dynamics danzano per scacciare l'anno vecchio e accogliere quello nuovo: chi li trova un filo inquietanti?
Gli automi Atlas, Spot e Handle di Boston Dynamics danzano per scacciare l'anno vecchio e accogliere quello nuovo: chi li trova un filo inquietanti?

Una delle teorie circolate in merito alla scelta di cedere Boston Dynamics maturata da Google nel 2017 (la società è passata prima a Softbank e poi a Hyundai) è quella legata all’aspetto dei robot sviluppati: in particolare Atlas, con la sua struttura antropomorfa, potrebbe aver fatto sorgere qualche dubbio sull’accoglienza riservata a questo tipo di tecnologia da parte del grande pubblico abituato a vedere automi ostili nelle pellicole fantascientifiche. E pensare che oltre a fare parkour sa anche ballare: nel video qui sotto la coreografia che lo vede impegnato con le unità Spot e Handle sempre messe a punto dal gruppo.

Gli auguri robotici di Boston Dynamics

Sulle note del brano “Do You Love Me?” dei Contours, già nella colonna sonora del film Dirty Dancing, sensori e attuatori vengono gestiti senza sbavature e tenendo il ritmo, con tanto di twist e qualcosa di molto simile alla Tecnica della Gru di Karate Kid. Buona visione.

L’obiettivo ultimo di Boston Dynamics non è certo quello di creare unità da esibire in tour sui palchi o nei video in streaming. Atlas, Spot e Handle (insieme a Pick che però ha meno libertà di movimento) sono destinati in primis all’ambito industriale e agli interventi nelle situazioni di emergenza, risultando comunque adattabili dalle terze parti ad applicazioni specifiche.

Ad ogni modo i timori di Google e della parent company Alphabet non sembrano del tutto ingiustificati, almeno stando a quanto si legge in queste ore sui social: sono molti a considerare i robot e soprattutto le loro abilità nel replicare le movenze umane piuttosto inquietanti. Un possibile spunto di riflessione per affrontare un aspetto importante legato all’intersezione tra automazione e intelligenza artificiale, a come gestire l’innovazione perché le cose non sfuggano di mano.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 dic 2020
Link copiato negli appunti