Roboto, carattere open

Il font distintivo dell'ecosistema di Google e dei suoi servizi, insieme agli strumenti per modificarlo, sono ora disponibili su GitHub

Roma – Rappresentativo dell’identità di Google almeno dal 2012, quando ha fatto la propria comparsa con Android Ice Cream Sandwich, aggiornato nel 2014 per essere in linea con il Material Design, Roboto , il font che caratterizza Android, Chrome OS e sempre più numerosi , è ora completamente open source .

Roboto

Google, che da anni propone agli sviluppatori e ai designer l’utilizzo dei propri font web e da tempo li incoraggia a scaricare Roboto, rilasciato sotto licenza Apache come alcuni degli altri font della Grande G, ha ora affidato loro la possibilità di modificarlo, migliorarlo e personalizzarlo: anche il codice per lavorare su Roboto è ora disponibile su GitHub , riorganizzato sulla base di strumenti open.

Mountain View coglie l’occasione per ricordare che ora Roboto sa esprimersi con tutti i caratteri Unicode 7.0 latini, dell’alfabeto greco e cirillico, a raggiungere gli oltre 40mila glifi per ciascuno dei font della famiglia.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • NicCo scrive:
    Mandriva Desktop è adesso OpenMandriva!
    qualche altre info...Precisazioni sulle Distribuzioni Linux Desktop rilasciate:- ultima distribuzione Mandriva fu Mandriva 2011 (mdv2011)poi ne prende l'incarico l'associazione OpenMandriva, con:- prima distribuzione OpenMandriva fu OpenMandriva Lx 2013- distribuzione attuale e corrente è OpenMandriva Lx 2014.1poi- in uscita, nel mese di Giugno, OpenMandriva Lx 2014.2- in preparazione, per l'autunno, OpenMandriva Lx3 aka 2015
  • NicCo scrive:
    Mandriva Desktop è adesso OpenMandriva!
    alcune affermazioni lette sopra sono errate e un pò fuovianti...Mandriva SA, ormai da anni produceva e distribuiva solo prodotti software commerciali in ambito server, mentre le distribuzione Linux Desktop, OpenSource e Free per tutti, fu affidata ufficialmente all'organizzazione OpenMandriva, la quale attualmente è viva e opera a pieno regime, e che sta tra l'altro per rilasciare a giorni una nuova versione OpenMandriva LX 2014.2, mentre sta anche preparando per l'autunno una nuova versione 2015 (OMV Lx 3) con tantissime innovazioni (tra le Novitò sarà una delle prime distribuzioni ad essere completamente buildata con il nuovo comoilatore LLVM/Clang) http://it.wikipedia.org/wiki/MandrivaPortale Ufficiale:https://www.openmandriva.org/
  • pigro scrive:
    pigrizia
    Il problema della diffusione di Linux sui desktop dipende solo dall'utente. Il problema è che l'utente è pigro dal punto di vista dell'apprendimento, e se è abituato per 10 anni ad usare un sistema perche deve imparare ad usarne un altro? Gia dal passaggio da XP a 7 tantissima gente (in particolare over 15 e i non addetti ai lavori) stava letteralmente impazzendo. Dal passaggio da Off 2003 al 2007, stesso risultato. Quando è entrato 8 si sono quasi ammazzati e tutti volevano ritornare a sistemi come xp o 7. Tutto per non dover imparare di nuovo quattro cavolate. È come comprarsi una macchina nuova, devi imparare cosa puoi fare con questa macchina, come si usa il cambio automatico, come si imposta il cruise control e cercare di capire se devi mettere il gasolio o la benzina. E il problema non è relativo solo a Linux ma anche per mac. Solo se le persone che lo voglio usare imparano ad usarlo. Prendiamo per esempio Android. Android è molto semplice da usare. Ha talmente tanti suggerimenti stampati a schermo che si puo definire (scusate ma lo dico) "a prova di scimmia". Ho visto utenti di iPhone passare ad android e impazzire solo perche era cambiata la logica degli oggetti visivi sullo schermo e dire che Android non era buono e vice versa. Idem con Linux. Utenti win andare su Linux e dire che non ci sono software o varie. Su ubuntu ci saranno non so quanti pacchetti disponibili per l'utente e si parla di migliaia di pacchetti e poi si legge che non ci sta il software? Office non è Libreoffice? Ma quante persone usano off per fare qualcosa di piu complesso come tabelle pivot, definire macro e fogli di calcolo molto complessi? Il 70% delle persone usa le suite di scrittura solo al 30% delle capacità del programma, o meglio, usano pochissime funzioni e per di piu le piu semplici e LibreOffice non va bene? Mi compro una macchina a 800 cv per fare un giro in una città dove i limiti sono a 30?Ovvio parlo solo per gli utenti casalinghi. Sul business è diverso. Formare il personale ha un costo, acquistare software che poi deve essere ammortizzati e quindi se li tengono per 20 anni (e poi si parla di versioni vecchie su linux??)...Io sono cresciuto con la Slackware, ho usato debian, uso CentOS come desktop, ho usato OpenBSD ecc..ho usato ubuntu a molte versioni di win. Ogni volta che ho cambiato sistema ho dovuto subire la rottura di imparare di nuovo il modo in cui il sistema gestisce certe cose e da un certo punto di vista può essere snervante. Una cosa però è vera...ci sono oltre 300 distro diverse per desktop..di cui solo circa 20/30 sono rilevanti. La troppa diversità disperde l'utenza. Un po come nella politica, 1000 partiti e tanto macello....Tutto sta nel fatto che l'utente è pigro e vuole fare tutto con il minimo sforzo...senza imparare, studiare, leggere, capire e questo fenomeno non si applica solo al computer. Quanti di voi leggono le istruzioni/documentazione (almeno in parte) di una delle cose che acquista e poi dice "ma sto ca... di coso non funziona! (imprecazione)!". Google/Apple l'hanno capito un po di anni fa, infatti non mettono le istruzioni nelle confezioni, te le spiattellano direttamente sullo schermo del device.Oggi si paga gente che ti viene a spiegare come si accende un ventilatore perche non si vuole imparare.Compriamo software, non vogliamo piu spendere soldi perche gia ci è costato tanto..e lo teniamo per tanto tempo. Poi succede che ad un certo punto rimani indietro di 10 anni... ed è qui il problema...L'utente si è fermato a 10 anni fa. Ma sapete che difficoltà c'è nel fare un salto di 10 anni in avanti? Un pesce fuori dall'acqua...Siamo pigri come specie. (scusate la lunghezza)
    • ... scrive:
      Re: pigrizia
      - Scritto da: pigro
      Il problema della diffusione di Linux sui desktop
      dipende solo dall'utente. Il problema è che
      l'utente è pigro dal punto di vista
      dell'apprendimento, e se è abituato per 10 anni
      ad usare un sistema perche deve imparare ad
      usarne un altro? Gia dal passaggio da XP a 7
      tantissima gente (in particolare over 15 e i non
      addetti ai lavori) stava letteralmente
      impazzendo. Dal passaggio da Off 2003 al 2007,
      stesso risultato. Quando è entrato 8 si sono
      quasi ammazzati e tutti volevano ritornare a
      sistemi come xp o 7. Tutto per non dover imparare
      di nuovo quattro cavolate. È come comprarsi una
      macchina nuova, devi imparare cosa puoi fare con
      questa macchina, come si usa il cambio
      automatico, come si imposta il cruise control e
      cercare di capire se devi mettere il gasolio o la
      benzina. E il problema non è relativo solo a
      Linux ma anche per mac. Solo se le persone che lo
      voglio usare imparano ad usarlo. Prendiamo per
      esempio Android. Android è molto semplice da
      usare. Ha talmente tanti suggerimenti stampati a
      schermo che si puo definire (scusate ma lo dico)
      "a prova di scimmia". Ho visto utenti di iPhone
      passare ad android e impazzire solo perche era
      cambiata la logica degli oggetti visivi sullo
      schermo e dire che Android non era buono e vice
      versa. Idem con Linux. Utenti win andare su Linux
      e dire che non ci sono software o varie. Su
      ubuntu ci saranno non so quanti pacchetti
      disponibili per l'utente e si parla di migliaia
      di pacchetti e poi si legge che non ci sta il
      software? Office non è Libreoffice? Ma quante
      persone usano off per fare qualcosa di piu
      complesso come tabelle pivot, definire macro e
      fogli di calcolo molto complessi? Il 70% delle
      persone usa le suite di scrittura solo al 30%
      delle capacità del programma, o meglio, usano
      pochissime funzioni e per di piu le piu semplici
      e LibreOffice non va bene? Mi compro una macchina
      a 800 cv per fare un giro in una città dove i
      limiti sono a
      30?
      Ovvio parlo solo per gli utenti casalinghi. Sul
      business è diverso. Formare il personale ha un
      costo, acquistare software che poi deve essere
      ammortizzati e quindi se li tengono per 20 anni
      (e poi si parla di versioni vecchie su
      linux??)...
      Io sono cresciuto con la Slackware, ho usato
      debian, uso CentOS come desktop, ho usato OpenBSD
      ecc..ho usato ubuntu a molte versioni di win.
      Ogni volta che ho cambiato sistema ho dovuto
      subire la rottura di imparare di nuovo il modo in
      cui il sistema gestisce certe cose e da un certo
      punto di vista può essere snervante. Una cosa
      però è vera...ci sono oltre 300 distro diverse
      per desktop..di cui solo circa 20/30 sono
      rilevanti. La troppa diversità disperde
      l'utenza. Un po come nella politica, 1000 partiti
      e tanto
      macello....
      Tutto sta nel fatto che l'utente è pigro e vuole
      fare tutto con il minimo sforzo...senza imparare,
      studiare, leggere, capire e questo fenomeno non
      si applica solo al computer. Quanti di voi
      leggono le istruzioni/documentazione (almeno in
      parte) di una delle cose che acquista e poi dice
      "ma sto ca... di coso non funziona!
      (imprecazione)!". Google/Apple l'hanno capito un
      po di anni fa, infatti non mettono le istruzioni
      nelle confezioni, te le spiattellano direttamente
      sullo schermo del
      device.
      Oggi si paga gente che ti viene a spiegare come
      si accende un ventilatore perche non si vuole
      imparare.
      Compriamo software, non vogliamo piu spendere
      soldi perche gia ci è costato tanto..e lo teniamo
      per tanto tempo. Poi succede che ad un certo
      punto rimani indietro di 10 anni... ed è qui il
      problema...L'utente si è fermato a 10 anni fa. Ma
      sapete che difficoltà c'è nel fare un salto di 10
      anni in avanti? Un pesce fuori
      dall'acqua...
      Siamo pigri come specie. (scusate la lunghezza)siamo pigri o abbiamo altro da fare con il computer che pasare per settimane da una disto ad un'altra per trovare quella che ci soddisfa?
      • Etype scrive:
        Re: pigrizia
        - Scritto da: ...
        siamo pigri o abbiamo altro da fare con il
        computer che pasare per settimane da una disto ad
        un'altra per trovare quella che ci
        soddisfa?Confermo siete pigri,il più grosso errore è stato quello di voler per forza spingere su "informatica per tutti senza sapere nulla" ,tanto da arrivare a cosa semplici ma erano ancora troppo "difficili" e così si semplifica in progressione dove basta che ti cambiano un link sun un desktop e subito si cade nel panico.guarda che le distro madre sono ben poche...
        • pigro scrive:
          Re: pigrizia
          E aggiungo che il problema principale è in noi giovani (under 35). Gli over 35, la maggior parte, se ne frega alla grande..ma noi giovani, che dovremmo essere un po più reattivi siamo fermi. Ci sono intere generazioni di giovani completamente ignoranti riguardo alla tecnologia e ancora peggio non voglio imparare niente.
          • Etype scrive:
            Re: pigrizia
            Ben detto...
          • giovane idiota con iphone scrive:
            Re: pigrizia
            - Scritto da: Etype
            Ben detto...scusa non ero attento stavo aggiornando la mia pagina di facebook con le foto della festa di ieri dove ho vomitato sul tappeto... dicevi?
        • Etype scrive:
          Re: pigrizia
          ;) ;) ;)
        • trash scrive:
          Re: pigrizia
          La verità è che di problemi non ce ne stanno! Il progetto GNU è nato con lo scopo di creare un SO dove i big dell' IT non avrebbero potuto infilarci le loro avide zampacce, nessuno offre alternative simili. ©hiaro? La cosa è stata fatta sempre tenendo bene in mente questo concetto. Non è per le masse, è per quel tipo di gente al quale non piace avere una catena al collo, gente che, come ben saprai, fa parte di una minoranza.
  • cannolical scrive:
    sponda opposta
    Ottimo! Un venditore in meno. Aspetto sulla riva del fiume il passaggio di utumbu... una parola markettara che significa: voglio prendervi per i fondelli.
  • emilie77 scrive:
    Sinceramente
    Sinceramente poco mi interessa che sia Windows, Linux, OSX e che abbia il miglior KDE, GNOME, Unity, XFCE ecc. La cosa importante per un professionista è che funzionino i software che ha comprato e che deve usare tutti i giorni (e nel mio caso sto parlando di programmi di calcolo strutturale, BIM, di impaginazione ecc.).Sul pc fisso ho per questo motivo Winzoz e sul portatile avevo messo su Mint e per un annetto è andato avanti fino a quando dovevo usarlo per qualcosa di lavorativo. Non basta come a tanti guardare la posta e il web o programmarci!!! Fino ad allora non mi potrò staccare da M$! E pensate che non mi dia fastidio?? Quanti anni devono ancora passare per capire questa cosa?Buona vita a tuttips E di software open ne uso un sacco e una parte di quello che produco lo rilascio PD (che brutto... spieghiamo meglio Public Domain :) )
    • collione scrive:
      Re: Sinceramente
      si ok, ma stai parlando di limiti che riguardano, si e no, lo 0.001% degli utilizzatori di computer
      • emilie77 scrive:
        Re: Sinceramente
        Le percentuali non sono altissime sicuramente ma alla fine se non coccoli nessuno alla fine alla massa critica non ci arriverai mai.Alla fine gli utenti vogliono semplicità e store pronti a trovare qualunque cosa desiderano... E manca! Su Mint c'è roba vecchia che a volte mi spavento pure io... Provate dal gestore di applicazioni a vedere che versione di propone di vari software! Alcuni vecchi di anni e non sto parlando di cose ricercate ma di Netbeans, Blender, LibreofficePuoi avere tutta la grafica che vuoi nei DE ma se poi apri libreoffice e ti ritrovi negli anni 90... Se tanti sono affezionati a questa interfaccia fanne un'altra che chi vuole essere post nuovo millennio può installarla!
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Sinceramente
          la critica a libreoffice è da squalifica.
          • Quasi Espertone scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: Sg@bbio
            la critica a libreoffice è da squalifica.Beh dai un po` ha ragione eh !Capisco che poi uno si affeziona, ma i passi avanti fatti dall'interfaccia di office, paragonata a LibreOffice sono un abisso.Certo se uno si accontenta va benissimo.
          • panda rossa scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: Quasi Espertone
            - Scritto da: Sg@bbio

            la critica a libreoffice è da squalifica.

            Beh dai un po` ha ragione eh !

            Capisco che poi uno si affeziona, ma i passi
            avanti fatti dall'interfaccia di office,
            paragonata a LibreOffice sono un
            abisso.Passi ne avranno anche fatti, ma che siano in avanti e' tutto da dimostrare.
          • Etype scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: Quasi Espertone
            Capisco che poi uno si affeziona, ma i passi
            avanti fatti dall'interfaccia di office,
            paragonata a LibreOffice sono un
            abisso.

            Certo se uno si accontenta va benissimo.Ma per favore,nel vecchio modo hai tutto quello che ti serve a portata di clic....non devi cliccare solo per arrivare a quello che ti interessa.
        • Winaro scrive:
          Re: Sinceramente
          ma installati kingsoft al posto di libre, no?
          • Winaro scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: Winaro
            ma installati kingsoft al posto di libre, no?Oppure pagati l'abonamento alla versione cloud di Office, della Microsoft Corporation (TM). Che c'è anche per quel sistema degli anni 70 che vi piace usare! :@Parola di Winaro! ;)
          • Etype scrive:
            Re: Sinceramente
            Deve proprio essere un genio chi paga un asuite di office a rate per tutta la vita :D
        • wyz scrive:
          Re: Sinceramente
          Se vuoi l' ultima verione vai sul sito del produttore scarica e installa, vale per blender, libreoffice e netbeans. Sul repository di windows hai le ultime versioni disponibili?Mah?!? Meglio pochi ma buoni.
          • emilie77 scrive:
            Re: Sinceramente
            Non sto parlando di me, ma di quelli che vogliono la pappa pronta. Guardano sul repository e se c'è li bene altrimenti cominciano a bestemmiare!Sì, sì con la politica del pochi ma buoni difatti si vede che pochissime software house producono per linux perché tanto a cosa serve investire se poi lo useranno in "tre"?
          • wyz scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: emilie77
            Non sto parlando di me, ma di quelli che vogliono
            la pappa pronta. Guardano sul repository e se c'è
            li bene altrimenti cominciano a
            bestemmiare!Pensa che su windowese il repository manco ce sta.
            Sì, sì con la politica del pochi ma buoni difatti
            si vede che pochissime software house produconoPeccato che le grandiose software house producano 4 software in croce degni di nota, tolti quelli restano gli sparaGGestionali e giochi.
            per linux perché tanto a cosa serve investire se
            poi lo useranno in
            "tre"?No, la musica è diversa: perchè sviluppare quando già ci sono i software liberi e quei 4 in croce closed che servono li emulano?Cominque non ti preoccupare che la pacchia sta per finire, fra non molto i softwares li vedrete solo in affitto sul cloud. A patto di tenersi fotoscioppe 6 del decennio passato.
        • collione scrive:
          Re: Sinceramente
          - Scritto da: emilie77
          Le percentuali non sono altissime sicuramente ma
          alla fine se non coccoli nessuno alla fine alla
          massa critica non ci arriverai
          mai.negli anni '80 dovevi coccolare i tecnici dei dipartimenti IT ( cosa che fece IBM ad esempio )oggi devi produrre l'ennesimo smartcoso feisbuc-connettid per i truzzii professionisti non sono il miglior strumento da usare per il passaparola
          Alla fine gli utenti vogliono semplicità e store
          pronti a trovare qualunque cosa desiderano... Eallora linux non si può diffondere su pc, per il semplice fatto che tutti i programmi a cui l'utente è abituato non girano su linux
          manca! Su Mint c'è roba vecchia che a volte mi
          spavento pure io... Provate dal gestore di
          applicazioni a vedere che versione di propone di
          vari software! Alcuni vecchi di anni e non sto
          parlando di cose ricercate ma di Netbeans,
          Blender,
          Libreofficenon so mint, io uso arch e lì hai sempre le ultimissime versioni dei softwarepoi mint si aggiorna ogni sei mesi e non credo continuino a spingere versioni vecchie degli applicativi ( almeno ubuntu non lo fa )
          Puoi avere tutta la grafica che vuoi nei DE ma se
          poi apri libreoffice e ti ritrovi negli anni
          90... Se tanti sono affezionati a questa
          interfaccia fanne un'altra che chi vuole essere
          post nuovo millennio può
          installarla!un momento, stai parlando di gui, di versioni dei vari applicativi, del fatto che secondo te non sono "fescion" come quelli windows?un professionista non guarda all'interfaccia ma alla produttivitàprima dici che gnome, kde e company non vanno bene perchè c'hanno le gui sbrilluccicose, poi dice che libreoffice non va bene perchè la gui sbrilluccicosa non ce l'ha
          • emilie77 scrive:
            Re: Sinceramente
            Io ho detto che invece di avere GUI sbrilluccicose sarebbe meglio investire tempo (di programmazione/investimenti/ecc.) in qualcosa che aiuti la maggior parte delle persone a fare il "trasbordo".Per me Android a preso così piede perché c'è stato il google play che ha seguito l'evoluzione con un'enormità di applicazioni.
          • wyz scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: emilie77
            Io ho detto che invece di avere GUI
            sbrilluccicose sarebbe meglio investire tempo (di
            programmazione/investimenti/ecc.) in qualcosa che
            aiuti la maggior parte delle persone a fare il
            "trasbordo".Trasbordo di cosa? Sarebbe meglio se restassero su windows a pagare (o craccare), al massimo su mac se sono disposti a farsi spolpare.
            Per me Android a preso così piede perché c'è
            stato il google play che ha seguito l'evoluzione
            con un'enormità di
            applicazioni.Ecco! Dillo a microsoft che sul mobile proprio non ce la fa.Qui si parlava di desktop: il repository di una distribuzione XYZ non ha niente da spartire con lo store di una corporation, dovresti saperlo.
        • Etype scrive:
          Re: Sinceramente
          - Scritto da: emilie77
          Alla fine gli utenti vogliono semplicità e store
          pronti a trovare qualunque cosa desiderano...Store ? Su un desktop ?
          E manca! ...,
          BlenderChe risale alla fine di Marzo 2015 come per Windows...
          LibreofficeCome sopra....
          Puoi avere tutta la grafica che vuoi nei DE ma se
          poi apri libreoffice e ti ritrovi negli anni
          90...Ma di che parli ?
          Se tanti sono affezionati a questa
          interfaccia fanne un'altra che chi vuole essere
          post nuovo millennio può
          installarla!Cioè tu sei abituato al ribbon con numerosi clic di MS office e vuoi la stessa cosa per Libre ? O_o
          • emilie77 scrive:
            Re: Sinceramente

            Puoi avere tutta la grafica che vuoi nei DE ma se
            poi apri libreoffice e ti ritrovi negli anni
            90...Ma di che parli ?--Se non lo capisci probabilmente sei cieco...
            Se tanti sono affezionati a questa
            interfaccia fanne un'altra che chi vuole essere
            post nuovo millennio può
            installarla!Cioè tu sei abituato al ribbon con numerosi clic di MS office e vuoi la stessa cosa per Libre ? O_o---Io non sono abituata a niente, mi adatto. L'importante sono le funzioni che mi importano poi se clicco su un ribbon o su una classica interfaccia a menu poco mi cambia.In writer da quanto tempo hanno deciso di supportare una funzione banale per ritagliare e/o girare di 90 gradi un'immagine senza dover usare gimp??
          • panda rossa scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: emilie77
            In writer da quanto tempo hanno deciso di
            supportare una funzione banale per ritagliare
            e/o girare di 90 gradi un'immagine senza dover
            usare
            gimp??Writer e' un word proXXXXXr, non un editor di immagini.Mi chiedo come mai non ti lamenti perche' gimp non consente di scrivere testo giustificato.
          • emilie77 scrive:
            Re: Sinceramente
            Certo che é una mancanza non poter giustificare il testo su gimp!
          • panda rossa scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: emilie77
            Certo che é una mancanza non poter giustificare
            il testo su
            gimp!La stessa mancanza di writer di non poter modificare immagini.
          • Un altro scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: emilie77


            In writer da quanto tempo hanno deciso di

            supportare una funzione banale per
            ritagliare

            e/o girare di 90 gradi un'immagine senza
            dover

            usare

            gimp??

            Writer e' un word proXXXXXr, non un editor di
            immagini.
            Mi chiedo come mai non ti lamenti perche' gimp
            non consente di scrivere testo giustificato.Ma certo che consente di scrivere testo giustificato !!!
          • Etype scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: emilie77
            --Se non lo capisci probabilmente sei cieco...Se non capisco è perchè non faccio caso al gui sciccosa messa li tanto per lanciare un "nuovo prodotto"
            ---Io non sono abituata a niente, mi adatto.Non si direbbe
            L'importante sono le funzioni che mi importano
            poi se clicco su un ribbon o su una classica
            interfaccia a menu poco mi
            cambia.appunto
            In writer da quanto tempo hanno deciso di
            supportare una funzione banale per ritagliare
            e/o girare di 90 gradi un'immagine senza dover
            usare
            gimp??stai a vedere che è sucXXXXX ieri dai...
    • Etype scrive:
      Re: Sinceramente
      - Scritto da: emilie77
      La cosa importante per un
      professionista è che funzionino i software che ha
      compratoChe ha comprato per quale OS ? :)
      • emilie77 scrive:
        Re: Sinceramente
        Purtroppo non esistono versioni per Linux... Di nessuno di quelli menzionati, ne per il calcolo strutturale, che Revit/Archicad/Allplan, che le varie suite di grafica. Si progetta con la normativa italiana e quelli servono. Se le software house producono solo quelli praticamente lo stato italiano ti dice : fatti tuoi, trovati un sistema operativo che supporti uno di questi. STOP
        • marcione scrive:
          Re: Sinceramente
          ma usare una calcolatrice scientifica no? :P
          • aphex_twin scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: marcione
            ma usare una calcolatrice scientifica no? :PHai gigaglioni di hertz sotto le mani e tu proponi di usare ancora una "calcolatrice" ????E poi vi chiedete perché la gente vi ci manda. :D
    • Doom scrive:
      Re: Sinceramente
      Quando insieme alla bolletta della luce del gas ti arrivera' anche quella del software sai le risate che si faranno i pinguini perche' dal cloud non scappi ed e' quello che azionisti vogliono una rendita parassitaria
      • MicroShit Supporter scrive:
        Re: Sinceramente
        Così chiaro, così limpido, così semplice che questi famosi "professionisti", sempre così tanto avanti, non ci arrivano.Ma, come dici giustamente tu, ce li fanno arrivare loro e anche mooolto presto.Sai le risate!! (rotfl)
        • emilie77 scrive:
          Re: Sinceramente
          Penso che siano i classici commenti di quelli che usano al massimo un browser e se va bene libreoffice per la tesina delle medie.Ps. Chi te li ha fatti i calcoli del cemento armato di casa tua? Pensi che nel 2015 si possa usare una tabella per calcolare, in dinamico, il 100esimo modo di vibrare del tuo condominio e per capire se la struttura starà ancora in piedi sotto sisma?Ps2. la Legge prevede che quando consegni il cemento armato al genio civile tu indichi la tua licenza per il programma che deve essere stato validato per quel tipo di calcolo.Tornate a giocare a sudoku
          • panda rossa scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: emilie77
            Penso che siano i classici commenti di quelli che
            usano al massimo un browser e se va bene
            libreoffice per la tesina delle
            medie.Qui ci sono anche sistemisti e programmatori, vale a dire gente che il computer lo usa per quello che e'.
            Ps. Chi te li ha fatti i calcoli del cemento
            armato di casa tua? L'ingegnere li avra' fatti.Spero per te che non sia stato il cuGGino del geometra che sa usare il compIuter.
            Pensi che nel 2015 si possa
            usare una tabella per calcolare, in dinamico, il
            100esimo modo di vibrare del tuo condominio e per
            capire se la struttura starà ancora in piedi
            sotto sisma?Pensi che me ne freghi qualcosa?
            Ps2. la Legge prevede che quando consegni il
            cemento armato al genio civile tu indichi la tua
            licenza per il programma che deve essere stato
            validato per quel tipo di
            calcolo.Saranno problemi dell'ingegnere.Non venire a citare i soliti casi particolari che interessano lo zero virgola zero zero zero degli utenti.
            Tornate a giocare a sudokuAlmeno su linux il sudoku c'e' e gratis.Tu paga un tanto a schema!
          • emilie77 scrive:
            Re: Sinceramente

            Pensi che me ne freghi qualcosa?Beata ignoranza... I "calcoli" strutturali sono li stessi della meccanica. Vengono usati per le automobili, gli impianti, le costruzioni ecc. Se per te queste sono cose così da poco conto... Ciao e addio
          • Doom scrive:
            Re: Sinceramente
            E quando autodesk passera' in cloud come per esempio adobe ha fatto con photoshop cosa farai? la tua postazione di lavoro avra' la gettoniera ? il pagobancomat incorporato? prima striscerai la carta di credito per poter utilizzare windows poi striscerai la tua carta di credito per M$ office poi per i programmi della autodesk poi finalmente potrai iniziare a lavorare.Avrai cosi' trasformato degli uffici in delle "sale gioco" : "insert coin to continue" corri subito alla cassa servono altri gettoni
          • emilie77 scrive:
            Re: Sinceramente
            Ma che discorsi! Perché ogni volta che prendi l'autostrada non paghi? Sono servizi e se li vuoi sganci, se ti basta andare a 30 all'ora prendi la statale
          • Etype scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: emilie77
            Ma che discorsi!
            Perché ogni volta che prendi l'autostrada non
            paghi?Mi domando cosa stai pagando visto anche la celerità con cui rispondono a nevicate e e altre avversità...
            Sono servizi e se li vuoi sganciAnche in Germania son servizi e non sganci ;)
            se ti basta andare a 30 all'ora prendi la
            statalee non vai a 30'allora...
          • panda rossa scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: Etype
            - Scritto da: emilie77

            Ma che discorsi!

            Perché ogni volta che prendi l'autostrada non

            paghi?

            Mi domando cosa stai pagando visto anche la
            celerità con cui rispondono a nevicate e e altre
            avversità...Stai pagando lo stipendio del casellante.
          • Etype scrive:
            Re: Sinceramente
            Quale ? ormai sono quasi tutti automatici...
          • panda rossa scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: Etype
            Quale ? ormai sono quasi tutti automatici...Quando c'erano pagavi il loro stipendio.Adesso e' tutto grasso che cola.E io non ho mai visto i casellanti scendere in piazza o scioperare.
          • emilie77 scrive:
            Re: Sinceramente
            Credici...Lascio stare la discussione perché non ha senso cercare di ragionare con chi ha un solo neurone che fa pure il tifoso
          • aphex_twin scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: Etype

            Sono servizi e se li vuoi sganci

            Anche in Germania son servizi e non sganci ;)Fino al 31.12.2015.Poi paghi.
          • Etype scrive:
            Re: Sinceramente
            Pagherà chi non è tedesco....
          • Doom scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: emilie77
            Ma che discorsi!
            Perché ogni volta che prendi l'autostrada non
            paghi? Sono servizi e se li vuoi sganci, se ti
            basta andare a 30 all'ora prendi la
            statalenon confondere le tasse con i costi di manutenzione, poi il software non e' un servizio e' un prodotto lo scopo e' avere una rendita parassitaria fissa e limitare i costi di sviluppo, il software non ha obsolescenza non sei obbligata a cambiarlo come le gomme delle automobili puoi migliorarlo ma poi devi giustificare il costo al cliente ed e' un periodo dove la gente prima di cambiare non ci pensa 1 volta ma 10
          • emilie77 scrive:
            Re: Sinceramente
            Ahaha per te il biglietto autostradale è una tassa??
          • ... scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: emilie77
            Ma che discorsi!
            Perché ogni volta che prendi l'autostrada non
            paghi? Sono servizi e se li vuoi sganci, se ti
            basta andare a 30 all'ora prendi la
            statalefino ad ora ho retto ma qui proprio non ce la faccio: penso che tu sia una idiota.gente come te merita di essere munta come una XXXXX, spremuta come un limone fino all'ultimo soldo. e la tragedia sai quale sara'? che pagando, rigrazierai pure.
          • emilie77 scrive:
            Re: Sinceramente
            ..."unA idiota"? Se non sai nemmeno scrivere in italiano?? Puoi dirlo al massimo a tua sorella... Tu sei un pidocchio cieco e ignorante!La prossima volta che dovrò far il mio lavoro userò una qualunque distribuzione di Linux, PROMESSO, e ci metterò, come volete voi, 100 volte il tempo che ci dedico usando i programmi acquistati... Proverò a chiedere al cliente di pagarmi una fattura con quella tonnellata di ore e visto che mi manderà a quel paese, non potrò far altro che venire da voi cantinari e farvi una p*mpa a testa per tirar su qualche soldo... Ma VFFNCL, le vocali aggiungitele da solo!
          • emilie77 scrive:
            Re: Sinceramente
            Ps. Il bello di tutti questi fanboy versione-open è che alla fine io qualche progetto l'ho supportato sia economicamente che con il mio lavoro e loro invece pensano sempre che siano gli altri a doversene occupare o mettere mano al portafoglio... Poi però leoni da tastiera e invece di far qualche ragionamento costruttivo, anche sulle mancanze e sui difetti, sono solo li a combattere con delle idee che solo un fondamentalista potrebbe condividere!
          • aphex_twin scrive:
            Re: Sinceramente
            E se poi chiedi a questi personaggi del "tutto open e gratis" di passarti un utile script che "dicono" di aver scritto succede che :1. non te lo danno 2. vogliono essere pagatiPredicano bene e razzolano malissimo.
          • Etype scrive:
            Re: Sinceramente
            - Scritto da: emilie77
            Ps. Il bello di tutti questi fanboy versione-openquelli closed no ? :D
            è che alla fine io qualche progetto l'ho
            supportato sia economicamente che con il mio
            lavoro e loro invece pensano sempre che siano gli
            altri a doversene occupare o mettere mano al
            portafoglio... Poi però leoni da tastiera e
            invece di far qualche ragionamento costruttivo,
            anche sulle mancanze e sui difettiNessuno ha mai detto che un software non può essere migliorato o che è perfetto a prescindere.
            sono solo li
            a combattere con delle idee che solo un
            fondamentalista potrebbe
            condividere!Combattono per un ideale,altro che fondamentalista.
          • MicroShit Supporter scrive:
            Re: Sinceramente
            Si si, sono giusto giusto alle medie, e magari mi bocciano pure.Hai proprio ragione (rotfl)Se ce la fai (ma non credo) riprenditi.
  • Esaltatore Di Sapidita scrive:
    E' l'anno di Linux
    Affittasi cantina libera da subito. Trasbordo ciarpame a carico dell'inquilino
    • aieie brazov scrive:
      Re: E' l'anno di Linux
      che poi mai visto un pc con hw datato resuscitare con questi s.o. scopiazzati uno dall'altro...pero' hanno dei bei salvaschermi non c'e' che dire e anche gli sfondi sonoXXXXXccioni
  • ... scrive:
    This is the end
    [yt]Bt_kR7u6mM4[/yt]
  • Mandrake scrive:
    La fine
    Mandriva, è la fine[yt]kjGuk2ZwbsE[/yt]
  • vivaldi scrive:
    vita e morte
    la verita' e' che l'open source non muore mai bisogna farsene una ragione, quelli che muoino sono i progetti closed abbandonati loro sono campioni del mondo nel reinventare la ruote oppure a parassitare dietro quelli open.
  • Shu scrive:
    Quote di mercato
    "Il progetto di Linux su desktop è oggi largamente irrilevante con un 2 per cento di market share"Visto che Apple ha circa il 6%, significa che Linux ha un mercato pari al 30% circa di quello Apple.
    • Antonio Sanna scrive:
      Re: Quote di mercato
      Forse nell'articolo si intendeva il 2% dell'installato Linux.Saluti,Antonio
      • marcione scrive:
        Re: Quote di mercato
        hey, io sto con le minoranze!ragion per cui apprezzo PI e le vetuste tecnologie su cui si appoggia:Date: Thu, 28 May 2015 07:02:55 GMTAccept-Ranges: bytesETag: "117f97-11c-4310aeb5;524ad54d"Server: Apache/1.3.36 (Unix) mod_fastcgi/2.4.2 mod_ssl/2.8.27 OpenSSL/0.9.7a PHP/4.4.9 mod_perl/1.29 FrontPage/5.0.2.2510Content-Length: 284Content-Type: text/htmlLast-Modified: Sat, 27 Aug 2005 18:19:33 GMTClient-Date: Thu, 28 May 2015 07:02:47 GMTClient-Peer: 81.17.252.70:80Client-Response-Num: 1
    • Quasi Espertone scrive:
      Re: Quote di mercato
      - Scritto da: Shu
      "Il progetto di Linux su desktop è oggi
      largamente irrilevante con un 2 per cento di
      market
      share"

      Visto che Apple ha circa il 6%, significa che
      Linux ha un mercato pari al 30% circa di quello
      Apple.Che poi se la smettessero di prendersi a mazzate e fare fork da tutte le parti per vedere chi lo fa più strano, e producessero un bel desktop "usabile" anche dai professionisti, di mercato ne avrebbero molto più.
      • James Kirk scrive:
        Re: Quote di mercato
        - Scritto da: Quasi Espertone

        Che poi se la smettessero di prendersi a mazzate
        e fare fork da tutte le parti per vedere chi lo
        fa più strano, e producessero un bel desktop
        "usabile" anche dai professionisti, di mercato ne
        avrebbero molto
        più.Non dirlo troppo forte ... rischi di prenderti dei flames!
        • Quasi Espertone scrive:
          Re: Quote di mercato
          - Scritto da: James Kirk
          Non dirlo troppo forte ... rischi di prenderti
          dei
          flames!Si ma anche a dirlo piano eh :D
      • panda rossa scrive:
        Re: Quote di mercato
        - Scritto da: Quasi Espertone
        - Scritto da: Shu

        "Il progetto di Linux su desktop è oggi

        largamente irrilevante con un 2 per cento di

        market

        share"



        Visto che Apple ha circa il 6%, significa che

        Linux ha un mercato pari al 30% circa di quello

        Apple.

        Che poi se la smettessero di prendersi a mazzate
        e fare fork da tutte le parti per vedere chi lo
        fa più strano, e producessero un bel desktop
        "usabile" anche dai professionisti, di mercato ne
        avrebbero molto
        più.Ma se la moda adesso e' fare desktop totalmente inusabili e piastrellati?
        • Nicola scrive:
          Re: Quote di mercato
          Sono iscritto al feed di PI solo grazie a te, Panda Rossa e ai tuoi compari che vi scannate per i vostri Jihad informatici. Non cambiare mai. Un tuo fan.
          • Abu Bakr al Baghdadi scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: Nicola
            i vostri Jihad informatici.Io non ci vedo nulla di male! :D
        • marcione scrive:
          Re: Quote di mercato
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: Quasi Espertone

          - Scritto da: Shu


          "Il progetto di Linux su desktop è oggi


          largamente irrilevante con un 2 per
          cento
          di


          market


          share"





          Visto che Apple ha circa il 6%,
          significa
          che


          Linux ha un mercato pari al 30% circa
          di
          quello


          Apple.



          Che poi se la smettessero di prendersi a
          mazzate

          e fare fork da tutte le parti per vedere chi
          lo

          fa più strano, e producessero un bel desktop

          "usabile" anche dai professionisti, di
          mercato
          ne

          avrebbero molto

          più.

          Ma se la moda adesso e' fare desktop totalmente
          inusabili e
          piastrellati?e che soprattutto rompono le balle quando cerchi di installare un tun adapter :(
        • aphex_twin scrive:
          Re: Quote di mercato
          - Scritto da: panda rossa
          Ma se la moda adesso e' fare desktop totalmente
          inusabili e
          piastrellati?Sei solo tu che lo trovi inusabile. Anche il piú utonto capisce cosa fare con le tiles. :D
          • 6 giaguar scrive:
            Re: Quote di mercato
            Già più o meno come windoze 10 sul raspino...(rotfl)(rotfl)
          • Sg@bbio scrive:
            Re: Quote di mercato
            infatti win 8 è stato un sucXXXXXne.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: Sg@bbio
            infatti win 8 è stato un sucXXXXXne.Sicuramente perché fosse difficoltosa la gestione delle tiles. :)E neanche perché PR non vuole usare il command prompt per crearsi le utilissime cartelle AUX. (rotfl)
          • ... scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: panda rossa

            Ma se la moda adesso e' fare desktop
            totalmente

            inusabili e

            piastrellati?

            Sei solo tu che lo trovi inusabile. Anche il
            piú utonto capisce cosa fare con le tiles.
            :Dvedere dove si incrociano, perche e' li che misogna piantare il chiodo dell'appendino per l'asciudamano di fianco al bidet.
      • marcione scrive:
        Re: Quote di mercato
        se con il termine "professionisti" indichi quella moltitudine che usa un computer per scrivere mail, andare sull pagina FB aSiendale e scrivere un paio di documenti, allora resto con la mia Debian.
      • Tox scrive:
        Re: Quote di mercato
        - Scritto da: Quasi Espertone
        - Scritto da: Shu
        Che poi se la smettessero di prendersi a mazzate
        e fare fork da tutte le parti per vedere chi lo
        fa più strano, e producessero un bel desktop
        "usabile" anche dai professionisti, di mercato ne
        avrebbero molto più.Cioè ?Che trovi di così poco usabile in un sistema preinstallato e preconfigurato sia esso Xfce, Gnome o KDE ?
        • collione scrive:
          Re: Quote di mercato
          niente, ma fa figo ripetere la solita tiriterase volessero un linux standard ce l'hanno già e si chiama ubuntu ( infatti dell cosa preinstallato nella sua linea di portatili dedicata agli sviluppatori? )la verità è che non c'è volontà da parte degli oemdel resto android pure è forkato per benino, eppure tutti gli oem si sono buttati a pesce e continuano a spingerlo in tutte le salse possibili ( da google android fino all'ultimo fork cinese )
          • aphex_twin scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: collione
            niente, ma fa figo ripetere la solita tiritera

            se volessero un linux standard ce l'hanno già e
            si chiama ubuntuOttimo, quindi "sará l'anno di Linux" da qui ai prossimi 150 anni. 8)
          • 6 giaguar scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: collione

            niente, ma fa figo ripetere la solita
            tiritera



            se volessero un linux standard ce l'hanno
            già
            e

            si chiama ubuntu

            Ottimo, quindi "sará l'anno di Linux" da qui
            ai prossimi 150 anni.
            8)è l'anni di linux da un pezzo dato che android è Linux.Certo ha alcuni difetti... ad esempio non si impalla con l'arabo...(rotfl)(rotfl)http://punto-informatico.it/4248861/PI/News/iphone-non-digerisce-arabo.aspxQuello che non arriva mai casomai è l'anno macaco.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: 6 giaguar
            è l'anni di linux da un pezzo dato che android è
            Linux.Si si ... hai proprio capito tutto. :DQuindi, seguendo il tuo acutissimo ragionamento, se Android é Linux io posso dire che WP é Windows.E torno a ripeterti che "sará l'anno di Linux da qui ai prossimi 150 anni." :D
          • 6 giaguar scrive:
            Re: Quote di mercato
            Io si sei tu che non hai ancora capito come fare a mettere qualcosa di Vmware sul raspino con win 10.Facci sapere mi raccomando.
          • furti pedali ragazzata scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: 6 giaguar

            è l'anni di linux da un pezzo dato che
            android
            è

            Linux.

            Si si ... hai proprio capito tutto. :D

            Quindi, seguendo il tuo acutissimo ragionamento,
            se Android é Linux io posso dire che WP é
            Windows.

            E torno a ripeterti che "sará l'anno di
            Linux da qui ai prossimi 150
            anni."

            :DRazzate con figura di palta incorporata.
          • Quasi Espertone scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: collione
            niente, ma fa figo ripetere la solita tiritera

            se volessero un linux standard ce l'hanno già e
            si chiama ubuntu ( infatti dell cosa
            preinstallato nella sua linea di portatili
            dedicata agli sviluppatori?
            )
            Vedi, molti che scrivono da queste parti che fanno i fighi parlando di Linux, ce l'hanno installato in Dual Boot oppure addirittura in una macchina virtuale. Cliccano, vedono che la finestra si apre e dicono che è bello e che adesso sono esperti sistemisti.Diverso è fare certe scelte, come quella di non usare Windows, magari perché ci si trova meglio sotto vari aspetti con Linux.Io uso solo Linux tranne che per progetti specifici per i quali ho una macchina diversa e mi capita di valutare sia i desktop che i problemi che questi danno.Potrei citarti passo per passo i problemi che ho trovato tra le distribuzioni che ho valutato e i desktop.Ciò che ho visto è che o si va a parare su robe a livello di 5/10 anni fa come XFCE, ancora basata sulle gtk2 e assemblata a pezzettini, o parliamo di desktop "seri" come Gnome o KDE.GNOME con l'ultima shell è ormai diventato un giocattolo per il touch, (che già l'idea di trascinare il fondo dello schermo per vedere il try te lo fa capire) inoltre è integrato all'inverosimile coi loro componenti a livello che persino Adwaita dipende da Mutter.KDE era instabile 10 anni fa e da allora ha cambiato rotta ed è stata riscritta almeno 3 volte nei componenti fondamentali per poi ricrashare ancora, senza nemmeno i bug fixing di roba che è lì da 10 anni, con le QT che diventano completamente diverse da versione a versione.Per quanto riguarda Ubuntu io non so come tu possa definire un Linux standard una roba così incasinata e piena di software proprietario da far paura.Ha un desktop costruito su Compiz e GTK2 ma usa applicazioni GTK3, ha il suo Window Manager e un sistema così cablato su misura a vantaggio di Canonical che non puoi manco eliminare la WebApp di Amazon senza eliminare tutto il sistema della WebApp.Come vedi so esattamente di quello che sto parlando e ritengo che, visto che in passato ci sono state vere e proprie chicche in fatto di desktop come KDE3 che era più che accettabile per l'epoca, oggi bazzicare tra terminali che si aprono di default a singola istanza, ratti disegnati qui e la e lo stile Raleigh che la fa da padrone, non mi fa particolarmente piacere.
          • effeuno scrive:
            Re: Quote di mercato
            Si vede che non hai usato 365 giorni all'anno KDE4.Tutta questa instabilità con KDE4 è sparita da un pezzo e KDE5 puoi non usarlo ancora per qualche tempo. :
          • Quasi Espertone scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: effeuno
            Si vede che non hai usato 365 giorni all'anno
            KDE4.
            Tutta questa instabilità con KDE4 è sparita da un
            pezzo e KDE5 puoi non usarlo ancora per qualche
            tempo.
            :Ammetto che ho usato KDE4 per un annetto partendo da Debian. Purtroppo uso eclipse per lavoro e mi crashava, ma ho scoperto che era un baco di Eclipse (3.8) e ho dovuto installare Luna.Intanto avevo cambiato stile perché ho letto sui forum che era colpa di Oxygen, ho messo QTCurve ma le GTK3 andavano in railheig, ho cercato QtCurve per GTK3 ma lo sviluppatore non le aveva fatte perché ha litigato con quelli di Gnome Shell.Ho messo il foolder view perché ci lavoro bene e ho provato ad aprire file zip sul desktop. Visto che Ark fa schifo ed è integrato bene solo con Konqueror che però non si usa più da almeno 5 anni per aprire i file, l'unico modo per estrarli era espanderli, poi ho scoperto che li espandeva nella home.Ho anche provato a fare un diagramma UML con umbrello e devo dire che adesso, dopo 10 anni di crash dopo circa un minuto di lavoro, mi ha lasciato passare almeno 5 o 6 minuti prima di crashare, diciamo che se salvi spesso riesci anche a finire un diagramma.Questo è quello che è sucXXXXX nel paio di ore successive a quando ho aperto per la prima volta KDE, quello che è sucXXXXX dopo, tra cancellazioni, redirezioni e il cercare di ottenere qualcosa di visibilmente accettabile ha occupato circa l'80% dei mesi successivi, fino alla sua cancellazione.Ah ... il tutto è sucXXXXX l'anno scorso, ma probabilmente sono cose che succedono solo a me, anche se casualmente ho trovato gli stessi problemi tra i bug irrisolti dei forum di KDE ... uno era lì dal 2003.
          • collione scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: Quasi Espertone
            Io uso solo Linux tranne che per progetti
            specifici per i quali ho una macchina diversa emi trovo nella stessa situazione e francamente non saprei rinunciare a linuxconsidero windows perchè DEVO usare solidworks, ma non riesco più ad utilizzarlo come sistema per la maggioranza delle attività
            Potrei citarti passo per passo i problemi che ho
            trovato tra le distribuzioni che ho valutato e i
            desktop.non è che io non ne abbia avuti, ma il 90% riguardavano il supporto hardware ( cosa che chiaramente un OEM che preinstallasse linux si suppone abbia risolto in-house )
            GNOME con l'ultima shell è ormai diventato un
            giocattolo per il touch, (che già l'idea di
            trascinare il fondo dello schermo per vedere il
            try te lo fa capire) inoltre è integrato
            all'inverosimile coi loro componenti a livello
            che persino Adwaita dipende da
            Mutter.personalmente abbandonai gnome con la release 3, uso mate su un netbook e di recente sono ritornato a gnome3 sulla workstation principalei problemi relativi all'usabilità li ho risolti installando l'estensione Taskbar e settando una launcher stile chromeosutilizzando il tema e le icone evopop ( un grazie ai creatori di Budgie ) si ottiene un risultato esteticamente e funzionalmente eccellente
            KDE era instabile 10 anni fa e da allora ha
            cambiato rotta ed è stata riscritta almeno 3
            volte nei componenti fondamentali per poi
            ricrashare ancora, senza nemmeno i bug fixing di
            roba che è lì da 10 anni, con le QT che diventano
            completamente diverse da versione a
            versione.sicuro che non dipenda magari dell'uso dei driver nouveau?lo chiedo perchè problemi ne ho avuti sempre in concomitanza con l'uso di tali drivernè gli nvidia proprietari, nè radeon e i915 mi hanno creato problemi d'instabilità
            Per quanto riguarda Ubuntu io non so come tu
            possa definire un Linux standard una roba così
            incasinata e piena di software proprietario da
            far
            paura.dovresti definire il termine "software proprietario", perchè onestamente il 99% di ubuntu è software openforse ci riferiamo a due ubuntu diversi
            Ha un desktop costruito su Compiz e GTK2 ma usa
            applicazioni GTK3, ha il suo Window Manager e un
            sistema così cablato su misura a vantaggio di
            Canonical che non puoi manco eliminare la WebApp
            di Amazon senza eliminare tutto il sistema della
            WebApp.puoi disabilitarla senza problemi però
            Come vedi so esattamente di quello che sto
            parlando e ritengo che, visto che in passato ci
            sono state vere e proprie chicche in fatto di
            desktop come KDE3 che era più che accettabile per
            l'epoca, oggi bazzicare tra terminali che si
            aprono di default a singola istanza, ratti
            disegnati qui e la e lo stile Raleigh che la fa
            da padrone, non mi fa particolarmente
            piacere.ratti? raleigh? altri temi? integrazione tra applicazioni gtk e qt ( tra l'altro qt supporta i temi gtk senza problemi )?e che problemi ti dà il terminale?magari sono io che mi accontento di poco, ma trovo linux infinitamente più consistente di windows ( in versione compiz-like o piastrellotto che sia )
      • Scumm78 scrive:
        Re: Quote di mercato
        Purtroppo il problema dei professionisti e' che sono costretti ad usare software proprietari non compatibili linux o siti web per servizi online che funzionano solo con internet explorer quindi il desktop per loro sara' sempre e solo windows...Figurati che questi professionisti hanno problemi anche con windows stesso perche' ovviamente molti loro programmi sono compatibili solo con XP e IE6/7
        • panda rossa scrive:
          Re: Quote di mercato
          - Scritto da: Scumm78
          Purtroppo il problema dei professionisti e' che
          sono costretti ad usare software proprietari non
          compatibili linux o siti web per servizi online
          che funzionano solo con internet explorer quindi
          il desktop per loro sara' sempre e solo
          windows...

          Figurati che questi professionisti hanno problemi
          anche con windows stesso perche' ovviamente molti
          loro programmi sono compatibili solo con XP e
          IE6/7E credi che sia un problema solo loro?Si risolve con linux e una bella VM con dentro XP.I vantaggi sono che fai un backup di una VM in un attimo, non ci sono probemi di driver perche' tutte le periferiche sono emulate dalla VM.Svantaggi non ce ne sono.
        • MicroShit Supporter scrive:
          Re: Quote di mercato
          "questi professionisti" fanno parte della stessa squadra di quello che mi è capitato due giorni fa?-- Ho comprato Outlook 2013 ma non riesco proprio ad installalo sul mio Win XP Pro. Qui c'è qualcosa che non va con questo prodotto. Io uso Win XP Pro e sottolineo PRO eh... mica il solito Home Premium. Lo uso in ufficio per lavoro.La risposta che mi sarebbe tanto piaciuto poter dare:Si, in effetti c'è un problema e anche bello grosso.Il problema è la tua ignoranza condita dalla tua supponenza.Mi sono limitato, con tante belle parole, a fargli pagare, cara, sia l'ignoranza che la supponenza.Come diceva il mio caro nonno, già ai suoi tempi era molto più facile metterglielo nel cubo alla gente che metterglielo in testa.Ad oggi non è cambiato nulla.Buon lavoro a tutti :D
          • panda rossa scrive:
            Re: Quote di mercato
            - Scritto da: MicroShit Supporter
            "questi professionisti" fanno parte della stessa
            squadra di quello che mi è capitato due giorni
            fa?

            -- Ho comprato Outlook 2013 ma non riesco proprio
            ad installalo sul mio Win XP Pro. Qui c'è
            qualcosa che non va con questo prodotto. Io uso
            Win XP Pro e sottolineo PRO eh... mica il solito
            Home Premium. Lo uso in ufficio per
            lavoro.

            La risposta che mi sarebbe tanto piaciuto poter
            dare:
            Si, in effetti c'è un problema e anche bello
            grosso.
            Il problema è la tua ignoranza condita dalla tua
            supponenza.

            Mi sono limitato, con tante belle parole, a
            fargli pagare, cara, sia l'ignoranza che la
            supponenza.L'ha gia' pagata cara: comprare outshit quando l'universo e' pieno di client di posta gratuiti!
            Come diceva il mio caro nonno, già ai suoi tempi
            era molto più facile metterglielo nel cubo alla
            gente che metterglielo in
            testa.
            Ad oggi non è cambiato nulla.Tuo nonno era un saggio.
            Buon lavoro a tutti :DGrazie.
        • Quasi Espertone scrive:
          Re: Quote di mercato
          - Scritto da: Scumm78
          Purtroppo il problema dei professionisti e' che
          sono costretti ad usare software proprietari non
          compatibili linux o siti web per servizi online
          che funzionano solo con internet explorer quindi
          il desktop per loro sara' sempre e solo
          windows...

          Figurati che questi professionisti hanno problemi
          anche con windows stesso perche' ovviamente molti
          loro programmi sono compatibili solo con XP e
          IE6/7Forse qualche anno fa, ora mi sembra che non ci siano ancora tanti siti che hanno bisogno di Explorer 6 per funzionare, ormai da qualche anno anche la Microsoft si è adeguata agli standard.Personalmente usando esclusivamente Firefox su Linux, ho avuto difficoltà con 3 o 4 siti negli ultimi 5 anni e uso normalmente web app, internet banking e roba simile.Anche i servizi dello Stato si sono ormai uniformati, gli activeX sono spartiti e i software per esempio dell'Agenzia delle Entrate, sono in Java e usabilissimi anche sotto Linux.Quindi a meno di non usare applicazioni specifiche che di solito costano molto più del sistema operativo stesso, non ci sono più così grandi difficoltà come una volta, ne sul lato software ne su quello hardware che ormai nel 99% dei casi è pienamente riconosciuto.
      • aphex_twin scrive:
        Re: Quote di mercato
        APPLAUSO !
        • 6 giaguar scrive:
          Re: Quote di mercato
          Ma si applaudiamo nell'attesa del famoso prodotto Vmware sul raspino va....(rotfl)(rotfl)Parla uno che di desktop se ne intende.....Ne abbiamo avuto ampie dimostrazioni in tutti i suoi post.A proposito come andiamo con l'arabo?http://punto-informatico.it/4248861/PI/News/iphone-non-digerisce-arabo.aspx(rotfl)(rotfl)
    • aphex_twin scrive:
      Re: Quote di mercato
      E nota bene che é GRATIS e installabile "ovunque" ... eppure son sempre li al 2%. :D
  • Bhu scrive:
    Era ora
    Sempre stata una distro orrenda gia dai tempi di MDK.
    • marcione scrive:
      Re: Era ora
      vero, ma buona per svezzasi su linux.un po' come la prima morosa :)
      • Passante scrive:
        Re: Era ora
        - Scritto da: marcione
        vero, ma buona per svezzasi su linux.
        un po' come la prima morosa :)A me la morosa che ne sapeva di linux mi ha svezzato a slackware !!! 8)
        • Skywalker scrive:
          Re: Era ora
          Slackware!Il primo amore, la prima ricompilazione del kernel (argh... 36 ore! su un 386DX33 con 387 e 8MB RAM...) non si scorda mai!Si era giovani, con tanto tempo e tanto entusiasmo...!
    • effeuno scrive:
      Re: Era ora
      Io da quando l'ho usata la prima volta l'ho trovata niente affatto male. Dove sarebbe stato l'orrido? :-O-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 28 maggio 2015 14.24-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti