Safari: su iOS 15.4 non salva le password senza username

Safari: su iOS 15.4 non salva le password senza username

Con iOS 15.4 Safari chiederà agli utenti di aggiungere anche un nome utente quando vengono salvate le password sul Portachiavi iCloud.
Con iOS 15.4 Safari chiederà agli utenti di aggiungere anche un nome utente quando vengono salvate le password sul Portachiavi iCloud.

Attualmente Safari permette di salvare le proprie password nel Portachiavi iCloud senza dover per forza di cose aggiungere pure un username. Ciò potrebbe risultare comodo per alcuni, ma non per tutti coloro che, invece, tendono a fare confusione proprio per tale ragione quando hanno necessità di recuperare le proprie credenziali. A partire da iOS 15.4, però, la situazione è destinata a cambiare.

Safari su iOS 15.4: ma ‘ndo vai se il nome utente non ce l’hai?

Nella beta della nuova versione del sistema operativo per iPhone, oltre che nelle versioni beta di iPadOS 15.4 e macOS Monterey 12.3, l’azienda di Cupertino ha infatti apportato una piccola, ma importante migliora al mondo in cui Safari va ad effettuare il salvataggio delle password: quando ciò accade, viene ora richiesta pure l’immissione di un nome utente.

Provando ad effettuare il salvataggio di una password sul Portachiavi iCloud si apre infatti una finestra che mostra il seguente avviso: “Per salvare questa password, inserisci il nome utente per il tuo account [nome sito web].

Apple ha deciso di effettuare questa modifica per affrontare una nota dolente relativa al modo in cui Safari e il Portachiavi iCloud lavorano in accoppiata, con l’obiettivo di ridurre i casi in cui una password viene salvata senza il nome utente ad essa associato.

Da notare che con iOS 15.4 l’azienda della “mela morsicata” va ad implementare anche altre feature che tornano particolarmente utili sempre sul fronte in questione: la possibilità di aggiungere note alle password e quella di di nascondere gli avvisi di aggiornamento della credenziali.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 feb 2022
Link copiato negli appunti