Salerno discute della libertà di panorama

Sulla spinta dell'inchiesta di PI, il capogruppo della Margherita al Comune presenta una interrogazione: la città è preparata ad affrontare questo specifico problema delle leggi sul diritto d'autore?

Salerno – Spett. redazione di Punto Informatico, vi scrivo innanzitutto per complimentarmi per l’ottimo lavoro da voi svolto e per informarvi che in seguito alla lettura del vostro articolo Wikipedia cede al diritto d’autore italiota mi sono reso conto dell’impatto che il problema da voi denunciato potrebbe avere sulla politica turistica del comune di Salerno.

Il nostro comune ha messo e metterà in cantiere molte opere pubbliche volte a modernizzare la nostra città affidando la loro progettazione a grandi firme dell’architettura internazionale allo scopo evidente di sfruttarne la ricaduta in termini turistici.

Poiché, come avete ben illustrato nel vostro articolo, la sottovalutazione del pericolo costituito da alcune interpretazioni eccessivamente restrittive del diritto d’autore potrebbe rivelarsi deleterio per la promozione turistica della città mi sono impegnato in qualità di capogruppo della Margherita al comune di Salerno a presentare una interrogazione al Sindaco di cui allego il testo.

Romano(Lello) Ciccone
Capogruppo della Margherita al Comune di Salerno

Interrogazione a risposta scritta e orale
Al. Signor Sindaco
On.le Vincenzo De Luca
SEDE

Premesso
– che un punto qualificante dell’operato dell’amministrazione del comune di Salerno è l’affidamento a grandi architetti e progettisti di fama internazionale dell’incarico di progettazione delle nuove importanti opere di cui la città ha bisogno;
– che lo scopo evidente e più volte dichiarato dalla SV è la promozione della nostra città nel circuito turistico interessato alle meraviglie dell’architettura moderna;
– che, come previsto dalla legge 633/1941 sul diritto d’autore, non è possibile pubblicare fotografie di opere architettoniche i cui autori siano ancora in vita o morti da meno di 70 anni;
– che l’impossibilità di pubblicazione di foto che mostrino le opere realizzate, a meno di accordo con i progettisti se ancora in vita o con gli eredi se deceduti da meno di 70 anni, ostacolerebbe ogni tentativo di generare l’interesse dei turisti;

Si chiede
– l’Amministrazione di Salerno ha previsto per i bandi di gara relativi alle opere realizzate o in fase di realizzazione l’opportuna liberatoria attraverso la quale i progettisti si impegnino formalmente alla libera pubblicazione di foto inerenti il loro lavoro senza null’altro a pretendere?
– l’Amministrazione di Salerno ritiene opportuno imporre la su citata liberatoria a tutte le opere il cui bando sia in fase di preparazione?
– l’Amministrazione di Salerno ritiene opportuno sollecitare il Parlamento Nazionale affinché inserisca nella claudicante legge sul diritto d’autore italiano quello che tutti gli altri paesi prevedono, ovvero il panorama freedom (libertà di panorama), che permette a chiunque di fotografare e riprodurre quanto pubblicamente visibile senza preoccuparsi di dover trovare i progettisti delle opere di architettura ritratte e pagargli i diritti d’autore?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Simoni Gianluca scrive:
    Manifestazione de 13 dicembre
    Chiediamo a tutti gli interessati di partecipare alla manifestazione del 13 dicembre in favore della legalizzazione del p2p appoggiando la legge Beltrandi.I cortei si terranno nelle città di Milano, Roma, Perugia, Cagliari e Catania.Per informazioni ed adesioni scrivere a mandragola1972@gmail.com.
  • Federico Tessari scrive:
    Non lo so....(dubbio)
    La storia delle licenze,che si possono applicare al file,all'album od al programma e possano permettere il P2P le ho già sentite nominare abbastanza tempo fa in un programma di Radio24,anche se tutt'ora non mi ricordo il nome.Comunque, se da una parte vorrei fidarmi di tutto ciò,dall'altra ho dei dubbi molto forti che qualora tutto cio' arrivasse al Parlamento,questa venga approvata in maniera integrale e che in realtà venga modificata in maniera pesante così da ottenere una legge che regolamenti il P2P in maniera molto molto soft.
  • nome e cognome scrive:
    'sta balla del diritto d'autore...
    Ma lascia perdere 'sta idea del danno all'autore!Povero sfigato, gia non si prende praticamente niente dalle transazioni legali e tu lo spaventi addirittura!Quello che subisce il danno e' sostanzialmente l'editore: purtroppo non e' piu' in grado di controllare la distribuzione.Cosa su cui possiamo piangere per altri 15 anni, ma che non cambiera'.Dov'e' in soldoni la difesa del 'diritto d'autore' quando il 95% di quello che difendi va' all'editore e alla distribuzione?E non venitemi a dire che le major sono i mecenate degli autori, meno romanticamente ora producono merce al solo scopo commerciale.Cara distribuzione: se il tuo business si basa sul vendere uno striminzito scatolino di plastica con dentro un cd stampato e un foglietto di 5 pagine siamo spiacenti di comunicarti il decesso della tua attivita', causa obsolesenza tecnologica (triste ovviamente ma ineluttabile oltre che largamente anticipato).Che non ci sia un modo per garantire perlomeno il 5% di quanto gli utenti erano disposti a spendere per dette opere prima della crisi della 'distribuzione analogica' senza doversi tenere questo dinosauro morente che ormai puo' solo dilapidare i resti del suo monopolio perseguendo quelli che dovrebbero essere i suoi stessi clienti?
  • xWolverinex scrive:
    Per la redazione - Nuovo forum
    Tornate al vecchio. Era di gran lunga meglio. Non la sapete la regola aurea dell'informatica? "Se funziona finche' basta non tocca' senno se guasta !!"
    • nome e cognome scrive:
      Re: Per la redazione - Nuovo forum
      Aggiungo, correggete almeno bug su opera: non si riesce scrivere nelle form textarea perche scorre immediatamente a fondo pagina.
    • Blah scrive:
      Re: Per la redazione - Nuovo forum
      Quoto come non mai. Era molto più comodo e funzionale prima.
  • Tony_B scrive:
    giusto
    Legalizzare. Ma non sono il P2P ! l'individuo DEVE essere libero di scegliere, bisogna EDUCARE non proibire.
  • Enjoy with Us scrive:
    P2P Legale?
    Se non mi sbaglio la TV commerciale è completamente gratuita e ricava i suoi guadagni (che sono molti) dalla pubblicità.Chiunque può sintonizzarsi sul canale preferito e scegliere cosa guardare o addirittura registrare.Lo stesso vale per la radio.Se tuttavia decido di scaricare un brano in Mp3 o un filmato, magari già passato in TV allora divento un criminale.... perchè?Qual'è la differenza sostanziale?La qualità?Se registro il segnale dal satellite, la qualità non mi sembra diversa da DVX rippati direttamente da DVDAllora?Il fatto che siano presenti filmati in contemporanea alla uscita nelle sale?Ma tutti sanno che fanno pena (quanto meno a livello audio) e sono pressochè invedibili, non sono certo tali filmati a distogliere consumatori dai cinema.Il fatto di trovare anche DVD ricompressi?Certo non fanno concorrenza alle sale cinematografiche, visto che escono dopo 6 mesi, al limite la fanno alle vendite di DVD, tuttavia basta all'utente noleggiare per poche ore un DVD per farne una copia (spesso mi è capitato di farlo, non tanto per conservare il film, cosa di cui quasi mai vale la pena, ma per poterlo vedere all'orario più comodo, senza le angosce della restituzione). Nessuno peò si sogna di perseguire chi si fa la copia del DVD noleggiato!Alla fine tutto questo agitarsi per il P2P non aiuta l'autore a rientrare dei suoi profitti, ma serve solo ad estremizzare le posizioni dei consumatori che si sentono presi in giro:1. CD sempre più cari con sempre meno tracce e sempre più scadenti2. Film sempre più banali e brutti(e lo dico con cognizione visto che ne vedo circa 200 all'anno). In un anno ne salvo non più di 20 (cioè il 10% dei 200 visti che sono già il frutto di una prima selezione)3. Protezioni anticopia, assolutamente inutili (tipo la Arcoss sui DVD di Sony) ma in grado di impedire la legittima fruizione del filmato su molti lettori da salotto (specie quelli più evoluti in grado di leggere anche i DVX) .Perchè non imparano dalla TV commerciale per sfruttare anche loro la pubblicità?
    • pippo75 scrive:
      Re: P2P Legale?

      Chiunque può sintonizzarsi sul canale preferito e
      scegliere cosa guardare o addirittura
      registrare.No, puoi guardare, la registrazione e' soggetta a dei limiti.Bello o brutto che sia, e' cosi', che poi la realta' sia diversa...
      Se tuttavia decido di scaricare un brano in Mp3 o
      un filmato, magari già passato in TV allora
      divento un criminale....
      perchè?la TV che trasmette ha ottenuto il diritto e pagato per averli.Se il posto da dove scarichi brani ha avuto gli stessi diritti, allora puoi farlo tranquillamente, esistono ditte che vendono brani attraverso internet e lo fanno in piena legalità.
      Qual'è la differenza sostanziale?
      La qualità?La qualità non c'entra.
      1. CD sempre più cari con sempre meno tracce e
      sempre più
      scadentianche fossero pietosi, se le norme dicono che non si copiano in modo illegale, questo si deve fare, oppure si cambiano le norme.
      2. Film sempre più banali e brutti(e lo dico con
      cognizione visto che ne vedo circa 200 all'anno).Film belli ci sono sempre, solo che sono pochi.
      • Daniel Jackson scrive:
        Re: P2P Legale?

        anche fossero pietosi, se le norme dicono che non
        si copiano in modo illegale, questo si deve fare,
        oppure si cambiano le
        norme.Quindi signori da oggi alle feste di compleanno dei nipotini non cantate loro "Tanti auguri a te": è coperto da diritto d'autore e se avete ospiti state eseguendo illegalmente un brano. Dovete pagare sia la Warner (le autrici sono morte da più di 50 anni) sia la SIAE.
        • pippo75 scrive:
          Re: P2P Legale?

          Quindi signori da oggi alle feste di compleanno
          dei nipotini non cantate loro "Tanti auguri a
          te": è coperto da diritto d'autore e se avete
          ospiti state eseguendo illegalmente un brano.
          Dovete pagare sia la Warner (le autrici sono
          morte da più di 50 anni) sia la
          SIAE.Per assurdo si, se non sbaglio anni fa era saltato fuori questa discussione su un quotidiano.E la canzone che era citata e' proprio quella di cui parli tu, e' un caso o ricordi qualcosa in riguardo.
        • nome e cognome scrive:
          Re: P2P Legale?
          Si funziona cosi' attualmente, per questo c'e' chi propone alternative :P
      • Alphonse Elric scrive:
        Re: P2P Legale?
        - Scritto da: pippo75
        anche fossero pietosi, se le norme dicono che non
        si copiano in modo illegale, questo si deve fare,
        oppure si cambiano le
        norme.Questo è possibile quando si vive in un regime in cui è la gente a comandare.Non mi pare che né in Italia né nel mondo occidentale in genere ci siano queste condizioni.La realtà dei fatti è che la nostra "democrazia" altro non è che un'entità governata da lobby più o meno chiassose e la gente non può fare altro che stare a guardare mentre viene rapinata dei propri diritti e mentre associazioni più o meno ricche, più o meno potenti, stabiliscono a quali leggi il popolo impotente è soggetto.Mi pare quindi che il tuo "cambiamo le norme" non sia applicabile. In una situazione simile, l'unica reale risposta, è la disobbedienza e la resistenza, passiva e attiva.
        • pippo75 scrive:
          Re: P2P Legale?

          Mi pare quindi che il tuo "cambiamo le norme" non
          sia applicabile. In una situazione simile,
          l'unica reale risposta, è la disobbedienza e la
          resistenza, passiva e
          attiva.si puo' in realta' fare molto, peccato che queste "persone comuni" sono divise in tutto.Oramai tutti vogliono stare nel loro brodo, che ci pensino gli altri... peche' dovrei farlo io...con lui mai....non e' un prolema mio....non ho tempo da perdere....meglio stare da soli che con gli altri....tante altre scuse....
        • nome e cognome scrive:
          Re: P2P Legale?
          Pessimista: nella nostra societa' per non far incacchiare il cittadino medio sarebbe facile che gli dessero gli mp3 a gratis, magari addirittura sovvenzionando i produttori coi soldi delle tasse, pur di mantenere lostatus quo (bastonarli dove ancora possono)
  • Gandalf88 scrive:
    Bella idea, non me lo aspettavo
    Anche se non sono assolutamente d'accordo con le ideologie spesso proposte dagli esponenti della rosa nel pugno, tesi per lo più a minare la pacifica e proficua convivenza civile, devo dire che per come è esposta l'idea sono parzialmente d'accordo.Penso che si dovrebbe poter scaricare file dai programmi di file-sharing, ma con alcuni limiti... è ovvio che ci sarebbe un calo di produzione cinematografica o musicale altrimenti... gli autori non avrebbero più alcun guadagno (paragonato ai guadagni esagerati che percepiscono) e quindi si avrebbe un calo anche del materiale in circolazione. Per questo motivo penso che se si mettessero alcuni limiti (ad esempio non più di 4 GB di file scaricati mensilmente) e si mettessero informazioni serie ed attendibili, nonchè opportunamente controllate, ci sarebbe un vantaggio generale che gioverebbe veramente a tutti.
  • kickflip scrive:
    Re: mah
    più che d'accordo con xWolverinex. aggiungo anche solo x fare un esempio che a Padova esiste il Copyriot dove degli studenti universitari hanno occupato una stanza non utilizzata dal comune e ne hanno ricavato un luogo di ritrovo per i giovani dove ci si può rilassare con energia elettrica x i portatili gratuita copertura wifi gratuita di buona parte della zona universitaria,un posto dove nessuno chiede niente a nessuno.nella rete interna del Copyriot è inoltre presente un server dove si trovano film,musica,libri universitari,programmi per pc e mac,mirror per alcune distro linux e altre cose, che chiunque sia connesso alla rete (del copyriot) può scaricare molto rapidamente. secondo me è un servizio che ogni città moderna dovrebbe assicurare ai propri cittadini.molto spesso organizzano proiezioni pirata di film usciti al cinema completamente gratuite. personalmente non credo proprio che questo danneggi nessuno tanto meno l'industria del cinema o musica dato che da poco hanno aperto a padova un cinecity multisala con 1000 sale ed è sempre pieno di gente. downloading is not a crime!!!buona condivisione!
    • nome e cognome scrive:
      Re: mah
      Da sempre ci sono e esistono ancora, le biblioteche pubbliche, che tengono anche CD, riviste e quant'altro :)Morale: e' idea relativamente moderna la criminalizzazione di forme di diffusione della cultura.
  • kickflip scrive:
    Re: mah
    io non volevo legittimare moralmente un reato,non mi interessa se per qualcuno scaricare musica è reato..ho solo detto che per quanto mi riguarda non lo è mai stato e l'ho sempre fatto molto serenamente. per quanto riguarda la siae penso che guardare la puntata di report sulla siae sia più che sufficiente per capire come funziona (molto male,anzi peggio) e per disprezzarla al massimo. per quello che riguarda scrivere programmi..io su windows nn l'ho mai fatto.. all'università si usa fedora e a casa ho un mac e uso xcode (chè è molto carino).cmq non credo che sia utile fare distinzioni sul software x imparare a usarlo o per altri motivi.
    • Darshan scrive:
      Re: mah
      Non fraintendermi: Anche io odio la SIAE e ormai anche io sviluppo sotto linux ma mi rendo conto che in realtà non penso che scaricare a gratis sia giusto... ma lo faccio comunque con spirito puramente egoistico.
  • cadavere ambulante scrive:
    w il p2p
    http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&rd=1&item=260147581711&ssPageName=STRK:MESE:IT&ih=016
  • Optimus scrive:
    Re: mah
    - Scritto da: kickflip
    comunità e lo spirito del p2p non si può mettere???
    a tacere,hanno fatto chiudere napster,io usavo
    quello,naturalmente non era l'unico,poi molti
    passaro a winmx e chiusero anche quello con
    scarso risultato,nel frattempo i protocolli,le
    reti e i programmi per il file sharing sono
    aumentati in maniera esponenziale,anzi
    fattoriale!(!)
    che dire..lunga vita al p2p.saluticome mai ciò che esisteva prima di napster esiste anche oggi?, lo spiruto del p2P non è scambio informazioni non permettere a chi vuole di scaricarsi il gioco della ps2.. va bè, inutile commentare.
    • kickflip scrive:
      Re: mah
      beh..forse il p2p non ha uno spirito,mi sono espresso male... lo spirito è della gente che lo usa e io l'ho sempre utilizzato con lo spirito di scaricare... non il gioco della ps2 ma musica,film e programmi vari."come mai ciò che esisteva prima di napster esiste anche oggi?" che cavolo di domanda è? napster non era in grado di privare una cosa della sua proprietà di esistenza.quello che volevo dire è semplicemente che se sono tanti anni che si continua a scaricare di tutto ma la gente continua ad andare al cine a comprare e a spendere mi sembra che la situazione sia in equilibrio.tutto qui.have a nice life!
      • nome e cognome scrive:
        Re: mah
        Espresso con candore e facilmente riscontrabile nela maggior parte di utenti di servizzi p2p.Se le major al tempo di napster avessero fatto un servizio analogo a prezzi ragionevoli con le potenzialita' che avevano: infrastutture, repertorio, adorazione dei fan...Ora sarebbero 5 volte piu' ricche.E adesso comincia ad essere tardi, perche' questa cultura si e diffusa e tocchera' sdoganarla.
  • Gesù scrive:
    Re: mah
    andassero a risolvere i problemi della disoccupazione e della macro e micro criminità invece di andare a rompere le palle a chi utilizza il P2P
  • pizzo peppero scrive:
    Ma il pizzo Siae
    Ma una volta legalizzato il tutto restera' oppure no?Secondo la teoria del tarallucci e vino si continuerà ad ordinare da altri paesi cee i supporti vergini, a danno dei rivenditori italiani e della stessa economia.Pareri?Poi non s'è ancora capito se a livello legale questa tassa impedisca un iter giudiziario in caso di illecito.Un po' come dire che è una tassa di guadagno...giusto per farci i soldi. In pratica un pizzo.
    • pippo75 scrive:
      Re: Ma il pizzo Siae

      Ma una volta legalizzato il tutto restera' oppure
      no?non solo. Mica penserai che questa legalizzazione sara' fatta gratis?Cisa sara'il bollino del P2P e quasiasi cosa scaricherai dovrai pagare una cifra simbolica alla nuova associazione.
      Un po' come dire che è una tassa di
      guadagno...giusto per farci i soldi. In pratica
      un
      pizzo.e tra un po arrivera' la tassa del P2P.
      • hemi scrive:
        Re: Ma il pizzo Siae
        ma io non capisco; chi compera i cd e dvd vergini paga una tassa aggiuntiva alla siae (o almeno credo; correggetemi se sbaglio)per appunto rimborsare gli autori che subiscono il peer to peer. Quindi all'atto pratico secondo me se io scarico una canzone o un album e la metto su un cd su cui ho già pagato una tassa aggiuntiva io non commetto alcun reato..cavolo ha già pagato la tassa quindi sono a posto o sbaglio?
  • pippo75 scrive:
    SIAE 2 la vendetta

    sistema in questione si traduce nel promuovere
    accordi tra le società di gestione collettiva
    significativamente rappresentative degli aventi
    diritto e le associazioni rappresentative degli
    interessi degli utilizzatori che definiscano le
    condizioni di uso delle opere autorizzando lo
    scambio e la condivisione di contenuti digitali.in altre parole il P2P avra' un canone fisso che andra' ai soliti noti.Dopotutto come fanno a stabilire a priori che tipo di materiale scarico per poi inviare i dobloni all'autore?In altre parole un'altro bollino da pagare, altro che storie....
  • bubba scrive:
    Indennizzo
    Basta che mi diano un indennizzo per la mia azienda che esiste da dieci anni vendendo media, poi facessero quello che gli pare..E' giusto solo cassaintegrare gli operai?, le tasse non le pago anche io?, non pago i contributi?, mi togli il pane per forza maggiore, allora mi indennizzi.Dobbiamo cambiare lavoro solo noi aziende?, sicuramente qualcuno rispondera', e' il mercato, adeguatevi, potrei dire per la stessa cosa per i cassaintegrati o per quelli che vengono licenziati nelle aziende che vengono chiude per causa "mercato".Mettetevi in testa che L'Italia e' piena di micro aziende (95%che sono sulla vostra stessa barca, fottendo queste, vi fottete da soli.
    • bubba scrive:
      Re: Indennizzo
      non nascondiamoci dietro a un dito, il videogioco e' un esempio: appena unna console si modifica le vendite calano a picco, e la differenza e' netta, chi comprava prima, non compra quando ha la possibilita' di piratare, mettila come ti pare, questa e' la realta, se vuoi piegarla a tuo uso e consumo e' un altra cosa, il videonoleggio quest'anno a toccato il minimo storico -43% ed e' esponenziale e relativo a quanti abbonamenti adsl si fanno, si sono fatte comparazioni con zone ancora non raggiunte dal servizio a banda larga, appena le zone ne vengono raggiunte il noleggio va a picco.
      • XYZ scrive:
        Re: Indennizzo
        Bubba = optimus.Ignorate il thread.
        • Optimus scrive:
          Re: Indennizzo
          - Scritto da: XYZ
          Bubba = optimus.
          Ignorate il thread.non la commento neanche la cosa, anzi se c'è qualcuno che ha modo di verificarlo lo invito a faresolitamente gallina che prima canta ha fatto l'uovo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 04 agosto 2007 22.14-----------------------------------------------------------
    • Daniel Jackson scrive:
      Re: Indennizzo
      Nessun produttore di rullini per macchine fotografiche ha chiesto un indennizzo quando si sono diffuse le macchine digitali. I negozi di fotografia si sono adattati, investendo, aggiornandosi ed offrendo servizi per i possessori di tali sistemi.Secondo il tuo ragionamento, per altro non suffragato da fonti per le affermazioni che fai, una "microimpresa" che opera nel settore del software potrebbe chiedere un indennizzo anche per la libera circolazione del software gratuito. Lo stesso per i negozianti: se qualcuno invece di comperare Office 2007 scarica OpenOffice.org un negoziante ci rimette.Eppure i negozi sono ancora aperti con tutto il loro software inscatolato in vetrina. Perché?
      • sandro scrive:
        Re: Indennizzo
        stai comparando cose incomparabili, siete completamente ottusi, non c'e' che dire..Puoi mettermi a confronto un calo di vendita di un articolo per suo superamento con lo scarico da p2p? mi compari un prodotto fisico, con uno software?, e alla fine metti in mezzo il software opensource? ma cosa centra il software libero?, allora mettiamola cosi' a sto punto, perche' allora non scaricate quello invece di crakkare quello closed? perche' fa piu' figo avere l'ultimo vista che l'ultimo ubuntu? perche' non scaricate la marea di giochini flash o abbondon ware?, no?, vecchiotti?, si vogliono le ultime novita' di grafica, gioco, e non si vuole cacciare un soldo, altro che libera circolazione della cultura, questa e' libera circolazione di parassiti opportunisti.O volete dire che le canzoni che si scaricano di piu' non sono quelle 4 cazzate in classica?, quanto e' bello fare i paladini e lavorare in ufficio perche' e' questo che diventerete incoerenti fino al midollo, tirate fuori le ideologie solo quando c'e' da cacciare il dollaro.Che pena mi fate, andate a lottare per cose che realmente posso cambiarvi il futuro, non per queste cazzate
        • Daniel Jackson scrive:
          Re: Indennizzo
          Offese e insulti a vanvera eh?Qui la questione è che esiste una pratica che favorisce anche le software house e che nessuno dovrebbe rischiare la galera se quello che fa non danneggia economicamente nessuno.Quel che uno scarica non è detto che lo comprerebbe, anzi.
          • sandro scrive:
            Re: Indennizzo
            stai dicendo una cosa che non sta ne in cielo ne in terra, se tu compri una console, sei obbligato a comprare se vuoi giocare, giusto? non c'e' alternativa, non c'e' scusa alcuna, tu compri la mia ocnsole e ci metti i miei giochi altriemnti non la comprare.Se tu scarichi il gioco che vuoi giocare, non lo comprerai mai. (almeno nel 99% dei casi).Ancora con questi sogni state?, ma crescete!!Lottate per il giochino e la canzoncina, e intanto rimanete senza pensione, non ti sembra un po' strano che la forza politica che avete votato vi stiano ingraziando con queste leggi che la vita vira non la cambiano di una virgola? mi scarico la conzoncina, che bello, e poi con il cazzo mi posso comprare la casa con questi bei contrattini.., SVEGLIAAAAAAAAAAAAA!!!
          • xWolverinex scrive:
            Re: Indennizzo

            Ancora con questi sogni state?, ma crescete!!
            Lottate per il giochino e la canzoncina, e
            intanto rimanete senza pensione, non ti sembra un
            po' strano che la forza politica che avete votato
            vi stiano ingraziando con queste leggi che la
            vita vira non la cambiano di una virgola? mi
            scarico la conzoncina, che bello, e poi con il
            cazzo mi posso comprare la casa con questi bei
            contrattini..,Un simpatico giullare. Non c'e' che dire. La legge Urbani (il noccilo duro della questione) e' stata fatta dal precedente governo.. e non mi pare che lo stesso abbia brillato per la gestione delle pensioni. Sono riusciti a far scioperare anche 3 milioni di pensionati. Non c'e' che dire.
            SVEGLIAAAAAAAAAAAAA!!!Svegliati anche tu che e' meglio. Poi vorrei vedere se tu in casa non hai una cassetta copiata da un tuo amico. O se non ti sei mai visto una videocassetta con una tua amica magari tentando di limonarla durante la scena di Titanic. Lo sai che e' reato anche quello ? (no, non lo stupro della tua amica). Quindi prima di dire sveglia agli altri, inizia a svegliarti tu in primis.
          • Optimus scrive:
            Re: Indennizzo
            - Scritto da: Daniel Jackson
            Offese e insulti a vanvera eh?insulti e offese non direi forse un pò troppo "irruento" ma ha ragione.Quello che fa comodo è ben accetto e lo si usa di buon grado qualunque possano essere le conseguenze. Se non è opportunismo questola verità è che un problema non è un "nostro" problema finchè non ci tocca direttamente, chiudere gli occhi difrote alla realtà per vedere solo la nostra micro-realtà è cosa molto facile.
          • anonimo01 scrive:
            Re: Indennizzo
            PLONK :Dbie bie
          • Optimus scrive:
            Re: Indennizzo
            PLONK :D

            bie biea me il problema manco sfiora, che l'arte o i software si scarichino e si comprino il mio lavoro non ne risente, così come non ne risente delle dispute tra closed software ed open software.Direi che il problema è di tutti, e in quanto tale tocca tutti, in un modello sociale economico vien da se che se il denaro gira e la gente spende aumenti la richezza, o almeno la percezione di essa, nonchè rimangono almeno inviate le possibilità di lavoro, nel caso contrario Bubba è stato abbastanza chiaro.Come qualcuno credo abbia detto qui vogliamo tutti tutto gratis però quando ci sono da prendere i soldi li vogliamo tutti.da dizionario "opportunismo:comportamento o sistema per cui si agisce senza tener conto di principi o ideali, adattandosi alla situazione o alle esigenze del momento in modo da trarne il massimo utile".se qualcuno si risente della cosa magari ha problemi di coscienza.bye bye, see you
          • Daniel Jackson scrive:
            Re: Indennizzo

            Direi che il problema è di tutti, e in quanto
            tale tocca tutti, in un modello sociale economico
            vien da se che se il denaro gira e la gente
            spende aumenti la richezza, o almeno laBasta cambiare la fonte del guadagno.Confronta la diffusione di Internet con i vecchi servizi videotel minitel francese. In internet con 20 euro al mese stai collegato tutto il giorno e accedi a migliaia di servizi gratuiti. Negli anni novanta con 40000lire pagavi un pomeriggio in chat!Eppure non mi dirai che attorno alla Rete non girano soldi. Non mi dirai che Google non ci guadagna, pur offrendo gratis i suoi servizi ai clienti finali.Si cambia la forma: chi guadagna da un contenuto lo paga. Chi lo usa per proprio divertimento o a fine educativo, no.O credi davvero che un maestro d'asilo che insegna a cantare ai bambini debba pagare (e paghi veramente) i diritti SIAE?Va contro il senso comune.Altro che indennizzo. Ci si evolve, si offrono nuovi servizi e si guadagna su quelli. A sentir voi non dovrebbero esistere servizi gratuiti in Internet! ;)
          • Optimus scrive:
            Re: Indennizzo
            - Scritto da: Daniel Jackson
            nuovi servizi e si guadagna su quelli. A sentir
            voi non dovrebbero esistere servizi gratuiti in
            Internet!
            ;)e dove ha letto una cosa del genere.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Indennizzo
      Guarda non per essere scortese, ma queste major che controllavano di fatto (e lo fanno tuttora) tutta la produzione musicale con lo scopo principale di occuparsi della della distribuzione cosa hanno fatto negli ultimi quindici anni in relazione al diffondersi di sistemi elettronici per la diffusione di file (e la musica e' in digitale gia' da un bel po').Il traguardo a cui sono arrivati al momento e minacciare e perseguire i loro clienti, che mi sembra di capire siano anche i tuoi, inimicandoseli a vita.Hemm, se questo ti stupisce e non ci trovi niente di allarmante ti consiglierei amichevolmente di vendere quanto resta della tua azienda e buttarti su qualcos'altro finche sei in tempo.Auguri :)
  • Max scrive:
    Proposta
    alla fine qual'è il problema principale..il problema principale è il fatto che il tutto viene distribuito senza introito da parte delle case discografiche.Questa è una proposta e non vuole dire nulla.. è solo una proposta che mi è venuta così.. su due piedi.. sono un normale cittadino italiano.. forse ignorante.. e forse con qualche sogno troppo grande per essere vero.Eccola qui:Casa discografica, prende l'mp3 e lo distribuisce attraverso una rete p2p attaccandogli uno sponsor (dicendo ad es: questo file lo puoi scaricare grazie alla azienda che lo ha voluto sponsorizzare) mentre lo continua a distribuire nei negozi.. (ovviamente le regole di sponsorizzazione devono essere precise e con poche scappatoie)cosa succederebbe a questo punto.. l'utente medio (quello che scarica dal p2p senza sapere bene cosa sta facendo) lo scarica e quando lo sente prima di far partire l'mp3 lo scarica e la prima volta (o magari anche sempre) si sente la pubblicità, ovviamente la qualità è discreta (circa a 128kbit), e il file è completo.l'utente smanettone (quello che scarica dal p2p senza ritegno) normalmente scarica file con la pubblicità perchè ovviamente sono più facili da reperire, mentre quando ha voglia di sbattersi si impegna e cerca versioni originali copiate ecc.. ecc..beh.. questa è un'idea.. non so se può essere fattibile o meno.. però è una cosa che potrebbe essere anche una soluzione alla distribuzione del software (quindi giochi e programmi, con le relative modifiche)Spero di essere stato chiaro ed abbastanza esaustivo. Se manca qualcosa non esitate a chiedere.Max :)
  • XYZ scrive:
    Il materiale gratis
    Disporre di materiale gratis non fa diminuire le vendite.Un esempio?Linux e Windows.Software libero e software proprietario.Wikipedia e Britannica.Chi qui afferma l'opposto forse ritiene che anche il software libero danneggi le vendite e vada reso illegale?
    • Corrado lo scognomato scrive:
      Re: Il materiale gratis
      - Scritto da: XYZ
      Disporre di materiale gratis non fa diminuire le
      vendite.

      Un esempio?

      Linux e Windows.

      Software libero e software proprietario.Tra l'altro Windows è uno dei software più piratati al mondo (se non il più piratato in assoluto)
    • Reolix scrive:
      Re: Il materiale gratis
      Guarda che non sei lontano dalla realtà http://www.fsffrance.org/news/article2005-11-25.en.htmlil governo francese foraggiato dall'industria americana ha tentato, sottobanco, di mettere al bando tutto quanto il software gratuito....American Dream (amiga) egalitè, fraternitè, no logiciel libre
    • Optimus scrive:
      Re: Il materiale gratis
      - Scritto da: XYZ
      Disporre di materiale gratis non fa diminuire le
      vendite.

      Un esempio?

      Linux e Windows.

      Software libero e software proprietario.

      Wikipedia e Britannica.

      Chi qui afferma l'opposto forse ritiene che anche
      il software libero danneggi le vendite e vada
      reso
      illegale?questa mi era sfuggita, Linux e Open Source not equal GRATISif software = Source code + compiled then call OpenSourceend if
      • Nome e Cognome scrive:
        Re: Il materiale gratis
        LOL !!!Già il fatto che hai fatto la forma condizionale in sintassi ASP la dice lunga.... ;)
        • Optimus scrive:
          Re: Il materiale gratis
          - Scritto da: Nome e Cognome
          LOL !!!
          Già il fatto che hai fatto la forma condizionale
          in sintassi ASP la dice lunga....
          ;)io ero convito che fosse turbo pascal o visual basic..., e va bè per mia fortuna e degli altri (forse soprattutto) non mi occupo di programmazione :D
          • Nome e Cognome scrive:
            Re: Il materiale gratis
            Bhe si, anche Visual Basic. Turbo Pascal non lo so non lo conosco.
  • Den Lord Troll scrive:
    Rivedere...
    ...più che il p2p da legalizzare meglio rivedere la 180.Ops, dopo il 90% della gente verrà rinchiuso, be' pazienza :D
  • windrak scrive:
    legale non lo era già?
    il p2p tipo il protocollo bittorrent non era già legale? Non lo usavano per scaricare le iso delle distro?
    • anonimo01 scrive:
      Re: legale non lo era già?
      - Scritto da: windrak
      il p2p tipo il protocollo bittorrent non era già
      legale? Non lo usavano per scaricare le iso delle
      distro? nessun protocollo è illegale.è illegale l'uso che se ne fa quando si scambiano file che stanno sotto licenza commerciale e sono coperti dal ©. guidare da alcolizzati è illegale, ma non è illegale l'alcool
    • Sladek scrive:
      Re: legale non lo era già?
      - Scritto da: windrak
      il p2p tipo il protocollo bittorrent non era già
      legale? Non lo usavano per scaricare le iso delle
      distro?Esattamente. Se fosse stato "norme per lo scambio di contenuti coperti da copyright senza fini di lucro" sarei stato abbastanza tranquillo, ma l'inglobare nella proposta anche lo scambio stesso inteso come azione mi sa di ulteriore inc*lata all'italiana. Il p2p non e' illegale punto.
  • Optimus scrive:
    Re: Moralmente ineccepibile
    - Scritto da: ......
    intanto comincia ad imparare la lingua
    italiana....ops... erroraccio :|comunque passo alla mondadori e mi porto via un testo di grammatica, tanto per quello che potrà costare non tolgo il pane di bocca a nessuno e mi ripasso la grammatica... è il caso che rinfreschi un pò acnhe i verbi
  • Optimus scrive:
    Conoscenza Informazione Tecnologia
    Libertà d'informazione, liberta diffusione di conoscenza e tecnologia, quanto tutto questo a ache fare con il P2P come lo intendiamo in italia?ci battiamo per scaricare un mp3 ma non ci importa nulla se per curarci dobbiamo pagare le medicine, o andare all'estero.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Conoscenza Informazione Tecnologia
      Qui si parla del caso spicifico che ti sbattono in galera 4 anni se scarichi un mp3Oo se noti la cosa è un tantino OSCENA
      • ciccio rossi scrive:
        Re: Conoscenza Informazione Tecnologia
        Non ci sente......
      • Optimus scrive:
        Re: Conoscenza Informazione Tecnologia
        - Scritto da: Sgabbio
        Qui si parla del caso spicifico che ti sbattono
        in galera 4 anni se scarichi un mp3Oo se noti la
        cosa è un tantino
        OSCENAnon mi sembra, sono d'accordo sull'ingiustizia dell'attuale legge, ma qui si parla di legalizzare la possibilità di detenere qualcosa di commerciale volutamente non distribuito gratuitamente, violando così i diritti di chi ha creato e prodotto l'opera
        • anonimo01 scrive:
          Re: Conoscenza Informazione Tecnologia
          - Scritto da: Optimus
          - Scritto da: Sgabbio

          Qui si parla del caso spicifico che ti sbattono

          in galera 4 anni se scarichi un mp3Oo se noti la

          cosa è un tantino

          OSCENA

          non mi sembra, sono d'accordo sull'ingiustizia
          dell'attuale legge, ma qui si parla di
          legalizzare la possibilità di detenere qualcosa
          di commerciale volutamente non distribuito
          gratuitamente, violando così i diritti di chi ha
          creato e prodotto
          l'operasono proprio quei diritti a dover essere cambiati.
          • Optimus scrive:
            Re: Conoscenza Informazione Tecnologia
            - Scritto da: anonimo01
            sono proprio quei diritti a dover essere cambiati.Allora la cosa cambia, che proponi?che un'opera diventi pubblica e gratuita dopo aver recuperato ilcosto di produzione più una adeguate percentuale di guadagno, oppure che debba essere forzatamente e obbligatoriamente pubblica?o hai altre idee?
          • anonimo01 scrive:
            Re: Conoscenza Informazione Tecnologia
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: anonimo01

            sono proprio quei diritti a dover essere
            cambiati.

            Allora la cosa cambia, che proponi?
            che un'opera diventi pubblica e gratuita dopo
            aver recuperato ilcosto di produzione più una
            adeguate percentuale di guadagno, oppure che
            debba essere forzatamente e obbligatoriamente
            pubblica?
            o hai altre idee?allora,copyright limitato, non più a 70 anni come ora, ma al max 20.copia, per uso personale, libera per qualsiasi prodotto ma NON A SCOPO DI LUCRO.anzi, aumentare le pene per chi crede di fare soldi sul lavoro degli altri...per incentivare la vendita degli originali, farei in modo che abbiano un buon valore aggiunto, ad esempio nel caso dei CD se vuoi solo la musica va bene, copiatelo, ma se vuoi il libretto (LIBRETTO e non foglio piegato in due come tanti "autori" fanno) con i testi, foto o similia ti comperi l'originale, giustamente,originale che deve avere un prezzo accessibile e proporzionato (in base al giudizio del pubblico, per esempio) e non 40 per un cd che magari fa schifo!ESTIRPAZIONE totale di entità come RIAA, SIAE etc etc che come unico scopo hanno quello di dissanguare (gli autori minori e i consumatori), aumentare il prezzo di un opera con imposte e bollini etc etc.e poi Concerti come se piovesse, come anche contest e raduni di genere.Incentivare la musica autoprodotta, compilation ed eventi di piccoli gruppi a prezzi accessibili...sono solo un paio di idee, Lessig ne ha molte altre di interessanti e più sviluppate delle mie!
          • Optimus scrive:
            Re: Conoscenza Informazione Tecnologia
            - Scritto da: anonimo01
            - Scritto da: Optimus
            allora,

            copyright limitato, non più a 70 anni come ora,
            ma al max
            20.Concordo anche qualcosina meno non farebbe male
            copia, per uso personale, libera per qualsiasi
            prodotto ma NON A SCOPO DI
            LUCRO.Neanche se mi appendete per i pollici, e se mai dovesse accadere prentendo un BMW serie 3 GRATIS PERCHE' NN LA USER PER SCOPI DI LUCRO
            anzi, aumentare le pene per chi crede di fare
            soldi sul lavoro degli
            altri...Concordo
            per incentivare la vendita degli originali, farei
            in modo che abbiano un buon valore aggiunto, ad
            esempio nel caso dei CD se vuoi solo la musica va
            bene, copiatelo, ma se vuoi il libretto
            (LIBRETTO e non foglio piegato in due come tanti
            "autori" fanno) con i testi, foto o similia ti
            comperi l'originale,
            giustamente,
            originale che deve avere un prezzo accessibile e
            proporzionato (in base al giudizio del pubblico,
            per esempio) e non 40 per un cd che magari fa
            schifo!non posso se continuare a concordare
            ESTIRPAZIONE totale di entità come RIAA, SIAE etc
            etc che come unico scopo hanno quello di
            dissanguare (gli autori minori e i consumatori),
            aumentare il prezzo di un opera con imposte e
            bollini etc
            etc.CONCORDO

            e poi Concerti come se piovesse, come anche
            contest e raduni di
            genere.
            Incentivare la musica autoprodotta, compilation
            ed eventi di piccoli gruppi a prezzi
            accessibili...basta che non siano soldi pubblici altrimenti ci si rimette e basta

            sono solo un paio di idee, Lessig ne ha molte
            altre di interessanti e più sviluppate delle
            mie!Levate quella cavolata dello scopo di lucro e sono pronto a andare in piazza a raccogliere firme per un referendum
          • xWolverinex scrive:
            Re: Conoscenza Informazione Tecnologia

            Neanche se mi appendete per i pollici, e se mai
            dovesse accadere prentendo un BMW serie 3 GRATIS
            PERCHE' NN LA USER PER SCOPI DI
            LUCROMa come... ci si ricorda che dei CD NON SI ACQUISICE LA PROPRIETA' ma bensi' solamente la LICENZA D'USO solo quando FA' COMODO ??? Di un auto si acquisice LA PROPRIETA' quando si compra. Se le auto fossero TUTTE concesse in LICENZA D'USO e un figuro si appropriasse di una per VENDERLA allora il suo esempio starebbe in piedi. Ma visto che non e' cosi'..... E non mi dica che di un cd si acquisice la proprieta'. Perche' in quel caso con cio' che ho acquistato posso farci cio' che bellamente piu' mi piace. E non sta' sicuramente a chi produce il bene dire come e quando posso usufruirne. E' come se la BMW le dicesse che con la sua Z3 possa girarci solo su due ruote o con i fari spenti di notte. Anzi... mi pare che i produttori dell'auto spingano le loro pubblicita' su potenza e velocita'... mentre poi lo Stato ha imposto dei limiti.. e quei limiti di sicuro non sono stati voluti dai costruttori di auto. Per quello che riguarda il diritto d'autore invece..... non si puo' affatto dire altrettanto !
          • Money Talks scrive:
            Re: Conoscenza Informazione Tecnologia
            - Scritto da: anonimo01
            sono solo un paio di idee, Lessig ne ha molte
            altre di interessanti e più sviluppate delle
            mie!Tu non hai capito.Non decidi tu, non decide Lessig, non decidono i P2Pari.Decide il Mercato. Decide l'Economia. Non è una questione di democrazia (il concetto tra l'altro è ormai superato a favore di un più ragionevole oligarchia economica). E' una semplice, pura questione di leggi del mercato.Quello che fa guadagnare, è giusto.Quello che fa perdere soldi, è sbagliato.Quello che si oppone al metodo accettato per far soldi, è male e va distrutto. Se necessario si comprano le leggi necessarie.Chi prova ancora a mettersi contro, finisce annientato. I numeri non contanto: milioni di utenti non possono nulla contro i miliardi delle Major.Chiaro il concetto o vuoi che qualche guardia privata te lo spieghi a suon di manganellate sulla faccia?
          • anonimo01 scrive:
            Re: Conoscenza Informazione Tecnologia
            - Scritto da: Money Talks
            - Scritto da: anonimo01


            sono solo un paio di idee, Lessig ne ha molte

            altre di interessanti e più sviluppate delle

            mie!

            Tu non hai capito.

            Non decidi tu, non decide Lessig, non decidono i
            P2Pari.infatti sono idee.se potessi decidere io "a quest'ora mi sarei già suicidato, perchè sarei un dittatore ed io odio i dittatori" (cit) ;)
            Decide il Mercato. Decide l'Economia. Non è una
            questione di democrazia (il concetto tra l'altro
            è ormai superato a favore di un più ragionevole
            oligarchia economica). E' una semplice, pura
            questione di leggi del
            mercato.

            Quello che fa guadagnare, è giusto.

            Quello che fa perdere soldi, è sbagliato.(rotfl)(rotfl)(rotfl)ah, ecco perchè l'Open Source è visto come il male dai Mangiasoldi: perchè è sbagliato!(rotfl)(rotfl)più comico di quello di prima!
            Quello che si oppone al metodo accettato per far
            soldi, è male e va distrutto. Se necessario si
            comprano le leggi
            necessarie.è quello che fanno in continuazione.anzi ti dirò di più, e quello che era stato previsto
            Chi prova ancora a mettersi contro, finisce
            annientato. I numeri non contanto: milioni di
            utenti non possono nulla contro i miliardi delle
            Major.(rotfl)(rotfl)(rotfl)si, infatti sono qui che piagnucolano sui cd scaricati(rotfl)(rotfl)
            Chiaro il concetto o vuoi che qualche guardia
            privata te lo spieghi a suon di manganellate
            sulla
            faccia?uh, non devi convincere me, sai...ma la totalità degli utenti (qualche Mega di prosumer, insomma);un paio di Stati Europei Illuminati (tra un po' salgono a 4)e tra un altro po' il Ministro della Cultura di uno stato molto, molto grosso.buon lavoro (rotfl)
        • XYZ scrive:
          Re: Conoscenza Informazione Tecnologia

          non mi sembra, sono d'accordo sull'ingiustizia
          dell'attuale legge, ma qui si parla di
          legalizzare la possibilità di detenere qualcosa
          di commerciale volutamente non distribuito
          gratuitamente, violando così i diritti di chi ha
          creato e prodotto
          l'operaIn realtà spesso agli artisti la cosa va benissimo ma non ai venditori:http://punto-informatico.it/p.aspx?i=195201
  • Reolix scrive:
    Tutto si ripete
    Anche se dubito che abbia letto Lawrence Lessig, un parlamentare che propone un tabù del genere è da ringraziare. Di sicuro non lo hanno letto la (quasi?) totalità delle persone che parlano a difesa di questo o quello. Ricordo che è gratis ma forse preferite la tv, salvo poi parlare di cose che non si conoscono....Andate a vedere cosa era il copyright originale e quello che è oggi così, a tempo perso, provate. Non mettiamoci pro/contro destra e sinistra, stiamo ai fatti: destra legge Urbani, sinistra....boh (in negativo eh)?Nessuno, o almeno non tutti, chiede gratis niente, ma a prezzi decenti e visto che ciò non avviene o avviene in maniera diversa in base ai paesi, vedi Cina, ci si arrangia...io pago già l'obolo dell'equo compenso sui CD/DVD a che pro? Poi c'è il Drm e la copia privata. Qualcuno dice che si compra "soltanto" il diritto alla visione, peccato che, ad esempio, a causa del drm, non lo posso visionare dove voglio, o vogliono proprio questo?Le entrate di un CD/film, e si parla dell'80%, NON, ripeto, NON vanno all'artista o a chi lavora nel film, esclusi attori e regista (sapete quante persone ci sono dietro un cartone? Informatevi su quanto prendono (paga sindacale), e farete cosa buona e giusta). Per il software il costo sta nello sviluppo, non nella creazione, il che vuol dire che paghi 300 per una cosa che effettivamente dovrebbe costare 50/80 (rotfl). All'autore non viene nemmeno chiesto il parere se vuole distribuire anche una parte dei suoi prodotti gratis, ma quando devono fare pubblicità via p2p và beneE poi, scusatemi, ho letto un cumulo di c*****e, si è parlato di una società M$ che ha regalato gratis Internet Explorer integrandolo inestricabilmente in Windows spendendo cento miliardi di lire l'anno di sviluppo ( pieno di falle tra l'altro) a discapito di Netscap che era gratis. Cento miliardi l'anno per un prodotto da distribuire gratis, pur di spiazzare la concorrenza. Giusto no? Infatti è stata multata....Chi ricorda WordPerfect, WordStar e Lotus 1-2-3. Word era protetto contro la copia ma poi Microsoft decise di togliere la protezione. In questo modo le copie pirata di Word dilagarono e il prodotto divenne lo standard di fatto. Conclusioni, anche se ufficialmente il prodotto non è gratuito, Microsoft (e non solo, altro esempio è la lotta dei formati il vhs, DVD +-, ora HD DVD....tutto si ripete) ne tollera la pirateria pur di acquisire quote di mercato e debellare la concorrenza. Poi, una volta acquisito il monopolio, si inizia la persecuzione legale dei pirati e si re-introduce la protezione anticopia come con XP e Office.Potrei continuare all'infinito, la palla dei rootkit, la ripartizione delle royalties, le cause perse, potrei citarvi decine di brevetti osceni ecc o postarvi decine di link, ma sinceramente inizio a pensare che quello che(non) avete lo meritate.....
    • Optimus scrive:
      Re: Tutto si ripete
      - Scritto da: Reolix
      sinceramente inizio a pensare che quello che(non)
      avete lo
      meritate.....scusa ma ho storici problemi con la grammatica, intendi dire che meritiamo di avere quello che non abbiamo o che siamo meritevoli di non avere quello che non abbiamo?(newbie)
      • anonimo01 scrive:
        Re: Tutto si ripete
        - Scritto da: Optimus
        - Scritto da: Reolix

        sinceramente inizio a pensare che quello
        che(non)

        avete lo

        meritate.....

        scusa ma ho storici problemi con la grammatica,
        intendi dire che meritiamo di avere quello che
        non abbiamo o che siamo meritevoli di non avere
        quello che non
        abbiamo?(newbie) "Il dito E la Luna" di Angelo Branduardi (di cui ho tutti i cd originali, perchè imho MERITA)
        • Optimus scrive:
          Re: Tutto si ripete
          - Scritto da: anonimo01
          - Scritto da: Optimus

          - Scritto da: Reolix


          sinceramente inizio a pensare che quello

          che(non)


          avete lo


          meritate.....



          scusa ma ho storici problemi con la grammatica,

          intendi dire che meritiamo di avere quello che

          non abbiamo o che siamo meritevoli di non avere

          quello che non

          abbiamo?(newbie)

          "Il dito E la Luna"
          di Angelo Branduardi (di cui ho tutti i cd
          originali, perchè imho
          MERITA)e con questo mi dismostri che guardi il dito, oppure c'è nebbia fitta dal naso in poi... mah
  • DeMoN3 scrive:
    Cd Originali
    Personalmente,sebbene scarico decine e decine di cd musicali da internet,ho la discografia degli iron maiden quasi completa(originale naturalmente)e molti altri cd...penso che se uno ascolta un album/artista e crede che sia meritevole,è giusto "finanziarlo"/"Ringraziarlo" acquistandone il cd originale,altrimenti si cancella e via...tanto,come già ammesso da molti gruppi,i loro principali entroiti provengono dai tour,non dai cd...
    • anonimo01 scrive:
      Re: Cd Originali
      - Scritto da: DeMoN3
      Personalmente,sebbene scarico decine e decine di
      cd musicali da internet,ho la discografia degli
      iron maiden quasi completa(originale
      naturalmente)e molti altri cd...penso che se uno
      ascolta un album/artista e crede che sia
      meritevole,è giusto "finanziarlo"/"Ringraziarlo"
      acquistandone il cd originale,altrimenti si
      cancella e via...tanto,come già ammesso da molti
      gruppi,i loro principali entroiti provengono dai
      tour,non dai
      cd...quoto.solo che sostituisco "iron maiden" con Queen e Tool 8)
      • DeMoN3 scrive:
        Re: Cd Originali
        ognuno ha i suoi gruppi... ;)quel che è importante è che ci sia una fase di download selvaggio per scegliere,ma che poi ci sia un "premio" a quel che si ama,acquistandone materiale originale
        • anonimo01 scrive:
          Re: Cd Originali
          - Scritto da: DeMoN3
          ognuno ha i suoi gruppi... ;)
          quel che è importante è che ci sia una fase di
          download selvaggio per scegliere,ma che poi ci
          sia un "premio" a quel che si ama,acquistandone
          materiale
          originaleconcordo :)
    • scorpioprise scrive:
      Re: Cd Originali
      - Scritto da: DeMoN3
      come già ammesso da molti
      gruppi,i loro principali entroiti provengono dai
      tour,non dai
      cd...E grazie al.... Scusate, ma fate un secondo i conti: 18% di tasse (IVA) 5% di supporto vergine e 5% di copertina, 10% va all'autore (seee, vorresti....) il resto dove va? Per caso si divide tra venditore ed "etichetta"?
      • leo scrive:
        Re: Cd Originali
        certo!! tu credi che i gruppi ci gaudagnino davvero qualcosa sui cd?? vai ad informarti, e scoprirai che la casa discografica e il venditore ci guadagnano tutto..scusa, pensa ai vestiti.. i venditori comprano i vestiti dal grossista e ne aumentano il prezzo del 114% circa (qualche anno fa era così, ora aumentano il prezzo ancora di più, immagino..)!! credi che i venditori siano degli idioti e non facciano lo stesso con i cd???
      • Nome e cogno scrive:
        Re: Cd Originali
        - Scritto da: scorpioprise
        - Scritto da: DeMoN3

        come già ammesso da molti

        gruppi,i loro principali entroiti provengono dai

        tour,non dai

        cd...
        E grazie al....
        Scusate, ma fate un secondo i conti: 18% di tasse
        (IVA) 5% di supporto vergine e 5% di copertina,
        10% va all'autore (seee, vorresti....) il resto
        dove va? Per caso si divide tra venditore ed
        "etichetta"?L'IVA è al 20%, il diritto d'autore (o meglio: quello che va alla SIAE, poi è tutto da dimostrare che finisca agli autori veri dei brani) è circa il 4%, al venditore va il 45%, il costo di produzione del supporto è molto meno di quanto dici, circa l'1% se non meno, un booklet pure in serie non supera il 2% (se solo una copertina è anche 1%), custodia se standard sarà lo 0,1% e poco più se diversa, c'è poi un 15% al distributore e il resto va alla casa discografica che ridivide tra guadagno netto (in parte reinvestito), soldi a cantante/gruppo (che può essere anche l'autore ma non è detto) e spese pubblicitarie. Riassumendo:IVA 20,0%SIAE 4,0%Dettaglio 45,0%Supporto 1,0%Booklet 2,0%Custodia 0,1%Distribuz. 15,0%Totale 87,1%Resto 12,9%Che comunque è molto considerando che spesso la distribuzione è fatta dalla stessa casa discografica quindi il guadagno è circa il 20% (quanto l'iva).Sui siti online legali di vendita di musica tipo itunes il guadagno della major (se il sito è gestito da terzi e non da quest'ultima) è circa il doppio, intorno al 40%.Se il sito è della major quindi senza intermediari è circa il 70% (il resto è tra diritti d'autore, commissioni sui pagamenti, banda internet e tasse se presenti).
    • plfiorini scrive:
      Re: Cd Originali
      A parte i complimenti per quello che ascolti condivido in pieno.Spesso scarico qualcosa per avere un assaggio, se mi piace lo compro.Oppure scarico perchè non trovo in alcun negozio il disco, appena trovato lo acquisto e cancello quello scaricato solo perchè non trovo giusto venire penalizzato per la scarsa diffusione di certe opere.Ma compro sempre quello che mi piace a patto di trovarlo su uno scaffale, se non c'è non posso fare altrimenti.Una volta in un negozio specializzato in Metal di Bologna ho provato anche ad ordinare un disco ma la risposta del negoziante è stata negativa. Fortunatamente ho trovato una copia in un iper mercato e l'ho acquistato, la sfortuna vuole che non si trovi il remaster, ma pazienza...Trovo diverso il caso di chi scarica discografie intere senza pagare un soldo a chi di dovere e i CD originali che possiede si contano sulle dita di una mano.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Cd Originali
      Sarei felicissimo di dare 30 euro all'autore piuttosto che 20 ad un editore che se ne tiene il 95% nell'epoca di internet per poi spenderli stipendiano avvocati che querelano persino vecchiette e gente morta.
  • Marco Pigozzi scrive:
    Virgin Radio
    Non so se avete notato ma la nuova radio che ha iniziato a trasmettere dagli impianti di play radio qualche settimana fa, trasmette tutta musica nuova o degli anni passati tutta rigorasamente rock e qualcosa di rockpop.Io la imposto e non devo piu' fare zapping mentre guido rompendomi perche' mi imbatto in musica dance-techno-lagnamenti vari...e magari devo fare 50km e passo tutta l'ora a fare zapping arrivando a destinazione esausto.Da quando imposto Virgin Radio alla partenza arrivo rilassato e mi fanno ascoltare un palinsesto di canzoni che quasi quasi avrei avrei scelto io.Non collego nemmeno piu' l'ipod nano all'autoradio perchè cosi' è piu' bello ascoltare canzoni con ordine casuale scelte da altri...quelle dell'ipod ormai so gia' che ordine hanno e mi annoierebbero un po'...sempre le stesse canzoni.A questo punto si potrebbe dire che la radio è come se fosse pirateria mi ha condizionato a non comprare nuovi cd o mp3 perche' tanto ho virgin radio.... ma lo sappiamo quasi tutti che queste semplicistiche equivalenze non corrispondono alla realta' dei fatti.
    • Barik scrive:
      Re: Virgin Radio
      Solo musica senza interruzioni, publicità o parole se non poche poche e quasi sempre x pubblicizzare la radioMa come fanno a soppravvivere ?
      • krane scrive:
        Re: Virgin Radio
        - Scritto da: Barik
        Solo musica senza interruzioni, publicità o
        parole se non poche poche e quasi sempre x
        pubblicizzare la
        radio
        Ma come fanno a soppravvivere ?Forse come Radio Black Out a Torino105.250 senza pubblicita'Si mantiene con i proventi dei concerti nei centri sociali.
        • Greenu64 scrive:
          Re: Virgin Radio
          - Scritto da: krane
          Si mantiene con i proventi dei concerti nei
          centri sociali.Ah, ecco perché li vogliono sgomberare tutti! Una radio che si mantiene senza pubblicità... rovina il mercato! :D
      • anonimo01 scrive:
        Re: Virgin Radio
        - Scritto da: Barik
        Solo musica senza interruzioni, publicità o
        parole se non poche poche e quasi sempre x
        pubblicizzare la
        radio
        Ma come fanno a soppravvivere ?sopravvivono con gli 8 minuti di pubblicità che fanno ogni ora su radio 105 .quelli dello Zoo (love) lo confermano spesso :)
    • Bertothethird scrive:
      Re: Virgin Radio
      Il suo unico pregio (ma grandissimo pregio) e' di non trasmettere le stesse 20 canzoni a loop tutto il giorno uguali a tutte le altre radio. Ci voleva un genio per crearla!
      • Morpheus255 scrive:
        Re: Virgin Radio
        Guardate che Virgin Radio fa parte dello stesso gruppo di 105...se non è zuppa è ban bagnato.Oggi forse è così ma (ammesso) prenda piede, vedrai la pubblicità.
        • Marco Pigozzi scrive:
          Re: Virgin Radio
          (ammesso) prenda piede,
          vedrai la
          pubblicità.E' una radio fm eh da 88 a 108 mhz non un sito internet con milioni di siti concorrenti dove disperdere i lettori...non e' che ha molta concorrenza...se la musica piace, gli ascoltatori non mancheranno di certo.Appena inizieranno a fare 10 minuti di pubblicita' come radio deejay o a parlare di stupidaggini per tutta la mattina, chi ama la buona musica evitera' di restare sintonizzato.
    • yuk! scrive:
      Re: Virgin Radio
      Se invece sei al comp prova last.fmL'ho scoperta da poco e l'ascolto in continuazione.Imposti il tag del genere musicale che ti interessa ed ascolti... :)
  • Marco Ravich scrive:
    Non sono d'accordo

    Forward AgencyIn progress we (always) trust.
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: Non sono d'accordo
      Lo si dovrebbe fare per una maggiore giustizia in questo paese.Bisognerebbe sempre avere presente che la pena deve essere commisurata al danno..ed in questo caso, danno provato non c'è ma c'è una legge che penalizza una attività che non reca danni a nessuno.
      • Optimus scrive:
        Re: Non sono d'accordo
        - Scritto da: Pinco Pallino
        Lo si dovrebbe fare per una maggiore giustizia in
        questo
        paese.
        Bisognerebbe sempre avere presente che la pena
        deve essere commisurata al danno..ed in questo
        caso, danno provato non c'è ma c'è una legge che
        penalizza una attività che non reca danni a
        nessuno.dipende da cosa condividi con gli altri e scarichi dagli altri
        • Sgabbio scrive:
          Re: Non sono d'accordo
          Ma è stato dimostrato che non fa fallire le major Oo
          • Optimus scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: Sgabbio
            Ma è stato dimostrato che non fa fallire le major
            Ooe allora?Un mio amico vende scarpe in un negozio in centro, se gli rubano un paio di scarpe non va mica fallito, quindi non è reato?, quante scarpe gli debbano rubare prima che lo sia?1, 2, 3 1000? 1.000.000?
          • ciccio rossi scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            Al tuo amico viene sottratto fisicamente una cosa, ha una perdita sostanziale che consiste nell'aver pagato del materiale che ha avuto un costo, nel caso di software, film o musica la copia è a valore 0, in ogni caso dove stà la perdita se mi vedo un film scaricato dal p2p? Chi lo dice che sarei andato a vederlo? Loro? Sai quanto pesa il loro pensiero, sei veramente convinto che loro sappiano quello che sarei andato a fare io? Come si può presumere questo? Su quale base? Poi possiamo parlare che è si giusto che l'autore venga remunerato, ma questo accade? Il resto sono chiacchiere....
          • Optimus scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: ciccio rossi
            Al tuo amico viene sottratto fisicamente una
            cosa, ha una perdita sostanziale che consiste
            nell'aver pagato del materiale che ha avuto un
            costo, nel caso di software, film o musica la
            copia è a valore 0, Valore 0?? scusa ma io non sono esperto di economia ma credo che produrre un film costa + di 40euro, così come produrre un album musicale costi più del singolo cd
            in ogni caso dove stà
            la perdita se mi vedo un film scaricato dal p2p?Il costo del film è superiore a quello del tuo biglietto
            Chi lo dice che sarei andato a vederlo? Loro? SaiForse non ci saresti andato, però lo hai visto.. mi pare troppo comodo
            quanto pesa il loro pensiero, sei veramente
            convinto che loro sappiano quello che sarei
            andato a fare io? Come si può presumere questo?
            Su quale base? Poi possiamo parlare che è si
            giusto che l'autore venga remunerato, ma questo
            accade? Il resto sono
            chiacchiere....gia solo chiacchiere, l'unico FATTO è che qualcuno ha e sta scaricando
          • anonimo01 scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: ciccio rossi

            Al tuo amico viene sottratto fisicamente una

            cosa, ha una perdita sostanziale che consiste

            nell'aver pagato del materiale che ha avuto un

            costo, nel caso di software, film o musica la

            copia è a valore 0,

            Valore 0?? scusa ma io non sono esperto di
            economia ma credo che produrre un film costa + di
            40euro, così come produrre un album musicale
            costi più del singolo
            cdsi, ma se io non lo compero resta sugli scaffali.se il mio bel cd resta sugli scaffali guadagno zero.ma se il cd resta sugli scaffali ti assicuro che in rete è diffuso pochissimo, perchè probabilmente fa schifo.meritocrazia, guadagna chi ne ha merito, e non chi spende di più.(e poi, mi vengono in mente tanto eccezzionali autori che hanno fatto fortuna con una chitarra e un mangiacassette...altro che major e megamilioni di $$$)

            in ogni caso dove stà

            la perdita se mi vedo un film scaricato dal p2p?

            Il costo del film è superiore a quello del tuo
            bigliettoil film scadente nemmeno vado a vederlo.ad esempio, "shaolin soccer".quanto ha fatto ai botteghini? pochissimo.quanti conservano il cd col rip dopo averlo visto la prima volta? nessuno!!!pensa che conosco gente che mette i film d 4-5-6° categoria in cd riscrivibili, tanto per quello che valgono...

            Chi lo dice che sarei andato a vederlo? Loro?
            Sai

            Forse non ci saresti andato, però lo hai visto..
            mi pare troppo
            comodoeh cacchio! "soddisfatti o rimborsati" al cinema mica vale!!!troppo comodo rifilarmi un film pacco e NON rimborsarmi il biglietto di 7 !

            quanto pesa il loro pensiero, sei veramente

            convinto che loro sappiano quello che sarei

            andato a fare io? Come si può presumere questo?

            Su quale base? Poi possiamo parlare che è si

            giusto che l'autore venga remunerato, ma questo

            accade? Il resto sono

            chiacchiere....

            gia solo chiacchiere, l'unico FATTO è che
            qualcuno ha e sta
            scaricandoe chi sarebbe il padrone degli elettroni, scusa?
          • Optimus scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: anonimo01
            si, ma se io non lo compero resta sugli scaffali.se lo scarichi invece no... no?
            meritocrazia, guadagna chi ne ha merito, e non
            chi spende di
            più.stasera mi voglio vedere sul dizionario "approfittatori", credo che si dica di chi vuole approfittare di cose o circostanze per tranne un vantaggio ad ogni costo.
            e chi sarebbe il padrone degli elettroni, scusa?ah ah ah, parliamo di elettroni o di dati binari scusa protetti da diritti da autore... ?
          • claudio1980 scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            Attualmente se io vado in un negozio della nike, fotografo un paio di scarpe, le rifaccio identiche dalla mia fabbrica un paio, le indosso e ci vado in giro, non commetto nessun reato ne tanto meno un illecito; se però quelle copie di scarpe ne produco a quantità e le metto in vendita, commetto un reato di violazione di brevetto e diritto d'autore. Lo stesso, oggi non accade con la musica i film ed il software. Inoltre il software close-source, è come se acquisto una automobile ma ho il cofano sigillato che può essere aperto solo dalla casa della quale fa parte la macchina, e nessun altro meccanico ci può mettere le mani, e se provassi ad aprirlo con un piede di porco, sono cmq punibile, verrei considerato un pirata o un hacker. Inoltre non posso costruirmi i pezzi da solo, o utilizzare parti meccaniche commerciali, ma solo originali; cosa accadrebbe se le leggi sul software venissero allargate alle automobili, saresti daccordo?Se 10 anni fa si spendeva 100 per l'intrattenimento 45 era per i film, 50 per la musica e 5 per il videoludico, oggi si spende 110: 35 per i film, 40 per la musica e 25 per il videoludico; quindi sono i videogiochi che hanno tolto gli introiti alle case discografiche e cinematografiche, la pirateria non c'entra nulla, anzi. Chi scarica abitualmente "illegalmente" spende per 'intrattenimento "legale" il doppio degli altri.E ricordo che un certo olandese invento un rudimentale binocolo, e se allora fossere esistiti i brevetti come lo sono oggi, Galileo non avrebbe mai potuto inventare il telescopio!
          • Optimus scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            anche tu peperonata?
          • webwizard scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            Quoto in pieno Claudio1980. Non avrei potuto dirlo meglio...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 agosto 2007 08.41-----------------------------------------------------------
          • Un altro scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: Optimus
            ah ah ah, parliamo di elettroni o di dati binari
            scusa protetti da diritti da autore...?Ah beh allora, se la mettiamo così, a meno che non parliamo di copie 1:1 allora il diritto d'autore è di chi ha fatto l'encoding, non certo delle major.Se non te ne sei accorto, un mp3 non è il CD, se a te sembra che suoni uguale è un tuo problema. Così come un DivX/XviD non è il DVD.E nemmeno se fossero wav e vob sarebbero identici visto che grazie a tutte le protezioni che ci sono non sarebbero comunque copie 1:1. Tant'è che un vob rippato pesa meno dell'originale, e un wav non ha tutti gli ***ERRORI*** che aveva il CD (se protetto).E se vuoi una prova fai così:- prendi un CD audio- rippa (come wav) una traccia su HD- ammesso che ci sia riuscito, convertila in mp3 conservando il wav (alla qualità che vuoi tu tanto il risultato finale non cambierà)- adesso riconverti l'mp3 in wav- fai un compare dei due wavSe riesci a ottenre due file identici (e per identici intendo con la stessa firma MD5) allora mi fai sapere, in caso contrario puoi andare tranquillamente a fare in culo visto che l'mp3 non sarà MAI E POI MAI coperto da copyright, o meglio un copyright ce l'ha ed è il copyright di ME che l'ho encodato in QUELLA DATA e a QUELL'ORA.Dimostrami il contrario.
          • ciccio rossi scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            Allora, o sei tonto o lo fai. Ho detto LA COPIA, e meno male che l'ho messo in grassetto, non la produzione, visto che tu portavi ad esempio un paio di scarpe o la BMW, per produrre le quali devi OGNI SANTA VOLTA produrre la pelle, le stringhe, il lavoro ecc, per la copia (ripetere aiuta, LA COPIA , LA COPIA hai capito?) dei software siano essi film o cd NON GLI COSTA NIENTE, i costi di produzione sono ampiamente ripagati dalle sole entrate cinematografiche, senza contare magliette, giocattoli, noleggi, vendite dvd e lettori (sono le stesse società lo sapevi?) anche se gli falliscono 50 film gli basta un Harry Potter, Spiderman o un Jack Sparrow per ripagarsi (com'è, la pirateria non li ha penalizzati? Miliardi di incassi nella sola prima settimana....). Il costo del mio biglietto è improponibile perchè è il costo di tutti i biglietti (si chiamano incassi...) che devi prendere a paragone.... sicuramente hai ragione su un punto, non capisci un H di economia. Ultima cosa, continuo a dire che o sei tonto o lo fai, anche se l'ho visto, quale cavolo di danno economico gli avrei procurato e me lo devi dimostrare con prove che gli ho fatto un danno economico, non basta la loro parola scaricato=mancato profitto, regola applicata solo ai diritti d'autore (studiati un pò di storia del copyright, mi sà che hai le idee confuse) e quali soldi o film avrei rubato . Non mi tirare in ballo la macchina di nuovo perchè ritorniamo al punto di prima, se ti rubo una macchina o le scarpe o il pane ti viene a mancare qualcosa o no? Se mi copio un film a loro non manca niente, se non altro perchè la copia in mio possesso non'è certamente quella in loro possesso, infatti parlano di mancato profitto hai capito ora trollone? Le leggi? Sono da rispettare quando sono libera espressione dei politici o della volontà popolare, ma quì la volontà popolare è contraria ed i politici sono comprati con donazioni miliardarie (ti fidi o vuoi i link? I link te li cerchi visto che sei così solido nelle tue convinzioni). Se lo vuoi capire bene, altrimenti mi spiace per te, visto che anche le major iniziano a pensare di avere sbagliato qualche cosa...e NON SONO IN PERDITA....buona estate e prendi poco sole visto come stai messo
          • Optimus scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: ciccio rossi
            Allora, o sei tonto o lo fai. Ho detto LA COPIA,
            e meno male che l'ho messo in grassetto, non laregolati.credo che rispiegarti la cosa sia inutile.
            PERDITA....buona estate e prendi poco sole visto
            come stai
            messoregolati
          • webwizard scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            Il problema è semplice: nel campo musicale o videoludico, il 100% del prodotto è, alla fine, "opera d'ingegno", senza parti fisiche (escludendo il supporto che costa un euro, forse), il che equivale alla famosa foto della scarpa Nike. La differenza è che non devo acquistare suole e tomaie, ma solo un CD e masterizzarlo. Il nocciolo della questione è che io non metto in vendita questa copia, quindi non ne ricavo un guadagno (scopo di lucro). Se mi mettessi a rivendere le scarpe uguali a quelle della Nike commetterei un reato, se ne rifaccio un paio uguali e le porto io no, così pure se ne faccio tre paia e due le regalo a degli amici. Cerchiamo di capirci, la pratica di "farsi le cassette" registrando i dischi degli amici (e già questa sarebbe stata un pratica "illegale", a sentire l'IFPI) sussiste da almeno quarant'anni senza che le major siano fallite. Quanto al calo delle vendite dei CD, mi risulta che sia iniziato ben prima del P2P, magari dovuto al fatto che pagare 30 euro per una prima uscita con una canzone buona e cinque o sei lagne di coyote scoraggiava parecchie persone. In sintesi, per ogni cosa vale il principio che la violazione del diritto d'autore presuppone uno scopo di lucro e non l'utilizzo personale. Per ogni cosa, tranne che per musica, film e giochi. Pietoso.
          • pippo75 scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: ciccio rossi
            Al tuo amico viene sottratto fisicamente una
            cosa, ha una perdita sostanziale che consiste
            nell'aver pagato del materiale che ha avuto un
            costo, nel caso di software, film o musica la
            copia è a valore 0, in ogni caso dove stà
            la perdita se mi vedo un film scaricato dal p2p?quindi io assumo un benestante e lo metto a lavorare.a fine mese non gli pago lo stipendio.- non gli ho tolto alcuna cosa di suo proprieta'.- lui e' benestante, puo' campare anche senza i miei soldi.Quando vado in ferie vado al grand'hotel, e non pago, mica ho portato via qualcosa a loro, poi con tutti i clienti che hanno,.quando chiamero' un consulente perche' dovrei pagarlo, anzi e' lui che magari usa miei atrezzi e quindi....Insomma lo vogliamo capire io voglio io devo avere, oggi si ragiona in questo modo.Tutto e' mio, tutto e' di mio diritto e tutte deve essere gratis.Tutto tranne quando i soldi li devo prendere.
          • krane scrive:
            Re: Non sono d'accordo
            - Scritto da: pippo75
            - Scritto da: ciccio rossi

            Al tuo amico viene sottratto fisicamente una

            cosa, ha una perdita sostanziale che consiste

            nell'aver pagato del materiale che ha avuto un

            costo, nel caso di software, film o musica la

            copia è a valore 0, in ogni caso dove stà

            la perdita se mi vedo un film scaricato dal p2p?
            quindi io assumo un benestante e lo metto a
            lavorare.

            a fine mese non gli pago lo stipendio.

            - non gli ho tolto alcuna cosa di suo proprieta'.

            - lui e' benestante, puo' campare anche senza i
            miei
            soldi.


            Quando vado in ferie vado al grand'hotel, e non
            pago, mica ho portato via qualcosa a loro, poi
            con tutti i clienti che
            hanno,.

            quando chiamero' un consulente perche' dovrei
            pagarlo, anzi e' lui che magari usa miei atrezzi
            e
            quindi....


            Insomma lo vogliamo capire io voglio io devo
            avere, oggi si ragiona in questo
            modo.
            Tutto e' mio, tutto e' di mio diritto e tutte
            deve essere gratis.
            Tutto tranne quando i soldi li devo prendere.Tu diro...Quello che ho io non ho problemi a condividerlo, anche, anzi soprattutto se l'ho pagato caro.Tu la vedi sempre e solo dall'altro lato.
    • anonimo01 scrive:
      Re: Non sono d'accordo


      Forward Agency
      In progress we (always) trust.
    • Optimus scrive:
      Re: Non sono d'accordo


      Forward Agency
      In progress we (always) trust.l'idea non è male, ma i tempi dei mecenati sono finiti,tu ci lavoresti gratis?Quando una passione diventa professione ci si aspetta di poterci mangiare e se poi posso anche starci bene chi direbbe di no, e se poi possono starci alla grande...forse la cosa più pratica da fare è rivedere il diritto d'auore trovando una soluzione che metta tutti d'accordo e non soddisfi nessuno, togliere o limitare chi cerca solo di strumentalizzare il diritto d'autore (SIAE e quant'altri)
      • Daniel Jackson scrive:
        Re: Non sono d'accordo


        www.creativecommons.it
        l'idea non è male, ma i tempi dei mecenati sono
        finiti,tu ci lavoresti
        gratis?La prego di documentarsi: la licenza Creative Commons consente di stabilire che il solo utilizzo non a fine di lucro sia gratuito.
        o limitare chi cerca solo di strumentalizzare il
        diritto d'autore (SIAE e
        quant'altri)Su questo mi trova d'accordo.
    • nome e cognome scrive:
      Re: Non sono d'accordo
      Perche' purtroppo al giorno d'oggi o sei con le major o di musica e cinema non ne fai.Non sono micca studi musicali a schiera, orami sono tutti avvocati che cercano di frenare lo sviluppo che non sono stati in grado di interpretare.Sono arrivati ad alienarsi la loro clientela, che prospettivr vuoi che gli restino?
  • paoloholzl scrive:
    Guardiamo in faccia alla realtà
    La realtà è che lo scambio e lo stoccaggio di tutto ciò che è digitale è e sarà sempre più facile.Facciamo l'esempio degli mp3, chi copia un CD con degli mp3 dentro (calcoliamo 4Mb a brano) ne copia 160 e non esiste PC che oggi non abbia masterizzatore CD.Poi oggi ci sono i DVD in cui i masterizzatori sono in tutti i pc nuovi e in un DVD chi stanno circa 1800 brani.In un Blue Ray ce ne staranno circa 12000 e così via.Con dodicimila brani il marocchino al marciapiede è in grado di darti in mano a quattro soldi una quantità di musica che ascolterai in 800 ore (otto ore al giorno per 100 giorni).Poi ci sono i megadischi esterni e tutto quello che la tecnologia sfornerà nel tempo ecc..Le ADSL ogni anno aumentano al banda per cui presto passare un brano, un testo, un film ad un altro richiederà qualche secondo, è solo questione di tempo.Si fa finta che non sia così ma questa è la realtà, a un convegno ho sentito questa frase, se incontri un autore di musica e gli tiri un pugno in faccia, in Italia hai una pena inferiore a quella che avresti copiandogli un CD.Cari politici e cari discografici, editori e quanti altri sono convinti di arginare qualcosa che non è arginabile, permettetemi di ricordarvi una frase di W.Churchill.Se due persone fumano sotto il cartello "vietato fumare" gli fai la multa, se venti persone fumano sotto il cartello "vietato fumare" chiedi loro di spostarsi, se duecento persone fumano sotto il cartello "vietato fumare" togli il cartello
    • Albex scrive:
      Re: Guardiamo in faccia alla realtà
      In italia è un po diverso...Se 1 persona fuma sotto il cartello non succede niente,se fumano 20 persone, gli fanno la multa, se ne fumano 200 interviene la polizia coi manganelli, e intanto gli albanesi si stuprano una povera donna dietro l'angolo e la passano liscia.
      • Valmont scrive:
        Re: Guardiamo in faccia alla realtà
        - Scritto da: Albex
        In italia è un po diverso...

        Se 1 persona fuma sotto il cartello non succede
        niente,
        se fumano 20 persone, gli fanno la multa, se ne
        fumano 200 interviene la polizia coi manganelli,
        e intanto gli albanesi si stuprano una povera
        donna dietro l'angolo e la passano
        liscia.(rotfl)
      • nome e cognome scrive:
        Re: Guardiamo in faccia alla realtà
        - Scritto da: Albex
        In italia è un po diverso...

        Se 1 persona fuma sotto il cartello non succede
        niente,
        se fumano 20 persone, gli fanno la multa, solo a 15 perché uno è un parlamentare e a lui le leggi non si applicano, il secondo un poliziotto che deve far rispettare le leggi e quindi ci passa sopra, il terzo amico del vigile che conoscendo chi fa le multe può anche permettersi di infrangere tanto poi non le paga, il quarto cuggino dell'impiegao amministrativo che non paga nemmeno lui le multe, la quinta una che promette un soffocotto al vigile e quindi la multa non la paga
    • Optimus scrive:
      Re: Guardiamo in faccia alla realtà
      - Scritto da: paoloholzl
      Se due persone fumano sotto il cartello "vietato
      fumare" gli fai la multa, se venti persone fumano
      sotto il cartello "vietato fumare" chiedi loro di
      spostarsi, se duecento persone fumano sotto il
      cartello "vietato fumare" togli il
      cartelloio chiamerei i pompieri... se dietro il cartello c'è materiale infiammabile? sai che botto...La verità è che si sta stravolgendo un concetto cardine della rete, in male.Si prende il giusto ideale del libero scambio di informazione e conoscenza per derubare gli altri del proprio lavoro, la musica costa troppo e sono d'accordo, i programmi costano troppo e sono d'accordo ma "rubarli" non è la soluzione.Non punire che diffonde materiale commerciale in maniera illegale non è giusto, così come non è giusto punirli penalmente, forse la soluzione migliore è nel mezzo.A me piace la BMW serie 3 ma non posso permettermela, però visto che non la userei per fini di lucro ma solo per andarci a spasso perchè non posso rubarla?
      • paoloholzl scrive:
        Re: Guardiamo in faccia alla realtà
        Sono d'accordo ma in parte.Anche fumare è vietato, come indole mi ritrovo tra quelli che rispettano il cartello ma se la maggioranza non lo rispetta, mi sento sempre più una 'mosca bianca'.Allora è inutile raccontarsela, se per la maggioranza quello che tu consideri 'rubare' è un 'mancato diritto' bisogna cambiare lo stato delle cose, e non 'sparare nel mucchio' per dare degli esempi eclatanti colpendo tanta gente in buona fede (nella sua ignoranza).Personalmente ritengo che quello che poteva essere giusto anni fa ora vada cambiato radicalmente.Come via di uscita vedo questo, eccoti qualche mezza idea, vuoi un libro ? Lo trovi gratis on-line, ma nessuno tranne l'autore/editore è autorizzato a specularci commercialmente ovvero stamparlo e rivenderlo.Testi scolastici ? Se la scuola richiede un testo ogni alunno paga all'iscrizione una quota all'editore che l'autorizza ad usarlo per il corso di studi, poi se lo stampa, copia, scarica come gli pare.Vuoi della musica, trovi gratis l'mp3 senza DRM ma non puoi produrre CD originali o con una bella confezione, per organizzare concerti o usarlo in discoteca o tutto ciò che di commerciale ti viene in mente devi versare i diritti all'autore/editore.So che vuol dire ridimensionare alcuni settori ma non saranno i primi ne gli ultimi, è sparito l'ombrellaio, il fonografo, l'arrotino ecc.I tempi cambiano bisogna aver il coraggio di capire che o cambiamo anche noi oppure ci fanno cambiare per forza, 'se non puoi combatterli alleati'.
        • Optimus scrive:
          Re: Guardiamo in faccia alla realtà
          - Scritto da: paoloholzl
          Sono d'accordo ma in parte.

          Anche fumare è vietato, come indole mi ritrovo
          tra quelli che rispettano il cartello ma se la
          maggioranza non lo rispetta, mi sento sempre più
          una 'mosca
          bianca'.

          Allora è inutile raccontarsela, se per la
          maggioranza quello che tu consideri 'rubare' è un
          'mancato diritto' bisogna cambiare lo stato delle
          cose, e non 'sparare nel mucchio' per dare degli
          esempi eclatanti colpendo tanta gente in buona
          fede (nella sua
          ignoranza).Quindi una cosa moralmente sbagliata può essere giusta quando il 51% della popolazione dice che è giusta?non fraintedermi, una cosa che la maggior parte della popolazione non vuole non dovrebbe essere fatta.Non sarebbe meglio allora cercare di confrontarsi e allontare lo spettro dell'ignoranza?La guerra è sbagliata, puà essere inevitabile ma non per questo giusta
          I tempi cambiano bisogna aver il coraggio di
          capire che o cambiamo anche noi oppure ci fanno
          cambiare per forza, 'se non puoi combatterli
          alleati'.Quanti uomini in passato in minoranza hanno fatto la differenza.Se non posso batterli continuo a difendere il mio ideale, e al contempo sono pronto a dare la vita xkè chi dissente da me possa manifestare la sua idea
          • paoloholzl scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà

            Quindi una cosa moralmente sbagliata può essere
            giusta quando il 51% della popolazione dice che è
            giusta?Diciamo che in quel caso come minimo dovrei cominciare a pensare che forse anche loro delle ragioni ce le hanno.Ma più che i numeri quello che deve far pensare è che sempre più persone la pensano in questo modo.
            Non sarebbe meglio allora cercare di confrontarsi
            e allontare lo spettro
            dell'ignoranza?Lo farei se fossi convinto che il giusto sta dalla parte che dici tu, e non lo sono per niente.Rispetto le leggi, ma quando le trovo sbagliate o fuori dal tempo cerco di far capire che è il momento di cambiarle anche per non trovarmi troppo penalizzato rispetto a chi le trasgredisce.
            La guerra è sbagliata, puà essere inevitabile ma
            non per questo
            giustaSu questo si può aprire un flame infinito, ni ..
            Quanti uomini in passato in minoranza hanno
            fatto la
            differenza.Sono d'accordo, è per questo che uso anche Linux, è per questo che sostengo la scomoda posizione di chi è a dire 'il re è nudo', a ciascuno il diritto di giudicare se è vero o no.
            Se non posso batterli continuo a difendere il mio
            ideale, e al contempo sono pronto a dare la vita
            xkè chi dissente da me possa manifestare la sua
            ideaSono d'accordo ma devo sempre avere il coraggio di mettere in dubbio le mie certezze ed eventualmente cambiarle.
          • Optimus scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà
            - Scritto da: paoloholzl
            Diciamo che in quel caso come minimo dovrei
            cominciare a pensare che forse anche loro delle
            ragioni ce le
            hanno.certo che hanno le loro ragioni, ma le ragioni di chi fa un lavoro e se lo vede "rubare", se faccio un brano musicale e voglio soldi x diffonderlo xkè devi colerlo gratis?
            Ma più che i numeri quello che deve far pensare è
            che sempre più persone la pensano in questo
            modo.
            E siamo sempre li, la giustizina non è data dalla maggioranza
            Lo farei se fossi convinto che il giusto sta
            dalla parte che dici tu, e non lo sono per
            niente.esistono due opinioni, la propria e quella sbagliata?
            Rispetto le leggi, ma quando le trovo sbagliate o
            fuori dal tempo cerco di far capire che è il
            momento di cambiarle anche per non trovarmi
            troppo penalizzato rispetto a chi le
            trasgredisce.Tutti prendono tangenti perchè io no?

            La guerra è sbagliata, puà essere inevitabile ma

            non per questo

            giusta

            Su questo si può aprire un flame infinito, ni .. no comment...

            Se non posso batterli continuo a difendere il
            mio

            ideale, e al contempo sono pronto a dare la vita

            xkè chi dissente da me possa manifestare la sua

            idea

            Sono d'accordo ma devo sempre avere il coraggio
            di mettere in dubbio le mie certezze edmai affermato il contrario
            eventualmente
            cambiarle.a favore della maggioranza?
          • paoloholzl scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà

            chi fa un lavoro e se lo vede "rubare", se faccio
            un brano musicale e voglio soldi x diffonderlo
            xkè devi colerlo
            gratis?Perche' oggi purtroppo non hai modo di evitarlo, devi cercare di guadagnare sulle attività collaterali, se non ti basta o non te lo puoi permettere fai altro.Personalmente sono felice se trovi il modo di fare milioni vendendo musica magari vivendo di rendita per il resto della tua vita, ma sono più felice se musica, arte, opere editoriali diventano qualcosa di liberamente fruibile da tutti, Internet ha permesso questo ecco il vero Progresso.
            E siamo sempre li, la giustizina non è data dalla
            maggioranzaNon l'ho mai detto ma quello che non è giusto oggi potrebbe esserlo domani.
            esistono due opinioni, la propria e quella
            sbagliata?Qualche volta si qualche volta no
            Tutti prendono tangenti perchè io no?Contrariamente all'argomento di cui parliamo stai parlando di una cosa che nessuno difende.

            Sono d'accordo ma devo sempre avere il coraggio

            di mettere in dubbio le mie certezze ed
            mai affermato il contrario

            eventualmente

            cambiarle.
            a favore della maggioranza?Se trovo valide le motivazioni di fondo perchè no ?
          • Optimus scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà
            - Scritto da: paoloholzl
            tutti, Internet ha permesso questo ecco il vero
            Progresso.si commenta tristemente da sola

            esistono due opinioni, la propria e quella

            sbagliata?
            Qualche volta si qualche volta nocome sopra sing sob


            Tutti prendono tangenti perchè io no?
            Contrariamente all'argomento di cui parliamo stai
            parlando di una cosa che nessuno
            difende.ammeno che tu nn abbia fatto un sondaggio italiano per italiano al 100% delle popolazione ti sbagli, solo il principio di accetare una tangente significa che il corrotto accetta e condivide il sistema
      • anonimo01 scrive:
        Re: Guardiamo in faccia alla realtà
        - Scritto da: Optimus
        - Scritto da: paoloholzl

        Se due persone fumano sotto il cartello "vietato

        fumare" gli fai la multa, se venti persone
        fumano

        sotto il cartello "vietato fumare" chiedi loro
        di

        spostarsi, se duecento persone fumano sotto il

        cartello "vietato fumare" togli il

        cartello

        io chiamerei i pompieri... se dietro il cartello
        c'è materiale infiammabile? sai che
        botto...scopriranno perchè c'era il cartello.però spesso il cartello serve solo ad intimidire per un pericolo che non c'è.
        La verità è che si sta stravolgendo un concetto
        cardine della rete, in
        male.
        Si prende il giusto ideale del libero scambio di
        informazione e conoscenza per derubare gli altri
        del proprio lavoro, la musica costa troppo e sono
        d'accordo, i programmi costano troppo e sono
        d'accordo ma "rubarli" non è la
        soluzione.non è "furto" ma "copia"è differente, come è differente il giorno dalla notte!
        Non punire che diffonde materiale commerciale in
        maniera illegale non è giusto, così come non è
        giusto punirli penalmente, forse la soluzione
        migliore è nel
        mezzo.intendiamoci: se si parla di pirateria mafiosa cioè copia a livello quasi "industriale", non posso che darti ragione.ma se si parla del ragazzino che si scarica l'ultimo cd dei finley per regalarlo alla fidanzatina (uso personale, in pratica) allora non siamo d'accordo.
        A me piace la BMW serie 3 ma non posso
        permettermela, però visto che non la userei per
        fini di lucro ma solo per andarci a spasso perchè
        non posso
        rubarla?ma se la BMW la fotografi fino all'osso e in tutti i dettagli a poi altrove trovi il modo di riprodurla?che mae hai fatto? mica la rubi la BMW originale, ma te ne procuri una copia. copia!=furto
        • Optimus scrive:
          Re: Guardiamo in faccia alla realtà
          - Scritto da: anonimo01
          non è "furto" ma "copia"
          è differente, come è differente il giorno dalla
          notte!èèèèèè? mettiamo appropriazione indebita di materiale coperto da diritti d'autore?

          A me piace la BMW serie 3 ma non posso

          permettermela, però visto che non la userei per

          fini di lucro ma solo per andarci a spasso
          perchè

          non posso

          rubarla?

          ma se la BMW la fotografi fino all'osso e in
          tutti i dettagli a poi altrove trovi il modo di
          riprodurla?
          che mae hai fatto? mica la rubi la BMW originale,
          ma te ne procuri una
          copia.

          copia!=furto guarda se ti scarichI il testo di una canzone e trovi il modo per SUONARTELA, CANTARTELA E REGISTARTELA allora puoi scaricare tutti i testi che ti pare, ma invece scarichi un prodotto finito c'è una leggerissima differenza...
          • XYZ scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: anonimo01

            non è "furto" ma "copia"

            è differente, come è differente il giorno dalla

            notte!

            èèèèèè? mettiamo appropriazione indebita di
            materiale coperto da diritti
            d'autore?No, non lo mettiamo.
            guarda se ti scarichI il testo di una canzone e
            trovi il modo per SUONARTELA, CANTARTELA Ma come, non sai che secondo quelli che difendi è furto anche scaricare il testo di una canzone?Per il buon senso comune però non lo è ed è questo che vi fa impazzire.
          • Optimus scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà
            - Scritto da: XYZ
            Ma come, non sai che secondo quelli che difendi è
            furto anche scaricare il testo di una
            canzone?
            Per il buon senso comune però non lo è ed è
            questo che vi fa
            impazzire.e pensare che difendo il P2P, ma qui ormai non parliamo più di file sharing
          • anonimo01 scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: XYZ


            Ma come, non sai che secondo quelli che difendi
            è

            furto anche scaricare il testo di una

            canzone?

            Per il buon senso comune però non lo è ed è

            questo che vi fa

            impazzire.

            e pensare che difendo il P2P, ma qui ormai non
            parliamo più di file
            sharingdifendi? dove????senti, SIAEbot, guardati questo video futuristico, va:[yt]HsJLRX-nK4w[/yt]anche se un po' fantasioso nel finale, è questo quello che vi aspetta.bai bai :D
          • Optimus scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà
            - Scritto da: anonimo01
            difendi? dove????

            senti, SIAEbot, guardati questo video
            futuristico,
            va:anche questa si commenta tristemente da sola
          • anonimo01 scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: anonimo01

            difendi? dove????



            senti, SIAEbot, guardati questo video

            futuristico,

            va:

            anche questa si commenta tristemente da solae due.http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2050066&m=2051233#p2051233
          • Optimus scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà
            - Scritto da: anonimo01
            e due.
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2050066&m=205sono un pò + di due, te ne sei perso qualcuno.fai la stessa cosa con i post di chi "difende" il P2P, così sfoltiamo di brutto.
      • xWolverinex scrive:
        Re: Guardiamo in faccia alla realtà

        io chiamerei i pompieri... se dietro il cartello
        c'è materiale infiammabile? sai che
        botto...

        La verità è che si sta stravolgendo un concetto
        cardine della rete, in
        male.
        Si prende il giusto ideale del libero scambio di
        informazione e conoscenza per derubare gli altri
        del proprio lavoro, la musica costa troppo e sono
        d'accordo, i programmi costano troppo e sono
        d'accordo ma "rubarli" non è la
        soluzione.
        Non punire che diffonde materiale commerciale in
        maniera illegale non è giusto, così come non è
        giusto punirli penalmente, forse la soluzione
        migliore è nel
        mezzo.

        A me piace la BMW serie 3 ma non posso
        permettermela, però visto che non la userei per
        fini di lucro ma solo per andarci a spasso perchè
        non posso
        rubarla?Il suo modo di cambiare discorso e fare paragoni palesemente fuori luogo mi ricorda molto un certo signore della Fimi :D. Si merita una solenne bocciatura e il rinvio a settembre.
        • Optimus scrive:
          Re: Guardiamo in faccia alla realtà
          ah ah
        • Reolix scrive:
          Re: Guardiamo in faccia alla realtà
          Guarda, se fosse lui sà benissimo come stanno le cose e non glielo dobbiamo spiegare noi, ma visto che sono abituato a parlare con i fatti, nel caso in questione con documenti e non parole, fà delle domande (rispettabili) ma non gli piacciono le risposte (a cui risponde con altri discorsi.... :$), gli porto documenti di governi e mi dice che non gli interessa quello che fanno all'estero (salvo parlare di principio), gli porto opinioni di professori di Harward sul copyright e mi dice che sì andrebbe cambiato però scaricare è rubare (contraddizione sia in termini che in pensiero), potrei fargli vedere un paio di grafici sull'andamento delle vendite e sulle BUGIE che dicono sul p2p, le posso smontare tutte con DATI ALLA MANO e dando nome e cognome di chi l'ha fatto, ma mi direbbe che sono falsi....
          • xWolverinex scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà
            - Scritto da: Reolix
            Guarda, se fosse lui sà benissimo come stanno le
            cose e non glielo dobbiamo spiegare noi, ma visto
            che sono abituato a parlare con i fatti, nel caso
            in questione con documenti e non parole, fà delle
            domande (rispettabili) ma non gli piacciono le
            risposte (a cui risponde con altri discorsi....
            :$), gli porto documenti di governi e mi dice che
            non gli interessa quello che fanno all'estero
            (salvo parlare di principio), gli porto opinioni
            di professori di Harward sul copyright e mi dice
            che sì andrebbe cambiato però scaricare è rubare
            (contraddizione sia in termini che in pensiero),
            potrei fargli vedere un paio di grafici
            sull'andamento delle vendite e sulle BUGIE che
            dicono sul p2p, le posso smontare tutte con DATI
            ALLA MANO e dando nome e cognome di chi l'ha
            fatto, ma mi direbbe che sono
            falsi....Proprio come fa' il patron di fimi ;) ognuno tira l'acqua al suo mulino :o
          • Reolix scrive:
            Re: Guardiamo in faccia alla realtà
            Si, è legittimo ed è aspettato, ma un conto è se lo fà la fimi, la siae o chi vuoi, un conto è se arrivano pareri NEGATIVI sul copyright (che è molto più complesso di chi apre bocca dicendo è sbagliato quà e giusto là...) da governi, da università eccelse o da diversi studi indipendenti (perchè i loro...) qualcosa non và, non credi?
  • tmx scrive:
    ocio: è sbagliato!
    è un invito a nozze per chi demonizza il p2p! qualsiasi posizione estrema è fondamentalmente sbagliata. ci vuole dialogo, e ci vogliono ancor prima le basi per avviare questo dialogo: dalle idee di lessig ai passi avanti fatti per far capire che ci vuole un equilibrio, e non una posizione estrema come quella delle majors... se anche da questa parte (quella del p2p) ci mettiamo a gridare come loro, chi diavolo credete che la spunterà?!?!?questa mossa è in realtà un passo indietro......
    • Pezzullo Nicola scrive:
      Re: ocio: è sbagliato!
      Sinceramente, non ti ho capito.La posizione estrema a me sembra solo quella delle majors
      • Optimus scrive:
        Re: ocio: è sbagliato!
        - Scritto da: Pezzullo Nicola
        Sinceramente, non ti ho capito.
        La posizione estrema a me sembra solo quella
        delle
        majorsgià nn vedo perchè dovrebbero difendere il loro lavoro.... ance se ne passano però...
        • nome e cognome scrive:
          Re: ocio: è sbagliato!
          A be', arrivando a far causa a gente morta, vecchiette, a intere universita', estorcendo soldi sotto la minaccia di lunghe cause che la gente normale non puo' permettersi sembrerebbe proprio che il loro lavoro sia ormai solo in campo giuridico, senza tante aspettative nel settore musicale...
    • 123 scrive:
      Re: ocio: è sbagliato!
      ma tu l'artitolo l'hai letto? oOnon vedo posizioni estreme...è una proposta che mira a non accusa chi non usa il scaricato per poi rivenderlo...è questo che fa piu danno perchè se il singolo scarica un film, se lo vede lui e fine.se scarica e vende, se lo vede lui e quello a cui l'ha venduto guadagnandoci anche soldi, potenzialmente rubati a chi detiene il diritto visto che un dvd ti costa 20 ed il lucratore te lo vende a 5-10sarebbe giusta come proposta e sarebbe giusto abbassare i prezzi dei cddvd visto che 20 per 10 canzoni con 4 canzoni belle (in media) sono una spesa che pochi si possono permettere con cadenza regolare. 10 a cd è già un incentivo che potrebbe permetterti di fare la spesa. vendono piu copie, prendono gli stessi soldi e pochi scaricherebbero... tutto guadagno per loro, a quanto pare non ci arrivano
    • AAp scrive:
      Re: ocio: è sbagliato!
      Ti auguro di riuscire ad intavolare un dialogo con aziende multimiliardarie molto più potenti di te dicendo "scusate, mi piacerebbe fare un dialogo sul p2p. Voi cosa ne pensate? Lo legalizziamo per il dload dei film e della musica?".Fammi sapere poi la risposta (sempre che perdano tempo a dartene una).Auguri ancora.
  • Valmont scrive:
    forse è la volta buona, per i radicali
    di arrivare al 5% dei voti
  • baianera scrive:
    Qualcosa di Sinistra.
    una cosa del genere a destra sarebbe stata inconcepibile. per i qualunquisti, che comprendo, ma i quali non riescono a comprendere che la sinistra e i camerieri del nano non sono la stessa cosa.a sinistra, nonostante rutelli, c'è qualcuno che comprende e che ha il coraggio di promuovere questo genere d'iniziative, a destra no.grazie rosa nel pugno, allora a qualcosa servi, e non è poco.
    • kaiserxol scrive:
      Re: Qualcosa di Sinistra.
      Se lo facesse la destra sarebbero tutti in piazza a dargli contro senza manco sapere di cosa si tratta! La sinistra è in piazza almeno 3 volte a settimana per partito preso, bere e farsi le canne! E ricordate che l'unico governo che ha finito la legislatura è stato il Governo Berlusconi!! Quello di Prodi in qualche mese era già caduto e ritirato su con qualche espediente che nn gli ha comunque fatto salvare la faccia. E prima di occuparci del p2p, che comunque mi interessa moltissimo, perchè non cercano di risolvere bel altri problemi? Questo è solo fumo neglio occhi per accaparrare voti nelle prossime elezioni!!ù
      • John Kent scrive:
        Re: Qualcosa di Sinistra.
        - Scritto da: kaiserxol
        Se lo facesse la destra sarebbero tutti in piazza
        a dargli contro senza manco sapere di cosa si
        tratta! La sinistra è in piazza almeno 3 volte a
        settimana per partito preso, bere e farsi le
        canne! E ricordate che l'unico governo che ha
        finito la legislatura è stato il Governo
        Berlusconi!! Il governo berlusconi ha fatto vari rimpasti (dentro tremonti, fuori tremonti, ari-dentro tremonti, etc..). E poi ci mancherebbe fosse caduto con quella maggioranza che aveva, molto diversa dalla maggioranza risicata di Prodi frutto della legge elettorale scritta su misura proprio per pararsi il cuxo.
      • 123 scrive:
        Re: Qualcosa di Sinistra.
        - Scritto da: kaiserxol
        Se lo facesse la destra sarebbero tutti in piazza
        a dargli contro senza manco sapere di cosa si
        tratta! La sinistra è in piazza almeno 3 volte a
        settimana per partito preso, bere e farsi le
        canne!ma non è dell'UDC, Mela? beccato tra prostitute e coca? :)bello sparare cazzate il libertà ;)
        • anonimo01 scrive:
          Re: Qualcosa di Sinistra.
          - Scritto da: 123
          - Scritto da: kaiserxol

          Se lo facesse la destra sarebbero tutti in
          piazza

          a dargli contro senza manco sapere di cosa si

          tratta! La sinistra è in piazza almeno 3 volte a

          settimana per partito preso, bere e farsi le

          canne!
          ma non è dell'UDC, Mela? beccato tra prostitute e
          coca?
          :)no, adesso è di FI, vuoi mettere la differenza ((rotfl))
          bello sparare cazzate il libertà ;)è gratis...
      • anonimo01 scrive:
        Re: Qualcosa di Sinistra.
        a parte il marcato puzzo di brainwash®, ti consiglio di andare a vedere i risultati del referendum del 1993.non fu mai applicato, sebbene il volere popolare si espresse in maniera netta e precisa. (e parlano di democrazia!)
        E ricordate che l'unico governo che ha
        finito la legislatura è stato il Governo
        Berlusconi!! siiii, come no! rimpastando 8 volte l'esecutivo!
        Quello di Prodi in qualche mese era
        già caduto e ritirato su con qualche espediente
        che nn gli ha comunque fatto salvare la faccia.vogliamo parlare di tvemonti?qualche mese (di deliri con la evve moscia) anche li, eh...
        E
        prima di occuparci del p2p, che comunque mi
        interessa moltissimo, perchè non cercano di
        risolvere bel altri problemi? Questo è solo fumo
        neglio occhi per accaparrare voti nelle prossime
        elezioni!!già me li vedo i manifesti elettorali:una falce e il martello con sotto scritto:"abbiamo salvato il p2p.votaci"bhuahahahah (rotfl)(rotfl)(rotfl) :Dma che cartoni animati ti fai? (rotfl)
      • Marco Pigozzo scrive:
        Re: Qualcosa di Sinistra.
        perchè non cercano di
        risolvere bel altri problemi? Ma quali problemi, il tuo ex presidente Berlusconi nell'ultima legislatura (di 5 anni!!!) li ha risolti tutti!!!Non ha mai perso tempo a risolvere i suoi problemi giudiziari, non ha mai fatto leggi per garantire la pubblicita' alle sue tv....Ha fatto leggi per te! Per risolvere i tuoi problemi seri che ora non hai piu'!Quindi cosa vuoi?
    • Daniele Coccato scrive:
      Re: Qualcosa di Sinistra.
      - Scritto da: baianera
      una cosa del genere a destra sarebbe stata
      inconcepibile. per i qualunquisti, che comprendo,
      ma i quali non riescono a comprendere che la
      sinistra e i camerieri del nano non sono la
      stessa
      cosa.
      a sinistra, nonostante rutelli, c'è qualcuno che
      comprende e che ha il coraggio di promuovere
      questo genere d'iniziative, a destra
      no.
      grazie rosa nel pugno, allora a qualcosa servi, e
      non è
      poco.
    • Maroni scrive:
      Re: Qualcosa di Sinistra.

      una cosa del genere a destra sarebbe stata inconcepibile.
      a sinistra, nonostante rutelli, c'è qualcuno che comprende
      e che ha il coraggio di promuovere questo genere d'iniziative,
      a destra no.sei proprio sicuro che non ci sia nessuno?http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1647201http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1693351il problema è che se anche c'è qualcuno, a sinistra o a destra che sia, nessuno lo prende sul serio e gli dà corda
      • uomo sega scrive:
        Re: Qualcosa di Sinistra.

        sei proprio sicuro che non ci sia nessuno?
        http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1647201
        http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1693351emmh ..., veramente anche io facevo e dicevo la stessa cosa ...
  • XYZ scrive:
    Moralmente ineccepibile
    Alle eventuali proteste di cantanti o più probabilmente discografici si risponda guardando i fatti: la proposta legalizzerebbe la situazione attuale e in questa situazione le categorie in esame campano decisamente bene, quindi non si toglie il pane di bocca a nessuno.
    • obbligatori o scrive:
      Re: Moralmente ineccepibile
      - Scritto da: XYZ
      Alle eventuali proteste di cantanti o più
      probabilmente discografici si risponda guardando
      i fatti: la proposta legalizzerebbe la situazione
      attuale e in questa situazione le categorie in
      esame campano decisamente bene, quindi non si
      toglie il pane di bocca a
      nessuno.la distribuzione non godrebbe proprio orgasmi multipli eh...
      • xWolverinex scrive:
        Re: Moralmente ineccepibile

        la distribuzione non godrebbe proprio orgasmi multipli eh...Si invece, per il semplice fatto che il p2p non danneggia gli acquisti legali, e l'equazione "1 file scaricato = un pezzo non comprato" e' priva di qualsiasi fondamento. Anzi. Secondo me la gente scaricherebbe piu' musica, e ne comprerebbe di piu', sempre se il prodotto VALGA LA PENA essere acquistato.Perche' ai discografici fa' paura il p2p ? A parte tutte le buffonate che dicono e' perche' se uno si scarica il cd e sente che 1 brano e' valido e gli altri 9 sono una monnezza non lo comprera' mai e lo sconsigliera' anche a chi conosce. Invece loro vorrebbero tante scimmie che quando esce la classica HIT si comprano tutto il cd a scatola chiusa spendendo $CIFRONAMetodi repressivi e/o proibizionistici non hanno MAI e poi MAI pagato. Lo dimostra la storia.
        • AKA scrive:
          Re: Moralmente ineccepibile

          danneggia gli acquisti legali, e l'equazione "1
          file scaricato = un pezzo non comprato" e' priva
          di qualsiasi fondamento. Anzi. Secondo me laAh sì? Li vedo, 'ste frottte di compratori del P2P...
          gente scaricherebbe piu' musica, e ne comprerebbe
          di piu', sempre se il prodotto VALGA LA PENAMa va là.... non far ridere i polli. Una volta che è gratis legalmente chi comprerebbe?
          conosce. Invece loro vorrebbero tante scimmie che
          quando esce la classica HIT si comprano tutto il
          cd a scatola chiusa spendendo
          $CIFRONAGià, visto che scaricano la stessa monnezza tanto vale fargliela pagare, no?
          Metodi repressivi e/o proibizionistici non hanno
          MAI e poi MAI pagato. Lo dimostra la
          storia.La storia dimostra anche che la mancanza di regole di solito non porta nulla di buono, e che la gente di solito lavora per averne un ritorno.Comunque se credete di avere ancora contenuti da scaricare quando chi li produce dovrà farlo gratis peggio per voi. Se va bene torneremo al mecenatismo, quando l'artista doveva vendere il culo al potente di turno per campare, perché non c'era un mercato che gli pemettesse di vivere della sua arte... se va male scaricherete solo robetta di dilettanti. Bel futuro, davvero.
          • xWolverinex scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile

            Comunque se credete di avere ancora contenuti da
            scaricare quando chi li produce dovrà farlo
            gratis peggio per voi. Se va bene torneremo al
            mecenatismo, quando l'artista doveva vendere il
            culo al potente di turno per campare, perché non
            c'era un mercato che gli pemettesse di vivere
            della sua arte... se va male scaricherete solo
            robetta di dilettanti. Bel futuro,
            davvero.Neanche ora c'e' un mercato che gli permette di vivere della sua arte. I VERI artisti non sono quelli che trovi nei negozi di dischi. Sono quelli che trovi a fare concerti dal vivo tutto l'anno. Non quelli che danno l'anima (e il culo) alle industrie discografiche.. quando non sono poi le stesse industrie a creare il "fenomeno" sparando 3 baldrakkette o 4 finokki a tutta randa su tutte le radio e su tutte le tv. Quello si che e' mercato. Vero ? Quando un ARTE diventa una INDUSTRIA smette di essere ARTE. La Gioconda e' La Gioconda perche' e' stata creata dal genio unico edirripetibile di una persona. Se ne avesse avuto i mezzi per stamparne 5 milioni di copie non sarebbe stato NULLA sarebbe stato un DISEGNO appeso in 5 milioni di stanze. Non un opera d'ARTE.
          • AKA scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile

            Neanche ora c'e' un mercato che gli permette di
            vivere della sua arte. I VERI artisti non sono
            quelli che trovi nei negozi di dischi. SonoDipende, non ci sono solo le major. Ci sono musicisti che si accollano più rischi e producono da sé.
            su tutte le radio e su tutte le tv. Quello si che
            e' mercato.
            Vero ?Vero. E pensa che se un artista non ha più modo di far soldi ma deve dar via tutto gratis sarà anche peggio di come è adesso.
            essere ARTE. La Gioconda e' La Gioconda perche'
            e' stata creata dal genio unico edirripetibile di
            una persona. Se ne avesse avuto i mezzi perLa Gioconda sarebbe arte anche se fosse stata stampata in cinque milioni di pezzi. Varrebbe meno in termini di banalissimi soldi, ma sarebbe arte comunque. Non giudicare l'arte in base al valore venale.La Divina Commedia o The Tempest rimangono arte anche se vengono stampate in miliardi di copie e vendute per pochi euro a copia, o lette "gratis" su Internet.Quello che rende unica la Gioconda sono le innovazioni nel linguaggio pittorico introdotte da Leonardo, non la sua unicità.
          • Abusivo scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile

            E pensa che se un artista non ha più modo
            di far soldi ma deve dar via tutto gratis sarà
            anche peggio di come è
            adesso.Per quei pochi artisti che sanno suonare il problema non si pone. C'è già qualcuno che sta considerando di regalare gli album su Internet per promuovere i tour dal vivo. Casomai il problema è per i "semplici" autori, a meno che non vengano pagati da chi interpreta i loro brani.
          • AKA scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile

            per promuovere i tour dal vivo. Casomai ilGià visto quello che costa ormai il biglietto per un concerto... poi basterà fare un mutuo, al massimo.
          • krane scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: AKA

            danneggia gli acquisti legali, e l'equazione "1

            file scaricato = un pezzo non comprato" e' priva

            di qualsiasi fondamento. Anzi. Secondo me la

            Ah sì? Li vedo, 'ste frottte di compratori del
            P2P...


            gente scaricherebbe piu' musica, e ne
            comprerebbe

            di piu', sempre se il prodotto VALGA LA PENA

            Ma va là.... non far ridere i polli. Una volta
            che è gratis legalmente chi comprerebbe?



            conosce. Invece loro vorrebbero tante scimmie
            che

            quando esce la classica HIT si comprano tutto il

            cd a scatola chiusa spendendo

            $CIFRONA

            Già, visto che scaricano la stessa monnezza tanto
            vale fargliela pagare,
            no?


            Metodi repressivi e/o proibizionistici non hanno

            MAI e poi MAI pagato. Lo dimostra la

            storia.

            La storia dimostra anche che la mancanza di
            regole di solito non porta nulla di buono, e che
            la gente di solito lavora per averne un
            ritorno.

            Comunque se credete di avere ancora contenuti da
            scaricare quando chi li produce dovrà farlo
            gratis peggio per voi. Se va bene torneremo al
            mecenatismo, quando l'artista doveva vendere il
            culo al potente di turno per campare, perché non
            c'era un mercato che gli pemettesse di vivere
            della sua arte... se va male scaricherete solo
            robetta di dilettanti. Bel futuro, davvero.Bhe, se confrontato al presente qualsiasi cambiamento non puo' che fare bene.
      • Claudio scrive:
        Re: Moralmente ineccepibile
        La "distribuzione" sarebbero quelli che vivono (bene per altro) facendo aumentare il prezzo dei prodotti senza introdurre un rale valore aggiunto?P.S. Se le cose stanno così come sono scritte nell'articolo, mi devo ricredere: non pensavo che nella combricola della Rosa nel Pugno ci fosse qualcuno degno di essere chiamato onorevole.
        • faletti rotto in scrive:
          Re: Moralmente ineccepibile

          P.S.
          Se le cose stanno così come sono scritte
          nell'articolo, mi devo ricredere: non pensavo che
          nella combricola della Rosa nel Pugno ci fosse
          qualcuno degno di essere chiamato
          onorevole.io ci speravo e questa è la conferma.
          • Daniele scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: faletti rotto in

            P.S.

            Se le cose stanno così come sono scritte

            nell'articolo, mi devo ricredere: non pensavo
            che

            nella combricola della Rosa nel Pugno ci fosse

            qualcuno degno di essere chiamato

            onorevole.

            io ci speravo e questa è la conferma.Con orgoglio posso dire, IO LI HO VOTATI.
          • contento tu scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            Bravo somaro!
      • XYZ scrive:
        Re: Moralmente ineccepibile

        la distribuzione non godrebbe proprio orgasmi
        multipli
        eh...Perché, cambierebbe qualcosa dalla situazione attuale?
      • nome e cognome scrive:
        Re: Moralmente ineccepibile
        - Scritto da: obbligatori o
        la distribuzione non godrebbe proprio orgasmi
        multipli
        eh...La distribuzione tramite negozi, ma per quella ormai c'e' ben poco da fare: e' successo anche col vinile, i vhs...La distribuzione oggi passa per 'il tasto con l'occhietto', non e' cosa da sottovalutare...
    • Optimus scrive:
      Re: Moralmente ineccepibile
      - Scritto da: XYZ
      Alle eventuali proteste di cantanti o più
      probabilmente discografici si risponda guardando
      i fatti: la proposta legalizzerebbe la situazione
      attuale e in questa situazione le categorie in
      esame campano decisamente bene, quindi non si
      toglie il pane di bocca a
      nessuno.Bella teoria, mi piace, si può applicare???Se truffo o rapino 5.000 euro a uno che ha un reddito sotto hai 40.000 euro vado in galera, se invece ha un reddito superiore sono nella legalità.
      • ...... scrive:
        Re: Moralmente ineccepibile
        - Scritto da: Optimus
        - Scritto da: XYZ

        Alle eventuali proteste di cantanti o più

        probabilmente discografici si risponda guardando

        i fatti: la proposta legalizzerebbe la
        situazione

        attuale e in questa situazione le categorie in

        esame campano decisamente bene, quindi non si

        toglie il pane di bocca a

        nessuno.

        Bella teoria, mi piace, si può applicare???

        Se truffo o rapino 5.000 euro a uno che ha un
        reddito sotto hai 40.000 euro vado in galera, se
        invece ha un reddito superiore sono nella
        legalità.intanto comincia ad imparare la lingua italiana....
      • ...... scrive:
        Re: Moralmente ineccepibile
        - Scritto da: Optimus
        - Scritto da: XYZ

        Alle eventuali proteste di cantanti o più

        probabilmente discografici si risponda guardando

        i fatti: la proposta legalizzerebbe la
        situazione

        attuale e in questa situazione le categorie in

        esame campano decisamente bene, quindi non si

        toglie il pane di bocca a

        nessuno.

        Bella teoria, mi piace, si può applicare???

        Se truffo o rapino 5.000 euro a uno che ha un
        reddito sotto hai 40.000 euro vado in galera, se
        invece ha un reddito superiore sono nella
        legalità.intanto potresti cominciare ad imparare la lingua italiana.e poi la truffa o rapina nel caso p2p non esistono, se non nella mente bacata di qualche marchettaro discografico.
        • Optimus scrive:
          Re: Moralmente ineccepibile
          - Scritto da: ......
          - Scritto da: Optimus

          - Scritto da: XYZ


          Alle eventuali proteste di cantanti o più


          probabilmente discografici si risponda
          guardando


          i fatti: la proposta legalizzerebbe la

          situazione


          attuale e in questa situazione le categorie in


          esame campano decisamente bene, quindi non si


          toglie il pane di bocca a


          nessuno.



          Bella teoria, mi piace, si può applicare???



          Se truffo o rapino 5.000 euro a uno che ha un

          reddito sotto hai 40.000 euro vado in
          galera,
          se

          invece ha un reddito superiore sono nella

          legalità.

          intanto potresti cominciare ad imparare la lingua
          italiana.che brutto errore.... ahi ahi mi vergono....stasera passerò in qualche tipografia, se prendo un testo di grammatica non ruberò il pane a nessuno.
          e poi la truffa o rapina nel caso p2p non
          esistono, se non nella mente bacata di qualche
          marchettaro
          discografico.come definisci l'appropiararsi del lavoro altrui senza corrispondere il compenso che si richiede?E poi se assumiamo come valido il principio "non si toglie il pane di bocca a nessuno" quante cose diventano legalmente legali?
          • ciccio rossi scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: ......

            - Scritto da: Optimus


            - Scritto da: XYZ



            Alle eventuali proteste di cantanti o più



            probabilmente discografici si risponda

            guardando



            i fatti: la proposta legalizzerebbe la


            situazione



            attuale e in questa situazione le categorie
            in



            esame campano decisamente bene, quindi non
            si



            toglie il pane di bocca a



            nessuno.





            Bella teoria, mi piace, si può applicare???





            Se truffo o rapino 5.000 euro a uno che ha un


            reddito sotto hai 40.000 euro vado in

            galera,

            se


            invece ha un reddito superiore sono nella


            legalità.



            intanto potresti cominciare ad imparare la
            lingua

            italiana.

            che brutto errore.... ahi ahi mi vergono....

            stasera passerò in qualche tipografia, se prendo
            un testo di grammatica non ruberò il pane a
            nessuno.



            e poi la truffa o rapina nel caso p2p non

            esistono, se non nella mente bacata di qualche

            marchettaro

            discografico.

            come definisci l'appropiararsi del lavoro altrui
            senza corrispondere il compenso che si
            richiede?
            A chi lo dovrei corrispondere,, visto che non sai nemmeno la ripartizione delle royalties che effettua la RIAA, il che è tutto dire (troll)

            E poi se assumiamo come valido il principio "non
            si toglie il pane di bocca a nessuno" quante cose
            diventano legalmente
            legali? mi spieghi quale sarebbe il danno se non si toglie il pane a nessuno? E sempre ipotetico ne loro caso, stabilito a priori da loro
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: ciccio rossi
            mi spieghi quale sarebbe il danno se non si
            toglie il pane a nessuno? E sempre ipotetico ne
            loro caso, stabilito a priori da
            loroa me del danno economico in questione nn importa nulla, parliamo in termini di principio, se tu crei un'opera musicale, un quadro, un libro, una macchina, una penna, una torta e la cedi solo in cambio di denaro, perchè qualcuno deve pretenderla gratis? e perchè deve essere legale violare il mio diritto di diffondere come voglio una mia creazione?Il tuo diritto è secondo a quello degli altri?
          • ciccio rossi scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            Che a te non importi non si capiva e, in tutta franchezza, non ci importa niente, ma quello che dici SAREBBE giusto se così fosse, ma così non'è, la SIAE (la RIAA, MPAA anche peggio) non ti permette di fare quello che hai appena detto...vedi che parli di cose che non conosci? :'(
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: ciccio rossi

            la SIAE (la RIAA, MPAA anche peggio) non ti
            permette di fare quello che hai appena
            detto...vedi che parli di cose che non conosci?
            :'(prima di far prendere aria alla bocca guarda chi deve essere iscritto alla SIAE e per fare cosa, o leggeti qualche post, qui qualcuno lo ha capitoMa capisco che i galli segnavento ruotano su stessi per trovare la migliore posizione, la più comoda.Buona estate e olia i cuscinetti
          • Nome e Cognome scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            Ma ci fai o ci sei?Ti è chiaro che l'autore dell'opera non può disporne come vuole se questa è coperta da siae??
          • ...... scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: ......

            - Scritto da: Optimus


            - Scritto da: XYZ



            Alle eventuali proteste di cantanti o più



            probabilmente discografici si risponda

            guardando



            i fatti: la proposta legalizzerebbe la


            situazione



            attuale e in questa situazione le categorie
            in



            esame campano decisamente bene, quindi non
            si



            toglie il pane di bocca a



            nessuno.





            Bella teoria, mi piace, si può applicare???





            Se truffo o rapino 5.000 euro a uno che ha un


            reddito sotto hai 40.000 euro vado in

            galera,

            se


            invece ha un reddito superiore sono nella


            legalità.



            intanto potresti cominciare ad imparare la
            lingua

            italiana.

            che brutto errore.... ahi ahi mi vergono....

            stasera passerò in qualche tipografia, se prendo
            un testo di grammatica non ruberò il pane a
            nessuno.ma come, hai già rivenduto l'abecedario delle elementari??

            e poi la truffa o rapina nel caso p2p non

            esistono, se non nella mente bacata di qualche

            marchettaro

            discografico.

            come definisci l'appropiararsi del lavoro altrui
            senza corrispondere il compenso che si
            richiede?ma non c'è sottrazione.c'è solo qualcuno che mi permette di duplicare un brano musicale....
            E poi se assumiamo come valido il principio "non
            si toglie il pane di bocca a nessuno" quante cose
            diventano legalmente
            legali?bah, io non vedo "autori" chiedere l'elemosina ai semafori.....
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: ......
            ma come, hai già rivenduto l'abecedario delle
            elementari??ecco a che serviva... mannaggia, lo mettevo sopra la sedia perchè nn arrivavo al banco tanto ero basso...

            E poi se assumiamo come valido il principio "non

            si toglie il pane di bocca a nessuno" quante
            cose

            diventano legalmente

            legali?

            bah, io non vedo "autori" chiedere l'elemosina ai
            semafori.....Anestetico per la coscienza?
          • ...... scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: ......

            ma come, hai già rivenduto l'abecedario delle

            elementari??

            ecco a che serviva... mannaggia, lo mettevo sopra
            la sedia perchè nn arrivavo al banco tanto ero
            basso...azz.... mi spiace per te ;)


            E poi se assumiamo come valido il principio
            "non


            si toglie il pane di bocca a nessuno" quante

            cose


            diventano legalmente


            legali?



            bah, io non vedo "autori" chiedere l'elemosina
            ai

            semafori.....

            Anestetico per la coscienza?no, per carità.però fintanto che, ad esempio, un film come "la passione di cristo" nella sola prima settimana di proiezioni incassa quanto è costato beh, che dire, non nutro molte preoccupazioni né per gli "artisti" né per gli addetti del settore ;)non tutti i film sono come quello??ma allora o fai dei "buoni" film (o della "buona" musica) oppure torni a zappare la terra :D
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: ......
            no, per carità.
            però fintanto che, ad esempio, un film come "la
            passione di cristo" nella sola prima
            settimana di proiezioni incassa quanto è
            costato beh, che dire, non nutro molte
            preoccupazioni né per gli "artisti" né per gli
            addetti del settore
            ;)
            non tutti i film sono come quello??
            ma allora o fai dei "buoni" film (o della "buona"
            musica) oppure torni a zappare la terra
            :DBella risposta, non sono sarcastico, andrebbe infatti modificata la legge in materia di diritti d'autore per molte opere, per altre purtroppo ci vorrebbe semplicemente il rispetto verso se stessi e gli altri, cosa che manca troppo spesso
          • xWolverinex scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile

            come definisci l'appropiararsi del lavoro altrui
            senza corrispondere il compenso che si
            richiede?Tu non ti appropri indebitamente del lavoro di NESSUNO. Perche' ? Semplice.L'artista E' GIA' STATO PAGATO. Dalla grande etichetta. Quindi l'unico che deve prendere i soldi li prende. Scaricando un mp3 hai il packaging? No quindi e' giusto che non lo paghi. Hai una qualita' cd? No quindi e' giusto che non lo paghi. Hai un supporto fisico? No quindi e' giusto che non lo paghi. Non HAI nulla e NON DEVI PAGARE nulla. L'artista e' gia' stato pagato. Se poi alla sua etichetta sta' bene che se ne stia in panciolle senza fare un c@zz0 invece che stare in giro a fare concerti (e quindi portare introiti all'etichetta stessa) sono problemi suoi. Se sei dipendente di una azienda e non fai un c@zz0... il proprietario della azienda potra' prendersela solo con lui, non con chi non compra cio' che quella azienda produce.
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: xWolverinex

            come definisci l'appropiararsi del lavoro altrui

            senza corrispondere il compenso che si

            richiede?

            Tu non ti appropri indebitamente del lavoro di
            NESSUNO. Perche' ?
            Semplice.
            L'artista E' GIA' STATO PAGATO. Dalla grande
            etichetta. Quindi l'unico che deve prendere i
            soldi li prende. Scaricando un mp3 hai il
            packaging? No quindi e' giusto che non lo paghi.
            Hai una qualita' cd? No quindi e' giusto che non
            lo paghi. Hai un supporto fisico? No quindi e'
            giusto che non lo paghi.


            Non HAI nulla e NON DEVI PAGARE nulla. L'artista
            e' gia' stato pagato. Se poi alla sua etichetta
            sta' bene che se ne stia in panciolle senza fare
            un c@zz0 invece che stare in giro a fare concerti
            (e quindi portare introiti all'etichetta stessa)
            sono problemi suoi. Se sei dipendente di una
            azienda e non fai un c@zz0... il proprietario
            della azienda potra' prendersela solo con lui,
            non con chi non compra cio' che quella azienda
            produce.sei umoristico?
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: xWolverinex

            come definisci l'appropiararsi del lavoro altrui

            senza corrispondere il compenso che si

            richiede?

            Tu non ti appropri indebitamente del lavoro di
            NESSUNO. Perche' ?
            Semplice.
            L'artista E' GIA' STATO PAGATO. Dalla grande
            etichetta. Quindi l'unico che deve prendere i
            soldi li prende. Scaricando un mp3 hai il
            packaging? No quindi e' giusto che non lo paghi.
            Hai una qualita' cd? No quindi e' giusto che non
            lo paghi. Hai un supporto fisico? No quindi e'
            giusto che non lo paghi.


            Non HAI nulla e NON DEVI PAGARE nulla. L'artista
            e' gia' stato pagato. Se poi alla sua etichetta
            sta' bene che se ne stia in panciolle senza fare
            un c@zz0 invece che stare in giro a fare concerti
            (e quindi portare introiti all'etichetta stessa)
            sono problemi suoi. Se sei dipendente di una
            azienda e non fai un c@zz0... il proprietario
            della azienda potra' prendersela solo con lui,
            non con chi non compra cio' che quella azienda
            produce.ma che è una barzelletta?
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: xWolverinex

            come definisci l'appropiararsi del lavoro altrui

            senza corrispondere il compenso che si

            richiede?

            Tu non ti appropri indebitamente del lavoro di
            NESSUNO. Perche' ?
            Semplice.
            L'artista E' GIA' STATO PAGATO. Dalla grande
            etichetta. Quindi l'unico che deve prendere i
            soldi li prende. Scaricando un mp3 hai il
            packaging? No quindi e' giusto che non lo paghi.
            Hai una qualita' cd? No quindi e' giusto che non
            lo paghi. Hai un supporto fisico? No quindi e'
            giusto che non lo paghi.

            Non HAI nulla e NON DEVI PAGARE nulla. L'artista
            e' gia' stato pagato. Se poi alla sua etichetta
            sta' bene che se ne stia in panciolle senza fare
            un c@zz0 invece che stare in giro a fare concerti
            (e quindi portare introiti all'etichetta stessa)
            sono problemi suoi. Se sei dipendente di una
            azienda e non fai un c@zz0... il proprietario
            della azienda potra' prendersela solo con lui,
            non con chi non compra cio' che quella azienda
            produce.ma che dici?? sai di che stai parlado o tiri a indovinare?
          • xWolverinex scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile

            ma che dici?? sai di che stai parlado o tiri a
            indovinare?Si si o sei il patron di Fimi...o sei quello che gli scrive i post :D
          • ciccio rossi scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: xWolverinex

            ma che dici?? sai di che stai parlado o tiri a

            indovinare?

            Si si o sei il patron di Fimi...o sei quello che
            gli scrive i post
            :DPuò essere benissimo tutti e due per sua sfortuna
          • nx-marco scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: ciccio rossi
            - Scritto da: xWolverinex


            ma che dici?? sai di che stai parlado o tiri a


            indovinare?



            Si si o sei il patron di Fimi...o sei quello che

            gli scrive i post

            :D


            Può essere benissimo tutti e due per sua sfortunax mia fortuna nn sono voi
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: ciccio rossi
            - Scritto da: xWolverinex


            ma che dici?? sai di che stai parlado o tiri a


            indovinare?



            Si si o sei il patron di Fimi...o sei quello che

            gli scrive i post

            :D


            Può essere benissimo tutti e due per sua sfortunava bene va bene, mi sembra tutto abbastanza chiaro...
          • anonimo01 scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: ciccio rossi

            - Scritto da: xWolverinex



            ma che dici?? sai di che stai parlado o
            tiri
            a



            indovinare?





            Si si o sei il patron di Fimi...o sei quello
            che


            gli scrive i post


            :D





            Può essere benissimo tutti e due per sua
            sfortuna

            va bene va bene, mi sembra tutto abbastanza
            chiaro... "Chiaro come un lago senza fango; così limpido come un cielo d'estate sempre blu" :D
          • Lory cin scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            c'è una cosa che non capisco: una canzone, per quanto possa essere bella, non mi pare una cosa granchè difficile nè da scrivere, nè da cantare... è un mestiere che, come tutti i mestieri, ha bisogno di talento e professionalità (che non sempre ci sono)Mi spiegate per quale motivo l'avere scritto o cantato una canzone DEVE costituire un vitalizio e si grida allo scandalo se non è così, mentre chi produce "beni di intelletto" (vedi software o similari) stipendiato da un'azienda non deve reclamare nulla!?!??!Se c'è chi mi sa spiegare bene dov'è la differenza e la "motivazione" del vitalizio, mi convinco a non scaricare più
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: Lory cin
            c'è una cosa che non capisco:
            una canzone, per quanto possa essere bella, non
            mi pare una cosa granchè difficile nè da
            scrivere, nè da cantare... è un mestiere che,
            come tutti i mestieri, ha bisogno di talento e
            professionalità (che non sempre ci
            sono)
            Mi spiegate per quale motivo l'avere scritto o
            cantato una canzone DEVE costituire un vitalizioInfatti, come ho sostenuto + volte, la normativa in materia di diritti d'autore dovrebbe essere modificata.
            e si grida allo scandalo se non è così, mentre
            chi produce "beni di intelletto" (vedi software o
            similari) stipendiato da un'azienda non deve
            reclamare
            nulla!?!??!Perchè quando lavori per un'azienda solitamente da contratto di lavoro quello che produci per l'azienda è di sua proprietà, in alcuni ambiti sono esplicite clausole contrattuali, in pratica cedi espressamente a loro tutto ciò che sviluppi per loro.
            Se c'è chi mi sa spiegare bene dov'è la
            differenza e la "motivazione" del vitalizio, mi
            convinco a non scaricare
            più
          • nome e cognome scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: Optimus
            che brutto errore.... ahi ahi mi vergono....

            stasera passerò in qualche tipografia, se prendo
            un testo di grammatica non ruberò il pane a
            nessuno.Naa, trovi le grammatiche _a_gratis_ in rete come e' giusto che sia.Sai, quella storia di far circolare la cultura...



            e poi la truffa o rapina nel caso p2p non

            esistono, se non nella mente bacata di qualche

            marchettaro

            discografico.

            come definisci l'appropiararsi del lavoro altrui
            senza corrispondere il compenso che si
            richiede?

            E poi se assumiamo come valido il principio "non
            si toglie il pane di bocca a nessuno" quante cose
            diventano legalmente
            legali?Il problema e' che non si puo' continuare ad applicare un concezione del diritto di autore basato sulle convinzioni 'vittoriane' al 2007.Ai piu' arditi la ricerca delle differenze tra diritto di autore e diritto dell'editore.
      • XYZ scrive:
        Re: Moralmente ineccepibile

        Se truffo o rapino 5.000 euro a uno che ha un
        reddito sotto hai 40.000 euro vado in galera, se
        invece ha un reddito superiore sono nella
        legalità.Scaricare un file significa duplicarlo.E' furto solo nelle menti dei discografici. Allora anche Gesu' ha rubato quando ha moltiplicato pani e pesci?
        • XYZ scrive:
          Re: Moralmente ineccepibile

          Allora anche Gesu' ha rubato quando ha
          moltiplicato pani e
          pesci?Naturalmente questa è una citazione di una frase stupenda passata qui nel forum tempo fa :)
        • Optimus scrive:
          Re: Moralmente ineccepibile
          - Scritto da: XYZ
          Allora anche Gesu' ha rubato quando ha
          moltiplicato pani e
          pesci?bella domanda... vediamo un pò...Quand'è che si ruba, quando mi apprio di qualcosa che non mi appartiene in maniera inlecita, Gesù moltiplico pani e pesci perchè erano finiti, quindi non si è appropriato di nulla
          • XYZ scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile

            bella domanda... vediamo un pò...
            Quand'è che si ruba, quando mi apprio di qualcosa
            che non mi appartiene in maniera inlecita, Gesù
            moltiplico pani e pesci perchè erano finiti,
            quindi non si è appropriato di
            nullaAppropriarsi significa sottrarre.Moltiplicando o duplicando non si sottrae niente.Non vi è furto senza sottrazione e non vi è sottrazione nella moltiplicazione.
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: XYZ
            Appropriarsi significa sottrarre.
            Moltiplicando o duplicando non si sottrae niente.

            Non vi è furto senza sottrazione e non vi è
            sottrazione nella
            moltiplicazione.la moltiplicazione porta ad una sottrazione del prodotto venduto.. e poi la cosa nn sta in piedi...se non sbaglio è vietata anche la duplicazione
          • krane scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: Optimus

            Appropriarsi significa sottrarre.

            Moltiplicando o duplicando non si sottrae niente.

            Non vi è furto senza sottrazione e non vi è

            sottrazione nella moltiplicazione.
            la moltiplicazione porta ad una sottrazione del
            prodotto venduto..Non necessariamente.
            e poi la cosa nn sta in piedi...
            se non sbaglio è vietata anche la duplicazioneSbaglio o si stava parlando di cosa fosse giusto o sbagliato, non di cosa fosse legale o illegale.Riguardo all'esempuo su Gesu' di prima se non sbaglio pane e pesci li chiese a uno che c'era li, non erano neanche suoi, gli sono stati messi in share da un pescatore e lui poi li ha moltiplicati.
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Optimus



            Appropriarsi significa sottrarre.


            Moltiplicando o duplicando non si sottrae
            niente.


            Non vi è furto senza sottrazione e non vi è


            sottrazione nella moltiplicazione.


            la moltiplicazione porta ad una sottrazione del

            prodotto venduto..

            Non necessariamente.


            e poi la cosa nn sta in piedi...

            se non sbaglio è vietata anche la duplicazione

            Sbaglio o si stava parlando di cosa fosse giusto
            o sbagliato, non di cosa fosse legale o
            illegale.Mettiamola così non è giusto duplicare o moltiplicare... il lavoro degli altri senza il loro consenso
            Riguardo all'esempuo su Gesu' di prima se non
            sbaglio pane e pesci li chiese a uno che c'era
            li, non erano neanche suoi, gli sono stati messi
            in share da un pescatore e lui poi li ha
            moltiplicati.si mi sembra sia così...
          • XYZ scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile

            Mettiamola così non è giusto duplicare o
            moltiplicare... il lavoro degli altri senza il
            loro
            consensoNon è giusto secondo te, è diverso.Non si arreca alcun danno, anzi.

            Riguardo all'esempuo su Gesu' di prima se non

            sbaglio pane e pesci li chiese a uno che c'era

            li, non erano neanche suoi, gli sono stati messi

            in share da un pescatore e lui poi li ha

            moltiplicati.

            si mi sembra sia così...E allora la tua tesi cade.
          • XYZ scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile


            Non vi è furto senza sottrazione e non vi è

            sottrazione nella

            moltiplicazione.

            la moltiplicazione porta ad una sottrazione del
            prodotto venduto..Assolutamente no: se io rubo una mela a un fruttivendolo lui non potrà venderla ad altri. Se duplico la mela, il fruttivendolo potrà comunque venderla ad altri, o anche a me perché non è detto che non decida di acquistarla pur avendola anche duplicata.
            e poi la cosa nn sta in piedi...Non sta in piedi la triste difesa della tua categoria.
            se non sbaglio è vietata anche la duplicazioneComunque, non è furto.
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: XYZ


            Non vi è furto senza sottrazione e non vi è


            sottrazione nella


            moltiplicazione.



            la moltiplicazione porta ad una sottrazione del

            prodotto venduto..

            Assolutamente no: se io rubo una mela a un
            fruttivendolo lui non potrà venderla ad altri. Se
            duplico la mela, il fruttivendolo potrà comunque
            venderla ad altri, o anche a me perché non è
            detto che non decida di acquistarla pur avendola
            anche
            duplicata.


            e poi la cosa nn sta in piedi...

            Non sta in piedi la triste difesa della tua
            categoria.


            se non sbaglio è vietata anche la duplicazione

            Comunque, non è furto.Continuata a parlare di duplicare, copiare...Sai cos'è il gallo segnavento?Mi spiace vedere che uno strumento come la rete venga ridotto in questo stato.Il vento del "mi fa comodo così, al diavolo tutto il resto" fa girare "a verso molti galli"
          • XYZ scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile

            Continuata a parlare di duplicare, copiare...

            Sai cos'è il gallo segnavento?

            Mi spiace vedere che uno strumento come la rete
            venga ridotto in questo
            stato.Ovvero, quando non restano più argomenti si passa all'insulto velato.
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: XYZ

            Continuata a parlare di duplicare, copiare...



            Sai cos'è il gallo segnavento?



            Mi spiace vedere che uno strumento come la rete

            venga ridotto in questo

            stato.

            Ovvero, quando non restano più argomenti si passa
            all'insulto
            velato.Vi fa comodo che sia così, vi fa comodo pensare che non ci sia niente male, che sia una lotta contro il grande demone celeste.Portate sempre gli stessi argomenti, copia, duplica, nessuno ci rimette,le major...Affermazioni e pensieri clonati in assenza di agormentiinsulto velato? sapere di essere nel torto e può fare male
          • XYZ scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile

            insulto velato? sapere di essere nel torto e può
            fare
            maleNon hai portato argomentazioni in nessun thread e ovunque le tue affermazioni sono state smentite.Che lavoro fai, per curiosità?
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            smentite dove?, a me non pareil mio lavoro cmq nn argomento importante-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 agosto 2007 21.57----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 agosto 2007 21.58-----------------------------------------------------------
          • XYZ scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            Modificato dall' autore il 01 agosto 2007 21.58
            --------------------------------------------------PLONK :)
          • anonimo01 scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            Modificato dall' autore il 01 agosto 2007 21.58
            --------------------------------------------------PLONK (rotfl)
          • Optimus scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            (rotfl)- Scritto da: Reolix
            No non pare, non sai. Ti bastano Harvard o
            Cambridge o per te è poca
            cosa?no no a me avanzano, perchè quello che dicono o scrivono in italia nn ha valore giuridico, in virtù di ciò per me è poca cosa.
            Non ti basta, allora sei cocciuto, quìalmeno sò leggere, in più di un post ho detto che la normativa in maniere di copyright dovrebbe essere riformata, ma magari il vento fossiava da un'altra parte
            se no ti basta questo mi spiace per te
            veramente.....Mi spiace veramente per voi, credevo che i l4m3r del P2P fossero leggenda invece eccoli qui
          • Reolix scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            Come molti possono vedere hai fatto domande, hai ricevuto risposte, io le ho semplicemente postate, e continui... vabbè, buone ferie (rotfl)
          • Troppo forte scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            Beh logico, tu ti basi sulle leggi attuali, ma bisogna vedere le cose anche nella prospettiva di un futuro cambiamento, se nessuno fa niente o pensa a qualcosa di diverso perchè la legge dice così non cambierà mai niente dunque è bene che si pensi diverso quando qualcosa non va più bene.
          • Gilean scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: XYZ

            Appropriarsi significa sottrarre.

            Moltiplicando o duplicando non si sottrae
            niente.



            Non vi è furto senza sottrazione e non vi è

            sottrazione nella

            moltiplicazione.

            la moltiplicazione porta ad una sottrazione del
            prodotto venduto..


            e poi la cosa nn sta in piedi...

            se non sbaglio è vietata anche la duplicazioneho capito, quindi la danet, la yomo ed altre industrie ancora che copiarono il prodotto yogurt creato al tempo degli ebrei d'egitto devono beccarsi una bella denuncia per furto...davvero notevole come ragionamento, non c'e' che dire. La copia di opere altrui risale all'alba dei tempi, si copiano le idee in formula 1, si copiano le idee in campo industriale, si copiano ADDIRITTURA gli stessi arrangiamenti di alcune canzoni, non vedo xche' la copia di una stessa canzone dovrebbe essere invece un illecitohttp://www.laforgia.medusaworks.net/
          • nome e cognome scrive:
            Re: Moralmente ineccepibile
            Ma lasca perdere 'sta idea del danno all'autore!Povero sfigato, gia non si prende praticamente niente dalle transazioni legali e tu lo spaventi addirittura!Quello che subisce il danno e' sostanzialmente l'editore: purtroppo non e' piu' in grado di controllare la distribuzione.Cosa su cui possiamo piangere per altri 15 anni, ma che non cambiera'.Dov'e' la difesa del 'diritto d'autore' quando il 95% di quello che difendi va' all'editore?Che non ci sia un modo per garantire perlomeno il 5% di quanto gli utenti erano disposti a spendere per dette opere prima della crisi della 'distribuzione analogica' senza doversi tenere questo dinosauro morente che ormai puo' solo dilapidare i resti del suo monopolio perseguendo quelli che dovrebbero essere i suoi stessi clienti?
    • AKA scrive:
      Re: Moralmente ineccepibile
      Illuso.Nel momento in cui diventasse "legale" scaricherebbero tutti e non comprerebbe più nessuno, perché dovrei compare qualcosa che posso ottenere legalmente gratis? Perché c'ha la copertina colorata? Mica sono fesso.Perché andare al cinema e trovarmi il pirla accanto a me che sgranocchia pop-corn tutto il tempo e non sta zitto un attimo, se con quello che risparmio mi posso comprare un LCD da 40" e godermi il film in HD e sorround gratis senza rotture di coglioni?Conseguenza: chi sarebbe così fesso da produrre musica e film senza nessun ritorno?Non che voglia difendere produttori e cantanti/attori, guadagnano troppo e vogliono di più, ma senza un "giusto ritorno" nessuno fa nulla. Toglietevi le fette di salame dagli occhi, è ora.
      • XYZ scrive:
        Re: Moralmente ineccepibile

        Nel momento in cui diventasse "legale"
        scaricherebbero tutti e non comprerebbe più
        nessuno, perché dovrei compare qualcosa Già oggi la gente scarica o compra da pirati.La qualità di un film al cinema o di un CD/DVD originale resta superiore a una copia, inoltre c'è la passione per un artista e la voglia di premiarlo. Purtroppo le case discografiche non si "accontentano", vogliono tutto, vogliono far pagare mille volte le stesse cose.Personalmente continuerò a comprare CD originali ma sarei più felice di poterli condividere con gli amici che magari non conoscono un artista o non possono permettersi certi prodotti.
        • AKA scrive:
          Re: Moralmente ineccepibile

          Già oggi la gente scarica o compra da pirati.Sì, ma almeno sa che non potrebbe, e questo rimane comunque un deterrente.
          La qualità di un film al cinema o di un CD/DVD
          originale resta superiore a una copia, inoltreDa quando una copia digitale è inferiore all'originale?
          c'è la passione per un artista e la voglia diSì, come no... probabilmente lo 0.000001% dei "consumatori" di musica. Vedo quanti usano software Open Source e si degnano di inviare un contributo economico.
          premiarlo. Purtroppo le case discografiche non si
          "accontentano", vogliono tutto, vogliono farQuesto è vero - sono diventati sempre più avidi e difatti non ho nessuna intenzione di acquistare niente di "blindato" e usufruibile solo da particolari dispositivi. Casomai bisognerebbe proporre una legge per impedire di costringere l'utente ad acquistare lo stesso contenuto più volte. Ma da qui a permetterne la libera copia ce ne passa...
          ma sarei più felice di poterli condividere con
          gli amici che magari non conoscono un artista o
          non possono permettersi certi
          prodotti.Puoi sempre prestargli il tuo CD...
      • leo scrive:
        Re: Moralmente ineccepibile
        pero' già adesso è praticamente legale scaricare, dato che viene una denunciata una persona ogni morte di papa, per il download di film e musica.. quindi anche adesso si puo' scaricare con poco pericolo.. e comunque, molta della roba che la gente scarica, la scarica perchè non la comprerebbe! voglio dire, chi comprerebbe il cd di ogni film e di ogni gruppo per ascoltare 2 canzoni per due mesi oppure per guardare il film 3 volte? cavolo, si andrebbe a spendere migliaia di euro al mese!! quindi, a quel punto, o non guardi il film, o lo scarichi.. le case discografiche e produttrici non ci perdono niente.. oppure ci si farebbe prestare il cd o il dvd da un amico.. e sarebbe uguale a scaricare...
        • leo scrive:
          Re: Moralmente ineccepibile
          e in ogni caso, se le case discografiche e produttrici volessero davvero che la gente non scarichi niente, abbasserebbero i prezzi.. invece loro ci guadagnano di più così..
        • AKA scrive:
          Re: Moralmente ineccepibile

          gente scarica, la scarica perchè non la
          comprerebbe! voglio dire, chi comprerebbe il cdSe non la comprerebbe, perché la scarica? E non nascondiamoci dietro un dito: quasi tutti scaricano quello che vogliono, non quello che non vogliono. Facciamolo finita con questa ipocrisia.
          di ogni film e di ogni gruppo per ascoltare 2
          canzoni per due mesi oppure per guardare il filmChe scuse sono??? Se guardo un film una volta sola lo posso copiare se no no???? Per quello appunto c'è il cinema e il noleggio.
          3 volte? cavolo, si andrebbe a spendere migliaia
          di euro al mese!! quindi, a quel punto, o non
          guardi il film, o lo scarichi.. le caseÈ esattamente per questo che ho preso Sky. Pago un tot al mese e vedo film per i quali magari non spenderei i soldi del cinema perché non sono sicuro che ne valga la pena. Ma non li "rubo".Cos'è 'sta storia "voglio tutto ma non me lo posso permettere quindi me lo procuro in altro modo"? Come per tutte le altre cose devi fare delle scelte in base alle tue possibilità.Produrre contenuti costa. Che li facciano spesso pagare troppo perché vogliono diventare multimiliardari alla svelta è senza fatica è altrettanto vero, ma rispondere "vogliamo i contenuti gratis" non è la soluzione - ci poniamo al loro stesso livello di avidità.
          discografiche e produttrici non ci perdono
          niente.. oppure ci si farebbe prestare il cd o ilA no? Guarda, mi attacco al tuo contatore della luce e dell'acqua... tu non ci perdi nulla perché tanto di elettricità e di acqua te ne arriva lo stesso, hai solo un danno economico quando arriva la bolletta, non ti preoccupare...
          dvd da un amico.. e sarebbe uguale a
          scaricare...Guarda, se presti un DVD ad un amico nessuno ti viene a cercare, perché il "danno" è talmente ridotto che non frega a nessuno, così come accadeva con le copie su nastro degli LP.Il problema del P2P è la viralità, se uno mette in rete un contenuto in poco tempo si richia che ce ne siano milioni di copie in circolazione.
      • nome e cognome scrive:
        Re: Moralmente ineccepibile
        - Scritto da: AKA
        Illuso.

        Nel momento in cui diventasse "legale"
        scaricherebbero tutti e non comprerebbe più
        nessuno, perché dovrei compare qualcosa che posso
        ottenere legalmente gratis? Perché c'ha la
        copertina colorata? Mica sono
        fesso.Licero di non crederci ma potresti sbagliare.Ti racconto una storia: all'inizio dell'epoca della pirateria questa non era percepita da nessuno come reato, manco c'erano leggi a riguardo.I negozi ti vendevano l'originale e la copia.Risultato?Packaging.Esempio: nelle recensioni dei videogiochi dell'epoca c'era la voce presentazione: il gioco aveva una bella scatola, un bel manualetto, i gadget.Spendevi 50'000 lire per il gioco della rainbird perche il distributore si prendeva la briga di venderti qualcosa che li valesse.Non volgio dire che il _cd_e_basta_ non valga niente, ma si il TUO lavoro e' vendere / distribuire un prodotto allora ti conviene investire su questo invece che preparare un precotto tristissimo e insipido con un valore equivalente a un cd nella busta.Ripeto: tu dovresti vendere quello: un servizio di distribuzione teso ad allettare e soddisfare il cliente. Se sei bravo gli autori di prodotti di qualita' vengono da te, se il prodotto di per se fa schifo allora a senso venderlo a poco e in modo striminzito.Ripeto ancora: non e' la qualita' dell'opera dell'autore in discussione ma quella del cosidetto distributore.Perche' l'attuale normativa e tesa a difendere i privilegi di quest'ultimo, non dell'autore (che e' comunque fesso perche' si e'disinteressato di questo aspetto).
    • bubba scrive:
      Re: Moralmente ineccepibile
      Basta che mi diano un indinnizzo per la mia azienda che esiste da dieci anni vendendo media, poi facessero quello che gli pare..O e' giusto solo cassa integrare gli operai?, le tasse non le pago anche io?, non pago i contributi?, mi togli il pane per forza maggiore, allora mi indennizzi.A cambiare lavoro dobbiamo essere solo noi aziende?, sicuramente qualcuno rispondera', e' il mercato, adeguatevi, potrei dire per la stessa cosa per i cassaintegrati o per quelli ceh vengono licenziati nelle aziende che vengono chiude per causa "mercato".Mettetevi in testa che L'italia e' piena di micro aziende, che sono sulla vostra stessa barca, fottendo queste, vi fottete da soli
  • Blackstorm scrive:
    Provocazione
    Domanda: ma se io mi installo una copia pirata di Windows, sul mio pc di casa, è uso senza fini di lucro?
    • linux_user scrive:
      Re: Provocazione
      - Scritto da: Blackstorm
      Domanda: ma se io mi installo una copia pirata di
      Windows, sul mio pc di casa, è uso senza fini di
      lucro?Esatto! Di conseguenza ti spetterebbe gratis?Il discorso non sta in piedi. Un autore o azienda o artista che sia, se vuole farsi pagare per il suo lavoro ne ha tutto il diritto.Questa proposta è pura pazzia.E' vero che possano esserci vantaggi dallo sharing, ma questo non giustifica il fatto che l'opera non debba essere pagata.Se l'autore del lavoro non volesse essere pagato avrebbe distribuito gratuitamente il suo lavoro senza bisogno del p2p.
      • Optimus scrive:
        Re: Provocazione
        - Scritto da: linux_user
        Se l'autore del lavoro non volesse essere pagato
        avrebbe distribuito gratuitamente il suo lavoro
        senza bisogno del
        p2p.GIUSTO GIUSTO GIUSTO SANTA VERITA'
        • krane scrive:
          Re: Provocazione
          - Scritto da: Optimus
          - Scritto da: linux_user

          Se l'autore del lavoro non volesse essere pagato

          avrebbe distribuito gratuitamente il suo lavoro

          senza bisogno del

          p2p.

          GIUSTO GIUSTO GIUSTO SANTA VERITA'E se avesse voluto permettere lo scambio gratuito delle copie private ? Pur mantenendo a pagamento i concerti, le copie vendute nei negozi e tutto il resto ?
          • Optimus scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: krane
            E se avesse voluto permettere lo scambio gratuito
            delle copie private ? Pur mantenendo a pagamento
            i concerti, le copie vendute nei negozi e tutto
            il resto
            ?se l'autore o chi detiene la proprietà o diritti tali sull'opera vuole questo ben venga, se sono loro a consentire la libera diffusione gratuita per uso privato non vedo il problema.Ho l'impressione però che si confonda il file sharing con il VOLER avere materiale gratis, diffondere liberi contenuti è diverso dallo scaricare windows o office, o un film, o la compilation COMMERCIALE.
          • krane scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: krane

            E se avesse voluto permettere lo scambio gratuito

            delle copie private ? Pur mantenendo a pagamento

            i concerti, le copie vendute nei negozi e tutto

            il resto ?
            se l'autore o chi detiene la proprietà o diritti
            tali sull'opera vuole questo ben venga, se sono
            loro a consentire la libera diffusione gratuita
            per uso privato non vedo il problema.Il problema e' la SIAE che non lo permette: se sei iscritto alla siae non puoi regalare la tua musica, se non sei iscritto non puoi fare concerti... E' molto semplice e chiarifica dov'e' il male del sistema.
            Ho l'impressione però che si confonda il file
            sharing con il VOLER avere materiale gratis,
            diffondere liberi contenuti è diverso dallo
            scaricare windows o office, o un film, o la
            compilation COMMERCIALE.
          • nome e cognome scrive:
            Re: Provocazione
            Per me si confonde il diritto d'autore col diritto del distributore.
      • outkid scrive:
        Re: Provocazione
        - Scritto da: linux_user
        - Scritto da: Blackstorm

        Domanda: ma se io mi installo una copia pirata
        di

        Windows, sul mio pc di casa, è uso senza fini di

        lucro?

        Esatto! Di conseguenza ti spetterebbe gratis?
        Il discorso non sta in piedi. Un autore o azienda
        o artista che sia, se vuole farsi pagare per il
        suo lavoro ne ha tutto il
        diritto.
        Questa proposta è pura pazzia.
        E' vero che possano esserci vantaggi dallo
        sharing, ma questo non giustifica il fatto che
        l'opera non debba essere
        pagata.
        Se l'autore del lavoro non volesse essere pagato
        avrebbe distribuito gratuitamente il suo lavoro
        senza bisogno del
        p2p.tu sei libero di mettere dei limiti sul tuo software, devi essere tu a difenderlo ed a scoraggiare la pirateria.mi sembra ridicolo mettere sistemi anticopia limitanti per l'utente che paga il prodotto originale e poi vietare la copia per legge. e' semplice follia e stupidità.prendi l'odiata microsoft: rendere molto, troppo stressante, star dietro ai crack per gli update spinge molta gente ad acquistare la copia legittima del software, magari la base base base, per non avere scazzi con gli update, cosi' molti produttori di antivirus che richiedono update e molte piccole sw house che bloccano i seriali notoriamente sputtanati con gli update. questo e' legittimo.ma uno stato che deve perseguire ste stronzate che non difendono l'interesse comune non dovrebbe aver altro di meglio da fare visto che e' chiaro che l'uso di software non eo contenuti digitali non e' un mancato guadagnoperdita di profitti.poi difendere la proprietà intellettuale e' doveroso.. ma non mi sembra irragionevole consentire lo scambio privato senza rotture di coglioni penali: questa e' perseguitare non perseguire.
      • Fai il login e Registrati scrive:
        Re: Provocazione
        Che bello guardate solo quelle categorie.Pensate che io a novembre chiudo l'attività.Vi ringrazio e vi incito a fare così anche per i libri che costono molto cari...Scaricateli e fatevi una marea di fotocopie....ummm...è più difficile però....quasi quasi è meglio comperarli...
      • krane scrive:
        Re: Provocazione
        - Scritto da: linux_user
        - Scritto da: Blackstorm

        Domanda: ma se io mi installo una copia pirata di

        Windows, sul mio pc di casa, è uso senza fini di

        lucro?
        Esatto! Di conseguenza ti spetterebbe gratis ?
        Il discorso non sta in piedi. Un autore o azienda
        o artista che sia, se vuole farsi pagare per il suo
        lavoro ne ha tutto il diritto.Io voglio farmi pagare ogni volta che qualcuno mi guarda per strada in quanto opera di ingegno della mia mamma' e del mio papa'.E anche da tutti quelli che mi parlano sui forum e dal vivo, a parte alcune liberatorie che decido io.
        Questa proposta è pura pazzia.
        E' vero che possano esserci vantaggi dallo sharing, ma
        questo non giustifica il fatto che l'opera non debba
        essere pagata.
        Se l'autore del lavoro non volesse essere pagato
        avrebbe distribuito gratuitamente il suo lavoro
        senza bisogno del p2p.Dipende da che parte del suo lavoro lo paga, altrimenti perche' non potrebbe, come me, semplicemente guadagnare ogni volta che viene guardato da qualcuno ?
    • Andrea scrive:
      Re: Provocazione
      per il software e' considerato reato (e quindi penale) anche il semplice utilizzo (anche per uso personale) di software a fine di profitto (non lucro, e profitto = anche i soldi risparmiati)quindi, no, la pirateria di windows e' reatoSe vogliamo vedere invece piratare un videogioco a uso personale e' legale perche' per la mirabolante e coerente legge italiana un videogioco non e' un software (!) ma e' paragonato a un film in quanto "sequenza di suoni e immagini in movimento". renditi conto.Questo almeno l'ultima volta che ho controllato cioe' circa 16 mesi fa al corso di "diritto penale dell'informatica", ma onestamente non ti so dire se ci siano stati cambiamenti, non credo, aspetto qualcuno che magari sia piu' aggiornato di me
      • Optimus scrive:
        Re: Provocazione
        - Scritto da: Andrea
        Se vogliamo vedere invece piratare un videogioco
        a uso personale e' legale perche' per la
        mirabolante e coerente legge italiana un
        videogioco non e' un software (!) ma e'
        paragonato a un film in quanto "sequenza di suoni
        e immagini in movimento". renditi
        conto.quindi downloadare film è legale?... mi pare ci sia un pò di confusione nella'aria
        • Andrea scrive:
          Re: Provocazione
          il DOWNLOAD di un film per uso *personale* e NON a fine di lucro non e' REATO. e' la messa in condivisione che lo rende tale
          • Optimus scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Andrea
            il DOWNLOAD di un film per uso *personale* e NON
            a fine di lucro non e' REATO. e' la messa in
            condivisione che lo rende
            talePermettimi di contraddirti, la legge parla di qualunque atto ti permetta di tranne un beneficio economico, scarichi il film= non compri il film=risparmi denaro.Sarebbe bello non conoscere solo il P2P
          • anonimo01 scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: Andrea

            il DOWNLOAD di un film per uso *personale* e NON

            a fine di lucro non e' REATO. e' la messa in

            condivisione che lo rende

            tale

            Permettimi di contraddirti, la legge parla di
            qualunque atto ti permetta di tranne un beneficio
            economico, scarichi il film= non compri il
            film=risparmi
            denaro.certo, perchè la legge è stata modificata di recente su pressioni esterne!!!
            Sarebbe bello non conoscere solo il P2Psarebbe altresì bello sapere che lavoro fai :D
          • Optimus scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: anonimo01

            Sarebbe bello non conoscere solo il P2P
            sarebbe altresì bello sapere che lavoro fai :Dmi sembra di averla già letta questa domanda...che infine abbia tristemente ragione? tutti cloni di un pensiero senza corpo...
          • anonimo01 scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: anonimo01


            Sarebbe bello non conoscere solo il P2P

            sarebbe altresì bello sapere che lavoro fai :D

            mi sembra di averla già letta questa domanda...

            che infine abbia tristemente ragione? tutti cloni
            di un pensiero senza
            corpo...ripetitelo: magari ci credi.anzi, hai pagato i diritti d'autore per i tuoi pensieri? guarda che chiamiano la siae! (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Optimus scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: anonimo01
            ripetitelo: magari ci credi.non ci devo credere io
            anzi, hai pagato i diritti d'autore per i tuoi
            pensieri? guarda che chiamiano la siae!
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)questa si commenta da sola
          • anonimo01 scrive:
            Re: Provocazione

            questa si commenta da solama invece di ripetere a pappagallo la solita frase ogniqualvolta esaurisci le argomentazioni, porta qualche altra tesi!se non te ne fossi reso conto stai ancora a ZERO visto che le tue chiacchiere sono state smontate dalla prima all'ultima. :-o
          • Optimus scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: anonimo01

            questa si commenta da sola

            ma invece di ripetere a pappagallo la solita
            frase ogniqualvolta esaurisci le argomentazioni,
            porta qualche altra
            tesi!sai com'è chi va con lo zoppo...
            se non te ne fossi reso conto stai ancora a ZERO
            visto che le tue chiacchiere sono state smontate
            dalla prima
            all'ultima.

            :-oripetila, magari ci credi
          • anonimo01 scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: anonimo01


            questa si commenta da sola



            ma invece di ripetere a pappagallo la solita

            frase ogniqualvolta esaurisci le argomentazioni,

            porta qualche altra

            tesi!

            sai com'è chi va con lo zoppo...0

            se non te ne fossi reso conto stai ancora a ZERO

            visto che le tue chiacchiere sono state smontate

            dalla prima

            all'ultima.



            :-o

            ripetila, magari ci credi0ok, hai finito davvero gli argomenti, buona vita.
          • Optimus scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: anonimo01
            - Scritto da: Optimus

            - Scritto da: anonimo01



            questa si commenta da sola





            ma invece di ripetere a pappagallo la solita


            frase ogniqualvolta esaurisci le
            argomentazioni,


            porta qualche altra


            tesi!



            sai com'è chi va con lo zoppo...

            0



            se non te ne fossi reso conto stai ancora a
            ZERO


            visto che le tue chiacchiere sono state
            smontate


            dalla prima


            all'ultima.





            :-o



            ripetila, magari ci credi

            0

            ok, hai finito davvero gli argomenti,
            buona vita.almeno arrivo secondo ;), i tuoi mi sembra fossero cotti e riscaldati da un pezzobrutta cosa i lamer del P2P
          • nome e cognome scrive:
            Re: Provocazione
            quoto (nel senso che ripeto)
          • Daniele scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: Andrea

            il DOWNLOAD di un film per uso *personale* e NON

            a fine di lucro non e' REATO. e' la messa in

            condivisione che lo rende

            tale

            Permettimi di contraddirti, la legge parla di
            qualunque atto ti permetta di tranne un beneficio
            economico, scarichi il film= non compri il
            film=risparmi
            denaro.

            Sarebbe bello non conoscere solo il P2PHai modificato leggermente la dicitura per far tornare i conti ma la legge parla di "profitto" ( non beneficio economico ) e il risparmio non e' "profitto"Non sono un avvocato quindi non ti rispondero' in legalese ma in pragmatismi. Nessuna major ha mai puntato il dito su chi "scarica" film, anche perche' nessuno "scarica e basta" film. Parlando il dito sul p2p e' _ovvio_ che allo scaricamento del film si associ la condivisione, quindi da qui si evince chiaramente che l'uso del p2p per scaricare/condividere ( tanto e' avvengono in contemporanea ) materiale protetto da copyright e' illegale.Preciso che io sono un potente usufruitore di p2p ma so che e' illegale, a volte sono anche passato col rosso ad un semaforo o bucato uno stop, conosco l'illegalita' dei miei gesti, ma a volte li faccio.Tornando sulla faccenda chiarisco anche che una cosa la cui maggiore funzionalita' di utilizzo causa un illecito ( certo che si puo' usare legalmente il p2p si puo' eccome, ma e' una minoranza di contenuti ) allora in italia e' illecita.Possedere un arma da fuoco e' illecita perche' volendo ci posso giocare al tiro al piattello ( minoranza ) ma nella maggioranza dei casi si va in contro a situazioni pericolose e illegali.Io, pur utilizzandolo, giudico il p2p illegale. Perlomeno secondo la legislazione italiana.
          • Optimus scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Daniele
            Hai modificato leggermente la dicitura per far
            tornare i conti ma la legge parla di "profitto" (
            non beneficio economico ) e il risparmio non e'
            "profitto"-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 agosto 2007 22.14-----------------------------------------------------------
          • Optimus scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Daniele
            Hai modificato leggermente la dicitura per far
            tornare i conti ma la legge parla di "profitto" (
            non beneficio economico ) e il risparmio non e'
            "profitto"nel caso specifico giuridicamente però prende il nome di profitto, so che è un pò complicato da capire quindi nn mi dilungo.in rete puoi trovare molte informazioni per capire bene la differenza
          • anonimo01 scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Optimus
            - Scritto da: Daniele

            Hai modificato leggermente la dicitura per far

            tornare i conti ma la legge parla di "profitto"
            (

            non beneficio economico ) e il risparmio non e'

            "profitto"

            nel caso specifico giuridicamente però prende il
            nome di profitto, so che è un pò complicato da
            capire quindi nn mi
            dilungo.lol
            in rete puoi trovare molte informazioni per
            capire bene la
            differenzain rete puoi trovare pure il sito della siae.facci un giro, e riferisci.i piccoli gruppi darebbero fuoco a quei pezzi di carta alla fine dei concerti, invece che compilarli...
          • nome e cognome scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Daniele
            perche' nessuno "scarica e basta" film. Parlando
            il dito sul p2p e' _ovvio_ che allo scaricamento
            del film si associ la condivisioneHemm no, dipende da che software usi e come lo configuri: puoi scaricare senza condividere.Dho, senza parlare dei buon vecchi server ftp...
    • obbligatori o scrive:
      Re: Provocazione
      - Scritto da: Blackstorm
      Domanda: ma se io mi installo una copia pirata di
      Windows, sul mio pc di casa, è uso senza fini di
      lucro?corollario:e se ne condividi la iso sul p2p senza fini di lucro, anche, va bene?
      • ... scrive:
        Re: Provocazione
        Reato. Condivisione significa metterla a disposizione degli altri, che si trasforma in una perdita di entrate per l'azienda che distribuisce il software.
    • Claudio scrive:
      Re: Provocazione
      Senza provocazione: mi regalano una telecamera digitale (es. Sony) da cui posso scaricare i miei filmati solo con un software e un driver forniti per Windows. Casualmente io ho comperato un PC senza sistema operativo e vi ho installato Linux.Posso scegliere se comperare una lincenza windows a soli 300€ oppure installarne una copia "pirata" per poter usufruire della mia telecamera.Io non avrei voluto compiere atti illegali...
      • faletti rotto in scrive:
        Re: Provocazione
        - Scritto da: Claudio
        Senza provocazione: mi regalano una telecamera
        digitale (es. Sony) da cui posso scaricare i miei
        filmati solo con un software e un driver forniti
        per Windows. Casualmente io ho comperato un PC
        senza sistema operativo e vi ho installato
        Linux.
        Posso scegliere se comperare una lincenza windows
        a soli 300€ oppure installarne una copia
        "pirata" per poter usufruire della mia
        telecamera.
        Io non avrei voluto compiere atti illegali...non è vero che puoi usarla solo con winzozz. informati, le telecamere funzionano anche bene anche con linux, dipende, come al solito, se vuoi adobe premiere invece di 20 altri soft su linux, per fare due tagli con una musichetta. la solita storia della ferrari per fare la spesa.discorso diverso quello che con linux ci fanno i cartoni e i film di holliwood, è vero, ma quei soft fatti per linux costano davvero come una ferrari.
      • Davide Casero scrive:
        Re: Provocazione
        - Scritto da: Claudio
        Posso scegliere se comperare una lincenza windows
        a soli 300€ oppure installarne una copia
        "pirata" per poter usufruire della mia
        telecameraa me risulta che le ultime versioni di linux hanno il pieno supporto coi dispositivi digitali di questo tipo.Se poi non va comunque, usa wine.
        • Albex scrive:
          Re: Provocazione
          Si bravo installa un driver sotto wine... hahahahah mi fai ridere.
          • anonimo01 scrive:
            Re: Provocazione
            - Scritto da: Albex
            Si bravo installa un driver sotto wine...
            hahahahah mi fai
            ridere.ma driver de che????si riferiva ad eventuali programmi proprietari...bah :(
      • 123 scrive:
        Re: Provocazione
        non ha detto "sotto linux non funziona niente"ha detto "il software della mia telecamera è per windows e quindi mi costringono ad usare windows"ma ci arrivate o volete il disegnino?
      • Optimus scrive:
        Re: Provocazione
        - Scritto da: Claudio
        Posso scegliere se comperare una lincenza windows
        a soli 300€ oppure installarne una copia
        "pirata" per poter usufruire della mia
        telecamera.
        Io non avrei voluto compiere atti illegali...Versione XP HOME OEM, si può acquistare con parti di computer... se non ricordo male lettori floppy o mouse e tastiera, in tutto dovresti spendere 115,00-120,00 euro
      • ciao scrive:
        Re: Provocazione
        Credo che la maggior parte di quelli che hanno letto il post non ne abbiano capito il senso.Il discorso della telecamera è puramente simbolico.Claudio si è assemblato un pc, su cui ha poi installato OpenSolaris, (Non ha installato Linux dato che molta gente ne parla male e non voleva essere antipatico a nessuno)Diciamo per ipotesi che Claudio va al supermercato e compra la telecamera X che però ha dei driver e software di acquisizione proprietari e non ne esistono alternative libere funzionanti con quella telecamera.Claudio non vorrebbe installare W...s perché OpenSolaris per lui è meglio, ma ha bisogno di passare su dvd il filmino delle vacanze.Va in negozio e gli dicono che siccome il pc ce l'ha già, deve comprare una versione personale (cioè non quella oem) di w...s che gli costerà 300 (più del pc che si è assemblato). Il commerciante capisce, e per 5 gli rifila una copia. Torna a casa ed installa W...s in una piccola partizione del disco, solo 10Gb, ma dimentica di scollegare il cavetto di rete. All'atto dell'installazione W...s usa la connessione di rete per comunicare i dati raccolti alla MS.Quella sera stessa alle 1:00 di notte, come sono soliti fare in Italia, bussano le forze dell'ordine alla sua porta, che gli sequestrano il pc, la telecamera ed anche il filmino.A nulla gli servirà dire che ha installato W...s solo per usare la telecamera, passerà la serata in caserma dove sarà schedato e trattato come il peggiore dei criminali, ed il resto delle vacanze tra aule di tribunale ed avvocati.Quel pirata riuscirà a cavarsela?Avrà indietro il suo computer oppure finirà a marcire in galera?Intanto in caserma se la passano ridendo, guardando il suo filmino, che poi finirà su youtube.
        • Claudio scrive:
          Re: Provocazione
          Grazie, sono commosso.Sei l'unico che mi capisce.Non ho letto nel dettaglio la garanzia, ma scommettiamo che se per caso si guasta la videocamera, e dico che l'ho collegata ad un computer con OpenSolaris (che non aveva i driver e il software che mi è stato fornito con la videocamera) la garanzia non vale più?Sugli elettrodomestici normalmente ti viene invalidata la garanzia se sostituisci la spina con una dell standard che usi in casa, figurati un po' se provi a trasferire i filmati dalla telecamera al computer senza usare i driver che ti hanno fornito loro.Se vuoi essere "in regola" e tutelato, DEVI usare windows, in barba alle regole sulla concorrenza.Non mi sembra giusto.
        • Optimus scrive:
          Re: Provocazione
          - Scritto da: ciao
          Credo che la maggior parte di quelli che hanno
          letto il post non ne abbiano capito il
          senso.

          Il discorso della telecamera è puramente
          simbolico.

          Claudio si è assemblato un pc, su cui ha poi
          installato OpenSolaris, (Non ha installato Linux
          dato che molta gente ne parla male e non voleva
          essere antipatico a
          nessuno)

          Diciamo per ipotesi che Claudio va al
          supermercato e compra la telecamera X che però ha
          dei driver e software di acquisizione proprietari
          e non ne esistono alternative libere funzionanti
          con quella
          telecamera.

          Claudio non vorrebbe installare W...s perché
          OpenSolaris per lui è meglio, ma ha bisogno di
          passare su dvd il filmino delle
          vacanze.

          Va in negozio e gli dicono che siccome il pc ce
          l'ha già, deve comprare una versione personale
          (cioè non quella oem) di w...s che gli costerà
          300 (più del pc che si è assemblato). Il
          commerciante capisce, e per 5 gli rifila una
          copia.


          Torna a casa ed installa W...s in una piccola
          partizione del disco, solo 10Gb, ma dimentica di
          scollegare il cavetto di rete. All'atto
          dell'installazione W...s usa la connessione di
          rete per comunicare i dati raccolti alla
          MS.

          Quella sera stessa alle 1:00 di notte, come sono
          soliti fare in Italia, bussano le forze
          dell'ordine alla sua porta, che gli sequestrano
          il pc, la telecamera ed anche il
          filmino.

          A nulla gli servirà dire che ha installato W...s
          solo per usare la telecamera, passerà la serata
          in caserma dove sarà schedato e trattato come il
          peggiore dei criminali, ed il resto delle vacanze
          tra aule di tribunale ed
          avvocati.

          Quel pirata riuscirà a cavarsela?
          Avrà indietro il suo computer oppure finirà a
          marcire in
          galera?

          Intanto in caserma se la passano ridendo,
          guardando il suo filmino, che poi finirà su
          youtube.puntata di scherzi a parte o peperonata di mezzanotte?
      • nome e cognome scrive:
        Re: Provocazione
        - Scritto da: Claudio
        Senza provocazione: mi regalano una telecamera
        digitale (es. Sony) da cui posso scaricare i miei
        filmati solo con un software e un driver forniti
        per Windows. Sfortunatamente le tendenze monopolistiche di sony e microsoft sono ben note ai piu'.Nel caso avresti dovuto (scusa, potuto) riportare indietro l'attrezzo, e come fanno i piu' smettere di comprare prodotti di quelle aziende.lol, la sony!
    • Optimus scrive:
      Re: Provocazione
      Se per uso personale a sto punto...chi sà a quante altre cose si potrà estendere come principio... software, auto, cellulari, case...
    • nome e cognome scrive:
      Re: Provocazione
      No a scopo di diffusione di virus e spam!
  • ano nimo scrive:
    Dove sono i mecenati di una volta?
    la cultura una volta non si pagava perchè chi aveva milioni era anche una persona di cultura di solito, e amando le arti e la cultura era ben fiero di finanziarla, dalll'antica grecia al medioevo fino alla fine del settecento.Oggi dove sono? non ci sono? bene allora la cultura è graris lo stesso ce la prendiamo noi perchè domani con il p2p completamente anonimo (con la crescente offerta di banda, pensate quanta ce n'era solo 5 anni fa, domani si potrà sfruttare sistemi simili a tor per impedire il "pedimanento" dei nostri download senza troppo preoccuparsi troppo dell'overhead, già oggi sarebbe possibile se fosse piu diffusa la fibra ottica con fastweb in fibra si viaggia a circa 900/1000kb/s a pieno regime perciò basta solo aspettare qualche annetto siano pure 10 anni ma arriverà).A noi ci dicono che rubiamo la musica guardate un po cosa rubani i nostri governanti dal più popolare al più sconosciuto, da quello più a destra a quello più a sinistra: http://www.scribd.com/doc/200480/La-Casta-cosi-i-politici-sono-diventati-intoccabiliquesto libro vi farà incacchiare e cascare le braccia per terra ma se non abbiamo nemmeno la decenza di fargli sapere che almeno vigiliamo e che li teniamo d'occhio quelli fregheranno sempre di più in maniera esponenziale.diffondetelo consigliatelo agli amici finchè è lì da scaricare
    • faletti rotto in scrive:
      Re: Dove sono i mecenati di una volta?

      E impegnarti SERIAMENTE per il tuo paese.
      Altrimenti sei come tutti
      noi.ma vai a cagare.quoto il primo messaggio che qualche senso lo aveva, il secondo no.
Chiudi i commenti