Samsung consentirà la disattivazione del throttling

Samsung consentirà la disattivazione del throttling

Samsung ha promesso la distribuzione di un aggiornamento che permetterà di disattivare il limitatore delle prestazioni su smartphone Galaxy.
Samsung ha promesso la distribuzione di un aggiornamento che permetterà di disattivare il limitatore delle prestazioni su smartphone Galaxy.

Alcuni utenti hanno scoperto che Samsung impedisce di sfruttare le massime prestazioni dei suoi smartphone Galaxy durante l’esecuzione di circa 10.000 app. Il throttling viene applicato tramite il Game Optimizing Service (GOS). Il produttore coreano ha promesso la distribuzione di un aggiornamento software che consentirà la disattivazione della funzionalità.

Samsung rilascerà un update per il throttling

Con il lancio della serie Galaxy S22 è stato incluso nel sistema operativo il Game Optimizing Service (GOS). Dal nome si deduce che il servizio viene utilizzato per ottimizzare le prestazioni dei giochi. In realtà incide su migliaia di app. Nell’elenco, scoperto da alcuni utenti, ci sono Microsoft Office, TikTok, Netflix, Google Keep, Spotify, Snapchat, YouTube e anche app della stessa Samsung, tra cui Samsung Pay, Secure Folder e Bixby.

Stranamente l’elenco non include nessuna app di benchmarking. Uno Youtuber ha cambiato il nome dell’app 3DMark con quello di un gioco presente nell’elenco, rilevando un drastico calo delle prestazioni (oltre il 50%). Il Game Optimizing Service è stato successivamente rilasciato per altri smartphone di fascia alta, tra cui Galaxy S21, S20 e S10. Geekbench ha comunicato che questi modelli sono stati esclusi dalla classifica perché Samsung ha “truccato” i risultati.

Il produttore coreano aveva promesso di indagare sulle segnalazioni e ora ha comunicato che verrà rilasciato un aggiornamento per consentire agli utenti di disattivare il throttling, dando priorità alle prestazioni. Samsung afferma che il GOS è stato implementato per prevenire l’eccessivo surriscaldamento durante lunghe sessioni di gioco con il Galaxy S22. In realtà il servizio è presente anche su altri smartphone e influisce sulle performance di migliaia di app.

Fonte: ArsTechnica
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 7 mar 2022
Link copiato negli appunti