Samsung, danari per l'assistente virtuale Viv

Il colosso sud-coreano annuncia ufficialmente l'acquisizione di una società specializzata nello sviluppo di intelligenze artificiali al servizio degli utenti, una tecnologia originariamente incarnata in Apple Siri

Roma – Samsung ha confermato ufficialmente di aver acquisito Viv, “piattaforma di intelligenza artificiale di nuova generazione” che la corporation asiatica dice di voler integrare in tutti i suoi prodotti ad alto contenuto tecnologico – sia che si parli di frigoriferi interconnessi che di qualsiasi altra cosa.

Svelata al mondo lo scorso maggio, Viv è frutto del lavoro degli sviluppatori originali di Siri ovverosia Adam Cheyer, Dag Kittlaus e Chris Brigham; l’assistente virtuale per antonomasia è stato poi acquisito da Apple nel 2012, diventando parte integrante del bagaglio tecnologico dei popolarissimi gadget mobile di Cupertino.

Incamerati i soldi della vendita a Apple, i creatori della IA mobile si sono messi subito al lavoro sulla loro nuova piattaforma: Viv, a dire dei suoi creatori, si differenzia dagli altri sistemi di assistenza virtuale perché è in grado di capire il linguaggio naturale e di auto-programmarsi con l’utilizzo continuato da parte degli utenti, ed è un servizio pensato per essere integrato dagli sviluppatori nei progetti software di terze parti .

L’acquisizione da parte di Samsung arriva prevedibilmente a cambiare in maniera radicale questo approccio di apertura totale verso le aziende terze, anche se per il momento Viv potrà continuare ad agire come un’ entità indipendente pur potendo contare sul supporto finanziario del colosso asiatico.

Per quanto riguarda Samsung, poi, Viv viene presentata come un’opportunità importante di far evolvere l’interazione tra gli utenti e ogni genere di apparato tecnologico, dagli elettrodomestici intelligenti ai gadget indossabili e molto altro.

Questo potenziale “cambio di paradigma” avrà infine come conseguenza la nascita dell’ennesimo player nel settore dei sistemi esperti/intelligenti che ascoltano e decifrano (o almeno ci provano) le richieste degli utenti, un mercato che al momento già include la succitata Siri (Apple), Google Now, Cortana (Microsoft) e Alexa (Amazon).

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • iRoby scrive:
    Problema USA
    Il problema non sono le aziende sono gli USA che sono una nazione allo sbando, sotto il controllo di oligarchie neonaziste o fasciste.Bisogna sganciarsi dall'alleanza atlantica, ci porteranno in conflitti continui e una guerra contro la Russia.C'entra con Yahoo, perché lo spionaggio globale è uno dei progetti principali di quella nazione di psicopatici al governo.
  • 1320an356286 scrive:
    Traduzione
    Originale:"We narrowly interpret every government request for user data to minimize disclosure. The mail scanning described in the article does not exist on our systems."Traduzione letterale:"Noi interpretiamo in modo stringente ogni richiesta governativa per minimizzare l'acXXXXX ai dati degli utenti. La scansione delle email come descritta nell'articolo non esiste sui nostri sistemi."Traduzione senza omissis:"Noi interpretiamo in modo stringente ogni richiesta governativa [facendo ogni cosa ci venga chiesta] per minimizzare [le difficoltà da parte dell'NSA per] l'acXXXXX ai dati degli utenti. La scansione delle email come descritta nell'articolo non esiste [più] sui nostri sistemi [in quanto è stata migliorata e resa molto più invasiva]."By(t)e
  • danylo scrive:
    filtro antispam
    e' solo un filtro antispam... che sposta la posta nella cartella "Per NSA"
    • ppap scrive:
      Re: filtro antispam
      - Scritto da: danylo
      e' solo un filtro antispam... che sposta la posta
      nella cartella "Per
      NSA"da recenti "rivelazioni" sembra invece che si trattasse di una combinazione di rootkit+malware di stato
  • Il fuddaro scrive:
    si come no!
    Ma certo quarda signora Meyer, ci ha proprio convinti.E guarda ci ha convinti andando DUE volte l'anno alla casa bianca con l'allegra brigata di Steve Jobs, Mark Zuckerberg, Eric Schmidt, Carol Bartz, Dick Costolo, Larry Ellison, John Chambers, John Doerr, Reed Hastings, Art Levinson.Certo, certo convintissimi.
    • aglio fermo scrive:
      Re: si come no!
      - Scritto da: Il fuddaro
      Ma certo quarda signora Meyer, ci ha proprio
      convinti.

      E guarda ci ha convinti andando DUE volte l'anno
      alla casa bianca con l'allegra brigata di Steve
      Jobs, Mark Zuckerberg, Eric Schmidt, Carol
      Bartz, Dick Costolo, Larry Ellison, John
      Chambers, John Doerr, Reed Hastings, Art
      Levinson.

      Certo, certo convintissimi.sono sicuro che ci fossero anche Don Keydick e Dick Hurtz perché sono loro che mi hanno convinto della bontà della faccenda
  • Claudio Tamburrino scrive:
    Buongiorno
    Mi chiamo Claudio Tamburrino, scrivo marchette pubblicitarie su Punto Informatico e coerentemente voto per il PD. Nel tempo libero scrivo XXXXXXX su twitter, tra politica, calcio, e caramelle preferite:https://twitter.com/rionero11
    • non abbia contenuto razzista o sessista scrive:
      Re: Buongiorno
      - Scritto da: Claudio Tamburrino
      Mi chiamo Claudio Tamburrino, scrivo marchette
      pubblicitarie su Punto Informatico e
      coerentemente voto per il PD. Nel tempo libero
      scrivo XXXXXXX su twitter, tra politica, calcio,
      e caramelle
      preferite:

      https://twitter.com/rionero11L'avevo già visto su twitter, non solo una marchetta, è proprio un mentecatto di altissimo profilo. La preferenza politica per il PD è il naturale completamento.
      • .... scrive:
        Re: Buongiorno
        - Scritto da: non abbia contenuto razzista o sessista
        - Scritto da: Claudio Tamburrino

        Mi chiamo Claudio Tamburrino, scrivo marchette

        pubblicitarie su Punto Informatico e

        coerentemente voto per il PD. Nel tempo libero

        scrivo XXXXXXX su twitter, tra politica, calcio,

        e caramelle

        preferite:



        https://twitter.com/rionero11


        L'avevo già visto su twitter, non solo una
        marchetta, è proprio un mentecatto di altissimo
        profilo. La preferenza politica per il PD è il
        naturale
        completamento.sempre di piu PI si conferma come un cassonetto per la raccolta differenziata degli "scarti" umani riciclati come articolisti...
Chiudi i commenti