Samsung Galaxy A9, il primo con 4 fotocamere

Samsung Galaxy A9 è ufficiale: a bordo ci sono 4 fotocamere, interamente dedicate al comparto fotografico principale, con zoom ottico e grandangolo

Samsung Galaxy A9, il primo con 4 fotocamere

Samsung Galaxy A9 è il primo smartphone del colosso sud coreano ad avere a bordo ben quattro fotocamere principali sul pannello posteriore alla quale se ne aggiunge una quinta, posizionata sulla parte frontale.

Samsung Galaxy A9: primo su tutti

Il neonato medio di gamma ha in realtà un primato ben più grande di quello appena descritto. Infatti, non è solo il primo device con quattro fotocamere posteriori prodotto da Samsung, bensì è il primo in assoluto. Fino ad oggi siamo stati abituati a trovare sugli smartphone un massimo di tre sensori fotografici principali. Anche Samsung qualche settimana fa ha scelto l’assetto triplo per il suo Galaxy A7 (2018).

Si tratta di una novità assoluta alla quale il colosso sud coreano ha saputo dare un senso, che va oltre il mero effetto “WOW”, utile solo alla divisione marketing dell’azienda. Il nuovo medio di gamma è stato pensato in modo innovativo, ma allo stesso tempo intelligente: ognuno dei quattro sensori fotografici ha una funzionalità ben precisa e direttamente comprensibile dall’utente finale.

Ogni fotocamera ha il suo scopo

Il sensore principale di Samsung Galaxy A9 offre massima risoluzione 24MP ed ha un’ampia apertura focale (f/1.7), che consente di scattare buone foto anche in condizioni di luminosità avverse.

Alla camera principale ne è affianca una seconda, con sensore da 5MP ed apertura focale f/2.2, che ha un compito ben preciso: garantire una buona profondità di campo. Il tanto apprezzato effetto bokeh è affidato dunque ad un hardware dedicato, oltre che al software.

samsung galaxy a9

La terza fotocamera serve invece per eseguire lo zoom del soggetto che ci interessa, riducendo al minimo la possibilità di ottenere scatti sgranati. Infatti il terzo sensore, da 10MP con apertura focale f/2.4 – è dotato di zoom ottico 2X.

Infine, quando l’inquadratura è troppo stretta per includere tutto quello che si vuole fotografare, interviene la quarta fotocamera. Si tratta di un sensore da 8MP con apertura focale f/2.2 e DFoV (Display Field od View) che arriva a 120 gradi. Un ampio grandangolo per scattare foto con maggior campo visivo, senza doversi allontanare dal soggetto di interesse.

Il sensore principale e quello con zoom ottico 2X godono di messa a fuoco automatica. Ovviamente, è presente anche un flash LED posteriore a supporto dell’intero comparto fotografico.

Ognuna delle quattro fotocamere a bordo di Galaxy A9 ha dunque un ruolo specifico, che consente di scattare fotografie interessanti praticamente in qualsiasi situazione, ma ciò avviene soprattutto grazie all’integrazione con un software intelligente che mette a disposizione dell’utente una serie di funzioni come l'”Ottimizzatore Scene”, che riconosce in automatico la modalità di scatto migliore, o la “Rilevazione Difetti” che corregge in tempo reale le foto.

Infine è degna di nota anche la quinta fotocamera, che è posizionata sul frontale ed è dedicata principalmente ai selfie. Si tratta di un sensore da ben 24MP con apertura focale f/2.4 e messa a fuoco fissa.

Galaxy A9: la scheda tecnica

Il display del camera phone è un pannello Super AMOLED da 6,3″ con risoluzione Full HD+. Il colosso sud coreano continua a dire di no alla tacca, preferendo bordi sottili e rapporto d’aspetto allungato. Le dimensioni complessive sono di 162,5 x 77 x 7,8 millimetri per un peso di circa 183 grammi.

samsung galaxy a9

Samsung Galaxy A9 è un medio di gamma, che arriva con a bordo il collaudato processore octa core Qualcomm Snapdragon 660 supportato da 6GB di memoria RAM e 128GB di storage interno espandibili tramite microSD fino a 512GB. Una buona quantità di spazio di archiviazione, probabilmente pensato per permettere di conservare le proprie fotografie senza troppo timore di esaurire la memoria disponibile.

samsung galaxy a9

Al suo interno c’è una batteria da 3800 mAh che, a patto di una buona ottimizzazione fra hardware e software, dovrebbe garantire una giornata di utilizzo intera nonostante le generose dimensioni del display. Fra le forme di sicurezza, non manca il lettore d’impronte digitali posizionato sul posteriore.

Il sistema operativo out-of-the-box sarà Android Oreo 8.0 sotto interfaccia utente Samsung Experience. Siamo abbastanza certi che il device riceverà Android Pie appena disponibile.

Prezzo e disponibilità

Samsung Galaxy A9 sarà disponibile in vendita nelle colorazioni Caviar Black, Lemonade Blue e Bubblegum Pink al prezzo di listino di 629€. L’acquisto sarà possibile a partire dal mese di novembre.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • francesco scrive:
    E' un po' che non facevate un bel pezzo di pubblicita' occulta, cominciavamo a preoccuparci di una virata verso la serieta', fiuuuu, pericolo scampato.
  • Clementone Sapientini scrive:
    4 fotocamere! Ma è geniale! Questi sono veramente avanti! Mi ricorda un bambino che conoscevo che sulla bici aveva messo 4 trombette! Vuoi mettere!
  • trekfan1 scrive:
    Ovviamente della qualità del comparto telefonico manco una parola.... è un optional....
    • Clementone Sapientini scrive:
      Che poi sarà giusto l'unica cosa che forse funziona, visto che possono aggiungerci tutte le videocamere che vogliono ma la qualità delle foto e riprese senza ottiche decenti (e CERTAMENTE queste non sono decenti) sarà una ciofeca come sempre.
Chiudi i commenti