Samsung Galaxy S24, tutto ruota intorno all'IA

Samsung Galaxy S24, tutto ruota intorno all'IA

Il Samsung Galaxy S24 esordisce presentando un'ampia gamma di novità legate all'Intelligenza Artificiale: si tratta di un potenziale game changing.
Samsung Galaxy S24, tutto ruota intorno all'IA
Il Samsung Galaxy S24 esordisce presentando un'ampia gamma di novità legate all'Intelligenza Artificiale: si tratta di un potenziale game changing.

Forse per la prima volta in assoluto, all’annuncio di un nuovo smartphone val davvero la pena chiedersi prima cosa sa fare, e solo dopo com’è. Con il Samsung Galaxy S24, infatti, il design passa in secondo piano e non a caso sembra volersi sostanzialmente omologare con le linee tradizionali che hanno contraddistinto le ultime generazioni del device. La forza della nuova edizione, infatti, è tutta nel modo in cui l’Intelligenza Artificiale è stata calata nel dispositivo, cambiandone in modo capillare le potenzialità per trasformare il device in qualcosa di nuovo.

La serie Galaxy S24 trasforma la connessione con il mondo che ci circonda e dà il via al prossimo decennio di innovazione mobile.

TM Roh, President e Head of Mobile eXperience (MX) di Samsung Electronics

Così come dai telefonini siamo passati agli smartphone, è ora il momento di aprire le porte ad un qualcosa di nuovo che potrà cambiare in modo importante il modo di utilizzare il dispositivo durante le proprie giornate. Il carico rivoluzionario dell’S24 si fa dunque importante ed il suo successo sarà misurato sulla capacità di restituire realmente un’esperienza nuova e diversa ai propri utenti.

Samsung Galaxy S24

S24, questione di Galaxy IA

La spolverata di Galaxy IA (su base Samsung Gauss) che arriva sull’S24 è un elemento che cambia le regole del gioco poiché crea un valore differenziale tra chi ha e chi non ha uno strumento di questo tipo. Se la cosa sarà evidente fin da subito tra early user quali creator e professionisti, presto il nuovo vento dell’Intelligenza Artificiale inizierà a soffiare anche tra l’utenza di massa la quale sarà così sempre più attratta dai device di fascia alta (già oggi trascinatori di un mercato altrimenti stagnante). Ma che le funzioni di IA debbano giocoforza incuriosire il mondo business sarà cosa evidente fin dal primo impatto, perché per i professionisti il vantaggio competitivo potrebbe essere consistente ed immediato.

A fare la differenza saranno, almeno all’esordio, in attesa che sia il mondo delle app a partorire ulteriori novità, le iconiche stelline che accompagneranno sul display funzionalità quali:

  • Interprete (Live translate)
    Consente, sull’app Telefono, di parlare con persone di lingua differente ottenendo una traduzione istantanea. Un italiano e un francese, ad esempio, potranno scambiarsi un dialogo parlando, ed ascoltando, ognuno nella propria lingua. Una funzionalità simile abbatte ogni barriera tra le lingue più conosciute al mondo e il funzionamento è molto semplice: una volta avviata la chiamata basterà premere un pulsante per avviare la funzione ed ascoltare un disclaimer che spiega come tutto quanto ascoltato sarà frutto di una traduzione live tramite IA; il resto sarà dialogo naturale, potendo inoltre al termine ottenere una trascrizione della chiamata sia per verificare che tutto fosse corretto, sia per mettere da parte il discorso in forma testuale:

  • Assistente chat
    Consente di avere una traduzione in real time su qualsiasi chat: che sia un sito, un SMS o WhatsApp, la traduzione sarà sempre a portata di mano senza dover cercare altrove una trascrizione comprensibile;
  • Tone Tweak
    l’IA interpreta le risposte che si stanno fornendo e consiglia versioni similari ma con una tonalità caratteriale differente: consigli sul tone of voice, insomma, per rendere la propria comunicazione più efficacie anche quando non la si padroneggia in modo sufficientemente esperto. Più gentile, più ironico, più formale: ci pensa l’IA;
  • Assistente trascrizioni
    Registrando una conversazione, l’IA capta il dialogo e sa distinguere anche voci differenti per differenti interlocutori: la trascrizione finale può essere verificata, riassunta e formattata per avere un report conclusivo di enorme utilità per raccogliere le idee al termine, ad esempio, di una riunione:

  • Android Auto
    Mentre si è in auto, può essere comodo avere dei messaggi predeterminati da poter utilizzare come risposta a chat in arrivo. Grazie all’IA questi messaggi non sono fissi e predeterminati, ma possono essere composti dall’IA sulla base del messaggio precedente e del contesto, ottenendo così risposte plausibili da poter semplicemente selezionare senza distogliere l’attenzione dalla strada;
  • Scrittura a mano
    Si possono ottenere trascrizioni automatiche da appunti presi con il pennino, ottenendo inoltre formattazioni automatiche da salvare come note;
  • Cerchia e cerca
    Si tratta di una funzione che potrebbe presto diventare standard per tutto il mondo Android, ma che per il momento è un’anteprima riservata al mondo Samsung S24. Consta nell’avvio di una ricerca sulla base di una semplice indicazione sullo schermo. Basterà tenere premuto il pulsante “Home” e quindi cerchiare sul display l’elemento cercato (ad esempio un dettaglio su una foto, o una immagine trovata online) per ottenere ricerche contestuali con le quali l’IA riconoscere l’elemento cercato e aiuta ad ottenerne degli approfondimenti

L’IA generativa si presenta invece sul fronte dell’imaging, dove le fotografie vengono elaborate in modo intelligente per ottenere rese migliori in difficili condizioni di scatto, aprendo inoltre a facili lavori di post-produzione nei quali l’IA diventa utile aiutante in molti contesti.

Samsung Galaxy S24

Molto interessante, inoltre, è la funzione di super slow-motion, che può essere ricreata ex-post tramite una semplice pressione sul display nel momento che si intende enfatizzare nel migliore dei modi, oppure calibrata facilmente senza dover scegliere a priori questo tipo di effetto.

È arrivato il momento di dire addio a immagini scattate da lontano mosse e poco nitide. Il Sistema Quad Tele di Galaxy S24 Ultra, con il nuovo obiettivo dotato di zoom ottico 5x, dispone di un sensore da 50 MP che consente prestazioni di qualità ottica a livelli di zoom con ingrandimenti da 2x, 3x, 5x fino a 10x 10 grazie al sensore Adaptive Pixel. Le immagini si mostrano chiare anche a 100x grazie allo zoom digitale ottimizzato.

Nella maggior parte dei casi l’elaborazione intelligente avviene in cloud, dunque con l’ausilio di una connessione: qualora si intenda garantire al massimo la privacy, occorrerà semplicemente spuntare le apposite opzioni da un nuovo menu che gestisce questo tipo di aspetti, preferendo pertanto una più lenta (ma più discreta) elaborazione in loco.

Caratteristiche

Di fronte a novità di questo tipo, quasi ci si dimentica che tutto ciò è pur sempre custodito da una macchina che ha un motore fondamentale per far girare tali funzionalità. Viene tuttavia naturale mettere questi aspetti soltanto in secondo piano, subordinati a quel che di affascinante questo smartphone è in grado di offrire.

Tre le versioni disponibili: S24, S24 Plus ed S24 Ultra. Nei primi due batte un cuore Exinos 2400, mentre nella versione superiore pulsa uno Snapdragon Ultra Gen 3 for Samsung (entrambi i chip a 4 nanometri, a maggior conforto delle aspettative Samsung per l’affidabilità del proprio device). Mentre L’S24 è disponibile in versione base con 8GB di RAM e 128/256GB di storage, la  versione Plus ha 12GB di RAM e 256/512GB di spazio disponibile. Con la versione Ultra la RAM è di 12GB e lo spazio è di 256/512/1TB.

Samsung Galaxy S24

I materiali si distinguono sulla versione Ultra poiché ad una scocca in titanio si accompagna un display Corning Gorilla Armor che lo rende ancor più resistente e peraltro in grado di ridurre drasticamente i riflessi (per ottenere una migliore visione in qualsiasi condizione di luminosità). Il display arriva a 6,2 pollici sull’S24 (FHD+), a 6,7 pollici sulla versione S24+ (QHD+) ed a 6,8 pollici sulla versione Ultra (QHD+), dove si rinuncia peraltro ai tradizionali smussi laterali per massimizzare l’esperienza con il pennino.

La batteria ha capacità pari a 5000 mAh con possibilità di ricarica fino al 65% in soli 30 minuti.

Samsung Galaxy S24

Prezzi e disponibilità

La versione Ultra è disponibile nelle tonalità Titanium Gray, Titanium Black, Titanium Violet e Titanium Yellow. S24 ed S24+ sono invece disponibili nei colori Onyx Black, Marble Gray, Cobalt Violet e Amber Yellow, oltre ad una serie di modelli esclusivi che saranno commercializzati esclusivamente online in un secondo momento.

I device sono immediatamente disponibili anche in Italia con i seguenti prezzi d’esordio:

Per chi intende acquistare un Galaxy della serie S24 entro il 30 gennaio sarà possibile, al medesimo prezzo, ottenere uno spazio di archiviazione raddoppiato. Disponibile inoltre una supervalutazione dell’usato di 100€ per le versioni plus e ultra, o un bonus da 50€ per l’acquisto di un S24 nella sua versione base.

Samsung Galaxy S24 Ultra

Parlare in real time con persone di una lingua diversa; registrare una riunione ed ottenere un recap automatico senza sbobinatura di alcun vocale; modificare al volo un’immagine cancellando un dettaglio scomodo e lasciando all’IA il completamento dell’area rimossa. Questo e molto altro ancora, tutto insieme, rappresenta una novità assoluta che esordisce nel mondo degli smartphone creando una svolta decisiva. Nella qualità del servizio sarà possibile misurare il successo di questa innovazione, ma le premesse sono di altissimo profilo: l’S24 può essere una pietra miliare nella storia dei Samsung Galaxy e da oggi questo nuovo smartphone fa il suo esordio sul mercato.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 gen 2024
Link copiato negli appunti