Samsung moltiplica la capacità delle flash

Il colosso coreano ha sviluppato i mattoni con cui costruirà, nel prossimo futuro, schede di memoria flash con capacità fino a 64 GB e con dimensioni inferiori a un francobollo

Seoul (Corea del Sud) – L’incessante evoluzione tecnologica che sta interessando le memorie non volatili, ed in special modo quelle flash, ha come sua nuova pietra miliare la messa a punto di chip NAND flash con circuiti da 40 nanometri e densità di memorizzazione pari a 32 Gigabit (4 Gigabyte).

Il nuovo traguardo è stato annunciato da Samsung , che si è avvalsa per la prima volta di una nuova architettura , denominata Charge Trap Flash (CTF), in grado di migliorare sia le performance che l’affidabilità delle memorie flash. Il colosso sostiene che la tecnologia CTF semplifica anche la produzione dei chip, riducendo i costi e massimizzando la resa, e prepara la strada a processi di fabbricazione da 30 e 20 nm (che spingeranno la densità a 256 Gbit).

Memorie flash Samsung Samsung prevede di utilizzare i chip NAND flash da 32 Gbit per la creazione di schede di memoria con capacità fino a 64 GB (16 chip), sufficiente per archiviare fino a 40 film DVD e oltre 16.000 canzoni MP3.

La costante crescita della densità dei chip flash è importante non solo per l’evoluzione dei dispositivi mobili, ma soprattutto per l’affermazione sul mercato dei dischi a stato solido: uno dei primissimi modelli è stato lanciato proprio da Samsung lo scorso maggio e si trova già all’interno di alcuni Ultra-Mobile PC e notebook.

Il chipmaker di Seoul non ha ancora rivelato la data di commercializzazione delle nuove memorie, ma questa potrebbe non avvenire prima di 12-18 mesi. C’è infatti da considerare che la produzione in volumi di NAND flash da 70 nm (8 Gbit) è iniziata lo scorso luglio , e prima di passare alla produzione di chip da 40 nm vi sono due step intermedi. La tecnologia di processo a 60 nm viene per il momento impiegata da Samsung solo per la produzione di un particolare tipo di chip flash, chiamato OneNAND , che combina alcuni degli aspetti dell’architettura di memoria NAND con quelli della NOR.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • TONY CENTO scrive:
    TONY
    TONY
  • Anonimo scrive:
    Vogliamo i sorgenti di Second Life
    adesso ci siamo rotti le pal*e co ste cose proprietarie, il gioco Second Life è di tutti e tutti vogliamo i sorgenti, anche perchè è nel nostro diritto l'open source(linux)
  • Anonimo scrive:
    Server linux bacato
    ma non era invulnerabile?(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Server linux bacato
      - Scritto da:
      ma non era invulnerabile?

      (rotfl)
      ma non eri intelligente? :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Server linux bacato
      - Scritto da:
      ma non era invulnerabile?
      (rotfl)E' da lamer pensare che un SO sia invulnerabile, lo e' solo un computer spento e staccato dalla rete (meglio se con i dischi scollegati).
      • Anonimo scrive:
        Re: Server linux bacato
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        ma non era invulnerabile?

        (rotfl)

        E' da lamer pensare che un SO sia invulnerabile,
        lo e' solo un computer spento e staccato dalla
        rete (meglio se con i dischi
        scollegati).allora i linari sono davvero tutti dei lamer! @^
        • Anonimo scrive:
          Re: Server linux bacato
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          - Scritto da:


          ma non era invulnerabile?


          (rotfl)



          E' da lamer pensare che un SO sia invulnerabile,

          lo e' solo un computer spento e staccato dalla

          rete (meglio se con i dischi

          scollegati).

          allora i linari sono davvero tutti dei lamer! @^Non so i linari: quello che ha aperto il topic si...
      • JackMauro scrive:
        Re: Server linux bacato
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        ma non era invulnerabile?

        (rotfl)

        E' da lamer pensare che un SO sia invulnerabile,
        lo e' solo un computer spento e staccato dalla
        rete (meglio se con i dischi
        scollegati).L'unico computer sicuro è quello spento, scollegato da ogni cavo (corrente, rete, telefono ecc) e posizionato in una stanza chiusa a chiave... la sicurezza non è solo via rete...--Jackhttp://jack.logicalsystems.it/homepage
    • Anonimo scrive:
      [OT]-eliminate pure questo post
      - Scritto da:
      ma non era invulnerabile? ecco il solito rompiballe! si, la dua coglionaggine è invulnerabile all'uso del cervello!
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT]-eliminate pure questo post
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ma non era invulnerabile?

        ecco il solito rompiballe!
        si, la dua coglionaggine è invulnerabile all'uso
        del
        cervello!per anni è stato detto che linux era infallibile, non pensi che la domanda del tizio ora sia più che leggittima?
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT]-eliminate pure questo post
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          ma non era invulnerabile?

          ecco il solito rompiballe!

          si, la dua coglionaggine è invulnerabile all'uso

          del

          cervello!

          per anni è stato detto che linux era
          infallibile,Da chi ???
          non pensi che la domanda del tizio ora sia più
          che leggittima?No, a meno che non sia un troll o un alieno appena caduto sulla terra sul cui pianeta esistano computer infallibili.
  • Anonimo scrive:
    US$ Spent Last 24 Hrs: 380,757
    Second Life Time: 4:58:49 PMTotal Residents: 660,812Logged In Last 60 Days: 286,756Online Now: 9,444 US$ Spent Last 24 Hrs: 380,757 quasi 400.000 dollari!da: http://secondlife.com/(cylon)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 12 settembre 2006 01.59-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    In italia avrebbero insabbiato tutto
    muti sono.
  • UOMOLIBERO scrive:
    Non capisco il team di Second Life
    Da quanto ho letto in giro usano anche Mono per il loro software.E stanno sviluppando o è già uscita una versione per GNU/Linux.Perché allora non rilasciare il client con una licenza Libera?Tanto per giocarci uno deve pagare altrimenti non gli danno l'account. Quindi che rischi ci sarebbero nel fornire software Libero? Nessuno. Aiutiamo il software Libero a diffondersi anche tra le case di videogiochi! Spargete la voce!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco il team di Second Life
      - Scritto da: UOMOLIBERO
      Quindi che rischi ci
      sarebbero nel fornire software Libero? concorrenza
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco il team di Second Life
      - Scritto da: UOMOLIBERO
      Da quanto ho letto in giro usano anche Mono per
      il loro
      software.
      E stanno sviluppando o è già uscita una versione
      per
      GNU/Linux.
      Perché allora non rilasciare il client con una
      licenza
      Libera?
      Sì bravo!! BISS!!!!Così spunterebbero MIGLIAIA di servers gratuiti come funghi come succede per tutti i vari MMORPG e nessuno gli darebbe mai più un soldo!! Complimenti per l'idea grandiosa: manco un branco di scimmie davanti a delle macchine da scrivere sarebbero mai riuscita ad averla in un milione di anni.
      • Anonimo scrive:
        Appendic(IT)e a
        - Scritto da:

        - Scritto da: UOMOLIBERO

        Da quanto ho letto in giro usano anche Mono per

        il loro

        software.

        E stanno sviluppando o è già uscita una versione

        per

        GNU/Linux.

        Perché allora non rilasciare il client con una

        licenza

        Libera?



        Sì bravo!! BISS!!!!

        Così spunterebbero MIGLIAIA di servers gratuiti
        come funghi come succede per tutti i vari MMORPG
        e nessuno gli darebbe mai più un soldo!!


        Complimenti per l'idea grandiosa: manco un branco
        di scimmie davanti a delle macchine da scrivere
        sarebbero mai riuscita ad averla in un milione di
        anni.Ah e naturalmente con la tua grandiosa idea chiunque trovi un bug nei sorgenti NON LO USEREBBE per ottenere tutti i dati personali incluse le carte di credito di tutti gli utenti... nooo che non lo userebbe!! Giammai!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Appendic(IT)e a
          la vedo un po' dura sfruttare un bug del client per ottenere i dati delle carte di credito
          • Anonimo scrive:
            Appendic(IT)e b
            - Scritto da:
            la vedo un po' dura sfruttare un bug del client
            per ottenere i dati delle carte di
            creditoGuarda che lui parlava del server non del client.
          • Anonimo scrive:
            Re: Appendic(IT)e b
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            la vedo un po' dura sfruttare un bug del client

            per ottenere i dati delle carte di

            credito

            Guarda che lui parlava del server non del client.Non sai manco leggere?:"Perché allora non rilasciare il client con una licenza Libera?"
          • Anonimo scrive:
            Re: Appendic(IT)e b
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            la vedo un po' dura sfruttare un bug del
            client


            per ottenere i dati delle carte di


            credito



            Guarda che lui parlava del server non del
            client.

            Non sai manco leggere?:
            "Perché allora non rilasciare il client con una
            licenza
            Libera?"Ah hai ragione non avevo letto la parola client e vedendo che parlava di mono&c credevo si riferisse al server. Allora mi rimangio l'Appendic(IT)e a e b.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capisco il team di Second Life
        - Scritto da:
        Così spunterebbero MIGLIAIA di servers gratuiti
        come funghi come succede per tutti i vari MMORPG
        e nessuno gli darebbe mai più un soldo!!Se succede già per tutti i vari MMORPG allora che problema ci sarebbe?Poi non è vero che i server gratuiti creano grandi danni. Non c'è paragone ad esempio tra giocare sui server di WoW e su quelli gratuiti. Il vero giocatore si iscrive per avere accesso ai server ufficiali.E' la forza della comunità che si è creata che fa la differenza. Una cosa che non puoi copiare dall'oggi al domani.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco il team di Second Life
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Così spunterebbero MIGLIAIA di servers gratuiti

          come funghi come succede per tutti i vari MMORPG

          e nessuno gli darebbe mai più un soldo!!

          Se succede già per tutti i vari MMORPG allora che
          problema ci
          sarebbe?
          Poi non è vero che i server gratuiti creano
          grandi danni. Non c'è paragone ad esempio tra
          giocare sui server di WoW e su quelli gratuiti.
          Il vero giocatore si iscrive per avere accesso ai
          server
          ufficiali.
          E' la forza della comunità che si è creata che fa
          la differenza. Una cosa che non puoi copiare
          dall'oggi al
          domani.Perchè su Second Life molto del contenuto se lo creano gli utenti (costruendo quello che vogliono sul loro territorio) alleviando quindi il carico da chi gestisce il sistema. WoW è gestito tutto dalla Blizzard e quindi è una roba diversa.
  • Anonimo scrive:
    Non ho capito...
    la gente paga soldi reali per possedere porzioni di terreno virtuale? :S
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ho capito...
      gia', e perde tempo reale (ne so qualcosa :'( )
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ho capito...
      - Scritto da:
      la gente paga soldi reali per possedere porzioni
      di terreno virtuale? :Sanche sulla community *omissis* lo fanno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ho capito...
      - Scritto da:
      la gente paga soldi reali per possedere porzioni
      di terreno virtuale? :SSi, compri un lotto e ci costruisci una casa e lo arredi come sei capace. Se non sai programmarti un divano, puoi comprarlo da chi lo ha gia' fatto. Ciascuno ovviamente spende per le cose che lo divertono di piu', c'e' chi si fa la casa, chi i vestiti, ma anche chi compra il paracadute o scare enormi, ecc., insomma, second life, come la vorresti, non e' real life. Poi puoi rivendere i tuoi beni.Alcune ditte e organizzazioni reali sono anche presenti in second life.http://en.wikipedia.org/wiki/Second_Life
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ho capito...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        la gente paga soldi reali per possedere porzioni

        di terreno virtuale? :S

        Si, compri un lotto e ci costruisci una casa e lo
        arredi come sei capace. Se non sai programmarti
        un divano, puoi comprarlo da chi lo ha gia'
        fatto. Ciascuno ovviamente spende per le cose che
        lo divertono di piu', c'e' chi si fa la casa, chi
        i vestiti, ma anche chi compra il paracadute o
        scare enormi, ecc., insomma, second life, come la
        vorresti, non e' real life. Poi puoi rivendere i
        tuoi
        beni.
        Alcune ditte e organizzazioni reali sono anche
        presenti in second
        life.
        http://en.wikipedia.org/wiki/Second_Lifema...ma E' ASSURDO!!! :| :| :| :| :o :o :o :o
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ho capito...
          Invece è Ganzo!
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ho capito...
          - Scritto da:
          ma...
          ma E' ASSURDO!!! :| :| :| :| :o :o :o :oinfatti, è come il gioco the sims...ci ho giocato un giorno e poi mi son detto: ma bisogna essere scemi, perdere tempo qui per delle cose che puoi o DEVI fare nella vita reale, tipo dormire, mangiare, o andare al lavoro... come se non mi bastasse una vita reale.
Chiudi i commenti