Samsung tra management e investimenti

Il colosso tecnologico sudcoreano interessato da importanti avvicendamenti ai piani alti, con l'obiettivo di placare le accuse di comportamento scorretto nei confronti dei concorrenti. E per il futuro investe miliardi sui nuovi chip
Il colosso tecnologico sudcoreano interessato da importanti avvicendamenti ai piani alti, con l'obiettivo di placare le accuse di comportamento scorretto nei confronti dei concorrenti. E per il futuro investe miliardi sui nuovi chip

Samsung Electronics ha un nuovo CEO : precedentemente responsabile della divisione chip e schermi LCD, Kwon Oh-hyun sale sullo scranno più elevato del potere decisionale della corporation sostituendo Choi Gee-sung che per tre anni ha rivestito il ruolo il amministratore delegato.

Choi Gee-sung continuerà a far parte di Samsung come vice-presidente e membro della board, mentre Yoon Boo-keun (divisione TV e appliance ) Shin Jong-kyun (telecomunicazioni e informatica) manterranno il proprio ruolo ma non dovranno fare riferimento al nuovo CEO.

L’importante passaggio di consegne avvenuto nel management di Samsung è la risposta alle critiche e alle accuse di comportamento anticompetitivo mosse nei confronti della società: nonostante la violenta battaglia legale in atto tra le due aziende , ad esempio, Samsung è al momento il principale fornitore di memorie NAND Flash per Apple.

Qualche che sia il nuovo management, ad ogni modo, l’impegno di Samsung nel mondo mobile non cambia: la società che ha venduto più smartphone di Apple si prepara a investire 1,9 miliardi di dollari nello sviluppo dei nuovi processi produttivi a 20 e 14 nanometri.

Con i nuovi miliardi Samsung intende realizzare nuovi siti produttivi in quel di Hwaseong (Corea del Sud), avviando la produzione di massa di CPU a 20 nm (da usare su smartphone e tablet) su wafer da 300 millimetri entro la fine del 2013.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 06 2012
Link copiato negli appunti