Scenari/ Ore incandescenti per Hewlett-Packard

Le contorsioni intestine dovute alla ribellione degli Hewlett e dei Packard all'operazione di fusione con Compaq portano in evidenza una fragilità pericolosa


Roma – “Non sanno quello che fanno”: con questo proclama William Hewlett, erede di uno dei fondatori di Hewlett-Packard, in queste settimane è riuscito a radunare un importante drappello di azionisti di HP attorno a sé per protestare contro la fusione con Compaq. E tra questi anche i Packard. Contro questo schieramento, questa ribellione intestina deve ora lottare il management dell’azienda.

“Non ha mai lavorato per l’azienda” replica ora, infatti, la persona che sulla riuscita della fusione con Compaq si gioca una parte consistente del proprio futuro professionale: Carleton S. Fiorina, dinamica chairwoman di una società che oggi appare dilaniata al suo interno su un passo così drastico e rilevante come l’operazione Compaq. Un’immagine che fa male ad HP e che sembra esporre una fragilità pericolosa in un mercato così ampio ma anche così legato alle aspettative come quello della tecnologia e dell’elettronica.

In queste ore gli azionisti di HP stanno valutando la risposta che Fiorina e gli altri manager del Consiglio di Amministrazione hanno formulato per controbattere l’offensiva sempre più intensa di William Hewlett. Una risposta che sta tutta in una lettera circolata nei giorni scorsi in cui si parla dell’erede dal nome “pesante” come di un “musicista e accademico” che, appunto, non ha mai lavorato per HP.

Nella lettera invitata a 900mila azionisti, il vertice dell’azienda chiede di ignorare le richieste di Hewlett “le cui motivazioni e decisioni di investimento sono probabilmente molto diverse dalle vostre”. Ma è un testo nel quale si mette tutto sul piatto e, dunque, si rischia tutto, affermando che “se Walter Hewlett ha tutto il diritto di non essere d’accordo” bisogna però considerare che l’operazione con Compaq è generata “dalla visione, saggezza ed esperienza collettiva maturata dagli otto membri del Consiglio di amministrazione e del management team di HP. Un team che rappresenta 300 anni di leadership e che ha già gestito molte operazioni di enorme complessità”.

Difficile dire come andrà a finire, ma la strada per Fiorina e soci appare in salita: oltre a Hewlett, infatti, contro l’operazione con Compaq in queste settimane si sono schierati anche alcuni importanti analisti che non vedono in questa fusione un chiaro vantaggio per HP. Per ora si attende il parere delle autorità di controllo del mercato. Poi saranno gli azionisti a determinare il futuro di un colosso, HP, che appare nebuloso come non mai.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Assonetwork scende in Campo contro Degiovanni!
    Ho scoperto che c'è un'associazione che ha come obiettivo la tutela di tutti coloro che hanno subito danni dalle organizzazioni poco serie come quella di Degiovanni. Io sono stato uno dei truffati dalla I&T e mi sono iscritto per farmi tutelare. Stanno lavorando seriamente e sono molto agguerriti. Credo che per una volta qualcuno riuscirà alla fine a fare il C...lo a quelli che credono di essere così furbi da passarla sempre liscia.trovate le informazioni su www.assonetwork.org
  • Anonimo scrive:
    DEGIO THE AND
    E'PROPRIO VERO! LE CHIACCHERE NON FAN FARINA !! E DEGIOVANNI DI BELLE PAROLE E PROMESSE CI HA ROTTO DAVVERO IL CAZZO !! ADESSO DEVE MUOVERSI A RENDERE I SOLDI ACQUISITI CON CONTRATTI SENZA SENSO E ILLEGITTIMI !! DI PAZIENZA NE ABBIAMO AVUTA FIN TROPPA, TUTTI POSSIAMO SBAGLIARE MA I SOLDI IN CASSA DI FREEDOMLAND NON SONO I SUOI !!!! SONO I NOSTRI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!! VEDIAMO SE LA PROSSIMA VOLTA GLI OSSICINI LI FINIAMO DI SPEZZARE NOI ALLO STRONZO !!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Degio 10 anni fà...
    Nessuno conosce gli inizi del nostro caro DEGIO???Risalgono agli albori degli anni '90! Al tempo degli yuppies... e dei primi investimenti in borsa.Ormai sono passati tanti anni, e molti particolari li ho dimenticati, ma tento di riassumere il tutto.DEGIO era un pioniere dei consulenti finanziari. Allora aveva neanche 30 anni.L'IPSOA (avete letto proprio bene: IPSOA!) gli pubblicò anche un libro di analisi tecnica di borsa, che scrisse insieme ad un altro tizio di cui non ricordo il nome.Fondò anche un mensile di borsa che usciva in edicola! Si chiamava TENDENZE DI BORSA, o qualcosa di simile. Ed anche un settimanale (sempre di borsa, sempre con uscita in edicola).Poi un bel giorno scappò col malloppo dei creduloni che gli avevano affidato i denati per investirli in borsa tramite una sua Finanziaria.Poi un bel giorno, a metà degli anni '90, me lo rivedo comparire sulla scena con l'ormai famosa cagata di Millionaire, che tutti quanti ormai conoscete.C'è nessuno che può rinfrescarmi la memoria riguardo gli "inizi" del nostro caro DEGIO?
    • Anonimo scrive:
      Re: Degio 10 anni fà...
      Ha fr....o gente ,anche con: Corsi-Millionaire franchising-Corner Millionaire-catene di Santantonio IT -Millionaire Market,ed altro ancora che non ricordo.
  • Anonimo scrive:
    C'è chi si fida di Freedomland...
    Freedomlan, offre un servizio di chat di pessima qualità, sembra una di quelle chat sperimentali in html che chi creava siti web intorno al 1995-1996 tentava di realizzare.. nostante questo, c'è gente che si affida a loro per offrire una chat sul proprio sito web.. questo link vi porterà alla discussione su un forum, dove un utente si lamentava, appoggiato da molti altri.http://www.tradimento.it/phorum_new/read.php?f=3&i=30830&t=30495vedrete che ad un certo punto interviene la Redazione di Freedomland ;) uno spasso!alla fine, di tutti gli interventi, troverete quello di "Dinamite", non è altro che lo stesso moderatore del forum che non riuscendo ad ottenere ragione, facendo fare brutta figura a chi si lamentava, cambia nick per dare sostegno alla sua causa e per difendere Freedomland!
  • Anonimo scrive:
    Degio quanti ne avrà ciulati ?
    20.000 40.000 o forse + 100.000
  • Anonimo scrive:
    Sono uno dei truffati!
    faccio parte della categoria di quelli che sono stati abbindolati dal MLM di Degiovanni. Tuttavia non mi ritengo nè uno sprovveduto nè un tonto, solo che ad una certa età (21) ci si può cascare. Ora a distanza di 3 anni mi rendo conto della stronzata che ho fatto , ma anche questi errori aiutano a capire che razza di gente gira intorno a noi. Di degiovanni cè ne sono tanti. A tutt'oggi questi della Freedomland mi perseguitano chiedendomi dei soldi, pur essendo già uscito dal sistema da un pezzo. Come si dice, il lupo perde il pelo ma non il vizio!Bene così con la chiusura della Net-Tv .
  • Anonimo scrive:
    Il volpone ha una villa da VIP
    Abito nelle vicinanze.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il volpone ha una villa da VIP
      - Scritto da: vicino
      Abito nelle vicinanze.Anche questo se l'è sicuramente fatta coi soldi ciulati agli UTONTI.Chi è più scemo? Chia ha ciulato o chi si è fatto ciulare?Si farà anche una bella cassa da morto d'oro e si farà seppellire nella cappella di famiglia coi soldi che gli hanno dato gli UTONTI.Al suo funerali i parenti si presenteranno con Rolls-Royce e con le telecamere Mediaset e RAI.Sarà un cadavere VIP; contento lui, scornati gli UTONTI DRAGATI da lui.Siete "CLOSED".Pisquani!
  • Anonimo scrive:
    se mi avesse interpellato..
    ..glielo avrei detto subito io che era una gran cazzata. questi pseudo manager da mercatino.(un'altra che sparira' a breve sara' blu. guardate che roba totalmente inutile che propone in quelle insulse pubblicita' dove gia' capire di che si tratta ci vuole un equipe di scienziati..).datemeli a me i soldi. ve lo faccio io il marketing.
    • Anonimo scrive:
      Blu, il futuro che non c'era...
      Io lo slogan della pubblicita' lo cambierei cosi':BLU, IL FUTURO CHE NON C'E'.:))Che ne dite?
    • Anonimo scrive:
      Re: se mi avesse interpellato..
      Non ti viene in mente che blu potrebbe essere nata solo per fare la gara UMTS, tirare su i prezzi, e poi andarsene dalla scena legittimamente ?Dimenticavo, anche fornire a Vodafone e Wind la struttura da cannibalizzare......il lupo perde il pelo....- Scritto da: cicciuzzo
      ..glielo avrei detto subito io che era una
      gran cazzata.
      questi pseudo manager da mercatino.
      (un'altra che sparira' a breve sara' blu.
      guardate che roba totalmente inutile che
      propone in quelle insulse pubblicita' dove
      gia' capire di che si tratta ci vuole un
      equipe di scienziati..).
      datemeli a me i soldi. ve lo faccio io il
      marketing.
  • Anonimo scrive:
    Internet, riserva di caccia per i soliti noti
    Freedomland e NetSystem, furbeschi assemblaggi di cose vecchie e idee banali. Solo chi è nuovo in Internet può cascarci. Sistemi pieni di limitazioni, con una scarsa libertà di navigazione, ma con il vantaggio, per chi li offre, di vincolare l'utente al proprio servizio e di guadagnarci sopra. Quando avremo anche in Italia imprenditori che oltre a volere guadagnare (il che è legittimo per chi investe risorse) abbiano anche l'intelligenza di offrire servizi veramente innovativi e utili? Il vero gap che ci distanzia da paesi più moderni non è la mancanza di investimenti statali (si continua a dire che lo stato deve investire più in ricerca...), quanto la presenza di pochi imprenditori nuovi: chi ancora conta e decide, anche nell'era di Internet, sono sempre i palazzinari (vedi il cavaliere), i banchieri, i fabbricanti di pneumatici, di automobili, e pochi altri... Ogni nuova opportunità diviene subito loro riserva di caccia.Oddio, Liberaci da loro...
  • Anonimo scrive:
    Che strano
    Che il business di Freedomland fosse un buco nell'acqua lo capiva anche un celebroleso, tanto che quando fu quotata in borsa fu l'unica OPV a cui non partecipai.Poi da uno come De Giovanni...
  • Anonimo scrive:
    Lunga vita ai volponi
    Ah, dolce Italia,terra dei cachi,delle banane e dei fichi d'india.Ah, bellissima Italiaameni paesaggicolline del Chiantie mostri del Fuenti.Ah, giusta Italia,che metti in galerachi ruba per famee non chi incula la gente.Ah, amata Italia,patria di Degiovannie dei boccaloniche ci son cascati.*****end of lyric*****D'altronde, cosa volete?In un paese che non si sa incazzare quando vede le aggressioni alla democrazia ed alla giustizia, quando vede un ministro che prende 60 miliardi in nero e se la prende quando glielo fanno notare, quando vede che chi comanda si fa solo gli affaracci suoi, non stupiamoci di nulla.Teniamoci le nostre cose e teniamoci anche il Degiovanni libero di fregare la gente.E teniamoci anche la gente che non aspetta altro di farsi fregare da uno come Degiovanni.
  • Anonimo scrive:
    Lo avrebbe capito anche un bambino
    Non serviva la laurea per capire che l' internetvia tv sarebbe stato un buco nell' acqua.La tv non vale l' 1% di quello che vale l' internet(finche' non lo monopolizzano).
  • Anonimo scrive:
    ERA ORA!
    Era ora che la gente la smettesse di attaccare quegli orribili e inutili giocattoli alla televisione!Già mi sembra ridicolo che ci sia stato qualche inetto che abbia davvero comprato queste schifezze...Lorenzo TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: ERA ORA!
      - Scritto da: Lorenzo TAD
      Era ora che la gente la smettesse di
      attaccare quegli orribili e inutili
      giocattoli alla televisione!Sono contento anche io che quei cosi stiano sparendo, ho gia' il mio bel da fare per garantire la compatibilita' con browser e risoluzioni diversi per i miei siti, figuriamoci de dovessi preoccuparmi anche di come si vede un sito su di un monitor PAL!!!Non li ho mai presi inconsiderazione.
      Già mi sembra ridicolo che ci sia stato
      qualche inetto che abbia davvero comprato
      queste schifezze...Eppure ce ne erano, ci ho avuto a che fare diverse volte.Inutile spiegargli le limitazioni di un simile sistema.Sono talmente invasati, come lo sono tutti quelli dentro alle varie catene di MLM, che nulla potra' convincerli del contrario.Almeno fino al momento del tonfo finale, allora si svegliano, e di solito e' troppo tardi.
  • Anonimo scrive:
    Degiovanni: arsenio Lupin?
    MA nessuno sa chi sai Degiovanni (o Degio, come lo chiamano gli amici)?Piccolo riassunto del minchione:1) proprietario delle rivista Millionaire (oggi Eko mi pare) che propina idee fallimentari per mettersi in proprio.2) fondatore di Millionaire network: cagata di network marketing (leggi: catena di S.Antonio) con cui ha rovinato la vita di migliaia di persone esaltandole a convention all'americana da cui si usciva senza una lira.3) Freedomland: altra mega stronzata a cui solo il mercato ha creduto e' l'ha presa nel culo. Quotazione delle azioni intorno ai 100 euro e valore attuale, 10. Un affare d'oro solo per il volpone di Degio.Perche' so queste cose? Perche' ci sono caduto con tutte le scarpe, ecco perche'.Dovrebbero metterlo il galera quel tappetto minorato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Degiovanni: arsenio Lupin?
      - Scritto da: Inculato
      MA nessuno sa chi sai Degiovanni (o Degio,
      come lo chiamano gli amici)?
      Piccolo riassunto del minchione:

      1) proprietario delle rivista Millionaire
      (oggi Eko mi pare) che propina idee
      fallimentari per mettersi in proprio.

      2) fondatore di Millionaire network: cagata
      di network marketing (leggi: catena di
      S.Antonio) con cui ha rovinato la vita di
      migliaia di persone esaltandole a convention
      all'americana da cui si usciva senza una
      lira.

      3) Freedomland: altra mega stronzata a cui
      solo il mercato ha creduto e' l'ha presa nel
      culo. Quotazione delle azioni intorno ai 100
      euro e valore attuale, 10. Un affare d'oro
      solo per il volpone di Degio.

      Perche' so queste cose? Perche' ci sono
      caduto con tutte le scarpe, ecco perche'.

      Dovrebbero metterlo il galera quel tappetto
      minorato.Non ho mai capito se è più scemo il truffatore o il truffato.Già, perchè il truffatore sa di promettere cose che non potrà mantenere confidando sull' ingordigia dei candidati truffati.I truffati, per altro, confidando nel truffatore sperano che prima di venire fregati loro ne vengano fregati altri in moda da consentire a loro di guadagnare quanto promesso dal truffatore divenendone involontari complice.Di catene di s. antonio ce ne sono a centinaia, ma pur sapendolo, i truffati ci cascano ancora e sempre, forse sperando di entrare nella brevissima fase della catena che consente di guadagnare qualche liretta a scapito di tutti gli altriche vengono spolpati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Degiovanni: arsenio Lupin?

        Non ho mai capito se è più scemo il truffatore o il truffato.In questo caso non ho nessuna pietà per i truffati. Siccome l'ho capito anch'io che De Giovanni è solo un abile "raggiratore", doveva davvero essere chiaro e limpido come la luce del sole.Eppure molti gli sono andati dietro.Forse miravano a diventare come lui, comportarsi come lui, arricchirsi come lui?
    • Anonimo scrive:
      Re: Degiovanni: arsenio Lupin?
      - Scritto da: Inculato
      MA nessuno sa chi sai Degiovanni (o Degio,
      come lo chiamano gli amici)?Non seguo molto certe notizie.
      Piccolo riassunto del minchione:

      1) proprietario delle rivista Millionaire
      (oggi Eko mi pare) che propina idee
      fallimentari per mettersi in proprio.Ah! Bella roba.Quando una ha veramente una buona idea,se la tiene per se', mica la divulga.

      2) fondatore di Millionaire network: cagata
      di network marketing (leggi: catena di
      S.Antonio) con cui ha rovinato la vita di
      migliaia di persone esaltandole a convention
      all'americana da cui si usciva senza una
      lira.Triste destino del multi-level.
      3) Freedomland: altra mega stronzata a cui
      solo il mercato ha creduto e' l'ha presa nel
      culo. Quotazione delle azioni intorno ai 100
      euro e valore attuale, 10. Un affare d'oro
      solo per il volpone di Degio.
      Marketing, marketing: basterebbe ignoraretutti i tipi di pubblicita' e si risolverebberomolti problemi. Perche' so queste cose? Perche' ci sono
      caduto con tutte le scarpe, ecco perche'.Ahi, mi dispiace :-(
      Dovrebbero metterlo il galera quel tappetto
      minorato.Senza offesa: anche le vittime sono un po'corresponsabili. Molte volte ci si dimenticadel caro vecchio buon senso.
  • Anonimo scrive:
    imprenditore o un la......?
    Adesso cercherà un'altro sistema (dopo il 5) per fregarealtri denari alla gente.
  • Anonimo scrive:
    ancora in giro?
    Ancora in giro l'omino? Non è ora che vada a nsacondrsi?
    • Anonimo scrive:
      Re: ancora in giro?
      YES
      • Anonimo scrive:
        Re: ancora in giro?
        - Scritto da: DE GIOVANNI
        YESROTFL
      • Anonimo scrive:
        Re: ancora in giro?
        Forse Freedomland chiude, ma so con certezza che ancora ditte private distribuiscono i decoder con abbonamenti telefonici vari lucrando sulla chiamata. La cosa diversa è che offrono un servizio che diventa la scusa per l'utilizzo di tali decoder. Penso possa essere utile continuare a discuterne, affinchè qualche nuovo Degiovanni non possa approfittarne per rinvigorire questo mercato a danno di altra gente
    • Anonimo scrive:
      Re: ancora in giro?
      FREEDOMLADR
Chiudi i commenti