Se alla Mela non piace discutere

Eliminati almeno sei thread sul forum ufficiale per il supporto tecnico. Probabilmente perché non in linea con le condizioni d'uso. Tema principale di discussione, il cambio di rotta del mensile Consumer Reports su iPhone 4
Eliminati almeno sei thread sul forum ufficiale per il supporto tecnico. Probabilmente perché non in linea con le condizioni d'uso. Tema principale di discussione, il cambio di rotta del mensile Consumer Reports su iPhone 4

C’è chi ha tirato in ballo le più o meno solite macchinazioni orwelliane. Per una mossa strategica in stile 1984 , messa in atto da Apple per distogliere l’attenzione dalle copiose critiche piovutegli addosso dopo i problemi di ricezione legati al suo nuovo smartphone, iPhone 4.

Problemi che avevano convinto il mensile dei consumatori statunitensi Consumer Reports a rivedere gli iniziali pareri positivi sul nuovo Melafonino. I punteggi erano così stati significativamente abbassati, a causa dei problemi di campo e di un atteggiamento non proprio trasparente adottato da Cupertino nel gestire la faccenda.

E gli utenti della Mela si erano scatenati, affollando alcuni thread inaugurati sull’argomento all’interno del forum ufficiale per il supporto tecnico di Apple. Thread che non sembrano tuttavia essere piaciuti ai vari moderatori, proprio recentemente intervenuti per mostrare le forbici online.

Stando a quanto riportato da alcune fonti, sarebbero almeno sei le discussioni eliminate , probabilmente perché non in linea con i le condizioni d’uso del forum di Apple. In particolare, con quelli che vietano di attivare thread non relativi a tematiche di natura tecnica sui prodotti della Mela.

Le argomentazioni circa il cambio di rotta del mensile Consumer Reports sarebbero infatti relative a rumor , a speculazioni sulle decisioni prese dall’azienda di Cupertino. Pare tuttavia che alcuni thread siano stati lasciati in vita , anche se in molti si sono chiesti fino a quando.

Mentre alcuni esperti in public relations sono sembrati più che sicuri : la natura hardware – e non software, come spiegato da Cupertino – dei problemi legati all’antenna potrebbe causare danni d’immagine catastrofici. Per questo Apple potrebbe essere costretta a richiamare i suoi dispositivi, ignorando forzatamente il fatto che il costo di una simile operazione si aggirerebbe sul miliardo e mezzo di dollari .

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

14 07 2010
Link copiato negli appunti