Se Internet è appendice della mente

Una ricerca della Columbia University mostra come la navigazione online influenzi la memoria. Si ricorda meno perché c'è Google. Ma l'auspicio è positivo: serve a comprendere i meccanismi del cervello umano

Roma – Che il rapporto, sempre più complesso, tra mente umana e apparecchi elettronici fosse portatore di diverse conseguenze per la struttura neurobiologica sembra essere una consapevolezza scientifica ormai acquisita . Ora, la ricerca prova ad andare ancora più a fondo nell’analisi dell’impatto che la navigazione in Rete provoca sulla capacità mnemonica umana.

Che influenza producono Google e Wikipedia, il crescente uso di smartphone e il conseguente boom di app e, più in generale, l’afflusso ininterrotto di informazioni che va sotto il nome di “information overload”? Secondo un paper pubblicato di recente sulla rivista Science Express (parente della più nota Science ), la possibilità di rintracciare qualsiasi tipo di informazione in pochi secondi è sicuramente un beneficio, ma si tratta di una conquista carica di ripercussioni negative sulla memoria umana . Gli autori dello studio, intitolato “Gli effetti di Google sulla memoria: conseguenze cognitive dell’avere le informazioni sulla punta del dito”, hanno presentato quattro esperimenti a dimostrazione di tale asserzione.

Nel primo, gli scienziati hanno sottoposto il focus group a una serie di semplici quiz, per poi testare, mediante uno Stroop Test modificato, i tempi di risposta nel colorare parole relative al computer e altre non inerenti all’informatica. Si è scoperto che, nel momento in cui venivano somministrate domande complicate, il campione si soffermava più tempo sulle parole collegate al computer, comportamneto che, secondo i ricercatori, suggerisce una relazione stretta tra il bisogno di informazioni e l’uso del PC .

Il secondo test ha valutato se gli individui ricordano le informazioni sapendo di avere la possibilità di accedervi in un secondo momento. Il risultato è stato che, inconsciamente, compiamo un piccolo sforzo nel ricordare qualcosa che sappiamo poter consultare in futuro. Una conclusione ritrovata anche nel terzo esperimento, nel quale i soggetti hanno dimostrato di ricordare meglio le informazioni quando sanno che queste sono state salvate da qualche parte , pur non sapendo dove.

L’ultima prova, infine, ha segnalato che le persone ricordano meglio il luogo in cui le informazioni sono state salvate piuttosto che l’informazione in sè . I risultati disegnano una cornice entro la quale i soggetti dimostrano di essere sempre più dipendenti dalle fonti digitali di informazioni, atteggiamento che li spinge a compiere meno sforzi di memoria (quindi ricordare meno) quando sanno che potranno navigare online.

“Le persone si preoccupano circa la relazione che intercorre tra tecnologia e capacità cognitive”, spiega Betty Sparrow, ricercatrice della Columbia University e capo del progetto di ricerca. “Gli individui – continua Sparrow – si preoccupano di cercare qualsiasi cosa online e non di ricordare ciò che leggono”. Si tratta di una cornice mentale entro la quale le tecnologie di elaborazione delle informazioni hanno un grande potere nel forgiare il nostro cervello. Gli esperti la definiscono memoria transattiva : fondamentalmente, ci si ricorda di più il supporto dal quale si attinge l’informazione e non il contenuto in sé.

Lo scopo di tale ricerca, come sottolinea la stessa coordinatrice, non è creare un allarme sociale sulle conseguenze nefaste della tecnologia, bensì cercare di raggiungere una comprensione maggiore della memoria umana nell’era di Google e scorgere, così, i benefici nell’apprendimento e nell’insegnamento. Morale: c’è bisogno, dunque, che la memoria umana si adatti al meglio alle tecnologie della comunicazione.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AlessandroMagno scrive:
    Ma tutti gli ISP erano stati avvisati?
    L'ordinanza di inibizione era stata inviata a tutti gli ISP?A me non risulta affatto.
  • .. .. scrive:
    Re: FASTWEB SUPERPIRATA!!!
    che idiota :)
  • Vittorio Vendetta scrive:
    SIETE UNA BANDA DI XXXXXXXX
    A cosa serve oscurare degli IP quando poi usando dei Proxy si aggira il problema in due secondi? Ma vi rendete conto che siamo governati da un manipolo di XXXXXXXX ignoranti???
    • .. .. scrive:
      Re: SIETE UNA BANDA DI XXXXXXXX
      - Scritto da: Vittorio Vendetta
      A cosa serve oscurare degli IP quando poi usando
      dei Proxy si aggira il problema in due secondi?
      Ma vi rendete conto che siamo governati da un
      manipolo di XXXXXXXX
      ignoranti???Già
    • Franky scrive:
      Re: SIETE UNA BANDA DI XXXXXXXX
      - Scritto da: Vittorio Vendetta
      A cosa serve oscurare degli IP quando poi usando
      dei Proxy si aggira il problema in due secondi?
      Ma vi rendete conto che siamo governati da un
      manipolo di XXXXXXXX
      ignoranti???se non fossero stati ignoranti...non avrebbero equiparato la "condivisione etica" alla pirateria navale...ed anzicche' demonizzare un gesto nobile come la condivisione e l'altruismo...Si sarebbero semplicemente limitati a fare una domanda: "come retribuire gli autori direttamente (senza lobby parassite) nell'epoca del web 2.0"e non gli sarebbe mai venuto in mente di criminalizzare la condivisione...
  • Funz scrive:
    alterazione dei profili medi di traffico
    Insomma, se qualcuno usa la banda che ha pagato e che i provider gli hanno pubblicizzato e venduto, è pure un trasgressore. Che logica!
    • DuDe scrive:
      Re: alterazione dei profili medi di traffico
      - Scritto da: Funz
      Insomma, se qualcuno usa la banda che ha pagato e
      che i provider gli hanno pubblicizzato e venduto,
      è pure un trasgressore. Che
      logica!Stavo esattamente pensado la stessa cosa, mi vendono 7 mega e se li uso sono un trasgressore?
    • dalek scrive:
      Re: alterazione dei profili medi di traffico
      io ho il contratto con la 20 mega - di diritto mi spetta almeno 5 mega di download e 1 mega di uploadcome mai arriva solo 60k di upload e 800k di download?
      • Illuminato scrive:
        Re: alterazione dei profili medi di traffico
        - Scritto da: dalek
        io ho il contratto con la 20 mega - di diritto mi
        spetta almeno 5 mega di download e 1 mega di
        upload

        come mai arriva solo 60k di upload e 800k di
        download?Sei poco chiaro con le unità di misura.Le linee sono espresse in MegaBit, per cui hai una linea da 20 megabit, di cui garantiti 5 megabit.Parli di download da 800k.. ma solitamente quelli sono kilobyte se ti riferisci alle cifre che i programmi indicano in fase di download, non kilobit.Quindi 800 kilobyte sono 6400 Kilobit che corrispndono a 6,25 Megabit e sono sopra i 5 megabit garantiti.Parli di download da 800k.. ma spesso quelli sono kilobyte se ti riferisci alle cifre che i programmi indicano in fase di download, non kilobit.800kilobyte sono circa 6400kilobit, che corrispondono a 6,25 Megabit e quindi dovrebbero coprire il garantito.
        • ThEnOra scrive:
          Re: alterazione dei profili medi di traffico
          - Scritto da: Illuminato

          Parli di download da 800k.. ma solitamente quelli
          sono kilobyte se ti riferisci alle cifre che i
          programmi indicano in fase di download, non
          kilobit.
          Quindi 800 kilobyte sono 6400 Kilobit che
          corrispndono a 6,25 Megabit e sono sopra i 5
          megabit
          garantiti.


          Parli di download da 800k.. ma spesso quelli sono
          kilobyte se ti riferisci alle cifre che i
          programmi indicano in fase di download, non
          kilobit.
          800kilobyte sono circa 6400kilobit, che
          corrispondono a 6,25 Megabit e quindi dovrebbero
          coprire il
          garantito.La ripetizione è per rafforzare il concetto oppure solo un refuso? :D
  • Luigi Condemi scrive:
    Diritti di Autore.
    Nell'articolo che sto commentando ho letto l'espressione....a condizione eque e ragionevoli.Questo mi ricorda la legge sull'equo canone che lo stesso Di Pietro quando era ministro dovettequasi del tutto abolire.Valido invece che detti diritti vadano agli effettivi titolari e non alla mostruosa burocrazia parassitaria che ruota intorno agli Autori.Ma con le belle parole non si uccide neppure una zanzara.
  • spacevideo scrive:
    Ora dite così ... ma prima ...
    Ora anche i provider che hanno interessi diretti parlano così, ma fino a ieri, quando facevate abbonamenti su abbonamenti per consentire ai ladroni di rubare, dove eravate? aah si ecco eravate occupati a farvi pagare dai ladri e contare i soldi .... sono almeno 5 anni che stiamo avvertendo Major, politica, associazioni tutti .... ora ce la darete ragione spero ... Comunque scordiamoci il passato e vediamo il futuro ora che abbiamo capito cosa fare .. facciamolo !!
    • age scrive:
      Re: Ora dite così ... ma prima ...
      - Scritto da: spacevideo
      Ora anche i provider che hanno interessi diretti
      parlano così, ma fino a ieri, quando facevate
      abbonamenti su abbonamenti per consentire ai
      ladroni di rubare, dove eravate? aah si ecco
      eravate occupati a farvi pagare dai ladri e
      contare i soldi .... sono almeno 5 anni che
      stiamo avvertendo Major, politica, associazioni
      tutti .... ora ce la darete ragione spero ...


      Comunque scordiamoci il passato e vediamo il
      futuro ora che abbiamo capito cosa fare ..
      facciamolo
      !!naturalmente approvate il ricorso alla magistratura solo quando conviene a voihttp://www.videotecheforum.it/index.php?s=&showtopic=28280&view=findpost&p=646517
      • topo gigio scrive:
        Re: Ora dite così ... ma prima ...
        - Scritto da: age
        - Scritto da: spacevideo

        Ora anche i provider che hanno interessi
        diretti

        parlano così, ma fino a ieri, quando facevate

        abbonamenti su abbonamenti per consentire ai

        ladroni di rubare, dove eravate? aah si ecco

        eravate occupati a farvi pagare dai ladri e

        contare i soldi .... sono almeno 5 anni che

        stiamo avvertendo Major, politica,
        associazioni

        tutti .... ora ce la darete ragione spero ...





        Comunque scordiamoci il passato e vediamo il

        futuro ora che abbiamo capito cosa fare ..

        facciamolo

        !!
        naturalmente approvate il ricorso alla
        magistratura solo quando conviene a
        voi
        http://www.videotecheforum.it/index.php?s=&showtopLeggi prezzemolate,delibere incostituzionali è questa l'idea che codeste persone hanno della democrazia...il che è tutto dire
        • age scrive:
          Re: Ora dite così ... ma prima ...
          - Scritto da: topo gigio
          - Scritto da: age

          - Scritto da: spacevideo


          Ora anche i provider che hanno interessi

          diretti


          parlano così, ma fino a ieri, quando
          facevate


          abbonamenti su abbonamenti per
          consentire
          ai


          ladroni di rubare, dove eravate? aah si
          ecco


          eravate occupati a farvi pagare dai
          ladri
          e


          contare i soldi .... sono almeno 5 anni
          che


          stiamo avvertendo Major, politica,

          associazioni


          tutti .... ora ce la darete ragione
          spero
          ...








          Comunque scordiamoci il passato e
          vediamo
          il


          futuro ora che abbiamo capito cosa fare
          ..


          facciamolo


          !!

          naturalmente approvate il ricorso alla

          magistratura solo quando conviene a

          voi


          http://www.videotecheforum.it/index.php?s=&showtop
          Leggi prezzemolate,delibere incostituzionali è
          questa l'idea che codeste ZOMBI hanno della
          democrazia...il che è tutto
          dire
Chiudi i commenti