Security disclosure, la IETF se ne lava le mani

Rigettata al mittente la proposta di approvare delle linee guida valide per tutti che regolamentino la divulgazione delle vulnerabilità di sicurezza. Il dibattito, sempre più infuocato, rimane dunque aperto


Roma – Chi aveva sperato che la storica task force di Internet, la IETF , potesse risolvere la questione bollente della divulgazione delle vulnerabilità del software può smettere di sperare. La IETF infatti non sembra intenzionata a invischiarsi in una problematica così complessa, resa ancora più intricata dal “conflitto di interessi” dei produttori di software e dei ricercatori di sicurezza.

Qualche tempo fa due security analyst, Steve Christey and Chris Wysopal, avevano presentato alla IETF un documento intitolato “Responsible Vulnerability Disclosure Process” (Procedure per la divulgazione responsabile delle vulnerabilità), con cui proponevano la discussione e l’approvazione in seno alla Security Area Advisory Group della IETF di norme che regolamentassero la divulgazione delle vulnerabilità di sicurezza scoperte nel software.

Dopo attenta analisi, i membri della sezione sicurezza della IETF hanno però deciso che non spetta a questo organo, il cui compito primario è quello di affrontare i problemi tecnici di Internet, l’approvazione di linee guida riguardanti questioni di natura etica.

Sfuma così la speranza di un “arbitrato imparziale” su un fronte così importante. Fronte che rischia di scaldarsi ulteriormente perché, come accennato, sempre più accesso è lo scontro tra chi difende il principio del “full disclosure”, ovvero la libertà di pubblicare i dettagli delle vulnerabilità allorquando lo si ritiene necessario, e i sostenitori del “non disclosure”, cioè coloro che sono convinti sia più sicuro per tutti rivelare i problemi solo a certe condizioni e dopo un determinato lasso di tempo.

E’ facile immaginare come i primi sostenitori del non disclosure siano proprio i produttori di software, Microsoft in testa. E proprio Microsoft, insieme ad altri colossi come HP, Sun, Compaq e Oracle, lo scorso mese ha formalmente annunciato la nascita di un’alleanza, la Organization for Internet Security (OIS), con cui spera di mettere fine a quella che Scott Culp, manager della sicurezza del big di Redmond, in un suo noto intervento definì “anarchia dell’informazione”.

Di certo la IETF sembra essersi tolta dalle mani una bella patata bollente, una patata che rischiava fra l’altro di innescare non poche polemiche riguardanti il fatto che la bozza presentata da Christey e Wysopal sembra riflettere gli interessi solo di una parte: i produttori. Non per nulla si notano molteplici somiglianze fra le linee di condotta proposte nel documento e quelle che la OIS vorrebbe far sue: fra queste la proposta di non divulgare, durante i primi 30 giorni dall’annuncio di una falla, dettagli ed exploit riguardanti le vulnerabilità.

Culp si è mostrato deluso dal diniego della IETF di trattare un argomento tanto importante per il settore. “La IETF era il posto più logico da dove iniziare – ha detto Culp -, ma se questo non è quello giusto, allora il luogo giusto non esiste”.

Sebbene molti esperti di sicurezza seguano già le pratiche dettagliate nella bozza proposta alla IETF, altri dichiarano di voler rimanere liberi di decidere un proprio modello di comportamento caso per caso. Fra questi vi è Georgi Guninski , un celebre cane sciolto del mondo della sicurezza che in passato ha più volte fatto arrabbiare Microsoft per la “prematura” divulgazione di falle ed exploit.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Nuova infida azione anti-Open-source di M$
    il monopolista microsoft continua con le sue azioni anti-competitive, prendendo di mira il movimento open source.Stavolta lo fa imponendo un limite all'uso degli standard CIFS: ne vuole impedire l'uso alle maestranze che lavorano con software GPL e LGPL (mezzo mondo, ormai).Quindi il monopolista vuole impedire che un'intera comunità di sviluppatori possa continuare a realizzare un prodotto (Samba) competitivo con quelli di microsoft sfruttando l'effetto-rete tipico di Linux (che è GPL)Questo è un altro caso in cui microsoft si svela per quello che è un mostro preudotecnologico volto solo a bloccare i suoi competotori sfruttando la posizione dominante ereditata da IBM nei primi degli anni '80.Questo è un altro motivo per ATTUARE il BOICOTTAGGIO nei confronti di microsoft: USATE tutto, ma non i prodotti del monopolista (neanche quelli copiati illegalmente)Battiamo il monopolio impedendo che il suo "lavoro" diventi indispensabile per noiPer ulteriori approfondimenti sull'ultima nefandezza di M$:http://www.prosa.it/philosophy/nemici/fud.shtml
  • Anonimo scrive:
    Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
    - Scritto da: Anonimo
    Parliamo di tutto quello che vuoi ma
    smettiamola in modo aprioristico di dire
    "Microsoft merda" perchè questo vuol dire
    sputare nel piatto dove hai mangiato negli
    ultimi 15 anni.Uno dei migliori interventi che ho letto su PI diceva che bisognerebbe sputare soprattutto nel piatto dove si mangia dato che e` troppo facile dir male di situazioni che non si conoscono.In effetti il detto ``non sputare nel piatto dove mangi'' e` una cosa che mi fa sempre pensare all'opportunismo e alla vigliaccheria.
  • Anonimo scrive:
    Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
    - Scritto da: Anonimo

    Il tuo reply vagamente provocatorio non
    chiarisce l'oggetto della discussione, che
    ribadisco è: Microsoft fa dei bei prodotti,bei prodotti? e su quale base?
    costano tanto, gli utenti li apprezzano,che costano tanto, è vero.che gli utenti li apprezzano un po' di meno.molto spesso gli utenti non conoscono alternative. né migliori né peggiori (chissà da quale punto di vista poi?). non conoscono altro e basta. per loro il PC l'ha inventato microsoft, e internet pure. (e non sto scherzando, c'è gente che la pensa davvero così)
    alcuni di questi prodotti sono superiori ad
    altri, altri no. Microsoft ha il grosso del
    mercato. Molti, e forse anche tu sei uno di
    questi, sono invidiosi di questo e non sono
    disposti ad accettare il successo di un
    azienda e dei suoi prodotti e dunque fanno
    di tutto per screditare "il nemico".non ho nessun interesse economico nello screditare microsoft, né nessuna invidia verso bill gates (a parte che vorrei sicuramente avere l'1% dei soldi che ha lui). non ho nessun business in corso e, a dire la verità, non ho nemmeno un lavoro (dato che sono uno studente). l'unica cosa di cui mi preoccupo è la mia libertà di scelta, attuale e futura. microsoft non me la garantisce di certo, il software libero credo di sì.ma naturalmente potrei sbagliarmi...
    Parliamo di tutto quello che vuoi ma
    smettiamola in modo aprioristico di dire
    "Microsoft merda" perchè questo vuol dire
    sputare nel piatto dove hai mangiato negli
    ultimi 15 anni. Perchè se oggi usi un
    personal invece di un terminale di un
    mainframe IBM o di un Digital VAX è anche
    merito di Microsoft.innanzitutto non credo di dovere proprio nulla a Microsoft: è stata ampiamente ripagata, tant'è vero che è la più grossa (e suppongo anche la più ricca) software house del mondo e che detiene una posizione di monopolio così soffocante da schiacciare molte altre aziende più piccole, ma con idee forse molto più grandi e importanti che, per colpa sua, non si svilupperanno mai.e poi, be', se non ci fosse stato ms-dos magari avrei usato un apple. esistevano anche nel 1986, sai? oppure mi sarei scritto il mio sistema operativo, come ha fatto linus torvalds. vediamo se hai il coraggio di criticare anche lui!ciaogodz
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
      - Scritto da: godzilla


      - Scritto da: Anonimo



      Il tuo reply vagamente provocatorio non

      chiarisce l'oggetto della discussione, che

      ribadisco è: Microsoft fa dei bei
      prodotti,

      bei prodotti? e su quale base?


      costano tanto, gli utenti li apprezzano,

      che costano tanto, è vero.
      che gli utenti li apprezzano un po' di meno.
      molto spesso gli utenti non conoscono
      alternative. né migliori né peggiori (chissà
      da quale punto di vista poi?). non conoscono
      altro e basta. per loro il PC l'ha inventato
      microsoft, e internet pure. (e non sto
      scherzando, c'è gente che la pensa davvero
      così)


      alcuni di questi prodotti sono superiori
      ad

      altri, altri no. Microsoft ha il grosso
      del

      mercato. Molti, e forse anche tu sei uno
      di

      questi, sono invidiosi di questo e non
      sono

      disposti ad accettare il successo di un

      azienda e dei suoi prodotti e dunque fanno

      di tutto per screditare "il nemico".

      non ho nessun interesse economico nello
      screditare microsoft, né nessuna invidia
      verso bill gates (a parte che vorrei
      sicuramente avere l'1% dei soldi che ha
      lui). non ho nessun business in corso e, a
      dire la verità, non ho nemmeno un lavoro
      (dato che sono uno studente). l'unica cosa
      di cui mi preoccupo è la mia libertà di
      scelta, attuale e futura. microsoft non me
      la garantisce di certo, il software libero
      credo di sì.
      ma naturalmente potrei sbagliarmi...


      Parliamo di tutto quello che vuoi ma

      smettiamola in modo aprioristico di dire

      "Microsoft merda" perchè questo vuol dire

      sputare nel piatto dove hai mangiato negli

      ultimi 15 anni. Perchè se oggi usi un

      personal invece di un terminale di un

      mainframe IBM o di un Digital VAX è anche

      merito di Microsoft.

      innanzitutto non credo di dovere proprio
      nulla a Microsoft: è stata ampiamente
      ripagata, tant'è vero che è la più grossa (e
      suppongo anche la più ricca) software house
      del mondo e che detiene una posizione di
      monopolio così soffocante da schiacciare
      molte altre aziende più piccole, ma con idee
      forse molto più grandi e importanti che, per
      colpa sua, non si svilupperanno mai.

      e poi, be', se non ci fosse stato ms-dos
      magari avrei usato un apple. esistevano
      anche nel 1986, sai? oppure mi sarei scritto
      il mio sistema operativo, come ha fatto
      linus torvalds. vediamo se hai il coraggio
      di criticare anche lui!

      ciao
      godzPer quanto riguarda Linus leggi i post precedenti, per ridurre la discussione ad un estrema e realista sintesi:basta con gli slogan demagogici "abbasso Microsoft, imperialisti e cattivoni truffatori" ed "Evviva Linux,il buon salvatore dei nostri problemi"
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
        - Scritto da: Anonimo


        Per quanto riguarda Linus leggi i post
        precedenti,appunto per questo ti ho sfidato a criticarlo!
        per ridurre la discussione ad un
        estrema e realista sintesi:

        basta con gli slogan demagogici "abbasso
        Microsoft, imperialisti e cattivoni
        truffatori" ed "Evviva Linux,il buon
        salvatore dei nostri problemi"
        l'ho mai detto, io? personalmente considero chi lo dice solo un ignorante: sono abituato a spiegare il /perché/ delle mie espressioni e delle mie prese di posizione.e sono anche pronto a cambiare opinione, se le argomentazioni dell'avversario mi sembrano più valide delle mie.c'è chi la pensa come me, e chi no.per questo ti ripeto: non fare di tutta l'erba un fascio.ciaogodz
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
      - Scritto da: godzilla

      ma quando ti si
      presenta davanti l'utente ignorante (come lo
      chiamano altri: "utonto") che non conosce
      nient'altro al di fuori di Windows? Non mi capita spesso, sul lavoro. Anche perchè normalmente non tratto con segretarie e travet... :-)E' assai più facile che capiti qui su Punto Informatico, di trovare gente del genere... e davanti a certe affermazioni, non si può che fare una bella risata.
      be', su questo punto non posso non darti
      ragione. certo la conoscenza e la competenza
      in azienda non hanno nulla a che vedere con
      quelle dell'utente medio/principiante.Appunto. E, nel mondo professionale, "l'utente medio" non te lo trovi tra i piedi, è solo un'approssimazione statistica.
      - netscape è morta e opera non vende
      - non esiste più nessuna suite office
      commerciale, se non MS Office
      - la competenza media degli utenti si è
      abbassata paurosamenteLa competenza media degli utenti è SEMPRE stata bassissima, fin da quando qualcuno si è messo in testa l'idea balorda di piazzare un PC su ogni scrivania.Il fatto è che io sono totalmente contrario all'uso di PC anabolizzati per compiti home e SOHO che si possono svolgere con un set-top box dedicato...
      conosco bene il dibattito
      torvalds-tanembaum. tanenbaum ne sa
      certamente più di me, ma se ci fai caso, ha
      criticato torvalds per una scelta
      progettuale. non ha detto che linux faceva
      schifo e non meritava di diffondersi.Tanenbaum ha criticato aspramente "solo" il fatto che linux ha la stessa struttura obsoleta degli unix di vent'anni fa. Ed anch'io trovo ampiamente criticabili sia le scelte progettuali, sia la politica di gestione dello sviluppo, di cui ho scritto anche altrove.
      per quanto riguarda minix... be'... un buon
      esperimento didattico!Ampiamente didattico e MOLTO più moderno di linux, se proprio vogliamo dirlo.
      non conosco né burgess né eros-os, mi
      dispiace. se mi dai qualche indicazione
      giuro che approfondirò.Intanto fai un giretto quihttp://www.cs.bu.edu/pub/ieee-rts/Home.htmlhttp://www.sosp.org/Il libro di Burgess, purtroppo, è out of print da un pezzo, ma forse lo trovi nella biblioteca della tua facoltà o su qualche sito di print on demand.
      sì sì, è vero! ms-dos 5 usava un algoritmo
      di scheduling della memoria virtuale che era
      una bellezza! per non parlare del
      multitasking preemptive!All'epoca non ce n'era alcun bisogno. L'unica cosa NON condivisibile è stata la mancanza di volontà di operare un taglio netto quando sono usciti i 386. Ma qualcuno ci ha pensato, vedi appunto Concurrent DOS...
      perché no? ognuno scelga, /se ne è capace/!
      ma allora... tanto vale usare linux!Ci sono sistemi MOLTO migliori, o molto più specifici. A partire dai *BSD...
  • Anonimo scrive:
    lotta ai monopolisti imperialisti
    http://www.punto-informatico.it/pol.asp?fid=39575&mid=161677
  • Anonimo scrive:
    Pari opportunità
    Potrebbe essere un idea prevedere per ogni PC venduto, allegare in bundle un Linux gratuito (Mandrake, RedHat, Suse) tra le distribuzioni considerate piu' user-friendly.Potrebbe essere un idea chiedere all'acquirente se vuole WinXP home edition a 2-300 klire (lo so ci sono gli euro, ma non importa) oppure se vuole provare con OS gratuito.Se gli utenti non informatizzati hanno la possibilità di comparare alla pari vinca il migliore ... ma se gli utenti sono "costretti" a provarne uno solo ... beh, è difficile affermare che gli utenti preferiscono quell'unica possibilità.Il problema è: come fare per consentire agli utenti finali di poter scegliere, provare, valutare, decidere in modo piu' consapevole ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Pari opportunità
      Mi sembra di vivere sulla luna. Ma possibile che io sia l'unico a fornirsi da qualcuno che ti prezza a parte il software OEM da installare sul tuo PC?Vedere per credere: http://www.aginformpc.com/cgi-bin/negozio/shop/st_main.html?catid=32- Scritto da: kj
      Potrebbe essere un idea prevedere per ogni
      PC venduto, allegare in bundle un Linux
      gratuito (Mandrake, RedHat, Suse) tra le
      distribuzioni considerate piu'
      user-friendly.

      Potrebbe essere un idea chiedere
      all'acquirente se vuole WinXP home edition a
      2-300 klire (lo so ci sono gli euro, ma non
      importa) oppure se vuole provare con OS
      gratuito.

      Se gli utenti non informatizzati hanno la
      possibilità di comparare alla pari vinca il
      migliore ... ma se gli utenti sono
      "costretti" a provarne uno solo ... beh, è
      difficile affermare che gli utenti
      preferiscono quell'unica possibilità.

      Il problema è: come fare per consentire agli
      utenti finali di poter scegliere, provare,
      valutare, decidere in modo piu' consapevole
      ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Pari opportunità ? NON C'E' ! c'è un MONOPOLIO
        - Scritto da: Darth Vader
        Mi sembra di vivere sulla luna. Ma possibile
        che io sia l'unico a fornirsi da qualcuno
        che ti prezza a parte il software OEM da
        installare sul tuo PC?

        Vedere per credere:
        http://www.aginformpc.com/cgi-bin/negozio/shosei parte di una minoranza.Il grosso del mercato non è certo quello cui ti rivolgi tu.I PC dei supermercati sono sempre forniti con software precaricato.QUESTA barriera di mercato non è aggirabile: il mercato PC desktop ha un unico monopolista, e le pressioni esercitate da microsoft sugli OEM fanno il resto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Pari opportunità ? NON C'E' ! c'è un MONOPOLIO
          Per me, se la scelta è accessibile, allora c'è.Non guardare quello che vendono nei supermercati. Ti sembra che, per esempio, la carne dei supermercati sia all'altezza di quella che compri nel tuo macellaio di fiducia? O che i tortellini siano della stessa qualità di quelli che ti fai fare dal tuo pastaio? Se vuoi qualcosa di pronto e semplice (e il Windows pre-installato, checché tu ne dica, lo è) allora vai al supermercato. Se vuoi scelta e qualità allora vai nel negozio sotto casa o giri un po'.- Scritto da: zap


          - Scritto da: Darth Vader

          Mi sembra di vivere sulla luna. Ma
          possibile

          che io sia l'unico a fornirsi da qualcuno

          che ti prezza a parte il software OEM da

          installare sul tuo PC?



          Vedere per credere:


          http://www.aginformpc.com/cgi-bin/negozio/sho

          sei parte di una minoranza.

          Il grosso del mercato non è certo quello cui
          ti rivolgi tu.

          I PC dei supermercati sono sempre forniti
          con software precaricato.

          QUESTA barriera di mercato non è aggirabile:
          il mercato PC desktop ha un unico
          monopolista, e le pressioni esercitate da
          microsoft sugli OEM fanno il resto.

          • Anonimo scrive:
            Re: Pari opportunità ? NON C'E' ! c'è un MONOPOLIO
            - Scritto da: Darth Vader

            Non guardare quello che vendono nei
            supermercati. Ti sembra che, per esempio, la
            carne dei supermercati sia all'altezza di
            quella che compri nel tuo macellaio di
            fiducia? O che i tortellini siano della
            stessa qualità di quelli che ti fai fare dal
            tuo pastaio? Se vuoi qualcosa di pronto e
            semplice (e il Windows pre-installato,
            checché tu ne dica, lo è) allora vai al
            supermercato. Se vuoi scelta e qualità
            allora vai nel negozio sotto casa o giri un
            po'.già, ma io che di carne non ci capisco niente, preferisco andare al supermercato piùttosto che imparare a distinguere i tagli per poi chiedere la fettina o la costoletta "personalizzata" al macellaio. e tantissima gente fa come me.ora sostituisci il mio stomaco col mio cervello e il macellaio con il tecnico assemblatore e ti renderai conto della parabola.ciaogodz
          • Anonimo scrive:
            Re: Pari opportunità ? NON C'E' ! c'è un MONOPOLIO
            - Scritto da: Darth Vader
            Per me, se la scelta è accessibile, allora
            c'è.infatti: per TE.
            Non guardare quello che vendono nei
            supermercati. certo! dimentichiamoci del canale di maggior incidenza dei consumi! A che serve il marketing dopo tutto?Dimentichiamoci di come vien formata e sodisfatta la domanda della clientela!Dimentichiamoci anche dell'esistenza di una sentenza di COLPEVOLEZZA per ABUSO di MONOPOLIO!Ecco la tua ricetta contro l'ABUSO di MONOPOLIO dell'azienda di cui detieni azioni : l'oblìo.Scordatelo. Ora la realtà degli ABUSI del MONOPOLIO di microsoft è appurata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pari opportunità
      - Scritto da: kj
      Potrebbe essere un idea prevedere per ogni
      PC venduto, allegare in bundle un Linux
      gratuito (Mandrake, RedHat, Suse) tra le
      distribuzioni considerate piu'
      user-friendly.Gratuito?? Ma la smettete di scrivere queste assurdita'?Secondo te uno che a malapena riesce a usare win98 quante ore deve passare prima di riuscire a usare una qualsiasi distro linux?E i manuali? Se li stampa con cartucce da 80k al pezzo e' rovinato. Altrimenti 150k in manuali sono il minimo.E il tempo da dedicarci? Ma cosa credete che sono tutti universitari che stanno in casa a cazzeggiare?Mah..
      • Anonimo scrive:
        Re: Pari opportunità

        Gratuito?? Ma la smettete di scrivere queste
        assurdita'?l'idea e scema ma non per il gratis...
        Secondo te uno che a malapena riesce a usare
        win98 quante ore deve passare prima di
        riuscire a usare una qualsiasi distro linux?guarda bello che ormai le ultime versioni sono click a destra e sinistra...con la differenza che puoi anche lavorare a caratteri se lo sai fare...
        E i manuali? Se li stampa con cartucce da
        80k al pezzo e' rovinato. Altrimenti 150k in
        manuali sono il minimo.leggerlo sullo schermo ???? no, e troppo difficile...
        E il tempo da dedicarci? Ma cosa credete che
        sono tutti universitari che stanno in casa a
        cazzeggiare?se non sei un cerebroleso ci metti pochissimo...se sei cerebroleso cazzi tuoi no ????
      • Anonimo scrive:
        Re: Pari opportunità
        - Scritto da: asdf
        - Scritto da: kj

        Potrebbe essere un idea prevedere per ogni

        PC venduto, allegare in bundle un Linux

        gratuito (Mandrake, RedHat, Suse) tra le

        distribuzioni considerate piu'

        user-friendly.

        Gratuito?? Ma la smettete di scrivere queste
        assurdita'?Ok, pero' un accordo tra i principali distributori di Linux e gli OEM, cosi' come ha fatto MS, potrebbe consentire la vendita di PC con Linux in bundle. Inoltre le distribuzioni di Linux sono allegate a molte riviste di Informatica a 10k lire.
        Secondo te uno che a malapena riesce a usare
        win98 quante ore deve passare prima di
        riuscire a usare una qualsiasi distro linux?Io vedo molte ersone alle prime armi che anche dopo anni hanno difficoltà ad usare Windows nelle funzioni base: in base a cosa si puo' affermare che Linux e' difficilissimo da usare rispetto a Linux. Avete provato ? Immaginiamo un desktop KDE con un tema Windows like: le differenze tra uno e l'altro sarebbero davvero minime. Come ? L' interprete comandi di Linux e' fatto per i guru ? OK ! Pero' mi chiedo quanti utenti Windows se la cavano con il prompt dell' MS DOS.
        E i manuali? Se li stampa con cartucce da
        80k al pezzo e' rovinato. Altrimenti 150k in
        manuali sono il minimo.E i manuali di Windows dove sono ??? Ormai e' tutto su CD, white paper e libri. Dov'e' la differenza ?
        E il tempo da dedicarci? Ma cosa credete che
        sono tutti universitari che stanno in casa a
        cazzeggiare?Linux non è più per soli universitari grazie a KDE, GNOME e company. Il tempo necessario per un utente alle prime armi per imparare ad usare Windows rispetto a Linux credo che non sia poi molto diverso come molti credono.
  • Anonimo scrive:
    Il MONOPOLIO-microsoft è i suoi REATI (FAQ)
    Ogni tanto salta fuori qualcuno che mette in dubbio la realtà del MONOPOLIO MICROSOFT e dei REATI commessi contro il MERCATO (evidentemente questa REALTA' è scomoda per quel *qualcuno*, per interessi tutti personali). Questo è sicuramente un mercato rilevante, perché (come è noto) il MONOPOLISTA di questo mercato è la persona più rica del mondo. La situazione patologica di monopolio è stata trattata a fondo nel processo a microsoft.Lì è stata analizzata la situazione del mercato del software per pc. Si è dibattuto se la microsoft fosse monopolista in virtù della cosiddetta "barriera d'entrata" dei concorrenti di microsoft. Si è visto che la barriera d'entrata è talmente elevata che microsoft non può materialmente avere concorrenti. A questo punto è stato concluso che microsoft può agire sulla barriera d'entrata alzandola a suo piacimento, e costringere gli altri attori del mercato ai propri scopi oppure a soccombere.Quindi la microsoft è stata effettivamente dichiarata MONOPOLISTA di FATTO, e si è passati ad analizzare se, nel "caso Netscape", microsoft avesse abusato di quella posizione di MONOPOLIO ormai dichiarato.La conclusione è stata: SI', microsoft ha agito anti-concorrenzialmente sfruttando la sua posizione di monopolio per limitare il concorrente Netscape, e il giudizio è stato preso valutanto tutti i pro e i contro presentati da tutte le parti (con grande schieramento di avvocati).Il prodotto più importante di questo dibattimento (il cui esito è stato confermato prima dalla corte d'appello USA, e poi dalla corte Suprema), è che:MICROSOFT E' UN MONOPOLIO DI FATTO, E LE SUE AZIONI VANNO GIUDICATE IN BASE A QUESTO PARTICOLARE STATO.In particolare, è stato più volte affermato che "Microsoft enjoys monopoly power".Chiunque voglia negare questa tesi, sostenuta prima dal giudice del tribunale ordinario, poi dalla corte d'appello, e infine dalla corte suprema USA, come minimo dovrebbe prendere in mano i TESTI del dibattimento e discutere QUELLI, invece che parlare della solo propria circoscritta esperienza personale o delle proprie limitate impressioni o delle personali idee politiche.Si discuta delle TESI sostenute da questi tribunali, piuttosto che cianciare a vuoto.Ribadisco:Microsoft è monopolista nel mercato del software pe PC, e ha ABUSATO di questo monopolio per sopprimere le iniziative concorrenziali dei competitori. Per questo attende di ricevere una PENA (o correttivo)L'ho detto, lo confermo e lo documento.http://www.usdoj.gov/atr/cases/ms_index.htmAnzitutto c'è il testo del "Finding Of Facts", http://www.usdoj.gov/atr/cases/f3800/msjudgex.htmhttp://www.usdoj.gov/atr/cases/f3800/msjudge.pdfche verifica la condizione di monopolio di microsoft, e ne riscontra il reato di violazione della legge Sherman (Sherman Act, article 2), ovvero "abuso di posizione dominante", nel caso specifico delle manovre perpetrate da microsoft contro Netscape.Successivamente, qui msft.cadc.uscourts.gov/cadc/00-5212a.pdfc'è il testo della corte d'appello, che CONFERMA il "Finding Of Facts", anche se rigetta i correttivi proposti da giudice che ha redatto il Finding Of Factsmsft.cadc.uscourts.gov/cadc/00-5212a.pdfQuesto è il testo della sentenza della Corte d'Appello.Leggendo troverete che l'unica cosa che non è stata accettata della precedente sentenza, è la "cura" proposta, e cioè lo smembramento. La cura è stata rinviata al successivo dibattimento, ma la "malattia" è stata riconosciuta per tale: microsoft attende la PENA o CORRETTIVO.Se si _legge_ ci si troverà:"Il giudizio di primo grado è in parte accolto, in parte annullato, in parte rimesso a nuovo giudice".La parte confermata risulta la spina nel fianco della microsoft, e afferma che la microsoft viola l'articolo 2 dello Sherman Act (la legge antitrust USA), ovvero microsoft si trova in situazione di monopolio per quanto riguarda il mercato del software per personal computer.Quanto alla parte annullata, e rimessa alla decisione di una nuova corte distrettuale, si tratta di quella che riguarda i RIMEDI per ripristinare le condizioni di libera concorrenza negate dalle manovre del monopolio esistente sul mercato (microsoft).Quindi la legge di appello ha confermato il punto cruciale che veniva negato da microsoft:microsoft agisce come un monopolio, e da tale deve essere trattato in sede giuridico-economica.Tanto è vero che poi gli avvocati della microsoft hanno provato a far ridecidere TUTTO in sede di corte suprema USA, ma il tentativo gli è andato buco, infatti la Corte Suprema federale degli Stati Uniti ha respinto la richiesta di microsoft di rilevare il procedimento giudiziario. La corte suprema si è semplicemente rifiutata di rivedere la sentenza della Corte d'Appello, confermandone la validità GIURIDICA.A questo punto microsoft è venuta a patti con tutti gli stati che hanno sostenuto l'accusa, e ne ha convinto un bel po', ma non tutti.Credevano di poter dire "allora, quanto vi sgancio per mettere a tacere la cosa?"Ma qualche volta non si tratta solo di soldi.Si tratta di LIBERTA'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il MONOPOLIO-microsoft è i suoi REATI (FAQ)
      Secondo me trombi troppo poco. Fattene una ragione.- Scritto da: zap
      Ogni tanto salta fuori qualcuno che mette in
      dubbio la realtà del MONOPOLIO MICROSOFT e
      dei REATI commessi contro il MERCATO
      (evidentemente questa REALTA' è scomoda per
      quel *qualcuno*, per interessi tutti
      personali).

      Questo è sicuramente un mercato rilevante,
      perché (come è noto) il MONOPOLISTA di
      questo mercato è la persona più rica del
      mondo.

      La situazione patologica di monopolio è
      stata trattata a fondo nel processo a
      microsoft.
      Lì è stata analizzata la situazione del
      mercato del software per pc. Si è dibattuto
      se la microsoft fosse monopolista in virtù
      della cosiddetta "barriera d'entrata" dei
      concorrenti di microsoft. Si è visto che la
      barriera d'entrata è talmente elevata che
      microsoft non può materialmente avere
      concorrenti. A questo punto è stato concluso
      che microsoft può agire sulla barriera
      d'entrata alzandola a suo piacimento, e
      costringere gli altri attori del mercato ai
      propri scopi oppure a soccombere.
      Quindi la microsoft è stata effettivamente
      dichiarata MONOPOLISTA di FATTO, e si è
      passati ad analizzare se, nel "caso
      Netscape", microsoft avesse abusato di
      quella posizione di MONOPOLIO ormai
      dichiarato.
      La conclusione è stata: SI', microsoft ha
      agito anti-concorrenzialmente sfruttando la
      sua posizione di monopolio per limitare il
      concorrente Netscape, e il giudizio è stato
      preso valutanto tutti i pro e i contro
      presentati da tutte le parti (con grande
      schieramento di avvocati).

      Il prodotto più importante di questo
      dibattimento (il cui esito è stato
      confermato prima dalla corte d'appello USA,
      e poi dalla corte Suprema), è che:

      MICROSOFT E' UN MONOPOLIO DI FATTO, E LE SUE
      AZIONI VANNO GIUDICATE IN BASE A QUESTO
      PARTICOLARE STATO.

      In particolare, è stato più volte affermato
      che "Microsoft enjoys monopoly power".

      Chiunque voglia negare questa tesi,
      sostenuta prima dal giudice del tribunale
      ordinario, poi dalla corte d'appello, e
      infine dalla corte suprema USA, come minimo
      dovrebbe prendere in mano i TESTI del
      dibattimento e discutere QUELLI, invece che
      parlare della solo propria circoscritta
      esperienza personale o delle proprie
      limitate impressioni o delle personali idee
      politiche.

      Si discuta delle TESI sostenute da questi
      tribunali, piuttosto che cianciare a vuoto.

      Ribadisco:

      Microsoft è monopolista nel mercato del
      software pe PC, e ha ABUSATO di questo
      monopolio per sopprimere le iniziative
      concorrenziali dei competitori. Per questo
      attende di ricevere una PENA (o correttivo)

      L'ho detto, lo confermo e lo documento.

      http://www.usdoj.gov/atr/cases/ms_index.htm

      Anzitutto c'è il testo del "Finding Of
      Facts",

      http://www.usdoj.gov/atr/cases/f3800/msjudgex
      http://www.usdoj.gov/atr/cases/f3800/msjudge.

      che verifica la condizione di monopolio di
      microsoft, e ne riscontra il reato di
      violazione della legge Sherman (Sherman Act,
      article 2), ovvero "abuso di posizione
      dominante", nel caso specifico delle manovre
      perpetrate da microsoft contro Netscape.
      Successivamente, qui

      msft.cadc.uscourts.gov/cadc/00-5212a.pdf

      c'è il testo della corte d'appello, che
      CONFERMA il "Finding Of Facts", anche se
      rigetta i correttivi proposti da giudice che
      ha redatto il Finding Of Facts

      msft.cadc.uscourts.gov/cadc/00-5212a.pdf

      Questo è il testo della sentenza della Corte
      d'Appello.

      Leggendo troverete che l'unica cosa che non
      è stata accettata della precedente sentenza,
      è la "cura" proposta, e cioè lo
      smembramento. La cura è stata rinviata al
      successivo dibattimento, ma la "malattia" è
      stata riconosciuta per tale: microsoft
      attende la PENA o CORRETTIVO.

      Se si _legge_ ci si troverà:

      "Il giudizio di primo grado è in parte
      accolto, in parte annullato, in parte
      rimesso a nuovo giudice".

      La parte confermata risulta la spina nel
      fianco della microsoft, e afferma che la
      microsoft viola l'articolo 2 dello Sherman
      Act (la legge antitrust USA), ovvero
      microsoft si trova in situazione di
      monopolio per quanto riguarda il mercato del
      software per personal computer.

      Quanto alla parte annullata, e rimessa alla
      decisione di una nuova corte distrettuale,
      si tratta di quella che riguarda i RIMEDI
      per ripristinare le condizioni di libera
      concorrenza negate dalle manovre del
      monopolio esistente sul mercato (microsoft).

      Quindi la legge di appello ha confermato il
      punto cruciale che veniva negato da
      microsoft:

      microsoft agisce come un monopolio, e da
      tale deve essere trattato in sede
      giuridico-economica.

      Tanto è vero che poi gli avvocati della
      microsoft hanno provato a far ridecidere
      TUTTO in sede di corte suprema USA, ma il
      tentativo gli è andato buco, infatti la
      Corte Suprema federale degli Stati Uniti ha
      respinto la richiesta di microsoft di
      rilevare il procedimento giudiziario.
      La corte suprema si è semplicemente
      rifiutata di rivedere la sentenza della
      Corte d'Appello, confermandone la validità
      GIURIDICA.

      A questo punto microsoft è venuta a patti
      con tutti gli stati che hanno sostenuto
      l'accusa, e ne ha convinto un bel po', ma
      non tutti.

      Credevano di poter dire "allora, quanto vi
      sgancio per mettere a tacere la cosa?"

      Ma qualche volta non si tratta solo di soldi.

      Si tratta di LIBERTA'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il MONOPOLIO-microsoft è i suoi REATI (FAQ)
        Nuovo studio:E' un caso che i troll quotano sempre male o per niente?
        • Anonimo scrive:
          Re: Il MONOPOLIO-microsoft è i suoi REATI (FAQ)
          - Scritto da: zdp
          Nuovo studio:
          E' un caso che i troll quotano sempre male o
          per niente?questo caso è più semplice: ricade tra quelli riguardanti i nulla-argomentanti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il MONOPOLIO-microsoft è i suoi REATI (FAQ)
        - Scritto da: Darth Vader
        Secondo me trombi troppo poco. Fattene una
        ragione.
        come dicevo nel mio messaggio (che hai così dottamente argomentato), è difficile per i win-maniac (soprattutto se coinvolti economicamente come tu ammetti di essere) mettere una pezza al disastro monopolistico che appoggiano. E' difficile, dopo la condanna di Microsoft, riconosciuta anzitutto (ed era ora) come MONOPOLISTA, e successivamente come azienda distruttrice del BENE prezioso che va sempre preservato: la CONCORRENZA.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il MONOPOLIO-microsoft è i suoi REATI (FAQ)
        - Scritto da: Darth Vader
        Secondo me trombi troppo poco. Fattene una
        ragione.come dicevo nel mio messaggio (che hai così dottamente argomentato), è difficile per i win-maniac (soprattutto se coinvolti economicamente come tu ammetti di essere) mettere una pezza al disastro monopolistico che appoggiano. E' difficile, dopo la condanna di Microsoft, riconosciuta anzitutto (era ora) come MONOPOLISTA, e successivamente come azienda distruttrice del BENE prezioso che va sempre preservato: la CONCORRENZA.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il MONOPOLIO-microsoft è i suoi REATI (FAQ)
          Linux nel mercato desktop non e' una alternativa a nulla, fatevene una ragione. Magari tra 6 o 7 anni, ma windows andra' a comandi vocali per allora.Get a life.Se poi volessimo parlare di portatili..........- Scritto da: zap

          - Scritto da: Darth Vader

          Secondo me trombi troppo poco. Fattene una

          ragione.


          come dicevo nel mio messaggio (che hai così
          dottamente argomentato), è difficile per i
          win-maniac (soprattutto se coinvolti
          economicamente come tu ammetti di essere)
          mettere una pezza al disastro monopolistico
          che appoggiano. E' difficile, dopo la
          condanna di Microsoft, riconosciuta
          anzitutto (era ora) come MONOPOLISTA, e
          successivamente come azienda distruttrice
          del BENE prezioso che va sempre preservato:
          la CONCORRENZA.


          • Anonimo scrive:
            Re: Il MONOPOLIO-microsoft è i suoi REATI (FAQ)

            Linux nel mercato desktop non e' una
            alternativa a nulla, fatevene una ragione.un'altra prova che non l'hai mai provato...
            Magari tra 6 o 7 anni, ma windows andra' a
            comandi vocali per allora.che DIO ci salvi...
            Get a life.e tu impegnati di piu...c'hai solo il life pare...
            Se poi volessimo parlare di
            portatili..........che sono fatte con prodotti proprietari e pensando di risparmiare il piu possibile...ah si bello...chi vende i portatili adatta uindows al portatile...se lo facesse anche per linux sarebbe uguale, ma non lo fanno...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il MONOPOLIO-microsoft è i suoi REATI (FAQ)
            - Scritto da: asdf
            Linux nel mercato desktop non e' una
            alternativa a nulla, fatevene una ragione.Linux nel mercato desktop è un'alternativa proprio al monopolista.Le manovre scorrette attuate dal monopolio lo dimostra: microsoft è padrona del mercato solo in virtù del suo potere di monopolio.Questa è la realtà decretata (ed era ora) nel processo che ha visto microsoft condannata per aver abudato della posizione di monopolio che occupa. microsoft è un monopolio, quindi, e come TUTTI i monopoli nel mondo LIBERO, vanno CONTROLLATI e LIMITATI. Il RE è nudo, fattene una ragione.
            Get a life.senza monopoli come quello di microsoft, grazie
            Se poi volessimo parlare di
            portatili.............parleresti di un potere monopolistico che viene esercitato anche sul mercato del portatile. Parleresti solo di un regime monopolistico che riesce a auto-garantirsi.Tutto qui.
            - Scritto da: zap



            - Scritto da: Darth Vader


            Secondo me trombi troppo poco. Fattene
            una


            ragione.





            come dicevo nel mio messaggio (che hai
            così

            dottamente argomentato), è difficile per i

            win-maniac (soprattutto se coinvolti

            economicamente come tu ammetti di essere)

            mettere una pezza al disastro
            monopolistico

            che appoggiano. E' difficile, dopo la

            condanna di Microsoft, riconosciuta

            anzitutto (era ora) come MONOPOLISTA, e

            successivamente come azienda distruttrice

            del BENE prezioso che va sempre
            preservato:

            la CONCORRENZA.





  • Anonimo scrive:
    Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
    I prodotti M$ non sono pieni di bachi?Allora facciamo un esempio, confrontiamo i bug di iis con Apache; dal 96 ad oggi iis oltre 60 bug, Apache dal 96 ad oggi 6 bug.Sono tecnicamente superiori i prodotti M$? Allora notificaglielo a M$, perchè ad Hotmail utilizzano FreeBSD come firewalls e per altri servizi (tra cui la posta), vi utilizzano Solaris per i cluster ad alta disponibilità; la società che si occupa dei server DNS di M$ lo fà con Linux o FreeBSD, e ci sono altri siti e relativi servizi legati direttamente/indirettamente a M$, che utilizzano i *BSD.Notificagli anche di togliere il codice BSD dai loro sw a cominciare da win (che cosi neanche booterebbe, fermandosi al DOS nel boot), visto che sono tecnicamente superiori ne possono fare a meno.Notificagli anche di fare a meno delle tecnologie nate sui BSD (70% delle tecnologie hw/sw degli attuali o.s.) a Berkeley, tanto sono superiori.Poi, vorrei sapere dove sono questi bug sul sw desktop che ne impediscono l'uso come tale, visto che io uso solo UNIX anche per il cosidetto uso desktop e riesco a farlo. Anche a vedere la TV con la scheda TV.Già, i c.v. che ho consegnato/consegno alle ditte sono nati su UNIX e con Star Office; lavoro con i vari prodotti Office quando mi servono, pensa riesco a farci pure delle relazioni ed altro, senza contare che oggettivamente per un sistemista l'uso dei prodotti su Linux/UNIX, riesce ad agevolargli il compito anche con usi da desktop per tale scopo.Un sistemista UNIX
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
      - Scritto da: BSD_like
      I prodotti M$ non sono pieni di bachi?Certo che hanno i loro bachi, ma ritengo che complessivamente molti prodotti Microsoft siano superiori ai loro corrispettivi rivali; tutto qua.
      Allora facciamo un esempio, confrontiamo i
      bug di iis con Apache; dal 96 ad oggi iis
      oltre 60 bug, Apache dal 96 ad oggi 6 bug.
      Sono tecnicamente superiori i prodotti M$?
      Allora notificaglielo a M$, perchè ad
      Hotmail utilizzano FreeBSD come firewalls e
      per altri servizi (tra cui la posta), vi
      utilizzano Solaris per i cluster ad alta
      disponibilità; la società che si occupa dei
      server DNS di M$ lo fà con Linux o FreeBSD,
      e ci sono altri siti e relativi servizi
      legati direttamente/indirettamente a M$, che
      utilizzano i *BSD.
      Notificagli anche di togliere il codice BSD
      dai loro sw a cominciare da win (che cosi
      neanche booterebbe, fermandosi al DOS nel
      boot), visto che sono tecnicamente superiori
      ne possono fare a meno.
      Notificagli anche di fare a meno delle
      tecnologie nate sui BSD (70% delle
      tecnologie hw/sw degli attuali o.s.) a
      Berkeley, tanto sono superiori.Forse ti è sfuggito il mio riferimento al desktop rispetto al server: ribadisco che il lato server è un'altra cosa.
      Poi, vorrei sapere dove sono questi bug sul
      sw desktop che ne impediscono l'uso come
      tale, visto che io uso solo UNIX anche per
      il cosidetto uso desktop e riesco a farlo.
      Anche a vedere la TV con la scheda TV.
      Già, i c.v. che ho consegnato/consegno alle
      ditte sono nati su UNIX e con Star Office;
      lavoro con i vari prodotti Office quando mi
      servono, pensa riesco a farci pure delle
      relazioni ed altro, senza contare che
      oggettivamente per un sistemista l'uso dei
      prodotti su Linux/UNIX, riesce ad
      agevolargli il compito anche con usi da
      desktop per tale scopo.


      Un sistemista UNIXProbabilmente tu sei sei stato più bravo di me, in virtù del lavoro che fai, di configurare la tua desktop in modo che funzionasse ma ti confermo la difficoltà di configurazione di un sistema basato su Mandrake 8, che perdonami, giunto a questa release denotava ancora problemi di Kernel per gestire periferiche SCSI come un banalissimo AHA-2940UW oppure una SoundBlaster AWE-64. Non parliamo poi dell'utilizzo, instabilità della GUI, risorse di rete (Stampanti) non riconosciute etc. Allora mi domando cosa dovrebbe fare un utente poco evoluto che dovesse usare un sistema simile?Quando si dice che un sistema è "migliore" di un altro si parla anche della "amichevolezza" complessiva e nel caso mio, sarò stato sfortunato non l'ho trovata.Non ti preoccupare sarò disposto a ricredermi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
        Penso che Linus Thorvalds, e tutti gli amici che contribuiscono alla comunità dell'open source, GNU, etc stiano facendo un lavoro ENCOMIABILE.Questo però non vuol dire che in virtù dello straordinario lavoro fatto da queste persone, allora Microsoft sia il demone da eliminare e l'origine di tutti i mali. Dico questo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
        Non vorrei sembrareinultimente polemico, ma almeno su un punto intendo ostinarmi:
        Non parliamo poi dell'utilizzo,
        instabilità della GUI,
        risorse di rete (Stampanti) non riconosciute ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^Ora puoi dire quello che ti pare ma in generale una stampante _NON_ e' una risorsa di rete (anche se in windows le hanno messe nella cartella cosi' nominata). Oltretutto per una utenza di tipo consumer mettere la stampante in rete locale puo' per lo meno portare a consusione da parte dell'utente.Vorrei anche aggiungere che il successo di fatto di un prodotto nel mercato dell'informatica non e' [quasi (*)] mai correlato alle sue migliori qualita' (vedi intel vs motorola, amiga ve resto del mondo, msdos vs drdos [nota che _di fatto_ non c'e' mai stata la effettiva possibilita' di un windows vs qualsiasi altra cosa...], ecc. ecc.)Oltretutto la "superiorita'" di visual studio e' per lo meno opinabile: ho avuto modo di sviluppare alcuni progetti con visual C++ e visual basic e ho _rimpianto_ _profondamente_ il turbo pascal, la linea di comando ed al limite l'assembler puro... (gisto x non sembrare inguaribile nostalgico uso la OOP dal '93 circa)(*) per quello che ne so io il "quasi" potevo risparmiarmelo, ma non si sa mai... Paolo
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
          - Scritto da: Paolo
          Non vorrei sembrareinultimente polemico, ma
          almeno su un punto intendo ostinarmi:


          Non parliamo poi dell'utilizzo,

          instabilità della GUI,

          risorse di rete (Stampanti) non
          riconosciute
          ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

          Ora puoi dire quello che ti pare ma in
          generale una stampante _NON_ e' una risorsa
          di rete (anche se in windows le hanno messe
          nella cartella cosi' nominata). Oltretutto
          per una utenza di tipo consumer mettere la
          stampante in rete locale puo' per lo meno
          portare a consusione da parte dell'utente.
          Come saprai esistono stampanti di rete "stand alone" connesse direttamente ad una LAN per mezzo di scheda di rete.Io personalmente ho avuto un sacco di problemi sia per configurare una Lexmark Optra S1855 "stand alone" sia una HP Laserjet 4 collegata ad un server....
          Vorrei anche aggiungere che il successo di
          fatto di un prodotto nel mercato
          dell'informatica non e' [quasi (*)] mai
          correlato alle sue migliori qualita' (vedi
          intel vs motorola, amiga ve resto del mondo,
          msdos vs drdos [nota che _di fatto_ non c'e'
          mai stata la effettiva possibilita' di un
          windows vs qualsiasi altra cosa...], ecc.
          ecc.)

          Oltretutto la "superiorita'" di visual
          studio e' per lo meno opinabile: ho avuto
          modo di sviluppare alcuni progetti con
          visual C++ e visual basic e ho _rimpianto_
          _profondamente_ il turbo pascal, la linea di
          comando ed al limite l'assembler puro...
          (gisto x non sembrare inguaribile nostalgico
          uso la OOP dal '93 circa)

          (*) per quello che ne so io il "quasi"
          potevo risparmiarmelo, ma non si sa mai...

          Paolo
  • Anonimo scrive:
    Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
    Fa i prodotti peggiori del mercato, ha un monopolio grazie a questi. ha fatto morire aziende... e tu pari di cavolate?M$ dovrebbe essere smantellata e dovrebbe essere vietato adoperare i suoi prodotti da noi come in Giappone e Germania!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
      - Scritto da: Anna
      Fa i prodotti peggiori del mercato, ha un
      monopolio grazie a questi. ha fatto morire
      aziende... e tu pari di cavolate?Scusa ma di che prodotti parli? In 17 anni ne ho visti di prodotti dai mainframe ai mini e ai personal e non mi pare che sia così.Microsoft che piaccia o no, è riuscita quasi sempre a conquistare leadership di settore anche dove non si cimentava, anche se iniziando in ritardo e partendo da zero. Chi non si ricorda di Borland quando realizzava i suoi prodotti di sviluppo software che aveva il monopolio del mercato e di come lentamente Microsoft ha conquistato il settore per indubbia superiorità dei suoi prodotti?Guardiamo a quello che è successo con Apple e il suo OS classic.....un'idea geniale (tra l'altro non inventata da loro, Xerox rulez) rivoluzionaria, una GUI e un topo per il puntamento.... e poi che è successo? Sono stati lì a guardare per anni senza riuscire a migliorare un prodotto che continuava e tuttoggi continua ad essere pieno di bachi, limitazioni e contraddizioni (non parlo di OSX ovviamente). Nel frattempo Microsoft che partiva da quella schifezza di MS-DOS, piano piano è risucita a produrre un OS solido, robusto, flessibile, scalabile, in una parola, migliore.Ricordi di un prodotto che si chiamava Wordperfect oppure di Lotus 1-2-3? Io li usavo erano dei gran prodotti, ma poi col tempo quelli di Microsoft si sono dimostrati migliori, può piacere o no ma è così. E questo non perchè abbiano più soldi, che certo fanno la loro parte, ma perchè OGGI sono i più bravi, e domani chissà; ed il mercato premia Microsoft per questo.Ed il mercato che tu citi lo facciamo noi utenti, non in quanto zombie ipnotizzati da coccoBill, ma in virtù delle qualità di un prodotto rispetto ad un altro. Saranno i cicli economici a determinare il declino di Microsoft, come è sempre stato. Quando inizieranno a collezionare insuccessi, strategie sbagliate, allora ci sarà qualcuno più bravo che riuscirà a fare meglio di loro, e stai certa che questo prima o poi succederà magari fra 10 anni, ma succederà.Nel frattempo non me la sento di picconare Microsoft aprioristicamente!
      M$ dovrebbe essere smantellata e dovrebbe
      essere vietato adoperare i suoi prodotti da
      noi come in Giappone e Germania!!!Mi pare una posizione un pò forte!
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso

        Guardiamo a quello che è successo con Apple
        e il suo OS classic.....un'idea geniale (tra
        l'altro non inventata da loro, Xerox rulez)
        rivoluzionaria, una GUI e un topo per il
        puntamento.... e poi che è successo? Sono
        stati lì a guardare per anni senza riuscire
        a migliorare un prodotto che continuava e
        tuttoggi continua ad essere pieno di bachi,
        limitazioni e contraddizioni (non parlo di
        OSX ovviamentemai usato un mac vero?piccolo esempio: il mac non ha i registri, ti piacerebbe se fosse cosi` anche con windows? quanti problemi in meno, e di esempi cosi` se ne possono fare a decine.citami un po` di contraddizioni per piacere.. cosi` le confrontiamo con quelle di windows
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso

          mai usato un mac vero?
          piccolo esempio: il mac non ha i registri,
          ti piacerebbe se fosse cosi` anche con
          windows? quanti problemi in meno, e di
          esempi cosi` se ne possono fare a decine.

          citami un po` di contraddizioni per
          piacere.. cosi` le confrontiamo con quelle
          di windowsCaro Pietro, ho sviluppato applicazioni per Mac per più di due anni, e ti confesso che già allora si capiva che la piattaforma di Microsoft aveva altri numeri. Erano i tempi di Windows NT 3.5 che già dimostrava di avere capacità ben diverse da quelle del Mac. Sì il Mac aveva le icone più belle, un look & feel notevolmente superiore, rispetto al Windows di quei tempi (fenomeno che oggi trovo più limitato) però ricordo tristemente le continue "bombe" per non parlare dei blocchi di sistema per colpa di applicazioni mal progettate e per la mancanza di un vero multithreading di sistema.Potrei continuare con un lungo sterile elenco di pro e contro dei due sistemi, ma è molto più semplice farti notare che l'abbandono di quella piattaforma per un sistema "Unix/Linux-based" la dice lunga sulle capacità progettuali di casa Apple e sulla fruibilità dell'OS classic.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso
            - Scritto da: Anonimo
            Caro Pietro, ho sviluppato applicazioni per
            Mac per più di due anni, e ti confesso che
            già allora si capiva che la piattaforma di
            Microsoft aveva altri numeri. Erano i tempi
            di Windows NT 3.5 che già dimostrava di
            avere capacità ben diverse da quelle del
            Mac. Questo puo` essere vero. Pero` ti faccio presente che Microsoft fino a qualche mese fa ha dominato il mercato vendendo win95, win98 e winme, non derivati di winnt. E gli win9x non sono proprio il massimo per architettura interna. Anche il multithreading di win9x faceva pena. E anche le applicazioni win9x riuscivano a scavalcare il sistema operativo per poter poi crashare tirando giu` tutto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con questa stupida campagna anti Microso


        Scusa ma di che prodotti parli? In 17 anni
        ne ho visti di prodotti dai mainframe ai
        mini e ai personal e non mi pare che sia
        così.
        Microsoft che piaccia o no, è riuscita quasi
        sempre a conquistare leadership di settore
        anche dove non si cimentava, anche se
        iniziando in ritardo e partendo da zero.
        Chi non si ricorda di Borland quando
        realizzava i suoi prodotti di sviluppo
        software che aveva il monopolio del mercato
        e di come lentamente Microsoft ha
        conquistato il settore per indubbia
        superiorità dei suoi prodotti?Indubbia superiorità dei prodotti, Ma non farmi ridere...
        Guardiamo a quello che è successo con Apple
        e il suo OS classic.....un'idea geniale (tra
        l'altro non inventata da loro, Xerox rulez)Per tua norma Apple ha acquistato da Xerox i diritti..ACQUISTATO...NON COPIATO come fa Microsoft...
        rivoluzionaria, una GUI e un topo per il
        puntamento.... e poi che è successo? Sono
        stati lì a guardare per anni senza riuscire
        a migliorare un prodotto che continuava e
        tuttoggi continua ad essere pieno di bachi,Certo anche il MAc non é perfetto ma se parmliamo di bachi Windows regna su tutti
        limitazioni e contraddizioni (non parlo di
        OSX ovviamente)X é un'altra storia. Nel frattempo Microsoft che
        partiva da quella schifezza di MS-DOS, piano
        piano è risucita a produrre un OS solido,
        robusto, flessibile, scalabile, in una
        parola, migliore.Parole grosse...migliore...ma dove? Se tu dici a priori che MS ha i migliore sistema operativo sei fuori strada...
        Ricordi di un prodotto che si chiamava
        Wordperfect oppure di Lotus 1-2-3? Io li
        usavo erano dei gran prodotti, ma poi col
        tempo quelli di Microsoft si sono dimostrati
        migliori, può piacere o no ma è così.Certo Office (che comunque ha i suoi bachetti...) é un bel programma... nella versione per OS X sembra si pure migliore della versione Win
        questo non perchè abbiano più soldi, che
        certo fanno la loro parte, ma perchè OGGI
        sono i più bravi, e domani chissà; ed il
        mercato premia Microsoft per questo.Ma che CAXXO dici? La tua é disinformazione!!!Microsoft é abilissima nell'imporre i suoi prodotti grazie a strategie commerciali (subdole e sleali a volte).
        Ed il mercato che tu citi lo facciamo noi
        utenti, non in quanto zombie ipnotizzati da
        coccoBill, ma in virtù delle qualità di un
        prodotto rispetto ad un altro. Saranno i
        cicli economici a determinare il declino di
        Microsoft, come è sempre stato.Che prima o poi arriverà stanne certo... Quando
        inizieranno a collezionare insuccessi,
        strategie sbagliate, allora ci sarà
        qualcuno più bravo che riuscirà a fare
        meglio di loro, e stai certa che questo
        prima o poi succederà magari fra 10 anni, ma
        succederà.
        Nel frattempo non me la sento di picconare
        Microsoft aprioristicamente!Allora vedo che anche tu parli di strategie...non di qualita dei prodotti


        M$ dovrebbe essere smantellata e dovrebbe

        essere vietato adoperare i suoi prodotti
        da

        noi come in Giappone e Germania!!!

        Mi pare una posizione un pò forte!Qui sono d'accordo con te...certo non dovrebbe essere smantellata (anche se non mi dispiacerebbe, eh eh).Una bella ridimensionata però ci vorrebbe...ci vorrebbe pure meno disinformazione da parte di qualcuno...
  • Anonimo scrive:
    I visionari di questo forum
    Ma come? Allora tutti questi signori che in questi forum continuano a dire che c'è alternativa, che non è assolutamente indispensabile usare Windows sono solo dei poveri pazzi. In effetti non c'è mai stata questa libertà. E i milioni di scaricamenti che si dice che siano stati fatti sono tutte bubbole. Così come quegli scriteriati di editori che stampano libri su Linux. Avranno magazzini pieni di invenduti.
    • Anonimo scrive:
      Re: I visionari di questo forum
      - Scritto da: Darth Vader
      Ma come? Allora tutti questi signori che in
      questi forum continuano a dire che c'è
      alternativa, che non è assolutamente
      indispensabile usare Windows sono solo dei
      poveri pazzi. In effetti non c'è mai stata
      questa libertà. E i milioni di scaricamenti
      che si dice che siano stati fatti sono tutte
      bubbole. Così come quegli scriteriati di
      editori che stampano libri su Linux. Avranno
      magazzini pieni di invenduti.E' si, quegli scriteriati di editori...brao' fio'brao'!! Insegnaglielo tu che le pubblicazioni su Linux continuano ad aumentare e quelli vanno in rovina senza accorgersene!
    • Anonimo scrive:
      Re: I visionari di questo forum
      - Scritto da: Darth Vader
      bubbole. Così come quegli scriteriati di
      editori che stampano libri su Linux. Avranno
      magazzini pieni di invenduti.ma è ovvio e palese infatti l'unica documentazione per linux deve essere free secondo la gnu debian linux free documentation license altrimenti non e' free infatti i libri non sono free ergo tutti i libri sono pattume quindi ben venga fahrenheit 456 così siamo sicuri che bruciano meglio e da oggi in poi avremo solo libri free ovvero si paga solo la carta
      • Anonimo scrive:
        Re: I visionari di questo forum
        La battuta sui libri invenduti era ironica. Gli editori li stampano perché li vendono. E tutto questo perché la sclta c'è e c'è sempre stata. Solo secondo il vostro coplesso di persecuzione non c'è libertà di scelta.- Scritto da: Linucs
        - Scritto da: Darth Vader


        bubbole. Così come quegli scriteriati di

        editori che stampano libri su Linux.
        Avranno

        magazzini pieni di invenduti.

        ma è ovvio e palese infatti l'unica
        documentazione per linux deve essere free
        secondo la gnu debian linux free
        documentation license altrimenti non e' free
        infatti i libri non sono free ergo tutti i
        libri sono pattume quindi ben venga
        fahrenheit 456 così siamo sicuri che
        bruciano meglio e da oggi in poi avremo solo
        libri free ovvero si paga solo la carta
        • Anonimo scrive:
          Re: I visionari di questo forum
          Adesso pure a Linucs ti metti a rispondere ?!?!?!Bah....Comunque per la cronaca i fahrenheit erano 451...- Scritto da: Darth Vader
          La battuta sui libri invenduti era ironica.
          Gli editori li stampano perché li vendono. E
          tutto questo perché la sclta c'è e c'è
          sempre stata. Solo secondo il vostro
          coplesso di persecuzione non c'è libertà di
          scelta.

          - Scritto da: Linucs

          - Scritto da: Darth Vader




          bubbole. Così come quegli scriteriati
          di


          editori che stampano libri su Linux.

          Avranno


          magazzini pieni di invenduti.



          ma è ovvio e palese infatti l'unica

          documentazione per linux deve essere free

          secondo la gnu debian linux free

          documentation license altrimenti non e'
          free

          infatti i libri non sono free ergo tutti i

          libri sono pattume quindi ben venga

          fahrenheit 456 così siamo sicuri che

          bruciano meglio e da oggi in poi avremo
          solo

          libri free ovvero si paga solo la carta
    • Anonimo scrive:
      Re: Gli spammers di questo forum...
      ...per esempio il nostro Darth, strenuo difensore dell'impero, ultimo baluardo della filosofia computer=frigorifero che guida MS nello sviluppo dei propri sistemi operativi, dato che i frigoriferi si vendono piu` facilmente.Libri invenduti su Linux?per forza... se ti abbassi a comprare un pacchetto Red Hat per esempio, ti ritrovi un paio di chili di manuali all'interno della confezione, pieno di informazioni utili, piu` un sysadmin survival cd in formato carta di credito.Windows:vai un po' al prompt del DOS e digita HELP.Dai tempi di Windows95, nessuna risposta.Nessuno deve piu` imparare a usare il DOS.Il numero di opzioni inutili aumenta, il numero di opzioni che potrebbero dare una qualche idea del funzionamento interno del sistema, diminuisce catastroficamente. Il primo sistema operativo che non fornisce la visualizzazione delle estensioni dei files "per i tipi di files conosciuti", se non si cerca un'opzione nascosta nel suo labirinto che nessun utente-frigorifero cerchera` mai... il primo SO che nasconde il modo in cui funziona per complicarsi la vita in mille modi nuovi e diversi. Il primo sistema operativo che fa tutto da solo senza dirti niente. Anche prendersi dei virus automaticamente, e senza dirti niente, e non c'e` antivirus che tenga contro la grande innovazione dell'automazione totale di Windows. Fra un po' l'utente sara` superfluo. Esistera` il solo sistema operativo, illuminato e sempre esatto. Nuovi programmatori? Dovranno accontentarsi di spippolare un po' col Visual C, al massimo. Tutto molto visual, tutto molto bello... ma si sa, in america si usa il cambio automatico sul 90% delle vetture...Bravo Windows... nostro $alvatore, tu che togli i dati tecnici dal mondo... non c'indurre in tentazione di scoprire cose che non dobbiamo sapere perche` siamo poveri idioti che devono limitarsi a premere il bottone giusto... amen.
      • Anonimo scrive:
        Re: Gli spammers di questo forum...
        - Scritto da: alex¸tg
        Libri invenduti su Linux?
        per forza... se ti abbassi a comprare un
        pacchetto Red Hat per esempio, ti ritrovi un
        paio di chili di manuali all'interno della
        confezione, pieno di informazioni utili,
        piu` un sysadmin survival cd in formato
        carta di credito.La battuta sui libri invenduti era ironica. Gli editori li stampano perché li vendono. E tutto questo perché la scelta c'è e c'è sempre stata. Solo secondo il vostro coplesso di persecuzione non c'è libertà di scelta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Gli intere$$i di dart vader
          - Scritto da: Darth Vader


          tutto questo perché la scelta c'è e c'è
          sempre stata.questa era la favola che raccontavano i win-fan prima delle risultanze del processo che ha visto microsoft condannata per aver ABUSATO di una posizione di MONOPOLIO che ha lungamente negatoora questa favoletta della scelta continuano a raccontarla solo coloro che hanno interesse a che microsoft non perda in borsa: per questo tipo di persone le favole valgono denaro
          Solo secondo il vostro
          coplesso di persecuzione non c'è libertà di
          scelta.questa è la tua impressione, e assomiglia a quella di chi si sente accerchiato (coraggio: domani microsoft perderà al NASDAQ solo il 3%).Per contro posso confermarti che l'assenza di libertà di scelta è stata sancita dal processo contro microsoft, e che microsoft, per aver abusato della sua posizione dominante, ha soppresso la concorrenza ed ha rifdotto il mercato ai suoi voleri. microsoft ha tutt'ora in mano l'intera filiera del PC, e finché non verrà severamente punita continuerà a opprimere le libertà economiche di un settore ormai asfitticoE' ora che microsoft metta giù le mani dal nostro futuro, perché finora l'ha trasformato solo in melma
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli intere$$i di dart vader
            - Scritto da: zap
            questa era la favola che raccontavano i
            win-fan prima delle risultanze del processo
            che ha visto microsoft condannata per aver
            ABUSATO di una posizione di MONOPOLIO che ha
            lungamente negatoUn conto è che qualcuno abbia stabilito che MS abbia abusato della posizione dominante (posizione dominante che, peraltro, continuo a ritenere vera solo per il mercato dei PC su piattaforma intel, il che è molto lontano dalla totalità del mondo dell'informatica). Un altro conto è dire che non c'era scelta.

            ora questa favoletta della scelta continuano
            a raccontarla solo coloro che hanno
            interesse a che microsoft non perda in
            borsa: per questo tipo di persone le favole
            valgono denaro


            Solo secondo il vostro

            coplesso di persecuzione non c'è libertà
            di

            scelta.

            questa è la tua impressione, e assomiglia a
            quella di chi si sente accerchiato
            (coraggio: domani microsoft perderà al
            NASDAQ solo il 3%).Bah. Intanto io nel 99 con le plusvalenze delle azioni MS mi ci sono comprato la casa. Chiamami scemo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli intere$$i di dart vader
            - Scritto da: Darth Vader
            Bah. Intanto io nel 99 con le plusvalenze
            delle azioni MS mi ci sono comprato la casa.
            Chiamami scemo!sono contento del fatto che tra i soldi del tuo acquisto non ce n'erano di miei.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli intere$$i di dart vader
            - Scritto da: Darth Vader.....

            Bah. Intanto io nel 99 con le plusvalenze
            delle azioni MS mi ci sono comprato la casa.
            Chiamami scemo!Quindi adesso secondo te noi dovremmo andare tutti a comprare Win XP perchè così tu la casa la possa anche arredare ? Sono questi i tuoi argomenti per sostenere Windows ?No. Non ti chiamo scemo. Non ti chiamo proprio perchè non voglio andare contro la policy...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli intere$$i di dart vader

            Un conto è che qualcuno abbia stabilito che
            MS abbia abusato della posizione dominante
            (posizione dominante che, peraltro, continuo
            a ritenere vera solo per il mercato dei PC
            su piattaforma intel, il che è molto lontano
            dalla totalità del mondo dell'informatica).
            Un altro conto è dire che non c'era scelta.ma se l'altro giorno dicevate che dominate il mondo e che non c'e nessuno come voi...decidetevi no ????
            Bah. Intanto io nel 99 con le plusvalenze
            delle azioni MS mi ci sono comprato la casa.
            Chiamami scemo!investendo qualche centinaio di millioni immagino...e si sa tutti hanno nel conto corrente un paio di 100 millioni...che problema c'e ????fai meno lo sborrone e pensa di essere fortunato a non stare su una di quelle navi che navigano nel mediteraneo cercando di soppravivere in qualche modo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli intere$$i di dart vader
            - Scritto da: Darth Vader


            - Scritto da: zap


            questa era la favola che raccontavano i

            win-fan prima delle risultanze del
            processo

            che ha visto microsoft condannata per aver

            ABUSATO di una posizione di MONOPOLIO che
            ha

            lungamente negato

            Un conto è che qualcuno abbia stabilito che
            MS abbia abusato della posizione dominantein USA la posizione dominante della microsoft è equiparata a MONOPOLIO (si chiama MONOPOLIO DI FATTO, per la cronaca) e il giudice ha emesso la valutazione definitiva (confermata d Corte d'Appello e Suprema) secondo la quale (cito) "Microsoft enjoys monopoly power"Questi sono i FATTI. Non riuscirai a metterci una pezza
            (posizione dominante che, peraltro, continuo
            a ritenere vera solo per il mercato dei PC
            su piattaforma intel, il che è molto lontano
            dalla totalità del mondo dell'informatica).ma questo mercato è tale da garantire al SOLO e unico MONOPOLISTA la maggior ricchezza del pianeta.Definire questo mercato di pari peso rispetto ad altri tipi di mercato nel mondo ICT è pura disinformazione
            Un altro conto è dire che non c'era scelta.la scelta manca ogni volta che un monopolista limita il mercato. Nel processo è stato trovato proprio QUESTO.

            ora questa favoletta della scelta
            continuano

            a raccontarla solo coloro che hanno

            interesse a che microsoft non perda in

            borsa: per questo tipo di persone le
            favole

            valgono denaro




            Solo secondo il vostro


            coplesso di persecuzione non c'è
            libertà

            di


            scelta.



            questa è la tua impressione, e assomiglia
            a

            quella di chi si sente accerchiato

            (coraggio: domani microsoft perderà al

            NASDAQ solo il 3%).

            Bah. Intanto io nel 99 con le plusvalenze
            delle azioni MS mi ci sono comprato la casa.per questo le tue osservazioni pro-microsoft non possono essere obbiettive: tu sei un beneficiato del monopolio. Monopolio che, coi suoi abusi, ha distrutto altre realtà economiche. Sii fiero della tua "musa" ispiratrice. Ha fatto il suo sporco lavoro anche per te.
            Chiamami scemo!no. Ti chiamo "PRIVILEGIATO".Il tuo personale privilegio non garantisce, però, lo sviluppo di un mercato e di una società.il tuo personale successo è basato sulla soppressione della concorrenza, sulla scorretteza economica, sul sopruso.La tua personale fortuna è la nostra collettiva disgrazia.Hai finanziato (e ne sei stato remunerato) un monopolista che è stato condannato per abuso sui concorrenti.Hai finanziato un dittatore economico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gli intere$$i di dart vader
            - Scritto da: zap
            ma questo mercato è tale da garantire al
            SOLO e unico MONOPOLISTA la maggior
            ricchezza del pianeta.

            Definire questo mercato di pari peso
            rispetto ad altri tipi di mercato nel mondo
            ICT è pura disinformazioneIl mercato dell'ICT mondiale cuba tra i 200 e i 300 miliardi di dollari (dipendente dall'anno e dal fatto che tu consideri o meno il mercato dell'entertainment).Il fatturato di MS si aggira intorno a 25 miliardi di dollari. Secondo te il 10% di business su un mercato equivale al monopolio? Mi sa che sei un po' paranoico.
            per questo le tue osservazioni pro-microsoft
            non possono essere obbiettive: tu sei un
            beneficiato del monopolio. Monopolio che,
            coi suoi abusi, ha distrutto altre realtà
            economiche. Scusa me ne dici una?

            no. Ti chiamo "PRIVILEGIATO".
            Perché privilegiato? Il privilegio è poter accedere a qualcosa cui altri non possono accedere. Non mi risulta su Datek o su qualsiasi sito di trading che operi sul NASDAQ a me sia consentito comprare azioni MSFT mentre a te non lo sia.Non confondere il privilegio con la lungimiranza. Se mi consideri privilegiato è perché probabilmente ti sei pentito di aver anteposto la tua insensata ideologia al realismo. L'ideologia non ha mai portato nessuno da nessuna parte. Le idee e il lavoro invece sì. Impara la lezione.
          • Anonimo scrive:
            BOICOTTARE MICROSOFT
            - Scritto da: Darth Vader

            Il fatturato di MS si aggira intorno a 25
            miliardi di dollari. Secondo te il 10% di
            business su un mercato equivale al
            monopolio? più del 90 % dei sistemi operativi CLIENT gira su sistemi microsoft.Non basta: microsoft ha il monopolio dell'intera filiera di produzione del PC, come il processo ha dimostrato.Microsoft è il COLLO di BOTTIGLIA dell'industria ICT.
            Mi sa che sei un po' paranoico.in URRS dicevano lo stesso dei dissidenti.

            per questo le tue osservazioni
            pro-microsoft

            non possono essere obbiettive: tu sei un

            beneficiato del monopolio. Monopolio che,

            coi suoi abusi, ha distrutto altre realtà

            economiche.

            Scusa me ne dici una?Netscape (basterebbe questa: il processo lo ha dimostrato), BeOS, Stack, tanto per citare a braccio.Microsoft è come un elefante dentro una cristalleria: come si muove fa danno. E' ora di limitare il potere monopolistico di microsoft.E' ora che tutti si mobilitino perché microsoft venga BOICOTTATA, in modo che le sue azioni scorrtette anti-concorrenziali non siano estese ad altri settori economici e commerciali.Boicottare Microsoft è una possibilità CIVILE e SENSATAInvito tutti a NON ACQUISTARE più un solo prodotto del monopolista microsoft, e a non utilizzare quelli già esistenti.Non solo: invito tutti a NON COPIARE LEGALMENTE O ILLEGALMENTE alcun prodotto microsoft
            Non confondere il privilegio con la
            lungimiranza. e la casalinga di Voghera, donna lungimirante, fa tradeing-on line ?
            Se mi consideri privilegiato èTi definisco privilegiato perché le tue scelte economiche pro-monopolio hanno beneficiato te e pochi altri, mentre il mercato monopolizzato impedisce ad altri soggetti di entrarvi, a causa delle azioni illiberali perpetrate da microsoft.Tu sei beneficiato dalla posizione di monopolio che ha l'azienda a cui ti sei affidatoSei come il dipendente del monopolista Sip, che ha avuto l'assunzione facile per le conoscenze o il nepotismo. Siete in pochi a godere della posizione di privilegio.Nel tempo di regno del monopolista Sip/Telecom la crescita di un Paese è stata frenata sul fronte tecnologico, il dispiegamento delle reti è stato criminalmente ritardato.
            L'ideologia non ha mai portato
            nessuno da nessuna parte. Le idee e il
            lavoro invece sì. solo quando il settore economico in cui lavori non è sotto il tacco di un monopolista, di un soggetto privilegiato.E solo quando pochi altri privilegiati non sono messi nella condizione di conservare scorrettamente la loro condizione di privilegio.
          • Anonimo scrive:
            Re: BOICOTTARE MICROSOFT
            - Scritto da: zap


            - Scritto da: Darth Vader



            Il fatturato di MS si aggira intorno a 25

            miliardi di dollari. Secondo te il 10% di

            business su un mercato equivale al

            monopolio?

            più del 90 % dei sistemi operativi CLIENT
            gira su sistemi microsoft.
            Non basta: microsoft ha il monopolio
            dell'intera filiera di produzione del PC,
            come il processo ha dimostrato.
            Microsoft è il COLLO di BOTTIGLIA
            dell'industria ICT.Sbagli a non considerare le piattaforme non intel (nei quali metto le playstation, i telefonini, i palmari, i mac) Queste non sono state considerate nel processo contro Microsoft, lo sapevi? Eppure passo molto più tempo al telefono che non al PC ogni giorno.

            Scusa me ne dici una?

            Netscape (basterebbe questa: il processo lo
            ha dimostrato), BeOS, Stack, tanto per
            citare a braccio.
            Netscape non è sparita ma è confluita in un gigante più grosso di Microsoft. Il prossimo browser di questo gigante sarà basato su Netscape (non lo hanno voluto dire pubblicamente me lo stanno dicendo "a porte chiuse" al giudice che sta rivedendo la sentenza contro MS) e non più su IE tagliando fuori di botto il 35% dello share di IE negli USA. Inoltre sarà sicuramente più scandaloso in quanto il provider di collegamento a internet sarà anche il proprietario del browser e sarà in grado di influenzare dove tu navighi e come ci navighi. Secondo te non è peggio?BE non è fuori dal mercato quindi non vedo perché tu dici che MS l'ha uccisa.Per Stack non so come sia finita, onestamente. E' passato un po' troppo tempo. Tra l'altro: all'epoca MS non era nemmeno lontanamente monopolista, perché mai doveva preoccuparsi di stack. A sentire voi MS non deve nemmeno ridare il bianco ai suoi uffici solo perché è monopolista. Mentre le altre aziende come RealNetwork può fare accordi esclusivi perché non è in situazione di monopolio.
    • Anonimo scrive:
      Re: La non-logica di Dart Vader
      - Scritto da: Darth Vader
      Ma come? Allora tutti questi signori che in
      questi forum continuano a dire che c'è
      alternativa, che non è assolutamente
      indispensabile usare Windows sono solo dei
      poveri pazzi. manchi di LOGICA.Ti riassumo alcuni punti ormai fermi1- il mercato è monopolizzato da microsoft, che può manipolare a volontà la barriera al mercato (questa è la conclusione del processo che ha decretato la COLPEVOLEZZA di microsoft)2- le alternative a microsoft rimangono compresse dalle pressioni che il monopolista MS ha esercitato ed esercita tutt'oraergo: esistono alternative valide, ma queste non riescono a raggiungere il mercato.Quindi: coloro che affermano la non-necessarietà dei prodotti di microsoft non sono pazzi, come invece tu (in puro stile monopolistico-sovietico) pretendi che siano.E a questo punto, poiché la tua capacità logica fa acqua da tutte le parti, non sono certo che tu sappia distinguere un visionario da un possessore di azioni M$ (in perdita)
      • Anonimo scrive:
        Re: La non-logica di Dart Vader
        - Scritto da: zap

        1- il mercato è monopolizzato da microsoft,
        che può manipolare a volontà la barriera al
        mercatoMi pareva di avere già scritto che Mercato ICT mercato M$E questo appare con particolare chiarezza anche a chi non ama le capziosità dei markettari e degli appassionati di storia industriale contemporanea, che sanno a menadito chi ha comprato chi, chi va male e chi va bene, ed altre menate (inutili finchè certi marchi e prodotti rimangono sul mercato, fornendo cmq un'alternativa). Basta aver iniziato a lavorare nella ICT 15 o 20 anni fa per sapere che il mercato desktop home e SOHO non esisteva prima, e probabilmente tornerà a divorziare dai PC molto presto, via via che home appliances, set-top boxes e consolle erodono quote di mercato con progressione esponenziale. E sarebbe l'ora, aggiungo...
        • Anonimo scrive:
          Re: La non-logica di Dart Vader
          - Scritto da: Lapo

          - Scritto da: zap



          1- il mercato è monopolizzato da
          microsoft,

          che può manipolare a volontà la barriera
          al

          mercato
          Mi pareva di avere già scritto che
          Mercato ICT mercato M$come se il mercato DESKTOP fosse un settore infimo dell'ICTGuarda che lo sanno tutti che chi ha in mano il mercato dei CONSUMATORI (che notoriamente accedono a internet tramite CLIENT, ossia con il desktop) ha in mano una fetta rilevante dell'ICTUn MONOPOLIO su una fascia così importante del mercato è tale da OSTRUIRE l'innovazione e la crescita economica. Ne sanno qualcosa le aziende come Gateway e gli altri OEM, che si son rotti di dover sottostare alle angherìe di Zio Bill, e stanno testimoniando contro la microsoft.Il MONOPOLIO-microsoft è utile come un pugno nello stomaco.E' ora di BOICOTTARE microsoft su ogni settore economico in cui agisca,a partire dal software per PC
          • Anonimo scrive:
            Re: La non-logica di Dart Vader
            - Scritto da: zap

            come se il mercato DESKTOP fosse un settore
            infimo dell'ICTE' *IL PIU'* infimo, qualitativamente parlando. Situato alla base della piramide applicativa: larghissima base di installato, qualità minima. E' l'apoteosi del mercato di massa, basato esclusivamente sulla quantità.
            Guarda che lo sanno tutti che chi ha in mano
            il mercato dei CONSUMATORI (che notoriamente
            accedono a internet tramite CLIENT, ossia
            con il desktop) ha in mano una fetta
            rilevante dell'ICTNon facciamo discorsi politici, per cortesia. L'e-commerce è utilizzato attivamente e costantemente da una percentuale di consumatori quantificabile con zerovirgola. In Europa ed, a maggior ragione, in Italia.E' solo l'ignoranza generalizzata a far sì che "le masse" (qualche milione in tutta Europa) utilizzino un PC completo per una operazione banale come navigare in rete, che può essere eseguita a minor costo con un set-top box contenente un QUALSIASI SO.
            Un MONOPOLIO su una fascia così importante
            del mercato è tale da OSTRUIRE l'innovazione
            e la crescita economica. Ne sanno qualcosa
            le aziende come Gateway e gli altri OEM, che
            si son rotti di dover sottostare alle
            angherìe di Zio Bill, e stanno testimoniando
            contro la microsoft.1) Io non uso prodotti microsoft, nè per lavoro, nè per divertimento.2) Non me ne frega niente di un monopolio, vero o presunto, in un settore come l'home computing.3) Chissà perchè, tutti si agitano come ossessi quando si parla di PC e relativo software SOHO in termini politico-ideologici, di "libertà" e menate varie. Ma a nessuno viene mai in mente che, per dire, SAP ha il "monopolio" (per ovvia mancanza di competitors) dei gestionali sopra i due-tre miliardi, e guadagna quasi quanto MS, rompendosi MOLTO meno i maroni. Forse perchè il "problema" riguarda, al più, un migliaio di aziende al mondo ? O forse perchè il PC a casa, windows e linux sono faccende da cortile condominiale, a portata di mano di chiunque ?
          • Anonimo scrive:
            Re: La non-logica di Dart Vader
            - Scritto da: Lapo

            - Scritto da: zap



            come se il mercato DESKTOP fosse un
            settore

            infimo dell'ICT
            E' *IL PIU'* infimo, qualitativamente
            parlando. ma l'aspetto qualitativo non è certo il più rilevante. Qui si parla del settore che (per quanto infimo in fatto di qualità) a conferito la maggior ricchezza conosciuta al capo di un'azienda.
            Situato alla base della piramide
            applicativa: larghissima base di installato,
            qualità minima. e questa qualità minima è dovuta alla situazione di monopolio, che rende ininfluente qualsiasi innovazione, come è ormai noto in base alle risultanze del processo
            E' l'apoteosi del mercato di massa, basato
            esclusivamente sulla quantità...e sulla condizione di monopolio.E questo lo abbiamo appurato.Ma queste riflessioni qualitative non spostano di un solo millimetro la considerazione dell'importanza che riveste l'avere un MONOPOLIO in testa alla piramide.

            Guarda che lo sanno tutti che chi ha in
            mano

            il mercato dei CONSUMATORI (che
            notoriamente

            accedono a internet tramite CLIENT, ossia

            con il desktop) ha in mano una fetta

            rilevante dell'ICT
            L'e-commerce è utilizzato attivamente e
            costantemente da una percentuale di
            consumatori quantificabile con zerovirgola.In Italia, forse.Negli USA è ben diverso. E l'evoluzione va nella direzione indicata dall'evoluzione statunitense.Questa evoluzione vede il CLIENT DESKTOP come la porta d'accesso "principe" per tutte le attività che coinvolgono e coinvolgeranno l'utenza della Rete.Ignorare e minimizzare la portata di un dominio monopolistico sulla porta verso l'accesso ai servizi di Rete, è davvero da ingenui (o da intere$$ati)

            Un MONOPOLIO su una fascia così importante

            del mercato è tale da OSTRUIRE
            l'innovazione

            e la crescita economica. Ne sanno qualcosa

            le aziende come Gateway e gli altri OEM,
            che

            si son rotti di dover sottostare alle

            angherìe di Zio Bill, e stanno
            testimoniando

            contro la microsoft.

            1) Io non uso prodotti microsoft, nè per
            lavoro, nè per divertimento.sei parte di una minoranza.Non fai statistica.non fai numero. Al processo contro Microsoft (che a te piacci o no) la tua posizione personale isolata è stata liquidata come ininfluente.In questo giudizio non contano gli orticelli personali. Conta il NUMERO: il numero di consumatori. Questo numero è sotto il monopolio di un solo soggetto che ha usato il suo predominio per scalzare qualsiasi concorrenza, al solo scopo di rimanere in sella COMUNQUE.Se a te non frega nulla, sei padrone.Ma allora perhé stai qui a discutere?
            2) Non me ne frega niente di un monopolio,
            vero o presunto, in un settore come l'home
            computing.allra stai perdendo il tuo tempo, discutendo con persone che di monopoli (home-computing o SOHO si interessano.Sarà che alla fine di questo argomento ti interessi comunque, per qualche tuo motivo inconscio ?
            3) Chissà perchè, tutti si agitano come
            ossessi quando si parla di PC e relativo
            software SOHO in termini
            politico-ideologici, di "libertà" e menate
            varie. forse è lo stesso motivo per cui tutti si agitano quando si tocca l'emittenza radio-televisiva?Forse perché la gestione dei mezzi di comunicazione comporta la gestione del POTERE tout-court?Chissà perché esistono tipi che fanno domande così banalmente ingenue? Forse hanno interesse a vuole sembrare ingenui per poter meglio minimizzare gli assalti alla libertà di mercato e alle altre libertà?
            a nessuno viene mai in mente che,
            per dire, SAP ha il "monopolio" (per ovvia
            mancanza di competitors) dei gestionali
            sopra i due-tre miliardi, e guadagna quasi
            quanto MS, rompendosi MOLTO meno i maroni.se hai denunce da fare, falle pure.Io del mercato di SAP non conosco granchéPer quanto mi riguarda ho segnalato e continuerò a segnalare un caso che vedo da vicino.Se vuoi fare la tua parte, invia la tua bella denuncia al Garante della Concorrenza.se la tua personale battaglia sarà degna di essere combattuta, allora saremo in molti dalla tua parte.Se, però, sbandieri le eventuali colpe di altri (SAP) per giustificare quelle di qualcuno (MICROSOFT), caschi male: un torto non giustifica un altro torto, soprattutto quando uno dei due torti è già stato RICONOSCIUTO e CONDANNATO
  • Anonimo scrive:
    Linux è molto più user-friendly di Window$
    Sembra assurdo, non sembra un parere obiettivo, ma se ci ragioni bene, è così.Linux può essere difficile da imparare perchè purtroppo conoscendo già Windows ci si abitua a certe cattive consuetudini che col tempo vengono addirittura considerate normali.Faccio degli esempi: tutte ste cartelle messe lì a confondere le idee (questa cartella "Risorse del computer", quest'altra misteriosa "Risorse di rete") in modo che uno per installare una stampante, per esempio, deve scartabellare per ste cartelle a cercare quella speciale icona "Aggiungi stampante"... poi finestre dappertutto, all'improvviso una ci mette qualche secondo in più a visualizzarsi, tutto diventa più lento, finchè si preme "reset"... poi ad un certo punto scopriamo che esiste una particolare abitudine, mooolto importante, la deframmentazione, sennò il PC comincia ad essere lento...Tutto questo, poichè succede alla stragrande maggioranza dei PC (guarda caso perchè hanno tutti Window$ preinstallato), diventa cosa normale.Poi sentiamo parlare di sto Linux, lo proviamo, e solo perchè non troviamo le stesse cose (le stesse idiozie), lo si reputa difficile. SVEGLIAAA!Se Linux fosse stato il primo SO ad aver mai utilizzato, sarebbe Windows poco user-friendly.Per non parlare di quello schifo di XP!!! Ora non sei più libero di avere normale neanche la cartella immagini! Un mio amico che non aveva mai visto un PC sta avendo a che fare con XP e ha bisogno di più aiuti che con Unix!!! Altro che user-friendly. Pensa che se vuoi inviare una e-mail con allegata un'immagine dalla cartella immagini, impazzisci perchè anzichè farti sfogliare la cartella ti inserisce come allegato il collegamento!! Pazzesco, veramente.Poi è vero o non è vero che i PC sono nati per facilitare dei compiti ed automatizzare attività ripetitive? Questo è pienamente evidente con Linux, ma con Windows che stress!!! A quante ripetizioni a colpi di mouse ti costringe, per non parlare di attività come la deframmentazione, in pratica devi fare ordine tu sul disco perchè lui è disordinato al massimo, mica come Linux che limita la frammentazione dei file a mai più del 2-3%!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
      Porca miseria! Punto informatico è raggiungibile anche da Marte! Complimenti.- Scritto da: flagar
      Sembra assurdo, non sembra un parere
      obiettivo, ma se ci ragioni bene, è così.
      Linux può essere difficile da imparare
      perchè purtroppo conoscendo già Windows ci
      si abitua a certe cattive consuetudini che
      col tempo vengono addirittura considerate
      normali.Ma certo. Come scrivere da sinistra verso destra. Mi sembra incredibile che tutti i giornali o i libri siano stampati con questa incredibile convenzione quando milioni di arabi invece fanno il contrario. In fondo bastava nascere in arabia...
      Faccio degli esempi: tutte ste cartelle
      messe lì a confondere le idee (questa
      cartella "Risorse del computer", quest'altra
      misteriosa "Risorse di rete") in modo che
      uno per installare una stampante, per
      esempio, deve scartabellare per ste cartelle
      a cercare quella speciale icona "Aggiungi
      stampante"... poi finestre dappertutto,
      all'improvviso una ci mette qualche secondo
      in più a visualizzarsi, tutto diventa più
      lento, finchè si preme "reset"... poi ad un
      certo punto scopriamo che esiste una
      particolare abitudine, mooolto importante,
      la deframmentazione, sennò il PC comincia ad
      essere lento...Guarda che stai parlando a gente che il computer lo usa. Per quanto riguarda tutte le icone, usa XP che ti lascia il desktop pulito (ovviamente sempre e solo convenzioni).
      Tutto questo, poichè succede alla stragrande
      maggioranza dei PC (guarda caso perchè hanno
      tutti Window$ preinstallato), diventa cosa
      normale.Già. Perché fintanto che c'era il DOS il PC lo usavamo in 300.000 invece che in 300.000.000
      Poi sentiamo parlare di sto Linux, lo
      proviamo, e solo perchè non troviamo le
      stesse cose (le stesse idiozie), lo si
      reputa difficile. SVEGLIAAA!
      Se Linux fosse stato il primo SO ad aver mai
      utilizzato, sarebbe Windows poco
      user-friendly.Se mio nonno avesse le ruote... Poi comunque non è vero: Mac aveva le icone molto prima di Windows, ma Windows si è imposto, non Mac.
      Per non parlare di quello schifo di XP!!!
      Ora non sei più libero di avere normale
      neanche la cartella immagini! Un mio amico
      che non aveva mai visto un PC sta avendo a
      che fare con XP e ha bisogno di più aiuti
      che con Unix!!!Certo. Anche mio padre che ha usato sempre solo 3270: e pensare che sotto 3270 non aveva mai bisogno di aiuto!!! Altro che user-friendly.
      Pensa che se vuoi inviare una e-mail con
      allegata un'immagine dalla cartella
      immagini, impazzisci perchè anzichè farti
      sfogliare la cartella ti inserisce come
      allegato il collegamento!! Pazzesco,
      veramente.Questa è una cazzata colossale: in XP tasto destro-
      send -
      mail recipient. Si apre il tuo mail client. A questo punto è il mail client che decide se inserire la foto come attachment o come link. E la cosa è generalmente configurabile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
        - Scritto da: Darth Vader.......
        Questa è una cazzata colossale: in XP tasto
        destro-
        send -
        mail recipient. Si apre il
        tuo mail client. A questo punto è il mail
        client che decide se inserire la foto come
        attachment o come link. E la cosa è
        generalmente configurabile.Scusami, una curiosità... Ma che senso ha spedire il link di una foto ?Ovviamente fino a che non si decide di condividere a tutto il mondo l'intero HD.....
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
        bah...io ho win XP da un paio di mesi e si impalla...altro che stabilità...é piu bello di interfaccia ma...insomma...non sono poi tanto contento
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
          Mai visto un blu screen. Sei sicuro di aver installato solo driver per Windows XP e non qualche driver del cavolo?- Scritto da: marcoBell
          bah...io ho win XP da un paio di mesi e si
          impalla...altro che stabilità...é piu bello
          di interfaccia ma...
          insomma...non sono poi tanto contento
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
            - Scritto da: Darth Vader
            Mai visto un blu screen. Sei sicuro di aver
            installato solo driver per Windows XP e non
            qualche driver del cavolo?se fosse un sistema operativo serio userebbe solo i driver suoi e se ne fregherebbe dei driver del cavolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
            - Scritto da: Darth Vader

            Sta a noi clienti comprare solo hardware
            certificato e installare solo driver
            "signed".
            e delle vecchie periferiche che mi giravano sotto Win98 che faccio? le butto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
        - Scritto da: Darth Vader
        Porca miseria! Punto informatico è
        raggiungibile anche da Marte! Complimenti.Figurati, io lo prendo da un antico grattacielo a coordinate di sperficie 57:96 su un pianeta chiamato Fenia 153-3, addirittura in un'altra galassia. Sono qui per aggiornare dei vecchi archivi...
        - Scritto da: flagar

        Sembra assurdo, non sembra un parere

        obiettivo, ma se ci ragioni bene, è così.

        Linux può essere difficile da imparare

        perchè purtroppo conoscendo già Windows ci

        si abitua a certe cattive consuetudini che

        col tempo vengono addirittura considerate

        normali.

        Ma certo. Come scrivere da sinistra verso
        destra. Mi sembra incredibile che tutti i
        giornali o i libri siano stampati con questa
        incredibile convenzione quando milioni di
        arabi invece fanno il contrario. In fondo
        bastava nascere in arabia...Eh! Se la mia nonna aveva le ruote...

        Faccio degli esempi: tutte ste cartelle

        messe lì a confondere le idee (questa

        cartella "Risorse del computer",
        quest'altra

        misteriosa "Risorse di rete") in modo che

        uno per installare una stampante, per

        esempio, deve scartabellare per ste
        cartelle

        a cercare quella speciale icona "Aggiungi

        stampante"... poi finestre dappertutto,

        all'improvviso una ci mette qualche
        secondo

        in più a visualizzarsi, tutto diventa più

        lento, finchè si preme "reset"... poi ad
        un

        certo punto scopriamo che esiste una

        particolare abitudine, mooolto importante,

        la deframmentazione, sennò il PC comincia
        ad

        essere lento...

        Guarda che stai parlando a gente che il
        computer lo usa. Per quanto riguarda tutte
        le icone, usa XP che ti lascia il desktop
        pulito (ovviamente sempre e solo
        convenzioni).Ci sono voluti 7 anni per levarsi da co*lioni quelle risorse del computer (su opzione) e per aggiustare il flickering della freccetta del mouse... ora mi chiedo quanto ci vorra` per avere un S.O. serio? Pero` va detto, appunto, che i miglioramenti suddetti ci sono... peccato che intanto il prompt si sia rallentato e mutilato, ma si sa... e` il progresso.

        Tutto questo, poichè succede alla
        stragrande

        maggioranza dei PC (guarda caso perchè
        hanno

        tutti Window$ preinstallato), diventa cosa

        normale.

        Già. Perché fintanto che c'era il DOS il PC
        lo usavamo in 300.000 invece che in
        300.000.000Non cambiava niente.Se il DOS avesse avuto una shell come si deve e un lancio pubblicitario pari a quello di Win95, oggi saremmo in 300.000.000 a usare il DOS.

        Poi sentiamo parlare di sto Linux, lo

        proviamo, e solo perchè non troviamo le

        stesse cose (le stesse idiozie), lo si

        reputa difficile. SVEGLIAAA!

        Se Linux fosse stato il primo SO ad aver
        mai

        utilizzato, sarebbe Windows poco

        user-friendly.

        Se mio nonno avesse le ruote... Poi comunque
        non è vero: Mac aveva le icone molto prima
        di Windows, ma Windows si è imposto, non
        Mac....che portata, in kg, ha tuo nonno?;) sto scherzando, eh?... niente flames please...Mac non aveva avuto il lancio pubblicitario di Windows. Mac non viveva sullo standard de facto rappresentato dal chipset Intel e su PC compatibili con BIOS IBM.

        Per non parlare di quello schifo di XP!!!

        Ora non sei più libero di avere normale

        neanche la cartella immagini! Un mio amico

        che non aveva mai visto un PC sta avendo a

        che fare con XP e ha bisogno di più aiuti

        che con Unix!!!

        Certo. Anche mio padre che ha usato sempre
        solo 3270: e pensare che sotto 3270 non
        aveva mai bisogno di aiuto!!!Appunto.
        Altro che user-friendly.

        Pensa che se vuoi inviare una e-mail con

        allegata un'immagine dalla cartella

        immagini, impazzisci perchè anzichè farti

        sfogliare la cartella ti inserisce come

        allegato il collegamento!! Pazzesco,

        veramente.Si, molto pazzesco.
        Questa è una cazzata colossale: in XP tasto
        destro-
        send -
        mail recipient. Si apre il
        tuo mail client. A questo punto è il mail
        client che decide se inserire la foto come
        attachment o come link. E la cosa è
        generalmente configurabile.eh... tasto destro -
        send -
        mail recipient, che in italiano diventa tasto destro -
        invia a... -
        destinatario posta... semplicissimo, basta trovare l'opzione. E il drag and drop a cosa serve, allora? A fare i collegamenti? E le opzioni di internet exploder? Quando devi reimpostarle a una modalita` prevista (alta/media/bassa ect...) tutto bene, ma prova a personalizzarle... ci vuole un enormita` di tempo e NON ti puoi ancora salvare una configurazione personalizzata. E quelle fornite di default fanno pena. Praticamente servirebbero tutte le opzioni al contrario di quelle definite dalla protezione "media"... dulcis in fundo il "non richiedere la selezione di un certificato client quando e` presente un solo certificato o non ne e` presente nessuno".Naturalmente e` disattivata.In quanto se ce n'e` uno o nessuno, e` meglio chiedere, nella logica strana della microsoft.Ma sai quante se ne potrebbero trovare di queste stupidaggini...
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
          - Scritto da: alex¸tg
          - Scritto da: Darth Vader

          Porca miseria! Punto informatico è

          raggiungibile anche da Marte! Complimenti.

          Figurati, io lo prendo da un antico
          grattacielo a coordinate di sperficie 57:96
          su un pianeta chiamato Fenia 153-3,
          addirittura in un'altra galassia. Sono qui
          per aggiornare dei vecchi archivi...Eheheheh .....A quando la versione 5 ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
            Beh, non me la sento di dirlo piu`...in teoria sarei gia` in ritardo di 2 mesi...e se dico una data, automaticamente la manco :)comunque spero fra non molto...spero sempre "fra non molto"...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
        giusto una precisazione:
        Poi comunque non è vero: Mac aveva le icone
        molto prima di Windows, ma Windows si è imposto,
        non Mac.mooooolto errato: e' stato il pc (inteso come architettura intel x86) ad imporsi sul mercato, molto prima della esplosione di windows. Il tutto grazie alla invasione dei cosiddetti "cloni" (del 1# pc ibm) taiwanesi. Windows, o meglio msdos ha dovuto confrontarsi unicamente con drdos (unico altro os x pc con un minimo di diffusione).Peraltro sono ben note alcune pratiche per lo meno ai limiti della legalita' con cui venne vinta la concorrenza, ma questa e' un'altra storia (che scommento non hai sentito o x lo meno non vuoi credere)...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
      - Scritto da: flagar
      Sembra assurdo, non sembra un parere
      obiettivo, ma se ci ragioni bene, è così.
      Linux può essere difficile da imparare
      perchè purtroppo conoscendo già Windows ci
      si abitua a certe cattive consuetudini che
      col tempo vengono addirittura considerate
      normali.Se e' (enormemente) piu' difficile da "imparare" e' meno userfriendly.Quanto all'esempio della deframmentazione disco, veramente ottimo complimenti.Sai che cazzo mi frega se un file e' sparso tra settori interni ed esterni del disco.Veramente fondamentale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è molto più user-friendly di Window$

        Se e' (enormemente) piu' difficile da
        "imparare" e' meno userfriendly.che ragionamento logico...tu hai la definizione di user friendly ???? la mia user friendly non coincide affatto con la tua per esempio...ed e vero e ENORMEMENTE piu difficile impegnare il cervello che non farlo...
        Quanto all'esempio della deframmentazione
        disco, veramente ottimo complimenti.
        Sai che cazzo mi frega se un file e' sparso
        tra settori interni ed esterni del disco.
        Veramente fondamentale.vabbe tanto e user friendly no ????
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux è molto più user-friendly di Window$
        - Scritto da: asdf....
        Quanto all'esempio della deframmentazione
        disco, veramente ottimo complimenti.
        Sai che cazzo mi frega se un file e' sparso
        tra settori interni ed esterni del disco.
        Veramente fondamentale.Resta da capire a questo punto perchè M$ fornisca (e consigli di utilizzare) il defrag..........
  • Anonimo scrive:
    ..e Netscape e BeOS etc..
    Linux non saro` perfetto per il desktop, ma se i produttori di sw e di hw curassero di piu` la loro produzione in modo che funzioni anche con Linux, la situazione del monopolio M$ migliorerebbe. Perche` non succede? Semplice! Chiaramente il monopolio M$ adesso si autosostiene: tutti hanno windows, perche` produrre cose per non-windows?Ma quando qualche produttore hw o sw cerca di rompere l'equilibrio.. ecco che la M$ da` un colpetto per riportare le pecore all'ovile.Con un mondo di pecore a produrre strumenti informatici in mano al pastore di Redmont le speranze sono poche. Una di queste e` l'intervento dell'antitrust. Il monopolio c'e` e c'e` pure la malignita` nel perseguirlo (la concorrenza farebbe bene anche ai prodotti M$.. vedere la concorrenza tra Intel e AMD per es... o ci siamo scordati cos'e` il vero libero mercato??)Saluti!
    • Anonimo scrive:
      Re: ..e Netscape e BeOS etc..
      - Scritto da: S.L.
      Linux non saro` perfetto per il desktop, maE' solo terribilmente arretrato.
      perseguirlo (la concorrenza farebbe bene
      anche ai prodotti M$.. vedere la concorrenza
      tra Intel e AMD per es... o ci siamo
      scordati cos'e` il vero libero mercato??)Non credi che la concorrenza dovrebbe essere verso l'alto e non verso il basso?Non ho mai visto denunce di AMD perche' intel mise l'mmx.Si sono adeguati e competono.Linux & Co. pretende di portare windows alla sua portata (verso il basso) per poter competere.Smembrare la MS, disinstallare IE, eliminare i documenti Office.Nemmeno a Kabul.
      • Anonimo scrive:
        Re: ..e Netscape e BeOS etc..

        Linux & Co. pretende di portare windows alla
        sua portata (verso il basso) per poter
        competere.

        Smembrare la MS, disinstallare IE, eliminare
        i documenti Office.
        Nemmeno a Kabul.guarda che lo riporta in alto...questa integrazione a cazzo tra i software fa solo danni...
        • Anonimo scrive:
          Re: ..e Netscape e BeOS etc..
          - Scritto da: blah

          Linux & Co. pretende di portare windows
          alla

          sua portata (verso il basso) per poter

          competere.



          Smembrare la MS, disinstallare IE,
          eliminare

          i documenti Office.

          Nemmeno a Kabul.
          guarda che lo riporta in alto...
          questa integrazione a cazzo tra i software
          fa solo danni...Certo infatti linux e' il SO piu' usato al mondo e spopola nel desktop.Chissa' perche' i fautori di un prodotto di nicchia pretendono di criticare l'indiscusso leader del mercato e insegnare come andrebbe fatto.
          • Anonimo scrive:
            Re: ..e Netscape e BeOS etc..

            Certo infatti linux e' il SO piu' usato al
            mondo e spopola nel desktop.non ci sono i desktop...ma purtroppo chi capisce cos'e un server ????e mi pare che spopola solo come oem...non c'e piu la corsa all'ultima copia al negozio di info...
            Chissa' perche' i fautori di un prodotto di
            nicchia pretendono di criticare l'indiscusso
            leader del mercato e insegnare come andrebbe
            fatto.forse perche questa nicchia di persone ne capisce qualcosa di informatica...
      • Anonimo scrive:
        Re: ..e Netscape e BeOS etc..
        Asdf, ma non e` che per caso sei un certo Dart che ha cambiano nick ?Mi sembra che difendi a spada tratta la M$ che, scusa se te lo dico, non ne ha certo bisogno !Sei suo azionista ?Dipendente ?Oppure non hai mai usato Linux ?O se lo hai usato lo hai trovato troppo difficile, nel qual caso non sei un informatico.Facci capire !
  • Anonimo scrive:
    Clicca qui'.
    http://punto-informatico.it/ar.asp?i=P51&ord=200203201505012876367742?
  • Anonimo scrive:
    Chi vuole linux mandi una mail ai vari OEM.
    Se tutti cominciamo a mandare Email ai vari OEM, prima o poi dovranno accorgersi che c'è qualcuno che VUOLE usare Linux. Perchè quando compro un PC assemblato devo trovarci preinstallato solo Winz? Se la pensate come me, cominciate a mandare le mail adesso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi vuole linux mandi una mail ai vari OEM.

      Perchè
      quando compro un PC assemblato devo trovarci
      preinstallato solo Winz?perche devi trovare qualcosa di preinstallato ????l'unica cosa che dev'essere indicata e da dvoe scaricare i driver per i propri componenti (cosi non ti rompi le balle una giornata per identificare tutto l'hardware)...
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi vuole linux mandi una mail ai vari OEM.
        - Scritto da: blah
        l'unica cosa che dev'essere indicata e da
        dvoe scaricare i driver per i propri
        componenti (cosi non ti rompi le balle una
        giornata per identificare tutto
        l'hardware)...Si, ma se il computer in questione viene acquistato da uno "alle prime armi" difficilmente si metterà li ad installarsi un altro so. Avendone due già installati deciderà lui qual'è il migliore per le cose che deve fare. Resto comunque d'accordo con te sul problema dell'identificazione delle periferiche, anche se da Linux probabilmente basterebbe un "lspci" o un occhiata in "/proc", tutto da terminale, naturalmente =).
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi vuole linux mandi una mail ai vari OEM.

          Si, ma se il computer in questione viene
          acquistato da uno "alle prime armi"
          difficilmente si metterà li ad installarsi
          un altro so. Avendone due già installati
          deciderà lui qual'è il migliore per le cose
          che deve fare. questo e vero pero pagherai di piu per avere due sistemi installati, ecc...se poi fai partire uindows davanti a linux nel menu siamo a postodicevo che dovrebbero fare il sistema come ogniuno lo vuole (incluso la scelta nessun sistema, un sistema, due sistemi, 3 sistemi e cosi via)...tanto ormai io mi compro i singoli componenti e me lo faccio da solo...
          Resto comunque d'accordo con
          te sul problema dell'identificazione delle
          periferiche, anche se da Linux probabilmente
          basterebbe un "lspci" o un occhiata in
          "/proc", tutto da terminale, naturalmente
          =).gia scriviamoci i driver da soli anche...;-)intendevo che dovrebbe essere scritto sulla scheda: marca, modello...e niente sigle e marche sconociute di cui trovi i driver sul sito di altri produttori...cioe in pratica producono schede ma con un nome diverso (per non rovinare il nome della societa)...mi sono rotto le balle di tutte quelle iscrizioni criptiche sul hardware...e non solo... scusa lo sfogo...;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi vuole linux mandi una mail ai vari OEM.

            intendevo che dovrebbe essere scritto sulla
            scheda: marca, modello...e niente sigle e
            marche sconociute di cui trovi i driver sul
            sito di altri produttori...cioe in pratica
            producono schede ma con un nome diverso (per
            non rovinare il nome della societa)...mi
            sono rotto le balle di tutte quelle
            iscrizioni criptiche sul hardware...e non
            solo...
            scusa lo sfogo...
            ;-)Non devi scusarti, è capitato anche a me, e penso a chiunque abbia avuto fra le mani un "assemblato". Penso che lo facciano per costgringere il cliente a rivolgersi obbligatoriamente al loro centro di assistenza, così da richiedere la modica cifra di 30 Euro all'ora per installare un driver...
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi vuole linux mandi una mail ai vari OEM.
      Non mi risulta che qualcuno abbia mandato un e-mail del genere per chiedere l'installazione di Windows ai tempi. Tra l'altro ai tempi la maggior parte di quelle aziende e degli acquirenti di PC la e-mail non ce l'avevano. Se oggi l'e-mail è così diffusa è proprio grazie a Windows.- Scritto da: Flavio
      Se tutti cominciamo a mandare Email ai vari
      OEM, prima o poi dovranno accorgersi che c'è
      qualcuno che VUOLE usare Linux. Perchè
      quando compro un PC assemblato devo trovarci
      preinstallato solo Winz? Se la pensate come
      me, cominciate a mandare le mail adesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi vuole linux mandi una mail ai vari OEM.
        Certo.........Anche se internet è cosi diffusa è grazie a windows.....ma fammi il piacere,se non ci fosse stata microsoft ci sarebbe stato qualcun altro (apple,IBM,Sun.........).Se non ci fosse stato windows forse le mail sarebbero + diffuse visto che non si rischierebbe di prendere un virus tutte le volte che si scarica la posta- Scritto da: Darth Vader
        Non mi risulta che qualcuno abbia mandato un
        e-mail del genere per chiedere
        l'installazione di Windows ai tempi. Tra
        l'altro ai tempi la maggior parte di quelle
        aziende e degli acquirenti di PC la e-mail
        non ce l'avevano. Se oggi l'e-mail è così
        diffusa è proprio grazie a Windows.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi vuole linux mandi una mail ai vari OEM.
          Eh. Già. Perché tipicamente le persone hanno in casa una workstation Solaris.- Scritto da: Ste
          Certo.........
          Anche se internet è cosi diffusa è grazie a
          windows.....
          ma fammi il piacere,se non ci fosse stata
          microsoft ci sarebbe stato qualcun altro
          (apple,IBM,Sun.........).
          Se non ci fosse stato windows forse le mail
          sarebbero + diffuse visto che non si
          rischierebbe di prendere un virus tutte le
          volte che si scarica la posta



          - Scritto da: Darth Vader

          Non mi risulta che qualcuno abbia mandato
          un

          e-mail del genere per chiedere

          l'installazione di Windows ai tempi. Tra

          l'altro ai tempi la maggior parte di
          quelle

          aziende e degli acquirenti di PC la e-mail

          non ce l'avevano. Se oggi l'e-mail è così

          diffusa è proprio grazie a Windows.

          • Anonimo scrive:
            Re: Chi vuole linux mandi una mail ai vari OEM.

            Eh. Già. Perché tipicamente le persone hanno
            in casa una workstation Solaris.


            Se oggi l'e-mail è così


            diffusa è proprio grazie a Windows.d'accordo sulla solaris ma da qui ad arrivare a dire che l'email e cosi difussa grazie a uindows...cambia nick in uomo ragno va...
  • Anonimo scrive:
    windows NT
    sono appena ritornato dalla posta,su un pc di quelli usati per i serviziai clienti (momentaneamente non operativo)campeggiava la dialog: "Windows NT, premerectrl-alt-canc". Quanto potrebbero risparmiare le poste italiane usando sistemiopensource?Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: windows NT
      su un vecchio numero di linux&c avevo letto che le poste stavano migrando su linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: windows NT
        I server delle poste sono già su Linux, in particolare è usato Apache come web server per il sito delle poste.it.Ciò a cui si riferisce chi ha postato prima, è forse, l'uso client, degli impiegati, di un PC.
        • Anonimo scrive:
          Re: windows NT
          - Scritto da: BSD_like
          I server delle poste sono già su Linux, in
          particolare è usato Apache come web server
          per il sito delle poste.it.
          Ciò a cui si riferisce chi ha postato prima,
          è forse, l'uso client, degli impiegati, di
          un PC.i server delle applicazioni bancoposta sono entrambi Windows NT 4I server per le paginette html sono netscape....per informazione
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            Le poste usano Sendmail su Linux per i servizi di posta elettr.; non vedo perchè non integrarli con Apache dato che il web server Netscape è sempre meno sviluppato e sempre più in declino.Il fatto che usino NT per i servizi di banco posta mi sembra normale se non esiste un'analoga applicazione che s'interfacci con l'applicativo dei client NT per quei servizi.Credo tuttavia che la sicurezza di quei dati non sia affidata a NT; per la precisione non sò che firewalls usino.
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT

            Le poste usano Sendmail su Linux per i
            servizi di posta elettr.; non vedo perchè
            non integrarli con Apache dato che il web
            server Netscape è sempre meno sviluppato e
            sempre più in declino.
            Il fatto che usino NT per i servizi di banco
            posta mi sembra normale se non esiste
            un'analoga applicazione che s'interfacci con
            l'applicativo dei client NT per quei
            servizi.
            Credo tuttavia che la sicurezza di quei dati
            non sia affidata a NT; per la precisione non
            sò che firewalls usino.i bollettini e bancoposta girano su NT4 e Sna servertutto il resto e' Suni firewall sono checkpoint firewall one su sune realsecure come IDSinformati meglio
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT

            i bollettini e bancoposta girano su NT4 e
            Sna server
            tutto il resto e' Sun

            i firewall sono checkpoint firewall one su
            sun
            e realsecure come IDS

            informati meglioeggia informatic meglio, sono informazioni di pubblico dominio...
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            Ho l'intervista in cui il presidente delle poste 2 anni fà annunciava l'utilizzo di Linux e Sendmail.Per inciso è su Linux & C. a cui si riferiva uno dei post precedenti.
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT

            Ho l'intervista in cui il presidente delle
            poste 2 anni fà annunciava l'utilizzo di
            Linux e Sendmail.
            Per inciso è su Linux & C. a cui si riferiva
            uno dei post precedenti.ho degli amici che ci lavorano li'..li ho sentiti ieri....ciaop.s.: stanno pensando di passare a linux, ma sono costretti ad usare redhat 7.0 perche' e' l'unica su cui firewall one e' certificato.Mi dicono che e' un bagno di sangue installare tutte le patch per poi accorgersi che tanto le installazioni su Sun sono comuqnue di gran lunga migliori... fai un po' te...
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            - Scritto da: maks
            Mi dicono che e' un bagno di sangue
            installare tutte le patch per poi accorgersiahahahah!!! eggia' :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            I server di posta elettronica dovrebbero già da tempo girare con Linux; e poi Solaris che discende dai BSD è un'ottimo o.s. ma è superiore a Linux solo su arch. Sparc, su i386 Linux è superiore a Solaris.Infine anche se senza aziende a dare supporto, direi che sono meglio gli originali rispetto a Solaris, cioè i *BSD.Ricordando che la Sun ha sviluppato la migliore tecnologia per i cluster ad alta disponibilità che esista, pensa un pò usata anche da Hotmail (M$).
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT

            I server di posta elettronica dovrebbero già
            da tempo girare con Linux; e poi Solaris che
            discende dai BSD è un'ottimo o.s. ma è
            superiore a Linux solo su arch. Sparc, su
            i386 Linux è superiore a Solaris.
            Infine anche se senza aziende a dare
            supporto, direi che sono meglio gli
            originali rispetto a Solaris, cioè i *BSD.
            Ricordando che la Sun ha sviluppato la
            migliore tecnologia per i cluster ad alta
            disponibilità che esista, pensa un pò usata
            anche da Hotmail (M$).come ti ho spiegato, non c'entra l'os.Firewall one e' certificato solo su alcune piattaforme, tra cui, come linux, c'e' solo redhat 7.0. Poi ci sono Solaris e NT/2k.
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            Ma se vuoi un'o.s. UNIX per IA, c'è poco da fare o i *BSD o Linux, daltronde come detto Solaris è nato per Sparc, su i386 è inferiore a Linux; su Sparc, bè no, oltre al fatto che Solaris arriva a supportare 76 Sparc in MMP (o comunemente SMP).Se il firewalls è certificato solo per Linux, winNT/2K, e Solaris; e vuoi un'intel comp. e vuoi il max tra questi, fai tu ....Ma credo che i server di e-mail non siano direttamente toccate da queste problematiche.
    • Anonimo scrive:
      Re: windows NT
      - Scritto da: aasasasa
      sono appena ritornato dalla posta,
      su un pc di quelli usati per i servizi
      ai clienti (momentaneamente non operativo)
      campeggiava la dialog: "Windows NT, premere
      ctrl-alt-canc".

      Quanto potrebbero risparmiare
      le poste italiane usando sistemi
      opensource?Ecco un IGNORANTE!E non ti devi offendere, perchè lo sei davvero.Quella è la dialog di "Lock Workstation"... premendo ctrl-alt-canc ti verrà chiesto di confermare la tua identità digitando nuovamente la password di amministratore.Non oso immaginare cosa combineresti con Linux... rabbrividiamo.Zeross
      • Anonimo scrive:
        Re: windows NT
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: aasasasa

        sono appena ritornato dalla posta,

        su un pc di quelli usati per i servizi

        ai clienti (momentaneamente non operativo)

        campeggiava la dialog: "Windows NT,
        premere

        ctrl-alt-canc".



        Quanto potrebbero risparmiare

        le poste italiane usando sistemi

        opensource?


        Ecco un IGNORANTE!
        E non ti devi offendere, perchè lo sei
        davvero.

        Quella è la dialog di "Lock Workstation"...
        premendo ctrl-alt-canc ti verrà chiesto di
        confermare la tua identità digitando
        nuovamente la password di amministratore.

        Non oso immaginare cosa combineresti con
        Linux... rabbrividiamo.Zeross, hai qualche neurone in ferie ?Mica stava dicendo che si era inchiodato NT e che NT (da inchiodato poi....) avvisava gentilmente che era necessario fare il reboot...Stava solamente dicendo che alle Poste usano NT.
        • Anonimo scrive:
          Re: windows NT
          - Scritto da: TeX

          Zeross, hai qualche neurone in ferie ?

          Mica stava dicendo che si era inchiodato NT
          e che NT (da inchiodato poi....) avvisava
          gentilmente che era necessario fare il
          reboot...

          Stava solamente dicendo che alle Poste usano
          NT.Scusami ma ci credo poco.Nel caso avrebbe potuto dire "Oh, ho visto che in posta usano NT"... perchè rimarcare una dialog che dice di premere ctrl-alt-canc, che molti, non conoscendo NT, associano subito ad un blocco di sistema?Sai rispondermi tu?Zeross
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            - Scritto da: Zeross
            - Scritto da: TeX



            Zeross, hai qualche neurone in ferie ?



            Mica stava dicendo che si era inchiodato
            NT

            e che NT (da inchiodato poi....) avvisava

            gentilmente che era necessario fare il

            reboot...



            Stava solamente dicendo che alle Poste
            usano

            NT.


            Scusami ma ci credo poco.
            Nel caso avrebbe potuto dire "Oh, ho visto
            che in posta usano NT"... perchè rimarcare
            una dialog che dice di premere
            ctrl-alt-canc, che molti, non conoscendo NT,
            associano subito ad un blocco di sistema?
            Sai rispondermi tu?


            ZerossGuarda che è verissimo, alle poste usano Nt.Però non è vero che usano SOLO Nt.... come server lo usano pochissimo...
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            - Scritto da: Zeross....
            Scusami ma ci credo poco.
            Nel caso avrebbe potuto dire "Oh, ho visto
            che in posta usano NT"... perchè rimarcare
            una dialog che dice di premere
            ctrl-alt-canc, che molti, non conoscendo NT,
            associano subito ad un blocco di sistema?
            Sai rispondermi tu?Ti stai arrampicando sui vetri insaponati....Come devi fare per arrivare al login in Win NT ?Premendo ctrl-alt-canc. Questo non l'ho inventato io e neanche l'autore del post originario, ma M$. Sinceramente la scelta non mi sembra azzeccatissima, ma non la discuto. E' così e basta. Tieni anche conto che nell'utilizzo normale Win NT (almeno dal service pack 4) è esteticamente identico Win 98, quindi se non avesse visto la dialog in questione non avrebbe probabilmente, potuto sapere che versione di Win aveva di fronte.Inoltre senza menzionare quel che aveva visto non poteva dichiarare di aver visto un sistema NT.Altrimenti lo Zeross di turno poteva sempre saltare fuori a dire "Ma come fai a sapere che era NT o non Win 98 (o viceversa) ?".Adesso pretendere che uno non possa nominare la dialog di accesso al sistema di Win NT perchè altrimenti chi non conosce NT pensa ad un blocco del sistema , mi sembra una fesseria bella e buona.Comunque, tanto per farla finita:1) Alle Poste usano client NT.2) Il sistema NT visto da aasasasa NON era inchiodato.
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT

            Tieni anche conto che nell'utilizzo normale
            Win NT (almeno dal service pack 4) è
            esteticamente identico Win 98, quindi se non
            avesse visto la dialog in questione non
            avrebbe probabilmente, potuto sapere che
            versione di Win aveva di fronte.e' semplicissimose sei alla schermata di logon o quella che appare premendo CTRL+ALT+CANC e' sicuramente un NTe c'e' pure scritto che versione, c'e' anche il logo.altrimenti basta cliccare sul menu start e sulla sinistra c'e' scritto il nome dell'os stai usando.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            - Scritto da: maks



            Tieni anche conto che nell'utilizzo
            normale

            Win NT (almeno dal service pack 4) è

            esteticamente identico Win 98, quindi se
            non

            avesse visto la dialog in questione non

            avrebbe probabilmente, potuto sapere che

            versione di Win aveva di fronte.

            e' semplicissimo
            se sei alla schermata di logon o quella che
            appare premendo CTRL+ALT+CANC e' sicuramente
            un NTE che ho detto io ???
            altrimenti basta cliccare sul menu start e
            sulla sinistra c'e' scritto il nome dell'os
            stai usando.Comodo da fare mentre sei in un ufficio postale: sfondi il vetro blindato, scavalchi il bancone, schivi le pallottole del poliziotto in coda, abbatti con un pugno l'impiegato e clicchi sul menù Start....
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            - Scritto da: TeX

            Comodo da fare mentre sei in un ufficio
            postale: sfondi il vetro blindato, scavalchi
            il bancone, schivi le pallottole del
            poliziotto in coda, abbatti con un pugno
            l'impiegato e clicchi sul menù Start....Quando si tratta di dire stronzate sei sempre in prima fila.
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: TeX



            Comodo da fare mentre sei in un ufficio

            postale: sfondi il vetro blindato,
            scavalchi

            il bancone, schivi le pallottole del

            poliziotto in coda, abbatti con un pugno

            l'impiegato e clicchi sul menù Start....

            Quando si tratta di dire stronzate sei
            sempre in prima fila.Quando si tratta di fare il troll sei sempre il numero 1.
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            - Scritto da: TeX


            - Scritto da: asdf





            - Scritto da: TeX





            Comodo da fare mentre sei in un ufficio


            postale: sfondi il vetro blindato,

            scavalchi


            il bancone, schivi le pallottole del


            poliziotto in coda, abbatti con un
            pugno


            l'impiegato e clicchi sul menù
            Start....



            Quando si tratta di dire stronzate sei

            sempre in prima fila.


            Quando si tratta di fare il troll sei sempre
            il numero 1.Certo certo, si vede dalle vaccate che posti quali argomenti hai per contribuire ad una discussione.
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            - Scritto da: asdf....
            Certo certo, si vede dalle vaccate che posti
            quali argomenti hai per contribuire ad una
            discussione.Io posterò vaccate ma in quanto ai tuoi contributi alla discussione... beh... non ti vorrei deludere ma.... sei solo capace di rompere i coglioni a tutti.
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT
            - Scritto da: TeX
            Comodo da fare mentre sei in un ufficio
            postale: sfondi il vetro blindato, scavalchi
            il bancone, schivi le pallottole del
            poliziotto in coda, abbatti con un pugno
            l'impiegato e clicchi sul menù Start....ahahahahahaha ROTFLOL :D
          • Anonimo scrive:
            Re: windows NT


            altrimenti basta cliccare sul menu start e

            sulla sinistra c'e' scritto il nome
            dell'os

            stai usando.
            Comodo da fare mentre sei in un ufficio
            postale: sfondi il vetro blindato, scavalchi
            il bancone, schivi le pallottole del
            poliziotto in coda, abbatti con un pugno
            l'impiegato e clicchi sul menù Start....hahahahhahaahhahahahahahahahahah;-)comunque altro che winnt...sara che l'ufficcio postale dove abito e vecchio di chissa quanti anni, ma non mi e sembrato di vedere winnt...era una specie di interfaccia a carateri...boohhhh
      • Anonimo scrive:
        Re: windows NT

        Ecco un IGNORANTE!
        E non ti devi offendere, perchè lo sei
        davvero.l'ignorante sei tu, neanche sai leggere!non diceva che win si inchioda, ma che nelle poste usano nt!e poi siamo noi unixisti i talebani!
    • Anonimo scrive:
      Poste su win, non su linux
      qualcuno ha visto il corriere della sera di lunedì? c'era una pubblicità a 2 pagine della microsoft dove si diceva che poste italiane hanno scelto microsoft come partner, adottando la tecnologia .NET.Se abbiano fatto bene o male (personalmente penso: male) è un'altro discorso, ma il fatto è che hanno scelto microsoft.ciao a tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Poste su win, non su linux
        Infatti: il forum è pieno di gente che parla senza sapere.Per quanto riguarda il bene o male ti faccio una domanda. Quando si dice che le poste scelgono .NET si parla di architettura applicativa. L'alternativa è EJB/J2EE. Hai idea di quanto costi sviluppare una soluzione su J2EE rispetto ad una equivalente su .NET? Anche su Linux: il costo del software di base è il 5% del costo di una soluzione. - Scritto da: il PM
        Se abbiano fatto bene o male (personalmente
        penso: male)
  • Anonimo scrive:
    Di che vi lamentate?
    Il monopolio M$ fa molto comodo a certi personaggi che vorrebbero (e stanno cercando di) imporre la GPL per legge.Due movimenti, guidati da due invasati con diverse motivazioni, ma con lo stesso scopo: ammazzare la concorrenza. Uno a colpi di monopolio, l'altro a colpi di licenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Di che vi lamentate?
      http://www.ziobudda.net/see.php?id=1016614473
    • Anonimo scrive:
      Re: Di che vi lamentate?
      - Scritto da: Pogoboy- Risposto da: Invasato
      Il monopolio M$ fa molto comodo a certi
      personaggi che vorrebbero (e stanno cercando
      di) imporre la GPL per legge.Non verrà imposto nulla.Verrà data la preferenza a soluzioni (nell'ordine) gpl,os o commerciali...In ogni caso sarà possibile utilizzare soluzioni closed.
      Due movimenti, guidati da due invasati con
      diverse motivazioni, ma con lo stesso scopo:
      ammazzare la concorrenza. Uno a colpi di
      monopolio, l'altro a colpi di licenza.La GPL ucciderà il software closed?Non credo (ma lo spero)
      • Anonimo scrive:
        Re: Di che vi lamentate?
        - Scritto da: Invasato
        Verrà data la preferenza a soluzioni
        (nell'ordine) gpl,os o commerciali...Inquietante.
        La GPL ucciderà il software closed?Non solo. Cosi' sperano gli invasati.
        • Anonimo scrive:
          Re: Di che vi lamentate?
          Ebbasta! non vuoi che la gpl si 'attacchi' al sw che sviluppi tu? Non usare codice e/o librerie gpl (per coerenza non dovresti manco usare il gcc), altrimenti non ti lamentare, mica nessuno ti obbliga ad usare codice gpl, ma se lo usi ti attieni a quanto prescritto dalla licenza come credo tu pretenda che gli altri si attengano alla licenza con cui rilasci tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: Di che vi lamentate?
            - Scritto da: z2
            Ebbasta! non vuoi che la gpl si 'attacchi'
            al sw che sviluppi tu? Non usare codice e/o
            librerie gpl (per coerenza non dovresti
            manco usare il gcc)bbeeee! bbbeeee!Com'era la canzoncina?Montone pecora agnello..
          • Anonimo scrive:
            Re: Di che vi lamentate?
            ti mancano gli argomenti per rispondere a tono?
          • Anonimo scrive:
            Re: Di che vi lamentate?
            - Scritto da: z2
            ti mancano gli argomenti per rispondere a
            tono?E che cosa vuoi rispondere alle solite 4 frescacce?Se sei convinto, resta convinto. Tanto vale andare in giro per il mondo a formattare macchine linux, e' piu' produttivo e divertente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Di che vi lamentate?
            ok ma se non hai argomenti dillo esplicitamente, e' inutile girarci intorno ed arrampicarsi sugli specchi ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Di che vi lamentate?
            - Scritto da: z2
            ok ma se non hai argomenti dillo
            esplicitamente, e' inutile girarci intorno
            ed arrampicarsi sugli specchi ;)Quando il dottore con il camice bianco va a trovare i pazienti, chiusi in stanze imbottite, non ha bisogno di "argomenti" ma di tanta pazienza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Di che vi lamentate?
            - Scritto da: Pogoboy
            Quando il dottore con il camice bianco va a
            trovare i pazienti, chiusi in stanze
            imbottite, non ha bisogno di "argomenti" ma
            di tanta pazienza.Infatti z2 ogni volta che ti risponde dimostra una grande pazienza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Di che vi lamentate?
            - Scritto da: zz
            Infatti z2 ogni volta che ti risponde
            dimostra una grande pazienza.Si vede che ha fatto pratica sciroppandosi le cazzate di Stallman.
          • Anonimo scrive:
            Re: Di che vi lamentate?
            Pogoboy, riassumiamo un attimo: Z2 ha fatto una osservazione, e tu hai risposto prima belando come un coglione, poi con dicendo di dubitare della sanità mentale dei sostenitori di Linux.Tu magari in questo non ci vedi niente di male, ma a sembra che tutto ciò dimostri che il malato da internare sei proprio tu. Avvisami quando ti vengono a prendere...
          • Anonimo scrive:
            Re: Di che vi lamentate?
            - Scritto da: uiop
            Pogoboy, riassumiamo un attimo: Z2 ha fatto
            una osservazione, e tu hai risposto prima
            belando come un coglione, poi con dicendo di
            dubitare della sanità mentale dei
            sostenitori di Linux.Siccome ci siamo gia' scazzati una volta sulla GPL mi pare inutile scazzarsi una seconda volta e ripetere un thread di 500 messaggi.Questo naturalmente non ha nulla a che vedere con lo spirito di branco degli utonti Linux, che generalmente procedono come pecore come hai appena giustamente ricordato. Bbbbeeeeeeeee! anzi... Aaaaaapt.
            Avvisami quando ti vengono a prendere...Prima forse vanno a prendere il barbiere di Stallman, che e' in crisi depressiva da un pezzo.
  • Anonimo scrive:
    DELL & Linux
    Ricordo bene che qualche tempo fa Dell distribuiva PC Desktop con la possibilità di scegliere l'OS.Successivamente, visto il numero di vendite tendente a 0, mantenere tale opzione (ricordiamoci che l'assistenza era a carico Dell e che l'assistenza Linux è ben altra cosa di quella Windows) risultò troppo costosa rispetto a quanto utili generava.La soluzione fu quella di non rendere più disponibile tale opzione dopo averla mantenuta per quasi due anni ed aver generato -a detta di Dell- non trascurabili perdite economiche.Però attenzione: sia Dell, che Compaq (anche se quest'ultima appartiene alla "FrontLine Partner$hip"), che quasi tutti gli altri big del settore, forniscono ancora oggi sistemi server con opzione Linux.Non credo che in questo caso si possa parlare propriamente di potere monopolistico (e ciò sarà molto più chiaro rufolando sui conti economici di Dell) ma più semplicemente di maggiori margini per il produttore hw (anche se a prima vista non sembra) e maggiore rispondenza alle esigenze dell'utente finale (che, ricordiamoci, non ha grossi skills informatici).Ah, e non diciamo pippe perchè per manutenere (per installarlo male con partizionamenti "a la fesso", non ci vuole poi molto più skill di uno che usa Windows) un sistema Linux per le esigenze normali ci vogliono le palle con diametro non inferiore ad un certo minimo ammissibile (che almeno io ho e costantemente sperimento sul campo).Se poi si vuole dire che la barriera delle applicazioni dovuta al monopolio ha impedito a tutti di installare alternativamente Linux sulle proprie macchine desktop generando nello stesso tempo un ritorno economico accettabile, questa è una sacrosanta verità.Ma il problema è da un'altra parte: i grossi produttori di applicazioni che non hanno supportato e non stanno supportando Linux.Mi piacerebbe molto di trovare versioni Linux di tutto il software che è diffuso sotto Windows, ma sò bene che questo è impossibile (almeno in questo momento).E poi voglio fare qualche domanda:Ma se Linux divenisse friendly come Windows dove il più imbranato degli utenti riesce ad installarsi e configurarsi l'applicazioncina o il giochino, a configurarsi il sistema (nei limiti di un uso "normale") ed a ripartire in condizioni accettabili se qualcosa va storto, dove si guadagnerebbe ? Che interesse ci sarebbe (visto dal punto di vista del produttore) ad aggiornare il sistema sw, se poi tutti gli altri produttori ti possono facilmente copiare ?Non è che rallentando l'introduzione dei supporti per inesperti si fermerebbe/rallenterebbe la vendita dell'hw lato consumer ?Ciò impatterebbe anche il nostro lavoro ?(Naturalmente, lo sò: i sistemi user friendly, fanno anche incavolare perchè gente che non sa una pippa di informatica li configura da solo combinando i più grossi casini ma spacciandosi come un grande tecnico ... rovinando in questo modo la reputazione e la credibilità a tutta la categoria)P.S.: L'installazione e supporto di Linux lato server và alla grande (very very $$$): M$ se la stà cominciando a vedere brutta in questo settore.Gano
    • Anonimo scrive:
      Re: DELL & Linux

      E poi voglio fare qualche domanda:
      Ma se Linux divenisse friendly come Windows
      dove il più imbranato degli utenti riesce ad
      installarsi e configurarsi l'applicazioncina
      o il giochino,coooosaaa? ho visto gente che ha sminchiato completamente l'os semplicemente cercando di modificare l'installazione di office.l'utente comune non riuscirebbe nemmeno a installare office se non lo trovasse preinstallato o se l'installazione la facesse un tecnico, figurati il s.o.usare un pc è ancora una cosa difficile, sia mettendolo davanti a un mac, che un win*, che ancora di più (e su questo ti do' ragione) unix.
      a configurarsi il sistema
      (nei limiti di un uso "normale")tipo usare internet, la posta eletronica, configurare l'accesso a internet con i proxy, settare la signature della posta elettronica? figurati! tutte le persone che ho si avvicinano al mondo pc con win hanno comunque bisogno di qualcuno che ci sappia fare per installare 'sta roba.
      ed a
      ripartire in condizioni accettabili se
      qualcosa va storto, con il classico spegni e riaccendi? si, per un bloco del s.o., ma per il resto si attaccano.è successo a una mia cugina di rompere l'hard disk, e altro che reinstallare l'os e le apps da sola!ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: DELL & Linux
        - Scritto da: Vertigo
        l'utente comune non riuscirebbe nemmeno a
        installare office se non lo trovasse
        preinstallatoBisogna che ti deluda su questo punto:Tipicamente (parlo di circa il 90% del 90% del software in giro) gli utenti windows si installano (e deinstallano !!!) da soli il software a casa.Giochi, attrezzi che scaricano da internet, cd che trovano in edicola ...e tutto questo senza conoscere una pippa di informatica !!!! Per ciò che riguarda il lavoro non è così perchè hanno paura di prendersi delle responsabilità (ed il discorso è quindi molto diverso).
        o se l'installazione la
        facesse un tecnico, figurati il s.o.
        usare un pc è ancora una cosa difficile, sia
        mettendolo davanti a un mac, che un win*,
        che ancora di più (e su questo ti do'
        ragione) unix.Ci sono in giro sedicenti "sistemisti" che non hanno idea su cosa sia "un kernel", uno "stack di protocolli" o un "buffer" che installano e configurano reti di PC (delle vere porcate di installazioni che però funzionano).Queste persone non sono in grado di aggiornarsi a Linux.


        a configurarsi il sistema

        (nei limiti di un uso "normale")

        tipo usare internet, la posta eletronica,
        configurare l'accesso a internet con i
        proxy,ma quali proxy ? a casa ?
        settare la signature della posta
        elettronica?
        figurati! tutte le persone che ho si
        avvicinano al mondo pc con win hanno
        comunque bisogno di qualcuno che ci sappia
        fare per installare 'sta roba.Chiamano l'amico "smanettone" che sa una cippa di informatica e che gli mette su l'accrocchio.Dopo che hanno imparato ad inviare e leggere le mail con gli attachment (che lo "smanettone" può insegnargli a fare tranquillamente), sono a posto.


        ed a

        ripartire in condizioni accettabili se

        qualcosa va storto,

        con il classico spegni e riaccendi?
        si, per un bloco del s.o., ma per il resto
        si attaccano.
        è successo a una mia cugina di rompere
        l'hard disk, e altro che reinstallare l'os e
        le apps da sola!Sì, ma lo "smanettone" (che non sà una cippa di informatica) o chi decide di provarci è sempre in agguato ... anche se non ha la mimima idea di ciò che troverà dentro il case del disco, ha la possibilità di reinstallargli il tutto.Cmq il tutto si complica quando capisci che a questi sedicenti "smanettoni" non interessa per nulla l'informatica ... e così hai i Win-maniac.

        ciaoCiaoGano
        • Anonimo scrive:
          Re: DELL & Linux

          Bisogna che ti deluda su questo punto:
          Tipicamente (parlo di circa il 90% del 90%
          del software in giro) gli utenti windows si
          installano (e deinstallano !!!) da soli il
          software a casa.installare un programma è una cosa, un'altra è sapere cosa si sta facendo. disinstallazione? si, quando l'unistall chiede "vuoi rimuovere questa dll?" loro rispondono si a tutto. con il risultato che poi altri prog che si appogiavano a quella dll non funzionano più e loro non sanno perchè.
          Giochi, attrezzi che scaricano da internet,
          cd che trovano in edicola ...
          e tutto questo senza conoscere una pippa di
          informatica !!!! chiedi un po' a chi fa helpdesk, per sapere i casini che gli utenti riescono a combinare anche solo installando un gioco.
          ma quali proxy ? a casa ?beh, se il tuo isp ti offre la possibilità di navigare on i proxy (come faceva tin) non vedo perchè non devi usarli.
          Chiamano l'amico "smanettone" che sa una
          cippa di informatica e che gli mette su
          l'accrocchio.
          Dopo che hanno imparato ad inviare e leggere
          le mail con gli attachment (che lo
          "smanettone" può insegnargli a fare
          tranquillamente), sono a posto.allora dovè il vantaggio di win? se configuro un desktop linux con mozilla, kmail ecc e poi do' la password di user (in modo che non faccia casini) all'utente questo si trova tutte le apps installate, come win. che vantaggio c'è a usare win?ri-ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Vertigo
            chiedi un po' a chi fa helpdesk, per sapere
            i casini che gli utenti riescono a combinare
            anche solo installando un gioco.Se la tua risposta al problema e' trasformaremilioni di utenti in abili analisti helpdesk e per di piu' su piattaforma linux, sei un utopistae per di piu' non crei posti di lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux

            installare un programma è una cosa, un'altra
            è sapere cosa si sta facendo.
            disinstallazione? si, quando l'unistall
            chiede "vuoi rimuovere questa dll?" loro
            rispondono si a tutto. con il risultato che
            poi altri prog che si appogiavano a quella
            dll non funzionano più e loro non sanno
            perchè.Assolutamente vero. =)

            Giochi, attrezzi che scaricano da

            internet, cd che trovano in edicola ...

            e tutto questo senza conoscere una pippa

            di informatica !!!!
            chiedi un po' a chi fa helpdesk, per sapere
            i casini che gli utenti riescono a combinare
            anche solo installando un gioco.O meglio ancora quando cominciano ad installare realplayer, winamp, ed una marea incredibile di altre cazzatine, tutte rigorosamente con le opzioni di defaults, compaginando non poco le normali funzionalità di explorer e creando una lista di trayicons grande come tutta la barra applicazioni...
            allora dovè il vantaggio di win? se
            configuro un desktop linux con mozilla,
            kmail ecc e poi do' la password di user (in
            modo che non faccia casini) all'utente
            questo si trova tutte le apps installate,
            come win. che vantaggio c'è a usare win?Nessuno infatti... però solo con win potranno usare tutte le monate che gli amici manderanno in allegato via mail (giochini flash, virus & trojans, ecc.)
    • Anonimo scrive:
      Re: DELL & Linux
      La filiale Dell a cui ti riferisci è quella Europea, negli USA fino a pochi mesi addietro veniva fatto scegliere all'ut. l'o.s. che voleva e se in multiboot.Dico pochi mesi addietro, perchè le mie conoscenze si fermano ad allora; ma credo che i 9 stati federati USA che muovono accuse a M$ lo fanno sulla base della filiale USA e della presidenza Dell entrambe in USA.I doc. presentati, parlano cmq di pressioni, non specifica PI se legate al mondo server dove M$ non ha il monopolio oppure al mondo desktop o a tutte e due.La carenza di sw in Linux che affermi, è falsa per l'80% degli ut., o meglio dell'uso che nè fà l'ut. medio in ambito desktop; certo mancano sw che interessano le minoranze. L'unica mancanza seria che interessa la maggioranza degli ut. di lingua non inglese sopratutto, sono i dizionari, cmq esiste un dizionario per il KDE, la cui installazione è per ora solo per esperti, ma il gruppo del KDE si stà dando da fare per integrarlo tra i programmi della vers. 3 di modo che sia usabile anche dai non esperti.Forse la vera lacuna per Linux è rappresentata da applicazioni non standard per device particolari che richiedono esperti che sappiano applicare patch o moduli esterni al kernel; o anche da applicazioni cmq di difficile installazione.Ma per l'uso standard, questi applicativi già si trovano pronti e configurati nelle distro comuni.Ripeto, l'unico neo per l'ut. medio, è rappresentato da un'uso non standard di Linux sul desktop.
      • Anonimo scrive:
        Re: DELL & Linux
        - Scritto da: BSD_like
        Ripeto, l'unico neo per l'ut. medio, è
        rappresentato da un'uso non standard di
        Linux sul desktop.Come scrivere o leggere un documento word, giocarea qualcosa di minimamente interessante, collegare la macchina digitale al pc e simili.L'uso standard che linux consente all'utente medioe' leggi la posta e scrivi documenti .txtImmagino che dell e simili abbiano milioni di utenti p4 2ghz che sbavano per tali mostruose opportunita'.
        • Anonimo scrive:
          Re: DELL & Linux
          Ma hai mai utilizzato una distro Linux?Credo di no, altrimenti non scrivi sciocchezze.Io con Linux (per uso desktop è meglio dei BSD ovv.), ci faccio tutto, senza aver bisogno di Linux.Pensa un pò, i c.v. che presento alle aziende di informatica, sono scritti con Linux e Star Office.Ci guardo anche la TV con la scheda TV su PCI: è meglio che cambi argomento.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: BSD_like
            Io con Linux (per uso desktop è meglio dei
            BSD ovv.)Hai fatto il confronto con OpenBSD 1.0?
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            I *BSD sono orientati all'uso server, e cmq Star Office gira anche su loro, per non parlare di Open Office; certo non ci si guarda la TV ed altre frescacce con i *BSD, ma se li limiti all'uso Office (lascia stare il fatto che una segretaria impazzirebbe a vedere un BSD), con i *BSD lo puoi benissimo fare.Poi, è inutile fare il sarcasmo; Linux riesce tranquillamente a sostituire nell'80% dei casi windows per uso home; certamente se vai fuori da alcuni binari, occorre essere esperti ma se rimani negli standard dati dalla distro non cè nè bisogno.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: BSD_like
            I *BSD sono orientati all'uso server, e cmq*boggle*
            Star Office gira anche su loro, per non
            parlare di Open Office; certo non ci si
            guarda la TV ed altre frescacce con i *BSD,Perche' no?
            ma se li limiti all'uso Office (lascia stare
            il fatto che una segretaria impazzirebbe a
            vedere un BSD)Invece una RH le piace? o una Debian? mah!
            Poi, è inutile fare il sarcasmo; Linux
            riesce tranquillamente a sostituire nell'80%
            dei casi windows per uso home; certamente seSe si accontentano, tanto meglio per loro.
            vai fuori da alcuni binari, occorre essereSe uno vuole restare nei binari tanto vale che si tenga Windows e i wizard...
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Pogoboy

            il fatto che una segretaria impazzirebbe a

            vedere un BSD)

            Invece una RH le piace? o una Debian? mah!
            Alla mia ho messo davanti SuSe 7.3 + Kde + Staroffice (con stampante multifunzione HP).Non mi pare che si lamenti.E' chiaro che se una segretaria deve assolvere funzioni genericamente di ufficio, non la si puo' obbligare a leggere "Linux - guida di riferimento- O'Reilly ".Se poi ci prende gusto e ne vuole saprere di piu', meglio per lei. Nel suo curriculum vitae aggiungera' che sa usare anche Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Fabio
            Alla mia ho messo davanti SuSe 7.3 + Kde +
            Staroffice (con stampante multifunzione HP).La mia si attacca al server (ovviamente non con Linux) in VNC, ma il buon KDE e' sempre lo stesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: BSD_like


            I *BSD sono orientati all'uso server, e
            cmq

            *boggle*E cioè?Chiedi a M$ che uso ne fà di FreeBSD; e chiedi a Yahoo!!, per limnitarci a 2 soltanto.


            Star Office gira anche su loro, per non

            parlare di Open Office; certo non ci si

            guarda la TV ed altre frescacce con i
            *BSD,

            Perche' no?Perchè non esistono i driver per un *BSD; c'è un driver ad esempio, per le schede TV per FreeBSD ma è limitato al solo processore bt848 ed è in Beta.


            ma se li limiti all'uso Office (lascia
            stare

            il fatto che una segretaria impazzirebbe a

            vedere un BSD)

            Invece una RH le piace? o una Debian? mah!Debian no, ma Mdk, o RH sicuramente, sopratutto con KDE, non noterebbe cambiamenti rispetto a win e gli piacerebbe ne più ne meno di win.


            Poi, è inutile fare il sarcasmo; Linux

            riesce tranquillamente a sostituire
            nell'80%

            dei casi windows per uso home; certamente
            se

            Se si accontentano, tanto meglio per loro.Bè si, visto che per quell'80% dei casi è tutto gratis o a prezzo ridotto; e cmq la cosa vale per un'ut. non esperto, l'ut. esperto riesce ad usare Linux anche fino al 95% dei casi; si ferma proprio davanti a quella poca assenza di sw desktop, che Linux nutre nei confronti di windows.


            vai fuori da alcuni binari, occorre essere

            Se uno vuole restare nei binari tanto vale
            che si tenga Windows e i wizard...Che paga!Meglio invece imparare qualcosina d'informatica, che oltretutto arricchisce la persona, senza bisogno di diventare sistemisti Linux e uscire fuori dai binari.Oltretutto un libro è sempre meglio dei wizard di win, fà più figura.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: BSD_like
            Chiedi a M$ che uso ne fà di FreeBSD; e
            chiedi a Yahoo!!, per limnitarci a 2
            soltanto.Ma saranno affari loro, niente impedisce di usarlo come desktop :o)
            per FreeBSD ma è limitato al solo processore
            bt848 ed è in Beta.A me funzionava... posto il fatto che guardo la TV dentro la TV...!
            Debian no, ma Mdk, o RH sicuramente,
            sopratutto con KDE, non noterebbeKDE non e' Linux, KDE e' KDE e funziona piu' o meno dappertutto.
            Meglio invece imparare qualcosina
            d'informatica, che oltretutto arricchisce la
            persona, senza bisogno di diventare
            sistemisti Linux e uscire fuori dai binari.E' vero anche questo, ma l'impressione e' che ultimamente le varie distro abbiano un po' troppi binari... oltretutto fatti abbastanza male.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: BSD_like
            Anche io li metto sul mio portatile, ma non
            godono della stessa flessibilità di Linux in
            ambito desktop.Tanto meglio, cosi' non si squagliano ogni volta che cerchi di fargli fare qualcosa fuori dai binari.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: BSD_like
            Ma hai mai utilizzato una distro Linux?
            Credo di no, altrimenti non scrivi
            sciocchezze.Io l'ho utilizzata.Ho comprato Mandrake (1 piotta), ho comprato decine di riviste. Mi sono stampato e STUDIATO gli appunti di Linux e NON HO CONCLUSO UNA MAZZA UGUALMENTE.Per te che lo usi sarà facile ma ti posso garantire che per l'utente normale che nons a manco cos'è una partizione è impossibile usare linux box.Oltretutto non credo si possa affermare che esistono tutti i giochi e le pplicazioni che ci sono per Windows.Ultimamente ho voluto installare gimp per win per vedere se sto programma mirabolante l'avevano aggiustato e ci si capiva qualcosa di più rispetto alal versione linux.Bè, hanno lasciato invariata persino quel fastidiosissimo sistema unix di riportare graficamente le directory e i file.

            Pensa un pò, i c.v. che presento alle
            aziende di informatica, sono scritti con
            Linux e Star Office.Bravo. Ma vuoi mettere davvero la semplicità di office che c'ha pure il papozzietto per i deficienti che ti indica cosa fare, dove e come?CHe sia un prodotto valido siamo d'accordo, ma per favore non venitemi a dire che ha la stessa intuibilità dei comandi del prodotto concorrente.
            Ci guardo anche la TV con la scheda TV su
            PCI: è meglio che cambi argomento.Bè,perché sai usarlo e la sai configurare. Un untente comune vuole il filetto autoinstallante dei driver da installare, non decine di stringhe da copiare da una rivista che, per di più, non funcionano mai (si riceve sempre qualche messaggio tipo: comando inesistente o file inesistente...boh...).Ad ogni modo, ODIO bill, ODIO i monopoli (telecom e enel in primis) ma linux si sogna la facilità d'utilizzo e l'interfaccia intuitiva (magari non perfettamente configurabile, ma che volete?)di windows.SalutiFaggiano ha detto.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Faggiano
            sono stampato e STUDIATO gli appunti di
            Linux e NON HO CONCLUSO UNA MAZZA
            UGUALMENTE.Prova a comprare un libro serio!! Di quelli senza "serventi".O'Reilly docet.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: Faggiano


            sono stampato e STUDIATO gli appunti di

            Linux e NON HO CONCLUSO UNA MAZZA

            UGUALMENTE.

            Prova a comprare un libro serio!! Di quelli
            senza "serventi".

            O'Reilly docet.Ho comprato linux for dummies (40 carte) enon ho concluso niente lo stesso.Non posso farmi venire il mal di testa con 20 righe di stringhe per fare una ca**ata che con windows faccio in due cliccate.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Faggiano
            Ho comprato linux for dummies (40 carte)
            enon ho concluso niente lo stesso.Perche' era "for dummies".
            Non posso farmi venire il mal di testa con
            20 righe di stringhe per fare una ca**ata
            che con windows faccio in due cliccate.Anche questo e' vero.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Faggiano
            Non posso farmi venire il mal di testa con
            20 righe di stringhe per fare una ca**ata
            che con windows faccio in due cliccate.Se devi impostare un backup automatico di un client Linux con trasferimento dati su cdrw messo sul server Linux lo fai con 20 righe. Con Windows non credo.Con due cliccate ci fai proprio una ca**ata.CiaoFabio
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Fabio
            Se devi impostare un backup automatico di un
            client Linux con trasferimento dati su cdrw
            messo sul server Linux lo fai con 20 righe. Ma va'. Incredibile!
            Con Windows non credo.Forse perche' COM e cdrecord non ti dicono nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Fabio

            Se devi impostare un backup automatico di un
            client Linux con trasferimento dati su cdrw
            messo sul server Linux lo fai con 20 righe.
            Con Windows non credo.
            Con due cliccate ci fai proprio una ca**ata.
            Azzo,ahò, e questo si che serve a tutti gli utenti consumer del mondo.Sei proprio un genio,ma come ho fatto a non pensarci?Ma fammi il piacere,va...
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Faggiano

            Io l'ho utilizzata.Ho comprato Mandrake (1
            piotta), ho comprato decine di riviste. Mi
            sono stampato e STUDIATO gli appunti di
            Linux e NON HO CONCLUSO UNA MAZZA
            UGUALMENTE.Mi dispiace per te ;-P

            Bravo. Ma vuoi mettere davvero la semplicità
            di office che c'ha pure il papozzietto per
            i deficienti che ti indica cosa fare, dove
            e come?
            CHe sia un prodotto valido siamo d'accordo,
            ma per favore non venitemi a dire che ha la
            stessa intuibilità dei comandi del prodotto
            concorrente.Se c'e' una cosa che mi piace della M$ e' che stanno molto attenti all'usabilita' di un programma (un po' meno alla sicurezza...) ma francamente non me la sento di spendere altri (e sottolineo _altri_) 500 Euro per poterlo usare su un'altro pc.Con Staroffice mi basta e ne avanzo.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Fabio
            Con Staroffice mi basta e ne avanzo.
            Staroffice e' a pagamento dalla 6.Quanto alla "learning curve" di linux e' patetica.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            e' a pagamento solo se non sei un utente home altrimenti la puoi liberamente scaricare
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            Faggiano ha detto ca@@ate(ed è un povero impedito).
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: BSD_like
            Pensa un pò, i c.v. che presento alle
            aziende di informatica, sono scritti con
            Linux e Star Office.Staroffice e' a pagamento ora, il che presuppone che le future versioni di office saranno compatibili solo con la versione a pagamento di staroffice.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            e' a pagamento solo se ci lavori, per gli utenti home e' liberamente scaricabile
        • Anonimo scrive:
          Re: DELL & Linux

          Immagino che dell e simili abbiano milioni
          di utenti p4 2ghz che sbavano per tali
          mostruose opportunita'.Io ho scritto la mia tesi con TeX+LateX+LyXcon risultati eccezzionali, molto meglio che con Word.Comunque quando compri la videocamera ti danno ilcd con il software per win, per linux c'e'? NO!Allora va combattutto questo circolo vizioso, chi puo' farlo passi a linux, chi non puo' chieda gentilmente al produttore del suo hardware di farlo andare anche con Linux, chi cambia PC abbia l'accortezza di scegliere hardware il + possibile supportato da entrambi gli OS.Cosi' si fa, e' inutile piagnuculare. (Tutto sempre che vi freghi qualcosa di non avere tutt i vostri documenti elettronici monopolizzati da MS naturalmente)
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Bi
            cd con il software per win, per linux c'e'?
            NO!E chi lo vuole il software per linux?Non potrebbero limitarsi a documentare l'hardware, al contrario di quello che fa ad esempio IBM con i suoi squallidi controller serveraid? (ma "ibm supporta linux"!)
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux


            Io ho scritto la mia tesi con TeX+LateX+LyX
            con risultati eccezzionali, Spero non fosse di lettere - un Z sola
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Bi
            Comunque quando compri la videocamera ti
            danno il
            cd con il software per win, per linux c'e'?
            NO!
            Allora va combattutto questo circolo
            vizioso, chi puo' farlo passi a linux, chi
            non puo' chieda gentilmente al produttore
            del suo hardware di farlo andare anche con
            Linux, chi cambia PC abbia l'accortezza di
            scegliere hardware il + possibile supportato
            da entrambi gli OS.Mi spieghi quali vantaggi avro' io se comproun pc con linux preinstallato visto che come noti giustamente se mi compro la macchina digitale poi non ho i driver?E se anche perdessi tempo (e quindi denaro) a mandare richieste a chi vuoi tu non ti pare improbabile che una fetta consistente degli utilizzatori di pc si mettano contestualmente ad avanzare queste richieste?Perche' io dovrei perdere tempo per:a) installarmi linuxb) configurare linux decentementec) leggermi tonnellate di manuali per il punto b) e per imparare ad usarlo decentementese poi:a) non supporta l'hardware che vogliob) non supporta gli standard applicativi del mercatoc) e' estremamente piu' complicato della concorrenza MSGrazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            Forse mi sono spiegato male (a cominciare dalla "Z" :-) ps: la tesi e' per ing.elettronica *non* lettere! :-)) comunque l'ipotesi e' che tu voglia utilizzare Linux senza approfondire i motivi, il messaggio e' per coloro che vorrebbero usare Linux, se tu non ne fai parte allora non c'e' nulla da spiegare.
            E se anche perdessi tempo (e quindi denaro)
            a mandare richieste a chi vuoi tu non ti
            pare improbabile che una fetta consistente
            degli utilizzatori di pc si mettano
            contestualmente ad avanzare queste
            richieste?Bel ragionamento da pecorella! Mmmmbbbeeeee!!!Che discorsi sono? Poi io volevo intendere una semplice mail mica una raccomandata con ricevuta di ritorno altrimenti quelli ti ci mandano e fanno bene.Cioe' fammi rileggere humm...se una cosa non la fa tanta gente allora tu non la fai. WOW!Io suggerivo soltanto di mandare una mail al supporto tecnico chiedendo se la periferica funziona con Linux o se hanno intenzione di sviluppare un driver, tutto qui. A chi frega di usare Linux inizi a uscire dal buco facendolo presente come cliente di prodotti hardware.Poi certo, per alcune cose sarebbe gia' una gran cosa conoscere le specifiche e basta tipo il mio scanner parallelo :-(((
            se poi:

            a) non supporta l'hardware che voglioE' proprio di questo che si sta parlando...e di un modo per contribuire a migliorare la situazione.
            b) non supporta gli standard applicativi del
            mercatoSCUUSA?? Se nel tuo strano linguaggio intendi MSOffice se mai e' MS che se la grigia e non rilascia versioni per Linux. Se no scusa, non ho proprio capito!
            c) e' estremamente piu' complicato della
            concorrenza MSNon direi, per farci le cose che fai con win +- e' difficile uguale solo che e' un po' carente in *alcuni* settori tipo programmi multimendiali e nel supporto hardware appunto.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: DELL & Linux
            - Scritto da: Bi

            E se anche perdessi tempo (e quindi
            denaro)

            a mandare richieste a chi vuoi tu non ti

            pare improbabile che una fetta consistente

            degli utilizzatori di pc si mettano

            contestualmente ad avanzare queste

            richieste?

            Bel ragionamento da pecorella!
            Mmmmbbbeeeee!!!
            Che discorsi sono? Oltre che a scrivere hai difficolta' a leggere.Quante email pensi debbano arrivare a un produttore hw prima di spingerlo solo a prendere in considerazione l'idea di spendere soldi per sviluppare un driver per una piattaforma perdente e di nicchia?Manda, manda le tue allegre email ti assicuro che per quando avrai i tuoi bei driver l'hardware sara' obsoleto.
            Poi io volevo intendere
            una semplice mail mica una raccomandata con
            ricevuta di ritorno altrimenti quelli ti ci
            mandano e fanno bene.A parte che parlavo di email pure io, cmq non vedo la differenza che ci vedi tu.
            Cioe' fammi rileggere humm...se una cosa non
            la fa tanta gente allora tu non la fai. WOW!Se "una cosa" (come dici tu) e' inutile farla io non la faccio. Se tu sei cosi' intelligente da comprare hardware non supportato dal tuo SO perche' poi "scrivi una mail" e secondo te quelli "ti fanno il driver".. be' complimenti libero di provarci, io tempo in stronzate non ne perdo.
            Io suggerivo soltanto di mandare una mail al
            supporto tecnico chiedendo se la periferica
            funziona con Linux o se hanno intenzione di
            sviluppare un driver, tutto qui. "Scusate ho appena acquistato una macchina digitale da 3 milioni e mi accorgo che non e' utilizzabile sul mio sistema linux xche' non ci sono i driver. Avete intenzione di svilupparli per il mio SO di nicchia?""No."Utile.
            A chi frega
            di usare Linux inizi a uscire dal buco
            facendolo presente come cliente di prodotti
            hardware.Tu credi che non sondino il mercato?Se non gli arriva la tua mail loro stanno a giocare al solitario vero?

            se poi:



            a) non supporta l'hardware che voglio
            E' proprio di questo che si sta parlando...e
            di un modo per contribuire a migliorare la
            situazione.


            b) non supporta gli standard applicativi
            del

            mercato
            SCUUSA?? Se nel tuo strano linguaggio
            intendi MSOffice se mai e' MS che se la
            grigia e non rilascia versioni per Linux. Se
            no scusa, non ho proprio capito! Certo parlo anche di office.


            c) e' estremamente piu' complicato della

            concorrenza MS

            Non direi, per farci le cose che fai con win
            +- e' difficile uguale solo che e' un po'
            carente in *alcuni* settori tipo programmi
            multimendiali e nel supporto hardware
            appunto.Questa poi...
        • Anonimo scrive:
          Re: DELL & Linux
          - Scritto da: asdf


          - Scritto da: BSD_like

          Ripeto, l'unico neo per l'ut. medio, è

          rappresentato da un'uso non standard di

          Linux sul desktop.

          Come scrivere o leggere un documento word,
          giocare
          a qualcosa di minimamente interessante,
          collegare la macchina digitale al pc e
          simili.
          L'uso standard che linux consente all'utente
          medio
          e' leggi la posta e scrivi documenti .txt
          Immagino che dell e simili abbiano milioni
          di utenti p4 2ghz che sbavano per tali
          mostruose opportunita'.Ecco, è con simili post che ci si meritaa pieno titolo l'epiteto di "ignorante".Comunque, per conoscenza di chi legge:sotto Linux i documenti .doc si leggonoe si creano tranquillamente (diciamocompatibilità al 95%), molti modellidi macchina fotografica digitale sipossono collegare ... effettivamente digiochi di buona qualità ce ne sono pochi, ma mica tutti usano il PC principalmenteper giocare!
  • Anonimo scrive:
    Esempio terra terra, vediamo se lo capite.
    Un esempio terra terra, forse lo capiranno anche i più duri di comprendonio.Quando nel '96-'98 ero un felice utente OS/2 Warp, che stava andando abbastanza forte, incontrai su USENET un tedesco, proprietario di un negozio.Ci raccontò che il rappresentante Microsoft gli disse di togliere OS/2 Warp dalla vetrina, sennò gli avrebbe mandato i prodotti in ritardo rispetto agli altri negozi.WinTalibbans, WinTalebbans, trallalla...
    • Anonimo scrive:
      Re: Esempio terra terra, vediamo se lo capite.
      - Scritto da: nonmiva
      Un esempio terra terra, forse lo capiranno
      anche i più duri di comprendonio.

      Quando nel '96-'98 ero un felice utente OS/2
      Warp, che stava andando abbastanza forte,
      incontrai su USENET un tedesco, proprietario
      di un negozio.
      Ci raccontò che il rappresentante Microsoft
      gli disse di togliere OS/2 Warp dalla
      vetrina, sennò gli avrebbe mandato i
      prodotti in ritardo rispetto agli altri
      negozi.Uno scoop con le contropalle il tuo.Scrivi ai giornali.
      • Anonimo scrive:
        Le testimonianze contro microsoft CRESCONO
        - Scritto da: asdf


        - Scritto da: nonmiva

        Un esempio terra terra, forse lo capiranno

        anche i più duri di comprendonio.



        Quando nel '96-'98 ero un felice utente
        OS/2

        Warp, che stava andando abbastanza forte,

        incontrai su USENET un tedesco,
        proprietario

        di un negozio.

        Ci raccontò che il rappresentante
        Microsoft

        gli disse di togliere OS/2 Warp dalla

        vetrina, sennò gli avrebbe mandato i

        prodotti in ritardo rispetto agli altri

        negozi.

        Uno scoop con le contropalle il tuo.
        Scrivi ai giornali.se non credi a lui, leggiti la testimonianza degli OEM come Gateway, che stanno svelando le pressioni subite da parte di microsoft.http://zdnet.com.com/2100-1104-866109.htmlUn estratto:
    • Anonimo scrive:
      Re: Esempio terra terra, vediamo se lo capite.
      Quello è un reato, non vi è legge anti-trust da consultare, M$ non lo poteva fare!
      • Anonimo scrive:
        Re: Esempio terra terra, vediamo se lo capite.
        - Scritto da: BSD_like
        Quello è un reato, non vi è legge anti-trust
        da consultare, M$ non lo poteva fare!Forse non hai notato l'ironia."..un tedesco..ha detto su usenet..."ma per piacere...
    • Anonimo scrive:
      Re: Esempio terra terra, vediamo se lo capite.
      Si ma è un reato difficile da verificare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Esempio terra terra, vediamo se lo capite.
        E anche se provato la responsabilità sarebbe stata scaricata sul distribbutore locale.
  • Anonimo scrive:
    Riprecisiamo che:
    Un'azienda qualunque per la legge anti-trust USA, è liberisimma di stringere alleanze strozza concorrenti, con altre ditte non necessariamente dello stesso settore, vedasi Dell e Compaq (hw) e M$ (sw); alleanze commerciali in cui la stessa azienda può chiedere l'esclusiva alle altre del suo prodotto, a discapito dei concorrenti ovv.Fin qui non ci sarebbe nulla di male, per la legge USA, anche se l'azienda facesse enormi pressioni. Non ci sarebbe niente di male, finchè quest'azienda non si viene a trovare in posizione predominante su un mercato; poichè qualora lo fosse, la stessa azienda non potrebbe più chiedere alleanze strozza concorrenti ad altre aziende, poichè oltre ad essere deliterie nei confronti dei suoi concorrenti, diventano imposizioni nei confronti di quest'ultime.L'accusa a M$ è proprio questa, quella (a quanto pare comprovata) di aver imposto alleanze strozza concorrenti ad altre aziende, quando era in regime di predominio su un mercato: quello desktop.E in tale manovra ricadono altri prodotti oltre a Linux (sempre se tutti verranno comprovati) come BeOS. A tal proposito, mi sembra che questa sia l'accusa meglio documentata presentata contro M$, a cui sarà difficile per la stessa dimostrare l'innocenza, molto probabilmente imposterà la difesa sull'attenuazione dell'accusa stessa, e cioè sul fatto che le manovre anti Linux non sono cosi forti come presentate (è un classico).
    • Anonimo scrive:
      Re: Riprecisiamo che:
      scusa ma non sono totalmente daccordo nel caso di linux (nel caso degli altri os commerciali sono pienamente daccordo con te, la definizione che dai di abuso di posizione dominante rispetto all'antitrust statunitense è esatta al 100%).Linux è gratuito, quindi non sottostà alle regole del mercato di cui M$ è monopolista, al limite le sue distribuzioni possono essere gravate dal costo dei supporti e/o della rete distributiva, ma è chiaro che un freeware che si tova su una rivista di informantica che costa di per se 5? o che può venire scaricato da Internet a costi irrisori sarà sempre competitivo rispetto ad un sw proprietario che per definizione è venduto a scopo di profitto e proprio per questo gravato da un costo molto superiore.In sostanza credo che la preinstallazione di prodotti M$ sui PC sia un grave abuso di posizione dominante rispetto ad altro OS e sw commerciali, ma che non possa interferire più di tanto con la diffusione di Linux che può benissimo essere installato su un PC con Windows.Inoltre, chi non vuole il costo aggiuntivo di Windows all'acquisto del PC può comprarsi i pezzi e assemblarsi il PC da solo o farsi fare un assemblato senza sottostare alle "configurazioni pronte" delle grandi marche che spesso sono delle solenni fregature perchè sbilanciate, fatte con un misto di fondi di magazzino per svoutarlo e contenere il prezzo e prodotti all'ultima moda per impressionare gli acquirenti e accrescere i margini di guadagno!E come freeware preferisco BSD nonostante la moda Linux, che è supportato da una comunità magari più piccola ma mediamente più professionale e ha almeno tre grandi filoni di sviluppo anzichè un unico ceppo controllato dal titanico ego di Linus!
      • Anonimo scrive:
        Re: Riprecisiamo che:
        Potrebbe essere, ad esempio, che M$ imposti parte della sua strategia di difesa da quest'accusa, con le motivazioni da te descritte precedentemente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Riprecisiamo che:
          Già, è proprio quello che temo.Secondo me anzichè puntare sui difficilmente dimostrabili danni all'open source dovrebbero essere le compagnie degli OS fatti naufragare da M$/Intel a farsi avanti. Purtroppo però, come dico in un altro post, la libertà di scelta non sempre si trasforma in una scelta, anzi, nei confronti degli utenti + terraterra crea spesso diffidenza. Molti 10/20 anni fa si sono scottati per avere scelto os, sw o piattaforme che si sono estinte, questo ha praticamente eliminato dalla fascia consumer (cioè dalle mire di acquisto dgli utenti terra terra) tutti i sistemi tranne uno, non perchè fosse il migliore ma perchè aveva alle spalle una compagnia in grado di raccontare che sarebbe stato il sistema del futuro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Riprecisiamo che:
        Secondo te che significa?
  • Anonimo scrive:
    IL DIAVOLO FA LE PENTOLE, MA NON I COPERCHI
    Ovviamente il diavolo è il DRAGASACCOCCE DI REDMOND.Prima o poi sarebbero venuti a galla tutti i misfatti che hanno portato alle gravi accuse di monopolismo ovviamente con colpi bassi portati a danno della concorrenza.Ora paghi!Dimagrisca un pò, è obeso, gli farà sicuramente bene.
  • Anonimo scrive:
    nuovo scandalo! M$ ha soffocato NT4 e Win2K!
    ..che erano al 90% compatibili con le tonellate di cavolatine per DOS e con le decine di migliaia di drivers dei congegni più assurdi che escono nuovi (o in nuova versione) tutti i mesi.Eppure questi Os erano facili da gestire come Win 95 (poi 98/Me), ma dal 1996 fino ad XP hanno avuto una diffusione molto più bassa del Win 9x, benchè le migliorie architetturali nei confronti di tale indegno Os fossero evidenti e giustificassero in pieno il prezzo più alto!Allora cosa li ha stroncati?Quel 10% in meno di compatibilità!La gente vuole sentirsi raccontare la bella favoletta di avere IL computer, non un computer. L'idea che ci sia qualcosa di diverso li spaventa e li frena negli acquisti. E non parlatemi di superare le barriere con l'emulazione! 1° qualunque grado di complessità in + si paga con una buona fetta di utenti (o utonti) in meno, 2° non c'era migliore emulatore dei Win9x che Win NT/2000.Purtroppo è la dura legge del gol.Nella fascia consumer, se non ci fosse un Os e una piattaforma hw in posizione dominante (di qualsivoglia compagnia) l'80% degli utenti non prenderebbe nemmeno in considerazione di comprarsi un elaboratore, come succedeva fino a pochi anni fa: l'informatica vera era già entrata massicciamente nel mondo ma la gente non la viveva nel quotidiano, salvo pochi professionisti o appassionati.Oggi le % di pro contro utonti sono sostanzialmente simili, l'alfabetizzazione informatica significa principalmente avere masse di utonti in grado di usare nuove macchine e di sentire il bisogno e pagare per nuovi servizi (che magari 5 anni fa non sarebbero certo interessati all'italiano medio).E' solo sporca economia, l'Informatica, quella che tiene in piedi il mercato mondiale, i servizi ecc. non c'entra!
    • Anonimo scrive:
      Re: nuovo scandalo! M$ ha soffocato NT4 e Win2K!

      Quel 10% in meno di compatibilità!ahi ahi,... gia' qui non hai capito che quello che li ha fregati e' stato il prezzo.chissa' perche' TUTTi quelli con cui ho parlato avrebbero preso NT se non fosse perche' "costa(va) TROPPO".
      (di qualsivoglia compagnia) l'80% degli
      utenti non prenderebbe nemmeno in
      considerazione di comprarsi un elaboratore,
      come succedeva fino a pochi anni fa:dimentichi che il 99% degli utenti del computer proprio NON ne ha bisogno.
      • Anonimo scrive:
        Re: nuovo scandalo! M$ ha soffocato NT4 e Win2K!
        nemmeno del cellulare, della macchina, degli occhiali da sole modello Anastacia ecc
        • Anonimo scrive:
          Re: nuovo scandalo! M$ ha soffocato NT4 e Win2K!
          be, sul prezzo di NT ws sono daccordo, già con 2000 pro era meglio.Ma non credo che il prezzo incida più di tanto, dopotutto Lin è gratis ma il suo vantaggio di prezzo non si è tradotto in vantaggi sul mercato.Per quanto riguarda il 99% degli utenti che non hanno realmente bisogno del computer, o almeno di un elaboratore full feature, sono daccordo, il mio 80% era un po buonista...
  • Anonimo scrive:
    Concorrenza?
    "Nuove accuse: Microsoft ha soffocato Linux" Ma che cacchio di titolo e' mai questo?!!!!!"Regime di concorrenza" mai sentito parlare?vediamo..."Nuove accuse: la Ford ha soffocato la Fiat", si perche' ai propri clienti questa cattivona della Ford non ha mai decantato i pregi della rivale Fiat..."Nuove accuse: Sony soffoca Philips" la malvagia Sony non ha mai consigliato ai distributori di vendere in primo luogo prodotti philips...anzi in certe occasioni ha anche velatamente detto che i suoi TV sono migliori di quelli della concorrente."Nuove accuse: la Ferrari soffoca la McLaren", i piloti della Ferrari non solo vanno piu' veloci ma in varie occasioni hanno di fatto tagliato la strada o impedito che i corridori McLaren li superassero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza?
      - Scritto da: aw
      "Nuove accuse: Microsoft ha soffocato Linux"
      Ma che cacchio di titolo e' mai questo?!!!!!
      "Regime di concorrenza" mai sentito parlare?

      vediamo...

      "Nuove accuse: la Ford ha soffocato la
      Fiat", si perche' ai propri clienti questa
      cattivona della Ford non ha mai decantato i
      pregi della rivale Fiat...Dai, su, non fare lo gnorri. Microsoft non ha fatto semplicemente concorrenza, ha abusato della sua posizione di privilegio minacciando i produttori di hardware di ritorsioni nel caso avessero deciso di fornire ANCHE linux. Questo e' cio' che accade quando un produttore di software diventa monopolista.Marco
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza?
      - Scritto da: aw
      "Nuove accuse: la Ford ha soffocato la
      Fiat", si perche' ai propri clienti questa
      cattivona della Ford non ha mai decantato i
      pregi della rivale Fiat...Guarda che stai facendo un po' di confusione!Se Microsoft si fosse limitata ad evitare di decantare i pregi di Linux, non ci sarebbe stato nulla di male. Ma Microsoft ha espressamente vietato a Dell di vendere computer con Linux installato. Sarebbe come se la Ford vietasse ad un concessionario di vendere automobili di altre marche oltre alle proprie!
      • Anonimo scrive:
        Re: Concorrenza?
        Hai mai visto un concessionario che contemporaneamente è un concessionario dei un'azienda rivale?????
        • Anonimo scrive:
          Re: Concorrenza?
          si, ma magari c'è scritto in grande "CONCESSIONARIO FIAT" e lo sai cosa ti aspetti.... la Dell NON è concessionario M$....
        • Anonimo scrive:
          Re: Concorrenza?
          - Scritto da: MK
          Hai mai visto un concessionario che
          contemporaneamente è un concessionario dei
          un'azienda rivale?????Certamente, e ce ne sono pure un sacco!Mai sentito parlare di concessionari multimarche??? Scusa ma prima di scrivere informati, che è meglio!!!! :))Dove ho acquistato la mia macchina, il concessionario vendeva: Peugeot, Rover, Mitsubishi, Hyundai, Kia
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?
            - Scritto da: Alex74
            - Scritto da: MK

            Hai mai visto un concessionario che

            contemporaneamente è un concessionario dei

            un'azienda rivale?????

            Certamente, e ce ne sono pure un sacco!
            Mai sentito parlare di concessionari
            multimarche??? Scusa ma prima di scrivere
            informati, che è meglio!!!! :))
            Dove ho acquistato la mia macchina, il
            concessionario vendeva: Peugeot, Rover,
            Mitsubishi, Hyundai, KiaSono semplicemente rivenditori e non concessoniarie' un po' diverso..
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?

            Sono semplicemente rivenditori e non
            concessoniari
            e' un po' diverso..ci sono anche rivenditori ibm, come concessionari ibm, idem per olivetti, compaq ecc.
        • Anonimo scrive:
          Re: Concorrenza?
          - Scritto da: MK
          Hai mai visto un concessionario che
          contemporaneamente è un concessionario dei
          un'azienda rivale?????Hai mai visto un distributore di carburante che vende solo benzina?Chi ha la macchina a gasolio la deve cambiare?Casomai cambio distributore.Perche' non posso comprare un computer di marca senza SO preinstallato? Se la licenza per Windows ce l'ho gia' la devo buttare e pagarne un'altra?CiaoFabio
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?
            ?????

            Hai mai visto un distributore di carburante
            che vende solo benzina?
            Chi ha la macchina a gasolio la deve
            cambiare?hai mai visto agip vendere benzina shell?fai i giusti confronticiao
        • Anonimo scrive:
          Re: Concorrenza?
          - Scritto da: MK
          Hai mai visto un concessionario che
          contemporaneamente è un concessionario dei
          un'azienda rivale?????Non sapevo che Dell fosse concessionario M$...
        • Anonimo scrive:
          Re: Concorrenza?

          Hai mai visto un concessionario che
          contemporaneamente è un concessionario dei
          un'azienda rivale?????mai sentito parlare di conce multimarche?la ford per caso vieta alle sue concessionarie di vendere auto usate della fiat?
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?
            - Scritto da: Vertigo
            mai sentito parlare di conce multimarche?
            la ford per caso vieta alle sue
            concessionarie di vendere auto usate della
            fiat?Nessun concessionario ford vende auto nuove di altre marche.L'usato e' una cosa ben diversa e non c'entra proprio nulla, sorry.
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?
            - Scritto da: asdf


            - Scritto da: Vertigo

            mai sentito parlare di conce multimarche?

            la ford per caso vieta alle sue

            concessionarie di vendere auto usate della

            fiat?

            Nessun concessionario ford vende auto nuove
            di altre marche.
            L'usato e' una cosa ben diversa e non
            c'entra proprio nulla, sorry.Gia' ma le auto con i computer c'entrano poco. Qui in questo caso MS e' un subfornitore...Quindi e' come se la Bosch dicesse alla Fiat: se sulle auto a benzina installi le centraline Magneti Marelli io non ti fornisco piu' i sistemi common rail...E questo e' abuso di posizione monopolistica, punto e basta. Niente discorsi su concessionari o rivenditori, che sono fuorvianti. Perisher!
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?

            Gia' ma le auto con i computer c'entrano
            poco. Qui in questo caso MS e' un
            subfornitore...
            Quindi e' come se la Bosch dicesse alla
            Fiat: se sulle auto a benzina installi le
            centraline Magneti Marelli io non ti
            fornisco piu' i sistemi common rail...
            E questo e' abuso di posizione
            monopolistica, punto e basta. Niente
            discorsi su concessionari o rivenditori, che
            sono fuorvianti.
            no, sei tu che ti sbagli.e' come se bosch dicesse "se compri le centraline da me non le puoi contemporanemanete comprare da magneti marelli, scegli o me o loro".cosi' calza di piu'ciaop.s.: ovviamente in questo caso Fiat sceglierebbe chi la facesse guadagnare di piu'
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?

            no, sei tu che ti sbagli.
            e' come se bosch dicesse "se compri le
            centraline da me non le puoi
            contemporanemanete comprare da magneti
            marelli, scegli o me o loro".E chi l'ha detto che non posso?Mica ho accordi di esclusivita'!Il fatto stesso che Microsoft abbia potuto vincere un braccio di ferro del genere senza appoggi legali e' la prova che si trova in una situazione di monopolio.
            p.s.: ovviamente in questo caso Fiat
            sceglierebbe chi la facesse guadagnare di
            piu'Mah, se si trattasse di un mercato sano, qualsiasi societa' che tentasse di fare una cosa del genere verrebbe massacrata. Perisher!
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?
            - Scritto da: maks
            p.s.: ovviamente in questo caso Fiat
            sceglierebbe chi la facesse guadagnare di
            piu'Verbi a parte, libero mercato e non chiacchiere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?

            Nessun concessionario ford vende auto nuove
            di altre marche.se vuoi ti do' l'indirizzo del mio conce.vende ford e hyundai (o come cappero si scrive).
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?
            Ma facciamo pure finta che un OEM debba vincolarsi a una sola marca (altro che regime comunista....).Ora non mi direte che anche i negozi di computer devono vincolarsi a una sola marca spero! Lo sapete vero, che se Vobis ha smesso quasi subito di vendere OS/2 è perchè la M$ minacciava di non dargli più Windows??Finiamola di usare Windows, ha fatto grandi cose ok (forse perchè ha impedito agli altri di farle al suo posto???) ma ormai non fa altro che bloccare lo sviluppo dell'informatica. Ne ho le palle piene, c'è ancora molta strada da fare e potremo farla solo se la Microsoft fallisce.- Scritto da: Vertigo

            Nessun concessionario ford vende auto
            nuove

            di altre marche.

            se vuoi ti do' l'indirizzo del mio conce.
            vende ford e hyundai (o come cappero si
            scrive).
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?

            la ford per caso vieta alle sue
            concessionarie di vendere auto usate della
            fiat?Certo che no, anzi da quando la Ford ha acquisito la Fiat le incoraggia ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Concorrenza?
            - Scritto da: yuptost

            la ford per caso vieta alle sue

            concessionarie di vendere auto usate della

            fiat?

            Certo che no, anzi da quando la Ford ha
            acquisito la Fiat le incoraggia ;)LA FORD HA ACQUISITO CHI ??????????(un po' di parole minuscole tanto per non essere xato....)
        • Anonimo scrive:
          Re: Concorrenza?
          - Scritto da: MK
          Hai mai visto un concessionario che
          contemporaneamente è un concessionario dei
          un'azienda rivale?????STanno facendo proprio ora la legge che i concessionari possono vendere piü marche di auto. Informati che sei nel medioevo.Comunque il fatto è che lo impone essendo il regime di monopolio. Quello è il punto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Concorrenza?
          Signore documentati.Fino al 2002 alle case automobilistiche è permesso di avere concessionarie in esclusiva. Dal 2003 questo non potrà più essere per via di una direttiva comunitaria ... per favorire sai cosa? LA CONCORRENZA!!!!Documentiamoci prima di parlare.CiaoCla
      • Anonimo scrive:
        Re: Concorrenza?

        Sarebbe come se la Ford vietasse ad un
        concessionario di vendere automobili di
        altre marche oltre alle proprie!guarda che e cosi...;-)almeno per alcune case automobilistiche (vedi fiat&co)
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza?
      Vedi, l'errore di M$ è quello di poter produrre SOLO lei Windows.E' come se la benzina venisse prodotta solo da una copagnia petrolifera.E' come se esistesse solo una compagnia telefonica.ecc. ecc.La riprova dell'esistenza del monopolio è semplice:M$ può far pagare un OS oltre 350 Euro, con licenze ultra-restrittive ? (es.: costringere alla WPA, rischi di finire in galera per una svista, ecc.)Se io non voglio sottostare a ciò ho almeno un'alternativa che mi permette di fare le stesse cose, anche se leggermente "meno bene" ? (usare le stesse applicazioni, ecc.)Se M$ non permettesse più la vendita del suo OS ad un produttore hw di primo livello (Compaq, HP, IBM, ecc.), quest'ultimo sopravviverebbe ?La risposta è che M$ è indubbiamente un monopolio.E quando si ha un monopolio è piuttosto difficile capire quando si schiacciano gli altri e quando gli altri rimangono schiacciati "da soli".Per ripristinare il potere di scelta, bisognerebbe che i monopoli vengano rimossi mantenendo i criteri di compatibilità tra le applicazioni.Ma come fare ?L'ipotesi suggerita dagli Stati è completamente in vantaggio di Sun (è quasi ridicola: è come dire che il motore delle Ford deve essere per forza Fiat) e crea implicitamente le basi per creare un nuovo monopolio/oligopolio (? - il secondo un po' più improbabile) dalle ceneri di quello M$.Magari, se passa questa, tra qualche anno ci ritroveremo a citare "$un" su questi forum, come staremo già facendo ora se M$ non avesse schiacciato Netscape, "cacciando fuori dalle mura" il cavallo di Troia rappresentato da Java (TM).L'altra ipotesi (quella concordata da M$ e dagli altri Stati) non risolve di fatto il problema del monopolio di M$, lasciando di fatto tutto come è ora.Se passa questa tutto resta come ora (con qualche risarcimento che M$ dovrà dare quà e là che però non cambierà di fatto le cose).Naturalmente, ricordiamoci che un monopolio, che secondo la legge americana è ammesso, è negativo perchè *danneggia* i consumatori, *non* la concorrenza.Bisognerebbe avere tutti le palle "sopra un certo diametro" e passare a Linux (così potrebbe essere distribuito pure dai produttori di hw) ... ma purtroppo non è così.Gano
    • Anonimo scrive:
      Re: Concorrenza?
      LOL che idiota che sei.TI sei aggiudicato il premio per l'esempio piü stupido dell'anno. Complimenti- Scritto da: aw
      "Nuove accuse: Microsoft ha soffocato Linux"
      Ma che cacchio di titolo e' mai questo?!!!!!
      "Regime di concorrenza" mai sentito parlare?

      vediamo...

      "Nuove accuse: la Ford ha soffocato la
      Fiat", si perche' ai propri clienti questa
      cattivona della Ford non ha mai decantato i
      pregi della rivale Fiat...

      "Nuove accuse: Sony soffoca Philips" la
      malvagia Sony non ha mai consigliato ai
      distributori di vendere in primo luogo
      prodotti philips...anzi in certe occasioni
      ha anche velatamente detto che i suoi TV
      sono migliori di quelli della concorrente.

      "Nuove accuse: la Ferrari soffoca la
      McLaren", i piloti della Ferrari non solo
      vanno piu' veloci ma in varie occasioni
      hanno di fatto tagliato la strada o impedito
      che i corridori McLaren li superassero.
  • Anonimo scrive:
    Anch'io farò causa alla MicroSoft!
    Una volta il mio colore preferito era il blu, ora crash dopo crash, il blu mi mette un po' di angoscia, penso che sia colpa della MicroSoft!:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
      Credo invece che sia il caso che cambi il tuo pc perchè probabilmente hai un cesso!
      • Anonimo scrive:
        Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
        - Scritto da: blucrash
        Credo invece che sia il caso che cambi il
        tuo pc perchè probabilmente hai un cesso!SI, probabilmente ha un cesso di distema operativo, chissa` quale ? :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
          - Scritto da: Memo Remigi
          SI, probabilmente ha un cesso di distema
          operativo, chissa` quale ? :)RH Linux?
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: Memo Remigi

            SI, probabilmente ha un cesso di distema

            operativo, chissa` quale ? :)
            RH Linux?No, lì le schermate di crash non sono blu sono nere con una scritta bianca: "Kernel panic", ma non sono sicuro che siano ancora così... sono almeno cinque anni che non ne vedo una... ;o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            - Scritto da: A.C.
            panic", ma non sono sicuro che siano ancora
            così... sono almeno cinque anni che non ne
            vedo una... ;o)Di piu'. Qualche volta dice "ooops" cosi' il cliente ti puo' ridere in faccia (dump? debugger? si', buonanotte...)Oppure se usi i famigerati tool di RH puo' darsi che si perda qualche libreria, alla faccia dell'"enterprise support" e di up2date...
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            - Scritto da: Pogoboy
            Oppure se usi i famigerati tool di RH puo'
            darsi che si perda qualche libreria, alla
            faccia dell'"enterprise support" e di
            up2date...Uso felicemente RH da più di 6 anni e (opportunamente evitando le version x.0) non ho mai avuto problemi del genere, adesso con Red Carpet a Ximian GNOME, poi, è anche più bella da vedere e sempre aggiornata anche nelle appicazioni!
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            - Scritto da: A.C.
            Red Carpet a Ximian GNOME, poi, è anche più
            bella da vedere e sempre aggiornata anche
            nelle appicazioni!Bono quello, soprattutto quando nella 7.2 scarica il perl 5.6.1 che e' gia' installato, o quando ci mette 24 ore a scaricare i patch e non si spreaca a fare un retry quando becca un errore. Per non parlare di quando cambia una scemenza qualsiasi in un package e quello si tira giu' altri 30 mega di roba (vedi kernel, glibc, X1!)... uno spasso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: A.C.

            Red Carpet a Ximian GNOME, poi, è anche

            più bella da vedere e sempre aggiornata

            anche nelle appicazioni!
            Bono quello, soprattutto quando nella 7.2
            scarica il perl 5.6.1 che e' gia'
            installato, o quando ci mette 24 ore a
            scaricare i patch e non si spreaca a fare un
            retry quando becca un errore. Per non
            parlare di quando cambia una scemenza
            qualsiasi in un package e quello si tira
            giu' altri 30 mega di roba (vedi kernel,
            glibc, X1!)... uno spasso.Io non ho problemi di connessione... un SP quanto grosso è?Il Perl 5.6.1 l'ha scaricato perché ci sono stati aggiornamenti in altri pacchetti che hanno richiesto la ricompilazione di Perl.Il retry lo fa eccome, tutti i pacchetti scaricati fino al problema sono in /var/cache/redcarpet/packages, fai ripartire il download e quelli non vengono scaricati di nuovo.Se vuoi funzionalità più avanzate (tipo aggiornamenti automatizzati), acquista la versione corporate o modficati il codice di RC...Se vuoi download più veloci, acquista RC Express.Tutti i problemi che riporti non mi sono mai capitati (e sto usando la versione beta di RC!!!).
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            - Scritto da: A.C.
            Io non ho problemi di connessione... un SP
            quanto grosso è?Meno dei 350 mega di update della 7.2, non che importi qualcosa dato che non uso w2k da un pezzo.
            Il retry lo fa eccome, tutti i pacchettiQualcuno dovrebbe spiegarlo al mio red carpet, che fra l'altro e' gia' stato riformattato insieme a tutta la RH durante un "aggiornamento".
            il download e quelli non vengono scaricati
            di nuovo.Dovrebbe farlo ripartire da solo :o)
            Se vuoi funzionalità più avanzate (tipo
            aggiornamenti automatizzati), acquista la
            versione corporate o modficati il codice di
            RC...Praticamente vado avanti con sitecopy. Peccato che sull'FTP di redhat ci sono 5 versioni diverse di kernel e lo hanno pulito solo l'altro giorno... danno veramente l'immagine del "corporate"...
            Se vuoi download più veloci, acquista RC
            Express.Alla fine mi sono arrangiato in un altro modo :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: A.C.

            Io non ho problemi di connessione... un SP

            quanto grosso è?

            Meno dei 350 mega di update della 7.2, non
            che importi qualcosa dato che non uso w2k da
            un pezzo.... veramente ieri erano 393 ;-pComunque non mi scarico certo tutto, io sul mio sistema ho avuto bisogno di aggiornamenti per meno di 80MB, che RC ha scelto da solo tra quelli disponibili.

            il download e quelli non vengono

            scaricati di nuovo.
            Dovrebbe farlo ripartire da solo :o)Il codice è lì, e se non lo distribuisci non devi neanche preoccuparti del problema GPL, che sembra preoccuparti tanto... ;o)
            Praticamente vado avanti con sitecopy.Il vantaggio di Red Carpet e simili (magari RH adottasse l'apt di Conectiva...) è solo che ti risolvono da soli le dipendenze...
            Peccato che sull'FTP di redhat ci sono 5
            versioni diverse di kernel e lo hanno pulito
            solo l'altro giorno... danno veramente
            l'immagine del "corporate"...dai, perdonali... stanno lavorando alla 8... non hanno certo tempo per ripulire l'FTP... :o)più seriamente, in un certo senso a loro non interessa nemmeno pulirlo, così tu usi up2date e ti registri per l'assistenza...

            Se vuoi download più veloci, acquista RC

            Express.
            Alla fine mi sono arrangiato in un altro
            modo :o)Gli utenti "normali" non sanno arrangiarsi in altro modo a anche io, che ne sarei capace, trovo comodo poter avviare RC e cliccare "Update Now" una volta alla settimana...Riguardo all'onestà della GPL nell'altro post, ti riporto una riflessione di una persona che sta contribuendo alla diffusione di Linux in Italia (ricchi premi a chi indovina chi è... :o):"""Una libreria GPL non permette il link a codice proprietario, ad esempio netscape non puo' linkarsi dinamicamente ad una libreria GPL ne' incorporarne pezzi.La glibc, invece, e' sotto LGPL, che a differenza della GPL permette a codice proprietario il link dinamico (solo dinamico!).Questo e' un trucco di quella volpe di Stallman, se la glibc fosse GPL non sarebbe possibile usarla con netscape, staroffice e molti altri programmi che si usano e si usavano sotto Linux. Praticamente questi programmi avrebbero dovuto essere linkate ad un'altra libc (mica esiste solo la glibc) o incorporare il codice necessario senza essere linkate alla glibc. Con spreco di risorse, oppure la glibc sarebbe stata tagliata fuori a vantaggio di altre librerie non GPL.Gtk e gnomelib sono anch'esse sotto LGPL, per non essere tagliate fuori da chi scrive software proprietario (altrimenti la libreria Qt avrebbe tenuto la sua prima e schifosa licenza).Ma ecco il bello: ci sono librerie che sono GPL, ad esempio libparted.Queste librerie non permettono di essere usate da software proprietari. Il vantaggio e' che non esiste un'altra libreria con licenza libera che svolga le funzioni della libparted, quindi se uno vuole sviluppare un programma che faccia uso di libparted deve adottare una licenza libera.Praticamente usando la LGPL per librerie "diffuse" e la GPL per funzioni piu' "pregiate" (ovvero difficilmente trovabili altrove), si va ad avvantaggiare chi scrive software libero."""Occhio che non sto difendendo a spada tratta la GPL o Stallman (che nemmeno a me sta troppo simpatico...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            - Scritto da: A.C.
            altrove), si va ad avvantaggiare chi scrive
            software libero.Oppure chi sa usare bene dlopen e amici :o)
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            Troll.- Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: Memo Remigi


            SI, probabilmente ha un cesso di distema

            operativo, chissa` quale ? :)

            RH Linux?
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            - Scritto da: aS
            Troll.Utonto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Anch'io farò causa alla MicroSoft!
            - Scritto da: Pogoboy
            - Scritto da: aS


            Troll.

            Utonto.che carini... come di vogliono bene... :o)
  • Anonimo scrive:
    bene... ora andiamo a vedere un po' il passato....
    come prima cosa, una visione d'insiemehttp://www.punto-informatico.it/poc.asp?fid=36989quindi un dettaglio interessantehttp://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=67706&fid=36989e una interessante replicahttp://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=67975&fid=36989ma gli amici, si sa, non si dimenticano mai, e quindi come potrei dimenticare cio' che disse il mio amico Ciao ?http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=68011&fid=36989http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=67683&fid=36989ed ora?quali fantastiche asserzioni pro-microsoft si inventeranno i nostri?Datemi, se siete capaci, una ragione valida per cui dovrei acquistare prodotti da questa azienda, nonche' una ragione altrettanto valida per non essere altamente indisposto nei suoi confronti.
    • Anonimo scrive:
      Re: bene... ora andiamo a vedere un po' il passato
      complimenti per la memoria storica!sei un grandeciaogodz
    • Anonimo scrive:
      Re: bene... ora andiamo a vedere un po' il passato
      - Scritto da: munehiro
      Datemi, se siete capaci, una ragione valida
      per cui dovrei acquistare prodotti da questa
      azienda, nonche' una ragione altrettantoSe non altro, la loro licenza non ti dice che cosa fare del _tuo_ software.
      • Anonimo scrive:
        Re: bene... ora andiamo a vedere un po' il passato
        - Scritto da: Pogoboy
        Se non altro, la loro licenza non ti dice
        che cosa fare del _tuo_ software.Evidentemente non l'hai mai letta, visto che per esempio c'è scritto bello grosso che il SW non è per niente _tuo_, è tuo solamente il diritto di usarlo entro certi limiti (si chiama licenza d'uso, non contratto di vendita...).
        • Anonimo scrive:
          Re: bene... ora andiamo a vedere un po' il passato
          - Scritto da: A.C.
          Evidentemente non l'hai mai letta, visto che
          per esempio c'è scritto bello grosso che il
          SW non è per niente _tuo_, è tuo solamenteQuello non e' il tuo software, e' il loro, concesso in licenza.Vai a vedere la licenza di qualsiasi tool di sviluppo, non mi pare che dica da nessuna parte che cosa devi fare, ad esempio, dei _tuoi_ sorgenti solo perche' hai usato la libreria XYZ.
          • Anonimo scrive:
            Re: bene... ora andiamo a vedere un po' il passato
            - Scritto da: Pogoboy
            Vai a vedere la licenza di qualsiasi tool di
            sviluppo, non mi pare che dica da nessuna
            parte che cosa devi fare, ad esempio, dei
            _tuoi_ sorgenti solo perche' hai usato la
            libreria XYZ.No, quello è scritto nella licenza della libreria, e di solito c'è scritto che se vuoi ditribuire il _tuo_ SW devi pagare la licenza della libreria, oppure in alcuni c'è addirittura scritto che non puoi produrre SW Open Source che sfrutti quella libreria.Tutto questo tenendo ben presente che tu ti stai velatamente riferendo _solo_ alla licenza GPL, quando basta spostarsi di poco (LGPL) perché _tutti_ i tuoi argomenti vengano a cadere e infatti la maggior parte delle librerie Open Source non vengono distribuite con licenza GPL, per quelle che lo sono, beh, come per l'EULA: se non ti piace la licenza, fai a meno di usare il SW, che problema c'è? Nessuno ti obbliga ad usare SW GPL...
          • Anonimo scrive:
            Re: bene... ora andiamo a vedere un po' il passato
            - Scritto da: A.C.
            vuoi ditribuire il _tuo_ SW devi pagare la
            licenza della libreria, oppure in alcuni c'èNon sempre. Per fortuna non ci sono solo ladri o invasati sul mercato.
            addirittura scritto che non puoi produrre SW
            Open Source che sfrutti quella libreria.Ovvio, nel caso in cui "open source" voglia dire GPL. Mi sembra naturale che in questo caso la GPL non possa andare ad infettare e appestare l'altra libreria utilizzata, ci mancherebbe altro.
            licenza GPL, quando basta spostarsi di poco
            (LGPL) perché _tutti_ i tuoi argomentiInfatti la LGPL e' una licenza onesta. La GPL no.
            che problema c'è? Nessuno ti obbliga ad
            usare SW GPL...Finche' qualche invasato non si mette a fare proposte di legge copiando come una papera la definizione di "software libero" dal sito di qualche altro invasato...
      • Anonimo scrive:
        Re: bene... ora andiamo a vedere un po' il passato
        - Scritto da: Pogoboy

        Se non altro, la loro licenza non ti dice
        che cosa fare del _tuo_ software.uh... e io che credevo invece che l'EULA MS fosse l'unica a dirmi cosa posso o non posso fare con il mio SO...scusa, ma a per te qual è la licenza che ti obbliga a fare qualcosa del *tuo* software? (dove per tuo, suppongo tu intenda qualcosa che hai sviluppato tu)fammi sapereciaogodz
    • Anonimo scrive:
      Re: bene... ora andiamo a vedere un po' il passato....
      - Scritto da: munehiro
      quali fantastiche asserzioni pro-microsoft
      si inventeranno i nostri?Non ti preoccupare, ti diranno che gli avvocati dell'accusa si sono inventati questa storia prendendo spunto dai tuoi post.
    • Anonimo scrive:
      GRANDE MUNE!!!Re:andiamo a vedere un po'il passato
      Subject: Re: bene... ora andiamo a vedere un po' il passato....- Scritto da: munehiro
      come prima cosa, una visione d'insieme
      http://www.punto-informatico.it/poc.asp?fid=3

      quindi un dettaglio interessante

      http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=6

      e una interessante replica

      http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=6

      ma gli amici, si sa, non si dimenticano mai,
      e quindi come potrei dimenticare cio' che
      disse il mio amico Ciao ?

      http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=6
      http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=6# set paneraimode=onah, mune, che diffamatore...fai parte del grande complottocomunista, voi comunisti volete prendervilo stipendio senza lavorare, per questosiete contrari al business della venditadel software bacato e della vendita delleservice pakkspure gli hakker sono tutti comunisticol vostro open world vi pensatedi poter annientare la sana competitivita`del mercato... ma non importa,verrete assimilati tutti dal muro di fuoco di windows# set paneraimode=offPino Silvestrel1vo8f1yv9hw08a001@sneakemail.com
  • Anonimo scrive:
    stavo per fare un commento poi ho visto l'io ;-)
    In un passo della nota di Microsoft, si legge: "È inaccettabile che i nostri principali partner di Windows 2000 stiano portando avanti con aggressività lo sviluppo di un mercato legato ad un altro sistema operativo". "Se (i dirigenti di Dell) - conclude la nota - dovessero controbattere di non essere aggressivi (su Linux), andrebbe lororicordato chi ha sponsorizzato il LinuxWorld quest'anno".====minchiaaaaaaaaaaaaaaaaaa;-0)
    • Anonimo scrive:
      Re: stavo per fare un commento poi ho visto l'io ;
      Minaccie?Intimidazioni?Come le giudichi?Io le catalogo nel fascicolo : "camorra"- Scritto da: blah
      In un passo della nota di Microsoft, si
      legge: "È inaccettabile che i nostri
      principali partner di Windows 2000 stiano
      portando avanti con aggressività lo sviluppo
      di un mercato legato ad un altro sistema
      operativo". "Se (i dirigenti di Dell) -
      conclude la nota - dovessero controbattere
      di non essere aggressivi (su Linux),
      andrebbe loro
      ricordato chi ha sponsorizzato il LinuxWorld
      quest'anno".
      ====
      minchiaaaaaaaaaaaaaaaaaa
      ;-0)

Chiudi i commenti