Server ARM, Calxeda chiude i battenti

Una delle aziende più impegnate sul fronte dei micro-server a bassi consumi energetici cessa le attività e avvia una ristrutturazione. Troppo grande il peso di giocare da pionieri nel nuovo - e sin qui ipotetico - mercato

Roma – Calxeda annuncia la chiusura del business e l’avvio di una dolorosa fase di ristrutturazione, una decisione obbligata a cui il management è stato costretto per la semplice mancanza di fondi sufficienti a proseguire oltre. Il mercato è in sviluppo, dice la società, ma noi non possiamo più andare avanti così.

Calxeda è una delle società più attivamente impegnate sul fronte dei server ARM , un tipo di offerta tecnologica sulla bocca di tutti ma ancora tutta sulla carta. La start-up statunitense voleva appunto trasformare la teoria in pratica, ed era per questo riuscita a raccogliere fondi per 90 milioni di dollari e a stipulare partnership importanti con colossi del calibro di Hewlett-Packard.

Ma 90 milioni di dollari non sono apparentemente sufficienti per reggere il peso di un’impresa pionieristica come quella in cui si era imbarcata la start-up assieme ai suoi 130 dipendenti, e un ulteriore sforzo per ottenere nuovi finanziamenti non ha sortito gli effetti sperati.

I dipendenti Calxeda sono stati quindi tutti licenziati – salvo qualcuno necessario a fornire supporto ai clienti già serviti dall’azienda. I prodotti ARM continuano a essere disponibili per l’acquisto, assicura l’azienda, ma quel che sarà degli asset di Calxeda verrà determinato in fase di ristrutturazione.

Tra le voci che cominciano a circolare sul futuro di Calxeda, quelle più significative parlano di una possibile acquisizione dell’azienda da parte di Dell o della summenzionata HP. Entrambe le corporation sono interessate alla proprietà intellettuale della start-up e alla possibilità di sfruttarla per continuare a sviluppare la tecnologia micro-server con SoC ARM con ben altre capacità di finanziamento.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • non fumo non bevo e non dico parolacce scrive:
    bellissimo
    non c'è altro da dire.
    • jerry scrive:
      Re: bellissimo
      - Scritto da: non fumo non bevo e non dico parolacce
      non c'è altro da dire.Ma è un "articolo" di Alfonso Maruccia...[img]http://c.punto-informatico.it/l/community/avatar/88f259036644425cb77e2ff78fbb3856/Avatar.gif[/img]cosa c'è di bello? Scusa ti riferivi ai video su Youtube e la missione dell'ESA, per un attimo ho pensato che parlavi dell'articolo... ;)
  • Leguleio scrive:
    Ma come mai...
    Ma come mai non c'è ancora un utente che arriva qui e dice che è tutto uno spreco? Con notizie di argomento spaziale c'è sempre.
    • Etype scrive:
      Re: Ma come mai...
      - Scritto da: Leguleio
      Ma come mai non c'è ancora un utente che arriva
      qui e dice che è tutto uno spreco? Con notizie di
      argomento spaziale c'è
      sempre.come mai si vede Legu solo al primo argomento generico su PI? :DE'solo un caso :D
      • Leguleio scrive:
        Re: Ma come mai...
        - Scritto da: Etype
        - Scritto da: Leguleio

        Ma come mai non c'è ancora un utente che arriva

        qui e dice che è tutto uno spreco? Con notizie
        di

        argomento spaziale c'è

        sempre.

        come mai si vede Legu solo al primo argomento
        generico su PI?
        :DL'"argomento generico" deve essere come un farmaco generico per te. Comunque commento da stamattina:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3961853&m=3961894#p3961894
        • Etype scrive:
          Re: Ma come mai...
          - Scritto da: Leguleio
          http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3961853&m=396Un'altro articolo generico,sono sorpreso guarda :D
          • Leguleio scrive:
            Re: Ma come mai...

            - Scritto da: Leguleio


            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3961853&m=396

            Un'altro articolo generico,sono sorpreso guarda :DUn altro.
      • prova123 scrive:
        Re: Ma come mai...
        Non è un caso, la verità è che l'hanno licenziato prima delle festività natalizie e non ha un cappero da fare tutto il giorno :D
    • ... scrive:
      Re: Ma come mai...
      - Scritto da: Leguleio
      Ma come mai non c'è ancora un utente che arriva
      qui e dice che è tutto uno spreco? Con notizie di
      argomento spaziale c'è
      sempreForse non hanno ancora aperto le gabbie oggi.
    • prova123 scrive:
      Re: Ma come mai...
      Comunque se gli è avanzato ancora denaro, per soli 100000 euro/anno ed in soli 5 anni gli mappo tutti i san pietrini in Piazza San Pietro!! :D
Chiudi i commenti