SGI e NASA lavorano ad un monster Linux

SGI sta sviluppando per conto dell'agenzia spaziale un supercomputer multi teraflops controllato da un singolo kernel di Linux
SGI sta sviluppando per conto dell'agenzia spaziale un supercomputer multi teraflops controllato da un singolo kernel di Linux

NASA ha commissionato a SGI la costruzione di un supercomputer della famiglia Altix che, una volta ultimato, si candida ad essere il più potente computer Linux a singolo kernel.

Il cuore del monster di calcolo sarà formato da 1.024 processori Itanium 2 dual-core capaci di fornire una potenza aggregata di 13,1 teraflops: non molta se comparata al petaflops ostentato dall’ attuale supercomputer più potente al mondo , ma notevole, secondo i suoi progettisti, se si considera che il sistema sarà gestito da una sola istanza di Linux.

La versione del Pinguino utilizzata da SGI è stata modificata per gestire gli oltre 2.000 core del sistemone: l’azienda afferma che il kernel ufficiale ne supporta solo la metà. SGI ha già rilasciato le modifiche agli sviluppatori di Linux, in modo che queste possano essere implementate nelle future release del software.

Maggiori dettagli sul sistema vengono riportati in questo articolo di Linux-Watch.com .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 07 2007
Link copiato negli appunti