SIAE, presidente cercansi

L'avvocato Giorgio Assumma si è dimesso dopo più di cinque anni di presidenza. La stessa società non è entrata nel merito delle sue motivazioni. Ringraziamenti da parte di alcuni esponenti del governo
L'avvocato Giorgio Assumma si è dimesso dopo più di cinque anni di presidenza. La stessa società non è entrata nel merito delle sue motivazioni. Ringraziamenti da parte di alcuni esponenti del governo

La sua è stata tra le presidenze più lunghe in più di cento anni di storia della Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE). Dopo oltre cinque anni, l’avvocato Giorgio Assumma ha deciso di dimettersi dal suo incarico di presidente .

Sentiti ringraziamenti da parte del direttore generale della stessa SIAE Gaetano Blandini che non ha voluto “entrare nel merito delle motivazioni che hanno portato l’avvocato Giorgio Assumma a rassegnare le sue dimissioni da presidente”.

In una nota congiunta, il ministro per i Beni e le Attività Culturali Sandro Bondi e il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta hanno espresso “sincero apprezzamento per il prezioso lavoro svolto”.

“Voglio credere che, in un momento così delicato per la vita dell’Ente il suo sia un atto di nobile responsabilità e di amore nei confronti della SIAE”, ha continuato Blandini. Assumma si è dimesso a poco meno di tre anni dalla scadenza del suo mandato .

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 12 2010
Link copiato negli appunti