Sicuro il successo del VoiP grazie alla telefonia mobile

Le ultime indagini di mercato prospettano per il 2009 un sostanzioso incremento del numero di utenti VoIP: la telefonia mobile farà da catalizzatore per il nuovo fenomeno


San Jose (USA) – Secondo le ultime indagini di mercato di In-Stat il successo dei servizi Voice-over-IP dipenderanno dalla disponibilità di cellulari compatibili. In pratica i tanto attesi terminali mobili dual-mode, ovvero con supporto Wi-Fi, potrebbero incrementare esponenzialmente il numero degli utenti VoIP. Le previsioni indicano entro il 2009 almeno 66 milioni di cellulari compatibili, con un concreto aumento degli utenti iscritti ai nuovi servizi: dall’attuale 2% al 73%.

L’Europa, sempre secondo In-Stat, si dimostrerà il mercato più importante per il comparto, tanto più che la produzione di massa dei nuovi smartphone è attesa dal 2007. L’indagine ha rilevato anche che più dell’80% dei manager sarebbero interessati ad un eventuale acquisto, con conseguente passaggio al VoIP.

D.d.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    5 --
  • Anonimo scrive:
    5 --
    Ho installato l'ultima versione della Mandriva, ho fatto una scansione delle porte e ho trovato un sacco di servizi in esecuzione con le relative porte aperte. Complimenti veramente per la sicurezza di cui tanto parlavate.
  • Anonimo scrive:
    Scoperto l'arcano
    La gente non mette il SP 2 perche', a quanto pare, non funziona piu' il crack. Certa gente merita di rimanerci al pc con una scossa elettrica. :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Scoperto l'arcano
      - Scritto da: Anonimo
      La gente non mette il SP 2 perche', a quanto
      pare, non funziona piu' il crack. Certa gente
      merita di rimanerci al pc con una scossa
      elettrica. :DQuale crack ?? Mai avuto problemi con crack...
      • Anonimo scrive:
        Re: Scoperto l'arcano
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        La gente non mette il SP 2 perche', a quanto

        pare, non funziona piu' il crack. Certa gente

        merita di rimanerci al pc con una scossa

        elettrica. :D

        Quale crack ?? Mai avuto problemi con crack...http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1108603&tid=1108376&p=1&r=PI#1108603
        • Anonimo scrive:
          Re: Scoperto l'arcano
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          La gente non mette il SP 2 perche', a quanto


          pare, non funziona piu' il crack. Certa gente


          merita di rimanerci al pc con una scossa


          elettrica. :D



          Quale crack ?? Mai avuto problemi con crack...

          http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1108ma scusa, lui ti chiede "quali crack?" e tu rispondi con una frase sibillina?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scoperto l'arcano
            - Scritto da: Anonimo
            ma scusa, lui ti chiede "quali crack?" e tu
            rispondi con una frase sibillina?Meglio che passare a linux e'!!! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Scoperto l'arcano
      - Scritto da: Anonimo
      La gente non mette il SP 2 perche', a quanto
      pare, non funziona piu' il crack. Certa gente
      merita di rimanerci al pc con una scossa
      elettrica. :Dmai usato un crack per Windows.
  • awerellwv scrive:
    ah ma... ???
    ...c'e' un nuovo virus in giro??? no scusatemi tutti ma da quando uso altro (solaris mac o linux a scelta vostra) non mi sono + preoccupato di virus e menate simili... :p:p:p:p
  • Anonimo scrive:
    E noi osserviamo...
    Ad oggi, circolano oltre una decina di varianti di Zotob capaci di sfruttare una vulnerabilità nella tecnologia plug and play integrata in diverse versioni di Windows(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: E noi osserviamo...
      sí, ma linux towalds ha detto che *tu* devi pagare perché non hai diritto di usare il nome di linux e per questo noi windowsiani anche se abbiamo il pc impestato da ogni schifezza ridiamo di te. ahahahahah(win)un tipico-windowsiano.
      • Anonimo scrive:
        Re: E noi osserviamo...
        - Scritto da: Anonimo
        sí, ma linux towalds ha detto che *tu* devi
        pagare perché non hai diritto di usare il nome di
        linux e per questo noi windowsiani anche se
        abbiamo il pc impestato da ogni schifezza ridiamo
        di te. ahahahahah(win)


        un tipico-windowsiano.Impara a leggere e comprendere cosa linus t. ha detto prima di sparare stupidate ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: E noi osserviamo...
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo

          sí, ma linux towalds ha detto che *tu* devi

          pagare perché non hai diritto di usare il nome
          di

          linux e per questo noi windowsiani anche se

          abbiamo il pc impestato da ogni schifezza
          ridiamo

          di te. ahahahahah(win)





          un tipico-windowsiano.

          Impara a leggere e comprendere cosa linus t. ha
          detto prima di sparare stupidate ;)si si ....intanto 4 risate me le faccio.
    • Anonimo scrive:
      Re: E noi osserviamo...
      - Scritto da: Anonimo
      Ad oggi, circolano oltre una decina di varianti
      di Zotob capaci di sfruttare una vulnerabilità
      nella tecnologia plug and play integrata in
      diverse versioni di Windowsanche qualsiasi utente windows che sia aggiornato osserva.
    • Anonimo scrive:
      Re: E noi osserviamo...
      - Scritto da: Anonimo
      Ad oggi, circolano oltre una decina di varianti
      di Zotob capaci di sfruttare una vulnerabilità
      nella tecnologia plug and play integrata in
      diverse versioni di Windows



      (linux)il sp2 è uscito anni fa.possono girare anche mln di versioni di zotob tanto non servono a niente.poi certo se qualche sapientino non installa il sp2 perchè magari ha una copia pirata la colpa non è certo di windows.pensa come sarebbe linux con una versione vecchia di anni..per dirne una basterebbero 3 righe di script per frizzare tutti i kernel (fonde p.i.)percui rifletti prima di parlare!almeno in questo caso è solo un problema di utenti sciagurati e di giornalisti che cercano flame
      • Anonimo scrive:
        Re: E noi osserviamo...
        - Scritto da: Anonimo
        il sp2 è uscito 1 anno fa.
        possono girare anche mln di versioni di zotob
        tanto non servono a niente.
        poi certo se qualche sapientino non installa il
        sp2 perchè magari ha una copia pirata la colpa
        non è certo di windows.
        pensa come sarebbe linux con una versione vecchia
        di anni..per dirne una basterebbero 3 righe di
        script per frizzare tutti i kernel (fonde p.i.)
        percui rifletti prima di parlare!
        almeno in questo caso è solo un problema di
        utenti sciagurati e di giornalisti che cercano
        flameQUOTO IN TOTO
  • Anonimo scrive:
    Per fortuna che c'e' Windows
    Per fortuna che c'e' Windows, ma la gente non e' lo stesso capace o non vuole aggiornare il sitema. Del resto l'utente non deve fare nulla perche' gli aggiornamenti sono configurati in automatico e quindi e' impossibile non avere o non sapere che ci sono delle patch da applicare. La mia ragazza non capisce nulla di informatica, ha comprato un pc con windows, e' gia tutto configurato. Io ogni tanto lo controllo e le patch risultano sempre installate.Figuriamoci se quei pc fossero tutti con Linux, la gente non saprebbe da dove iniziare e come fare ad applicare le patch. Roba dell'altro mondo. :'(
    • Anonimo scrive:
      Re: Per fortuna che c'e' Windows
      tu si che conosci linux
    • Anonimo scrive:
      Re: Per fortuna che c'e' Windows
      - Scritto da: Anonimo
      Per fortuna che c'e' Windows, ma la gente non e'
      lo stesso capace o non vuole aggiornare il
      sitema. Del resto l'utente non deve fare nulla
      perche' gli aggiornamenti sono configurati in
      automatico il famigerato update automatico di dell'infallibile M$ mi ha mandato a p*ttane il PC. Senza contare che a volte ti installa cose inutili o dannose.io son passato a Mandriva Linux proprio per l'ultimo pasticcio dell?update automaticoPer fortuna che c'è windows così ho un esempio da non seguire
      e quindi e' impossibile non avere o
      non sapere che ci sono delle patch da applicare.
      La mia ragazza non capisce nulla di informatica,
      ha comprato un pc con windows, e' gia tutto
      configurato. Io ogni tanto lo controllo e le
      patch risultano sempre installate.Figuriamoci se
      quei pc fossero tutti con Linux, la gente non
      saprebbe da dove iniziare e come fare ad
      applicare le patch. Roba dell'altro mondo. :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: Per fortuna che c'e' Windows
        - Scritto da: Anonimo
        il famigerato update automatico di
        dell'infallibile M$ mi ha mandato a p*ttane il
        PC. Senza contare che a volte ti installa cose
        inutili o dannose.

        io son passato a Mandriva Linux proprio per
        l'ultimo pasticcio dell?update automatico

        Per fortuna che c'è windows così ho un esempio da
        non seguire
        Anche a me e' successa la stessa cosa, ma con linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per fortuna che c'e' Windows
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          il famigerato update automatico di

          dell'infallibile M$ mi ha mandato a p*ttane il

          PC. Senza contare che a volte ti installa cose

          inutili o dannose.

          io son passato a Mandriva Linux proprio per

          l'ultimo pasticcio dell?update automatico

          Per fortuna che c'è windows così ho un esempio

          da non seguire
          Anche a me e' successa la stessa cosa, ma con
          linux.Cos'e' successo ?? Cosa non sei riuscito a recuperare ?
        • pippo75 scrive:
          Re: Per fortuna che c'e' Windows




          Anche a me e' successa la stessa cosa, ma con
          linux.che versione di linux?ricordo che una disatro mi era successo con MDK9.2, avevo perso tutti i collegamenti del menu K.Stavo provando questa distro e mi sembrava che il menu K continuava a diventare sempre piu' vuoto, boh, sara' una mia idea, peccato che ero convinto di avere visto delle icone che ora non vedo, allucinazioni.Leggo con google i NG di linux e vedo che le stesse allucinazioni la hanno in altri, per recuprare bisogna installare gli aggiornamenti, bene.Installo gli aggiornamenti.Problema risolto........Il menu K e' sparito nel nulla.........rimase solo la K, poco dopo fdisk rimise tutto a posto........mi sono segnato MDK 9.2 come molto peggiore di windows ME (e questo dice tutto).ciao
    • francescor82 scrive:
      Re: Per fortuna che c'e' Windows

      Roba dell'altro mondo. :'(Hai ragione roba dell'altro mondo... che ci sia gente che possa dire certe cose senza sapere di cosa sta parlando.Ma hai mai usato Linux? Ammettilo, dai, tanto qui non ti conosce nessuno :-)
      • Anonimo scrive:
        5 --
        • francescor82 scrive:
          5 --
          Visto che si è perso il contenuto originale, provo a scrivere queste due righe. Meglio OT che moderato. :$-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 aprile 2006 10.38-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • francescor82 scrive:
            5 --
            Boh, che ho detto di male qui?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 26 aprile 2006 17.04-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Per fortuna che c'e' Windows
            - Scritto da: francescor82

            Ammettiamolo... E' esistito un solo SO nella

            storia degno di questo nome ;-)
            Cioè?Indovina...Inizia e finisce con la "A" e quando e' uscito era 5 anni avanti ogni concorrenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per fortuna che c'e' Windows
            - Scritto da: Anonimo
            Indovina...
            Inizia e finisce con la "A" e quando e' uscito
            era 5 anni avanti ogni concorrenza.Poi e' arrivato Bill e lo ha inchiappettato :D
          • francescor82 scrive:
            Re: Per fortuna che c'e' Windows
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Indovina...

            Inizia e finisce con la "A" e quando e' uscito

            era 5 anni avanti ogni concorrenza.

            Poi e' arrivato Bill e lo ha inchiappettato :DInsieme a milioni di utenti, che quindi sono in buona compagnia. :-DPer quanto riguarda l'SO di cui parli, purtroppo non ho mai potuto provarlo, e quindi non posso confermare la tua opinione. Ma proprio perchè non lo conosco mi astengo dal parlarne, bene o male, non come ALTRI.
          • Anonimo scrive:
            Re: Per fortuna che c'e' Windows
            - Scritto da: francescor82
            Insieme a milioni di utenti, che quindi sono in
            buona compagnia. :-D
            Gia' potevano pensarci prima di piratare il SO di Bill, ora pagare.
          • francescor82 scrive:
            Re: Per fortuna che c'e' Windows

            Gia' potevano pensarci prima di piratare il SO di
            Bill, ora pagare.Ah certo, perchè Bill non è contento del fatto che milioni di copie del suo "SO" sono presenti su tutti i PC, eh? Non ha affatto puntato sulla pirateria per diffondersi, eh?E' per questo che funziona il Genuine Advantage, giusto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Per fortuna che c'e' Windows
            Non centra un caiser :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Per fortuna che c'e' Windows
            - Scritto da: Anonimo
            Non centra un caiser :DIo sono daccordo con quello cui hai risposto, e secondo me centra e fila come discorso.
          • pippo75 scrive:
            Re: Per fortuna che c'e' Windows

            Indovina...
            Inizia e finisce con la "A" e quando e' uscito
            era 5 anni avanti ogni concorrenza.c'entra con le meditazioni del guru, se la risposta e' si, solo colpa di chi ha impostato la politica commerciale.Se la HiToro (o come si chiamava) avesse avuto piu' fortuna...........
    • Anonimo scrive:
      Re: Per fortuna che c'e' Windows
      - Scritto da: Anonimo
      Per fortuna che c'e' Windows, ma la gente non e'
      lo stesso capace o non vuole aggiornare il
      sitema. Del resto l'utente non deve fare nulla
      perche' gli aggiornamenti sono configurati in
      automatico e quindi e' impossibile non avere o
      non sapere che ci sono delle patch da applicare.
      La mia ragazza non capisce nulla di informatica,
      ha comprato un pc con windows, e' gia tutto
      configurato. Io ogni tanto lo controllo e le
      patch risultano sempre installate.Figuriamoci se
      quei pc fossero tutti con Linux, la gente non
      saprebbe da dove iniziare e come fare ad
      applicare le patch. Roba dell'altro mondo. :'(QUOTO IN TOTO
    • barbanera scrive:
      Re: Per fortuna che c'e' Windows
      - Scritto da: Anonimo
      Per fortuna che c'e' Windows, ma la gente non e'
      lo stesso capace o non vuole aggiornare il
      sitema. Del resto l'utente non deve fare nulla
      perche' gli aggiornamenti sono configurati in
      automatico e quindi e' impossibile non avere o
      non sapere che ci sono delle patch da applicare.
      La mia ragazza non capisce nulla di informatica,
      ha comprato un pc con windows, e' gia tutto
      configurato. Io ogni tanto lo controllo e le
      patch risultano sempre installate.Figuriamoci se
      quei pc fossero tutti con Linux, la gente non
      saprebbe da dove iniziare e come fare ad
      applicare le patch. Roba dell'altro mondo. :'(Su qualsiasi distro di linux è attivabile e preselezionato l'aggiornamento automatico.
    • Anonimo scrive:
      Re: Per fortuna che c'e' Windows
      - Scritto da: Anonimo
      Per fortuna che c'e' Windows, ma la gente non e'
      lo stesso capace o non vuole aggiornare il
      sitema. Del resto l'utente non deve fare nulla
      perche' gli aggiornamenti sono configurati in
      automatico e quindi e' impossibile non avere o
      non sapere che ci sono delle patch da applicare.
      La mia ragazza non capisce nulla di informatica,
      ha comprato un pc con windows, e' gia tutto
      configurato. Io ogni tanto lo controllo e le
      patch risultano sempre installate.Figuriamoci se
      quei pc fossero tutti con Linux, la gente non
      saprebbe da dove iniziare e come fare ad
      applicare le patch. Roba dell'altro mondo. :'(Quindi se tutti sono cosi' aggiornatissimi : l'unica spiegazione e' che il sistema sia proprio mal programmato fino al midollo se praticamente tutti i pc zombie del mondo hanno un SO microsoft.
  • Alessandrox scrive:
    Mase i gestionali fossero....
    Multipiattaforma e Basati su standard aperti il problema sarebbe molto meno sentito....XP SP1 e' gravemente insicuro? XP-SP2 e' incompatibile con ilgestionale e costerebbe un pacco risistemarlo (se nonrifarlo daccapo)? Bene si mantiene la stessa base di dati e si cambia S.O. e passa la paura.Vedete come il restare legati a una piattaforma rende tuttopiu' insicuro e complicato?Certo rendere un applicatio multipiattaforma magari puo' comportar un maggior lavoro iniziale ma alla fine, vista la situazione, e' piu' conveniente: risolvere ilproblema all' inizio (multipiattaforma e standard aperti) costa sempre meno che dover rimediare alla fine, ammesso che sia sempre possibile... Di esempi di gestionali ce ne sono, nonsono molti ma si tratta sia di nomi molto noti che emergenti.==================================Modificato dall'autore il 25/08/2005 13.48.42
    • Anonimo scrive:
      Re: Mase i gestionali fossero....
      - Scritto da: Alessandrox
      Multipiattaforma e Basati su standard aperti il
      problema sarebbe molto meno sentito....se si programmano con standard aperti sono con standard aperti!il problema è tutto nel fatto che ti riferisci all'ennesimo smanettone che si spaccia per programmatore
      XP SP1 e' gravemente insicuro? XP-SP2 e'
      incompatibile con ilgestionale e costerebbe un
      pacco risistemarlo (se nonrifarlo daccapo)?se il gestionale è incompatibili con sp2 è il gestionale che è fatto da un idiota
      Bene
      si mantiene la stessa base di dati e si cambia
      S.O. e passa la paura.quindi invece di sistemare un gestionale fatto da cani proponi una migrazione?torna a fare il fruttivendolo che è meglio!
      Vedete come il restare legati a una piattaforma
      rende tuttopiu' insicuro e complicato?solo per chi ha una visione distorta della vita
      Certo rendere un applicatio multipiattaforma
      magari puo' comportar un maggior lavoro inizialefare un programma valido richiede sicuramente meno tempo della tua proposta farneticante e non costringe nessuno a migrare....della serie: ho una ruota a terra quindi cambio la macchina :D
      ma alla fine, vista la situazione, e' piu'
      conveniente: risolvere ilproblema all' inizioassumento programmatori e non hobbysti
      (multipiattaforma e standard aperti) costa sempre
      meno che dover rimediare alla fine, ammesso che
      sia sempre possibile...
      Di esempi di gestionali ce ne sono, nonsono molti
      ma si tratta sia di nomi molto noti che
      emergenti.

      ==================================
      Modificato dall'autore il 25/08/2005 13.48.42
      • Alessandrox scrive:
        Re: Mase i gestionali fossero....
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Alessandrox

        Multipiattaforma e Basati su standard aperti il

        problema sarebbe molto meno sentito....
        se si programmano con standard aperti sono con
        standard aperti!
        il problema è tutto nel fatto che ti riferisci
        all'ennesimo smanettone che si spaccia per
        programmatoreIn genere si prorgamma con standard aperti in unottica multipiattaforma.... in genere ma non solo.

        XP SP1 e' gravemente insicuro? XP-SP2 e'

        incompatibile con ilgestionale e costerebbe un

        pacco risistemarlo (se nonrifarlo daccapo)?
        se il gestionale è incompatibili con sp2 è il
        gestionale che è fatto da un idiotaOK ma se il gestionale e' stato fatto prima di SP1 come si poteva sapere che SP2 avrebbe introdotto delle incompatibilita'?Un conto e' prevedere che un cambiamento in certi componenti del sistema comporta cambiamenti nellaprogrammazione ma questo e' fattibile soprattutto nel passaggio da una release ad un altra del S.O.quando si ha a che fare con Patch, fix di sicurezza, si tratta di aggioramenti spesso repentini e nemmeno chi li rilascia e' consapevole di tutto cio' cio' che possono comortare livello di compatibilita'... non c'e' il tempo per fare dei test seri e approfonditi.

        Bene

        si mantiene la stessa base di dati e si cambia

        S.O. e passa la paura.
        quindi invece di sistemare un gestionale fatto da
        cani proponi una migrazione?
        torna a fare il fruttivendolo che è meglio!Non necessariamente.... non ci vedo nulla di male in linea di principio a spendere per rimettere le mani sul programma , e' in altri messaggi che qualcuno si lamenta che sarebbe troppo costoso e che preferisce restare cn SP1...

        Vedete come il restare legati a una piattaforma

        rende tuttopiu' insicuro e complicato?
        solo per chi ha una visione distorta della vita

        Certo rendere un applicatio multipiattaforma

        magari puo' comportar un maggior lavoro iniziale
        fare un programma valido richiede sicuramente
        meno tempo della tua proposta farneticante e non
        costringe nessuno a migrare....della serie: ho
        una ruota a terra quindi cambio la macchina :DSi indubbiamente... basta mettersi daccordo sul significato di "programma valido": non si puo' dire che un programma e' fatto male solo perche' un' aggiornamento di sicurezza del S.O. dall' oggi a domani mi cambia le carte in tavola...
        • Anonimo scrive:
          Re: Mase i gestionali fossero....
          - Scritto da: Alessandrox
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Alessandrox


          Multipiattaforma e Basati su standard aperti
          il


          problema sarebbe molto meno sentito....

          se si programmano con standard aperti sono con

          standard aperti!

          il problema è tutto nel fatto che ti riferisci

          all'ennesimo smanettone che si spaccia per

          programmatore

          In genere si prorgamma con standard aperti in
          unottica multipiattaforma.... in genere ma non
          solo.quindi?ripeto il problema a cui ti riferisci è colpa di un pessimo programmatore



          XP SP1 e' gravemente insicuro? XP-SP2 e'


          incompatibile con ilgestionale e costerebbe un


          pacco risistemarlo (se nonrifarlo daccapo)?

          se il gestionale è incompatibili con sp2 è il

          gestionale che è fatto da un idiota

          OK ma se il gestionale e' stato fatto prima di
          SP1 come si poteva sapere che SP2 avrebbe
          introdotto delle incompatibilita'?
          Un conto e' prevedere che un cambiamento in certi
          componenti del sistema comporta cambiamenti
          nellaprogrammazione ma questo e' fattibile
          soprattutto nel passaggio da una release ad un
          altra del S.O.
          quando si ha a che fare con Patch, fix di
          sicurezza, si tratta di aggioramenti spesso
          repentini e nemmeno chi li rilascia e'
          consapevole di tutto cio' cio' che possono
          comortare livello di compatibilita'... non c'e'
          il tempo per fare dei test seri e approfonditi.



          Bene


          si mantiene la stessa base di dati e si cambia


          S.O. e passa la paura.


          quindi invece di sistemare un gestionale fatto
          da

          cani proponi una migrazione?

          torna a fare il fruttivendolo che è meglio!

          Non necessariamente.... non ci vedo nulla di male
          in linea di principio a spendere per rimettere le
          mani sul programma ,infatti è quello che sostengo.sicuramente meno costoso, cmq, che non una migrazione
          e' in altri messaggi che
          qualcuno si lamenta che sarebbe troppo costoso e
          che preferisce restare cn SP1...pessima sceltadettata da profonda superficialità.una dei cambiamenti più considerevoli che il sp2 aggiunge è un controllo più rigido della gestione della memoria.grandi aziende come la adobe non ci hanno pensato due volte a fare amenda e rilasciare una patch di compatibilità con sp2.rinunciare all'update solo perche non si vuole mettere mano al codice di un gestionale è assurdo e segno di incompetenza



          Vedete come il restare legati a una
          piattaforma


          rende tuttopiu' insicuro e complicato?


          solo per chi ha una visione distorta della vita



          Certo rendere un applicatio multipiattaforma


          magari puo' comportar un maggior lavoro
          iniziale


          fare un programma valido richiede sicuramente

          meno tempo della tua proposta farneticante e non

          costringe nessuno a migrare....della serie: ho

          una ruota a terra quindi cambio la macchina :D

          Si indubbiamente... basta mettersi daccordo sul
          significato di "programma valido": non si puo'
          dire che un programma e' fatto male solo perche'
          un' aggiornamento di sicurezza del S.O. dall'
          oggi a domani mi cambia le carte in tavola...no infatti, ma neanche si può dire il contrario.molti applicativi che soffrono di incompatibilità verso il sp2 sono penalizzati dal fatto che tentano di fare un uso indiscriminato e pericoloso della memoria.queste sono situazioni che andrebbero evitate sp2 o non sp2poi è vero nessuno ha la sfera di cristallo e incompatibilità possono saltare fuori, semplicemente programmando in maniera meno superficiale si ridurebbero questi casi ad eccezioni.in quelle minoranze di casi in cui l'incompatibilità c'è è non poteva essere evitata vedo cmq molto più vantaggioso (in termini econominci e di tempo) rimettere mano ai programmi e magari rilasciare una patch piuttosto che pensare ad una migrazione sicuramente più costosa e meno professionale (sembra veramente il bonzo del villaggio che buca una ruota e quindi cambia l'automobile).salutoni
  • Anonimo scrive:
    Che vi costa installare il SP2?
    Mi domando che senso ha rimanere al SP1. Mah.
    • francescor82 scrive:
      Re: Che vi costa installare il SP2?

      Scritto da: Anonimo
      Mi domando che senso ha rimanere al SP1. Mah.Sbaglio o non tutti i programmi funzionavano correttamente con SP2?
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?
        non sbagli.. ad esempio l'SP2 installa una nuova versione dell'MDAC che è impossibile disinstallare, percui se si utilizzano software aziendali che sfruttano un'MDAC diciamo obsoleto bisogna faticare non poco per mettere tutto apposto....
        • Anonimo scrive:
          Re: Che vi costa installare il SP2?
          - Scritto da: Anonimo
          non sbagli.. ad esempio l'SP2 installa una nuova
          versione dell'MDAC che è impossibile
          disinstallare, percui se si utilizzano software
          aziendali che sfruttano un'MDAC diciamo obsoleto
          bisogna faticare non poco per mettere tutto
          apposto....infatti meglio tenersi l'MDAC forato e farsi introjanizzare. Ma smettetela di dire cretinate.
          • pikappa scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            non sbagli.. ad esempio l'SP2 installa una nuova

            versione dell'MDAC che è impossibile

            disinstallare, percui se si utilizzano software

            aziendali che sfruttano un'MDAC diciamo obsoleto

            bisogna faticare non poco per mettere tutto

            apposto....

            infatti meglio tenersi l'MDAC forato e farsi
            introjanizzare. Ma smettetela di dire cretinate.Ma tu fra il perdere giornate di lavoro perchè il principale applicativo aziendale smette di funzionare e tu devi chiamare chi lo ha programmato, e sperare che sia in grado di farlo funzionare con il SP2 oppure preferisci avere il pc troianizato, lento, ma che cmq funziona ancora?
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: pikappa
            Ma tu fra il perdere giornate di lavoro perchè il
            principale applicativo aziendale smette di
            funzionare e tu devi chiamare chi lo ha
            programmato, e sperare che sia in grado di farlo
            funzionare con il SP2 oppure preferisci avere il
            pc troianizato, lento, ma che cmq funziona
            ancora?forse è meglio che cambiate programmatore
          • pikappa scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: pikappa

            Ma tu fra il perdere giornate di lavoro perchè
            il

            principale applicativo aziendale smette di

            funzionare e tu devi chiamare chi lo ha

            programmato, e sperare che sia in grado di farlo

            funzionare con il SP2 oppure preferisci avere il

            pc troianizato, lento, ma che cmq funziona

            ancora?

            forse è meglio che cambiate programmatoreE ti pare una cosa facile? guarda il mio unico cliente che ha questi problemi (fortunatamente non di service pack perchè l'applicativo gira sotto win2k) e se li deve tenere, dato che non puoi semplicemente cambiare programmatore, dovresti anche cambiare tutto il programma, essendo questo proprietario e costato pure un sacco di soldi....e purtroppo di realtà come questa ce ne sono tantissime in italia
          • pippo75 scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?


            forse è meglio che cambiate programmatore
            E ti pare una cosa facile? guarda il mio unico
            cliente che ha questi problemi (fortunatamente
            non di service pack perchè l'applicativo gira
            sotto win2k) e se li deve tenere, dato che non
            puoi semplicemente cambiare programmatore,
            dovresti anche cambiare tutto il programma,
            essendo questo proprietario e costato pure un
            sacco di soldi....e purtroppo di realtà come
            questa ce ne sono tantissime in italiaallora non e' colpa del SP2 o di W2K ma del programma fatto male (e sembra che non ce ne siano pochi).Per questo che bisogna spingere per i fomati aperti e standard, se un programma non ti va bene, tieni i tuoi dati e cambi programma.ciao
          • pikappa scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: pippo75



            forse è meglio che cambiate programmatore

            E ti pare una cosa facile? guarda il mio unico

            cliente che ha questi problemi (fortunatamente

            non di service pack perchè l'applicativo gira

            sotto win2k) e se li deve tenere, dato che non

            puoi semplicemente cambiare programmatore,

            dovresti anche cambiare tutto il programma,

            essendo questo proprietario e costato pure un

            sacco di soldi....e purtroppo di realtà come

            questa ce ne sono tantissime in italia

            allora non e' colpa del SP2 o di W2K ma del
            programma fatto male (e sembra che non ce ne
            siano pochi).

            Per questo che bisogna spingere per i fomati
            aperti e standard, se un programma non ti va
            bene, tieni i tuoi dati e cambi programma.
            Appunto, ma era per spiegare al tipo sopra come mai molta gente non installa il sp2 sulle macchine aziendali, certo che è colpa di chi programma con i piedi, non certo di microsoft, per una volta almeno :-P
          • Alessandrox scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: pikappa

            allora non e' colpa del SP2 o di W2K ma del

            programma fatto male (e sembra che non ce ne

            siano pochi).

            Per questo che bisogna spingere per i fomati

            aperti e standard, se un programma non ti va

            bene, tieni i tuoi dati e cambi programma.
            Appunto, ma era per spiegare al tipo sopra come
            mai molta gente non installa il sp2 sulle
            macchine aziendali, certo che è colpa di chi
            programma con i piedi, non certo di microsoft,
            per una volta almeno :-PScusami ma il problema della compatibilita' dell SP2 con componenti MS precedenti l' aggiornamento e con programmi che su questi componenti si basano era prevedibile prima dell' uscita del' SP2 stesso?Non mi pare... anzi in genere nonsi potra' mai sapere quali problemi tecnici potra' causare un' aggiornamnto e lo si scopre quasi sempre a posteriori quindi che colpa ha chi ha fatto un gestionale basato sull' MDAC precedente? Non mi pare c' entri ilprogrammare cn i piedi.... i problemi di compatibilita', stando a quello che e' stato detto, erano inevitabili.... a meno di non fare uso di MDAC ma allora questo e' potenzialmente valido per qualsiasi componente MS.... chi mi dice ora che un giornonon dovro' smantellare tutto ilmio gestionale perche' un' agiornamento mi ha cambiato radicalmente dei componenti del sistema creandomi incompatibilita' in modo non previsto....Altra cosa e' basare un programma su componenti cross plataform e standad aperti...Ma un programma non e' fatto male perche' si basa su componenti proprietari.... magari si puo' dire che ilprogrammatore e' poco lungimirante.
          • pippo75 scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?



            Appunto, ma era per spiegare al tipo sopra come

            mai molta gente non installa il sp2 sulle

            macchine aziendali, certo che è colpa di chi

            programma con i piedi, non certo di microsoft,

            per una volta almeno :-P

            Scusami ma il problema della compatibilita' dell
            SP2 con componenti MS precedenti l' aggiornamento
            e con programmi che su questi componenti si
            basano era prevedibile prima dell' uscita del'
            SP2 stesso?la MS e' stata additata per anni come dita non innovatrice, che in cambio delle retro-compatibilita' non migliorava i suoi prodotti.Ora che ha perso campatibilita' in cambio di una maggior stabilita' si dice il contrario.Non e' che e' colpa dei programmi che hanno usato le risorse di windows in maniera non troppo corretta?ciao
          • Alessandrox scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: pippo75
            la MS e' stata additata per anni come dita non
            innovatrice, che in cambio delle
            retro-compatibilita' non migliorava i suoi
            prodotti.
            Ora che ha perso campatibilita' in cambio di una
            maggior stabilita' si dice il contrario.
            Non e' che e' colpa dei programmi che hanno usato
            le risorse di windows in maniera non troppo
            corretta?puo' darsi.... qui' mi fermo perche' bisognerebbe conoscere meglio questi casi di incompatibilita'...probabilmente puo' essere vero che non e' l' incompatibilita' in se ilproblema ma la cattiva programmazione che per passare all' uso di nuovi componenti del sistema richiede troppo lavoro ....E' un' ipotesi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: pikappa
            Appunto, ma era per spiegare al tipo sopra come
            mai molta gente non installa il sp2 sulle
            macchine aziendali, certo che è colpa di chi
            programma con i piedi, non certo di microsoft,
            per una volta almeno :-Pperchè c'è un sacco di gente ignorante che ascolta gente ignorante che dice quelle fesserie e quindi si lasciano suggestionare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?

            perchè c'è un sacco di gente ignorante che
            ascolta gente ignorante che dice quelle fesserie
            e quindi si lasciano suggestionare.Stai parlando di quelli che credono al marketing di M$? (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: pikappa
            E ti pare una cosa facile? guarda il mio unico
            cliente che ha questi problemi (fortunatamente
            non di service pack perchè l'applicativo gira
            sotto win2k) e se li deve tenere, dato che non
            puoi semplicemente cambiare programmatore,
            dovresti anche cambiare tutto il programma,
            essendo questo proprietario e costato pure un
            sacco di soldi....e purtroppo di realtà come
            questa ce ne sono tantissime in italiail fatto che il programma sia completamente da cambiare per una semplice incompatibilità con il sp2, dimostra che è un programma scritto con i piedi. Per curiosità che errori ti da?
          • Alessandrox scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: pikappa

            infatti meglio tenersi l'MDAC forato e farsi

            introjanizzare. Ma smettetela di dire cretinate.
            Ma tu fra il perdere giornate di lavoro perchè il
            principale applicativo aziendale smette di
            funzionare e tu devi chiamare chi lo ha
            programmato, e sperare che sia in grado di farlo
            funzionare con il SP2 oppure preferisci avere il
            pc troianizato, lento, ma che cmq funziona
            ancora?Dipende da cosa ci devi fare con quel Computer...Se ci sono dati importanti, se e' collegato a banche dati, se ci fai operazioni che comportano l' uso di dati sensibili.... o critici come l' home banking, l' uso di carte di credito ecc.... ti tieni i virus?Sei proprio sicuro che allafine il costo di sistemare o rifare il gestionale sia piu' alto che tenersi il Trojan?Bah...Certo e' che se l' applicazione e' multipiattaforma, come diversi gestionali anche di nomi famosi... ilproblema non si pone: simantiene la stesa base di dati e si cambia S.O., almeno sul server...Sui client si tiene win98 con leultime patch, (http://punto-informatico.it/p.asp?i=54495 ; In Windows 98/Me la vulnerabilità è stata valutata come "non critica") con Firefox, Thunderird e un buon antivirus/firewall e a meno di esigenze particolai sei a posto. O quasi ma il 100% di sicurezza non lo garantisce nessuno... forse solo se fosse si stipendiasse un tecnico che *spesso* controlla manualmente tutti i PC ci si potrebbe avvicinare sensibilmente.... ma si sa' lamanovalanza costa...Ma lacosa incredibile e' che alla fine della storia un PC con win98 con tutte le patch + antivirus/firewall + Firefox/thunderbird e' praticamente sicuro quanto XP-SP2 e non ha i suoi problemi di compatibilbilita'....
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: Alessandrox
            Ma lacosa incredibile e' che alla fine della
            storia un PC con win98 con tutte le patch +
            antivirus/firewall + Firefox/thunderbird e'
            praticamente sicuro quanto XP-SP2 e non ha i suoi
            problemi di compatibilbilita'....beata ignoranza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?
        - Scritto da: francescor82
        Sbaglio o non tutti i programmi funzionavano
        correttamente con SP2?Mai avuto alcun problema con il SP2. Installato fin dal primo giorno in cui è stato rilasciato. Fai un po' te.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che vi costa installare il SP2?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: francescor82

          Sbaglio o non tutti i programmi funzionavano

          correttamente con SP2?

          Mai avuto alcun problema con il SP2. Installato
          fin dal primo giorno in cui è stato rilasciato.
          Fai un po' te.Anche io nessun problema con il SP2. Mi feci mandare il cd a casa, ma forse non era stampato bene in quanto il pc era instabile. Invece aggiornando il SP2 dal sito tutto ok. Che sfiga, mi sara' capiatto un cd scritto male.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: Anonimo
            Anche io nessun problema con il SP2. Mi feci
            mandare il cd a casa, ma forse non era stampato
            bene in quanto il pc era instabile. Invece
            aggiornando il SP2 dal sito tutto ok. Che sfiga,
            mi sara' capiatto un cd scritto male.dubito che sei riuscito ad installare il sp2 dal cd se i file erano danneggiati, in quanto se il file è danneggiato quello non parte neppure visto che i file di windows sono firmati digitalmente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Anche io nessun problema con il SP2. Mi feci

            mandare il cd a casa, ma forse non era stampato

            bene in quanto il pc era instabile. Invece

            aggiornando il SP2 dal sito tutto ok. Che sfiga,

            mi sara' capiatto un cd scritto male.

            dubito che sei riuscito ad installare il sp2 dal
            cd se i file erano danneggiati, in quanto se il
            file è danneggiato quello non parte neppure visto
            che i file di windows sono firmati digitalmente.Eppure ti dico che e' cosi', al riavvio la macchina non si riavviava. Ho provato 2 volte reinstallando il tutto, sempre stesso problema, poi ho scaricato tutto dal sito e va tutto bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: Anonimo
            Eppure ti dico che e' cosi', al riavvio la
            macchina non si riavviava. Ho provato 2 volte
            reinstallando il tutto, sempre stesso problema,
            poi ho scaricato tutto dal sito e va tutto bene.probabilmente il sito ti ha anche installato le patch post service pack 2 che correggono alcuni problemi tipo quelli per i pentium prescott.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?
        rimangono all sp1 perchè installando il sp2 il crack non funziona più
        • Anonimo scrive:
          Re: Che vi costa installare il SP2?
          - Scritto da: Anonimo
          rimangono all sp1 perchè installando il sp2 il
          crack non funziona piùEd allora ti meriti Linux :D
    • pippo75 scrive:
      Re: Che vi costa installare il SP2?
      - Scritto da: Anonimo
      Mi domando che senso ha rimanere al SP1. Mah.si portebbe mettere un firewall come sygate e configurarlo a dovere, chiudedo tutte le comunicazioni a programmi non voluti e magari un AV.ciaocmq. consiglio il SP2
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?
        - Scritto da: pippo75
        si portebbe mettere un firewall come sygate e
        configurarlo a dovere, chiudedo tutte le
        comunicazioni a programmi non voluti e magari un
        AV.beata ignoranza. Il SP2 va messo punto e basta, indipendentemente dal fatto che si hanno firewall e antivirus attivi.
        • pippo75 scrive:
          Re: Che vi costa installare il SP2?


          beata ignoranza. Il SP2 va messo punto e basta,
          indipendentemente dal fatto che si hanno firewall
          e antivirus attivi.io ho provato senza SP2 (e senza aggiornamenti), firewall configurato come meglio potevo, i virus del tipo blaster e company venivano bloccati dal sygatePE, forse dovresti leggere qualcosa in piu' anche tu.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?

            io ho provato senza SP2 (e senza aggiornamenti),
            firewall configurato come meglio potevo, i virus
            del tipo blaster e company venivano bloccati dal
            sygatePE, forse dovresti leggere qualcosa in piu'
            anche tu.Sono state fatte prove serie in diverse occasioni lasciando alcune macchine con firewall e av collegate in rete (senza fw hw a proteggerle) ed è risultato che le macchine sp1 venivano bucate in qualche decina di minuti, quelle sp2 con gli ultimi aggiornamenti disponibili al momento delle prove hanno portato a termine le prove non violate, come osx e varie distro di lin.googla, dovresti trovarle facilmente.
          • pippo75 scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?

            Sono state fatte prove serie in diverse occasioni
            lasciando alcune macchine con firewall e av
            collegate in rete (senza fw hw a proteggerle) ed
            è risultato che le macchine sp1 venivano bucate
            in qualche decina di minuti, quelle sp2 con gli
            ultimi aggiornamenti disponibili al momento delle
            prove hanno portato a termine le prove non
            violate, come osx e varie distro di lin.
            googla, dovresti trovarle facilmente.adesso non ricordo bene come avevo fatto, pero' se non sbaglio, avevo- bloccato tute le porte 131..139bloccato tutti questi (non chiedermi a cosa servono)Rule Summary: This rule will block both incoming and outgoing traffic from/to all hosts on all ports and protocols. This rule will be applied to all network interface cards. The following applications will be affected in this rule: TCP/IP Services la regole era del tipo, bloccare tutto, e se qualcoas non funziona vedere come mai.l'unico problema era per l'aggiornamento di windows, dovevo solo in quei casi far passare l'svchost.exe o come si chiamapero' la regola primaria, in caso di dubbio si blocca e se un servizion non passa su internet, anche se bacato......Sicuramente instalare gli aggiornamenti e' meglio, pero' cintura e bretelle.........ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            Non ha senso bloccare porte a caso senza sapere quali, per esempio bisognerebbe bloccare pure la 445 su internet (lasciandola aperta sulla LAN)ma cmq una azienda non può usare un antivirus PE per questioni di licenza, deve comprarselo :P o meglio spero per loro che usino dei firewall HW, ma anche questi non è che siano sicuri al 100%
          • pippo75 scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: Anonimo
            Non ha senso bloccare porte a caso senza sapere
            quali, per esempio bisognerebbe bloccare pure la
            445 su internet (lasciandola aperta sulla LAN)
            ma cmq una azienda non può usare un antivirus PE
            per questioni di licenza, deve comprarselo :P o
            meglio spero per loro che usino dei firewall HW,
            ma anche questi non è che siano sicuri al 100%avevo controllato non so piu' che servizi ed in base a quello avevo deciso di chiuderle.Altrimenti si puo' andare a prendere una lista con l'elenco delle porte e dei programmi che le usano.Oppure chiuderle tutte ed aprirle solo per certi programmi (la regola del diffidare di default).AntivirPE, si puo' avere anche per ditte, basta pagare la linceza d'uso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: pippo75
            io ho provato senza SP2 (e senza aggiornamenti),
            firewall configurato come meglio potevo, i virus
            del tipo blaster e company venivano bloccati dal
            sygatePE, forse dovresti leggere qualcosa in piu'
            anche tu.certe vulnerabilità sono indipendenti dalla presenza del firewall e quindi se non le patchi rischi che un hacker si intruffoli nel tuo pc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che vi costa installare il SP2?
      - Scritto da: Anonimo
      Mi domando che senso ha rimanere al SP1. Mah.La gente e' ignorante e pigra, ricordalo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?
        - Scritto da: Anonimo
        La gente e' ignorante e pigra, ricordalo.è quello che ho sempre pensato ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Che vi costa installare il SP2?
      - Scritto da: Anonimo
      Mi domando che senso ha rimanere al SP1. Mah.Mi domando che senso ha usare solo win... Mah.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?


        Mi domando che senso ha usare solo win... Mah.Il fatto che per esempio giochi e stronzatelle varie funzionano solo con windows? Il fatto che molti "gestionali" sono fatti per windows? Il fatto che office su linux non funziona? Il fatto che te lo danno assieme ai computer direttamente?
        • Anonimo scrive:
          Re: Che vi costa installare il SP2?
          - Scritto da: AnonimoIl fatto
          che te lo danno assieme ai computer direttamente?Io sostituirei "te lo danno" con "ti obbligano a prenderlo".
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo
            Il fatto

            che te lo danno assieme ai computer
            direttamente?

            Io sostituirei "te lo danno" con "ti obbligano a
            prenderlo".Gia', cosi' come obbligano la gente a prendere un apple con mac OX :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: Anonimo
            Gia', cosi' come obbligano la gente a prendere un
            apple con mac OX :Dpeggiose prendi apple sei anche obbligato a prendere certo hardware , oltre che essere limitato nel softwareO.
        • pippo75 scrive:
          Re: Che vi costa installare il SP2?

          Il fatto che per esempio giochi e stronzatelle
          varie funzionano solo con windows? Il fatto che
          molti "gestionali" sono fatti per windows? Il
          fatto che office su linux non funziona? Il fatto
          che te lo danno assieme ai computer direttamente?giochi, ci sono programmi per 5 euro da far invidia.Proprio ieri ho trovato in edicola con PCW programmi del tipoPowerdirectorVue d'EspritFineReader 5..........non le ho provate in tutto ma dovrebbero essere non demo (magari limitate in qualcosa, ma per 5 euro.....)al tempo avevo trovato un programma di grafica 3d limitato a 6 mesi, spero non siano anche questi cosi'.Il FineReader non credo, l'aveto trovato gia' qualche tempo fa ed non era a tempo, gli altri speriam in bene, dovrei leggere il giornale.......
        • Anonimo scrive:
          Re: Che vi costa installare il SP2?

          Il fatto che office su linux non funziona? Il fattoSi vede che la mia distro non lo sa funziona proprio bene. :) Prova wine o codeweaver
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?
        - Scritto da: Anonimo

        Mi domando che senso ha usare solo win... Mah.per il semplice fatto che è inutile avere doppioni di applicazioni e di dati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che vi costa installare il SP2?
      - Scritto da: Anonimo
      Mi domando che senso ha rimanere al SP1. Mah.Io mi domando che senso ha rimanere a Windows.Mah.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che vi costa installare il SP2?
      beh se il pc non ha molte risorse e non deve collegarsi ad internet...come nel mio caso.... che lo uso per fare musica ....hai almeno 60 Mb di ram libera in più (tra sp1 e sp2) da utilizzare (dopo ottimizzazioni varie)....memoria molto utile se non vuoi ricomperare il pc per far funzionare solo due programmi di riproduzione musica e uno di solo riproduzione video e due schede audio con driver esterni.es sound blaster pcmcia usa fino a 128 Mb di ram per riprodurre i file midi se hai 256 MB..con sp2 si blocca con sp1 no... se colleghi in rete un disco bsplayer si blocca con sp2 sulla riproduzione video, sp1 no...se colleghi il wireless "b" la velocità media per l'audio è costante in sp1 in sp2 no (per tre ore e cambiando cartelle e dischi e non per tre minuti...che sembrano ad una analisi di superfice simili !!!).....e sono solo alcuni esempi di almeno 30-40 casi notissimi...per non parlare dell incompatibilità audio che durano ancora per moltissime schede e programmi blasonati Per cubase sei costretto a cambiare versione ...quindi a spendere soldi ...Non solo il sistema in generale è più snello e veloce(tempo riavvio dimezzato, meno avvisi...etc)
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?
        - Scritto da: Anonimo
        che lo uso per fare musica ....hai almeno 60 Mb
        di ram libera in più (tra sp1 e sp2) da
        utilizzare (dopo ottimizzazioni varie)....cavolate.
        es sound blaster pcmcia usa fino a 128 Mb di ram
        per riprodurre i file midi se hai 256 MB..con sp2
        si blocca con sp1 no... da me non si blocca niente. Forse dovresti ogni tanto aggiornare i drivers
        se colleghi in rete un
        disco bsplayer si blocca con sp2 sulla
        riproduzione video, sp1 no...Forse dovresti ogni tanto aggiornarti e scaricare l'ultima versione di bsplayer o usare magari un player migliore
        se colleghi il
        wireless "b" la velocità media per l'audio è
        costante in sp1 in sp2 no Esistono 2 patch per il wireless uscite dopo il SP2. Se ogni tanto vai su Windows Update non faresti tutte queste figure di merda che stai facendo ora...
        Non solo il sistema in generale è più snello e
        veloce
        (tempo riavvio dimezzato, meno avvisi...etc)con il sp2 è più snello e veloce.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che vi costa installare il SP2?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          che lo uso per fare musica ....hai almeno 60 Mb

          di ram libera in più (tra sp1 e sp2) da

          utilizzare (dopo ottimizzazioni varie)....

          cavolate.prova ...prima di parlare... ad installare xp sp1 nudo, leggi la ram e poi installa sp2 e leggi la ramcambia con l'hardware in circa 30 Mbpoi disattiva 25 servizi i programmi in automatico e altre menate di rete (le trovi su internet )...in sp2 risparmi 20 MBin sp2 arrivi fino a 35 MB


          es sound blaster pcmcia usa fino a 128 Mb di ram

          per riprodurre i file midi se hai 256 MB..con
          sp2

          si blocca con sp1 no...

          da me non si blocca niente. Forse dovresti ogni
          tanto aggiornare i drivers...non fai musica ....e io parlo della scheda pcmcia ZS soundblaster non della scheda pci che probabilmente tu possiedi...(hanno prestazioni diverse)quando parlo di 128 e 256 intendo il file dei campioni audio (sound font 2) che soundblaster deve caricare interamene in ram per riprodurre i file midiPer me il ritardo di un 1 secondo non ci deve essereprova con midi file di 40 60 di polifonia poi vedi che succede quando apre il primo file midi o il secondo o...... con i i midi a poca polifonia non succedeprova a mettere una canzone audio e poi a mettere un midi vedi quanto occorre apettare .....e le prime note sono ritardate....probabilmente non sei musicista!...o non hai capito che parlavo dei sound font 2...comunque io devo avere tre programmi contemporanei in esecuzione e senza mai ritardi...per ore.. se sound blaster blocca 128 Mb di ram ..ci rimane ben poco

          se colleghi in rete un

          disco bsplayer si blocca con sp2 sulla

          riproduzione video, sp1 no...

          Forse dovresti ogni tanto aggiornarti e scaricare
          l'ultima versione di bsplayer o usare magari un
          player miglioreklm codec vers 1.03 è aggiornato è l'ultimo.....le funzioni preview di XP sono disattivate...(sai che problema fanno almeno??)Inoltre è GRATISnon credere è tutto aggiornato....e che sono dovuto tornare indietro viste le scarse prestazioni...sai giorni di lavoro perse a installare e renstallare e riprovare...anche linux ho proato ma senza successo (non ci sono i driver di alcuni apparati audio vitali ...umx edirol, etc...)

          se colleghi il

          wireless "b" la velocità media per l'audio è

          costante in sp1 in sp2 no

          Esistono 2 patch per il wireless uscite dopo il
          SP2. Se ogni tanto vai su Windows Update non
          faresti tutte queste figure di merda che stai
          facendo ora...Non so chi fa la figura di merda....comuque ho tutti i driver aggiornati a sp1. Se passo a sp2 ottengo le stesse versioni.... In generale è notorio che il wireless non supporta il traffico multimediale con lo standart attuale (ci sono solo standart proprietari che non sono compatibili con il wireless "b" del portatile )dovrebbe a breve uscire un nuovo protocollo.L'audio essendo non molto pesante comunque funziona se il programma precarica la song....purtroppo in sp2 ci sono dei break non desiderati cambiando disco o risorsa di rete ...ripeto "non subito" ma dopo ore di funzionamento.. che io non posso permettermi di avere.Insomma con il pc di casa un blocco o un leggero ritardo ogni tanto ci può stare! In live no!!!!Comunque ...te puoi dire quello che vuoi il sistema che ho con sp1 è affidabile e funziona (quasi 2 anni..con sp2 e con gli stessi driver super aggiornati purtroppo no! .. o mettila come vuoi ci sono pelini di millisecondi che per un audiofilo non ci possono stare!!!!

          Non solo il sistema in generale è più snello e

          veloce

          (tempo riavvio dimezzato, meno avvisi...etc)sp1 nudo e sp2 nudo senza ottimizzare ...prova a cronometrare....aprire finestre etc...
          con il sp2 è più snello e veloce.di chi??? e rispetto a che??...indovina che lavoro faccio...
    • awerellwv scrive:
      Re: Che vi costa installare il SP2?
      - Scritto da: Anonimo
      Mi domando che senso ha rimanere al SP1. Mah.perché spesso é anche l'unico modo per fare funzionare alcune periferiche !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?
        - Scritto da: awerellwv
        perché spesso é anche l'unico modo per fare
        funzionare alcune periferiche !!! cavolate.
    • alex.tg scrive:
      Re: Che vi costa installare il SP2?
      Mah, io ho una dialup che ogni tanto stacca: la Teleconomy della Telecom. Considerato che non sono coperto da ADSL, quanti millenni mi ci vorrebbero per tentare di scaricarlo? Per ora non ho neanche provato, ma se me lo spedisci su CD per posta convenzionale lo installo.ps.ah, gia`, lo spedivano per posta volendo.mah, quasi quasi provo a chiederglielo...==================================Modificato dall'autore il 25/08/2005 18.19.05
      • Anonimo scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?
        - Scritto da: alex.tg
        Mah, io ho una dialup che ogni tanto stacca: la
        Teleconomy della Telecom. Considerato che non
        sono coperto da ADSL, quanti millenni mi ci
        vorrebbero per tentare di scaricarlo? Per ora non
        ho neanche provato, ma se me lo spedisci su CD
        per posta convenzionale lo installo.io con la teleconomy ho scaricato la iso ubuntu in due nottiperchè si disconnette?
        • alex.tg scrive:
          Re: Che vi costa installare il SP2?
          - Scritto da: Anonimo
          io con la teleconomy ho scaricato la iso ubuntu
          in due nottihrm... notevole dose di pazienza :)

          perchè si disconnette?mah, non e` che si disconnette... smette di funzionare.Non reagisce piu`. L'ultima volta e` successo qualche ora fa. Immagino sia un problema del server, perche` riconnettendo riprende a funzionare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            - Scritto da: alex.tg

            - Scritto da: Anonimo

            io con la teleconomy ho scaricato la iso ubuntu

            in due notti

            hrm... notevole dose di pazienza :)guarda che io dormivo nel frattempo ...




            perchè si disconnette?

            mah, non e` che si disconnette... smette di
            funzionare.
            Non reagisce piu`. L'ultima volta e` successo
            qualche ora fa. Immagino sia un problema del
            server, perche` riconnettendo riprende a
            funzionare.io mi trovo benissimo invece ;)
          • alex.tg scrive:
            Re: Che vi costa installare il SP2?
            Va be' va be', non e` importante. Non e` che debba scaricare roba per giorni, in ogni caso non ho una gran voglia di farlo, o quanto meno cerchero` di attivare l'ISDN per tenere almeno il telefono libero.Comunque ho appena ordinato il CD dalla Microsoft. 'azz, era davvero gratis, l'ordine ha funzionato con Firefox, e non mi ha neanche chiesto il codice d'attivazione di WinXP.Quando si dice avere i soldi da parte... eh? :)
      • pippo75 scrive:
        Re: Che vi costa installare il SP2?

        ps.
        ah, gia`, lo spedivano per posta volendo.
        mah, quasi quasi provo a chiederglielo...http://www.microsoft.com/windowsxp/downloads/updates/sp2/cdorder/it/default.mspxcmq. si trovava anche in edicola.ciao
  • Anonimo scrive:
    Botzor.exe
    leggendo in rete mi pare di capire che aggiunga un filebotzor.exe nel hklm/software/microsoft /windows /runservicesio non c'e l ho sto file botzorpero la porta 445 vedo che e usata dal processo SYSTEM mi devo preoccupare?cmq noto che il pid del processo system e sempre 4...
    • Anonimo scrive:
      Re: Botzor.exe
      - Scritto da: Anonimo
      leggendo in rete mi pare di capire che aggiunga
      un file
      botzor.exe nel hklm/software/microsoft /windows
      /runservices
      io non c'e l ho sto file botzor
      pero la porta 445 vedo che e usata dal processo
      SYSTEM mi devo preoccupare?
      cmq noto che il pid del processo system e sempre
      4...Boh? Il mio pid è sempre a 6 ma non ho mai notato problemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Botzor.exe
      - Scritto da: Anonimo
      pero la porta 445 vedo che e usata dal processo
      SYSTEM mi devo preoccupare?Si.
    • Anonimo scrive:
      Re: Botzor.exe
      - Scritto da: Anonimo
      leggendo in rete mi pare di capire che aggiunga
      un file
      botzor.exe nel hklm/software/microsoft /windows
      /runservices
      io non c'e l ho sto file botzor
      pero la porta 445 vedo che e usata dal processo
      SYSTEM mi devo preoccupare?
      cmq noto che il pid del processo system e sempre
      4...4 è il pid corretto per il processo system.La porta 445 è la porta del CIFS, ed è corretto che sia aperta da System che è il processo virtuale che hosta netbt.sys (puoi vederlo tra gli hidden devices).Tutto tranquillo.
  • Anonimo scrive:
    Riflessione sugli aggiornamenti...
    I winari si intestardiscono a criticare l'open source come una forma povera di informatica, ma vorrei far notare come sia molto più semplice la vita di chi deve aggiornare o reinstallare un sistema aperto come linux o bsd.Le leggende metropolitane de "linux ha pochissimi bugs" ovviamente non sono vere (anche se windows lo batte di brutto), ma guardiamo un attimo come cambia la vita di chi deve reinstallare nel tempo una distro linux rispetto a windows: reinstallare Windows dopo il formattone con tutte le patch e i driver è veramente un "pain in the ass".Per reinstallare tutto devi riavviare una svaria di volte, con linux solo se ricompili il kernel.Se vuoi stare dietro a tutti gli aggiornamenti di win hai due alternative: o ti prendi il service pack di turno, sperando che funzioni tutto (non dite che funziona sempre tutto: funziona quasi sempre, ma andate a dirlo a quello del quasi...)Oppure ti tieni traccia di tutte le patch, un lavoro ciclopico. Quasi improponibile, anche se ho conosciuto più di una persona che lo fa.Oppure fai come la maggioranza, che se ne frega degli aggiornamenti e si becca e spara virus in abbondanza al suo prossimo.Cosa diversa da avere un repository, dove ogni volta scaricare programmi e librerie aggiornati.Se ti installi una distro tipo Debian o Gentoo, la prossima volta che te la re-installi (cosa che avviene non frequentemente come il formattone di windows) non devi stare lì a riscaricarti da capo le patch del 2001 ad oggi.Gli aggiornamenti sono più rapidi, e se capita che una patch crei problemi, si correggono senza troppi patemi. Sarà pure più difficile, ma volete mettere prendere un cd con una iso minimale, giu' di apt-get... e hai la versione più aggiornata, con le vulnerabilita' corrette.Nel caso di Debian poi è tanto più vero visto che la cura nel testare il pacchetto è quasi maniacale (a scapito della ricerca dell'ultima feature)Lasciando da parte un attimo le diatribe infantili linux, win, rispondete sinceramente: potendo, non vorreste un sistema pensato così?
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
      - Scritto da: Anonimo
      Sarà pure più difficile, ma volete mettere
      prendere un cd con una iso minimale, giu' di
      apt-get... e hai la versione più aggiornata, con
      le vulnerabilita' corrette.ci vuole 5 minuti per imparare ad usare apt-get e poi sei apposto per la vita e graziealcielo pure fink di osx usa apt-get. sto reinstallando tutto da capo, ecco qui i comandi:prima di rimuovere tutto:dpkg --get-selections
      ~/pacchettie per reinstallare: dpkg --set-selections
      • Anonimo scrive:
        Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
        Si tutto quello che avete detto è vero e sacrosanto ma alla fine cosa ottengo ? Se mi servono particolari programmi o cose davvero professionali mi tocca usare windows e mi tocca anche spendere un bel po di soldini per le licenze questa è la realtà. Linux mi piace lo uso e sono daccordo con voi su tutto il fronte ma... alla fine purtroppo windows mi serve perforza. La cosa che mi dispiace è che probabilmente sarà sempre così. Però io intanto mi vedo bene dal naigare a lungo con windows... per navigare ragazzi usate linux e se avete paura dell'installazione usate mandriva che vi giuro è piu semplice di windows in fase diinstallazione. Forse i puristi mi criticheranno negativamente ma per gli inesperti penso che sia la migliore cosa e almeno si naviga di sicuro piu protetti rispetto a chi usa windows. Bye Bye
        • Anonimo scrive:
          Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
          - Scritto da: Anonimo
          per navigare
          ragazzi usate linux e se avete paura
          dell'installazione usate mandriva che vi giuro è
          piu semplice di windows in fase diinstallazione.
          Forse i puristi mi criticheranno negativamente ma
          per gli inesperti penso che sia la migliore cosa
          e almeno si naviga di sicuro piu protetti
          rispetto a chi usa windows. Bye Byeanche questo è un luogo comune, infatti basta crearsi o usare un account limitato in windows da usare per il lavoro di tutti i giorni anche per la navigazione internet e usare l'account amministratore per aggiornare o apportare modifiche al sistema operativo. Linux è inutile, basta solo sapere usare Windows come andrebbe usato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...

            anche questo è un luogo comune, infatti basta
            crearsi o usare un account limitato in windows da
            usare per il lavoro di tutti i giorni anche per
            la navigazione internet e usare l'account
            amministratore per aggiornare o apportare
            modifiche al sistema operativo. Linux è inutile,
            basta solo sapere usare Windows come andrebbe
            usato.aspé ...1° gli account limitati di windows non ti permettono di lavorare bene in molti casi, soprattutto se non devi solo scrivere lettere o leggerti la posta. E comunque anche in quel caso ... se c'è un virus che deve partire dalla posta elettronica e mettersi all'avvio nell'HKCU ... c'hai poco che fare2° Fare entra ed esci dall'account administrator per installare/aggiornare sistema/software non è una bella idea. Mi è capitato più e più volte di dover modificare un'accounta limitato facendo diventare amministratore per poi rimetterlo limitato perché giochi e software che installavo non partivano neanche a brodo su altri utenti (purtroppo non tutti i software funzionano bene)3° Linux non è inutile, semplicemente ha un target di utenza diverso. Non si rivolge, nella maggior parte dei casi, a l'utente che inesperto, ma a quello che ha qualche annetto di esperienza e si muove bene. Ovviamente non vuol dire che gli altri non possano usarlo però è facile che poi si lamentino dicendo che non funziona bene ... e come guidare una ferrari ... se io sono un pilota esperto, beh, le possibilità di incidente sono ridotte ... se non ho mai guidato una macchina di corsa e mi impiccico e dico che la macchina fa skifo ... sono un ignorante presuntuoso (non è rivolto a nessuno, è semplicemente un esempio) :)Quoto con tanto di quello detto qui dentro.Personalmente io adoro linux e lo uso per i server che metto in piedi perché (ho provato anche windows) per le reti e per il web si comporta meglio ... personalmente l'accoppiata linux+apache+php+mysql+pgsql+qmail+vsftpd+openssh la trovo fantastica ... quando mettevo in piedi server con windows, e ancora ogni tanto mi capita perché ho richieste specifiche, le performance erano decisamente inferiori oltre al fatto che la manutenzione era pure più complessa da eseguire (manutenzione = aggiornamenti, backup, verifiche, controllo dei log ecc ecc ecc)comunque (ovviamente) questi sono miei pareri personali
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            1° gli account limitati di windows non ti
            permettono di lavorare bene in molti casi,
            soprattutto se non devi solo scrivere lettere o
            leggerti la posta.FALSO.
          • francescor82 scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            1° gli account limitati di windows non ti

            permettono di lavorare bene in molti casi,

            soprattutto se non devi solo scrivere lettere o

            leggerti la posta.

            FALSO.Un argomentazione molto convincente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: francescor82

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            1° gli account limitati di windows non ti


            permettono di lavorare bene in molti casi,


            soprattutto se non devi solo scrivere lettere
            o


            leggerti la posta.



            FALSO.

            Un argomentazione molto convincente.
            Controargomentazioene molto convincente.
          • francescor82 scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: francescor82



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            1° gli account limitati di windows non ti



            permettono di lavorare bene in molti casi,



            soprattutto se non devi solo scrivere
            lettere

            o



            leggerti la posta.





            FALSO.



            Un argomentazione molto convincente.


            Controargomentazioene molto convincente.Io non ho detto niente perchè confermo quello che è stato scritto prima di me.E' anche vero che lo scopo degli account limitati è proprio quello di... limitare quello che l'utente può fare, ma se qualcuno non è d'accordo deve dire prima lui perchè.Oltretutto non c'era niente a cui potessi controbattere. :-p==================================Modificato dall'autore il 25/08/2005 15.17.10
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: francescor82
            Un argomentazione molto convincente.Basta saper configurare i permessi e tutti i programmi possono funzionare anche con account limitato, limitando al minimo i danni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: francescor82

            Un argomentazione molto convincente.
            Basta saper configurare i permessi e tutti i
            programmi possono funzionare anche con account
            limitato, limitando al minimo i danni.Io vorrei vedere il calendario di sistema da utente limitato, come posso fare ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            Io vorrei vedere il calendario di sistema da
            utente limitato, come posso fare ???come ti ho spiegato sotto ci sono le policy di windows da impostare, vai in strumenti di amministrazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Io vorrei vedere il calendario di sistema da

            utente limitato, come posso fare ???
            come ti ho spiegato sotto ci sono le policy di
            windows da impostare, vai in strumenti di
            amministrazione.E poi ????
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: francescor82

            Un argomentazione molto convincente.

            Basta saper configurare i permessi e tutti i
            programmi possono funzionare anche con account
            limitato, limitando al minimo i danni.beh ... dubito che lo sappia fare chi si mette in mano per la prima volta un picci ... e dubito che lo sappiano fare anche i tecnici che si trovano nei negozi di computer
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            beh ... dubito che lo sappia fare chi si mette in
            mano per la prima volta un picci ... e dubito che
            lo sappiano fare anche i tecnici che si trovano
            nei negozi di computerUn motivo in più per passare a Windows Vista quando uscirà.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            beh ... dubito che lo sappia fare chi si mette
            in

            mano per la prima volta un picci ... e dubito
            che

            lo sappiano fare anche i tecnici che si trovano

            nei negozi di computer

            Un motivo in più per passare a Windows Vista
            quando uscirà.certo ... basta possedere un computer che sia in grado di inviare e gestire un missile nello spazio e potrò metterci su windows vista ^^
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            2° Fare entra ed esci dall'account administrator
            per installare/aggiornare sistema/software non è
            una bella idea.ma tu passi tutto il giorno a installare programmi o a fare manutenzione del S.O. ? E poi che significa che non è una bella cosa? Tu credi che quando installi un programma sotto linux sia così diverso? Linux fa il cambio utente così come lo può fare windows anche con un semplice runas. Basta solo documentarsi e sparare meno cazzate!
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            2° Fare entra ed esci dall'account administrator

            per installare/aggiornare sistema/software non è

            una bella idea.
            ma tu passi tutto il giorno a installare
            programmi o a fare manutenzione del S.O. ? E poi
            che significa che non è una bella cosa? Tu credi
            che quando installi un programma sotto linux sia
            così diverso? Linux fa il cambio utente così come
            lo può fare windows anche con un semplice runas.
            Basta solo documentarsi e sparare meno cazzate!Come fai a vedere il caendario sotto windows da utente limitato con un runas ???
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            Come fai a vedere il caendario sotto windows da
            utente limitato con un runas ???puoi per esempio aggiungerl quell'utente limitato, con una policy, agli utenti che possono modificare l'ora di sistema.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            Mi è capitato più e più volte di
            dover modificare un'accounta limitato facendo
            diventare amministratore per poi rimetterlo
            limitato ma che pasticci combini?
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Mi è capitato più e più volte di

            dover modificare un'accounta limitato facendo

            diventare amministratore per poi rimetterlo

            limitato

            ma che pasticci combini?più che io alcuni sviluppatori di softwarequando un tipo che si compra un computer e vuole fatto un account nel quale il figlio non faccia danni ... e vuole messi N giochi e programmini di disegno per bambini ... e questi quando li installi non partono se non sull'account sul quale sono stati installati e non si installano se non si è administrator ... io che ci posso fare?
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            più che io alcuni sviluppatori di software
            quando un tipo che si compra un computer e vuole
            fatto un account nel quale il figlio non faccia
            danni ... e vuole messi N giochi e programmini di
            disegno per bambini ... e questi quando li
            installi non partono se non sull'account sul
            quale sono stati installati e non si installano
            se non si è administrator ... io che ci posso
            fare?devi cambiare i permessi sulle cartelle dei giochi
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            più che io alcuni sviluppatori di software

            quando un tipo che si compra un computer e vuole

            fatto un account nel quale il figlio non faccia

            danni ... e vuole messi N giochi e programmini
            di

            disegno per bambini ... e questi quando li

            installi non partono se non sull'account sul

            quale sono stati installati e non si installano

            se non si è administrator ... io che ci posso

            fare?

            devi cambiare i permessi sulle cartelle dei giochila prova l'avevo fatta ^^ come altri tentativi, purtroppo, andati a male ^^
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            aspé ...

            1° gli account limitati di windows non ti
            permettono di lavorare bene in molti casi,
            soprattutto se non devi solo scrivere lettere o
            leggerti la posta. E comunque anche in quel caso
            ... se c'è un virus che deve partire dalla posta
            elettronica e mettersi all'avvio nell'HKCU ...
            c'hai poco che fareFALSO
            2° Fare entra ed esci dall'account administrator
            per installare/aggiornare sistema/software non è
            una bella idea. Mi è capitato più e più volte di
            dover modificare un'accounta limitato facendo
            diventare amministratore per poi rimetterlo
            limitato perché giochi e software che installavo
            non partivano neanche a brodo su altri utenti
            (purtroppo non tutti i software funzionano bene)Perche' con linux non fai la stessa cosa. Ma lo hai mai avuto un pc con linux o no?
            3° Linux non è inutile, semplicemente ha un
            target di utenza diverso. Non si rivolge, nella
            maggior parte dei casi, a l'utente che inesperto,
            ma a quello che ha qualche annetto di esperienza
            e si muove bene. Ovviamente non vuol dire che gli
            altri non possano usarlo però è facile che poi si
            lamentino dicendo che non funziona bene ... e
            come guidare una ferrari ... se io sono un pilota
            esperto, beh, le possibilità di incidente sono
            ridotte ... se non ho mai guidato una macchina di
            corsa e mi impiccico e dico che la macchina fa
            skifo ... sono un ignorante presuntuoso (non è
            rivolto a nessuno, è semplicemente un esempio) :)

            Quoto con tanto di quello detto qui dentro.
            Personalmente io adoro linux e lo uso per i
            server che metto in piedi perché (ho provato
            anche windows) per le reti e per il web si
            comporta meglio ... personalmente l'accoppiata
            linux+apache+php+mysql+pgsql+qmail+vsftpd+openssh
            la trovo fantastica ... quando mettevo in piedi
            server con windows, e ancora ogni tanto mi capita
            perché ho richieste specifiche, le performance
            erano decisamente inferiori oltre al fatto che la
            manutenzione era pure più complessa da eseguire
            (manutenzione = aggiornamenti, backup, verifiche,
            controllo dei log ecc ecc ecc)

            comunque (ovviamente) questi sono miei pareri
            personaliGia' se la gente non sa usare windows XP non ce la prendiamo con Bill Gates a maggior ragione se poi non si installano le patch. :D
          • francescor82 scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...


            1° gli account limitati di windows non ti

            permettono di lavorare bene in molti casi,

            soprattutto se non devi solo scrivere lettere o

            leggerti la posta. E comunque anche in quel caso

            ... se c'è un virus che deve partire dalla posta

            elettronica e mettersi all'avvio nell'HKCU ...

            c'hai poco che fare

            FALSOQuante argomentazioni a favore! :-)

            2° Fare entra ed esci dall'account administrator

            per installare/aggiornare sistema/software non è

            una bella idea. Mi è capitato più e più volte di

            dover modificare un'accounta limitato facendo

            diventare amministratore per poi rimetterlo

            limitato perché giochi e software che installavo

            non partivano neanche a brodo su altri utenti

            (purtroppo non tutti i software funzionano bene)

            Perche' con linux non fai la stessa cosa. Ma lo
            hai mai avuto un pc con linux o no?Sei tu che non hai mai avuto una Linux box. Sai cosa fanno i comandi su e sudo, nonchè le rispettive interfacce grafiche?Con Linux non hai bisogno di "cambiare utente", ti basta aprire una shell apposta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...


            Sei tu che non hai mai avuto una Linux box. Sai
            cosa fanno i comandi su e sudo, nonchè le
            rispettive interfacce grafiche?IL SUDOKU!!!!
          • francescor82 scrive:
            5 --
            Visto che si è perso il contenuto originale, provo a scrivere queste due righe. Meglio OT che moderato. :$-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 aprile 2006 10.38-----------------------------------------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: francescor82
            Sei tu che non hai mai avuto una Linux box. Sai
            cosa fanno i comandi su e sudo, nonchè le
            rispettive interfacce grafiche?
            Con Linux non hai bisogno di "cambiare utente",
            ti basta aprire una shell apposta.anche runas di windows fa la stessa identica cosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            aspé ...



            1° gli account limitati di windows non ti

            permettono di lavorare bene in molti casi,

            soprattutto se non devi solo scrivere lettere o

            leggerti la posta. E comunque anche in quel caso

            ... se c'è un virus che deve partire dalla posta

            elettronica e mettersi all'avvio nell'HKCU ...

            c'hai poco che fare

            FALSOLa prima o la seconda parte? o tutto? perché per la prima io non ci riesco a programmare perché ricevo 2000 errori diversi ... e per la seconda se mi dici falso hai bisogno che qualcuno ti spieghi che non è cosi

            2° Fare entra ed esci dall'account administrator

            per installare/aggiornare sistema/software non è

            una bella idea. Mi è capitato più e più volte di

            dover modificare un'accounta limitato facendo

            diventare amministratore per poi rimetterlo

            limitato perché giochi e software che installavo

            non partivano neanche a brodo su altri utenti

            (purtroppo non tutti i software funzionano bene)
            Beh ... una cosa è uscire, chiudere tutti i software, e cambiare utente, un'altro è lanciare il comando su

            3° Linux non è inutile, semplicemente ha un

            target di utenza diverso. Non si rivolge, nella

            maggior parte dei casi, a l'utente che
            inesperto,

            ma a quello che ha qualche annetto di esperienza

            e si muove bene. Ovviamente non vuol dire che
            gli

            altri non possano usarlo però è facile che poi
            si

            lamentino dicendo che non funziona bene ... e

            come guidare una ferrari ... se io sono un
            pilota

            esperto, beh, le possibilità di incidente sono

            ridotte ... se non ho mai guidato una macchina
            di

            corsa e mi impiccico e dico che la macchina fa

            skifo ... sono un ignorante presuntuoso (non è

            rivolto a nessuno, è semplicemente un esempio)
            :)



            Quoto con tanto di quello detto qui dentro.

            Personalmente io adoro linux e lo uso per i

            server che metto in piedi perché (ho provato

            anche windows) per le reti e per il web si

            comporta meglio ... personalmente l'accoppiata


            linux+apache+php+mysql+pgsql+qmail+vsftpd+openssh

            la trovo fantastica ... quando mettevo in piedi

            server con windows, e ancora ogni tanto mi
            capita

            perché ho richieste specifiche, le performance

            erano decisamente inferiori oltre al fatto che
            la

            manutenzione era pure più complessa da eseguire

            (manutenzione = aggiornamenti, backup,
            verifiche,

            controllo dei log ecc ecc ecc)



            comunque (ovviamente) questi sono miei pareri

            personali

            Gia' se la gente non sa usare windows XP non ce
            la prendiamo con Bill Gates a maggior ragione se
            poi non si installano le patch. :Dperfettamente vero ^^
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...



            Beh ... una cosa è uscire, chiudere tutti i
            software, e cambiare utente, un'altro è lanciare
            il comando su
            hai provato con "runas"
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            E comunque anche in quel caso
            ... se c'è un virus che deve partire dalla posta
            elettronica e mettersi all'avvio nell'HKCU ...
            c'hai poco che faresi ma non farà alcun danno (a parte inviare spam a tutta birra che un qualsiasi antivirus rileverebbe), visto che gli account limitati non hanno il permesso di modificare o scrivere per esempio in c:windows o in c:programmi ecc.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            E comunque anche in quel caso

            ... se c'è un virus che deve partire dalla posta

            elettronica e mettersi all'avvio nell'HKCU ...

            c'hai poco che fare

            si ma non farà alcun danno (a parte inviare spam
            a tutta birra che un qualsiasi antivirus
            rileverebbe), visto che gli account limitati non
            hanno il permesso di modificare o scrivere per
            esempio in c:windows o in c:programmi eccbeh ... già se mi infetta altri eseguibili, mi cancella documenti, o semplicemente mi pianta il sistema ... fa troppo danno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            beh ... già se mi infetta altri eseguibiligli eseguibili li hai nella cartella dei Programmi o in Windows e li un account limitato non puoi nè scriverci nè modificarli.
            , mi
            cancella documentipuò solo cancellare i documenti creati con l'account limitato, potresti spostarli periodicamente sull'account amministratore e renderli a sola lettura per l'account limitato.
    • Anonimo scrive:
      5 --
    • Anonimo scrive:
      5 --
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
      Con Windows devi per forza fare un'installazione slipstream
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
      quante cavolate.Debian, installato tramite Knoppix 4.0 (giusto perchè nessuno ha voglia di scaricarsi 4 DVD o 15 CD), apt-get upgrade ed update e wualahhhh, XFree non funziona più, non legge più il file di configurazione dal posto dove loro lo hanno messo e non c'è verso di riottenere un sistema grafico funzionante.Reinstallare??? significherebbe poi dover riscaricare qualcosa come mezzo giga (MEZZO GIGA) di patch!!! Anzi no, dovrei stare attento ed evitare accuratamente quelle grafiche... già, peccato che ho fatto l'aggiornamento proprio perchè l'interfaccia grafica dava a volte dei rettangoli di inattività sul monitor che venivano sbloccati (non sempre) passando da un desktop virtuale all'altro ed il problema si presentava sia sotto Gnome che sotto KDE.Ora scrivo da una SUSE 10 b1 che su una vecchia macchina si è installata benone, su una più recente... behhh, il monitor rimae scuro scuro ed ha modificato la tabella delle partizioni in modo tale che windows non parte più... mannagga a loro e mannaggia a me che, dopo averla vista funzionare bene sulla macchina di prova, ho voluto portarla sulla macchina di produzione...Fedora invece mi da problemi con java, non vuole saperne di condividergli il video in modo tale che possa completare l'installazione (java + NetBeans, un installaer che su Qilinux, SuSE e Knoppix/Debian va da DIO).Morale della favola: sono davvero molto, molto deluso delle ultime versioni di Linux: più si avvicina come funzionalità a Windows e più lo supera come numero di problemi che da!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
        - Scritto da: Anonimo
        quante cavolate.
        Debian, installato tramite Knoppix 4.0 (giusto
        perchè nessuno ha voglia di scaricarsi 4 DVD o 15
        CD), apt-get upgrade ed update e wualahhhh, XFree
        non funziona più, non legge più il file di
        configurazione dal posto dove loro lo hanno messo
        e non c'è verso di riottenere un sistema grafico
        funzionante.

        Reinstallare??? significherebbe poi dover
        riscaricare qualcosa come mezzo giga (MEZZO GIGA)
        di patch!!! Anzi no, dovrei stare attento ed
        evitare accuratamente quelle grafiche... già,
        peccato che ho fatto l'aggiornamento proprio
        perchè l'interfaccia grafica dava a volte dei
        rettangoli di inattività sul monitor che venivano
        sbloccati (non sempre) passando da un desktop
        virtuale all'altro ed il problema si presentava
        sia sotto Gnome che sotto KDE.

        Ora scrivo da una SUSE 10 b1 che su una vecchia
        macchina si è installata benone, su una più
        recente... behhh, il monitor rimae scuro scuro ed
        ha modificato la tabella delle partizioni in modo
        tale che windows non parte più... mannagga a loro
        e mannaggia a me che, dopo averla vista
        funzionare bene sulla macchina di prova, ho
        voluto portarla sulla macchina di produzione...

        Fedora invece mi da problemi con java, non vuole
        saperne di condividergli il video in modo tale
        che possa completare l'installazione (java +
        NetBeans, un installaer che su Qilinux, SuSE e
        Knoppix/Debian va da DIO).

        Morale della favola: sono davvero molto, molto
        deluso delle ultime versioni di Linux: più si
        avvicina come funzionalità a Windows e più lo
        supera come numero di problemi che da!!!Knoppix e' bella perche' live mai installato e mai aggiornato come hai fatto te , preferisco distro create per quello non credi?Ti stupisci di suse? ma se la versione stabile e' la 9.3 e' normale che la beta 10.1 vada male non credi? di che ti lamenti?Fedora e java.. non ho capito il problema se lo rispieghi forse..I tuoi problemi con linux son dati dalla tua inesperienza.. Quanto e' che lo usi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Riflessione sugli aggiornamenti...

          I tuoi problemi con linux son dati dalla tua
          inesperienza..
          Quanto e' che lo usi?BUG linux = è colpa della tua inesperienzaBUG windows = windows fa schifobella filosofia, molto oggettiva soprattutto.si dicono sempre le stesse cose, come quando secoli fa si discuteva di Amiga VS Pc.salutiDB
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo


            I tuoi problemi con linux son dati dalla tua

            inesperienza..

            Quanto e' che lo usi?

            BUG linux = è colpa della tua inesperienza
            BUG windows = windows fa schifo
            Bè, vuoi:- trasformare una UNO in una Punto, solo perchè hanno lo stesso motore;- usi una distribuzione in betae ti lamenti che non funziona?Lamenti un fantomatico problema di Java con la Fedora (non supportata da RedHat, lo sai o no che è la distro "di sviluppo" di RedHat?) ma poi non lo sai spiegare....Ma, forse tutto si spiega......sei un (troll) :) ......se non lo sei, sei perlomeno uno STUNT-MAN informatico senza averne l'esperienza!Saluti..................Enrico (linux) (c64)
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo


            I tuoi problemi con linux son dati dalla tua

            inesperienza..

            Quanto e' che lo usi?

            BUG linux = è colpa della tua inesperienza
            BUG windows = windows fa schifo

            bella filosofia, molto oggettiva soprattutto.
            si dicono sempre le stesse cose,
            come quando secoli fa si discuteva di Amiga VS Pc.
            saluti
            DBBUG != inesperienzaun BUG è un bug ... ma chiamare un BUG ... BUG perché si è inesperienti è un'altra cosaSe sei inesperiente potresti scambiare per BUG ciò che non è
        • Anonimo scrive:
          Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
          la 9.3 e' normale che la beta 10.1 vada male non
          credi? di che ti lamenti?E' stato in effetti un mio errore anche se, come scritto chiaramente nel testo, l'ho provata su un'altra macchina prima di usarla sulla mia macchina di produzione. Tra l'altro, che motivo ha un installer di sputtanare le partizioni di un altro sistema operativo, partizioni che non avrebbe dovuto nemmeno toccare???
          Fedora e java.. non ho capito il problema se lo
          rispieghi forse..scarica l'installer di netbeans completo (versione 4.1 + JDK 1.5) ok, ci sei?? se la fai??bene, ora faixhost +e quindi passa a root (sai com'è, vorrei installarlo in multiutenza, un'installazione fatta bene, insomma)a questo punto lancia il programma di installazione che hai scaricato da netscape e lui ti dirà che non ha i permessi di aprire l'interfaccia grafica... ma come??? non ho fatto xhost???
          I tuoi problemi con linux son dati dalla tua
          inesperienza..
          Quanto e' che lo usi?ohhh cosa vuoi, sono solo 4 anni che lo uso, a volte anche con soddisfazione, altre volte invece con evidente frustrazione!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
        - Scritto da: Anonimo
        quante cavolate.
        Debian, installato tramite Knoppix 4.0 (giusto
        perchè nessuno ha voglia di scaricarsi 4 DVD o 15
        CD), apt-get upgrade ed update e wualahhhh, XFree
        non funziona più, non legge più il file di
        configurazione dal posto dove loro lo hanno messo
        e non c'è verso di riottenere un sistema grafico
        funzionante.Certo, è ovvio.Knoppix è basato su Debian, ma NON E' Debian.Non puoi aggiornare Knoppix con i pacchetti debian e pensare che tutto vada liscio.Non hai bisogno di scaricarti le 7 iso, ci sono iso minimali, da 150 Mb!
        • Anonimo scrive:
          Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
          spiacente ma apt-get l'ho fatto sui siti consigliati da knoppix stessa, non certo su siti di mia fantasia.E' come pensare che un rivenditore di macchine ti da un elenco di "officine autorizzate". Dopo un controllo da una di queste la macchina non va più: diresti veramente che è colpa del proprietario della macchina?Ma fammi il piacere
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            spiacente ma apt-get l'ho fatto sui siti
            consigliati da knoppix stessa, non certo su siti
            di mia fantasia.Knoppix è una distro LIVE. Aggiornarla con i pacchetti debian è da sempre considerato rischioso.Il "rivenditore" (si fa per dire) di Knoppix, Klaus Knopper, ha detto più volte che è sconsigliabile installare Knoppix su disco se si vuole avere una distro aggiornabile nel tempo!
            E' come pensare che un rivenditore di macchine ti
            da un elenco di "officine autorizzate". Dopo un
            controllo da una di queste la macchina non va
            più: diresti veramente che è colpa del
            proprietario della macchina?Non è così: è piuttosto, come ha detto qualcuno, voler riparare una Uno con i pezzi della Punto, e poi lamentarsi che non va.
            Ma fammi il piacereMa perchè su PI la gente è sempre così incazzosa?Niente donne lì?
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...

            Knoppix è una distro LIVE. Aggiornarla con i
            pacchetti debian è da sempre considerato
            rischioso.

            Il "rivenditore" (si fa per dire) di Knoppix,
            Klaus Knopper, ha detto più volte che è
            sconsigliabile installare Knoppix su disco se si
            vuole avere una distro aggiornabile nel tempo!Io faccio una autovettura con il climatizzatore e ti dico che però se la temperatura esterna supera i 30 gradi non garantisco che funzioni....tu che dici? Io minimo minimo gli dico che quella macchina se la può tenere.
            voler riparare una Uno con i pezzi della Punto, e
            poi lamentarsi che non va.Non sono daccordo, Knoppix è fatto nella stragrande maggioranza da pezzi di Debian. E' come voler riparare una Uno invece che con i pezzi ufficiali della FIAT con i pezzi comperati direttamente dai fornitori della FIAT e questa pratica ti assicuro.... FUNZIONA!!!!E poi non ho detto io ad apt-get di andare a cercare gli aggiornamenti sul sito della Debian. PErchè knopper non fa si che gli aggiornamenti vengano ricercati solamente sul suo sito in automatico (poi se uno vuole mettere le mani all'elenco di siti affidabili lo fa a suo rischio e pericolo).L'aggiornamento non l'ho fatto per sfizio ma perchè già avevo problemi con l'interfaccia grafica.E' un peccato perchè stimo molto Knoppix che mi ha permesso in più di un'occasione di salvare il contenuto di diversi HD su macchine in cui windows non riusciva più ad accedere ai dati.


            Ma fammi il piacere

            Ma perchè su PI la gente è sempre così incazzosa?
            Niente donne lì?Come dire... effettivamente sì, in ufficio non ho la mitica Lewy sotto alla scrivania... e se ce l'avessi sai mia moglie quanto si inca---- volerebbe??A parte gli scherzi, mi tocca di reinstallare tutta la macchina per via di quella scioccheza fatta con la SuSE... un po' incazzoso mi consenti di esserlo??? se non me lo consenti ti chisedo scusa... non ce l'ho con te!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo

            Knoppix è una distro LIVE. Aggiornarla con i

            pacchetti debian è da sempre considerato

            rischioso.



            Il "rivenditore" (si fa per dire) di Knoppix,

            Klaus Knopper, ha detto più volte che è

            sconsigliabile installare Knoppix su disco se si

            vuole avere una distro aggiornabile nel tempo!
            Io faccio una autovettura con il climatizzatore e
            ti dico che però se la temperatura esterna supera
            i 30 gradi non garantisco che funzioni....Fai paragoni che non reggono. Non mischiare informatica con meccanica, non è possibile.L'autore dice che è sconsigliabile installarla. E' fatta apposta per essere una live. Se vuoi una distro da installare usa una che installa e basta.
            tu che dici? Io minimo minimo gli dico che quella
            macchina se la può tenere.Infatti. Non usare knoppix e usa debian. Usa ubuntu. Usa quello che ti pare, seguendo i consigli del distributore.

            voler riparare una Uno con i pezzi della Punto,
            e

            poi lamentarsi che non va.
            Non sono daccordo, Knoppix è fatto nella
            stragrande maggioranza da pezzi di Debian.E allora? I pacchetti si possono ricompilare. Si possono _modificare_ (percorso di installazione & altro)E'
            come voler riparare una Uno invece che con i
            pezzi ufficiali della FIAT con i pezzi comperati
            direttamente dai fornitori della FIAT e questa
            pratica ti assicuro.... FUNZIONA!!!!Quando si fanno i paragoni con altro, è perchè non si hanno motivazioni.Si parla di informatica. Evita i paragoni e se proprio devi, fai paragoni informatici e non meccanici.
            E poi non ho detto io ad apt-get di andare a
            cercare gli aggiornamenti sul sito della Debian.Praticamente hai fatto una cosa sconsigliata dall'autore, dico bene? Ci arrivi?
            PErchè knopper non fa si che gli aggiornamenti
            vengano ricercati solamente sul suo sito in
            automatico (poi se uno vuole mettere le mani
            all'elenco di siti affidabili lo fa a suo rischio
            e pericolo).Questa è una domanda interessante. Probabilemente perchè una live non ha bisogno di aggiornamenti (aggiorni sul cd? :|) e perchè ha sconsigliato di installarla.
            L'aggiornamento non l'ho fatto per sfizio ma
            perchè già avevo problemi con l'interfaccia
            grafica.E allora prenditi una distro installabile che non sia live.E i problemi ci sono altri modi di risolverli, per esempio chiedendo nei forum o nei newsgroup.Aggiornare non risolve sempre i problemi. Magari rimangono :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
        - Scritto da: Anonimo
        quante cavolate.
        Debian, installato tramite Knoppix 4.0 (giusto
        perchè nessuno ha voglia di scaricarsi 4 DVD o 15
        CD), apt-get upgrade ed update e wualahhhh, XFree
        non funziona più, non legge più il file di
        configurazione dal posto dove loro lo hanno messo
        e non c'è verso di riottenere un sistema grafico
        funzionante.

        Reinstallare??? significherebbe poi dover
        riscaricare qualcosa come mezzo giga (MEZZO GIGA)
        di patch!!! Anzi no, dovrei stare attento ed
        evitare accuratamente quelle grafiche... già,
        peccato che ho fatto l'aggiornamento proprio
        perchè l'interfaccia grafica dava a volte dei
        rettangoli di inattività sul monitor che venivano
        sbloccati (non sempre) passando da un desktop
        virtuale all'altro ed il problema si presentava
        sia sotto Gnome che sotto KDE.

        Ora scrivo da una SUSE 10 b1 che su una vecchia
        macchina si è installata benone, su una più
        recente... behhh, il monitor rimae scuro scuro ed
        ha modificato la tabella delle partizioni in modo
        tale che windows non parte più... mannagga a loro
        e mannaggia a me che, dopo averla vista
        funzionare bene sulla macchina di prova, ho
        voluto portarla sulla macchina di produzione...

        Fedora invece mi da problemi con java, non vuole
        saperne di condividergli il video in modo tale
        che possa completare l'installazione (java +
        NetBeans, un installaer che su Qilinux, SuSE e
        Knoppix/Debian va da DIO).

        Morale della favola: sono davvero molto, molto
        deluso delle ultime versioni di Linux: più si
        avvicina come funzionalità a Windows e più lo
        supera come numero di problemi che da!!!Quante scemate che hai scritto..... partendo dalla debian installata dalla knoppix, dal dover riscaricare il mezzo giga di patch (patch da 500Mb nella debian? sai le castronerie che dici? 8) ), dal criticare i problemi di una beta della suse.Nel caso tu non sia un troll (anche se ne dubito fortemente :D) prendi questo consiglio da amico: lascia stare linux, non fa per te :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
          Ma Linux... fa davvero per qualcuno???mmmm comunque, prima di criticare quanto scritto da altri, prova!!!!La Knoppix 4, se fai l'update, scarica realmente 1/2 giga di roba dai diversi server di aggiornamento (Knoppix, Kanotix e, ovviamente, Debian)Scaricare l'installer da 150 MB di Debian significa dover riscaricare tutto ad ogni installazione su diversi computer, grazie, non ne ho voglia.La SuSE 10 l'ho testata su di un'altra macchina prima di metterla sul desktop "ufficiale". Mi sembra di parlare slavo...Sulla fedora faixhost +sue lanci l'installer completo di netbeans + java 1.5 e... ti dice che non ha i permessi per accedere al desktop ed effettuare l'installazione.Può essere un problema di SELinux, può essere un problema della fedora in se, ma a casa mia digitare xhost + signifca che chiunque può usare il mio desktop!!!Poi invece se volevi solo fare della sterile polemica... lascia perdere, in questi giorni sono molto più polemico di te!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            Ma Linux... fa davvero per qualcuno???Se c'è gente che lo usa, probabilmente si.Se non fa per te non vuol dire che anche ad altri non piaccia.
            mmmm comunque, prima di criticare quanto scritto
            da altri, prova!!!!Intanto all'autore (non io) che ha chiesto a quanti windowsiani piacerebbe un sistema come quello dei repository linux non ha risposto nessuno. Solo a criticare linux. Essì che l'autore aveva chiesto pacatezza nella discussione
            La Knoppix 4, se fai l'update, scarica realmente
            1/2 giga di roba dai diversi server di
            aggiornamento (Knoppix, Kanotix e, ovviamente,
            Debian)Aggiornamenti. I programmi non restano fermi alla versione x. Che strano, vero?
            Scaricare l'installer da 150 MB di Debian
            significa dover riscaricare tutto ad ogni
            installazione su diversi computer, grazie, non ne
            ho voglia.Trasferire i pacchetti sull'altro computer evidentemente ti causa estrema fatica...
            La SuSE 10 l'ho testata su di un'altra macchina
            prima di metterla sul desktop "ufficiale". Mi
            sembra di parlare slavo...A me sembra invece che hai un pò di cerume nelle orecchie ;)Parlavi di suse10beta1. E ti ho già detto nel post sopra che è una (come dice il nome) _BETA_.
            Sulla fedora fai
            xhost +
            su
            e lanci l'installer completo di netbeans + java
            1.5 e... ti dice che non ha i permessi per
            accedere al desktop ed effettuare
            l'installazione.Lanci l'installer? Non apt-get o yum?
            Può essere un problema di SELinux, può essere un
            problema della fedora in se,Potrebbe, visto che fedora è la versione di _sviluppo_ della prossima redhat.ma a casa mia
            digitare xhost + signifca che chiunque può usare
            il mio desktop!!!Anche a casa mia, ma i problemi possono essere diversi. Problemi del pacchetto, problemi dell'installer, problemi dei permessi sul file, etc, etc...
            Poi invece se volevi solo fare della sterile
            polemica... lascia perdere, in questi giorni sono
            molto più polemico di te!!!!Si vede...
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...


            Trasferire i pacchetti sull'altro computer
            evidentemente ti causa estrema fatica...evidentemente sì visto che i due computer non sono in rete
            Lanci l'installer? Non apt-get o yum?no, netbeans non è supportato da nessuna distro, anzi, in genere in ambito java le distro sono abbastanza carenti, forse per il conflitto interiore di antipatia/simpatia che anima l'open source verso SUN.Quindi niente pacchetti .deb, né rpm o tar.gz. Solo un bel bin da installare che, come detto, funziona egregiamente su SUSE, Debian, QiLinux ma non su Fedora
            Potrebbe, visto che fedora è la versione di
            _sviluppo_ della prossima redhat.fedora è di sviluppo, figuriamoci le distribuzioni basate su fedora (sciencelinux piuttosto che centos)La SuSE è in beta, la Knoppix va bene solo come live, la Debian stabile diventa vecchia molto in fretta... scusa, ma tu che distro installi, tanto per sapere... la Gentoo?? Installata anche quella quando si potevano scaricare i CD precompilati per la propria CPU, ora che invece c'è solo l'installaer e poi bisogna scaricare pacchetto per pacchetto... grazie ma cerco altrove.che altro?? La magior parte delle distro sono 0.xx (che in altre parole vuol dire beta) per cui siamo di nuovo al discorso fatto per la SUSE. Ora sto installando la 9.3 (con Windows non riesco più a recuperare quanto salvato sulle directory) e i tempi (visto che ti permettono di scaricare l'installer ma poi devi scaricare ogni singolo componente) sono prossimi alle 15 ore...
            Anche a casa mia, ma i problemi possono essere
            diversi. Problemi del pacchetto, non è un pacchetto ma un programma di installazione compilato
            problemi dell'installersulle altre distro funziona egregiamente
            , problemi dei permessi sul file,il programa parte correttamente poichè ha i permessi per partire e viene eseguito sotto root quindi ha anche i permessi per usare directory temporanee e quant'altro
            etc, etc...e in questo etc.etc. probabilmente stà il problema ma nessuno sa dire quale sia


            Poi invece se volevi solo fare della sterile

            polemica... lascia perdere, in questi giorni
            sono

            molto più polemico di te!!!!

            Si vede...vabbè, cosa vuoi, ho fatto la cazzata di installare una beta sulla macchina di produzione ed è una settimana che cerco di recuperarla ed i risultati sono alquanto scarsi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo



            Trasferire i pacchetti sull'altro computer

            evidentemente ti causa estrema fatica...
            evidentemente sì visto che i due computer non
            sono in reteEsistono i cd :)Esistono le schede di rete e con il cavo crossover a trasferire i giga ci si mette pochissimo.

            Lanci l'installer? Non apt-get o yum?
            no, netbeans non è supportato da nessuna distro,
            anzi, in genere in ambito java le distro sono
            abbastanza carenti, forse per il conflitto
            interiore di antipatia/simpatia che anima l'open
            source verso SUN.Java purtroppo è non-free, e per vari motivi alcune distro non inseriscono i programmi che la richiedono esplicitamente :(
            Quindi niente pacchetti .deb,Pacchettini non ufficiali:http://www1.apt-get.org/search.php?query=netbeans&submit=Submit&arch%5B%5D=i386&arch%5B%5D=allNon garantisco niente perchè non li ho provati ;)
            né rpm o tar.gz.Anchi quì bisognerebbe cercare qualche pacchetto non ufficiale.
            Solo un bel bin da installare che, come detto,
            funziona egregiamente su SUSE, Debian, QiLinux
            ma non su Fedora

            Potrebbe, visto che fedora è la versione di

            _sviluppo_ della prossima redhat.
            fedora è di sviluppo, figuriamoci le
            distribuzioni basate su fedora (sciencelinux
            piuttosto che centos)Le distribuzioni da cui nascono tutte le altre sono poche.Debian (-
            Ubuntu, Kubuntu, Mepis), Mandriva (-
            mandriva free), Suse (-
            OpenSuse), RedHat (-
            Fedora), Slackware.Per me è inutile scegliere una distribuzione basata sulla distribuzione della distribuzione della dis....
            La SuSE è in beta,OpenSuse è in beta. La fascia server invece è stabile.
            la Knoppix va bene solo come liveE' fatta apposta per far conoscere agli utenti nuovi cosa è linux. Tu metteresti windowsxphome come server di produzione?
            la Debian stabile diventa vecchia molto in fretta...:|Ma per un server non serve una distribuzione aggiornatissima, basta che sia stabile e supportata per gli aggiornamenti di sicurezza, o no? :|
            scusa, ma tu che distro installi, tanto per sapere... la Gentoo??Per il dekstop uso debian sid/unstable.Installata anche quella
            quando si potevano scaricare i CD precompilati
            per la propria CPU, ora che invece c'è solo
            l'installaer e poi bisogna scaricare pacchetto
            per pacchetto... grazie ma cerco altrove.Non sono un esperto di server, ma la gentoo la vedo molto male anche io come server ;)
            che altro??RedHat?La magior parte delle distro sono
            0.xx (che in altre parole vuol dire beta):|
            Ora
            sto installando la 9.3 (con Windows non riesco
            più a recuperare quanto salvato sulle directory)
            e i tempi (visto che ti permettono di scaricare
            l'installer ma poi devi scaricare ogni singolo
            componente) sono prossimi alle 15 ore..Linea lenta o mirror lento?

            Anche a casa mia, ma i problemi possono essere

            diversi. Problemi del pacchetto,
            non è un pacchetto ma un programma di
            installazione compilato

            problemi dell'installer
            sulle altre distro funziona egregiamente

            , problemi dei permessi sul file,
            il programa parte correttamente poichè ha i
            permessi per partire e viene eseguito sotto root
            quindi ha anche i permessi per usare directory
            temporanee e quant'altro

            etc, etc...Generalmente gli installer si possono scompattare, e poi si può mettere a mano i file nel path corretto.Lungo, ma capisci dove sta il problema.
            vabbè, cosa vuoi, ho fatto la cazzata di
            installare una beta sulla macchina di produzione
            ed è una settimana che cerco di recuperarla ed i
            risultati sono alquanto scarsi...Ti faccio gli auguri per riuscirci ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo

            Per il dekstop uso debian sid/unstable.
            Linea molto veloce... per curiosità hai scaricato
            tutti i CD oppure scarichi di volta in volta i
            .deb che ti cervono.Per installare ho usato la netinstall, aggiorno con frequenza giornaliera. Per un desktop (e un utente che sa smenettare il minimo con apt, dpkg, synaptic) va bene. Tieni conto che se vuoi usare la debian unstable adesso avresti problemi perchè sono ancora in corso vari transizioni (attualmente libqt3.3 e sarà la più lunga...). Kde3.4.2 verrà messo stasera (24:00) in unstable, altrimenti in testing ti ritroveresti la 3.3.2, che è la stessa versione della stable.Se utilizzi applicazioni che richiedono le libqt3 potresti non riuscire ad installarle (forzando l'installazione funzionano, ma dopo l'aggiornamento del sistema potrebbe comportare un utilizzo di dpkg al posto di apt&synaptic - con tutti i rompimenti che ne derivano :P).Con la unstable mediamente, su un sistema di 3,5 giga di software, circa 1300 pacchetti, gli aggiornamenti giornalieri per le nuove versioni dei programmi/nuove revisioni del pacchetto sono di circa 10-20Mb a giornata, fino a toccare picchi di 200Mb.(ovviamente, è possibile scegliere cosa aggiornare, e vedere al volo il changelog per decidere il da farsi)Tra tutti i cd (stable/testing) il primo è l'unico fondamentale. Il resto, tramite rete...
            Il fatto è che in un posto ho la connessione
            sempre su per cui non sarebbe nemmeno così grave
            scaricare i .deb, nell'altro non ho connessione
            Già, ma le macchine sono fisicamente in posti
            diversi (in città diverse, non al piano di sotto)
            Vero, la tentazione sarebbe di fare un DVD
            riscrivibile ma... sull'altra macchina non ho il
            lettore DVD e quindi... copia su più CD poi copia
            dai CD di nuovo sull'HD dell'altra macchina e
            quindi installa... uff laborioso :PCon la debian potrebbe esserti utile apt-zip.Comodo per aggiornare una macchina senza collegamento di rete.
            La linea non è male, il mirror è uno di quelli
            ufficiali SUSE, purtroppo ne gestisce uno solo
            alla volta (un bel installer con filosofia
            torrent non sarebbe una cattiva idea :DQuoto :D

            Ti faccio gli auguri per riuscirci ;)
            Già, volendo restare a Linux sto provando ad
            installare la 9.3 il che vuol dire che se tutto
            va bene posso usare quella macchina la settimana
            prossima... l'alternativa è mettere Knoppix,
            copiare i miei dati su di una macchina di rete,
            riformattare tutto ed installare nuovamente
            win2k... non escludo che alla fine sarà proprio
            questa la soluzione...Come sei drastico :|Chi persevera la vince :DComunque, avevo visto che i 5 cd in formato iso della suse professional 9.3 erano stati resi disponibili pubblicamente dalla casa madre.Guarda qua: ftp://ftp.uniroma2.it/Linux/suse/pub/suse/i386/9.3/iso/ :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...

            Comunque, avevo visto che i 5 cd in formato iso
            della suse professional 9.3 erano stati resi
            disponibili pubblicamente dalla casa madre.

            Guarda qua:

            ftp://ftp.uniroma2.it/Linux/suse/pub/suse/i386/9.3Grazie per l'informazione. Comunque per ora ho installato la Ubunto 5.04 in modalità pecorone (ossia su distrowatch è data come la distribuzione più utilizzata in questo momento... fidiamoci e seguiamo come una pecora della mandria... per il momento non mi sembra male anche se la SUSE rimane più intuitiva)
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
      - Scritto da: Anonimo
      reinstallare Windows dopo il formattone con tutte
      le patch e i driver è veramente un "pain in the
      ass".basta andare su Microsoft Update e il gioco è fatto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
      - Scritto da: Anonimo
      Cosa diversa da avere un repository, dove ogni
      volta scaricare programmi e librerie aggiornati.

      Se ti installi una distro tipo Debian o Gentoo,
      la prossima volta che te la re-installi (cosa che
      avviene non frequentemente come il formattone di
      windows) non devi stare lì a riscaricarti da capo
      le patch del 2001 ad oggi.il repostry esiste anche per windows (basta solo documentarsi e sparare meno vaccate!) ed anche per windows puoi salvarti la cartella con gli aggiornamenti già scaricati. Anche se io non lo uso perchè ho l'ADSL e mi basta andare su Microsoft Update.
      • Anonimo scrive:
        Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Cosa diversa da avere un repository, dove ogni

        volta scaricare programmi e librerie aggiornati.



        Se ti installi una distro tipo Debian o Gentoo,

        la prossima volta che te la re-installi (cosa
        che

        avviene non frequentemente come il formattone di

        windows) non devi stare lì a riscaricarti da
        capo

        le patch del 2001 ad oggi.

        il repostry esiste anche per windows (basta solo
        documentarsi e sparare meno vaccate!)Allora diccelo quale è il repositorio per windows, in modo che, eseguendo una applicazione, è possibile aggiornare _tutti_ i programmi installati sul pc.ed anche
        per windows puoi salvarti la cartella con gli
        aggiornamenti già scaricati.Urca che novità.Guarda che i repository sono una cosa diversa... :sAnche se io non lo
        uso perchè ho l'ADSL e mi basta andare su
        Microsoft Update.
        • pippo75 scrive:
          Re: Riflessione sugli aggiornamenti...

          Allora diccelo quale è il repositorio per
          windows, in modo che, eseguendo una applicazione,
          è possibile aggiornare _tutti_ i programmi
          installati sul pc.per windows non lo conosco, mi dici invece qual'e' quello per la mandrake (anzi Mandriva), che mi permette di aggiornare anche NeroLinux (o altri programmi commerciali).ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: pippo75


            Allora diccelo quale è il repositorio per

            windows, in modo che, eseguendo una
            applicazione,

            è possibile aggiornare _tutti_ i programmi

            installati sul pc.

            per windows non lo conosco, mi dici invece
            qual'e' quello per la mandrake (anzi Mandriva),
            che mi permette di aggiornare anche NeroLinux (o
            altri programmi commerciali).Per i programmi commerciali non è possibile a causa della loro licenza.Per i programmi la cui licenza lo consente, sicuramente sono stati messi in un repositorio.Per windows _non_ esistono repository di programmi, neanche per quelli gratuiti o per quelli la cui licenza lo consente.

            ciaoBye
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: pippo75[...]
            Questo ha portato al fatto che ogni programma
            avesse un suo dischetto e da li sarebbe stato
            installato.

            Con l'avvento di internet, il dischetto e'
            divantata la pagina web, uno si scarica il
            programma e doppioclicca.E nei repository il dischetto è diventato un file server ;)
            Visto che la situazione media e' quella, o si
            doppioclicca oppure si scompatta una cartella, la
            necessita' di avere dei repository non si e'
            sentita piu di tanto.Purtroppo. Sono sia un linuxaro che un windowsaro, e mi piacerebbe che anche su window ci fosse un sistema di repository.Il problema (e forse la soluzione) è che ogni software-house debba avere i suoi repository.Al posto di avere un grandissimo repositorio con n-mila programmi basterebbero n-mila (probabilmente meno :D) repositori con pochi file.Ad esempio nella debian c'è il percorso dei repository sotto /etc/apt/sources.listAl posto di avere una riga per tutti i programmi basterebbe avere una riga con il percorso fornito dalla software house (e per i programmi commerciali basterebbe aggiungere un altro paio di parole sulla stessa riga, come username e password). In questo modo ogni volta che aggiorno la lista dei programmi dei repository il programma centrale andrebbe a pescare il file di versione (e percorso del programma pacchettizzato) dei vari programmi in siti diversi.
            Ogni programma doveva avere il minimo necessario
            e sfruttare quello che esiste (ridurre la
            ridondanza), non si crea venti funzioni di
            stampa, si usano quelle gia esistenti, lo stesso
            vale per le installazioni, non si deve dare
            sempre tutto (installazioni monolitiche), sarebbe
            uno spreco, perche' se ho venti programmi devo
            avere venti volte le stesse librerie, ho venti
            prorgammi e una copia della libreria.
            (spero non sia troppo contorto).Ho capito quello che vuoi dire, ma prendi ad esempio NeroLinux. Se non sbaglio fornisce i vari pacchetti per le varie distribuzioni. Quindi cosa costava mettere il pacchettino rpm per la Mandriva dentro i repository della Mandriva? Cosa costava mettere il pacchettino deb dentro i repository Debian? ;)Te lo dico io: Ahead avrebbe sguinzagliato gli avvocati per segare la gambe ai gestori del repositorio ;)
            Questo che da una parte e' una cosa ottima
            dall'altra ha dei limiti.

            - 1: con l'hardware di oggi tutto sommato una
            logica di ridurre lo spreco forse non e' cosi'
            sentita.Questo da un punto di vista è buono (lo sviluppatore deve ottimizzare di meno :D) e cattivo (computer aggiornato - spesso questo discorso vale molto per i giochi e un pò meno per i programmi)
            - 2: l'utente casalingo non e' cosi avvezzo ad
            installazioni di questo tipo, vuole tutto
            automatico e coincidenza sono nati i repository e
            i relativi programmi di autoinstallazone che
            servono a recuperare questi file
            in modo automatico.Soprattutto vale su linux, visto che esistono molte e molte piccole librerie che svolgono funzioni diverse.Se può essere sopportabile aggiornarsi manualmente un centinaio di file, quando diventano migliaia ci si taglia le vene ;)
            Purtroppo il limite e' che se un file non e'
            presente nel repository, non si puo' inventare.Bhe.. Avendo le capacità è sempre possibile (come ho fatto per un paio di pacchetti) pacchettizzarselo da se.(e passare il pacchetto agli amici)Sono convinto che se il metodo dei repostory prendesse un pò piede su windows, tutti i siti lo userebbero.Immagina la persona che vuole scaricarsi il programmino. Leggerebbe sul sito: "Apri , vai nel menù, copia e incolla questa riga e aggiona. Installa. Per gli aggiornamenti premi ogni mese il tasto aggiorna presente nel programma."Sarebbe un paradiso :)Bye
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: [ot] Riflessione sugli aggiornamenti
            - Scritto da: Anonimo
            Ops, mi sono confuso a parlare :$

            Intendevo dire tra minore (prima della parola) e
            maggiore (dopo la parola)

            Vediamo se adesso sparisce:

            Prova1:
            (minore testo maggiore)

            Prova2:
            testo (maggiore testo minore)eh si penso che sia un filtro per evitare l immissione di qualsiasi tipo di tag o codice all'interno del forum..niente javascript per collegarci col GPS della Bindi, peccato!LucaS
          • Anonimo scrive:
            Re: [ot] Riflessione sugli aggiornamenti
            - Scritto da: LucaSchiavoni
            niente javascript per collegarci col GPS della
            Bindi, peccato!Vabbè, se proprio insisti potrei riprovarci, questa volta con il GPS della Bindi... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
      Forse arrivo tardi, ma qui nessuno sa della possibilità di incorporare le patch e i Service Pack nel disco di installazione di Windows?Informarsi prima di parlare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
        - Scritto da: Anonimo
        Forse arrivo tardi, ma qui nessuno sa della
        possibilità di incorporare le patch e i Service
        Pack nel disco di installazione di Windows?

        Informarsi prima di parlare.appunto. Poi ormai tutti quanti abbiamo l'ADSL e il problema di salvarsi le patch è inesistente e inutile
        • Anonimo scrive:
          Re: Riflessione sugli aggiornamenti...

          Poi ormai tutti quanti abbiamo l'ADSL e il
          problema di salvarsi le patch è inesistente e
          inutileNon tutti, io ad esempio non ce l'ho perché costa troppo! Vado ancora con il 33k :$
          • Anonimo scrive:
            Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
            - Scritto da: Anonimo
            Non tutti, io ad esempio non ce l'ho perché costa
            troppo! Vado ancora con il 33k :$Alice flat a 19 euro.Con il 33k spendi molto molto di più e hai molto molto di meno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
        - Scritto da: Anonimo
        Forse arrivo tardi, ma qui nessuno sa della
        possibilità di incorporare le patch e i Service
        Pack nel disco di installazione di Windows?

        Informarsi prima di parlare.Gia', questi linari hanno proprio scoperto l'acqua calda. Chissa', forse in realta' loro non hanno mai avuto un pc con windows XP :D
    • Anonimo scrive:
      Aggiornamenti automatici

      Oppure ti tieni traccia di tutte le patch, un
      lavoro ciclopico. Quasi improponibile, anche se
      ho conosciuto più di una persona che lo fa.

      Oppure fai come la maggioranza, che se ne frega
      degli aggiornamenti e si becca e spara virus in
      abbondanza al suo prossimo.Oppure attivi gli aggiornamenti automatici e di tanto in tanto vedi una icona che appare in basso a destra, poi scompare.Fine.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aggiornamenti automatici
        - Scritto da: Anonimo


        Oppure ti tieni traccia di tutte le patch, un

        lavoro ciclopico. Quasi improponibile, anche se

        ho conosciuto più di una persona che lo fa.



        Oppure fai come la maggioranza, che se ne frega

        degli aggiornamenti e si becca e spara virus in

        abbondanza al suo prossimo.

        Oppure attivi gli aggiornamenti automatici e di
        tanto in tanto vedi una icona che appare in basso
        a destra, poi scompare.

        Fine.Capisci quello che scrive?Sta parlando di repository. Sarebbe possibile aggiornare tutti i programmi contenuti nei repository, e non aggiornare solo il sistema operativo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Aggiornamenti automatici
        - Scritto da: Anonimo

        Oppure ti tieni traccia di tutte le patch, un

        lavoro ciclopico. Quasi improponibile, anche se

        ho conosciuto più di una persona che lo fa.

        Oppure fai come la maggioranza, che se ne frega

        degli aggiornamenti e si becca e spara virus in

        abbondanza al suo prossimo.
        Oppure attivi gli aggiornamenti automatici e di
        tanto in tanto vedi una icona che appare in basso
        a destra, poi scompare.
        Fine.Quale parte di "aggiornare tutto il parco software installato" non hai capito ??Forse l'iconina ti aggiorna l'antivirus ? Il reader PDF ?La testa ??
        • Anonimo scrive:
          Re: Aggiornamenti automatici
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo



          Oppure ti tieni traccia di tutte le patch, un


          lavoro ciclopico. Quasi improponibile, anche
          se


          ho conosciuto più di una persona che lo fa.



          Oppure fai come la maggioranza, che se ne
          frega


          degli aggiornamenti e si becca e spara virus
          in


          abbondanza al suo prossimo.


          Oppure attivi gli aggiornamenti automatici e di

          tanto in tanto vedi una icona che appare in
          basso

          a destra, poi scompare.


          Fine.

          Quale parte di "aggiornare tutto il parco
          software installato" non hai capito ??

          Forse l'iconina ti aggiorna l'antivirus ? Il
          reader PDF ?
          La testa ??maleducato
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiornamenti automatici
            finchè i programmi sono gratuiti e scritti da open muli tutto va beneè più difficile quando ci sono società a scopo di lucro che si devono mettere d'accordogli open muli oltre che ad essere maleducati dimostrano come sempre di non saper vedere più il là del proprio naso a patata
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiornamenti automatici
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Oppure ti tieni traccia di tutte le patch, un



            lavoro ciclopico. Quasi improponibile, anche



            se ho conosciuto più di una persona che lo



            fa.



            Oppure fai come la maggioranza, che se ne



            frega degli aggiornamenti e si becca e spara



            virus in abbondanza al suo prossimo.


            Oppure attivi gli aggiornamenti automatici e


            di tanto in tanto vedi una icona che appare in


            basso a destra, poi scompare.


            Fine.

            Quale parte di "aggiornare tutto il parco

            software installato" non hai capito ??

            Forse l'iconina ti aggiorna l'antivirus ? Il

            reader PDF ?

            La testa ??
            maleducatoAl massimo poco fine, ma non ho insultato, al massimo ho fatto un po' di ironia sulle errate certezze altrui.
        • Anonimo scrive:
          Re: Aggiornamenti automatici
          - Scritto da: Anonimo
          Quale parte di "aggiornare tutto il parco
          software installato" non hai capito ??con linux aggiorni solo le utility e i programmini da 4 soldi che ci sono nelle distribuzioni, appena esci da quella lista il tuo repostry si va a far benedire.
    • Anonimo scrive:
      Re: si lo vorrei cosi!
      - Scritto da: Anonimo
      Lasciando da parte un attimo le diatribe
      infantili linux, win, rispondete sinceramente:
      potendo, non vorreste un sistema (linux)pensato così?si lo vorrei ma quando si passa dall'uso generico ad un uso specifico "semi-professionale" sei costretto ad usare windows perchè:-esistono ottimi programmi periferiche e driver gia pronti all'uso-le prestazioni sono migliori (velocità e usabilità)-sei supportato (a pagamento)al 90% (ossia puoi chiamare qualcuno)in molti settori professionali linux insegue windows oppure sei costretto a pagare qualcuno che ti configuri programmi e installi l'applicativo richiesto.Chiaramente parliamo di pesone con un budget familiare (ci devi anche vivere) sui 1300 euro/mese!!
      • Anonimo scrive:
        Re: si lo vorrei cosi!
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Lasciando da parte un attimo le diatribe

        infantili linux, win, rispondete sinceramente:

        potendo, non vorreste un sistema (linux)pensato

        così?
        si lo vorrei ma quando si passa dall'uso generico
        ad un uso specifico "semi-professionale" sei
        costretto ad usare windows perchè:
        -esistono ottimi programmi periferiche e driver
        gia pronti all'usoQuesto non e' del tutto vero : ora come ora se hai joy o scanner non usb devi ricomprarteli perche' su XP non ci sono i driver.
        -le prestazioni sono migliori (velocità e usabilità)Cosa intendi per "prestazioni" ?? La macchina rende meglio con linux, l'hw e' piu' sfruttato, il TCP e' meglio implementato e quindi la rete piu' veloce, apache regge piu' connessioni di IIS a parita' di macchina ad esempio.
        -sei supportato (a pagamento)al 90% (ossia puoi
        chiamare qualcuno)E allora perche' la gente quando non gli funziona qualcosa posta qui su PI o si rivolge all'amico smanettone ???
        in molti settori professionali linux insegue
        windows oppure sei costretto a pagare qualcuno
        che ti configuri programmi e installi
        l'applicativo richiesto.Mi sembra che ad esempio nel web e nel rendering se la cavi benissimo.
        Chiaramente parliamo di pesone con un budget
        familiare (ci devi anche vivere) sui 1300
        euro/mese!!Quelle che hanno windows copiato, perche' la versione OEM l'hanno gia' formattata molto tempo fa :)
        • Anonimo scrive:
          Re: si lo vorrei cosi!
          - Scritto da: Anonimo
          Questo non e' del tutto vero : ora come ora se
          hai joy o scanner non usb devi ricomprarteli
          perche' su XP non ci sono i driver.sai da quanti anni è che c'è l'USB? Se hai uno scanner non usb significa che è obsoleto.. a meno che non tiaccontenti di risoluzioni ridicole e scanning in biano e nero. Per quanto riguarda il joystick vai in qualsiasi supermercato e a meno di 20 euro te lo pigli.
          Cosa intendi per "prestazioni" ?? La macchina
          rende meglio con linux, l'hw e' piu' sfruttato,solito luogo comune.
          il TCP e' meglio implementato e quindi la rete
          piu' veloce, apache regge piu' connessioni di IIS
          a parita' di macchina ad esempio.evitiamo di scendere nel ridicolo, per favore...
    • Anonimo scrive:
      Non solo...
      - Scritto da: Anonimo
      Le leggende metropolitane de "linux ha pochissimi
      bugs" ovviamente non sono vere (anche se windows
      lo batte di brutto), ma guardiamo un attimo come
      cambia la vita di chi deve reinstallare nel tempo
      una distro linux rispetto a windows:
      reinstallare Windows dopo il formattone con tutte
      le patch e i driver è veramente un "pain in the
      ass".Non solo questo, ma con linux puoi tenerti in partizioni diverse la tua home, magari anche /opt dove ci tieni tool di sviluppo con i tuoi progetti.Ripristinare i dati personali è cosa di un attimo... Windows sarà tanto caruccio e supportato ma questo non ce l'ha.E non ditemi che potete farvi una partizione a parte per i documenti, perchè non è la stessa cosa: non ci sono i dati delle applicazioni e cmq in fase di installazione non è possibile specificarlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non solo...

        Non solo questo, ma con linux puoi tenerti in
        partizioni diverse la tua home, magari anche /opt
        dove ci tieni tool di sviluppo con i tuoi
        progetti.

        Ripristinare i dati personali è cosa di un
        attimo... Windows sarà tanto caruccio e
        supportato ma questo non ce l'ha.

        E non ditemi che potete farvi una partizione a
        parte per i documenti, perchè non è la stessa
        cosa: non ci sono i dati delle applicazioni e cmq
        in fase di installazione non è possibile
        specificarlo.Ma hai mai visto un pc con windows? Credo di no :D. Tineniti forte, con windows, puoi scegliere anche dove mettere lo swap. :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Non solo...
          - Scritto da: Anonimo


          Non solo questo, ma con linux puoi tenerti in

          partizioni diverse la tua home, magari anche
          /opt

          dove ci tieni tool di sviluppo con i tuoi

          progetti.



          Ripristinare i dati personali è cosa di un

          attimo... Windows sarà tanto caruccio e

          supportato ma questo non ce l'ha.



          E non ditemi che potete farvi una partizione a

          parte per i documenti, perchè non è la stessa

          cosa: non ci sono i dati delle applicazioni e
          cmq

          in fase di installazione non è possibile

          specificarlo.

          Ma hai mai visto un pc con windows? Credo di no
          :D. Tineniti forte, con windows, puoi scegliere
          anche dove mettere lo swap. :DPiù che altro, penso che sia tu che non hai mai visto windows :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo
            Più che altro, penso che sia tu che non hai mai
            visto windows :DTu invece non lo hai mai configurato, ti sei accontentato di come te lo hanno messo :D.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Più che altro, penso che sia tu che non hai mai

            visto windows :D

            Tu invece non lo hai mai configurato, ti sei
            accontentato di come te lo hanno messo :D.Mi sa che ci ho azzeccato :DTu non hai mai usato windows seriamente :DAltrimenti sapresti che non è possibile ripristinare le impostazioni della applicazioni quando reinstalli windows.Datti una svegliata, sono le quattro e mezza ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo
            Mi sa che ci ho azzeccato :D

            Tu non hai mai usato windows seriamente :D

            Altrimenti sapresti che non è possibile
            ripristinare le impostazioni della applicazioni
            quando reinstalli windows.

            Datti una svegliata, sono le quattro e mezza ;)Quasi tutti i programmi hanno i propri file di impostazione, basta saperci mettere le mani :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Mi sa che ci ho azzeccato :D



            Tu non hai mai usato windows seriamente :D



            Altrimenti sapresti che non è possibile

            ripristinare le impostazioni della applicazioni

            quando reinstalli windows.



            Datti una svegliata, sono le quattro e mezza ;)

            Quasi tutti i programmi hanno i propri file di
            impostazione, basta saperci mettere le mani :DQuasi? (rotfl) (rotfl) (rotfl)Ma dove? Tutti (esclusi quelli che funzionano su più sistemi operativi) salvano le loro impostazioni nel registro. :D :DSi, tu non hai _MAI_ utilizzato windows per dire cose del genere :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...



            Quasi tutti i programmi hanno i propri file di

            impostazione, basta saperci mettere le mani :D

            Quasi? (rotfl) (rotfl) (rotfl)

            Ma dove? Tutti (esclusi quelli che funzionano su
            più sistemi operativi) salvano le loro
            impostazioni nel registro. :D :DBen detto!Il registry è stata una delle più schifose invenzioni della Microsoft.Abbinato al COM, una delle cose che ha generato più danni in assoluto nel IT... quasi come il comunismo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            Ma sapete cosa e' il back up? :'(
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo
            Ma sapete cosa e' il back up? :'(e cosa centro con quello che ho detto?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ma sapete cosa e' il back up? :'(

            e cosa centro con quello che ho detto?Lascia stare: i troll-winari cercano sempre di cambiare discorso quando non sanno cosa rispondere.Che strano... :D
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo
            Ma sapete cosa e' il back up? :'(Mi sa che non riesci ad arrivarci.... :sSi parlava di salvare le impostazioni dei programmi, non di salvare dati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo
            Ma dove? Tutti (esclusi quelli che funzionano su
            più sistemi operativi) salvano le loro
            impostazioni nel registro. :D :D

            Si, tu non hai _MAI_ utilizzato windows per dire
            cose del genere :DMicrosoft a partire da Windows NT fino a 2000/XP ha sollecitato gli sviluppatori di software a salvare i dati delle applicazioni, nelle cartelle del profilo d'utente corrente c:documents and settingsdati applicazioni...Quindi dipende da chi scrive le applicazioni per Windows e non è colpa di Microsoft se non tutti gli sviluppatori di software seguono le giuste direttive. In ogni caso il problema è risolto con Vista.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            Con windows mica serve. Cosa credi che e' quella ciofeca di linux. Una copia delle partizioni e via, ripristini tutto, se proprio non sai usare il ripristino di windows :D
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • pippo75 scrive:
            Re: Non solo...


            Non hai capito, quello che fai con linux non
            serve con windows :Dinchoidate la cheiboard, legatevi alla sedia, dite ciqnue parole sensate e leggete.per circa 5 euro o forse anche di meno, nel numero di Luglio/Agosto di "qualecomputer" era presente TrueImage Deluxe, la versione giornalistica non permette in automatico di scrivere su cd/dvd, bisogna farlo in manuale, ma in meno di 10 minuti (circa 5-6) si recupera windows e programmi.I documenti li ho messi in altre partizioni.Le impostazioni dei programmi, recupera quelle vecchie.l'unica incognita e' firefox/thunderbird, ho messo gli account su un'altra partizione ma per sapere se tutto funziona dovrei provare a fare un restore, magari prima di sera, almeno ..........vabbeeeeeeciaoLinux vi ricordo che e' un kernel, non potete paragonarlo con windows :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: pippo75
            Linux vi ricordo che e' un kernel, non potete
            paragonarlo con windows :-)Molte volte quando si parla di Linux è implicito che ci si riferisce a GNU/Linux. ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: pippo75
            inchoidate la cheiboard, legatevi alla sedia,
            dite ciqnue parole sensate e leggete.

            per circa 5 euro o forse anche di meno, nel
            numero di Luglio/Agosto di "qualecomputer" era
            presente TrueImage Deluxe,
            la versione giornalistica non permette in
            automatico di scrivere su cd/dvd, bisogna farlo
            in manuale, ma in meno di 10 minuti (circa 5-6)
            si recupera windows e programmi.
            I documenti li ho messi in altre partizioni.

            Le impostazioni dei programmi, recupera quelle
            vecchie.

            l'unica incognita e' firefox/thunderbird, ho
            messo gli account su un'altra partizione ma per
            sapere se tutto funziona dovrei provare a fare un
            restore, magari prima di sera, almeno ..........

            vabbeeeeee

            ciao


            Linux vi ricordo che e' un kernel, non potete
            paragonarlo con windows :-)Cavolo finalmente uno che il cervello lo fa funzionare, e che ci e' arrivato. Caspita :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            Per quanto riguarda firefox, lascialo perdere, disinstallalo che del resto e' anche molto pesante.Una volta fatto cio vai qui, http://www.opera.com e scaricati un signor browser ed un signor client di posta e rss, ma e' anche molto altro. Vedrai che sara' molto piu' facile importare ed esportare la configurazione.
          • pippo75 scrive:
            Re: Non solo...

            Una volta fatto cio vai qui, http://www.opera.com
            e scaricati un signor browser ed un signor client
            di posta e rss, ma e' anche molto altro. Vedrai
            che sara' molto piu' facile importare ed
            esportare la configurazione.opera volevo anche comprarlo, solo che aspetto che correggano la megagalattica falla del programma dei NG.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Non solo...
        - Scritto da: Anonimo
        Non solo questo, ma con linux puoi tenerti in
        partizioni diverse la tua home, magari anche /opt
        dove ci tieni tool di sviluppo con i tuoi
        progetti.
        Ripristinare i dati personali è cosa di un
        attimo... Windows sarà tanto caruccio e
        supportato ma questo non ce l'ha.posso farti una domanda: ma hai mai visto Windows? :|
        • Anonimo scrive:
          Re: Non solo...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Non solo questo, ma con linux puoi tenerti in

          partizioni diverse la tua home, magari anche
          /opt

          dove ci tieni tool di sviluppo con i tuoi

          progetti.

          Ripristinare i dati personali è cosa di un

          attimo... Windows sarà tanto caruccio e

          supportato ma questo non ce l'ha.

          posso farti una domanda: ma hai mai visto
          Windows?
          :|Ma tu sai cosa vuol dire "con linux puoi tenerti in partizioni diverse la tua home"?Sai cosa vuol dire "Ripristinare i dati personali è cosa di un attimo"?Oppure parli solo perchè non hai altro da fare??
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo
            Ma tu sai cosa vuol dire "con linux puoi tenerti
            in partizioni diverse la tua home"?non vorrei intromettermi nella discussione, ma si può anche anche su Windows. ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo
            Ma tu sai cosa vuol dire "con linux puoi tenerti
            in partizioni diverse la tua home"?non vorrei intromettermi nella discussione, ma si può fare anche su Windows. ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ma tu sai cosa vuol dire "con linux puoi tenerti

            in partizioni diverse la tua home"?

            non vorrei intromettermi nella discussione, ma si
            può fare anche su Windows.

            ;)Guarda che non si può mica fare ;)Penso ti riferisca a spostare il percorso della cartella documenti. Nel caso non sia così posta una breve guida ;)
          • pippo75 scrive:
            Re: Non solo...


            Guarda che non si può mica fare ;)

            Penso ti riferisca a spostare il percorso della
            cartella documenti. Nel caso non sia così posta
            una breve guida ;)nella guida di windows cerca "Non è possibile spostare o rinominare la cartella Documenti e impostazioni"e' spiegato punto per punto.Dopo tutto lo sanno anche i bambini, con windows si possono fare cose che con le distro linux e' impossibile fare :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: pippo75




            Guarda che non si può mica fare ;)



            Penso ti riferisca a spostare il percorso della

            cartella documenti. Nel caso non sia così posta

            una breve guida ;)

            nella guida di windows cerca

            "Non è possibile spostare o rinominare la
            cartella Documenti e impostazioni"

            e' spiegato punto per punto.

            Dopo tutto lo sanno anche i bambini, con windows
            si possono fare cose che con le distro linux e'
            impossibile fare :-)

            Per me non riuscite veramente a capire. :(_NON_ si sta parlando della cartella documenti.Spostare la cartella dei documenti è una stupidata che sanno fare anche i bambini.Facciamo così:A) Cosa non riuscite a capire di "con linux puoi tenerti in _partizioni_ diverse la _tua home_"?B) Cosa non riuscita a capire di "con linux ripristinare i dati (=impostazioni dei programmi) personali è cosa di un attimo"?Sia il punto A) che il punto B) è possibile farlo facilmente con linux, mentre con window è impossibile.
          • pippo75 scrive:
            Re: Non solo...


            "Non è possibile spostare o rinominare la

            cartella Documenti e impostazioni"



            e' spiegato punto per punto.



            Dopo tutto lo sanno anche i bambini, con windows

            si possono fare cose che con le distro linux e'

            impossibile fare :-)





            Per me non riuscite veramente a capire. :(
            _NON_ si sta parlando della cartella
            documenti.Spostare la cartella dei documenti è
            una stupidata che sanno fare anche i bambini.infatti, hai cercato nella guida di XP quello che ti segnalato, spiegano come spostare la cartella c:`documenta & setting altove, spiegano come farlo prime e dopo l'installazione, anche se non la consigliano come operazione.non ho provato a farlo visto che non e' di mio interesse.

            A) Cosa non riuscite a capire di "con linux puoi
            tenerti in _partizioni_ diverse la _tua home_"?stando alla guida di xp anche windows lo fa, anche se sconsigliato (sembra che non sia una cosa proprio ufficiale).
            B) Cosa non riuscita a capire di "con linux
            ripristinare i dati (=impostazioni dei programmi)
            personali è cosa di un attimo"?visto i programmi che uso, visto questo ed altro, con acronims true image ripristino windos e programmi ed impostazione dei programmi in meno di 10 minuti ed in automatico (mi basta questo).ciao



            Sia il punto A) che il punto B) è possibile farlo
            facilmente con linux, mentre con window è
            impossibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non solo...
            - Scritto da: Anonimo
            Sia il punto A) che il punto B) è possibile farlo
            facilmente con linux, mentre con window è
            impossibile.invece sia il punto A che il punto B sono possibili anche con Windows.
    • windosianomedio scrive:
      Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
      windows è meglio perché lo paghi, ovviamente il freeware è nettamente inferiore in quanto è scadente e non si paga, lo usano solo i lamer.
    • Anonimo scrive:
      Re: Riflessione sugli aggiornamenti...
      - Scritto da: Anonimo
      guardiamo un attimo come
      cambia la vita di chi deve reinstallare nel tempo
      una distro linux rispetto a windows:
      reinstallare Windows dopo il formattone con tutte
      le patch e i driver è veramente un "pain in the
      ass".Sarò fortunato, ma dopo un cambio pesante di hardware sono passato a XP di cui avevo una vecchia versione. L'ho installato (tutto l'hardware riconosciuto correttamente) e fatto partire l'Update: si è scaricato (chiedendomi il permesso) quello che c'era da scaricare, se l'è installato e tutt'ora funziona così: ogni tanto mi chiede se installare una nuova patch, io acconsento e finora non è successo nulla di brutto. L'antivirus si aggiorna quotidianamente, il firewall c'è....Francamente ero prevenuto nei confronti di XP (arrivo da W2000) ed invece è bastato disinserire gli orpelli grafici perchè fosse veloce ed occupasse memoria alla pari del vecchio W2000, con uguale stabilità.Su Windows della serie 9x ed ME sono pronto a dire tutto il male possibile, ma dal W2000 in su mi sembra che innanzitutto la stabilità sia ben altra cosa (per vedere uno schermo blu ho dovuto ritrovarmi con un banco di memoria difettoso).Sicuramente è un S.O. che occupa abbastanza memoria, ma per fortuna oggi la memoria non costa tanto.Quanto a velocità, dirò un'eresia ma non ho mai visto tutta questa differenza con Linux, purchè in quest'ultimo si usi un'interfaccia a finestre comparabile (cioè KDE e non la più "spoglia" Gnome).E lasciamo per un altro thread il problema delle librerie (soprattutto grafiche) che stanno diventando una babele sotto Linux ...(problema che ai tempi del '95/'98 era forte anche per Windows)
      Per reinstallare tutto devi riavviare una svaria
      di volte, con linux solo se ricompili il kernel.Sì, ma questo viene richiesto anche più spesso dell'auspicabile: sono riuscito a far andare (ma ancora con qualche problema) il mio modem ADSL solo perchè avevo un versione non recentissima della Mandrake, altrimenti, come da istruzioni, a causa del diverso kernel avrei dovuto ricompilare lo stesso con alcune modifiche...il tutto per far funzionare un modem!?!?
      Se vuoi stare dietro a tutti gli aggiornamenti di
      win hai due alternative: o ti prendi il service
      pack di turnoNo: attivi Windows Update e non ci pensi più (va anche se hai un S.O. hackerato, purchè allora accetti tutti gli aggiornamenti).
      sperando che funzioni tutto (non
      dite che funziona sempre tutto: funziona quasi
      sempre, ma andate a dirlo a quello del quasi...)Finora ho accettato tutto e non sono mai finuto nel quasi...ma poi, forse che in Linux funziona tutto per principio ? Dai....
      Oppure ti tieni traccia di tutte le patch, un
      lavoro ciclopico. Quasi improponibile, anche se
      ho conosciuto più di una persona che lo fa.Dì loro di coprire il pavimento di ceci ed inginocchiarsi su di essi, visto che si divertono così...
      Oppure fai come la maggioranza, che se ne frega
      degli aggiornamentiCon le ultime versioni e la diffusione dell'ADSL le cose sono diverse: all'installazione ti chiede se attivare l'aggiornamento automatico: se uno è così tonto & paranoico da dire di no,....c**zi suoi.
      Se ti installi una distro tipo Debian o Gentoo,
      la prossima volta che te la re-installi (cosa che
      avviene non frequentemente come il formattone di
      windows) non devi stare lì a riscaricarti da capo
      le patch del 2001 ad oggi.I formattoni a scadenze regolari grazie a Dio sono per me un ricordo del passato: da W2000 in più non ne h più avuto necessità.Comunque sia, basta che scarichi solo l'ultimo service pack (mica devi farti tutti i precedenti)...e per le singole patch non ancora accorpate, ci pensa a prendersele l'update in automatico. Almeno per un utente con esigenze "normali" (no server o altro di cui non ho esperienza) mi sfugge davvero dov'è il problema: io ho continuato a farmi i fatti miei navigando & scrivendo, lui si è scaricato l'occorrente e me lo ha installato (avvisandomi prima di riavviare un paio di volte). Punto. Sotto Linux altro che patch: tocca cercarsi i driver (spesso non ufficiali) Pensa, ora che cambio scheda video con una po' più recente dovrei ripartire alla caccia di un qualcosa di compatibile, anzi, avrei dovuto scegliere la scheda video in base alle esigenza del S.O. e non mie; come pure ricomprare il modem, avere la stampante che lavora ad un terzo della velocità rispetto a Windows [con molte meno funzionalità settabili], rinunciare alle wavetable ridefinibili e riprendere a lottare con l'audio [ogni tanto, casualmente, continua ad ammutolirsi fino alla successiva ripartenza] ed usare software multimediale che francamente è 2 passi indietro rispetto ai corrispettivi di Windows, a fronte di una scelta molto più ridotta).
      Gli aggiornamenti sono più rapidi, e se capita
      che una patch crei problemi, si correggono senza
      troppi patemi. Io non ho memoria, dal W2000 in poi, di patch di Windows che DOVEVO ASSOLUTAMENTE avere sennò non avrebbe funzionato nulla (ripeto: non ho esigenze "aziendali"...per quel mondo lì può essere che Linux sia più indicato). La verità è che per l'utente medio Linux è sempre più un'opzione improbabile perchè presenta sempre meno vantaggi (per cercare di fare il verso a Windows sotto l'aspetto estetico e funzionale si è decisamente appesantito e con la complessità sono naturalmente aumentati i bug); in compenso Windows ha recuperato molto terreno sotto l'aspetto dell'affidabilità, pur mantenendo la adattabilità all'hardware più vario e nuovo...ed alla fine è questo che conta per la maggior parte degli utenti casalinghi.L'unico che avrebbe più chance di rivaleggiare con Win sarebbe il mondo Mac con la sua interfaccia particolarmente "friendly", ma problemi di costi & hardware per ora lo relegano in una nicchia di mercato.Nel futuro la grandissima fetta del mercato "casalingo" sarà di chi riuscirà a rendere il computer più simile possibile ad un elettrodomestico, rendendo non necessario avere idea di cosa c'è "sotto" per poterlo usare e.g. per navigare, scrivere, stampare, creare CD,......il resto sarà per appassionati o programmatori, che troveranno comunque soddisfazione dal programmarsi la propria HP d'annata!
  • astroturfer scrive:
    Tempestività
    E' onesto riconoscere che il security-team della Microsoft ha fatto passi da gigante quanto a rapida evidenziazione dei (potenziali) problemi e tempestivo rilascio di patches.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tempestività
      - Scritto da: astroturfer
      E' onesto riconoscere che il security-team della
      Microsoft ha fatto passi da gigante quanto a
      rapida evidenziazione dei (potenziali) problemi e
      tempestivo rilascio di patches.Sei ironico vero ? :DAltrimenti in caso contrario sono costretto a distruggere questa tua certezza, visto che i signori di Redmond rilasciano le patch solo una volta al mese.Per cui se viene scovata una vulnerabilità dopo 2 giorni, bisogna aspettare 28/29 giorni minimo per la patch :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Tempestività
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: astroturfer

        E' onesto riconoscere che il security-team della

        Microsoft ha fatto passi da gigante quanto a

        rapida evidenziazione dei (potenziali) problemi
        e

        tempestivo rilascio di patches.

        Sei ironico vero ? :D
        Altrimenti in caso contrario sono costretto a
        distruggere questa tua certezza, visto che i
        signori di Redmond rilasciano le patch solo una
        volta al mese.
        Per cui se viene scovata una vulnerabilità dopo
        2 giorni, bisogna aspettare 28/29 giorni minimo
        per la patch :)Ma voi non avete mai sentito parlare di antivirus aggiornati?
      • Anonimo scrive:
        Re: Tempestività
        - Scritto da: Anonimo
        Per cui se viene scovata una vulnerabilità dopo
        2 giorni, bisogna aspettare 28/29 giorni minimo
        per la patch :)lo sai almeno che scrivere una patch che corregge una falla di sicurezza non è come fare 1+1 vero?lo sai che le vulnerabilità vengono scoperte da un ricercatore il giorno X, ma prima che quel ricercatore informa Microsoft o invia materiale informativo passano Y giorni?lo sai che le patch vanno testate a fondo?
        • Anonimo scrive:
          Re: Tempestività
          - Scritto da: Anonimo
          lo sai che le patch vanno testate a fondo?aahahahahahahahahaahahatroppo bella questa!in regime di monopolioaahhahaahahhhahadai su... ammettilo
          • soulista scrive:
            Re: Tempestività
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            lo sai che le patch vanno testate a fondo?


            aahahahahahahahahaahaha

            troppo bella questa!

            in regime di monopolio
            aahhahaahahhhaha

            dai su... ammettilo... infatti per farle uscire prima non le testano!che ti credi? che sono cretini?
      • pippo75 scrive:
        Re: Tempestività

        Per cui se viene scovata una vulnerabilità dopo
        2 giorni, bisogna aspettare 28/29 giorni minimo
        per la patch :)secondo te, quanto tempo ci vuole per testare una patch in modo ottimale?meglio una ditta che ti dice, la patch sara' pronta in 24 ore oppure una che ti dice:- se la la falla e' grave la patch sara' pronta in poche ore,- se la falla non e' grave, prima vogliamo testarla per bene.e non parlo solo di soft, ma anche di altri settori, vedi meccanica. ciao
        • francescor82 scrive:
          Re: Tempestività
          Domanda: a prescindere da quando è stata scoperta la vulnerabilità, se gli sviluppatori di MS completano la creazione della patch due giorni dopo l'inizio del mese (in cui vengono pubblicate le patch pronte), devo comunque aspettare il mese successivo per poterla applicare? Oppure viene subito pubblicata su windows update?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tempestività
            - Scritto da: francescor82
            Domanda: a prescindere da quando è stata scoperta
            la vulnerabilità, se gli sviluppatori di MS
            completano la creazione della patch due giorni
            dopo l'inizio del mese (in cui vengono pubblicate
            le patch pronte), devo comunque aspettare il mese
            successivo per poterla applicare? Oppure viene
            subito pubblicata su windows update?se è grave, se esiste un exploit e se la patch è disponibile, viene immediatamente pubblicata su windows update, senza aspettare la fine o l'inizio del mese.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tempestività
        - Scritto da: Anonimo



        Altrimenti in caso contrario sono costretto a
        distruggere questa tua certezza, visto che i
        signori di Redmond rilasciano le patch solo una
        volta al mese.
        Per cui se viene scovata una vulnerabilità dopo
        2 giorni, bisogna aspettare 28/29 giorni minimo
        per la patch :)Non difendo Microsoft! Pero si è passati da un anno ad un mese....e un mese in genere è troppo poco per un Virus writer per fare un "buon" virus.Continuo. Scrivere il file di traccia antivirus ci può mettere anche 30 minuti "dopo" che si ha in mano il virus...scrivere una patch invece è enormemente più complesso.Certo non è il massimo per una società come Microsoft....ma credo che solo in questo periodo storico le società di software (tutte) stano prendendo coscienza dei problemi sulla sicurezza.La vera sicurezza sta nelle persone...se "sti" virus writer o "virus user" avessero maggiori occasioni di lavoro o lavori decenti...questo massacro terminerebbe da solo!!(per scarsita di writer)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tempestività
      - Scritto da: astroturfer
      E' onesto riconoscere che il security-team della
      Microsoft ha fatto passi da gigante quanto a
      rapida evidenziazione dei (potenziali) problemi e
      tempestivo rilascio di patches.sei grande grande grande....insegnami ad essere astroturfer, ti prego....
Chiudi i commenti