Sklyarov rischia 25 anni di carcere

L'uomo che osò creare un software che bypassa le protezioni del formato eBook di Adobe ora si trova addosso anche l'accusa di cospirazione. Adobe ha già chiesto, vanamente, l'archiviazione del caso. Siamo all'accanimento

Washington (USA) – La crociata antipirateria made in USA è la satanica ispiratrice delle incredibili accuse rivolte dai tribunali americani contro il programmatore russo Dmitry Sklyarov. Che la questione stia totalmente sfuggendo di mano alla giustizia USA lo dimostra il fatto che una corte statunitense ha aggiunto alle accuse di infrazione di copyright anche quelle di “cospirazione” mirata al commercio illegale.

Con la decisione di un “Grand Jury” di aggiungere nuove accuse contro Sklyarov, il giovane programmatore ora rischia la bellezza di 25 anni di carcere e una multa da 2,25 milioni di dollari per aver scritto un codice che in Russia è legale. Anche la sua impresa, Elcomsoft, russa come lui, rischia una sanzione dello stesso importo.

Come noto, Sklyarov è l’autore di un sistema, “Advanced eBook Processor”, capace tra le varie cose anche di bypassare le protezioni di copyright poste da Adobe sugli eBook realizzati con le proprie tecnologie. Il programmatore è accusato di aver tentato la commercializzazione del proprio software all’interno degli Stati Uniti, contravvenendo così alle disposizioni del Digital Millennium Copyright Act (DMCA), la recente legge che ha consentito ai produttori di scatenare una vera e propria crociata antipirateria, spesso attuata in modo violento ed esagerato. E della cosa si era resa conto la stessa Adobe che, dopo le numerosissime proteste per l’arresto di Sklyarov, aveva ritirato le proprie denunce. Ma era troppo tardi, perché il programmatore è accusato dalle autorità federali americane e, pur essendo un cittadino russo, ora rischia di rimanere decenni nelle carceri statunitensi.

La decisione di aggiungere nuove accuse contro Sklyarov ha mandato su tutte le furie quelli della Electronic Frontier Foundation (EFF), che fin da subito hanno manifestato contro l’arresto di Sklyarov e hanno portato il DMCA in tribunale. “È inaccettabile che l’incostituzionale DMCA possa gettare dietro le sbarre questo giovane uomo per così tanto tempo”. “Le azioni di Sklyarov e della Elcomsoft – aggiungono gli avvocati di Sklyarov – non sono azioni che il Congresso intendeva criminalizzare. Contesteremo con forza queste accuse”.

Al momento, Sklyarov è fuori su cauzione di 50mila dollari. Giovedì dovrà presentarsi presso la Corte distrettuale federale di San Jose, in California, nel cuore di Silicon Valley, per ricevere formalmente la lista delle accuse.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: La riprova.
    - Scritto da: Ciao
    E chi te lo ha detto? Tuo cugino? Mi passi,
    per favore, porta, protocollo di trasporto,
    protocollo applicativo di questa fantomatica
    backdoor che hai scoperto? E per favore
    lascia stare code red e simili, che lo sai
    meglio di me che non centrano nulla con le
    solite accuse dei paranoici.cito dall'articolo:"Ieri Microsoft ha confermato ciò che sulla rete si andava raccontando da qualche giorno..."quindi almeno in questo caso i rumors hanno portato a una verità.Se un'azienda conta sulla segretezza del proprio codice per il proprio successo (oltre al manteniumento illegale della condizione di MONOPOLIO), si troverà a pagarne anche le conseguenze in .
  • Anonimo scrive:
    --
    brum!
  • Anonimo scrive:
    Re: La riprova.
    - Scritto da: blade
    ImbecillX ed allora chissà perchè,tanto per
    citare due esempi, la cina
    nell'amministrazione pubblica e minitare ha
    rifiutato winzoz per linux e il pentagono ha
    aqcuistato 20000 licenze di star office da
    sostituire a
    officezimbecellix lo sarai te....il pentagono non utilizzava l'office di Microsoft , ma bensì usava una sua release che non aveva niente a che fare con microsoft...un altro fischio x fiasco...~®±ali3n±®~
  • Anonimo scrive:
    siamo tutti beta tester
    non lo sapevate?non esiste la versione alfa di un programma, quella per intenderci uguale a quella precedente ma con tutti i bachi corretti, di solito dopo aver corretto i bachi si aggiungono nuove funzionalita` e nuovi bachi, si fa cosi` perche` altrimenti chi la molla piu` una vesione bella stabile, chi comprera` la nuova versione con i nuovi bachi, tutti aspetterebbero la versione successiva.Questa novita` e` solo un esperimento per vedere come va, e se va poi lo mettono su XP, anche perche` un utente esperto(il betatester) forse sa come rimuoverla cosi` non e` per un utente comune.XP non si potra` piu` piratare, chi la vuole la compera!
  • Anonimo scrive:
    Re: La riprova. bha
    Hai mai notato quanto spesso il tuo bel winzozzone si mette a scaricare i suoi piccoli upgrade? E magari hai mai notato nella descrizione di essi qualcosa che non centrasse con buchi nella sicurezza? Viva. Mentre ti scrivevo windows update ha aggiornato due volte.E quanti bei troiani ti sono arrivati dal tuo ms outlook? Pensa, sono i figliocci di ms, che sta per adottare anche bambinelli più cresciuti, ddos docet, per aiutarli a diventare più grandi.
  • Anonimo scrive:
    Monopolio delle persone
    Il prossimo passo di Microsoft sarà quello di schedarci tutti come dei vitelli al macero per poi gestirci insieme al suo sistema operativo e se ci ribelliamo siamo pirati informatici o illegali , bene......bene....bene
  • Anonimo scrive:
    Re: La riprova.


    Backdoor ce ne sono a iosa. Forse non

    volute (Code Red), ma ce ne sono :-)

    E chi te lo ha detto? Tuo cugino? Mi passi,
    per favore, porta, protocollo di trasporto,
    protocollo applicativo di questa fantomatica
    backdoor che hai scoperto?Vedi sopra: Porta TCP/80
    E per favore
    lascia stare code red e simili, che lo sai
    meglio di me che non centrano nulla con le
    solite accuse dei paranoici.Nervosetti ? Ti sei ritrovato 3 versioni di Code Red sul tuo fiammante IIS ? Il tuo IE6 si e' mangiato la faccina che ho messo alla fine del mio intervento ? Rilassati, e goditi queste DUE faccine (Sono Open Source): :-) :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: La riprova.

    ImbecillX ed allora chissà perchè,tanto per
    citare due esempi, la cina
    nell'amministrazione pubblica e minitare ha
    rifiutato winzoz per linux e il pentagono ha
    aqcuistato 20000 licenze di star office da
    sostituire a
    officez...........motivazione:"la
    sicurezza", sveglia che la guerra è
    finita............:D :D :Do crediamo a tutti o a nessuno.la motivazione UFFICIALE (quindi non per forza il vero motivo) del governo cinese e del pentagono a me non danno garanzia di sicurezza e attendibilita'.Come non credo a bill gates quando dice che il nuovo windows e' solo per il bene dei suoi utenti.Le motiviazioni ufficiali lasciano sempre il tempo che trovano....Piuttosto, per star office serve la licenza?e da quando?e secondo te il governo cinese non ha ineteresse a linux in quanto in sorgenti e liberamente modificabile per aumentare il controllo su chi lo usa?Ciao
  • Anonimo scrive:
    Conseguenze del Monopolio
    Adesso che Microsoft ha il monopolio del mercato può fare quello che vuole anche scherzi del genere ai beta tester e un giorno.......chi sà cosa ci aspetterà a noi utenti!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Conseguenze del Monopolio
      - Scritto da: Mau
      Adesso che Microsoft ha il monopolio del
      mercato può fare quello che vuole anche
      scherzi del genere ai beta tester e un
      giorno.......chi sà cosa ci aspetterà a noi
      utenti!!!...a voi utenti MS...io mi tengo alla larga da UinDOS e derivati
    • Anonimo scrive:
      Re: Conseguenze del Monopolio
      - Scritto da: Mau
      Adesso che Microsoft ha il monopolio del
      mercato può fare quello che vuole anche
      scherzi del genere ai beta tester e un
      giorno.......chi sà cosa ci aspetterà a noi
      utenti!!!Beh, ci aspetterà il tcp-ms, con cui microsoft assumerà il controllo della rete :-||E' fantomatico, ma è una previsione poco fantasiosa, ricavata dalle probabilissime conseguenze del full-raw support in win xp e 2000.
  • Anonimo scrive:
    E COSI' NOI CONTROLLIAMO MICROSOFT.
    3:39 MICROSOFT: NUOVO PROCEDIMENTO DELLA COMMISSIONE EUROPEA Bruxelles, 30 ago. Nuovo procedimento nei confronti di Microsoft. La Commissione europea ha comunicato alla Microsoft Corporation di ritenere che ''avrebbe violato le norme europee sulla concorrenza, ricorrendo a pratiche illegali per estendere anche al mercato dei sistemi operativi per server di fascia bassa la posizione dominante che gia' detiene sul mercato dei sistemi operativi per personal computer''. I server di fascia bassa sono server meno costosi impiegati normalmente per la memorizzazione di file e la condivisione di stampanti nonche' come server Web. Nella comunicazione, la Commissione accusa inoltre la Microsoft di praticare illegalmente la vendita abbinata del programma Media Player con il sistema operativo Windows, sistema dominante sul mercato. © AdnkronospsDRAGA, PER TE E' FINITA LA TRIPPA PER GATTI.bye from Alien.
  • Anonimo scrive:
    Re: La riprova di quanto sei pesciolone...
    ...ad affidarti sempre e solo a Zio Bill e mamma MSS V E G L I A ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! ! !
  • Anonimo scrive:
    se qualcuno ha ancora dei dubbi...
    ...sulla trasparenza dei programmi M$ si faccia avanti.Badate, non affermo che non sia lecito o altro. Questo serve comunque a capire come M$ si comporti con l'utenza. Ma non c'è niente da temere:"... Microsoft assicura che l'UUID non verrà utilizzato nelle distribuzioni commerciali di Windows XP né integrato nella Windows Product Activation..."e se lo assicura la M$...Vogliatevi sinceramente bene
    • Anonimo scrive:
      Re: se qualcuno ha ancora dei dubbi...

      ...sulla trasparenza dei programmi M$ si
      faccia avanti.
      Badate, non affermo che non sia lecito o
      altro.
      Questo serve comunque a capire come M$ si
      comporti con l'utenza.
      Ma non c'è niente da temere:
      "... Microsoft assicura che l'UUID non verrà
      utilizzato nelle distribuzioni commerciali
      di Windows XP né integrato nella Windows
      Product Activation..."

      e se lo assicura la M$...

      Vogliatevi sinceramente beneE a che gli servirebbe?A nulla.Qui si tratta di identificare eventuali beta tester che hanno messo in giro una ISO di XP,visto che ogni beta tester ha un UID diverso.Ma quando tu compri un OS in negozio, chissa' per quante mani e' passato, quindi sarebbe imopssibile identificare il responsabile.In definitiva sarebbe solo uno spreco di tempo,perche' al rivenditore che compra milla licenze per rivenderle ad altri negozianti, non posso associare mille UID diversi, e non posso costringere lui a fare lo stesso con i propri clienti.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: se qualcuno ha ancora dei dubbi...
        Beh comunque c'è già la product-key, basterebbe associarci un programmino che la raccoglie insieme ad ip e config e Mamma Sarebbe tutta più contenta...
  • Anonimo scrive:
    Controsenso.
    Come al solito, gli "idioti" di Microsoft, ne pensano una ne sbagliano 10.Basti pensare a quale scopo viene utilizzato il beta tester.Le beta servano a far appunto emergere il maggior numero di bacchi ( che non dovrebbere esserci gia di base con una buona e attenta programmazione ) ma anche per rendersi conto dell'umore e delle sensazioni "d'uso" del popolo informatico, sopprattutto dei sys-admin.Un sys admin, vuole provare prima di installare, anche perchè diversamente, se installa un sys baccato, i suoi capi gli fanno il mazzolino se qualche cosa non va come dovrebbe.Dovrebbero pensare - ai soldi e + al la qualità del sofware dei loro prodotti, visto che miglioni di persone bene o male usano i loro programmi ogni giorno, a loro riscio e pericolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Controsenso.
      - Scritto da: Riccardo S.
      Le beta servano a far appunto emergere il
      maggior numero di bacchi ( che non
      dovrebbere esserci gia di base con una buona
      e attenta programmazione )Oddio, wow... tu non sbagli mai?!Fammi indovinare... tutto quello che hai programmato finora è un 'print "pippo"'?!E' evidente che non hai idea delle problematiche legate alla programmazione di software contenente migliaia, se non milioni, di righe di codice.Ti invito personalmente a fare una visita qui all'Expert System (Modena), così potrai renderti conto di cosa intendo.E ricordati una massima sempre valida: "Solo chi non fa nulla non sbaglia mai nulla"...ByeeZeross
      • Anonimo scrive:
        Re: Controsenso.
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: Riccardo S.

        Le beta servano a far appunto emergere il

        maggior numero di bacchi ( che non

        dovrebbere esserci gia di base con una
        buona

        e attenta programmazione )


        Oddio, wow... tu non sbagli mai?!
        Fammi indovinare... tutto quello che hai
        programmato finora è un 'print "pippo"'?!

        E' evidente che non hai idea delle
        problematiche legate alla programmazione di
        software contenente migliaia, se non
        milioni, di righe di codice.
        Ti invito personalmente a fare una visita
        qui all'Expert System (Modena), così potrai
        renderti conto di cosa intendo.

        E ricordati una massima sempre valida: "Solo
        chi non fa nulla non sbaglia mai nulla"...
        Uhm... credo che il problema sia un altro. Non per essere semprre quello che "linnux e' meglio", ma mi pare che soo accusa sia la politica di M$.Mmi spiego, le beta sono noe per avere una marea e mezzo di bug, perr cui, anche distribuendo il software ad alri senza auorizzazione, non credo si possa parlare di distribuzione iillegale di OS, in quanto WinXP beta non e' pennamene operaivo. Se il problema e' la possibilita' di avere l'OS compleo gratis, la tecnica e' ottima, solo chi e' possessore di UUID puo' scaricare o ricevere una copia di WinXP... qll che non capisco e' perche' non vvenga adottata una politica di beta-esting modello linux, dove ogni utente e' un beta-tester perenne. Certo,magari va modificato qlcs, perche se tuttii possono essere bea ester, la M$ lavorrerrebbew in perdita... ma la possibilia' di distribuire le beta version in rete, in modo che nonn sia possibile duplicare annche l'UUID non mi pare una cativa idea...
        • Anonimo scrive:
          Re: Controsenso.

          Uhm... credo che il problema sia un altro.
          Non per essere semprre quello che "linnux e'
          meglio", ma mi pare che soo accusa sia la
          politica di M$.
          Mmi spiego, le beta sono noe per avere una
          marea e mezzo di bug, perr cui, anche
          distribuendo il software ad alri senza
          auorizzazione, non credo si possa parlare di
          distribuzione iillegale di OS, in quanto
          WinXP beta non e' pennamene operaivo. Se il
          problema e' la possibilita' di avere l'OS
          compleo gratis, la tecnica e' ottima, solo
          chi e' possessore di UUID puo' scaricare o
          ricevere una copia di WinXP... qll che non
          capisco e' perche' non vvenga adottata una
          politica di beta-esting modello linux, dove
          ogni utente e' un beta-tester perenne.
          Certo,magari va modificato qlcs, perche se
          tuttii possono essere bea ester, la M$
          lavorrerrebbew in perdita... ma la
          possibilia' di distribuire le beta version
          in rete, in modo che nonn sia possibile
          duplicare annche l'UUID non mi pare una
          cativa idea...Sarebbe tutto giusto se non fosse per un piccolo particolare.Le beta MS si ottengono previa sottoscrizione di un accordo in cui ci si impegan a non distribuire il materiale avuto.Per questo la sua distribuzione su newsgroup o siti warez e' illegale.Liberi ovviamente di non accettare e di non ottenere alcuna beta.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Controsenso.
          Giusto! Parole sante!
      • Anonimo scrive:
        Re: Controsenso.
        con l'unica differenza che sia windows che molti applicativi della M$ non siano molto affidabili e privi di bug che in molti casi sono devastantipersino il database realizzato appositamente per la gestione dell'arsenale degli armamenti americani realizzato da M$ (costato una cifra assurda) è buggato e ancora oggi stanno cercando di scoprire quanti record siano stati persi durante il suo utilizzo(ricordo che il bug è stato evidenziato dai russi durante i loro test, essi avevano ottenuto in concessione lo stesso database per riuscire ad eliminare l'annoso problema della gestione dell'armamento che sembra tuttoggi ancora fatto da montagne di carta)
        • Anonimo scrive:
          Re: Controsenso.

          persino il database realizzato appositamente
          per la gestione dell'arsenale degli
          armamenti americani realizzato da M$
          (costato una cifra assurda) è buggato e
          ancora oggi stanno cercando di scoprire
          quanti record siano stati persi durante il
          suo utilizzo
          (ricordo che il bug è stato evidenziato dai
          russi durante i loro test, essi avevano
          ottenuto in concessione lo stesso database
          per riuscire ad eliminare l'annoso problema
          della gestione dell'armamento che sembra
          tuttoggi ancora fatto da montagne di carta)Prima di tutto si tratta di SQL Server e non di un prodotto realizzato appositamente. Secondariamente i problemi che hanno avuto i russi erano per la maggior parte dovuti ad una errata configurazione. Se poi per ultimo ci mettiamo che hanno utilizzato vecchie versioni (6.5 e 7.0) le cose vengono da se...Caso strano nessuna lamentela è arrivata per SQL Server 2000... mah... :)ByeeZeross
    • Anonimo scrive:
      Re: Controsenso.
      - Scritto da: Riccardo S.
      Come al solito, gli "idioti" di Microsoft,
      ne pensano una ne sbagliano 10.
      Le beta servano a far appunto emergere il
      maggior numero di bacchi ( che non
      dovrebbere esserci gia di base con una buona
      [...]
      Dovrebbero pensare - ai soldi e + al la
      qualità del sofware dei loro prodotti, visto
      che miglioni di persone bene o male usano i
      loro programmi ogni giorno, a loro riscio e
      pericolo.Intanto tu hai scritto "miglioni" di persone... ergo un errore in 10 righe.Loro che di righe (di codice) ne scrivono milioni (senza la "g") cosa pretendi che non sbaglino mai??
      • Anonimo scrive:
        Re: Controsenso.


        Come al solito, gli "idioti" di Microsoft,

        ne pensano una ne sbagliano 10.

        Le beta servano a far appunto emergere il

        maggior numero di bacchi ( che non

        dovrebbere esserci gia di base con una buona

        [...]

        Dovrebbero pensare - ai soldi e + al la

        qualità del sofware dei loro prodotti, visto

        che miglioni di persone bene o male usano i

        loro programmi ogni giorno, a loro riscio e

        pericolo.
        Intanto tu hai scritto "miglioni" di persone...
        ergo un errore in 10 righe.
        Loro che di righe (di codice) ne scrivono
        milioni (senza la "g") cosa pretendi che non
        sbaglino mai??Aggiungo il mio contributo di debugging segnalando "riscio"
      • Anonimo scrive:
        Re: Controsenso.
        - Scritto da: Riccardo S.
        Come al solito, gli "idioti" di Microsoft,
        ne pensano una ne sbagliano 10.
        Le beta servano a far appunto emergere il
        maggior numero di bacchi ( che non
        dovrebbere esserci gia di base con una buona
        [...]
        Dovrebbero pensare - ai soldi e + al la
        qualità del sofware dei loro prodotti, visto
        che miglioni di persone bene o male usano i
        loro programmi ogni giorno, a loro riscio e
        pericolo.Intanto tu hai scritto "miglioni" di persone... ergo un errore in 10 righe.Loro che di righe (di codice) ne scrivono milioni (senza la "g") cosa pretendi che non sbaglino mai??E "bacchi" si scrive "BACHI", quindi gli errori sono due!
    • Anonimo scrive:
      Re: Controsenso.
      - Scritto da: Riccardo S.
      Come al solito, gli "idioti" di Microsoft,
      ne pensano una ne sbagliano 10.Sei sicuro di quello che dici?Quelli di M$ idioti?Io credo che di cose alla M$ ne abbia sbagliateben poche e che siano tutt'altro che idioti.Ripensa la loro mossa il ottica M$.Sei sicuro che non sia solo un modoper togliere di mezzo o fare "forti pressioni"su aziende btester che magariusano anche altri SO?Con questo basta che un impiegatofaccia una copia di una beta (e figurati sequesto non succede tutti i giorni) e SE VOGLIONOpossono anche portare in giudizio una azienda e rovinarla.E' solo un modo per avere maggiore poteresu aziende cardine.Poi saranno loro stessi a mettere suisiti warez le beta perche' si diffondano.
  • Anonimo scrive:
    un'ingenua domanda...
    ...cosa succede se io uso uno di quegli strumenti tipo anonimizer che nascondono il mio ip, traceoute etc? M$ non può mica impedirmi di usarlo mentre navigando uso il suo XP.Cosa ne sa quindi se la macchina da cui è lanciato il sistema operativo è la stessa che ha effettuato la registrazione, visto che non può più accedere ai miei dati??Grazie a chi sa e può rispondermi.
    • Anonimo scrive:
      Re: un'ingenua domanda...
      Loro mica ti monitorizzano la macchina, la WPA rende "inservibile" il SO se non lo registri altrimenti puoi farci quello che vuoi. Nell'articolo si parlava delle distribuzioni "warez" di iso del nuovo XP, MS ha inserito una particolare stringa univoca per ogni betatester che scarichera la Gold 2600 in modo da poter risalire a un eventuale talpa fornitrice di software ai sisti warez. In definitiva tanto rumore per nulla, microsoft vuole solo eliminare i betatester piu' "scarsi" perché la protezione e' MOLTO blande e facilemnte aggirabile. Questa come tante e' solo una selezione....
      • Anonimo scrive:
        Re: un'ingenua domanda...
        - Scritto da: Giano
        MS ha inserito una particolare stringa
        univoca per ogni betatester che scarichera
        la Gold 2600 in modo da poter risalire a un
        eventuale talpa fornitrice di software ai
        sisti warez.Esatto, questo numero univoco per ogni beta tester è associato al numero IP con il quale il beta tester scarica XP (così dice l'articolo nelle prime righe).La domanda di cat è legittima, se il beta tester passa per un proxy, MS associerà il nr univoco di quel XP all'IP del proxy da cui il tester sta passando e quando MS vedrà quell'ID univoco di XP su un sito warez chi andrà a cercare? Il proxy!
        • Anonimo scrive:
          Re: un'ingenua domanda...

          Esatto, questo numero univoco per ogni beta
          tester è associato al numero IP con il quale
          il beta tester scarica XP (così dice
          l'articolo nelle prime righe).
          La domanda di cat è legittima, se il beta
          tester passa per un proxy, MS associerà il
          nr univoco di quel XP all'IP del proxy da
          cui il tester sta passando e quando MS vedrà
          quell'ID univoco di XP su un sito warez chi
          andrà a cercare? Il proxy!e' semplice, non puoi.Dal sito Microsoft si scarica solo con una loro aplicazione, quindi niente anonimato.Non credo comunque che sia un associazioni UID ip, ma UID login.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: un'ingenua domanda...
            - Scritto da: MaKs

            Esatto, questo numero univoco per ogni
            beta

            tester è associato al numero IP con il
            quale

            il beta tester scarica XP (così dice

            l'articolo nelle prime righe).

            La domanda di cat è legittima, se il beta

            tester passa per un proxy, MS associerà il

            nr univoco di quel XP all'IP del proxy da

            cui il tester sta passando e quando MS
            vedrà

            quell'ID univoco di XP su un sito warez
            chi

            andrà a cercare? Il proxy!

            e' semplice, non puoi.
            Dal sito Microsoft si scarica solo con una
            loro aplicazione, quindi niente anonimato.
            Non credo comunque che sia un associazioni
            UID ip, ma UID login.

            Ciaobeh una qualsiasi applicazione può essere benissimo spoofata attraverso tool ke si trovano ovunque. piuttosto la questione è quella di aver saputo sta cosa in tempo oppure dal fatto d essere stati previdenti parandosi il posteriore anke essendo all'oscuro di sta cosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: un'ingenua domanda...
            - Scritto da: WireleZZ


            - Scritto da: MaKs


            Esatto, questo numero univoco per ogni

            beta


            tester è associato al numero IP con il

            quale


            il beta tester scarica XP (così dice


            l'articolo nelle prime righe).


            La domanda di cat è legittima, se il
            beta


            tester passa per un proxy, MS
            associerà il


            nr univoco di quel XP all'IP del proxy
            da


            cui il tester sta passando e quando MS

            vedrà


            quell'ID univoco di XP su un sito warez

            chi


            andrà a cercare? Il proxy!



            e' semplice, non puoi.

            Dal sito Microsoft si scarica solo con una

            loro aplicazione, quindi niente anonimato.

            Non credo comunque che sia un associazioni

            UID ip, ma UID login.



            Ciao

            beh una qualsiasi applicazione può essere
            benissimo spoofata attraverso tool ke si
            trovano ovunque. piuttosto la questione è
            quella di aver saputo sta cosa in tempo
            oppure dal fatto d essere stati previdenti
            parandosi il posteriore anke essendo
            all'oscuro di sta cosa.Prima di tutto grazie a tutti.Io per esempio ci avrei pensato subito. Persino nei collegamente di IE5.5 è inserito di default l'auto certificazione del sistema operativo, senza contare gli auto-update automatici. Considerando che chi per la prima volta utilizza un computer passa per la prima volta da un windowzM.E. piratato, M$ avrà di conseguenza ingenti dati su quanti suoi OS illegali vengono utilizzati, perchè i neofiti non intuiscono subito queste pratiche ( almeno fino a che non mettono un firewall, come è successo a me).Se è vero che basta affidarsi a un proxy per aggirare la trappola per micro$topi, allora non è stata messa per il target di persone che sanno cos'è un server proxy, o almeno un anonimyzer.Io credo che la questione dell'autenticazione di queste beta serva soprattutto a rilevare dati di mercato sulla eventuale potenziale diffusione auspicabile della release finale, destinata ad utenza pari a quella di Millenium Edition.In sintesi, il fine del tranello è di farne uno spyware diffondendolo perchè è l'ultimo, quindi è trendy.?
          • Anonimo scrive:
            Re: un'ingenua domanda...

            e' semplice, non puoi.
            Dal sito Microsoft si scarica solo con una
            loro aplicazione, quindi niente anonimato.
            Non credo comunque che sia un associazioni
            UID ip, ma UID login.E' esatto.Come beta tester MS ho una coppia login-password univoca tra tutti i beta tester ufficiali (quelli scelti da M$ per intenderci, non quelli che hanno comprato la beta sul sito) di WinXP nel mondo.Per accedere al download di ogni nuova versione beta devo prima inserire questi dati, quindi è molto probabile, se non certo, che siano questi i dati usati per "marcare" l'ISO, e non certamente un indirizzo IP che può essere farlokko.ByeeZeross
        • Anonimo scrive:
          Re: un'ingenua domanda...
          - Scritto da: Amon
          Esatto, questo numero univoco per ogni beta
          tester è associato al numero IP con il quale
          il beta tester scarica XP (così dice
          l'articolo nelle prime righe).E se io beta tester nn lo scarico XP???La beta di office XP me l'hanno mandata a casa con un cd, mica l'ho scaricata (x esempio)
  • Anonimo scrive:
    In definitiva si firma un e-contratto
    Credo che la politica MS per i beta tester non sia tanto sbagliata, quando si partecipa a un testing si accettano certe regole.
    • Anonimo scrive:
      Re: In definitiva si firma un e-contratto
      mi sa che così non si troveranno più beta tester...... che vantaggi ho a farlo io utente normale?
      • Anonimo scrive:
        Re: In definitiva si firma un e-contratto
        I betatester hanno diritto a ricevere le versioni finali dei programmi (office, windows etc..) che hanno un certo valore sul mercato, quindi ci guadagnano con il software e con la possibilita' di sperimentare in anteprima i nuovi prodotti (per chi lavora nel campo informatico il tempo vola...) senza usare costosi abbonamenti MSDN.Se lavori in un ufficio di progettazione mica passi a tutti tuoi amici i progetti per le gare? Microsoft ha torto su tantissime cose, ma sul monitorare certe cose proprio no.
        • Anonimo scrive:
          Re: In definitiva si firma un e-contratto
          - Scritto da: Giano
          I betatester hanno diritto a ricevere le
          versioni finali dei programmi (office,
          windows etc..) che hanno un certo valore sul
          mercato, quindi ci guadagnano con il
          software e con la possibilita' diNon è vero che te li danno gratis.Ti danno un misero sconticino... io che posso ancora comprare office con la licenza studente nn lo uso nemmeno questo sconticino...
      • Anonimo scrive:
        Re: In definitiva si firma un e-contratto
        Perche' il vantaggio che cerchi quale e', vendere copie pirata in anteprima?Quando vai beta tester ti esponi a provare migliaia di magagne e bachi sul tuo pc.... di certo non cerchi dei vantaggi!
Chiudi i commenti