SKY risolve il buco-privacy

Nei giorni scorsi un lettore di Punto Informatico aveva segnalato una falla nel sistema di registrazione del portale di SKY Italia. Ora il problema è superato. SKY a PI: abbiamo agito subito


Roma – C’era un piccolo antipatico problema sul portalone di SKY Italia, www.skytv.it : come segnalato a Punto Informatico da Stefano S., con una semplice operazione e un po’ di intuito era possibile visualizzare liberamente alcuni dati relativi ai clienti dell’operatore satellitare.

In sostanza, accedendo alla pagina di registrazione era possibile inserire un numero di “codice account” di 7 cifre fasullo, associare nel campo “codice smart card” un numero qualsiasi, ad esempio 1: a quel punto, cliccando su “continua” il sistema forniva nome, cognome ed indirizzo dell’utente.

Perché il “giochino” funzionasse, era solo necessario che il numero di 7 cifre fosse compreso nell’elenco di SKY: possedendo un numero utente era sufficiente andare a ritroso per scovare quei dati.

Punto Informatico non appena accertata l’esistenza della falla ha contattato SKY Italia che l’ha immediatamente presa in carico.

“Il disguido segnalato da Punto Informatico – ha spiegato SKY al nostro giornale – è stato originato da un bug presentatosi in occasione del completo restyling e del rinnovo dei sistemi informativi di gestione del portale, avvenuto all’inizio di settembre”. “Si è trattato evidentemente – ha continuato l’azienda – di un episodio del tutto indipendente dalla nostra volontà: le procedure di registrazione e la gestione dei dati relativi agli utenti recepiscono integralmente la regolamentazione sulla tutela della Privacy. Il disguido, anche grazie alla segnalazione ricevuta dalla redazione di PI, è stato corretto con la massima tempestività”.

Chi cercasse ora di sfruttare la falla si troverebbe dinanzi ad un messaggio di errore.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ecco chi è la Novell
    1995L'uscita di Windows 95 farà passare la gente ad un vero Sistema Operativo OS/2- risultato OS/2 è morto1998La ridicola richiesta di sistemi Windows NT favorirannol'adozione di NetWare- risultato Netware è morto2005 Il costo di upgrade per i sistemi Windows Vista favoriranno l'adozione di Novell Linux Desktop.- risultato ? lascio a voi le conclusioniPer farla breve sono 10 anni che la Novell spara certe minchiate mi dispiace per lei ma è saltata sul cavallo sbagliatoLinux va bene per la nicchia non è stato concepito per rimpiazzare Windows quindi perchè preoccuparsene ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco chi è la Novell
      - Scritto da: Anonimo

      1995
      L'uscita di Windows 95 farà passare la gente ad
      un vero Sistema Operativo OS/2

      - risultato OS/2 è morto

      1998
      La ridicola richiesta di sistemi Windows NT
      favoriranno
      l'adozione di NetWare

      - risultato Netware è morto


      2005
      Il costo di upgrade per i sistemi Windows Vista
      favoriranno l'adozione di Novell Linux Desktop.

      - risultato ? lascio a voi le conclusioni

      Per farla breve sono 10 anni che la Novell spara
      certe minchiate mi dispiace per lei ma è saltata
      sul cavallo sbagliato
      Linux va bene per la nicchia non è stato
      concepito per rimpiazzare Windows quindi perchè
      preoccuparsene ?Hai copiato un messaggio che uno ha lasciato su slashdot senza neanche capirlo. Lui diceva, "quante volte l'ho sentito dire" e non si riferiva specificatamente a Novell, infatti OS2 era di IBM. Comunque potevi almeno mettere la fonte, hai fatto una figura da cioccolataio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ecco chi è la Novell
        - Scritto da: Anonimo
        Hai copiato un messaggio che uno ha lasciato su
        slashdot senza neanche capirlo. Lui diceva,
        "quante volte l'ho sentito dire" e non si
        riferiva specificatamente a Novell, infatti OS2
        era di IBM. Comunque potevi almeno mettere la
        fonte, hai fatto una figura da cioccolataio.No no ho capito benissimo la sostanza è che Novell racconta balle.Per quanto riguarda il rippaggio spudorato su slashdotnon ci vedo nulla di male anzi la prossima volta posto tutto l'articolo e ci metto il mio copyright :@
        • Anonimo scrive:
          Re: Ecco chi sei
          - Scritto da: Anonimo
          Per quanto riguarda il rippaggio spudorato su
          slashdot
          non ci vedo nulla di male anzi la prossima volta
          posto tutto l'articolo e ci metto il mio
          copyright :@quoto l'onestà di quest'uomo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco chi è la Novell
      - Scritto da: Anonimo

      1995
      L'uscita di Windows 95 farà passare la gente ad
      un vero Sistema Operativo OS/2chi lo ha detto?un link?
      1998
      La ridicola richiesta di sistemi Windows NT
      favoriranno
      l'adozione di NetWare
      chi lo ha detto?un link?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ecco chi è la Novell


      1995
      L'uscita di Windows 95 farà passare la gente ad
      un vero Sistema Operativo OS/2

      - risultato OS/2 è mortoEra il caso di non parlare di questa cosa, visto che si trattava del piu' grande caso di Vaporware mai successo. Bill Gates che reclamizzava OS/2, ve lo ricordate? Proprio una pessima citazione

      1998
      La ridicola richiesta di sistemi Windows NT
      favoriranno
      l'adozione di NetWare

      - risultato Netware è mortoUn altro caso che sarebbe stato meglio tacere. Era un'altra chiara dimostrazione della potenza di un monopolio. E la giustizia, con i suoi tempi biblici, e' intervenuta troppo tardi.

      2005
      Il costo di upgrade per i sistemi Windows Vista
      favoriranno l'adozione di Novell Linux Desktop.

      - risultato ? lascio a voi le conclusioni
      Windows conquistera' sempre piu' il settore home e buona parte dei desktop negli uffici.Nei settori dove invece conta di piu' che le cose funzionino, perdera' ancora terreno.Inoltre MS dovra' convincere i suoi utenti ad adottare i nuovi sistemi operativi, e lo fara', ovviamente, in accordo con la sua "partner" Intel.Ovviamente il monopolio OS+Office aiutera' l'un l'altro: non puoi avere Office se non hai il nuovo OS e viceversa. Naturalmente ammesso che stavolta la giustizia non sia piu' veloce...
      Per farla breve sono 10 anni che la Novell spara
      certe minchiate mi dispiace per lei ma è saltata
      sul cavallo sbagliatoAttento, non e' un cavallo ma un asino, ed e' alle tue spalle!!!
      Linux va bene per la nicchia non è stato
      concepito per rimpiazzare Windows quindi perchè
      preoccuparsene ?Infatti. Dipende da quant'e' grande questa nicchia, no? Ho visto Linux girare anche sui sistemi VME, l'ho visto in scatolette, l'ho visto scalare sui grossi sistemi, pensa che potresti dialogare con un sistema Linux persino quando accendi la luce di casa tua... comincia a fare un po' paura.....
  • Anonimo scrive:
    Novell in gravi difficoltà finanziarie
    I suoi investitori hanno "consigliato" di ridurre personale e spese destinate a R&D.
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell in gravi difficoltà finanziar
      - Scritto da: Anonimo
      I suoi investitori hanno "consigliato" di ridurre
      personale e spese destinate a R&D.Strano, non si fanno soldi con l'opensource?Ecco la loro prossima strategia: vendere ghiaccio agli eschimesi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell in gravi difficoltà finanziar
      - Scritto da: Anonimo
      I suoi investitori hanno "consigliato" di ridurre
      personale e spese destinate a R&D.La stessa cosa che si diceva di IBM diversi anni fa, quando ha deciso di sostenere linux. Adesso le vendite dei server IBM/Linux vanno a gonfie vele
      • Anonimo scrive:
        Re: Novell in gravi difficoltà finanziar
        - Scritto da: Anonimo
        La stessa cosa che si diceva di IBM diversi anni
        fa, quando ha deciso di sostenere linux. Adesso
        le vendite dei server IBM/Linux vanno a gonfie
        veleNon mi pare proprio. Negli anni 80 c'era una corrente (anche interna) che proponeva lo splitting in diverse compagnie. Poi è arrivato il "biscottaro" Lou Gerstern che ha rifocalizzato l'azienda, l'ha incentivata a vendere quello che avevano nei laboratori, ha chiuso alcuni rami secchi (tra cui OS/2). Tanto per fare un esempio IBM nel software su piattaforma Intel ha cominciato a fare i soldi con NT quando con LINUX ci giocavano in pochissimi. Java è stata la chiave di volta.Quanto a dire che le vendite dei server IBM vadano a gonfie vele con LINUX mi pare una sparata marketing.
        • Anonimo scrive:
          Re: Novell in gravi difficoltà finanziar
          - Scritto da: Anonimo
          Quanto a dire che le vendite dei server IBM
          vadano a gonfie vele con LINUX mi pare una
          sparata marketing.Usare google è troppo faticoso vero?http://www.google.it/search?hs=CQu&hl=it&client=firefox-a&rls=org.mozilla%3Aen-US%3Aofficial&q=vendite+server+linux+ibm&btnG=Cerca&meta=http://www.macitynet.it/macprof/aA18657/index.shtmlhttp://www.vnunet.it/detalle.asp?ids=/Notizie/PC_e_Mondo_Digitale/Linux/20030212006&from=hemeroteca&pagina=1Il tutto è verificabile dal rapporto annuale degli investitori che puoi trovare nel sito di IBM (se lo sai cercare ;-) )
      • Anonimo scrive:
        Re: Novell in gravi difficoltà finanziar
        certo ma perche' vendono il computer con assieme linux.Suse vende solo Linux e c'e' chi lo regala!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Novell in gravi difficoltà finanziar
          - Scritto da: Anonimo
          Suse vende solo Linux e c'e' chi lo regala!!Anche red-hat e non mi sembra che sia in difficoltà.... anzi
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell in gravi difficoltà finanziar
      - Scritto da: Anonimo
      I suoi investitori hanno "consigliato" di ridurre
      personale e spese destinate a R&D.esatto, novell è un animale in agonia che con la coda vorrebbe buttar giù MS e le altre aziende ancora in ottima formahttp://www.01net.it/01NET/HP/0,1254,3_ART_21651,00.html
    • Anonimo scrive:
      chi ti manda?
      Sei un rivenditore Microsoft?
    • Anonimo scrive:
      Re: Novell in gravi difficoltà finanziar
      - Scritto da: Anonimo
      I suoi investitori hanno "consigliato" di ridurre
      personale e spese destinate a R&D.Ma abbi pazienza... SuSE Linux ti fa cos'ì paura??
  • Anonimo scrive:
    [OT] Vignetta
    http://www.cagle.com/working/050817/ares.jpg
  • Anonimo scrive:
    Intanto Novell si è assicurata con Mono
    Novel almeno è stata più furba di tutte lealtre, perchè nella sua distro è l'unica adavere il cross-platform dell'architettura .net.Al PDC05 si sono addirittura organizzaticon uno stand "selvaggio":http://www.mono-project.com/MeetingPDCDi sicuro tutte le aziende che l'anno prossimosaranno costrette a passare a Linux per icosti delle licenze microsoft (in ripida ascesa)per non perdere le funzionalità delle loro2.000.000 di righe di codice scritte in VB quale distro pensate sceglieranno?Novell è nei guai, ma non è stupida...
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto Novell si è assicurata con M
      ciaoooohai provato a fare il porting di qualcosa da .NET win --
      Mono?:))ciaoooo
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto Novell si è assicurata con M
        - Scritto da: Anonimo
        ciaoooo


        hai provato a fare il porting di qualcosa da .NET
        win --
        Mono?Ma io avevo capito che non servisse per quello.Cioè tu ti scarichi le librerie mono su windows e con Visual C++ fai i tuoi programmini che poi puoi utilizzare anche su linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto Novell si è assicurata con M

          Cioè tu ti scarichi le librerie mono su windows e
          con Visual C++ fai i tuoi programmini che poi
          puoi utilizzare anche su linux.
          ehm.. beh... uhm... HAHAHAHAHAHAHAHAHA !!!!!!!:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D:D forse se dai un'occhiata al sito di mono ti chiarisci le idee... :|
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M
            - Scritto da: Anonimo
            forse se dai un'occhiata al sito di mono ti
            chiarisci le idee... :|Forse non ha usato i termini giusti, ma i concetti son quelli. Tu scrivi un programma usando vbnet o c# e quello gira su entrambe le piattaforme perchè il framework sottostante è il solito. Mono è scritto seguendo le specifiche pubbliche di dotnet, quindi è compatibile con esso (anche se non ancora completo), in più ci trovi le specifiche per creare applicazioni gtk, sfruttare cairo ecc... ecc...Adesso torna tu sul sito di mono e cercando troverai diverse applicazioni multipiattaforma
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M

            Forse non ha usato i termini giusti, ma i
            concetti son quelli. no, ha detto proprio un'altra cosa!... se si vogliono fare discorsi tecnici, un minimo di linguaggio tecnico!
            Adesso torna tu sul sito di mono e cercando
            troverai diverse applicazioni multipiattaformail fatto che si possano fare "alcune" applicazioni multipiattaforma non significa che mono e ms.net siano compatibili (cosa di cui sarei molto felice).
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M
            - Scritto da: Anonimo
            no, ha detto proprio un'altra cosa!... se si
            vogliono fare discorsi tecnici, un minimo di
            linguaggio tecnico!Sono io quello di prima, veramente ho fatto una domanda implicita e tu hai risposto come un maleducato.

            il fatto che si possano fare "alcune"
            applicazioni multipiattaforma non significa che
            mono e ms.net siano compatibili (cosa di cui
            sarei molto felice).Non ho detto questo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M

            Sono io quello di prima, veramente ho fatto una
            domanda implicita e tu hai risposto come un
            maleducato.uuuuuhhh come siamo permalosi! adesso dovrei arrabbiarmi io! :@ Ma non credo che un nostro battibecco interesserebbe a qualcun altro nel forum.



            il fatto che si possano fare "alcune"

            applicazioni multipiattaforma non significa che

            mono e ms.net siano compatibili (cosa di cui

            sarei molto felice).

            Non ho detto questo...Comunque, tra post tutti Anonimi, mi riesce difficile capire chi dice cosa (OK, sono anonimo anch'io...)Ricominciamo da capo. Il post iniziale parlava di riutilizzare 20.000 linee di VB con mono. In realtà la maggior parte dei programmi VB non sono solo sequenze di If... End If, ma utilizzano a mani basse componenti non-vb, oggetti com/ole che non sono portabili su linux. Quindi mi sa che le 20.000 linee rimarranno dove sono...adios
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M
            - Scritto da: Anonimo
            realtà la maggior parte dei programmi VB non sono
            solo sequenze di If... End If, ma utilizzano a
            mani basse componenti non-vb, oggetti com/ole che
            non sono portabili su linux. Quindi mi sa che le
            20.000 linee rimarranno dove sono...Ma hai capito a chge serve il framework?!?

            adios
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M

            Ma hai capito a chge serve il framework?!?Io sì, tu?Fai una cosa, prendi un bell'applicativo vb e prova a farlo girare su mono. Magari ti renderai conto.Mo basta, ho da fare.adios
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M
            - Scritto da: Anonimo
            Fai una cosa, prendi un bell'applicativo vb e
            prova a farlo girare su mono. Magari ti renderai
            conto.Certo che non gira, un programma vb non gira neppure con dotnet se è per quello
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M


            Fai una cosa, prendi un bell'applicativo vb e

            prova a farlo girare su mono. Magari ti renderai

            conto.

            Certo che non gira, un programma vb non gira
            neppure con dotnet se è per quellobeh, di solito con poche modifiche su .net si riesce a far girare (il discriminante rispetto al portarlo a mono su linux è dato soprattutto dalle componenti esterne).Ma vedo che sei d'accordo anche tu che i 2000000 di linee di vb non gireranno su novell.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M


            Ma vedo che sei d'accordo anche tu che i 2000000

            di linee di vb non gireranno su novell.

            neanche su dotnetinfatti, a meno di non modificarle, ma che c'entra????
            Mi sa che hai un po di confusione in testa tra vb
            e vb.netAssolutamente no. Sei tu che sembri uno dei tanti che parlano per sentito dire.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M
            - Scritto da: Anonimo
            il fatto che si possano fare "alcune"
            applicazioni multipiattaforma non significa che
            mono e ms.net siano compatibili (cosa di cui
            sarei molto felice).Forse non hai capito bene.... ti ripeto:mono è l'implemantazione multipiattaforma del framework di windows. Mono è stato fatto seguendo le specifiche pubbliche di microsoft. In mono c'è già un "compilatore" per c# e per vbnet. Ora, il fatto che non sia completo non significa che non è compatibile con dotnet. Quello che esiste è compatibile con dotnet ad eccezzione di tutta quella parte sulle gtk e cairo.Un porting di applicazioni dotnet su mono non è impossibile come vuoi far intendere tu.... casomai il contrario può essere impossibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M

            Un porting di applicazioni dotnet su mono non è
            impossibile come vuoi far intendere tu....
            casomai il contrario può essere impossibile.Non dico che sia impossibile... ma nemmeno pressoché automatico come voleva far intendere il post iniziale.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M
            - Scritto da: Anonimo
            Non dico che sia impossibile... ma nemmeno
            pressoché automatico come voleva far intendere il
            post iniziale.Quando l'implementazione sarà completata lo diventerà
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M


            Non dico che sia impossibile... ma nemmeno

            pressoché automatico come voleva far intendere
            il

            post iniziale.

            Quando l'implementazione sarà completata lo
            diventeràPiacerebbe anche a me ;)... Ma magari nel frattempo ms avrà cambiato le specifiche :(, o avrà sviluppato un suo "dialetto" differente dalle specifiche ufficiali...
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M
            - Scritto da: Anonimo

            Quando l'implementazione sarà completata lo

            diventerà

            Piacerebbe anche a me ;)... Ma magari nel
            frattempo ms avrà cambiato le specifiche :(, o
            avrà sviluppato un suo "dialetto" differente
            dalle specifiche ufficiali...Quello è uno dei rischi, il dover sempre rincorrere...però....nel frattempo mono potrebbe esser diventato anche meglio di dotnet.... non si sa mai
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto Novell si è assicurata con M

            Quello è uno dei rischi, il dover sempre
            rincorrere...però....
            nel frattempo mono potrebbe esser diventato anche
            meglio di dotnet.... non si sa maiguarda, io ho seguito con molto interesse la nascita di mono e dotGnu, però...ms.net è stato rilasciato mi pare nel 2001, ora siamo nel 2005 e mono mi sembra ancora molto acerbo... Non parliamo poi dell'IDE MonoDevelop, molto scarna...Insomma, allo stato attuale se dovessi iniziare un nuovo progetto sw, non penserei di utilizzare mono come piattaforma. Ah, ormai siamo OT.
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto Novell si è assicurata con M
      I pezzenti del Mono Team sono stati cacciati al PDC5@^
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto Novell si è assicurata con M
      - Scritto da: Anonimo

      Novel almeno è stata più furba di tutte le
      altre, perchè nella sua distro è l'unica ad
      avere il cross-platform dell'architettura .net.
      Di sicuro tutte le aziende che l'anno prossimo
      saranno costrette a passare a Linux per i
      costi delle licenze microsoft (in ripida ascesa)
      per non perdere le funzionalità delle loro
      2.000.000 di righe di codice scritte in VB
      quale distro pensate sceglieranno?
      Per le aziende che sviluppano (non credo passeranno a mono) di sicuro non serve usare la distribuzione di novell, avranno uno straccio di sistemista che gli mette mono su macchine con distribuzioni scelte in base ad altri criteri (sicurezza, stabilita'). Per le altre aziende, se sono un po' grossine, vale lo stesso, un sistemista c'e' quasi sempre dentro, e mono lo puo' mettere su quel che vuole.Ma piuttosto perche' sti pezzenti continuano a fingere di programmare usando .net e non passano a qualcosa di piu' informatico (ansi c, vim, gcc, cpp, gdb)?
  • Anonimo scrive:
    e certo..
    quando ieri dicevano il contrario tutti a dire che aveva ragione oggi giustamente Novell dice questo..Vedremo i tempi ci daranno ragione che problema c'e' ? ;)
  • Anonimo scrive:
    Novell rosica
    Cara la mia Novell perchè non fai come la Microsoft che copia le features Apple ?come dici ? i tuoi tecnici indiani non sono capaci di fare certe scopiazzature ? http://www.pcmag.com/slideshow/0,1206,l=&s=25696&a=159919,00.asp
  • Anonimo scrive:
    Già come parla Novell.....
    Già come parla Novell sembra che questa abbia intenzione di tirarsi la zappa sui piedi! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Già come parla Novell.....
      - Scritto da: Anonimo
      Già come parla Novell sembra che questa abbia
      intenzione di tirarsi la zappa sui piedi! :DGli utlimi anni sono stati disastrosi senza 400 milioni di dollari donati dalla microsoft sto trimestra andava in perdita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Già come parla Novell.....
        Con quello che costano Windows e Office, coi requisiti hardware sempre maggiori, col rischio del DRM che potrebbe essere usato per costringere ad installare solo prodotti Microsoft ecc... l'idea che un'azienda possa affidarsi a soluzioni open anche per sentirsi meno legata a un singolo fornitore di software è plausibilissima!
        • Anonimo scrive:
          Re: Già come parla Novell.....
          - Scritto da: Anonimo
          Con quello che costano Windows e Office, coi
          requisiti hardware sempre maggiori, col rischio
          del DRM che potrebbe essere usato per costringere
          ad installare solo prodotti Microsoft ecc...
          l'idea che un'azienda possa affidarsi a soluzioni
          open Novell paladino dell'Open Source? Guardate che quella dittta è una brutta bestia e ha perso i clienti proprio perchè si sono comportati male vendendo prodotti nettamente inferiori. Io lavoravo sui loro prodotti e ho visto come (mal)trattavano clienti e rivenditori. Incredibile dictu ma MS e IBM sono molto più corrette e aperte.
          • doppiaemme scrive:
            Re: Già come parla Novell.....
            Ciaosono d'accordo con te sul fatto che Novell avesse un atteggiamento arrogante e spocchioso con i clienti.Ritengo invece che come file e printer server nel '98 Netware fosse una tecnologia superiore a quello che sarebbe stato AD.Comunque per esperienza personale posso dire che anche MS una volta radicatasi in un'azienda ha gli stessi comportamenti che già avevo visto da parte di Novell ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Già come parla Novell.....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Già come parla Novell sembra che questa abbia

        intenzione di tirarsi la zappa sui piedi! :D


        Gli utlimi anni sono stati disastrosi senza 400
        milioni di dollari donati dalla microsoft sto
        trimestra andava in perdita.che dono?
  • Anonimo scrive:
    Traduzione
    "molte aziende hanno bisogno di soluzioni semplici anche con un limitato numero di funzioni"Ovvero:Vendiamo prodotti limitati"Invece di una soluzione per tutti, a prescindere dalle esigenze specifiche, Novell Desktop può essere personalizzato per le workstation di una singola impresa"Ovvero:Gli home user non li conquisteremo mai, speriamo almeno di farcela con le workstation in qualche azienda con istinti suicidi"Volete veramente pagare l'eccesso di funzionalità di Windows, capace di distrarre i vostri impiegati e ridurre la loro produttività?"Ovvero:Offriamo un software poverissimo di funzioni" in questo modo si offre una sicura alternativa a Windows, in grado di agevolare un adeguato ritorno di investimento per i clienti, più che un sicuro introito per i fornitori di programmi di licenza"Ovvero:Vi attiriamo con del software opensource e poi vi prendiamo a mazzate con i costi per l'assitenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Traduzione
      Ottima sintesi complimenti :Daggiungo che la Novell oggi sta sotto 1.3% e gli analistiinvocano tagli del personale sopratutto in india e europache grande azienda @^
    • Anonimo scrive:
      Re: Traduzione
      Diciamo che una strategia commerciale basata solamente sul guardare cosa fanno i loro competitor potrebbe essere la spiegazione del perché gli azionisti Novell chiedono a gran voce le dimissioni del management ...http://news.com.com/Novell+shareholder+urges+company+spinoffs%2C+cuts/2100-1014_3-5861373.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Traduzione
        Beh, novell e microsoft seguono due linee di sviluppo diverse: la prima sviluppa con continuità il suo SO, la seconda per macrotappe. Di conseguenza immediatamente prima e immediatamente dopo la data di rilascio di un nuovo Windows, tutti i SO opensource si troveranno in vantaggio o ad inseguire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Traduzione
      - Scritto da: Anonimo
      "molte aziende hanno bisogno di soluzioni
      semplici anche con un limitato numero di
      funzioni"

      Ovvero:
      Vendiamo prodotti limitatiOppure: Vendiamo prodotti semplici da usare, senza troppi inutili fronzoli
      "Invece di una soluzione per tutti, a prescindere
      dalle esigenze specifiche, Novell Desktop può
      essere personalizzato per le workstation di una
      singola impresa"

      Ovvero:
      Gli home user non li conquisteremo mai, speriamo
      almeno di farcela con le workstation in qualche
      azienda con istinti suicidiOppure:Visto che windows è pacchettizzato, noi vi proponiamo soluzioni personalizzate (le più redditizie)
      "Volete veramente pagare l'eccesso di
      funzionalità di Windows, capace di distrarre i
      vostri impiegati e ridurre la loro produttività?"

      Ovvero:
      Offriamo un software poverissimo di funzioniOppure:Le funzionalità aggiunte a Vista sono inutili per l'azienda, meglio un software veramente produttivo
      " in questo modo si offre una sicura alternativa
      a Windows, in grado di agevolare un adeguato
      ritorno di investimento per i clienti, più che un
      sicuro introito per i fornitori di programmi di
      licenza"

      Ovvero:
      Vi attiriamo con del software opensource e poi vi
      prendiamo a mazzate con i costi per l'assitenza.Oppure:Invece di legarvi mani e piedi con microsoft, che vi costringe a costosi aggiornamenti costanti di office, windows, antivirus, firewall, adntidialer ecc... ecc..., passate all'opensource. A fronte di una spesa iniziale dovuta al passaggio di programmi e dati, si assiste ad un ritorno di investimento dovuto alla stabilità del software, alla sua sicurezza, all'ampia gamma di software opens in circolazione (spesso gratuito)
      • Anonimo scrive:
        Re: Traduzione
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        "molte aziende hanno bisogno di soluzioni

        semplici anche con un limitato numero di

        funzioni"



        Ovvero:

        Vendiamo prodotti limitati

        Oppure:
        Vendiamo prodotti semplici da usare, senza troppi
        inutili fronzoli


        "Invece di una soluzione per tutti, a
        prescindere

        dalle esigenze specifiche, Novell Desktop può

        essere personalizzato per le workstation di una

        singola impresa"



        Ovvero:

        Gli home user non li conquisteremo mai, speriamo

        almeno di farcela con le workstation in qualche

        azienda con istinti suicidi

        Oppure:
        Visto che windows è pacchettizzato, noi vi
        proponiamo soluzioni personalizzate (le più
        redditizie)


        "Volete veramente pagare l'eccesso di

        funzionalità di Windows, capace di distrarre i

        vostri impiegati e ridurre la loro
        produttività?"



        Ovvero:

        Offriamo un software poverissimo di funzioni

        Oppure:
        Le funzionalità aggiunte a Vista sono inutili per
        l'azienda, meglio un software veramente
        produttivo


        " in questo modo si offre una sicura alternativa

        a Windows, in grado di agevolare un adeguato

        ritorno di investimento per i clienti, più che
        un

        sicuro introito per i fornitori di programmi di

        licenza"



        Ovvero:

        Vi attiriamo con del software opensource e poi
        vi

        prendiamo a mazzate con i costi per l'assitenza.

        Oppure:
        Invece di legarvi mani e piedi con microsoft, che
        vi costringe a costosi aggiornamenti costanti di
        office, windows, antivirus, firewall, adntidialer
        ecc... ecc..., passate all'opensource. A fronte
        di una spesa iniziale dovuta al passaggio di
        programmi e dati, si assiste ad un ritorno di
        investimento dovuto alla stabilità del software,
        alla sua sicurezza, all'ampia gamma di software
        opens in circolazione (spesso gratuito)Belle entrambe le sintesi ma alla fine l'unica cosa che conta è che l'azienda sceglie l'os che le fornisce il programma o i programmi con i quali si considera produttiva poi può essere quello che vuole anche il Commodore Basic
        • Anonimo scrive:
          Re: Traduzione
          I miei complimenti.Osservazioni intelligenti, precise e ottimamente esposte.Grazie di aver esposto il tuo punto di vista.Celestino
        • jclark scrive:
          Re: Traduzione
          - Scritto da: Anonimo
          Onestamente Vista richiede un botto di risorse
          (parole dei loro sviluppatori) solo per avere dei
          fronzoli. Giustificare un cotanto upgrade con le
          novità presentate finora (molte copiate... ma non
          penso che ci sia nulla di male) richiederà molto
          sforzo... forse la massa degli utilizzatori
          desktop cambieranno il PC e pirateranno come al
          solito Win... ma le aziende? Andate da loro a
          dire che devono cambiare tutti i computer e
          pagare Vista per qualche luccichio in più.... Se
          già oggi sono restii a sganciare il grano,
          figuratevi domani!in alcuni casi "obtorto collo" dovranno farlo
          Pagare per Vista e non poter utilizzare tutte le
          opzioni per mancanza di risorse penso che faccia
          molto incazzare un eventuale compratore. Novell
          parla sicuramente per interesse (come tutte le
          aziende del resto) ma mi sembra che abbia
          ragione. Nel momento del lancio di Vista e
          nell'anno e mezzo successivo perso che saranno in
          tanti a guardarsi intorno.
          e purtoppo si troveranno in braghe di tela per diverse ragioni.
          Vi ricordate quanto tempo c'ha messo XP ad
          entrare nei PC? 1 e 1/2 - 2 anni. Eppure non
          richiedeva molte risorse in più. Tuttora in molti
          usano Win2000 (soprattutto aziende) ed
          addirittura il 98SE. Non sono molti i computer di
          oggi con le risorse dichiarate da Microsoft per
          andare "sicuri": 3GHz, 2G di Ram, Hard Disk
          dell'ultima generazione, Schede grafiche che
          usano quasi solo i videogiocatori... le aziende
          dovrebbero rifarsi il parco macchine o rinunciare
          a quasi tutte le novità solo per l'onore di
          COMPERARE Vista? Ma scherziamo?

          Questa sarà molto facilmete la molla cha farà
          scattare l'idea dell'alternativa. Non credo
          proprio di essere veggente, sarei illogico nel
          pensare il contrario.

          Sul versante desktop Vista sarà sicuramente più
          "cool" soprattutto se utilizzarà grafica
          vettoriale e i modaioli sono un pò dappertutto...
          ma l'upgrade sarà comunque tosto! Anche se i
          prezzi si abbasseranno, per un sistema del genere
          1500 Euro (Vista compreso, come al solito!) te li
          chiederanno lo stesso! Quanti riusciranno a
          vincere la tentazione di avere un nuovo SO? Non è
          che qualcuno per avere per forza qualcosa di
          nuovo sarà disposto almeno a provare le
          alternative? Fosre la storia sta per cambiare e
          non grazie a Linux, Mac e gli altri... stavolta
          (incredibilmente) mi sembra che a Redmond abbiano
          sbagliato la strategia. Forse avranno qualche
          asso nella manica, ma per ora non riesco proprio
          ad immaginare cosa possa essere.Si chiama compatibilita' la bestia nera, o meglio retrocompatibilita'.Ti faccio un esempio reale e relativamente recente, lo scorso anno si trattava di rifare una parte del parco macchine in ditta, ok noi usiamo i Dell che tutto sommato hanno un vantaggioso rapporto qualita'/prezzo.La tipologia di macchinee era da splittare in due, le workstation "cattive" per fare cad e le macchine normali (o meno performatnti) per fare il resto.L'acquisto della ferramenta e' filato liscio, i casini sono cominciati quando abbiamo dovuto fare i conti con le licenze di office e di inventor, usiamo il vecchio 97 con installazione server il nuovo 2003 non prevede quel tipo di installazione a meno che per centinaia di utenti (almeno cosi dice il manager che si occupa di licenze e affini).A farla breve tra cad e office e' venuto fuori un botto ma un botto grosso, per il cad visto che effettivamente solo 4 persone lo usano in modo pesante e continuativo mi sono detto proviamo il varicad in trial version costa un sacco di meno e per gli altri potrebbe essere una soluzione accettabile.Bene preso installato su un paio di macchine risultato quando aprivano i disegni fatti con il vecchio cad o anche il nuovo del noto produttore le linee di disegno erano da una parte le quote risultavano sfalsate di una spanna o giu' di li, i piani si fondevano in un unica entita' e altre piacevolezze del genere, per altro i 2 utenti erano molto soddisfatti del prodotto che giudicavano facile ed intuitivo oltre che pensato apposta per la meccanica, quindi decisamente valido ma e' 39 GB di disegni precedentemente prodotti come li trattiamo?Stesso discorso per i documenti office provato staroffice, openoffice abiword alcuni documenti non venivano nemmeno aperti altri avevano la formattazione completamente sfalsata i documenti con all'interno immagini (tipicamente i manuali) erano un macello, ti risparmio la quantita' numerica di dati precedentemente realizzata e da convertire.Risultato finale 2 mesi di test massacranti con l'utenza che rogna e che trova ogni scusa possibile per lamentarsi (e' notorio che spesso fanno cosi') ma che obbiettivamente aveva ragione il piu' delle volte, una quantita' prossima al Tera di imprecazioni e moccoli vari tirati dal sottoscritto, qualita' del lavoro scarsa.Percui siamo stati costretti a prendere 9 licenze di cad e non so quante di office 2003 per poter lavorare.Io non credo onestamente che in 1 anno o anche 2 o 3 si riesca a fare reverse a tale punto da far diventare totalmente compatibile quello che si ha in casa, e dato che costa di piu' non poter dare un servizio alla nostra clientela in fatto di documentazione e supporto che una macchina con su vista credo che le aziende come la mia dovranno cedere e la cosa ci spiace a me per motivi se li vogliamo cosi chiamare ideologici a loro per motivi economici ma il fatto che ci dispiaccia non cambia che li dovremo finire.
        • Anonimo scrive:
          Re: Traduzione

          stavolta
          (incredibilmente) mi sembra che a Redmond abbiano
          sbagliato la strategia. Forse avranno qualche
          asso nella manica, ma per ora non riesco proprio
          ad immaginare cosa possa essere.Credo che si chiami Palladium. Supportato tra l'altro da IBM e HP che recentemente continuano a fare "favori" all'open source...
      • Anonimo scrive:
        Re: Traduzione
        - Scritto da: Anonimo
        Oppure:
        Vendiamo prodotti semplici da usare, senza troppi
        inutili fronzoliConseguenza:va bene che sono semplici, ma qui manca qualcosa e mi sa che il passaggio lo dobbiamo rimandare (vedi Monaco)
        Oppure:
        Visto che windows è pacchettizzato, noi vi
        proponiamo soluzioni personalizzate (le più
        redditizie)Conseguenza:le più redditizie per chi vi ha fatto il contratto di assistenza visto che vi costerà come la ricostruzione della Germania dopo la seconda guerra mondiale.
        Oppure:
        Invece di legarvi mani e piedi con microsoft, che
        vi costringe a costosi aggiornamenti costanti di
        office, windows, antivirus, firewall, adntidialer
        ecc... ecc..., passate all'opensource. A fronte
        di una spesa iniziale dovuta al passaggio di
        programmi e dati, si assiste ad un ritorno di
        investimento dovuto alla stabilità del software,
        alla sua sicurezza, all'ampia gamma di software
        opens in circolazione (spesso gratuito)Conseguenza:Hey ma qui mi mandano dei file di Office 12 che non riesco ad aprire.Hey ma qui gli impiegati si trovano male con i nuovi programmi e la produttività è rallentata.Hey ma questo passaggio alla fine mi è costato più che rimanere con Windows e ci siamo complicati la vita.Hey ma quanto costa quest'assistenza!
        • Anonimo scrive:
          Re: Traduzione
          - Scritto da: Anonimo
          Hey ma qui mi mandano dei file di Office 12 che
          non riesco ad aprire.Se sono io la P.A. sono loro che si devono adattare...
          Hey ma qui gli impiegati si trovano male con i
          nuovi programmi e la produttività è rallentata.Possibile ma temporaneo...
          Hey ma questo passaggio alla fine mi è costato
          più che rimanere con Windows e ci siamo
          complicati la vita.Forse nell'immediato. Il vantaggio dovrebbe essere visto nel medio-lungo periodo...
          Hey ma quanto costa quest'assistenza!Eh eh eh vedi sopra. Se costa troppo, cambiala. Mica sei legato mani e piedi come con Win*.
        • Anonimo scrive:
          Re: Traduzione
          - Scritto da: Anonimo

          Oppure:

          Vendiamo prodotti semplici da usare, senza
          troppi

          inutili fronzoli

          Conseguenza:
          va bene che sono semplici, ma qui manca qualcosa
          e mi sa che il passaggio lo dobbiamo rimandare
          (vedi Monaco)No, il passaggio lo rimandiamo perchè si deve fare un porting di applicazioni/dati. Questo NON vuol dire che non si farà

          Oppure:

          Visto che windows è pacchettizzato, noi vi

          proponiamo soluzioni personalizzate (le più

          redditizie)

          Conseguenza:
          le più redditizie per chi vi ha fatto il
          contratto di assistenza visto che vi costerà come
          la ricostruzione della Germania dopo la seconda
          guerra mondiale.Le più redditizie perchè il fornitore non compra il software (ma collabora insieme ad altri allo sviluppo). Quindi i costi del fornitore sono abbattutti, i guadagni sono maggiori a parità di prezzo. Il cliente si ritrova software PERSONALIZZATO. Un po' la differenza tra acquistare una giacca al Euromercato o dal sarto..... pensala come vuoi ma quella del sarto è la migliore.
          Conseguenza:
          Hey ma qui mi mandano dei file di Office 12 che
          non riesco ad aprire.Falso, con OpenOffice 2 li apri tranquillamente. Anzi, meglio che i doc, visto che i nuovi formati di Microsoft sono xml
          Hey ma qui gli impiegati si trovano male con i
          nuovi programmi e la produttività è rallentata.Falso, gli impiegati devono utilizzare unicamente i programmi dell'azienda. A prescindere da quello che utilizzano. Mi stai dicendo che le banche che utilizzano i terminali stupidi sono meno produttive? questa è una stupidata
          Hey ma questo passaggio alla fine mi è costato
          più che rimanere con WindowsSe il passaggio è tra windows a linux, potrebbe anche esser costato di più (com'è vero il contrario *nix-
          win), ma un investimento si misura a lungo termine.Se tu investi in immobili, all'acquisto di una casa dici "cavolo, questa casa mi è costata tanto.... conveniva tenermi il danaro sotto il materazzo".... oppure "ho investito in case, a lungo termine vedro i frutti"
          Hey ma quanto costa quest'assistenza!Hei ma quanto mi costa chiamare il tecnico tutte le volte a rimuovere dialer, quanto mi costa rimanere fermo, quanto mi costa riavviare il computer ad ogni aggiornamento (o quasi). Considera le aziende con centinaia di client (magari disposti su più sedi) e poi renditi conto di cosa significa anche un semplice riavvio (io lavoro in una di queste e ne sò qualcosa)
          • Anonimo scrive:
            Re: Traduzione

            Hei ma quanto mi costa chiamare il tecnico tutte le volte a rimuovere
            dialer, quanto mi costa rimanere fermo, quanto mi costa riavviare il
            computer ad ogni aggiornamento (o quasi). Considera le aziende
            con centinaia di client (magari disposti su più sedi) e poi renditi
            conto di cosa significa anche un semplice riavvio (io lavoro in una di
            queste e ne sò qualcosa)ma valà con tutte queste menate vecchie come il cucco! zonealarm free(o firewall winxp)+adaware se+avg free e 6 a posto!continuate a rosicare linari & comp tanto il vostro 1% non crescerà MAI
          • Anonimo scrive:
            Re: Traduzione
            - Scritto da: Anonimo

            Hei ma quanto mi costa chiamare il tecnico tutte
            le volte a rimuovere
            dialer, quanto mi costa
            rimanere fermo, quanto mi costa riavviare il

            computer ad ogni aggiornamento (o quasi).
            Considera le aziende
            con centinaia di client
            (magari disposti su più sedi) e poi renditi

            conto di cosa significa anche un semplice
            riavvio (io lavoro in una di
            queste e ne sò
            qualcosa)

            ma valà con tutte queste menate vecchie come il
            cucco! zonealarm free(o firewall winxp)+adaware
            se+avg free e 6 a posto!
            continuate a rosicare linari & comp tanto il
            vostro 1% non crescerà MAIMa no! Con linux combatti il monopolio di microsoft! Vai dal capo e diglielo e guarda che faccia fa.Si sa che le aziende quando investono lo fanno seguendo principi etico morali.Poi digli della libertà di scelta che ti offre: se devi cambiare lo scanner hai la libertà di guardare tutta la lista degli scanner supportati da SANE e di pregare che qualcuno di questi lo vendano ancora da qualche parte.Le stampanti non avranno tutti quei tool inutili per la pulizia delle testine.E poi che bella l'assistenza! Stimola i contatti sociali! Magari tra i tuoi impiegati e qualcuno del supporto nascerà qualche nuovo amore, visto che si sentiranno tutti i giorni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Traduzione
            - Scritto da: Anonimo
            ma valà con tutte queste menate vecchie come il
            cucco! zonealarm free(o firewall winxp)+adaware
            se+avg free e 6 a posto!Fammi capire, tu vai su centinaia di pc dell'azienda ad installare zonealarm, adaware ed avg?!? Affidi i server a strumenti del genere? E quando devi aggiornare che fai, telefoni a tutti o ti fai il giro? Tu non hai proprio presente che cosa significa gestire molti server e centinaia di client. Quì si parla di media e grande realtà (che poi son la maggioranza delle PA e delle grosse aziende)
            continuate a rosicare linari & comp tanto il
            vostro 1% non crescerà MAISapessi quanto me ne può importare, per me l'importante è avere meno rogne. Delle percentuali dei desktop linux non me ne può importare una mazza (però ricordati che internet stà in piedi grazie all'OPENS.... giusto per darti un idea dell'importanza dei prodotti open)
          • Anonimo scrive:
            Re: Traduzione
            - Scritto da: Anonimo
            stà in piedi grazie all'OPENS.... giusto per
            darti un idea dell'importanza dei prodotti open) ehm... l'openS???
          • Anonimo scrive:
            Re: Traduzione
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            stà in piedi grazie all'OPENS.... giusto per

            darti un idea dell'importanza dei prodotti
            open)

            ehm... l'openS???Open Source.... come siamo permalosi ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Traduzione

      "molte aziende hanno bisogno di soluzioni
      semplici anche con un limitato numero di
      funzioni"

      Ovvero:
      Vendiamo prodotti limitatiOvvero:Vendiamo un numero limitato di assistenti alla scrittura, dalla motoretta al disegnino di Einstein che sembra non aumentino molto la produttivita'. E cosi' tante altre belle cose, che piacciono i primi 10 minuti e poi perdi mesi a capire come disabilitarli e perche' te li ritrovi ancora

      "Invece di una soluzione per tutti, a prescindere
      dalle esigenze specifiche, Novell Desktop può
      essere personalizzato per le workstation di una
      singola impresa"
      Ovvero:
      Gli home user non li conquisteremo mai, speriamo
      almeno di farcela con le workstation in qualche
      azienda con istinti suicidiOvvero:puo' darsi che le aziende che producono videogiochi abbiano esigenze diverse da quelle che producono ferri da stiro.
      "Volete veramente pagare l'eccesso di
      funzionalità di Windows, capace di distrarre i
      vostri impiegati e ridurre la loro produttività?"
      Ovvero:
      Offriamo un software poverissimo di funzioniOvvero:se vuoi il tetris, installatelo da solo. Oppure dimmelo, te lo installo gratuitamente...
      " in questo modo si offre una sicura alternativa
      a Windows, in grado di agevolare un adeguato
      ritorno di investimento per i clienti, più che un
      sicuro introito per i fornitori di programmi di
      licenza"
      Ovvero:
      Vi attiriamo con del software opensource e poi vi
      prendiamo a mazzate con i costi per l'assitenza.Ovvero:Il Sistema operativo e' una risorsa di base, direi vitale e quindi non puo' e non deve essere controllato da un monopolista. Il programma per monitorare la produzione di carta igienica, invece, sono fatti tuoi
      • Anonimo scrive:
        Re: Traduzione
        - Scritto da: Anonimo
        Ovvero:
        Vendiamo un numero limitato di assistenti alla
        scrittura, dalla motoretta al disegnino di
        Einstein che sembra non aumentino molto la
        produttivita'. E cosi' tante altre belle cose,
        che piacciono i primi 10 minuti e poi perdi mesi
        a capire come disabilitarli e perche' te li
        ritrovi ancoraOvvero:Non sei stato mai in una grande azienda o negli uffici di una banca dove i Desktop hanno Windows con tutto disabilitato e questi problemi non esistono.
        Ovvero:
        puo' darsi che le aziende che producono
        videogiochi abbiano esigenze diverse da quelle
        che producono ferri da stiro.Ovvero:I videogiochi per PC occupano il 4% del mercato, evidentemente a casa non giocano solo con i videogiochi e la cosa non fa fatturare proprio due lire a Microsoft.
        Ovvero:
        se vuoi il tetris, installatelo da solo. Oppure
        dimmelo, te lo installo gratuitamente...Ovvero:Leggi sopra: agli impiegati puoi limitare il Desktop come vuoi.
        Ovvero:
        Il Sistema operativo e' una risorsa di base,
        direi vitale e quindi non puo' e non deve essere
        controllato da un monopolista. Il programma per
        monitorare la produzione di carta igienica,
        invece, sono fatti tuoiOvvero:A noi azienda che ci frega che sia monopolista, a noi interessa risparmiare ed essere produttivi, non fare ideologia informatica.
        • Anonimo scrive:
          Re: Traduzione


          - Scritto da: Anonimo

          Ovvero:

          Vendiamo un numero limitato di assistenti alla

          scrittura, dalla motoretta al disegnino di

          Einstein che sembra non aumentino molto la

          produttivita'. E cosi' tante altre belle cose,

          che piacciono i primi 10 minuti e poi perdi mesi

          a capire come disabilitarli e perche' te li

          ritrovi ancora

          Ovvero:
          Non sei stato mai in una grande azienda o negli
          uffici di una banca dove i Desktop hanno Windows
          con tutto disabilitato e questi problemi non
          esistono.Sbagliato. Lavoro in una multinazionale con sedi nelle principali capitali mondiali. Ti scrivo da Pechino.Da quanto dici, le famose "features" servono per essere disabilitate.....


          Ovvero:

          puo' darsi che le aziende che producono

          videogiochi abbiano esigenze diverse da quelle

          che producono ferri da stiro.

          Ovvero:
          I videogiochi per PC occupano il 4% del mercato,
          evidentemente a casa non giocano solo con i
          videogiochi e la cosa non fa fatturare proprio
          due lire a Microsoft.Ho visto che il testo l'hai letto. Diverso e' capirlo.Per curiosita'... qual e' la percentuale per i ferri da stiro?


          Ovvero:

          se vuoi il tetris, installatelo da solo. Oppure

          dimmelo, te lo installo gratuitamente...

          Ovvero:
          Leggi sopra: agli impiegati puoi limitare il
          Desktop come vuoi.Idem


          Ovvero:

          Il Sistema operativo e' una risorsa di base,

          direi vitale e quindi non puo' e non deve essere

          controllato da un monopolista. Il programma per

          monitorare la produzione di carta igienica,

          invece, sono fatti tuoi
          Ovvero:
          A noi azienda che ci frega che sia monopolista, a
          noi interessa risparmiare ed essere produttivi,
          non fare ideologia informatica.Non so cosa sia l' "Ideologia Informatica". Quando ho un problema lo analizzo e ne cerco la soluzione con gli strumenti che ho a disposizione. Un monopolio significa un solo strumento. Ideologia?
          • Anonimo scrive:
            Re: Traduzione
            - Scritto da: Anonimo
            Da quanto dici, le famose "features" servono per
            essere disabilitate.....Disabiliti quelle che non servono per quel tipo di azienda, non mi sembra difficile da capire.Sempre meglio che avere un software limitato e basta, visto che Novell mica ti regala niente.
            Ho visto che il testo l'hai letto. Diverso e'
            capirlo.
            Per curiosita'... qual e' la percentuale per i
            ferri da stiro?Ah iniziamo con "hai letto il testo, diverso è capirlo" e inizi a parlare di "ferri da stiro". Siamo alla frutta eh? Se uno non la pensa come te allora è uno che non capisce (ecco l'ideologia che si fa sentire).No mi spiace l'argomento ferri da stiro lo lascio a te, sicuramente sarai un'autorità in materia.


            Ovvero:
            Non so cosa sia l' "Ideologia Informatica".
            Quando ho un problema lo analizzo e ne cerco la
            soluzione con gli strumenti che ho a
            disposizione. Un monopolio significa un solo
            strumento. Ideologia?Visto che puoi scegliere tra Novell e Windows (o Mac o altro), il monopolio a quanto pare non esiste. Al massimo c'è un'azienda che domina il mercato. L'ideologia informatica è quella del linaro che mente a se stesso e al mondo intero pur di esaltare linux. I vantaggi di passare da windows a linux sono ancora tutti da dimostrare, vedi Monaco.
          • Anonimo scrive:
            Re: Traduzione
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Da quanto dici, le famose "features" servono per

            essere disabilitate.....

            Disabiliti quelle che non servono per quel tipo
            di azienda, non mi sembra difficile da capire.Il punto che sembra sfuggirti come un'anguilla e': che senso ha passare (pagare, sia il SW che l'aggiornamento HW) ad un nuovo SO se una buona parte delle innovazioni saranno comunque disabilitate?
            Visto che puoi scegliere tra Novell e Windows (o
            Mac o altro), il monopolio a quanto pare non
            esiste. Al massimo c'è un'azienda che domina il
            mercato.Con percentuali superiori al 90%, parlare di monopolio, anche se formalmente inesatto, rende benissimo il concetto.
            L'ideologia informatica è quella del linaro che
            mente a se stesso e al mondo intero pur di
            esaltare linux. I vantaggi di passare da windows
            a linux sono ancora tutti da dimostrare, vedi
            Monaco.Il fatto che nonostante le difficolta' continuino ad andare avanti, dovrebbe suggerirti qualche cosa...
          • Anonimo scrive:
            Re: Traduzione


            - Scritto da: Anonimo

            Da quanto dici, le famose "features" servono per

            essere disabilitate.....
            Disabiliti quelle che non servono per quel tipo
            di azienda, non mi sembra difficile da capire.Direi di si, invece. Soprattutto se devo pianificare delle spese piu' elevate per questo.
            Sempre meglio che avere un software limitato e
            basta, visto che Novell mica ti regala niente.Ops, allora e' scappato qualcosa. Si parlava di un diverso tipo di business.....

            Ho visto che il testo l'hai letto. Diverso e'

            capirlo.

            Per curiosita'... qual e' la percentuale per i

            ferri da stiro?
            Ah iniziamo con "hai letto il testo, diverso è
            capirlo" e inizi a parlare di "ferri da stiro".No, veramente hai risposto con un argomento totalmente fuori tema. Cercavo di farlo notare in maniera gentile...
            Siamo alla frutta eh? Se uno non la pensa come te
            allora è uno che non capisce (ecco l'ideologia
            che si fa sentire).Non ho detto come la penso.
            No mi spiace l'argomento ferri da stiro lo lascio
            a te, sicuramente sarai un'autorità in materia. Veramente lavoro nel settore aerospaziale. Mi spiace dirtelo, ma Windows, nella maggior parte della applicazioni (non parliamo di quelle critiche, ovviamente, dove i criteri di produzione e validazione del software sono ben diversi) e' bandito.Mi informero' per i ferri da stiro, immagino che anche la loro produzione non sia un problema banale. Sai, quando devi ingegnerizzare un prodotto i problemi si fanno ben pesanti.
            Visto che puoi scegliere tra Novell e Windows (o
            Mac o altro), il monopolio a quanto pare non
            esiste. Al massimo c'è un'azienda che domina il
            mercato.
            L'ideologia informatica è quella del linaro che
            mente a se stesso e al mondo intero pur di
            esaltare linux. I vantaggi di passare da windows
            a linux sono ancora tutti da dimostrare, vedi
            Monaco.Non sono quella cosa li' e non ho parlato di ideologie. L'unico a farlo sei rimasto proprio tu, chissa' com'e'.Ad ogni modo, e' un dato di fatto, in tutti i settori dell'informatica dove non c'e' un "attaccamento dell'utente" alle 4 funzioni imparate e dove non c'e' problema di compatibilita' con i documenti di Word, Win sta perdendo terreno.Per fare un sistema che sta chiuso in un armadio e che deve funzionare 24h per almeno 20 anni non si usa Windows. Windows si usa se il tuo sistema non ha problemi ad essere resettato frequentemente.Altri sistemi, invece, si adattano molto meglio... tutto qui.NOTA - non ho parlato di altri sistemi, ho solo risposto (andando anch'io fuori tema, e di questo mi scuso con tutti i lettori)
    • Anonimo scrive:
      Re: Traduzione

      Ovvero:
      Vendiamo prodotti limitatimah, a questo pensa gia' M$, non vedo cometi sia venuta in mente l'idea
      Gli home user non li conquisteremo mai, speriamo
      almeno di farcela con le workstation in qualche
      azienda con istinti suicidise uno compra sw M$ l'istinto l'ha gia', ma e' verooltre ogni limite che l'ho user non verra' mai battuto,dato vendere sw pirata M$ a costo zero, non haalternativa commerciale, e non e' certo una cosa che viene fatta da ieri... etc etc,siamo un po scarsi di fantasia in ufficio?cose' vi hanno aumentato il tempo da passareal bar in M$?
Chiudi i commenti