Skype regala codec

La società ammiraglia del VoIP fa beneficenza? Il suo codec audio ad alta qualità è stato rilasciato per l'impiego da parte di società terze senza costi aggiuntivi. Per tentare di imporre uno standard

Roma – Gratis è gratis, ma i vantaggi che la società ottiene in cambio ripagano ampiamente della scelta : Skype ha rilasciato Silk , il suo codec audio di alta qualità impiegato dalla versione 4.0 del popolare client di Voice over IP, per l’impiego da parte di soggetti terzi in ogni genere di software e dispositivi, siano essi commerciali o meno.

Le caratteristiche di Silk sono da primato, considerando che è in grado di restituire in pieno lo spettro delle frequenze adoperato dalla voce umana, dai 50 ai 12mila Hertz , in maniera compatta ed efficiente e con il 50% di banda in meno rispetto a quanto necessario con Skype 3.0.

Le conversazioni sono così più calde, fluide e naturali, e la decisione di rendere disponibile gratuitamente il codec è figlia della volontà dell’azienda di “arrivare a uno standard per la qualità della voce” sul VoIP, come conferma il general manager della divisione audio&video di Skype, Jonathan Christensen.

Realizzare il codice di Silk ha richiesto uno sforzo significativo, in quanto a investimenti e mero impegno tecnico da parte di Skype, pur tuttavia la sua distribuzione a terzi permetterà di allargare l’interoperabilità del suo client VoIP a una quantità augurabilmente estesa di dispositivi e soluzioni software.

Produttori di set per videoconferenza, telefoni cordless, smartphone e schede sonore, con Silk/Skype 4.0 vincerebbero tutti , offrendo il supporto alla più recente versione della popolare piattaforma di comunicazione vocale P2P senza dover pagare un centesimo per dover ottenere in licenza la principale tecnologia alla sua base.

Dal punto di vista tecnico, Silk è in grado di girare tranquillamente su tutti i processori di classe x86, su sistemi Windows, Mac e Linux e, secondo Skype, il codec funziona anche su processori ARM e MIPS, particolare di non poca importanza se si considera che le suddette architetture di microprocessori sono alla base di smartphone e cellulari avanzati.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • anonimo scrive:
    verissimo. viva il p2p gratuito
    Vero, tristemente vero. Sono di Napoli e so benissimo che acquistando cd pirata per la strada non faccio che alimentare i mali della mia città.Non dico di essere nel giusto scaricando da p2p, ma almeno non dò soldi ad organizzazioni criminali.Piratate i pirati, scaricate gratis.. asd
  • Petengy scrive:
    alla frutta
    ..... siamo veramente arrivati alla frutta......una tal caterba di panzanate prefigura un grado di disperazione semplicemente stratosferico..... poveretti
  • XYZ scrive:
    vogliono davvero distruggere tutto..
    ECCOLA!!! Finalmente l hanno detta! I veri Terroristi hanno deciso che la Pirateria alimenta il Terrorismo!La scusa che tutti sapevamo sarebbe arrivata, ora è qui! Un piccolo passo per il copyright e la sicurezza, un grande balzo Indietro per l'Umanità!Che l'Oscurantismo avanzi!
  • orfano scrive:
    Calamari, dove sei ?????????????
    Visto che la Redazione riferisce la notizia come fosse una cosa seria, qualcuno dovrebbe andar dalla nostra Cassandra e costringerla a tornare.Lei si che saprebbe sbeffeggiare questi involontari comici.
    • Luco, giudice di linea mancato scrive:
      Re: Calamari, dove sei ?????????????
      - Scritto da: orfano
      Visto che la Redazione riferisce la notizia come
      fosse una cosa seria, qualcuno dovrebbe andar
      dalla nostra Cassandra e costringerla a
      tornare.
      Lei si che saprebbe sbeffeggiare questi
      involontari
      comici.Calamari e Minotti sono i più seri di tutta la redazione. O almeno, gli unici che non si mettono a ricopiare pari pari i comunicati di chi sta pieno di soldi ma li valutano con coscienza critica e con un cervello in funzione.
      • XYZ scrive:
        Re: Calamari, dove sei ?????????????
        - Scritto da: Luco, giudice di linea mancato
        - Scritto da: orfano

        Visto che la Redazione riferisce la notizia come

        fosse una cosa seria, qualcuno dovrebbe andar

        dalla nostra Cassandra e costringerla a

        tornare.

        Lei si che saprebbe sbeffeggiare questi

        involontari

        comici.

        Calamari e Minotti sono i più seri di tutta la
        redazione. O almeno, gli unici che non si mettono
        a ricopiare pari pari i comunicati di chi sta
        pieno di soldi ma li valutano con coscienza
        critica e con un cervello in
        funzione.Senza contare poi che la problematica piu seria da affrontare in fondo è proprio la profonda idiozia di questi comunicati, l'irrazionalità delle tesi sostenute da questi oscuri individu, che in realtà altro non sono che l appannaggio di un buon specchietto per le allodole per realizzare progetti ben piu grandi e preoccupanti che il semplice combattere la "pirateria"..Cassandra We Need You.
  • doom roguelike scrive:
    HA HA HA
    che XXXXXXX.punto.
  • Max3D scrive:
    Un commento intelligente ...
    BUM !
  • vday scrive:
    Sì, infatti......
    Bin Laden è sparito perchè ha messo su una centrale di masterizzazione ed è sempre lì a scaricare e masterizzare........... :D :D :D :D :D
  • rock3r scrive:
    ahahaha
    Nonostante i ricercatori ammettano che "non esistono prove del fatto che i terroristi siano largamente coinvolti nella pirateria cinematografica", non per questo rinunciano a temperare gli allarmismi dell'industria di Hollywood: "Queste connessioni potrebbero crescere in futuro". Cioè in sostanza "non abbiamo uno straccio di prova che quello che affermiamo sia vero, ma può essere che questo fantomatico legame di cui non abbiamo prove cresca in futuro." che riassunto diventa "Siete tutti TERRORIISTIII!" :D i ricercatori stimano che se copiare un software può costare 30 centesimi di dollaro, a fronte di una vendita sul mercato a 50 dollari Chi è il XXXXXXXXXX che compra software piratato allo stesso prezzo di quello originale? Anzi, chi è il XXXXXXXXXX che lo paga? E' proprio quello il punto... sennò tanto varrebbe! le pene che pendono sul capo di coloro che violano la proprietà intellettuale a scopo di lucro rappresentano un deterrente meno efficace rispetto a quelle previste per coloro che sono coinvolti in altri tipi di traffici illegali. Ergastolo a chi scarica l'ultimo album degli U2! Ma la pirateria non sarebbe un crimine senza vittime, avvertono i ricercatori: "Tutte le organizzazioni criminali si intrattengono in altri crimini, spesso più seri", il denaro racimolato con pirateria e contraffazione verrebbe travasato in altre attività illecite. Insomma: la pirateria è l'unico motivo per cui esistono criminalità organizzata e terrorismo :D La soluzione di RAND Corporation? Vigilare, reprimere e innestare nei quadri legislativi internazionali e locali delle regole più rigide e delle punizioni capaci di dissuadere gli attori di questi traffici. Net neutrality, privacy, diritti umani, proporzionalità della pena: questi sconosciuti. Nonostante si stia lavorando a livello istituzionale, i ricercatori invitano i cittadini alla responsabilizzazione: "Se comprate dei DVD pirata - avvertono - c'è una buona possibilità che almeno parte del vostro denaro finisca nelle mani della criminalità organizzata e che questa provveda a finanziare attività criminali, anche il terrorismo". Quindi se scarico dal mulo o da torrent non faccio niente di male... lasciatemi vivere in santa pace allora!
    • Luigi Foglia scrive:
      Re: ahahaha
      Ma la verità delle major del disco e
      della musica è che non sanno più a cosa
      aggrapparsi per mangiare a 4 ganascie e
      ingrassarsi sempre di più.Hanno dei modelli di
      business obsoleti per le loro vendite.Secondo
      questi io dovrei comprare almeno 5 album musicali
      e 3 film ogni mese,in media dovrei spendere
      100/200uro per comprare la loro "mer*a"!Breatny
      Spears,XXXXXXX,chi ancora?Ma va laaaa!La cosiddetta"pirateria" non è un danno,ma
      un bene per loro stessi e per tutti noi perchè
      conosciamo nuovi artisti e nuovi talenti.Ma
      questo non vogliono
      capirlo!Perchè??
  • umh scrive:
    ma io...
    ...eviterei di dar notizie del genere, c'e' gia' abbastanza disinformazione a riguardo
  • SardinianBoy scrive:
    TERRORISMO?
    ..ma quale terrorismo?Siamo alle solite.Ogni anno leggo la stessa news girata e rigirata in maniera diversa ma sempre lo stesso tipo di notizia?In casa mia possiedo circa 2 mila cd/dvd tra film e musica..eppure non mi sembrano le cause principali del terrorismo!Li ho quasi tutti scaricati,condivisi ecc...ma non mi pare di aver alimentato circuiti di terrorista,e non mi pare di aver dato soldi a terroristi!Nemmeno comprando da 1 marocchino.Questa del terrorismo è solo una scusa bella e buona.Ora che PIRATE BAY ha vinto la causa,facendo cadere tutte le accuse contro di essa..a chi devono cercare ora?Il povero marocchino/senegalese che vende in strada è un possibile terrorista?No!Stà solo cercando di mangiare un panino..e se ci riesce,porta qualcosa alla famiglia.Alzi la mano chi non ha mai scaricato un mp3 o un album musicale intero!E forse forse i governi,compreso quello italiano, non hanno ancora compreso il vero significato della parola "Pirata" , Pirateria , Hacker.Ecco quì una spiegazione :http://www.hancproject.org/wp/index.php
  • pensavo scrive:
    ma allora..
    ...anche le gara di appalto truccate? quindi anche lo stato finanzia le organizzazioni criminali!
  • attonito scrive:
    bombardiamo l'iran!
    eccola li'.Scusa perfetta per invadere l'iran (che tra l'altro, mi stanno sui XXXXXXXX).Mr. President, quando scateniamo l'attacco? che tra l'altro e' un ottimo modo per risollevare l'economia mondiale. E non tema, il fedele alleato italiano sara' al suo fianco (con i tacchi, come al solito).
  • samu scrive:
    in altre news
    studio medico in cui si dimostra come la pirateria invecchia la pelle e aumenti le probabilita' di colesterolo alto.
    • panda rossa scrive:
      Re: in altre news
      - Scritto da: samu
      studio medico in cui si dimostra come la
      pirateria invecchia la pelle e aumenti le
      probabilita' di colesterolo
      alto.Non dimenticare l'XXXXXXXzione precoce e l'impotenza.
    • pensavo scrive:
      Re: in altre news
      - Scritto da: samu
      studio medico in cui si dimostra come la
      pirateria invecchia la pelle e aumenti le
      probabilita' di colesterolo
      alto.Non solo.vogliamo parlare delle frequenze degli mp3 piratati che non sono uguali a quelle delle originali e potrebbero provocare il tumore al timpano?O del fatto che chi pirata e rivende spesso vende non solo cd piratati ma anche droghe, e spesso è a sua volta tossico e quindi spesso ha malattie come aids e quindi infetta altra gente?cioè.. è logico..per il principio per il quale la pena deve essere commisurata al reato bisognerebbe lapidare tutti gli spacciatorie ascoltatori di musica piratata
  • Beppe scrive:
    Terrorismo?
    Hahahaha, si me lo vedo il terrorista dell'IRA all'angolo che spaccia dvd pitata della guerra dei mondi, i terroristi sono 4-5 persone al mondo che sono a capo delle multinazionali della musica, loro vorrebbero farci pagare per una canzone che NOI cantiamo in bagno mentre ci radiamo, vorrebbero inoltre che la canzone fosse scelta tra una delle loro ETICHETTA, nel caso che noi fossimo uditi da famigliari in casa, dovrebbero pagare anche loro.Questa è la realtà, sempre colpa dei terroristi, anzi tra un po sarà un terrorista chi ascolta musica senza aver pagato questo o quello, hahahaha....che tristezza...MA ci prendono per scemi????!!!!
  • Marco Ravich scrive:
    Giusto, meglio il P2P !
    Condanno chiunque acquisti e venda materiale piratato: oltre alla pessima qualità e al prezzo spropositato, si finisce per foraggiare la criminalità.Le pene, già molto severe, andrebbero inasprite.Legalizzazione del file sharing è la via per combattere il terrorismo.
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: Giusto, meglio il P2P !
      sei una XXXXX!
    • anonimo scrive:
      Re: Giusto, meglio il P2P !
      Esatto, mi hai letto nel pensiero.Checchè se ne dica, se proprio si devono spendere dei soldi per contenuti digitali, meglio darli alla siae. Lungi da me dal pensare che pagare 20 euro un cd sia giusto, ma sempre meglio che foraggiare mafie fare.Poi, ovvio, la soluzione più "giusta" da questo punto di vista rimane il p2p ;)
  • eheheh scrive:
    ma infatti noi scarichiamo gratis
    noi scarichiamo gratis e non finanziamo nessun terrorista mentre gli USA hanno finanziato Bin Laden fino all'altro giorno adesso verrà fuori che siamo stati noi a tirar giù le torri gemelle
  • lufo88 scrive:
    che idiozia
    Cosa c'entra il file sharing in tutto ciò? Nulla. Perché nessuno ci guadagna. ah no, aspettate mi stavo dimenticando dei miliardi dei miliardi di miliardi di euro che quelli di TPB guadagnerebbero!
  • lellykelly scrive:
    chi genera molto profitto
    è più facile che involontariamente [|-
    ] finanzi questo genere di attività.gli "amigo" che cercano di rifilare i cd nei bar non ponso che riescano neppure a portarsi a casa la cena...
  • Marco Poli scrive:
    Siamo alle solite
    Quando leggo "foraggiato da denaro e documenti della Motion Picture Association " mi spiego tutto.Io navigo in internet da quando esiste ma vorrei conoscere una sola persona che scarica materiale pirata PAGANDO. Che senso ha? a questo punto me lo compro originale. Tra l'altro il 99% del materiale pirata si trova senza dover sborsare un solo centesimo. I colossi del cinema e della musica dovrebbero venire incontro alle necessità degli utenti con prezzi d'attacco. Con la crisi che c'è chi può permettersi di pagare 15-20 euro per un cd o un dvd? E inoltre, dati alla mano, i cinema sono sempre strapieni quindi a chi la raccontano? Finchè ci sono 4 vecchietti conservatori a capo di queste società, che non vedono come si è evoluto il mercato, continueranno ad esserci battaglie inutili contro un esercito di poveri che non ha più i soldi neppure per mangiare.
    • z f k scrive:
      Re: Siamo alle solite
      - Scritto da: Marco Poli
      Io navigo in internet da quando esiste ma vorrei
      conoscere una sola persona che scarica materiale
      pirata PAGANDO. Che senso ha? a questo punto meNon hai capito (e forse l'articolo non e' tanto chiaro).La Rete e' solo il mezzo con il quale le organizzazioni malavitose (e quelle terroristiche) si procurerebbero il materiale.Una volta ottenuto lo screener o l'iso o quel che e', si mette in moto la macchina: stampa/masterizzazione cd/dvd, stampa copertina, assemblaggio, distribuzione e vendita per strada/negozio complice.L'unica cosa interessante e' la considerazione sui margini di profitto. La cosa curiosa, invece, e' che li abbiano confrontati con quelli della marijuana... Temo che i soldi veri li facciano con la XXXXXXX.CYA
      • lellykelly scrive:
        Re: Siamo alle solite
        mi è capitato di vedere quelche millisecondo di uno screenere, non capisco proprio come si faccia a scaricarlo per vederlo, figurati a comprarlo... qua c'è la cultura del "io sono più meglio perchè li vedo aggratis e prima di te"
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Siamo alle solite
          - Scritto da: lellykelly
          mi è capitato di vedere quelche millisecondo di
          uno screenere, non capisco proprio come si faccia
          a scaricarlo per vederloCi sono screener e screener.Dal più scarso al migliore:1) c'è quello fatto al cinema dallo spettatore col pubblico in sala presente;2) c'è quello fatto al cinema dall'amico del cinema con la telecamera senza pubblico in sala;3) c'è quello fatto nottetempo in laboratorio dalla copia in 35mm presa in prestito dal cinema con amici compiacenti che viene poi restituita al mattino; questi si facevano all'inizio ora è più difficile trovarne (e sono quelli a cui più spesso ricorre il circuito pirata commerciale) ma normalmente hanno qualità più che buona;4) c'è quello fatto muxando l'audio italiano preso dal cinema col pubblico in sala al DVD per la stampa americano o al DVD zona 1 (se già uscito);5) c'è quello fatto muxando l'audio italiano preso dal cinema col pubblico in sala al DVD per la stampa americano o al DVD zona 1 (se già uscito);6) c'è quello fatto rippando i dvd che vengono dati alla stampa (si riconoscono perché hanno una qualità molto alta e periodicamente ci sono scritte che dicono che è una versione non per la vendita e altre menate).Per fare qualche esempio di film più o meno recenti:- lo screener di Gomorra era del primo tipo ed era penoso (immagine tagliata e storta, audio cavernoso);- lo screener dell'ultimo Indiana Jones sempre del primo tipo ma era di qualità più alta soprattutto nel video (quasi a livello vhs);- lo screener di Rambo era del terzo tipo ed era di qualità buona (non ottima ma più che guardabile);- il primo screener dei simpson era del quarto tipo ed era eccellente per il video e buono per l'audio (con qualche risata di troppo ma vabbè);- il secondo screener dei simpson era del quinto tipo ed era praticamente perfetto (da 9 e 1/2) sia video che audio;- il penultimo harry potter (non so l'ultimo) era del sesto tipo ed era eccellente (da 10)La qualità varia molto anche all'interno di ogni tipo di ripresa.Col tempo impari a scremare le fonti e capire al volo dal nome del gruppo che l'ha rilasciato o dai tag che ha se è una release buona o no.
    • lellykelly scrive:
      Re: Siamo alle solite
      però mi ricordo che fino a qualche anno fa, giravano sti "twilight" con dentro sw craccati, e dovevi pagarli. adesso non so che fine abbiano fatto.da un cliente ho trovato un dvd tedesco con dentro di tutto, 2-3 anni fa.secondo me il problema c'è, ma la causa e i risultati sono differenti da quello che dicono.la pirateria viene sfruttata dalle ditte e dagli utenti domestici, per due scopi molti differenti.
      • vday scrive:
        Re: Siamo alle solite
        - Scritto da: lellykelly
        però mi ricordo che fino a qualche anno fa,
        giravano sti "twilight" con dentro sw craccati, e
        dovevi pagarli. adesso non so che fine abbiano
        fatto.
        da un cliente ho trovato un dvd tedesco con
        dentro di tutto, 2-3 anni
        fa.
        secondo me il problema c'è, ma la causa e i
        risultati sono differenti da quello che
        dicono.
        la pirateria viene sfruttata dalle ditte e dagli
        utenti domestici, per due scopi molti
        differenti.Ormai non li fanno più perchè anni fà con il 56k costava troppo scaricare. Si faceva prima e con meno spesa con i twilight o simili, bastava che si riunissero un po' di amici e la spesa era irrisoria. Oggi con l'ADSL non ha più senso, la gente scarica gratis ed ammortizza il costo dell'abbonamento NON FINANZIANDO PIU' I "TERRORISTI" ( ;))!
        • Luco, giudice di linea mancato scrive:
          Re: Siamo alle solite
          - Scritto da: vday
          Ormai non li fanno piùNo per farli li fanno ancora, a cercarli si trovano, suppongo si vendano ancora nelle aree remote del mondo dove la banda larga è ancora una chimera.
      • Luco, giudice di linea mancato scrive:
        Re: Siamo alle solite
        - Scritto da: lellykelly
        però mi ricordo che fino a qualche anno fa,
        giravano sti "twilight" con dentro sw craccati, e
        dovevi pagarli. adesso non so che fine abbiano
        fatto.Ci sono ancora ma nessuno li caga più perché sui p2p fai prima e trovi solo quello che ti serve senza le altre menate.
    • pensavo scrive:
      Re: Siamo alle solite

      Finchè ci sono 4 vecchietti
      conservatori a capo di queste società, che non
      vedono come si è evoluto il mercato,
      continueranno ad esserci battaglie inutili contro
      un esercito di poveri che non ha più i soldi
      neppure per
      mangiare.Secondo me non è il fatto che siano vecchi o giovani, sanno benissimo che ormai devono trovare altri modelli di business perchè il loro è obsoleto. Ma, invece di fare questo, semplicemente cercano di fare + denaro possibile e sfruttano il fatto che "legalmente" hanno in molti casi (non tutti!) anche la "ragione" e il diritto di farlo.Chi glielo fa fare di sbattersi per trovare un modello di business "etico" e in accordo con i popoli, quando guadagnano molti + soldi continuando così?Per fare sempre + cassa non guardano in faccia a nessuno e semplicemente si appellano ad ogni possibile maniera per aumentare i loro introiti.L'unica maniera per combattere sarebbe quella di cambiare le leggi e la vedo dura dato che chi può farlo non è il popolo (la democrazia in realtà non esiste e se esistesse non sarebbe poi un paradiso), ma sono i legiferatori che in molti casi sono sponsorizzati o corrotti dalle persone di potere economico tra cui i suddetti signoroni delle majors.Poi si sa che essi stessi sanno benissimo che stano già guadagnando una marea di soldi. Mi dispiace per molti registi, cantanti etc etc.. che di quei soldi ne vedono pochi pochi.. ma colpa loro che si affidano a dei criminali.
  • Alessio scrive:
    Ci sarebbe da ridere...
    ...se non fosse che questo rappresenta solo uno delle migliaia di tentativi messi in atto dalle major per far credere ai legislatori di tutto il mondo che la rete rappresenta il diavolo assoluto e che va castrata a tutti costi.Immondizia.
  • TDC4ever scrive:
    Speriamo non ci credano...
    "il software da alla mafia più soldi della droga" affermazione che da sola invalida qualunque pretesa di serietà dello studio e delle associazioni che lo promuovono.Spero vivamente che nessuno creda a questa roba, a nessun livello... pensate se domani un politico legge e dice boh adesso faccio un megaprovvedimento contro la mafia: metto un sistema di controllo sull'intera rete così siamo sicuri...!...seguendo quel che dicono sti tizi si arriverebbe alla censura...Pensare che dietro ognuna di quelle associazioni tanto blasonate c'è qualcuno che paga... è lampante che questa gente i soldi non se li suda... che si trovino un lavoro vero invece di partorire simili documenti!
    • giancarlofff scrive:
      Re: Speriamo non ci credano...
      Fra poco diranno che la pirateria favorisce A.I.D.S.
    • 01234 scrive:
      Re: Speriamo non ci credano...
      affermazione apparentemente assurda...nel merito ammetto la mia ignoranza delle cifre; in ogni caso penso che legalizzando le droghe si farebbe un danno alla mafia molto peggiore...
      • Joliet Jake scrive:
        Re: Speriamo non ci credano...
        - Scritto da: 01234
        affermazione apparentemente assurda...nel merito
        ammetto la mia ignoranza delle cifre; in ogni
        caso penso che legalizzando le droghe si farebbe
        un danno alla mafia molto
        peggiore...E' il principale motivo per cui non lo fanno...
    • qwerty scrive:
      Re: Speriamo non ci credano...
      "...seguendo quel che dicono sti tizi si arriverebbe alla censura..."Guarda che c'è già.
  • Maser scrive:
    Mafia Camorra &co.
    Se la criminalità organizzata italiana si finanzia con la pirateria abbiamo buone speranze di non vedere mai una legge anti p2p :D
    • lellykelly scrive:
      Re: Mafia Camorra &co.
      parafrsandoti-la criminalità organizzata italiana si finanzia con la legge.piratando abbiamo buone speranze di sconfiggerla.che non vuol dire comprando cose illegali, ma "rubando".
  • CCC scrive:
    mistificazioni
    ... allo stato puroquindi molto molto pericolose
    • lellykelly scrive:
      Re: mistificazioni
      vedrai che pian piano, nell'indifferenza generale, si trasformeranno in imposizioni.
  • AxAx scrive:
    Per la RAND corporation
    si impone lo stesso commento che ricevette Furio dall'omino dell'Aci
  • littlegauss scrive:
    che panzane...
    ...fanno proprio ridere
  • Alessandrox scrive:
    MArgini allettanti?
    Come mai a guadagnarci sono solo i delinquenti e MAI la grande ma povera industria, sempre alla fame, a piangere miseria e richiedere provvedimenti sempre piu' restrittivi ai piedi delle istituzioni?POtrebbero fare una efficace concorrenza alla delinquenza ma niente di tutto questo: continuano a perdere soldi.C'e' qualcosa che non quadra.
    • r1348 scrive:
      Re: MArgini allettanti?
      La verità è che non stanno perdendo soldi, vendono più di prima e continueranno a farlo.Il punto è che il p2p è una rete di distribuzione non controllabile, che da la stessa visibilità all'ultima reginetta del pop come al gruppo che registra nel garage. E questo alle major non piace.
      • lellykelly scrive:
        Re: MArgini allettanti?
        perchè non possono più importi cosa ascoltare, come vestire, come pensare???però non è che stiamo facendo di tutto per essere autonomi nel pensiero, indica che ci va bene usare la testa degli altri, non si "sbaglia"...
    • 01234 scrive:
      Re: MArgini allettanti?
      hai perfettamente ragione: d'altronde le majors fanno copie digitalizzate delle opere che producono...il costo marginale della copia, all'aumentare della tiratura tende a zero, le produzioni chiaramente non costano tutte la stessa cifra, ma il prezzo è sempre lo stesso, e per di più "cartellizzato"la copia a scopo di lucro di chi non ne detiene i diritti è da condannare, però del cartello e dei prezzi esosi i difensori dello status quo non parlano mai...ottusi o in malafede?
      • SardinianBoy scrive:
        Re: MArgini allettanti?
        ...la verità è che siamo più intelligenti di prima e forse stiamo riuscendo ad utilizzare la nostra testa!Non solo per scaricare qualche divx/mp3 che ci interessa..ma anche contenuti diversi che espandono-spero per tutti-la nostra mente..che oggi ha sempre più fame!Credo.
  • Luco, giudice di linea mancato scrive:
    Scaricate e sharate tutto aggratis
    Così non finanziate né le major che sparano le panzane dei terroristi né i terroristi che hanno ben altro a cui pensare.
    • lellykelly scrive:
      Re: Scaricate e sharate tutto aggratis
      eliminiamo i soldi e vedirai che i problemi spariscono
      • Ricky scrive:
        Re: Scaricate e sharate tutto aggratis
        E' interessante come questa cosa sia sempre al centro degli interessi di molti.Quando si tratta di certi movimenti, c'e' un gran fervore, mentre per cose molto piu' importanti e serie nessuno si muove.I soliti maledetti "interessi di parte" che smuovono grandi XXXXXX per parare il XXXX a 4 gatti strapotenti.Il p2p, per definizione, e' scambio gratuito di contenuti.Il guadagno che la pirateria darebbe ai soliti "terroristi" e' da ricercare altrove.E comunque i terroristi se vogliono far soldi devono solo mettere sotto COPYRIGHT la loro definizione: TERRORISTI (c) o Tm :) visto quanto li si nomina a sproposito e solo per XXXXXXX la gente.I soldi, i TANTI SOLDI, sono i governi a muoverli...quindi la domanda che dovremmo porci e' CHI HA COSI' TANTI SOLDI TRA LE MANI DA POTER AIUTARE IL TERRORISMO?!Magari dando appalti alla MAFIA in continuazione, magari polverizzano la legge italiana e garantendo impunita' ai delinguenti di ogni risma,magari spostando denaro all'estero in paradisi fiscali per non pagare le tasse, agevolando altri sistemi che sui soldi LADRATI basano la loro fortuna.Ma no, diamo addosso ai GRANDI CONDIVISORI!E' tutto GRATIS ma nonostante questo i TERRORISTI si ingrassano...come facciano pero' non ce lo dicono mica.Esistono persone che richiedono soldi per prodotti falsificati o copiati in generale ma queste sono una piccola parte e non sono il P2P che tanto si vuol colpire.
        • rock3r scrive:
          Re: Scaricate e sharate tutto aggratis
          - Scritto da: Ricky
          E comunque i terroristi se vogliono far soldi
          devono solo mettere sotto COPYRIGHT la loro
          definizione: TERRORISTI (c) o Tm :) visto quanto
          li si nomina a sproposito e solo per XXXXXXX la
          gente.grande idea! :D
          I soldi, i TANTI SOLDI, sono i governi a
          muoverli...quindi la domanda che dovremmo porci
          e' CHI HA COSI' TANTI SOLDI TRA LE MANI DA POTER
          AIUTARE IL TERRORISMO?! Magari dando appalti alla
          MAFIA in continuazione, magari polverizzano la
          legge italiana e garantendo impunita' ai
          delinguenti di ogni risma,magari spostando denaro
          all'estero in paradisi fiscali per non pagare le
          tasse, agevolando altri sistemi che sui soldi
          LADRATI basano la loro
          fortuna.Ma così facendo ci rimetterebbero i legislatori... come fai a chiedergli una cosa del genere?!? Meglio puntare sui poveri diavoli... già che ci sono potrebbero arrestare Bram Cohen e tutti gli sviluppatori di software p2p per terrorismo!
          Ma no, diamo addosso ai GRANDI CONDIVISORI!E'
          tutto GRATIS ma nonostante questo i TERRORISTI si
          ingrassano...come facciano pero' non ce lo dicono
          mica.forse non c'è questo stringente nesso far le due cose...
          Esistono persone che richiedono soldi per
          prodotti falsificati o copiati in generale ma
          queste sono una piccola parte e non sono il P2P
          che tanto si vuol
          colpire.appunto... sono d'accordo sullo stroncare la pirateria a scopo di lucro, ma questa non ha nulla a che fare con il p2p..
      • Korin Duval scrive:
        Re: Scaricate e sharate tutto aggratis
        - Scritto da: lellykelly
        eliminiamo i soldi e vedirai che i problemi
        sparisconoPoi ti ci vedo a portare a casa lo stipendio in comodi quarti di pecora e chili di sale... :PFuor di battuta, il denaro è un MEZZO. Quando diventa un FINE iniziano i problemi.
        • lellykelly scrive:
          Re: Scaricate e sharate tutto aggratis
          come fanno in startrek non mi sembra male
          • Luco, giudice di linea mancato scrive:
            Re: Scaricate e sharate tutto aggratis
            - Scritto da: lellykelly
            come fanno in startrek non mi sembra maleL'ho già detto nell'altro thread: una volta che ci saranno i replicatori, il denaro stesso perderà di significato, quantomeno per i beni, ma anche per buona parte dei servizi.Oggi esistono i replicatori di dati digitali. Si chiamano copia e incolla. E non c'è nessun motivo per cui non usarli.
      • XYZ scrive:
        Re: Scaricate e sharate tutto aggratis
        - Scritto da: lellykelly
        eliminiamo i soldi e vedirai che i problemi
        sparisconoEliminiamo gli intermediari che svolgendo malamente e in mala fede il loro lavoro nel frattempo ingrassano..Gli oscuri figuri che ogni giorno si adoperano per alterare la percezione di "ciò che andrebbe fatto"..Eliminiamoli, contribuendo cosi a fare in modo che l unico guadagno possibile spetti finalmente SOLO a chi, in quanto creatore di contenuti, merita tutto il frutto del proprio lavoro. La Pirateria, svolta nel modo giusto potrebbe essere la chiave di volta per far si che questo avvenga, divenendo cosi negli effetti, il modello di distribuzione definitivo, libero, incondizionato e soprattutto non controllabile. E' per questo che "loro" si inventano questi buffi paragoni, per strumentalizzare il piu possibile concetti che gli competono, nel vano tentativo di soffocare quella che potrebbe essere una grande e valida quanto positiva presa di coscenza per la società tutta. Questo per me, è influenzare la percezione del bene e del male tramite l alterazione di concetti. Questo, negli effetti, è lo stesso procedimento che viene applicato per convincere poveri cittadini oppressi in Terroristi attraverso un ideale. Questo, IMHO è Terrorismo.
  • neffa scrive:
    e chi gratis?
    E chi scarica gratis allora lo combatte, sottraendo risorse. logico...
    • 01234 scrive:
      Re: e chi gratis?
      non so se combatte, diciamo che rinuncia ad alimentarlo. Così come non combatte le majorsp2p&love :-P
Chiudi i commenti